PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PORTIERATO IN PLESSI UNIVERSITARI CIG DOMANDE FREQUENTI:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PORTIERATO IN PLESSI UNIVERSITARI CIG 0549463734 DOMANDE FREQUENTI:"

Transcript

1 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PORTIERATO IN PLESSI UNIVERSITARI CIG DOMANDE FREQUENTI: D.: Si riscontra dalla documentazione di gara che [ ] la ditta appaltatrice è tenuta ad utilizzare per l esecuzione del servizio il personale già impiegato dall impresa cessante [ ] indicato in 80 unità complessive, a tal proposito, si chiede di specificare, al fine di formulare un offerta congrua: l anzianità di servizio del personale predetto; l eventuale numero di risorse part-time. R.: Si veda chiarimento di carattere generale pubblicato sul sito web dell Università. D.: si chiede di confermare, in caso di partecipazione alla gara da parte di un consorzio stabile, di cui all art. 34 co. 1 lett. c) del D.Lgs. 163/2006, che l atto costitutivo e lo statuito potranno essere prodotti anche a mezzo di autocertificazione resa ai sensi del DPR 445/2000. R.: Per quanto riguarda le modalità di presentazione dell Atto Costitutivo e dello Statuto da parte di un consorzio stabile, si ritiene che gli stessi debbano essere presentati in copia conforme all originale in conformità all art.47 del D.P.R. n.455/2000. D.: A pag. 9 del disciplinare di gara manca il riferimento al punto 159: trattasi di un errore nella numerazione progressiva o manca una prescrizione di gara? R.: Si evidenzia che a pag. 9 del disciplinare di gara, per mero errore materiale, nella numerazione progressiva relativa al contenuto della dichiarazione sostitutiva è saltato il numero 15). D.: a pag. 10 del disciplinare di gara, lett. f) è richiesta la presentazione del certificato di qualità, in originale o copia autentica, in corso di validità, secondo le norme europee ISO UNI EN Data la specificità del servizio oggetto d appalto, la scrivente ritiene che il certificato di qualità debba ricomprendere la specifica attività di portierato e non possa quindi riportare attività generiche, non riconducibili all attività oggetto di gara. Pertanto si chiede di chiarire quale debba essere l oggetto dell attività certificata in qualità. R.: Trattandosi di un appalto per l affidamento del servizio di portierato, è necessario che il certificato di qualità, in originale o copia autenticata, sia inerente al servizio in parola. D.: a pag. 14 del disciplinare di gara vengono elencati al punto e) i documenti da presentare a dimostrazione dei requisiti di capacità economica-finanziaria e tecnico-organizzativa. Tale dimostrazione, per i sottopunti 2 e 3, deve avvenire mediante presentazione di copia dichiarata conforme all originale dei contratti e delle relative fatture emesse da cui si evinca il fatturato dei servizi svolti nel triennio di riferimento e dei certificati emessi dai rispettivi committenti attestanti la regolare esecuzione dei contratti. Si chiede di chiarire se per copia dichiarata conforme all originale si intende una dichiarazione a firma dell impresa partecipante accompagnata da copia fotostatica del documento di identità del sottoscrittore, ai sensi dell art. 47 del DPR 445/2000. R.: La modalità indicata perché una copia possa essere dichiarata conforme all originale è una di quelle previste dalla normativa in materia contenuta nel D.P.R. 445/2000. D.: a pag. 15 del disciplinare di gara sono riportati gli elementi di valutazione dell offerta tecnica. Al punto c) qualificazione e formazione del personale è richiesto il possesso di attestato per la prevenzione incendio per gli addetti al servizio valutato con 0,2 punti per ogni addetto in possesso dell attestato, fino ad un massimo di 6 punti attribuibili. L allegato X al decreto del Ministero dell interno 10/3/98 classifica le strutture universitarie come ad alto rischio incendio, così come ribadito dal D.lgs. 81/2008. lo stesso decreto prevede, la presenza obbligatoria di personale

2 incaricato dell attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, dotato appunto di attestato di idoneità tecnica di cui all art. 3 della Legge 28/11/1996,. N. 609 ad alto rischio incendio rilasciata esclusivamente dal Comandi Provinciali dei vigili del Fuoco. Questo aspetto fondamentale esclude pertanto la possibilità di utilizzo, per l incarico citato, di personale dotato di abilitazioni a basso o medio rischio incendio rilasciate da enti certificatori diversi da i Comandi provinciali dei Vigili del Fuoco. Ne deriva che dovrà certamente essere considera utile, ai fini dell attribuzione del punteggio di cui sopra, l esibizione, da parte di imprese concorrenti alla presente gara, esclusivamente di abilitazioni alla prevenzione degli incendi in ambienti classificati ad alto rischio incendio ai sensi dell art. 3 della L. n. 609/1996. Vogliate cortesemente chiarire se verranno attribuiti i punteggi solo alle imprese che indicheranno il possesso di attestati alto rischio incendio oppure anche a quelle che indicheranno il possesso di attestati a basso o medio rischio incendio alla luce della inutilizzabilità degli stessi ai fini della prevenzione incendi in plessi universitari. R.: Il D.M stabilisce, in attuazione del d.lgs. n. 626/1994, abrogato dal d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i., i criteri per la valutazione dei rischi di incendio nei luoghi di lavoro ed indica le misure di prevenzione e di protezione antincendio da adottare. Infatti, ai sensi dell art. 17 del d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i. il Datore di lavoro ha l obbligo di effettuare una valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori e, ai sensi dell art. 18 lett. b), di designare preventivamente i lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell'emergenza. All esito della valutazione dei rischi di incendio il datore di lavoro provvede a fornire ai lavoratori incaricati dell'attività di prevenzione incendi (e non a tutti i dipendenti) un'adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico. I contenuti minimi dei corsi di formazione sono correlati alle tipologie di attività che vengono svolte nei luoghi di lavoro ed al livello di rischio di incendio delle stesse, nonché agli specifici compiti affidati ai lavoratori. Ai sensi degli allegati IX e X del DM le Università sono annoverate, per analogia con le scuole e gli uffici con oltre 500 dipendenti, tra le attività e i luoghi a rischio di incendio elevato per cui, in conformità al dettato del comma 3 dell art.6 del DM citato e delle disposizioni contenute nel D.lgs. n. 81/2008 e s.m.i., questa Amministrazione si è già dotata di squadre di lavoratori adeguatamente formate ed in possesso dell attestato di idoneità tecnica rilasciato dai vigili del fuoco ai sensi della legge n. 609/1996, in grado di intervenire, in caso di incendio, a tutela dell incolumità di tutte le persone e beni presenti. Ne consegue che i lavoratori dipendenti da ditte appaltatrici che prestano servizio presso questa Amministrazione non rientrano tra i lavoratori incaricati facenti parte delle squadre antincendio, per cui non hanno l obbligo di possedere l attestato di idoneità tecnica citato. Pertanto, ai fini della valutazione dell offerta tecnica relativa alla procedura di gara in oggetto la Commissione giudicatrice attribuirà il punteggio previsto dal disciplinare di gara. D.: Relativamente all offerta economica, il disciplinare a pag 13 prescrive che la stessa debba essere formulata come segue: 1) prezzo complessivo offerto per l appalto espresso in cifre ed in lettere con due decimali al massimo (non si terrà conto delle eventuali altre cifre); 2) ribasso percentuale unico sull importo a base d asta; 3) tariffa oraria unica del servizio; 4) consistenza numerica degli addetti e relativo livello d inquadramento; 5) costo orario per livello e costo totale manodopera nel triennio; 6) monte ore assegnate per ciascun livello per il triennio; L art.11 comma 3 del Capitolato speciale d appalto recita: la Ditta appaltatrice è tenuta inoltre, con le modalità ed i limiti di cui al C.C.N.L. ed agli accordi territoriali integrativi del medesimo, ad utilizzare per l esecuzione del servizio di cui al presente Capitolato il personale già impiegato dall impresa cessante dal medesimo servizio, impegnandosi altresì al rispetto delle norme in materia di salvaguardia dell occupazione per i lavoratori del settore in questione. L allegato agli atti di gara denominato Dati tecnici indicativi riporta esclusivamente la consistenza numerica e relativi livelli di inquadramento degli operatori attualmente addetti al servizio di portierato in plessi universitari. Nessun accenno viene fatto da parte di codesto Ente al monte ore già assegnato a ciascun lavoratore suddiviso per ciascun livello lavorativo.

3 Com è noto, ai sensi dell art.4 del CCNL per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati multi servizi e di tutta la Norma Giuslavoristica, non è possibile da parte dell impresa appaltatrice variare il monte ore assegnato a ciascun lavoratore per ciascun livello, così come risultante dal contratto di assunzione del medesimo in caso i appalto, come questo, in cui non vi è variazione del monte ore complessivo, addirittura aumentato rispetto alla passata gara. Pertanto, l impresa aggiudicatrice dell appalto de quo dovrà, ai sensi della lex generalis del CCNL per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati multiservizi, così come ribadito dalla lex specialis di gara, necessariamente mantenere il monte ore/percentuale di part-time o full time, assegnato ai lavoratori aventi diritto, oggi impiegati nell appalto. Altresì, posto che l offerta economica deve, a pena esclusione, indicare la consistenza numerica degli addetti, il relativo livello di inquadramento, il costo orario per livello, il costo totale della manodopera nel triennio e il monte ore assegnate per ciascun livello nel triennio. L indicazione da parte del Vostro spettabile Ente, fra gli atti di gara, dell esatta indicazione del monte ore attribuito per livello di inquadramento consente la compatibilità delle offerte, altrimenti del tutto aleatoria e impraticabile. Infatti, in caso di assenza di indicazione da parte del Vostro spettabile Ente del monte ore per ciascun addetto e per ciascun livello, da rispettarsi obbligatoriamente ai sensi dell art. 4 del predetto CCNL, produrrebbe delle offerte non solo illecite, ma altresì non comparabili, in quanto certamente gli offerenti limiterebbero al minimo l utilizzo del monte ore dei terzi livelli (quasi tutti i lavoratori impiegati), aumentando artificiosamente l utilizzo degli addetti al secondo livello (la minima parte), diminuendo quindi la tariffa oraria media a proprio indebito vantaggio. Inoltre, non verrebbe rispettata la par condicio tra i partecipanti in quanto solo la scrivente impresa sarebbe, ovviamente, relegata al pieno rispetto dei dettami del CCNL avendo tutti i lavoratori già alle proprie dipendenze e quindi obbligata alla conseguente corretta assegnazione del monte ore per ciascun livello derivante dallo status quo lavorativo. Vi chiediamo pertanto, di pubblicare il monte ore assegnato per ciascun livello nel triennio, qui allegato, ai fini dell applicazione dei dettami normativi di gara e di CCNL. R.: All appalto si applicano le condizioni di cui alla lett. a) dell art.4 del CCNL per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi, in base al quale in caso di cessazione di appalto a parità di termini, modalità e prestazioni contrattuali l impresa subentrante si impegna a garantire l assunzione, senza periodo di prova, degli addetti esistenti in organico sull appalto risultanti da documentazione probante che lo determini almeno 4 mesi prima della cessazione stessa, salvo casi particolari quali dimissioni, pensionamenti, decessi. All uopo si pubblicano le tabelle relative all elenco del personale suddiviso per mansione, livello percentuale di part-time di assunzione e relative ore contrattuali settimanali corrispondenti. D: Per quanto attiene al personale delle sale lettura dell Università a bari e a Taranto era assunto per un servizio a carattere temporaneo che avrebbe dovuto ultimarsi in data Poiché tale servizio è oggi parte integrante dell appalto, il personale oggi impiegato ha maturato, ai sensi dell art. 10 del CCNL multiservizi il diritto al passaggio al II livello. R:Si evidenzia che, nel calcolo dell importo dell appalto, i lavoratori addetti alle sale lettura sono già stati considerati di secondo livello. D.: in relazione al possesso del certificato di iscrizione nel registro della competente CCIA, o documenti equipollenti per soggetti residenti in altri stati dell Unione Europea, per attività di portierato, si chiede se sia sufficiente il possesso del certificato con le seguenti caratteristiche: ATTVITA : pulizia e lavori di verniciatura, disinfezione e sanificazione, disinfestazione e derattizzazione, servizi di facchinaggio e movimentazione merci; OGGETTO SOCIALE ESTRATTO : servizi di centralino, reception, accoglienza, biglietteria, assistenza al pubblico, accompagnamento, valorizzazione e promozione delle opere e degli spazi; R.: Il certificato camerale dovrà espressamente prevedere l attività di portierato.

4 D.: in merito all eventuale partecipazione in raggruppamento di imprese si richiede se i requisiti di carattere generale possano essere posseduti con la seguente suddivisione. L 80% impresa capogruppo e 20% impresa mandataria; R.: Il Disciplinare di gara a pag. 5 prevede espressamente che Il requisito relativo al fatturato specifico, di cui alla lettera i), dev essere soddisfatto dal raggruppamento o dal consorzio nel suo complesso con la precisazione che detti requisiti devono essere posseduti almeno al 40% dall impresa capogruppo mandataria o indicata come tale nel caso di raggruppamento non ancora costituito oppure, in caso di consorzio, da una delle imprese consorziate che partecipano alla presente procedura di gara, mentre il restante 60% dovrà essere posseduto cumulativamente dalle mandanti o dalle imprese consorziate concorrenti ciascuna delle quali dovrà possedere almeno il 10%. Così come disposto dal comma 2 del d.p.r. n. 554/1999 che conclude affermando che L impresa mandataria in ogni caso possiede i requisiti in misura maggioritaria. Ne deriva che è possibile che l impresa capogruppo possieda l 80% dei requisiti e l impresa mandataria il 20%. D.: in riferimento alla dicitura riportata a pag. 13) del disciplinare ovvero saranno dichiarate inammissibili, ai sensi dell art. 87, co. 3 del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii., le offerte nelle quali il costo medio orario del lavoro risulti inferiore al costo stabilito dal CCNL per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi così come determinato nelle tabelle Ministeriali sia a livello nazionale che provinciale (Bari e Taranto), e come risulta dalle tabelle FISE aggiornate. Si chiede di specificare quali siano i valori suddivisi per livello al di sotto dei quali le aziende saranno automaticamente escluse. R.: Il costo medio orario del lavoro del personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati multiservizi così come previsto nelle tabelle Ministeriali e nelle tabelle del FISE (aggiornate nel mese di giugno 2009) e che rappresenta la soglia incomprimibile al di sotto della quale l offerta è inammissibile è il seguente: BARI: I livello II livello III livello IV livello V livello 14,55 15,25 15,95 16,75 17,67 TARANTO: I livello II livello III livello IV livello V livello 14,24 14,93 15,63 16,44 17,34 D.: per quanto riguarda l Allegato DATI TECNICI INDICATIVI si chiede di integrare tali informazioni con l indicazione dei parametri contrattuali ossia di indicare le ore settimanali/annuali di inquadramento dei singoli lavoratori dichiarati. R.: Si veda chiarimento di carattere generale pubblicato sul sito web dell Università. D.: Il punto I soggetti ammessi a partecipare del disciplinare di gara prevede la partecipazione alla procedura di gara in oggetto di consorzi di cui all art. 34 co. 1, lett. b), tra i quali consorzi di cooperative di produzione e lavoro tenuti ad indicare in sede di offerta l elenco dei consorziati e a questi ultimi è fatto divieto di partecipare alla gara in qualsiasi altra forma. L art. 37 co. 7 del D.Lgs. 163/2006 prevede il divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti. I consorzi di cui all art. 34, co. 1 lett. b9, sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre: a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio che sia il consorziato, in caso di inosservanza di tale divieto si applica l art. 353 del Codice Penale.

5 R.: L art. 37 comma 7 del d.lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii. prevede espressamente che i consorzi di cui all art. 34 comma 1 lett. b) sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; ciò significa che qualsiasi altra società consorziata che non è stata indicata dal consorzio come esecutrice dei lavori può partecipare alla medesima gara in altra forma. D.: Al punto 12) del disciplinare di gara è richiesto un importo relativo ai servizi analoghi a quelli oggetto della gara; si chiede se il servizio di custodia armata è equiparabile al servizio oggetto di gara. R.: Trattandosi di un appalto per l affidamento del servizio di portierato, per servizi analoghi, di cui al punto 12 del disciplinare di gara si devono intendere soltanto i servizi di portierato che l impresa ha eseguito nel triennio considerato. D.: Si chiede se la formattazione prevista dal capitolato (times new romans 12) deve essere utilizzata anche nelle tabelle eventualmente inserite nell elaborato tecnico. R.: Nel Disciplinare di gara a pag. 12, relativamente all offerta tecnica, è previsto che la relazione tecnica non debba superare le 40 pagine di formato A4, carattere Times New Roman 12. Tale prescrizione è vincolante anche in caso di inserimento di tabelle nel corpo della relazione. D.: con riferimento al disciplinare e al capitolato, nello specifico riguardo al V, dove vengono enunciati gli elementi di valutazione dell offerta tecnica, si chiede: - nella parte A sistema organizzativo di fornitura del servizio punto 2 vengono chieste le modalità organizzative di intervento con analisi dei rischi e delle vulnerabilità con indicazione dettagliata delle contromisure tecnico-organizzative, ( ) ;si chiede cosa si intende per modalità organizzative di intervento negli immobili interessati dal servizio, con analisi dei rischi? Si intende la valutazione dei rischio come previsto dal D.Lgs. 81/2008? R: Il concorrente deve descrivere le modalità tecnico-organizzative con cui intende svolgere il servizio considerando gli immobili interessati, la loro ubicazione le eventuali situazioni di rischio e proporre le possibili soluzioni anche innovative. D: nel punto 5 viene assegnato punteggio alle tipologie di attrezzature tecnico-strumentali che verranno utilizzate. Per ogni attrezzatura utilizzata verrà assegnato 0,2 punti per un max di 1 punto. Se la ditta X presenta numero 5 attrezzature, totalizzando 1 punto, e la ditta Y presenta numero 7 attrezzature, quale sarà il punteggio assegnato alla ditta Y? R: Per il punto 5 parte A) degli elementi di valutazione dell offerta tecnica il punteggio sarà attribuito nel seguente modo: 0,2 punti per ogni tipologia, complessivamente considerata, di attrezzature e tecnologie sino ad un max di punti 1. Pertanto, saranno prese in considerazione massimo 5 tipologie di attrezzature. D: Nei punti 1 e 2 del paragrafo B) migliorie e/o servizi aggiuntivi si presenta una situazione simile a quella descritta nel quesito precedente ovvero per ogni prestazione e/o per ogni singola miglioria viene riconosciuto un punteggio già prefissato. Si chiede se due concorrenti presentano un numero di migliorie e prestazioni così composte: ditta X n 5 prestazioni e n 6 migliorie, Ditta Y n 6 prestazioni e n 7 migliorie, come verrò assegnato il punteggio? R: Per i punti 1 e 2 parte B) degli elementi di valutazione dell offerta tecnica il punteggio sarà attribuito nel seguente modo: punti 2 per ogni prestazione e per ogni miglioria e/o servizio aggiuntivo sino ad un massimo di punti 10 per ciascuna voce. Pertanto saranno prese in considerazione sino ad un massimo di 5 prestazioni e 5 migliorie e/o servizio. D: Nel punto 1 del paragrafo B) migliorie e/o servizi aggiuntivi viene assegnato punteggio alle prestazioni legate agli impianti tecnologici con precisa indicazione dell ubicazione. Cosa si intende per impianti tecnologici? R: Impianto tecnologico: L Impianto è il complesso delle macchine, delle attrezzature e degli ambienti necessari allo svolgimento di un attività, all attuazione di un processo produttivo. Tecnologico: relativo alla tecnologia che è lo studio dei materiali, delle macchine e dei

6 procedimenti tecnici da impiegarsi nella produzione di beni e servizi [Dizionario di Italiano, Garzanti, 2005]. D: Nei punti 1 e 2 del paragrafo C) viene assegnato un punteggio per ogni addetto in possesso di attestato o per ogni corso di aggiornamento; se una società possiede n 30 attestati di prevenzione incendi e effettuerà n 5 corsi di aggiornamento e un altra ne possiede n 56 e effettuerà n 6 corsi di aggiornamento come viene assegnato il punteggio? R.: Per i punti 1 e 2 parte C) degli elementi di valutazione dell offerta tecnica il punteggio sarà attribuito nel seguente modo: 0,2 punti per ogni addetto in possesso dell attestato per la prevenzione incendi sino ad un max di 6 e n.1 punto per ogni corso di aggiornamento sino ad un max di 4. Pertanto saranno presi in considerazione sino ad un massimo di 30 addetti in possesso dell attestato e sino ad un massimo di 4 corsi di aggiornamento. D: Ai fini dell attribuzione del punteggio previsto al punto C Qualificazione e Formazione del personale e precisamente al punto 1 Possesso di attestato per la prevenzione incendi per gli addetti al servizio: per ogni addetto in possesso dell attestato si chiede se tali punteggi saranno attribuiti a chi darà la possibilità di formare talune unità o a chi già possiede tali attestati, atteso che su tali procedure vige l obbligo del passaggio diretto del personale. Si ritiene che la seconda ipotesi non sia da prendere in considerazione nella formulazione di tale criterio atteso che contravverrebbe al principio della par condicio. R: Il possesso dell attestato di cui al punto 1 parte C) del disciplinare di gara dev essere riferito ai propri dipendenti addetti a servizi di portierato entro i termini di scadenza della presente gara. D: Premesso che il CCNL del settore dei servizi di pulizia prevede espressamente l obbligo, da parte di qualsiasi società, consorzio o cooperativa di lavoro, dell assorbimento di tutto il personale presente in un determinato appalto a tutela dell occupazione, dovendo pertanto garantire i livelli occupazionali e i relativi parametri orari, chiediamo il monte ore settimanale e/o mensile da parametro contrattuale di ciascun dipendente. R: Si veda chiarimento di carattere generale pubblicato sul sito web dell Università. D: Si richiede se sulla documentazione da Voi richiesta (dichiarazioni, certificati, ecc.) è necessaria l autentica dell amministratore dell azienda o autentica notarile. R: La documentazione richiesta (dichiarazioni certificati ecc.) per la partecipazione all appalto in oggetto dev essere presentata in conformità alle disposizioni del D.P.R. 445/00. D: Al fine della corretta formulazione dell offerta tecnica ed economica dell affidamento in oggetto, si chiedono: Elenco del personale con indicazione della data di assunzione, livello contrattuale, luogo di prestazione del servizio e ore contrattuali settimanali. R: Si veda chiarimento pubblicato sul sito web dell Università e le tabelle contenenti l elenco del personale che attualmente presta servizio di portierato presso questa amministrazione. D: Con riferimento all elemento a) Qualità sub elemento c) Qualificazione e formazione del personale il possesso dell attestato per la prevenzione incendi per gli addetti al servizio è da intendersi riferibile al personale facente parte dell organico aziendale del concorrente? R: Il possesso dell attestato di cui al punto 1 parte C) del disciplinare di gara dev essere riferito ai propri dipendenti addetti a servizi di portierato entro i termini di scadenza della presente gara. D: Si mette in evidenza che a pag. 12 del Disciplinare di gara, manca il riferimento alla lettera M : trattasi di un errore nella elencazione progressiva o manca una prescrizione di gara? R: si precisa che il mancato riferimento, a pag. 12 del disciplinare di gara, alla lettera M), è dovuto ad un errore della progressione nell elencazione relativa ai documenti da inserire nella BUSTA A. D: L articolo III modalità di spedizione del plico e termini di partecipazione alla gara del Disciplinare di gara recita : Il plico dovrà essere recapitato alla stazione appaltante esclusivamente con uno dei

7 seguenti mezzi, a pena di esclusione: raccomandata A/R, posta celere a mezzo del servizio postale di Stato o di ditte autorizzate ad espletare tale servizio ovvero tramite corriere autorizzato Si chiede di chiarire se sia ammessa la consegna del plico anche mediante auto prestazione. R: Come previsto dal disciplinare di gara Il plico dovrà essere recapitato alla stazione appaltante esclusivamente con uno dei seguenti mezzi, a pena di esclusione: raccomandata A/R, posta celere a mezzo del servizio postale di Stato o di ditte autorizzate ad espletare tale servizio ovvero tramite corriere autorizzato. Non è ammessa la consegna a mano. Non è prevista la consegna mediante autoprestazione.

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato Enti Locali, Finanze e Urbanistica Direzione generale enti locali e finanze Servizio provveditorato PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA,

Dettagli

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA E IGIENE AMBIENTALE DI IMMOBILI COMUNALI ED AREE URBANE, NONCHE' GESTIONE BAGNI PUBBLICI, LAVORI MANUTENZIONE E PULIZIA FOGNA BIANCA,

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA F.A.Q. (risposte alle domande più frequenti) - 1 - II.2.1) QUANTITATIVO O ENTITA TOTALE L importo totale del presente appalto, subordinatamente

Dettagli

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale?

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale? QUESITO N 1 La ns. Ditta, attestata SOA nelle categorie OG1, OG6 e OS22, tutte in classifica II, sprovvista del Sistema di Qualità Aziendale ISO 9000, può partecipare alla procedura aperta per i lavori

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E IGIENE AMBIENTALE DEGLI IMMOBILI SEDI DEGLI UFFICI GIUDIDIZIARI PER 4 ANNI

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E IGIENE AMBIENTALE DEGLI IMMOBILI SEDI DEGLI UFFICI GIUDIDIZIARI PER 4 ANNI DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E IGIENE AMBIENTALE DEGLI IMMOBILI SEDI DEGLI UFFICI GIUDIDIZIARI PER 4 ANNI ART 1 OGGETTO DEL SERVIZIO La gara ha per oggetto: il servizio

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

ERRATA CORRIGE CHIARIMENTI

ERRATA CORRIGE CHIARIMENTI Oggetto: GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DI SANIFICAZIONE ED ALTRI SERVIZI PER GLI ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE ID 1460 L errata corrige e i chiarimenti della

Dettagli

9. È possibile considerare equipollente alla OG9, ai fini della partecipazione alla gara in oggetto altra/altre categoria/categorie quale\i OG10, OG11 oppure OS30? No, non vi sono categorie equipollenti

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37, e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del

Dettagli

RISPOSTE A CHIARIMENTI

RISPOSTE A CHIARIMENTI Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO Legge Regionale n.5 del 14/04/2009 Sede Legale Viale Strasburgo n.233 90146 Palermo -Tel 0917801111 - P.I.05841780827 Unità Operativa Complessa

Dettagli

GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA

GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA Sulla base di quanto stabilito al punto 8 del documento Modalità presentazione domanda

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:289311-2010:text:it:html I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli

QUESITI PARTE TERZA Procedura aperta per l appalto del servizio di portierato in plessi universitari

QUESITI PARTE TERZA Procedura aperta per l appalto del servizio di portierato in plessi universitari QUESITI PARTE TERZA Procedura aperta per l appalto del servizio di portierato in plessi universitari Quesito n. 14) 1)È ammesso in gara chi abbia registrato, negli ultimi tre esercizi finanziari, un fatturato

Dettagli

AVVISO RISPOSTE AI CHIARIMENTI RICHIESTI DAI CONCORRENTI

AVVISO RISPOSTE AI CHIARIMENTI RICHIESTI DAI CONCORRENTI PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ARMATA, CUSTODIA-PORTIERATO E ALTRI SERVIZI PER LE SEDI E GLI IMMOBILI DELLA REGIONE LAZIO AVVISO RISPOSTE AI CHIARIMENTI RICHIESTI

Dettagli

CCNL vigente per dipendenti da Istituti e Imprese di vigilanza privata e, pertanto, si tratta di un

CCNL vigente per dipendenti da Istituti e Imprese di vigilanza privata e, pertanto, si tratta di un Q : Con riferimento a quanto indicato all ultimo capoverso dell art. 1 parte I del Capitolato di gara si chiede di precisare se la procedura di cambio appalto debba essere attivata obbligatoriamente sia

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI PERVENUTE

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI PERVENUTE Repp. nn. 213002 07 (lotto n. 1, CIG 5306357053 - lotto n. 2, CIG 5306372CB0 - lotto n. 3, CIG 5306666F4D - lotto n. 4, CIG 5306676790 - lotto n. 5, CIG 53066870A6 - lotto n. 6, CIG 5306696811); Repp.

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

FAC SIMILE DICHIARAZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI

FAC SIMILE DICHIARAZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI AZIENDA MOBILITÀ E TRASPORTI S.p.A. di GENOVA FAC SIMILE ZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI 1/9 BANDO PUNTO III).1.4 - ZIONE LETTERE

Dettagli

SERVIZIO DI PORTIERATO

SERVIZIO DI PORTIERATO QUESITO n. 1 Siamo con la presente a richiedere se, per quanto attiene la capacità economica e finanziaria delle società partecipanti, nel caso in cui il concorrente (sia esso in solitaria o in RTI) non

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

SETTORE AMMINISTRAZIONE E RISORSE UMANE Responsabile Unico del Procedimento: dott. Daniele Carletti 011/4992324 011/4992398 AVVISO ESPLORATIVO

SETTORE AMMINISTRAZIONE E RISORSE UMANE Responsabile Unico del Procedimento: dott. Daniele Carletti 011/4992324 011/4992398 AVVISO ESPLORATIVO SETTORE AMMINISTRAZIONE E RISORSE UMANE Responsabile Unico del Procedimento: dott. Daniele Carletti 011/4992324 011/4992398 Prot. n. (in originale) Venaria Reale, 29.06.2015 AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE

Dettagli

AVVISO DI CHIARIMENTI

AVVISO DI CHIARIMENTI AVVISO DI CHIARIMENTI Oggetto: richiesta di chiarimenti sul bando sul disciplinare di gara e documentazione allegata in riferimento alla Gara n.481646 CIG 0414442859 finalizzata all acquisizione di servizi

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA Busta A) ALLEGATO 1 P.ZZA IV NOVEMBRE 4 AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE VOLONTARIA E COATTIVA DELL ICI-IMU, TARSU, ICP E DPA, COSAP, SANZIONI AMMINISTRATIVE E VERBALI

Dettagli

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012 CHIARIMENTI RICHIESTI RELATIVAMENTE ALLA PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE IN REGIME DI OUTSOURCING DEL SISTEMA INFORMATIVO INFORMATICO AZIENDALE. Chiarimenti richiesti via

Dettagli

OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia presso le sedi del Consiglio Regionale del Piemonte e dei Gruppi consiliari.

OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia presso le sedi del Consiglio Regionale del Piemonte e dei Gruppi consiliari. Marca da bollo 14,62 Mod. ISTANZA OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia presso le sedi del Consiglio Regionale del Piemonte e dei Gruppi consiliari. Presentazione istanza

Dettagli

ALLEGATO C.3 MODELLO DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE RTI COSTITUENDI

ALLEGATO C.3 MODELLO DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE RTI COSTITUENDI Pagina 1 di 5 All Direzione Centrale Amministrazione Settore Approvvigionamenti e Logistica Ufficio Gare e Contenzioso Via Giorgione, 159 00147 - ROMA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II.

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Quesito n. 1: La scrivente impresa avendo acquistato

Dettagli

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti QUESITO N. 1 Buon giorno, con la presente si chiede se nell appalto è compresa la fornitura di materiale di cortesia (carta igienica, asciugamani e sapone). Se così fosse si prega di indicare il numero

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA Centro di Soggiorno per Anziani DOLO (VE) 30031 DOLO (VE) Via Garibaldi 73 Tel. (041) 410192 410039 Fax (041) 412016 (A/AssLetInv) Codice Fiscale 82004730279 Partita Iva 00900180274

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 02/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

Elenco quesiti e risposte

Elenco quesiti e risposte Elenco quesiti e risposte Appalto per le pulizie dell aerostazione passeggeri e delle aree esterne dell Aeroporto di Catania e movimentazione carrelli porta bagagli CIG:31272017E5 1. In riferimento all'allegato

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Ministero delle Infrastrutture e

Dettagli

AVVISO ESPLORATIVO PUBBLICO

AVVISO ESPLORATIVO PUBBLICO C O M U N E D I P A L M A C A M P A N I A P R O V I N C I A D I N A P O L I Via Municipio, 74 tel. 081/8207447 - fax 081/8246065 Ufficio Tecnico - Settore V Mail: utcprotezionecivile@comune.palmacampania.na.it

Dettagli

IL PRESIDENTE. l assenza di personale interno in possesso dei requisiti richiesti o disponibile all incarico; RENDE NOTO

IL PRESIDENTE. l assenza di personale interno in possesso dei requisiti richiesti o disponibile all incarico; RENDE NOTO Prot. n. 4789/C17 Trieste, 24 novembre 2014 CIG: ZF011DE020 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICO QUALE RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA

Dettagli

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari COMUNE DI SARROCH Provincia di Cagliari S E T T O R E S E R V I Z I S O C I A L I AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, FINALIZZATO ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN

Dettagli

ERRATA CORRIGE. A. L ultimo capoverso del par. 4.1 ( Condizioni di partecipazione ) del Disciplinare di gara, il quale recita:

ERRATA CORRIGE. A. L ultimo capoverso del par. 4.1 ( Condizioni di partecipazione ) del Disciplinare di gara, il quale recita: Gara per l affidamento dei servizi di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili, per gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado e per i centri di

Dettagli

QUESITI E RELATIVE RISPOSTE

QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA DI PULIZIA GENERALE DI UFFICI, CABINE DI ESAZIONE, LOCALI CONNESSI ALL ESAZIONE ED ALTRI LOCALI DI PERTINENZA PER GLI ANNI 2013, 2014 E 2015. QUESITI E RELATIVE RISPOSTE

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale Prot. n. 4346/A77 Bologna, 12/05/2015 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICO QUALE RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA - D.LGS. n. 81 del 09.04.2008

Dettagli

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un nell ipotesi che lo scrivente consorzio partecipi avvalendosi di altra impresa per il possesso di requisiti tecnico professionali (per servizi prestati con buon esito nella categoria portierato), e necessario

Dettagli

Risposta: Risposta: Risposta: Risposta:

Risposta: Risposta: Risposta: Risposta: RISPOSTE AI QUESITI - I recenti pareri rilasciati dall'avcp in merito alla richiesta di requisiti economici\finanziari per le aziende che partecipino a procedure di gara, stabiliscono che la stazione appaltante

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Direzione generale dell Assessorato Affari Generali REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Oggetto: Gara d appalto SICPAC. Chiarimenti richiesti.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

SI RENDE NOTO AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

SI RENDE NOTO AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L INDIVIDUAZIONE DELLE IMPRESE DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PUBBLICAZIONE DI BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari COMUNE DI SARROCH Provincia di Cagliari S E T T O R E S E R V I Z I S O C I A L I AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI

Dettagli

C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50121 FIRENZE. Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269. www.casaspa.it

C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50121 FIRENZE. Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269. www.casaspa.it C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50121 FIRENZE Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269 www.casaspa.it Bando di gara con procedura aperta da aggiudicare con il criterio del offerta economicamente più vantaggiosa

Dettagli

Ministero della Difesa

Ministero della Difesa Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione e indirizzo dell amministrazione aggiudicatrice

Dettagli

DISCIPLINARE. Richiesta di preventivi con assegnazione al massimo ribasso avente ad oggetto:

DISCIPLINARE. Richiesta di preventivi con assegnazione al massimo ribasso avente ad oggetto: DISCIPLINARE Richiesta di preventivi con assegnazione al massimo ribasso avente ad oggetto: L affidamento, tramite contratto aperto delle opere di manutenzione elettriche e fornitura di materiale elettrico

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo SOPRINTENDENZA SPECIALE PER IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO ED ETNOANTROPOLOGICO E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTÀ DI VENEZIA E DEI COMUNI DELLA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER AFFIDAMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE Di RESPONSABILE DEI SERVIZI DI PREVENZIONE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

AVVISO PUBBLICO PER AFFIDAMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE Di RESPONSABILE DEI SERVIZI DI PREVENZIONE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO ISTITUTO SUPERIORE ISTRUZIONE SECONDARIA G. TASSINARI COD. NAIS09100C VIA FASANO,13 POZZUOLI 80078 TEL 081 5265754 FAX 081 5266762 E-MAIL NAIS09100C@istruzione.it SITO WEB www.itispozzuoli.it Prot. 3145/c14

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

SCHEMA OFFERTA ECONOMICA

SCHEMA OFFERTA ECONOMICA SCHEMA OFFERTA ECONOMICA Criteri di attribuzione del punteggio all offerta economica. Gara d appalto per il di Servizio di pulizia, presidio, derattizzazione, disinfestazione, disinfezione e facchinaggio,

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445 Timbro della ditta OGGETTO: indagine di mercato col sistema del cottimo fiduciario per la fornitura TARGHETTE IDENTIFICATIVE di CIG: ZE609F9760 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000,

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

MOD. A DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MOD. A DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MOD. A DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000. Il/La sottoscritta/o...... nato/a a...... il...... Legale Rappresentante della Ditta.... nella propria qualità di......,

Dettagli

Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia, igiene ambientale, minuta manutenzione e facchinaggio interno per la sede dell AGCOM di Via Isonzo n. 21/B 00198 Roma Risposte a quesiti:

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Via Roma 2 72023 - Mesagne (Br) tel/fax: 0831 732245 www.comune.mesagne.br.it pec: ambiente@pec.comune.mesagne.br.it SERVIZI AMBIENTALI ED ENERGETICI BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura:

Dettagli

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE Modello A M a r c a da bo l l o da 14,6 2 Al Comune di Cabras P.zza Eleonora, 1 09072 CABRAS OR OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento in concessione della gestione in via sperimentale del Mercato

Dettagli

In merito ai quesiti pervenuti, si riepilogano nel seguito le domande e si forniscono le risposte per ciascun quesito.

In merito ai quesiti pervenuti, si riepilogano nel seguito le domande e si forniscono le risposte per ciascun quesito. RISPOSTA AI CHIARIMENTI PER IL BANDO PER L APPALTO BIENNALE DEI SERVIZI CORRELATI ALL ORGANIZZAZIONE DI EVENTI DI PROMOZIONE DELLA CULTURA SPAZIALE A CARATTERE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PROMOSSI DALL

Dettagli

COMUNE DI OLBIA. Provincia di Olbia-Tempio

COMUNE DI OLBIA. Provincia di Olbia-Tempio COMUNE DI OLBIA Provincia di Olbia-Tempio ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI, PARI OPPORTUNITA, POLITICHE SANITARIE E TUTELA DEGLI ANIMALI BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO Comunità di Accoglienza

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO

BANDO DI GARA D APPALTO BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Indirizzo PIAZZA

Dettagli

Oggetto: Procedura negoziata per pronti contro temine. Lettera d invito.

Oggetto: Procedura negoziata per pronti contro temine. Lettera d invito. Settore Bilancio, Programmazione Economica e Tributi Resp. Procedimento: Dott. Luca Pontiggia Resp. Istruttoria: Dott.ssa Mariagrazia Matera Spett.le Intermediario Finanziario Fax n.. Monza, Oggetto: Procedura

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI CASEERTA Via Unità Italiana 28 81100 CASERTA

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI CASEERTA Via Unità Italiana 28 81100 CASERTA AZIENDA SANITARIA LOCALE DI CASEERTA Via Unità Italiana 28 81100 CASERTA Questa Azienda indice la seguente gara: Procedura negoziata per la fornitura e messa in opera chiavi in mano in economia ai sensi

Dettagli

ALLEGATO 1 - DICHIARAZIONE DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA. nato a... il... residente nel Comune di...(...) Stato... via..

ALLEGATO 1 - DICHIARAZIONE DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA. nato a... il... residente nel Comune di...(...) Stato... via.. ALLEGATO 1 - DICHIARAZIONE DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA Codice CUP: E29D09000100007 Codice CIG: 0985907C2E (1) Il /la sottoscritto/a...... nato a...... il... residente nel Comune di......(...)

Dettagli

I.V.A. 06043731006 8/ 2007-1. STAZIONE APPALTANTE:

I.V.A. 06043731006 8/ 2007-1. STAZIONE APPALTANTE: Compagnia Trasporti Laziali Società Regionale S.p.A. Partita I.V.A. 06043731006 Avviso di Procedura Ristretta, per via telematica n. 8/ 2007 (art. 220 e 85 del D.lgs n.163/2006, - All. XIII lett. B D.lgs

Dettagli

2 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZI ALI E PARI OPPORTUNI TA SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE/DICHIARAZIONE

2 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZI ALI E PARI OPPORTUNI TA SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE/DICHIARAZIONE 1 SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE/DICHIARAZIONE ALLEGATO (a) Oggetto della gara: PROCEDURA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI Durata un anno dall'aggiudicazione definitiva della gara.. CIG:

Dettagli

COMUNE DI CASTELVENERE

COMUNE DI CASTELVENERE Prot. N 4267 del 30/06/2014 AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO per manifestazione d interesse all affidamento dei LAVORI DI SISTEMAZIONE STRADA COMUNALE BACCALA tramite procedura negoziata ex art. 122 comma 7

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTO PERVENUTE

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTO PERVENUTE Repp. 124 129/2010 Repp. 130 135/2010 - Servizio di pulizia ed affini da effettuarsi sul patrimonio dell Aler e del Comune di Milano. RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTO PERVENUTE D1: In riferimento

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I

C O M U N E D I G A L L I P O L I BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI LOCALI DEL CASTELLO DEMANIALE DI GALLIPOLI CON MESSA IN SICUREZZA, APERTURA E CHIUSURA, RISCOSSIONE TICKET VISITATORI E GUIDA

Dettagli

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesito n.1 Bando di gara Sezione II, punto 1.1 Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice e punto

Dettagli

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE OGGETTO: Gara, procedura aperta, per l affidamento del servizio di pulizia e sanificazione del Presidio Ospedaliero di Cassino Chiarimenti forniti a seguito di quesiti posti da soggetti interessati alla

Dettagli

GARA D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE E

GARA D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE E GARA D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE E MESSA A NORMA DELL EDIFICIO SCUOLA MEDIA PIERO CIRONI (GARA N. 411). Modello di autocertificazione / dichiarazione sostitutiva

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Servizio di Prevenzione e Protezione Via Celso Ulpiani (ex palazzo CEDAM) 70125 BARI (Italia) Tel. +39.080.5712425-6 Fax +39.080.5712427 Università degli Studi di Bari - Aldo MORO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE

Dettagli

Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Non si ritiene assolto l'obbligo di dimostrazione dei requisiti di partecipazione ex art. 48 del D. Lgs. 163/2006 qualora vengano prodotti documenti aventi ad oggetto servizi difformi da quelli dichiarati

Dettagli

QUESITO RISPOSTA QUESITO

QUESITO RISPOSTA QUESITO Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Approvvigionamenti e Provveditorato Ufficio II Roma, 11/03/2010 Prot. N. 0000840 OGGETTO: procedura ristretta

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art. DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Il presente disciplinare di gara ha

Dettagli