STUDIO PER LA DEFINIZIONE DI UNA RETE DEI CENTRI DI ARTE CONTEMPORANEA NELLE REGIONI DEL MEZZOGIORNO ANALISI DI CONTESTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STUDIO PER LA DEFINIZIONE DI UNA RETE DEI CENTRI DI ARTE CONTEMPORANEA NELLE REGIONI DEL MEZZOGIORNO ANALISI DI CONTESTO"

Transcript

1 STUDIO PER LA DEFINIZIONE DI UNA RETE DEI CENTRI DI ARTE CONTEMPORANEA NELLE REGIONI DEL MEZZOGIORNO ANALISI DI CONTESTO

2 Studio promosso dal MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI, Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l architettura e l arte contemporanee (PaBAAC)-- Servizio Architettura e Arte contemporanee. Direttore Generale PaBAAC, Maddalena Ragni Coordinamento generale: Maria Grazia Bellisario Direttore del Servizio Architettura e Arte Contemporanee Si ringraziano per la collaborazione scientifica offerta: Marta Ragozzino, Soprintendente per i beni storici, artistici ed etnoantropologici della Basilicata e Angela Tecce, Direttore Castel Sant Elmo Soprintendenza speciale per il patrimonio storico, artistico e etnoantropologico e per il polo museale della città di Napoli Realizzazione dello studio: Civita, CLES S.r.L. A cura di: Giovanna Castelli, Alessandro F. Leon Gruppo di ricerca: Rossella Almanza, Giovanna Castelli, Alessandro F. Leon, Anna Misiani, Valerio Tuccini, Alfredo Valeri, Elena Alessandrini La presentazione degli obiettivi e logiche del progetto è stata elaborata da Giovanna Castelli e Alessandro F. Leon. L analisi di contesto è stata elaborata da Rossella Almanza (Par. 4), Anna Misiani (Par. 6), Valerio Tuccini (Par. 8), Alfredo Valeri (Parr. 1, 3, 5), Elena Alessandrini (Parr. 2, 7). Lo studio relativo alle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia è stato realizzato nell ambito delle attività previste dal Progetto Operativo di Assistenza Tecnica MiBAC , cofinanziate con risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR). Direzione Generale per l organizzazione, gli affari generali, l innovazione, il bilancio ed il personale Direttore Generale, Mario Guarany Responsabile del POAT MiBAC, Elisabeth Giuliana Eleonora Videtta Collaborazione: Michele Colavito con Valeria Arancio e Eleonora Sgreccia Lo studio relativo alle regioni Abruzzo, Basilicata, Molise e Sardegna è stato realizzato nel quadro delle attività di assistenza tecnica finanziate con risorse aggiuntive nazionali per lo sviluppo assegnate alla Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici della Basilicata dalla Direzione Generale per l organizzazione, gli affari generali, l innovazione, il bilancio ed il personale

3 2

4

5 PREMESSA Questo studio, promosso dal MiBAC - Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l'architettura e l'arte contemporanee, si inquadra in un ampio programma di studi e ricerche finalizzate alla creazione di una Rete di centri di Arte contemporanea. Tale programma ha visto una prima fase di avvio, promossa nell ambito del Programma Operativo di Assistenza Tecnica al MiBAC (POAT - PON GOVERNANCE E ASSISTENZA TECNICA ) gestito dalla Direzione Generale per l'organizzazione, gli affari generali, l'innovazione, il bilancio e il personale, finalizzata all analisi del sistema di luoghi dell arte contemporanea nelle 4 Regioni dell Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia). In una seconda fase, l analisi è stata estesa alle restanti regioni del Mezzogiorno: Abruzzo, Basilicata, Molise e Sardegna. Per ciascuna regione, l analisi ha avuto i seguenti obiettivi: ricostruire il quadro dei luoghi (musei, gallerie e altre tipologie di spazi) di interesse pubblico dedicati alla promozione dell arte contemporanea, evidenziandone le caratteristiche strutturali e le dinamiche organizzative; analizzare l offerta di eventi e manifestazioni dedicate all arte contemporanea promosse nei territori; evidenziare la presenza di strutture formative di rilievo accademico nel settore dell arte contemporanea; evidenziare le principali iniziative di carattere programmatico avviate nel recente passato e/o in fase di avvio, dedicate alla promozione del settore. Lo studio è partito da una preliminare ricostruzione dello stato di fatto, attraverso studi e materiali esistenti, cui ha fatto seguito un analisi di campo che ha coinvolto, per ciascuna delle 8 regioni, sia gli organismi periferici del MiBAC (Direzioni Regionali e Soprintendenze), sia le direzioni competenti per l Arte contemporanea nelle Amministrazioni Regionali. L obiettivo principale di questa analisi di contesto è, come detto, ricostruire il quadro delle istituzioni, dei luoghi, delle manifestazioni e delle altre attività di natura promozionale ed espositiva dedicate all arte contemporanea nelle 8 regioni del Mezzogiorno. Si analizzano, in particolare, la consistenza, le caratteristiche e la struttura territoriale dell offerta di spazi e luoghi dedicati all esposizione di opere e artisti, le principali manifestazioni ed eventi e le istituzioni (prevalentemente pubbliche) che contribuiscono alla diffusione e alla valorizzazione dell arte contemporanea nelle 8 regioni oggetto di studio. Considerata la natura e gli obiettivi del progetto, l analisi si è concentrata sul panorama di istituzioni e collezioni appartenenti alla sfera pubblica o, comunque, del no profit (associazioni, fondazioni, ecc.), tenuto conto anche dell'assoluta carenza di informazioni sul foltissimo e variegato mondo degli operatori privati (gallerie, mediatori, curatori, ecc.). In generale, il settore privato, in particolare il sistema delle gallerie, il mercato delle opere e i canali di promozione degli artisti assume nell arte contemporanea un ruolo fondamentale, anche come complemento alle politiche pubbliche di valorizzazione e promozione culturale. Il piano interviene, tuttavia, principalmente nella sfera delle politiche pubbliche di valorizzazione 1

6 culturale e territoriale e per questo motivo il mercato privato è stato trattato solo in modo marginale. Nel Mezzogiorno questo sistema appare, tra l altro, ancora poco strutturato e debole e anche da questo deriva l esigenza di sviluppare una politica d area per la promozione di luoghi e istituzioni di natura pubblica che possano accompagnare la crescita anche di un mercato privato. L analisi ha riguardato, in primo luogo, i luoghi: i musei e gli spazi pubblici (all aperto e al chiuso) che espongono opere di arte contemporanea e realizzano con una certa sistematicità attività espositive, anche temporanee. Sono stati considerati sia gli spazi specializzati, ovvero quelli che espongono esclusivamente opere di arte contemporanea, sia gli spazi culturali polifunzionali o di altra natura che ospitano anche iniziative dedicate all arte contemporanea (aree archeologiche, strutture monumentali, residenze storiche e musei nei quali si espongono, accanto alle collezioni d arte antica o archeologia, opere d arte contemporanea, rassegne, eventi temporanei, ecc.). I luoghi che stabilmente espongono opere del presente non esauriscono il composito panorama delle attività di promozione e valorizzazione del sistema dell arte contemporanea. È necessario considerare anche gli eventi e le manifestazioni (stabili o meno) e le istituzioni che, seppure prive di una sede stabile e predefinita, rappresentano un ambito molto rilevante di promozione, produzione ed espressione per l arte contemporanea (premi, laboratori, workshop, eventi). Molte manifestazioni, tra l altro, oltre a non essere stabilmente collegate a uno spazio espositivo specifico, combinano attività e generi diversi (danza, architettura, audiovisivo, archeologia industriale, arte antica), dando vita a eventi complessi, festival e manifestazioni che spesso si estendono anche in più regioni. Considerate queste complessità, anche per la ricostruzione del quadro degli eventi e delle manifestazioni più rilevanti organizzate nelle 8 regioni si è dovuto fare ampio ricorso a indagini di campo e fonti secondarie. Un ulteriore ambito di analisi del quadro di contesto ha infine riguardato l offerta formativa, in particolare il sistema dell alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) costituito dalle Accademie di belle arti statali e legalmente riconosciute, oltre che dalle accademie nazionali (Accademia di arte drammatica e Accademia nazionale di danza), dagli ISIA - Istituti Superiori per le Industrie Artistiche, dai Conservatori e dagli Istituti Musicali Pareggiati - imperniato sulle accademie di belle arti (che qui non sono stati trattati). Nel Mezzogiorno, dove la sfera del collezionismo e delle gallerie private, come detto, vedono una conformazione (ancora) poco strutturata, le accademie rappresentano un presidio culturale e creativo fondamentale. Il complesso esercizio di ricostruzione del contesto fin qui descritto ha permesso di ricavare un quadro sufficientemente approfondito del sistema pubblico di offerta d arte contemporanea nelle 8 regioni, almeno in termini di consistenza, dimensioni e pesi relativi delle istituzioni. Lo stesso non si può dire per quanto attiene alla domanda e alle modalità di fruizione, per le quali è stato possibile rintracciare informazioni frammentarie, molto poco indicative del fenomeno complessivo. In generale, una prima indicazione di policy, emersa fin dall avvio dell analisi di contesto, riguarda la notevole carenza di informazioni sui fenomeni di offerta e, soprattutto, di domanda. La conoscenza delle caratteristiche specifiche del contesto attraverso l avvio di una serie approfondita e sistematica di indagini conoscitive su 2

7 luoghi, attività e pubblico - dovrebbe essere, per contro, uno degli elementi fondamentali da cui partire per la costruzione di qualsiasi politica di sviluppo e promozione, visto anche il crescente impegno di risorse, programmi di valorizzazione e azioni che il sistema pubblico sta progressivamente mettendo in atto. 1. L ARTE CONTEMPORANEA IN ABRUZZO 1.1. ANALISI DEL SISTEMA DI OFFERTA Sino al devastante terremoto del 6 aprile 2009, l Abruzzo presentava una distribuzione di siti e istituzioni dedicati all arte contemporanea piuttosto equilibrata fra le quattro province, ciascuna delle quali esprimeva una propria specifica vocazione. Se il capoluogo aquilano, con il Museo Nazionale d Abruzzo, in qualche misura rappresentava il polo istituzionale di riferimento del sistema museale statale, Pescara si è affermata negli ultimi cinquant anni come città dinamica e attrattiva dal punto di vista degli operatori privati e del mercato. Sul resto del territorio regionale diversi musei civici minori e fondazioni rappresentano le forme predominanti di valorizzazione delle risorse locali, esprimendo spesso la continuazione in chiave moderna di antiche tradizioni artistiche e artigianali. Come si evince dall excursus sull offerta di luoghi ed eventi che segue 1, queste due componenti risultano spesso strettamente interconnesse, in quanto diverse fra le collezioni museali presenti nelle quattro province nascono dalla raccolta di opere a seguito di rassegne, manifestazioni e premi dedicati al contemporaneo. La vicenda della totale inagibilità del Forte Spagnolo de L Aquila, anche noto come Castello Cinquecentesco, storica sede del Museo Nazionale d Abruzzo e della relativa sezione dedicata all arte moderna e contemporanea 2, è emblematica della situazione di collasso culturale che dal giorno del sisma affligge sostanzialmente tutti gli istituti museali localizzati all interno dell area del cosiddetto cratere 3, sebbene, almeno in questo caso specifico, le Istituzioni pubbliche abbiano investito sia per avviare gli interventi di recupero strutturale e funzionale dell ala del lato ingresso e dei musei 4, sia per allestire una nuova sede espositiva all interno dell ex Mattatoio, in un area centrale soggetta ad un più ampio progetto di recupero e valorizzazione 5. 1 La ricostruzione del quadro completo ed esaustivo dei siti espositivi di diverso peso e dimensione, delle iniziative più rilevanti e degli attori maggiormente rappresentativi è stata possibile anche grazie al contributo fornito dal dott. Mario D Eramo, Responsabile del Centro Regionale Beni Culturali di Sulmona, intervistato il 19 aprile Vi erano esposte opere di Maccari, Guttuso, Guidi, Capogrossi, Tamburi, Cantatore e di altri artisti abruzzesi. 3 I Comuni appartenenti all area del cratere sono elencati nel Decreto del Commissario delegato n. 3 del 16 aprile 2009 e successive integrazioni. 4 Tale primo lotto di lavori è stato finanziato dal MiBAC per euro. 5 L intervento di recupero dell ex Mattatoio si inserisce nel quadro delle iniziative sostenute da Mumex, il Progetto Poli museali di eccellenza del Mezzogiorno, promosso dal Mibac e dal Dipartimento per lo sviluppo e la Coesione Economica (DPS) ed attuato da Invitalia. 3

8 Inagibile e quindi precluso al pubblico a tempo indeterminato anche l altro sito museale del capoluogo, già ospitato in via provvisoria all interno di palazzo Barocelli-Cappa: il MUSPAC, Museo Sperimentale d Arte Contemporanea, la cui collezione permanente comprende opere di artisti di fama internazionale tra i quali Beuys, Kounellis, De Dominicis, Mauri, Merz, Pistoletto, Zorio, Calzolari. L allestimento, predisposto su iniziativa degli animatori del Centro Multimediale Quarto di S. Giusta, superava il concetto di museo tradizionale, nello spirito delle avanguardie storiche e dei movimenti artistici degli anni '60 e '70 (arte concettuale, arte povera, performance, video e installazioni). L ambito degli eventi e delle manifestazioni assume per L Aquila una rilevanza particolare, in quanto contribuisce ad animare la vita sociale e culturale della città messa a dura prova dal sisma del Fra le diverse iniziative realizzate di recente e che interessano i linguaggi artistici contemporanei si segnala il progetto di installazioni luminose e sonore in luoghi simbolo della città e del suo patrimonio culturale e identitario ad opera di un selezionato gruppo di artisti affiancati dagli studenti d arte aquilani, denominato Re_Place, giunto alla seconda edizione e organizzato dall Associazione Amici dei Musei d Abruzzo con il sostegno dei fondi POR FESR , Attività VI.I.3 6. L analogo obiettivo di rivitalizzazione dello spazio pubblico urbano per riavvicinare la popolazione, favorire l aggregazione sociale e stimolare una nuova progettualità culturale è condiviso dal progetto I cantieri dell Immaginario, articolato sulla realizzazione di spettacoli dentro e fuori la città, fondati sull integrazione fra diverse forme artistiche e linguaggi espressivi, quali teatro, danza, arti visive, performing arts, musica. Importante iniziativa è anche il progetto Archeo.S, realizzato a L'Aquila, Lanciano e Chieti nell estate 2012, rassegna destinata ad esaltare le potenzialità culturali e turistiche dell Abruzzo attraverso l innovazione, l interscambio fra i paesi partner e la promozione internazionale del territorio. Le capacità creative, artistiche e gestionali messe in campo diventano in questo progetto un efficace strumento di sviluppo locale e valorizzazione del patrimonio culturale. Le due Artistic Seasons intrecceranno in modo originale e creativo i beni culturali con lo spettacolo dal vivo, creando così un occasione unica per sviluppare e incentivare la multidisciplinarietà e mettere a valore il ricco patrimonio abruzzese. Il dinamismo delle performance che andranno in scena porterà nuova linfa alla ieraticità dei luoghi scelti per le rappresentazioni, trasformandoli in centri di sperimentazione, creazione ed espressione culturale. Sul fronte del patrimonio fisico, nella provincia aquilana si segnalano la Pinacoteca Comunale di Arte Moderna e Contemporanea di Sulmona, strettamente legata alla storia del Premio di Arte Contemporanea città di Sulmona (nato circa trent anni fa con la costituzione del Circolo d Arte e Cultura Il Quadrivio ) e la Pinacoteca d Arte Moderna di Avezzano, sita all interno del quattrocentesco castello degli Orsini- Colonna che, prima dell attuale inagibilità, ospitava anche una pregiata collezione di opere di arte contemporanea quali sculture, pitture e grafiche acquisite dal 1949 (anno della prima Mostra Marsicana di pittura che in seguito si sarebbe denominata 6 L iniziativa ha goduto inoltre del patrocinio del Consiglio Regionale d Abruzzo, della Provincia de L Aquila, della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell Abruzzo e del Vice Commissario per la tutela del Patrimonio danneggiato dal sisma, oltre al contributo del Comune de L Aquila e della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia de L Aquila. 4

9 Premio Avezzano ) 7. Fra i musei minori, la Pinacoteca Patiniana presso Palazzo De Petra a Castel di Sangro (AQ) è costituita dalla raccolta delle opere pittoriche di Teofilo Patini, dei suoi allievi migliori e di altri artisti a lui collegati, acquistate da privati ed esposte su iniziativa dell Amministrazione comunale. Originale il progetto che ha condotto nel 2009 alla creazione del piccolo Museo Internazionale della Donna nell Arte (collegato al Festival annuale dedicato alla valorizzazione della donna artista) presso il Comune di Scontrone (AQ) che, unico in Italia e fra i pochissimi in Europa, raccoglie un centinaio di opere pittoriche, scultoree e fotografiche di altrettante artiste provenienti da 35 Paesi del mondo. Una citazione merita anche il Museo Civico dell Arte Presepiale di Rivisondoli (AQ) che, seguendo la tradizione locale, conserva una collezione di presepi artistici e dipinti, sculture, fotografie e altre opere di artisti contemporanei affermati, oltre che di giovani talentuosi, dedicati alla tradizionale rappresentazione annuale del presepe vivente. La struttura ospita spesso anche mostre personali e collettive. Lungo la fascia costiera pescarese e chietina si individua una serie di piccole realtà museali civiche e spazi espositivi privati scampati alla distruzione del sisma e oggigiorno attivi ed agibili. Nel capoluogo pescarese sorge il Museo Civico B. Cascella, ospitato nei locali (notevolmente ampliati nel 2004) dove a fine Ottocento Basilio Cascella ( ) impiantò uno stabilimento artistico di pittura, litografia e arti affini, che negli anni si sarebbe affermato come scuola d arte in grado di attirare un significativo numero di giovani artisti, e che attualmente raccoglie oltre 500 opere di pittura, scultura, ceramica e grafica non solo del Maestro fondatore, ma anche dei suoi figli Tommaso, Michele, Gioacchino e dei nipoti Andrea e Pietro. Sempre di proprietà comunale è il Museo d Arte moderna Vittoria Colonna, inaugurato nel 2002 in occasione di un esposizione temporanea dedicata a Chagall e successivamente allestito per ospitare in modo continuativo mostre e una collezione permanente di artisti come Picasso, Miró, Guttuso, Cascella, Michetti, Misticoni. Interessante spazio espositivo comunale è l Aurum, ex fabbrica in disuso che sorge all interno della Riserva Naturale della Pineta Dannunziana, recuperata nei primi anni Duemila nell ambito del programma SENSI Contemporanei, con l obiettivo di farne un contenitore culturale multifunzionale, una sorta di fabbrica delle idee destinata ad accogliere eventi, manifestazioni, mostre, inerenti discipline quali musica, danza, teatro, scrittura, arti e scienze 8. Sul fronte del mercato e degli eventi artistici, il dinamismo della città è alimentato da una serie di gallerie private che dagli anni '60 hanno reso il capoluogo pescarese punto di riferimento per l ambiente artistico contemporaneo italiano 9. Spostandosi nella provincia pescarese, presso Torre de Passeri, la Pinacoteca dantesca Fortunato Bellonzi raccoglie l omonima collezione ispirata alla Divina 7 Tra le quali: un raro Bucranio di Pino Pascali, Composizione di Saro Mirabella, Futurismo rivisitato di Mario Schifano, Costruzione L3 di Luigi Veronesi, Progetto 1944 di Mauro Sguanci e Composizione di Mauro Reggiani. 8 Il delicato intervento di riqualificazione e recupero strutturale dell'edificio, inserito dal 2003 nel programma di governo dell Amministrazione comunale, venne realizzato nel rispetto dei vincoli apposti dalla Soprintendenza nel 1999, è stato avviato nel 2005 e concluso dopo due anni. 9 Fra le gallerie pescaresi oggi più rappresentative è possibile citare Atelier777, Maison Des Arts, Gallerie White Project, Galleria Contemporanea, Galleria Cesare Manzo, Rizziero Arte Galleria Contemporanea. 5

10 Commedia, composta di opere grafiche e pittoriche realizzate negli ultimi 2 secoli, frutto di donazioni o derivanti da lasciti successivi alle mostre. Annualmente il museo ospita, infatti, una rassegna espositiva dedicata ai maggiori illustratori del poema dantesco. Nell ex Manifattura tabacchi di Città Sant Angelo (PE) sorge il Museo Laboratorio d Arte Contemporanea, istituito per volontà dell Amministrazione comunale 10 e che dal 2002 ha avviato un attività espositiva continuativa, coinvolgendo anche giovani artisti e operatori locali. Nell entroterra pescarese, a Nocciano, le opere di 130 artisti abruzzesi sono esposte presso il MAAC Museo e Archivio degli Artisti Abruzzesi Contemporanei, nel quale trovano spazio anche mostre temporanee, eventi musicali, convegni e laboratori didattici per le scuole. La Rassegna nazionale di Arti Visive Città di Pianella (PE) ha permesso, attraverso la raccolta delle principali opere dei partecipanti, la costituzione della Pinacoteca civica Pueri e Magistri, composta da circa 300 opere, alcune delle quali realizzate da maestri del calibro di Mastroianni, Sguanci, Tulli e Carboni 11. Da segnalare, infine, l iniziativa della baronessa Lucrezia De Domizio Durini che ha trasformato il cinquecentesco Palazzo Durini di Bolognano (PE) in una Casa dell Arte, che negli anni ha ospitato diversi artisti internazionali, tra i quali il maestro concettuale tedesco Joseph Beuys, che nel paese ha vissuto sino alla morte e lasciato molte sue opere e istallazioni d arte 12. Il capoluogo chietino accoglie, all interno del settecentesco Palazzo Martinelli Bianchi, il Museo d Arte Costantino Barbella, che raccoglie affreschi, tele e ceramiche dal XIV al XX secolo. Di recente il Museo si è arricchito di un centinaio di opere di artisti contemporanei italiani (Sassu, Manzù, De Chirico, Campigli, Guttuso, ecc.) e spagnoli (Mensa, Garcìa, Ortega, Mirò). Storico e qualificato punto di riferimento artistico-culturale non solo a scala regionale, il Museo Michetti di Francavilla a Mare (CH) venne costituito nel 1934 con la consegna in deposito di due tele acquistate nel 1928 da parte dello Stato, in quello che fu lo studio del pittore. In epoca post-bellica le opere trovarono definitiva collocazione nel Palazzo S. Domenico che oggi, dopo un opera di restauro e ampliamento curata dai Ministeri del Lavoro e dei Beni Culturali, costituisce la sede del nuovo Museo Michetti (gestito dall omonima Fondazione costituita nel 1952), nel quale, accanto alla collezione permanente di oltre 160 opere (esposte a rotazione) raccolte nel corso delle diverse edizioni del prestigioso Premio Michetti 13, sono stati allestiti ampi spazi per attività espositive collaterali. A Ortona (CH), il Museo civico di Arte contemporanea e Pinacoteca Cascella, ospitato nel cinquecentesco Palazzo Farnese, conserva opere frutto di donazioni da parte della famiglia Cascella appartenenti per lo più al Maestro Michele ( ), al fratello Tommaso ( ), al padre Basilio, 10 Sostenuto finanziariamente anche dell Amministrazione provinciale di Pescara, dalla Regione Abruzzo (che lo ha riconosciuto nel marzo 2002) e dalla sponsorizzazione occasionale di aziende private. 11 La sezione mail art, di recente istituzione, espone opere di piccolo formato su temi specifici. 12 Presso Bolognano, dove Beuys ha lavorato per 15 anni sino al 1986 alla famosa Operazione Difesa della Natura, su iniziativa e curatela di Lucrezia De Domizio si tiene presso l Open Air Museum d Arte Contemporanea il Fourth Free International Forum, ispirato alla diffusione del pensiero beuysiano. 13 Nato come concorso di pittura, il Premio oggi esplora anche le tecniche artistiche più attuali, quali la fotografia, l audiovisivo, la scultura, l installazione. 6

11 oltre che agli scultori Giuseppe Massari e Guido Costanzo. In una sala del Palazzo vengono periodicamente allestite mostre temporanee di artisti contemporanei abruzzesi e non, generalmente collegate al Premio Basilio Cascella, dedicato a pittori e fotografi, giunto alla LVI edizione. Presso le Scuderie di Palazzo Aragona, nella città di Vasto (CH), dal 1959 si tiene il Premio Vasto di Arte Contemporanea, ideato sulla scorta di una prima iniziativa espositiva ad opera dell Amministrazione comunale dei primi anni 50, orientata a sottolineare il legame tra la lezione stilistico-espressiva dei fratelli Palizzi e la ricerca delle successive generazioni di artisti italiani. Nelle diverse edizioni il Premio ha tracciato un prezioso percorso interpretativo dei fenomeni artistici italiani di maggior rilievo, analizzandone i linguaggi tradizionali ed innovativi in rapporto all incessante mutare dei valori estetici a livello internazionale 14. Al fine di sensibilizzare i giovani all incontro con l espressività artistica contemporanea, il Comitato Organizzatore del Premio propone agli studenti delle scuole secondarie superiori laboratori e visite guidate agli spazi espositivi. Presso Lanciano (CH), una citazione merita il Museo Federico Spoltore allestito presso la casa dell omonimo artista e riconosciuto dalla Regione Abruzzo nel Al Museo, che dispone anche di una sede periferica presso Palazzo Taverna a Roma, sono collegati l Archivio Storico Federico Spoltore, dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza Archivistica per l Abruzzo nel 1999, e la Biblioteca, offerta come supporto a quanti svolgono attività di studio e di ricerca sull opera dell artista e sui movimenti artistici del XX secolo. Nella città di Teramo si segnala la recente inaugurazione, dopo la riqualificazione dei locali dell ex Provveditorato, di uno spazio dedicato al contemporaneo denominato ARCA, progettato secondo un modello museale innovativo in grado di coniugare eventi espositivi e qualificate attività formative. Facente parte del progetto CULT, elaborato dall'amministrazione comunale e volto a riconfigurare e rivitalizzare il tessuto culturale teramano, ARCA si propone come laboratorio per sperimentare percorsi creativi e didattici in sintonia con le sfide lanciate dalle nuove tecnologie negli ambiti delle arti visive, della fotografia, del cinema, della grafica, dell illustrazione, della video e web art e del sound design. Nella provincia teramana, presso il moderno edificio del Santuario di S. Gabriele dell Addolorata (il principale attrattore regionale del turismo religioso) a Isola del Gran Sasso, sorge il Museo Stauròs di Arte Sacra Contemporanea, che espone una vasta collezione di sculture e 14 Dal 1975 il Premio si trasformò in rassegna d arte di qualità affidata a critici di grande spessore, tra i quali Guzzi, Biasion, Carluccio, Sala, De Santi, Mascherpa, De Micheli, Simongini, Di Martino, Carli, Cerritelli e Crispolti. Se le edizioni della rassegna comprese tra il 1991 ed il 1995 erano incentrate sulla rivisitazione dell arte italiana della seconda metà del 900, analizzata nelle sue diverse correnti e configurazioni, le più recenti, a cura di Lorenzo Canova e Alessandro Riva, hanno rivolto una particolare attenzione alle nuove generazioni di artisti operanti in Italia. 15 Il Museo definisce un percorso attraverso il collezionismo privato e attraverso l opera e l esperienza artistica del pittore che, col fratello, dalla metà degli anni Cinquanta alla sua scomparsa curò ogni dettaglio della decorazione e della sistemazione delle raccolte, composte da armi, dipinti, mobili, maioliche, argenti, frammenti di architetture, ferri battuti ed altri elementi decorativi che opportunamente integrati furono utilizzati nella realizzazione delle sale in cui doveva essere raccolto tutto quanto avrebbe dovuto celebrare le radici patrizie della famiglia e la carriera dell artista. 7

12 dipinti sul tema della passione e della resurrezione di Cristo. Presso il Museo, gestito dall omonima Fondazione, si tiene dal 1984 un esposizione biennale d arte sacra e annualmente viene organizzato un Master di Arte per la Liturgia (riconosciuto dal Miur e dalla CEI) rivolto ai giovani provenienti dalle Accademie di Belle Arti. Presso l Istituto Statale d Arte Francesco Antonio Grue di Castelli (TE) è allestita la Raccolta internazionale di Ceramica d Arte contemporanea che, esponendo oltre 500 opere provenienti da tutto il mondo, valorizza la tradizione produttiva di maioliche artistiche qui in voga sin dal rinascimento. All interno del Santuario della Madonna dello Splendore, a Giulianova (TE), è stato istituito il Museo d Arte dello Splendore, appartenente all Associazione Musei Ecclesiastici Italiani e spesso sede di esposizioni temporanee. Vi sono raccolti dipinti, opere grafiche e scultoree in buona parte ispirati al tema del sacro e donati da collezionisti e artisti, rappresentativi di diversi filoni artistici contemporanei. Nell ambito delle manifestazioni assume una significativa rilevanza la rassegna Cultura Contemporanea nei Borghi, organizzata dalla Fondazione Malvina Menegaz per le Arti e le Culture, a Castelbasso (TE), e dall Associazione culturale Naca Arte, a Civitella del Tronto. Si tratta di una manifestazione estiva che interessa e valorizza il territorio di entrambi i borghi storici, attraverso mostre che coinvolgono protagonisti dell arte contemporanea nazionale e internazionale, e che rappresentano il fulcro di un programma di appuntamenti comprendente anche cinema, musica, letteratura, incontri e percorsi enogastronomici. Tabella 1 Luoghi e spazi stabilmente dedicati all arte contemporanea in Abruzzo Proprietà/ Anno Denominazione luogo Prov. Comune Gestione creazione Museo Nazionale d Abruzzo 16 AQ L Aquila Statale - Museo d Arte contemporanea- MUSPAC 17 AQ L Aquila Privata 1993 Pinacoteca Comunale di Arte Moderna e Contemporanea AQ Sulmona Comunale - Pinacoteca d Arte moderna AQ Avezzano Comunale - Pinacoteca Patiniana AQ Castel di Sangro Comunale - Museo Internazionale della Donna nell Arte AQ Scontrone Comunale 2009 Museo Civico dell Arte Presepiale AQ Rivisondoli Comunale - Museo civico B. Cascella PE Pescara Comunale - Museo d Arte moderna Vittoria Colonna PE Pescara Comunale 2002 Ex-Aurum PE Pescara Comunale 2007 Pinacoteca dantesca Fortunato Bellonzi PE Torre de Passeri Comunale - Museo Laboratorio d Arte Contemporanea ex Manifattura Tabacchi Museo e Archivio degli Artisti Abruzzesi Contemporanei - MAAC PE Città Sant Angelo Comunale 1998 PE Nocciano Comunale - Pinacoteca civica Pueri e Magistri, PE Pianella Comunale 1996 Casa dell Arte PE Bolognano Privata - Museo d Arte Costantino Barbella CH Chieti Provinciale - Museo Michetti CH Francavilla a Mare Privata (Fondazione) Sito attualmente inaccessibile a causa dei gravi danni provocati dal sisma del Sito museale inagibile a tempo indeterminato. 8

13 Denominazione luogo Prov. Comune Museo civico di Arte contemporanea e Pinacoteca Cascella Scuderie di Palazzo Aragona CH Vasto Proprietà/ Gestione Anno creazione CH Ortona Comunale - Comitato organizzatore del Premio Vasto Museo Federico Spoltore CH Lanciano Regionale - ARCA Arte Contemporanea TE Teramo Comunale 2011 Museo Stauròs di Arte Sacra Contemporanea Raccolta internazionale di Ceramica d Arte contemporanea TE Isola del Gran Sasso Ecclesiastica (Fondazione) 1959 TE Castelli Regionale - Museo d Arte dello Splendore TE Giulianova Ecclesiastica - Il panorama degli eventi artistici, come descritto, risulta in questa Regione estremamente frammentato e scarseggiano le iniziative che coinvolgono ambiti territoriali sovracomunali o interprovinciali. Il più rappresentativo caso di programmazione artistica di ampio raggio, in grado di coinvolgere anche diversi livelli istituzionali ed amministrativi, risale al : SENSI Contemporanei, della quale tuttavia rimangono oggi poche tracce significative 18. A seguito dell Accordo di Programma Quadro sottoscritto dal Ministero dell Economia e delle Finanze con la Regione Abruzzo nel (volto ad un più articolato programma di valorizzazione del patrimonio artistico, storico, archeologico ed architettonico abruzzese) venne organizzato un inedito programma di esposizioni provenienti dalla Biennale di Venezia, ricontestualizzate nell ambito di diversi siti delle quattro province 20, oltre ad attività formative nel campo del contemporaneo destinate ai settori pubblico e privato. Sul fronte dell Alta Formazione Artistica, l unica Accademia di Belle Arti presente a livello regionale sorge a L Aquila, dove è stata istituita nel 1969, rappresentando, insieme al Teatro Stabile, uno dei principali centri di propulsione culturale della città almeno fino alla metà degli anni 80, con docenti del calibro di Carmelo Bene e Achille Bonito Oliva. Dopo un periodo di relativo declino, l attività dell Accademia, - 18 Fra gli interventi sul patrimonio fisico, oltre al già descritto recupero dell ex Aurum a Pescara, il programma prevedeva la riqualificazione dell ex Ospedale psichiatrico di Collemaggio a L Aquila, attraverso la realizzazione di uno spazio espositivo dedicato all arte contemporanea che agisse da propulsore di un più ampio processo di rigenerazione urbana. Sul fronte degli eventi, vennero realizzati due grandi esposizioni temporanee di straordinario impatto mediatico: la prima risale al 2004 ed è la rassegna Clandestini, che ha presentato presso il Forte Spagnolo de L Aquila opere enigmatiche e provocatorie di artisti internazionali emergenti che si dedicavano a generi diversi, quali la pittura, la scultura, l'istallazione, la fotografia, il cinema e il video. La medesima sede ospitò nel 2007 la grande mostra sul Realismo Visionario e i suoi sviluppi più recenti. 19 Accordo che contemplava l organizzazione di 4 distinti eventi espositivi per un costo complessivo di circa 470mila euro. 20 Intorno alla grande mostra organizzata a L Aquila, il programma ha infatti mobilitato anche le città di Pescara, Chieti, Giulianova e Sulmona, inserite all interno di tre itinerari turistici che hanno collegato esposizioni temporanee a siti museali permanenti dedicati al contemporaneo. 9

14 che rilascia diplomi accademici triennali di I e di II livello biennali e a indirizzo didattico, è rifiorita grazie all istituzione di insegnamenti innovativi, quali la grafica e la pubblicità LA PROGRAMMAZIONE La Regione Abruzzo ha sempre mostrato grande interesse per l arte contemporanea contribuendo fin dal lontano 1993 al riconoscimento dei Musei dello specifico settore (ad es., MuSpAC di L Aquila, Museo Pinacoteca di Sulmona, Museo Cascella di Pescara, Pinacoteca Patiniana a Castel di Sangro, Torre de Passeri, Nocciano, Michetti di Francavilla, Vasto, Stauros di Isola del G.Sasso, etc). Tramite il Servizio Beni Culturali e attraverso lo strumento dell Accordo di Programma Quadro ha realizzato il programma Sensi Contemporanei 1 con il coordinamento della Biennale di Venezia, periodo che ha previsto Mostre di interesse nazionale come il padiglione della Biennale Clandestini realizzato a L Aquila nel 2004 e altre mostre di livello nazionale svoltesi a Chieti, Giulianova e Pescara nel Con un nuovo Accordo di programma Quadro Multiregionale per la promozione e diffusione dell arte contemporanea e la valorizzazione di contesti architettonici e urbanistici nelle regioni del Sud Italia, stipulato il 4 aprile 2006, si è inteso svolgere un azione di accompagnamento a livello locale mirata a supportare l Amministrazione locale e gli operatori pubblici e privati, nella individuazione degli interventi specifici ricadenti nei tre assi (architettura e urbanistica, arti visive e design) previsti dagli obiettivi del protocollo. Inoltre, dalla intensa e continua collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali da parte della Regione Abruzzo, e segnatamente del Servizio Beni Culturali, è stato concepito l APQ Sensi Contemporanei 2, contenitore dei seguenti progetti: SE-03 VISIONI E ILLUSIONI Il realismo visionario nella pittura italiana moderna e contemporanea Castello Spagnolo L Aquila. L intervento ha avuto l obiettivo di individuare e documentare, attraverso l allestimento di una mostra, dal 30 giugno al 20 settembre 2007 presso il Castello Cinquecentesco de L Aquila le radici del Realismo Visionario e i suoi sviluppi più recenti ideata e curata da Silvia Pegoraro che ha presentato oltre 100 opere di 50 artisti italiani storici e contemporanei e con l intenzione di documentare la tendenza pittorica, che si sviluppa fino a questo inizio di XXI secolo, definibile come nuova visionarietà. Oltre la metà delle opere esposte nella rassegna de L'Aquila sono inedite, fra cui tre notevoli lavori, dei primissimi anni del '900, di Francesco Paolo Michetti, il grande verista abruzzese, incomparabile maestro di scene di genere e di costume della sua terra. Anche di grandi artisti del Novecento come De Chirico, Savinio, De Pisis, Sironi, Guttuso, Music, si presentano importanti opere inedite. 21 L attuale direttore è Eugenio Carlomagno, il cui incarico è stato prorogato fino al novembre 2012, in seguito al terremoto del 2009, dal Decreto Milleproroghe dello stesso anno. 10

15 SE-04 Recupero dell ex Nosocomio Manicomaniale di Collemaggio L Aquila. L intervento è finalizzato alla riqualificazione dell intera area del colle di Santa Maria di Collemaggio attraverso la realizzazione di uno spazio espositivo dedicato all arte contemporanea all interno di uno degli edifici dismessi dell ex Nosocomio manicomiale di Collemaggio. Obiettivo primario è innescare un processo di recupero che, partendo dalla realizzazione di una struttura museale di qualità, possa coinvolgere l intero complesso di Collemaggio e alimentare una rivitalizzazione urbana, edilizia ed economico-sociale anche in relazione alla vicinanza con la basilica di Santa Maria di Collemaggio. Tale intervento tuttavia verrà sostituito con un altro sito in una futura rimodulazione perché danneggiato dal sisma. SE-02a Allestimento spazio espositivo presso l edificio ex AURUM Pescara. Obiettivo dell intervento è stato quello di riconvertire gli ambienti della fabbrica per restituire alla città non solo un monumento ma anche un contenitore culturale in grado di assurgere al ruolo di promozione e diffusione di eventi e idee per favorire l avvicinamento della collettività al mondo dell arte. Si è trattato di una metamorfosi strutturale che ha consentito la riutilizzazione di spazi impiegati a scopo industriale per addivenire a luoghi in cui si manifesta l aura artistica in una cornice quasi metafisica ispirata e realizzata dal grande Giovanni Michelucci. SE-02b Intervento di tipo urbanistico Riaccorpamento Comparto 2 Pineta Dannunziana e messa a sistema dell edifico ex AURUM con gli altri poli culturali L ubicazione dell edificio in un contesto naturale e culturale quale è quello della Pineta Dannunziana, ha costituito un punto di forza per un intervento teso all individuazione di un tassello importante in un circuito segnatamente dannunziano alternativo alle manifestazioni culturali organizzate nella città. Insomma rivivono i topoi dell immaginifico e di quelli degli anni pre e post bellici che hanno segnato la storia della città di Pescara. SE-01 Arte e architettura negli Ottant anni di Pescara. Il bianco e il nero nell arte contemporanea, Mostra Cromofobie. Percorsi del bianco e del nero nell arte italiana contemporanea, è il titolo dell esposizione, dal 14 febbraio al 31 maggio 2009 all Ex Aurum di Pescara realizzata in sinergia con il Comune di Pescara che ha avuto un grande successo di pubblico e di apprezzamento nei mass media regionali e nazionali. Due colori il nero e il bianco protagonisti della mostra, cari a Kandinskij, Malevic, Klee e Ryman, Burri e Reinhardt, ma anche a Twombly, Tobey, Rauschenberg e ai nostri De Dominicis e Schifano. La mostra curata da Silvia Pegoraro ha rappresentato una importante testimonianza dell arte italiana contemporanea, dal dopoguerra ad oggi. La sede dell Aurum, realizzata dal grande architetto Giovanni Michelucci negli anni Trenta ha contribuito a sottolineare quell atmosfera prodromica favorevole alle nuove tendenze della contemporaneità incarnate nelle opere esposte di Enrico Baj, Lucio Fontana, Piero Manzoni, Alberto Burri, Enrico Castellani, Domenico Bianchi, Giuseppe Caporossi, Gino De Dominicis, Mario Schifano, Gastone Novelli, Giuseppe Santomaso, Angelo Savelli, Antonio Sanfilippo, Giulio Turcato e Emilio Vedova, Carla Accardi, Luigi Boille, Nicola De Maria, Omar Galliani, Jannis Kounellis, Fabio Mauri, Nunzio, Oliviero Rainaldi, Giuseppe Spagnulo, Marco Tirelli e Gilberto Zorio, e tra gli emergenti Andrea Chiesi, Paolo Grassino, Luca Pancrazzi e Gino Sabatini Odoardi. 11

16 L evento tragico del sisma del 2009 ha fortemente condizionato le politiche nazionali e locali incidenti sul territorio regionale e, in particolare, sul suo capoluogo. L attuale programmazione, chiaramente improntata alla logica dell emergenza, è sostanzialmente incentrata sull avvio della ricostruzione in alcuni cantieri considerati prioritari e già beneficiari di finanziamento Fra questi, come anticipato nel precedente paragrafo, il Forte Spagnolo, storico contenitore del Museo Nazionale d Abruzzo, e l ex Mattatoio, destinato a divenirne la nuova sede. L obiettivo in chiave strategica 22 è di realizzare, nel prossimo futuro, un modello di rete museale diffusa ed integrata sul territorio che arricchisca il tessuto urbano di nuove potenzialità ed attrattive. L atteggiamento sinergico e collaborativo che i molteplici attori istituzionali attivi ai diversi livelli sono chiamati ad assumere si rivela cruciale per l efficacia delle iniziative in essere e la crescita del parco progetti; così come, specie alla luce della recente cessazione delle attività del Vice Commissario Delegato (per effetto delle disposizioni dell OPCM n.4013), risulta essenziale il coordinamento fornito dall Amministrazione centrale dello Stato attraverso la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Mibac 23. Nell ambito dell Asse VI del POR FESR Abruzzo Recupero e rivitalizzazione economica e sociale del territorio colpito dal sisma l Attività 1.3b Sostegno alla coesione sociale nell area del cratere prevede un concreto intervento finanziario in favore delle attività culturali, per un totale di 4 milioni di euro 24, suddiviso in una prima linea di azione di intervento pari a ,00 e poi in due linee di azione linea A - Sostegno all organizzazione di eventi culturali e linea B Sostegno alla realizzazione di Laboratori culturali. In piena attuazione dei principi comunitari, i progetti ammessi a finanziamento con queste due linee di azione sono stati caratterizzati da una piena rispondenza alla capacità di rilancio dell immagine regionale, rafforzando l attrazione dei flussi turistici, dalla direzione artistica di elevata capacità, dalla interdisciplinarietà del progetto e dalla realizzazione delle iniziative in collaborazione con altri soggetti, attivando così un sistema di partenariato e di sponsorizzazioni. Per la città de L Aquila e per i territori colpiti dal sisma, estremamente rilevanti sono stati i laboratori culturali (linea di intervento B), caratterizzati dall elevato numero di bambini e di giovani coinvolti dall interdisciplinarietà del progetto, concretizzando l obiettivo di valorizzazione e di sviluppo della cultura in ambito cittadino, al fine di trasmettere alle giovani generazioni l identità fondativa de L Aquila, simbolo di un patrimonio artistico unico al mondo, non solo nella sua caratterizzazione 22 Come annunciato dal Direttore Regionale del Mibac, dott. Fabrizio Magani, intervistato il 15 giugno Alcuni primi segnali positivi in questo senso si stanno manifestando; ne è esempio la recente approvazione da parte della Giunta Comunale de L Aquila del Protocollo d Intesa con la Direzione Regionale del Mibac per il recupero, il restauro e la valorizzazione dell intero tratto delle mura civiche, attraverso un finanziamento POR FESR di 8 milioni di euro. Inoltre, è all esame degli enti interessati dalla ricostruzione la proposta di istituire un Ufficio per la Semplificazione e Accelerazione delle Procedure. 24 Si ringrazia per le informazioni fornite la dott.ssa Paola Di Salvatore, Responsabile di Misura e Dirigente Servizio Politiche Culturali della Regione Abruzzo, intervistata in data 26 aprile

17 architettonica, ma nella capacità aggregativa di attività culturali, teatro, musica, danza, cinematografia, arti visive. Tra gli obiettivi dell Assessorato alle Politiche Culturali della Regione Abruzzo, predomina l arte contemporanea che, attraverso nuovi linguaggi artistici, diviene il nuovo linguaggio di una città ferita. Nell ambito delle Arti Visive viene attribuito un ruolo centrale alle iniziative espositive per la rinascita sociale e culturale de L Aquila, con attenzione anche dedicata alla promozione delle opere dei giovani artisti. Partendo dalla consapevolezza che in ambito regionale si registrano troppa frammentazione e pochi luoghi espositivi, poca critica disinteressata e troppi galleristi di tendenza, la Regione è chiamata, da un lato, a concorrere alla creazione di grandi eventi di arte contemporanea; dall altro, a sostenere e favorire i giovani artisti talentuosi, aprendo nuovi spazi espositivi disseminati sul territorio regionale. In termini strategici la Regione intende, inoltre, sviluppare forme di gemellaggio con i grandi poli museali ed espositivi dell arte contemporanea in Europa puntando sulla creazione di un centro di documentazione specializzato nel contemporaneo. Fra le principali iniziative di arte contemporanea beneficiarie di co-finanziamento si segnalano la mostra Arché, realizzata nel 2011 (con opere di Bendini, Boille, Mariani e Turcato) presso la Basilica di Santa Maria di Collemaggio a L Aquila, le esposizioni organizzate dal Centro Multimediale Quarto di S. Giusta e la manifestazione Re_place: L AQUILA SI ILLUMINA DI nuovo 25. Altra importante iniziativa è la mostra Il Mercato degli Spiriti, una rassegna di arti visive che ha proposto un indagine sul fenomeno urbano nelle sue dinamiche generali, realizzata nell estate 2012 nel centro della città dell Aquila, consistente in esposizioni di dipinti, sculture, fotografie, video e installazioni multimediali di 15 autori aquilani 26. Inoltre, in occasione delle celebrazioni per il 150 anniversario dell Unità d Italia, sono stati realizzati, in collaborazione con Arthemisia Group di Roma, i seguenti eventi espositivi del Progetto Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011 in Abruzzo: Inaugurazione Cattedrale S. Massimo dal al ; Lanciano dal al ; Pescara dal al ; Civitella del Tronto dal al ; S.Stefano di Sessanio agosto A livello normativo, le Leggi Regionali di riferimento, per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale sono le LL.RR. 44/92 e 61/99 con particolare riferimento all art. 8 relativo alle iniziative dirette dei beni culturali. Mentre per il 25 Il progetto, ideato da Germana Galli e che si è avvalso di un contributo scritto di Massimiliano Scuderi, ha coinvolto un selezionato gruppo di importanti artisti, chiamati ad intervenire, insieme agli studenti d arte aquilani, con opere luminose e sonore in quattro luoghi simbolo della città e del suo patrimonio culturale e identitario: Giovanni Albanese, Carlo Bernardini, Fabrizio Corneli, Licia Galizia e Michelangelo Lupone. 26 Si tratta di Vincenzo Bonanni, Danilo Balducci, Francesca Checchi e Roberta Vacca, Sara Chiaranzelli, Riccardo Chiodi, Umberto Crisciotti, Antonio Di Cecco, Stefano Divizia, Giorgia Evangelista, Franco Fiorillo, Daniele Giuliani, Matteo Marotta, Paolo Mazzeschi, Andrea Panarelli, Salvatore Diodato. 13

18 sostegno alle attività culturali la legge regionale di riferimento è la 56/1993, Nuove norme in materia di promozione culturale, che stabilisce l approvazione, da parte della Giunta Regionale, su proposta del Comitato Tecnico- Scientifico per le attività culturali (successivamente soppresso e sostituito da una Commissione tecnica interna all Assessorato alla Cultura), del programma (di durata pari a quella del bilancio pluriennale della Regione) contenente le Linee Generali di Promozione Culturale e l individuazione degli obiettivi prioritari per ciascun settore di intervento; oltre che del piano annuale di attuazione. Inoltre, al fine di promuovere e favorire lo sviluppo e la valorizzazione delle attività culturali, la Regione Abruzzo disciplina, con L.R. 43/73 Norme Per L organizzazione, L adesione e la Partecipazione a Convegni, Congressi ed altre Manifestazioni, i criteri e le modalità per la concessione di contributi connessi all organizzazione di manifestazioni di particolare rilevanza. Infine, è utile evidenziare che la Regione Abruzzo gestirà, tramite il Servizio Pianificazione, Programmazione interventi Politiche Culturali, già responsabile di tutti gli accordi di programmazione in materia di Arte Contemporanea dal 2004 (Sensi Contemporanei 1 e 2), il Progetto Sud Contemporaneo: verso la rete del contemporaneo nel Mezzogiorno utilizzando anche eventuali risorse finanziarie previste nel PAR-FAS APQ Beni culturali, in via di definizione con il MiBAC e il MiSE. 2. L ARTE CONTEMPORANEA IN BASILICATA 2.1. ANALISI DEL SISTEMA DI OFFERTA Il sistema del contemporaneo della Basilicata, l insieme di luoghi e spazi stabilmente dedicati a esposizioni permanenti o temporanee di arte contemporanea, nel corso dell ultimo decennio, si è andato progressivamente arricchendo grazie a una serie di importanti iniziative promosse sia da parte delle amministrazioni pubbliche (Regioni ed enti locali) del territorio, sia da parte di soggetti privati. L amministrazione regionale, in particolare, nel corso degli ultimi anni ha intrapreso una serie di importanti azioni (tra cui, i progetti ArtePollino e Visioni Urbane), frutto una strategia complessiva finalizzata ad innescare meccanismi di sviluppo sociale, culturale ed economico del territorio, attraverso lo stimolo della creatività e della produzione contemporanea. L attuale panorama del contemporaneo della regione consta complessivamente di 20 luoghi di vario tipo (musei, centri polifunzionali, spazi espositivi al chiuso e all aperto), pressoché equamente distribuiti tra le province di Potenza e Matera. Tabella 2 Distribuzione territoriale dei luoghi d arte contemporanea della Basilicata Nel comune Localizzazione (provincia) In altri comuni Totale capoluogo Potenza Matera Totale

19 La maggior parte dei luoghi rilevati (15 su 20) è di natura pubblica: si tratta di spazi (musei e centri polifunzionali) di proprietà dell amministrazione regionale o degli enti locali, con la sola eccezione del Museo Nazionale d Arte Medievale e Moderna della Basilicata, l unico istituto statale del territorio in cui trova spazio l arte contemporanea. Agli spazi di natura pubblica si aggiungono 5 luoghi di proprietà di soggetti privati (associazioni e fondazioni), tra i quali figurano istituzioni di grande rilievo, quali la Fondazione SoutHeritage e il MUSMA - Museo della Scultura Contemporanea della Fondazione Zétema. Come si vedrà in seguito, la regione può, inoltre, vantare la presenza di altri soggetti privati che, pur non disponendo di un spazio espositivo stabile, svolgono un importante attività di stimolo e promozione dell arte contemporanea, attraverso l organizzazione di eventi e manifestazioni di rilievo. Tabella 3 Luoghi e spazi dedicati al contemporaneo in Basilicata, per provincia e natura giuridica Natura giuridica Localizzazione (provincia) Totale Pubblica Privata Potenza Matera Totale Il sistema del contemporaneo della provincia di Potenza, è costituito di 11 istituzioni di varia tipologia (musei, centri polifunzionali, spazi espositivi), in prevalenza di natura pubblica, distribuite tra il comune capoluogo e altre località dell area. Nella città di Potenza, nello specifico, hanno sede: la Galleria Civica: inaugurata nel 2005, con sede nel Palazzo Loffredo, una delle poche testimonianze di edilizia nobiliare a Potenza, ospita importanti mostre temporanee dedicate ad artisti contemporanei (tra cui, Giuseppe Modica, Carmelo Zotti, Luciano Longo, ecc.), talvolta allestite anche nei locali della Cappella dei Celestini, annessi alla Galleria; nel 2011, la Galleria ha ospitato la mostra Padiglione Italia alla 54sima Biennale d Arte di Venezia L arte non è cosa nostra, un iniziativa della Regione Basilicata e del Comune di Potenza; la Pinacoteca Provinciale: nata nel 2000 con l obiettivo di conservare e valorizzare la produzione artistica del territorio provinciale, la Pinacoteca ospita l esposizione permanente di opere pittoriche e scultoree di proprietà della Provincia 27 e consente 27 La Pinacoteca accoglie il visitatore con due dipinti su tavola di bottega di Antonio Stabile, risalenti alla seconda metà del Cinquecento, restaurati dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata. Nelle due sale seguenti è esposta la mostra antologica permanente d arte ottonovecentesca, intitolata a Concetto Valente, nella quale spiccano le opere del venosino Giacomo Di Chirico, del marateota Angelo Brando e del moliternese Michele Tedesco. Di particolare interesse, inoltre, i ritratti di Giuseppe Mona, Vincenzo La Creta e Andrea Petrone. Nell esposizione sono presenti opere di autori più recenti, come Luigi Guerricchio, Vincenzo Claps e Italo Squitieri presentate nella sala dedicata al Novecento con le 15

20 ad artisti lucani e non, affermati o emergenti, di esporre le proprie opere nell ambito di mostre personali o collettive; nel corso degli anni, la Pinacoteca ha ospitato eventi artistici di varia natura (mostre fotografiche, serate musicali, laboratori tematici, conferenze), affermandosi come uno dei più rilevanti luoghi di cultura della Regione; White Cube Basilicata: si tratta di una galleria d arte contemporanea con sede in diverse località in Europa, la cui sede di Potenza, inaugurata nel 2010, è gestita dall Associazione culturale Amnesiac Arts; il progetto White Cube nasce con l obiettivo di creare una rete cooperativa e comunicante tra le sue diverse filiali, mantenendo lo stesso nome e marchio e svolgendo, in tal modo, una funzione di presidio culturale in molteplici località geografiche; nella galleria, uno spazio espositivo di un metro quadrato, si organizzano mostre, istallazioni e performance di artisti contemporanei lucani e non; la Cineteca Lucana: nata nel 1997 dalla forte passione cinematografica dei suoi fondatori, detiene un estimabile patrimonio di storia della cinematografia internazionale, dislocato tra Potenza, Roma e Oppido Lucano e costituto da materiali e oggetti di diverse tipologie (pellicole, locandine, manifesti, macchine per il cinema, libri e fotografie); tra le attività della Cineteca, oltre al quelle di natura prettamente conservativa (recupero di fondi in stato di abbandono, raccolta di pellicole di case produttrici e distributrici italiane, catalogazione e preservazione dei fondi conservati), vi rientrano la collaborazione e l attivazione di scambi con cineteche e istituti culturali stranieri, l allestimento e la partecipazione, con propri materiali, a rassegne ed eventi espositivi e l organizzazione di corsi di formazione per i giovani e corsi di aggiornamento per il personale delle cineteche; il Museo Archeologico Provinciale: il museo è una struttura permanente preposta alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio archeologico della Provincia di Potenza, riferibile ad un arco cronologico compreso fra la preistoria e la tarda età romana; oltre ad ospitare l esposizione permanente, il museo è sede di numerosi eventi e attività culturali - mostre (anche di arte contemporanea), convegni, laboratori, attività didattiche - promossi sia dall ente, sia da altri soggetti pubblici e privati. Al di fuori dei confini comunali del capoluogo potentino, si registra la presenza di alcuni importanti luoghi, frutto delle recenti azioni intraprese dall amministrazione regionale mirate allo sviluppo e alla promozione della creatività nel territorio: ArtePollino - uno dei progetti realizzati in Basilicata attraverso l APQ Multiregionale Sensi Contemporanei - e tre dei cinque Centri per la Creatività nati dal progetto Visioni Urbane, iniziativa finanziata con risorse FAS nell ambito dell APQ Politiche Sociali. Il progetto ArtePollino nasce con l obiettivo di valorizzare il patrimonio ambientale del versante lucano del Parco Nazionale del Pollino, attraverso la realizzazione concreta di interventi artistici biocompatibili sul territorio, al fine di rafforzare la motivazione ambientale per la visita al parco con l'introduzione del nuovo tematismo dell'arte contemporanea. Data la necessità di valorizzare i risultati quelle di più noti autori italiani come Carlo Levi, Fausto Pirandello e Renato Guttuso, anch esse appartenenti al patrimonio della Provincia di Potenza. 16

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

Attuazione Asse VI SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE avviso seconda fase Incontri tecnici Catania, 15 marzo 2010 Palermo, 16 marzo 2010

Attuazione Asse VI SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE avviso seconda fase Incontri tecnici Catania, 15 marzo 2010 Palermo, 16 marzo 2010 Attuazione Asse VI SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE avviso seconda fase Incontri tecnici Catania, 15 marzo 2010 Palermo, 16 marzo 2010 Assessorato Beni Culturali e Identità Siciliana Dipartimento Beni Culturali

Dettagli

Statuto del Museo d'arte contemporanea Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009

Statuto del Museo d'arte contemporanea Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009 Statuto del Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009 1 Art. 1 Denominazione e sede del museo Per iniziativa del Comune di Zavattarello è costituito il del

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

a trieste approda il futuro

a trieste approda il futuro company profile Una società, ma con la forza di quattro. Per un progetto di riqualificazione architettonica e urbanistica imponente come quello appena avviato nel Porto Vecchio di Trieste risultano vincenti

Dettagli

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale I beni culturali Il problema I beni culturali un elemento di estremo rilievo per la crescita della cultura e della qualità della vita dei cittadini - possono favorire lo sviluppo di alcune iniziative economiche

Dettagli

PROGETTO DISTRETTI CULTURALI

PROGETTO DISTRETTI CULTURALI PROGETTO DISTRETTI CULTURALI Il progetto Distretti culturali nasce da un idea di Fondazione Cariplo per integrare la valorizzazione del patrimonio culturale con una più generale strategia di sviluppo del

Dettagli

RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO

RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO CONFERENZA STAMPA IL FUTURO DI QUARTO, A CHE PUNTO SIAMO 6 FEBBRAIO 2015, ORE 12:00, SALA GIUNTA NUOVA RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO UN DIALOGO INTER-ISTITUZIONALE APERTO ALLA

Dettagli

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DELL OFFICINA DEI RAGAZZI

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DELL OFFICINA DEI RAGAZZI Comune di Tempio Pausania Provincia di Olbia Tempio Settore dei Servizi alla Persona ed alle Imprese PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DELL OFFICINA DEI RAGAZZI OBIETTIVI GENERALI Pagina 1 di 5 L'Amministrazione

Dettagli

I seguenti Enti, Istituzioni e Organizzazioni Economiche del territorio piacentino:........................

I seguenti Enti, Istituzioni e Organizzazioni Economiche del territorio piacentino:........................ PROTOCOLLO D INTESA per la promozione, ideazione, progettazione e realizzazione di iniziative del Sistema istituzionale, economico e sociale della provincia di Piacenza in vista della Esposizione Universale

Dettagli

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza del PIT proposto parte dall assunto che il territorio del Comune di Palermo, collocato

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI

MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI E SUCCESSIVA GESTIONE DEL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA DI VILLA CROCE Un innovativo progetto di alta formazione manageriale dedicato ai giovani per l ideazione di nuovi

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 48/54 DEL 1.12.2011

DELIBERAZIONE N. 48/54 DEL 1.12.2011 Oggetto: Progetto integrato per la tutela attiva dei locali storici del commercio: censimento dei negozi storici in Sardegna. L Assessore del Turismo, Artigianato e Commercio evidenzia che l'attuale crisi

Dettagli

Piccolo Atlante della corruzione

Piccolo Atlante della corruzione Piccolo Atlante della corruzione Laboratorio d indagine sulla corruzione Progetto didattico per le Scuole Statali Secondarie di 2 grado Anno Accademico 2014/2015 Proposta di ampliamento su scala nazionale

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno La programmazione europea 2014 2020 per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno POIn (FESR) 2007-2013 - Attrattori culturali, naturali e turismo Asse II - Linea di intervento II.2.1 Intervento:

Dettagli

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 1 CALL INTERNAZIONALE DI IDEE PER LO SVILUPPO DEL PROGRAMMA CULTURALE DEL SPAZIO ESPOSITIVO DELLA SOCIETA CIVILE IN EXPO MILANO 2015 1. PREMESSA L'assegnazione

Dettagli

Corso di formazione gratuito. ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Milano 2015

Corso di formazione gratuito. ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Milano 2015 Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Milano 2015 Il corso di formazione Associazioni Migranti per il Co-sviluppo, promosso dall Organizzazione Internazionale

Dettagli

cultura ambiente comunicazione dal 1990 per la cultura e l ambiente saf

cultura ambiente comunicazione dal 1990 per la cultura e l ambiente saf cultura ambiente comunicazione saf dal 1990 per la cultura e l ambiente chi siamo SAF per la Cultura e l Ambiente (SAFca), costituita nel 1990, è divenuta operativa come struttura dedicata alla promozione,

Dettagli

VISION a Casa del Volontariato VOCE

VISION a Casa del Volontariato VOCE Un oasi di solidarietà, nel cuore della città. VISION a Casa del Volontariato VOCE LVolontari al Centro è il luogo che racchiude in modo nuovo la dimensione comunitaria della vita a Milano e nella sua

Dettagli

Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO.

Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Il corso di formazione Associazioni Migranti per il Co-sviluppo, promosso dall Organizzazione Internazionale per le Migrazioni

Dettagli

SCHEDA RIASSUNTIVA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA RIASSUNTIVA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ASSOCIAZIONE CULTURALE SCUOLA DI MUSICA I MINIPOLIFONICI TRENTO VILLAZZANO-POVO RAVINA-ROMAGNANO COGNOLA SOPRAMONTE BESENELLO SCHEDA RIASSUNTIVA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN

Dettagli

A relazione dell'assessore Parigi: Premesso che:

A relazione dell'assessore Parigi: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU13 02/04/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 2 marzo 2015, n. 27-1124 Protocollo d'intesa fra la Regione Piemonte e la Citta' di Collegno per lo sviluppo di un centro di residenza,

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche BILANCIO PREVENTIVO 2015 Linee programmatiche Il 2014 ha rappresentato, così come nelle intenzioni del Consiglio, un anno di forte rilancio delle attività della Fondazione e conseguentemente di ampliata

Dettagli

GIUNTA REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONE MARCHE Come noto, Recanati è il paese natale di Giacomo Leopardi. Il suo centro caratteristico, gli itinerari culturali e artistici e la vicinanza con alcune delle più note località balneari della riviera Marchigiana,

Dettagli

OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE

OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE MADEEXPO - MILANO 5-8 OTTOBRE 2011 PRESENTAZIONE EVENTO BORGHI&CENTRISTORICI OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DEI BORGHI E CENTRI STORICI ITALIANI Intervento dell Ing. Francesco

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

POLO ARTISTICO. LiceoArtisticoLiceoMusicaleCoreutico. Misticoni-Bellisario - Pescara CREATI

POLO ARTISTICO. LiceoArtisticoLiceoMusicaleCoreutico. Misticoni-Bellisario - Pescara CREATI POLO ARTISTICO LiceoArtisticoLiceoMusicaleCoreutico Misticoni-Bellisario - Pescara CREATI Il Liceo Artistico, Musicale e Coreutico Misticoni Bellisario è organizzato operativamente in due sedi: V. Bellisario

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA Puglia Promozione con sede legale in Piazza Moro 33/A 70121 Bari, C.F. 93402500727 e Consorzio Teatro Pubblico Pugliese (di seguito denominato TPP) con sede legale in via Imbriani,

Dettagli

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE IL PATRIMONIO CULTURALE di solito indica quell insieme di cose, mobili ed immobili, dette più precisamente beni, che per il loro interesse pubblico e il valore storico,

Dettagli

Chi siamo. L organizzazione

Chi siamo. L organizzazione Chi siamo Il Forum Giovani di Marigliano nasce con lo scopo di raccogliere idee, sogni e domande dei giovani cittadini. È uno strumento di partecipazione attiva per incidere sul territorio, fornendo occasioni

Dettagli

OGGETTO: "Forum delle Associazioni Culturali - Approvazione atto di costituzione e avviso pubblico di partecipazione. IL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO: Forum delle Associazioni Culturali - Approvazione atto di costituzione e avviso pubblico di partecipazione. IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: "Forum delle Associazioni Culturali - Approvazione atto di costituzione e avviso pubblico di partecipazione. IL CONSIGLIO COMUNALE Vista la L.R. n.36 del 9.4.90 "Promozione e sviluppo dell'associazionismo"

Dettagli

L attuazione delle politiche di coesione 2007-2013 al 30 giugno 2015: un focus sul turismo nelle politiche comunitarie in Italia

L attuazione delle politiche di coesione 2007-2013 al 30 giugno 2015: un focus sul turismo nelle politiche comunitarie in Italia L attuazione delle politiche di coesione 2007-2013 al 30 giugno 2015: un focus sul turismo nelle politiche comunitarie in Italia Al 30 giugno 2015, i progetti finanziati dagli strumenti programmatici delle

Dettagli

Liceo Artistico Statale Aldo Passoni

Liceo Artistico Statale Aldo Passoni Liceo Artistico Statale Liceo Artistico Statale Aldo Passoni Via della Rocca,7-10123 Torino - Tel.: 011.8177377 - Fax: 011.8127290 Mail: istpassoni@tin.it - sito web: http://www.lapassoni.it 1 2 Liceo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio COMUNICATO STAMPA ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio Il nuovo organismo creato per sviluppare la cultura al risparmio e alla legalità economica in Italia è stato presentato

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

PATTO PER IL RISPETTO DEL DECORO URBANO E LA TUTELA DELLA «URBAN STREET ART»

PATTO PER IL RISPETTO DEL DECORO URBANO E LA TUTELA DELLA «URBAN STREET ART» PATTO PER IL RISPETTO DEL DECORO URBANO E LA TUTELA DELLA «URBAN STREET ART» TRA ROMA CAPITALE, con sede in Roma, Via del Campidoglio 1, Codice fiscale 024387505886, nella persona del Sindaco, On.le Giovanni

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Ufficio IV. CIRCOLARE n.16 Prot. AOODPPR/Reg.Uff./n.176 Roma, 3 febbraio 2012. Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI

Ufficio IV. CIRCOLARE n.16 Prot. AOODPPR/Reg.Uff./n.176 Roma, 3 febbraio 2012. Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI CIRCOLARE n.16 Prot. AOODPPR/Reg.Uff./n.176 Roma, 3 febbraio 2012 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Al Capo del Dipartimento per l Istruzione SEDE Ai Direttori Generali

Dettagli

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano La Scuola di Didattica dell arte dell Accademia di Brera risponde ad un vuoto formativo sulle culture del contemporaneo e dei

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO ATTiVITà didattica MUSEo del tessuto Con i suoi 3.600 mq di superficie espositiva, il Museo del Tessuto è il più dinamico centro culturale d Italia

Dettagli

BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013

BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013 BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013 Premessa L Associazione Civita, in collaborazione con la Fondazione Pastificio Cerere, bandisce la IV edizione del Premio 6ARTISTA, finalizzato

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE INTEGRATO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le leggi che regolano il ciclo successivo

Dettagli

In collaborazione con. www.progettoscuola.expo2015.org www.expo2015.org

In collaborazione con. www.progettoscuola.expo2015.org www.expo2015.org In collaborazione con ti, ia! n o r P za, v en t r a p www.progettoscuola.expo2015.org www.expo2015.org MONZA APRIPISTA DEL PROGETTO: UN CONCORSO E 100 IDEE PER LA FASE PILOTA Sono state le scuole dell

Dettagli

AMACI. Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani

AMACI. Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani AMACI Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani L Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani - nasce nel 2003 per rispondere all esigenza di costituire una politica culturale comune,

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2655 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI GASPARINI, CASATI, CIMBRO, COVA, FIANO, LAFORGIA, MAL- PEZZI, MARZANO, MAURI, PELUFFO, PICCOLI

Dettagli

Prot. n. 56 /14 UL/RG/dlm Roma, 29 maggio 2014

Prot. n. 56 /14 UL/RG/dlm Roma, 29 maggio 2014 Prot. n. 56 /14 UL/RG/dlm Roma, 29 maggio 2014 Alle Aziende ed Enti Associati Loro Sedi FEDERCULTURE SERVIZIO LEGISLATIVO CIRCOLARE 3/14 Oggetto: Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale,

Dettagli

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano PITTURA Brera per chi non disegna Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Fotografie di Matteo Girola Obiettivi Formativi del Corso di Diploma

Dettagli

TURISMO, BRAMBILLA: "400 ML PER I CONTRATTI DI SVILUPPO, PER LA PRIMA VOLTA SOSTEGNO CONCRETO DEL GOVERNO A INVESTIMENTI NEL TURISMO"

TURISMO, BRAMBILLA: 400 ML PER I CONTRATTI DI SVILUPPO, PER LA PRIMA VOLTA SOSTEGNO CONCRETO DEL GOVERNO A INVESTIMENTI NEL TURISMO TURISMO, BRAMBILLA: "400 ML PER I CONTRATTI DI SVILUPPO, PER LA PRIMA VOLTA SOSTEGNO CONCRETO DEL GOVERNO A INVESTIMENTI NEL TURISMO" "Per la prima volta in Italia, il governo dispone un concreto e significativo

Dettagli

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata Il Progetto educativo e formativo del Liceo Artistico G. de Chirico è finalizzato alla crescita globale

Dettagli

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità 3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità Obiettivo globale 6 - Promuovere politiche di mobilità transnazionale e di cooperazione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e ItaliaNostra onlus Associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale VISTO

Dettagli

1 CULTURA E TERRITORIO Un bando per promuovere lo sviluppo culturale

1 CULTURA E TERRITORIO Un bando per promuovere lo sviluppo culturale 1 CULTURA E TERRITORIO Un bando per promuovere lo sviluppo culturale Piano di azione promuovere la razionalizzazione e il rinnovamento dell offerta culturale Valorizzare le attività culturali come fattore

Dettagli

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 3 a CALL INTERNAZIONALE DI IDEE PER LO SVILUPPO DEL PROGRAMMA CULTURALE DEL PADIGLIONE DELLA SOCIETA CIVILE IN EXPO MILANO 2015 1. PREMESSA L'assegnazione

Dettagli

GENOVA AL TEMPO DEGLI EMBRIACI:

GENOVA AL TEMPO DEGLI EMBRIACI: Il Progetto GENOVA AL TEMPO DEGLI EMBRIACI: UNA CAPITALE DEL MEDITERRANEO Mostre, convegno, percorsi e manifestazioni Museo di Sant Agostino Ottobre 2015 Lo Scenario Genova medievale e il suo ruolo nel

Dettagli

Architettura Pianificazione Design

Architettura Pianificazione Design POLITECNICO DI TORINO 31 gennaio - 1 febbraio 2014 Castello del Valentino, Viale Mattioli 39, Torino ingresso libero Architettura Pianificazione Design Per riferimenti: tel. 011 090 6254 orienta@polito.it

Dettagli

I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA. LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio

I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA. LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio Indice 1. Il Bando Regionale sui PdV 2. Il territorio 3. Il partenariato 4. Le risorse dei PdV

Dettagli

Il messaggio di Archimede

Il messaggio di Archimede 2 nd International Meeting University Festival of Art, Science and Technology Siracusa 24 Settembre 3 Ottobre 2012 Il messaggio di Archimede BANDO DI CONCORSO In occasione della seconda edizione dell International

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA tra

PROTOCOLLO D INTESA tra PROTOCOLLO D INTESA tra la Regione Piemonte la Regione Sardegna il Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali VISTA la legge 17 maggio 1999 n.144,

Dettagli

PROPOSTE DI IDEE E PROGETTI INNOVATIVI

PROPOSTE DI IDEE E PROGETTI INNOVATIVI ALTO TAVOLIERE INSIEME Laboratori Urbani di Apricena, Lesina, San Paolo di Civitate Serracapriola e Poggio Imperiale REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l'innovazione Servizio Politiche

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE

CURRICULUM PROFESSIONALE CURRICULUM PROFESSIONALE Mario TURETTA Nato ad Alpignano (TO), il 01.10.1958 Residente in Piazza San Giovanni 2, 10122 Torino Coniugato, due figli. Laurea in Sociologia Giornalista collaboratore iscritto

Dettagli

La Città della Musica Una risorsa per Milano

La Città della Musica Una risorsa per Milano La Città della Musica Una risorsa per Milano Sandro Lecca Milano - 16 dicembre 2008 Obiettivi della ricerca Una prima rappresentazione di Milano Città della Musica Individuare alcune possibili linee di

Dettagli

Tracce di scenari futuri

Tracce di scenari futuri 2 giorno Tracce di scenari futuri 13 giugno 14 giugno Rapporto del laboratorio di co-progettazione seconda giornata 2015 Il percorso Il percorso di partecipazione Imola ripartecipa è promosso dall Amministrazione

Dettagli

L ITALIA DEI BORGHI. Francesco Quagliuolo Amministratore Delegato Borghi Srl UN PROGETTO PER LE AREE INTERNE DELL ITALIA.

L ITALIA DEI BORGHI. Francesco Quagliuolo Amministratore Delegato Borghi Srl UN PROGETTO PER LE AREE INTERNE DELL ITALIA. L ITALIA DEI BORGHI 15 Dicembre 2012 Francesco Quagliuolo Amministratore Delegato Borghi Srl quagliuolo@iborghisrl.it LA VALORIZZAZIONE DI BORGHI E CENTRI STORICI Valorizzazione e riqualificazione dei

Dettagli

AMACI Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani

AMACI Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani AMACI Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani L Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani nasce nel 2003 per rispondere all esigenza di costituire una politica culturale comune,

Dettagli

Il cinema e i cinema del prossimo futuro

Il cinema e i cinema del prossimo futuro Il cinema e i cinema del prossimo futuro Leggi regionali di sostegno alle strutture e alle attività del cinema (con esclusione dell adeguamento alla tecnologia digitale) LIGURIA Legge regionale 3 maggio

Dettagli

Denominazione: Progettazione plastica per la scenografia teatrale. Dipartimento Progettazione e arti applicate

Denominazione: Progettazione plastica per la scenografia teatrale. Dipartimento Progettazione e arti applicate ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE Via Ricasoli, - 50122 Firenze Tel. 055.215449 Fax 055.239921 Cod. Fisc. 80019050485 http://www.accademia.firenze.it e-mail: segreteria@accademia.firenze.it Tipologia:

Dettagli

PROGETTO DONNE & SCIENZA. progettazione e realizzazione di moduli didattici sulle differenze di genere

PROGETTO DONNE & SCIENZA. progettazione e realizzazione di moduli didattici sulle differenze di genere PROGETTO DONNE & SCIENZA progettazione e realizzazione di moduli didattici sulle differenze di genere Contesto Normativo Nascita 1989 Comitato pari opportunità presso il Ministero della Pubblica Istruzione

Dettagli

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano GRAFICA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Le principali tecniche tradizionali della grafica d arte, nate al traino delle grandi invenzioni della carta e della stampa, si distinguono per la natura

Dettagli

Progetto espositivo. Sguardi per una città visibile. Cerco di creare un dialogo con il luogo: io lo esploro, lui mi rimanda delle cose

Progetto espositivo. Sguardi per una città visibile. Cerco di creare un dialogo con il luogo: io lo esploro, lui mi rimanda delle cose Progetto espositivo Sguardi per una città visibile Cerco di creare un dialogo con il luogo: io lo esploro, lui mi rimanda delle cose L evento espositivo intitolato Sguardi per una città visibile nasce

Dettagli

CITTA DI AVELLINO. (e loghi di tutti i comuni partecipanti) PROTOCOLLO D INTESA

CITTA DI AVELLINO. (e loghi di tutti i comuni partecipanti) PROTOCOLLO D INTESA PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE: - gli enti convenuti per la sottoscrizione del presente Protocollo, nel riconoscere il ruolo strategico del turismo per lo sviluppo economico e occupazionale del territorio

Dettagli

Assessorato regionale BB.CC.AA. e E.P. _ Dipartimento BB.CC. Direzione di Palermo Tipo di impiego. Dipendente a tempo indeterminato

Assessorato regionale BB.CC.AA. e E.P. _ Dipartimento BB.CC. Direzione di Palermo Tipo di impiego. Dipendente a tempo indeterminato C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail Greco Raffaele Maurizio Nazionalità Italiana Data di nascita ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) 2007- al 30/06/2010 Unità

Dettagli

A V V I S O. Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO

A V V I S O. Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO A V V I S O Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO Invito a contribuire alla formulazione del PISUS del Comune

Dettagli

I Borghi più belli d Italia della Regione Lombardia: cultura, tradizione, turismo e sviluppo sostenibile. Milano, 31 gennaio 2013

I Borghi più belli d Italia della Regione Lombardia: cultura, tradizione, turismo e sviluppo sostenibile. Milano, 31 gennaio 2013 I Borghi più belli d Italia della Regione Lombardia: cultura, tradizione, turismo e sviluppo sostenibile. Progetto finanziato da Fondazione Cariplo tramite il bando: I beni culturali come volano della

Dettagli

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Emilia Gangemi COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Linee di indirizzo 12 dicembre 2012 Il quadro disegnato dai dati più recenti, tra cui le indagini ISTAT, in merito al mercato del lavoro nel Lazio non

Dettagli

Siamo lieti di comunicarle il calendario dei principali avvenimenti che Goodlink organizzerà nel 2009.

Siamo lieti di comunicarle il calendario dei principali avvenimenti che Goodlink organizzerà nel 2009. 1 Siamo lieti di comunicarle il calendario dei principali avvenimenti che Goodlink organizzerà nel 2009. 2 ManiFutura Pisa Cascina Pontedera 17 21 Marzo 2009 ManiFutura sarà una occasione per riflettere

Dettagli

L esperienza di accompagnamento. del Piano di Governo del Territorio di Bergamo COMUNE DI BERGAMO IN-FORMAZIONE PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE FUTURA

L esperienza di accompagnamento. del Piano di Governo del Territorio di Bergamo COMUNE DI BERGAMO IN-FORMAZIONE PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE FUTURA COMUNE DI BERGAMO FUTURA L esperienza di accompagnamento P G T del Piano di Governo del Territorio di Bergamo IN-FORMAZIONE PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE MARINA ZAMBIANCHI Dir. Territorio e Ambiente Resp.

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 279. Istituzione della rete dei musei nazionali di scienza e tecnica (REMUNAST)

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 279. Istituzione della rete dei musei nazionali di scienza e tecnica (REMUNAST) Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 279 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa delle senatrici CARLONI e CHIAROMONTE COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 APRILE 2008 Istituzione della rete dei musei nazionali

Dettagli

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico ISTITUTO STATALE D ARTE GIORGIO de CHIRICO DIS. SCOL. N.37 C. S. NASDO4000B C. F. 82008380634 Sede: TORRE ANNUNZIATA (NA) Via Vittorio Veneto, 514 Tel.0815362838- Fax 081.862.89.41-sito:www.isadechirico.it

Dettagli

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ ARCHEOLOGICHE DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI CLASSE

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ ARCHEOLOGICHE DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI CLASSE CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ ARCHEOLOGICHE DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI CLASSE LA FONDAZIONE PARCO ARCHEOLOGICO DI CLASSE, denominata RavennAntica, avente

Dettagli

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi)

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi) Sostenere i Il problema I temi che si definiscono dopo di noi legati alle potenzialità e autonoma dei disabili - hanno un impatto sociale estremamente rilevante. In primo luogo va sottolineato che, per

Dettagli

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

Davvero! Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48) Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna

Davvero! Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48) Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna Davvero! La Pompei di fine '800 nella pittura di Luigi Bazzani Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48) Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna Dal 29 marzo al 26 maggio

Dettagli

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile.

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile. Il Touring Club Italiano (T.C.I.), con sede in Milano, costituito l'8 novembre 1894 con la denominazione di Touring Club Ciclistico Italiano, ha come scopo lo sviluppo del turismo, inteso anche quale mezzo

Dettagli

Istituto Superiore Regionale Etnografico COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

Istituto Superiore Regionale Etnografico COMITATO TECNICO SCIENTIFICO Regione Autonoma della Sardegna Istituto Superiore Regionale Etnografico COMITATO TECNICO SCIENTIFICO DIRETTIVE SCIENTIFICHE PER IL TRIENNIO 2006/2008 E PROGRAMMA ANNUALE DI ATTIVITÀ 2006 Direttive scientifiche

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO la legge regionale n.1 del 5 gennaio 2001 recante Norme per la valorizzazione e lo sviluppo del litorale del Lazio ;

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO la legge regionale n.1 del 5 gennaio 2001 recante Norme per la valorizzazione e lo sviluppo del litorale del Lazio ; OGGETTO: PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTI PER LO SVILUPPO DEL LITORALE DEL LAZIO, DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N.1 DEL 5 GENNAIO 2001 - AZIONE I.1.4. RAFFORZAMENTO DEGLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE E CONTROLLO

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

DICEMBRE 2007. Caso ZETEMA

DICEMBRE 2007. Caso ZETEMA DICEMBRE 2007 Caso ZETEMA ZETEMA 100% DEL COMUNE DAL 2005 Acquisita nel 2005 da parte del Comune di Roma, Zètema Progetto Cultura opera dal 1998 per favorire e sviluppare una fruizione ottimale del patrimonio

Dettagli

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley PICENTINI IN LUCE Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley Seminario di studio per insegnanti ed operatori culturali Laboratori didattici per

Dettagli

Accademia di Belle Arti di Palermo. ordinamenti didattici dei corsi triennali di primo livello in corso di autorizzazione ministeriale

Accademia di Belle Arti di Palermo. ordinamenti didattici dei corsi triennali di primo livello in corso di autorizzazione ministeriale Accademia di Belle Arti di Palermo ordinamenti didattici dei corsi triennali di primo livello in corso di autorizzazione ministeriale ORDINAMENTI DIDATTICI DEI CORSI TRIENNALI DI PRIMO LIVELLO DIPARTIMENTO

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

Ottobre, piovono libri. I luoghi della lettura

Ottobre, piovono libri. I luoghi della lettura Ottobre, piovono libri. I luoghi della lettura Flavia Cristiano Direttore del Centro per il Libro e la Lettura Ministero per i Beni e le Attività Culturali La lettura in Italia Il mercato della lettura

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione generale. Progetto Attività Motoria e Sport nella Scuola

Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione generale. Progetto Attività Motoria e Sport nella Scuola COMUNE DI ROMA MIUR Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione generale Progetto Attività Motoria e Sport nella Scuola Protocollo D Intesa 2002-2005 1 Visto l art.21 della Legge 15 Marzo 1997

Dettagli

MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO

MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO Il Master in Reportage di viaggio nasce dalla collaborazione tra il Centro Studi CTS, la Società Geografica Italiana e il giornalista e fotografo Antonio Politano. L obiettivo

Dettagli

Finanziare la Cultura e il Turismo a livello Nazionale e Regionale

Finanziare la Cultura e il Turismo a livello Nazionale e Regionale Finanziare la Cultura e il Turismo a livello Nazionale e Regionale Dott.ssa Letizia Donati donati@eurosportello.eu Eurosportello Confesercenti 9 ottobre 2015 I Fondi Strutturali per la Cultura e Turismo

Dettagli

LA SPERIMENTAZIONE DEI PIANI LOCALI GIOVANI Sintesi e informazioni

LA SPERIMENTAZIONE DEI PIANI LOCALI GIOVANI Sintesi e informazioni LA SPERIMENTAZIONE DEI PIANI LOCALI GIOVANI Sintesi e informazioni PREMESSA La sperimentazione dei Piani Locali Giovani ha la finalità di sostenere l azione degli enti locali nel campo delle politiche

Dettagli

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano PITTURA Brera per chi non disegna Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Fotografie di Matteo Girola Dipartimento di Arti Visive Scuola di Pittura

Dettagli

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2014 04852/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2014 04852/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2014 04852/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 104 approvata il 17 ottobre 2014 DETERMINAZIONE:

Dettagli

PROGETTO MICHELANGELO

PROGETTO MICHELANGELO PROGETTO MICHELANGELO Premessa Il progetto nasce dall esigenza di ridefinire, in termini didatticamente e culturalmente innovativi, l intera esperienza formativa degli istituti secondari di istruzione

Dettagli

DISTRETTI CULTURALI: IL SISTEMA METROPOLITANO DI GOVERNANCE CULTURALE Aggiornamento: maggio 2015

DISTRETTI CULTURALI: IL SISTEMA METROPOLITANO DI GOVERNANCE CULTURALE Aggiornamento: maggio 2015 DISTRETTI CULTURALI: IL SISTEMA METROPOLITANO DI GOVERNANCE CULTURALE Aggiornamento: maggio 2015 Descrizione del progetto Il progetto intende consolidare il sistema metropolitano dei distretti culturali

Dettagli