INDICE. L ORIGINE - pagg. 2 e 3 LA STORIA - pag. 3 PERCHé - pag. 4. IL CROLLO - pagg. 5 e 6 STUDI E CONFRONTI - pag. 7 SOCIETÁ D INVESTIMENTO - pag.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE. L ORIGINE - pagg. 2 e 3 LA STORIA - pag. 3 PERCHé - pag. 4. IL CROLLO - pagg. 5 e 6 STUDI E CONFRONTI - pag. 7 SOCIETÁ D INVESTIMENTO - pag."

Transcript

1

2

3 INDICE L ORIGINE - pagg. 2 e 3 LA STORIA - pag. 3 PERCHé - pag. 4 IL CROLLO - pagg. 5 e 6 STUDI E CONFRONTI - pag. 7 SOCIETÁ D INVESTIMENTO - pag. 8 PROJECT FINANCING - pag. 9 L OPERATIVITÀ DI FINACIAL POWER - pag. 10 ATTIVITÀ DI MERCHANT BANKING - pag. 11 L INVESTIMENTO IMMOBILIARE - pag. 12 FINANZA ETICA - pagg. 13 e 14 L ETICA APPLICATA - pag.15 progettazione grafica e impaginazione by RY Studio production

4 L'ORIGINE DI FINANCIAL POWER La società di diritto inglese R.E.B.I.I Ltd ha costituito la Financial Power Ltd, società abilitata all attività finanziaria; una banca d affari rivolta allo sviluppo di programmi imprenditoriali di grande valenza economica. La Financial Power è stata costituita per essere una holding con attività di Merchant Bank, innovativa, progettata sulle necessità dei propri soci, che opera con trasparenza e riconosce il diritto al credito, con una visione attiva ed imprenditoriale, vicina alle aziende dinamiche che hanno l esigenza di un servizio finanziario sicuro e veloce. Financial Power è un importante gruppo finanziario composto da aziende operanti in diversi settori e mercati, nazionali ed internazionali, aperta all acquisizione di quote e partecipazioni di altri gruppi. È una società di diritto anglosassone con la sede principale a Londra, piazza d affari tra le più importanti al mondo, dove s incontrano la domanda e l offerta internazionale ed intersettoriale. In fase di start up, ricevuta l autorizzazione dell autorità inglese FCA - Financial Conduct Authority, potrà operare come banca nel mercato inglese e avrà la facoltà di aprire uno sportello on line, con capitale dichiarato in tutta Europa. Lo scopo di Financial Power è di essere per i propri soci un circuito finanziario internazionale, da cui le aziende ed i loro progetti imprenditoriali di sviluppo possono attingere risorse ed ausilio, senza subire le problematiche e gli iter a cui le banche italiane sottopongono i loro clienti. Il socio nonché azionista, è parte integrante di un sistema d investimento, che opera legalmente dall estero, liberamente ed agevolmente, su obiettivi di crescita e sviluppo economico ed imprenditoriale, verso i mercati di maggior profitto. Financial Power è la tipologia di Merchant Bank, che coordina ed offre servizi altamente qualificati, per specifici problemi aziendali. 02

5 Financial Power non è una banca di gestione, ma una sviluppatrice di servizi per il credito. La Financial Power nasce per essere una banca d affari moderna, con la struttura di una holding finanziaria che ha scelto di operare esclusivamente per i propri soci, di non essere limitata dall apertura di sportelli e filiali, non sottoposta alle autorizzazioni della Banca d Italia. Non avere gli sportelli aperti al pubblico è un agevolazione alle operazioni d investimento e sviluppo, perché chiunque può essere socio della Merchant Bank Financial Power e quindi accedere e beneficiare dei servizi bancari riservati. Un altro elemento fondamentale della Financial Power è quello di creare un gruppo solido, che raggiunga un ampio numero di imprese e aziende che siano azioniste della società e cooperanti allo sviluppo ed alla crescita. La complementarità delle aziende facenti parte del gruppo e la loro organizzazione per peculiarità e potenzialità, secondo principi e parametri commerciali, produttivi, finanziari e gestionali, sono la forza del sistema di sviluppo e crescita di Financial Power. L impiego razionale delle risorse aziendali, la gestione virtuosa delle energie umane, tecnologiche e finanziarie, sono la struttura portante della società. L immobilizzazione dei capitali e la limitazione dell operatività, propria delle aziende, presenti isolatamente in un solo mercato, non sono condizioni che si trovano all interno del gruppo Financial Power, poiché i programmi d espansione e le iniziative commerciali sono attuate secondo principi di mobilizzazione e di scambio. Su questo aspetto inoltre la Financial Power ha stabilito un fondo rischi annuo, con cui sostiene specificatamente le imprese associate. Financial Power è la tipologia di Merchant Bank, in grado di coordinare ed erogare servizi altamente qualificati, sviluppati ed attuati per specifici problemi aziendali e capaci di attrarre nuovi fruitori e soci. Questo consente a Financial Power di non essere una banca di gestione, ma bensì una sviluppatrice di servizi per il credito. 03

6 LA STORIA DEL PROGETTO FP Il progetto Financial Power nasce dall esperienza di alcuni imprenditori che nel corso del loro operato, benché mossi da un assoluta rettitudine morale, hanno subito sulle loro attività le difficoltà ed opposizioni di un sistema bancario chiuso e limitato. La politica bancaria italiana è sempre stata poco virtuosa nei confronti degli imprenditori, ancor di più oggi, dove emerge clamorosamente l inefficienza e il suo lobbismo. La Financial Power nasce dal rifiuto di questi imprenditori di accettare le condizioni di un sistema inoperante e passivo alle esigenze imprenditoriali e di sviluppo. Le banche tradizionali operano con finalità diverse da quelle che motivano i mercati nazionali, la crescita e lo sviluppo economico non sono una loro priorità, ma solo la gestione finanziaria. Il sistema bancario italiano ha esaurito le sue possibilità di partner economico, in quanto incapace di comprendere i tempi e le metodologie imprenditoriali. La mancata erogazione del credito è una delle maggiori cause del fallimento di attività industriali ed imprenditoriali, nonché una delle ragioni del prolungamento della crisi. 04

7 PERCHÉ FP Le aziende, gli imprenditori ed i privati hanno l opportunità di diventare comproprietari di una struttura finanziaria di nuova generazione, con il vantaggio di mobilizzare i propri capitali secondo strategie di collocamento e protezione delle risorse e degli investimenti. Solo una Merchant Bank come Financial Power con il suo sistema di diversificazione del mercato geografico, può generare un guadagno e una crescita del proprio valore azionario. La Financial Power è lo strumento finanziario, che il mercato imprenditoriale attendeva da tempo, perché ripercorre l esempio di sistemi associativi di successo, dove il fattore umano e il comune intento hanno fatto la differenza. Gli studi per questo progetto sono iniziati nel 1989 ed hanno raccolto i malcontenti di privati ed imprenditori, le necessità delle associazioni di categoria e le conclusioni del crollo del credito di cui hanno sofferto paesi tradizionali come l Italia (1). Sono stati confrontati con esempi in grado di fornire risposte ed interessanti prospettive, come i sistemi associativi cinesi (2) e le società indiane realizzate tra privati e imprenditori (3). 05

8 IL CROLLO DEL REDDITO PROGETTO RATING A MISURA D IMPRESA Il settore dell impresa oggi ha difficoltà nell attuare un piano di riconversione e riorganizzazione produttiva. Lo stato generale di crisi, unito al razionamento del credito da parte del sistema bancario, rende difficile un inversione di rotta. Il credito è la soluzione, ma le banche hanno abbandonato la loro funzione di partner, perché operano nel mercato soltanto per l acquisizione e la gestione finanziaria del cliente. La motivazione del fallimento di moltissime imprese è da ricercare nelle politiche creditizie, che hanno sottovalutato il valore umano ed imprenditoriale di certe realtà. Difatti la conservazione delle procedure e degli iter burocratici è la manifestazio-ne dell intenzione a non voler concedere il credito. Il credito è la soluzione, ma le banche hanno abbandonato la loro funzione di partner. 06

9 Financial Power è la banca che segue il business e protegge gli investimenti delle imprese. Il sistema bancario tradizionale non è in grado di restituire un profitto, in quanto i meccanismi finanziari convogliano le risorse nei circuiti internazionali di trading secondo motivazioni e regole sconosciute all investitore. Un economia virtuale che nel corso degli ultimi anni ha bruciato ingenti risorse economiche e distrutto sia grandi sia piccoli risparmiatori. Financial Power è la banca che segue il business e protegge gli investimenti delle imprese, perché è certa che dal mercato reale nascano le soluzioni per la produzione di ricchezza e di nuove risorse. Le idee imprenditoriali di successo sono il motore di un economia viva ed attiva e nel sistema finanziario la Merchant Bank è la struttura preposta all assistenza e alla difesa dell investimento. 07

10 INSIEME SUBITO PER ES STUDI E CONFRONTI RAPPORTI ASSOCIATIVI CINESI I gruppi associativi cinesi sono esempi di holdings finanziarie ed industriali in cui tutti i soci sono imprenditori ed azionisti, che arricchiscono il loro gruppo societario con contributi basati sulla propria partecipazione. In cambio ottengono assistenza amministrativa, fiscale, tecnico legale ed hanno la partecipazione finanziaria del gruppo per la realizzazione e lo sviluppo del proprio business. All interno i soci sono divisi per categorie di settore e ricevono commesse dagli affiliati per gestire e ridistribuire la concentrazione dei costi e dei guadagni. Il gruppo societario è garanzia di tutti, perché convoglia le risorse e sostiene il fatturato di tutti i soci, inoltre sviluppa la propria crescita con l acquisizione di sempre maggiori quote di mercato. Questo sistema associativo è una realtà economica e finanziaria solida ed in continuo sviluppo. In passato per noi occidentali questo raggruppamento di forze economiche era inapplicabile, adesso il nostro mercato interno è maturo per attuare una simile tipologia di partecipazione. Diventare socio Financial Power significa entrare nella logica economica anglosassone, dove la piccola e media imprenditoria ha sempre avuto un ruolo rilevante, a cui è sempre stata data fiducia e possibilità di sviluppo, con un imposizione fiscale agevolata ed adattata alle contingenze del momento storico. 08 L Europa richiedere alle imprese innovazione tecnologica, competitività dei prodotti e servizi, capacità imprenditoriale e finanziaria, non in ultimo disponibilità economica. Financial Power intende agevolare il cammino verso questa direzione, seguendo due orientamenti principali:

11 SOCIETÁ D INVESTIMENTO PARTECIPAZIONE INDIANA In India piccole realtà economiche sorte dal nulla, sono diventate esempi di successi imprenditoriali e finanziari. Questi piccoli progetti societari si sono trasformati in grandi realtà, associando privati ed aziende, piccoli e grandi investitori che in fine hanno coinvolto tre milioni d associati. Inizialmente i poteri forti e tradizionali dell economia interna si sono opposti alla crescita imprenditoriale e le banche hanno rifiutato il credito, ma la fiducia di soci privati e la loro coesione hanno dato potere finanziario. Ciò ha permesso l indipendenza economica dal sistema e neutralizzato le opposizioni dei poteri forti, conquistando il mercato in modo inattaccabile. SERE PIú FORTI DOPO a) nei confronti del sistema bancario: offrire una garanzia sicura sui crediti, grazie alle fideiussioni emesse, controllate dalla commissione tecnica. b) nei confronti dei soci: incrementare la capacità di credito, aggiungendo nuova disponibilità per l investimento e lo sviluppo. Il fattore associativo è un punto fondamentale del sistema adottato da Financial Power, poiché l unione di tanti investitori produce una forza contrattuale e finanziaria tale da poter realmente sostenere ed influenzare certe realtà economiche con profitto. 09

12 PROJECT FINANCING Il Project Financing (Finanziamento di Progetto) utilizzato da Financial Power è uno strumento destinato al finanziamento di specifici progetti imprenditoriali legati a determinati investimenti, economicamente e giuridicamente realizzabili, gestiti separatamente dal patrimonio aziendale dell impresa. Ben differente è il finanziamento all impresa (o corporate) basato sulla valutazione dell equilibrio economico-finanziario aziendale. Il Project Financing di Financial Power determina la realizzazione finanziaria di un progetto, in cui possono essere applicati gli strumenti tradizionali di finanziamento sia a titolo di capitale di rischio (equity) sia a titolo di debito (mutui a medio e lungo termine, prestiti subordinati, leasing, prestiti obbligazionari, anticipazioni Iva), sia infine, dove esistano i presupposti, contributi a fondo perduto (finanziamento pubblico). Financial Power elabora nuove strategie d intervento e coinvolge partner qualificati. 10

13 Financial Power opera con lo sviluppo di nuove prospettive, con l offerta di strumenti qualificati. L operatività di Financial Power percorre principalmente questi obiettivi: Settore Merchant Bank, che raggruppa tutti finanziamenti d investimento produttivo ed il Project Financing, gli investimenti garantiti e l acquisto di crediti. Settore Social Finance, che riunisce tutti i finanziamenti di sviluppo territoriale e sociale. Credito agricolo. Credito commerciale. Credito sportivo. Garanzie e fideiussioni. Recupero crediti: diretto ed indiretto. Inoltre Financial Power potrà operare con lo sviluppo di nuove prospettive, con l offerta di strumenti qualificati, l elaborazione di strategie d intervento ed il coinvolgimento di partner qualificati. Il modus operandi della società, per il controllo del credito, prevede un sistema rigido di gestione e sviluppo, attraverso la sua Divisione aziendale, Financial Power regola il flusso degli investimenti ed il collocamento, con la costituzione di specifiche società partecipate. Assume il ruolo di partner stakeholder o di conduttore del business, rafforza le relazioni tra soci e ne ricerca di nuovi. Sviluppa e mantiene competitivi i servizi di supporto, produce le analisi e valutazioni delle possibilità del mercato d investimento e del settore imprenditoriale di riferimento, individua i targets e fissa gli obiettivi. Ogni progetto deve essere convalidato dai risultati delle analisi, dalle prospettive e determinazioni di sostenibilità e dalla capacità di generare ritorni per i suoi finanziatori. Financial Power come banca d affari ha la possibilità di co-investire nelle attività in varie forme e con diversi gradi di garanzie accessorie. Con i classici finanziamenti diretti o quelli destinati al singolo affare, che consentono un investimento snello e rapido e una segregazione dal rischio aziendale, fino alla compartecipazione in SPV appositamente create.

14 ATTIVITÀ DI MERCHANT BANKING Il Merchant Banking consiste in una serie di attività di Corporate Finance in cui Financial Power vuole impegnarsi per fornire alle imprese servizi finanziari avanzati ed innovativi comprendenti principalmente: a) Private Equity (investimento nel capitale di rischio delle imprese mediante assunzione di partecipazioni societarie). b) M&A - Merger and Aquisition (finanza straordinaria d impresa finalizzata a ristrutturazioni societarie e di gruppi, anche mediante acquisizioni societarie ed a processi di riallocazione proprietaria). c) Financial Advising (consulenza finanziaria per l accompagnamento ed ammissione delle imprese alla quotazione in Borsa). d) I.P.O. - Initial Public Offering. 12

15 INVESTIMENTO IMMOBILIARE Una parte fondamentale dell'attività societaria resta l investimento immobiliare, come sosteneva il magnate del petrolio e dell'acciaio Andrew Carnegie: la proprietà immobiliare continua ad essere la spina dorsale di ogni fortuna, che aspiri a restare solida nel tempo... Financial Power per avere un ampia visione dell andamento del mercato internazionale, sarà collegata con i principali operatori sia imprenditoriali sia commerciali, Studi di progettazione e Tour operators. Le informazioni saranno sottoposte ad analisi ed elaborate in strategie d investimento, al fine di sviluppare le proprie risorse nei Paesi in cui è ragionevolmente prevedibile una situazione di stabilità politico-economica e crescita a lungo periodo. La gestione si baserà su efficaci programmi di compravendita, finanziamento per l edificazione e ristrutturazione di edilizia sociale o residenziale, commerciale o industriale, turistica ed alberghiera per la terza età. 13

16 RISPETTO E APPLICAZIONE DELLA FINANZA ETICA La finanza etica è l'organizzazione e la gestione dei servizi d intermediazione finanziaria con lo scopo di rispettare determinati valori morali e di raggiungere obiettivi ritenuti moralmente vincolanti. La finanza transnazionale rappresenta uno dei poteri forti che determina l'attuale situazione mondiale. Le operazioni speculative non hanno più nessun legame con l'economia reale, perché in grado di condizionare i governi, facendo crollare i costi della crisi su tutti i cittadini. A ciò si aggiunge l ormai cronica mancanza di trasparenza del sistema, la sempre maggiore distanza dei cittadini dalla finanza e la predisposizione sempre più spiccata alla delega delle scelte in campo finanziario. Colmare questo scollamento pretendendo trasparenza e facendo scelte consapevoli è il modo migliore per iniziare il cambiamento. La finanza etica è la leva culturale volta a cambiare l'attuale sistema economico ed i nostri stili di vita. In un mercato finanziario globalizzato le scelte dei consumatori assumono "valore politico". Come dice Alex Zanotelli "si vota ogni volta che si acquista qualcosa." e questo vale, forse anche di più, quando si sceglie dove destinare e a chi far gestire il propri risparmio. Cosa si intende per "finanza etica"? Questi due termini insieme stanno a esprimere un concetto semplice: la necessità di riportare la finanza e con essa i soggetti finanziari, a partire dalle banche, a svolgere la propria funzione originaria di garanti 14

17 Financial Power assiste il socio, al fine che l investimento sia produttivo ed efficace. del risparmio, di operatori che agevolino il suo trasferimento nel tempo e nello spazio e soprattutto sostengano lo sviluppo dell'economia reale, evitando gli impieghi puramente speculativi. Le più importanti banche etiche in Europa sono la Oekobank in Germania, che si sviluppa sull'onda di movimenti pacifisti ed ecologisti. Nel 1980 nasce la Triodosbank in Olanda, la quale ha filiali in Belgio ed Inghilterra e nel 1990 l'abs (Alternative Bank Swisse) fondata sui principi di partecipazione e trasparenza. Mentre nel mondo l esempio più importante, considerata la madre di tutte le banche etiche, è la Grameem Bank in Bangladesh che si occupa di microcredito. In Italia nel 1998 nasce Banca Etica come banca popolare, sull'esempio delle esperienze straniere, per colmare un vuoto economico e sociale: il finanziamento del terzo settore, sempre più relegato all attività benefica delle fondazioni. In Italia la finanza etica prende piede con le M.a.g. (mutua auto gestione), cooperative finanziarie autogestite che raccolgono il risparmio tra i propri soci per finanziare progetti con elevata utilità sociale, secondo i principi di trasparenza e partecipazione. Per "utilità sociale" si intende quell'insieme di attività e servizi volti al miglioramento della qualità della vita degli individui e dell'ambiente e che spesso non trovano un interlocutore abbastanza attento e sensibile nel circuito finanziario tradizionale. Il proliferare delle leggi crea una serie di restrizioni alle loro attività e il mondo M.a.g. si deve adeguare. Per alcune M.a.g si prospetta la necessità di creare una banca a livello nazionale e nel dicembre del 1994 viene costituita l'associazione Verso la Banca Etica. Contemporaneamente allo sviluppo della finanza etica in Italia, il mondo bancario tradizionale comincia ad interessarsi a questo segmento di mercato. 15

18 L ETICA APPLICATA Nasce per Financial Power la necessità di considerare e applicare che il credito, in tutte le sue forme, sia un diritto per tutti gli esseri umani. Su questa convinzione è basata la visione che il socio-cliente è un riferimento importante, con il quale instaurare un rapporto sincero e trasparente, teso a comprendere e rispettare le difficoltà e rivolto alla risoluzione dei problemi derivanti da situazioni di debito. sappiamo che il debitore non è sempre colpevole. Il sistema Financial Power con i suoi servizi finanziari e di consulenza diretta ed indiretta, con il suo management competente assiste il socio, al fine che l investimento sia produttivo ed efficace allo sviluppo dell imprenditore e dell azienda.

19 INSIEME SIAMO PIÚ FORTI 17

20

Leasing & Finanziamenti per le Imprese

Leasing & Finanziamenti per le Imprese M EDIAZIONE C REDITIZIA A LBO U.I.F. B ANCA D I TALIA N. 88637 S OCIETÀ DI Leasing & Finanziamenti per le Imprese Energia Finanziaria per i Vostri Progetti FIDIMPRESE: IL PRIMO GLOBAL ARRANGEMENT SERVICE

Dettagli

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati Mini bond: alternativa alla crisi delle PMI Il mercato italiano La dipendenza del tessuto produttivo italiano dal sistema bancario è significativamente più alta rispetto agli altri paesi europei, tanto

Dettagli

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa La situazione dell accesso al credito per le piccole e medie imprese che costituiscono

Dettagli

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva nel mercato del risparmio gestito italiano Dal 7 Luglio 2004 è quotata alla Borsa di Milano e

Dettagli

L attività d investimento nel capitale di rischio

L attività d investimento nel capitale di rischio Ciclo di seminari sulla finanza d impresa L attività d investimento nel capitale di rischio Finalità e strategie operative Massimo Leone INVESTIMENTO ISTITUZIONALE NEL CAPITALE DI RISCHIO Apporto di risorse

Dettagli

IL CREDITO COOPERATIVO

IL CREDITO COOPERATIVO IL CREDITO COOPERATIVO 1 Il Credito Cooperativo 400 Banche cooperative 4.450 Sportelli 37 mila Collaboratori dipendenti 1,1 milioni Soci 7 milioni Clienti 2 Il Credito Cooperativo Localizzazione Geografica

Dettagli

THE ART OF CORPORATE ADVISORY. Company Profile

THE ART OF CORPORATE ADVISORY. Company Profile THE ART OF CORPORATE ADVISORY Company Profile AGENDA CHI SIAMO FILOSOFIA & MISSION ATTIVITA & SERVIZI Nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la Provvidenza si muove. Infinite cose accadono per

Dettagli

I FINANZIAMENTI PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI (Donatella Busso, Giorgio Diquattro) 10 gennaio 2006 Il quarto seminario del ciclo Mettersi in proprio

I FINANZIAMENTI PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI (Donatella Busso, Giorgio Diquattro) 10 gennaio 2006 Il quarto seminario del ciclo Mettersi in proprio I FINANZIAMENTI PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI (Donatella Busso, Giorgio Diquattro) 10 gennaio 2006 Il quarto seminario del ciclo Mettersi in proprio un impresa possibile!, svolto nell ambito di Start

Dettagli

La strategia finanziaria

La strategia finanziaria La strategia finanziaria Strategie di posizionamento (rivolte all esterno) AZIENDA strategia sociale CONTESTO SOCIALE posizionamento sociale Analisi degli input strategici esterni MERCATI FINANZIARI finanziatori

Dettagli

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA.

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. MC2 Impresa è un Fondo Comune d Investimento Mobiliare chiuso e riservato (ex testo unico D.Lgs 58/98) costituito per iniziativa di

Dettagli

MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende

MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende LO SCENARIO MINI BOND Il Decreto Sviluppo ed il Decreto Sviluppo bis del 2012, hanno introdotto importanti novità a favore delle società

Dettagli

Lezioni di economia degli intermediari finanziari II semestre

Lezioni di economia degli intermediari finanziari II semestre Lezioni di economia degli intermediari finanziari II semestre Prof. Alessandro Berti Istituto di studi aziendali Facoltà di Economia Università di Urbino Carlo Bo alessandro.berti@uniurb.it Urbino, a.a.

Dettagli

Presentazione della Società

Presentazione della Società Presentazione della Società Chi siamo PEP&CFC appartiene al Gruppo Dafisa Holdings Capital Finance Group Limited, ed è stata istituita quale società specializzata nella consulenza in materia finanziaria

Dettagli

Da sempre abbiamo creduto in un sogno, la nascita di una Società Finanziaria attenta ai desideri dei nostri clienti.

Da sempre abbiamo creduto in un sogno, la nascita di una Società Finanziaria attenta ai desideri dei nostri clienti. 13 1 2 Da sempre abbiamo creduto in un sogno, la nascita di una Società Finanziaria attenta ai desideri dei nostri clienti. Credion Società Finanziaria Spa nasce nel 2006 grazie alla grinta e alla determinazione

Dettagli

Agevolazioni & Incentivi Srl

Agevolazioni & Incentivi Srl Agevolazioni & Incentivi Srl Agevolazioni & Incentivi Agevolazioni & Incentivi svolge attività di consulenza e assistenza a favore delle aziende nell ambito della finanza d impresa. I nostri esperti sono

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2158 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MOSCA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di temporary manager da parte

Dettagli

AL SERVIZIO DEGLI IMPRENDITORI, PER LA LORO AZIENDA E LA LORO FAMIGLIA

AL SERVIZIO DEGLI IMPRENDITORI, PER LA LORO AZIENDA E LA LORO FAMIGLIA AL SERVIZIO DEGLI IMPRENDITORI, PER LA LORO AZIENDA E LA LORO FAMIGLIA AL SERVIZIO DEGLI IMPRENDITORI, PER LA LORO AZIENDA E LA LORO FAMIGLIA Come sarà il business della mia azienda fra 5 anni? Quali sono

Dettagli

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale IFFI 10 edizione VALORIZZARE L IMPRESA E ATTRARRE GLI INVESTITORI La liquidità dei mercati finanziari per lo sviluppo delle imprese Le scelte per la media impresa tra debito e capitale MILANO, 11 Novembre

Dettagli

Gestione Finanziaria delle Imprese. private equity e venture capital

Gestione Finanziaria delle Imprese. private equity e venture capital GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE Private Equity e Venture Capital Il private equity e il venture capital Anni 80 Con venture capital si definiva l apporto di capitale azionario, da parte di operatori

Dettagli

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita GUALTIERO TAMBURINI ASSEMBLEA ANNUALE FEDERIMMOBILIARE ROMA, 18 GENNAIO 2012 Il quadro macroeconomico PIL ed occupazione (variazioni %

Dettagli

!"#$%&'(&%)% Consulenza & Ser vizi. & Partners

!#$%&'(&%)% Consulenza & Ser vizi. & Partners !"#$%&'(&%)% Consulenza & Ser vizi & Partners Progettualità e cultura d impresa Nato nel 2002 da un idea del Dr. Luca Troisi, a seguito di una significativa esperienza personale maturata nel mondo della

Dettagli

IMPEGNI DI MIGLIORAMENTO

IMPEGNI DI MIGLIORAMENTO IMPEGNI DI MIGLIORAMENTO Le ipotesi di miglioramento individuate lo scorso anno nel nostro primo Bilancio Sociale tracciano le linee di un percorso che abbiamo intrapreso nel 2002 e che intendiamo proseguire

Dettagli

CORPORATE FINANCE. Consulenza di Investimento dal 1985

CORPORATE FINANCE. Consulenza di Investimento dal 1985 CORPORATE FINANCE Consulenza di Investimento dal 1985 ADB Analisi Dati Borsa SpA ADB - Analisi Dati Borsa SpA è una società di Consulenza in materia di Investimenti, fondata nel 1985 a Torino. Offre servizi

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

Loan Capital Union Merger & Acquisition

Loan Capital Union Merger & Acquisition Regulated by UIC n 37740 M&A L.BO M.BO FAMILY.BO VENTURE CAPITAL FIN.POOL-MUTUI-LEASING FAMILY OFFICE IPO-PRIVATE EQUITY APF-FINANZIAMENTI DESTINATI CASH & RISK MANGEMENT TRUST PRIVATE EQUITY START UP

Dettagli

Internazionalizzare l impresa

Internazionalizzare l impresa Internazionalizzare l impresa Identificazione e analisi di comparazione Paese/area/location Questa è la prima risorsa necessaria a strutturare un valido studio di fattibilità sulla localizzazione prescelta

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

IL SISTEMA FINANZIARIO

IL SISTEMA FINANZIARIO IL SISTEMA FINANZIARIO 1 Premessa Lo studio del sistema finanziario si fonda sull analisi dei suoi elementi costitutivi. La struttura finanziaria dell economia individua l insieme dei circuiti di risorse

Dettagli

Capitale di rischio VS Capitale di debito

Capitale di rischio VS Capitale di debito FINANZA DELL INNOVAZIONE Il capitale di rischio Capitale di rischio VS Capitale di debito Il Capitale di rischio Finanziamento a medio e lungo termine Non prevede scadenze di rimborso ed il disinvestimento

Dettagli

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A.

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. 1. PREMESSE La presente politica di investimento è stata approvata dall assemblea

Dettagli

Convenzione commerciale tra BANCA POPOLARE ETICA e LEGACOOP UMBRIA. Premessa

Convenzione commerciale tra BANCA POPOLARE ETICA e LEGACOOP UMBRIA. Premessa Convenzione commerciale tra BANCA POPOLARE ETICA e LEGACOOP UMBRIA Premessa BANCA POPOLARE ETICA si propone di gestire le risorse finanziarie di famiglie, donne, uomini, organizzazioni, società di ogni

Dettagli

5. Considerazioni conclusive

5. Considerazioni conclusive 5. Considerazioni conclusive Il quadro emerso dallo studio mostra come il sistema creditizio provinciale sia caratterizzato dalla forte presenza di piccole banche e/o di banche locali e da una buona copertura

Dettagli

Introduzione alla figura del Business Angel. Ing. Paolo Anselmo - Presidente IBAN Milano, 8 Ottobre 2015

Introduzione alla figura del Business Angel. Ing. Paolo Anselmo - Presidente IBAN Milano, 8 Ottobre 2015 Introduzione alla figura del Business Angel Ing. Paolo Anselmo - Presidente IBAN Milano, 8 Ottobre 2015 Introduzione Imprenditorialità: definizione

Dettagli

ESSERE IL FUTURO DELLE PMI ITALIANE

ESSERE IL FUTURO DELLE PMI ITALIANE Milano, 18/11/2014 ESSERE IL FUTURO DELLE PMI ITALIANE nasce da un gruppo di manager e imprenditori convinti che la crescita dell impresa crea profitto e valore e quindi benessere sociale. Uno spirito

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

Il network per la finanza d impresa

Il network per la finanza d impresa Il network per la finanza d impresa La nostra mission é affiancare la famiglia imprenditoriale nell attività gestionale (ottimizzazione organizzativa, finanziaria, amministrativa, legale, fiscale) e nelle

Dettagli

Università degli Studi di Palermo

Università degli Studi di Palermo Università degli Studi di Palermo Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia ed Amministrazione Aziendale La finanza di start up: private equity e venture capital Anno accademico 2011 / 2012 Dott.ssa

Dettagli

Time for growth. Favorire la quotazione in borsa

Time for growth. Favorire la quotazione in borsa Time for growth. Favorire la quotazione in borsa Executive Summary con 20 proposte elaborate dalle fondazioni Astrid e ResPublica. Ricerca realizzata con il patrocinio della Commissione Consob 10 dicembre

Dettagli

I processi di finanziamento

I processi di finanziamento I processi di finanziamento 1. pianificazione finanziaria: fabbisogno e fonti di finanziamento 2. acquisizione del finanziamento tutte quelle attività volte a reperire, gestire e rimborsare i finanziamenti

Dettagli

Dall edilizia residenziale pubblica al social housing

Dall edilizia residenziale pubblica al social housing Dall edilizia residenziale pubblica al social housing **** Fondi Immobiliari e Housing Sociale FORUM PA 2010 Roma, 20 maggio 2010 1 Premessa Per Social Housing, si intende l insieme delle iniziative e

Dettagli

STRUMENTO DESCRIZIONE ASPETTI BANCARI ASPETTI FISCALI

STRUMENTO DESCRIZIONE ASPETTI BANCARI ASPETTI FISCALI Mutuo ( a medio/lungo termine, utilizzato per gli investimenti di immobilizzazioni) È un per immobilizzazioni, come l acquisto, la costruzione o la ristrutturazione di immobili, impianti e macchinari.

Dettagli

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014 SURVEY Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto 17 Luglio 2014 Il CLUB FINANCE La mission Il Club rappresenta a livello nazionale un centro di riferimento, di informazione

Dettagli

DOMANDE di RIEPILOGO

DOMANDE di RIEPILOGO DOMANDE di RIEPILOGO UNITA A - ANALISI ECONOMICA DELL IMPRESA Lez 3 Aspetti organizzativi dell impresa Natura e forme istituzionali Quali sono le caratteristiche dell impresa come istituzione gerarchica

Dettagli

COMPANY PROFILE. AINVEST srl. Una overview sulla società Pag. 2. La mission e le caratteristiche distintive Pag. 2. Le attività Pag.

COMPANY PROFILE. AINVEST srl. Una overview sulla società Pag. 2. La mission e le caratteristiche distintive Pag. 2. Le attività Pag. COMPANY PROFILE AINVEST srl Una overview sulla società Pag. 2 La mission e le caratteristiche distintive Pag. 2 Le attività Pag. 3 Il management e il track record Pag. 4 La storia Pag. 6 I clienti Pag.

Dettagli

Turnaround e Crisi Aziendali

Turnaround e Crisi Aziendali Turnaround e Crisi Aziendali Agenda > Chi è EOD > Modalità di intervento > Valori Condivisi > Team > Contatti 2 Chi è Executive On Demand Temporary Manager specializzati nella gestione di Crisi Aziendali

Dettagli

business consultants financial & tax advisors

business consultants financial & tax advisors business consultants financial & tax advisors LA NOSTRA MISSION Da tempo, accanto alle tradizionali competenze nelle materie fiscali e contabili, sta crescendo il nostro impegno nel fornire assistenza

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2474 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PREZIOSI, VILLECCO CALIPARI, ALBANELLA, ARLOTTI, BASSO, BRAGA, CAPOZZOLO, CARRESCIA, CASATI,

Dettagli

Project Bond e finanziamento delle Infrastrutture

Project Bond e finanziamento delle Infrastrutture Centrobanca Project Bond e finanziamento delle Infrastrutture Università Commerciale L. Bocconi Milano, 14 Giugno 2012 Massimo Capuano Amministratore Delegato, Centrobanca Executive Summary Il Project

Dettagli

Globalizzazione economica

Globalizzazione economica Globalizzazione economica Docente: Antonio Forte Lezione 5 La crisi delle Savings & Loans (cap. 2 libro) La crisi dei Paesi scandinavi (cap. 2 libro) La crisi delle Savings & Loans - 1 Enti specializzati

Dettagli

Aspetti finanziari del passaggio generazionale

Aspetti finanziari del passaggio generazionale Seminario Il passaggio generazionale delle PMI. Come facilitare il passaggio delle imprese alle nuove generazioni Bari, dicembre 2002 Aspetti finanziari del passaggio generazionale A cura di Massimo Leone

Dettagli

Indice 3 PREFAZIONE. 29 Premessa

Indice 3 PREFAZIONE. 29 Premessa Indice 3 PREFAZIONE 5 INTRODUZIONE - Tendenze evolutive del rapporto banca-impresa 5 I.1 Premessa 6 I.2 Le recenti riforme dell ordinamento bancario 9 I.2.1 Le direttive del Comitato di Basilea 12 I.2.2

Dettagli

Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata

Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata Elisabetta Gualandri Facoltà di Economia Marco Biagi Università degli studi di Modena

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Gli strumenti finanziari co-finanziati dal Fondo Sociale Europeo permettono di investire, in modo sostenibile ed efficiente, per rafforzare

Dettagli

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE Scegliere l abito Distinguere le forme giuridiche per svolgere l attività imprenditoriale e individuare la forma più idonea in funzione dell idea d impresa Spesso le persone che intendono orientarsi all

Dettagli

Mercato Alternativo del Capitale e private equity

Mercato Alternativo del Capitale e private equity Confindustria Palermo Mercato Alternativo del Capitale e private equity interventi di AMEDEO GIURAZZA Amministratore Delegato - Vertis SGR SpA Palermo, 15 novembre 2007 1 Presentazione di Vertis SGR e

Dettagli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli - Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli Roma 04 Dicembre 2012 1 Signor Ministro Passera, a nome mio e

Dettagli

Ruolo del professionista nel rapporto PMI - banca. Rosso & Partners Srl via G. Garibaldi, 17 31046 Oderzo (TV)

Ruolo del professionista nel rapporto PMI - banca. Rosso & Partners Srl via G. Garibaldi, 17 31046 Oderzo (TV) Ruolo del professionista nel rapporto PMI - banca Rosso & Partners Srl via G. Garibaldi, 17 31046 Oderzo (TV) INTRODUZIONE Gli effetti della crisi sulle imprese sono sintetizzabili in: minori ricavi, tempi

Dettagli

Le funzioni e ruolo della banca nel mercato finanziario. Giuseppe Squeo

Le funzioni e ruolo della banca nel mercato finanziario. Giuseppe Squeo Le funzioni e ruolo della banca nel mercato finanziario Giuseppe Squeo 1 Testo Marco Onado La banca come impresa Il Mulino ( 33) Pescaglini Compendio di Tecnica bancaria De Simone ( 16) (per approfondimenti

Dettagli

CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO

CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO 1 1. PREMESSA 3 2. MISSIONE E VISIONE ETICA 3 3. AMBITO DI APPLICAZIONE DEL CODICE 3 4. PRINCIPI E NORME DI RIFERIMENTO 5 4.1 Rispetto della Legge 5 4.2 Onestà e correttezza

Dettagli

L AVVIO DELL E START UP IN ITALIA PROBLEMI E SOLUZIONI

L AVVIO DELL E START UP IN ITALIA PROBLEMI E SOLUZIONI L AVVIO DELL E START UP IN ITALIA PROBLEMI E SOLUZIONI 10 marzo 2014 UNIVERSITA NICCOLO CUSANO La strumentalità del business plan nella valutazione dei progetti Dott. Thomas Kraicsovits Studio De Vito

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono? Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono?

Dettagli

L Approccio con il cliente si caratterizza per:

L Approccio con il cliente si caratterizza per: TMFA: PROFESSIONISTI ASSOCIATI Storia TMFA nasce come associazione professionale su iniziativa dei suoi fondatori attivi già nei settori della consulenza fiscale, legale, tributaria e del lavoro. L unione

Dettagli

GLI STRUMENTI DI ACCESSO AL CREDITO DI RILIEVO NAZIONALE FONDO DI GARANZIA PER LE PMI

GLI STRUMENTI DI ACCESSO AL CREDITO DI RILIEVO NAZIONALE FONDO DI GARANZIA PER LE PMI GLI STRUMENTI DI ACCESSO AL CREDITO DI RILIEVO NAZIONALE FONDO DI GARANZIA PER LE PMI Il Fondo di garanzia per le PMI, gestito dal Medio Credito Centrale-Unicredit e istituito con la L. 662/96 ha conosciuto

Dettagli

PFCONSULT Financial & Business Service

PFCONSULT Financial & Business Service Business Solutions Rapporto Banca-Impresa Miglioramento della propria posizione finanziaria e maggior accesso al credito PFCONSULT Financial & Business Service Pafinberg S.r.l Via Taramelli, 50 24121 Bergamo

Dettagli

Scheda di sintesi a sostegno delle startup innovative. 26 agosto 2014 Ministero dello Sviluppo economico Segreteria tecnica del Ministro

Scheda di sintesi a sostegno delle startup innovative. 26 agosto 2014 Ministero dello Sviluppo economico Segreteria tecnica del Ministro Scheda di sintesi a sostegno delle startup innovative 26 agosto 2014 Ministero dello Sviluppo economico Segreteria tecnica del Ministro Una nuova politica industriale per lo sviluppo e la competitività

Dettagli

L n u n o u v o a fil i o l s o of o ia i de d l l fare ConfimeAttiva

L n u n o u v o a fil i o l s o of o ia i de d l l fare ConfimeAttiva La nuova filosofia del fare ConfimeAttiva LA MISSION Fornire alle PMI associate tutti i possibili strumenti avanzati tali da consentire al sistema economico imprenditoriale di affrontare la sfida col mercato

Dettagli

Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati

Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati Un team di professionisti esperti a fianco dell imprenditore nelle molteplici sfide dei mercati MECCANICA FINANZIARIA è una società ben strutturata, composta da un team altamente qualificato e dalla pluriennale

Dettagli

Indice. Prefazione, di Tancredi Bianchi XIII. Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XVII

Indice. Prefazione, di Tancredi Bianchi XIII. Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XVII Prefazione, di Tancredi Bianchi Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XIII XVII Parte prima Il mercato, le istituzioni e gli strumenti di valutazione 1 Il sistema finanziario e

Dettagli

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese II Conferenza regionale sul credito e la finanza per lo sviluppo Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese David Sabatini Resp. Ufficio Finanza Il sistema industriale

Dettagli

IL SISTEMA FINANZIARIO. Giuseppe G. Santorsola 1

IL SISTEMA FINANZIARIO. Giuseppe G. Santorsola 1 IL SISTEMA FINANZIARIO 1 Premessa Lo studio del sistema finanziario si fonda sull analisi dei suoi elementi costitutivi. La struttura finanziaria dell economia individua l insieme dei circuiti di risorse

Dettagli

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228)

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) Catalogo Corsi 2015 Progetti formativi Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) AREA REGOLAMENTAZIONE (Rischi, Bilancio, Controlli e Legale) a) Normativa antiriciclaggio e terrorismo

Dettagli

Italia Startup Visa la politica del Governo italiano per attrarre imprenditori innovativi stranieri

Italia Startup Visa la politica del Governo italiano per attrarre imprenditori innovativi stranieri Italia Startup Visa la politica del Governo italiano per attrarre imprenditori innovativi stranieri 14 febbraio 2014 Ministero dello Sviluppo economico Sommario Contesto giuridico, nozione di startup innovativa

Dettagli

C o m p a n y P r o f i l e

C o m p a n y P r o f i l e C o m p a n y P r o f i l e La società Lombard Merchant Bank Filosofia Il modello "industriale" rappresenta uno schema originale, che valorizza le massime sinergie di Gruppo, ma allo stesso tempo conserva

Dettagli

Giampietro Nattino PRESIDENTE DEL CDA

Giampietro Nattino PRESIDENTE DEL CDA Il nostro migliore investimento è il tempo dedicato a comprendere e soddisfare le esigenze della clientela, mettendo a disposizione della medesima servizi di consulenza e prodotti finanziari di alta qualità.

Dettagli

Il CAPITALE DI RISCHIO E LA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATA. Bando 1.2.4. Ingegneria Finanziaria FONDO CAPITALE DI RISCHIO

Il CAPITALE DI RISCHIO E LA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATA. Bando 1.2.4. Ingegneria Finanziaria FONDO CAPITALE DI RISCHIO Il CAPITALE DI RISCHIO E LA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATA Bando 1.2.4. Ingegneria Finanziaria FONDO CAPITALE DI RISCHIO FINALITA E OBIETTIVI Supportare gli investimenti delle Piccole e Medie imprese

Dettagli

Credito ed efficienza, sfida per lo sviluppo di competenze

Credito ed efficienza, sfida per lo sviluppo di competenze Credito ed efficienza, sfida per lo sviluppo di competenze Verona, 9 ottobre 2014 Mauro Conti Chi è BIT? Società di servizi tecnico-finanziari per le BCC nelle Tre A Al fianco delle BCC e dei loro clienti

Dettagli

L euro e l integrazione dei mercati bancari e finanziari

L euro e l integrazione dei mercati bancari e finanziari EURO 6 L euro e l integrazione dei mercati bancari e finanziari Giovanni Berneschi Dopo anni di attesa e di preparazione, a partire dal 1 gennaio 2002 l Euro ha preso il posto di dodici monete nazionali

Dettagli

Corporate Social Responsability

Corporate Social Responsability Corporate Social Responsability elemento strategico per il successo dell impresa Il significato La Corporate Social Responsability, in italiano Responsabilità Sociale delle Imprese, può essere definita

Dettagli

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION PROFILO E MISSION UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA M.C.& Partners consulenze integrate aziendali - srl è una società di consulenza e servizi

Dettagli

BANDO SPORTELLO DELL INNOVAZIONE - PROGETTI CAMPANIA START-UP Data di pubblicazione 18 aprile 2014

BANDO SPORTELLO DELL INNOVAZIONE - PROGETTI CAMPANIA START-UP Data di pubblicazione 18 aprile 2014 BANDO SPORTELLO DELL INNOVAZIONE - FAQ PROGETTI CAMPANIA START-UP Data di pubblicazione 18 aprile 2014 Sommario SOGGETTI AMMISSIBILI E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE (15)...2 CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

Dettagli

Ippolito Consulting temporary management restructuring & turnaround consulenza di direzione temporary management consulenza di direzione

Ippolito Consulting temporary management restructuring & turnaround consulenza di direzione temporary management consulenza di direzione Ippolito Consulting IppolitoConsulting nasce da un iniziativa di Francesco Ippolito, che ha concentrato in un unica proposta una rete di contatti professionali specializzati nella gestione di crisi aziendali

Dettagli

Azimut Global Counseling. Iacopo Corradi

Azimut Global Counseling. Iacopo Corradi Azimut Global Counseling Iacopo Corradi IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva da oltre 20 anni nel mercato del risparmio gestito in Italia e quotata alla Borsa

Dettagli

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI 1 CREDITAGRI ITALIA AGENDA Presentazione di CreditAgri Italia scpa I Settori d Intervento La carta dei servizi dedicati La carta dei prodotti Gli interventi

Dettagli

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO Banche Intermediari creditizi non bancari Intermediari della securities industry Assicurazioni LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO Fonte Banca d Italia, Relazione

Dettagli

INCONTRO del 10 maggio 2008 ORIENTAMENTI ETICI USATI NEGLI INVESTIMENTI

INCONTRO del 10 maggio 2008 ORIENTAMENTI ETICI USATI NEGLI INVESTIMENTI INCONTRO del 10 maggio 2008 ORIENTAMENTI ETICI USATI NEGLI INVESTIMENTI Agenda Alcuni cenni sull Istituto Etica e Finanza L approccio dell Istituto agli investimenti Alcuni cantieri etici IOR Alcuni cenni

Dettagli

IL FONDO IMMOBILIARE DI DIRITTO SVIZZERO

IL FONDO IMMOBILIARE DI DIRITTO SVIZZERO L&F LAW AND FINANCE IL FONDO IMMOBILIARE DI DIRITTO SVIZZERO Seminario SVIT TICINO MLaw Daniel Rempfler Lugano, 1 marzo 2012 Indice 1. Tipologie di fondi 2. Fondi aperti e chiusi 3. Fondo contrattuale

Dettagli

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii Presentazione, di Roberto Ruozi 1 L attività bancaria 1.1 Una definizione di banca 1.2 Le origini del sistema bancario moderno 1.3 L evoluzione del sistema creditizio nel quadro europeo: concorrenza e

Dettagli

PG&Partners. www.pgpartners.it

PG&Partners. www.pgpartners.it PG&Partners www.pgpartners.it UN TEAM PER QUALSIASI META I contesti locali e internazionali in cui navigano le imprese sono sempre più complessi. Lo studio PG&Partners è composto da Avvocati, Dottori Commercialisti

Dettagli

Executive summary della nuova normativa sulle startup

Executive summary della nuova normativa sulle startup Executive summary della nuova normativa sulle startup Dicembre 2012 2 Fare dell Italia la prossima startup nation Il 4 ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge contenente Ulteriori

Dettagli

Offriamo i nostri servizi bancari a una clientela sensibile allo sviluppo ecologico e sociale.

Offriamo i nostri servizi bancari a una clientela sensibile allo sviluppo ecologico e sociale. LINEE DIRETTRICI La nostra missione Noi della Banca Alternativa Svizzera ci impegniamo al massimo per il bene comune, per l uomo e la natura e per una qualità di vita sostenibile per le generazioni presenti

Dettagli

21 Ottobre 2014. Gli attori della finanza Andrea Nascè

21 Ottobre 2014. Gli attori della finanza Andrea Nascè 21 Ottobre 2014 Gli attori della finanza Andrea Nascè Argomenti Classificazione degli attori e mappa ideale degli attori Focus su: 1. L investimento ad opera dei 2. Il finanziamento ad opera delle IMPRESE

Dettagli

SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI. ("Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 )

SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI. (Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 ) DECRETO SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI ("Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 ) Contenuto del decreto Art. 1 Con il presente decreto

Dettagli

FIRST CAPITAL 2.0 RISULTATI 2013 E PIANO STRATEGICO 2014-2017. Milano, 3 aprile 2014

FIRST CAPITAL 2.0 RISULTATI 2013 E PIANO STRATEGICO 2014-2017. Milano, 3 aprile 2014 FIRST CAPITAL 2.0 RISULTATI 2013 E PIANO STRATEGICO 2014-2017 Milano, 3 aprile 2014 FIRST CAPITAL OGGI (1/2) First Capital è un operatore italiano specializzato in Private Investment in Public Equity (

Dettagli

Capitolo 9. di internazionalizzazione delle PMI. Alessandro Baroncelli, Luigi Serio - Economia e gestione delle imprese

Capitolo 9. di internazionalizzazione delle PMI. Alessandro Baroncelli, Luigi Serio - Economia e gestione delle imprese Capitolo 9 Reti d impresa d e processi di internazionalizzazione delle PMI Indice Le principali teorie e modelli di internazionalizzazione Le esperienze di internazionalizzazione delle pmi italiane La

Dettagli

IL RAPPORTO BANCA IMPRESA STA CAMBIANDO?

IL RAPPORTO BANCA IMPRESA STA CAMBIANDO? http://www.sinedi.com ARTICOLO 15 SETTEMBRE 2007 IL RAPPORTO BANCA IMPRESA STA CAMBIANDO? Fin dal passato il rapporto tra banca e soggetti economici non è mai stato stabile e lineare e questo dipende in

Dettagli

ADVISORY AND CONSULTING SOLUTIONS IL TUO CONSULENTE, LE TUE SOLUZIONI

ADVISORY AND CONSULTING SOLUTIONS IL TUO CONSULENTE, LE TUE SOLUZIONI ALWAYS WITHIN REACH SEMPRE INTORNO A TE ADVISORY AND CONSULTING SOLUTIONS IL TUO CONSULENTE, LE TUE SOLUZIONI ADVISORY DEVELOPMENT FINANCING M&A LBO - MBO ACQUISITION FINANCING VALUATION COMPANIES REAL

Dettagli

PROMOTORI FINANZIARI PROMOTORI FINANZIARI CREDEM. PROTAGONISTI ASSOLUTI.

PROMOTORI FINANZIARI PROMOTORI FINANZIARI CREDEM. PROTAGONISTI ASSOLUTI. PROMOTORI FINANZIARI PROMOTORI FINANZIARI CREDEM. PROTAGONISTI ASSOLUTI. Cosa cercano i migliori promotori? Ampia gamma di prodotti Massima autonomia Accogliere i clienti in una banca Guadagno su tutti

Dettagli

COMUNE DI FLORIDIA. Provincia di Siracusa

COMUNE DI FLORIDIA. Provincia di Siracusa COMUNE DI FLORIDIA Provincia di Siracusa REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AI GIOVANI DI AGEVOLAZIONI IN CONTO INTERESSI PER L APERTURA DI NUOVE ATTIVITA NEL TERRITORIO DI FLORIDIA DELIBERATO DAL CONSIGLIO

Dettagli