OPERENEWS Quindicinale della Fondazione Professione Architetto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OPERENEWS Quindicinale della Fondazione Professione Architetto"

Transcript

1 Quindicinale della Fondazione Professione Architetto 6 marzo 2006 dell Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze e dell Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Prato Dove è stata proposta una piccola rivoluzione Le parole a volte generano fraintendimenti e sviano dal vero. Trattare problemi (reali, concreti, che pervadono la società) o affrontare temi politici (sostanziali per la costruzione della società) attraverso parole come politiche di genere, professioni intellettuali, donne, Ordini e Collegi, può sortire effetti che vanno dal malcelato disappunto per la dissacrante contaminazione alla più confortante reazione di verifica dello stato personale (non subisco o non procuro discriminazioni). Difficile quindi trovare le parole per raccontare di un incontro svolto il 18 febbraio u.s. tra l Associazione Donne nelle Professioni di Ordini e Collegi e i rappresentanti dei Consigli degli stessi Ordini e Collegi professionali della provincia di Firenze e della Toscana. Inizio allora con alcuni numeri, quelli per esempio della presenza delle donne nei Consigli: 2 presidenti per 102 Ordini Architetti, 1consigliere nel Consiglio Nazionale Architetti, 3 presidenti per i 94 Ordini Avvocati, 0 presenze nel Consiglio Nazionale Forense, 0 presenze nel Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti. Continuo con le percentuali. Dal 1999 al 2001 il 40% degli iscritti agli Ordini professionali sono donne, percentuale che sale fino al 70% se si guarda per esempio l Albo Praticantato dei commercialisti di Firenze. Il futuro si prospetta diverso: il problema politico, quello che pervade la società ed è sostanziale per la sua costruzione, esiste. Le parole che riporto, lucide, inequivocabili, sono quelle di Miranda Ferrara, parole che puntano diritte nel cuore del problema: occorre colmare il deficit di rappresentanza delle donne nei luoghi delle decisioni. Obiettivo strategico per noi professionisti, lavoratori della conoscenza, strategico per la vecchia struttura autoreferenziale degli Ordini che hanno l urgenza di creare altre politiche per proporsi, nei confronti dei cittadini, come garanti della qualità delle prestazioni intellettuali. La proposta è altrettanto lucida e coinvolge, insieme a Ordini e Collegi, la Regione Toscana: una regione che si presenta come modello dovrebbe sentire la responsabilità di individuare politiche di genere vere ed esportabili, politiche che si liberino di paternalismi e assistenzialismi e puntino invece sulla partecipazione. Le quote rosa diventano allora un mezzo, certo non lo scopo, per riconoscere e investire sulla capacità delle donne di fare strategie politiche. Non c è spazio per riportare i nomi e le cariche di quanti, provenienti dai diversi Ordini e Collegi toscani (commercialisti, medici, avvocati, psicologi, infermieri, geometri, periti agrari, periti industriali, tecnici sanitari e radiologi, architetti, medici e notai) hanno dato il loro contributo all incontro: uno spaccato diversificato di professioni accomunate dalla necessità di un rinnovato codice deontologico proposto dalle donne e dagli uomini. Questa è la piccola rivoluzione. La definizione è di un presidente, segno evidente che è già cominciata. L Associazione Donne nelle Professioni di Ordini e Collegi è nata nel Nel 1999 il convegno Cinquant anni si professione al femminile, permise misurare il mondo professionale alla luce della presenza delle donne. In quella sede furono poste le basi per una riflessione sui codici etici e deontologici che hanno dato luogo al convegno del L Associazione è domiciliata presso il nostro Ordine. Per informazioni è possibile rivolgersi alla sig.ra Manuela Gropelli che si ringrazia per la disponibilità, tel Maria Dambrosio Ordine di Firenze. Tassazione e consulenza Notule Le novità più salienti. 1. Si possono ottenere dalla Commissione Consulenza, a titolo gratuito: consulenze su problemi di tassazione consulenze su formazione di disciplinari d incarico 2. È anche possibile avere, sempre dalla Commissione, ma a pagamento: pareri preventivi su notule pareri preventivi su disciplinari d incarico compilazione di notule compilazione di disciplinari d incarico 3. Si ottengono, dal Consigliere Delegato, a pagamento: Firenze, il nuovo Regolamento Edilizio Durante la Conferenza permanente del 27 febbraio u. s. è stata decisa la formazione di un tavolo tecnico composto dai rappresentanti di Ordini e Collegi e dal responsabile della Direzione Urbanistica per discutere la bozza del nuovo Regolamento Edilizio di Firenze. Per creare un gruppo di lavoro, di cui il Dipartimento Normativa e procedure sarà struttura di riferimento, e pareri di congruità sulle notule presentate alla tassazione. A tutti questi servizi si accede telefonando alla segreteria dell Ordine per prenotarsi alla prima seduta disponibile (la commissione ed il consigliere delegato ricevono ogni martedì mattina). Qualunque sia il servizio che si richiede, è necessario essere presenti alla seduta cui ci si è prenotati: questo sveltisce moltissimo il lavoro necessario all espressione dei pareri e delle consulenze richieste. Regolamento e moduli su per consentire a tutti i colleghi di visionare e discutere la prima bozza del Regolamento Edilizio è stato organizzato un primo incontro sul tema venerdì 10 marzo 2006 alle ore 17,00 presso il nostro Ordine

2 pag 2/5 professione attivazione servizio prenotazione online accettazione docfa/pregeo Dal 27 febbraio questo servizio sarà attivato, sempre per via sperimentale, anche per l Ufficio di Firenze. Per accedere al servizio è sufficiente compilare la scheda di prenotazione accessibile dalla pagina agenziaterritorio.gov.it/servizi/professionisti/index.htm, dove sono richiesti nome, cognome, codice fiscale, albo o ordine di appartenenza e numero di iscrizione del professionista, indirizzo e recapito telefonico. Inoltre, deve essere indicato il servizio (Docfa, Pregeo) per il quale si richiede la prenotazione e scelto il giorno e l orario tra quelli disponibili. A conferma della prenotazione viene inviata all indirizzo indicato dall utente una con il riepilogo di tutti i dati inseriti. Il professionista si presenterà all ufficio nel giorno e nell ora indicati nella prenotazione, munito della stampa del resoconto o, semplicemente, del numero di prenotazione rilasciato. Per ulteriori informazioni sul sito consultare il sito internet dell Agenzia. Il dirigente Ing. Carla Belfiore responsabilità del direttore dei lavori La sentenza n. 390/05/R della Corte dei conti -Sezione Giurisdizionale Regionale dell Abruzzo- condanna un direttore dei lavori per non aver adempiuto fedelmente ai propri compiti nella accettazione e verifica dei materiali (per qualità e quantità) e nella verifica della buona esecuzione dei lavori, con colpa grave. Nella sentenza si cita il R.D n. 350 (attualmente sostituito dal D.P.R. 554/1999, peraltro contenente nei titoli IX e XI norme del tutto equivalenti a quelle citate): il Direttore dei lavori, ai sensi della normativa del r.d , n.350, (applicabile alla fattispecie in forza dei combinasti disposti degli art.294 t.u. n.383/1934 e del d.p.r. n.1063/1962), ha la responsabilità dell accettazione dei materiali, della buona e puntuale esecuzione dei lavori in conformità ai patti contrattuali (art.3); ha il compito di prendere qualsiasi iniziativa di ogni disposizione necessaria affinché i lavori cui è preposto siano eseguiti a perfetta regola d arte (art.13). Inoltre, secondo la giurisprudenza, ancorché non sia obbligato ad una presenza continua in cantiere, il direttore dei lavori è tenuto ad assicurare il controllo dell esatto adempimento degli obblighi da parte dell appaltatore; assumendo così la responsabilità della tolleranza di effettuazione di lavori difformi dal progetto e dal contratto di appalto. Si deve poi precisare che il Direttore dei lavori risponde anche dell operato degli aiutanti e degli assistenti, che manchino alle istruzioni ricevute ed in genere non vigilino sulla esatta esecuzione del contratto per la parte loro affidata (citato art.3, secondo comma): a lui spetta, infatti, il controllo sul personale dipendente, al quale impartisce le istruzioni e gli ordini necessari, acciocché i lavori procedano secondo le buone regole d arte e di amministrazione. Egli vigilerà che il detto personale sia costantemente sui lavori, tenga a giorno le annotazioni sui libretti e sui registri, eseguisca gli ordini e le istruzioni ricevute, e serbi una condotta inappuntabile sotto ogni riguardo (art.14 citato r.d. n.350/1895). Lo stesso r.d. n.350 prevede inoltre che il procedere dei lavori, le modalità di esecuzione delle opere, le circostanze che posso influire su di esse, e quant altro possa interessare la corretta esecuzione e contabilizzazione dei lavori, siano documentati da libri e registri tenuti in cantiere. Particolare funzione assume, tra tali documenti, il libretto delle misure, la cui tenuta è affidata al direttore dei lavori e che, per evitare contenziosi, viene anche firmato dall appaltatore. Dalle riportate disposizioni, appare evidente come il Direttore dei lavori sia la figura su cui si impernia ogni responsabilità inerente la buona esecuzione delle opere e l esatto adempimento da parte dell appaltatore degli obblighi contrattuali. bdds/bancadati.asp?page=5 sardegna, respinto il ricorso alla corte costituzionale sulla legge salvacoste Con la sentenza n.51/2006, la Corte Costituzionale respinge il ricorso del Presidente del Consiglio dei Ministri contro la Regione Sardegna. Con la L.R.8/2004 la Regione Sardegna ha vietato di edificare all interno di 2 Km dalle coste, in attesa di adeguati strumenti pianificatori e di realizzare impianti di produzione di energia da fonte eolica, salvo quelli precedentemente autorizzati. bvar=true&trmd=&trmdf=&trmdd=&trmm=&ipagel= 1&iPag=1 nuovi codici tributo dall agenzia entrate. versamento imposte sulla rivalutazione dei beni d impresa L Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 33/E del 21 febbraio 2006, ha istituito i nuovi codici tributo per il versamento, con le modalità di cui all art.17 del Dlgs 9 luglio 1997, n. 241, delle imposte sostitutive dovute per la rivalutazione dei beni d impresa e delle partecipazioni e per l affrancamento del saldo di rivalutazione. I codici sono tributo+e+altri+codici+per+il+modello+f24/ antincendio: decade il rinnovo del nullaosta provvisorio Il D.M , recante «Direttive per il superamento del regime del nulla osta provvisorio, ai sensi dell articolo 7 del DPR 12 gennaio 1998, n. 37» pubblicato nella G.U. n. 26 dell riporta, nell allegato A, le direttive per l applicazione delle disposizioni tecniche di prevenzione incendi alle autorimesse ed agli impianti per la produzione di calore alimentati a gas. Inoltre, decorso il termine di tre anni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, i nulla osta provvisori rilasciati dai Comandi provinciali dei Vigili del fuoco, decadono a meno che, entro il medesimo termine, non abbiano ottenuto, il certificato di prevenzione incendi ovvero abbiano provveduto alla presentazione della dichiarazione di cui all art. 3, comma 5, del DPR 12 gennaio 1998, n. 37 che costituisce, ai soli fini antincendio, autorizzazione provvisoria all esercizio dell attività. Content_Manager/FileMa/1/Norme/780_06DM doc impianti fotovoltaici: nuovi incentivi per l installazione Il D.M , recante «Criteri per l incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare». pubblicato nella G.U. n. 38 del , segue il D.M , che introduceva il sistema di incentivi finalizzati alla produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici. Considerato l elevato interesse per la conversione fotovoltaica della fonte solare il DM fissa un incremento dell obiettivo nazionale di potenza nominale cumulata calcolato in 1000 MW; mentre il limite massimo di potenza incentivabile passa da 100 a 500 MW. Inoltre le tariffe incentivanti riconosciute ai sensi dell art. 7, comma 7, del DM 28 luglio 2005 sono incrementate del 10% qualora i moduli fotovoltaici siano integrati in edifici di nuova costruzione, ovvero in edifici esistenti oggetto di ristrutturazione, Content_Manager/FileMa/1/Norme/779_06DM doc

3 pag 3/5 normativa normativa nazionale L , n.51. Conversione in legge, con modificazioni, del DL , n.273, recante definizione e proroga di termini, nonché conseguenti disposizioni urgenti. Proroga di termini relativi all esercizio di deleghe legislative. G.U. del n.49. T.COORDINATO DEL DL , n.273. Testo del DL , n. 273 (in G.U. n. 303 del ), coordinato con la legge di conversione , n. 51, recante: Definizione e proroga di termini, nonché conseguenti disposizioni urgenti. Proroga di termini relativi all esercizio di deleghe legislative. G.U. del n.49. CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO. PROVV , Atto n Accordo tra il Governo e le regioni e province autonome, attuativo dell art.2, c.2, 3, 4 e 5, del Dlgs , n.195, che integra il Dlgs , n.626, in materia di prevenzione e protezione dei lavoratori sui luoghi di lavoro. G.U. del n.37. CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO. PROVV , Atto n Accordo Stato, regioni e province autonome, in attuazione degli artt.36-quater, c.8, e 36-quinquies, c.4, del Dlgs , n. 626, in materia di prevenzione e protezione dei lavoratori sui luoghi di lavoro. Accordo, ai sensi dell art.4 del Dlgs , n G.U. del n.37. DM Criteri per l incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare. G.U. del n. 38. DM Direttive per il superamento del regime del nulla osta provvisorio, ai sensi dell art.7 del DPR , n.37. G.U. del n. 26. La rassegna completa della normativa è su architoscana.org mostre Giambologna: gli dei, gli eroi. Firenze, Museo Nazionale del Bargello, fino al 15/06. Info: 055/ Cento opere dello scultore di origine fiamminga, tra le quali il magnifico Mercurio già sulla fontana di Villa Medici a Roma e i bronzetti delle raccolte granducali. Bramante e gli altri. Storia di tre codici e di un collezionista. Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, fino al 7/05. Info: Importante esposizione dedicata a una selezione di disegni di architettura del Rinascimento un tempo appartenuti alla prestigiosa collezione di Heinrich von Geymüller ( ), famoso storico dell arte, architetto e collezionista: circa 250 disegni realizzati in diverse tecniche da vari autori, tra cui Bramante, Buontalenti, Cigoli, Dosio, diversi membri della famiglia da Sangallo (Giuliano, Antonio il Vecchio, Francesco, Antonio il Giovane), Sansovino, Vasari, e la storia di 3 codici (convenzionalmente denominati Geymüller; Vignola; Geymüller - Campello, oggi smembrato) e del loro collezionista, che si dipana a partire da un fenomeno culturale di vasta portata e di ampie implicazioni storico-culturali quale fu il collezionismo. Giorgio De Chirico. Dal mito alla metafisica. Alassio (Savona), Chiesa Anglicana, fino al 9/04. Info: 0182/ Gli anni italiani dell opera di De Chirico, la metafisica delle celebri piazze, i cavalli, i ritratti, in 33 opere datate tra il 1941 ed il Architetture recenti in Alto Adige. Merano, Merano arte, fino al 17/04. Info: Una selezione di circa 45 immagini fotografiche di edifici e architetture realizzati in zone e circostanze disparate della regione Altoatesina. Gli edifici sono stati scelti da una giuria internazionale di esperti per presentare una panoramica generale dell attività edile degli ultimi cinque anni e mostrarne gli intenti e le aspettative di coinvolgimento pubblico e privato, per continuare a stimolare una sempre maggiore attenzione alla cura dell ambiente, all urbanistica e all architettura. Luigi Ghirri e l architettura. Prato, Galleria Enrico Fornello, fino al 8/04. Info: Arnolfo. Alle origini del Rinascimento fiorentino. Firenze, Museo dell Opera del Duomo fino al 21/04. Info: , Mythologica et Erotica. Arte e cultura dall antichità al XVIII secolo. Firenze, Museo degli Argenti, Palazzo Pitti, fino al 15/05. Info: Alberto Moretti a Carmignano - Tra astrattismo geometrico e informale ( ). Carmignano (Prato), varie sedi, marzo-settembre. Info: www. centroartepecci.prato.it Gli ambienti del gruppo T/I surrealisti italiani attraverso le collezioni/dipinti e disegni di Domenico Morelli dal fondo della Galleria. Roma, Galleria Nazionale d Arte Moderna e Contemporanea, fino al 01/05. 50TOSV. Autostrada Torino-Savona A6. Stazioni di servizio, fino al 02/06. Info: La città nell immaginario delle avanguardie. Torino, GAM - Galleria civica d Arte Moderna e Contemporanea, fino al. Info: LUOGO_EVENTO?idLuogo=151&laData=15%2F02 %2F2006&t=0 Luci d Artista per le Olimpiadi. Torino, sedi varie, fino al 19/03. Info: Sculture en Plein Air. Torino, Palazzina di Caccia di Stupinigi, Limone Piemonte Città, Il Parco Sciistico La Riserva Bianca (Limone Piemonte), fino al 12/03. Info: Giovani Architetti Italiani / 1. Ceggia VE 08/04-24/06/06 Fotografie/cctv: la città-metropoli contemporanea negli scatti di Alessandro Cimmino. Milano, fino al 9/03 Conflitti. Architettura contemporanea in Italia. Salerno, Complesso Monumentale di Santa Sofia, fino al 19/03. Info: convegni La qualità è di casa - Il nuovo piano comunale: strategie e strumenti per l edilizia sostenibile. Campi Bisenzio (FI), 10/03 Villa Montalvo Via di Limite, 15, Sala Antonino Caponnetto. Info: comune.campi-bisenzio.fi.it; campi-bisenzio.fi.it Geologia urbana - La conoscenza del sottosuolo e dei rischi geologi per la sicurezza del cittadino. Firenze, 10/03 ore 9.30/13.00, Palazzo Vecchio - Salone dei Cinquecento. Info UNIFI Dip. Scienze della terra 055/ ; Comune di Fi Ass.LLPP 055/ Le cause di esclusione nelle gare di appalto di lavori pubblici. Firenze, ore 9.30/13.30 via Ginori 10. Info: Le novità del Dlgs 187/2005 su rischio esposizione a vibrazioni nei luoghi di lavoro e Dlgs 494/96 sulla sicurezza nei cantieri edili. Prato,16/03, Hotel

4 pag 4/5 Datini V.le G. Marconi, 80. Info: Technologies 2000 S.r.l. tel. 0574/ ; Terra Futura. Mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità. Firenze, Fortezza da Basso, 31-03/2- Info: SEP Salone Biennale Internazionale delle Ecotecnologie. Padova, 15-18/03/06. Info:http:// Gli Architetti della Tavola Rotonda. Rimini Fiera, Padiglione A1 SIB Atmosfair. Ore Info: Progettare il risanamento acustico. Firenze, 30/03. Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento. Info premi Premio di laurea Arch. Odoardo Reali - I edizione. Entro: 30/06. Info:http://www.unifi.it Italia: Premio Innovazione e Qualità Urbana. I progetti dovranno essere inviati al comitato organizzatore entro il via posta su CD Rom o DVD. Info: tel ; corsi Tecnico Ambientale. Firenze, Istituto Tecnico Industriale Statale Antonio Meucci, via del Filarete, 17. Inizio previsto Aprile Info: Eco Utility Company. Call - Center Progettisti del verde. Calino di Cazzago San Martino (BS), /05/06. Fattoria di Villa Maggi. Info: Proloco di Cazzago San Martino, tel Lo spazio in-forme_master di architettura digitale. Roma. Inizio corso: 20/04. Iscrizioni entro il 30/03. Info:IN/ARCH in via Crescenzio 16, Roma. Restauro di manufatti architettonici allo stato di rudere. Iscrizioni entro il 15/04. Sede: Firenze: Info. Unifi Fac. Architettura Dires Marzia Messini: 055/ unifi.it Master in Restauro del Paesaggio Mediterraneo. Chieti San Salvo, 03/04-30/09/06. Iscrizioni entro: 20/03/06. Info: I.N.F.A. tel , Master Il racconto dello spazio: l architettura tra cinema e video. Roma, dal 3/. Inarch, Via Crescenzio 16. Iscrizioni entro 10/03/06. Info: In/ Arch,Tel.: Master Ergonomia del prodotto industriale Milano, dal 21/03/06. Iscrizioni entro:14/03/06. Info: Consorzio Polidesign. Via durando 38/a Milano, T concorsi concorso a procedura aperta Comune di Montecatini. Riqualificazione dell immagine complessiva del centro termale. Iscrizione: 19/03. Consegna: 17/07. concorsi di idee CCIIAA di Prato. Realizzazione della nuova sede dell ente. Iscrizione e consegna entro: 10/03. affidamenti di incarico Azienda USL 4 Prato. Ristrutturazione e restauro del Palazzo degli Spedalinghi. Entro: 24/03. Provincia di Arezzo. Sistemazioni esterne della palestra del centro scolastico. Entro: 24/03. Comune di Castiglion Fibocchi. Redazione del piano strutturale e del R.U. Entro: 14/03/2006. Comune di Barberino del Mugello. Due incarichi per la restituzione e gestione in formato digitale degli elaborati del R.U. Entro: 18/03/2006. elenco professionisti Comune di Barberino di Mugello. Entro: 10/03. Comune di Collesalvetti. Entro: 10/03. Ente Parco Regionale Migliarino San Rosso Massaciuccoli. Entro: 31/12. Provincia di Pistoia. Entro: 15/04/2006. lavori p.a. Comune di Cascina. Nomina della commissione comunale per il paesaggio. Entro: 15/03. Comune di Signa. Selezione dei componenti per commissione edilizia Comunale. Entro: 27/03. Autorità di Bacino del Fiume Serchio. Istruttore direttivo tecnico. Entro: 13/03. appalto integrato Provincia di Livorno. Recupero dell immobile ex Asilo Infantile Carlo Grabau in Livorno. Entro: 23/03. Elbana Servizi Ambientali SpA. Revamping impianto trattamento rifiuti. Entro: 20/04. Italferr S.P.A. Realizzazione del Passante Ferroviario Alta Velocità del Nodo di Firenze. Entro: 24/03. Università degli Studi di Firenze. Adeguamento dell ex Compagnia dei Battilani ad Auditorium. Entro: 21/03. Comune di Camaiore. Costruzione di edifici per il nuovo polo scolastico. Entro: 18/04 project financing Comune di Sesto Fiorentino. Riqualificazione di Piazze. Entro: 30/06. La rassegna completa dei concorsi viene inviata ogni settimana con Agenda Concorsi

5 Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Firenze Piazza Stazione FIRENZE Tel /03 - Fax Segreteria. Apertura al pubblico il lunedì, il giovedì e il venerdì ore 10,30-13,00 e mercoledì 15,30-18,00 Iscrizioni. Seduta del Consiglio del 27/02/2006: Belfiore Antonella; Chiaretti Raffaella; Formicola Luigi; Lucattini Paolo; Belia Alessandra; Tafi Stefania; Savas Saris; Alvino Francesco; Bianchi Alessandro; Ladani Francesca; Ardus Marcello Giuseppe; Della Valle Maria Felicia; Marasco Anna Teresa Dimissioni. Seduta del Consiglio del 27/02/2006: Mazza Barbara; Vallecchi Pier Francesco; Corti Giorgio Dichiarazioni idoneità L. 818/84. Seduta del Consiglio del 27/02/2006: Taurisano Antonella FI06335A00498; Bandinelli Benedetta FI05291A00499 Comune di Gambassi Terme. CE: Folco Ancillotti; CEI: Maestrelli Chiara Commissione Consulenza Notule. Nella seduta del 13 febbraio u.s. il Consiglio ha provveduto alla nomina di cinque nuovi componenti per la Commissione Consulenza Notule che affiancano Margherita Baccaro e Marco Jodice che continuano il loro impegno. Questi i nuovi componenti: Fausto Bulleri, Francesco Capani, Gianluca Paoli, Ilaria Sarri, Francesca Stori. Nella stessa seduta ha deliberato anche che Manuela Gropelli assista alle sedute della Commissione con funzioni di segretaria verbalizzante. A Manuela va il ringraziamento di tutto il Consiglio per l ulteriore impegno che ha voluto assumersi. Regolamento provvisorio Pareri Notule. Nella seduta consiliare del 13 febbraio 2005è stato deliberato il nuovo Regolamento provvisorio per la consulenza e l emissione dei pareri del consiglio sulle notule professionali. Il regolamento istituisce il dipartimento tariffe e notule, la loro composizione e le competenze. Inoltre vengono specificate la cadenza delle sedute e la possibilità di prenotarsi per pareri e tassazioni. org/admin/content_manager/filema/1/professione/ Pareri%20notule/Regolamento.htm Aggiornati al gennaio 2006 i costi di costruzione. I costi di costruzione vengono aggiornati in conseguenza delle variazioni dell indice generale dei prezzi stabiliti dall Istituto Centrale di Statistica ogni qualvolta le variazioni di detto indice, rispetto a quelle corrispondenti alla data di approvazione della presente delibera ed ai successivi scatti, superi il 10% (delibera del Consiglio dell OAPPC di Firenze del 22/3/2004). costi%20di%20costruzione/storico.htm È sul sito la nuova modulistica per tassare una notula. Pareri%20notule/corpindex.htm# Corsi di lingua Inglese. Convenzione esclusiva di Wall Street Institute per tutti gli iscritti all ordine degli architetti e rispettivi familiari. architoscana.org/scarica.asp?path=/admin/content_manager/filema/1/bacheca/convenzioneordinedegliarchitettiwallstreetinstitut.doc ORDINE ARCHITETTI Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti PIANIFICATORI PAESAGGISTI e Conservatori di Prato CONSERVATORI Viale Vittorio Veneto PRATO Tel- Fax PROVINCIA DI PRATO Segreteria. Apertura al pubblico il martedì e il giovedì ore 10,30-13,00 e mercoledì 15,30-17,00. Iscrizioni. Seduta del Consiglio del 24/02/2006: Emiliano Ponzani. ALBO Il termine per il pagamento della quota di mantenimento all Albo 2006 stabilita in Euro da effettuare con MAV Cariprato, è scaduto il 15/02/2006, chi lo avesse ricevuto in ritardo può procedere al pagamento utilizzando il medesimo MAV, per chi invece non lo avesse ancora ricevuto può rivolgersi alla segreteria dell Ordine. Per le annualità precedenti scoperte è necessario effettuare un bonifico bancario presso la Banca Toscana sede di Viale Montegrappa (cod. ABI 3400 CAB 21502), al c/c n , intestato all Ordine degli Architetti P. P. e C. di Prato, indicando il proprio nominativo e l annualità di riferimento. Fondazione Centro Studi e Ricerche Professione Architetto Piazza Stazione FIRENZE Tel Fax Segreteria. Apertura al pubblico il lunedì dalle ore alle ore e il mercoledì dalle ore alle ore Aperte le preiscrizioni al Corso sulla sicurezza dei cantieri Dlgs.494/96. L inizio del corso è previsto per metà aprile. Coloro che volessero dare l adesione possono farlo collegandosi al sito: architoscana.org/admin/content_manager/file- Ma/1/Professione/Formazione/form.html. Si chiede di compilare il form e inviarlo on line entro il 20 marzo OPERENEWS quindicinale di informazione anno III marzo 2006 piazza Stazione, Firenze tel Coordinamento Maria Dambrosio Segreteria di redazione Adriana Toti Redazione Filippo Boretti, Francesco Risaliti, Graziella Sini, Ippolita Zetti Hanno collaborato a questo numero Segreteria Ordine di Firenze, Segreteria Ordine di Prato, Segreteria Fondazione Le rubriche di Opere News contengono notizie raccolte dagli organi di informazione istituzionali (GU, BURT e Reti civiche) e giornalistici, riportano inoltre comunicati inviati dagli enti e dibattiti desunti dai principali periodici di settore. Non sono mai espressione, relativamente ai temi trattati, delle posizioni ufficiali degli Ordini degli Architetti P. P. C. di Firenze e di Prato le cui comunicazioni saranno sempre contrassegnate dal logo distintivo.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) AL COMUNE DI PIEVE EMANUELE Via Viquarterio, 1 20090 Ufficio Edilizia Privata SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall

Dettagli

Settore Trasformazione Urbana e Qualità Edilizia

Settore Trasformazione Urbana e Qualità Edilizia Settore Trasformazione Urbana e Qualità Edilizia Modena, 8/03/2011 Prot. Gen. n. 28679/2011 CG-MG/mg A tutto il Personale del Settore Agli Ordini e Collegi Professionali LORO SEDI OGGETTO: PROCEDURE DI

Dettagli

CURRICULUM VITAE DEL TITOLARE DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA (Carmine Cefalo)

CURRICULUM VITAE DEL TITOLARE DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA (Carmine Cefalo) CURRICULUM VITAE DEL TITOLARE DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA (Carmine Cefalo) INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e nome Carmine Cefalo Data di nascita 18 luglio 1970 Qualifica Categoria D Titolare di Posizione

Dettagli

Arch. STEFANO PERUZZO

Arch. STEFANO PERUZZO Arch. STEFANO PERUZZO nato a Roma il 12/06/1966 e residente a Latina in Viale Paganini, 77 c.a.p. 04100. c.f. PRZ SFN 66H12 H501 V - Laureato in Architettura presso l Università degli Studi di Roma La

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI NOME INDIRIZZO GRASSELLI MAURIZIO TELEFONO +39 0755159361 FAX +39 0755159361 E-MAIL POSTA CERTIFICATA NAZIONALITÀ

Dettagli

Alla CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. DI PARMA Servizio Affari Economici PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it

Alla CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. DI PARMA Servizio Affari Economici PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it Riservato all Ufficio Agevolazioni Economiche PROT. AGEF- Spese ammesse: Euro Contributo richiesto: Euro Spese finanziabili: Euro Contributo concesso: Euro Associaz. di categoria di riferimento: Riservato

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL BANDO

ART. 1 OGGETTO DEL BANDO BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DI CASA PEDROLLI/PELILLO DI GARDOLO ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

COMUNE DI LACCHIARELLA PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI LACCHIARELLA PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI LACCHIARELLA PROVINCIA DI MILANO DISCIPLINARE D INCARICO DI CONSULENZA LEGALE EXTRA GIUDIZIALE (DI CUI ALL ART. 7, COMMA 6, DEL D.LGS. 165/2001, COME INTRODOTTO DALL ART. 32 DEL D.L. 223/2006,

Dettagli

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO UFFICIO TECNICO

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO UFFICIO TECNICO Allegato A) alla Determinazione n. 166 del 07/07/2015 Prot. 20150005696 UTC/MC/mc li 09 luglio 2015 AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI COMPONENTI DELLA COMMISSIONE PER IL PAESAGGIO AI SENSI DELL ART.81

Dettagli

Concorso fotografico ITALIAN LIBERTY

Concorso fotografico ITALIAN LIBERTY Photo contest Italian Liberty Concorso fotografico ITALIAN LIBERTY Bando e Regolamento di Concorso L Associazione culturale A.N.D.E.L. (Associazione Nazionale Difesa Edifici Liberty) nell ambito del progetto

Dettagli

Su proposta dell Assessore alle Politiche per la Salute; A voti unanimi e palesi D E L I B E R A

Su proposta dell Assessore alle Politiche per la Salute; A voti unanimi e palesi D E L I B E R A Prot. n. (PRC/05/30252) Visti: LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA - il Decreto Legislativo 17 marzo 1995, n. 230 e successive modificazioni e integrazioni, recante Attuazione delle direttive 89/618/EURATOM,

Dettagli

Prot. n. 625/C14a del 28/01/2014

Prot. n. 625/C14a del 28/01/2014 Prot. n. 625/C14a del 28/01/2014 BANDO DI GARA PER LA STIPULA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DAL 19/03/2014 18/03/2018 IL DIRIGENTE SCOLASTICO CONSIDERATO che questo Istituto ha

Dettagli

Istituto Comprensivo Marconi-Michelangelo

Istituto Comprensivo Marconi-Michelangelo Prot. n. 475 /A15 Laterza, 31 Gennaio 2014 Contratto di prestazione d opera intellettuale tra l Istituzione Scolastica I.C. Marconi-Michelangelo di Laterza, rappresentata legalmente dalla Dott.ssa Pasqua

Dettagli

Il cinema e i cinema del prossimo futuro

Il cinema e i cinema del prossimo futuro Il cinema e i cinema del prossimo futuro Leggi regionali di sostegno alle strutture e alle attività del cinema (con esclusione dell adeguamento alla tecnologia digitale) LIGURIA Legge regionale 3 maggio

Dettagli

SELEZIONE DI SOGGETTI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 AVVISO PUBBLICO

SELEZIONE DI SOGGETTI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DI SOGGETTI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 In esecuzione della determina dirigenziale n. 18 del 23 gennaio 2006 ai sensi

Dettagli

BANDO DI GARA per la stipula di convenzione per l affidamento del servizio di cassa C.I.G. Z2A07174F6. Prot. n. 9691/C14 Saronno, 07.11.

BANDO DI GARA per la stipula di convenzione per l affidamento del servizio di cassa C.I.G. Z2A07174F6. Prot. n. 9691/C14 Saronno, 07.11. BANDO DI GARA per la stipula di convenzione per l affidamento del servizio di cassa C.I.G. Z2A07174F6 Prot. n. 9691/C14 Saronno, 07.11.2012 A Banca Popolare di Bergamo Gruppo B.P.U. S.p.A. Via Micca Pietro,

Dettagli

STUDIO ECO TECH S.R.L

STUDIO ECO TECH S.R.L STUDIO ECO TECH S.R.L Via Cavour 13 61121 Pesaro (PU) Tel e Fax: 0721-371109 www.studioecotech.com Sez. di Rimini www.andirimini.it CORSO Formazione obbligatoria di tutti i lavoratori Art.37 D.Lgs. 81/08

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI MAURIZIO PERON

CURRICULUM VITAE DI MAURIZIO PERON DI MAURIZIO PERON INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Maurizio Peron Telefono 0746 287300 E-mail Nazionalità maurizio.peron@comune.rieti.it Italiana Data di nascita 29.05.1957 ISTRUZIONE E FORMAZIONE

Dettagli

SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO CORSO DI FORMAZIONE RSPP (RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PROTEZIONE E PREVENZIONE) (Conforme ai contenuti dell art. 3 DM 16-01-1997) durata 16 ORE nei giorni: 02-04-06-08 MARZO

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA. organizzati da ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

CORSI DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA. organizzati da ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO CORSI DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA organizzati da ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO ANNO 2010-2011 Sommario CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI

Dettagli

Requisiti per l accreditamento delle Strutture di soccorso/trasporti infermi

Requisiti per l accreditamento delle Strutture di soccorso/trasporti infermi Parte seconda - N. 22 Euro 1,23 Anno 40 24 febbraio 2009 N. 27 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 26 gennaio 2009, n. 44 Requisiti per l accreditamento delle Strutture di soccorso/trasporti infermi 2

Dettagli

IL CIPE. Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007

IL CIPE. Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007 Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007 DEFINIZIONE DEI CRITERI DI COFINANZIAMENTO PUBBLICO NAZIONALE DEGLI INTERVENTI SOCIO STRUTTURALI COMUNITARI PER IL PERIODO DI PROGRAMMAZIONE 2007-2013 IL CIPE VISTA

Dettagli

COMUNE DI VIGNOLA FALESINA PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DELL INFORMAZIONE E DI GESTIONE DELL'ALBO PRETORIO ELETTRONICO

COMUNE DI VIGNOLA FALESINA PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DELL INFORMAZIONE E DI GESTIONE DELL'ALBO PRETORIO ELETTRONICO COMUNE DI VIGNOLA FALESINA PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DELL INFORMAZIONE E DI GESTIONE DELL'ALBO PRETORIO ELETTRONICO Approvato con delibera del Consiglio n. 14 del 29/04/2015 IL SEGRETARIO COMUNALE

Dettagli

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A.

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. 1 Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 1 giugno

Dettagli

autostrada del Brennero

autostrada del Brennero SOCIETÀ PER AZIONI AUTOSTRADA DEL BRENNERO - TRENTO autostrada del Brennero SERVIZIO DI PULIZIA DELLE STAZIONI AUTOSTRADALI E PERTINENZE VARIE DELLA SOCIETA SERVIZIO BIENNALE CIG 5806482C84 5 SCHEMA DI

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA AREA PROGRAMMAZIONE E GESTIONE TERRITORIO COPIA DETERMINAZIONE N. 101 del 17/09/2012 OGGETTO AFFIDAMENTO INCARICO PER LA REDAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE

Dettagli

Requisiti e standard strutturali per l esercizio delle strutture ricettive alberghiere e delle relative specificazioni tipologiche aggiuntive

Requisiti e standard strutturali per l esercizio delle strutture ricettive alberghiere e delle relative specificazioni tipologiche aggiuntive Parte seconda - N. 135 Euro 2,46 Anno 40 6 novembre 2009 N. 188 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 luglio 2009, n. 1017 Requisiti e standard strutturali per l esercizio delle strutture ricettive alberghiere

Dettagli

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013

INFORMATIVA 02/2010. Il terzo Conto Energia: 2011-2013 INFORMATIVA 02/2010 Il terzo Conto Energia: 2011-2013 Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 08/10/2010 TIS AREA ENERGIA & AMBIENTE 2 Indice 1 L attuale Conto Energia... 4 1.1 Introduzione...

Dettagli

Comune di Cecina: regolamento per l edilizia sostenibile

Comune di Cecina: regolamento per l edilizia sostenibile Comune di Cecina: regolamento per l edilizia sostenibile Indirizzi del settore energia nella provincia di Livorno Roberto Bianco 19 giugno 2007 1 Pianificazione energetica provinciale: di linee di indirizzo

Dettagli

19 Vista la L.R. 65/2010, che proroga al 2011 i piani e programmi regionali in attesa dell approvazione del nuovo PRS;

19 Vista la L.R. 65/2010, che proroga al 2011 i piani e programmi regionali in attesa dell approvazione del nuovo PRS; riferimento agli importi attuali dello stipendio tabellare, dell indennità di vacanza contrattuale e della retribuzione di posizione percepiti dai dirigenti regionali di ruolo responsabili di area di coordinamento,

Dettagli

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori. 14/10/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 82 - Supplemento n.

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori. 14/10/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 82 - Supplemento n. Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 7 ottobre 2014, n. 647 Istituzione dell'osservatorio regionale per l'attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 «Disposizioni

Dettagli

Breve curriculum vitae Vincenzo Pellegrini

Breve curriculum vitae Vincenzo Pellegrini Breve curriculum vitae Vincenzo Pellegrini nato a San Donà di Piave (VE) il 5 aprile 1967 (C.F. PLLVCN67D05H823E) residente in Refrontolo, via Faè n. 3; laureato in giurisprudenza presso l Università di

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA "REGIONE ETERNIT FREE"

PROTOCOLLO DI INTESA REGIONE ETERNIT FREE ALLEGATO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA "REGIONE ETERNIT FREE" TRA REGIONE ABRUZZO E ANCI ABRUZZO LEGAMBIENTE AZZEROCO 2 1 L anno 2011, il giorno.., del mese di, presso la sede della Regione Abruzzo in

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 2015 Gestione del Piano dell Offerta Formativa da parte del Centro Studi Ridolfi

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 2015 Gestione del Piano dell Offerta Formativa da parte del Centro Studi Ridolfi PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 2015 Gestione del Piano dell Offerta Formativa da parte del Centro Studi Ridolfi Programma di Ottobre AVVISO - PIATTAFORMA IM@TERIA: LISTA DI ATTESA AL SUPERAMENTO DEL NUMERO

Dettagli

17.2.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 7 DELIBERAZIONE 8 febbraio 2010, n. 122

17.2.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 7 DELIBERAZIONE 8 febbraio 2010, n. 122 17.2.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 7 DELIBERAZIONE 8 febbraio 2010, n. 122 D.G.R. n. 316/2007 relativa all accordo per la riduzione delle emissioni inquinanti e la prevenzione

Dettagli

CHE SI TERRA' IN EMPOLI (FI), PIAZZA PULIDORI, PRESSO L'AUDITORUM DELLA BANCA DI CAMBIANO, FILIALE DI EMPOLI NEI GIORNI 15-22 - 29 MAGGIO 2014

CHE SI TERRA' IN EMPOLI (FI), PIAZZA PULIDORI, PRESSO L'AUDITORUM DELLA BANCA DI CAMBIANO, FILIALE DI EMPOLI NEI GIORNI 15-22 - 29 MAGGIO 2014 L'Organismo di mediazione "Libralex" con sede in Empoli, in collaborazione con "La Casa della Conciliazione" con sede in Siena, organizza il seguente corso di aggiornamento per mediatori civili: MODULO

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Diploma di Maturità scientifica conseguito presso il Liceo Scientifico Statale Francesco Borromini di Roma - P.zza O.

CURRICULUM VITAE. Diploma di Maturità scientifica conseguito presso il Liceo Scientifico Statale Francesco Borromini di Roma - P.zza O. CURRICULUM VITAE DATI ANAGRAFICI Nome: Maria Rosaria Cognome: Micciulli Codice fiscale: MCCMRS75C47H501B Luogo di nascita: Roma Data di nascita: 7 marzo 1975 Cittadinanza: Italiana Residenza: Via Lorenzo

Dettagli

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria La Compagnia di San Paolo è una Fondazione italiana di diritto privato con sede a Torino. Essa persegue finalità di utilità sociale, allo scopo di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico. Informazioni

Dettagli

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico

Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Installazione di un impianto fotovoltaico oggi in Italia: dall autorizzazione al conto economico Stefano Ristuccia Ravenna, 8 Ottobre 2008 Percorso 3 Energia Lab meeting M: Conto Energia e dintorni Prospettive

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 20 DEL 20 MAGGIO 2014

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 20 DEL 20 MAGGIO 2014 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA RAGUSA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 20 DEL 20 MAGGIO 2014 L anno 2014 il giorno 20 del mese di maggio, nella sede camerale, il dott. Roberto Rizzo,

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DI BASILICATA

CONSIGLIO REGIONALE DI BASILICATA CONSIGLIO REGIONALE DI BASILICATA Legge Regionale: Norme sulla sanatoria degli abusi edilizi di cui all art. 32 del Decreto Legge 30.09.2003, n. 269. * * * * * * * * * Articolo 1 Oggetto della legge 1.

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI. C:\Users\rodania\AppData\Local\Temp\Avviso pubblico incarichi professionisti.

COMUNE DI POGGIBONSI SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI. C:\Users\rodania\AppData\Local\Temp\Avviso pubblico incarichi professionisti. COMUNE DI POGGIBONSI Piazza Cavour, n. 2 Tel. 0577 / 9861 53036 POGGIBONSI Fax 0577/ 986361 codice fiscale 00097460521 Fax 0577/986329 Email operepubbliche@comune.poggibonsi.si.it SETTORE LAVORI PUBBLICI

Dettagli

Ordinanza n. 114 del 3 Ottobre 2013

Ordinanza n. 114 del 3 Ottobre 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 2, DEL D.L. N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE 122/2012 Ordinanza n. 114 del 3 Ottobre 2013 Approvazione disposizioni

Dettagli

PRESENTAZIONE PROPOSTA FORMATIVA. Proposta formativa

PRESENTAZIONE PROPOSTA FORMATIVA. Proposta formativa PRESENTAZIONE PROPOSTA FORMATIVA.. Proposta formativa (Ai sensi del comma 6.2 delle Linee Guida e di Coordinamento attuative del Regolamento per l aggiornamento e sviluppo professionale continuo) I SISTEMI

Dettagli

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Articolo 1 - Oggetto e finalità Oggetto e finalità 1. La presente

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. MARCONI

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. MARCONI BANDO DI GARA PER STIPULA DELLA CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 36 MESI Codice C.I.G. n Z3F155B8AD Prot.n.3339 Siderno, 13 luglio 2015 AGLI ISTITUTI DI CREDITO: BANCA

Dettagli

SPAZIO RISERVATO AGLI UFFICI COMUNALI

SPAZIO RISERVATO AGLI UFFICI COMUNALI ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI LANDRIANO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) ai sensi dell art.19 della Legge 7 agosto 1990, n. 241, modificata dalla Legge 30 luglio 2010,

Dettagli

Nuova automazione dei servizi di pubblicità immobiliare degli Uffici provinciali dell Agenzia del territorio e approvazione dei nuovi modelli di nota.

Nuova automazione dei servizi di pubblicità immobiliare degli Uffici provinciali dell Agenzia del territorio e approvazione dei nuovi modelli di nota. Decreto interdirigenziale 14 giugno 2007 Nuova automazione dei servizi di pubblicità immobiliare degli Uffici provinciali dell Agenzia del territorio e approvazione dei nuovi modelli di nota. IL DIRETTORE

Dettagli

Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013

Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 La risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 dell Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti interpretativi sull applicabilità della detrazione alle spese

Dettagli

Università degli Studi di Milano

Università degli Studi di Milano F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome D ANDREA PEPPINO Indirizzo PIAZ.LE FERDINANDO MARTINI N.1, 20137 - MILANO Telefono 02/5512354 Fax 02/50313402 E-mail peppino.dandrea@unimi.it

Dettagli

Comune di Campi Bisenzio (Provincia di Firenze) Settore Gestione del Territorio

Comune di Campi Bisenzio (Provincia di Firenze) Settore Gestione del Territorio APPLICAZIONE RCA ED ISTITUZIONE DI UN LABORATORIO PERMANENTE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE ATTIVITA SVOLTA DALL APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO R.C.A. NEL CORSO DEL 2006 Nel mutato assetto dei piani e strumenti

Dettagli

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO RISOLUZIONE N. 74/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 agosto 2015 OGGETTO: Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Condominio minimo - Detrazione spese per interventi edilizi - art. 16-bis

Dettagli

RISOLUZIONE N. 22/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 22/E QUESITO RISOLUZIONE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 2 aprile 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica. Applicabilità della detrazione fiscale del 36 per cento, prevista dall art. 16-bis del TUIR, alle spese

Dettagli

Programma Integrato Urbano PIU Europa CITTA di AVELLINO

Programma Integrato Urbano PIU Europa CITTA di AVELLINO Programma Integrato Urbano PIU Europa CITTA di AVELLINO Cabina di Regia del 26 gennaio 2009 Regolamento per l organizzazione ed il funzionamento della Cabina di Regia Città di Avellino Programma Integrato

Dettagli

DPR 462/01 (verifiche impianti elettrici di messa a terra)

DPR 462/01 (verifiche impianti elettrici di messa a terra) DPR 462/01 (verifiche impianti elettrici di messa a terra) La nuova legislazione per l esecuzione e le verifiche degli impianti elettrici (DPR 462/01) Generalità D.P.R. 462/01 Il 23 gennaio 2002 è entrato

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA AREA PROGRAMMAZIONE E GESTIONE TERRITORIO COPIA DETERMINAZIONE N. 289 del 31/12/2009 OGGETTO APPROVAZIONE DISCIPLINARE D'INCARICO PER LA REDAZIONE DI

Dettagli

CURRICULUM VITAE Dati anagrafici Nome e cognome: Maria ANDREOZZI Luogo e data di nascita: Aversa (CE) 02/08/1962 Residenza: Formello (RM) Viale

CURRICULUM VITAE Dati anagrafici Nome e cognome: Maria ANDREOZZI Luogo e data di nascita: Aversa (CE) 02/08/1962 Residenza: Formello (RM) Viale CURRICULUM VITAE Dati anagrafici Nome e cognome: Maria ANDREOZZI Luogo e data di nascita: Aversa (CE) 02/08/1962 Residenza: Formello (RM) Viale India, 20 cap. 00060 Titoli culturali, specializzazioni e

Dettagli

COMUNE DI PULA PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI PULA PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI PULA PROVINCIA DI CAGLIARI Settore Tecnico Ambientale - Urbanistica - Lavori Pubblici Proposta DT1AULP-256-2015 del 08/10/2015 DETERMINAZIONE N. 923 DEL 14/10/2015 OGGETTO: Affidamento incarico

Dettagli

CONVEGNO PIETRO MESSORI

CONVEGNO PIETRO MESSORI CONVEGNO PIETRO MESSORI con il patrocinio di Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia Federazione Nazionale dei Collegi Professionali Tecnici Sanitari

Dettagli

Disciplinare di regolamentazione per la pubblicazione dei dati nel sito internet

Disciplinare di regolamentazione per la pubblicazione dei dati nel sito internet ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di TAGLIO DI PO Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria - Scuola Secondaria di Primo Grado Via A. Manzoni, 1-45019 - Taglio di Po - tel.: 0426 660880 fax 0426 346103 Sito Internet:

Dettagli

ALLEGATO _C_ Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO _C_ Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _C_ Dgr n. del pag. 1/5 SCHEMA DI CONTRATTO TRA LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO E ASCA AGENZIA STAMPA QUOTIDIANA NAZIONALE S.P.A. La Giunta regionale del Veneto

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI e DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizioni di Ivrea-Pinerolo-Torino

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI e DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizioni di Ivrea-Pinerolo-Torino Torino, 7 marzo 2008 NOTIZIARIO 8/2008 S O M M A R I O ANTIRICICLAGGIO GLI ADEMPIMENTI ED I FAC-SIMILI DI INFORMATIVA ALLA CLIENTELA Documentazione di supporto a cura del Consiglio Nazionale. IL BILANCIO

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i. come modificati

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono 050/938547 Fax 050/502534 E-mail Cerri Gabriele n. 25 Loc. Crespignano 56011 PISA - Calci

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo RECANATESI FRANCESCA VIA CARDUCCI N. 16/A, 60027 OSIMO (ANCONA) Telefono 0718063518 0717136617-3398982080

Dettagli

RIVOLGE ISTANZA DI RILASCIO DI. prima autorizzazione: alla realizzazione; all esercizio;

RIVOLGE ISTANZA DI RILASCIO DI. prima autorizzazione: alla realizzazione; all esercizio; Marca da bollo - euro 14,62 All Assessorato alla sanità, salute e politiche sociali Via de Tillier, 30 11100 AOSTA AO OGGETTO: richiesta di rilascio o di rinnovo di autorizzazione ai sensi dell articolo

Dettagli

Dichiarazione per l inquadramento fiscale, previdenziale ed assicurativo dei collaboratori coordinati e continuativi

Dichiarazione per l inquadramento fiscale, previdenziale ed assicurativo dei collaboratori coordinati e continuativi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Dichiarazione per l inquadramento fiscale, previdenziale ed assicurativo dei collaboratori coordinati e continuativi Il/la sottoscritto/a nato/a il Codice Fiscale residente

Dettagli

Associazione Pisana Periti Industriali

Associazione Pisana Periti Industriali Tel. 328-768933/38-7130501 - Fax 050-502560 e-mail: segreteria@appi-pisa.it C.F. e P.Iva 0197230506 Spett/le Collegio Periti Industriali di Pisa Collegio Periti Industriali di Firenze Collegio Periti Industriali

Dettagli

CONVENZIONE DISCIPLINANTE L INCARICO DI PROGETTAZIONE DELL EDIFICIO DA ADIBIRE A CENTRO DI CULTURA AMBIENTALE

CONVENZIONE DISCIPLINANTE L INCARICO DI PROGETTAZIONE DELL EDIFICIO DA ADIBIRE A CENTRO DI CULTURA AMBIENTALE 1 UNIONE BASSA EST PARMENSE (PARMA) CONVENZIONE DISCIPLINANTE L INCARICO DI PROGETTAZIONE PRELIMINARE RELATIVAMENTE ALL INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE STRUTTURALE E FUNZIONALE DELL EDIFICIO DA ADIBIRE

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA AREA PROGRAMMAZIONE E GESTIONE TERRITORIO COPIA DETERMINAZIONE N. 102 del 17/09/2012 OGGETTO INCARICO PROFESSIONALE PER LA REDAZIONE DI RELAZIONI TECNICHE

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia IMPIANTI FOTOVOLTAICI Conto Energia Bergamo 8 novembre 2007 INCENTIVI E LA CONNESSIONE ALLA RETE a cura di Raul Ruggeri ARGOMENTI FORMA DI INCENTIVAZIONE CONNESSIONE ALLA RETE RICONOSCIMENTO INCENTIVO

Dettagli

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare Francesco De Mango Direzione operativa Trento, 17 aprile 2008 www.gsel.it 2 Il

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA CIG Z170CA13CF

COMUNE DI BRESCIA CIG Z170CA13CF COMUNE DI BRESCIA SETTORE EDIFICI PUBBLICI E MONUMENTALI DISCIPLINARE D INCARICO PROFESSIONALE PER L ATTIVITA DI VERIFICA E ADEGUAMENTO ALLA NORMATIVA PREVENZIONE INCENDI IN DIVERSI EDIFICI PUBBLICI E

Dettagli

Determina n. 98 del 23.12.2013

Determina n. 98 del 23.12.2013 Comune di Pieranica Provincia di Cremona AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI ---------------------------------------------------------------------------------------------- OGGETTO: INDIVIDUAZIONE della ditta

Dettagli

DANILO TASSAN MAZZOCCO

DANILO TASSAN MAZZOCCO Danilo Tassan Mazzocco, p. 1 DANILO TASSAN MAZZOCCO Partner, SZA Nato il 2 luglio 1965. Nazionalità: Italiana. ABILITAZIONE Iscritto presso l Ordine degli Avvocati di Milano dal 1995. Abilitato al patrocinio

Dettagli

Legge regionale 8 luglio 2011, n. 13 (BUR n. 50/2011) - Testo storico

Legge regionale 8 luglio 2011, n. 13 (BUR n. 50/2011) - Testo storico MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 8 LUGLIO 2009, N. 14 INTERVENTO REGIONALE A SOSTEGNO DEL SETTORE EDILIZIO E PER FAVORIRE L'UTILIZZO DELL'EDILIZIA SOSTENIBILE E MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 12 LUGLIO 2007,

Dettagli

Nicoletta Tradardi - Curriculum vitae

Nicoletta Tradardi - Curriculum vitae CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome NICOLETTA TRADARDI Indirizzo VIA ANTONIO BERTOLONI 44/46 00197, ROMA ITALIA Telefono 06.80693185-06.80692593 E-mail E-mail certificata Nazionalità Fax 06.8082008

Dettagli

VISTI i piani di erogazione e degli interventi predisposti dalle singole regioni allegati al presente decreto;

VISTI i piani di erogazione e degli interventi predisposti dalle singole regioni allegati al presente decreto; VISTO il decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, recante misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca (di seguito,

Dettagli

Efficienza - Progresso - Risparmio

Efficienza - Progresso - Risparmio Efficienza - Progresso - Risparmio Un approccio multidisciplinare integrato che garantisce la massima efficienza nell affrontare tutte le problematiche di sicurezza, progettazione e risparmio energetico

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara STATUTO DEL CENTRO DI RICERCA E SERVIZI DENOMINATO CENTRO PER LO SVILUPPO DI PROCEDURE AUTOMATICHE INTEGRATE PER IL RESTAURO DEI MONUMENTI D.I.A.P.RE.M. (DEVELOPMENT OF

Dettagli

AREA SERVIZI TECNICI U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI

AREA SERVIZI TECNICI U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI AREA SERVIZI TECNICI U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI Determinazione nr. 3312 Trieste 04/11/2014 Proposta nr. 1113 Del 30/10/2014 Oggetto: S.P. N. 5 "di San Pelagio". Soppressione del P.L. alla prog. Km

Dettagli

Curriculum di. Tiziana Di Maria. Dati personali Data di nascita: Roma il 4.09.1962 Luogo di nascita: Roma

Curriculum di. Tiziana Di Maria. Dati personali Data di nascita: Roma il 4.09.1962 Luogo di nascita: Roma Tiziana Di Maria Curriculum di Dati personali Data di nascita: Roma il 4.09.1962 Luogo di nascita: Roma Da Febbraio 2010 ricopre l incarico di Segretario Generale dell IPAB Istituto Romano di San Michele-

Dettagli

Prot.n. 4042/D13 Civita Castellana 03 ottobre 2015

Prot.n. 4042/D13 Civita Castellana 03 ottobre 2015 Prot.n. 4042/D13 Civita Castellana 03 ottobre 2015 BANDO DI GARA PER LA STIPULA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA QUADRIENNIO 01/01/2016-31/12/2019 CIG Z2A165B94C IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dettagli

Deliberazione della Giunta Provinciale

Deliberazione della Giunta Provinciale Deliberazione della Giunta Provinciale N 704 del 30/11/2010 pagina 1 Prot. n. 227242/08.20.00.01 OGGETTO: Legge Regionale n. 38 del 16 Agosto 2001 Approvazione bozza di Protocollo di Intesa tra Regione

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE N 01 COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Approvazione misure compensative conseguenti alla realizzazione di un impianto

Dettagli

8.1.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 1 DELIBERAZIONE 23 dicembre 2013, n. 1171

8.1.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 1 DELIBERAZIONE 23 dicembre 2013, n. 1171 8.1.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 1 DELIBERAZIONE 23 dicembre 2013, n. 1171 Primi indirizzi per la realizzazione dei percorsi di formazione per tecnici abilitati alla certificazione

Dettagli

PROT. N. 4590 B/15 ROMA, 09.12.2013

PROT. N. 4590 B/15 ROMA, 09.12.2013 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO "RAFFAELLO" Via Giuseppe Capograssi, 23 00173 ROMA - Tel. 0672633026 Fax 0672633380

Dettagli

di concerto con il Ministro dell economia e delle finanze,

di concerto con il Ministro dell economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dell economia e delle finanze, VISTA la Legge 8 luglio 1986, n. 349 e s.m.i., Istituzione del Ministero dell Ambiente e norme in materia di danno ambientale ; VISTA la Legge

Dettagli

Prot.n 4595 F7 Viterbo 06 ottobre 2015 BANDO DI GARA PER LA STIPULA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot.n 4595 F7 Viterbo 06 ottobre 2015 BANDO DI GARA PER LA STIPULA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot.n 4595 F7 Viterbo 06 ottobre 2015 BANDO DI GARA PER LA STIPULA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA TRIENNIO 01/01/2016-31/12/2018 CIG X92162D890 IL DIRIGENTE SCOLASTICO PRESO ATTO

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome ANNARUMMA GIOVANNAMARIA. Telefono 06.67668247 Fax 06.67667559 E-mail g.annarumma@provincia.roma.it

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome ANNARUMMA GIOVANNAMARIA. Telefono 06.67668247 Fax 06.67667559 E-mail g.annarumma@provincia.roma.it FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANNARUMMA GIOVANNAMARIA Telefono 06.67668247 Fax 06.67667559 E-mail g.annarumma@provincia.roma.it Data di nascita 28/12/1972 ESPERIENZA

Dettagli

pubblicato sull'albo ufficiale online dal 26 agosto al 24 settembre n. 4957 Il Rettore Decreto n. 64620 (718) Anno 2014

pubblicato sull'albo ufficiale online dal 26 agosto al 24 settembre n. 4957 Il Rettore Decreto n. 64620 (718) Anno 2014 Il Rettore pubblicato sull'albo ufficiale online dal 26 agosto al 24 settembre n. 4957 Decreto n. 64620 (718) Anno 2014 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE TRIENNIO 2015/2017

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE TRIENNIO 2015/2017 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE TRIENNIO 2015/2017 Redatto ai sensi dell articolo 24, comma 3 bis del D.L. 24 giugno 2014, n. 90. I. QUADRO NORMATIVO Il Decreto Legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito in legge

Dettagli

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT AREA TRANSPORT MANAGEMENT Modulo Base RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT Mercoledì 23 maggio 2012 Il corso si pone come obiettivo l approfondimento delle principali tematiche

Dettagli

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA DELIBERA 3 agosto 2012. Fondo per lo sviluppo e la coesione regione Puglia. Programmazione delle residue risorse 2000-2006 e 2007-2013 e modifica

Dettagli

SENIGALLIA/FOTOGRAFIA/INCONTRI 2015 Letture Portfolio

SENIGALLIA/FOTOGRAFIA/INCONTRI 2015 Letture Portfolio SENIGALLIA/FOTOGRAFIA/INCONTRI 2015 Letture Portfolio Gli Incontri di fotografia a Senigallia, che si svolgeranno in concomitanza con il festival Caterraduno 2015 della trasmissione radiofonica Caterpillar,

Dettagli

Dipartimento Patrimonio, Architettura, Urbanistica

Dipartimento Patrimonio, Architettura, Urbanistica AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO PER IL MASTER DI I LIVELLO IN PROGETTAZIONE AMBIENTALE PER LA CITTA SOSTENIBILE ISTITUITO PRESSO IL DIPARTIMENTO PATRIMONIO, ARCHITETTURA,

Dettagli

Comune di Signa Provincia di Firenze REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELL UFFICIO PENSIONI

Comune di Signa Provincia di Firenze REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELL UFFICIO PENSIONI Comune di Signa Provincia di Firenze REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELL UFFICIO PENSIONI Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 116 del 29/07/2002 modificato con

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 DI TORINO BANDO DI GARA

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 DI TORINO BANDO DI GARA AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 DI TORINO BANDO DI GARA 1. Ente appaltante: ASL TO1 - Via San Secondo 29-10128 TORINO (Tel. 011/5662433 - fax 011/5662232) Indirizzo elettronico: www.aslto1.it. 2. Procedura

Dettagli

( B. U. REGIONE BASILICATA n. 2 del 19 gennaio 2010 )

( B. U. REGIONE BASILICATA n. 2 del 19 gennaio 2010 ) Legge regionale 19 gennaio 2010, n.1 Norme in materia di energia e Piano di Indirizzo Energetico Ambientale Regionale. D.Lgs. n. 152 del 3 aprile 2006 L.R. n. 9/2007 ( B. U. REGIONE BASILICATA n. 2 del

Dettagli