CoComoda. ABBIGLIAMENTO e ACCESSORI DONNA. di A. Brenna

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CoComoda. www.cocomoda.it. ABBIGLIAMENTO e ACCESSORI DONNA. di A. Brenna"

Transcript

1

2 AD: PUBBLIEDITORI S.R.L. CoComoda di A. Brenna ABBIGLIAMENTO e ACCESSORI DONNA Via Provinciale per Lecco Lipomo (Como) - Tel Via Bellinzona 13 Zona Villa Olmo - Como - Tel Seguici su

3 Il saluto del Presidente Vorrei anzitutto ringraziare chi mi ha preceduto e quanti hanno lavorato e tuttora lavorano per rendere unica questa splendida manifestazione. Ho accettato questo incarico con grande entusiasmo e già in questo primo mese di connubio ci siamo molto dati da fare per rilanciare la tradizione del Palio del Baradello e in ottica futura, per farla ulteriormente crescere. Come Palio ci siamo preposti un obiettivo: diffondere il messaggio di far cultura divertendosi. Non solo un mese all anno. Stiamo studiando nuovi eventi per valorizzare il palio anche in altri periodi dell anno, potenziando l offerta medievale che da sempre caratterizza la nostra città. La ricchezza storica di Como piace ai turisti e piace anche alle scuole: dovremo dunque insistere anche su queste due strade. Il Palio deve tornare ad essere una manifestazione partecipata dai comaschi, una manifestazione che vuole attirare altre contrade, ospitare altri paesi, che vuol diffondersi all estero e far parlare di sè. Sappiamo che la visibilità che riusciamo ad ottenere può solo dare ulteriore lustro alla nostra città. Sono anche felice di annunciare che il Palio sarà inserito all interno del concorso internazionale di fotografia che annualmente si svolge a Cernobbio. E grande è anche la soddisfazione per il nuovo connubio con il FAI, con il quale avviamo quest anno un percorso che proseguirà negli anni. La prestigiosa collaborazione si concretizzerà in occasione della giornata dedicata alle scuole, sabato 21 settembre. A tutte queste novità ovviamente saranno affiancati i tradizionali giochi e la cena medievale, il corteo e le sfilate in più punti di Como. Concludo ringraziando l Amministrazione comunale, che ci ha aperto le porte e offerto collaborazione anche per questa 33esima edizione. La speranza è che questa possa essere una vera rinascita, per il Palio, per la cultura storica cittadina, per Como. Buon divertimento a tutti Il presidente Associazione Cavalieri Palio del Baradello, Laura Bordoli Alcune foto della conferenza stampa di presentazione con la neo Presidente Laura Bordoli e l Assessore al Turismo del Comune di Como Luigi Cavadini. Qui sopra le corone e i costumi del Barbarossa, di Beatrice di Borgogna e della castellana di Tavernola, ricamati a mano Testata reg. 14/04 Trib. Como Dir. Resp. Alessandro Gini - Grafica e stampa: Nuovaera Comunica la tua immagine srl Fonti: si ringraziano Sergio Masciadri, Mauro Fuggiaschi, Pietro Berra, Nicoletta Brenna Foto: Vanna Schiera, Stefano Tagliabue, Lorena Ciceri, Patrizia Tettamanti, archivio Nuovaera Contatti con la redazione: - Contatti con l associazione: 3

4

5 Como, Milano e la figura amica del Barbarossa Per i Comaschi il Palio del Baradello potrebbe essere a tutti gli effetti una sorta di festa del Ringraziamento. Un grazie da tributare, seppur a distanza di secoli, a Federico I detto il Barbarossa, che nel marzo del 1159, con l appoggio delle stesse milizie lariane, riuscì finalmente a liberare Como dal giogo della dominazione milanese che da oltre 30 anni regnava sprezzante: da quando il 6 Agosto 1127, con l incendio e il saccheggio di Como ad opera dei Milanesi, si concludeva una guerra durata 10 interminabili anni. In quell occasione la rabbia dei vincitori fu tremenda, con i Milanesi che rasero al suolo le mura della città appena conquistata, non prima però di aver distrutto e saccheggiato le case, ammazzato donne, vecchi e bambini. Negli anni a seguire vietarono la costruzione di case in pietra e ogni forma di commercio al di fuori della città. Ad ogni dimostrazione di dissenso da parte dei lariani, bastava una semplice freccia infuocata per distruggere una Como ormai prevalentemente costruita in legno. Quando l imperatore Federico Barbarossa arrivò a Como per chiedere l intervento di milizie armate a fianco del suo esercito, gli furono pertanto concessi tutti gli onori del caso, oltre ad un sì incondizionato. Per diversi giorni si susseguirono tornei e feste, le stesse che oggi i rioni di Como rivivono durante le giornate del Palio del Baradello. La guerra a Como era stata dichiarata dai Milanesi nel giugno del 1118, dopo che un gruppo armato comasco comandato da Adamo del Pero aveva rapito Landolfo da Carcano, designato da Enrico IV quale nuovo Vescovo di Como, incurante della tradizionale nomina decisa invece dal clero. In quell occasione furono uccisi alcuni capitani milanesi. Questo il pretesto. Ma il motivo reale della guerra dei dieci anni era l antico contendersi del commercio transalpino e delle strade che attraversano le montagne. Grazie alla sua posizione strategica, infatti, il contado di Como si era a lungo arricchito. Al termine della guerra dei 10 anni, e soprattutto dopo i 30 anni di dominazione milanese, la regina del Lario, però, era ormai nota solo per le sofferenze, miserie e umiliazioni inflitte dai cugini meneghini. Il sogno della grande rivalsa coincise così con l affacciarsi sulla scena europea dell ambizioso Federico di Svevia. Il vescovo comasco Ardizzone già nel marzo del 1153, durante i lavori della Dieta di Costanza, lo supplicò di intervenire in favore dei Comaschi. Federico di Svevia, che sognava di estendere il suo 5

6 potere all Italia, e compiere quell impresa che nel 1037 non era riuscita a Corrado II, cioè conquistare la Pianura Padana in vista di un successivo cammino verso Roma, vide nella richiesta di Como la possibile alleanza che gli avrebbe permesso di coprirsi le spalle durante questa possibile avanzata. Quando Milano rispose picche alle richieste di Federico Barbarossa di liberare Como, la guerra fu naturale conseguenza. Lo Svevo sconfisse Milano, e aiutò i Comaschi a riedificare la città e le mura difensive. Furono anni di battaglie cruente, tensioni politiche, vittorie e sconfitte, ma l alleanza tra Como e lo Svevo non fu mai messa in discussione. E oggi, a secoli di distanza, viene nuovamente celebrata. Le origini del Palio del Baradello Questa folcloristica rappresentazione dei noti fatti del Medioevo fu per la prima volta organizzata a Como nel Quattro inizialmente i borghi che lavorarono per allestire questa meravigliosa kermesse: il Borgo di Breccia, il Borgo di Camerlata, il Borgo di Rebbio e il Borgo di Prestino, coordinati dal primo presidente Roberto Cima Vivarelli. Negli anni, poi, altri borghi, contrade e comuni limitrofi hanno deciso di unirsi a questa caratteristica sfida in costumi d epoca, alternandosi e dando respiro ampio alla manifestazione. Como, mese di Giugno, anno del Signore 1159, l Imperatore Federico I di Svevia, detto il BARBAROSSA, dopo aver sconfitto Milano con il determinante contributo delle truppe di Lodi, Cremona e Pavia ma soprattutto Comasche, riconoscente, giunge in visita a Como. La città alleata gli tributa gran festa e accoglienza: si organizzano in suo onore gran banchetti, luminarie, parate e gare sul lago. Il Palio del Baradello di Como si propone ogni anno, nella piena fedeltà tematica, come un compiuto fatto culturale e civico. Una rivisitazione storica con la quale Como rivive un glorioso passato storico che la città orgogliosamente vanta. Il Palio viene disputato fra i Borghi cittadini ed alcuni Comuni della provincia comasca, per la conquista del pallium, artistico drappo di seta dipinto a mano, ogni anno, da valenti artisti comaschi. I contendenti si affrontano in spettacolari e combattutissime gare. Il maestoso Corteo storico che ripropone la trionfale visita a Como del Barbarossa, della consorte Beatrice di Borgogna e di tutti i personaggi storici, si snoda per le vie della Città pavesate a festa, tra squilli di trombe e rullar di tamburi, con le vittoriose truppe Imperiali e Comasche che, alleate, sconfissero dopo mesi di assedio la comune città nemica Milano. Ambascerie, Armigeri, Vessilliferi, Dignitari, Cavalieri e Cortigiane, macchine da guerra ed il Carroccio comunale completano questo sfarzoso carosello medievale. In un trionfo di colori, Como rivive con il Palio quei giorni festosi e fastosi di allora. Un momento magico che diffonde in città un magico profumo di medioevo. 6

7 I festeggiamenti medievali, tra danze e tornei Anche in periodi caratterizzati da cruente guerre, miseria e epidemie, il tempo per organizzare festeggiamenti non mancava mai. Oltre al motivo principe per festeggiare (i matrimoni), altre occasioni si susseguivano: la fertilità, la morte, il raccolto, l incedere delle stagioni, il festeggiamento dei santi. Una delle feste pagane più celebri nel Medioevo era il Calendimaggio, che celebrava il ritorno della Primavera. La notte del 30 di aprile si procedeva al rito propiziatorio di scacciare streghe e spiriti maligni invocando la benedizione di santa Valpurga, monaca inglese. In quell occasione campane e campanacci venivano suonati in un grande frastuono, mentre nella piazza principale si procedeva ad incendiare una grande catasta di fascine di legna. Una volta cacciati i demoni, il giorno successivo si procedeva a piantare al centro del paese un albero di bosco, ragazzi e uomini regalavano fiori alle donne, che in cambio donavano loro dolcetti, uova, frutta o qualcosa da bere. Durante i festeggiamenti venivano eletti il re e la regina di Maggio e si susseguivano anche gare di forza fisica, corsa, abilità. SCAMPOLI e Mille Cose Di Cavazzini Loredana & C. SCAMPOLI E TESSUTI VARI IN LANA, SETA E COTONE TENDE/ FILATI PER LA MAGLIERIA E AGUGLIERIA PERLINE E ACCESSORI PER LA BIGIOTTERIA - ABBIGLIAMENTO Via Rimembranze, Como (Breccia) - Tel/Fax Per tutta la festa si sorseggiava il vino della passata vendemmia, ormai ben riposato, si cantava, si leggevano poesie e si danzava. Una tipica danza medievale era la carola, una danza collettiva che un tempo era il preludio al corteggiamento e in cui i partecipanti si tenevano per mano, volteggiando in circolo o in catene. Era la danza che solitamente apriva i balli, cantata ma raramente accompagnata da musica. Lungo i secoli la carola ha subito numerose variazioni, sino ad arrivare ai nostri girotondi, antichi discendenti di questo ballo medievale. Un altro ballo medievale, accompagnato da musica allegra e vivace ed in particolare dal tamburello, era il Saltarello, inizialmente un ballo fatto di doppi salti. La tradizione popolare lo vede rivivere oggi nella tarantella. Festeggiamenti e danze venivano organizzati intorno ai luoghi di culto, chiesa e camposanto, con l immancabile dissenso espresso poi dal predicatore del luogo. Soltanto a partire dalla metà dell anno Mille l aristocrazia feudale introdusse i tornei, combattimenti di massa che richiamavano in modo alquanto rea- 7

8

9 listico gli episodi di battaglia. Gli innumerevoli episodi violenti consigliarono con il passare degli anni dei regolamenti sempre più restrittivi, che resero i tornei decisamente più appassionanti. Nel 1200 fu introdotta anche la spettacolare giostra medievale, un combattimento singolo tra due cavalieri. Il Castello Baradello Il castello che oggi domina la vista della città di Como e della sua convalle fu eretto da Federico di Svevia quasi al termine del conflitto con Milano. Nel 1158, prima di accordare definitivamente la pace ai milanesi, il Barbarossa fece costruire questa imponente fortificazione che consentiva di osservare la strada che proveniva da Milano. In origine il Castello era costituito da una torre quadrata, da un palazzo che fungeva da abitazione, con annessa una chiesetta dedicata a San Nicola e due cisterne per l accumulo dell acqua. Il tutto protetto da una doppia cerchia di mura. Nel 1200 furono emanate regole ferree per poter vivere presso il castello: cittadinanza comasca; età tra i 20 e i 60 anni; natali legittimi e status di incensurato; nessuno di Varenna poteva essere nominato guardia. Quando dopo la prima decade del 1200 Como si trovava al centro di uno scontro epocale tra Rusca e Vitani, Milano estese di nuovo la sua longa manus su Como. In quegli anni Azzone Visconti fece sopralzare il castello di ulteriori 8 metri. Dopo anni di stragi, distruzioni, saccheggi e battaglie, le fortificazioni di Como furono nuovamente ristrutturate durante la metà del 1400, sotto il principe milanese Francesco Sforza, che nominò suoi militari di fiducia quali nuovi castellani (il primo fu Il drappo dell edizione 2012, dipinto da Lendita Dodaj dell Istituto superiore Melotti di Cantù Giovanni De Ferraris). Nel 1525 Como cadde sotto i colpi di don Pietro Arias, inviato da Antonio de Leyva, e di 200 militari spagnoli. Nominato l anno successivo Governatore di Como, fece immediatamente smantellare le fortificazioni lariane, che negli anni a seguire divennero proprietà privata, ospitando, tra gli altri, i monaci gerolomiti nel 1600, quindi del cavalier Castellini nel 1873, poi dei Rimoldi, che nel 1927 lasciarono nel testamento in eredità il castello Baradello al Comune di Como, di cui tutt oggi ne è prezioso simbolo. ALBO D ORO - Hall of fame 1981 Borgo di Rebbio 1982 Borgo di Rebbio 1983 Borgo di Sant Antonio 1984 Borgo di Rebbio 1985 Borgo di Tavernola 1986 Borgo di Tavernola 1987 Borgo di Prestino 1988 Borgo di Breccia 1989 Borgo di Tavernola 1990 Borgo di Camerlata 1991 Borgo di Camerlata 1992 Comune di Brienno 1993 Comune di Brienno 1994 Borgo di Camerlata 1995 Comune di Brienno 1996 Borgo di Camerlata Borgo di Tavernola 1997 Contrada della Cortesella 1998 Comune di Brienno 1999 Borgo di Camerlata 2000 Borgo di Sant Agostino 2001 Comune di Brienno 2002 Borgo di Sant Agostino 2003 Comune di Cernobbio 2004 Comune di Blevio 2005 Borgo di Rebbio 2006 Comune di Brienno 2007 Borgo di Tavernola 2008 Comune di Cernobbio Comune di Brienno 2009 Comune di Cernobbio 2010 Comune di Cernobbio 2011 Comune di Cernobbio 2012 Borgo di Camerlata 9

10 The origins of Palio del Baradello, brief history The city of Como gives him a hearty welcome with great feasts and revel: big banquets, illuminations, contests and equestrian tournaments are organized in his honor. This is what happened in the summer of 1159 when Frederick the Ist of Swabia (Barbarossa, or Redbeard) arrived in the city, accompanied by his young bride Beatrix of Burgundy and by the Duke of Saxony, Henry the Lion. They arrived at the end of the siege on Milan, which had just concluded with the capitulation of the Lombard chief town. The Como historians agree in the acknowledgement of the importance of the role played by Barbarossa in the rebirth of Como and consider the celebrations organized as a right thanks, coming not only from the captains and the bishop of the city, but from the entire population. The Palio del Baradello, with its historical parade and traditional games, reminds us the relevance of those celebrations. The Palio is an historical reenactment born in 1981 when in the Camerlata district was organized a fancy-dress feast conceived to spend some quality time together in an original way and on the Castel Baradello fields. The following year the Palio was already trying to exceed the sim- La Tabula Peutingeriana è una copia del XXI-XIII secolo di un antica carta romana che mostrava le vie militari dell Impero. Pur non offrendo una rappresentazione fedele della realtà, permetteva di muoversi facilmente da un punto ad un altro e di conoscere le distanze tra le tappe. 10

11 ple neighborhood feast to become something more important and began linking itself to particular historical events of the Early Middle Ages. Today, thirty years later, the Palio del Baradello has assumed an important role in the cultural life. During these last years the event has gradually grown, the historical contents have been refined, but, above all, the city has been more involved year by year. The former editions result was positive, nevertheless it s imperative doing something new to directly involve those city localities which testify single historical events. The splendid Romanesque basilicas hailed the Redbeard entering the town with his dignitaries, the city walls destroyed by the Milanese were rebuilt and crowned with the majestic Porta Torre thanks to our alliance with the great Emperor. Piazza del Duomo is there to remind us a particularly sad moment for the city: one night, in 1127, women, elders and children boarded the comballi (typical Como boats) to leave forever behind the city which was soon to be invaded by the allied troops of Milan. In each one of these spots the Palio del Baradello wants to attend with a specific event. It is one of the big news which christens a new era: the Palio in the places which witnessed the city history. 11

12

13 La nuova imperatrice (The new empress) La nuova figurante che impersonerà l Imperatrice Beatrice di Borgogna, consorte di Federico Barbarossa, impersonato da Fabio Facchinetti, è la venticinquenne Silvia Venturi. I giochi del Palio (Games of Palio) I TRAMPOLI - Stilts C è un alone di mistero intorno a questo originale strumento, oggi usato per il divertimento di grandi e piccini. Probabilmente nell antichità i trampoli erano di uso frequente da parte dei pastori per poter meglio controllare le greggi, ma è possibile che venissero anche utilizzati per altri scopi come ad esempio: la raccolta della frutta sugli alberi, il taglio delle siepi, o per guadare rogge e ruscelli, in mancanza di ponti o per camminare là dove il lago esondava. Da qualche tempo i trampoli sono entrati a far parte delle attrazioni del Palio del Baradello, grazie ad un avvincente corsa in cui i contendenti devono dimostrare di avere grande equilibrio, forza e velocità nel percorrere le distanze prefissate. Silvia Venturi, la nuova Imperatrice Beatrice di Borgogna Silvia Venturi, the new empress Beatrice of Borgogna IL TIRO ALLA FUNE - Tug of war Il Tiro alla Fune è uno dei più antichi giochi. La sfida tra le due squadre rappresenta in modo ancestrale la lotta tra bene e male. Questo gioco era praticato sia come attività sportiva autonoma, sia come pratica di allenamento per le altre discipline. Oggi il Tiro alla Fune fa parte delle comuni competizioni di lotta. LA CARIOLANA - Race with wheelbarrows Gara caratteristica e faticosissima, consiste nel percorrere per due volte un circuito trasportando un passeggero su di una carriola. Questo gioco era molto diffuso durante le feste che si svolgevano a Como durante il Medioevo. Ogni equipaggio è composto da due atleti, uno che spinge la carriola ed uno che si fa trasportare su di essa. 13

14 CENTRO TERAPEUTICO SAN FERMO MASSAGGI E TERAPIE FISICHE Via A. Diaz, San Fermo della Battaglia (Co) Tel./Fax LORIS MOTO SPORT noleggio moto biciclette scooter vendita VIA CERNOBBIO, COMO (CO) - TEL CELL

15 Lotteria Palio del Baradello Acquista uno dei tagliandi per partecipare all estrazione di uno dei magnifici premi in palio. Estrazione prevista il giorno 23 ottobre 2013 alle ore in via Badone 2 a Camerlata. I numeri estratti verranno pubblicati sia sul sito che sul giornale La Provincia. Potrete consultare i premi e i tagliandi vincenti sul sito PER LA LOTTERIA SI RINGRAZIANO LE SEGUENTI ATTIVITÀ Acconciature Veronica via XX Settembre, 18 - Maslianico Aereo Club Como viale Masia, 44 - Como Apicoltura Gallo via San Bartolomeo, 4 - Solzago di Tavernerio Associazione Culturale Demos di Como Cartoleria Centrale Como v.le Innocenzo, XI 14/a - Como Casartelli Vanessa parucchiere per Signora via Bellinzona, Como Delli Fiori Amerigo S.n.c. via Milano, Como Edicola Volta di Sioli Alessio piazza Volta - Como Farmacia della salute via Conciliazione, 69 - Como Tavernola GBC Elettronica via Sacco, 3 - Como Il Giornale La Provincia - Como Lago di Como - Foods and Presents via Muralto, 21 - Como Midas - F.lli Baldassin S.n.c. via Asiago, 25/B - Como Midas - F.lli Baldassin S.n.c. via Statale per Lecco, Lipomo Osteria del Gallo Via Vittani,16 - Como Ottica Terruzzi Via Milano, 37 - Como Pittrice Nicoletta Brenna via 5 Giornate, 78/B - Cernobbio Pizzeria Pizzaccia viale Roosevelt Como Pizzeria Vecchia Tavernola via per Cernobbio, 33 - Como PUNTO CHIC Parrucchiere per Uomo via Bellinzona, 50 - Como Ristorante Crotto dei Platani via Regina, 73 - Brienno Ristorante Pizzeria Antico Mognano via Pio XI, Como RIZZI Vini via Roggia Molinara, 2/4 - Cernobbio Run and Bike via Borgovico, Como Studio Bionaturapatia Ruggieri Franco via Bellinzona, 42 - Como COMITATO ORGANIZZATORE PALIO DEL BARADELLO Presidente: Luigi Cavadini, Vicepresidente: Laura Bordoli, Tesoriere: Vanna Schiera, Maggiorente: Ferruccio Prosdocimo, Segretario: Carlemilio Wittmann ASSOCIAZIONE CAVALIERI DEL PALIO DEL BARADELLO Presidente: Laura Bordoli Consiglieri e Collaboratori: Donato Barone, Elena Bollini, Nicoletta Brenna, Carmen Cangi, Annamaria Conoscitore, Aldo Dell Orsina, Walter Esposto, Gigliola Foglia, Romualdo Marelli, Mario Minatta, Vincenzo Palmieri, Barbara Pezzoni, Ferruccio Prosdocimo, Vanna Schiera, Sabatino Tafuni, Nadia Tettamanti, Carlemilio Wittmann, Micol Wittmann e Angelo Zerbi WEBMASTER DEL SITO Mauro Maestri 15

16 Il programma della manifestazione Program of the event 33 a edizione: 30 agosto - 12 settembre 2013 Borghi, contrade e comuni partecipanti: BORGO DI CAMERLATA BORGO DI S. MARTINO BORGO DI TAVERNOLA BORGO DI CAMNAGO VOLTA COMUNE DI CERNOBBIO Parteciperanno inoltre alcune delegazioni del territorio confinante, come Casnate con Bernate, Lomazzo e Lugano. 30 AGOSTO venerdì COMO - S. ABBONDIO CERO VOTIVO - Patron s Festivity Ore In occasione dei Vespri e della preghiera con Sua Eccellenza Mons. Coletti Vescovo di Como, ci sarà la tradizionale cerimonia di offerta del Cero Votivo. 1 SETTEMBRE domenica CASTELLO BARADELLO - VISITA ALLA SENTINELLA DI PIETRA - Visit and Holy Mass Ore Le Guardie del Parco della Spina Verde parleranno della storia del Castello, seguirà la visita del Castello. Capitani e Gonfalonieri dei Borghi e Comuni, figuranti in costume partecipanti al Palio, illustreranno momenti di vita medievale. Ore S. Messa 5 SETTEMBRE giovedì COMO - VISITA MEDIEVALE - Medieval Tour Ore Ritrovo davanti alla Chiesa di S.Giuliano. Organizzata dalla SOCIETA ARCHEOLOGICA COMEN- SE visita guidata gratuita ai luoghi medievali della città: Il quartiere di S.Giuliano. 6 SETTEMBRE venerdì COMO - FESTA BORGO DI SAN MARTINO - Feast and Stilts Race Ore da Via Piadeni gli Sbandieratori di Tavernola seguiti da tutte le rappresentanze dei Borghi in sfilata raggiungeranno Via Dottesio. Qui si svolgerà la prima Gara ufficiale del Palio la CORSA SUI TRAMPOLI, seguita da danze e giochi medievali con premiazione. 7 SETTEMBRE sabato COMO - GIORNATA DELLE FAMIGLIE - Family Day Ore Piazza Volta. Aperto a tutti. Alcuni Figuranti si metteranno a disposizione delle Famiglie per: raccontare le origini del Palio del Baradello; descrivere momenti di vita, di giochi e gare medievali; illustrare attrezzi e strumenti della quotidianità dell epoca; spiegare il personaggio Figurante presente nelle varie manifestazioni; commentare l esposizione dei costumi indossati da celebri personaggi e accessori; raccontare favole medievali; scattare foto di gruppo o singole con possibilità di indossare i costumi e accessori. 16

17 Racconti di favole medievali con i pupazzi a misura umana a cura di Miriana Ronchetti - Drammaturga, attrice, regista, insegnante di Teatro è terapia - Associazione Artistica Orizzonti Inclinati (www.teatroarte.it - tel SETTEMBRE domenica COMO - PIAZZA S. FEDELE - GIURAMENTO DEI CAPITANI Captains Swearing and Wheelbarrows Race Ore Lettura dell Editto di Roncaglia alla presenza dell imperatore Barbarossa e della consorte Beatrice di Borgogna; presentazione dei Borghi partecipanti al Palio e giuramento dei Capitani; sfilata dei Rappresentanti Storici dei Borghi e degli Sbandieratori e Tamburini di Tavernola fino a Porta Torre Ore Porta Torre - si svolgerà la seconda Gara Ufficiale del Palio: LA CARIOLANA. A seguire la premiazione. 10 SETTEMBRE martedì COMO - CHIESA DI SAN GIACOMO Conferenza - Conference Ore Serata culturale I Vescovi di Como e il Barbarossa : incontro con la Prof.ssa Livia Fasola della Società Storica Comense. Ingresso libero. 12 SETTEMBRE giovedì COMO - BASILICA DI S. CARPOFORO Concerto d arpe - Harp Concert Ore Elevazione spirituale a cura della Celtic Harp Orchestra : IMPRONTE DELL ANIMA. Poesia, musica e ballate dall antichità classica al Medioevo europeo. Ingresso libero. 14 SETTEMBRE sabato COMO - PIAZZA DUOMO PORTICATO DEL BROLETTO Cena Medioevale - Medieval Supper Ore Su prenotazione avrà luogo la famosa Cena Medioevale, occasione di convivio fra i fautori del Palio e la cittadinanza tutta e i turisti. Per prenotazioni e informazioni vedi il sito: www. paliodelbaradello.it - tel e cell Lettura di ballate a cura di Miriana Ronchetti - Drammaturga, attrice, regista, insegnante di Teatro è terapia - Associazione Artistica Orizzonti Inclinati (www.teatroarte.it - tel Durante le cene medievali, i commensali ascoltavano racconti, ballate e parole di incoraggiamento alla vita, alla gioia, all amore. Il tempo e le età avevano un altra misura. Giovanni Boccaccio ha regalato ritratti indimenticabili, letture che conserveranno il carattere ironico e giullaresco dell opera e che consentiranno riflessioni sulla società attuale. Autori letti: Dante Alighieri, Giovanni Boccaccio, Guido Cavalcante, Hildegard von Bingen. Le letture saranno accompagnate dalla musica di due arpe celtiche appartenenti al gruppo Celtic Harp Orchestra 15 SETTEMBRE domenica COMO CITTÀ - GRAN CORTEO STORICO DEL BARBAROSSA - Historical Parade and Tug-of-War Ore Con partenza dal Piazzale dell Ippocastano, il CORTEO STORICO comprendente numerosissimi Figuranti e gli Sbandieratori sfilerà per le vie cittadine: Aldo Moro, XX Settembre, Milano, Cesare Cantù, Giovio, Vittorio Emanuele II, Piazza Duomo, Portici Plinio e giungerà in Piazza Cavour. Parteciperanno alla sfilata il CARROCCIO e le MACCHINE DA GUERRA CON LA CAVALLERIA, Gruppo Città di Lugano, gli artisti appartenenti alla Parada per Tücc, gli Sbandieratori e Musici Lariani e gli Sbandieratori e Tamburini di Tavernola. In Piazza Cavour il Palio del Baradello avrà la sua degna conclusione con la passerella di tutti i gruppi che hanno partecipato alla sfilata; gli Sbandieratori si esibiranno in numeri di volteggi assai spettacolari. Ore Si avrà la disputa della terza Gara valida per l assegnazione del Palio 2013 IL TIRO ALLA FUNE, che deciderà la classifica finale dei Borghi e Comuni partecipanti alla 33 EDIZIONE DEL PALIO. A seguire si avrà la premiazione finale con la consegna del drappo dipinto a mano dalla pittrice Nicoletta Brenna. 17

18 21 SETTEMBRE sabato COMO - PIAZZA VERDI - School Day Ore PROGETTO MEDIOEVO NELLE SCUOLE a cura della Prof.ssa Annamaria Conoscitore con la collaborazione del FAI. PROGRAMMA: - Apertura della Manifestazione e saluto delle Autorità - Saluto del Presidente e della Prof.ssa Conoscitore ai Docenti e Allievi - Consegna di attestati ai Docenti e agli Allievi distintisi nel Progetto - Inaugurazione della Mostra dei lavori eseguiti dagli allievi - Spettacolo degli Sbandieratori e Tamburini di Tavernola - Giochi interattivi e divertimenti medievali - Momento musicale per flauto e voci - Performance di suoni e danze interpretati dagli alunni - Esibizione degli artisti della Parada par Tücc - Como Medievale in tour in collaborazione con il FAI Fondo Ambiente Italiano e l Istituto Superiore Gaetano Pessina di Appiano Gentile e di Como, visita ai siti medievali comensi a cura degli studenti apprendisti ciceroni dell istituto scolastico - Spettacolo di stregoneria a cura degli studenti dell Istituto Superiore Gaetano Pessina di Como - Le coreografie medievali eseguite da Just Dance di Lomazzo - Apprendisti pittori del Liceo Artistico Fausto Melotti di Lomazzo faranno ritratti con scorci della Como medievale PARTECIPANO LE SEGUENTI SCUOLE: Scuola Media MATILDE DI CANOSSA di Como Scuola Media CARLO ALBERTO DALLA CHIESA di Montano Lucino Scuola Media ANNA FRANK a indirizzo musicale di Guanzate Scuola Media NICCOLO MACHIAVELLI a indirizzo musicale di Cadorago Scuola Media DON MILANI di Tavernerio, sezione staccata di Albese con Cassano Istituto Superiore GAETANO PESSINA di Appiano Gentile e di Como 18

19 Liceo Artistico FAUSTO MELOTTI di Lomazzo Just Dance Lomazzo In collaborazione con tutti i Professori: M. Guarisco, E. Venegoni, C. Pina, O. Cerea, A. Landini, B. Peduzzi, V. Campiotti, A. Bernasconi, E. D Angelo, S. Focà, E. Lamberti, O. Sironi, A. Colombelli, E. Volonterio, D. Pedrinazzi, A. Conoscitore, A. Carugati Durante le GIORNATE DEL PALIO si gestiranno due LABORATORI gratuiti: - LABORATORIO DI DANZA MEDIEVALE a cura della dott.ssa Gigliola Foglia - LABORATORIO DI TEATRO MEDIEVALE a cura del sig. Fabio Facchinetti nel SALONE S. RUSTICI presso la sede del Palio in via Badone, 2 a Camerlata CONCORSO FOTOGRAFICO Nel periodo del 33^ Palio del Baradello si potranno scattare foto che parteciperanno come tema specifico al 35^ Concorso Fotografico Nazionale Foto Cine Club Cernobbio Chiunque potrà inviare le foto del 33^ palio entro il Per iscrizioni e modalità di partecipazione si rimanda ai siti: oppure LA PREMIAZIONE SI TERRÀ DOMENICA 10 NOVEMBRE 2013 PRESSO IL GRAND HOTEL VILLA D ESTE DI CERNOBBIO. 19

20 Camerlata Dopo tanti anni Camerlata ha finalmente trionfato. Un successo che tutto il borgo ha voluto dedicare a Lorenzo Travella e Samuele Rustici, per anni compagni di tante sfilate, avventure, sfide. La Storia Durante il XII secolo, Camerlata faceva parte della località denominata Morsengiana. Si trattava di una zona interamente coperta di boschi, attraverso la quale si snodavano due sentieri che conducevano verso la città murata: la prima mulattiera correva, più o meno, sull attuale percorso di via Teresa Rimoldi; l altra, invece, correva lungo la riva sinistra del Fiume Aperto dove esistevano già alcuni mulini ad acqua. Oggi la via si chiama dei Mulini. Prima di arrivare in città, la stradina doveva superare la fortificazione esterna detta La Traversa, che difendeva Como dal lato sud. L edificio più importante del borgo di Camerlata era la basilica di San Carpoforo, che fu la prima cattedrale di Como. Intorno alla chiesa sorgevano molte catapecchie col tetto di paglia, coi muri in sassi, senza pavimenti, senza vetri e senza servizi: erano le residenze dei villici, i contadini che coltivavano i campi della basilica. Sul colle Baradello c era già una rocca, che alcuni fanno risalire al re longobardo Liutprando; altri addirittura ai romani. Fu poi Federico Barbarossa nel 1159 a potenziarla. Il toponimo Camerlata compare negli scritti risalenti al XVII secolo. Secondo alcuni studiosi deriverebbe da un osteria, chiamata Portich dei düü merli, per altri ricercatori da una cà merlata (casa con merli architettonici) che sorgeva accanto alla basilica di San Carpoforo. Oggi il Borgo si identifica, oltre che con il Castello e la basilica di San Carpoforo, nella omonima Fontana che svetta al centro della piazza. Progettata nel 1936 da Cesare Cattaneo, figura di spicco della seconda generazione del razionalismo comasco, amico e collaboratore di Giuseppe Terragni, e Mario Radice, protagonista dell astrattismo italiano e capofila dello storico Gruppo Como, la fontana con la sua successione di cerchi e sfere sembra sfidare la forza di gravità. Commissionata dal Comune di Como per riqualificare uno dei luoghi d ingresso alla città più traffica- 20

33 Edizione 1981/2013

33 Edizione 1981/2013 Como 30 Agosto / 30 Settembre 2013 33 Edizione 1981/2013 PUOI FARE TUTTO DA SOLA. O PUOI FARE VIAGGIA CON ME. LA POLIZZA AUTO CHE TI ASSISTE ALLA GUIDA 24 ORE SU 24. ViaggiaConMe è più di una semplice

Dettagli

il lago insegna 2011 proposte per una giornata sul Lago di Como

il lago insegna 2011 proposte per una giornata sul Lago di Como *MUSEI E MONUMENTI MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO P. GIOVIO : contiene reperti archeologici di età preistorica, protostorica, egizia, etrusca e romana. MUSEO CIVICO STORICO G. GARIBALDI : raccoglie testimonianze

Dettagli

ALL OMBRA DI UN ANTICA ABBAZIA E PER LE VIE DEL BORGO, TRA CAVALIERI, POPOLANI E ARTIGIANI, PER RIVIVERE LA VITA DEL DUECENTO E GUSTARE I SAPORI DELL

ALL OMBRA DI UN ANTICA ABBAZIA E PER LE VIE DEL BORGO, TRA CAVALIERI, POPOLANI E ARTIGIANI, PER RIVIVERE LA VITA DEL DUECENTO E GUSTARE I SAPORI DELL ALL OMBRA DI UN ANTICA ABBAZIA E PER LE VIE DEL BORGO, TRA CAVALIERI, POPOLANI E ARTIGIANI, PER RIVIVERE LA VITA DEL DUECENTO E GUSTARE I SAPORI DELL A CUCINA MEDIEVALE. La manifestazione prende il nome

Dettagli

ITINERARIO A Dal Trecento al Cinquecento

ITINERARIO A Dal Trecento al Cinquecento IL PROGETTO L Amministrazione comunale di Lovere ha tra i suoi obiettivi la promozione turistica della cittadina, con particolare attenzione al turismo scolastico: Lovere, infatti, offre bellezze artistiche

Dettagli

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE Con il Patrocinio di:» Le Delegazioni FAI della Regione Molise ringraziano Controllare

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

FERIE DELLE MESSI 19-20 - 21 giugno 2015

FERIE DELLE MESSI 19-20 - 21 giugno 2015 FERIE DELLE MESSI 19-20 - 21 giugno 2015 L Associazione Cavalieri di Santa Fina, il cui nome onora Fina dei Ciardi, la giovinetta morta in odore di santità il 12 marzo 1253 e diventata compatrona di San

Dettagli

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA?

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? Nell antica Roma tutti si mettevano un vestito lungo. Questo vestito si chiama tunica. Uomini e donne legavano la tunica con una cintura. Sopra la tunica le donne ricche

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Città di Como 31 EDIZIONE DEL PALIO DEL BARADELLO PROGRAMMA EDIZIONE Agosto 18 Settembre

Città di Como 31 EDIZIONE DEL PALIO DEL BARADELLO PROGRAMMA EDIZIONE Agosto 18 Settembre 31 EDIZIONE DEL PALIO DEL BARADELLO PROGRAMMA 2011 EDIZIONE 2011 30 Agosto 18 Settembre 28 AGOSTO DOMENICA FESTA DEL BORGO DI BRIENNO ORE 15:30 ritrovo. a Brienno ORE 16:00 inizio sfilata per le strade

Dettagli

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi camminano in mezzo. A destra si nota una macchina d

Dettagli

Ogni gara del Palio avrà il seguente punteggio:

Ogni gara del Palio avrà il seguente punteggio: Palio delle Contrade Ceresaresi Regolamento e appuntamenti - edizione 2015 Lo scopo del Palio è quello di unire tutti gli abitanti dei Borghi in un clima di festa nell ambito della rievocazione storica.

Dettagli

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI) 5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI) Legenda grado difficoltà Nordic/Turistico facile: percorso senza difficoltà in cui si utilizza la tecnica n.w. lungo

Dettagli

Repertorio dei beni storico ambientali 1

Repertorio dei beni storico ambientali 1 Repertorio dei beni storico ambientali 1 Indice Casate... 3 Oberga... 4 Pagliarolo... 5 Fontanelle... 6 Travaglino... 7 Oratorio di San Rocco... 8 Calvignano... 9 Castello... 10 Valle Cevino... 11 Repertorio

Dettagli

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 CONCEPT Villa d Este ha da tempo valorizzato il proprio legame con la storia del design automobilistico, accogliendo nella sua collezione d arte una Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

S. DOMENICO di Guzman

S. DOMENICO di Guzman Carissimi bambini, abbiamo pensato di farvi una sorpresa... sapete che questo è il giornalino del rosario, ma vi siete mai domandati chi ha inventato il rosario? Nooooo?! E allora, bambini e bambine, in

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi.

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. 1 2 3 La Cattedrale di Padova La Cattedrale rappresenta il cuore e l espressione più viva

Dettagli

Progetto di massima per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso nella Regione Basilicata:

Progetto di massima per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso nella Regione Basilicata: Progetto di massima per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso nella Regione Basilicata: Predisposto da Don Pierluigi Vignola e Patrizio Pinnarò Introduzione Il turismo religioso in Regione

Dettagli

Alla scoperta delle ricchezze di Firenze

Alla scoperta delle ricchezze di Firenze Alla scoperta delle ricchezze di Firenze Prosegue il ciclo di visite guidate ai principali musei di Firenze per scoprire e riscoprire le bellezze di questa città che la Fabi Firenze ha il piacere di continuare

Dettagli

Gli eventi. La Settimana Santa

Gli eventi. La Settimana Santa Gli eventi La Settimana Santa I suggestivi riti spagnoli della Settimana Santa di Iglesias risalgono al seicento e sono curati da secoli dall Arciconfraternita della Vergine della Pietà del Sacro Monte.

Dettagli

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA Comitato Regionale per le Celebrazioni del 1 Centenario della morte di Aristide Naccari Fondazione Santi Felice e Fortunato Diocesi di Chioggia (VE) MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA (2014-2015)

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

La bravura vale un premio

La bravura vale un premio 02/06/2013 - PAG. 21 Giornata della scuola Assegno di 350 euro per 166 studenti La bravura vale un premio di Stefania Piccotti A PERUGIA - Centosessantasei studenti umbri premiati per il loro impegno nello

Dettagli

una storia di solidità e sicurezza

una storia di solidità e sicurezza G. CASE viene fondata nel 1996 da persone provenienti da esperienze pluriennali nel settore edilizio, che sentivano l esigenza di realizzare un progetto autonomo nel settore immobiliare delle seconde case

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C Il percorso didattico dedicato agli alberi è iniziato il 19 11 2010, all'interno del progetto Ambiente dedicato

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.)

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) OGGI Oggi gli Stati Uniti d America (U.S.A.) comprendono 50 stati. La capitale è Washington. Oggi la città di New York, negli Stati Uniti d America, è come la

Dettagli

PROGRAMMA della 40 FESTA DELL UVA 2009

PROGRAMMA della 40 FESTA DELL UVA 2009 PROGRAMMA della 40 FESTA DELL UVA 2009 In questo anno di difficoltà per tutti la PRO LOCO ha ritenuto di fare ogni sforzo possibile per cercare di non far pagare l ingresso al centro storico, in nessuno

Dettagli

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio»

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «Mi presento a voi come la Madonna delle Rose dal Cuore Immacolato, Regina del Cielo, Madre delle famiglie, Portatrice di Pace nei vostri cuori». del 25 agosto

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

CHRISTMAS TIME : FEEL THE MAGIC PARCO LETTERARIO FRANCESCO PETRARCA E DEI COLLI EUGANEI

CHRISTMAS TIME : FEEL THE MAGIC PARCO LETTERARIO FRANCESCO PETRARCA E DEI COLLI EUGANEI CHRISTMAS TIME : FEEL THE MAGIC PARCO LETTERARIO FRANCESCO PETRARCA E DEI COLLI EUGANEI DICEMBRE 2014 GENNAIO 2015 Iniziativa finanziata dal Programma di Sviluppo Rurale 2007 2013, Asse 4 Leader Organismo

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Percorso della guerra

Percorso della guerra Percorso della guerra Il percorso si snoda attraverso i territori dei cinque comuni ripercorrendo i principali eventi bellici che li hanno interessati. E un percorso adatto ad essere esplorato in più giorni,

Dettagli

La gita scolastica se ben organizzata e gestita

La gita scolastica se ben organizzata e gestita 2 La gita scolastica se ben organizzata e gestita può essere un ottima esperienza di apprendimento e di divertimento oltre che di associazione sia per gli alunni che per gli educatori. Le proposte dell

Dettagli

Castelmagno Santuario di San Magno Apertura: Note: Breve descrizione: Museo etnografico Muzeou dal travai d isi Apertura: Note: Breve descrizione:

Castelmagno Santuario di San Magno Apertura: Note: Breve descrizione: Museo etnografico Muzeou dal travai d isi Apertura: Note: Breve descrizione: Castelmagno Santuario di San Magno Via Don Mascarello 1 0171-986178 www.sanmagno.net Apertura: area sempre visitabile; edificio: giugno/settembre (solo domenica) e luglio/agosto (tutti i giorni) Note:

Dettagli

PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA

PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA Scuola infanzia di PALATA PEPOLI PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA DI QUALCHE ANNO FA. Di W:A MOZART Il Flauto Magico Progetto musica e biblioteca Scuola dell Infanzia di Palata Pepoli Destinatari: Luogo: Durata:

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici La voce de "Gli Amici" Testo più grande Cerca Home page Sant'Egidio News Newsletter Disabili mentali: amici senza limiti Handicap e Vangelo Pagina precedente Gli Amici La mostra di pittura Scarica la Voce

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Sestri Levante PRIMA FESTA DI PRIMAVERA. Promossa e Organizzata dall Associazione ViviAmo il Parco Assoc. di

Sestri Levante PRIMA FESTA DI PRIMAVERA. Promossa e Organizzata dall Associazione ViviAmo il Parco Assoc. di Associazione ViviAmo il Parco Associazione di Promozione Sociale sede in Sestri Levante (16039 GE) Via Unione Sovietica, 26 Codice Fiscale 90065280100 tel. +39 0185 459040 cell. +39 333 8905098 e-mail:

Dettagli

Educazione Religiosa

Educazione Religiosa SCUOLA DELL INFANZIA Sacra Famiglia 2015/16 Progetto/iniziativa : Il villaggio della gioia Bambini di 3/4/5 anni Descrizione sintetica Partendo dal proverbio africano, citato da Papa Francesco al mondo

Dettagli

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo.

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo. PRESENTAZIONE Giornalino sul FATTO DA I BAMBINI DELLA 4^B CON L AIUTO DELL INS.TE (PISCHEDDA ELISABETTA) DELLA SCUOLA ELEMENTARE ITALO CALVINO DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI BEINASCO ANNO SCOLASTICO 2005/2006

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il padre. La bambina viveva con sua madre, Maria, in via

Dettagli

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia Isola di Ortigia Isola di Ortigia costituisce la parte più antica della città di Siracusa. Il suo nome deriva dal greco antico ortyx che significa quaglia. È il cuore della città, la prima ad essere abitata

Dettagli

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12. E pace in terra raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.2007 INTRODUZIONE Il lavoro è stato svolto all interno di tre classi

Dettagli

FIRENZE 360 ITINERARI TURISTICO DIDATTICI WEEKEND. GRUPPO (minimo 25 partecipanti) 239

FIRENZE 360 ITINERARI TURISTICO DIDATTICI WEEKEND. GRUPPO (minimo 25 partecipanti) 239 FIRENZE 360 PROGRAMMA: Dalle colline dell Oltrarno, nel silenzio bucolico di Forte Belvedere, lo sguardo raccoglie l immortale impronta rinascimentale di una città, dove tra arte e vivere quotidiano non

Dettagli

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28)

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) La mancanza di un figlio da sempre è stata fonte di sofferenza per molte donne, Un tempo, non conoscendo i meccanismi del concepimento,

Dettagli

STORIA, ARTE, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA, VEDER LENTAMENTE EMERGERE, CON IL DECIMO ANNO DELLA FÉRA È UN TRAGUARDO DAVVERO IMPORTANTE PER QUESTA

STORIA, ARTE, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA, VEDER LENTAMENTE EMERGERE, CON IL DECIMO ANNO DELLA FÉRA È UN TRAGUARDO DAVVERO IMPORTANTE PER QUESTA v IL DECIMO ANNO DELLA FÉRA È UN TRAGUARDO DAVVERO IMPORTANTE PER QUESTA MANIFESTAZIONE CHE RACCOGLIE UN ANTICA TRADIZIONE DELLA VALLE SAN MARTINO. AL LAVELLO, IN OCCASIONE DELL ANNUNCIAZIONE, SI TENEVA

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

PALAZZINA DELL OROLOGIO

PALAZZINA DELL OROLOGIO Un illustre dimora che gode da secoli di fascino e splendore. In Italia non sono molte le residenze d epoca ricche di charme bellezza e di un glorioso passato come Villa Reale. L eleganza senza tempo dell

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

La Fontana addormentata

La Fontana addormentata La Fontana addormentata di Giuliano Borgianelli Spina A dicembre dello scorso anno è stato effettuato un sopralluogo nella Riserva Naturale dell Insugherata; vi parteciparono rappresentanti di alcune associazioni

Dettagli

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania 8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania Catania corre per Catania Corri Catania è una corsa-camminata non competitiva di solidarietà aperta a tutti che dal 2009 coniuga sport, emozioni, divertimento

Dettagli

TORINO E LA VALLE D AOSTA

TORINO E LA VALLE D AOSTA TORINO E LA VALLE D AOSTA Equipaggio composto da :Fabio autista, navigatore,narratore. Stefy (moglie) cuoca,addetta dispensa. Marty (figlia) la pierino di turno. Partenza :17 MARZO 2011 Ritorno : 20 MARZO

Dettagli

A Teatro da Giovanni Rassegna di Teatro per bambini

A Teatro da Giovanni Rassegna di Teatro per bambini per i bambini Stagione Prosa di 2008/2009 Direttore Artistico Michele Mirabella A Teatro da Giovanni Rassegna di Teatro per bambini Consulenza artistica: Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia-Teatro&Scuola

Dettagli

!! " " " # $ "! %& ' ( " # ))' * * * +!" +

!!    # $ ! %& ' (  # ))' * * * +! + !! " " " # $ "! %& ' ( " # ))' * * * +!" + , $ "!$ " " - )." $ -! $-$ ) / / " )/ 0 1 +, %" " --!/ + 2 /!" "-! - " ".!! $ # 3 # ""!"! % 4 + - " " 5 6 6 7 8& - $ -)" 9! %+! " #! $ % 4 + : ;, < = > 0 " )"

Dettagli

Mattinate FAI per la scuola, in collaborazione con il MIUR. Obiettivi delle iniziative

Mattinate FAI per la scuola, in collaborazione con il MIUR. Obiettivi delle iniziative Iniziative didattiche Delegazione di Roma a.s. 2012/2013 Obiettivi delle iniziative Ampliare la conoscenza del FAI e delle sue iniziative attraverso un coinvolgimento diretto di studenti e corpo docenti.

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne materiali www.samuelbeckett.it La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne di Larry Lund Nel 1953, con la somma ereditata dopo la morte della madre, Samuel Beckett acquistò una piccola casa a Ussy-sur- Marne,

Dettagli

284 a Festa della Madonna delle Grazie e dei Cristi Infiorati - Artena dal 5 maggio al 3 giugno 2014 -

284 a Festa della Madonna delle Grazie e dei Cristi Infiorati - Artena dal 5 maggio al 3 giugno 2014 - CONFRATERNITA MARIA Ss.ma DELLE GRAZIE Santuario di Santa Maria delle Grazie - Via S. Maria, snc 00031 Artena ( Roma ) - Diocesi Velletri - Segni C.F.95025670589 284 a Festa della Madonna delle Grazie

Dettagli

Trento. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. TREKKING PAESAGGI AMENI Vico mezzano-gazzadina Gardolo di Mezzo- Meano

Trento. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. TREKKING PAESAGGI AMENI Vico mezzano-gazzadina Gardolo di Mezzo- Meano TREKKING PAESAGGI AMENI Vico mezzano-gazzadina Gardolo di Mezzo- Meano Snodandosi attraverso le colline del Meanese, immerso tra vigneti, luoghi d arte e antiche chiesette, il percorso trasmette il fascino

Dettagli

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI Quarta Domenica di Avvento 20 dicembre 2015 Accensione della Candela della Corona dell

Dettagli

Il Castello di Usigni. Paese natale del Cardinale Fausto Poli

Il Castello di Usigni. Paese natale del Cardinale Fausto Poli Il Castello di Usigni Paese natale del Cardinale Fausto Poli Servizio Turistico della Valnerina Cascia Via Giovanni da Chiavano, 1 Cascia tel. 0743 71401-0743 71147 fax 0743 76630 info@lavalnerina.it www.lavalnerina.it

Dettagli

IL CALENDARIO DELLA COMUNITÀ

IL CALENDARIO DELLA COMUNITÀ Carissimi, A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO SETTEMBRE - OTTOBRE 2015 tutte le nostre feste comunitarie in questo tempo ci invitano a innalzare lo sguardo alla Madonna: al Santuario per

Dettagli

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Progetto Accoglienza Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Ieri 22 settembre è stata una giornata speciale per noi alunni di Gorno delle classi3a, 4a e 5a... infatti non siamo stati

Dettagli

Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN

Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN Il progetto è nato nel 2005 dopo un confronto tra Servizio Sociale, l Amministrazione Comunale di Tione in collaborazione con la Cooperativa Sociale L Ancora.

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

SABATO 5 FEBBRAIO 2011

SABATO 5 FEBBRAIO 2011 ASSOCIAZIONE CULTURALE ARCHIMEDE Via Clitunno, 28 00198 Roma Tel. 068418271 Fax 068552660 http://www.archimedecultura.it e-mail: archimede.ac@mclink.it Ordine degli Ingegneri di Roma Via Emanuele Orlando

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

La musica che ho in mente

La musica che ho in mente SOCIETA FILARMONICA DI BUSSOLENO La musica che ho in mente Concorso per le scuole materne, elementari, medie e liceo del territorio di Bussoleno, Chianocco, Foresto. Concorso dedicato e gestito dalla Società

Dettagli

da sabato 11 a domenica 26 Febbraio 2012 8^ EDIZIONE

da sabato 11 a domenica 26 Febbraio 2012 8^ EDIZIONE PROVINCIA DI FERMO Assessorati alla Cultura e al Turismo Comuni di: FERMO, MONTEGRANARO, MONTE SAN PIETRANGELI, MONTE URANO, PORTO SAN GIORGIO, PORTO SANT ELPIDIO SANT ELPIDIO A MARE da sabato 11 a domenica

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Relazione Expo 2015 Andrea Offi

Relazione Expo 2015 Andrea Offi Relazione Expo 2015 Andrea Offi L esperienza expo è iniziata il giorno 12/05/2015 quando ci siamo ritrovati presso la stazione di Napoli centrale pronti per partire verso Milano. Per me era la prima volta

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

SANTA. LUISA DE MARILLAC Patrona degli A.S.

SANTA. LUISA DE MARILLAC Patrona degli A.S. SANTA LUISA DE MARILLAC Patrona degli A.S. BIOGRAFIA Luisa nacque il 12 agosto 1591 a Parigi, da Luigi de Marillac, Signore di Ferrières, imparentato con la migliore nobiltà di Francia e da madre ignota,

Dettagli

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it Lombardia Run The Top TRINCEE TRAIL Guida e GPS www.regione.lombardia.it Lunghezza: 21 km Dislivello: 1100 mt D+ Tecnicità: percorso che si sviluppa in gran parte lungo trincee di inizio secolo con diversi

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

LeMOBYGuide. Golfo Aranci Spiagge divine e un fondale tutto da scoprire. Volume 2

LeMOBYGuide. Golfo Aranci Spiagge divine e un fondale tutto da scoprire. Volume 2 LeMOBYGuide Golfo Aranci Spiagge divine e un fondale tutto da scoprire Volume 2 Un comune recente Proteso sul Mar Tirreno e naturale braccio Nord del Golfo di Olbia, Capo Figari è un aspro promontorio

Dettagli

SULLE ALI DELLA MUSICA E DELLA STORIA

SULLE ALI DELLA MUSICA E DELLA STORIA SULLE ALI DELLA MUSICA E DELLA STORIA Nel 2011 siamo andati a Torino, per onorare i primi 150 anni della nostra Italia. Nel 2012 siamo stati a Roma, la nostra Capitale, e lì abbiamo avuto l onore di recarci

Dettagli

Guida didattica all unità 4 La città in festa

Guida didattica all unità 4 La città in festa Destinazione Italiano Livello 2 Guida didattica all unità 4 La città in festa 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che

Dettagli

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 FEBBRAIO Sabato 15, ore 16 - Ponte coperto (lato città) MARZO Sabato 8, ore 16 - piazza S. Michele (basilica) PAVIA, CAPITALE DI REGNO

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Cacciuccata Matematica 2011 Selezione 2 7 Aprile 2011

Cacciuccata Matematica 2011 Selezione 2 7 Aprile 2011 (1) Nella gara di nuoto di Matepaperopoli, GastonTre nuota il triplo delle vasche di OrazioDue, mentre Zio PaperonUno, che si è allenato nuotando nell'oro, nuota il doppio delle vasche di OrazioDue. Quante

Dettagli

web: www.umbriatours.weebly.com Tel: +39 366 3081321 E-Mail: fabriziourbani@yahoo.com

web: www.umbriatours.weebly.com Tel: +39 366 3081321 E-Mail: fabriziourbani@yahoo.com web: www.umbriatours.weebly.com Tel: +39 366 3081321 E-Mail: fabriziourbani@yahoo.com TOUR DEL GUSTO,VINO E CIOCCOLATO 2 PERSONE 229 EURO 3 PERSONE 329 EURO 4 PERSONE 429 EURO 5 PERSONE 559 EURO Da 6 a

Dettagli

22 agosto 2009. Mirabella Eclano. Archeotour. La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum.

22 agosto 2009. Mirabella Eclano. Archeotour. La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum. 22 agosto 2009 Mirabella Eclano La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum. La visita propone l incontro con la storia avvicinandosi al quotidiano, scoprendo come si viveva. Il percorso muove dalla visita

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 1 1 Buone Feste da S O M M A R I O In Prima 1 Luci in sala 2 Eventi 3 Lavelli 4 Tre mesi fa è stata ripresa l attività laboratoriale del giornalino

Dettagli

VIA GARIBALDI INGRESSO

VIA GARIBALDI INGRESSO VIA GARIBALDI INGRESSO IL PERCORSO DI VISITA Il museo storico della Società Reale Mutua di Assicurazioni è frutto di una selezione del materiale documentale più rappresentativo custodito nell archivio

Dettagli

WORLD FEST-FEST 2015 8 Edizione del FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE FESTE

WORLD FEST-FEST 2015 8 Edizione del FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE FESTE Regolamento WORLD FEST-FEST 2015 8 Edizione del FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE FESTE REGOLAMENTO GENERALE 1. Premessa 1.1. Il Fest Fest e la sua edizione 2015 intitolata WORLD FEST-FEST (Festival internazionale

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

PIANO DI EVACUAZIONE CLASSI PRIME PLESSO DUCA D AOSTA A.S.2009/2010

PIANO DI EVACUAZIONE CLASSI PRIME PLESSO DUCA D AOSTA A.S.2009/2010 PIANO DI EVACUAZIONE CLASSI PRIME PLESSO DUCA D AOSTA A.S.2009/2010 PREMESSA Abituare i bambini già da piccoli, seppur attraverso il gioco, a tenere poche ma essenziali norme comportamentali in caso di

Dettagli

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di giugno 2015 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di giugno 2015 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di giugno 2015 Una notizia importante L Istat dice che in Italia le cose vanno meglio Si fanno più coltivazioni

Dettagli