PROGETTO "ACQUA & SCUOLA" F.I.N. COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Nuoto -Comitato Regionale Veneto

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO "ACQUA & SCUOLA" F.I.N. COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Nuoto -Comitato Regionale Veneto"

Transcript

1 PROGETTO "ACQUA & SCUOLA" F.I.N. COMITATO REGIONALE VENETO Federazione Italiana Nuoto -Comitato Regionale Veneto Via Marchesan, 4/f Treviso tel fax www.finveneto.org,

2 PROGETTO "ACQUA & SCUOLA" F.I.N. REGIONALE Presentazione I1 presente progetto nasce dal desiderio di far conoscere alle istituzioni scolastiche,in modo più ampio ed articolato la realtà della Federazione Italiana Nuoto mettendo a disposizione l'esperienza maturata in numerosi anni di attività. La struttura organizzativa della Federazione Italiana Nuoto oltre all'organizzazione centrale che ha sede a Roma, prevede la distribuzione sul territorio dei Comitati Regionali e delle delegazioni provinciali allo scopo di essere più vicina possibile alle esigenze del territorio. Nell'ambito delle loro competenze i Comitati Regionali hanno al loro interno settori preposti allo sviluppo di tutte le iniziative correlate con l'attività acquatica: il S.I.T. ( Settore Istruzione Tecnica), le Scuole Nuoto Federali, la sezione Salvamento. Questi settori certificano e garantiscono la formazione, la qualità e la professionalità delle strutture e dei tecnici che operano quotidianamente nelle piscine. Nel nostro territorio è attivo,da sempre, il Comitato Regionale Veneto che rappresenta la Federazione Italiana Nuoto a livello regionale e che coordina, nel rispetto dell'autonomia di ogni realtà locale, il lavoro svolto negli impianti natatori. Nel Veneto sono attive le Scuole Nuoto Federali cioè le scuole di nuoto che sono riconosciute con il marchio di qualità dalla Federazione Italiana Nuoto in quanto caratterizzate dal necessario grado di garanzia e professionalità richiesto dalle normative federali. Le Scuole Nuoto Federali, distribuite in modo omogeneo sul territorio, sono in grado di offrire il supporto necessario a tutte le iniziative natatorie che il mondo della scuola riterrà di intraprendere.

3 Attraverso il S.I.T. "Settore Istruzione Tecnica", nella nostra regione, sono presenti i Docenti Regionali che assicurano una presenza capillare in tutte le province. Da molti anni sono operativi, inoltre, i Fiduciari della Sezione Salvamento che si occupano di tutti gli aspetti relativi alla sicurezza e all'assistenza dei nuotatori svolgendo anche corsi di formazione e di aggiornamento periodici per i1 conseguimento del brevetto di Assistente Bagnanti. La Federazione Italiana Nuoto è anche iscritta all'albo Volontari Protezione Civile ed ha inserito il Salvamento nei programmi delle Scuole Nuoto Federali, finalizzato a diffondere, fin dai primi approcci all'acqua, Ia cultura della sicurezza, dell' impegno civilk e del rispetto a difesa dell'ambiente. La presente proposta, quindi, si prefigge l'obiettivo di rendere aneora piiì proficuo e costruttivo il rapporto di collaborazione fra la Federazione Italiana Nuoto, le Scuole Nuoto Federali e le Istituzioni scolastiche. Questo progetto si rivolge sia agli insegnanti che agli alunni prevedendo percorsi complementari fra loro che danno la possibilità di soddisfare sia le esigenze di tipo pratica, che quelle di tipo didattico -metodologico. I1 progetto si basa sulle numerose esperienze che la Federazione Italiana Nuoto ed il Comitato Regionale Veneto hanno realizzato, attraverso le società sportive, sia in ambito nazionale che regionale in numerosi anni di esperienza. La proposta è strutturata secondo due indirizzi principali : 1) Attività di formazione e aggiornamento per gli insegnanti ( scuola dell'infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di lo e 2" grado) 2) Attività di qualificazione professionale per gli insegnanti e gli alunni ( corsi, brevetti e attestati)

4 SCUOLA DELL' INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI l e 2 GRADO Attività di formazione ed aggiornamento teorico-pratico per gli insegnanti La F.LN. attraverso il proprio Comitato Regionale e le Scuole Nuoto Federali è in grado di offrire e realizzare corsi e momenti di formazione teorico-pratici per gli insegnanti di ogni ordirne e grado di istruzione scolastica. Partendo dai programmi federali nazionali è possibile prevedere la possibilità di creare anche percorsi strutturati sulla base delle esigenze dei singoli istituti scolastici e degli insegnanti. Gli incontri infatti potranno essere realizzati anche in modo individualizzato e prendendo in considerazione le problematiche dei diversi gradi scolastici ( scuole dell'infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di 1" e 2" grado) Tutti i percorsi di formazione saranno realizzati in collaborazione con la FJN Regionale e le Scuole Nuota Federali presenti nel territorio di competenza. Gli incontri di aggiomamento/fomazione saranno condotti dai Docenti Regionali della FIN o della Scuola Regionale dello Sport La Federazione fornirà il materiale informativo che verrà consegnato ai partecipanti. Durante gli incontri verranno fornite sia nozioni di carattere generale che specifiche in base ai programmi concordati. A titolo puramente indicativo si illustrano alcuni esempi di proposte sottolineando la possibilità di modificare e concordare gli argomenti, gli incontri, gli stage ed i seminari in base alle specifiche esigenze dei singoli istituti.

5 SCUOLA DELL'INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA BOZZA DI PROGRAMMA PER GLI INCONTRI DI AGGIORNAMENTO TEORICO- PRATICI PER INSEGNANTI Finalità : conoscenza degli obiettivi didattici e dei metodi di insegnamento dell'attività motoria in acqua, conoscenza delle caratteristiche dell'ambiente acqua, interdisciplinarietà ed inserimento della disabilità. Durata e modalità di svolgimento :gli incontri si svolgeranno in aula ed in piscina per un totale di 418 ore Programma degli incontri: 1. Cultura dell'acqua 2. Aspetti psicologici riferiti all'attività in acqua 3. L'esperienza in acqua come attività scolastica 4. L'inserimento degli allievi con disabilità 5. Igiene e sicurezza in piscina 6. Ambientamento e attività motoria in acqua 7. Esperienze pratiche 8. Aspetti organizzativi delle attività in acqua Materiale Didattico: durante il corso verrà consegnato del materiale didattico ed informativo relativo agli argomenti trattati durante le lezioni. Docenti :gli incontri saranno tenuti da docenti della Federazione Italiana Nuoto Regionale o della Scuola Regionale dello Sport N.B. = ai corsisti sarà data, inoltre, la possibilità di svolgere delle lezioni supplementari di attività in acqua e/o di tirocinio pratico presso Scuole Nuoto Federali presenti nel territorio di competenza. Le modalità saranno concordate direttamente con le strutture sportive coinvolte.

6 SCUOLA SECONDARIA DI l E 2 GRADO BOZZA DI PROGRAMMA PER GLI INCONTRI DI AGGIORNAMENTO TEORICO -PRATICI PER INSEGNANTI Finalità : conoscenza degli obiettivi didattici e dei metodi di insegnamento dell'attività motoria in acqua, conoscenza delle caratteristiche dell'ambiente acqua, conoscenze sulla pallanuoto/acquagoal, acquagym, salvamento, tuffi, interdisciplinarietà ed inserimento della disabilità. Durata e modalità di svolgimento :gli incontri si svolgeranno in aula ed in piscina per un totale di 418 ore Programma degli incontri 1. Cultura dell'acqua 2. Aspetti psicologici riferiti all'attività in acqua 3. L'esperienza in acqua come attività scolastica 4. L'inserimento degli allievi con disabilità 5. Igiene e sicurezza in piscina 6. Ambientamento e attività motoria in acqua 7. Le tecniche di nuotata 8. Conoscenze generali sull' acquagol/pallanuoto, l'acquagym, il salvamento ed i tuffi 9. Esperienze pratiche 10. Aspetti organizzativi delle attività in acqua Materiale Didattico: durante il corso verrà consegnato del materiale didattico ed informativo relativo agli argomenti trattati durante le lezioni. Docenti :gli incontri saranno tenuti da docenti della Federazione Italiana Nuoto Regionale o della Scuola Regionale dello Sport N.B. = ai corsisti sarà data, inoltre, la possibilità di svolgere delle lezioni supplementari di attività in acqua e/o di tirocinio pratico presso Scuole Nuoto Federali presenti nel territorio di competenza. Le modalità saranno concordate direttamente con le strutture sportive coinvolte.

7 SCUOLA SECONDARIA DI l E 2 GRADO 2J Attività di qualificazione professionale per insegnanti ed alunni in collaborazione con gli istituti scolastici :corsi, brevetti ed attestati Particolarmente interessante è la proposta che la FIN offie a tutti gli studenti delle scuole superiori che hanno compiuto i 16 ami di età Gli studenti sia maschi che femmine a partire dai 16 anni hanno la possibilità di accedere a tre percorsi abilitanti particolarmente interessanti : Il Comitato Veneto della Federazione Italiana Nuoto organizza corsi di formazione per: Allievo Istruttore Istruttore di 1 livello Istruttore di 2 livello Assistente Bagnanti Aspirante Ufficiale di Gara Seminari e Stage di aggiornamento a) Brevetto di Allievo Istruttore di Nuoto (a partire dai 16 anni) b) Brevetto di Istruttore di Nuoto (a partire dai 18 anni) c) Brevetto di Assistente Bagnanti (a partire dai 16 anni) La qualifica di " Istruttore" è quella che permette di intraprendere l'attività di insegnamento del nuoto presso le Scuole Nuoto Federali. Questa qualifica prevede tre livelli successivi: 1) Allievo Istruttore 2) Istruttore di Nuoto di l Livello 3) Istruttore di Nuoto di 2 livello. La qualifica di "Assistenti Bagnanti" è un titolo professionale, riconosciuto a livello Europeo in quanto la F.I.N. è affiliata all' I.L.S.E. -Internetional Life Saving Federation of Europe, che abilità all'assistenza ai bagnanti sia nelle piscine che nelle altre strutture balneari ( mare, bacini naturali e artificiali, fiumi, ecc.) laghi, ecc.)

8 ALLEGATO 1 CORSO PER IL CONSEGUIMENTO DELLA QUALIFICA D ALLIEVO ISTRUTTORE (classi terze e quarte superiori) Per coloro i quali avranno raggiunto i requisiti richiesti dalle normative FIN è prevista la possibilità di svolgere, in collaborazione con l'istituto Scolastico, il corso di formazione per il conseguimento del Brevetto di Istruttore. Il programma prevede lezioni teoriche e pratiche svolte anche con il supporto di insegnanti dell'istituto scolastico. REQUISITI PER L'AMMISSIONE 1 Aver 16 (sedici) anni alla data degli esami; 2 Possesso del titolo di studio di licenza scuola media inferiore; 3 Non aver riportato condanne penali o civili ai sensi dell'art.85 D.P.R. 10/01/57 n 3; 4 Possesso della piena idoneità psicofisica alla pratica sportiva non agonistica. NORME PER L'AMMISSIONE Sostenere una PROVA PRATICA ATTITUDINALE che consisterà nel percorrere m. 25 nei quattro stili in maniera sufficientemente corretta e nel recupero di un oggetto sott'acqua o altra prova similare. Certificato medico di idoneità generica alla pratica sportiva non agonistica. Domanda di pariecipazione al corso, firmata da un genitore. Autocertificazione di : Nascita, Residenza, Titolo di Studio e Assenza di condanne penali, (esclusivamente sull'apposito modulo disponibile on-line) accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità valido (fronte e retro). STRUTTURA DEL CORSO -11 ore parte generale a cura degli insegnati dell' istituto scolastico o dei docenti F.I.N.. A cura dei docenti FIN -Lezioni teoriche e pratiche specifiche del settore (8 ore) -Tirocinio pratico presso una Scuola Nuoto Federale (30 ore) VALUTAZIONE Breve colloquio tendente a verificare la capacità del ragazzo di orientarsi nell'ambito degli aspetti più generali dell'insegnamento. La valutazione dovrà awenire con due docenti in commissione individuati dal Comitato Regionale. N.B.: 1) la distribuzione degli argomenti è puramente indicativa in quanto sarà da concordare con i rispettivi istituti in base alle specifiche necessità e disponibilità. 2) Alcune ore di lezione, preventivamente concordate, potranno essere svolte dagli Insegnanti dell' istituto, riservando ai Docenti e collaboratori FIN lo svolgimento delle materie specifiche. Gli impegni economici verranno stabiliti di volta in volta in relazione alla formula organizzativa che verrà attuata.

9 ALLEGATO 2 CORSO PER IL CONSEGUIMENTO DELLA QUALIFICA PROPEDEUTICA DI ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO (classi quarte e quinte superiori) Per coloro i quali avranno raggiunto i requisiti richiesti dalle normative FIN è prevista la possibilità di svolgere, in collaborazione con l'istituto Scolastico, il corso di formazione per il conseguimento del Brevetto di Istruttore. Il programma prevede lezioni teoriche e pratiche svolte anche con il supporto di insegnanti dell'istituto scolastico. -. REQUISITI PER L'AMMISSIONE 1 Aver 18 (diciotto) anni entro la data degli esami; 2 Possesso del titolo di studio di licenza scuola media inferiore; 3 Non aver riportato condanne penali o civili ai sensi dell'art.85 D.P.R. 10/01157 no 3; 4 Possesso della piena idoneità psicofisica alla pratica sportiva non agonistica. NORME PER L'AMMISSIONE -Sostenere una PROVA PRATICA ATTITUDINALE che consisterà nel percorrere m. 25 nei quattro stili in maniera sufficientemente corretta e nel recupero di un oggetto sott'acqua o altra prova similare. -Certificato medico di idoneità generica alla pratica sportiva non agonistica. -Autocertificazione di : Nascita, Residenza, Titolo di Studio e Assenza di condanne penali, accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità valido (esclusivamente sull'apposito modulo disponibile on-line). STRUTTURA DEL CORSO -11 ore parte generale a cura degli insegnati dell' istituto scolastico o dei Docenti F.I.N.. A cura dei Docenti FIN -lezioni teoriche e pratiche specifiche del settore (34 ore); -tirocinio pratico da svolgersi presso una Scuola Nuoto Federale (50 ore) VALUTAZIONE Prova scritta ed orale. La valutazione dovrà avvenire con due docenti in commissione individuati dal Comitato Regionale. N.B.: 1) la distribuzione degli argomenti è puramente indicativa in quanto sarà da concordare con i rispettivi istituti in base alle specifiche necessità e disponibilità. 2) Alcune ore di lezione, preventivamente concordate, potranno essere svolte dagli Insegnanti dell' istituto, riservando ai Docenti e collaboratori FIN lo svolgimento delle materie specifiche. Gli impegni economici verranno stabiliti di volta in volta in relazione alla formula organizzativa che verrà attuata.

10 ALLEGATO 3 -CORSO PER IL CONSEGUIMENTO DELLA QUALIFICA DI ISTRUTTORE DI 2 LIVELLO ( classi quarte e quinte) Corsi riservati a coloro in possesso della qualifica propedeutica di Istruttore di lolivello FIN" comune alle quattro specialità (nuoto, pallanuoto, sincrorliuato e tuffi). L'iscrizione dovrà pervenire direttamente presso il Portale Informatico F.I.N. del Comitato Regionale Veneto all'indirizzo REQUISITI PER L'AMMISSIONE possesso della qualifica di 1 livello da almeno sei mesi; -pieno possesso della idoneità psicofisica alla pratica sportiva non agonistica; essere inquadrati nel S.I.T. ed aver convalidato il brevetto di "Istruttore I livello" per la stagione sportiva in corso; aver compiuto 19anni alla data di svolgimento dell'esame. DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 1 Domanda di partecipazione al corso, redatta sull'apposito modulo, debitamente compilata e firmata; 2 Fotocopia del brevetto di "Istruttore lolivello" rinnovato per la stagione in corso; 3 Certificato medico di idoneità generica alla pratica sportiva non agonistica; 4 Autocertificazione di assenza di candanne penali (esclusivamente sull'apposito modulo disponibile online) accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità valido (fronte-retro); 5 Dichiarazione dell'attività svolta dal conseguimento del 1O livello, effettuata in carta intestata dalla società sportiva affiliata e firmata dal dirigente. STRUTTURA DEL CORSO -12 ore di parte generale; -40 ore di lezioni teorico-pratiche specifiche; -10 ore di tirocinio pratico da svolgersi presso Scuole Nuoto Federali VALUTAZIONE Prova scritta ed orale. La valutazione dovrà avvenire con due docenti in commissione individuati dal Comitato Regionale.

11 Il corso si propone di preparare i partecipanti a: ALLEGATO N. 4 - CORSO PER ASSISTENTI BAGNANTI svolgere un servizio di assistenza a coloro che praticano attività sportive, ricreative o lavorative presso gli stabilimenti balneari e le piscine o comunque in ambiente acquatico (mare, bacini naturali e artificiali, fiumi e torrenti); saper utilizzare le attrezzature specifiche per ilsoccorso del pericolante in acqua; collaborare con il sistema di Protezione Civile, se necessario, in caso di calamità naturali; saper intervenire in situazioni di emergenza in ambiente acquatico per ilrecupero della vittima in acqua e l'inizio precoce delle procedure di supporto delle funzioni vitali; conoscere le norme per la tutela delle acque e i requisiti igienico-ambientali delle acque di balneazione secondo le norme vigenti e saper effettuare i necessari trattamenti delle acque nelle piscine per il mantenimento dei requisiti richiesti; conoscere e diffondere i principi di tutela dell'ambiente, con particolare riferimento alle acque, riconoscere e saper segnalare un inquinamento ambientale secondo le normative vigenti in materia. REQUISITI PER L'AMMISSIONE Icorsi per Assistenti Bagnanti sono rivolti a chi è già in possesso di ottime capacità natatorie, dimostrando di: eseguire un tuffo dall'altezza di almeno 1metro sul livello dell'acqua; nuotare correttamente almeno 50 metri a crawl; nuotare correttamente almeno 25 metri a rana; nuotare correttamente per almeno 25 metri in un terzo stile a scelta; recuperare un oggetto ad almeno 3 metri di profondità oppure percorrere almeno 12 metri in apnea subacquea; mantenere una posizione verticale in acqua con le mani e ilcapo fuori dall'acqua, utilizzando quindi solo il movimento degli arti inferiori, per almeno 20 secondi. DOCUMENTAZIONE RICHIESTA Domanda di partecipazione al corso, redatta sull'apposito modulo, debitamente compilata e firmata; Fotocopia della tessera sanitarialcodice fiscale; Certificato medico di idoneità con visus 8/10 per occhio e assenza deficit uditivi; Autocertificazione di assenza di condanne penali (esclusivamente sull'apposito modulo disponibile on-line accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità valido (fronte-retro); STRUTTURA DEL CORSO -40 ore delle quali almeno 26 ore di lezioni teoriche e teorico-pratiche in aula e almeno 14 di attività pratica in acqua per il brevetto per piscina. -10 ore devono essere ulteriormente effettuate, per ogni tipo di brevetto, come tirocinio di formazione presso strutture nelle quali sono applicate le normative federali ed operano Assistenti Bagnanti abilitati o comunque ritenute idonee dal Fiduciario responsabile del corso. VALUTAZIONE esame teorico e pratico come richiesto dalle normative federali.

12 ALLEGATO 5 -CORSO PER UFFICIALI DI GARA DOCUMENTAZIONE PER L'AMMISSIONE -domanda in carta semplice con scheda anagrafica; -fotocopia di un documento d'identità; -attestazione e/o autocertificazione dalla quale risulti che I'interessato/a sappia nuotare; -certificato medico di sana e robusta costituzione e d'idoneità psico-fisica all'attività di Ufficiale di Gara. REQUISITI PER L'AMMISSIONE Prova "Idoneità" per Aspiranti Ufficiali Gara Dopo 1 anno prova "Verifica Finale" per passaggio ad Ufficiale Gara Effettivo DURATA DEL CORSO 10 lezioni della durata di 1h e 30 minuti. COSTI I Il corso è completamente gratuito. Ogni anno è previsto il versamento della quota di inquadramento G.U.G. da versare dopo il superamento della prova attitudinale. Si ricorda che potranno essere ammessi ai corsi solo cittadini italiani moralmente ineccepibili, con titolo di studio non inferiore alla licenza media inferiore e che abbiano compiuto il 16 anno di età e non superato il45. Tutte le informazioni nel Sito:

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SEZIONE SALVAMENTO

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SEZIONE SALVAMENTO FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SEZIONE SALVAMENTO Il corso risponde ai requisiti previsti Dalle linee-guida della International Life Saving (ILS) Svolgere un servizio di assistenza a coloro che praticano attività

Dettagli

CORSO ALLIEVO ISTRUTTORE (ex Istruttore Nuoto 1 Livello) ROMA - 2015-2016

CORSO ALLIEVO ISTRUTTORE (ex Istruttore Nuoto 1 Livello) ROMA - 2015-2016 Roma, 20.04.2015 FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE LAZIO CORSO ALLIEVO ISTRUTTORE (ex Istruttore Nuoto 1 Livello) ROMA - 2015-2016 Dal giorno: 22.04.2015 (ore 09,30), sono aperte le iscrizioni

Dettagli

PROGETTO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA SICUREZZA IN ACQUA ISTITUTI SUPERIORI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA POSEIDONE

PROGETTO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA SICUREZZA IN ACQUA ISTITUTI SUPERIORI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA POSEIDONE PROGETTO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA SICUREZZA IN ACQUA ISTITUTI SUPERIORI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA POSEIDONE Premessa La cultura della sicurezza in mare passa attraverso la conoscenza del mare e più in

Dettagli

CORSO MONOSETTIMANALE PER ALLIEVO ISTRUTTORE Centro Sportivo Piscina MACO (RM) - 2015

CORSO MONOSETTIMANALE PER ALLIEVO ISTRUTTORE Centro Sportivo Piscina MACO (RM) - 2015 Roma, 30.01.2015 FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE LAZIO CORSO MONOSETTIMANALE PER ALLIEVO ISTRUTTORE Centro Sportivo Piscina MACO (RM) - 2015 Sono aperte le iscrizioni al Corso sopra indicato.

Dettagli

ASSISTENTE BAGNANTI CORSO DI FORMAZIONE PER. Il corso risponde ai requisiti previsti dalle linee-guida della International Life Saving (ILS)

ASSISTENTE BAGNANTI CORSO DI FORMAZIONE PER. Il corso risponde ai requisiti previsti dalle linee-guida della International Life Saving (ILS) CORSO DI FORMAZIONE PER ASSISTENTE BAGNANTI Il corso risponde ai requisiti previsti dalle linee-guida della International Life Saving (ILS) Obiettivi generali del corso Il corso si propone di addestrare

Dettagli

Oggetto: Corso di Formazione per Maestri di Salvamento comprensivo di Attestato di Esecutore BLS-D. Bisceglie 29 aprile-4 maggio 2014.

Oggetto: Corso di Formazione per Maestri di Salvamento comprensivo di Attestato di Esecutore BLS-D. Bisceglie 29 aprile-4 maggio 2014. Sezione Salvamento Roma, 31 marzo 2014 Prot.n. 2014/SA/ac/3041 Ai Comitati Regionali e Provinciali della FIN Ai Fiduciari Regionali, Provinciali Locali di Salvamento TRASMISSIONE VIA MAIL Oggetto: Corso

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO Tel-Fax: 0471/1941563 CORSO DI FORMAZIONE PER ALLIEVI ISTRUTTORI DI NUOTO

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO Tel-Fax: 0471/1941563 CORSO DI FORMAZIONE PER ALLIEVI ISTRUTTORI DI NUOTO CORSO DI FORMAZIONE PER ALLIEVI ISTRUTTORI DI NUOTO Il Settore Istruzione Tecnica (S.I.T.) della Federazione Italiana Nuoto Alto Adige organizza un corso di formazione per ALLIEVI ISTRUTTORI DI NUOTO.

Dettagli

Corsi di formazione per: Insegnanti Elementari Istruttori di base Istruttori Giovanili Linee guida

Corsi di formazione per: Insegnanti Elementari Istruttori di base Istruttori Giovanili Linee guida Corsi di formazione per: Insegnanti Elementari Istruttori di base Istruttori Giovanili Linee guida La Federazione Scacchistica Italiana Comitato Regionale Pugliese in collaborazione con il C.O.N.I. Comitato

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI NUOTO

CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI NUOTO FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO ALTO ADIGE PIAZZA VERDI 14 39100 BOLZANO Tel: 0471-97550 Fax: 0471-30400 E-mail: cpaltoadige@federnuoto.it http://www.finbolzano.it CORSO DI FORMAZIONE

Dettagli

Delegazione Regionale FINP CALABRIA Delegato Maurizio Marrara CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI NUOTO F.I.N.P. MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL CORSO

Delegazione Regionale FINP CALABRIA Delegato Maurizio Marrara CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI NUOTO F.I.N.P. MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL CORSO Reggio Calabria, 1 Febbraio 2016 Ai Presidenti dei Comitati Regionali C.I.P. Ai Delegati Regionali F.I.N.P. e F.I.S.D.I.R. Ai Presidenti delle Soc. Sportive F.I.N.P. e F.I.S.D.I.R. Ai Presidenti dei Comitati

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA -09 AF/ag FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA Trieste, 14 settembre 2009 CORSO ISTRUTTORI DI 1^ LIVELLO PROVINCIA () Il presente Comitato Regionale intende organizzare un

Dettagli

11 14 Aprile 2014 CORSO PER: ISTRUTTORE CANOA E KAYAK DI BASE UISP

11 14 Aprile 2014 CORSO PER: ISTRUTTORE CANOA E KAYAK DI BASE UISP 11 14 Aprile 2014 CORSO PER: ISTRUTTORE CANOA E KAYAK DI BASE UISP FINALITÀ ED OBIETTIVI Moduli comuni Gli sport di pagaia intesi non solo come pratica sportiva, ma anche come mezzo per vivere ambienti

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO Tel-Fax: 0471/1941563

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO Tel-Fax: 0471/1941563 PROVA ATTITUDINALE La prova attitudinale avrà luogo a Bolzano presso la Piscina Maso della Pieve il giorno sabato 9 gennaio 2016, con inizio alle ore 12.00. Durante la prova attitudinale, gli allievi dovranno:

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA CORSO ALLIEVO ISTRUTTORE ASSISTENTE BAGNANTE Il presente Comitato Regionale F.I.N. FVG organizza un corso per allievo istruttore di nuoto, qualifica propedeutica,

Dettagli

Tel. 0564/ 28073 - Fax 0564/ 26141

Tel. 0564/ 28073 - Fax 0564/ 26141 Distretto Scolastico n. 36 - Sede di Grosseto ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE TECNICA A. MANETTI Via Brigate Partigiane, 19-58100 GROSSETO - Tel. 0564/ 28073 - Fax 0564/ 26141 Codice Fiscale 92041670537

Dettagli

Regolamento Nazionale A.S.A.C.A.M.

Regolamento Nazionale A.S.A.C.A.M. Regolamento Nazionale A.S.A.C.A.M. Aggiornato gennaio 2014 PREMESSA La Pratica Equestre e l Arte della Spada sono nel medioevo gli elementi fondanti dell addestramento di un cavaliere. Intelligenza, Abilità,

Dettagli

Sommario. 2 FIHP - Regolamento SIRi - Artistico

Sommario. 2 FIHP - Regolamento SIRi - Artistico Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio REGOLAMENTO SIRi Artistico Delibera del Consiglio Federale N. 10/2012 Delibera del Consiglio Federale N. 76/2014 Delibera del Consiglio Federale N. 94/2015 Delibera

Dettagli

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Undicesima Edizione

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Undicesima Edizione AREA SVILUPPO E FORMAZIONE Settore Tecnico CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Undicesima Edizione Stagione Sportiva 2014/2015 BANDO DI AMMISSIONE Il presente

Dettagli

Progetto SNaQ Scuola Magistrale

Progetto SNaQ Scuola Magistrale 1 PROGETTO SCUOLA MAGISTRALE ARGOMENTI TRATTATI Sistema Nazionale di Qualifica dei Tecnici; Qualifiche e Competenze; Crediti formativi; I Quattro Livelli di Qualifica dei Tecnici Sportivi; Formazione permanente.

Dettagli

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione AREA SVILUPPO E FORMAZIONE Settore Tecnico CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione Stagione Sportiva 2011/2012 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSI DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

Centro di Formazione Federale FISDIR

Centro di Formazione Federale FISDIR CENTRO DI FORMAZIONE FEDERALE PARALIMPICO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI NUOTO FISDIR 02 APRILE (in piattaforma) AL 22 APRILE 2012 CHIETI Ass. Polisportiva Dilettantistica VITA E SPORT Via Degli

Dettagli

REGOLAMENTO NAZIONALE. Settore Formazione Tecnici e Sicurezza

REGOLAMENTO NAZIONALE. Settore Formazione Tecnici e Sicurezza REGOLAMENTO NAZIONALE Settore Formazione Tecnici e Sicurezza REGOLAMENTO Pagina 1 SETTORE FORMAZIONE TECNICI E SICUREZZA STRUTTURA CONSIGLIO FEDERALE COMMISSIONE TECNICI SICUREZZA ALBO NAZIONALE STUTTURE

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006. Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006. Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006 In convenzione con Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO E L INTEGRAZIONE

Dettagli

OPERATORE/ISTRUTTORE DI EQUITAZIONE CON SPECIALIZZAZIONE LAVORO IN PIANO - DRESSAGE

OPERATORE/ISTRUTTORE DI EQUITAZIONE CON SPECIALIZZAZIONE LAVORO IN PIANO - DRESSAGE Regolamento di formazione per OPERATORE/ISTRUTTORE DI EQUITAZIONE CON SPECIALIZZAZIONE LAVORO IN PIANO - DRESSAGE I corsi di formazione per Operatore/Istruttore di base con specializzazione nel lavoro

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con Prot. n. 83/2013 D.R. n. 56/2013 UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA In convenzione con Corso di Perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera C L 341/90) Teorie e Tecniche

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

CORSO SPECIALE DI DIFFERENZIAZIONE DIDATTICA MONTESSORI PER INSEGNANTI DI SCUOLA DELL INFANZIA CHIARAVALLE 2011/2012

CORSO SPECIALE DI DIFFERENZIAZIONE DIDATTICA MONTESSORI PER INSEGNANTI DI SCUOLA DELL INFANZIA CHIARAVALLE 2011/2012 CORSO SPECIALE DI DIFFERENZIAZIONE DIDATTICA MONTESSORI PER INSEGNANTI DI SCUOLA DELL INFANZIA CHIARAVALLE 2011/2012 Io sottoscritto/a : D O M A N D A D I A M M I S S I O N E COGNOME... NOME... nato/a...il...

Dettagli

Scuola di Giurisprudenza

Scuola di Giurisprudenza Scuola di Giurisprudenza PARTE NORMATIVA DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA - sede di Bologna ART. 1 REQUISITI PER L'ACCESSO AL CORSO Per essere ammesso

Dettagli

ISTRUTTORE DI NUOTO FISDIR & FINP

ISTRUTTORE DI NUOTO FISDIR & FINP CORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORE DI NUOTO FISDIR & FINP GENOVA Dal 15 al 17 2015 (PARTE FINP) Dal 22 al 24 2015 (PARTE FISDIR) Le Federazioni Regionali di FINP e FISDIR Liguria, in quanto Enti accreditati

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO

BANDO DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO BANDO DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO La Aquatempra Soc. Cons. S. D. a r.l. in ottemperanza al regolamento interno relativo alle assunzioni, intende

Dettagli

Squadra agonistica di salvamento esempio organizzativo

Squadra agonistica di salvamento esempio organizzativo Squadra agonistica di salvamento esempio organizzativo Settore SCUOLA NUOTO FEDERALE ORGANIZZAZIONE CORSI NUOTO PER LIVELLI DI APPRENDIMENTO DURANTE LE NORMALI ATTIVITA' CORSUALI SONO PREVISTE ATTIVITA'

Dettagli

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S.

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra il COMITATO ITALIANO PARALIMPICO e la FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA Il Comitato

Dettagli

REGOLAMENTO CORSO SERALE

REGOLAMENTO CORSO SERALE Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Tecnico Economico Libero de Libero Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi Informativi

Dettagli

Articolo 1 Il Master. Articolo 2 Organizzazione didattica del Master

Articolo 1 Il Master. Articolo 2 Organizzazione didattica del Master BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN ASSICURAZIONI, GESTIONE E FINANZA DELLA PREVIDENZA OBBLIGATORIA E COMPLEMENTARE, ASSISTENZA SANITARIA PUBBLICA E INTEGRATIVA M.A.P.A. 13^ Edizione Anno Accademico

Dettagli

IN COLLABORAZIONE CON UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA E FEDERAZIONE NAZIONALE COLLEGI PROFESSIONALI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA

IN COLLABORAZIONE CON UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA E FEDERAZIONE NAZIONALE COLLEGI PROFESSIONALI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO TECNICHE E GESTIONE DI RISONANZA MAGNETICA (TSRM con esperienza avanzata in Risonanza Magnetica) 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 IN COLLABORAZIONE CON

Dettagli

PROT. 4447/C14 LAVELLO,5 DICEMBRE 2015

PROT. 4447/C14 LAVELLO,5 DICEMBRE 2015 ISTITUTO ISTRUZIONE Secondaria Superiore G.Solimene LAVELLO Via Aldo Moro, 1-85024 Lavello (PZ) Tel.-Fax-0972 85396 - E-mail: pzis01100t@istruzione.it Posta certificata pzis01100t@pec.istruzione.it C.F.

Dettagli

Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691. Alla Commissione Nazionale Attività di Base

Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691. Alla Commissione Nazionale Attività di Base Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691 Alla Commissione Nazionale Attività di Base FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ai Coordinatori Federali Regionali per l Attività Giovanile

Dettagli

Esami di qualifica professionale Anno scolastico 2013/14

Esami di qualifica professionale Anno scolastico 2013/14 Anno scolastico 2013/14 Circolare dell'usr Puglia del 16 aprile 2014 Deliberazione della Giunta Regionale del 4 marzo 2014, n. 379 pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 4 del 25/03/2014

Dettagli

CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione

CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Settore Tecnico CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione Stagione Sportiva 2011/2012 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando contiene le norme di ammissione

Dettagli

DIVENTARE ED ESSERE UN DIRIGENTE SPORTIVO A MODENA

DIVENTARE ED ESSERE UN DIRIGENTE SPORTIVO A MODENA DIVENTARE ED ESSERE UN DIRIGENTE SPORTIVO A MODENA Un percorso di professionalizzazione dei Dirigenti sportivi Modenesi Bando di Indizione Programma Scheda di iscrizione Il Contesto di riferimento Il movimento

Dettagli

Sono aperti termini per la presentazione delle domande di ammissione al

Sono aperti termini per la presentazione delle domande di ammissione al Sono aperti termini per la presentazione delle domande di ammissione al PERCORSO FORMATIVO PER OPERATORE SOCIO-SANITARIO cod. progetto 2948/1/1359/2015 Legge Regionale n. 20 del 16/08/2001 DGR 2375 del

Dettagli

CREDITO SCOLASTICO credito scolastico punteggio attribuzione punteggio massimo crediti candidati interni candidati esterni

CREDITO SCOLASTICO credito scolastico punteggio attribuzione punteggio massimo crediti candidati interni candidati esterni SISTEMA DEI CREDITI CREDITO SCOLASTICO E CREDITO FORMATIVO Il credito scolastico tiene conto del profitto strettamente scolastico dello studente, il credito formativo considera le esperienze maturate al

Dettagli

TITOLO I APPARTENENZA AGLI ORGANICI TECNICI GIOVANILI FIB E RELATIVI ELENCHI

TITOLO I APPARTENENZA AGLI ORGANICI TECNICI GIOVANILI FIB E RELATIVI ELENCHI REGOLAMENTO QUADRI TECNICI GIOVANILI 1 TITOLO I APPARTENENZA AGLI ORGANICI TECNICI GIOVANILI FIB E RELATIVI ELENCHI ARTICOLO 1 APPARTENENZA AGLI ORGANICI TECNICI DELL AREA SCUOLA FIB E DELL AREA GIOVANILE

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Testo: LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - CLASSE L- 20 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti

Dettagli

BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E

BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E 3/9/2015 FITET BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE TECNICI SPORTIVI FITET, DI ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA DI TERZO LIVELLO [Digitare il sottotitolo del documento] Matteo CORSO DI FORMAZIONE ED ABILITAZIONE

Dettagli

Regolamento della Scuola APD. Scuola di Archivistica Paleografia e Diplomatica

Regolamento della Scuola APD. Scuola di Archivistica Paleografia e Diplomatica Regolamento della Scuola APD ARCHIVIO DI STATO DI NAPOLI Scuola di Archivistica Paleografia e Diplomatica La Scuola dell'archivio di Stato di Napoli fondata nel 1811 con lo scopo di curare la preparazione

Dettagli

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1 Stagione sportiva 2006/2007 Comunicato Ufficilale N 1 4 Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica Corsi di formazione e di informazione Fuoriclasse cup C. ATTIVITA PROMOZIONALE

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA IN CULTURE E TECNICHE DELLA MODA CLASSE L- 3 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso

Dettagli

INDICAZIONI PER IL CONSIGLIO DI CLASSE E L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO

INDICAZIONI PER IL CONSIGLIO DI CLASSE E L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO INDICAZIONI PER IL CONSIGLIO DI CLASSE E L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO SCOPO Definire le attività, le responsabilità, le modalità, i tempi, la documentazione alla quale i docenti di sostegno devono attenersi.

Dettagli

Presidio di riabilitazione funzionale ex art. 26 L. 833/78 Struttura Privata Accreditata e Convenzionata con il S.S.R.

Presidio di riabilitazione funzionale ex art. 26 L. 833/78 Struttura Privata Accreditata e Convenzionata con il S.S.R. Presidio di riabilitazione funzionale ex art. 26 L. 833/78 Struttura Privata Accreditata e Convenzionata con il S.S.R. Regolamento Art. 1 - Finalità del Corso Il Corso di Specializzazione in Psicoterapia

Dettagli

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MANAGEMENT CLINICO-ORGANIZZATIVO IN GERIATRIA TERRITORIALE, CURE CONTINUATIVE E DI FINE VITA

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MANAGEMENT CLINICO-ORGANIZZATIVO IN GERIATRIA TERRITORIALE, CURE CONTINUATIVE E DI FINE VITA BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MANAGEMENT CLINICO-ORGANIZZATIVO IN GERIATRIA TERRITORIALE, CURE CONTINUATIVE E DI FINE VITA Ma.Ge.co.Fi. 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1

Dettagli

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale.

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale. SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Regolamento di MANAGEMENT E MARKETING - Parte normativa- Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso Per essere ammessi al corso di laurea è

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania ISCRIZIONE NEL REGISTRO DEI PRATICANTI 1. Cosa è necessario per essere iscritto all Albo? Per essere iscritto

Dettagli

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP Il Comitato Italiano Paralimpico continuerà, anche in futuro, ad avere una competenza diretta su tutta l attività di avviamento allo sport. La gestione delle attività

Dettagli

COM 393 Mogliano Veneto, 29.04.2015 COMUNICATO DOCENTI - STUDENTI - GENITORI - COORDINATORI DI CLASSE BACHECA SCUOLANEXT - SITO LICEO

COM 393 Mogliano Veneto, 29.04.2015 COMUNICATO DOCENTI - STUDENTI - GENITORI - COORDINATORI DI CLASSE BACHECA SCUOLANEXT - SITO LICEO LICEO STATALE Giuseppe BERTO CLASSICO LINGUISTICO SCIENTIFICO SCIENZE UMANE Via Barbiero, 82 31021 Mogliano Veneto (TV) Tel. 041/453906 Fax. 041/5903991 www.liceoberto.it - lssgberto@tin.it - tvps04000q@pec.istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO FORMAZIONE DISCIPLINE INTEGRATE 2015

REGOLAMENTO FORMAZIONE DISCIPLINE INTEGRATE 2015 Settore Sport Equestri A.S.I. - Associazioni Sportive e Sociali Italiane REGOLAMENTO FORMAZIONE DISCIPLINE INTEGRATE 2015 ITER FORMATIVI RISERVATI AGLI OPERATORI AICOTE (Appendice al Regolamento Nazionale

Dettagli

PROTOCOLLO D'ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DELL'APPRENDIMENTO

PROTOCOLLO D'ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DELL'APPRENDIMENTO ITIS "LEONARDO DA VINCI" PISA a.s. 2012-2013 PROTOCOLLO D'ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DELL'APPRENDIMENTO Sezioni del documento Finalità Piano Didattico Personalizzato Indicazioni per

Dettagli

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE)

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) MINISTERO ISTRUZIONE, UNIVERSITA E RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE piazza della Maddalena, 53 00186 Roma tel.

Dettagli

Oggetto: Avviso di Mobilità ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. 165/2001 e dell art. 57 del C.C.N.L. Comparto Università sottoscritto il 16/10/2008.

Oggetto: Avviso di Mobilità ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. 165/2001 e dell art. 57 del C.C.N.L. Comparto Università sottoscritto il 16/10/2008. Ufficio Personale Tecnico-Amministrativo, CEL, Dirigenti Torino, 7/10/2015 Prot. 0014221_VII.3 Ai Direttori Generali delle Università Oggetto: Avviso di Mobilità ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. 165/2001

Dettagli

L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT

L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT Prot. n 184 del 30/07/2015 D.R. n 98 del 30/07/2015 L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT Con il patrocinio di Associazione

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER AUSILIARI F.I.S.E. SPEC. IN RIABILITAZIONE EQUESTRE

CORSO DI FORMAZIONE PER AUSILIARI F.I.S.E. SPEC. IN RIABILITAZIONE EQUESTRE CORSO DI FORMAZIONE PER AUSILIARI F.I.S.E. SPEC. IN RIABILITAZIONE EQUESTRE INTRODUZIONE Il Corso si rivolge a coloro che hanno già conoscenza del mondo equestre e vogliono avvicinarsi a quello della Riabilitazione

Dettagli

Corso di Perfezionamento/Formazione

Corso di Perfezionamento/Formazione Corso di Perfezionamento/Formazione STRATEGIE DIDATTICHE ED INNOVAZIONI PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA PRIMARIA E DELL INFANZIA (CORSO PREPARATORIO AL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO AL SOSTEGNO NELLA SCUOLA

Dettagli

Organizzazione didattica: Il corso sarà organizzato in tre macro-aree tematiche:

Organizzazione didattica: Il corso sarà organizzato in tre macro-aree tematiche: BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PROFESSIONALE IN IL CURRICOLO DELLA PHILOSOPHY FOR CHILDREN COME PROGETTO EDUCATIVO. ASPETTI TEORICI E METODOLOGICI PER L A.A.

Dettagli

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO (500 ore 20 Crediti Formativi Universitari) Anno

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO.

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. Master universitario di I livello in INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. (Corso afferente al Tirocinio Formativo Attivo per

Dettagli

CORSO PER TECNICO DI BASE

CORSO PER TECNICO DI BASE Pagina 1 di 3 Il Settore Sport Equestri ASI, organizza, con sistema modulare, un corso per Tecnico di Base, di 1 Livello e di Equitazione Integrata con inizio ore 09,30 di lunedì 8 Luglio 2013, presso

Dettagli

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DI CAMPAGNA PROGETTO RICLASSIFICAZIONI QUADRI TECNICI

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DI CAMPAGNA PROGETTO RICLASSIFICAZIONI QUADRI TECNICI DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DI CAMPAGNA PROGETTO RICLASSIFICAZIONI QUADRI TECNICI Il Dipartimento Equitazione di Campagna, allo scopo di favorire l integrazione dei propri quadri tecnici nel contesto degli

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER PREPARATORE FISICO DI 1 GRADO Anno 2015 La Federazione Italiana Tennis

Dettagli

REGOLAMENTO CORSI DELL ATTIVITA E DEL SERVIZIO DI SALVATAGGIO IN ACQUA

REGOLAMENTO CORSI DELL ATTIVITA E DEL SERVIZIO DI SALVATAGGIO IN ACQUA CROCE ROSSA ITALIANA UFFICIO SOCCORSI SPECIALI SERVIZIO 12 ATTIVITA' DI EMERGENZA ED OPERAZIONI INTERNAZIONALI REGOLAMENTO CORSI DELL ATTIVITA E DEL SERVIZIO DI SALVATAGGIO IN ACQUA Capitolo 1 OPERATORE

Dettagli

PROVA DI PREPARAZIONE

PROVA DI PREPARAZIONE PROVA DI PREPARAZIONE AL CORSO F.I.C.K. PER ISTRUTTORI DI SECONDO LIVELLO DI ATTIVITA' PROMOZIONALI, AMATORIALI E DI TEMPO LIBERO INDIRIZZO SEA KAYAK E SURFSKI VENERDÌ, SABATO E DOMENICA 9-10 - 11 MAGGIO

Dettagli

Settore Pony ludico addestrativo

Settore Pony ludico addestrativo Settore Pony ludico addestrativo I corsi di formazione per Animatori Pony sono organizzati, secondo le esigenze territoriali, dalla S.E.F. Italia. Eventuali richieste per offrire la disponibilità dei propri

Dettagli

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello.

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello. BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO TECNICHE E GESTIONE DI SENOLOGIA - Masen (TSRM con esperienza avanzata in Senologia) 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1 Il Master L Università

Dettagli

ISTRUTTORE DI NUOTO FISDIR & FINP

ISTRUTTORE DI NUOTO FISDIR & FINP CORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORE DI NUOTO FISDIR & FINP GENOVA Dal 21 al 23 FEBBRAIO 2014 (PARTE FISDIR) Dal 28 FEBBRAIO al 2 MARZO 2014 (PARTE FINP) Il centro di formazione F.I.N.P. SSD FORMIDABILE e la

Dettagli

Oggetto: Bando di Concorso 2 Corso d avviamento per la Formazione di Insegnanti Professionisti di Golf, Scuola Nazionale Professionisti 2016.

Oggetto: Bando di Concorso 2 Corso d avviamento per la Formazione di Insegnanti Professionisti di Golf, Scuola Nazionale Professionisti 2016. Circolare n. 19 Roma, 14 dicembre 2015 Ai Circoli di Golf affiliati e aggregati LORO SEDI e, p.c. Al Consiglio Federale Ai Comitati Regionali Ai Delegati Regionali Alla Commissione Professionisti Al Comitato

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO.

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. Master universitario di I livello in INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. Corso afferente al Tirocinio Formativo Attivo per le

Dettagli

Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive

Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive Bando per l ammissione al Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia Cognitiva Classe L-24 (classe delle lauree in scienze e tecniche psicologiche)

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO H

REGOLAMENTO DEL GRUPPO H ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CAULONIA SCUOLA: dell infanzia - primaria secondaria di 1 grado via Corrado Alvaro, 2-89040 CAULONIA (RC) - Tel. 0964/82039 C.M. RCIC826001 C.F. 90011460806 Email: rcic826001@istruzione.it

Dettagli

IL SEGRETARIO GENERALE Dott. Stefano Manca

IL SEGRETARIO GENERALE Dott. Stefano Manca Roma, 18 Luglio 2012 Circolare n 23 AI CIRCOLI DI GOLF Loro sedi e, p.c. Al Consiglio Federale Ai Comitati e Delegati Regionali e Provinciali Alle Riviste Specializzate Oggetto: diffusione. 26 Corso per

Dettagli

PRESENTAZIONE CORSO DI ACQUISIZIONE QUALIFICHE TECNICHE ALLENATORI ISTRUTTORI - MAESTRI

PRESENTAZIONE CORSO DI ACQUISIZIONE QUALIFICHE TECNICHE ALLENATORI ISTRUTTORI - MAESTRI PRESENTAZIONE CORSO DI ACQUISIZIONE QUALIFICHE TECNICHE - MAESTRI CHE COSA E LA F.A.D. L obiettivo primario della federazione è quello di rappresentare, come prima organizzazione di settore italiana, l

Dettagli

AFFILIAZIONE, COPERTURA ASSICURATIVA, TESSERAMENTO, IDONEITA' SPORTIVA, COMPETIZIONI

AFFILIAZIONE, COPERTURA ASSICURATIVA, TESSERAMENTO, IDONEITA' SPORTIVA, COMPETIZIONI Alle Società Ai Tecnici e Giudici Loro indirizzi Prot. N. 230/2014/BBM OGGETTO: ANNO SPORTIVO 2015 (01/09/2014-31/08/2015) - SPECIFICHE AFFILIAZIONE, COPERTURA ASSICURATIVA, TESSERAMENTO, IDONEITA' SPORTIVA,

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE PER N. 150 POSTI al 1 corso per Operatore Sportivo Turistico

BANDO DI AMMISSIONE PER N. 150 POSTI al 1 corso per Operatore Sportivo Turistico Università degli Studi di Bari Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive BANDO DI AMMISSIONE PER N. 150 POSTI al 1 corso per Operatore Sportivo Turistico Assessorato al Turismo e Industria

Dettagli

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto di Allenatore di Apnea Sportiva

Dettagli

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP Il Comitato Italiano Paralimpico continuerà, anche in futuro, ad avere una competenza diretta su tutta l attività di avviamento allo sport. La gestione delle attività

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE CLASSE LM-65 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

Livelli ed obiettivi didattici

Livelli ed obiettivi didattici I Corsi di nuoto per bambini si svolgono tutto l'anno e sono finalizzati all'apprendimento graduale e personalizzato dei quattro stili canonici. L'insegnamento è impartito da istruttori qualificati, brevettati

Dettagli

si sottoscrive la seguente Convenzione:

si sottoscrive la seguente Convenzione: Convenzione tra il Conservatorio di Musica L. Marenzio di Brescia, l Istituto d Istruzione Superiore "V. Gambara di Brescia e il Liceo Scientifico C. Golgi di Breno. Vista la legge di riforma del Conservatori

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE TECNICI DI BASE BASEBALL/SOFTBALL

PROGETTO DI FORMAZIONE TECNICI DI BASE BASEBALL/SOFTBALL PROGETTO DI FORMAZIONE TECNICI DI BASE BASEBALL/SOFTBALL AGOSTO 2013 1 INDICE PREMESSA... 2 COMPETENZE DEL TECNICO DI BASE... 2 PERCORSO FORMATIVO E QUALIFICA... 3 VERIFICA DEGLI APPRENDIMENTI... 3 I FORMATORI

Dettagli

Come si diventa PROMOTER di Badminton Linee Guida organizzazione Corsi aggiornato a giugno 2014

Come si diventa PROMOTER di Badminton Linee Guida organizzazione Corsi aggiornato a giugno 2014 Come si diventa PROMOTER di Badminton Linee Guida organizzazione Corsi aggiornato a giugno 2014 Ogni Comitato/Delegato Regionale e Provinciale territorialmente competente, in accordo con l Ufficio Formazione

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con. e con GYMNASIUM TOR VERGATA S.R.L.

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con. e con GYMNASIUM TOR VERGATA S.R.L. Prot. n. 296/2012 D.R. n. 115/2012 UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA In convenzione con e con GYMNASIUM TOR VERGATA S.R.L. Corso di Perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma

Dettagli

BANDO PER CONFERIMENTO INCARICO SPORTELLO BENESSERE Anno Scolastico 2015/16 I L DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO PER CONFERIMENTO INCARICO SPORTELLO BENESSERE Anno Scolastico 2015/16 I L DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di MALCESINE Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I Grado Via Campogrande, 1 37018 Malcesine VR Telefono 0457400157 Fax 0456570669 www.icsmalcesine.gov.it

Dettagli

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AD UN CORSO DI FORMAZIONE PER GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE NELL'AMBITO DEL PARCO DEL MONTE CUCCO

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AD UN CORSO DI FORMAZIONE PER GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE NELL'AMBITO DEL PARCO DEL MONTE CUCCO COMUNITA MONTANA ALTA UMBRIA BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AD UN CORSO DI FORMAZIONE PER GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE NELL'AMBITO DEL PARCO DEL MONTE CUCCO (Legge Regionale 22 febbraio 1994, n. 4 Istituzione

Dettagli

Corso di Formazione per Maestri di Salvamento (Riva del Garda 8 13 maggio 2012)

Corso di Formazione per Maestri di Salvamento (Riva del Garda 8 13 maggio 2012) Corso di Formazione per Maestri di Salvamento (Riva del Garda 8 13 maggio 2012) Martedì 8 maggio 2012 15.00 15.30 Accredito e consegna materiale 15.30 16.00 Saluto delle Autorità. Presidente Sezione Salvamento

Dettagli

INDIZIONE DEL CORSO ALLIEVO ALLENATORE PRIMO LIVELLO GIOVANILE 2013/2014

INDIZIONE DEL CORSO ALLIEVO ALLENATORE PRIMO LIVELLO GIOVANILE 2013/2014 INDIZIONE DEL CORSO ALLIEVO ALLENATORE PRIMO LIVELLO GIOVANILE 2013/2014 I Centri di Qualificazione Provinciale, in collaborazione con il Centro di Qualificazione Regionale e le Commissioni Provinciali

Dettagli

Il Direttore. rende noto il seguente AVVISO DI SELEZIONE DI PERSONALE

Il Direttore. rende noto il seguente AVVISO DI SELEZIONE DI PERSONALE In forza della delibera del Consiglio di Amministrazione del 09/07/2015 che prevede l assunzione di più profili a tempo indeterminato entro i termini previsti dal comma 118 dell art. 1, L. 190/2014 affinché

Dettagli

In partnership con. Direzione Generale Territoriale del Sud e della Sicilia Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

In partnership con. Direzione Generale Territoriale del Sud e della Sicilia Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti In partnership con Politecnico di Bari Direzione Generale Territoriale del Sud e della Sicilia Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti PROVINCIA DI BARI AVVISO PUBBLICO BA/08/2011 P.O.R. PUGLIA

Dettagli

Ordinamento e Formazione degli Istruttori Istituzionali UITS. Unione Italiana Tiro a Segno

Ordinamento e Formazione degli Istruttori Istituzionali UITS. Unione Italiana Tiro a Segno Ordinamento e Formazione degli Istruttori Istituzionali UITS Unione Italiana Tiro a Segno Ottobre 2010 ART. 1 ORDINAMENTO Gli Istruttori dell attività Istituzionale vengono distinti secondo le seguenti

Dettagli