Confindustria Vicenza Assemblea generale, lunedì 20 aprile 2009 Parte pubblica. Intervento del presidente Roberto Zuccato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Confindustria Vicenza Assemblea generale, lunedì 20 aprile 2009 Parte pubblica. Intervento del presidente Roberto Zuccato"

Transcript

1 Confindustria Vicenza Assemblea generale, lunedì 20 aprile 2009 Parte pubblica Intervento del presidente Roberto Zuccato Signor Ministro, Autorità, Presidente Marcegaglia, Presidente Tomat, care colleghe, colleghi, amiche, amici, a tutti voi il mio più caloroso benvenuto. Un affettuoso benvenuto anche ai colleghi presidenti delle territoriali che mi onorano oggi con la loro presenza compatta, a dimostrazione di quanto le associazioni del nostro territorio siano in questo momento unite e vicine. «E' dalla crisi che nasce l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi la supera, supera se stesso senza essere superato. Senza crisi non ci sono sfide, e senza sfida la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non ci sono meriti. E' dalla crisi che affiora il meglio di ciascuno, poiché senza crisi ogni vento è una carezza». Sono parole di Albert Einstein, scritte nel 1955 e trovo che siano le parole più adatte a spiegare il titolo della nostra assemblea: Prepariamoci al meglio. E passato un anno da quando ho assunto la presidenza ed è cambiato il mondo. Non per merito mio. E neppure per mia colpa. Non avrei mai pensato - e non sono certo l'unico - che in pochi mesi il mondo sarebbe cambiato così profondamente. Avvenimenti di portata globale hanno coinvolto e in molti casi sconvolto l economia, la finanza e la politica, modificando i comportamenti delle imprese, dei consumatori, ma anche i modi di vita delle persone. Ci troviamo in mezzo alla crisi più difficile del dopoguerra. Difficile perché ha minato le basi del sistema economico e finanziario, ma anche la fiducia delle persone. Difficile perché noi stessi siamo diversi dai tempi della ricostruzione, dagli anni Settanta, dai primi 1

2 anni Novanta, dalle altre crisi che abbiamo attraversato nel dopoguerra. Allora, soprattutto fino agli anni Settanta, venivamo da condizioni difficili. Eravamo abituati alla parsimonia, alla fatica. Ma dopo aver conosciuto il benessere e lo sviluppo, le crisi fanno più paura e, soprattutto, si è meno abituati ad affrontarle, per ragioni pratiche, perché abbiamo cambiato modi di vita, ma anche di pensare. Perché abbiamo cambiato mentalità. A differenza del passato, da qualche tempo, non riusciamo più a immaginare un futuro. Per la prima volta, nel dopoguerra, la maggior parte di noi pensa che i propri figli, nel corso della loro vita, non riusciranno a migliorare e neppure a eguagliare la condizione di vita e la posizione sociale degli adulti. È come se l ascensore sociale si fosse bloccato. Dobbiamo però reagire! Dobbiamo tornare a dirci con chiarezza che le nostre difficoltà presenti non sono la fine della storia e neppure dello sviluppo. Anzi, proprio in una situazione difficile come questa, noi, imprenditori vicentini, abbiamo maggiori possibilità e capacità degli altri per reagire. Per riprenderci. Perché non abbiamo dimenticato le nostre radici, perché siamo imprenditori e siamo vicentini. Perché siamo quelli che partendo da un laboratorio artigianale e una vecchia macchina da cucire hanno costruito un marchio del made in Italy. Siamo quelli che, ricchi solo di queste idee, hanno lasciato il posto fisso e investito i soldi della liquidazione per mettersi in proprio. In fondo, altre volte prima di oggi si è detto che eravamo destinati a restare indietro oppure a retrocedere. Per le nostre stesse caratteristiche e specificità. Perché siamo imprenditori vicentini. Perché siamo legati alla comunità locale, alla famiglia, alle tradizioni; perché siamo troppo manifatturieri; un economia legata al fare, poco proiettati verso la finanza. Come vedete, la storia non solo non finisce, ma al contrario si ripete. E le nostre debolezze, come in passato, potrebbero tornarci utili. Elementi di forza, che ci rendono in grado di adattarci meglio alle difficoltà, di reagire ai cambiamenti. 2

3 Timidi segnali di ottimismo ci giungono proprio in questi giorni dall opinion panel della Fondazione Nordest, piuttosto che dalla Banca d Italia o dall Ocse. Dal mercato immobiliare degli Stati Uniti giungono i primi segnali di stabilizzazione. In Cina le componenti di produzione e ordinativi sono in decisa espansione. Sono timidi ma incoraggianti segnali soprattutto per noi che più di ogni altro sistema economico locale in Italia siamo proiettati nel mondo. Con le nostre imprese, i nostri prodotti, le nostre idee. E come in passato abbiamo dato prova, tante volte, di saper reagire, così, ne sono certo, avverrà anche questa volta. Proprio per le nostre caratteristiche. Per i nostri vizi che, una volta di più, si possono rivelare virtù. 1. Anzitutto perché siamo un sistema di imprese medie, ma soprattutto piccole e piccolissime. Ma non per questo prive di innovazione, come dimostrano molte ricerche ultima quella di Demos per Confindustria, presentata a Palermo il mese scorso. Siamo capaci di innovare, di adeguarci alle trasformazioni. Più di altri: capaci di fare sacrifici, come i nostri lavoratori, insieme ai nostri lavoratori. 2. Poi perché siamo un sistema produttivo manifatturiero, dove il terziario è cresciuto al servizio della produzione. Ci accusavano di non sfruttare appieno la finanza, di fidarci più dei prodotti visibili che di quelli invisibili. Oggi molti la pensano diversamente. La nostra debolezza per i prodotti manifatturieri si è rivelata una forza. Così come la nostra diversificazione di settore e sui mercati. Siamo piccoli e grandi al tempo stesso. 3. In terzo luogo perché siamo proiettati nel mondo, siamo globalizzati. E non abbiamo un solo sbocco. I nostri mercati sono diversi. Siamo aperti al mondo ma, al tempo stesso, abbiamo i piedi ben piantati per terra. Nella nostra terra, nella nostra comunità. E per questo riusciamo a muoverci nel mondo meglio di altri che non hanno radici. Noi sappiamo affrontare le crisi perché siamo circondati da una società imprenditoriale. 4. Perché siamo un sistema di imprese fatte di persone, da persone. Ci hanno spesso criticato e noi stessi l abbiamo fatto 3

4 per questa eccessiva personalizzazione. Peggio: per la caratteristica familiare di tante nostre aziende. Oggi si rivela una risorsa, perché gli imprenditori sanno affrontare meglio il rischio di impresa, quando l impresa è loro, della loro famiglia, quando ci mettono i soldi, la faccia. La loro stessa vita. 5. Perché siamo vicentini, siamo veneti. Anche quelli che vengono da altrove lo diventano. Diventano come noi molto in fretta. Anche i lavoratori immigrati. Imparano il dialetto, mentre i nostri figli lo ignorano. Per cui riusciamo ad integrare gli stranieri meglio di altre aree, anche se non ce ne accorgiamo o non lo vogliamo ammettere. Ma gli stranieri da noi lavorano nelle nostre imprese. E da noi chi lavora e chi fatica è uno di noi. 6. Perché noi vicentini sappiamo lavorare, faticare, in modo flessibile e inflessibile. Anni fa Giorgio Lago prese spunto da un articolo di Ilvo Diamanti che denunciava come ormai anche i veneti fossero stanchi. Logorati da tanto lavoro, ma anche dall insoddisfazione per l ambiente e i modi di vita. Lago gli replicò: «Se i veneti sono stanchi allora si riposino. E poi riprendano a lavorare». Perché siamo destinati, anzi, condannati alla fatica. Il nostro successo dipende tutto da lì. Dal lavoro duro, concreto. Dalla fatica. 7. Perché noi abbiamo fatto le nostre mille e mille imprese per necessità. Ci siamo messi in proprio perché l impiego pubblico ha un posto limitato da noi, perché il passaggio da lavoro dipendente a indipendente è sempre stato il principale canale di mobilità e di promozione sociale. Noi imprenditori vicentini, abbiamo innovato per necessità. Per reggere la competizione sui mercati internazionali, per non venire respinti. La crisi, tanto dura, così ampia, ci preoccupa e ci deve preoccupare. Ma per i motivi che ho detto non ci può spaventare. Noi più di altri abbiamo risorse che derivano dalla nostra società, dalla nostra tradizione, dalla nostra storia, dalla nostra specifica struttura produttiva. Tuttavia, i nostri vizi e le nostre virtù non ci immunizzano. Perché le cause e le fonti della crisi sono tante e sono lontane. In molti casi sfuggono al nostro controllo. Nel nuovo contesto internazionale 4

5 dobbiamo cambiare anche noi. La crisi, proprio per questo, è un opportunità da non perdere. Pochi giorni fa un autorevole osservatore delle economie occidentali, Richard Florida, ha detto al Festival delle Città Impresa: «La crisi attuale non è una nuova depressione. Il mondo si è fermato. Ha capito che non può continuare a correre verso prodotti e città che sprecano risorse. La globalizzazione si ferma da sola a 147 dollari al barile! Reset. Cambiamo direzione per poter crescere ancora». Siamo un sistema manifatturiero forte, ma nella green economy, che è senza dubbio la nuova fase dello sviluppo mondiale, dobbiamo ristrutturarci verso attività che sappiano incorporare efficienza energetica e ambientale. Perché c è una domanda crescente di questa conoscenza, nella manifattura, nei servizi e nel settore delle costruzioni. Vicenza è, e continuerà ad essere, una capitale mondiale del manifatturiero e della piccola impresa. Ma deve oggi passare a modelli avanzati di organizzazione industriale. Lo ripeto spesso, perché ne sono fermamente convinto: abbiamo bisogno di unire le forze. E in questo le aggregazioni possono essere lo strumento più efficace per affrontare le nuove dinamiche della globalizzazione, in maniera strutturata, sia dal punto di vista finanziario che da quello delle risorse umane. In questo senso le merchant banks ci possono davvero essere di grande aiuto. Verso quali mercati e quali territori conviene puntare l attenzione? L Europa e gli Stati Uniti sono un partner essenziale per noi. Se vogliamo pensare città sostenibili, se vogliamo sviluppare la meccanica intelligente, cioè la meccatronica, se vogliamo innovare nelle tecnologie della comunicazione e creare il mercato delle tecnologie green, allora dobbiamo dialogare con questi territori. L Occidente non è solo un mercato rilevante, è il territorio nel quale sperimentiamo le innovazioni più avanzate. Non dobbiamo limitarci ad essere fornitori di prodotti e componenti, ma progettisti di soluzioni innovative. Se siamo autorevoli sul mercato europeo possiamo e dobbiamo diventare un ponte verso i paesi emergenti, aree che secondo il 5

6 Fondo Monetario Internazionale possiedono un elevato potenziale di sviluppo. In primo luogo verso quei territori ricchi di materie prime e con risorse finanziare in eccesso rispetto agli impieghi interni: mi riferisco al BRICX (Brasile, Russia, India, Cina, Messico), ovviamente ai paesi del Medio Oriente e in secondo luogo ai paesi dell Est Europa e del Nord Africa. La nostra università e il CUOA devono diventare un sistema formativo integrato e aperto a studenti e imprenditori di tutte le nazioni. Già oggi il CUOA, l unica vera business school del Nordest, è un polo di eccellenza nazionale e internazionale sul tema della Lean Production. E l università, oltre ai corsi esistenti, già molto ben tarati sulle esigenze del nostro territorio, ha attivato quest anno un nuovo corso di ingegneria, dedicato all innovazione del prodotto, e si appresta a partire con un nuovo corso di economia specializzato sulla direzione d impresa. Proprio per questo Vicenza deve puntare a diventare una sorta di Harvard della piccola impresa a cui possano rivolgersi imprese e istituzioni interessate al nostro modello di organizzazione dell industria e della società. E non è un caso se uno dei primi impegni del mio mandato è stato proprio quello di valorizzare e rilanciare il patrimonio della formazione tecnica e scientifica, vera linfa vitale dell industria vicentina. Gli istituti tecnici, di cui è ricca la nostra provincia, già oggi, grazie alla collaborazione tra mondo della scuola e imprenditori, hanno visto aumentare in maniera consistente gli iscritti, con punte del 46% all Istituto Tecnico Alessandro Rossi di Vicenza, istituto da cui sono usciti nomi illustri, uno su tutti quello di Federico Faggin, padre del microprocessore. Abbiamo visto quanto l apertura del Passante di Mestre abbia contribuito alla definizione di un orizzonte metropolitano nel Veneto. Dobbiamo proseguire su questa strada con il completamento della Valdastico a Sud, che è già in corso, ma soprattutto con il prolungamento a Nord. Farla diventare una vera e propria 6

7 infrastruttura dell economia sostenibile e attorno ad essa riorganizzare gli insediamenti industriali. Oltre a questo servono alternative al traffico su gomma, come l alta velocità e la metropolitana di superficie. Infrastrutture in grado di migliorare l accessibilità e le condizioni insediative del nostro territorio. Sul tema Alta Velocità, lasciatemelo dire, si è perso fin troppo tempo, e soprattutto trovo insufficienti le risorse che sono state finora dedicate ad un opera essenziale per un territorio che tanto ha dato e continua a dare allo sviluppo del Paese. Forse che collegare Sicilia e Calabria è più importante che collegare il Nordest alle reti dello sviluppo europeo? Insomma, se è dal nostro sistema produttivo che può venire un contributo determinante per uscire dalla crisi, è altrettanto vero che tutto questo sarà più difficile e faticoso se la politica non sarà in grado di fare la sua parte. Qualcosa è stato fatto sul fronte del credito alle Pmi. Penso al potenziamento del fondo di garanzia ottenuto grazie all infaticabile opera di pressing della nostra Presidente Emma Marcegaglia. Penso all introduzione dei Tremonti Bond e agli altri interventi previsti nel decreto legge per gli incentivi alle aziende. Ma molto resta ancora da fare: va risolto l annoso problema dei ritardi nei pagamenti della Pubblica Amministrazione. Va ripristinata in toto la deducibilità degli interessi passivi. Deve essere introdotta la detassazione degli utili reinvestiti e dei capitali portati in azienda. In apertura ho citato alcune frasi di Einstein: «E dalla crisi che nasce l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie». Nell agenda del nostro Paese ci sono cose da fare, senza perdere tempo e senza indugi: Primo: una seria e profonda riforma del mercato del lavoro che semplifichi l accesso e migliori i sistemi di protezione sociale. 7

8 La settimana scorsa è stata firmata un intesa sulla riforma dei contratti di lavoro, che aggiorna accordi vecchi di 15 anni. Con le nuove norme si favorisce la contrattazione di secondo livello e il legame tra salario e produttività. E un passo avanti. E proprio per questo spiace che una parte importante del sindacato italiano non abbia voluto condividerlo. Si esce dalla burrasca tutti insieme, lavoratori e imprenditori. Secondo: riformare lo Stato. Il federalismo fiscale va bene, ma non è sufficiente decentrare responsabilità decisionali in periferia, se poi i nostri sindaci non hanno risorse per asfaltare le strade perché strangolati da un patto di stabilità che, e non capisco per quale motivo, vale solo per i comuni virtuosi del nostro territorio. Dobbiamo premiare l efficienza e l imprenditorialità nella Pubblica Amministrazione, semplificare, snellire, incentivare lo sviluppo competitivo delle utilities. In una parola dobbiamo avvicinare la politica alle esigenze delle imprese e dello sviluppo. Perché è evidente che la pressione fiscale è a livelli insopportabili tanto da deprimere la competitività delle nostre imprese. E per ridurla bisogna innanzitutto eliminare gli sprechi e avviare le riforme del sistema pensionistico e della sanità. La riforma del sistema dell istruzione e della ricerca. Sull analisi dei ritardi italiani, non manca mai un capitolo sulla necessità di migliorare il sistema educativo e in particolare l istruzione universitaria. La crisi, e il taglio dei finanziamenti, obbligano i nostri atenei a fare uno sforzo di fantasia e innovazione. Anche questa è un occasione imperdibile per provare a immaginare un rapporto diverso tra mondo dell Università e imprese. Proviamo allora a pensare a come finanziare l università attraverso risorse aggiuntive (sia pubbliche che private), ma soprattutto cerchiamo strade nuove per orientare i progetti di ricerca e la didattica avanzata come avviene, ad esempio, nella Silicon Valley. La crisi, insisto, è un occasione per rimettersi in gioco. Ciò che non dobbiamo fare è lasciarci intimidire. Dobbiamo sfuggire alla tentazione di fare da soli. Ci sono dei modi di dire che in alcuni momenti suonano come slogan, efficaci, utili a tirare su il morale, a galvanizzare. In altri 8

9 diventano invece dei programmi. Penso alla fortunata formula di Montezemolo: Fare squadra. Sicuramente giusta ieri. Ma oggi ancora di più perché diventa progettuale. Perché noi imprenditori vicentini, laboriosi, innovativi, creativi, disposti al sacrificio, attaccati alla tradizione e proiettati nel mondo, dalla crisi, da questa crisi, possiamo uscire migliori solo facendo squadra. Per la stessa ragione, penso che oggi assuma un significato maggiore anche la chiave di lettura che ho usato un anno fa: l apertura. Penso cioè che oggi più che mai sia pericolosa per noi la tentazione di chiuderci. Nella nostra azienda, nel nostro piccolo mondo locale, nella nostra associazione. In famiglia. Noi, l economia locale più globalizzata d Europa, dobbiamo aprirci: ai mercati e alle altre economie; alla società. Non siamo i paroni. Siamo vicentini tra i vicentini, lavoratori fra i lavoratori. Il nostro lavoro favorisce tutta la società. E le nostre difficoltà si rovesciano sulla vita di tutta la società. Perché noi ne siamo parte, una parte importante. Per questo dobbiamo aprirci. Abbiamo già fatto molto, ma non basta. Dobbiamo continuare su questa strada consapevoli che i risultati fin qui ottenuti non possono essere considerati che un punto di partenza. E pur tuttavia mi fa molto piacere evidenziare che, tra le categorie economiche della provincia, è iniziata una nuova stagione di condivisione e di collaborazione e che oggi, più che mai, la Camera di Commercio, grazie al suo Presidente Mincato, è un punto di riferimento per tutte le rappresentanze del mondo del lavoro vicentino. E sui temi che riguardano la difesa dell occupazione, le relazioni industriali e sindacali, tra le parti sociali esiste un forte patto di collaborazione e condivisione degli obiettivi. Ne è un esempio la proposta, lanciata assieme alla Cisl, e condivisa dalle altre sigle sindacali, di utilizzare le ore di cassa integrazione per fare formazione all interno delle imprese, eventualmente 9

10 utilizzando come docenti i manager stessi dell azienda e come risorse finanziarie quelle del Fondimpresa. Siamo convinti che le nostre imprese siano ideali centri di eccellenza per la formazione. In chiusura, lasciatemi aprire una parentesi per ricordare e mandare un affettuoso abbraccio ai nostri colleghi imprenditori e soprattutto alla popolazione abruzzese, così duramente colpita dal terremoto. A loro dico: vi siamo vicini e statene certi non ci dimenticheremo di voi. Come i nostri volontari sono con voi adesso così ci saremo anche dopo nella fase della ricostruzione. Si è detto che noi italiani sappiamo dare il meglio nelle situazioni più drammatiche. E sicuramente vero. La reazione che ha saputo offrire il Paese di fronte all emergenza, ha fatto emergere oltre al dolore e alla paura anche la forza, l orgoglio e lo spirito di partecipazione degli italiani. Dobbiamo imparare da queste virtù per comprendere come affrontare e superare la crisi economica che stiamo attraversando. L apertura, la parola d ordine che ho usato l anno scorso, oggi mi sembra ancora valida. Una via efficace per sfruttare la crisi e preparare un futuro migliore. Un anno dopo, cari colleghi, anch io mi sento cambiato. Non so se migliore. Sicuramente più responsabile. Grazie a questa esperienza, grazie a voi. E di certo non mi rassegnerò alla rassegnazione perché oggi, di fronte alle sfide che ci attendono, io, voi, noi tutti dobbiamo prepararci al meglio. Grazie. 10

Intervento del Dott. Lanfranco Massari Presidente Federcultura Turismo e Sport - Confcooperative

Intervento del Dott. Lanfranco Massari Presidente Federcultura Turismo e Sport - Confcooperative 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano - Pescara Intervento del Dott. Lanfranco Massari Presidente Federcultura Turismo e Sport - Confcooperative III CONFERENZA ITALIANA PER IL TURISMO 30 settembre 1

Dettagli

Focus group di settore Fase di ascolto-confronto Formazione / Saperi

Focus group di settore Fase di ascolto-confronto Formazione / Saperi Focus group di settore Fase di ascolto-confronto Formazione / Saperi Incontro 29 luglio 2010 - Fiorano Valutazione contesto esistente 1. Quali sono in generale i 3 punti di debolezza attuali del distretto

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO-

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- DIPARTIMENTO IMPRESA ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- ECONOMIC GROWTH:

Dettagli

Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding. Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan

Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding. Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan venerdì 25 giugno 2010 Buon pomeriggio. Un cordiale saluto al Ministro

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità Convegno rivolto a dirigenti e personale docente della scuola Fondazione CUOA Altavilla Vicentina, 21 maggio 2008 15.00 18.00 1 Il 21 maggio scorso, la Fondazione

Dettagli

Lavorare dove inizia il futuro.

Lavorare dove inizia il futuro. Lavorare dove inizia il futuro. Volete una carriera con un futuro? Allora unitevi al team di Swiss Life. 2 Lavorare dove inizia il futuro. Swiss Life investe nel futuro dei suoi collaboratori. E voi? Chi

Dettagli

Produzione. MANIFATTURA e MERCATI. Le PMI dopo sette anni di crisi

Produzione. MANIFATTURA e MERCATI. Le PMI dopo sette anni di crisi Produzione MANIFATTURA e MERCATI Le PMI dopo sette anni di crisi Produzione MANIFATTURA e MERCATI Le PMI dopo sette anni di crisi Realizzata da CNA Produzione In collaborazione con Centro Studi CNA MANIFATTURA

Dettagli

LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA

LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA Intervento del Direttore Generale Francesco Rivolta Roma, 20 ottobre 2011 Condividere per crescere.

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

Confindustria Giovani Imprenditori. Il Nuovo Rinascimento Uomini e tecnologie per il rilancio del sistema Italia XVIII Convegno di Capri

Confindustria Giovani Imprenditori. Il Nuovo Rinascimento Uomini e tecnologie per il rilancio del sistema Italia XVIII Convegno di Capri Confindustria Giovani Imprenditori CONVEGNO GIOVANI IMPRENDITORI Il Nuovo Rinascimento Uomini e tecnologie per il rilancio del sistema Italia XVIII Convegno di Capri On. Lucio Stanca - Ministro Innovazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Relazione. Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di. essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio.

Relazione. Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di. essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio. Relazione Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio. L assemblea odierna non è solo un momento di verifica e di approvazione

Dettagli

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO AIMC PIEMONTE S. DAMIANO ( convegno UCIIM) 2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO Sentiamo ormai da qualche anno parlare di emergenza educativa ma io amo di più l espressione Sfida educativa

Dettagli

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI Alessandro PROFUMO: Sarebbe stato un grande piacere essere qui con voi questa mattina, ma il Comitato esecutivo dell ABI mi ha impegnato

Dettagli

FORUM INTERNAZIONALIZZAZIONE

FORUM INTERNAZIONALIZZAZIONE FORUM INTERNAZIONALIZZAZIONE IL NUOVO DRIVER DI SVILUPPO PER BANCHE E IMPRESE STRUMENTI E POLITICHE PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE EMMA BONINO MINISTRO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE Roma, lunedì 26 giugno

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem Relazione del Presidente Dino Piacentini Assemblea Generale Aniem 26 giugno 2015 Cari amici e colleghi, anzitutto grazie. Per aver condiviso un percorso in un periodo non certo facile per le nostre imprese,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Opening Statement for the ECOFIN President attending the ECON meeting on 22 July 2014

Opening Statement for the ECOFIN President attending the ECON meeting on 22 July 2014 !1 COUNCIL OF THE EUROPEAN UNION Brussels, 22 July 2014 Opening Statement for the ECOFIN President attending the ECON meeting on 22 July 2014 Onorevole Presidente, Onorevoli Membri della Commissione, Sono

Dettagli

Una sfida possibile. Insieme, per una nuova idea di futuro.

Una sfida possibile. Insieme, per una nuova idea di futuro. Una sfida possibile. Insieme, per una nuova idea di futuro. Campagna di raccolta fondi 2015-2020. C è un idea di futuro in cui riconoscersi? Investire nei giovani: la nostra idea di futuro. Vi chiediamo

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX

15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX 15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX Milano, 21 febbraio 2009 Alessandro Profumo CEO UniCredit Group Relazione Introduttiva In questi ultimi anni il sistema finanziario internazionale è stato caratterizzato

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Risoluzione in commissione n. 7/00574 in tema di reti di impresa Roma, 7

Dettagli

Lo sviluppo economico del Meridione e i sistemi di sostegno alle imprese

Lo sviluppo economico del Meridione e i sistemi di sostegno alle imprese VINCENZO MAGGIONI Lo sviluppo economico del Meridione e i sistemi di sostegno alle imprese Parlare del Mezzogiorno è al tempo stesso cosa molto facile e molto difficile: facile, perché tutti sono pieni

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

LAVORO & MATERNITÀ: DA PROBLEMA A OPPORTUNITÀ PER RIDARE COMPETITIVITÀ ALL ITALIA

LAVORO & MATERNITÀ: DA PROBLEMA A OPPORTUNITÀ PER RIDARE COMPETITIVITÀ ALL ITALIA LAVORO & MATERNITÀ: DA PROBLEMA A OPPORTUNITÀ PER RIDARE COMPETITIVITÀ ALL ITALIA indagine AstraRicerche per Manageritalia e Edwi HR - 19 maggio 2014-1 LAVORO & MATERNITÀ: DA PROBLEMA A OPPORTUNITÀ PER

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Eppure le tecnologie aprono spazi inediti

Eppure le tecnologie aprono spazi inediti Eppure le tecnologie aprono spazi inediti di Luciano Pero* La questione della rappresentanza e dell'intermediazione vista dall'interno della fabbrica. Il rinnovamento dei cicli produttivi ha trasformato

Dettagli

MANIFESTO PER PARMA UNITA

MANIFESTO PER PARMA UNITA MANIFESTO PER PARMA UNITA Parma è una città piena di risorse, ricca di intelligenze vivaci, di saperi e cultura, fatta da persone intraprendenti che non possono non avvertire la responsabilità di questo

Dettagli

LAVORO, FUTURO, ITALIA RIPARTIAMO INSIEME! ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE ASSEMBLEA NAZIONALE 2013

LAVORO, FUTURO, ITALIA RIPARTIAMO INSIEME! ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE ASSEMBLEA NAZIONALE 2013 LAVORO, FUTURO, ITALIA RIPARTIAMO INSIEME! ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE ASSEMBLEA NAZIONALE 2013 LE COOPERATRICI E I COOPERATORI PROTAGONISTI DEL FUTURO DELL ITALIA UN NUOVO IMPEGNO PER LO SVILUPPO

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

INTERVISTA CON DON LAMBERTO PIGINI

INTERVISTA CON DON LAMBERTO PIGINI I PROTAGONISTI STORIE IMPRENDITORIALI lavorare con creatività INTERVISTA CON DON LAMBERTO PIGINI Dalla formazione all animazione, viaggio nell arcipelago del PiginiGroup: Eli, Rainbow, Eko, Tecnostampa,

Dettagli

Datti Un Opportunità. Sperimentazione di un modello nuovo per affrontare l esperienza lavorativa. Gianluigi

Datti Un Opportunità. Sperimentazione di un modello nuovo per affrontare l esperienza lavorativa. Gianluigi Datti Un Opportunità Sperimentazione di un modello nuovo per affrontare l esperienza lavorativa Gianluigi Datti Un Opportunita è lo slogan che associo ad un modello alternativo (perchè poco praticato...

Dettagli

IL DADO AZIENDALE. La Nuova Rivoluzione per la Piccola Azienda. L importanza della Piccola Azienda. Il Dado dell Azienda, Una Nuova Strategia

IL DADO AZIENDALE. La Nuova Rivoluzione per la Piccola Azienda. L importanza della Piccola Azienda. Il Dado dell Azienda, Una Nuova Strategia IL DADO AZIENDALE La Nuova Rivoluzione per la Piccola Azienda Il lavoro è necessario ed importante. Può essere la via per esprimere la creatività, l intelligenza e la dignità di ogni persona, ma quando

Dettagli

Si apre un nuovo ciclo nella vita politico-amministrativa di Torino. Alle nostre spalle sta un periodo di trasformazioni della città.

Si apre un nuovo ciclo nella vita politico-amministrativa di Torino. Alle nostre spalle sta un periodo di trasformazioni della città. Desidero innanzitutto ringraziare il Presidente del Tribunale, dottor Luciano Panzani, la dottoressa Giovanna Dominici, Presidente dell Ufficio Centrale Elettorale e tutti i loro collaboratori per lo scrupolo

Dettagli

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione cattolica nel Mondo del Lavoro MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune I Promotori del Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione

Dettagli

CONFCOMMERCIO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO

CONFCOMMERCIO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO CONFCOMMERCIO FISCALITÀ E PMI: UN FISCO SOSTENIBILE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Grazie dottor Paternostro.

Dettagli

PSICOTERAPIA DELLA GESTALT APPLICATA ALLO SPORT Autoconsapevolezza, attenzione, respirazione, visualizzazioni

PSICOTERAPIA DELLA GESTALT APPLICATA ALLO SPORT Autoconsapevolezza, attenzione, respirazione, visualizzazioni PSICOTERAPIA DELLA GESTALT APPLICATA ALLO SPORT Autoconsapevolezza, attenzione, respirazione, visualizzazioni Dott. Matteo SIMONE Psicologo, Psicoterapeuta Gestalt, Terapeuta EMDR "Se desiderate compiere

Dettagli

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Lo sviluppo asiatico e il business logistico Roma, 24 gennaio 2007 Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Il Mediterraneo torna al centro del mondo Nel mercato globale - e nella Grande Europa

Dettagli

Fonte: indagine UniCredit 2010 sulla fiducia I RISULTATI PRINCIPALI. Indice di fiducia complessivo

Fonte: indagine UniCredit 2010 sulla fiducia I RISULTATI PRINCIPALI. Indice di fiducia complessivo COMUNICATO STAMPA Settimo Rapporto UniCredit sulle Piccole Imprese La ricerca di nuovi mercati: la sfida delle piccole imprese fra cambiamento e tradizione Presentato a Roma, lo studio è stato dedicato

Dettagli

CARLO CORAZZA Direttore della RAPPRESENTANZA A MILANO. DELLA COMMISSIONE EUROPEA Le strategie europee di sviluppo

CARLO CORAZZA Direttore della RAPPRESENTANZA A MILANO. DELLA COMMISSIONE EUROPEA Le strategie europee di sviluppo CARLO CORAZZA Direttore della RAPPRESENTANZA A MILANO DELLA COMMISSIONE EUROPEA Le strategie europee di sviluppo della Green economy CORAZZA: Grazie mille. Io mi sono ispirato abbastanza anche alla relazione

Dettagli

Dopo-Cresima Semplicemente... una proposta

Dopo-Cresima Semplicemente... una proposta ... e t Dopo-Cresima n e em c i l p m e S una prop osta A questa semplice parola possono essere attribuiti svariati significati: ciascuno la riempie a modo suo.... naturalmente il catechismo. Ci si libera

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

La sede è in viale Abruzzi, in una moderna struttura con aule e spazi educativi laboratori idonei e confortevoli giardino attrezzato palestra esterna.

La sede è in viale Abruzzi, in una moderna struttura con aule e spazi educativi laboratori idonei e confortevoli giardino attrezzato palestra esterna. POLO FORMATIVO TECNOLOGICO Viale ABRUZZI S.EGIDIO ALLA VIBRATA. ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO DI I SANT EGIDIO E ANCARANO (Te) La sede è in viale Abruzzi, in una moderna struttura con aule e spazi educativi

Dettagli

Intervento del Presidente Vasco Errani

Intervento del Presidente Vasco Errani Intervento del Presidente Vasco Errani Ci sono aspetti del confronto tra Governo e Regioni sui temi della crisi, dell utilizzo dei fondi comunitari e degli ammortizzatori sociali che vanno chiariti. La

Dettagli

Noi abbiamo voluto sostenere la prima fiera mediterranea a Venosa e promuovere il convegno al quale parteciperà non solo l assessore alle Attività

Noi abbiamo voluto sostenere la prima fiera mediterranea a Venosa e promuovere il convegno al quale parteciperà non solo l assessore alle Attività Piero LACORAZZA Noi abbiamo voluto sostenere la prima fiera mediterranea a Venosa e promuovere il convegno al quale parteciperà non solo l assessore alle Attività Produttive, ma anche il dirigente dell

Dettagli

Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente Castelletti, Dottor Amadori, Amici imprenditori,

Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente Castelletti, Dottor Amadori, Amici imprenditori, ABITARE IL TEMPO GIORNATE INTERNAZIONALI DI ARREDO INAUGURAZIONE (VERONA, 18 SETTEMBRE 2008) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Sala del Parlamentino Commissione Tecnica per la Finanza Pubblica Avvio del progetto di Spending Review

Ministero dell Economia e delle Finanze Sala del Parlamentino Commissione Tecnica per la Finanza Pubblica Avvio del progetto di Spending Review Ministero dell Economia e delle Finanze Sala del Parlamentino Commissione Tecnica per la Finanza Pubblica Avvio del progetto di Spending Review Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Tommaso

Dettagli

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI Eccoci alla puntata finale del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it

Dettagli

l edilizia privata abitativa bloccata a causa della crisi, l edilizia pubblica ferma al palo per le carenze delle casse statali, non utilizzare e

l edilizia privata abitativa bloccata a causa della crisi, l edilizia pubblica ferma al palo per le carenze delle casse statali, non utilizzare e Palermo. Giovani imprenditori edili del Mezzogiorno impegnati nella seconda edizione dell annuale convegno che si svolgerà a Palermo venerdì mattina e che si colloca nella fase di avvio della programmazione

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito Testo dell intervento del Presidente dell Anci Piero Fassino Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito e, per non

Dettagli

L Agorà del Sociale di Torino: stato dell arte e materiali in vista dell incontro con l Arcivescovo

L Agorà del Sociale di Torino: stato dell arte e materiali in vista dell incontro con l Arcivescovo L Agorà del Sociale di Torino: stato dell arte e materiali in vista dell incontro con l Arcivescovo Lancio della proposta dell Agorà: estate 2013 27 settembre 2014: Assemblea dell Agorà: Per un nuovo patto

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

CREA LA SFIDA DEL TUO FUTURO PROFESSIONALE

CREA LA SFIDA DEL TUO FUTURO PROFESSIONALE www.certificatocasa.it GUIDA PRONTA ALL USO PER NEO LAUREATI Tutti i diritti riservati 1 La professione del Progettista è cambiata, l'approccio tecnico va combinato con un modo di presentare le soluzioni

Dettagli

La nuova organizzazione del Ministero dell Interno a livello centrale e sul territorio (*)

La nuova organizzazione del Ministero dell Interno a livello centrale e sul territorio (*) La nuova organizzazione del Ministero dell Interno a livello centrale e sul territorio (*) Claudio SCAJOLA È la prima volta che ho l occasione di incontrare tutti i Prefetti della Repubblica e ritengo

Dettagli

INTERVENTO PROF. GIORGIO BARBA NAVARETTI

INTERVENTO PROF. GIORGIO BARBA NAVARETTI INTERVENTO PROF. GIORGIO BARBA NAVARETTI Grazie mille Gianni e grazie mille alla fondazione Italcementi Pesenti per questo invito. Credo che oggi il punto fondamentale sia cercare di ragionare su quella

Dettagli

Imparare a disimparare

Imparare a disimparare Imparare a disimparare Quello che abbiamo imparato finora non è più adatto a un contesto economico e un mercato profondamente cambiati. È ora di far emergere nuove modalità di pensiero, azione e condivisione

Dettagli

INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010

INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010 INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010 Caro Signor Presidente della Repubblica, Dott. Giorgio Napolitano, Cari ospiti stranieri e relatori,

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Terziario Donna. Può apparire quasi provocatorio, un atteggiamento elitario e sterile che non guarda ai reali problemi del Paese

Terziario Donna. Può apparire quasi provocatorio, un atteggiamento elitario e sterile che non guarda ai reali problemi del Paese Terziario Donna "I diritti delle donne sono una responsabilità di tutto il genere umano; sostenere tali diritti è un obbligo dell'umanità; il rafforzamento del potere di azione delle donne significa il

Dettagli

Intervento del dr. Paolo scaroni

Intervento del dr. Paolo scaroni Convegno giovani Confindustria Santa Margherita Ligure, 8-9 giugno 2012 Intervento del dr. Paolo scaroni Buongiorno a tutti. Ringrazio Jacopo Morelli per avermi invitato al tradizionale convegno dei giovani

Dettagli

XXV Osservatorio sul Capitale Sociale degli Italiani. Noi, gli altri e la crisi

XXV Osservatorio sul Capitale Sociale degli Italiani. Noi, gli altri e la crisi XXV Osservatorio sul Capitale Sociale degli Italiani Noi, gli altri e la crisi Rapporto Giugno 2010 NOTA METODOLOGICA L Osservatorio sul capitale sociale è realizzato da Demos & Pi in collaborazione con

Dettagli

8 Il futuro dei futures

8 Il futuro dei futures Introduzione Come accade spesso negli ultimi tempi, il titolo di questo libro è volutamente ambiguo, ma in questo caso non si tratta solo di un espediente retorico: come spero si colga nel corso della

Dettagli

Federica Guidi. Spunti per l intervento di. Presentazione del World Energy Outlook ENI. Ministro dello Sviluppo Economico. World Energy Otlook 2014

Federica Guidi. Spunti per l intervento di. Presentazione del World Energy Outlook ENI. Ministro dello Sviluppo Economico. World Energy Otlook 2014 Spunti per l intervento di Federica Guidi Ministro dello Sviluppo Economico Presentazione del World Energy Outlook ENI 1 Vorrei innanzitutto salutare e ringraziare l Agenzia Internazionale per l Energia

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Maurizio LANDINI segretario generale

Dettagli

CREATIVE. Newsletter Numero 03 HANDMADE THINKING

CREATIVE. Newsletter Numero 03 HANDMADE THINKING Newsletter Numero 03 Contenuto: La fase di Test è finita! Pensiero Creativo e Formazione Continua Testimonianze dalla fase di Test Le industrie Culturali e Creative (ICC) La fase di Test è finita! La fase

Dettagli

Intervento del Dott. Marco Di Lello Assessore al Turismo Regione Campania

Intervento del Dott. Marco Di Lello Assessore al Turismo Regione Campania 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano - Pescara Intervento del Dott. Marco Di Lello Assessore al Turismo Regione Campania III CONFERENZA ITALIANA PER IL TURISMO 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano-Pescara

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

Caro Presidente, Gentile Mr. Cahill, Signore e Signori,

Caro Presidente, Gentile Mr. Cahill, Signore e Signori, DISCORSO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DELLA NAVE DA CROCIERA CARNIVAL SPENDOR (CANTIERE NAVALE DI GENOVA - SESTRI PONENTE 28 GIUGNO 2008) Caro

Dettagli

Relazione venerdì 13/11/2015 Torino Assemblea Nazionale ASPPI (seduta riservata) Alfredo Zagatti Presidente Nazionale

Relazione venerdì 13/11/2015 Torino Assemblea Nazionale ASPPI (seduta riservata) Alfredo Zagatti Presidente Nazionale S E D E N A Z I O N A L E Relazione venerdì 13/11/2015 Torino Assemblea Nazionale ASPPI (seduta riservata) Alfredo Zagatti Presidente Nazionale Nel novembre 1985, 30 anni fa, si celebrava il congresso

Dettagli

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè EVENTO OLIVETTI Milano, via Savona 15 Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè Buon giorno a tutti, è per me un piacere oggi partecipare a questo evento organizzato per la presentazione della nuova

Dettagli

Il ruolo della cooperazione sociale nel sistema di servizi sociali e sanitari tra tagli alle risorse e nuovi bisogni.

Il ruolo della cooperazione sociale nel sistema di servizi sociali e sanitari tra tagli alle risorse e nuovi bisogni. Assemblea regionale di Legacoopsociali della Sardegna Cagliari, 25 gennaio 2013 Caesar Hotel Via Darwin 2/4 Il ruolo della cooperazione sociale nel sistema di servizi sociali e sanitari tra tagli alle

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

C'è, e anche questo c'entra molto con la crisi che stiamo vivendo, una questione ambientale con la quale anche il sindacato deve fare i conti.

C'è, e anche questo c'entra molto con la crisi che stiamo vivendo, una questione ambientale con la quale anche il sindacato deve fare i conti. Un saluto e un ringraziamento a tutti e a tutte voi che avete voluto essere qui questa mattina a partire dalle autorità e dai rappresentanti delle istituzioni presenti. Ricorre quest'anno il 120esimo anniversario

Dettagli

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno?

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno? Lo sviluppo dei Talenti per la crescita. Un confronto tra aziende e istituzioni ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano L Italia cerca talenti. Sembra incredibile, ma in uno scenario di crisi del mercato

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Il Consiglio Comunale di Seravezza

Il Consiglio Comunale di Seravezza Oggetto: Delibera della Giunta Regione Toscana di Proposta di deliberazione al Consiglio Regionale avente ad oggetto Adozione dell integrazione del PIT con valenza di Piano Paesaggistico - Approvazione

Dettagli

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 Il 1 giugno abbiamo ricevuto la Vostra piattaforma per il rinnovo

Dettagli

L alternativa del Commercio Equo e Solidale

L alternativa del Commercio Equo e Solidale L alternativa del Commercio Equo e Solidale Non si vede bene che col cuore. l essenziale è invisibile agli occhi. (Antoine de Saint-Exupery) Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al

Dettagli

Camera dei Deputati X Commissione Attività produttive, commercio e turismo

Camera dei Deputati X Commissione Attività produttive, commercio e turismo Camera dei Deputati X Commissione Attività produttive, commercio e turismo RISOLUZIONE IN COMMISSIONE 7/00574 AUDIZIONE 6 maggio 2015 CONTRATTI DI RETE COME STRUMENTO DI POLITICA ECONOMICA Le organizzazioni

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Relazione del Presidente dell ABI Antonio Patuelli

Relazione del Presidente dell ABI Antonio Patuelli ACRI 91ª GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO Risparmio e ripresa in una nuova Europa Relazione del Presidente dell ABI Antonio Patuelli Roma, Palazzo della Cancelleria 28 ottobre 2015. INTERVENTI ABI 2015

Dettagli

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI www.previsioniborsa.net di Simone Fanton (trader indipendente) Disclaimer LE PAGINE DI QUESTO REPORT NON COSTITUISCONO SOLLECITAZIONE AL

Dettagli

CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI

CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI INTERNAZIONALIZZAZIONE POMPEO TRIA CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI Pompeo Tria del gruppo Step Impianti presenta la strategia per il prossimo triennio. Tre parole chiave: internazionalizzazione, innovazione

Dettagli

21 Giugno 2011 Estratto pag. 13 Sezione Salerno Il tema di quest anno è L innovazione tra rischio e opportunità e l evento è promosso dal Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno,

Dettagli

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Intervento di Stefano Tabò Condivido molto, quasi tutto di quello che è

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Conferenza di Servizio ITCG Ruffini di Imperia 7 ottobre 2008

Conferenza di Servizio ITCG Ruffini di Imperia 7 ottobre 2008 Conferenza di Servizio ITCG Ruffini di Imperia 7 ottobre 2008 Statuto Studenti Regolamenti di Istituto Patto Educativo di Corresponsabilità Dal DPR 235/2007: Art. 3 Patto educativo di corresponsabilità

Dettagli

Perché affidarsi a tecnico di proget

Perché affidarsi a tecnico di proget TEC. Baroni 45 imp 2-04-2004 10:54 Pagina 50 TECNICA Perché affidarsi a tecnico di proget d i S a r a B a r o n i Uno studio di ingegneria, maturando esperienza in realtà differenti, sviluppa una competenza

Dettagli