Buono Fruttifero Postale P70

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Buono Fruttifero Postale P70"

Transcript

1 Foglio Informaivo delle principali caraerisiche dei Buoni Fruiferi Posali e Regolameno del presio Pare I - Informazioni sull'emiene e sul Collocaore Emiene: Cassa deposii e presii socieà per azioni (di seguio, "CDP S.p.A."). Sede legale: Via Goio, Roma. Iscria presso CCIAA di Roma al n. REA Codice fiscale e iscrizione al Regisro delle Imprese di Roma , Paria IVA Capiale sociale euro ,00 ineramene versao. Sio Inerne Raing dell'emiene: BBB-/Baa2/BBB+ (da Sandard & Poor's, Moody's e Fich). Garane dell'emissione: STATO ITALIANO. Collocaore: Pose Ialiane S.p.A. - Socieà con socio unico - Parimonio BancoPosa (di seguio anche "Pose Ialiane"). Sede legale: Viale Europa Roma. Codice ABI Codice fiscale e iscrizione al Regisro delle Imprese di Roma , Paria IVA Capiale sociale euro ,00. Sio inerne Disciplina del presio: Ar. 5, del decreo-legge 30 seembre 2003, n. 269, converio, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, decreo del Minisro dell'economia e delle Finanze del 6 oobre 2004, pubblicai sulla Gazzea Ufficiale della Repubblica Ialiana (riporai sul sio Inerne Pare II - Regolameno del presio Aricolo - Tipologia I buoni fruiferi posali (di seguio ) sono prodoi finanziari nominaivi. Possono essere rappresenai da documeno caraceo o da regisrazioni conabili (di seguio buoni demaerializzai), emessi dalla CDP S.p.A., collocai per il ramie di Pose Ialiane S.p.A. con obbligo di rimborso assisio dalla garanzia dello Sao.I buoni demaerializzai di ale ipologia possono essere sooscrii anche ramie il Piano di Risparmio "risparmiodisicuro"* Aricolo 2 - Prezzo e modalià di emissione I sono emessi alla pari (00% del valore nominale sooscrio). La CDP S.p.A. emee giornalmene per il valore nominale corrispondene alle sooscrizioni effeuae presso gli uffici posali (emissione "a rubineo"). Aricolo 3 - Duraa I hanno una duraa massima di quaro anni dalla daa di sooscrizione e sono liquidai in linea capiale e ineressi alla scadenza del quaro anno. Aricolo 4 - Rendimeni e modalià di calcolo degli ineressi I assi d'ineresse fissi nominali annui lordi praicai sui sono quelli riporai nella abella A allegaa al presene Foglio Informaivo e Regolameno del presio, uniamene al asso effeivo di rendimeno minimo garanio alla fine di ciascun periodo di possesso. Gli ineressi fissi sono calcolai su base annuale in regime di capializzazione composa. Gli ineressi sono corrisposi al momeno del rimborso del. Non sono corrisposi ineressi fissi per i rimborsai prima che sia rascorso un anno dalla daa di sooscrizione. Nell'allegaa abella B sono riporai i coefficieni per la deerminazione dell'imporo minimo lordo e neo riconosciuo alla scadenza di ogni anno a decorrere dalla daa di sooscrizione. Al compimeno del primo, secondo, erzo e quaro anno vengono riconosciui dei premi legai alla variazione dell'indice EURO STOXX 50 (di seguio, "Indice"), espressione dell'andameno dei 50 ioli a maggiore capializzazione scambiai nei mercai azionari dell'area Euro, rilevabile sul circuio Bloomberg con il codice SX5E e sul circuio Reuers con il codice STOXX50E. Tali premi sono deerminai secondo i ermini e le modalià indicai nei "Termini e modalià per la deerminazione dei premi" riporai dopo la Pare III ed uleriormene esemplificai nella abella D allegaa al presene Foglio Informaivo e Regolameno del presio. I premi evenualmene maurai vengono a loro vola capializzai uniamene agli ineressi fissi, sulla base dei assi annui nominali lordi riporai nell'allegaa abella A e secondo le modalià sopra indicae. Aricolo 5 - Inesazione I possono essere inesai sia a persone fisiche sia a persone giuridiche. E' ammessa la coinesazione dei a più soggei, in numero non superiore a quaro, con facolà di rimborso disgiuno per ciascun inesaario, faa salva la possibilià di escludere dea facolà all'ao della sooscrizione. Non sono ammesse coinesazioni ra soggei maggiorenni e minorenni, né ra soggei minorenni. Nel caso in cui l'inesaario, al momeno della richiesa di rimborso, risuli ancora minorenne, i, conformemene alla previsione dell'ar. 320, comma 4, del Codice civile possono essere rimborsai solano in presenza di un provvedimeno di auorizzazione del giudice uelare. I emessi in forma demaerializzaa recano la medesima inesazione del cono correne posale o del libreo di risparmio posale, necessari per la sooscrizione degli sessi. *Il Piano di Risparmio "risparmiodisicuro" è il servizio offero da Pose Ialiane S.p.A. per l'acquiso di buoni demaerializzai mediane un programma di sooscrizioni periodiche. L'indice EURO STOXX 50 è regisrao e proeo da dirii di copyrigh. Soxx non ha alcun rapporo con CDP S.p.A., ecceo per quano concerne la concessione in licenza di Euro Soxx 50 e dei relaivi marchi commerciali concessi in uso in relazione ai buoni fruiferi posali (di seguio i "Prodoi"). STOXX: non sponsorizza, non auorizza, non vende o promuove i Prodoi; non raccomanda invesimeni nei Prodoi o in qualsiasi alro iolo; non ha né accea alcuna responsabilià o obbligo per quano concerne decisioni aineni alla scela del momeno d'acquiso o vendia, quanià o prezzo dei Prodoi; non ha né accea alcuna responsabilià o obbligo per quano concerne l'amminisrazione, la gesione o la commercializzazione dei Prodoi; non iene alcun cono delle esigenze dei Prodoi o dei iolari dei Prodoi nella deerminazione, compilazione o calcolo di Euro Soxx 50 né ha alcun obbligo in al senso. STOXX non ha né accea alcuna responsabilià in relazione ai Prodoi. In paricolare, STOXX non concede garanzie espresse o implicie e nega qualsiasi garanzia in relazione a: i risulai conseguibili dai Prodoi, dai iolari dei Prodoi o da qualsiasi alro soggeo in relazione all'uso di Euro Soxx 50 e dei dai in esso inclusi; l'accuraezza e la compleezza di Euro Soxx 50 e dei dai in esso inclusi; la commerciabilià e l'idoneià di Euro Soxx 50 e dei relaivi dai per un paricolare fine o uso. STOXX non ha né accea alcuna responsabilià per evenuali errori, omissioni o inerruzioni di Euro Soxx 50 o dei relaivi dai. In nessuna circosanza STOXX può essere rienua responsabile per danni di qualsiasi ipo, ivi incluso lucro cessane o perdie o danni indirei, puniivi, speciali o accessori, anche ove STOXX sia al correne del possibile verificarsi di ali danni o perdie.

2 Aricolo 6 - Tagli, sooscrizione e rimborso I rappresenai da documeni caracei nominaivi, in agli da 50 euro e mulipli, sono sooscrivibili e rimborsabili presso ui gli uffici posali. All'ao della sooscrizione viene consegnao il relaivo documeno caraceo, uniamene al presene Foglio Informaivo e Regolameno del presio. I demaerializzai sono sooscrivibili e rimborsabili per agli pari a 50 euro e mulipli, presso ui gli uffici posali, nonché araverso il sio Inerne di Pose Ialiane S.p.A. Per la sooscrizione è necessaria la iolarià di un cono correne posale o di un libreo di risparmio posale, aveni la medesima inesazione dei. Le sooscrizioni e i rimborsi in via elemaica sono consenii ai iolari di libreo di risparmio posale nominaivo ordinario Smar abiliai al servizio Risparmio Posale On Line (RPOL), ai iolari di cono correne posale abiliai al servizio BancoPosaonline e ai iolari di Cono BancoPosa Click. Le sooscrizioni presso gli uffici posali sono effeuae per iscrio e un esemplare del conrao è consegnao al sooscriore, uniamene al presene Foglio Informaivo e Regolameno del presio. La conferma della sooscrizione o della richiesa di rimborso effeuaa in via elemaica viene rasmessa mediane l'invio di un messaggio di noifica nell'area personale riservaa alle comunicazioni eleroniche da pare di Pose Ialiane. L'imporo massimo sooscrivibile da un unico soggeo nella sessa giornaa lavoraiva presso uno o più uffici posali, ovvero mediane sooscrizione elemaica, è pari ad di euro. Aricolo 7 - Rimborso anicipao A richiesa del iolare, i rappresenai da documeni caracei possono essere rimborsai anicipaamene con dirio alla resiuzione del capiale sooscrio e degli ineressi fissi calcolai secondo le modalià indicae all'ar. 4, e degli evenuali premi maurai, deerminai secondo le modalià indicae nei "Termini e modalià per la deerminazione dei premi" riporai dopo la Pare III del presene Regolameno del presio. In caso di rimborso anicipao sono corrisposi esclusivamene gli ineressi fissi e i premi evenualmene maurai: è precluso ogni dirio sugli ineressi fissi e sui premi previsi alle successive scadenze. A richiesa del iolare, i demaerializzai possono essere rimborsai anicipaamene per impori sooscrii di 50 euro e mulipli, con dirio alla resiuzione del capiale sooscrio e alla corresponsione degli ineressi fissi calcolai secondo le modalià indicae all'ar. 4, e degli evenuali premi maurai, deerminai secondo le modalià indicae nei "Termini e modalià per la deerminazione dei premi" riporai dopo la Pare III del presene Regolameno del presio. In caso di rimborso anicipao sono corrisposi esclusivamene gli ineressi fissi e i premi evenualmene maurai: è precluso ogni dirio sugli ineressi fissi e sui premi previsi alle successive scadenze. Aricolo 8 - Limii alla circolazione I non sono cedibili, salvo il rasferimeno per successione per causa di more del iolare o per cause che deerminino successione a iolo universale. I non possono essere dai in pegno. Aricolo 9 - Termini di prescrizione I dirii dei iolari di rappresenai da documeni caracei nominaivi si prescrivono rascorsi dieci anni dalla scadenza del iolo. Gli impori dovui ai beneficiari dei buoni fruiferi posali emessi dopo il 4 aprile 200, che non sono reclamai enro il ermine di prescrizione del relaivo dirio, sono comunicai al Minisero dell'economia e delle finanze enro il 3 marzo di ogni anno e versai al fondo di cui all'ar., comma 343, della legge 266/2005, enro il 3 maggio dell'anno successivo a quello in cui scade il ermine di prescrizione. Aricolo 0 - Regime fiscale Gli ineressi fissi e gli alri proveni maurai sui sono soggei al regime dell'imposa sosiuiva delle impose sui reddii nella misura del 2,50%, di cui al decreo legislaivo 239/996 e successive modificazioni. In base all'ar. 6 del richiamao decreo legislaivo, ai soggei non resideni in Ialia, ricorrendo le condizioni di legge, non si applica il prelievo fiscale. I buoni sono eseni da imposa di successione. Ai sensi dell'ar. 3, comma 2 er e noa 3 er, della Tariffa, pare prima, allegaa al D.P.R. 642/972, come modificao dall'ar. 9 del decreo legge 20/20, converio con modificazioni dalla legge 24/20 e uleriormene modificai dall'ar. commi 58 e 582 della legge 47/203 i buoni sono assoggeai ad imposa di bollo. Sono comunque eseni i buoni di valore di rimborso complessivamene non superiore a euro Con decreo del Minisero dell'economia e delle finanze del 24 maggio 202 sono sabilie le modalià di auazione delle suddee norme. L'applicazione dell'imposa di bollo, in caso di rimborso anicipao dei rispeo alla loro scadenza naurale, può deerminare un valore neo di rimborso inferiore al valore nominale sooscrio. In ali casi, ai risparmiaori non sarà addebiao l'imporo pari alla porzione dell'imposa di bollo applicaa che abbia deerminao un valore neo di rimborso inferiore al capiale invesio. In ogni caso, il predeo imporo sarà calcolao secondo le aliquoe vigeni alla daa del 4 dicembre 204. Aricolo - Spese e commissioni Nessuna spesa e commissione è previsa per la sooscrizione ed il rimborso dei. La duplicazione del buono compora il pagameno di,55 per ogni buono indipendenemene dal valore nominale dello sesso. Aricolo 2 - Varie Le comunicazioni dell'emiene ai iolari dei vengono effeuae mediane l'inserzione di apposii avvisi nella Gazzea Ufficiale della Repubblica e sul sio Inerne Al fine di garanire l'effeiva conoscenza delle informazioni pubblicae, quese ulime possono essere rese noe anche mediane l'esposizione di apposii avvisi nei locali aperi al pubblico di Pose Ialiane S.p.A., nonché mediane pubblicazione su quoidiani a diffusione nazionale, di cui uno economico, con l'indicazione degli esremi della pubblicazione nella Gazzea Ufficiale della Repubblica ovvero con l'avverenza che l'avviso è in corso di pubblicazione. Aricolo 3 - Norma finale La sooscrizione dei compora la piena conoscenza e acceazione del Foglio Informaivo e Regolameno del presio. 2

3 Pare III - Informazioni sui rischi dell'operazione Non sono corrisposi ineressi fissi e premi per i rimborsai prima che sia rascorso un anno dalla daa di sooscrizione. Il premio previso ad una cera scadenza (al ermine del primo, secondo, erzo e quaro anno) non viene corrisposo in caso di rimborso anicipao precedene alla scadenza sessa o in caso non si verifichi la necessaria condizione di Apprezzameno dell'indice nel periodo di riferimeno, così come descrio in "Termini e modalià per la deerminazione dei premi" di seguio riporai. I non possono essere dai in pegno. Termini e modalià per la deerminazione dei premi Alla scadenza del primo, secondo, erzo e quaro anno viene corrisposo un evenuale premio pari ad una percenuale del valore nominale sooscrio del qualora si verifichi la necessaria condizione di Apprezzameno dell'indice, come illusrao nella seguene abella: Premio al ermine del Valori di riferimeno Media iniziale I in Media finale I fin Premio evenuale (C ) (*) Condizione necessaria di apprezzameno dell'indice nel periodo (Var% K ) primo anno ( = ) I 0 I C =,00% K = 7,00% secondo anno ( = 2) I I 2 C 2 =,5% K 2 = 0,00% erzo anno ( = 3) I 2 I 3 C 3 = 2,06% K 3 = 0,00% quaro anno ( = 4) I 3 I 4 C 4 = 2,63% K 4 = 0,00% (*) Il premio è da inendersi come percenuale del valore nominale sooscrio. Valori di riferimeno: I 0 è la media arimeica dei valori ufficiali di chiusura dell'indice rilevai per cinque giorni consecuivi a decorrere dal secondo lunedì, compreso, del mese successivo a quello in cui cade la daa di sooscrizione del. I ( =, 2, 3, 4) è la media arimeica dei valori ufficiali di chiusura dell'indice rilevai per cinque giorni consecuivi a decorrere dal secondo lunedì, compreso, del mese anecedene il compimeno dell'anno ( =, 2, 3, 4) dalla daa di sooscrizione del. Apprezzameno dell'indice: per ciascun periodo di riferimeno è l'incremeno percenuale della media finale dell'indice rispeo alla media iniziale dello sesso, ed è deerminao in base alla seguene formula: Var% = Calcolo dei premi: i premi, alla scadenza del primo, secondo, erzo e quaro anno, sono deerminai in base alle segueni formule: P VN C I fin I I se I alrimeni = 0 I I in in K =,2,3,4 dove: P = premio a scadenza dell'anno ; VN = valore nominale del buono sooscrio. In alri ermini, il premio alla scadenza dell'anno ( =, 2, 3, 4) in percenuale del valore nominale del sooscrio, è pari a C se la variazione percenuale (Var%) della media finale dell'indice (I fin ) rispeo alla media iniziale dell'indice sesso (I in ) durane il periodo di riferimeno è pari o superiore a K. In caso conrario il premio è pari a zero. Le medie arimeiche dei valori ufficiali di chiusura dell'indice, calcolae ai fini della deerminazione dei premi annuali, sono pubblicae sul sio Inerne Esemplificazioni: a) nel caso in cui l'apprezzameno della media finale dell'indice (I fin ) rispeo alla media iniziale dello sesso (I in ), sia uguale o superiore al 7% per il primo periodo di riferimeno e uguale o superiore al 0% in ciascuno dei successivi periodi di riferimeno, ui i premi annuali sono corrisposi nella misura indicaa nella abella sopra riporaa. In al caso i coefficieni annuali di rimborso lordi e nei sono riporai nella abella C allegaa al presene Foglio Informaivo e Regolameno del presio; b) nel caso in cui l'apprezzameno della media finale dell'indice (I fin ) rispeo alla media iniziale dello sesso (I in ), sia inferiore al 7% per il primo periodo di riferimeno e uguale o superiore al 0% in ciascuno dei successivi periodi di riferimeno, il premio alla scadenza del primo anno non è corrisposo, sono invece corrisposi ui i successivi premi annuali nella misura indicaa nella abella sopra riporaa; c) nel caso in cui l'apprezzameno della media finale dell'indice (I fin ) rispeo alla media iniziale dello sesso (I in ), sia uguale o superiore al 7% per il primo periodo di riferimeno e inferiore al 0% in ciascuno dei successivi periodi di riferimeno, è corrisposo esclusivamene il premio alla scadenza del primo anno nella misura indicaa nella abella sopra riporaa; d) nel caso in cui l'apprezzameno della media finale dell'indice (I fin ) rispeo alla media iniziale dello sesso (I in ), sia inferiore al 7% per il primo periodo di riferimeno e inferiore al 0% in ciascuno dei successivi periodi di riferimeno, non è corrisposo alcun premio. In al caso i coefficieni annuali di rimborso lordi e nei sono riporai nella abella B allegaa al presene Foglio Informaivo e Regolameno del presio. I quaro esempi qui riporai sono uleriormene illusrai nella abella D allegaa al presene Foglio Informaivo e Regolameno del presio. Agene per il calcolo: la CDP S.p.A. è l'agene per il calcolo della media dei valori dell'indice e delle alre relaive operazioni indicae nel presene Foglio Informaivo e Regolameno del presio. Casi paricolari: qualora uno dei giorni indicai per la rilevazione dell'indice coincida con un giorno non lavoraivo ovvero coincida con un giorno in cui si è verificao un eveno inerene le borse di riferimeno, la rilevazione sarà effeuaa il primo giorno lavoraivo successivo uile, purché diverso dai giorni in cui sia già saa effeuaa una rilevazione dell'indice, e comunque non olre il venerdì della seimana immediaamene successiva a quella in cui ha avuo inizio la rilevazione per la deerminazione della media iniziale e della media finale dell'indice. Se anche in ale 3

4 giorno di venerdì dovesse persisere un eveno inerene le borse di riferimeno, l'agene per il calcolo deerminerà ugualmene il valore dell'indice per ale giorno, applicando la formula e il meodo di calcolo dell'indice in uso prima dell'insorgere dell'eveno inerene le borse di riferimeno ed uilizzando i prezzi di chiusura dei ioli compresi nel paniere preso a riferimeno per il calcolo dell'indice ovvero, per il caso di sospensione o limiazione delle negoziazioni di uno o più ioli compresi nel paniere, il relaivo valore deerminao secondo il ragionevole apprezzameno dell'agene per il calcolo. Qualora il giorno in cui deve essere effeuaa una rilevazione dell'indice coincida con un giorno in cui: a) l'indice non sia calcolao e pubblicao dallo sponsor, ma sia calcolao e pubblicao da alro soggeo sosiuivo dello sponsor, indipendene dall'agene per il calcolo ma da quesi rienuo fone aendibile, il premio relaivo al periodo di riferimeno sarà deerminao sulla base del valore dell'indice calcolao e pubblicao da ale alro soggeo sosiuivo; b) la formula, il meodo di calcolo o le alre caraerisiche essenziali dell'indice siano oggeo di modifica rienua sosanziale dall'agene per il calcolo, ralasciando le modifiche rese necessarie per manenere l'indice in seguio alle vicende dei ioli ricompresi nel paniere dell'indice sesso, il premio relaivo al periodo di riferimeno sarà individuao sulla base del valore dell'indice deerminao dall'agene per il calcolo impiegando la formula, il meodo di calcolo e le alre caraerisiche essenziali uilizzae immediaamene prima della modifica, con riferimeno ai ioli compresi nel paniere dell'indice immediaamene prima dell'inroduzione della modifica; c) né lo sponsor, né alro ene sosiuivo calcolino e pubblichino il valore dell'indice, oppure, ricorrendo l'ipoesi di cui alla leera a), il valore dell'indice sia calcolao e pubblicao da soggeo non rienuo fone aendibile, il premio relaivo al periodo di riferimeno sarà individuao sulla base del valore dell'indice deerminao dall'agene per il calcolo uilizzando la formula e il meodo di calcolo in vigore immediaamene prima della mancaa pubblicazione ufficiale, con riferimeno ai ioli compresi nel paniere dell'indice immediaamene prima della mancaa pubblicazione ufficiale. Qualora, enro il erzo giorno lavoraivo successivo a quello in cui è avvenua la pubblicazione, un valore di chiusura dell'indice uilizzao dall'agene per il calcolo ai fini della deerminazione del premio relaivo al periodo di riferimeno sia pubblicamene reificao a cura dello sponsor, il premio sarà calcolao facendo riferimeno al valore reificao dell'indice. Definizioni: - per sponsor si inende la socieà STOXX Ld. e suoi successori e aveni causa; - per giorno lavoraivo si inende un giorno di conraazione regolare nelle borse in cui sono raai i ioli che rappresenano almeno la capializzazione minima richiesa dallo sponsor per la pubblicazione dell'indice consulabile sul sio Inerne - per eveno inerene le borse di riferimeno si inende il verificarsi, per qualsiasi moivo, di una o più sospensioni o limiazioni degli scambi, purché rienue apprezzabili dall'agene per il calcolo, sia di ioli che cosiuiscano almeno il 20% del paniere di ioli preso a riferimeno per il calcolo dell'indice, sia di conrai "fuures" o di opzione legai all'indice. In vigore dal 20 marzo Serie P70 Tabella A Tasso nominale annuo lordo minimo garanio Anni Tasso effeivo annuo di rendimeno minimo alla fine di ciascun periodo di possesso (*) Lordo (*) Il asso effeivo annuo di rendimeno, lordo e neo, alla fine di ciascun periodo di possesso calcolao secondo la convenzione 30/360 e arroondao alla seconda cifra decimale è dao dalla seguene formula: [(Valore di rimborso / Valore nominale) /n ], dove n indica il numero degli anni di possesso. Tabella B Coefficieni per la deerminazione dell'imporo minimo lordo e neo dovuo alla scadenza di ogni anno a decorrere dalla daa di sooscrizione (*) Anni Mesi Coefficiene Lordo Coefficiene 0 0, , , , , , , , , , (*) I coefficieni sono arroondai all'oava cifra decimale. L'imporo dovuo è deerminabile moliplicando il valore nominale del buono per il coefficiene corrispondene all'anzianià mauraa. I coefficieni nei sono calcolai considerando l'aliquoa dell'imposa sosiuiva vigene alla daa di redazione del presene Foglio Informaivo. 4

5 Tabella C Coefficieni per la deerminazione dell'imporo massimo lordo e neo dovuo alla scadenza di ogni anno a decorrere dalla daa di sooscrizione (*) Anni Mesi Coefficiene Lordo Coefficiene 0 0, , ,000000, ,02700, ,048738, , , (*) I coefficieni sono arroondai all'oava cifra decimale. L'imporo dovuo è deerminabile moliplicando il valore nominale del buono per il coefficiene corrispondene all'anzianià mauraa. I coefficieni nei sono calcolai considerando l'aliquoa dell'imposa sosiuiva vigene alla daa di redazione del presene Foglio Informaivo. Tabella D Ipoesi di apprezzameno dell'indice (*) Premio Sì / No Tasso effeivo annuo di rendimeno a scadenza Caso periodo di riferimeno Periodi di riferimeno successivi Anno Anni successivi Lordo a) 7% 0% Sì Sì,85%,62% b) < 7% 0% No Sì c) 7% < 0% Sì No d) < 7% < 0% No No,6% 0,35%,4% 0,3% (*) L'apprezzameno dell'indice viene calcolao come variazione percenuale della media finale ( I fin ) rispeo alla media iniziale ( I in ). Tabella E Tasso effeivo annuo di rendimeno massimo alla fine di ciascun periodo di possesso Anni Lordo,0%,35%,60%,85% 0,96%,8%,40%,62% (*) Il asso effevo annuo di rendimeno massimo è oenuo esclusivamene nel caso in cui siano riconosciui ui i premi evenuali previsi. Il asso effeivo annuo di rendimeno, lordo e neo, alla fine di ciascun periodo di possesso - calcolao secondo la convenzione 30/360 e arroondao alla seconda cifra decimale - è dao dalla seguene formula: [(Valore di rimborso/valore nominale) /n -], dove n indica il numero degli anni di possesso. 5

INTERBANCA Codice ISIN IT0004041478

INTERBANCA Codice ISIN IT0004041478 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZNAR INTERBANCA 2006/2011 Discoun Dynamic Index 24 fino a EUR 250.000.000 Ar. 1 - TITOLI Il presio obbligazionario Inerbanca 2006/2011 Discoun Dynamic Index 24 fino a EUR

Dettagli

Buono Fruttifero Postale

Buono Fruttifero Postale Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali a 3 anni e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull'emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa depositi e

Dettagli

Buono Fruttifero Postale P64

Buono Fruttifero Postale P64 Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull'emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa depositi e prestiti

Dettagli

A.A. 2013/14 Esercitazione - IRPEF TESTO E SOLUZIONI

A.A. 2013/14 Esercitazione - IRPEF TESTO E SOLUZIONI A.A. 2013/14 Eserciazione - IRPEF TESTO E SOLUZIONI Esercizio 1 - IRPEF Il signor X, che vive solo e non ha figli, ha percepio, nel corso dell anno correne, i segueni reddii: - Reddii da lavoro dipendene

Dettagli

Buono Fruttifero Postale W01 BFP3x4RisparmiNuovi

Buono Fruttifero Postale W01 BFP3x4RisparmiNuovi Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull Emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa depositi e prestiti

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Dexia Crediop S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA «DEXIA CREDIOP S.P.A. OBBLIGAZIONI CONSTANT PROPORTION PORTFOLIO INSURANCE (CPPI)» Presio Obbligazionario «Dexia Crediop Callable

Dettagli

Buono Fruttifero Postale W05 BFP4x4RisparmiNuovi

Buono Fruttifero Postale W05 BFP4x4RisparmiNuovi Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull Emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa depositi e prestiti

Dettagli

Buono Fruttifero Postale

Buono Fruttifero Postale Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei BFP Ordinari rappresentati da documento cartaceo o da registrazioni contabili e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull'emittente e

Dettagli

Buono Fruttifero Postale

Buono Fruttifero Postale Foglio Informaivo delle principali caraerisiche dei Buoni Fruiferi Posali e Regolameno del presio Pare I - Informazioni sull'emiene e sul Collocaore Emiene: Cassa deposii e presii socieà per azioni (di

Dettagli

Buono Fruttifero Postale F06 BFP a 3 anni Fedeltà

Buono Fruttifero Postale F06 BFP a 3 anni Fedeltà Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali BFP a 3 anni Fedeltà e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull Emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa

Dettagli

INFORMATIVA TITOLO. Salvo diversa indicazione, tutti i dati riportati sono aggiornati al 18.10.2010. Pag. 1/3 OBBLIGAZIONE FUND LINKED

INFORMATIVA TITOLO. Salvo diversa indicazione, tutti i dati riportati sono aggiornati al 18.10.2010. Pag. 1/3 OBBLIGAZIONE FUND LINKED INFORMATIVA TITOLO Salvo diversa indicazione, ui i dai riporai sono aggiornai al 18.10.2010 OBBLIGAZIONE FUND LINKED DEXIA CREDIOP - DYNAMIC INDEX 30 CALLABLE 30.10.2011 EUR Caraerisiche principali dello

Dettagli

Buono Fruttifero Postale K03 BFP3x4Fedeltà

Buono Fruttifero Postale K03 BFP3x4Fedeltà Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull Emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa depositi e prestiti

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA A.A. 2007 2008 Prova dell 8 febbraio 2008. Esercizio 1 (6 punti)

MATEMATICA FINANZIARIA A.A. 2007 2008 Prova dell 8 febbraio 2008. Esercizio 1 (6 punti) MATEMATICA FINANZIARIA A.A. 007 008 Prova dell 8 febbraio 008 Nome Cognome Maricola Esercizio (6 puni) La vendia raeale di un bene di valore 000 prevede il pagameno di rae mensili posicipae cosani calcolae

Dettagli

Ottobre 2009. ING ClearFuture

Ottobre 2009. ING ClearFuture Oobre 2009 ING ClearFuure Una crescia cosane. Con una solida proezione nel empo. ING ClearFuure è la soluzione assicuraiva Uni Linked di dirio lussemburghese, realizzaa apposiamene da ING Life Luxembourg

Dettagli

ESEMPI DI ESERCIZI SU IRPEF ED IRES

ESEMPI DI ESERCIZI SU IRPEF ED IRES ESEMPI DI ESERCIZI SU IRPEF ED IRES 1. Irpef 1) Dopo avere definio il conceo di progressivià delle impose, si indichino le modalià per la realizzazione di un sisema di impose progressivo. 2) Il signor

Dettagli

Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 4. Il portafoglio salvo buon fine: accreditato diretto in c/c e gestione mediante il Conto Anticipi

Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 4. Il portafoglio salvo buon fine: accreditato diretto in c/c e gestione mediante il Conto Anticipi Biblioeca di Telepass + biennio TOMO UNITÀ I I prodoi bancari: il fi do e i fi nanziameni alla clienela Il porafoglio salvo buon fine: accrediao direo in c/c e gesione mediane il Cono nicipi Tuorial ESERCIZIO

Dettagli

Buono Fruttifero Postale

Buono Fruttifero Postale Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull'emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa depositi e prestiti

Dettagli

Buono Fruttifero Postale R10 BFPRenditalia a 3 anni

Buono Fruttifero Postale R10 BFPRenditalia a 3 anni Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull'emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa depositi e prestiti

Dettagli

Economia e gestione delle imprese - 07. Sommario. Liquidità e solvibilità

Economia e gestione delle imprese - 07. Sommario. Liquidità e solvibilità Economia e gesione delle imprese - 07 Obieivi: Descrivere i processi operaivi della gesione finanziaria nel coneso aziendale. Analizzare le decisioni di invesimeno. Analizzare le decisioni di finanziameno.

Dettagli

Operazioni finanziarie. Operazioni finanziarie

Operazioni finanziarie. Operazioni finanziarie Operazioni finanziarie Una operazione finanziaria è uno scambio di flussi finanziari disponibili in isani di empo differeni. Disinguiamo ra: operazioni finanziarie in condizioni di cerezza, quando ui gli

Dettagli

LEZIONE 3 INDICATORI DELLE PRINCIPALI VARIABILI MACROECONOMICHE. Argomenti trattati: definizione e misurazione delle seguenti variabili macroecomiche

LEZIONE 3 INDICATORI DELLE PRINCIPALI VARIABILI MACROECONOMICHE. Argomenti trattati: definizione e misurazione delle seguenti variabili macroecomiche LEZIONE 3 INDICATORI DELLE RINCIALI VARIABILI MACROECONOMICHE Argomeni raai: definizione e misurazione delle segueni variabili macroecomiche Livello generale dei prezzi, Tasso d inflazione, π IL nominale,

Dettagli

Provincia di Treviso

Provincia di Treviso Treviso, 21 dicembre 2004 OGGETTO: Gesione rifiui urbani e assimilai Servizio pubblico inegraivo di gesione rifiui speciali Adempimeni relaivi alla compilazione di formulari di idenificazione, regisri

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria

Esercizi di Matematica Finanziaria Esercizi di Maemaica Finanziaria Copyrigh SDA Bocconi Faori nanziari Classi care e rappresenare gra camene i segueni faori nanziari per : (a) = + ; 8 (b) = ( + ; ) (c) = (d) () = ; (e) () = ( + ; ) (f)

Dettagli

Bilancio dello Stato e Debito pubblico. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Università Bocconi a.a. 2012-2013 Dott.ssa Simona Scabrosetti

Bilancio dello Stato e Debito pubblico. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Università Bocconi a.a. 2012-2013 Dott.ssa Simona Scabrosetti Bilancio dello Sao e Debio pubblico Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Universià Bocconi a.a. 2012-2013 Do.ssa Simona Scabrosei Il bilancio dello Sao Due versioni alernaive: - bilancio di previsione:

Dettagli

Apertura nei Mercati Finanziari

Apertura nei Mercati Finanziari Lezione 20 (BAG cap. 6.2, 6.4-6.5 e 18.5-18.6) La poliica economica in economia apera Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Universià di Pavia Aperura nei Mercai Finanziari 1) Gli invesiori possono

Dettagli

BFPRenditalia. Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali BFPRenditalia e Regolamento del prestito

BFPRenditalia. Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali BFPRenditalia e Regolamento del prestito Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali BFPRenditalia e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull Emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa depositi

Dettagli

Argomenti trattati. Rischio e Valutazione degli investimenti. Teoria della Finanza Aziendale. Costo del capitale

Argomenti trattati. Rischio e Valutazione degli investimenti. Teoria della Finanza Aziendale. Costo del capitale Teoria della Finanza Aziendale Rischio e Valuazione degli invesimeni 9 1-2 Argomeni raai Coso del capiale aziendale e di progeo Misura del bea Coso del capiale e imprese diversificae Rischio e flusso di

Dettagli

In questo caso entrambi i gruppi chiedono copertura completa: q = d = 100.

In questo caso entrambi i gruppi chiedono copertura completa: q = d = 100. Soluzione dell Esercizio 1: Assicurazioni a) In un mercao perfeamene concorrenziale, deve valere la condizione di profii aesi nulli: E(P)=0. E possibile mosrare che ale condizione implica che l impresa

Dettagli

Buono Fruttifero Postale JA1 INDICIZZATO ALL INFLAZIONE ITALIANA EXTRA

Buono Fruttifero Postale JA1 INDICIZZATO ALL INFLAZIONE ITALIANA EXTRA Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali indicizzati all inflazione italiana EXTRA e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull Emittente e sul Collocatore

Dettagli

Sviluppare una metodologia di analisi per valutare la convenienza economica di un nuovo investimento, tenendo conto di alcuni fattori rilevanti:

Sviluppare una metodologia di analisi per valutare la convenienza economica di un nuovo investimento, tenendo conto di alcuni fattori rilevanti: Analisi degli Invesimeni Obieivo: Sviluppare una meodologia di analisi per valuare la convenienza economica di un nuovo invesimeno, enendo cono di alcuni faori rilevani: 1. Dimensione emporale. 2. Grado

Dettagli

BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DI IMPIANTI SPORTIVI DELLA PROVINCIA DI PISA IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO

BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DI IMPIANTI SPORTIVI DELLA PROVINCIA DI PISA IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DI IMPIANTI SPORTIVI DELLA PROVINCIA DI PISA IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO Aricolo 1 Scela del conraene La Provincia di Pisa inende procedere all espleameno

Dettagli

La vischiosità dei depositi a vista durante la recente crisi finanziaria: implicazioni in una prospettiva di risk management

La vischiosità dei depositi a vista durante la recente crisi finanziaria: implicazioni in una prospettiva di risk management La vischiosià dei deposii a visa durane la recene crisi finanziaria: implicazioni in una prospeiva di risk managemen Igor Gianfrancesco Camillo Gilibero 31/01/1999 31/07/1999 31/01/2000 31/07/2000 31/01/2001

Dettagli

BFPRenditalia a 3 anni

BFPRenditalia a 3 anni Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali BFPRenditalia a 3 anni e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull Emittente e sul Collocatore Emittente: Cassa

Dettagli

Cenni di Matematica Finanziaria

Cenni di Matematica Finanziaria Cenni di Maemaica Finanziaria M.Leizia Guerra Facolà di Economia Universià di Urbino Carlo Bo Leggi e regimi finanziari Operazioni finanziarie elemenari Un conrao finanziario ra due soggei Alfa e Bea prevede

Dettagli

L ipotesi di rendimenti costanti di scala permette di scrivere la (1) in forma intensiva. Ponendo infatti c = 1/L, possiamo scrivere

L ipotesi di rendimenti costanti di scala permette di scrivere la (1) in forma intensiva. Ponendo infatti c = 1/L, possiamo scrivere DIPRTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE Modello di Solow (1) 1 a. a. 2015-2016 ppuni dalle lezioni. Uso riservao Maurizio Zenezini Consideriamo un economia (chiusa e senza inerveno dello sao) in cui viene prodoo

Dettagli

Esercitazione n 2. Morganti Nicola Matr. 642686. Molla ad elica cicilindrica

Esercitazione n 2. Morganti Nicola Matr. 642686. Molla ad elica cicilindrica ar. 64686 olla ad elica cicilindrica Eserciazione n 9 In figura è rappresenao un basameno sospeso anivibrane di una macchina nella quale viene originaa una forza perurbane alernaa sinusoidale di inensià

Dettagli

La volatilità delle attività finanziarie

La volatilità delle attività finanziarie 4.30 4.5 4.0 4.5 4.0 4.05 4.00 3.95 3.90 3.85 3.80 3.75 3.70 3.65 3.60 3.55 3.50 3.45 3.40 3.35 3.30 3.5 3.0 3.5 3.0 3.05 3.00.95.70.65.60.55.50.45.40.35.30.5.0.5.0.05.00.95.90.85.80.75.70.65.60.55.50.45.40.35.30.5.0.5.0.05.00

Dettagli

flusso in uscita (FU) Impresa flusso in entrata (FE)

flusso in uscita (FU) Impresa flusso in entrata (FE) Analisi degli invesimeni Il bilancio è una sinesi a poseriori della siuazione di un'azienda. La valuazione degli invesimeni è un enaivo di valuare a priori la validià delle scele dell'azienda. L'invesimeno

Dettagli

Il valore delle. Argomenti. Domande chiave. Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006

Il valore delle. Argomenti. Domande chiave. Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006 - 4 Teoria della Finanza Aziendale rof. Aruro Capasso A.A. 5-6 Il valore delle A. azioni ordinarie - Argomeni Rendimeni richiesi rezzi delle azioni e ES Cash Flows e valore economico d impresa - 3 Domande

Dettagli

Le basi della valutazione secondo i cash flow. Aswath Damodaran

Le basi della valutazione secondo i cash flow. Aswath Damodaran Le basi della valuazione secondo i cash flow Aswah Damodaran Valuazione secondo i cash flow: le basi dell'approccio Valore = = n CF = 1 1+ r ( ) dove, n = anni di via dell'aivià CF = Cash flow nel periodo

Dettagli

INDICATORI PER IL MERCATO AZIONARIO (aggiornato il 2-2-2007)

INDICATORI PER IL MERCATO AZIONARIO (aggiornato il 2-2-2007) INDICATORI PER IL MERCATO AZIONARIO (aggiornao il 2-2-2007). Obievi della rilevazione Negli anni 60 Mediobanca avviò la rilevazione sisemaca dei corsi delle azioni quoae in Borsa, ideando un indice con

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 15 dicembre 2011 - ARG/gas 180/11 Modifiche ai crieri generali di applicazione dei corrispeivi di cui all aricolo 12 del TIVG in maeria di deerminazione e applicazione del ermine P e modifiche

Dettagli

I mercati dei beni e i mercati finanziari in economia aperta

I mercati dei beni e i mercati finanziari in economia aperta I mercai dei beni e i mercai finanziari in economia apera Economia apera Mercai dei beni: l opporunià per i consumaori e le imprese di scegliere ra beni nazionali e beni eseri. Mercai delle aivià finanziarie:

Dettagli

I possibili schemi di Partenariato Pubblico Privato

I possibili schemi di Partenariato Pubblico Privato OSSERVATORIO collegameno ferroviario Torino-Lione Collegameno ferroviario Torino-Lione I possibili schemi di Parenariao Pubblico Privao Torino, 30 Oobre 2007 Unià Tecnica Finanza di Progeo 1 PPP: analisi

Dettagli

SCELTE INTERTEMPORALI E DEBITO PUBBLICO

SCELTE INTERTEMPORALI E DEBITO PUBBLICO SCELTE INTERTEMPORALI E DEBITO PUBBLICO Lo sudio delle poliiche economiche con il modello IS-LM permee di analizzare gli effei di breve periodo delle decisioni di poliica fiscale e monearia del governo.

Dettagli

TEMPUS PECUNIA EST COLLANA DI MATEMATICA PER LE SCIENZE ECONOMICHE FINANZIARIE E AZIENDALI

TEMPUS PECUNIA EST COLLANA DI MATEMATICA PER LE SCIENZE ECONOMICHE FINANZIARIE E AZIENDALI TEPUS PECUNIA EST COLLANA DI ATEATICA PER LE SCIENZE ECONOICHE FINANZIARIE E AZIENDALI 3 Direore Bearice VENTURI Universià degli Sudi di Cagliari Comiao scienifico Umbero NERI Universiy of aryland Russel

Dettagli

tp = 0 P + t r a 0 P Il modello di crescita aritmetico deriva dalla logica del tasso di interesse semplice

tp = 0 P + t r a 0 P Il modello di crescita aritmetico deriva dalla logica del tasso di interesse semplice Eserciazione 7: Modelli di crescia: arimeica, geomerica, esponenziale. Calcolo del asso di crescia e del empo di raddoppio. Popolazione sabile e sazionaria. Viviana Amai 03/06/200 Modelli di crescia Nella

Dettagli

Struttura dei tassi per scadenza

Struttura dei tassi per scadenza Sruura dei assi per scadenza /45-Unià 7. Definizione del modello ramie gli -coupon bonds preseni sul mercao Ipoesi di parenza Sul mercao sono preseni all isane ZCB che scadono fra,2,,n periodi Periodo:

Dettagli

UNITà E. Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 3 ESERCIZIO. La contabilità generale: le operazioni d esercizio 1/11

UNITà E. Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 3 ESERCIZIO. La contabilità generale: le operazioni d esercizio 1/11 Biblioeca di Telepass + 2 biennio TOMO 3 UNITà E La conabilià generale: le operazioni d esercizio Cosiuzione di azienda, acquisi e vendie: scriure in P.D. Tuorial ESERCIZIO In daa 27 marzo 20.. il signor

Dettagli

TECNICA DELLE ASSICURAZIONI

TECNICA DELLE ASSICURAZIONI TECNICA DELLE ASSICURAZIONI E DELLE FORME PENSIONISTICHE Prof. Annamaria Olivieri a.a. 25/26 Esercizi: eso. Una socieà di calcio si impegna a risarcire con 5 euro il proprio allenaore, in caso di licenziameno

Dettagli

Media Mobile di ampiezza k (k pari) Esempio: Vendite mensili di shampoo

Media Mobile di ampiezza k (k pari) Esempio: Vendite mensili di shampoo Media Mobile di ampiezza k (k pari) Esempio: Vendie mensili di shampoo Mese y 1 266,0 2 145,9 3 183,1 4 119,3 5 180,3 6 168,5 7 231,8 8 224,5 9 192,8 10 122,9 11 336,5 12 185,9 1 194,3 2 149,5 3 210,1

Dettagli

Istituzione della nuova serie BA9 di buoni fruttiferi postali indicizzati a scadenza. IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

Istituzione della nuova serie BA9 di buoni fruttiferi postali indicizzati a scadenza. IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE D.M. Economia e Finanze 26 settembre Istituzione della nuova serie BA9 di buoni fruttiferi postali indicizzati a scadenza. IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Visti il decreto-legge 1 dicembre 1993,

Dettagli

4 La riserva matematica

4 La riserva matematica 4 La riserva maemaica 4.1 Inroduzione La polizza, come si è viso, viene cosruia in modo da essere in equilibrio auariale alla daa di sipula = 0 e rispeo alla base ecnica del I ordine: se X è il flusso

Dettagli

Corso di Economia del Lavoro Daniele Checchi Blanchard-Amighini-Giavazzi cap.4 anno 2014-15

Corso di Economia del Lavoro Daniele Checchi Blanchard-Amighini-Giavazzi cap.4 anno 2014-15 Corso i Economia el Lavoro Daniele Checchi Blanchar-Amighini-Giavazzi cap.4 anno 2014-15 I MERCATI FINANZIARI Esise una grane varieà i aivià finanziarie. Il risparmiaore eve scegliere in quali forme eenere

Dettagli

La valutazione d azienda: conciliazione tra metodo diretto ed indiretto

La valutazione d azienda: conciliazione tra metodo diretto ed indiretto Valuazione d azienda La valuazione d azienda: conciliazione ra meodo direo ed indireo di Maeo Versiglioni (*) e Filippo Riccardi (**) La meodologia maggiormene uilizzaa per la valuazione d azienda, è quella

Dettagli

del segnale elettrico trifase

del segnale elettrico trifase Rappresenazione del segnale elerico rifase Gli analizzaori di poenza e di energia Qualisar+ consenono di visualizzare isananeamene le caraerisiche di una ree elerica rifase. Rappresenazione emporale I

Dettagli

AVVISO PROVINCIALE DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AVVISO PROVINCIALE DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE DELL EMILIA-ROMAGNA AVVISO PROVINCIALE DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE DELL EMILIA-ROMAGNA Sulla base di quano previso dalla Legge Regionale n. 20/2003 e successive modifiche,

Dettagli

2. Politiche di gestione delle scorte

2. Politiche di gestione delle scorte deerminisica variabile nel empo Quando la domanda viaria nel empo, il problema della gesione dell invenario divena preamene dinamico. e viene deo di lo-sizing. Consideriamo il caso in cui la domanda pur

Dettagli

Lezione n.7. Variabili di stato

Lezione n.7. Variabili di stato Lezione n.7 Variabili di sao 1. Variabili di sao 2. Funzione impulsiva di Dirac 3. Generaori impulsivi per variabili di sao disconinue 3.1 ondizioni iniziali e generaori impulsivi In quesa lezione inrodurremo

Dettagli

Terminologia relativa agli aggregati

Terminologia relativa agli aggregati N. 17 I/10 Terminologia relaiva agli aggregai Schede ecniche Edilizia Genio civile 1 Presupposi Con l'inroduzione delle Norme europee (EN) riguardani gli aggregai, la erminologia finora uilizzaa è saa

Dettagli

1.7. Il modello completo e le sue proprietà

1.7. Il modello completo e le sue proprietà La Teoria Generale 1 1.7. Il modello compleo e le sue proprieà Il ragionameno svolo fino a queso puno è valido per un livello dao del salario nominale e dei prezzi. Le grandezze preseni nel modello, per

Dettagli

CRESCERE NELLA REGIONE PIEMONTE

CRESCERE NELLA REGIONE PIEMONTE CRESCERE NELLA REGIONE PIEMONTE Caraerisiche ecniche dell iniziaiva iniziaiva Sede legale e operaiva Inizio aivià Forma ecnica Finalià Plafond Imporo Duraa Tipologia garanzia Piemone Micro, piccole e medie

Dettagli

velocità angolare o pulsazione (gradi /s oppure rad/s) (angolo percorso da V in un intervallo di tempo)

velocità angolare o pulsazione (gradi /s oppure rad/s) (angolo percorso da V in un intervallo di tempo) V A = AMPIEZZA = lunghezza di V A ALTERNATA Proiezione di V X ISTANTE = velocià angolare o pulsazione (gradi /s oppure rad/s) (angolo percorso da V in un inervallo di empo) DEVE ESSERE COSTANTE Angolo

Dettagli

Appunti di Matematica e tecnica finanziaria. Ettore Cuni, Luca Ghezzi

Appunti di Matematica e tecnica finanziaria. Ettore Cuni, Luca Ghezzi Appuni di Maemaica e ecnica finanziaria Eore Cuni, Luca Ghezzi Universià Carlo Caaneo LIUC Casellanza 2010 Universià Carlo Caaneo LIUC C.so Maeoi, 22-21053 Casellanza (VA) Tel. +39-0331-572.1 www.liuc.i

Dettagli

Lezione n.12. Gerarchia di memoria

Lezione n.12. Gerarchia di memoria Lezione n.2 Gerarchia di memoria Sommario: Conceo di gerarchia Principio di localià Definizione di hi raio e miss raio La gerarchia di memoria Il sisema di memoria è molo criico per le presazioni del calcolaore.

Dettagli

Analisi e valutazione degli investimenti

Analisi e valutazione degli investimenti Analisi e valuazione degli invesimeni Indice del modulo L analisi degli invesimeni e conceo di invesimeno Il valore finanziario del empo e aualizzazione Capializzazione e aualizzazione Il coso opporunià

Dettagli

L'UTILIZZO DI TRADING RULES IN MODELLI A CAMBIAMENTO DI REGIME (SWITCHING REGIMES)

L'UTILIZZO DI TRADING RULES IN MODELLI A CAMBIAMENTO DI REGIME (SWITCHING REGIMES) L'UTILIZZO DI TRADING RULES IN MODELLI A CAMBIAMENTO DI REGIME (SWITCHING REGIMES) Monica Billio Universià Ca Foscari e GRETA, Venezia Michele Paron GRETA, Venezia Inroduzione. Moli meodi di analisi ecnica

Dettagli

/- :t. w i".í. fd-,,-h. f-&lil;;.*i;,'' , :.:.:::::*.,È,Ìl?iE?ìilì.Ìì:ì:::; qtr# he Equ;talia

/- :t. w i.í. fd-,,-h. f-&lil;;.*i;,'' , :.:.:::::*.,È,Ìl?iE?ìilì.Ìì:ì:::; qtr# he Equ;talia /- : q# qr# fd-,,-h w i".í am # f-&lil;;.*i;,'' 4 J.., :.:.:::::*.,È,Ìl?iE?ìilì.Ìì:ì:::; [q*r*$is 5ud SpÉ he Equ;alia : ', : = : :z;2io Colobrio Procuro dello Repubblico Agenzio delle Enlrole Equilolio

Dettagli

INQUADRAMENTO GENERALE DEL PROCEDIMENTO E CRITERI PER LA DETERMINAZIONE

INQUADRAMENTO GENERALE DEL PROCEDIMENTO E CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DCO 29/11 CRITERI PER LA DEFINIZIONE DELLE TARIFFE PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI TRASMISSIONE, DISTRIBUZIONE E MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 20 2015 INQUADRAMENTO GENERALE DEL PROCEDIMENTO

Dettagli

COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis SETTORE SVILUPPO DEL TERRITORIO

COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis SETTORE SVILUPPO DEL TERRITORIO COMUNE DI ORISTA Comuni de Arisanis SETTORE SVILUPPO DEL TERRITORIO Ambiene Procedime ------------ Unià organizzaiva dell isruoria procedime provvedime Elenco ai e documeni a dell isanza di pare procedime

Dettagli

SELEZIONE DI UN PORTAFOGLIO MEDIANTE LA FORZA RELATIVA

SELEZIONE DI UN PORTAFOGLIO MEDIANTE LA FORZA RELATIVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA, ECONOMIA E FINANZA SELEZIONE DI UN PORTAFOGLIO MEDIANTE LA FORZA RELATIVA RELATORE: Ch.mo Prof. Francesco

Dettagli

Opportunità di arbitraggio nel mercato del BTP Futures: una verifica empirica.

Opportunità di arbitraggio nel mercato del BTP Futures: una verifica empirica. Opporunià di arbiraggio nel mercao del BTP Fuures: una verifica empirica. Andrea Giacomelli Grea, Venezia Domenico Sarore Universià Ca' Foscari e Grea, Venezia Michele Trova Inesa Asse Managemen Come è

Dettagli

Corso di. Economia Politica

Corso di. Economia Politica Prof.ssa Blanchard, Maria Laura Macroeconomia Parisi, PhD; Una parisi@eco.unibs.i; prospeiva europea, DEM Universià Il Mulino di 2011 Brescia Capiolo I. Un Viaggio inorno al mondo Corso di Economia Poliica

Dettagli

Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Anno Accademico: 2013/14

Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Anno Accademico: 2013/14 Universià di isa - olo della Logisica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sisemi Logisici Anno Accademico: 03/4 CORSO DI SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO Docene: Marino Lupi

Dettagli

RISPOSTA NEL DOMINIO DEL TEMPO

RISPOSTA NEL DOMINIO DEL TEMPO RISPOSTA NEL DOMINIO DEL TEMPO Nel dominio del empo le variabili sono esaminae secondo la loro evoluzione emporale. Normalmene si esamina la risposa del sisema a un segnale di prova canonico, cioè si sollecia

Dettagli

Anche sugli impianti in esercizio è possibile intervenire attuando una serie di soluzioni in grado di ridurre sensibilmente il consumo di energia.

Anche sugli impianti in esercizio è possibile intervenire attuando una serie di soluzioni in grado di ridurre sensibilmente il consumo di energia. Risparmio Energeico Risparmio Energeico per Scale e Tappei Mobili La riduzione dei consumi di energia proveniene dalle foni fossili non rinnovabili (perolio, carbone) è una delle priorià assolue, insieme

Dettagli

AZIENDA USL BAT/T _ BARLETTA ANDRIA TRANI Via Fornaci. 201-7O03l ANDRIA

AZIENDA USL BAT/T _ BARLETTA ANDRIA TRANI Via Fornaci. 201-7O03l ANDRIA AZENDA USL BAT/T _ BARLETTA ANDRA TRAN Via Fornaci. 201-7O03l ANDRA TARFFE RCERCA VSURA ERPRODUZONE A) Coso ricerca e visura - ai formai negli ulimi cinque anni anecedeni 1a richiesa Euro 1,00 - ai formai

Dettagli

La previsione della domanda nella supply chain

La previsione della domanda nella supply chain La previsione della domanda nella supply chain La previsione della domanda 1 Linea guida Il ruolo della prerevisione nella supply chain Le caraerisiche della previsione Le componeni della previsione ed

Dettagli

A. Quantità edificatorie e densità territoriale...1

A. Quantità edificatorie e densità territoriale...1 Cara di Urbanisica I Pro.ssa Arch. Fabiola Fraini Cara di Urbanisica I --- a.a. 2003/2004 PROGETTO PER UN AMBITO URBANO NEL QUARTIERE DI CENTOCELLE Laboraorio progeuale annuale INDICAZIONI RIGUARDO LE

Dettagli

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta Lezione 11 (BAG cap. 10) Inflazione, produzione e crescia della monea Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Universià di Pavia Tre relazioni ra produzione, disoccupazione e inflazione Legge di Okun

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DEXIA CREDIOP DISCOUNT DYNAMIC INDEX 2008 Di nominali fino a Eur 400 milioni codice ISIN IT

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DEXIA CREDIOP DISCOUNT DYNAMIC INDEX 2008 Di nominali fino a Eur 400 milioni codice ISIN IT REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DEXIA CREDIOP DISCOUNT DYNAMIC INDEX 2008 Di nominali fino a Eur 400 milioni codice ISIN IT0003526206 Ar. 1 Imporo e ioli Il Presio Obbligazionario Dexia Crediop

Dettagli

REGIMI FINANZIARI USUALI: Interessi semplici Interessi composti Interessi anticipati. Giulio Diale

REGIMI FINANZIARI USUALI: Interessi semplici Interessi composti Interessi anticipati. Giulio Diale REGIMI FINANZIARI USUALI: Ineressi seplici Ineressi coposi Ineressi anicipai Giulio Diale INTERESSI SEMPLICI I C L ineresse è proporzionale al capiale e alla duraa dell ipiego I = C i Denoinazioni di i:

Dettagli

FEARS Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013

FEARS Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 FEARS Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Programma di Sviluppo Rurale della Regione Lombardia 2007-2013 in applicazione del Regolameno Comunià Europea n. 1698 del 2005, aricolo 43 1. DEFINIZIONE 2.

Dettagli

1.7. Il modello completo e le sue proprietà

1.7. Il modello completo e le sue proprietà Macroeconomia neoclassica 1 1.7. Il modello compleo e le sue proprieà Disponiamo ora di ui gli elemeni necessari a rappresenare il modello compleo e l equilibrio. I dai del modello sono: 1. numero degli

Dettagli

Politica fiscale: l insieme delle misure messe in atto dal policy-maker concernenti le entrate e le spese del settore pubblico.

Politica fiscale: l insieme delle misure messe in atto dal policy-maker concernenti le entrate e le spese del settore pubblico. LA POLITICA FISCALE Poliica fiscale: l insieme delle misure messe in ao dal policy-maker concerneni le enrae e le spese del seore pubblico. Sruura: - alcune definizioni isiuzionali; - il modus operandi

Dettagli

Fabio Grasso LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: I PROFILI TECNICI

Fabio Grasso LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: I PROFILI TECNICI Fabio Grasso Direore Diparimeno di Scienze Saisiche Presidene Area Didaica delle Scienze Saisiche, Auariali e Finanziarie Universià degli Sudi di Roma La Sapienza LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: I PROFILI

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO SIMULAZIONE DELLA II PROVA A.S. 014-15 Indirizzo: SCIENTIFICO Tema di: MATEMATICA 1 Nome del candidao Classe Il candidao risolva uno dei due problemi; il problema da

Dettagli

INTERBANCA Codice ISIN IT

INTERBANCA Codice ISIN IT REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZNAR INTERBANCA [ ]a 2003/2008 Discoun Dynamic Index 8 Fino a EUR 150.000.000 Ar. 1 - TITOLI Il presio obbligazionario Inerbanca [ ]a 2003/2008 Discoun Dynamic Index 8 fino

Dettagli

OGGETTO. CIRCOSCRIZIONE 1 Autorimesse - Gestione Automezzi - Via Perrone, 3 e 5 Magazzini - Gestione Verde - Via Valfrè, 8

OGGETTO. CIRCOSCRIZIONE 1 Autorimesse - Gestione Automezzi - Via Perrone, 3 e 5 Magazzini - Gestione Verde - Via Valfrè, 8 OGGETTO Cosiuiscono oggeo della presene relazione descriiva i lavori di manuenzione ordinaria da eseguirsi negli edifici di compeenza del Seore Gesione Auomezzi - Magazzini ed Auorimesse. Gli immobili

Dettagli

Le polizze rivalutabili

Le polizze rivalutabili Capiolo 6 Le polizze rivaluabili 6.1 Inroduzione Le polizze via rivaluabili sono sae inrodoe nel mercao ialiano negli anni di ala inflazione e oggi, con l eccezione delle polizze TCM, hanno compleamene

Dettagli

Assicurazione vacanze e viaggi

Assicurazione vacanze e viaggi Degna di fiducia Assicurazione vacanze e viaggi Ben assicurai all esero La prudenza non è mai roppa. Soprauo durane le vacanze all esero. La CONCORDIA vi accompagna dovunque. Affinché possiae girare il

Dettagli

= 1,4 (rischiosità sistematica)

= 1,4 (rischiosità sistematica) Analisi degli invesimeni n.b.: ui i valori moneari sono in euro Nel corso del 4 al managemen della socieà MPRESA vengono proposi due invesimeni alernaivi. Nel seguio vengono fornie informazioni in merio

Dettagli

Osservabilità (1 parte)

Osservabilità (1 parte) eoria dei sisemi - Capiolo 9 sservabilià ( pare) Inroduzione al problema della osservabilià: osservazione e ricosruzione. Sai indisinguibili e sai non osservabili...3 Soospazi di osservabilià e non osservabilià

Dettagli

Economia e gestione delle imprese - 01

Economia e gestione delle imprese - 01 Economia e gesione delle imprese - 01 L impresa come organizzazione che crea valore Leve di creazione di ricchezza e responsabilià sociale Prima pare : L impresa che crea valore 1. L impresa 2. L evoluzione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE STATISTICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E AZIENDALI RELAZIONE FINALE: METODI STATISTICI PER LA GESTIONE

Dettagli

L ambiente prima di tutto

L ambiente prima di tutto ambiene prima di uo CATAOGO AMPAE ambiene prima di uo a ireiva Europea (2005/32/CE) viea da Seembre 2009 la prima iissione sul mercao di lampade ad elevao consumo energeico per uso domesico. a decisione

Dettagli

Un po di teoria. cos è un condensatore?

Un po di teoria. cos è un condensatore? Sudio sperimenale del processo di carica e scarica di un condensaore cos è un condensaore? Un po di eoria Un condensaore è un sisema di due conduori affacciai, dei armaure, separai da un isolane. Esso

Dettagli

Buono Fruttifero Postale INDICIZZATO ALL'INFLAZIONE ITALIANA EXTRA

Buono Fruttifero Postale INDICIZZATO ALL'INFLAZIONE ITALIANA EXTRA Foglio Informativo delle principali caratteristiche dei Buoni Fruttiferi Postali indicizzati all inflazione italiana EXTRA e Regolamento del prestito Parte I - Informazioni sull'emittente e sul Collocatore

Dettagli

RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALLA DELIBERA 29 DICEMBRE 2005, N. 298/05

RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALLA DELIBERA 29 DICEMBRE 2005, N. 298/05 RELAZONE TECNCA RELATVA ALLA DELBERA 29 DCEMBRE 2005, N. 298/05 PRESUPPOST PER L AGGORNAMENTO PER L TRMESTRE GENNAO- MARZO 2006 DELLE CONDZON ECONOMCHE D FORNTURA DEL GAS NATURALE A SENS DELLA DELBERAZONE

Dettagli

SERVIZIO SEGRETERIA E AFFARI GENERALI

SERVIZIO SEGRETERIA E AFFARI GENERALI COMUNE DI ORISTANO Comuni de Arisanis SETTORE AFFARI GENERALI SERVIZIO SEGRETERIA E AFFARI GENERALI Procedime Accesso documeni amminisraivi Decrei e ordinanze sindacali Unià organizzaiva responsabile dell

Dettagli