Operazione verità sulle tariffe elettriche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Operazione verità sulle tariffe elettriche"

Transcript

1 Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n luglio 2005 Stampato in proprio in luglio 2005 In questo numero: Speciale Operazione verità sulle tariffe elettriche Convegno - Roma, 13 luglio 2005 Prezzi e tariffe - Operazione verità sulle tariffe elettriche. Convegno del 13 luglio Il report -Le proposte di Adiconsum Registrazione Tribunale di Roma n. 350 del Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma

2 PREZZI E TARIFFE Operazione verità sulle tariffe elettriche Convegno - Roma, 13 luglio Il report, le proposte di Adiconsum. A Il report Per abbattere le tariffe elettriche c è un unica strada: eliminare gli oneri impropri! diconsum, avvalendosi di uno studio svolto da un qualificato Istituto di Ricerca (REF-ricerca e consulenza per l economia e la finanza) ha evidenziato e quantificato tutti gli oneri impropri che gravano sulle bollette elettriche. Oneri denunciati da più parti, ma dei quali sinora non si aveva una chiara idea quantitativa. La ricerca evidenzia che si tratta di importi rilevanti: circa 4 miliardi di euro all anno che gravano sul sistema elettrico. Rapportati ai consumi medi degli utenti vincolati, si potrebbero ridurre le bollette elettriche di circa il 15%, pari a circa 60 euro all anno in media per famiglia. Adiconsum propone che le Associazioni rappresentative di tutti i clienti vincolati (consumatori, artigiani, agricoltori, commercianti, ecc.) chiedano al Governo ed al Parlamento lo smantellamento graduale di questo retaggio di rendite, sussidi, clientele. In particolare: 1. Eliminare la rendita di posizione di Enel relativa alla cessione all Acquirente Unico dei contratti import di lungo periodo, che grava sui costi di acquisto dell energia per circa 250 milioni di euro all anno. 2. Eliminare le agevolazioni relative all energia prodotta dalle c.d. fonti assimilate, limitandole solo a quelle fonti effettivamente rinnovabili e sospendere la cessione dell energia prodotta dagli impianti CIP6 a prezzi inferiori a quelli di mercato. 3. Distribuire in modo equo le importazioni di energia a basso costo, riconoscendo alle famiglie ed alle piccole imprese il 50%, rispetto all attuale 25%. 4. Modificare la legge sull interrompibilità, che sussidia in modo ingiustificato i settori energivori (siderurgia, alluminio, ecc.). 5. Limitare i Certificati Verdi alla sola energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, escludendo rifiuti e cogenerazione. 6. Abolire la legge che ha introdotto l ICI sulle centrali elettriche e quella che ha caricato sulle bollette 100 milioni di euro per finanziare la riduzione dell IRPEF. Adiconsum sollecita nuove regole che permettano una maggiore concorrenza nel settore e sottolinea l esigenza di rafforzare il ruolo dell Autorità per l energia e dell Acquirente Unico, anche dopo il 2007, a garanzia e tutela delle famiglie e delle piccole imprese. Nel prossimo autunno Adiconsum realizzerà un analoga iniziativa sulla bolletta del gas, nella quale si annidano rendite rilevanti e ingiustificate, che costa alle famiglie italiane circa 1000 euro all anno. Test noi consumatori 2

3 Le proposte di Adiconsum Diagnosi e cura delle tariffe elettriche più alte d Europa. L a bolletta energetica pagata dalle famiglie italiane, tra elettricità e gas per il riscaldamento, raggiunge e spesso supera i euro all anno: pari a circa una mensilità del reddito di una famiglia operaia e a due mensilità per un pensionato. Si tratta di importi considerevoli che non possono non preoccupare una Associazione di consumatori come Adiconsum. Ecco la ragione del nostro impegno in questo campo: oggi parliamo delle bollette elettriche, tra qualche mese affronteremo anche quelle del gas. A cinque anni dall inizio della liberalizzazione, la bolletta elettrica per le famiglie e per le piccole imprese resta la più alta d Europa. La recente impennata del prezzo del petrolio, e le prospettive di ulteriori aumenti in futuro, sono lì a ricordarcelo. Con la partenza della borsa elettrica e la previsione della completa apertura del mercato alle famiglie, prevista per il luglio 2007, la liberalizzazione elettrica può dirsi avviata verso il suo assetto definitivo. Ma si tratta pur sempre di una liberalizzazione incompleta. Ad oggi, l analisi dei conti economici delle imprese elettriche dimostra come i miglioramenti di efficienza realizzati con il processo di liberalizzazione si siano trasformati in maggiori profitti per le imprese e tardino ad essere trasferiti ai consumatori finali. Anche dopo il luglio 2007, è impensabile che le famiglie e le piccole imprese possano acquistare l elettricità scegliendo fra offerte effettivamente concorrenti fra loro. La struttura oligopolistica della produzione, il peso di Enel, gli intrecci azionari e le intese fra i vari operatori elettrici, saranno sempre determinanti nella fissazione del prezzo dell energia elettrica. Per questi motivi sono decisive regole a salvaguardia della concorrenza ed è importante rafforzare il ruolo dell Autorità per l energia nella definizione di tariffe di riferimento, a tutela dei piccoli clienti. La causa principale degli alti costi della bolletta elettrica risiede quindi nella scarsa concorrenza nel settore, dovuta all incombenza dell operatore dominante Enel, nella insufficiente offerta di energia elettrica rispetto alla domanda, nella scarsa efficienza di molti impianti di produzione e nell elevato utilizzo di petrolio e gas, più costosi rispetto ad altre fonti. Tutto ciò contribuisce a mantenere elevato il prezzo dell energia elettrica, e comunque superiore a quello medio europeo. Si tratta di elementi ben noti, la cui soluzione richiede investimenti elevati e interventi strutturali, con risultati tangibili solo nel medio-lungo periodo. Interventi che tuttavia anche in questa sede sollecitiamo. Ciò che è meno noto, si legge nel Rapporto REF, è quell insieme di costi ulteriori che concorrono a mantenere alto il prezzo dell energia e che vanno di fatto a sostenere rendite di posizione, a favorire determinate categorie di utenza, a incentivare lo sviluppo del mercato libero, a danno di quello vincolato, e, da ultimo, a coprire i costi della riduzione dell IRPEF. Infatti, come ha esaurientemente documentato la relazione della Dott.ssa Saraceno, a partire dal 2001 ad oggi, a fronte di costi di trasporto e di distribuzione in diminuzione (in virtù delle deliberazioni dell Autorità) si registrano costi della generazione in aumento e oneri impropri più che triplicati. Pur consapevoli dell importanza degli elementi strutturali che determinano l alto costo dell energia elettrica in Italia (scarsa concorrenza, offerta insufficiente, impianti di produzione poco efficienti, ecc.), questa ricerca ha volutamente fatto emergere tutti quei costi impropri che non hanno una logica giustificazione e che gravano sul prezzo dell energia pagato dai piccoli consumatori per circa il 15%. Test noi consumatori 3

4 Al Ministero delle Attività Produttive ed al Governo nel suo insieme, all Autorità dell energia, al GRTN ed All acquirente Unico per le loro competenze, Adiconsum chiede di intervenire subito con decisioni amministrative o con provvedimenti di legge per eliminare tutti i costi impropri che gravano sulle bollette elettriche. Secondo quanto emerge dal Rapporto di REF, essi incidono sulla spesa media annua delle famiglie.da un minimo di 12 euro ad un massimo di 100 (in media 56) a seconda dei consumi. Se consideriamo inoltre che la maggior parte di questi costi gravano anche sull energia consumata dal mercato libero, abbiamo che a livello di sistema il costo complessivo di queste componenti tariffarie aggiuntive è di circa 4 miliardi di euro all anno. La presentazione della Dott.ssa Saraceno ha chiaramente documentato la natura e l incidenza di ciascuna di tali componenti tariffarie improprie. Il Rapporto REF ci ricorda, che i benefici della liberalizzazione si otterranno in pieno solamente quando la competizione a monte porterà ad una riduzione dei prezzi all ingrosso e quindi ad una riduzione dei costi di acquisto dell Acquirente Unico. Tuttavia nella presente fase di recessione, in cui molte famiglie fanno fatica a ad arrivare alla fine del mese, è evidente che l eliminazione degli oneri impropri sulle tariffe porterebbe a benefici immediati per le famiglie e le piccole imprese e contribuirebbe al rilancio dei consumi. Ecco in dettaglio le proposte di Adiconsum: 1. Eliminare la rendita di posizione di Enel relativa alla cessione all Acquirente Unico dei contratti di import di lungo periodo, che grava sui costi di acquisto dell energia per circa 250 milioni di euro all anno. 2. Rivedere i criteri di incentivazione alle fonti rinnovabili: a) CIP6. È assurdo che oltre a sostenere il costo della produzione elettrica da fonti rinnovabili, si continui a finanziare in tariffa anche gli impianti c.d. assimilabili (che rappresentano circa il 76% degli incentivi CIP6). Questi impianti, per la loro natura e redditività, non hanno alcuna necessità di essere incentivati. Anche se si tratta di materia complessa, chiediamo a tutte le Istituzioni competenti a individuare una via di uscita che ponga fine a questa palese ingiustizia. b) Sospendere la cessione dell energia prodotta dagli impianti CIP6 a prezzi inferiori a quelli di mercato. Questa scelta avvantaggia i consumatori che acquistano energia sul mercato libero a scapito delle famiglie e delle piccole imprese. c) Limitare la concessione del Certificati Verdi alla sola energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. L energia prodotta utilizzando i rifiuti e quella derivante dalla cogenerazione per teleriscaldamento non può essere considerata rinnovabile. Allargando i CV anche a fonti non propriamente rinnovabili porta il nuovo meccanismo a ripetere le distorsioni del CIP6. d) Intervenire per contenere l aumento del prezzo dei certificati verdi, che per effetto delle distorsioni collegate al CIP6, hanno visto aumentare il loro prezzo del 15% in due anni. 3. Distribuire in modo equo le importazioni di energia a basso costo (nucleare) fra mercato libero e mercato vincolato. Occorre rivedere la distribuzione delle quote, assegnando all Acquirente Unico la parte spettante in proporzione ai consumi del mercato vincolato, così come dispone la legge. 4. Modificare la legge del dicembre 2003 sul costo d interrompibilità. Questa legge ha ingiustificatamente ampliato il costo di un servizio per la sicurezza del sistema, per diventare un modo per garantire energia a basso costo a settori con elevati consumi (essenzialmente i settori siderurgico e alluminio). 5. Rivedere radicalmente i criteri di copertura dei costi di transizione (i c.d. stranded cost), i quali di fatto sono serviti per Test noi consumatori 4

5 rimpinguire gli extra profitti dei produttori (per il 60% ne ha beneficiato Enel), come chiaramente risulta dai bilanci aziendali 6. Abolire le recenti disposizioni di legge, che hanno sottratto alla SOGIN 100 milioni di euro (destinati a coprire le integrazioni alle comunità locali che ospitano le scorie nucleari) per finanziare la riduzione dell IRPEF, e quella che ha introdotto l ICI sulle centrali elettriche. Questi ulteriori costi rischiano di essere trasferiti sulle tariffe. 7. Responsabilizzare il GRTN, (anche in vista della sua privatizzazione) rispetto ai costi per il mantenimento degli standard di sicurezza. La ricerca evidenzia che molte delle voci che costituiscono la tariffa finale pagata in bolletta dalle famiglie e dalle piccole imprese vanno a coprire non i costi di produzione e fornitura dell energia elettrica, ma altri oneri, che sono causati da operazioni più o meno esplicite di redistribuzione tra i vari attori del mercato elettrico, a garantire buoni dividendi al Tesoro, principale azionista di Enel, ed a determinare un costo dell energia destinata al mercato vincolato più elevato di quella per il mercato libero. Adiconsum ritiene che occorra eliminare le distorsioni incluse nei servizi di dispacciamento e negli oneri generali di sistema e che l Acquirente Unico abbia un accesso più equo alle fonti meno costose, poiché ciò può contribuire a ridurre significativamente i prezzi dell energia elettrica per il consumatore domestico e per le piccole imprese. Ovviamente si tratta di mettere in discussione diritti acquisiti (CIP6), di non prorogare i benefici a favore di categorie particolari, di impedire incursioni esplicite ed implicite sulla bolletta elettrica a fini di copertura del deficit pubblico. Adiconsum invita le altre Associazioni dei Consumatori, le organizzazioni sindacali, le Associazioni degli artigiani, dei commercianti e degli agricoltori ad impegnarsi ed a collaborare per il raggiungimento di questi obiettivi. Sappiamo che non sarà facile, sia per la presenza di forti interessi delle categorie protette, sia per lo stato di sofferenza dei conti pubblici, che induce lo Stato a rastrellare risorse con nuove tasse e gabelle anche dai servizi pubblici essenziali. L obiettivo di controllare l inflazione e di contenere i prezzi non può dar luogo a contorte misure che riecheggiano provvedimenti di finanza creativa. Ci riferiamo al recente decreto che ha permesso di mantenere invariate le tariffe elettriche in questo trimestre. Lo spostamento in avanti di un anno del debito, non lo cancella, ma lo aumenta degli interessi. La politica del rinvio non è una buona politica. Ci riferiamo inoltre alle discussioni in corso per la cartolarizzazione degli stranded cost e del CIP6. Adiconsum è nettamente contraria a far gravare sulle prossime generazioni i costi ed i danni di una liberalizzazione incompiuta o mancata. Come è documentato nella ricerca questi costi, retaggio di un mercato protetto, producono ingiustificati profitti a talune imprese: più che rinviarli nel tempo, occorre intervenire drasticamente su di essi per annullarli, o quantomeno ridurli. Dobbiamo superare con i necessari investimenti l arretramento tecnologico dei nostri impianti produttivi, dotarci di una struttura di mercato meno concentrata e più trasparente per indurre nuovi investitori ad entrare nel nostro mercato e renderlo più concorrenziale. Solo da questa strategia possiamo attenderci benefici strutturali sui prezzi, poiché solo un mercato con regole stabili e trasparenti per renderlo più fluido e concorrenziale. Oggi abbiamo centrato l attenzione sulle tariffe elettriche. Nel prossimo autunno ci proponiamo di analizzare anche quelle del gas metano, che sono assai rilevanti per i bilanci delle famiglie, e sulle quali si concentrano rendite e distorsioni anche più rilevanti che nel settore elettrico. La ricerca e il resto della documentazione sono consultabili sul sito Test noi consumatori 5

6 un click e sei in adiconsum online per te tutte le notizie ed i servizi dell associazione news e attualità dei consumi comunicati stampa eventi (forum, seminari, convegni, corsi) dossier e studi specifici facsimile di reclami, ricorsi, richieste di risarcimento tutte le pubblicazioni (Test noi consumatori, Guide del consumatore, Adibank, CD Rom ecc.) iscrizione e consulenza online Partecipa anche tu alla nostra attività di difesa del consumatore: sei il benvenuto tra noi ADICONSUM, DALLA PARTE DEL CONSUMATORE. Direttore: Paolo Landi Direttore responsabile: Francesco Guzzardi Comitato di redazione: Angelo Motta, Fabio Picciolini Amministrazione: Adiconsum, via Lancisi 25, Roma Registrazione Tribunale di Roma n. 350 del Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma ADESIONI E ABBONAMENTI Adesione individuale: 31,00 ( 15,00 per gli iscritti Cisl) Abbonamento al settimanale Adiconsum News + mensili Adifinanza, a cura del settore credito e risparmio, Consumi & diritti, a cura del Centro giuridico Adiconsum e Attorno al piatto, a cura del settore sicurezza degli alimenti e nutrizione: 25,00 ( 15,00 per gli iscritti Cisl) Abbonamento al bimestrale La guida del consumatore : 25,00 ( 12,00 per gli iscritti Cisl) Adesione + Abbonamento a La guida del consumatore : 43,00 ( 27,00 per gli iscritti Cisl) I versamenti possono essere effettuati su c.c.p intestato ad Adiconsum Test noi consumatori 6

- Rinegoziazione: pro e contro dell accordo Governo Abi. Istruzioni per l uso a cura di Adiconsum

- Rinegoziazione: pro e contro dell accordo Governo Abi. Istruzioni per l uso a cura di Adiconsum Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 29-30 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Speciale mutui: Rinegoziazione, pro e contro dell accordo Governo Abi Istruzioni

Dettagli

Le modifiche del paniere Istat non incidono sul calcolo dell inflazione Diminuzione del carico fiscale solo a parole

Le modifiche del paniere Istat non incidono sul calcolo dell inflazione Diminuzione del carico fiscale solo a parole Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 8 4 febbraio 2005 Stampato in proprio in febbraio 2005 In questo numero: Le modifiche del paniere Istat non incidono sul calcolo dell inflazione

Dettagli

- Acqua: bollette pazze ai Castelli Romani. - Ddl risparmio: audizione in Senato per i consumatori

- Acqua: bollette pazze ai Castelli Romani. - Ddl risparmio: audizione in Senato per i consumatori Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 24 8 aprile 2005 Stampato in proprio in aprile 2005 In questo numero: Acqua: bollette pazze ai Castelli Romani Ddl risparmio: audizione in Senato

Dettagli

Adiconsum coordina il CEC-Centro europeo consumatori. - Internet: basta a contratti vessatori per i. per i consumatori

Adiconsum coordina il CEC-Centro europeo consumatori. - Internet: basta a contratti vessatori per i. per i consumatori Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum anno XVIII - n. 16 24 marzo 2006 Stampato in proprio in marzo 2006 In questo numero: Adiconsum coordina il CEC-Centro europeo consumatori Internet: basta a contratti

Dettagli

Dal miglioramento del servizio assicurativo opportunità di risparmio per gli assicurati e per le imprese

Dal miglioramento del servizio assicurativo opportunità di risparmio per gli assicurati e per le imprese Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVI - n. 32 7 maggio 2004 Stampato in proprio in maggio 2004 In questo numero: Speciale Convegno RCA Dal miglioramento del servizio assicurativo opportunità

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. agenzia adiconsum anno XVII - n. 67 16 settembre 2005. Stampato in proprio in settembre 2005. In questo numero: Speciale

Coordinato da Valeria Lai. agenzia adiconsum anno XVII - n. 67 16 settembre 2005. Stampato in proprio in settembre 2005. In questo numero: Speciale Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 67 16 settembre 2005 Stampato in proprio in settembre 2005 In questo numero: Speciale Giornata di lotta 14 settembre 2005 Consumatori - Speciale

Dettagli

- Telefonia: il SIM-LOCK va regolamentato. - Medicinali: il grande bluff del 20% di sconto

- Telefonia: il SIM-LOCK va regolamentato. - Medicinali: il grande bluff del 20% di sconto Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 65 9 settembre 2005 Stampato in proprio in settembre 2005 In questo numero: Telefonia: il SIM-LOCK va regolamentato Medicinali: il grande bluff

Dettagli

Fermare la corsa agli aumenti Prezzi e tariffe

Fermare la corsa agli aumenti Prezzi e tariffe Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XV - n. 64 3 settembe 2003 Stampato in proprio in settembre 2003 In questo numero: Conferenza stampa Roma, 29 agosto 2003 Fermare la corsa agli aumenti

Dettagli

- BPI: ancora una volta gravi omissioni di Bankitalia. Credito al consumo: risorsa o rischio?

- BPI: ancora una volta gravi omissioni di Bankitalia. Credito al consumo: risorsa o rischio? Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 93 16 dicembre 2005 Stampato in proprio in dicembre 2005 In questo numero: BPI: ancora una volta gravi omissioni di Bankitalia Credito al consumo:

Dettagli

Siglato il protocollo tra Consumatori e Ordine degli Psicologi La Carta dei diritti del consumatoreutente delle prestazioni psicologiche

Siglato il protocollo tra Consumatori e Ordine degli Psicologi La Carta dei diritti del consumatoreutente delle prestazioni psicologiche Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XIX - n. 20-6 aprile 2007 Stampato in proprio in aprile 2007 In questo numero: Siglato il protocollo tra Consumatori e Ordine degli Psicologi La Carta

Dettagli

Assicurazioni-Indennizzo diretto. - Tariffe ordini professionali. Benzina e gasolio

Assicurazioni-Indennizzo diretto. - Tariffe ordini professionali. Benzina e gasolio Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 64 2 settembre 2005 Stampato in proprio in settembre 2005 In questo numero: Assicurazioni-Indennizzo diretto Tariffe ordini professionali Benzina

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 55-7 novembre 2008. Stampato in proprio in novembre 2008.

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 55-7 novembre 2008. Stampato in proprio in novembre 2008. Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 55-7 novembre 2008 Stampato in proprio in novembre 2008 In questo numero: Energia: firmata la conciliazione con Sorgenia Povertà: aumentano le

Dettagli

- Sì al patentino, no ad altre spese per le famiglie. Elettricità: via alla tariffa bioraria, ma non per tutti

- Sì al patentino, no ad altre spese per le famiglie. Elettricità: via alla tariffa bioraria, ma non per tutti Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVI - n. 54 2 luglio 2004 Stampato in proprio in luglio 2004 In questo numero: Sì al patentino, no ad altre spese per le famiglie Elettricità: via alla

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 53-31 ottobre 2008. Stampato in proprio in ottobre 2008.

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 53-31 ottobre 2008. Stampato in proprio in ottobre 2008. Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 53-31 ottobre 2008 Stampato in proprio in ottobre 2008 In questo numero: L Antitrust sanziona gli operatori telefonici per le suonerie gratis

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio elettricità +0,7%, nessun aumento per il gas Al via il nuovo Metodo tariffario idrico e un indagine per le

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNCATO Energia: da ottobre nessun aumento per l elettricità, gas +5,5% Sui prezzi del gas hanno pesato le quotazioni del petrolio e l incremento dell va Milano,

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. agenzia adiconsum anno XVII - n. 58 25 luglio 2005. Stampato in proprio in luglio 2005. In questo numero: Speciale Rcauto

Coordinato da Valeria Lai. agenzia adiconsum anno XVII - n. 58 25 luglio 2005. Stampato in proprio in luglio 2005. In questo numero: Speciale Rcauto Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 58 25 luglio 2005 Stampato in proprio in luglio 2005 In questo numero: Speciale Rcauto Assicurazioni - Indennizzo diretto e Codice delle assicurazioni:

Dettagli

- Competitività=caro energia? - Lo smog non si combatte con le accise sui carburanti

- Competitività=caro energia? - Lo smog non si combatte con le accise sui carburanti Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 10 18 febbraio 2005 Stampato in proprio in febbraio 2005 In questo numero: Competitività=caro energia? Lo smog non si combatte con le accise sui

Dettagli

- Ddl risparmio: una mancata riforma. XXIII rapporto sul risparmio: è ancora crisi

- Ddl risparmio: una mancata riforma. XXIII rapporto sul risparmio: è ancora crisi Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 95 23 dicembre 2005 Stampato in proprio in dicembre 2005 In questo numero: Ddl risparmio: una mancata riforma XXIII rapporto sul risparmio: è

Dettagli

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna).

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna). Scheda D Analisi e valutazioni relative al decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20 di attuazione della Direttiva 2004/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e altre norme in materia di cogenerazione

Dettagli

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL CIRCOLARE N. 31 LORO SEDI. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./2

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL CIRCOLARE N. 31 LORO SEDI. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./2 Data 13 Aprile 2015 Protocollo: 104/15/FF/cm Servizio: Sviluppo Sostenibile Salute e Sicurezza Bilateralità Cooperazione Oggetto: Revisione delle tariffe luce e gas AEEG. CIRCOLARE N. 31 - A tutte le strutture

Dettagli

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Voce di spesa Descrizione del prezzo Componenti incluse Spesa per la materia energia Spesa per il trasporto e la gestione

Dettagli

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas Mauro Antonetti Corso per Energy Manager ANEA Napoli 16 Novembre 2012 Struttura

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

Tariffe RCA e patentino ciclomotori: la protesta dell Adiconsum. - Al via il progetto PattiChiari di Abi e delle Associazioni

Tariffe RCA e patentino ciclomotori: la protesta dell Adiconsum. - Al via il progetto PattiChiari di Abi e delle Associazioni Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVI - n. 51 25 giugno 2004 Stampato in proprio in giugno 2004 In questo numero: Tariffe RCA e patentino ciclomotori: la protesta dell Adiconsum Al via il

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile doppia riduzione delle bollette, elettricità -1,1% e gas -3,8% In un anno la spesa per il gas è diminuita di oltre

Dettagli

Convegno su Riforma Tariffe Elettriche

Convegno su Riforma Tariffe Elettriche Convegno su Riforma Tariffe Elettriche 10 novembre 2015 Auditorium GSE Paolo Rocco Viscontini Una riforma contro l autoconsumo elettrico e la concorrenza Le disposizioni di legge, che regolano l autoconsumo

Dettagli

fiscalità imposte erariali sull energia elettrica (accise), dell IVA e degli oneri generali del sistema elettrico*,

fiscalità imposte erariali sull energia elettrica (accise), dell IVA e degli oneri generali del sistema elettrico*, Il peso della fiscalità nelle bollette elettriche e l agevolazione dei SEU (sistemi efficienti di utenza dotati di fotovoltaico o in assetto cogenerativo ad alto rendimento) Facendo riferimento alla bolletta

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 35-4 luglio 2008. Stampato in proprio in luglio 2008.

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 35-4 luglio 2008. Stampato in proprio in luglio 2008. Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 35-4 luglio 2008 Stampato in proprio in luglio 2008 In questo numero: Elettricità e gas: ennesimo aumento per le famiglie Mutui a tasso variabile:

Dettagli

Scatti al 30 giugno 2014

Scatti al 30 giugno 2014 Scatti al 30 giugno 2014 1 Il mercato dell energia elettrica in Italia 2013 Bilancio anno 2013-4,4% Previsione anno 2014 Domanda Energia Elettrica 298 TWh (totale) 233 TWh al mercato non domestico www.consulenzaenergetica.it

Dettagli

ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY. info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G Y

ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY. info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G Y ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY STUDIO E S.r.l. - via Gorizia n. 107-47100 FORLI (FC) telefono: 0543-795555 fax: 0543-795523 web: www.studioe.biz e-mail: e info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G

Dettagli

Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del paese

Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del paese Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del paese Audizione presso la 10 a Commissione permanente (Industria, commercio,

Dettagli

- L euro tre anni dopo

- L euro tre anni dopo Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 28 22 aprile 2005 Stampato in proprio in aprile 2005 In questo numero: Speciale L euro tre anni dopo Euro - L euro tre anni dopo Registrazione

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio bollette 2,2% per l elettricità, +2,8%per il gas Con i bonus, riduzioni superiori al 15% per le famiglie più bisognose Milano,

Dettagli

Telefonate da fisso a mobile: ridurre le tariffe per tutti i gestori. - Regione Lazio: mutui agevolati per la prima casa

Telefonate da fisso a mobile: ridurre le tariffe per tutti i gestori. - Regione Lazio: mutui agevolati per la prima casa Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 48 1 luglio 2005 Stampato in proprio in luglio 2005 In questo numero: Telefonate da fisso a mobile: ridurre le tariffe per tutti i gestori Regione

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Per caro petrolio, elettricità + 3,8 % e gas + 3,4% nel 1 trimestre 2008 Scatta ulteriore riduzione tariffe trasporto e distribuzione- In arrivo le

Dettagli

Liberalizzazione del mercato elettrico: chi tutelerà famiglie e consumatori

Liberalizzazione del mercato elettrico: chi tutelerà famiglie e consumatori Liberalizzazione del mercato elettrico: chi tutelerà 23 Aprile 2015 Ennio Fano 1 Nelle recenti settimane sul tema dell energia elettrica si sono succedute: A) la proposta dell Autorità sulla riforma delle

Dettagli

Energia: da ottobre elettricità +3,4%, gas +2,4%, ma nel 2015 risparmi per 60 euro

Energia: da ottobre elettricità +3,4%, gas +2,4%, ma nel 2015 risparmi per 60 euro COMUNICATO Energia: da ottobre elettricità +3,4%, gas +2,4%, ma nel 2015 risparmi per 60 euro Milano, 29 settembre 2015 Dopo i ribassi nei primi 9 mesi dell anno, in aumento le bollette nell ultimo trimestre,

Dettagli

Elettricità: la bolletta trasparente

Elettricità: la bolletta trasparente Elettricità: la bolletta trasparente Con la bolletta dell energia elettrica, famiglie e piccoli consumatori serviti in maggior tutela 1 (pagano sostanzialmente per quattro principali voci di spesa. In

Dettagli

Camera dei Deputati. X Commissione Attività produttive

Camera dei Deputati. X Commissione Attività produttive Camera dei Deputati X Commissione Attività produttive Audizione del Presidente dell Autorità garante della concorrenza e del mercato Antonio Catricalà sull incentivazione di energie rinnovabili e assimilate,

Dettagli

CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI

CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI Documento di Osservazioni e Proposte R.ETE. Imprese Italia (Confartigianato, CNA, Casartigiani,

Dettagli

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 23-2 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la

Dettagli

Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314

Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314 Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314 5.349 ogni anno. A tanto ammonta la spesa per una famiglia tipo per acqua, luce, gas, rifiuti, bus

Dettagli

ENERGIE SENZA BUGIE. illustrazioni di Emilio Giannelli. a cura di APER - Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili

ENERGIE SENZA BUGIE. illustrazioni di Emilio Giannelli. a cura di APER - Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili ENERGIE SENZA BUGIE illustrazioni di Emilio Giannelli a cura di APER - Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili LO SAPEVI CHE RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI SULLE RINNOVABILI TI COSTERÀ SOLO UN

Dettagli

- Adiconsum abbandona il tavolo con Trenitalia. - Wi-max: un altra occasione persa per lo sviluppo della

- Adiconsum abbandona il tavolo con Trenitalia. - Wi-max: un altra occasione persa per lo sviluppo della Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XIX - n. 57-12 ottobre 2007 Stampato in proprio in ottobre 2007 In questo numero: Trasporti: Adiconsum abbandona il tavolo con Trenitalia Wi-max: un altra

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da ottobre gas +5,4%, energia elettrica +1,7% Ma per effetto dei nuovi prezzi europei il 2014 si chiuderà con un risparmio

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL CARRELLO DELLA SPESA E DELLE TARIFFE ELETTRICHE E DEL GAS NEL MERCATO TUTELATO E LIBERO

L EVOLUZIONE DEL CARRELLO DELLA SPESA E DELLE TARIFFE ELETTRICHE E DEL GAS NEL MERCATO TUTELATO E LIBERO AUDIZIONE X COMMISSIONE DEL SENATO L EVOLUZIONE DEL CARRELLO DELLA SPESA E DELLE TARIFFE ELETTRICHE E DEL GAS NEL MERCATO TUTELATO E LIBERO A cura di Federconsumatori Nazionale Roma, 8 Ottobre 2013 1 GAS

Dettagli

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Ing. Nicolò Di Gaetano Responsabile Relazioni Esterne ed Analisi di Mercato Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

Dettagli

La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo?

La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo? La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo? Maria Rosalia Cavallaro Area Analisi Economico Finanziarie Indice La filiera elettrica Approvvigionamento Infrastruttura Vendita Sistema tariffario Sistema

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

L Indagine Conoscitiva AGCM sul Teleriscaldamento

L Indagine Conoscitiva AGCM sul Teleriscaldamento L Indagine Conoscitiva AGCM sul Teleriscaldamento Alessandro Noce Responsabile Direzione Energia e Industria di Base Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato Milano 20 maggio 2014 1 Il punto di

Dettagli

Per 4You e My way Adiconsum istituisce un Comitato Bruciati 16 miliardi di euro a 500.000 risparmiatori

Per 4You e My way Adiconsum istituisce un Comitato Bruciati 16 miliardi di euro a 500.000 risparmiatori Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XV - n. 23 28 marzo 2003 Stampato in proprio in aprile 2003 In questo numero: Per 4You e My way Adiconsum istituisce un Comitato Bruciati 16 miliardi di

Dettagli

Liberalizzazione/privatizzazione: un bilancio secondo Adiconsum

Liberalizzazione/privatizzazione: un bilancio secondo Adiconsum Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum anno XVIII - n. 9 10 febbraio 2006 Stampato in proprio in febbraio 2006 In questo numero: Liberalizzazione/privatizzazione: un bilancio secondo Adiconsum Consumatori

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: bollette ancora in calo, dal 1 luglio energia elettrica -1%, gas -7,7% Da inizio anno calo medio totale del 13,1% - La spesa media annua delle

Dettagli

- La guida per sapere come accendere un mutuo. Caldaiette: la manutenzione ai sensi del DL 192/05

- La guida per sapere come accendere un mutuo. Caldaiette: la manutenzione ai sensi del DL 192/05 Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum anno XVIII - n. 51 22 settembre 2006 Stampato in proprio in settembre 2006 In questo numero: Una guida per sapere come accendere un mutuo Caldaiette: la manutenzione

Dettagli

MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI

MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI Dott. Marco Merler, Presidente Trenta S.p.A. Trento, Lunedì 4 giugno 2007 Sala Conferenze, Facoltà di Economia INDICE Il Gruppo Trentino Servizi Struttura

Dettagli

C 188/6 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 11.8.2009

C 188/6 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 11.8.2009 C 188/6 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 11.8.2009 Comunicazione della Commissione Criteri per l'analisi della compatibilità degli aiuti di stato a favore dei lavoratori svantaggiati e disabili soggetti

Dettagli

Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013

Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 La risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 dell Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti interpretativi sull applicabilità della detrazione alle spese

Dettagli

ABI Ottimizzazione del processo di acquisto di energia Erik Lumer Convegno ABI Costi & Business 2003

ABI Ottimizzazione del processo di acquisto di energia Erik Lumer Convegno ABI Costi & Business 2003 ABI Ottimizzazione del processo di acquisto di energia Erik Lumer Convegno ABI Costi & Business 23 Roma, 18 novembre 23 INDICE 1. LO SCENARIO DI MERCATO ELETTRICO 2. CONTRATTI DI FORNITURA NEL LIBERO MERCATO

Dettagli

Roma, 7 novembre 2006. Al Presidente X COMMISSIONE INDUSTRIA, COMMERCIO, TURISMO DEL SENATO DELLA REPUBBLICA. Egregio Presidente,

Roma, 7 novembre 2006. Al Presidente X COMMISSIONE INDUSTRIA, COMMERCIO, TURISMO DEL SENATO DELLA REPUBBLICA. Egregio Presidente, Roma, 7 novembre 2006 Al Presidente X COMMISSIONE INDUSTRIA, COMMERCIO, TURISMO DEL SENATO DELLA REPUBBLICA Egregio Presidente, nel ringraziarla per la possibilità di esporre le nostre osservazioni in

Dettagli

I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE

I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE gli Attori istituzionali AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Istituita con la legge n. 481 del 1995, l'autorità per l'energia elettrica e il gas

Dettagli

Delibera AEEG 578/2013 SEU. Rete pubblica. kwh SEU. kwh. Produttore Max 20 MW Fonte rinnovabile o cogenerazione ad alto rendimento

Delibera AEEG 578/2013 SEU. Rete pubblica. kwh SEU. kwh. Produttore Max 20 MW Fonte rinnovabile o cogenerazione ad alto rendimento Delibera AEEG 578/2013 SEU Sistemi Efficienti di Utenza Rete pubblica SEU Produttore Max 20 MW Fonte rinnovabile o cogenerazione ad alto rendimento Consumatore (cliente finale) Localizzati nella stessa

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: da aprile bollette elettricità ancora in calo (-3,1%), aumento per il gas (+3,6%) Oltre al caro- petrolio, pesa sul gas il basso grado di concorrenza

Dettagli

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno.

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno. Intervento di Carlo De Masi, Segretario Generale FLAEI-CISL Voglio innanzitutto ringraziare gli Amici dell Associazione Ambiente e Società, ed in particolar modo il Presidente, l amico Amedeo Scornaienchi,

Dettagli

- Piccoli azionisti e consumatori uniti contro il vertice. Authority Energia: 30 euro di tasse occulte sulla bolletta elettrica

- Piccoli azionisti e consumatori uniti contro il vertice. Authority Energia: 30 euro di tasse occulte sulla bolletta elettrica Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XIX - n. 26-27 aprile 2007 Stampato in proprio in aprile 2007 In questo numero: Piccoli azionisti e consumatori uniti contro il vertice Telecom Authority

Dettagli

MISURE PER LA COMPETITIVITÀ

MISURE PER LA COMPETITIVITÀ MISURE PER LA COMPETITIVITÀ Federica Guidi Ministro dello Sviluppo Economico Pier Carlo Padoan Ministro dell Economia e Finanze 18 giugno 2014 LA BOLLETTA DIMAGRISCE 2 PIÙ ENERGIA ALLA COMPETITIVITÀ Le

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: nuovo calo delle bollette, dal 1 aprile energia elettrica -2%, gas -7,5% La spesa media per le famiglie si riduce ulteriormente di 92 euro

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da gennaio deciso calo per la bolletta elettricità -3%, in lieve riduzione il gas -0,3% sull anno risparmi per oltre 72 euro

Dettagli

STUDIO TECNICO dott. ing. Massimo Tofanelli Studio Tecnico dott. ing Massimo Tofanelli- Via Francesca n 1106-51036 Larciano (PT) Tel.

STUDIO TECNICO dott. ing. Massimo Tofanelli Studio Tecnico dott. ing Massimo Tofanelli- Via Francesca n 1106-51036 Larciano (PT) Tel. STUDIO TECNICO dott. ing. Massimo Tofanelli Studio Tecnico dott. ing Massimo Tofanelli- Via Francesca n 1106-51036 Larciano (PT) Tel. 0573/84381 cell. 347/1834126 Info: ing.tofanelli@libero.it : Chi è

Dettagli

Il sistema tariffario: incentivare l efficienza Convegno sul vettore elettrico

Il sistema tariffario: incentivare l efficienza Convegno sul vettore elettrico Il sistema tariffario: incentivare l efficienza Convegno sul vettore elettrico Roma, 30 Gennaio 2014 Fabio Bulgarelli, Regolamentazione e Antitrust Italia - Enel SpA I benefici del vettore elettrico Pompa

Dettagli

NUOVE OPPORTUNITA DI BUSINESS DEI SISTEMI EFFICIENTI DI UTENZA SEU

NUOVE OPPORTUNITA DI BUSINESS DEI SISTEMI EFFICIENTI DI UTENZA SEU NUOVE OPPORTUNITA DI BUSINESS DEI SISTEMI EFFICIENTI DI UTENZA SEU Avv. Emilio Sani, partner dipartimento energia Macchi di Cellere Gangemi studio legale Cosa sono i Sistemi efficienti utenza? Perché si

Dettagli

Carburanti: prezzi alla pompa diversi da quelli rilevati dall Osservatorio MAP. - In vigore la nuova normativa europea sui cosmetici

Carburanti: prezzi alla pompa diversi da quelli rilevati dall Osservatorio MAP. - In vigore la nuova normativa europea sui cosmetici Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 16 11 marzo 2005 Stampato in proprio in marzo 2005 In questo numero: Carburanti: prezzi alla pompa diversi da quelli rilevati dall Osservatorio

Dettagli

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 606/07/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 606/07/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE Allegato B alla Delibera n. 606/07/CONS ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 606/07/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE Allegato B alla Delibera n 606/07/CONS 1 ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

Dettagli

La liberalizzazione del mercato elettrico

La liberalizzazione del mercato elettrico Test noi consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi,servizi, ambiente - anno XXI supplemento al n. 1 del 9 gennaio 2009 - sped. in abb. post. DL 353/2003 ( conv. in L. 46/2004)

Dettagli

Telefonia: Adiconsum e MDC abbandonano l audizione dell Autorità Auto: la Direttiva Monti diventa un opportunità reale

Telefonia: Adiconsum e MDC abbandonano l audizione dell Autorità Auto: la Direttiva Monti diventa un opportunità reale Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 50 8 luglio 2005 Stampato in proprio in luglio 2005 In questo numero: Telefonia: Adiconsum e MDC abbandonano l audizione dell Autorità Auto: la

Dettagli

Energia: arriva la tariffa elettrica bioraria Ricevute: quanto conservarle?

Energia: arriva la tariffa elettrica bioraria Ricevute: quanto conservarle? Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 2 14 gennaio 2005 Stampato in proprio in gennaio 2005 In questo numero: Energia: arriva la tariffa elettrica bioraria Ricevute: quanto conservarle?

Dettagli

Nuovi mercati dell energia e le fonti rinnovabili Regulatory lectures Adam Smith Society

Nuovi mercati dell energia e le fonti rinnovabili Regulatory lectures Adam Smith Society Nuovi mercati dell energia e le fonti rinnovabili Regulatory lectures Adam Smith Society Pia Saraceno Milano, 3 Giugno 2003 Le energie rinnovabili:la Direttiva Europea 77/2001 Sistema burden sharing mutuato

Dettagli

Fondo Monetario Internazionale e Italia

Fondo Monetario Internazionale e Italia Fondo Monetario Internazionale e Italia (analisi della Public Information Notice del 13/11/2003) Antonio Forte Tutti i diritti sono riservati INTRODUZIONE Nell ambito della funzione di sorveglianza svolta

Dettagli

Roberto Meregalli as.ambiente@comune.calco.lc.it

Roberto Meregalli as.ambiente@comune.calco.lc.it Roberto Meregalli as.ambiente@comune.calco.lc.it Il sistema elettrico Mercato libero o a maggior tutela? Mercato libero o a maggior tutela? Gli Oneri A2 decommissioning nucleare A3 incentivi alle fonti

Dettagli

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Le componenti tariffarie. Vicenza, 18 maggio 2012

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Le componenti tariffarie. Vicenza, 18 maggio 2012 ENERGINDUSTRIA Il mercato dell energia elettrica e la contrattualistica Le componenti tariffarie Vicenza, 18 maggio 2012 Marco Busin 2012 IL MERCATO TUTELATO Il contesto normativo previsto dal decreto

Dettagli

DOCUMENTO DELLA CISL SARDA SU PIANO ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE SARDEGNA

DOCUMENTO DELLA CISL SARDA SU PIANO ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE SARDEGNA DOCUMENTO DELLA CISL SARDA SU PIANO ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE SARDEGNA La predisposizione del Piano Energetico Ambientale Regionale per la Sardegna (PE- AR Sardegna) da parte della Giunta regionale

Dettagli

ASSOELETTRICA. La riforma delle tariffe elettriche domestiche. Incontro con la stampa Roma, 17 febbraio 2015

ASSOELETTRICA. La riforma delle tariffe elettriche domestiche. Incontro con la stampa Roma, 17 febbraio 2015 ASSOELETTRICA La riforma delle tariffe elettriche domestiche Incontro con la stampa Roma, 17 febbraio 2015 1 Cos è il mercato tutelato? Dal 1 luglio 2007 il mercato dell energia elettrica è completamente

Dettagli

La liberalizzazione dei mercati dell energia: rischi ed opportunità

La liberalizzazione dei mercati dell energia: rischi ed opportunità Conferenza Europea CECODHAS La liberalizzazione dei mercati dell energia: rischi ed opportunità Guido Bortoni Direttore Mercati Autorità per l energia elettrica e il gas DIREZIONE MERCATI Ancona, 21 aprile

Dettagli

Più centrali? Più carbone? E l efficienza energetica? E il fotovoltaico?

Più centrali? Più carbone? E l efficienza energetica? E il fotovoltaico? Più centrali? Più carbone? E l efficienza energetica? E il fotovoltaico? Ing. Paolo M. Rocco Viscontini Enerpoint S.r.l. IEFE Milano 29 Aprile 2005 Il fotovoltaico è ancora troppo costoso: non vale la

Dettagli

Gli attuali scenari del mercato energetico: rischi e opportunità con particolare riferimento al mercato libero di energia elettrica e gas

Gli attuali scenari del mercato energetico: rischi e opportunità con particolare riferimento al mercato libero di energia elettrica e gas Gli attuali scenari del mercato energetico: rischi e opportunità con particolare riferimento al mercato libero di energia elettrica e gas ing. Piergiorgio Carotta, Direttore generale Gruppo Egea mercoledì

Dettagli

Certificazione energetica negli edifici 19 luglio 2007

Certificazione energetica negli edifici 19 luglio 2007 Certificazione energetica negli edifici 19 luglio 2007 Seminario Strumenti finanziari ed incentivi a supporto del risparmio energetico Incentivi statali la Finanziaria 2007 La Finanziaria 2007 ha introdotto

Dettagli

Indice Costo Elettricità Terziario

Indice Costo Elettricità Terziario ICET Indice Costo Elettricità Terziario NOTA METODOLOGICA Documento realizzato da Confcommercio-Imprese per l Italia Informazioni: Direzione Comunicazione e Immagine Confcommercio Tel 065866.228-219 email:stampa@confcommercio.it

Dettagli

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Bergamo, anno accademico 2013/2014 1 La bolletta elettrica 2 La bolletta elettrica Fonte: AEEG - http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/bollettatrasp_ele.htm

Dettagli

Il contatore degli oneri delle fonti rinnovabili

Il contatore degli oneri delle fonti rinnovabili Il contatore degli oneri delle fonti rinnovabili Il costo indicativo cumulato annuo degli incentivi riconosciuti agli impianti alimentati da fonti rinnovabili diversi da quelli fotovoltaici Febbraio 2013

Dettagli

RISOLUZIONE N. 22/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 22/E QUESITO RISOLUZIONE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 2 aprile 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica. Applicabilità della detrazione fiscale del 36 per cento, prevista dall art. 16-bis del TUIR, alle spese

Dettagli

il consorzio siamo noi.

il consorzio siamo noi. il consorzio siamo noi. Scelte consapevoli, vantaggi economici, etica del risparmio. Perchè il Consorzio Nel 2008 prendeva il via il progetto Rileggi la tua bolletta un gruppo d acquisto che veniva costituito

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 19 DICEMBRE 2013 614/2013/R/EFR AGGIORNAMENTO DEL LIMITE MASSIMO PER LA RESTITUZIONE DEGLI ONERI GENERALI DI SISTEMA NEL CASO DI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI CHE ACCEDONO ALLO

Dettagli

Prospettive delle politiche di efficienza energetica e opportunità per l Italia

Prospettive delle politiche di efficienza energetica e opportunità per l Italia Seconda Conferenza nazionale sull efficienza energetica, Roma, 19 ottobre, 2010 Prospettive delle politiche di efficienza energetica e opportunità per l Italia Molocchi, resp. Studi Amici della Terra Italia

Dettagli

Grazie Presidente De Vita. Amici imprenditori, Autorità, Signore e Signori,

Grazie Presidente De Vita. Amici imprenditori, Autorità, Signore e Signori, Roma, 18 giugno 2008 INTERVENTO VIDEO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA ALL ASSEMBLEA ANNUALE DELL UNIONE PETROLIFERA Grazie Presidente De Vita. Amici imprenditori, Autorità, Signore

Dettagli

Legge di Stabilità 2015 Norme relative al lavoro Scheda di lettura e commento. Finanziamento Fondo Occupazione e ammortizzatori sociali in deroga

Legge di Stabilità 2015 Norme relative al lavoro Scheda di lettura e commento. Finanziamento Fondo Occupazione e ammortizzatori sociali in deroga Legge di Stabilità 2015 Norme relative al lavoro Scheda di lettura e commento Finanziamento Fondo Occupazione e ammortizzatori sociali in deroga Il Fondo Sociale per l occupazione e la formazione è finanziato

Dettagli

Forse leggermente? CONVEGNO ASSOCARBONI Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri 28 Marzo 2014

Forse leggermente? CONVEGNO ASSOCARBONI Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri 28 Marzo 2014 Forse leggermente? CONVEGNO ASSOCARBONI Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri 28 Marzo 2014 In Italia crediamo che Rinnovabili prevenzione Con le rinnovabili che hanno prodotto il 100%

Dettagli

POLITICHE, MERCATO DELL'ENERGIA E PRODUZIONE DIFFUSA E TUTELA DEI CONSUMATORI

POLITICHE, MERCATO DELL'ENERGIA E PRODUZIONE DIFFUSA E TUTELA DEI CONSUMATORI POLITICHE, MERCATO DELL'ENERGIA E PRODUZIONE DIFFUSA E TUTELA DEI CONSUMATORI MAURO ZANINI VICEPRESIDENTE NAZIONALE FEDERCONSUMATORI. BUILDING A 2020 VISION FOR EUROPE S ENERGY CUSTOMERS BRUSSELES - THURSDAY

Dettagli

La politica monetaria ha effetti asimmetrici in realtà economiche non omogenee.

La politica monetaria ha effetti asimmetrici in realtà economiche non omogenee. Lezione 16. Effetti asimmetrici nel meccanismo di trasmissione La politica monetaria ha effetti asimmetrici in realtà economiche non omogenee. Il processo di trasmissione è condizionato da: 1. struttura

Dettagli

Energia. Rapporto ref. sul mercato e la regolamentazione. ref. Osservatorio Energia

Energia. Rapporto ref. sul mercato e la regolamentazione. ref. Osservatorio Energia ww Energia 2 0 0 5 Rapporto ref. sul mercato e la regolamentazione ref. Osservatorio Energia A cura di: Claudia Checchi Il Rapporto è stato realizzato dal gruppo di lavoro dell Osservatorio Energia sotto

Dettagli