OPERENEWS Quindicinale della Fondazione Professione Architetto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OPERENEWS Quindicinale della Fondazione Professione Architetto"

Transcript

1 Quindicinale della Fondazione Professione Architetto 6 marzo 2006 dell Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze e dell Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Prato Dove è stata proposta una piccola rivoluzione Le parole a volte generano fraintendimenti e sviano dal vero. Trattare problemi (reali, concreti, che pervadono la società) o affrontare temi politici (sostanziali per la costruzione della società) attraverso parole come politiche di genere, professioni intellettuali, donne, Ordini e Collegi, può sortire effetti che vanno dal malcelato disappunto per la dissacrante contaminazione alla più confortante reazione di verifica dello stato personale (non subisco o non procuro discriminazioni). Difficile quindi trovare le parole per raccontare di un incontro svolto il 18 febbraio u.s. tra l Associazione Donne nelle Professioni di Ordini e Collegi e i rappresentanti dei Consigli degli stessi Ordini e Collegi professionali della provincia di Firenze e della Toscana. Inizio allora con alcuni numeri, quelli per esempio della presenza delle donne nei Consigli: 2 presidenti per 102 Ordini Architetti, 1consigliere nel Consiglio Nazionale Architetti, 3 presidenti per i 94 Ordini Avvocati, 0 presenze nel Consiglio Nazionale Forense, 0 presenze nel Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti. Continuo con le percentuali. Dal 1999 al 2001 il 40% degli iscritti agli Ordini professionali sono donne, percentuale che sale fino al 70% se si guarda per esempio l Albo Praticantato dei commercialisti di Firenze. Il futuro si prospetta diverso: il problema politico, quello che pervade la società ed è sostanziale per la sua costruzione, esiste. Le parole che riporto, lucide, inequivocabili, sono quelle di Miranda Ferrara, parole che puntano diritte nel cuore del problema: occorre colmare il deficit di rappresentanza delle donne nei luoghi delle decisioni. Obiettivo strategico per noi professionisti, lavoratori della conoscenza, strategico per la vecchia struttura autoreferenziale degli Ordini che hanno l urgenza di creare altre politiche per proporsi, nei confronti dei cittadini, come garanti della qualità delle prestazioni intellettuali. La proposta è altrettanto lucida e coinvolge, insieme a Ordini e Collegi, la Regione Toscana: una regione che si presenta come modello dovrebbe sentire la responsabilità di individuare politiche di genere vere ed esportabili, politiche che si liberino di paternalismi e assistenzialismi e puntino invece sulla partecipazione. Le quote rosa diventano allora un mezzo, certo non lo scopo, per riconoscere e investire sulla capacità delle donne di fare strategie politiche. Non c è spazio per riportare i nomi e le cariche di quanti, provenienti dai diversi Ordini e Collegi toscani (commercialisti, medici, avvocati, psicologi, infermieri, geometri, periti agrari, periti industriali, tecnici sanitari e radiologi, architetti, medici e notai) hanno dato il loro contributo all incontro: uno spaccato diversificato di professioni accomunate dalla necessità di un rinnovato codice deontologico proposto dalle donne e dagli uomini. Questa è la piccola rivoluzione. La definizione è di un presidente, segno evidente che è già cominciata. L Associazione Donne nelle Professioni di Ordini e Collegi è nata nel Nel 1999 il convegno Cinquant anni si professione al femminile, permise misurare il mondo professionale alla luce della presenza delle donne. In quella sede furono poste le basi per una riflessione sui codici etici e deontologici che hanno dato luogo al convegno del L Associazione è domiciliata presso il nostro Ordine. Per informazioni è possibile rivolgersi alla sig.ra Manuela Gropelli che si ringrazia per la disponibilità, tel Maria Dambrosio Ordine di Firenze. Tassazione e consulenza Notule Le novità più salienti. 1. Si possono ottenere dalla Commissione Consulenza, a titolo gratuito: consulenze su problemi di tassazione consulenze su formazione di disciplinari d incarico 2. È anche possibile avere, sempre dalla Commissione, ma a pagamento: pareri preventivi su notule pareri preventivi su disciplinari d incarico compilazione di notule compilazione di disciplinari d incarico 3. Si ottengono, dal Consigliere Delegato, a pagamento: Firenze, il nuovo Regolamento Edilizio Durante la Conferenza permanente del 27 febbraio u. s. è stata decisa la formazione di un tavolo tecnico composto dai rappresentanti di Ordini e Collegi e dal responsabile della Direzione Urbanistica per discutere la bozza del nuovo Regolamento Edilizio di Firenze. Per creare un gruppo di lavoro, di cui il Dipartimento Normativa e procedure sarà struttura di riferimento, e pareri di congruità sulle notule presentate alla tassazione. A tutti questi servizi si accede telefonando alla segreteria dell Ordine per prenotarsi alla prima seduta disponibile (la commissione ed il consigliere delegato ricevono ogni martedì mattina). Qualunque sia il servizio che si richiede, è necessario essere presenti alla seduta cui ci si è prenotati: questo sveltisce moltissimo il lavoro necessario all espressione dei pareri e delle consulenze richieste. Regolamento e moduli su per consentire a tutti i colleghi di visionare e discutere la prima bozza del Regolamento Edilizio è stato organizzato un primo incontro sul tema venerdì 10 marzo 2006 alle ore 17,00 presso il nostro Ordine

2 pag 2/5 professione attivazione servizio prenotazione online accettazione docfa/pregeo Dal 27 febbraio questo servizio sarà attivato, sempre per via sperimentale, anche per l Ufficio di Firenze. Per accedere al servizio è sufficiente compilare la scheda di prenotazione accessibile dalla pagina agenziaterritorio.gov.it/servizi/professionisti/index.htm, dove sono richiesti nome, cognome, codice fiscale, albo o ordine di appartenenza e numero di iscrizione del professionista, indirizzo e recapito telefonico. Inoltre, deve essere indicato il servizio (Docfa, Pregeo) per il quale si richiede la prenotazione e scelto il giorno e l orario tra quelli disponibili. A conferma della prenotazione viene inviata all indirizzo indicato dall utente una con il riepilogo di tutti i dati inseriti. Il professionista si presenterà all ufficio nel giorno e nell ora indicati nella prenotazione, munito della stampa del resoconto o, semplicemente, del numero di prenotazione rilasciato. Per ulteriori informazioni sul sito consultare il sito internet dell Agenzia. Il dirigente Ing. Carla Belfiore responsabilità del direttore dei lavori La sentenza n. 390/05/R della Corte dei conti -Sezione Giurisdizionale Regionale dell Abruzzo- condanna un direttore dei lavori per non aver adempiuto fedelmente ai propri compiti nella accettazione e verifica dei materiali (per qualità e quantità) e nella verifica della buona esecuzione dei lavori, con colpa grave. Nella sentenza si cita il R.D n. 350 (attualmente sostituito dal D.P.R. 554/1999, peraltro contenente nei titoli IX e XI norme del tutto equivalenti a quelle citate): il Direttore dei lavori, ai sensi della normativa del r.d , n.350, (applicabile alla fattispecie in forza dei combinasti disposti degli art.294 t.u. n.383/1934 e del d.p.r. n.1063/1962), ha la responsabilità dell accettazione dei materiali, della buona e puntuale esecuzione dei lavori in conformità ai patti contrattuali (art.3); ha il compito di prendere qualsiasi iniziativa di ogni disposizione necessaria affinché i lavori cui è preposto siano eseguiti a perfetta regola d arte (art.13). Inoltre, secondo la giurisprudenza, ancorché non sia obbligato ad una presenza continua in cantiere, il direttore dei lavori è tenuto ad assicurare il controllo dell esatto adempimento degli obblighi da parte dell appaltatore; assumendo così la responsabilità della tolleranza di effettuazione di lavori difformi dal progetto e dal contratto di appalto. Si deve poi precisare che il Direttore dei lavori risponde anche dell operato degli aiutanti e degli assistenti, che manchino alle istruzioni ricevute ed in genere non vigilino sulla esatta esecuzione del contratto per la parte loro affidata (citato art.3, secondo comma): a lui spetta, infatti, il controllo sul personale dipendente, al quale impartisce le istruzioni e gli ordini necessari, acciocché i lavori procedano secondo le buone regole d arte e di amministrazione. Egli vigilerà che il detto personale sia costantemente sui lavori, tenga a giorno le annotazioni sui libretti e sui registri, eseguisca gli ordini e le istruzioni ricevute, e serbi una condotta inappuntabile sotto ogni riguardo (art.14 citato r.d. n.350/1895). Lo stesso r.d. n.350 prevede inoltre che il procedere dei lavori, le modalità di esecuzione delle opere, le circostanze che posso influire su di esse, e quant altro possa interessare la corretta esecuzione e contabilizzazione dei lavori, siano documentati da libri e registri tenuti in cantiere. Particolare funzione assume, tra tali documenti, il libretto delle misure, la cui tenuta è affidata al direttore dei lavori e che, per evitare contenziosi, viene anche firmato dall appaltatore. Dalle riportate disposizioni, appare evidente come il Direttore dei lavori sia la figura su cui si impernia ogni responsabilità inerente la buona esecuzione delle opere e l esatto adempimento da parte dell appaltatore degli obblighi contrattuali. bdds/bancadati.asp?page=5 sardegna, respinto il ricorso alla corte costituzionale sulla legge salvacoste Con la sentenza n.51/2006, la Corte Costituzionale respinge il ricorso del Presidente del Consiglio dei Ministri contro la Regione Sardegna. Con la L.R.8/2004 la Regione Sardegna ha vietato di edificare all interno di 2 Km dalle coste, in attesa di adeguati strumenti pianificatori e di realizzare impianti di produzione di energia da fonte eolica, salvo quelli precedentemente autorizzati. bvar=true&trmd=&trmdf=&trmdd=&trmm=&ipagel= 1&iPag=1 nuovi codici tributo dall agenzia entrate. versamento imposte sulla rivalutazione dei beni d impresa L Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 33/E del 21 febbraio 2006, ha istituito i nuovi codici tributo per il versamento, con le modalità di cui all art.17 del Dlgs 9 luglio 1997, n. 241, delle imposte sostitutive dovute per la rivalutazione dei beni d impresa e delle partecipazioni e per l affrancamento del saldo di rivalutazione. I codici sono tributo+e+altri+codici+per+il+modello+f24/ antincendio: decade il rinnovo del nullaosta provvisorio Il D.M , recante «Direttive per il superamento del regime del nulla osta provvisorio, ai sensi dell articolo 7 del DPR 12 gennaio 1998, n. 37» pubblicato nella G.U. n. 26 dell riporta, nell allegato A, le direttive per l applicazione delle disposizioni tecniche di prevenzione incendi alle autorimesse ed agli impianti per la produzione di calore alimentati a gas. Inoltre, decorso il termine di tre anni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, i nulla osta provvisori rilasciati dai Comandi provinciali dei Vigili del fuoco, decadono a meno che, entro il medesimo termine, non abbiano ottenuto, il certificato di prevenzione incendi ovvero abbiano provveduto alla presentazione della dichiarazione di cui all art. 3, comma 5, del DPR 12 gennaio 1998, n. 37 che costituisce, ai soli fini antincendio, autorizzazione provvisoria all esercizio dell attività. Content_Manager/FileMa/1/Norme/780_06DM doc impianti fotovoltaici: nuovi incentivi per l installazione Il D.M , recante «Criteri per l incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare». pubblicato nella G.U. n. 38 del , segue il D.M , che introduceva il sistema di incentivi finalizzati alla produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici. Considerato l elevato interesse per la conversione fotovoltaica della fonte solare il DM fissa un incremento dell obiettivo nazionale di potenza nominale cumulata calcolato in 1000 MW; mentre il limite massimo di potenza incentivabile passa da 100 a 500 MW. Inoltre le tariffe incentivanti riconosciute ai sensi dell art. 7, comma 7, del DM 28 luglio 2005 sono incrementate del 10% qualora i moduli fotovoltaici siano integrati in edifici di nuova costruzione, ovvero in edifici esistenti oggetto di ristrutturazione, Content_Manager/FileMa/1/Norme/779_06DM doc

3 pag 3/5 normativa normativa nazionale L , n.51. Conversione in legge, con modificazioni, del DL , n.273, recante definizione e proroga di termini, nonché conseguenti disposizioni urgenti. Proroga di termini relativi all esercizio di deleghe legislative. G.U. del n.49. T.COORDINATO DEL DL , n.273. Testo del DL , n. 273 (in G.U. n. 303 del ), coordinato con la legge di conversione , n. 51, recante: Definizione e proroga di termini, nonché conseguenti disposizioni urgenti. Proroga di termini relativi all esercizio di deleghe legislative. G.U. del n.49. CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO. PROVV , Atto n Accordo tra il Governo e le regioni e province autonome, attuativo dell art.2, c.2, 3, 4 e 5, del Dlgs , n.195, che integra il Dlgs , n.626, in materia di prevenzione e protezione dei lavoratori sui luoghi di lavoro. G.U. del n.37. CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO. PROVV , Atto n Accordo Stato, regioni e province autonome, in attuazione degli artt.36-quater, c.8, e 36-quinquies, c.4, del Dlgs , n. 626, in materia di prevenzione e protezione dei lavoratori sui luoghi di lavoro. Accordo, ai sensi dell art.4 del Dlgs , n G.U. del n.37. DM Criteri per l incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare. G.U. del n. 38. DM Direttive per il superamento del regime del nulla osta provvisorio, ai sensi dell art.7 del DPR , n.37. G.U. del n. 26. La rassegna completa della normativa è su architoscana.org mostre Giambologna: gli dei, gli eroi. Firenze, Museo Nazionale del Bargello, fino al 15/06. Info: 055/ Cento opere dello scultore di origine fiamminga, tra le quali il magnifico Mercurio già sulla fontana di Villa Medici a Roma e i bronzetti delle raccolte granducali. Bramante e gli altri. Storia di tre codici e di un collezionista. Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, fino al 7/05. Info: Importante esposizione dedicata a una selezione di disegni di architettura del Rinascimento un tempo appartenuti alla prestigiosa collezione di Heinrich von Geymüller ( ), famoso storico dell arte, architetto e collezionista: circa 250 disegni realizzati in diverse tecniche da vari autori, tra cui Bramante, Buontalenti, Cigoli, Dosio, diversi membri della famiglia da Sangallo (Giuliano, Antonio il Vecchio, Francesco, Antonio il Giovane), Sansovino, Vasari, e la storia di 3 codici (convenzionalmente denominati Geymüller; Vignola; Geymüller - Campello, oggi smembrato) e del loro collezionista, che si dipana a partire da un fenomeno culturale di vasta portata e di ampie implicazioni storico-culturali quale fu il collezionismo. Giorgio De Chirico. Dal mito alla metafisica. Alassio (Savona), Chiesa Anglicana, fino al 9/04. Info: 0182/ Gli anni italiani dell opera di De Chirico, la metafisica delle celebri piazze, i cavalli, i ritratti, in 33 opere datate tra il 1941 ed il Architetture recenti in Alto Adige. Merano, Merano arte, fino al 17/04. Info: Una selezione di circa 45 immagini fotografiche di edifici e architetture realizzati in zone e circostanze disparate della regione Altoatesina. Gli edifici sono stati scelti da una giuria internazionale di esperti per presentare una panoramica generale dell attività edile degli ultimi cinque anni e mostrarne gli intenti e le aspettative di coinvolgimento pubblico e privato, per continuare a stimolare una sempre maggiore attenzione alla cura dell ambiente, all urbanistica e all architettura. Luigi Ghirri e l architettura. Prato, Galleria Enrico Fornello, fino al 8/04. Info: Arnolfo. Alle origini del Rinascimento fiorentino. Firenze, Museo dell Opera del Duomo fino al 21/04. Info: , Mythologica et Erotica. Arte e cultura dall antichità al XVIII secolo. Firenze, Museo degli Argenti, Palazzo Pitti, fino al 15/05. Info: Alberto Moretti a Carmignano - Tra astrattismo geometrico e informale ( ). Carmignano (Prato), varie sedi, marzo-settembre. Info: www. centroartepecci.prato.it Gli ambienti del gruppo T/I surrealisti italiani attraverso le collezioni/dipinti e disegni di Domenico Morelli dal fondo della Galleria. Roma, Galleria Nazionale d Arte Moderna e Contemporanea, fino al 01/05. 50TOSV. Autostrada Torino-Savona A6. Stazioni di servizio, fino al 02/06. Info: La città nell immaginario delle avanguardie. Torino, GAM - Galleria civica d Arte Moderna e Contemporanea, fino al. Info: LUOGO_EVENTO?idLuogo=151&laData=15%2F02 %2F2006&t=0 Luci d Artista per le Olimpiadi. Torino, sedi varie, fino al 19/03. Info: Sculture en Plein Air. Torino, Palazzina di Caccia di Stupinigi, Limone Piemonte Città, Il Parco Sciistico La Riserva Bianca (Limone Piemonte), fino al 12/03. Info: Giovani Architetti Italiani / 1. Ceggia VE 08/04-24/06/06 Fotografie/cctv: la città-metropoli contemporanea negli scatti di Alessandro Cimmino. Milano, fino al 9/03 Conflitti. Architettura contemporanea in Italia. Salerno, Complesso Monumentale di Santa Sofia, fino al 19/03. Info: convegni La qualità è di casa - Il nuovo piano comunale: strategie e strumenti per l edilizia sostenibile. Campi Bisenzio (FI), 10/03 Villa Montalvo Via di Limite, 15, Sala Antonino Caponnetto. Info: comune.campi-bisenzio.fi.it; campi-bisenzio.fi.it Geologia urbana - La conoscenza del sottosuolo e dei rischi geologi per la sicurezza del cittadino. Firenze, 10/03 ore 9.30/13.00, Palazzo Vecchio - Salone dei Cinquecento. Info UNIFI Dip. Scienze della terra 055/ ; Comune di Fi Ass.LLPP 055/ Le cause di esclusione nelle gare di appalto di lavori pubblici. Firenze, ore 9.30/13.30 via Ginori 10. Info: Le novità del Dlgs 187/2005 su rischio esposizione a vibrazioni nei luoghi di lavoro e Dlgs 494/96 sulla sicurezza nei cantieri edili. Prato,16/03, Hotel

4 pag 4/5 Datini V.le G. Marconi, 80. Info: Technologies 2000 S.r.l. tel. 0574/ ; Terra Futura. Mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità. Firenze, Fortezza da Basso, 31-03/2- Info: SEP Salone Biennale Internazionale delle Ecotecnologie. Padova, 15-18/03/06. Info:http:// Gli Architetti della Tavola Rotonda. Rimini Fiera, Padiglione A1 SIB Atmosfair. Ore Info: Progettare il risanamento acustico. Firenze, 30/03. Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento. Info premi Premio di laurea Arch. Odoardo Reali - I edizione. Entro: 30/06. Info:http://www.unifi.it Italia: Premio Innovazione e Qualità Urbana. I progetti dovranno essere inviati al comitato organizzatore entro il via posta su CD Rom o DVD. Info: tel ; corsi Tecnico Ambientale. Firenze, Istituto Tecnico Industriale Statale Antonio Meucci, via del Filarete, 17. Inizio previsto Aprile Info: Eco Utility Company. Call - Center Progettisti del verde. Calino di Cazzago San Martino (BS), /05/06. Fattoria di Villa Maggi. Info: Proloco di Cazzago San Martino, tel Lo spazio in-forme_master di architettura digitale. Roma. Inizio corso: 20/04. Iscrizioni entro il 30/03. Info:IN/ARCH in via Crescenzio 16, Roma. Restauro di manufatti architettonici allo stato di rudere. Iscrizioni entro il 15/04. Sede: Firenze: Info. Unifi Fac. Architettura Dires Marzia Messini: 055/ unifi.it Master in Restauro del Paesaggio Mediterraneo. Chieti San Salvo, 03/04-30/09/06. Iscrizioni entro: 20/03/06. Info: I.N.F.A. tel , Master Il racconto dello spazio: l architettura tra cinema e video. Roma, dal 3/. Inarch, Via Crescenzio 16. Iscrizioni entro 10/03/06. Info: In/ Arch,Tel.: Master Ergonomia del prodotto industriale Milano, dal 21/03/06. Iscrizioni entro:14/03/06. Info: Consorzio Polidesign. Via durando 38/a Milano, T concorsi concorso a procedura aperta Comune di Montecatini. Riqualificazione dell immagine complessiva del centro termale. Iscrizione: 19/03. Consegna: 17/07. concorsi di idee CCIIAA di Prato. Realizzazione della nuova sede dell ente. Iscrizione e consegna entro: 10/03. affidamenti di incarico Azienda USL 4 Prato. Ristrutturazione e restauro del Palazzo degli Spedalinghi. Entro: 24/03. Provincia di Arezzo. Sistemazioni esterne della palestra del centro scolastico. Entro: 24/03. Comune di Castiglion Fibocchi. Redazione del piano strutturale e del R.U. Entro: 14/03/2006. Comune di Barberino del Mugello. Due incarichi per la restituzione e gestione in formato digitale degli elaborati del R.U. Entro: 18/03/2006. elenco professionisti Comune di Barberino di Mugello. Entro: 10/03. Comune di Collesalvetti. Entro: 10/03. Ente Parco Regionale Migliarino San Rosso Massaciuccoli. Entro: 31/12. Provincia di Pistoia. Entro: 15/04/2006. lavori p.a. Comune di Cascina. Nomina della commissione comunale per il paesaggio. Entro: 15/03. Comune di Signa. Selezione dei componenti per commissione edilizia Comunale. Entro: 27/03. Autorità di Bacino del Fiume Serchio. Istruttore direttivo tecnico. Entro: 13/03. appalto integrato Provincia di Livorno. Recupero dell immobile ex Asilo Infantile Carlo Grabau in Livorno. Entro: 23/03. Elbana Servizi Ambientali SpA. Revamping impianto trattamento rifiuti. Entro: 20/04. Italferr S.P.A. Realizzazione del Passante Ferroviario Alta Velocità del Nodo di Firenze. Entro: 24/03. Università degli Studi di Firenze. Adeguamento dell ex Compagnia dei Battilani ad Auditorium. Entro: 21/03. Comune di Camaiore. Costruzione di edifici per il nuovo polo scolastico. Entro: 18/04 project financing Comune di Sesto Fiorentino. Riqualificazione di Piazze. Entro: 30/06. La rassegna completa dei concorsi viene inviata ogni settimana con Agenda Concorsi

5 Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Firenze Piazza Stazione FIRENZE Tel /03 - Fax Segreteria. Apertura al pubblico il lunedì, il giovedì e il venerdì ore 10,30-13,00 e mercoledì 15,30-18,00 Iscrizioni. Seduta del Consiglio del 27/02/2006: Belfiore Antonella; Chiaretti Raffaella; Formicola Luigi; Lucattini Paolo; Belia Alessandra; Tafi Stefania; Savas Saris; Alvino Francesco; Bianchi Alessandro; Ladani Francesca; Ardus Marcello Giuseppe; Della Valle Maria Felicia; Marasco Anna Teresa Dimissioni. Seduta del Consiglio del 27/02/2006: Mazza Barbara; Vallecchi Pier Francesco; Corti Giorgio Dichiarazioni idoneità L. 818/84. Seduta del Consiglio del 27/02/2006: Taurisano Antonella FI06335A00498; Bandinelli Benedetta FI05291A00499 Comune di Gambassi Terme. CE: Folco Ancillotti; CEI: Maestrelli Chiara Commissione Consulenza Notule. Nella seduta del 13 febbraio u.s. il Consiglio ha provveduto alla nomina di cinque nuovi componenti per la Commissione Consulenza Notule che affiancano Margherita Baccaro e Marco Jodice che continuano il loro impegno. Questi i nuovi componenti: Fausto Bulleri, Francesco Capani, Gianluca Paoli, Ilaria Sarri, Francesca Stori. Nella stessa seduta ha deliberato anche che Manuela Gropelli assista alle sedute della Commissione con funzioni di segretaria verbalizzante. A Manuela va il ringraziamento di tutto il Consiglio per l ulteriore impegno che ha voluto assumersi. Regolamento provvisorio Pareri Notule. Nella seduta consiliare del 13 febbraio 2005è stato deliberato il nuovo Regolamento provvisorio per la consulenza e l emissione dei pareri del consiglio sulle notule professionali. Il regolamento istituisce il dipartimento tariffe e notule, la loro composizione e le competenze. Inoltre vengono specificate la cadenza delle sedute e la possibilità di prenotarsi per pareri e tassazioni. org/admin/content_manager/filema/1/professione/ Pareri%20notule/Regolamento.htm Aggiornati al gennaio 2006 i costi di costruzione. I costi di costruzione vengono aggiornati in conseguenza delle variazioni dell indice generale dei prezzi stabiliti dall Istituto Centrale di Statistica ogni qualvolta le variazioni di detto indice, rispetto a quelle corrispondenti alla data di approvazione della presente delibera ed ai successivi scatti, superi il 10% (delibera del Consiglio dell OAPPC di Firenze del 22/3/2004). costi%20di%20costruzione/storico.htm È sul sito la nuova modulistica per tassare una notula. Pareri%20notule/corpindex.htm# Corsi di lingua Inglese. Convenzione esclusiva di Wall Street Institute per tutti gli iscritti all ordine degli architetti e rispettivi familiari. architoscana.org/scarica.asp?path=/admin/content_manager/filema/1/bacheca/convenzioneordinedegliarchitettiwallstreetinstitut.doc ORDINE ARCHITETTI Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti PIANIFICATORI PAESAGGISTI e Conservatori di Prato CONSERVATORI Viale Vittorio Veneto PRATO Tel- Fax PROVINCIA DI PRATO Segreteria. Apertura al pubblico il martedì e il giovedì ore 10,30-13,00 e mercoledì 15,30-17,00. Iscrizioni. Seduta del Consiglio del 24/02/2006: Emiliano Ponzani. ALBO Il termine per il pagamento della quota di mantenimento all Albo 2006 stabilita in Euro da effettuare con MAV Cariprato, è scaduto il 15/02/2006, chi lo avesse ricevuto in ritardo può procedere al pagamento utilizzando il medesimo MAV, per chi invece non lo avesse ancora ricevuto può rivolgersi alla segreteria dell Ordine. Per le annualità precedenti scoperte è necessario effettuare un bonifico bancario presso la Banca Toscana sede di Viale Montegrappa (cod. ABI 3400 CAB 21502), al c/c n , intestato all Ordine degli Architetti P. P. e C. di Prato, indicando il proprio nominativo e l annualità di riferimento. Fondazione Centro Studi e Ricerche Professione Architetto Piazza Stazione FIRENZE Tel Fax Segreteria. Apertura al pubblico il lunedì dalle ore alle ore e il mercoledì dalle ore alle ore Aperte le preiscrizioni al Corso sulla sicurezza dei cantieri Dlgs.494/96. L inizio del corso è previsto per metà aprile. Coloro che volessero dare l adesione possono farlo collegandosi al sito: architoscana.org/admin/content_manager/file- Ma/1/Professione/Formazione/form.html. Si chiede di compilare il form e inviarlo on line entro il 20 marzo OPERENEWS quindicinale di informazione anno III marzo 2006 piazza Stazione, Firenze tel Coordinamento Maria Dambrosio Segreteria di redazione Adriana Toti Redazione Filippo Boretti, Francesco Risaliti, Graziella Sini, Ippolita Zetti Hanno collaborato a questo numero Segreteria Ordine di Firenze, Segreteria Ordine di Prato, Segreteria Fondazione Le rubriche di Opere News contengono notizie raccolte dagli organi di informazione istituzionali (GU, BURT e Reti civiche) e giornalistici, riportano inoltre comunicati inviati dagli enti e dibattiti desunti dai principali periodici di settore. Non sono mai espressione, relativamente ai temi trattati, delle posizioni ufficiali degli Ordini degli Architetti P. P. C. di Firenze e di Prato le cui comunicazioni saranno sempre contrassegnate dal logo distintivo.

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE

e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE Direzione Regionale delle Marche Ufficio Gestione Tributi Ancona, 22 marzo 2013 Ai Comuni della Regione Marche LORO SEDI e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE Reg. Uff. n. 7446 - All. n. 1 OGGETTO: Codice

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Unione dei Comuni dell Anglona e della Bassa Valle del Coghinas Bulzi - Chiaramonti Erula Laerru Martis Nulvi - Perfugas S.M. Coghinas Sedini - Tergu - Valledoria - Viddalba

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR

DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR Al Dirigente Scolastico DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR Il/La sottoscritto/a Cognome: Nome: -C.F. Luogo di nascita: (Prov. )- data di nascita: Luogo di residenza -Prov. - C.A.P. Indirizzo:

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario.

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario. REGIO DECRETO 30 gennaio 1941 n. 12 ( indice ) (modificato e aggiornato dalle seguenti leggi: R.D.L. n. 734/43, L. n. 72/46, L. n. 478/46, R.D.Lgs. n. 511/46, L. n. 1370/47, L. n. 1794/52, L. n. 1441/56,L.

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli