ASL - Benevento. Okkio alla salute. Un indagine tra i bambini della scuola primaria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASL - Benevento. Okkio alla salute. Un indagine tra i bambini della scuola primaria"

Transcript

1 ASL - Benevento Bollettino Epidemiologico n. 96 Servizio Epidemiologico e Prevenzione - Tel Fax Okkio alla salute Un indagine tra i bambini della scuola primaria Okkio alla salute è un indagine sulle abitudini alimentari e sull attività fisica dei bambini frequentanti la III elementare, che è stata svolta in 18 regioni italiane nella scorsa primavera. L indagine è stata coordinata dall Istituto Superiore della Sanità in collaborazione con il Ministro dell Istruzione e con il Ministero dell Università e della Ricerca. In tutta Italia hanno partecipato scuole elementari: l adesione è stata altissima, con solo il 3% dei rifiuti. Gli alunni hanno prima compilato un breve questionario sulle abitudini alimentari e sull attività fisica e poi sono stati pesati e misurati dagli operatori delle ASL che hanno garantito la qualità e l uniformità dei dati raccolti. I bambini pesati e misurati sono stati in tutto L uniformità della rilevazione in tutte le regioni partecipanti ha consentito di effettuare un confronto dei dati. Si è avuta, in questo modo, la prima mappa nazionale di soprappeso e obesità dei bambini italiani. E risultato che il 12,3% dei bambini italiani è obeso, mentre il 23,6% è in soprappeso: più di 1 bambino su 3, quindi, ha un peso superiore a quello che dovrebbe avere per la sua età. Questo significa che 1 milione e centomila bambini tra i 6 e gli 11 anni sono soprappeso o obesi in tutta Italia. Sebbene nessuna Regione possa dirsi esente dal problema, le differenze sul territorio sono notevoli, con situazioni più gravi al Sud. Non solo, quasi, 1 bambino su 2 abusa di TV e videogiochi (per cui si raccomanda di non superare le 2 ore al giorno): un comportamento favorito dal fatto che la metà dei bambini dispone di un televisore in camera propria. In Campania si raggiunge il tasso record di obesità: il 21%, contro il 12% della media nazionale; al Friuli Venezia Giulia appartiene il record positivo del 4%. L indagine ha evidenziato che i bambini hanno abitudini alimentari e comportamentali che non favoriscono una crescita armonica ma che predispongono, soprattutto se concomitanti, all aumento di peso

2 L indagine nelle scuole della ASL di Benevento L indagine è stata svolta anche nella ASL BN1, dal Servizio Epidemiologia e Prevenzione, dal Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione e con la collaborazione dell Ufficio Scolastico Provinciale e dei Dirigenti Scolastici. Indispensabile nella riuscita dell intervento è stata la partecipazione attiva delle scuole, delle classi, dei bambini e dei loro genitori. In tutta la provincia sono state campionate 35 classi primarie che hanno tutte partecipato all indagine. I bambini coinvolti sono stati 674. Bambini coinvolti 674 Consensi 642 (95%) 32 (5%) 619 (92%) 23 (3%) 24 (4%) 8 (1%) La percentuale di rifiuti è stata vicina al valore nazionale, quindi nel complesso si è avuta uan buona gestione della comunicazione tra ASL, scuola e genitori ed un impegno efficace, positivo e convinto del personale scolastico. Caratteristiche dei bambini partecipanti Età e sesso dei bambini ASL BN1 Okkio 2008 (N=619) Caratteristica n % Età in anni ,1 Sesso Maschi Femmine La situazione nutrizionale dei bambini L obesità ed il soprappeso in età evolutiva tendono a persistere in età adulta e a favorire lo sviluppo di gravi patologie quali le malattie cardio-vascolari, il diabete di tipo 2 ed alcuni tumori. Negli ultimi 25 anni la prevalenza dell obesità nei bambini è triplicata e la linea di tendenza è in continuo e progressivo aumento. L OMS e anche il nostro Paese hanno definito la prevenzione dell obesità come un obiettivo prioritario di salute pubblica. La presente indagine, sia per motivi metodologici che etici, non va considerata come un intervento di screening e, pertanto, i suoi risultati non vanno utilizzati per la diagnosi e l assunzione di misure sanitarie in favore del singolo individuo. Per definire lo stato nutrizionale dei bambini, è stato utilizzato l indice di massa corporea (IMC) che è un indicatore indiretto dello stato di adiposità; l IMC, semplice da misurare e comunemente utilizzato negli studi epidemiologici per valutare l eccedenza ponderale (il rischio di soprappeso e obesità) di popolazioni o gruppi di individui, si ottiene dal rapporto tra il peso del soggetto espresso in chilogrammi diviso il quadrato della sua altezza espresso in metri. Nella ASL BN1 il 16% (IC95% 13-18) dei bambini risulta obeso, il 29% (IC95% 25-33) soprappeso e il 55% (IC95% 51-59) normopeso. I valori misurati nella nostra realtà sono straordinariamente più elevati rispetto a quelli indicati come riferimento dalla International Obesity Task Force, rispettivamente pari a: 1%, 10% e 89% - 2 -

3 Complessivamente il 45% dei bambini presenta un eccesso ponderale che comprende sia soprappeso che obesità Prevalenza di soprappeso / obesità è maggiore nei bambini di 8 e 9 anni (%) (ASL BN1) Percentuale bambini 60 - (55) (29) (16) Normopeso Soprappeso Obesi La prevalenza di soprappeso / obesità è maggiore nel sesso maschile (48,4% vs 41,5%) Valore assunto Valore nazionale usando mediana di Valore ASL BN1 Valore regione riferimento Prevalenza di bambini sottonormopeso 84% 55% 51% 64% Prevalenza di bambini sovrappeso 11% 29% 28% 24% Prevalenza di bambini obesi 5% 16% 21% 12% Mediana di IMC nella popolazione in studio 15,8 18,4 18,6 17,5 Il soprappeso e l obesità nella popolazione infantile rappresentano un problema realmente importante di salute pubblica. Il confronto con i valori internazionali di riferimento, infatti, evidenzia la loro dimensione molto grave per la salute dei bambini di oggi e degli adulti di domani: quasi 1 bambino su 2 è in soprappeso o obeso. Anche rispetto alla media nazionale i nostri bambini mostrano un IMC notevolmente superiore. Le abitudini alimentari dei bambini La colazione Una dieta ad alto tenore di grassi e con contenuto calorico eccessivo è associata all aumento del peso corporeo che nel bambino tende a conservarsi fino all età adulta. Una dieta qualitativamente equilibrata, in termini di bilancio fra grassi, proteine e glicidi, e la sua giusta distribuzione nell arco della giornata, contribuisce a produrre e/o mantenere un corretto stato nutrizionale. Esistono diversi studi scientifici che dimostrano l associazione tra l abitudine a non consumare la prima colazione e l insorgenza di soprappeso. Per semplicità, in accordo a quanto indicato dall INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e per la Nutrizione), è stata considerata adeguata una prima colazione che fornisca un apporto equilibrato di carboidrati e proteine, come ad esempio: latte (proteine) e cereali (carboidrati) o succo di frutta (carboidrati) e yogurt (proteine). Adeguatezza della colazione consumata dai bambini (%) (ASL BN1) Colazione adeguata Colazione non adeguata Non fa colazione (14) (32) (54) Nella nostra ASL solo il 54% dei bambini fa una colazione qualitativamente adeguata Il 14% non fa per niente colazione e il 32% non la fa qualitativamente adeguata Valori della popolazione internazionale di riferimento utilizzata per calcolare le soglie di soprappeso e obesità - 3 -

4 La merenda a scuola Per una corretta alimentazione viene raccomandato che, se è stata assunta una prima colazione adeguata, venga consumata a metà mattina una merenda contenente circa 100 calorie, che corrispondono in pratica a uno yogurt o un frutto o un succo di frutta senza zuccheri aggiunti. Nel caso in cui la merenda consumata dai bambini sia stata distribuita dalla scuola, questa è stata considerata sempre come adeguata. Adeguatezza della merenda di metà mattina consumata dai bambini (%) (ASL BN1) Merenda adeguata Merenda inadeguata Non fa merenda (8) (8) (87) Solo una piccola parte di bambini, l 8%, consuma una merenda adeguata di metà mattina La maggior parte dei bambini, l 87%, la fa inadeguata ed il 5% non la fa per niente Frutta e verdura Le linee guida sulla sana alimentazione prevedono l assunzione di almeno cinque porzioni al giorno di frutta o verdura. Il consumo di frutta e verdura nell arco della giornata garantisce un adeguato apporto di fibre e sali minerali e consente di limitare la quantità di calorie introdotte. Consumo di frutta o verdura in volte al giorno nell arco della settimana (%) (ASL BN1) 5 o più (3) 2 a 4 (32) 1 (41) Meno di 1 (22) Mai (1) Nella nostra ASL, i genitori riferiscono che solo il 3,4% dei bambini consuma 5 o più porzioni di frutta o verdura ogni giorno mentre più del 41% ne consuma una sola porzione al giorno Il 22% dei bambini magia frutta o verdura meno di una volta al giorno o mai nell intera settimana. Bevande zuccherate Mediamente in una lattina di bevanda zuccherata (33 cc) è contenuta una quantità di zuccheri aggiunti pari a grammi, fra 5 e 8 cucchiaini, con l apporto calorico che ne consegue. Alcuni studi hanno osservato un associazione tra il consumo di bevande zuccherate e l obesità. Mai (3) Consumo di bevande zuccherate al giorno (%) (ASL BN1) Meno di una volta (58) Una volta (24) Più di una volta (15) - 4 -

5 Nella nostra provincia solo il 58% dei bambini consuma meno di una volta al giorno o mai delle bevande zuccherate Il 24% dei bambini assume bevande zuccherate una volta e il 15% più volte al giorno Attività fisica L attività fisica è un fattore determinante per mantenere o migliorare la salute dell individuo dal momento che essa è associata ad una riduzione del rischio di molte malattie cronico-degenerative. È universalmente accettato in ambito medico che un adeguata attività fisica, congiunta ad una corretta alimentazione, possa prevenire il rischio di soprappeso nei bambini. Si consiglia che i bambini facciano attività fisica moderata o intensa ogni giorno per almeno 1 ora. Questa attività non deve essere necessariamente continua ed include tutte le attività motorie quotidiane. La promozione dell attività fisica è uno degli obiettivi del Piano Nazionale di Prevenzione e la sistematizzazione dell attività motoria nelle scuole rappresenta un obiettivo del Ministero della Pubblica Istruzione. Nel nostro studio, il bambino è considerato attivo se ha svolto attività fisica nel giorno precedente l indagine (cioè attività motoria a scuola e/o attività sportiva strutturata e/o ha giocato all aperto nel pomeriggio); l attività fisica, dunque, è stata studiata non come abitudine ma solo in termini di prevalenza puntuale riferita al giorno precedente l indagine. Attività fisica il giorno precedente l indagine (%) ASL BN1, n=614 (5 non hanno risposto) Attività fisica il giorno precedente l indagine (%) ASL BN1, n = 614 (5 non hanno risposto) Caratteristiche Attività ^ Sesso Maschi 77 Femmine 71 ^ Il giorno precedente ha svolto attività motoria a scuola e/o attività sportiva strutturata e/o ha giocato all aperto nel pomeriggio Nel nostro studio solo il 13% dei bambini tuttavia ha partecipato Solo il 13% tuttavia ha partecipato ad un attività motoria curricolare a scuola nel giorno precedente Televisione e videogiochi Diverse fonti autorevoli raccomandano per i bambini di età maggiore ai 2 anni un limite di esposizione complessivo alla televisione / videogiochi pari e non oltre le 2 ore quotidiane, mentre è decisamente sconsigliato avere la televisione nella camera da letto dei bambini. I dati seguenti rappresentano la somma del numero medio di ore riferite dai genitori trascorse in un normale giorno di scuola da bambino a guardare la TV e/o a giocare con i videogiochi o con il computer. Questi dati possono essere sottostimati nella misura in cui la discontinua presenza parentale non permette di verificare la durata effettiva del tempo passato dai bambini nelle diverse attività. Bambini per ore trascorse davanti alla TV/videogiochi (%) (ASL BN1) % bambini (44) (42) (14) 0-2 ore 3-4 ore almeno 5 ore I genitori riferiscono che il 44% dei bambini guarda la TV o usa videogiochi per meno di due ore al giorno

6 Il 42% è esposto quotidianamente alla TV o ai videogiochi da 3 a 4 ore; incredibilmente, il 14% per almeno 5 ore. La percezione delle madri sulla situazione nutrizionale e sull attività fisica dei bambini Un primo passo verso il cambiamento è costituito dall acquisizione della coscienza di una problema. In realtà, la cognizione che comportamenti alimentari inadeguati siano causa del problema soprappeso/obesità tarda a diffondersi nella collettività. A questo fenomeno si aggiunge la mancanza di consapevolezza da parte delle madri dello stato soprappeso/obesità e del fatto che il bambino mangi troppo o si muova poco. In un tale contesto, la probabilità di successo di misure preventive e correttive risulta certamente limitata. Alcuni studi hanno dimostrato che i genitori possono non avere un quadro reale della situazione nutrizionale del proprio figlio. Questo fenomeno è particolarmente marcato nei bambini soprappeso/obesi che vengono, al contrario, percepiti come normopeso. Nella nostra ASL ben il 61% delle madri di bambini soprappeso e il 10% delle madri di bambini obesi ritiene che il primo bambino sia normopeso o sottopeso. La percezione della qualità di cibo assunto dai propri figli può anche influenzare la probabilità di operare cambiamenti positivi. Anche se vi sono molti altri fattori determinanti di soprappeso e obesità, l eccessiva assunzione di cibo può certamente contribuire al problema. Solo il 14% delle madri di bambini soprappeso e il 53% di bambini obesi ritiene che il proprio bambino mangi troppo. Madri che percepiscono In modo accurato lo stato ponderale del proprio figlio quando questo è soprappeso In modo accurato lo stato ponderale del proprio figlio quando questo è obeso L assunzione di cibo del proprio figlio come adeguata, quando questo è soprappeso o obeso L attività fisica del proprio figlio come non sufficiente, quando questo risulta inattivo Valore desiderabile Valore ASL Valore regione Valore nazionale 80% 38% 42% 51% 100% 90% 88% 90% Da ridurre 72% 68% 69% 100% 46% 57% 48% È molto diffusa (circa 1 genitore su tre) nelle madri di bambini con soprappeso/obesità una percezione del proprio figlio che non coincide con la misura rilevata. Inoltre, molti genitori, in particolare di bambini soprappeso/obesi, sembrano non valutare nella giusta misura la quantità di cibo assunta dai propri figli. La situazione è simile per la percezione delle madri del livello di attività fisica dei propri figli: solo all incirca 1 genitore su 2 ha una percezione che sembra coincidere con al situazione reale. Conclusioni LO STATO NUTRIZIONALI DEI BAMBINI Nella nostra provincia circa 1 bambino su 2 presenta eccesso ponderale (29% soprappeso, 16% obesità) Sono molto diffuse abitudini alimentari non corrette quali una colazione non adeguata (32% dei bambini) o nessuna colazione (14% dei bambini) e una merenda di metà mattina troppo abbondante 1 bambino su 2 abusa della televisione (3-4 ore di esposizione a TV o video giochi), soprattutto nel pomeriggio, quando potrebbe svolgere attività all aria aperta. L ATTIVITÀ FISICA Molti bambini (74%) risultano attivi il giorno antecedente l indagine, ma l attività motoria a scuola non è ancora sufficiente L INDAGINE L indagine è stata realizzata in tempi brevi (circa 1 mese), con poche risorse, ma grazie ad una grande collaborazione tra mondo della sanità e scuola

7 Il ruolo chiave della scuola L indagine Okkio alla salute ha potuto essere svolta grazie al ruolo attivo del Ministero dell Istruzione e al mondo della scuola. I circa 1500 insegnati coinvolti in tutta Italia hanno spiegato alle famiglie e agli alunni l utilità ed il senso dell iniziativa dando così un contributo essenziale alla sua riuscita. La scuola può giocare un ruolo importante nel migliorare lo stato nutrizionale dei bambini promuovendo e creando le condizioni per una corretta alimentazione e per favorire un attività motoria strutturata. Si ringraziano, per aver reso possibile l indagine nella provincia di Benevento, il Dirigente e il referente per l Educazione alla salute dell ufficio Scolastico Provinciale. Un ringraziamento particolare ai direttori scolastici e agli insegnanti che hanno partecipato intensamente alla realizzazione dell indagine: il loro contributo è stato determinante nella buona riuscita della raccolta dei dati qui presentati. I loro nomi non vengono citati per proteggere la privacy degli alunni che hanno partecipato all indagine. Dipartimento di Prevenzione Servizio Epidemiologia e Prevenzione Via P. Mascellaro, Benevento Fax Diffusione interna novembre

Da OKkio alla SALUTE risultati dell indagine 2010 ASL 9

Da OKkio alla SALUTE risultati dell indagine 2010 ASL 9 Da OKkio alla SALUTE risultati dell indagine 10 ASL LO STATO PONDERALE DEI BAMBINI Il problema dell obesità e del sovrappeso nei bambini ha acquisito negli ultimi anni un importanza crescente, sia per

Dettagli

A cura di. Azienda Sanitaria Locale n. 2 dell Umbria

A cura di. Azienda Sanitaria Locale n. 2 dell Umbria I dati epidemiologici per guadagnare salute Stato nutrizionale, abitudini alimentari e attività fisica A cura di Carla Bietta - Marco Petrella Azienda Sanitaria Locale n. 2 dell Umbria Edizioni AUS - 2009

Dettagli

OKkio alla Salute. Stili di vita e stato ponderale dei bambini in Provincia di Bolzano

OKkio alla Salute. Stili di vita e stato ponderale dei bambini in Provincia di Bolzano OKkio alla Salute Antonio Fanolla e Sabine Weiss per il gruppo provinciale Stili di vita e stato ponderale dei bambini in Provincia di Bolzano Sistemi di sorveglianza Guadagnare Salute Sovrappeso ed obesità

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 3 Argomento BIMBI IN FORMA, SERVE UN GIRO DI VITA. Sapevate che in Italia i minori in sovrappeso o in condizioni di obesità

Dettagli

OKkio alla SALUTE Promozione della salute e della crescita sana nei bambini della scuola primaria

OKkio alla SALUTE Promozione della salute e della crescita sana nei bambini della scuola primaria OKkio alla SALUTE Promozione della salute e della crescita sana nei bambini della scuola primaria M.La Rocca,V.Rocchino, F. Faragò, D. Mamone. UNITA OPERATIVA DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE-

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. ASL Milano

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. ASL Milano OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2010 ASL Milano 30:5=6 99-1=98 9x9=81 1 OKkio alla SALUTE è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali/Centro

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2014 ASL ROMA B

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2014 ASL ROMA B OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2014 ASL ROMA B OKkio alla SALUTE nel 2014 è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero della Salute/Centro per la prevenzione ed il Controllo delle

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Sorveglianza Nutrizionale nei Bambini in Età Scolare della ex ASL Napoli 2. Indagine 2008

OKkio alla SALUTE. Sorveglianza Nutrizionale nei Bambini in Età Scolare della ex ASL Napoli 2. Indagine 2008 OKkio alla SALUTE Sorveglianza Nutrizionale nei Bambini in Età Scolare della ex ASL Napoli 2 Indagine 28 Area Dipartimentale di Epidemiologia e Prevenzione Direttore: Dott. Antonino Parlato 1 A cura di:

Dettagli

OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2008

OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2008 Regione Basilicata OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2008 Regione Basilicata Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Centro Nazionale per la Prevenzione e il controllo delle Malattie

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010 ASL 2 OLBIA

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010 ASL 2 OLBIA OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 21 ASL 2 OLBIA 3:5=6 99-1=98 9x9=81 1 OKkio alla SALUTE è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali/Centro

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010 Macroarea AULSS n 3-4-5

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010 Macroarea AULSS n 3-4-5 OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2010 Macroarea AULSS n 3-4-5 1 2 A cura di: Dr. Antonio Stano, Dr. Saverio Chilese, Dr. Franco Rebesan, Dott. Elena Favero, Dott. Marina Boldrin, Paola Dal Zotto,

Dettagli

Regione del Veneto Giunta Regionale Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA

Regione del Veneto Giunta Regionale Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA COMUNICATO STAMPA SANITA : OGGI GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE DEDICATA ALLA SICUREZZA ALIMENTARE. LE INIZIATIVE DELLA REGIONE. OBESO IL 10% DEI VENETI TRA 18 E 69 ANNI. NELLA MEDIA NAZIONALE. MOLTO MEGLIO

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. ASL di TARANTO

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. ASL di TARANTO ASL TARANTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2010 ASL TARANTO Educazione, alla Salute Pe r c o r s i d i Ea S Dipartimento di Prevenzione ASL di TARANTO A cura di:

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2012. ASL NA3Sud

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2012. ASL NA3Sud OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2012 ASL NA3Sud OKkio alla SALUTE nel 2012 è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero della Salute/Centro per la prevenzione ed il Controllo delle

Dettagli

infosalute Alimentazione e stato nutrizionale in Trentino Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla Salute e Politiche

infosalute Alimentazione e stato nutrizionale in Trentino Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla Salute e Politiche infosalute Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla Salute e Politiche Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Alimentazione e stato nutrizionale in Trentino Alimentazione e stato nutrizionale

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali UFFICIO STAMPA SCHEDA SOVRAPPESO ED OBESITA IN ETA INFANTILE PRESENTAZIONE DEI RISULTATI DELL INDAGINE OKKIO ALLA SALUTE Conferenza Stampa 7

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012. Regione Sicilia/ASP Catania

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012. Regione Sicilia/ASP Catania OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012 Regione Sicilia/ASP Catania Hanno contribuito alla realizzazione della raccolta dati 2012 - a livello nazionale: Angela Spinelli, Anna Lamberti,

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2014 ASL RMG

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2014 ASL RMG OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2014 ASL RMG OKkio alla SALUTE nel 2014 è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero della Salute/Centro per la prevenzione ed il Controllo delle Malattie

Dettagli

Lo stato nutrizionale e l alimentazione nell ASL CN2: i dati dei Sistemi di Sorveglianza PASSI 2011-2014 e OKkio alla Salute 2014

Lo stato nutrizionale e l alimentazione nell ASL CN2: i dati dei Sistemi di Sorveglianza PASSI 2011-2014 e OKkio alla Salute 2014 Lo stato nutrizionale e l alimentazione nell ASL CN2: i dati dei Sistemi di Sorveglianza PASSI 2011-2014 e OKkio alla Salute 2014 La situazione nutrizionale di una popolazione è un determinante importante

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010. Regione Sardegna/ASL Sanluri

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010. Regione Sardegna/ASL Sanluri OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010 Regione Sardegna/ASL Sanluri Hanno contribuito alla realizzazione della raccolta dati 2010 - a livello aziendale: Marina Donatini (Referente

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. Regione Marche - Provincia di Pesaro

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. Regione Marche - Provincia di Pesaro OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2010 Regione Marche - Provincia di Pesaro Errore. ASUR Zone Territoriali nn.1-2-3 30:5=6 99-1=98 9x9=81 1 OKkio alla SALUTE è stato realizzato grazie al finanziamento

Dettagli

Okkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2014 ASL TO1

Okkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2014 ASL TO1 Okkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2014 ASL TO1 OKkio alla SALUTE nel 2014 è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero della Salute/Centro per la prevenzione ed il Controllo delle Malattie

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA:

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010 ASL ORISTANO -1- - 2 - PRESENTAZIONE L'atto aziendale dell'asl n.5 di Oristano stabilisce che uno dei punti cardinali della nostra Azienda

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010 REGIONE PIEMONTE - ASL TO4

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010 REGIONE PIEMONTE - ASL TO4 OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010 REGIONE PIEMONTE - ASL TO4 A cura di: Referenti di ASL per l Area Nutrizione dei Servizi di Igiene Alimenti e Nutrizione (SIAN): Giuseppe Barone,

Dettagli

La magia del cibo, scopriamo quanto l alimentazione è importante per il benessere.

La magia del cibo, scopriamo quanto l alimentazione è importante per il benessere. Le sane abitudini alimentari Bologna 10 marzo 2014 La magia del cibo, scopriamo quanto l alimentazione è importante per il benessere. Emilia Guberti UO Igiene Alimenti e Nutrizione Az. USL Bologna Sicurezza

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010. ASL Avellino

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010. ASL Avellino OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010 ASL Avellino Hanno contribuito alla realizzazione della raccolta dati 2010 - a livello nazionale: Angela Spinelli, Anna Lamberti, Giovanni

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012. Regione Friuli Venezia Giulia

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012. Regione Friuli Venezia Giulia OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012 Regione Friuli Venezia Giulia Hanno contribuito alla realizzazione della raccolta dati 2012 - a livello nazionale: Angela Spinelli, Anna Lamberti,

Dettagli

Tre regole base sulle corrette abitudini alimentari per prevenire sovrappeso e obesità

Tre regole base sulle corrette abitudini alimentari per prevenire sovrappeso e obesità Servizio Igiene Provincia di Oristano Ufficio Scolastico Provinciale degli Alimenti e Nutrizione Assessorato alle Politiche Sociali di Oristano Ufficio studi Tre regole base sulle corrette abitudini alimentari

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. Regione ABRUZZO

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. Regione ABRUZZO OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2010 Regione ABRUZZO 30:5=6 99-1=98 9x9=81 1 OKkio alla SALUTE è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche

Dettagli

Come stanno bambine e bambini: i dati del Sistema di Sorveglianza OKkio alla SALUTE

Come stanno bambine e bambini: i dati del Sistema di Sorveglianza OKkio alla SALUTE Come stanno bambine e bambini: i dati del Sistema di Sorveglianza OKkio alla SALUTE Angela Spinelli per il Gruppo OKkio alla SALUTE dell ISS angela.spinelli@iss.it OKkio alla SALUTE È un sistema di sorveglianza

Dettagli

Sovrappeso ed obesità nei figli di donne straniere: diffusione del fenomeno, abitudini alimentari e percezione delle madri

Sovrappeso ed obesità nei figli di donne straniere: diffusione del fenomeno, abitudini alimentari e percezione delle madri 12 Congresso SIMM Viterbo 10-13 ottobre 2012 II sessione: Gli immigrati di seconda generazione Sovrappeso ed obesità nei figli di donne straniere: diffusione del fenomeno, abitudini alimentari e percezione

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2014 ASL TO5

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2014 ASL TO5 OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2014 ASL TO5 Hanno contribuito alla realizzazione della raccolta dati 2014 - a livello nazionale: Angela Spinelli, Paola Nardone, Marta Buoncristiano,

Dettagli

infosalute 32 OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2014 Provincia autonoma di Trento

infosalute 32 OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2014 Provincia autonoma di Trento infosalute 32 Provincia Autonoma di Trento OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2014 Provincia autonoma di Trento infosalute 32 OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2014 Provincia autonoma

Dettagli

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Maria Teresa Gussoni Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 1 L eccesso di peso rappresenta un fattore di rischio rilevante per le principali

Dettagli

Piano Regionale della Campania contro l Obesità infantile

Piano Regionale della Campania contro l Obesità infantile Convegno Carte in Tavola Due anni di CCM e di Sanità Pubblica Piano Regionale della Campania contro l Obesità infantile Renato Pizzuti Gaetano Sicuranza Assessorato alla Sanità Agenzia Regionale Sanitaria

Dettagli

LE ABITUDINI ALIMENTARI DEI BAMBINI

LE ABITUDINI ALIMENTARI DEI BAMBINI LE ABITUDINI ALIMENTARI DEI BAMBINI Una dieta ad alto tenore di grassi e ad elevato contenuto calorico è associata ad aumento del peso corporeo che nel bambino tende a conservarsi fino all età adulta.

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2012. Regione Marche

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2012. Regione Marche OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2012 Regione Marche OKkio alla SALUTE nel 2012 è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero della Salute/Centro per la prevenzione ed il Controllo

Dettagli

Linee di indirizzo nazionali per la ristorazione scolastica del Ministero della Salute

Linee di indirizzo nazionali per la ristorazione scolastica del Ministero della Salute Linee di indirizzo nazionali per la ristorazione scolastica del Ministero della Salute Dott. ssa Ida Poni Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e della nutrizione Ministero della

Dettagli

OKkio alla SALUTE Indagine nazionale su stato ponderale di bambine e bambini e aspetti correlati I dati 2014 in Lombardia

OKkio alla SALUTE Indagine nazionale su stato ponderale di bambine e bambini e aspetti correlati I dati 2014 in Lombardia OKkio alla SALUTE Indagine nazionale su stato ponderale di bambine e bambini e aspetti correlati Progetto EXPO - Classe 3 a A, Scuola San Mauro, IC II Piazza Caduti di via Fani, Lissone I dati 2014 in

Dettagli

L ambiente scolastico e sua influenza su alimentazione ed attività fisica

L ambiente scolastico e sua influenza su alimentazione ed attività fisica Roma 20 novembre 2008 Conferenza Nazionale su OKkio alla SALUTE: risultati del primo anno di indagini L ambiente scolastico e sua influenza su alimentazione ed attività fisica E. MASTANTUONO M.T. SILANI

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2008

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2008 OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2008 Regione Friuli Venezia Giulia A R S A cura di: Alberto Perra, Barbara De Mei, Angela Spinelli, Nancy Binkin, Daniela Galeone, Chiara Cattaneo,

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2014 ASL TO3

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2014 ASL TO3 OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2014 ASL TO3 A cura di: Teresa Denise Spagnoli, Debora Lo Bartolo. Hanno contribuito alla realizzazione della raccolta dati 2014 - a livello nazionale:

Dettagli

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie Guida per gli insegnanti insegnanti-interno Marco 18-10-2006 17:30 Pagina 3 Cari insegnanti, Cosa intendiamo per stile di vita sano? come certamente sapete

Dettagli

L alimentazione: Okkio alla salute e HBSC. dott.ssa Marta Mattioli Parma, 10 marzo 2011

L alimentazione: Okkio alla salute e HBSC. dott.ssa Marta Mattioli Parma, 10 marzo 2011 L alimentazione: Okkio alla salute e HBSC dott.ssa Marta Mattioli Parma, 1 marzo 11 Andamento del sovrappeso nei bambini in età scolare nei paesi Europei dal 1958 al 3 IOTF - WHO European Region Previsioni:

Dettagli

Indagine sulle abitudini e sui consumi alimentari dei lavoratori dell industria e dei servizi

Indagine sulle abitudini e sui consumi alimentari dei lavoratori dell industria e dei servizi Indagine sulle abitudini e sui consumi alimentari dei lavoratori dell industria e dei servizi Benedetta Rosetti Biologo nutrizionista SIAN - ASUR ZT 13 Ascoli P. Promuovere gli stili di vita salutari,

Dettagli

Sport & Nutrizione 2016

Sport & Nutrizione 2016 SPORT VILLAGE CATONA PRESENTA Sport & Nutrizione 2016 Giocare - Crescere Mangiare Nei precedenti Camp organizzati nella struttura dello Sport Village si è ottenuto una larga adesione da parte di molte

Dettagli

HBSC: analisi dei bisogni di salute degli adolescenti Confronto 2010 2104

HBSC: analisi dei bisogni di salute degli adolescenti Confronto 2010 2104 Workshop «Crescere insieme con What s up?» 7-8 settembre 2015 Fondazione Carigo Gorizia HBSC: analisi dei bisogni di salute degli adolescenti Confronto 2010 2104 HEALTH PROMOTING HOSPITALS & HEALTH SERVICES

Dettagli

Le abitudini alimentari dei bambini

Le abitudini alimentari dei bambini Le abitudini alimentari dei bambini Una dieta ad alto tenore di grassi e con contenuto calorico eccessivo è associata ad aumento del peso corporeo, che nel bambino tende a conservarsi fino all età adulta.

Dettagli

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti Dietista - Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 La abitudini alimentari della famiglia acquisite nei primi anni di vita

Dettagli

Sane abitudini da bambini: un investimento per guadagnare salute da grandi

Sane abitudini da bambini: un investimento per guadagnare salute da grandi Sane abitudini da bambini: un investimento per guadagnare salute da grandi Angela Spinelli e Barbara De Mei Istituto Superiore di Sanità angela.spinelli@iss.it barbara.demei@iss.it OKkio alla SALUTE E

Dettagli

GUADAGNARE SALUTE ASL 4 DI TERNI

GUADAGNARE SALUTE ASL 4 DI TERNI GUADAGNARE SALUTE ASL 4 DI TERNI I DATI EPIDEMIOLOGICI Sez. 1 Attività fisica 2 Attività fisica L uso del tempo dei bambini L attività fisica è un fattore determinante per mantenere o migliorare la salute

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2008. Regione Toscana

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2008. Regione Toscana OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2008 Regione Toscana 1 2 A cura di: Mariano Vincenzo Giacchi* (referente regionale), Giacomo Lazzeri* e Valentina Pilato* (formatori della formazione a cascata)

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012. Provincia Autonoma di Bolzano

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012. Provincia Autonoma di Bolzano OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012 Provincia Autonoma di Bolzano Hanno contribuito alla realizzazione della raccolta dati 2012 - a livello nazionale: Angela Spinelli, Anna Lamberti,

Dettagli

Progetto di educazione alimentare per le scuole della Provincia di Lecco

Progetto di educazione alimentare per le scuole della Provincia di Lecco Progetto di educazione alimentare per le scuole della Provincia di Lecco ANNO SCOLASTICO 2014/15 La LILT - Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Sezione Provinciale di Lecco, realizza da diversi

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA Risultati indagine 2014. ASL 5 Spezzino

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA Risultati indagine 2014. ASL 5 Spezzino OKkio alla SALUTE per la SCUOLA Risultati indagine 2014 ASL 5 Spezzino A cura di: Roberta Baldi 1, Ester Bazzali 1, Tiziana Paolini 2, Elisa Raggio 1 e Paola Tosca 2 1. Dipartimento Prevenzione - SSD Epidemiologia

Dettagli

Presentazione del progetto

Presentazione del progetto Laboratorio di marketing sociale Presentazione del progetto Soggetto ideatore e organizzatore: Azienda Sanitaria Locale DEFINIZIONE DEL PROBLEMA Sovrappeso ed obesità in età infantile La nuova emergenza

Dettagli

Menu: i nuovi standard regionali

Menu: i nuovi standard regionali Menu: i nuovi standard regionali Assessorato politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna M.Fridel Reggio Emilia 29 settembre 2012 Abitudini alimentari da migliorare A livello regionale sono attive

Dettagli

PROGETTO PIEDIBUS : PUO FUNZIONARE?

PROGETTO PIEDIBUS : PUO FUNZIONARE? http://digilander.libero.it/riminisportmedicina riminisportmedicina@libero.it MEDICINA dello SPORT e PROMOZIONE dell ATTIVITA FISICA PROGETTO PIEDIBUS : PUO FUNZIONARE? dr. Eugenio Albini Tutte le più

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010. Regione Umbria

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010. Regione Umbria OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2010 Regione Umbria A cura di: Marco Cristofori (coordinatore regionale U.O. di Epidemiologia e promozione della salute ASL 4 di Terni) Carla Bietta

Dettagli

Alcuni risultati del sistema di monitoraggio PASSI

Alcuni risultati del sistema di monitoraggio PASSI Regione Toscana 2011-2014 Alcuni risultati del sistema di monitoraggio PASSI Coordinamento regionale PASSI Giorgio Garofalo, Franca Mazzoli, Rossella Cecconi Firenze, 24 Novembre 2015 PASSI in breve -

Dettagli

Educazione alla Salute Alimentazione e Movimento nella Scuola Primaria: Misurare il cambiamento

Educazione alla Salute Alimentazione e Movimento nella Scuola Primaria: Misurare il cambiamento Protocollo n. 26/DDA/2012 Oggetto: progettualità per la valutazione, formazione, educazione alimentare e motoria Educazione alla Salute Alimentazione e Movimento nella Scuola Primaria: Misurare il cambiamento

Dettagli

Piani di Sorveglianza Nutrizionale: risultati e prospettive. I dati del sistema di sorveglianza Okkio e HBSC 2010. M. Fridel

Piani di Sorveglianza Nutrizionale: risultati e prospettive. I dati del sistema di sorveglianza Okkio e HBSC 2010. M. Fridel Piani di Sorveglianza Nutrizionale: risultati e prospettive. I dati del sistema di sorveglianza Okkio e HBSC 2010 M. Fridel Bologna, 18 novembre 2010 OKkio alla SALUTE: Obiettivi Implementare, nelle diverse

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2014 REGIONE TOSCANA

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2014 REGIONE TOSCANA OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2014 REGIONE TOSCANA OKkio alla SALUTE nel 2014 è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero della Salute/Centro per la prevenzione ed il Controllo

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2012. Regione Lombardia

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2012. Regione Lombardia OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2012 Regione Lombardia OKkio alla SALUTE nel 2012 è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero della Salute/Centro per la prevenzione ed il Controllo

Dettagli

Una sana alimentazione per una sana sanità:

Una sana alimentazione per una sana sanità: CESENA 27 SETTEMBRE 2012 Una sana alimentazione per una sana sanità: l impatto di una corretta alimentazione sulla spesa sanitaria Roberto Copparoni Ministero della salute Direzione Generale per l igiene

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

Indagine Nazionale sulle (s)corrette abitudini alimentari dei bambini e delle loro famiglie

Indagine Nazionale sulle (s)corrette abitudini alimentari dei bambini e delle loro famiglie Indagine Nazionale sulle (s)corrette abitudini alimentari dei bambini e delle loro famiglie Aprile 2014 Questa presentazione è stata redatta da Medi-Pragma METODOLOGIA I dati riportati di seguito si riferiscono

Dettagli

Un sistema per guadagnare salute

Un sistema per guadagnare salute Un sistema per guadagnare salute PASSI è il sistema di sorveglianza sugli stili di vita degli adulti tra i 18 e i 69 anni PASSI (Progressi nelle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia) é il sistema

Dettagli

Il PROGRAMMA GUADAGNARE SALUTE: dalla Piattaforma su alimentazione, attività fisica e tabagismo al Progetto Mi Voglio Bene

Il PROGRAMMA GUADAGNARE SALUTE: dalla Piattaforma su alimentazione, attività fisica e tabagismo al Progetto Mi Voglio Bene Il PROGRAMMA GUADAGNARE SALUTE: dalla Piattaforma su alimentazione, attività fisica e tabagismo al Progetto Mi Voglio Bene Dott.ssa Maria Teresa Menzano XXIII Congresso Nazionale Società Italiana di Pediatria

Dettagli

Errori AlimentariEtà Giovanile e non solo. Colazione. Frutta / Verdura. Poca ACQUA. Bevande dolcificate

Errori AlimentariEtà Giovanile e non solo. Colazione. Frutta / Verdura. Poca ACQUA. Bevande dolcificate L evoluzione della specie L evoluzione umana Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Master in Scienze dello Sport e del Fitness Prof. ac Sorv. Nutrizionale e Val. Composizione Corporea - Università di

Dettagli

Il Piano Regionale di Prevenzione dell obesit. obesità. Clara Pinna Regione Friuli Venezia Giulia

Il Piano Regionale di Prevenzione dell obesit. obesità. Clara Pinna Regione Friuli Venezia Giulia Il Piano Regionale di Prevenzione dell obesit obesità Clara Pinna Regione Friuli Venezia Giulia PERCORSO Linee operative del Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie del Ministero

Dettagli

Esperienze locali di promozione della salute per contrastare l obesità e i comportamenti a rischio nei bambini in Liguria

Esperienze locali di promozione della salute per contrastare l obesità e i comportamenti a rischio nei bambini in Liguria Stili di vita e stato ponderale dei bambini italiani: i risultati della IV raccolta dati di Okkio alla Salute Roma 21 Gennaio 2015 Esperienze locali di promozione della salute per contrastare l obesità

Dettagli

3. Consigli e strategie

3. Consigli e strategie Dipartimento delle Professioni Sanitarie Guida al percorso di assistenza nutrizionale in riabilitazione cardiologica Servizio Dietetico Responsabile: Dr.ssa Maria Luisa Masini 3. Consigli e strategie Raccomandazioni

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. Regione Emilia-Romagna

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2010. Regione Emilia-Romagna OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2010 Regione Emilia-Romagna 30:5=6 99-1=98 9x9=81 1 Copia del volume può essere richiesta a: Segreteria Servizio Veterinario e Igiene degli Alimenti Via Aldo Moro

Dettagli

N O W L G E F O R E D. Waste Watcher - Knowledge for Expo. Expo Milano Ottobre 2014

N O W L G E F O R E D. Waste Watcher - Knowledge for Expo. Expo Milano Ottobre 2014 K N O W L E D G E F O R Waste Watcher - Knowledge for Expo Expo Milano Ottobre 2014 Waste Watcher 2014 / Knowledge for Expo L osservatorio sullo spreco domestico Waste Watcher è promosso da Last Minute

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti?

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti? UNA DIETA EQUILIBRATA MIGLIORA LA VITA CONSIGLI PER UN ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE ALOMAR (Associazione Lombarda Malati Reumatici) Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti SS Igiene Nutrizione Milano,

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012. Regione Lazio

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012. Regione Lazio OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2012 Regione Lazio Hanno contribuito alla realizzazione della raccolta dati 2012 A cura di: Giulia Cairella Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Salute e stili di vita in Toscana nel 2008

Salute e stili di vita in Toscana nel 2008 Salute e stili di vita in Toscana nel 2008 PASSI (Progressi nelle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia) é il sistema di sorveglianza italiano sui fattori di rischio comportamentali per la salute della

Dettagli

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2012. AUSL di Modena

OKkio alla SALUTE. Risultati dell indagine 2012. AUSL di Modena OKkio alla SALUTE Risultati dell indagine 2012 AUSL di Modena OKkio alla SALUTE nel 2012 è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero della Salute/Centro per la prevenzione ed il Controllo

Dettagli

Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Giovanni Morandi. 04-FEB-2013 da pag. 31

Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Giovanni Morandi. 04-FEB-2013 da pag. 31 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Giovanni Morandi 04-FEB-2013 da pag. 31 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Giovanni Morandi 04-FEB-2013 da pag. 31 Calcola il tuo peso forma con la nuova

Dettagli

Il ruolo della grande distribuzione nella prevenzione: la formulazione dei prodotti e l informazione ai consumatori.

Il ruolo della grande distribuzione nella prevenzione: la formulazione dei prodotti e l informazione ai consumatori. Il ruolo della grande distribuzione nella prevenzione: la formulazione dei prodotti e l informazione ai consumatori. Maurizio Zucchi Direttore Qualità Coop Italia Modena, 12 aprile 2012 L obesità e il

Dettagli

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI M o d e n a, n o v e m b re 2 0 1 4 1 INDICE Pagina INFORMAZIONI

Dettagli

L importanza del movimento e dell alimentazione sana per la salute fisica e psicologica dei bambini, adolescenti e giovani

L importanza del movimento e dell alimentazione sana per la salute fisica e psicologica dei bambini, adolescenti e giovani L importanza del movimento e dell alimentazione sana per la salute fisica e psicologica dei bambini, adolescenti e giovani SEMINARIO PROMOZIONE DELL ATTIVITA FISICA TRA SCUOLA E TERRITORIO per i docenti

Dettagli

I dati PASSI 2013 per il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018

I dati PASSI 2013 per il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018 REGIONE ABRUZZO I dati PASSI 2013 per il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018 A cura di: Claudio Turchi SIESP ASL Lanciano-Vasto-Chieti Cristiana Mancini SIESP ASL Avezzano-Sulmona-L Aquila Progressi

Dettagli

Alimentazione nel bambino in età scolare

Alimentazione nel bambino in età scolare Martellago 05 marzo 2015 Alimentazione nel bambino in età scolare Dr.ssa Maria Tumino Servizio Igiene degli alimenti e della Nutrizione Veneto Sovrappeso Obesità Obesità severa 17,45% 5,5% 1,5% latte

Dettagli

Alimentiamoci di BUONE REGOLE: partecipiamo ad una CORRETTA ALIMENTAZIONE

Alimentiamoci di BUONE REGOLE: partecipiamo ad una CORRETTA ALIMENTAZIONE con il patrocinio di Alimentiamoci di BUONE REGOLE: partecipiamo ad una CORRETTA ALIMENTAZIONE Un progetto realizzato da Cittadinanzattiva Lazio, Confconsumatori Federazione Regionale Lazio e Movimento

Dettagli

Alla refezione scolastica spetta un compito elevato: offrire agli utenti (bambini, ragazzi) cibi di elevata composizione organolettica e nutrizionale

Alla refezione scolastica spetta un compito elevato: offrire agli utenti (bambini, ragazzi) cibi di elevata composizione organolettica e nutrizionale Alla refezione scolastica spetta un compito elevato: offrire agli utenti (bambini, ragazzi) cibi di elevata composizione organolettica e nutrizionale Una sana alimentazione rappresenta il primo intervento

Dettagli

Epidemiologia dell obesità

Epidemiologia dell obesità Epidemiologia dell obesità Obesità Paradossalmente,visto il grado di malnutrizione esistente sul pianeta, l obesità costituisce oggi uno dei problemi di salute pubblica più visibile e tuttavia ancora

Dettagli

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI:

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: 2016 LE 12 REGOLE DEL CUORE CONSIGLI NUTRIZIONALI PER LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: DOTT.SSA FRANCESCA DE BLASIO BIOLOGA NUTRIZIONISTA DOTTORATO DI RICERCA IN SANITÀ PUBBLICA

Dettagli

Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario

Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario Campagna Obesity Day 2014 questionario SCHEDA PAZIENTE 1. Provincia... 2. Data... 3. Sesso... A) M B) F 4. Età...

Dettagli

RILEVAZIONE ABITUDINI ALIMENTARI, STILE DI VITA E MISURE ANTROPOMETRICHE IN UNA POPOLAZIONE DI RAGAZZI E RAGAZZE DI ETÀ COMPRESA TRA 18 E 21 ANNI

RILEVAZIONE ABITUDINI ALIMENTARI, STILE DI VITA E MISURE ANTROPOMETRICHE IN UNA POPOLAZIONE DI RAGAZZI E RAGAZZE DI ETÀ COMPRESA TRA 18 E 21 ANNI INDAGINE OSSERVAZIONALE TRASVERSALE MULTICENTRICA RILEVAZIONE ABITUDINI ALIMENTARI, STILE DI VITA E MISURE ANTROPOMETRICHE IN UNA POPOLAZIONE DI RAGAZZI E RAGAZZE DI ETÀ COMPRESA TRA 18 E 21 ANNI Coordinatore

Dettagli

REGIONE LIGURIA Dipartimento Salute e Servizi Sociali Servizio Prevenzione

REGIONE LIGURIA Dipartimento Salute e Servizi Sociali Servizio Prevenzione REGIONE LIGURIA Dipartimento Salute e Servizi Sociali Servizio Prevenzione PIANO REGIONALE DELLA PREVENZIONE 2005 2007 (parte seconda) REGIONE LIGURIA Dipartimento Salute e Servizi Sociali Servizio Prevenzione

Dettagli

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2008

OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2008 OKkio alla SALUTE per la SCUOLA: risultati dell indagine 2008 REGIONE VENETO A cura di: Alberto Perra, Barbara De Mei, Angela Spinelli, Nancy Binkin, Daniela Galeone, Chiara Cattaneo, Anna Lamberti, Gabriele

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

LA CARTA DI TORONTO COME STRUMENTO A SUPPORTO DELL ATTUAZIONE DEGLI IMPEGNI ISTITUZIONALI: NELLA DIMENSIONE NAZIONALE

LA CARTA DI TORONTO COME STRUMENTO A SUPPORTO DELL ATTUAZIONE DEGLI IMPEGNI ISTITUZIONALI: NELLA DIMENSIONE NAZIONALE LA CARTA DI TORONTO COME STRUMENTO A SUPPORTO DELL ATTUAZIONE DEGLI IMPEGNI ISTITUZIONALI: NELLA DIMENSIONE NAZIONALE Dott.ssa Daniela Galeone 6 Corso Girolamo Mercuriale DARE ATTUAZIONE ALLA CARTA DI

Dettagli

Hanno partecipato. Ferrara Maria Piera. Serino Livia. Grafica a cura di. Serino Livia

Hanno partecipato. Ferrara Maria Piera. Serino Livia. Grafica a cura di. Serino Livia Hanno partecipato Ferrara Maria Piera Serino Livia Grafica a cura di Serino Livia Alimentazione e stili di vita Un incontro di grande interesse su un tema estremamente attuale. Giovedì 23 aprile alle 9.30

Dettagli

Progetto. Guadagnare Salute

Progetto. Guadagnare Salute Servizio Dipartimentale di Medicina dello Sport Comitato Provinciale di Perugia Progetto Guadagnare Salute Sport, movimento e non solo.. per ridurre la sedentarietà in età scolare Premessa I fenomeni del

Dettagli

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 611 anni e dei giovani di 1217 anni Sintesi dei risultati Aprile 2004 S. 0402930 Premessa Nelle pagine seguenti vengono

Dettagli

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista ALIMENTAZIONE E SALUTE Dott.ssa Ersilia Palombi Medico Nutrizionista Alimentarsi bene e nutrirsi bene: non sempre i due comportamenti corrispondono, infatti il segnale fisiologico dell appetito da solo

Dettagli