Cocchi: «Giusto valorizzare i commercianti»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cocchi: «Giusto valorizzare i commercianti»"

Transcript

1 22 > Cronache 22 > CARMAGNOLA 1 SETTEMBRE 2010 L associazione carmagnolese è impegnata nella Sagra L Ascom è protagonista Cocchi: «Giusto valorizzare i commercianti» Polemica sulla distribuzione degli spazi-stand Volontari penalizzati «Si poteva fare meglio» Produzione media: 150 quintali Il peperone cresce parola del Consorzio CARMAGNOLA - Peperoni in quantità, anche quest anno, in Sagra. Lo conferma il presidente del Consorzio del Peperone, Domenico Tuninetti, che commenta: La produzione sotto serra è buona, anche se non sono mancate le difficoltà, dovute soprattutto alle copiose piogge estive. Non ne hanno risentito particolarmente le serre, mentre hanno dovuto sopportare maggiori difficoltà le produzioni in pieno campo, in alcuni casi danneggiate (o completamente distrutte) dai temporali estivi, specie nelle zone con un cattivo deflusso dell acqua. In ogni caso, complessivamente, sulle 200 giornate coltivate a peperoni, di cui circa il 20% fuori serra, si è registrata una produzione media di 150 quintali per giornata. La coltivazione sta andando alla grande, per diverse qualità di peperoni - ammette Tuninetti - anche per quelle ibride come il quadrato precoce. Insomma, il peperone è molto apprezzato sul mercato locale, ma piace anche alla grande distribuzione. funziona anche all estero, e di recente si sono mostrati molto interessati alla nostra produzione dalle zone di Verona e di Milano, oltre che (ma questo già si sapeva) da tutta la Riviera ligure. Tra le novità di quest anno, c è la tendenza a far crescere le piante in verticale, legandole ad apposite aste e facendole raggiungere anche l altezza di 2 m. Questo metodo, attuato da un paio d anni, si sta diffondendo soprattutto sotto serra. L indubbio vantaggio è quello di ridurre l area coltivata, arrivando a produrre anche il doppio rispetto a prima, e con un minor impatto ambientale. l.m. Successo di pubblico in piazza Sant Agostino Lo show diventa magico Con giocoliere, illusionista e ventriloquo CARMAGNOLA - Bello lo spettacolo di domenica 29, grazie a uno speciale show magico. La regia di Beppe Brondino ha visto alternarsi sul palco il giocoliere Davide Bonino, l illusionista Zapotek con Elena, il mago Beppe con Madame Zarà, il cabarettista ventriloquo Tino Fimiani, con l accompagnamento musicale del folletto Piluca x, Luca Molinero seguito al sax da Emanuele Molinero e alla voce da Cristina Rubinetto, i tre protagonisti carmagnolesi di uno spettacolo che ha coinvolto artisti di tutto il Piemonte. La serata ha visto alternarsi sul palco canzoni, magie e sprazzi di puro divertimento, che hanno tenuto incollati alle sedie grandi e piccini, il tutto in un atmosfera di meraviglia tra donne infilzate con le spade e levitanti nell aria, un CARMAGNOLA - Ascom protagonista più che mai della Sagra del peperone Fino al 5 settembre, l associazione carmagnolese sarà impegnata in un programma ricco di eventi di ogni genere studiati ad hoc per far festa al poker di peperoni (dal tumaticot al quadrato al corno di bue - presidio Slow Food - e alla trottola) che rappresentano la vera tipicità del «povron» carmagnolese. E che, proprio a fine festa diventeranno gli ingredienti della «peperonata da record» che tenterà di finire nel Guinness dei Primati. Sarà questo l evento clou della 61 a edizione della Sagra carmagnolese; certamente, fra i tanti in programma, quello più curioso e significativo e che meglio potrà funzionare (tutti lo speriamo) come vetrina di promozione, a livello nazionale e internazionale, della Città e dei suoi prodotti. uomo scomparso dentro una scatoletta, marionette viventi, un cappello trasformista, giochi di palline e peperoni volanti, grandi magie e cani parlanti, oggetti scomparsi e carte A parlare è Luciana Cocchi, presidente dell Ascom carmagnolese, che mai come quest anno attraverso il sostegno della Camera di Commercio di Torino e la collaborazione dell Ascom provinciale supporterà la Sagra, organizzata dalla Città di Carmagnola, con il patrocinio di Regione e Provincia di Torino e la collaborazione di altre significative e importanti realtà economico-sociali radicate sul territorio. Come Ascom ricorda la presidente Cocchi abbiamo dato la nostra piena disponibilità alla realizzazione di un evento che quest anno più che mai riteniamo di fondamentale importanza per l economia e per la crescita d immagine del Carmagnolese. Disponibilità a 360 gradi, che ci vedrà presenti sul campo per tutti i dieci giorni di durata dell evento e che ci ha fortemente impegnato fin dall inizio anche sul piano del sostegno e dell organizzazione della Sagra. Fino a domenica 5 settembre saremo infatti presenti nei Punti di Informazione della Fiera collaborando con il personale del Comune e della Pro Loco. Insieme all Unitre saremo inoltre attivi nella distribuzione, davanti alla Chiesa di San Filippo, del indovinate la serata è filata leggera con due ore di belle sorprese. Conclusione da favola con le mongolfiere che si librano leggere sulle note di «Volare». tradizionale Pane della Sagra, il pane al peperone preparato dai nostri panettieri, per il quale si raccoglieranno offerte che andranno in beneficenza ai Donatori di Sangue della Fidas. Ma è proprio la sfida alla peperonata da record, l iniziativa che abbiamo sposato con il massimo dell entusiasmo e con la quale la città tenterà di aggiudicarsi il Guinness dei Primati per lo stufato di verdure più grande al mondo. Una sfida che sta mandando in fibrillazione tutto lo staff organizzativo e che sta apportando adrenalina piena al gusto della Festa. Noi ci crediamo - conclude Cocchi - e lavoreremo in piena sinergia con tutti per raggiungere l obiettivo del record. Certo sarebbe un bel colpo per Carmagnola e un ottima pubblicità a livello di promozione internazionale. CARMAGNOLA - Come è ormai tradizione della Sagra nei pressi di piazza Sant Agostino sono presenti le bancarelle delle associazioni di volontariato internazionale che operano a favore del terzo mondo dal Kenia ad Haiti al Perù. Purtroppo per questa edizione della Sagra un paio di associazioni, Nida e Amici di Haiti, sono state penalizzate con pretestuose motivazioni di sicurezza che prevedevano la dislocazione di mezzi di protezione nei tratti di strada precedentemente assegnati. Le associazioni si sono sentite costrette, loro malgrado, a lasciare la Sagra; più tardi il comandante dei Vigili del fuoco, responsabile della sicurezza, ha confermato che i mezzi di protezione potevano essere dislocati diversamente senza penalizzare le associazioni utilizzando soltanto un po di buon senso. Certe prese di posizione nei nostri confronti ci amareggiamo - dicono i volontari - pur riconoscenti per gli interventi messi in atto nel recente passato a favore delle nostre associazioni dall Assessorato alla solidarietà internazionale, chiediamo di essere considerati e supportati non solo a parole ma anche con i fatti specie in occasioni quali la Sagra; se si considera che ad Haiti con 180 Azienda Cavagliato pluripremiata al concorso Il peperone delle meraviglie è quadrato e abita a Poirino CARMAGNOLA - Incetta di premi per l azienda Cavagliato Bartolomeo di Poirino che si è aggiudicato il primo premio per il Al concerto nel centro storico Povia riempie la piazza e i suoi fan fanno «Oh» CARMAGNOLA - Povia riempie la storica piazza Sant A-gostino e affascina il pubblico. E accaduto sabato 28 settembre, secondo giorno di sagra: il concertone, un appuntamento fisso del Settembre, ha visto protagonista il cantante reduce da Sanremo. Successo garantito nella cornice della piazza-salotto di Carmagnola, con migliaia di presenze. 1 peperone quadrato gruppo e singolo, tumaticot gruppo e singolo e trottola singolo e anche il secondo premio per il trottola gruppo e il lungo gruppo e singolo. Due secondi premi per il tumaticot singolo e gruppo sono andati a Ernesto Cavaglià di Racconigi; quattro terzi premi per il trottola gruppo, il quadrato gruppo e il tumaticot gruppo e singolo a Francesco Tosco di Carmagnola. Giancarlo Avalle di Carmagnola si è aggiudicato il primo premio per il trottola gruppo e il secondo EA per il trottola singolo. Susanna Ghirardo di Carmagnola è stata premiata con il secondo premio per il peperone quadrato gruppo e singolo. Primo premio a Dino Avataneo di Poirino per il peperone lungo gruppo e singolo. Terzo premio per le stesse tipologie a Gianluca Tosco di Poirino. Diego Bodrero di Carmagnola ha vinto il terzo premio per il trottola singolo mentre sempre per il trottola singolo il secondo premio è andato a Piermario Bellonio di Ceresole d Alba. Michele Cavaglià di Carmagnola si è aggiudicato il premio speciale quadrato di Carmagnola singolo del peso di kg. 0,808. I bellissimi esemplari di peperoni dopo la premiazione sono stati messi all asta: alla locale sezione della associazione Fidas Donatori di sangue sono andati 1200 euro. m.t. euro all anno (50 centesimi al giorno) si garantisce l istruzione e il pasto ad un bambino è per noi importante raccogliere anche solo qualche decina di euro. Altra questione che si ripete ogni Sagra, è quella che impedisce ai volontari per tutto il periodo di rispondere a richieste di emergenza per il posizionamento di uno stand della rassegna commerciale contro la porta del magazzino dei materiali destinati alle famiglie bisognose, inconveniente che potrebbe essere facilmente ovviato posizionando la struttura in modo da lasciare usufruibile l accesso. Moderatamente soddisfatte sono le associazioni che non sono state penalizzate e che saranno ancora presenti da domani, giovedì, a sabato in quanto la prossima domenica, giornata notoriamente favorevole per la vendita dei prodotto delle bancarelle, non ne è prevista la presenza per altri inspiegabili motivi organizzativi. m.t. x in breve Ai Giardini il pesce, la pizza e gli agnolotti CARMAGNOLA - Dal pesce ligure alla pizza, dagli agnolotti ai gelati, nella Piastra dei Giardini del Castello, si potranno degustate piatti saporiti, innaffiati da buon vino e birre deliziose. Al Baldessano si balla con gusto CARMAGNOLA - Presso il cortile del liceo Baldessano, durante tutto il periodo sagra, a partire dalle ore 21, verranno ospitate delle serate di intrattenimento con musica latina, liscio, balli di gruppo, esibizioni di ballo country, latino-americano e rueda. A cura del Mambojambo Club di Carmagnola. La Primo Levi si tinge di bianco CARMAGNOLA - Venerdì 3 settembre, alle 16,45, presso il Circolo Margot, «M illumino di Sole», convegno per fare cultura. La cultura per creare consapevolezza. La BCC propone, in collaborazione con il Bit, una tavola rotonda sul tema dell energia pulita: tecnologia a misura d uomo, finanziamenti a portata di mano.

2 CORRIERE DI CHIERI VENERDÌ 3 SETTEMBRE ANNO 66 - NUMERO 59 NEI DINTORNI 31 Nessuna offerta per il palasport Santena costretta a gestirlo coi fondi pubblici e il volontariato delle associazioni SANTENA - Non ha risposto nessuno: a queste condizioni, non ci sono aspiranti gestori per il palasport municipale. Il termine della gara di concessione è scaduto invano la scorsa settimana e ora il Comune deve cambiare rotta:almeno per un anno il palasport se lo dovrà gestire in prima persona. Proprio quello che avrebbe voluto evitare, visti i costi. Un anno di gestione diretta toglierà dalle casse municipali euro. Servirebbero a coprire tutte le spese di funzionamento, mentre un paio di associazioni sportive locali, la Pallavolo Santena 95 e il San Luigi Pallavolo, lo u- serebbero occupandosi di tenerlo aperto e pulirlo. «Questa è l ipotesi che vorrei seguire, ma non si tratta ancora di una decisione definitiva mette le mani avanti Francesco Migliore, consigliere incaricato per lo sport E una cosa ancora da concordare col sindaco e con i colleghi di maggioranza nei prossimi giorni». In realtà, proprio le società pallavolistiche avevano manifestato interesse, in via informale, per prendere in carico la gestione del complesso in via Brignole. Perché siete stati alla larga dalla gara? «Per un associazione come la nostra una fidejussione di euro, come era richiesta dal bando, è una cifra insostenibile spiega Gianpaolo Politi dirigente della Pallavolo Santena 95 Oltretutto, richieste analoghe in altre strutture simili della zona non ce ne sono». Parere analogo anche dal San Luigi, guidato da Mauro D Angelo: «Siamo disposti a dare una mano, ma la richiesta del bando è troppo alta. Per noi 50 mila euro sono dieci anni di attività. I nostri collaboratori, dirigenti e allenatori lavorano tutti gratis. Senza neanche nessun rimborso per le spese. Riusciamo ad andare avanti con le iscrizioni dei nostri associati e perché usiamo la palestra dell oratorio. E il parroco non ci fa neanche pagare le bollette». Migliore esclude, per il momento, la possibilità di affidare la struttura a una società o un privato non santenese: «Preferiamo che resti il più possibile in mano nostra, prima di emanare un bando per un esterno sostiene il consigliere Restano più facili i contatti, gli accordi, più sicura e rapida la possibilità di utilizzarlo eventualmente anche da parte di altre nostre associazioni sportive. Insomma, preferiamo rimanere padroni in casa nostra». Sarebbe dunque questa la via d uscita per sbloccare u- na situazione in stallo da oltre cinque anni. La costruzione della struttura sportiva, costata più di 3 milioni e mezzo di euro, inizia nel 2000; nel maggio 2002 il sindaco Benedetto Nicotra la inaugura in pompa magna alla vigilia delle elezioni ma subito viene richiusa: non può funzionare. I collaudi dicono che potrebbe non reggere sotto la pressione di venti forti o abbondanti nevicate. Bisogna rinforzarla. Il Comune anticipa i soldi dei lavori perché il contenzioso con progettisti e impresa si trascina per anni. Cinque anni fa sono completati i rinforzi e l edificio è sicuro. Nel 2007 il collaudo statico dà I pompieri entrano in azione Si allarga la caserma a Santena In breve PIAZZA AIMERITO Vanno a fuoco i cipressi Fiamme tra i cipressi in piazza Aimerito, in borgata Taggia, dove avviene il mercato settimanale. Martedì, verso le 17,50 i vigili del fuoco volontari di Santena e della squadra 101 di Chieri sono dovuti accorrere per spegnere l incendio appiccato alla base di uno degli alberi piantati non lontano dalle case. Si ipotizza un atto di vandalismo: a bruciare sono state le sterpaglie a terra e alcuni parti secche all interno della chioma del cipresso PIAZZA MARTIRI Bici contromano centrata da auto Pedalava lungo via Cavour, diretto verso il Banna. Pare non si sia accorto che, giunto davanti alla parrocchia, viaggiava in senso vietato: è andato a sbattere contro un auto proveniente da piazza Martiri. Attimi di spavento ma nessun ferito grave nell incidente avvenuto martedì, poco dopo mezzogiorno. Manuele Sapino, 64 anni e casa a Poirino in via del Vaschetto, è caduto a terra dopo essersi scontrato con la sua bicicletta contro la Peugeot 206 condotta da Pietro Vizzini, 75 anni, residente a Santena in via Sambuy. L automobilista è rimasto illeso. Lesioni lievi anche per il ciclista che, soccorso dalla Cri di Santena, è stato accompagnato all ospedale di Chieri per accertamenti. Dinamica e responsabilità dello scontro sono al vaglio della polizia municipale. MIANO RILANCIAX Nel palasport anche una sala musica SANTENA - Ci sarà anche una sala musica al palasport. Lo assicura il consigliere comunale Massimiliano Miano, incaricato ai servizi bibliotecari. Sarà allestita all ultimo piano del complesso di via Brignole. E l ultima oscillazione nel pendolo di una ciontesa che dura ormai da cinque anni. Miano insegue infatti il progetto dal 2006, quando era assessore alla cultura nella Giunta Ghio. Allora raccolse la richiesta lanciata l anno SANTENA - Si fa spazio alla nuova sede dei vigili del fuoco. E stata infatti recuperata per euro l area sul lato est, in via Cavaglià 116, destinata all ampliamento dell attuale struttura. Il cantiere è stato aperto a metà luglio, dopo due anni dal via ai lavori. Il progetto era stato visionato e approvato dal Comune nel Da allora il distaccamento di Santena è a caccia di fondi: «Alla fine abbiamo iniziato l intervento, finanziandolo con fondi privati lamenta Gian Paolo Rissone, capo del distaccamento dei vigili del fuoco locale i volontari per l ennesima e assurda volta devono mettere mano al proprio portafoglio per adeguare, migliorare sotto l aspetto funzionale e logistico una struttura, che è su suolo pubblico e offre un servizio pubblico». Per ridurre i costi, i disegni sono stati rifatti tre volte: inizialmente era stata prevista una spesa di SANTENA - Via libera ai lavori di manutenzione straordinaria nella scuola media Falcone. A eseguire l opera sarà la ditta Blu Costruzioni di Leinì, a cui è stato affidato l incarico tramite gara d appalto ad agosto. Il contributo di euro è quindi salvo. La spesa sarà infatti finanziata dall Inail, che aveva posto come condizione di aprire il cantiere entro agosto. Secondo il progetto, redatto dall architetto Leonilde Saliani dell ufficio tecnico, sarà coibentato il tetto, gronde e caditoie saranno rifatte. I marciapiedi, larghi meno di un metro e mezzo, poiché ora sono inadatti al passaggio di disabili. Infissi e serramenti saranno sostituiti con vetri a e dopo le successive modifiche il prezzo è calato a euro. In un primo tempo, sulle carte del progetto appariva sulla sinistra della torre usata per le esercitazioni un piccolo fabbricato per il centralino e la nuova centrale operativa. PER UN ANNO Cantiere aperto Media Falcone più calda e sicura A destra della torre era invece disegnata una casetta su due piani, con soggiorno, cucina e servizi al pian terreno; due camere da letto per uomini e donne, servizi igienici e un ufficio al piano superiore. Questo elemento è stato poi eliminato nel secondo camera, che garantiscono un migliore isolamento a- custico e termico. Non solo: sarà rimessa a posto la controsoffittatura della palestra, danneggiata dalle pallonate e dove i mesi scorsi è stata posta una rete di protezione per i pannelli del soffitto. C è tempo un anno per completare i lavori. Si comincerà a intervenire dall esterno: «Dato che la scuola sta per iniziare, prima saranno sistemati marciapiedi e tetti spiega Ezio Gaude, assessore ai lavori pubblici - Gli interventi all interno saranno invece realizzati durante le vacanze, in modo da non disturbare l attività scolastica». l ok. Ma ci sono da rifare impianti inadeguati o danneggiati da vandali e incuria. La commissione provinciale di vigilanza dà il via libera definitivo solo nel luglio Nel frattempo si cerca di risolvere il problema più grosso: chi lo manderà avanti una volta finito? Una struttura di quelle dimensioni potrebbe costare anche euro l anno fra riscaldamento e le altre bollette. Chi li mette? Nessuno si fa avanti, nonostante le ripetute assicurazioni di progetto. L attuale capannone verrà ampliato di 250 metri quadrati al piano terra, dove saranno disposti i nuovi locali. Il fabbricato esistente verrà destinato all autorimessa. La struttura sarà costruita secondo i principi e le tecniche della bioarchitettura, finalizzate al risparmio energetico. A nord ci saranno gli spogliatoi per uomini e donne e la centrale termica. A e- st, verso via Cavaglià, saranno una camera per le donne e una per gli uomini. Inoltre, ci saranno una stanza per le riunioni, un SANTENA - Fugge nelle campagne, ferisce il compagno di stanza. Il presidente: «Non possiamo imporre un ospite a un altra casa» Alzheimer, chi aiuta la famiglia? Anziano troppo difficile da gestire al Forchino. «Non ci hanno dato alternative» prima da un gruppo di giovani, che aveva chiesto di realizzare una sala prove negli ex spogliatoi del campo di calcio, inutilizzati vicino al palasport. Il Comune va a caccia di fondi in Provincia per sistemare i locali. Ma Santino Cascella, all epoca assessore ai lavori pubblici, si oppone: non è il caso di spendere soldi pubblici per un progetto del genere in quanto spazi per i giovani già ci sono nel centro d incontro. Nel marzo 2007 l attuale soluzione viene annunciata dall ex sindaco Gianni Ghio: il Comune delibera di assegnare ai giovani musicisti di Santena il centro incontri attiguo al palasport. Viene quindi lanciato il progetto Non solo musica, che prevedeva oltre alla sala prove, locali adibiti per il montaggio e un salone polifunzionale. I lavori non sarebbero però iniziati in fretta, poiché prima era da recuperare il palazzetto. SANTENA - Gestire la malattia di un anziano affetto improvvisamente da patologie senili come l Alzheimer è difficile per una famiglia. Ma può esserlo altrettanto per una casa di riposo che, oltre ad accudire il singolo, deve tutelare la comunità dei suoi ospiti. Lo racconta la storia visuta dalla famiglia santenese di un ottantaseienne calabrese e la casa di riposo Forchino, che l ha ospitato dal 27 luglio al 30 agosto. Un mese difficile, nel quale il disorientamento dell uomo è degenerato. In un occasione è anche riuscito a scappare: lo hanno ritrovato i carabinieri. Da una parte il genero, Giuseppe Bellantone, amareggiato :«Lunedì ci hanno detto che non potevano più tenerlo da loro e ce lo hanno ridato indietro come un pacco postale». Dall altra Francesco Cima, presidente della casa di riposo: «Purtroppo la sua patologia non è compatibile con l assistenza che può fornire la nostra struttura: il signore è stato protagonista di episodi violenti, ha anche ferito il compagno di stanza». Tra i due la malattia, un essere umano da accogliere e accudire. «Mio suocero ha vissuto da solo in Calabria fino a prima dell estate. Poi ha iniziato a dimenticare le cose, a lasciare il gas acceso. Lasciarlo solo sarebbe stato pericoloso - è la testimonianza di Bellantone - L abbiamo portato da noi a Santena. Ma in breve ha avuto un tracollo fisico e psichico: non si rende nemmeno più conto di dove si trova». Una situazione impossibile da gestire a casa «Quando lo abbiamo portato al Forchino, tutto è andato bene per alcuni giorni: il personale è sempre stato gentile ed educato. Poi mio suocero ha iniziato a essere inquieto: voleva scappare, tornare a casa sua». VIDEOSORVEGLIANZA ATTIVAX Angeli elettronici all oratorio Poi la Giunta cambia, arriva il sindaco Nicotra e tutto scompare. A dimostrarlo è la perdita di un contributo regionale di 5.000, che a- vrebbe dovuto finanziare i lavori non portati avanti: «Secondo me la musica potrebbe non essere una priorità, anche se è presto per dirlo - dichiarava Nicotra nel novembre 2007 Attualmente i ragazzi di Santena stanno preparando i nuovi progetti in cui stabiliranno le nuove proposte». Massimiliano Miano torna a puntare sulla sala musica Intanto, Miano da assessore diventa consigliere di opposizione. E difende le sue idee: «E importante che i giovani abbiano un centro di aggregazione nella propria città. A Santena non ci sono strutture per quelli che hanno un gruppo musicale». Oggi il consigliere è tornato in maggioranza e riprende in mano il progetto: «I locali saranno utilizzati come centro giovani, sala convegni... - descrive Miano Al momento, non c è ancora un disegno definito su come verrà attrezzata la sala musica. Ma si farà: abbiamo verificato che ci sono gli spazi sufficienti». SANTENA - Angeli custodi elettronici per sorvegliare dall alto i ragazzini che giocano dentro l oratorio parrochiale. L estate ha portato quattro telecamere, che vigilano 24 ore su 24 l intera area di via Vittorio Veneto 31. Gli apparecchi sono segnalati da cartelli e sono installati vicino al bar, la cappella, il teatro e sotto il porticato. «Dal bancone controllo su uno schermo se c è qualcosa di sospetto descrive Matteo De Martino, gestore del bar dell oratorio Le immagini sono visionate da una persona autorizzata: se succede qualcosa vengono passate alle forze dell ordine». Il sistema di videosorveglianza, finanziato dalla parrocchia, è costato circa euro. «È questo un investimento fatto per aggiungere ulteriori garanzie ai frequentatori, in particolare ai più piccoli, che devono poter essere lasciati giocare liberamente all interno del cortile dell oratorio in tutta sicurezza da parte delle loro famigli. - motiva il parroco don Nino Olivero - L oratorio deve continuare ad essere considerato un luogo sicuro, tutelato e presidiato dagli animatori ed educatori, dagli allenatori, dagli adulti che vi passano o vi prestano servizio». E un mezzo di prevenzione: «Finora non si è verificato nessun episodio di furti o vandalismo interviene Matteo De Martino Spesso mi trovo da solo a controllare locale e oratorio; adesso invece posso tenere d occhio tutto». sindaci e assessori che ci sarebbero segnali di interesse. Dunque ora non resta che rassegnarsi: per aprirlo deve tirare fuori i soldi il Comune. Quanto? In municipio calcolano che 40, 50 mila euro l anno forse possono bastare per le spese vive, senza considerare un custode. Così si fa u- na prova. Almeno per un anno. «Penso che si potrebbe aprire fino all estate prossima, quando finiscono i tornei i- potizza Migliore Così potremo quantificare esattamente i costi, stabilire quanto deve metterci il Comune e vedere se una gestione congiunta con le società locali può funzionare». Alla Pallavolo Santena, d altra parte, una struttura come quella servirebbe: «Ora abbiamo tre squadre, che significa una cinquantina di a- tleti, e usiamo la palestra della scuola media spiega Politi Non possiamo crescere, a- vere altre due squadre. Continue richieste non possiamo soddisfarle perché ci mancano spazi per gli allenamenti». Stesso discorso dal San Luigi: «Abbiamo oltre cento atleti in sei squadre e quasi tutti possono allenarsi solo alla sera segnala D Angelo Uno spazio come quello ci serve eccome. Siamo disposti a dare una mano: tenerlo aperto, pulirlo e fare anche piccoli interventi con i nostri collaboratori, come fanno già ora in oratorio». Al momento l unica soluzione parrebbe dunque la collaborazione Comune-associazioni. Se ne potrebbe aggiungere qualcun altra? «Penso di sì, anche se per ora a manifestare interesse sono state solo questa due - conclude Migliore - Prima di pensare a un bando per società esterne, penso sia meglio seguire questa strada». Mario Grieco I ponteggi salgono sul castello di manovra per poterlo ristrutturare e lasciare spazio all ampliamento del complesso della caserma dei vigili del fuoco centralino e l ufficio. «Adesso abbiamo ripulito la zona verso via Cavaglià ed e- liminato alcuni alberi spiega Il castello di manovra è stato dimezzato, per essere ristrutturato e lasciare spazio». L opera sarà divisa in più lotti: «Per la primavera 2011, procederemo con l ampliamento a nord e nel 2012 proseguiremo con i lavori sull ala est prevede - Nel frattempo, lo studio di architetti Ottone di Vercelli sta progettando una struttura idonea al risparmio e- nergetico». I tempi avrebbero potuto essere più rapidi, se solo ci fossero dei fondi: «Avremo voluto realizzare l intervento in una unica soluzione anche per offrire come associazione un notevole contributo in occasione degli e- venti previsti nel 2011, per l Unità d Italia. Purtroppo le nostre richieste di sostegno economico non hanno trovato riscontro - fa sapere - In ogni caso, continueremo a organizzare attività di sensibilizzazione. Non solo: parteciperemo a eventuali bandi della Fondazione Crt e della Regione, per edifici eco-compatibili, per cui sono previsti contributi che coprono fino al 50 % della spesa fino a un massimo di euro». Federica Costamagna Il 14 giugno la fuga: «E u- scito mentre c era il temporale - ripercorre il genero - Lo hanno trovato i carabinieri a Tetti Giro. Era fradicio, spaventato, non si rendeva conto di cosa aveva fatto. Il giorno dopo ci hanno detto che era necessario spostarlo in un reparto di maggiore sicurezza, con un aumento della retta. Abbiamo accettato, ma abbiano visto che la situazione non migliorava. Nei giorni scorsi è di nuovo sparito: è stata mia moglie a trovarlo su un balcone, alla faccia della sicurezza. Ci hanno detto degli screzi con altri anziani: non dimostrabili». Non la pensa però così la figlia del compagno di stanza: «Mio padre ha ancora il braccio fasciato dopo che quell uomo lo ha tirato già dal letto e spinto contro l armadio». La famiglia Bellantone si è sentita abbandonata: «Ci a- spettavamo che ci consigliassero un altro posto. Invece in poche ore ci siamo dovuti organizzare per un assistenza continua e stiamo ancora cercando una struttura per lui». Ma la casa di riposo ha delle regole: «I familiari sapevano che si viene accolti per un mese di prova, durante il quale il personale capisce se è in grado di gestirlo o no l anziano. In questo caso le difficoltà sono state veramente grosse. E noi non possiamo imporre pazienti ad altre strutture: sono altre le figure preposte a indirizzare le famiglie». La famiglia resta amareggiata: «E stata una segretaria a dirci che dovevamo portarlo via, senza darci il tempo di capire cosa fare». Ma il presidente Cima si sente con la coscienza a posto: «Se lo avessero chiesto, non avremmo certo detto no a qualche giorno di assistenza in attesa di una nuova soluzione». Paola Chiara SANTENA Allagamenti Si rimedia dopo tre anni SANTENA - Via Tetti Agostino chiusa dalla scuola media all incrocio con via Modigliani. Nei giorni scorsi è stato aperto il cantiere della Smat (la Società Metropolitana Acque Torino che gestisce il servizio i- drico di tutta la Provincia) per la costruzione di un tratto di fogna. Il progetto esecutivo, redatto dall ingegner Giovanni Bee di Torino, era stato approvato dalla Giunta santenese quasi tre anni fa, per la precisione nel dicembre L opera era stata poi inserita nel piano triennale della Smat che arriva fino al 2011 ed ora finalmente è iniziata. Insieme a questo, verranno realizzati nell arco di qualche mese altri tratti fognari in via Sambuy davanti ai numeri civici 85 e 87, in via Vignasso e nella borgata Luserna. I quattro interventi, pagati dalla stessa Società torinese, sono stati affidati all impresa Biondi Spa di Baldissero Canavese per euro. Il lavoro maggiore è quello iniziato ora. Prevede la posa di tubazioni di diametro maggiore delle esistenti nel tratti fra le vie Delleani e Modigliani. Le nuove condotte intercetteranno le acque bianche provenienti da queste due strade che fino ad ora sono scese verso piazza Aimerito per poi arrivare al collettore di via Sambuy. Questo però, in occasione di piogge abbondanti, non riesce ad accogliere tutte le acque di via Tetti Agostino perché è già pieno di quelle che scendono da via Sambuy verso il centro. Quindi l acqua rifluisce indietro. Il lavoro ora consiste nell interrare a profondità maggiore le tubazioni così che l acqua in arrivo dalle vie Delleani e Mogliani vada in controtendenza: anziché verso piazza Aimerito, verso la scuola media. Di qui scorrerà poi nel fosso colatore a fianco della circonvallazione (già adeguatamente risagomato) e quindi finirà nel Banna. In questo modo non serviranno neanche impianti di sollevamento dell acqua. Non è possibile sapere quando la via verrà riaperta. Dalla Smat parlano genericamente di qualche settimana. Non è dunque sicuro che la strada torni percorribile prima dell inizio delle lezioni. Meno impegnativi i lavori degli altri tre tratti fognari. In via Sambuy verrà risolto un problema ultradecennale. Le condotte vecchie che servono le abitazioni di quella strada sono ormai insufficienti soprattutto quando devono smaltire piogge abbondanti. Le tubazioni sono già piene quando arrivano alle case dei numeri 85 e 87, che così non riescono a scaricare le loro acque luride. Risultato: i liquami si riversano in cantine e altri locali interrati. Con quale disgusto per i residenti è facile immaginarlo. La fogna in via Vignasso servirà le case del tratto finale della strada dopo la scuola elementare. Qui ci sono alcune case che non riuscivano a scaricare le acque nere per la limitatezza delle condotte. Perciò è stata prolungata fino a queste abitazioni l attuale condotta di dimensioni maggiori che termina poche decine di metri prima. Alla Luserna si è lavorato nei campi collegando la tubazione della borgata con quella della non lontana borgata Mazzettta che poi defluisce in un fosso colatore adatto. 2

3 CORRIERE DI CHIERI VENERDÌ 3 SETTEMBRE ANNO 66 - NUMERO 59 NEI DINTORNI 33 Il commiato di don Manella Poirino: trasferito il viceparroco che ha lasciato il segno tra i giovani Il Governo taglia i cantieri di lavoro per i poirinesi Solo 10 dei 13 posti previsti FAVARI Le sorelle si ribaltano Salva la lepre POIRINO - Ribaltate nel fosso per evitare un leprotto. Sembrava avere conseguenze gravi l uscita di strada di due sorelle santenesi, Francesca e Maria Teresa Cinanni, avvenuta martedì, verso le 19, sulla strada che collega Villastellone alla frazione Favari di Poirino. Le due ragazze, 27 e 25 anni, di casa in via Fiume 6, sono rimaste incastrate nell abitacolo capovolto nel fossato dopo aver perso il controllo della Ford Fiesta su cui viaggiavano in direzione Poirino. Per soccorrerle sono dovuti intervenire i vigili del fuoco volontari di Santena e due ambulanze della Croce rossa di Poirino e Santena. Ai Favari sono arrivati anche l elicottero del 118 e quello del 115. Per fortuna, una volta estratte dalle lamiere dell auto, le due sorelle avevano riportato solo ferite lievi: accompagnate al Maggiore di Chieri, sono state dimesse con contusioni e traumi guaribili in una decina di giorni. POIRINO - Ancora pochi giorni, poi don Giovanni Manella traslocherà nella parrocchia di Gesù Redentore passando il testimone al 35enne don Antonio Marino. Don Manella non è stato un viceparroco qualunque: ha lasciato un segno molto forte in questi sei anni passati a S.Maria Maggiore. E la comunità ha organizzato una festa di commiato per domani, sabato, nell oratorio dove ha speso gran parte delle sue energie. Il sacerdote è approdato a Poirino il 20 giugno 2004, data che ha un forte significato affettivo: «Nello stesso giorno del 2006 sono stato ordinato sacerdote e il 20 giugno di quest anno mi è stata comunicato il trasferimento. Ed è la ricorrenza della Consolata». Originario di Settimo Torinese, 29 anni, un diploma di liceo classico, Giovanni Manella è entrato in seminario nel Prima di venire ad aiutare il parroco don Paglietta, era già stato chierico nella parrocchia di Santa Maria di Testona per due anni. «Poco per volta ho cercato di inserire cose nuove, ma ho subito trovato tanta gente disponibile e diversi gruppi tratteggia - Ho puntato sullo stare con le persone e ho imparato, anche a costo di errori, che la fretta di impostare gli obiettivi non aiuta. L importante è crescere condividendo: ad esempio, ti insegno a pregare ma prego con te». Oratorio e catechismo sono gli ambiti di vita parrocchiale in cui ha riversato forse ed attenzioni. Ora lascia un gruppo animatori che conta una quarantina di ragazzi dalla seconda media all università. U- na ricchezza ben diversa da quando entrò nell oratorio di via Panizza: «C era una realtà di pausa. Ho ereditato il lavoro fatto da un bravo papà che ha cercato di radunare i ragazzi dell 84. Poi se ne sono aggiunti tanti racconta - Ho avvertito la fatica dei più grandi che, iniziando a lavorare, hanno dovuto assottigliare i tempi in oratorio; ma non ho mai dato retta ad un discorso di numeri». Quando è diventato sacerdote, ha spiegato ai ragazzi la diversa funzione del suo stare tra loro rispetto a quando era seminarista; i poirinesi si sono subito abituati a vederlo per le strade con la lunga talare nera: «In parte è vero che l abito non fa il monaco; però dice in modo chiaro a chi si appartiene argomenta Il mio abito non è mai stato visto come una barriera, piuttosto come un segno». Tante le attività che ha introdotto tra i ragazzi: dalla cena mensile con il gruppo animatori, interrotta però due anni fa per i tanti impegni dei ragazzi, al cammino settimanale di riflessione; dalla settimana estiva a Bolgheri che quest anno ha raggiunto la terza edizione alla settimana di vita comunitaria in oratorio che si svolgeva a settembre per a- prire l anno. In preparazione al Natale, ha introdotto la novena itinerante nei borghi con un carro su cui si monta un presepe e dopo la preghiera c è il momento della cioccolata Don Giovanni Manella Prostituzione ai Favari «Cacciate quelle lucciole». «Non è un grosso problema» POIRINO - Presenze ormai «assidue» e segnalazioni di protesta altrettanto frequenti da parte di chi abita agli Avatanei, ai Favari e nelle cascine limitrofe. A due mesi dalla precedente segnalazione, il gruppo di minoranza La Svolta torna a chiedere al sindaco Tamagnone un intervento per togliere le prostitute dal territorio poirinese. Nell ultima interpellanza il capogruppo Angelita Mollo fa riferimento in particolare alla situazione all incrocio tra la strada per Carmagnola e quella che porta alle frazioni Favari-Avatenei. «Come già ribadito durante lo SAN DONATO - Per la festa patronale musica e lettura di poesie. Corali in concerto nella parrocchiale Libertà di satira a Pralormo Domenica sul carro dei buoi si ripete la tradizione degli stranòt PRALORMO - Versi satirici all indirizzo dei potenti e rime propiziatorie per il Palio dei Borghi. Il patrono San Donato farà rivivere domenica alle 11,30 l antica usanza della corsa del carro e degli stranòt in piemontese. Come riportato da monsignor Pietro Giuseppe Conti nel suo libro Avventure di un parroco nella diocesi di Asti del 1903, i primi cenni di questa u- sanza risalgono al Il principale scopo della corsa del carro trainato da buoi addobbati a festa (anche se negli ultimi anni si preferisce lasciarlo fermo in piazza Vittorio Emanuele) era quello di raccogliere fondi per la chiesa dedicata a San Donato e per la recita di satire in lingua piemontese. Il compito di organizzare e gestire la colletta è affidato annualmente a due rettori, i masié, che quest anno saranno i coniugi Renato e Nadia Burzio. Sul carro c è completa libertà di e- POIRINO - Dopo due anni di richieste, lo stabilimento Lita può finalmente difendersi dagli allagamenti del rio del Mulino, aggiungendo 50 metri al muro di contenimento di Valle Masio. L azienda, che opera nel settore della palettizzazione, si trova sulla strada provinciale 129, in un area a rischio idrogeologico a causa della vicinanza al corso d acqua, che nei periodi di forti e prolungate precipitazioni rischia di esondare e allagare la ditta. Per proseguire la sua attività sul territorio la Lita ha deciso di proteggere lo stabilimento con un muro di contenimento alto un metro e mezzo e lungo 50, che si collegherà ai due chilometri di muro costruiti qualche anno fa per difendere Valle Masio dallo stesso problema. spressione e spesso non mancano le canzonature nei confronti degli amministratori o delle persone importanti del paese. Dal 2008 un componente di ciascun borgo di Pralormo, sale sul carro per recitare un breve stranot propiziatorio prima del Palio, che da questa sera impegnerà i cinque borghi fino a domenica 12 Si sfidano i borghi pralormesi Dal ping pong al tiro alla fune: dieci giorni di gare PRALORMO - Stanno per ricominciare le sfide del Palio dei Borghi, che per il sesto anno vedrà impegnate le contrade Villa, Jiere, Praccioni-Spina, Cavallo- Roncaglia e Scarrone-Borgo Nuovo. Sono proprio quest ultimi i campioni u- scenti, essendosi aggiudicati il trofeo lo scorso anno. Le gare si disputeranno tra l oratorio, piazza Risorgimento, Cascina Franca e località Praccioni. Le discipline previste sono quelle consuete. Si parte questa sera, venerdì, con la gara di bocce. Gli altri tornei di squadra saranno il calcio a 5 (girone all italiana che si disputerà dal 4 all 8 settembre), la pallavolo (dal 7 a venerdì 10), il ping pong (da domenica al 10 settembre). Tutte le gare dei tornei a squadre si svolgeranno all oratorio a partire dalle 20,30. Le sfide di bocce si disputeranno in piazza Risorgimento tutte le sere alle 21, fino a giovedì 9. Tra le altre discipline ci sarà il tiro al piattello, con appuntamento alla Cascina Franca domenica alle 8,30, la gara al punto (dedicata alle donne over 35) che si disputerà sempre domenica al campo di via XX Settembre. Densa di appuntamenti anche la giornata conclusiva di domenica 12 settembre: si comincia alle 9,15 con la corsa campestre, che quest anno si disputerà in località Praccioni a causa dei lavori di messa in sicurezza del Lago della Spina. Dalle 15,30 in piazza Risorgimento la gara che negli ultimi anni ha deciso i campioni del Palio: il tiro alla fune. A seguire, in piazza Vittorio Emanuele si terrà la cerimonia di premiazione, cui seguirà il rinfresco e il concerto musicale degli Enfasi. La festa si chiuderà con l esibizione dei giovani pralormesi che hanno partecipato ai corsi di deejay e street art del Piano Locale Giovani. settembre. Altro momento tradizionale è l incanto del cappello, retaggio delle badie, le compagnie di uomini diffuse nei piccoli centri. Chi si aggiudicherà il cappello sarà nominato Re della festa. Novità dell edizione 2010 sarà la benedizione dei bambini. A tutti partecipanti verrà consegnato un palloncino, da personalizzare con un messaggio e il proprio recapito, che poi verrà liberato in aria. Al termine i rettori offriranno un rinfresco. Alle 17,30 nel salone parrocchiale si terrà Poesia e musica per San Donato, un momento di lettura dedicato al patrono accompagnato dalla musica di Gina e Marco Pasquero. Altra novità è la rassegna delle corali, che si svolgerà sabato 11 settembre alle 21 nella chiesa parrocchiale, dedicata alla memoria di don Guido Franco, viceparroco di Pralormo dal 1968 al 1970 morto nel Giuseppe Totaro La Lita si può mettere al riparo dalle inondazioni «Gli argini del rio sono irregolari e non assicurano il contenimento delle acque nei momenti di piena chiarisce il sindaco Sergio Tamagnone Il muro verrà completamente ricoperto di verde, quindi l impatto sul territorio sarà minimo». LAUREA EDOARDO RONCO il 16 luglio ha conseguito la laurea specialistica in INGEGNERIA GESTIONALE discutendo la tesi su STUDIO DEI PROCESSI IN AMBITO SANITARIO Congratulazioni da tutti noi La barriera verrà realizzata nel giro di poco tempo, ma ci sono voluti due anni per ricevere il via libera definitivo che è arrivato soltanto ad inizio agosto. L istruttoria era stata avviata nel 2008 e dopo circa un anno aveva ottenuto il benestare della commissione edilizia, anche perché il progetto era stato elaborato sulla base del muro di Valle Masio già approvato dalla Provincia. «Poi è subentrata la commissione paesaggio, che da qualche mese è di competenza dell ente locale e deve essere composta da persone che non facciano parte dell ufficio tecnico e che possibilmente arrivino da altri Comuni spiega Tamagnone Questa commissione ha avuto da eccepire sulle modalità di realizzazione del muro: l avrebbero voluto in legno anziché in cemento. Visto che l istruttoria andava per le lunghe, ad inizio a- gosto abbiamo esortato la commissione a dare il via libera, visto che si trattava di un opera progettata sul modello di quella approvata dalla Provincia per Valle Masio». A quel punto, prima delle ferie la commissione si è pronunciata favorevolmente e così in tempo per la stagione delle piogge la Lita avrà la sua barriera di protezione che la metterà al riparo dal rischio allagamenti. Daniele Marucco svolgimento dell interpellanza presentata dal nostro Gruppo nel mese di giugno, questo problema non è visto sotto l aspetto dell etica moralista o bigotta si legge nel documento che la minoranza ha recapitato negli uffici di via Rossi - Non vuole essere uno strumento di dissuasione per le persone che le frequentano (che probabilmente a- vranno già i loro problemi personali a cui dover rendere conto), ma essere e- sclusivamente una tutela per il decoro e la decenza del nostro territorio». A due mesi di distanza non cambia la risposta del sindaco Sergio Tamagnone: «L unica soluzione è aumentare i passaggi in zona e fare in modo che un auto sosti nelle vicinanze». In questo modo i clienti non si fermano e le prostitute magari si spostano, come già era avvenuto quando stazionavano all ingresso dei Marocchi. «Ma non posso pretendere che i Carabinieri facciano questo tipo di intervento e nemmeno i vigili, che sono sotto organico.non ho comunque la percezione che questo sia un problema così grosso come lo vogliono presentare: non ho ricevuto né segnalazioni né telefonate in merito». in vetrina VENERDI 3 GRIGLIE CON DEEJAY - Panini, grigliata e discoteca mobile con The Crazy Dj. Pavarolo, piazza del Campanile, dalle 20. Accesso libero. Info: o SERVI- ZIO A PAG. 23 CARNE DA INTENDI- TORI - Degustazione guidata di carne bovina piemontese. Riva, Palazzo Grosso (piazza Parrocchia) ore 21. Partecipazione gratuita, prenotazione necessaria. Info: MUSICA GIOVANE - Si balla con deejay Teoma e Raf Junior Dj. Villanova, piazza Supponito, ore 21. Accesso libero SABATO 4 STREGHE E BAMBINI - Escursione notturna coi bambini protagonisti degli incontri con masche e abitanti del bosco. Superga, centro visite (str. Funicolare 55) ore 21. Quota 7 euro (5 euro bambini fino a 12 anni). Prenotazione obbligatoria. Info: , PESCE, PIADINE E... - Cena doppia, film e orchestra nelle due sedi della festa patronale. Trofarello, fraz. Valle Sauglio, dalle 19,30. Accesso libero. SERVIZIO A PAG. 30 SANTO IN MUSICAL - Va in scena il musical Andiamo ragazzi. Castelnuovo, Colle Don Bosco (fraz. Morialdo 30) ore 21. Ingresso libero. SERVIZIO A PAG. 25 calda; per i bambini ha dato il via al sabato pomeriggio e l estate ragazzi è stata prolungata anche al pomeriggio. Ha curato la cappella in oratorio e in casa alpina. Ha spinto perché il bar del San Luigi d estate si trasferisse nel cortile, vicino ai campi, ed ha appoggiato l allestimento di un campo da beach volley. «Tutto ciò che ho fatto è stato grazie alla collaborazione di un buon gruppo di famiglie che collaborano alla gestione dell oratorio ringrazia il giovane sacerdote E di don Ottavio, che con me è sempre stato paterno e comprensivo, mi ha molto lasciato fare». Tirando le somme di fine mandato, spunta anche qualche rammarico: «Mi spiace non essere riuscito a riagganciare quei giovani che negli anni passati se ne sono andati dall oratorio e di non esser riuscito a capire la salute spirituale di qualcuno pondera don Manella Inoltre, talvolta è stato difficile per alcuni venir fuori dal si è sempre fatto così,che purtroppo si incontra più facilmente nei piccoli paesi». Sotto la sua guida c è anche chi ha maturato la vocazione sacerdotale, come il seminarista 24enne Giuliano Naso. «Quando sono arrivato nel 2004, lui mi ha chiesto di fare un cammino più attento chiosa don Giovanni Io ho colto il suo desiderio ma non ho affrettato i tempi. E stata una grande gioia». Don Manella lascerà anche l incarico di responsabile dell équipe giovani dell Unità Pastorale che, insieme a Poirino, raggruppa Cambiano, Santena, Villastellone, Favari, La Longa, Trofarello, Valle Sauglio e Moriondo.l 9 settembre il viceparroco andrà ancora in gita a Gardaland con i collaboratori parrocchiali e verso metà mese traslocherà a Torino. «Anche se è difficile il distacco da Poirino dopo tanti anni, ho molta curiosità e voglia di mettermi al servizio in una realtà cittadina sorride il viceparroco A don Antonio che prenderà il mio posto qui consiglio di fidarsi di chi già c è». Sara Bauducco DANZE E SAPORI - Stand enogastronomico e spettacoli degli allievi dei corsi di danza. Riva, piazza Parrocchia, dalle 17. Accesso libero. SERVIZIO A PAG. 32 VISITA A SUPERGA - Visita tematica con la partecipazione del Gruppo storico Pietro Micca e conferenza su Eugenio di Savoia Soissons: illuminato principe del Settecento europeo, stratega politico, collezionista raffinato a cura di Vittorio Cardinali e Pietro Terzolo. Basilica di Superga, visite ore 15,30 e 17,30, quota 4 euro (ridotto 3). Conferenza ore 18,30. Info: GRIGLIE COL LISCIO - Grigliata e ballo con Beppe Carosso e la sua orchestra. Cambiano, area pro loco (via D Ovia) dalle 19,30. Accesso libero. SERVIZIO A PAG. 29 CORALI RELIGIOSE - In concerto Coro K2, Corale Valtinella e Coro Ana Vallebelbo. Villanova, confraternita dei Batù (via Tommaso Villa 5) ore 21. Ingresso libero FESTA DEL VINO - Degustazioni e musica con i Musiqueros. Andezeno, piazza Italia, dalle 19 CAMMINATA E MAM- BO - A spasso tra boschi e pruneti dalle 17, cena e balli latinoamericani per la serata. Pavarolo, piazza del Campanile. Info: o SERVIZIO A PAG. 23 MUSICA DA BALLO - POIRINO - Oltre il 20 % dei posti non ci sarà più: il Patto di stabilità imposto dal Governo ha tagliato perfino i Cantieri di lavoro. Stupore tra i disocupati quando, il 19 agosto, il Comune ha aperto i bandi per i due progetti programmati prima dell estate: i posti a disposizione dei poirinesi si sono ridotti a 10 dai 13 previsti inizialmente. «Si tratta di un intervento sociale ma paradossalmente i costi rientrano nel capitolo delle spese per il personale, quindi sotto i Si esibisce l Orchestra Paolo Carrera. Villanova, piazza Supponito, ore 21. Accesso libero DOMENICA 5 vincoli del Patto di stabilità si rammarica Delfina Novara, assessore alle politiche sociali e del lavoro Avremo quindi la possibilità di dare lavoro a sei persone come operai di sostegno all attività scolastica, ad una come impiegato a supporto degli uffici municipali e a tre come manutentori del patrimonio comunale. È in quest ultimo progetto che abbiamo dovuto tagliare tre posti». I bandi rimarranno a- perti fino a martedì 7 settembre. Due giorni dopo si procederà alla prova di selezione; nel giro di COSTOLUTI E ME- STIERI - Degustazioni, antichi mestieri, falconieri e ballo per la Sagra del Pomodoro. Cambiano, centro storico, dalle 9. Accesso libero. SERVIZIO A PAG. 29 RASSEGNA BOVINA - Piemontesi doc in passerella con degustazioni, mercatino e serata musicale. Riva, centro storico, dalle ore 8. Accesso libero. SERVI- ZI A PAG. 32 AFFRESCHI MEDIE- VALI - Apertura alla scoperta degli affreschi del Pecetto, chiesa di San Sebastiano (via Umberto I, incrocio strada Revigliasco), ore Accesso libero GIARDINI E ARREDI - Visite guidate alla dimora storica con arredi piemontesi dal 1600 al 1800 e ai giardini delle erbe aromatiche. Marentino, Casa Zuccàla (via Profonda, 0) ore 15 e 17. Ingresso alla casamuseo 7 euro, ingresso ai giardini 6 euro. Prenotazione necessaria. Info: , BOCCE QUADRE - Sfida con bocce quadrate a coppie lui-lei sorteggiate. Pecetto, via Umberto I, dalle 14,30. Quota: 10 euro. I- no: o SERVIZIO A PAG. 26 FALCHI E POMODORI - Vecchi mestieri e musica, degustazioni e falconieri nella BRUTTA SORPRESA qualche giorno verrà pubblicata la graduatoria e i disoccupati potranno finalmente tornare a lavorare. La durata dell impiego sarà di 260 giorni lavorativi, praticamente un anno, con un occupazione che varierà dalle 20 alle 25 ore settimanali e un indennità tra i 17,90 e i 22,37 euro. Possono partecipare ai bandi tutte le persone disoccupate da lungo tempo, ovvero da prima del 2008, e solamente i giovani tra i 18 e i 25 anni e gli ultracinquantenni che hanno perso il lavoro negli ultimi due anni. Tra i requisiti è necessario aver frequentato la scuola dell obbligo per coloro che ambiscono ad uno dei nove posti da operaio e il diploma superiore per l unico posto da impiegato. Si deve essere residenti a Poirino almeno dal 1 gennaio 2010 e non percepire alcuna indennità di disoccupazione, oltre a non aver mai partecipato ai precedenti Cantieri di lavoro indetti dal Comune. L assessore accusa: «Un intervento sociale ma lo fanno cadere nel patto di stabilità» Al Comune restano sei operai, un impiegato e tre manutentori Sagra del Pomodoro. Cambiano, centro storico, dalle 10. Accesso libero. SERVIZIO A PAG. 29 GOLOSITA DA DUCA - Camminata enogastronomica in otto tappe da Superga a Baldissero. Ritrovo a Superga ore 9,30. Quota: euro. Prenotazione necessaria: o SERVI- ZIO A PAG. 23 BOSCO FATATO - Passeggiata per famiglie con bambini in cerca di elfi, gnomi, streghe, folletti... Per famiglie e bambini fino a 10 enni. Superga, centro visite (str. Funicolare 55) ore 15,30-18,30. Quota 7 euro (5 euro bambini fino a 12 anni). Prenotazione obbligatoria. Info: , STAND E MUSICA - Bancarelle di artigianato, enogastronomia e serata con l orchestra Oro Caribe. Villanova, centro storico, dalle 9. Accesso libero. SERVIZIO A PAG. 32 PESCE, GRIGLIE E... - Cena doppia e gruppi musicali nelle due sedi della festa patronale. Trofarello, fraz. Valle Sauglio, dalle 19,30. Accesso libero. SERVIZIO A PAG. 30 VAI COL LISCIO - Si balla con Giuliano e i Baroni. Pavarolo, piazza del Campanile, ore 21. Accesso libero. Info: o SERVI- ZIO A PAG. 23 LEOPARDI E CHOPIN - Anna Maria Cigoli al pianoforte e Luisio Luciano Badolisani voce recitante per il bicentenario della nascita del grande musicista. Cerreto, chiesa parrocchiale, ore 21. Ingresso libero VILLA CAVOUR - Visite guidate nelle sale che ospitarono il conte Camillo. Santena, piazza Visconti Venosta, ingressi ore 10,30, 15, 16,30 e 18. Ingresso 5 euro (ridotto 4). Info: , STRANOT E POESIE - Canzonature in piemontese e letture di versi per San Donato. Pralormo, centro storico, dalle 11,30. SERVIZIO A PAG. 33 LUNEDI 6 BALLI E DOLCI - Si e- sibisce la Elena Dance School, a seguire la gara di torte e dolci. Pavarolo, piazza del Campanile, dalle 21,30. Accesso libero. Info: o SERVIZIO A PAG. 23 RANE, GRIGLIE E... - Cena doppia e gruppi musicali nelle due sedi della festa patronale. Trofarello, fraz. Valle Sauglio, dalle 19,30. Accesso libero. SERVIZIO A PAG. 30 DANZE SAPORITE - Stand enogastronomico e balli con Pier e la sua Band. Riva, piazza Parrocchia, dalle 18,30. Accesso libero. SERVIZIO A PAG. 32 FUOCHI CON ORCHE- STRA - Si esibisce L Orchestra Tony D Aloia con intermezzo di fuochi artificiali. Villanova, piazza Supponito, dalle 21. Accesso libero La rubrica segnala gli appuntamenti della settimana. Quelli introdotti dal quadratone sono sviluppati in un servizio. Gruppi ed associazioni che intendono segnalare loro iniziative possono portare un comunicato in redazione, via Chieri, 62 - Andezeno, inviare un fax allo , via a 3

4 Rassegna stampa Settembre 2010 Comune di Per Poirino informazioni: sito web: In breve Pubblicazione: [ , STAMPA, TORINO, pag.67] - Sezione: Cronaca di Torino Autore: Carignano Laurea ad honorem Silvio Aime, 62 anni,(foto) di Carignano, docente di chimica generale ed inorganica nella Facolta' di Scienze di Torino, responsabile del laboratorio Nmr del Dipartimento di Chimica e del Centro di Eccellenza di Imaging Molecolare, e' stato insignito della laurea <<Honoris Causa>> dall'universita' di Debrecen, per gli studi sulle applicazioni della Spettroscopia di Risonanza Magnetica Nucleare in bio-medicina. Cirie' Ladri in manette I carabinieri hanno arrestato Marcel Marilica, 48 anni, di Torino e Constantin Cristinel, 32 anni, di Lanzo, sorpresi con circa 150 euro di alimentari rubati al Penny Market di Cirie'. Pino Torinese Catasto decentrato Aprira' il mese prossimo, con tutta probabilita' a fianco dell'ufficio Tributi di piazza del Municipio, il nuovo Sportello catastale. In questo modo sara' possibile ricevere in tempi brevi le visure relative a tutto il territorio nazionale, senza doversi recare all'agenzia del territorio di Torino. Chieri Teleriscaldamento Si sono conclusi i lavori per la posa del teleriscaldamento, che oggi corre sotto la citta' con una rete lunga 30 km. I prossimi allacciamenti non comporteranno la chiusura di strade e il blocco del traffico. Poirino Centro incontri Il Comune ha deciso di dare un'ultima possibilita' al Centro incontri di frazione Marocchi. Se anche l'ultimo bando per la ricerca di un nuovo gestore andra' a vuoto, la struttura sara' messa in vendita. - Editrice La Stampa S.p.a. - Tutti i diritti riservati - 4

5 Rassegna stampa Settembre 2010 Comune di Per Poirino informazioni: sito web: DOMICILIATI A NARZOLE Rubano rame in un deposito Due ladri arrestati Pubblicazione: [ , STAMPA, CUNEO, pag.60] - Sezione: Autore: Il loro obiettivo era il rame, custodito in un deposito-discarica di Poirino. Per raggiungere i 30 chili del metallo ammassati in un angolo, hanno forzato il cancello d'ingresso. I due pregiudicati di 33 e 70 anni (provenieni dal Torinese, ma domiciliati a Narzole) non si sono pero' accorti della presenza di una guardia della vigilanza notturna. Dopo aver caricato il rame su un'auto, sono partiti in direzione di Carmagnola. La guardia, oltre ad aver annotato il numero di targa del veicolo, ha iniziato a inseguirli. Quando ha capito che si dirigevano verso Bra, ha informato i carabinieri della Compagnia diretta dal capitano Pasquale Iovinella. Una pattuglia del Nucleo operatvo radiomobile ha avviato le indagini. Poco prima dell'alba l'auto con a bordo tutta la refurtiva e' stata intercettata tra Cherasco e Narzole. Ai polsi dei due ladri sono scattate le manette e la refurtiva e' stata recuperata. Adesso sono rinchiusi nel carcere di Alba, in attesa del processo. Commenta il capitano Iovinella: <<E' stata determinante la collaborazione della guardia giurata, testimone del furto. Invito quindi tutti coloro che, in qualsiasi circostanza, abbiano dei sospetti, a non esitare a chiamare il ''112''>>. \ - Editrice La Stampa S.p.a. - Tutti i diritti riservati - 5

6 33 Rassegna stampa Settembre 2010 Comune di Poirino Lunedì 6 il Corriere CRONACA Settembre L INFORMAZIONE DEL TERRITORIO NUOVO SVILUPPO PER CASO GIA TRAGICO: IL PADRONE DI CASA, PROZIO DELLA VITTIMA, SI TOLSE LA VITA Il rottweiler è tornato sul luogo del delitto Cinzano: fugge e si ripresenta nel cortile dove sfigurò bambina S. VITTORIA D ALBA La vicenda, già tragica, della bambina ferita da un rottweiler lo scorso 7 giugno, e degli adulti coinvolti dai fatti, fa registrare un nuovo sviluppo. Giovedi scorso Piergiorgio Alessandria e Paola Pistone, genitori della piccola morsicata, hanno incaricato il loro legale di presentare una querela nei confronti di Dario Alessandria, cugino di Piergiorgio e proprietario del rottweiler. L aggressione avvenne in frazione Cinzano: la bimba fu azzannata al volto, sul lato sinistro, provocandole più ferite che richiesero 50 punti di sutura. Pochi giorni dopo, il 21 giugno, il prozio della bambina, Giorgio Alessandria, 73 anni, proprietario dell abitazione teatro dell aggressione, si tolse la vita gettandosi dal tetto. Questo caso torna ora d attualità perché «il cane, che era stato Un molosso della stessa razza di quello che ferì la bambina a Cinzano DUE PREGIUDICATI INTERCETTATI A CHERASCO Rubavano il rame dall isola ecologica Narzolesi sorpresi in discarica a Poirino CHERASCO Nella tarda serata di venerdì scorso i carabinieri di Bra hanno tratto in arresto due narzolesi, L. G., 70enne e C. M., 43enne, che si erano introdotti all interno del centro di conferimento di Poirino tagliando la rete di recinzione. Una volta all interno i due hanno cercato il deposito dei metalli dove hanno tagliato e portato all esterno 38 terminali in rame estratti da tubi catodici, due elettrocompressori provenienti da elettrodomestici e vari pezzi di metallo e cavo elettrico. I due sono stati sorpresi da una guardia ecologica provinciale e, vistisi scoperti, hanno provato a darsi alla fuga che si è conclusa nei pressi di Cherasco dove l auto è stata intercettata dai militari braidesi che hanno tratto in arresto i due pregiudicati. Essendo stati sorpresi in flagrante, il tribunale ha proceduto nei loro confronti con rito direttissimo condannandoli entrambi alla pena di 5 mesi e 10 giorni di reclusione oltre il pagamento di una sanzione pecuniaria di 600 euro. Il materiale rubato è stato restituito agli aventi diritto. r. s. LADRO DI PORTAFOGLI A SANTA VITTORIA S. VITTORIA D ALBA E stato arrestato e processato per direttissima Sokol Oboni, 33 anni, sedicente albanese ma noto alle forze dell ordine è anche con un identità rumena, per furto ai danni di una donna di Santa Vittoria. Il fatto è accaduto giovedì 2 settembre nel paese roerino. La vittima del furto aveva parcheggiato il suo furgone Fiat Ducato presso un negozio e stava scaricando della merce appena trasportata. Il ladro si è accorto che su un sedile c era il portafoglio e ha atteso che la donna fosse assente per sottrarlo e fuggire. La vittima si è accorta dell accaduto e ha chiamato i carabinieri. Questi sono prontamente intervenuti e fermato arrestato l albanese che nel portafoglio aveva trovata una banconota da 500 euro. Il giorno dopo Oboni è stato processato per direttissima ad Alba. Ha patteggiato una pena di due mesi e 20 giorni di reclusione e 300 euro di multa, sospesa. r. s. restituito al suo proprietario, è fuggito al signor Dario Alessandria ed è tornato nel cortile dove morsicò la piccola» spiega l avvocato della famiglia della bambina, l albese Roberto Ponzio. Prosegue Ponzio: «E dunque evidente che pur trattandosi di un animale palesemente pericoloso, non viene custodito con le idonee precauzioni. Per questo motivo i miei assistiti temono che in futuro possa ripetersi quanto, purtroppo, già accaduto». Al provvedimento già in iter in sede civile, la richiesta di danni per lesioni gravissime, il legale degli Alessandria ha aggiunto un istanza in sede penale per omissione di idonei provvedimenti di custodia del cane. E UN TORINESE DI 36 ANNI Ancora un uomo accusato di stalking Maltratta ex convivente rifugiatasi a Bra BRA Un torinese di 36 anni, già noto alle forze dell ordine, ex buttafuori in una discoteca, è stato arrestato venerdì scorso dai carabinieri e dovrà rispondere dell accusa di stalking ai danni della ex convivente. Ancora una volta un uomo non è riuscito a sopportare la fine di una relazione, mettendo in atto le strategie persecutorie censurate nel reato di stalking, di recente introduzione nel nostro codice penale. In questo caso la storia era durata un anno, già passato in un contesto di maltrattamenti e violenza. Poi la donna, 48 anni e anche lei torinese, decide di troncare e cercare rifugio a Bra dove vive e lavora suo figlio. Ma l ex convivente la ritrova e riprende così lo stillicidio di telefonate, messaggi, visite a casa. L epilogo nelle prime ore di venerdì scorso quando i carabinieri, chiamati dalla donna, sono intervenuti presso l abitazione del figlio dove aveva trovato rifugio per sfuggire all ennesimo pestaggio. Che era stato l epilogo violento dell ultimo tentativo di riconciliazione da lei rifiutato. Dopo l arresto l uomo, di cui i militari non hanno divulgato le generalità, è stato associato al carcere di Alba. r. s. r. s IN BREVE ADDIO AL MAESTRO BRIZIO, CITTADINO ONORARIO DI BRA BRA Cordoglio anche da Bra per la scomparsa del maestro Edoardo Brizio, cittadino onorario della città della Zizzola. Il sindaco Bruna Sibille ha inoltrato alla famiglia del musicista, la cui famiglia ha origini braidesi, un telegramma di condoglianze a nome proprio e dell intera amministrazione civica. Nato nel 1927 a Milano, si affermò nel 1961 vincendo il prestigioso premio Gershwin col brano sinfonico Un pianoforte a Stalingrado. Ha successivamente composto numerose opere liriche, rappresentate più volte con successo anche all estero. Come direttore d orchestra si è dedicato particolarmente all attività discografica, dapprima nella serie I grandi musicisti e successivamente in altre produzioni dedicate soprattutto a musiche e autori ingiustamente dimenticati. ANCORA TELELASER ED ETILOMETRO BRA Proseguiranno anche questo fine settimana i controlli predisposti dalle forze dell ordine per la prevenzione e repressione dei comportamenti pericolosi al volante. Controlli della velocità e, specialmente nelle ore notturne, dell alcolemia tramite etilometro, saranno posti in atto lungo la tangenziale e nei pressi degli accessi alla città. ANZIANO TRUFFATO DA FALSO VIGILE BRA Un malvivente, vestito con una divisa che lo avrebbe reso simile a un agente della Polizia municipale, è riuscito a sottrarre a un anziano alcune banconote di grosso taglio. Ha atteso che la sua vittima facesse ritorno a casa per poi presentarsi alla porta con la scusa di controllare i numeri di serie di alcune banconote, di cui è riuscito a impossessarsi per poi far perdere le proprie tracce. Accortosi del furto, l anziano ha richiesto l aiuto dei Carabinieri e della Polizia municipale che hanno cercato senza successo di rintracciare l autore delle truffa. ADDIO ALLA DONNA MORTA IN MOTO CHERASCO Si sono svolti mercoledì scorso nella chiesa di San Pietro i funerali di Michela Carniel, la donna di 34 anni che ha perso la vita in un incidente avvenuto nei pressi di Bastia Mondovì. Nell affrontare una curva la Carniel aveva perso il controllo della moto sulla quale viaggiava, finendo nella corsia opposta e scontrandosi con un camion. UBRIACO COLPISCE UN CARABINIERE BRA Un uomo in preda ai fumi dell alcol ha colpito con calci e pugni il carabiniere intervenuto per allontanarlo dal locale pubblico dove stava infastidendo i clienti presenti nel dehors.il fatto è avvenuto in un bar di piazza XX Settembre dove è stato richiesto l intervento dei militari per mettere fine alla intemperanze dell avventore. In seguito alle percosse il carabiniere è caduto a terra. L aggressore è stato arrestato e dovrà rispondere di lesioni e ubriachezza molesta. FERITI TRE OPERAI BRAIDESI CLAVESANA E di tre feriti, di cui uno grave, il bilancio di un incidente stradale con protagonisti tre operai, tutti residenti a Bra, che viaggiavano a bordo di un furgone. L incidente è avvenuto lungo la fondovalle Tanaro nei pressi dello svincolo per Clavesana. Qui Vladi Endru, albanese, 27 anni, conducente il mezzo, ha perso il controllo del furgone che si è ribaltato sbalzando all esterno tutti gli occupanti. Il conducente, gravemente ferito a una gamba, è stato trasferito in elisoccorso al Cto di Torino. Non gravi risultano invece i due colleghi soccorsi dal 118: Michele Lanzarotti (22 anni) e Maci Egland (35 anni) curati al pronto soccorso di Mondovì. 6

7 18 Rassegna stampa Settembre 2010 Comune di Poirino CRONACA Lunedì 6 Settembre 2010 L INFORMAZIONE DEL TERRITORIO il Corriere 33 ILLESO IL CONDUCENTE DEL FURGONE. I SANITARI NON HANNO POTUTO FARE NULLA Centauro albese muore a Murazzano Jader Barbieri, 39 anni, si è scontrato con la sua moto contro un Ducato ALBA Ancora un incidente mortale sulle strade della Langa. I fatti verso le di venerdì, a Murazzano, sulla provinciale 661, detta La Pedaggera. A perdere la vita, coinvolto in uno scontro frontale con un furgone Ducato, un motociclista albese: Jader Barbieri, 39 anni, dipendente nella ditta di pulizie di famiglia. A bordo della sua moto, una Honda, proveniva da Montezemolo in direzione Alba. L uomo ha perso il controllo del mezzo quando si è trovato davanti il furgone, che stava svoltando verso il cortile di un cantiere edile. L impatto per lui è stato purtroppo fatale, mentre l autista del Ducato è uscito dallo scontro illeso. Sul posto sono intervenuti l'elisoccorso del 118, che ha constatato il decesso dell'uomo, i carabinieri della Compagnia di Fossano, per eseguire i rilievi, oltre alle squadre di vigili del fuoco di Mondovì e Dogliani. Barbieri viveva in via Rorine con la madre. Lavorava nell impresa del fratello nel settore delle pulizie. Faceva parte del Moto Club 100 Torri, del Vespa Club ed era volontario soccorritore dell Asava. Era anche impegnato nel gruppo sbandieratori della Città di Alba e apriva le sfilate portando lo stendardo. Diego De Finis CASTINO - Tre incidenti stradali, domenica scorsa, con moto coinvolte sulle strade delle Langhe e del Roero. Il più grave, rilevato dai carabinieri di Cortemilia, è avvenuto verso le 19, a Castino lungo la provinciale 429. Un operaio di trent anni di Castelnuovo Don Bosco, mentre era alla guida della sua Honda, ha tamponato violentemente la Kawasaki condotta da uno studente di venticinque anni di Chivasso, rimasto illeso. La peggio l ha avuta il conducente della Honda che, a seguito dell urto, è stato sbalzato sulla carreggiata e ha riportato lesioni in varie parti del corpo. L altro sinistro si è verificato alle 12.30, sempre sulla Strada provinciale 429, in località Campetto di Bosia: un centauro di 50 anni, impiegato di Chieri, si è scontrato lateralmente contro un auto condotta da un impiegata di Canelli che lo precedeva. Il motociclista si è ferito lievemente. Infine, altro incidente alle sulla Strada regionale 29, all altezza di Vezza d Alba (frazione Borbore). Un 30enne di Cambiano, alla guida di una Kawasaki, in corrispondenza di una rotonda ha perso il controllo della moto cadendo per terra. Pilota e passeggera hanno riportato lievi lesioni. Nello stesso week end, i carabinieri di Bossolasco e gli agenti della Polizia locale della Comunità montana Alta Langa hanno contestato 63 violazioni per eccesso di velocità ad altrettanti centauri e automobilisti che percorrevano la provinciale Alba- Bossolasco-Murazzano. Sono state elevate multe per 10 mila euro e decurtati 191 punti dalle patenti di guida. (M. A.) L ARRESTO DA PARTE DEI CARABINIERI DOPO UNA SERIE DI PEDINAMENTI Detenzione di droga, in manette muratore incensurato Di sera, con la propria auto, faceva il corriere fra Torino e la capitale delle Langhe ALBA - E finito in manette con l accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un muratore incensurato 40enne, originario di Foggia, ma abitante ad Alba da diversi anni. L uomo, regolarmente sposato e con figli, era al di sopra di ogni sospetto. Da alcuni giorni veniva pedinato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile arrivati a lui seguendo le mosse di alcuni tossici. I carabinieri hanno scoperto che l indagato conduceva una doppia vita: durante il giorno lavorava come manovale in un cantiere edile mentre la sera, con la sua auto, faceva il corriere tra Torino ed Alba per rifornire di droga il mercato locale. L altra sera, i carabinieri hanno deciso di intervenire bloccandolo di ritorno dal capoluogo piemontese alla periferia di Alba. Durante la perquisizione sono stati rinvenuti, occultati nell auto, due panetti di hashish del peso complessivo di 200 grammi. La droga, che una volta immessa sul mercato dello spaccio avrebbe fruttato circa 800 euro, è stata sottoposta a sequestro e il muratore è stato condotto in carcere. (M. A.) Due sanitari del 118 (repertorio) Domenica 29 agosto tre sinistri fra Langhe e Roero hanno coinvolto motociclisti Il più grave a Castino: un centauro ha riportato varie lesioni dopo impatto con un altra moto La droga sequestrata al muratore albese IN ZONA CIMITERO AUTORE UN 23 ENNE NOMADE, IDENTIFICATO E DENUNCIATO Truffa dello specchietto: ad Alba raggiro da 3 mila euro Tecnica per simulare un tamponamento mai avvenuto. Vittima un 82enne albese ALBA - Aveva adottato la cosiddetta truffa dello specchietto. Un 23enne nomade di origine siciliana è stato denunciato dai militari albesi per truffa aggravata in concorso. Il giovane, con a carico numerosi precedenti penali specifici, insieme a una complice, aveva truffato un automobilista 82enne albese. Ecco la tecnica dello specchietto: individuare conducenti di Alba, identificato l autore di un furto avvenuto presso un bar di corso Langhe Attraverso l analisi delle impronte digitali il Ris di Parma ha identificato un 30enne rumeno ALBA Scoperto grazie alle a- nalisi dei Ris di Parma l autore di un furto al bar Principe di corso Langhe. I ladri, lo scorso 7 aprile, erano penetrati nel locale dopo aver forzato una finestra posta sul lato posteriore e avevano rubato le monete presenti in quattro apparecchi elettronici per il video-poker e anche in una macchinetta cambia-monete. Una delle titolari del bar, la mattina successiva, si era accorta che le macchinette erano state forzate e richiedeva l intervento dei auto soli, meglio se di età avanzata e quindi particolarmente vulnerabili, preferibilmente impacciati alla guida; l auto della vittima prescelta viene poi affiancata in corrispondenza di una rotatoria o di u- na strettoia e colpita con un oggetto, in modo da provocare un forte rumore. Successivamente all anziano viene fatto segno di fermarsi, gli viene contestata la colpa dell'urto e il conseguente danneggiamento dello specchietto retrovisore esterno dell auto, specchietto ovviamente in precedenza già rimosso dai truffatori; uno dei due poi simula di chiamare col cellulare le forze dell ordine per intervenire sul luogo dell incidente per intimorire l anziano. Infine la richiesta di risarcimento danni in contanti e subito per evitare il peggio. DUE INCIDENTI RILEVATI DAI CIVICH ALBA - Due incidenti stradali sono stati rilevati dagli agenti della Polizia municipale di Alba. Il primo in corso Piave, dove un auto, che stava viaggiando verso la periferia della città, si è scontrata violentemente con un autocarro. Il conducente dell auto è stato trasportato in ospedale dal 118. Il secondo è successo all uscita della tangenziale, nei pressi di Roddi, dove un cittadino straniero, alla guida della sua auto, non ha rispettato il segnale di stop andando a collidere con un autocarro. Per estrarre dalle lamiere dell auto il conducente, poi trasportato in ospedale, sono intervenuti i vigili del fuoco. Nel corso dei controlli, sono state poi ritirate due patenti di guida scadute e rimossi due veicoli col carro attrezzi. (M. A.) 7 La truffa questa volta è stata messa a segno in corrispondenza della rotonda di via Ognissanti, nei pressi del cimitero. La vittima ha consegnato al nomade 3 mila euro in contanti prelevati da casa. L anziano vittima del raggiro ha poi raccontato tutto a un parente, il quale ha subito intuito che si trattava di una truffa e lo ha accompagnato in caserma. (M. A.) carabinieri sul numero 112. Sul posto arrivavano sia i militari della Stazione di Alba che i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile, i quali rilevavano alcune impronte digitali sugli apparecchi. Una delle impronte, inviata e poi analizzata dai carabinieri del Ris di Parma, è risultata appartenere a un 30enne disoccupato e pregiudicato di nazionalità romena abitante a Torino che dovrà rispondere davanti al Tribunale di Alba del reato di furto aggravato. (M. A.) DECEDUTO DOPO IL RIBALTAMENTO DEL TRATTORE DIANO D ALBA - Incidente mortale sul lavoro. E successo venerdì pomeriggio a Diano d Alba, in località Carzello. Un uomo, Carlo Gallizio di 64 anni, stava lavorando in una vigna a bordo di un trattore che si è accidentalmente capovolto schiacciandolo in modo fatale. La tragedia è avvenuta verso le 15. Sul posto i vigili del fuoco di Alba, i carabinieri di Diano e i sanitari del 118 che hanno potuto solo constatate il decesso. E' intervenuto anche lo Spresal per stabilire eventuali responsabilità, anche se l'uomo stava comunque lavorando su un terreno di sua proprietà. Gallizio era donatore di sangue Fidas ed ex alpino. Lascia la moglie Caterina, la mamma Maresa e i fratelli Piero e Luciano. (M. A.) BIMBA FERITA GRAVE: NUOVA QUERELLE IL CANE E TORNATO SUL LUOGO DELL AGGRESSIONE SANTA VITTORIA D ALBA - La vicenda della bimba ferita da un rottwailer lo scorso 7 giugno e delle famiglie coinvolte dai fatti ha fatto registrare un nuovo sviluppo. Giovedi scorso Piergiorgio Alessandria e Paola Pistone, genitori della piccola Elisa, hanno incaricato il loro legale di depositare una querela nei confronti di Dario Alessandria, proprietario del cane che aggredì la bimba provocandole una gravissima ferita al capo che richiese 50 punti di sutura. «Causa scatenante del provvedimento - spiega l avvocato Roberto Ponzio - è stato il fatto che il cane, dopo essere stato restituito al proprietario, è fuggito dalla nuova abitazione del signor Dario Alessandria, per tornare nel cortile dove avvenne l aggressione. E evidente - riprende il legale - che pur trattandosi di un animale palesemente pericoloso, non viene custodito con le idonee precauzioni. Per questo motivo i miei assistiti, temono ora che in futuro possa ripetersi quanto, purtroppo, già accaduto». Al provvedimento in sede civile si aggiunge così anche un istanza in sede penale per omissione di idonei provvedimenti di custodia del cane. Il 21 giugno la vicenda aveva fatto registrare la morte del prozio della bimba, Giorgio Alessandria, 73 anni, proprietario dell abitazione dove era avvenuta l aggressione, che si era tolto la vita gettandosi dal tetto della casa. RUBANO IN DISCARICA, ARRESTATI DUE NARZOLESI NARZOLE Nella tarda serata di venerdì scorso i carabinieri di Bra hanno tratto in arresto due narzolesi, L. G. di 70enne e C. M. di 43, che si erano introdotti all interno del centro di conferimento di Poirino tagliando la rete di recinzione. Una volta all interno, i due hanno cercato il deposito dei metalli, dove hanno tagliato e portato all esterno 38 terminali in rame estratti da tubi catodici, due elettrocompressori provenienti da elettrodomestici e vari pezzi di metallo e cavi elettrici. I due sono stati sorpresi da una guardia ecologica provinciale e, vistisi scoperti, hanno provato a darsi a una fuga che si è conclusa nei pressi di Cherasco, dove la loro auto è stata intercettata dai militari braidesi. I militari hanno quindi tratto in arresto i due pregiudicati che, essendo stati sorpresi in flagrante, sono stati processati con rito direttissimo. I due hanno patteggiato entrambi la pena di 5 mesi e 10 giorni di reclusione, oltre al pagamento di una sanzione pecuniaria di 600 euro. Il materiale rubato è stato restituito agli aventi diritto. S. VITTORIA, SORPRESO A RUBARE UN PORTAFOGLI S. VITTORIA D ALBA - E stato arrestato e processato per direttissima un albanese, sedicente tale, Sokol Oboni, 33 anni, noto anche con un identità rumena, per furto ai danni di una donna di Santa Vittoria. Il fatto è accaduto giovedì scorso nel paese roerino. La donna aveva parcheggiato il suo furgone Ducato presso un negozio e stava scaricando della merce appena trasportata. Il ladro si è accorto che su un sedile c era il portafogli della donna e ha atteso che la stessa si assentassse per sottrarglielo e fuggire. La vittima si è accorta dell accaduto e ha chiamato i carabinieri. Questi sono prontamente intervenuti e hanno arrestato l albanese, che nel portafogli avevo trovato una banconota da 50 euro. Il giorno seguente l uomo è stato processato per direttissima ad Alba, dove ha patteggiato una pena, sospesa, di 2 mesi e 20 giorni di reclusione, oltre a 300 euro di multa. ARRESTATO A BRA PER STALKING BRA - Un torinese di 36 anni, già noto alle forze dell ordine, ex buttafuori, è stato arrestato venerdì scorso dai carabinieri di Bra e dovrà rispondere del reato di stalking messo in atto ai danni della ex convivente. Ancora una volta un uomo non è riuscito a sopportare la fine di una relazione, mettendo in atto le strategie persecutorie degli stalker. In questo caso la storia era durata un anno, passato in un contesto di maltrattamenti e violenza. Poi la donna, 48 anni, anche lei torinese, decide di troncare e cercare rifugio a Bra dove vive e lavora suo figlio. Ma l ex convivente la ritrova e riprende così lo stillicidio di telefonate, messaggi, visite a casa. L epilogo nelle prime ore di venerdì scorso, quando i carabinieri, chiamati dalla donna, sono intervenuti presso l abitazione del figlio dove aveva trovato rifugio per sfuggire all ennesimo pestaggio. Che era stato l epilogo violento dell ennesimo tentativo di riconciliazione che la donna aveva rifiutato. Dopo l arresto l uomo è stato associato presso la Casa circondariale di Alba. I suoi cari ricordano Franco Marangoni UNA VITA PER LA FAMIGLIA Lo scorso 28 luglio, dopo u- na vita dedicata alla famiglia e al lavoro, è mancato all affetto dei propri cari Franco Marangoni: una persona solare, sempre disponibile e molto stimata. La famiglia, pertanto, coglie l occasione per ringraziare tutti coloro che si sono uniti al loro dolore. Mirella, Roberto e Liliana I NOSTRI CARI Franco Marangoni

8 CORRIERE DI CHIERI MARTEDÌ 7 SETTEMBRE ANNO 66 - NUMERO 60 CHIERI E DINTORNI 3 RIVA - I vini del Chierese e la carne della razza bovina piemontese: accoppiata di eccellenze che occorre far conoscere sempre meglio ai consumatori. Con questo obiettivo giovedì Palazzo Grosso ha ospitato una degustazione organizzata da Anaborapi (Associazione nazionale allevatori dei bovini di razza Piemontese) e Coldiretti, nel quadro della Rassegna Zootecnica che si è poi svolta domenica. «Il sostegno alle eccellenze locali ha più valenze - riassume il sindaco Lodovico Gillio - Sostiene l agricoltura in un momento difficile, porta sulle nostre tavole alimenti di qualità, contribuisce alla salvaguardia dell ambiente». Del momento difficile con cui si stanno confrontando gli allevatori da carne parla Riccardo Chiabrando, presidente di Coldiretti Torino: «I prezzi pagati ai produttori sono calati, senza che altrettanto sia accaduto per i prezzi al dettaglio. Vendendo un Carne e vini di casa nostra A Riva degustazioni e abbinamenti gastronomici Da sinistra: l enologo Marco Piovano e il direttore Anaborapi Andrea Quaglino vitello oggi capita di guadagnare euro in meno rispetto all anno scorso». Che cosa chiede la Coldiretti? «Vorremmo che nelle mense collettive (scuole, ospedali, case di riposo, ecc.) si introducesse la carne di Piemontese, in modo da favorirne il consumo e dare un po di ossigeno agli allevatori». E però in errore chi pensa che dalla Piemontese si possano ricavare solo le "preziosissime" fettine: «L animale offre tutta una serie di tagli, da utilizzare in numerose preparazioni - sottolinea il direttore Anaborapi Andrea Quaglino - Di qui l importanza di conoscere i vari tagli di carne, e le destinazioni cui meglio si prestano». Quaglino, inoltre, ha rivelato anche il segreto per cuocere una buona bistecca ai ferri: «Padella unta d olio o burro, già bollente, e una sola cottura per lato: così la carne non perderà i suoi succhi, e si manterrà ben tenera». In degustazione sono stati offerti tre piatti freddi preparati con la carne di Piemontese: la trippa di Moncalieri, il vitello tonato e la carne cruda. Per ciascuno di essi l enologo chierese Marco Piovano ha suggerito abbinamenti: un Freisa di Chieri 2009 Terre dei Santi, il Monferrato Rosso Solidale 2007 e il Freisa d Asti 2007 "Vigna del Forno" di Cascina Gilli. «E utile scegliere la gradazione dei vini in funzione della "corposità" del piatto - sottolinea l enologo - Vini più "importanti" accompagnano meglio le preparazioni come arrosto, stracotto o spezzatino». Un breve dibattito ha anche sottolineato come la razza Piemontese debba essere più valorizzata. Osserva l allevatore rivese Pierangelo Cumino: «Non ha infatti senso che da viva la sua carne valga 3 euro al chilo, mentre le razze argentine sono pagate 2 euro». La web tv degli scolari Girandola d iniziative rivolte alle scuole pecettesi Saranno i ragazzi a scegliere i temi delle trasmissioni IN BREVE PINO TOR. Paola Pogliani è farmacista Nell articolo di venerdì sulla scomparsa del consigliere comunale Federico Pogliani, per un errata informazione, la signora Paola Pogliani, sorella del defunto, è stata indicata come titolare di un negozio di abbigliamento in centro paese mentre da 24 anni svolge la professione di farmacista a Torino. Ce ne scusiamo con l interessata e con i lettori. POIRINO Alle terme con il Comune Tredici giorni alle terme di Salsomaggiore. Il Comune rinnova la possibilità per i residenti (e in caso vi siano posti disponibili anche per chi non abita in paese) di soggiorno nella località termale emiliana dal 17 al 29 prossimi. Il costo di partecipazione alla vacanza è fissato in 490 euro comprensivi del pagamento dell albergo (l hotel Cristallo) e dell utilizzo degli impianti termali. Per avere ulteriori informazioni bisogna rivolgersi alla ripartizione servizi al cittadino in Municipio (via Cesare Rossi, 5). Gli orari: martedì e giovedì 8,30-12,30 e15-17,30. POIRINO - Si rimette in moto la macchina per dare una guida al Centro anziani di via Eugenia Burzio. Domani, mercoledì, alle 15 è convocata l assemblea dei soci: l assessore Delfina Novara e la responsabile dei servizi al cittadino A- lessandra Sferra illustreranno le nuove modalità per l elezione del comitato di gestione. Il voto dovrebbe essere giovedì 30. «A ottobre potremo a- vere il nuovo direttivo», prevede Sferra. Si chiuderebbe così una vicenda apertasi in primavera che ha causato polemiche e interrogazioni in Consiglio. Per PECETTO - Dai libri di carta e alla tivù su internet: spaziano nel mondo della comunicazione le principali iniziative che la Giunta comunale vuole proporre ai bambini e ragazzi pecettesi durante quest anno scolastico. Il compito è stato affidato, come accade ormai da qualche anno, all associazione pecettese Giranimando Animazione. Il Comune le ha affidato in dote euro da usare per Ma-Cine, Sabati da favola, Scambia libri, Festa del libro e realizzazione di u- na web tv. Proprio quest ultima è la novità più intrigante. Rivolta ai ragazzi fra 11 e 13 anni, darà la possibilità di lavorare alla realizzazione di un canale televisivo che si può vedere solo attraverso il computer. «Con gli animatori discutiamo sul modo migliore per realizzare questo progetto. Ci è già chiaro però che dovranno essere i ragazzi a scegliere i temi da trattare di volta in volta e come realizzare le trasmissioni - introduce Davide Spina, responsabile dell associazione - Si dovranno adattare a fare di tutto: dal cameraman al regista, dal truccatore al presentatore, dallo sceneggiatore all attore...». La web-tv dovrebbe essere realizzata principalmente con la collaborazione del gruppo dell oratorio. Come mai questa scelta? «Perché è la realtà giovanile più forte e organizzata sul nostro territorio. Per questo tipo di esperienza avere un gruppo già formato su cui Davide Spina, responsabile dell associa zione Giranimando Animazione lavorare è molto importante. Ovviamente, se c è qualcuno che non lo frequenta ma che è ugualmente interessato lo a- spettiamo a braccia aperte». Sono attività già avviate, invece, le letture in biblioteca dei Sabati da favola, lo Scambia libri e la Festa del libro. «La prima di queste attività è rivolta ai bambini della materna e fino alla terza e- lementare specifica Spina - Lo Scambia libri e la Festa del libro saranno invece a- perte anche ai più grandi: fino POIRINOX Centro anziani a una svolta A ottobre il nuovo direttivo? il Centro cesserebbe il commissariamento municipale e verrebbe gestito direttamente dai soci. Il problema sorge a fine a- prile. I tre eletti nella consultazione del 20 di quel mese (la presidente Maria Floris, il vice Giuseppe Baccan e la segretaria Carla Cozzani) non si accordano su come dividersi gli incarichi. Tutti i tentativi di mediazione del Comune falliscono. A giugno è chiaro che si deve tornare alle urne. Ma con un sistema nuovo, come suggerito da Giovan Battista Nicco del gruppo La Svolta. «Le candidature non potranno più essere individuali anticipa Sferra Chi si presenterà, dovrà subito indicare i suoi collaboratori e come verranno ripartiti gli incarichi. Con la nuova sede, molto più grossa del vecchio Centro in via Alfazio, il lavoro è maggiore e più impegnativo». Fin dall anno scorso, ancor prima che la struttura venisse inaugurata, Nicco aveva sostenuto che per mandare a- POIRINO - Porte aperte anche al pubblico Un anellino ai migratori Uccelli sotto esame nell oasi Cascina Bellezza POIRINO - Riprendono la cattura e l inanellamento degli uccelli organizzate dall Associazione Natura Cascina Bellezza con sede nella cascina omonima che si trova nella frazione Favari di Poirino. Nelle prossime settimane i volontari si occuperanno soprattutto delle specie in fase di migrazione. Chiunque può assistere alle attività, oppure dare una mano ai volontari. Per farlo occorre però la prenotazione telefonica o via (telefono oppure Il calendario, salvo condizioni meteorologiche avverse (in caso di dubbi è opportuno telefonare per verificare di volta in volta che le catture si svolgano), prevede attività nei prossimi giorni sabato 11, lunedì 20 e sabato 25 settembre; in ottobre: venerdì 1, domenica 10, domenica 17, sabato 23, domenica 31. Inoltre quest anno, per la prima volta, l associazione parteciperà con uno stand domenica 26 settembre alla festa patronale di Villastellone. In quell occasione verrà proiettato il nuovo documentario intitolato Le Terre del Pelobate, dedicato all ormai famoso rospetto. a chi frequenta la terza media». Il Ma-Cine invece rientra nelle iniziative rivolte ai ragazzi delle medie, con proiezioni, ogni 15 giorni, di film scelti da loro insieme agli a- nimatori. Come fare però per partecipare alle varie iniziative? Bisogna iscriversi da qualche parte? Ci sono scadenze? «Con l inizio delle scuole passeremo in tutte le classi delle elementari e delle medie per lasciare i nostri volantini e spiegare cosa vogliamo fare programma Spina - Chi già fosse interessato però può telefonare in Comune ( /9) e lasciare il suo nome, cognome e un numero di telefono all ufficio protocollo. Gli impiegati provvederanno poi a girarci l elenco e saremo noi a contattare direttamente gli interessati. Comunque non c è fretta: visto che settembre per i ragazzi è molto pieno con la riapertura delle scuole e di tutte le altre attività, noi cominceremo ad ottobre». Matteo Dalla Francesca vanti il Centro non bastano tre responsabili. Soluzione: chi vuole gestire, deve presentarsi con un gruppetto coeso di persone che al momento della candidatura indichi chi si occuperà delle varie attività. Gli elettori devono sapere chi manderà avanti il baretto interno, chi la contabilità, chi organizzerà le attività interne, chi le gite e le altre iniziative. L esponente d opposizione, inoltre, ha sempre suggerito che forse la conduzione del bar sarebbe meglio affidarla a un esterno, mentre il comitato dei soci eletti potrebbe occuparsi solo delle attività. «Gli anziani che frequentano il Centro ci vanno per svagarsi sostiene Non ci pare opportuno che debbano anche impegnarsi in attività come la conduzione del punto di ristoro, con tutte la incombenze contabili che richiede. Un gestore e- sterno potrebbe avere un piccolo utile e ci sarebbe anche il vantaggio per il Comune che non dovrebbe più pagare per le spese vive di apertura del locale». Oltre alla divisione degli incarichi, aveva anticipato già a giugno il sindaco Sergio Tamagnone, ogni gruppo di candidati (l ipotesi è di una mezza dozzina di persone) dovrà presentare al momento della candidatura un programma specificando quali attività intende proporre nell anno. Ad aprile la stessa Svolta a- veva segnalato che un gruppo non aveva potuto concorrere avendo avuto dal Comune un informazione sbagliata sulla scadenza della presentazione delle candidature. Con la riapertura delle urne si potrà rimediare anche a questa esclusione. Mario Grieco 8

9 CORRIERE DI CHIERI MARTEDÌ 7 SETTEMBRE ANNO 66 - NUMERO 60 CHIERI E DINTORNI 5 TROFARELLO Servizio mensa Nuovo gestore tariffe invariate TROFARELLO - Addio all Onama: per i prossimi tre anni la mensa comunale sarà gestita dalla Sodexo. L azienda milanese si è aggiudicata l appalto per il servizio di refezione scolastica e degli anziani. Con l occasione sono state apportate modifiche ai menu, che dovranno garantire maggiore utilizzo di prodotti locali e attenzione alla qualità e al bilanciamento dei pasti dal punto di vista nutrizionale. Inoltre dovrà essere posta particolare cura alla somministrazione di frutta e verdura e agli alimenti che non vengono cucinati spesso in famiglia: zuppe, passati di verdura, minestre, legumi e pesce. Dal 16 settembre a fine luglio 2013 dovrà cucinare circa 700 pasti al giorno a 5,01 euro ciascuno, per un totale di all anno a euro, oltre il 5 % in meno rispetto alla base d asta fissata a Le famiglie continueranno a pagare 3,40 euro a pasto, attraverso la ricarica della ristocard negli esercizi commerciali convenzionati. Per il Comune, che si accolla la differenza e ultimamente versava all Onama 5,28 euro a pasto, il nuovo appalto si traduce in un risparmio annuo di quasi euro. Sodexo, oltre a gestire il centro cottura di via Don Masera, preparare i pasti e smistarli ai plessi scolastici e alla mensa anziani (nel centro incontro Di Vittorio), riscuoterà le tariffe e farà i relativi rendiconti per conto del Comune. Il servizio prevede inoltre fornitura e conservazione di alimenti particolari, produzione e preparazione di pasti e diete specifiche o per casi documentati e certificati di allergie e intolleranze alimentari, patologie o per motivi etnico-religiosi. RIVA - Dopo un anno di attesa sono terminati i lavori di strada Braie e strada Casarotto, con i quali Palazzo Grosso era alle prese dall estate I due interventi, realizzati da Rattalino Scavi, sono terminati in agosto: quello di strada Braie è costato al comune circa euro, di cui arrivati dalla Provincia, con cui a settembre del 2009 era stata firmata una convenzione. Finalmente è stata eliminata la svolta pericolosa che porta dalla zona delle villette sulla regionale 10: la strada, che prima era in salita e sterrata, è stata messa in piano, allargata e asfaltata: si potrà così raggiungere il centro senza passare per la regionale 10. I ritardi sono stati causati, oltre alle condizioni climatiche dell inverno, dalle lungaggini burocratiche della Smat, che nella zona STRADE RIVESI Casarotto e Braie: lavori conclusi ha realizzato anche le fognature. Concluso anche l ultimo tratto di strada Casarotto, tra il ponte della ferrovia e quello dell autostrada, nella zona sud di Riva. Il progetto, costato circa euro, è consistito nell allargamento a 5,2 metri di un tratto di strada Casarotto di circa 800 metri. La via è stata asfaltata e ai lati della sede stradale sono stati realizzati una banchina e un fossato per l acqua piovana. Due progetti si concludono, ma uno prende il via. Partiranno infatti la prossima settimana i lavori in via Lino Fortuna, tra via S. Antonio e via S. Bartolomeo. Il Comune a febbraio ha acquisito la via con fondi comunali e ha stanziato circa euro per collegare la fognatura, asfaltare la strada e migliorare l illuminazione. A realizzare i lavori sarà ancora la Rattalino Scavi di Pessione. INSEGUIMENTO Furto di rame a Poirino Due in manette POIRINO - Razzia di rame nell isola ecologica che si trova all inizio della provinciale per Carmagnola. Giovedì sera, due uomini hanno tagliato la recinzione dell area e si sono impossessati di circa 30 chilogrammi di rame: bobine ottenute dalla lavorazione e dallo smembramento di vecchi televisori e già nel mirino dei ladri a primavera. I due malviventi hanno caricato l oro rosso su una Peugeot station wagon pensando di riuscire a fuggire indisturbati, imboccando la provinciale e dirigendosi verso il Cuneese. Poco prima delle 19, mentre si accingevano a portar via la refurtiva, sono però stati visti da una guardia ecologica della Provincia di Torino in servizio in zona. L agente si è lanciato all inseguimento dei ladri, senza però riuscire a stargli dietro. La sua segnalazione alle forze dell ordine e la sua prontezza nel prendere modello dell auto e numero di targa, hanno però impedito ai due malviventi di farla franca. Dopo una rapida verifica, l Arma ha diramato alle pattuglie sia il modello preciso dell auto, sia il nome del proprietario: un uomo di Narzole. Superate le campagne del Carmagnolese e dei Braidese, la Pugeot carica di rame è così riuscita a raggiungere Cherasco, ma non è andata oltre. L auto sospetta è stata fermata poco dopo le 20 in un posto di blocco istituito dai carabinieri della compagnia di Bra. A bordo c erano un trentatreenne e un settantenne, entrambi di Narzole e già noti alle forze dell ordine per reati simili. Sono stati arrestati per furto e rinchiusi nel carcere di Alba. Casa salute è un sogno Santena, progetto bloccato dopo i tagli all Asl Meno laboratori nelle scuole poirinesi Invariato il numero degli studenti IN BREVE TROFARELLO Altromercato riapre... nuovo L Altromercato riparte da Mondo Nuovo. La bottega del commercio equo solidale di via Roma 13, abbassate le saracinesche a fine luglio per la chiusura estiva, riaprirà i battenti nei prossimi giorni completamente rinnovata, a cominciare dall insegna. «Abbiamo deciso di aderire alla cooperativa torinese Mondo Nuovo spiega il presidente dell associazione, Piera Vernetti per entrare a far parte di una realtà più articolata sul territorio, beneficiando anche di agevolazioni economiche e risparmi sulle consulenze». La cooperativa sociale Mondo Nuovo, affiliata a Ctm Altromercato, è stata fondata a Torino il 24 aprile 2001 da 27 soci: «L obiettivo è sensibilizzare i cittadini a una maggiore attenzione alle condizioni di vita e di lavoro dei popoli a Sud del mondo - aggiunge Vernetti - promuovendo pratiche di consumo responsabile e offrendo strumenti concreti per la costruzione di un economia di giustizia». Oggi la cooperativa, che è un organizzazione senza fini di lucro, conta oltre 300 soci, un centinaio di volontari ed è presente sul territorio con cinque botteghe: tre a Torino, una e Chieri e Poirino. TROFARELLO Gare di bocce fra associazioni Le associazioni cittadine tornano a sfidarsi a colpi di bocce. Questa sera, martedì, prenderà infatti il via la terza edizione del Torneo dell amicizia, poule a quadrette riservato ai circoli ricreativi trofarellesi. Anche quest anno gareggeranno Centro incontro, Corea e San Gian, che però stavolta dovranno partecipare con due squadre, ognuna delle quali dovrà schierare almeno una donna per tutta la durata di ogni singola partita. Le gare inaugurali, che si disputeranno oggi sui campi del Centro incontro di via Diaz 50, metteranno di fronte Corea e San Gian. La manifestazione proseguirà poi domani, mercoledì, con San Gian- Centro incontro (campi Corea, via Battisti 100) e giovedì con Centro incontro- Corea (campi San Gian, via San Giovanni d Arena 1). La finale fra le prime due squadre classificate si disputerà venerdì sui campi del circolo eliminato, che offrirà anche il rinfresco conclusivo. Tutte le gare si svolgeranno in notturna, a partire dalle 21, e alla quadretta vincitrice andrà il trofeo biennale messo in palio dal Comune. SANTENA - Naufraga la casa della salute, almeno per ora. Motivo: mancano i fondi. L idea, che risale al 2006, promossa dalla Giunta Ghio e poi Nicotra, è stata accantonata. Nella primavera del 2008 sembrava che il progetto stesse per decollare: il sindaco Benedetto Nicotra si era confrontato con alcuni medici santenesi e l ex dirigente dell Asl Mario Traina. E il 10 a- gosto dello stesso anno, in occasione della festa di San Lorenzo, Nicotra annunciò il progetto casa della salute e ringraziò Luigi Corbetta e Tommaso E- lia assieme agli altri medici di base della città. Scopo dell operazione: usare un collegamento wireless e avviarsi verso una sede unificata, grazie alla collaborazione con l Asl, per rendere più efficienti i servizi sanitari decentrati come i prelievi e le prenotazione di esami. Nicotra non nascondeva le difficoltà, ma nemmeno la certezza che ce l avrebbe fatta: la casa della salute sarebbe nata a Santena. SANTENA - L autobus scomparso a Tetti Giro. Nei programmi di tutte le liste presentate alle elezioni del maggio di tre anni fa si parlava di prolungare la linea 45 fino a Tetti Giro. Per un paio d anni non se n è saputo più nulla dalla Giunta guidata da Benedetto Nicotra. Poi nell aprile 2009, la promessa sembrava prendere corpo, grazie all ampliamento del salumificio Lenti Rugger, da sempre insediato nella borgata. L impresa, infatti, s era data disponibile a dismettere un pezzo di suo terreno per consentire di allargare la sede viaria di fronte Il Comune avrebbe dovuto fare da apripista e si proponeva addirittura come modello per gli altri paesi. Nicotra aveva incamerato l appoggio del direttore del Asl: «Mi ha detto che sarà una casa della salute prototipo» Invece... «Da dopo l incontro nel 2008, la casa della salute è caduta nel silenzio: da allora è tutto fermo ricostruisce facilmente il medico Luigi Corbetta - L ufficio tecnico aveva elaborato un progettino. Noi medici siamo d accordo: Santena è un paese grande e quindi ha anche diversi utenti». L intenzione era unire nella casa di riposo Forchino medici di famiglia, pediatri e gli specialisti a rotazione. «In più, si sarebbero dovuti allestire tutti i servizi socio-sanitari nel medesimo spazio descrive Corbetta - Nell edificio sono già un poliambultario specialistico, un centro prelievi, un sportello amministrativo, un consultorio e la guardia medica». Ma forche il complesso di via Milite Ignoto non sarebbe sufficiente: «Sarebbe necessario un luogo più grande - osserva il medico Tommaso Elia - anche per contenere il flusso di gente con sale d attesa e parcheggi». Sarebbero serviti lavori per sistemare e riorganizzare la struttura: «Si potrebbero usare stanze non utilizzate, accorciare il salone...», ragiona. Secondo i medici, comunque, prima o poi la casa della salute si farà: «La Regione sta spingendo questi progetti, ma al momento sono ancora a una fase sperimentale osserva Elia Ci vorranno anni, prima di concretizzare il progetto a Santena, ma nel distretto sanitario chierese è già stata realizzata u- na struttura a Pino». Fare una mossa toccherebbe all Asl e al Comune: «Ma in questo momento non possiamo, non è tra i progetti, considerato il periodo di ristrettezze economiche e i tagli alle Asl risponde Domenico Trimboli, assessore ai servizi sociali Forse se ne riparlerà in futuro». Federica Costamagna A Tetti Giro l autobus resta fantasma Santena, per ora non si farà l annunciato prolungamento della linea 45 allo stabilimento per la manovra del bus. Così ha fatto, ormai da molti mesi. Ma il pullman non s è visto. Eppure sembrava una possibilità concreta. «L autobus potrà passare lungo via Avatanei e poi manovrare davanti alla Lenti proprio grazie al nuovo slargo», annunciava Nicotra nel consiglio comunale dell aprile dell anno scorso. Tanto che, proprio per la possibilità di prolungare la linea fino alla popolasa borgata, anche i gruppi dell opposizione consiliare avevano dato voto positivo, nonostante a- vessero qualche perplessità su altre parti dell operazione di ampliamento. Forse la Gtt non è d accordo sulla modifica? «No, per noi non ci sarebbero grosse difficoltà, come avevamo anticipato quando, su richiesta del Comune, s era avviato il discorso rispondono dall azienda dei trasporti Naturalmente, questo parere è di tipo tecnico, perché noi siamo gestori sotto questo aspetto, mentre le decisioni vanno concordate anche con l Agenzia per la mobilità». Dunque si potrebbe fare. «Sì, il prolungamento sarebbe possibile proseguono dalla Gtt - Ma a patto che vengano risolti alcuni problemi di viabilità. Ci sono alcune strade dove il transito dei nostri mezzi risulterebbe difficoltoso. Servirebbero dei sensi unici». L ostacolo è noto in Comune: «Abbiamo fatto già molti mesi fa dei sopralluoghi insieme ai tecnici municipali Con le prime piogge arrivano i funghi Sapete riconoscere quelli velenosi? Sportello Asl nei casi dubbi. Quanto costa il tesserino CHIERI - I fungaioli non si perdono un bollettino meteorologico: l attuale caldo secco prima o poi passerà, e arriveranno le piogge seguite da giornate di sole, che sono l accoppiata ideale per favorire la crescita dei gustosi bolé. Attendendo però che arrivino le condizioni i- deali, chi desidera dedicarsi alla raccolta di porcini e reali deve tener presenti due fatti. Il primo: bisogna avere il tesserino regionale che autorizza la raccolta in tutto il Piemonte. Può avere validità annuale (costa 30 euro), biennale (60 euro) o triennale (90 euro): si ottiene facendo un versamento alle Comunità montane o collinari, oppure ai Comuni che già negli scorsi anni rilasciavano l autorizzazione. Il tesserino (che, per essere valido in caso di controlli, dev essere u- nito a un documento d identità dell intestatario) è la ricevuta del versamento, e dev essere corredato da una marca da bollo di 14,62 euro. In caso di controlli, non essere in regola costa una multa da 80 euro. La quantità massima di funghi che può essere raccolta ogni giorno è di 3 chilogrammi (non contano le specie di basso pregio economico, come chiodini, mazze di tamburo, ecc.): i funghi vanno deposti in cestini che consentano la diffusione delle spore. La raccolta è vietata nelle ore notturne, dal tramonto all alba. Inoltre non si devono distruggere i funghi non commestibili, ed effettuare la ricerca nei castagneti da frutto coltivati (anche in assenza di cartelli di divieto). Ogni anno, purtroppo, la cronaca riporta notizie di intossicazioni o avvelenamenti da funghi. Per evitare questo grave rischio, l Asl To5 offre un servizio gratuito di controllo dei funghi: è attivo fino al 15 novembre il lunedì dalle 14,30 alle 15,30 in via San Giorgio 17/b a Chieri. Il numero di telefono è «E fondamentale convincere la gente a utilizzare il nostro servizio - segnala il micologo dell Asl Marino Barba - In media, tra i funghi che vengono esaminati, se ne scarta la metà. Desta particolare allarme il fatto che per una consulenza, piuttosto che a noi, il raccoglitore non esperto spesso si rivolge spesso a persone non affidabili come Agricoltura La vendemmia promette bene parenti o vicini di casa». Perché il controllo sia possibile i funghi devono essere freschi, interi, puliti dal terriccio e in buono stato di conservazione. Se si hanno dei dubbi, è meglio non fidarsi: «Ogni fungo commestibile ha uno o più sosia velenosi», avvisa Balma. Ma non è tutto. Anche funghi commestibili possono causare pericoli, se cucinati in modo improprio: è successo proprio la settimana scorsa a Moncalieri, addirittura a causa di un sicurissimo porcino. «L Asl dispone di dati che quindi ne sono a conoscenza. La cosa era arrivata fino a quel punto». E poi? «Da allora non abbiamo più saputo nulla», concludono dall azienda di trasporti. «E tutto in sospeso, per il momento non se ne fa nulla - conferma il vicesindaco Domenico Trimboli che si occupa anche di trasporto locale Se per ora non abbiamo mandato avanti la cosa è perché c erano state molte perplessità da parte dei residenti». statistici, in base a un rilevamento effettuato tra il 2002 e il 2007 sui funghi che sono stati sottoposti POIRINO - Una classe in più alle medie e una in meno alle elementari. E sostanzialmente invariato il numero dei ragazzi che frequentano l istituto comprensivo di Poirino, mentre diminuisce ancora il numero dei docenti come previsto dai tagli Tremonti Gelmini. La scuola secondaria di primo grado, ex scuola media, a- vrà 5 classi prime, per un totale di 289 allievi, 29 in più rispetto al Come già nell ultimo anno scolastico i ragazzi del corso C faranno il tempo pieno e saranno accompaganti in mensa dai loro insegnanti. A sorvegliare in al nostro esame - prosegue Balma - Sono stati e- vitati ben 230 possibili casi di intossicazione: in 3 casi abbiamo trovato addirittura funghi mortali». Il servizio micologico ha perciò dimostrato ampiamente la sua efficacia, che si può anche Uve del Chierese «Questo tempo caldo e asciutto? Ci metterei la firma». Paolo Aiassa, direttore della cantina sociale Terre dei Santi di Castelnuovo, fa il punto sulla situazione delle uve. «Abbiamo avuto u- na pioggia lieve e persistente intorno al 14 a- gosto - prosegue Aiassa - L acqua non ha danneggiato le piante ed è penetrata del terreno. Ci troviamo perciò nelle condizioni migliori». Non resta quindi che attendere: «Il Freisa lo vendemmieremo aalla fine settembre - inizio ottobre - segnala da Chieri dalla cascina Borgarella Enrica Gastaldi, vicepresidente della Bottega del Vino di Moncucco - L uva è bella e sana, non ha bisogno di ulteriori precipitazioni atmosferiche». Rispetto all anno scorso, perciò, la vendemmia inizierà con un paio di settimane di ritardo: «Ma quella dell anno scorso era stata una raccolta precoce - avvisa Aiassa - Quindi ritorneremo alle e- poche del 2008, più nella norma». Come sempre saranno i bianchi e il Malvasia ad aprire la vendemmia: non se ne parlerà però prima della metà del mese. «Da noi nel Castelnovese non si inizierà a staccare il Freisa prima del settembre», valuta Aiassa. Dunque ci sono ancora un paio di settimane circa, che consentiranno all uva di raggiungere la piena maturazione: «L ideale è che la temperatura notturna non scenda sotto i gradi - prosegue Aiassa - In questo modo si favorisce l accumulo di zucchero e colore negli acini. Il caldo della giornata, invece, favorisce la maturazione e l aumento del grado zuccherino». Anche il vento che ha soffiato per qualche giorno, la scorsa settimana, è stato salutato con soddisfazione dai viticultori. L aria ha infatti asciugato la rugiada, inoltre ha contrastato la diffusione delle malattie da funghi. E.B. Come mai? «Molti non erano d accordo perché il transito dell autobus causerebbe difficoltà al passaggio dei mezzi a- gricoli, trattori e rimorchi. Nel borgo sono ancora numerosi i coltivatori». Neppure la soluzione dei sensi unici sarebbe piaciuta alla gente del posto, assicura ancora l assessore: «Non erano neppure d accordo sul senso unico in via Avatanei. Inoltre, come alternativa per non intralciare gli agricoltori che lavorano nel tratto finale della borgata, avevamo proposto un capolinea davanti alla Lenti. Ma la spazio dismesso è risultato insufficiente alla manovra dei bus»,.tant è vero che non è stata costruita una rotonda di 24 metri di diametro annunciata al momento dell approvazione dell ampliamento dell azienda. E allora? «Se non c è l interesse da parte dei residenti, per ora non penso valga la pena di insistere - conclude il vicesindaco - In ogni caso, per gli studenti che vanno alle superiori di Chieri, c è la navetta che consente di raggiungere le altre linee esistenti». Mario Grieco Deliziosi porcini. Spunteranno dopo il caldo secco tradurre in una cifra: oltre euro, quanti si sarebbero dovuti spendere per curare le potenziali vittime. Dal questionario è e- merso che i funghi vengono raccolti in prevalenza una volta (46%) o 2-5 volte l anno (39%). A cercarli non sono in media persone giovanissime: 58 anni per gli uomini (64%), 51 per le donne (36%). Il 94% dei raccoglitori mette nel cestino solo funghi che ritiene di conoscere con certezza. E ancora:il 94% dei raccoglitori mangia i funghi dopo averli cotti, il 67% non sa che certi funghi (come i noti chiodini ) devono essere privati del gambo e prebolliti per evitare rischi per l apparato digerente. Infine, il 9% dei raccoglitori si avvale di metodi empirici per stabilire la bontà dei funghi. «L unico modo per non correre rischi mangiando i funghi che si sono raccolti è essere certi della loro commestibilità - conclude Balma - Quando non si è sicuri è meglio scartare tutta la partita raccolta (i funghi velenosi possono contaminare quelli buoni), oppure sottoporli tutti a noi per un controllo». Enrico Bassignana mensa i ragazzi del tempo normale saranno gli educatori della cooperativa Oltrelasiepe, pagati dal Comune. «L anno scorso il Comune copriva totalmente questa spesa per gli e- ducatori ricorda la dirigente Luisella Crotta Quest anno ci sarà un aumento per le famiglie nel costo della mensa, penso di 50 centesimi a pasto». I fondi della scuola permetteranno di confermare alcuni progetti come il sostegno per handicap e stranieri, e maggiore impulso verrà dato a informatica e lingua straniera. «Nella sede di corso Fiume abbiamo già 2 lavagne interattive multimediali e una terza è in arrivo per le classi della primaria della Gaidano. Per quanto riguarda le medie stiamo poi aspettando i risultati della prova Invalsi dello scorso maggio: in base a quelli avvieremo dei progetti di potenziamento e di recupero per i ragazzi». Gli allievi della primaria Gaidano diminuiscono di 18 u- nità, fermandosi a 259. Questo significa che saranno solo 2 le classi prime in entrata mentre erano 3 le quinte che hanno terminato lo scorso anno scolastico. Le classi sono in tutto 12, 7 a tempo pieno e 5 a tempo normale. Come lo scorso anno è diminuito il numero degli insegnanti elementari a causa della perdita delle o- re di copresenza. «Questo significa una contrazione dei laboratori, ma riusciamo a mantenere attivi quelli sostenuti finanziariamente dal Comune». Confermati quindi lo sportello psicologico e Musica maestro, in collaborazione con la maestra di musica Sonia Baccan. «I fondi comunali ci permettono di potenziare le ore di musica nelle classi che da anni portano avanti il progetto sottolinea la maestra Gabriella Alberto Abbiamo partecipato anche a un bando in ambito musicale promosso dalla Fondazione Crt: se riceveremo altri fondi estenderemo il progetto musicale a tutte le classi della primaria Gaidano». Aumentano, di poco, i numeri nelle elementari delle frazioni: 59 agli Avatanei ( 6 in più rispetto al 2009) e 50 ai Marocchi (2 in più rispetto al 2009), non tanto però da impedire la formazione delle pluriclassi. Tendenza inversa per i piccoli della scuola dell infanzia. Gli iscritti in corso Fiume sono 133 e quelli alla Gaidano 26, per un totale di 159 nel concentrico, contro i 180 dello scorso anno. Ai Marocchi spazio a qualche anticipatarlo per un totale di 26 alunni, agli A- vatanei invece gli iscritti sono 25. In entrambe le frazioni la contrazione rispetto al 2009 è di un paio di unità. «Quest anno tutte le classi di ogni ordine parteciperanno a un concorso promosso dalla sezione poirinese degli alpini in occasione dei 150 anni dell Unità d Italia e del raduno torinese degli alpini tiene a sottolineare la maestra Alberto I ragazzi potranno produrre e- leborati scritti o esprimersi in maniera artistica e nel mese di giugno ci sarà una mattinata interamente dedicata alle premiazioni». Moreno Strazza Guida ubriaco nell isola di via Vittorio CHIERI - Percorreva l isola pedonale di via Vittorio al volante della sua Renault. U- briaco e senza permesso di transito. Non pensava di incappare nei carabinieri del radiomobile di Chieri. P. T., cinquantenne rivese, è stato inseguito in via Roma e lungo strada Fontaneto. Fermato alla rotonda dei Ponticelli di Santena, il suo tasso alcolemico era di 1,77. Per lui una denuncia per guida in stato d ebbrezza, ritiro patente e sequestro del mezzo. 9

10 GAZZETTA D ALBA MARTEDÌ 7 SETTEMBRE 2010 Ex buttafuori arrestato dai Carabinieri per stalking e violenza privata Da Torino per perseguitare la sua ex compagna BRA Falso vigile urbano deruba un anziano BRA Da Torino a Bra per seguire la donna con la quale aveva una relazione tormentata, che lei voleva chiudere. Lui, un pregiudicato di 46 anni (con un passato da buttafuori) e lei una quarantottenne che ha deciso di rifugiarsi a casa del figlio, per evitare di incontrarlo. La donna, torinese come il compagno, era infatti stufa di subire angherie, maltrattamenti e violenze. Ma non trovava il coraggio di denunciarlo ai Carabinieri. E continuava a sopportare. Quando non ce l ha più fatta ha chiuso casa, traslocando temporaneamente nella città della Zizzola. Lui dopo averla cercata disperatamente ha capito che poteva essere venuta a Bra. Per mantenere alta la tensione, continuava a inondarla di chiamate minacciose, che alternava con sms con i quali la supplicava di tornare con lui. L altra notte, dopo essersi appostato nel cortile del condominio, ha iniziato a chiamarla a gran voce. Per cercare di farlo smettere, lei si è lasciata convincere a scendere in cortile. Quando si sono trovati faccia a faccia è scoppiata l ennesima lite. Poi è nuovamente scattata la violenza. Allora la donna, per difendersi da quell energumeno che la stava malmenando, è risalita nell abitazione, chiamando i Carabinieri. All arrivo della pattuglia le cose si sono calmate. L uomo si è allontanato dalla casa, nella quale però è ritornato poco tempo dopo. E di nuovo sono state urla, grida e minacce. A un tratto il pregiudicato si è anche auto-lesionato con un coltello che aveva in tasca. Spaventata, la sua ex compagna, ha acconsentito a un secondo incontro, ma prima ha nuovamente informato i Carabinieri. Una pattuglia del Nucleo operativo radiomobile è tornata sul posto, per garantire l incolumità della donna. Il pregiudicato però non ha avuto remore, neppure di fronte alle Forze dell ordine, scagliandosi contro la compagna e minacciandola di morte. A quel punto, ai suoi polsi sono scattate le manette. Dopo l arresto è stato condotto nel carcere albese, dove si trova tuttora in attesa di processo. Il buttafuori dovrà rispondere del reato di stalking, minaccia, violenza privata e atti persecutori. Valter Manzone Si è presentato alla porta dell anziano, che era appena entrato nella sua abitazione, vestito da civich. Alla vista di una divisa l uomo ha aperto fiducioso, facendolo accomodare. Appena il finto vigile è stato all interno della casa, ha derubato il proprietario di 600 euro, con la solita scusa di dover controllare la matricola di alcune banconote di grosso taglio. La scena, molto rapida, si è consumata in via Europa, nel quartiere Oltreferrovia. Quando l anziano si è reso conto di quanto gli era successo ha subito chiamato sia i Carabinieri sia la Polizia municipale, che hanno iniziato le indagini. v.m. CRONACHE 59 Due anziani avevano investito una forte somma Bond argentini: banca condannata a risarcire BRA Due anziani coniugi, originari di Alba e residenti a Racconigi, hanno ottenuto un importante risultato, grazie alla recente ordinanza del Tribunale di Mondovì: la condanna del Banco di credito cooperativo di Casalgrasso Sant Albano Stura. Tra il 1997 e il 2001, i coniugi avevano sottoscritto, su consiglio della banca, obbligazioni Argentina per euro. Dopo il crollo del valore dei titoli i risparmiatori, per contenere il pesantissimo danno patito, avevano deciso di vendere i bond, ricavando ,53 euro, e avevano intrapreso la strada per ottenere il risarcimento del danno differenziale, costituito appunto dalla differenza tra l importo investito e la somma ricavata dalla vendita dei bond. «La causa», precisa l avvocato braidese Alberto Rizzo, difensore dei coniugi, «è stata preceduta da una lunga e infruttuosa trattativa stragiudiziale. La banca si è dimostrata sorda alle richieste risarcitorie. Il Giudice ha deciso la controversia con una sola udienza: mancava da parte dell istituto di credito la sottoscrizione del contrattoquadro d investimento, che rappresenta il conferimento dell incarico di prestazione dei servizi di investimento, L avvocato Alberto Rizzo. nel quale si disciplinano in via generale le modalità di espletamento dell incarico». I risparmiatori potranno, quindi, ritornare in possesso di un importante somma, derivante dai risparmi accumulati in oltre cinquant anni di lavoro, oltreché dalla vendita di terreni e di proprietà, i cui proventi erano stati investiti nelle obbligazioni Argentina. «L ordinanza offre, quindi, concrete speranze per tutti i risparmiatori coinvolti nei crack finanziari degli ultimi anni, i quali sono ancora in tempo per avanzare le loro richieste di risarcimento danni nei confronti delle banche». I familiari della bambina sfigurata tre mesi fa presentano una querela perché il cane è di nuovo scappato dal suo cortile «Quel rottweiler è ancora pericoloso» SANTA VITTORIA Era stata azzannata dal rottweiler di un parente, riportando gravi lesioni al volto, ma la paura di quel pomeriggio drammatico non ha abbandonato la piccola Elisa. Nei giorni scorsi quel cane è di nuovo scappato dal cortile dove era custodito e le paure sono tornate a galla a distanza di soli tre mesi da quei tragici fatti. Per questo Piergiorgio Alessandria e Paola Pistone, padre e madre della piccola, hanno deciso di sporgere querela per procedere penalmente per le lesioni causate alla loro figlia e per chiedere una custodia più accurata dell animale. I fatti risalgono allo scorso 7 giugno, a Santa Vittoria, quando la bambina veniva aggredita, nella casa dei nonni, dal rottweiler sul far della sera. Elisa, 5 anni, sarebbe sfuggita al controllo della nonna nel giardino, mentre il cugino stava facendo la toelettatura all animale. È bastato un istante: il cane si è avventato sulla piccola azzannandola. Immediato il soccorso e la corsa dell ambulanza ad Alessandria, dove all ospedale veniva diagnosticata una profonda ferita con lesione cranica: per questo veniva sottoposta a un intervento chirurgico e tre giorni dopo veniva trasferita in chirurgia pediatrica. Il 18 giugno la bambina veniva dimessa e proseguiva le cure a casa, mentre la famiglia veniva colpita dal lutto del suicidio dell anziano prozio. Nel frattempo il cane veniva preso in consegna da un veterinario e portato al canile di Pollenzo, su richiesta dell autorità giudiziaria albese, per valutarne il comportamento. Il rottweiler non veniva abbattuto e così poteva tornare a casa dal suo padrone, Dario Alessandria, che nel frattempo aveva traslocato e si portava ancora più vicino all abitazione della famiglia di Elisa. E proprio una fuga SANTA VITTORIA Il giovane, che stava bighellonando, non perdeva mai di mira i due coniugi che stavano scaricando il loro furgone. Prima l uomo e poi la donna entravano nel loro bar per depositare gli scatoloni di bibite e di generi alimentari che avevano acquistato poco prima. Adocchiando la scena, il ragazzo ha notato che sul sedile anteriore c era la borsetta della donna. Approfittando di un del cane dal cortile faceva scattare la nuova paura. «I miei assistiti», spiega l avvocato Roberto Ponzio, «sono molto preoccupati. Come se non bastasse l angoscia per quanto successo, con il concreto rischio di conseguenze permanenti alla Ruba portafoglio da un furgone momento di distrazione, ha aperto la portiera e si è impossessato del portafoglio. La barista ha chiamato i Carabinieri. Una volante l ha subito raggiunta, mettendosi alla ricerca del ladro. Poco dopo l hanno individuato, con il portafoglio ancora in mano. Successivi controlli hanno permesso di scoprire che il giovane albanese non aveva neppure il permesso di soggiorno. Adesso è in carcere ad Alba, in attesa di processo. v.m. 10 L avvocato albese Roberto Ponzio tutela gli interessi della famiglia della bambina. bimba che ha già un rilevante danno estetico, adesso vivono nel timore che i fatti possano ripetersi. I cani pericolosi devono essere custoditi con attenzione e invece quel cane era nelle vicinanze». Gianluca Oddenino 39enne albese muore a bordo della sua moto sulla provinciale 661 POIRINO MURAZZANO Lo scontro sulla provinciale 661 è stato fatale per Jader Barbieri, albese di 39 anni. L uomo nel primo pomeriggio di venerdì scorso percorreva la strada a bordo della sua Honda, quando, per cause in corso di accertamento, è venuto a collisione frontale con un furgone Ducato. I soccorsi purtroppo sono stati inutili e i sanitari del 118, giunti con l elisoccorso, hanno soltanto potuto constatare la morte dell uomo; illeso l autista del furgone. Barbieri, che lavorava nell impresa di pulizia del fratello, abitava ad Alba con la madre. Grande appassionato delle due ruote, faceva anche parte del gruppo sbandieratori albesi. d.l. Ladro scoperto con l aiuto del Ris ICarabinieri della Stazione di Alba hanno denunciato l autore di un furto, commesso nella notte del 7 aprile ai danni del bar Principe di corso Langhe. Le impronte digitali lasciate dai ladri, che avevano portato via alcune centinaia di euro, ha permesso ai Carabinieri del Ris di Parma di risalire a un 30enne disoccupato e pregiudicato di nazionalità romena abitante a Torino, che dovrà rispondere dinanzi al Tribunale di Alba del reato di furto aggravato. Arrestati dai Carabinieri due ladri di rame Hanno rubato 30 chilogrammi di prezioso rame, che era custodito nel magazzino/discarica di Poirino, ma sono stati fermati dai Carabinieri che li hanno arrestati. Due pregiudicati del torinese, residenti a Narzole, hanno raggiunto il deposito e ne hanno forzato il cancello d ingresso. I due uomini (di 33 e 70 anni) non si sono però accorti della presenza di una guardia della vigilanza notturna. Dopo aver caricato il rame sulla loro auto, sono ripartiti in direzione di Carmagnola. La guardia, oltre ad aver annotato il numero di targa del veicolo, ha iniziato a seguirli. Quando si è resa conto che si dirigevano verso Bra, ha deciso di informare i Carabinieri. L auto, con a bordo la refurtiva, è stata intercettata tra Cherasco e Narzole. Adesso i due ladri sono rinchiusi nel carcere di Alba, in attesa di processo. v.m.

11 7 SETTEMBRE 2010 BRA 3 Lo strumento avallato da Comune e associazioni sarà valido per tutto il 2011 Carta famiglia, bella idea Un opportunità preziosa per i cittadini Bra Nella tarda mattinata di venerdì 3 settembre scorso, nella sala consigliare del comune di Bra, è stata ufficialmente presentata la Bra carta famiglia, l innovativo strumento ideato dall amministrazione cittadina, con la stretta collaborazione della Cassa di Risparmio di Bra, Cgil, Cisl e Uil, Ascom, Confartigianato e Coldiretti. La card, esibita in allegato alla carta d identità, dalla prossima settimana potrà essere utilizzata nei 132 esercizi commerciali sotto la Zizzola che hanno aderito, i quali a- vranno visibile il logo dell iniziativa, per ottenere degli sconti dal 5 al 30%. Le famiglie braidesi potranno richiedere la card, purchè sia rispettato almeno uno dei seguenti criteri: pensionati con reddito individuale fino a euro; nucleo famigliare con uno o due genitori e un figlio con reddito famigliare fino a euro; uno o due genitori e due figli con reddito famigliare fino a euro; uno o due genitori e tre figli con reddito famigliare fino a euro; dopo il terzo e per ogni ulteriore figlio, il tetto del reddito famigliare aumenta di euro; le famiglie che hanno un reddito di euro lordi; un a- dulto non autosufficiente, con invalidità non inferiore all 80%, a carico del nucleo famigliare e un minore diversamente abile a carico del nucleo famigliare. La carta famiglia darà la possibilità di avere degli sconti negli ambiti degli alimentari e ristorazione, non alimentari e altri servizi. Bruna Sibille, sindaco di Bra: In un momento come questo, il bene primario da preservare è la coesione sociale. Abbiamo voluto pensare ad uno strumento che non fosse solo al servizio degli ultimi, che hanno sicuramente bisogno, ma l idea è stata quella di fornire uno strumento a ciò che è considerato il ceto medio, con famiglie che oggi hanno qualche difficoltà nel far quadrare il bilancio. Franco Guida, presidente della Cassa di risparmio di Bra: La carta metterà i cittadini in relazione con l amministrazione civica ma anche con gli operatori del commercio e con coloro che erogano servizi. È anche questo il ruolo di una banca locale. Luigi Barbero, direttore Ascom Bra: Soluzione originale, con una forte adesione da parte del piccolo commercio, con uno strumento che vuole essere sì di promozione e anche di sostegno all economia locale. Giacomo Pirra, presidente Confartigianato Bra: La crisi economica ha comportato la necessità di una riflessione, tutti devono collaborare per portare del bene alla città. Presenti anche la Coldiretti Bra con Pier Giuseppe Abrate e la Cisl con Massimiliano Campana. Per tutte le informazioni necessarie sulla carta famiglia, chiamare il numero: Danilo Lusso IN BREVE Il sindaco di Bra per Sakineh Si è levata anche da Bra la voce della protesta contro la decisione delle autorità iraniane di condannare alla pena di morte, per lapidazione, la quarantatrenne Sakineh. In una lettera indirizzata all ambasciatore della repubblica mediorientale, il sindaco della città della Zizzola, Bruna Sibille, ha espresso a nome mio personale e facendomi interprete dell intera collettività di Bra, la più autentica indignazione verso le autorità iraniane responsabili di una simile situazione. La prima cittadina ha poi rimarcato la sua ferma condanna verso una pena così a- troce in sprezzo dei più elementari diritti umani. Per questa ragione, sono ad anticiparle che anche nella nostra città saranno attivate tutte le necessarie forme di pressione affinché possano essere fermate le pietre di un barbaro rito, ingiusto e inumano. Per questa ragione, a partire da venerdì 3 settembre, all ingresso dell ufficio di segreteria del sindaco, in palazzo civico, sarà esposta una foto di Sakineh. Arrestato con l accusa di stalking I militari della Compagnia Carabinieri di Bra hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di atti persecutori, un soggetto pregiudicato di anni 36, originario di Torino, disoccupato, che poneva in essere reiterate condotte moleste nei confronti di una persona di 48 anni, divorziata, anch essa proveniente da Torino, che era momentaneamente ospite nell abitazione del figlio a Bra. Nell ultimo episodio violento di cui è stata vittima, la donna ha riportato anche alcune lesioni giudicate guaribili in 5 giorni. Gli atti persecutori, mai denunciati dalla vittima che riferiva di un rapporto iniziato circa un anno fa e che negli ultimi tempi era divenuto difficile a causa delle percosse e violenze subite, scaturivano dal fatto che lo stalker non accettava la fine della relazione. Fermati dopo il furto di rame I militari della Compagnia Carabinieri di Bra hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, due pregiudicati residenti in Narzole, rispettivamente di 33 e 70 anni, con precedenti specifici, che si rendevano responsabili del furto di circa 30 kg di rame rubato in una area ecologica del comune di Poirino. I due malfattori nella serata del 2 settembre, dopo aver reciso la rete di recinzione dell area ecologica hanno preso il rame, (bobine di diversi televisori) allontanandosi in direzione del territorio Braidese. Il furto è stato notato da una guardia ecologica della provincia di Torino che ha avvisato i Carabinieri. 11

12 CRONACA 8 SETTEMBRE 2010 Territorio <5 Tunisino salva l amica da un aggressione: abita a Moncalieri L eroe è un clandestino Aveva il foglio di via, potrà restare in Italia Lunedì mattina di agitazione a Moncalieri Spari e tentato suicidio, ma erano falsi allarmi MONCALIERI - La Questura ha deciso. Sahabi Sadali, immigrato tunisino di 26 anni, clandestino sul territorio italiano, potrà restare nel nostro paese. Gli era stato notificato il foglio di via, ma adesso l ufficio immigrazione ha deciso di non procedere all espulsione e di consegnargli, nei prossimi giorni, un permesso di soggiorno temporaneo. Il motivo? Sahabi, che vive nei capannoni fatiscenti di una fabbrica in disuso a Moncalieri, è testimone chiave di un reato. Ed è un eroe, Si, perché un paio di settimane fa era intervenuto coraggiosamente per salvare un amica da una violenta aggressione, consentendo anche ai carabinieri di identificare e arrestare due malviventi. Quella sera il tunisino aveva incontrato l amica davanti ad un locale al parco del Valentino, a Torino. I due si erano fermati a fare quattro chiacchiere, poi ad un tratto erano stati accerchiati da tre giovani peruviani armati di coltello. Avevano derubato lui del marsupio e accoltellato lei ad un braccio per strapparle la borsetta. Solo la pronta reazione di Sahabi aveva permesso di scongiurare il peggio. Senza esitare si era lanciato all inseguimento dei rapinatori, riuscendo a bloccarne uno dopo un quarto d ora di corsa mozzafiato e rischiando di finire accoltellato a sua volta, e fornendo poi ai carabinieri una precisa descrizione di un altro, che era servita a farlo catturare poco dopo. Portato in caserma, Sahabi l aveva riconosciuto senza ombra di dubbio. Ma poi ha ricevuto dalle forze dell ordine il foglio di via, in quanto senza documenti. Il permesso di soggiorno Sahabi in effetti non ce l ha, e il motivo è che non ha un lavoro stabile. E arrivato in Italia due anni fa, alla ricerca di una vita migliore di quella che faceva in Tunisia. Era muratore e imbianchino, ha provato a cercare un impiego ma senza riuscirci. E si è ritrovato senza lavoro e senza soldi, arraggiandosi a fare il parcheggiatore o a dare una mano saltuariamente come manovale. Ma soprattutto si è dovuto rassegnare a vivere in una fabbrica abbandonata a Moncalieri. Perchè se non hai documenti, nessuno ti affitta una casa. In seguito all accaduto, insieme ai complimenti per il suo comportamento meritevole ha ricevuto anche il decreto di espulsione, con l obbligo di lasciare l Italia. Ma adesso le cose sono cambiate. La Procura ha richiesto alla Questura che al tunisino venisse concesso un permesso di soggiorno, temporaneo e rinnovabile, in quanto vittima e testimone chiave di un reato. E così è stato. Sahabi potrà restare qui, potrà farsi la carta d identità, iscriversi al collocamento, cercare lavoro nelle agenzie interinali. E non dovrà più temere di incappare in qualche controllo perché senza documenti. Per lui comincia una nuova vita. I dati di «Viabilità Italia» di luglio e agosto Le strade sono più sicure, meno schianti in estate TORINO - L estate che volge al termine ha fatto registrare un sensibile calo degli incidenti stradali, in modo particolare quelli con esito mortale. Segno che le frequenti campagne che suggeriscono la prudenza al volante, coadiuvate dall aumento della severità del codice della strada, hanno dato i loro frutti. I dati forniti dal centro di coordinamento «Viabilità Italia» dimostrano infatti che, nel bimestre compreso fra luglio e agosto, i sinistri automobilistici sono nettamente diminuiti rispetto allo stesso periodo dell anno scorso. Un dato nel quale il Piemonte, e in modo particolare la provincia di Torino, rientrano perfettamente. Basta sapere che la nostra regione si è rivelata una delle più virtuose sotto questo aspetto, andando ad occupare un posto ai vertici della classifica denominata «Guida sicura». E allora vediamoli questi dati che, anche a livello nazionale, ritraggono l automobilista italiano medio come una persona molto più prudente rispetto al passato. Non a caso in Piemonte, dall inizio di luglio alla fine di agosto, la flessione totale degli incidenti stradali rilevati da polizia e carabinieri è stata del 7% rispetto al Decisamente importante il dato relativo ai sinistri mortali, diminuiti del 12,7% con un conseguente calo delle vittime pari al 13,2%. Su scala nazionale, lungo le arterie autostradali, la riduzione delle vittime è stata del 3,8%, sempre rispetto all anno scorso. Anche qui è significativo il calo degli scontri in auto con esito tragico: le persone decedute sono diminuite del 14,8%. Come a dire che nel 2009 avevano perso la vita 43 individui in più. E proprio sul fronte della circolazione autostradale la nostra regione si è dimostrata attenta. In terra subalpina, infatti, il calo degli incidenti mortali è stato pari all 11% (6% di vittime in meno). Il dato si riferisce alle ore notturne, quelle più a rischio. Orari in cui, nel corso dell estate, le forze dell ordine hanno più volte predisposto particolari servizi per contrastare il triste fenomeno delle «stragi del sabato sera». Nel solo. In Piemonte sono stati sottoposti al controllo dell etilometro 19mila automobilisti ( in tutto il territorio italiano). Le violazioni per guida in stato di ebbrezza sono state (687 quelle per chi si era messo al volante sotto stupefacenti). Le multe per eccesso di velocità invece si sono fermate, fra Torino e provincia, a quota 4mila. In tutto il Piemonte sono state poco più di 600 le patenti di guida ritirate (780 le carte di circolazione). Sequestrati ai fini della confisca 723 veicoli per guida in stato di ebbrezza alcolica e 87 per guida sotto l effetto di stupefacenti. Tutto questo ha costretto polizia e carabinieri a decurtare, nella sola provincia torinese, 42mila punti patente. MONCALIERI - Un lunedì mattina movimentato, quello appena trascorso, per le forze dell ordine di Moncalieri. Prima la segnalazione di alcuni colpi di arma da fuoco esplosi in zona Santa Maria; poi, nemmeno un oretta più tardi, quella di una mamma convinta che il figlio stesse per farla finita gettandosi da un ponte. Carabinieri e vigili urbani si sono precipitati da una parte all altra in una corsa contro il tempo, ma alla fine entrambi gli allarmi si sono rivelati del tutto infondati. I colpi di pistola erano dei semplici petardi particolarmente rumorosi, mentre il giovane si è ripresentato a casa come niente fosse, un po sorpreso per quel trambusto. Tutto è cominciato intorno alle 10.30, al confine tra Moncalieri e Nichelino, sul lato della ferrovia di borgata Santa Maria. Qui, un residente impegnato a coltivare il suo orticello vicino ai campi ha improvvisamente udito delle forti detonazioni che avevano tutta l aria di essere degli spari. E, spaventato, ha subito chiamato il 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che insieme alla polizia municipale hanno setacciato l intera area. Finché il giallo è stato risolto, rivelandosi una bolla di sapone. Il presunto Santena: scontro con un auto In bici contromano finisce in ospedale SANTENA - Una tranquilla gita in bicicletta ha rischiato di finire in tragedia per M.S., 64 anni, residente a Poirino. L uomo, infatti, che stava pedalando lungo via Cavour, a Santena, diretto verso il Banna, ad un certo punto avrebbe preso la strada in contromano, senza accorgersene. E proprio mentre viaggiava in senso vietato si è scontrato con un auto proveniente da piazza Martiri. L impatto con la vettura, una Peugeot 206 condotta dal santenese P.V., 75 anni, non è stato particolarmente violento, ma ha comunque sbalzato a terra il ciclista dal sellino. Sono stati attimi di grande spavento, ma quando sul posto sono arrivati i soccorritori della Croce Rossa di Santena si è potuto tirare un sospiro di sollievo. Le condizioni del poirinese, infatti, non si sono rivelate preoccupanti. Trasportato per accertamenti all ospedale di Chieri, ha riportato solo qualche lieve lesione, ma niente di grave. Del tutto illeso, invece, l automobilista. La precisa dinamica e le responsabilità dello scontro sono tuttora al vaglio della polizia municipale. pistolero, infatti, altri non era che un innocuo ragazzino di neanche 15 anni che si divertiva a far esplodere dei «ciccioli», una via di mezzo tra un raudo e un petardo, in mezzo ai prati. Niente di grave, quindi, ma ciò non è bastato ad evitargli almeno una bella ramanzina. Poco dopo le 11, le pattuglie sono state invece dirottate presso un alloggio di borgo Mercato, dove una madre disperata aveva chiesto aiuto, sicura che il figlio di 37 anni fosse deciso a togliersi la vita. Secondo il suo racconto, il giovane era depresso per MONCALIERI - Grande paura, giovedì mattina, per un anziana investita in via Cavour, a Moncalieri. Per fortuna, però, la donna non ha riportato ferite gravi. L incidente è avvenuto poco dopo le 10, quasi di fronte alla biblioteca cittadina. Secondo una prima ricostruzione effettuata dalla polizia municipale, intervenuta sul posto, sembra che all origine dell investimento ci sia stato un tamponamento a catena che ha coinvolto tre auto. Per cause ancora in corso di accertamento, la conducente di una Fiat Punto avrebbe tamponato la Panda che la precedeva. E quest ultima sarebbe stata sospinta in avanti, urtando G.W., moncalierese di motivi legati a problemi lavorativi e quella mattina era uscito di casa lasciando intendere di volersi lanciare giù da un ponte. Agenti e militari si sono immediatamente messi alla ricerca dell aspirante suicida, ma senza risultato. Così sono tornati a casa della donna, scoprendo che il figlio era appena rientrato, vivo e vegeto. Alle domande degli investigatori ha riposto di essere effettivamente in crisi per il lavoro, ma di non aver mai pensato davvero di fare una cosa del genere. Forse mamma ha esagerato. In via Cavour a Moncalieri Incidente a catena anziana investita 67 anni, che stava attraversando la strada in un tratto senza strisce pedonali. Di fatto la donna sarebbe rimasta incastrata tra la Panda e un altra vettura che si trovava davanti, che però si è subito allontanata. E scattato immediatamente l allarme, e in pochi i- stanti un ambulanza del 118 si è precipitata in via Cavour. Il personale ha prestato le prime cure all anziana, rimasta a terra ferita e sotto choc, quindi ha provveduto a trasportarlta all ospedale santa Croce. Le sue condizioni, comunque, non destano alcuna preoccupazione. G.W. se l é cavata infatti solo con qualche contusione. E di sicuro con tanto spavento. 12

13 Rassegna stampa Settembre 2010 Comune di Per Poirino informazioni: sito web: In breve Pubblicazione: [ , STAMPA, TORINO, pag.70] - Sezione: Autore: Poirino Ladri di rame Cristian Zota, rumeno di 36 anni, di Pralormo, e' stato arrestato dai carabinieri nell'area ecologica, dove stava rubando le parti metalliche e il rame di alcuni elettrodomestici. Giorni fa i militari di Bra avevano gia' fermato nel deposito Marco Comefa' e Giancarlo Lavaselli, 33 e 71 anni di Narzole. Cambiano Strade sicure Dalle casse comunali sono in arrivo 20 mila euro per migliorare le condizioni di sicurezza lungo via Nazionale, la strada che collega il paese a Trofarello e Santena. Sara' migliorata l'illuminazione e verranno aggiunti semafori lampeggianti e cartelli in corrispondenza degli attraversamenti pedonali. Pino Torinese Cemento abusivo <<Quel muraglione deve essere abbattuto>>. Dopo l'ordinanza di demolizione, che a giugno aveva interessato l'accesso a villette di nuova costruzione in strada dei Colli, il Comune ha respinto il progetto presentato da Edilnik. La societa' proponeva di salvare una parte della costruzione, che sorge all'interno del parco di Superga. Santena Sede pompieri I volontari dei vigili del fuoco sono al lavoro per rimettere a nuovo la sede di via Cavaglia'. Le prime opere di manutenzione, tutte a carico degli stessi pompieri, sono gia' costate 15 mila euro. - Editrice La Stampa S.p.a. - Tutti i diritti riservati - 13

14 CORRIERE DI CHIERI 10 CRONACA CITTADINA VENERDÌ 10 SETTEMBRE ANNO 66 - NUMERO 61 Cena benefica per festeggiare il neonato club granata Il Toro club di Chieri i- naugura la sua prima stagiona calcistica e si dedica anche alla solidarietà: ha organizzato una raccolta fondi in favore di Isabel, u- na bambina di Moncalieri affetta da una malattia rara (per info, Intanto, martedì, si terrà la prima cena per festeggiare la nascita del club, sorto all inizio di luglio. La serata si terrà nella sede del gruppo, il ristorante Casa Casellae di piazza Caselli 4 con inizio alle 20. Il costo della cena sarà di 25 euro per i soci e 28 euro per i non soci. Prenotazione obbligatoria: 011/ «La cena è aperta ai tesserati ma anche a tutti i tifosi granata precisa Paolo Bertola, portavoce del Toro club Dopo le uscite dell associazione in occasione delle prime partite del Torino, abbiamo voluto organizzare un appuntamento cui parteciperanno molte vecchie glorie granata e personaggi legati all ambiente: Natalino Fossati, Carlo Testa, Patrizio Sala, Franco Ossola Antonino A- sta e don Aldo Rabino». Proprio il cappellano del Torino Calcio è uno degli artefici della nascita del gruppo chierese: «Eravamo tra tifosi granata a una cena e il sacerdote ci ha chiesto: Perchè non fondate a Chieri un Toro Club? Sono tantissimi anni che il colore granata manca da questa città. Subito siamo rimasti stupiti ma poco dopo la passione ha prevalso e abbiamo iniziato a discutere su cariche e obiettivi». Così è stato nominato il direttivo del club: il presidente è Marco Ronco, ventenne chierese. Il vice presidente è Luca Bertola, mentre Paolo diventa tesoriere e addetto alle pubbliche relazioni. La segretaria è Giovanna Oreglia. «Poi bisognava decidere a chi intitolare il gruppo. In principio abbiamo pensato al capitano granata Rolando Bianchi ma poi ci è venuta l idea di Rosato: è stato un grande campione, ha iniziato a giocare nel Torino, è nato a Chieri e proprio il mese scorso ci ha lasciati. Chi meglio di lui poteva rappresentare il Locandina del club granata club?». Il gruppo ha inviato la documentazione al Torino calcio per essere riconosciuto come club ufficiale. Nel frattempo un iscritto, Marino Sommaggio, ha i- deato logo, striscione e magliette per gli iscritti: «L obiettivo è creare un gruppo per andare insieme allo stadio, esponendo i nostri striscioni e i nostri stemmi. Poi vorremmo organizzarci anche per le trasferte. Ma per ora l importante è diventare più numerosi e formare una buona squadra». I membri del club Roberto Rosato ora sperano anche di dare i loro contributo affinché il Torino possa tornare in serie A. Per informazioni e iscrizioni al club: Calcio senza torinesi Milan, Napoli, Palermo: alla scoperta degli altri club Ottimisti, legati alle origini e spesso sfegatati : sono i tifosi di calcio, rappresentati con tanti gruppi anche nel Chierese. A Chieri città quello juventino è in sonno, ma è appena nato un Toro club intitolato a Roberto Rosato, stopper granata degli anni 60 nato proprio in città e mancato pochi mesi fa (vedi sopra). Ma ci sono anche altri club granata nei dintorni: ce n è u- no a Poirino, uno a Villanova d Asti e un altro a Cambiano. Proprio qui ci sono gruppi che non si rifanno nè a Toro, nè a Juve: se ne contano uno di tifosi del Napoli, intitolato Cuore Azzurro, e uno del Milan. A Santena poi c è il Palermo club Vespri siciliani. Tra tutti i gruppi locali quello al momento più soddisfatto è il Milan club di Cambiano. Dopo gli acquisti negli ultimi giorni di mercato di Zlatan I- brahimovic e Robinho i rossoneri sono diventati tra i favoriti per lo scudetto e hanno infiammato il cuore dei tifosi: «Meglio di così non potevamo cominciare - commenta il presidente Matteo Traficante - E infatti è tornato l entusiasmo tra noi sostenitori». Secondo il cambianese, infatti, ultimamente c era un po di scetticismo: «Il tifoso del Milan è un po particolare - spiega - E abituato a vincere e se per qualche anno non succede subentra la delusione». Ora i problemi sembrano superati e anche gli oltre cento tesserati del club di Cambiano possono essere ottimisti. L associazione è stata fondata nel 2005 e ha sede in via Martini. Ma il cuore è a San Siro: «Andiamo a vedere sempre le partite in casa, a Milano. E ogni tanto andiamo anche in trasferta. Ma organizziamo anche tornei di calcio e di playstation tra noi e contro altri I club di Napoli e Milan (a destra) contano nel Chierese agguerriti sostenitori Muoversi meglio per vivere bene : è il motto della Settimana della mobilità sostenibile cui aderisce anche Chieri. Le associazioni cittadine che si occupano di mobilità sostenibile hanno organizzato e- venti e iniziative sul tema del trasporto pubblico e sulla bicicletta. Introducono Muoviti Chieri, Amici del centro storico, Il tuo Parco, Legambiente, Giochimpara e il Comitato pendolari, le associazioni che hanno organizzato la Settimana della mobilità a Chieri: «E ormai un dato di fatto che muoversi in modo più intelligente aiuta a vivere meglio. Migliora la nostra salute e il nostro umore, oltre a costar meno. I- noltre fare attività fisica aiuta il corpo. Quindi camminare e andare in bicicletta come modi di trasporto, integrati al mezzo pubblico e in alternativa all auto privata, possono giocare un ruolo importante nel nostro star bene». Con la campagna Muoversi meglio per vivere bene, club. Il tutto per fare beneficenza». Anche il club Cuore Azzurro non è solo stadio e Napoli. Il presidente Pietro Mitrione ricorda le attività del gruppo: «Anche noi ci dedichiamo alla solidarietà oltre le città aderenti si impegnano a promuovere la mobilità attiva come strumento per combattere l eccessiva sedentarietà, il sovrappeso e l obesità, e a migliorare il benessere fisico e mentale dei cittadini. La base per le iniziative di promozione è la Settimana europea della mobilità sostenibile, che is tiene ogni anno dal 2002, dal 16 al 22 settembre. Chieri vi partecipa dal 2007 e anche quest anno ha preparato alcune iniziative: la prima riguarda la creazione di un Punto informativo che sarà aperto dalle 15 alle 19,30 in via Vittorio (vicino a San Filippo) per tutta la Settimana. Giovedì alle 18, in piazzetta Settimana di incontri con tema la bici «La mobilità sostenibile migliora salute, umore e costa molto meno» della Meridiana, sarà presentata la Guida del trasporto pubblico del Chierese, realizzata dall Agenzia per la Mobilità Metropolitana. Il giorno successivo, stessi orario e luogo, esperti dell argomento parleranno dell opportunità di fare viaggi in bicicletta. Sabato 18, a partire dalle 16, Giovanni Orta racconterà la sua esperienza di sei mesi di utilizzo di una bici pieghevole per viaggiare tutti i giorni da Chieri a Torino. Poi, alle 17,30 e ancora in pizzetta della Meridiana, verrà resa pubblica la Guida agli itinerari ciclabili del Chierese, creata in collaborazione con la Provincia di Torino. Domenica 19, con partenza che al calcio. Siamo nati nel 2007 e in tre anni abbiamo raccolto 700 euro per il progetto del Comune di Cambiano per l infanzia disagiata. Inoltre organizziamo anche spettacoli teatrali e musicali legati alla città di Napoli». alle 10 dal Punto informatico, comincerà Sulle tracce dei romani, un escursione in bici di circa 25 chilometri. Quindi dalle 15-19,30 si ritorna in via Vittorio dove si terrà un baratto di biciclette usate ma non solo: si potranno scambiare anche monopattini, pattini e carretti. Mercoledì 22, ultimo giorno della Settimana della mobilità, si terrà, come tradizione, la giornata In città senza la mia auto : «Invitiamo i chieresi lasciare la loro vettura a casa e a servirsi di mezzi alternativi di trasporto». Per chi, quel giorno, volesse provare ad andare a Torino in bici, l appuntamento è alle 7,45 al piazzale della stazione. La settimana poi si concluderà al centro giovanile di piazza Caselli con la serata Bicintesta. Il tema dell incontro sarà: Città, bici e pedoni, massima compatibilità. Come trasformare la città in un luogo amichevole per ciclisti e pedoni. Il club cambianese è l unico in Piemonte e, con il suo picco di 150 iscritti, è il più numeroso del Nord Italia. Com è nata l idea del gruppo? «Volevamo fondare un associazione dai tempi di Maradona ma poi non si è fatta più nulla. La voglia ci è tornata quando il Napoli è risalito in serie A. Così ci siamo organizzati e ora andiamo sempre fino al San Paolo per le partite più importanti». E adesso che è addirittura tornato in Europa il desiderio di andare allo stadio aumenta ancora: «Qualcuno ha già comprato il biglietto aereo per la partita di Europa League contro il Liverpool. Ringraziamo il presidente per la campagna acquisti e soprattutto per l attaccante Cavani». E Quagliarella, napoletano doc appena passato all odiata Juventus? «Non so chi sia - scherza Mitrione - Lui è il passato, ha fatto le sue scelte però dispiace che non abbia mantenuto ciò che aveva detto quando era arrivato da noi». A condividere l odio per la Juve ci sono i granata, rappresentati nel Chierese, tra gli altri, dal club di Poirino. L anno scorso i sostenitori granata erano 200, ma probabilmente le nuove iscrizioni diminuiranno a causa dei finora pessimi risultati della squadra. Ma il presidente Marco Sisca è ottimista: «Purtroppo la squadra è stata stravolta di nuovo e ora dovremo aspettare un po prima che faccia effetto il lavoro del nuovo allenatore Franco Lerda». Intanto anche a Poirino in molti non hanno rinnovato l abbonamento allo stadio: «Ma qualcuno ha rinunciato a causa della tessera del tifoso. Non voglio esprimermi su questo tema, ha pro e contro però penso che si potesse benissimo evitare». 14

15 CORRIERE DI CHIERI VENERDÌ 10 SETTEMBRE ANNO 66 - NUMERO 61 NEI DINTORNI 27 PRALORMO Il Palio dei Borghi allo sprint decisivo La media diventa antisismica A Poirino sarà rinforzata la struttura della Thaon «Ma non ci sono pericoli» PRALORMO - Battute decisive questo fine settimana per il Palio dei Borghi, la mini-olimpiade pralormese che da sei anni accompagna i festeggiamenti del patrono San Donato. Questa settimana il Palio 2010 è entrato nel vivo con le gare che vedono in lizza Villa, Jiere, Praccioni-Spina, Cavallo-Roncaglia e Scarrone-Borgo Nuovo. Alcune discipline hanno già il loro vincitore. Nel tiro al piattello l ha spuntata Cavallo Roncaglia, seguito da Villa e Borgo Nuovo Scarrone. Nella gara al punto (riservata alle donne over 35) il successo è andato a Villa, mentre Cavallo Roncaglia si è ripetuto nella Marca al Re. Il torneo di calcio balilla se lo è aggiudicato Jiere. In questo momento la classifica generale vede al comando Cavallo Roncaglia, seguito da Villa e Jiere. Più staccati Borgo Nuovo-Scarrone e Praccioni-Spina. Ancora in svolgimento le gare di pallavolo, ping pong e calcio a 5, ma le gare che decideranno il successore di Scarpone-Borgo Nuovo nell albo d oro si deciderà tra venerdì e domenica. Si parte questa sera, venerdì, con le ultime sfide del torneo di pallavolo in oratorio a partire dalle 20,30. A seguire, alle 21, si svolgeranno le finali del torneo di ping pong. Sabato il Palio osserverà u- na giornata di riposo per dare spazio alla rassegna delle corali, in programma alle 21 nella chiesa parrocchiale. Densa di appuntamenti la giornata conclusiva di domenica: si parte alle 9,15 con la corsa campestre, che anche quest anno di disputerà in località Praccioni a causa dei lavori di messa in sicurezza del Lago della Spina. Alle 15,30 in piazza Risorgimento la gara che ha quasi sempre deciso il palio: il tiro alla fune. A seguire, in piazza Vittorio Emanuele la cerimonia di chiusura e consegna del trofeo ai vincitori. Come di consueto, il borgo vincitore potrà apporre la propria coccarda al gonfalone del Comune fino alla prossima edizione. Dopo il rinfresco, spazio alla musica con il concerto degli Enfasi e l esibizione dei giovani pralormesi che hanno partecipato ai corsi di deeyaj e street art del Piano Locale Giovani di Chieri. POIRINO - Non solo il cappottino, ma anche una corazza. Per la scuola media Thaon di Revel il Comune ha deciso nei giorni scorsi di rinforzare la struttura per adeguarla alle norme antisismiche. Il lavoro si aggiunge all intervento per migliorare l isolamento termico, detto cappottatura, della struttura. Una perizia svolta, dall architetto Marco Massara a fine maggio e recepita da una delibera di Giunta dei giorni scorsi, dice che il cemento armato presenta «un diffuso ammaloramento» e che le prove sclerometriche condotte hanno dato risultati non ottimali e non rispondenti alle norme vigenti che richiederebbero l adeguamento antisismico. C è da preoccuparsi per quel cemento armato ammalorato? Se è stata svolta una perizia significa che c è qualche problema? «I due problemi in realtà sono scollegati fra loro esordisce il sindaco Sergio Tamagnone La perizia è stata necessaria per motivi burocratici: occorreva fare una variante in corso d opera per spostare da un lavoro ad un altro alcuni stanziamenti. Su quest opera, infatti, abbiamo ricevuto due diversi contributi, dalla Regione e dalla Provincia. E non possiamo usare su uno stesso lavoro i soldi dei due enti». Perciò, mentre prima il progetto era unico, ora è stato sdoppiato. Ma torniamo allo stato del cemento: è ancora sicuro o no? «Certo che lo è assicura ancora il primo cittadino, che è ingegnere Si tratta essenzialmente di danni estetici causati dagli agenti atmosferici sui pilastri esterni. Insomma, dovremo mettere del belletto sulle rughe». La perizia usa il termine ammalorato e dice che i risultati non sono ottimali : davvero non c è da preoccuparsi? «Sicuramente non vuol dire che quel cemento non regge più assicura l ingegner Aurelio Sabbia, sentito per un parere terzo Se il perito a- vesse visto una situazione preoccupante, non avrebbe scritto non ottimale, ma che Poirino: alleanza a tre in sostegno ai disabili PRALORMO - Musica e ricordo si intrecceranno sabato con la rassegna delle corali intitolata a don Guido Franco. L appuntamento è alle 21 nella chiesa parrocchiale di Pralormo. L iniziativa è nata lo scorso anno da un idea di Romano Fogli e Marco Pasquero, per celebrare la memoria di don Guido Franco, che dal 1968 al 1970 fu viceparroco di don Massasso. TURNI IN AUTO - Tre hanno aderito all operazione del Comune Car-sharing scolastico tra famiglie a Pralormo PRALORMO - Un giorno li porti tu, l altro li porto io. Il Comune è riusciato a coimnvolgere le prime tre famiglie nel progetto di car sharing, che un giorno potrebbe mandare in pensione lo scuolabus. In teoria, erano 11 le famiglie che avevano mostrato interesse a fine giugno, quando il municipio aveva lanciato l iniziativa, ma la vicesindaco Giovanna Scaglia è soddisfatta: «L introduzione del car sharing avverrà in una delle 4 zone nelle quali operava fino all anno scorso il servizio dello scuolabus, ovvero lungo Strada Antica di Valfenera. Su questa tratta 3 famiglie, per un totale di 4 alunni, si sono accordate per gestire il trasporto alunni con questo nuovo sistema». PRALORMOX Sabato rassegna di corali per ricordare don Franco «Aveva particolarmente cura dei giovani e fondò una compagnia teatrale educando i ragazzi anche al canto e alla musica. Fu anche appassionato musicista e fondatore della corale polifonica di Villafranca d Asti - racconta Fogli - Quando nel 2001 don Guido scomparve, lasciò nei nostri cuori un vuoto incolmabile». Pochi mesi dopo la morte del parroco, il maestro Pasquero iniziò a maturare l idea di una rassegna che raccogliesse le esperienze delle molte corali sparse per le vallate, per mantenere viva quella che era una delle maggiori aspirazioni di don Guido. La Un risparmio di risorse consistente, sia per le famiglie che per il Comune: «L anno scorso, nonostante la nostra riorganizzazione, lo scuolabus è costato alle casse comunali euro - spiega Scaglia - Le 8 famiglie che ne usufruivano, per complessivi 11 ragazzi, hanno pagato u- na retta di 220 euro: soldi che in futuro si potranno risparmiare». Da non sottovalutare anche il risparmio di tempo per i ragazzi: secondo i calcoli del Comune, il primo a salire sul bus trascorre quasi un ora e mezza sul mezzo per percorrere circa 2 chilometri di strada. Tempi che con il car sharing verrebbero annullati. Tuttavia per l abbandono dello scuolabus è ancora lontano: «Quest anno il progetto è puramente sperimentale, per cui il bus nelle altre zone continuerà ad esserci - precisa il vicesindaco - Ovviamente quando le famiglie che hanno aderito non avranno più figli a scuola si dovrà rivedere l accordo, ma l auspicio è che dopo un anno di sperimentazione questo sistema possa estendersi anche alle altre zone: il Comune continuerà a monitorare il trasporto alunni per cercare di trovare altre soluzioni». Accanto al car sharing, il vicesindaco Scaglia annuncia un altro progetto legato Giovanna Scaglia alla scuola: «Stiamo valutando l introduzione, a partire dal 2011, di un servizio di pre e post scuola per le scuole elementari e medie. Lo scorso anno nella scuola materna Carlo Morbelli ha incontrato il favore di ben 11 famiglie, che quest anno sono salite a 20 su 50 iscritti. Nei prossimi giorni ne parleremo con i vertici delle elementari e medie». Giuseppe Totaro POIRINO - Se lo Stato continua a tagliare sulla scuola, per il Comune al contrario è un istituzione di primaria importanza. Tanto da investire più di 200 mila euro in personale specializzato nell assistenza ai bambini con handicap grazie al progetto Piccoli passi per crescere. Dal 2007 l amministrazione municipale paga degli educatori che accompagnano i ragazzi disabili sia durante le ore scolastiche che al pomeriggio. E questo impegno durerà fino al 2014, quando scadrà il mandato della Giunta Tamagnone. «I tagli previsti dal Governo hanno diminuito le ore degli insegnanti di sostegno fa un esempio Alessandra Sferra, responsabile dell ufficio comunale per i servizi alla popolazione Grazie a questo intervento di coprogettazione tra scuola, cooperative e municipio siamo in grado di garantire la presenza degli educatori durante le ore in cui non è previsto l insegnante di sostegno». I bambini seguiti dal programma sono una ventina, tutti residenti nel territorio di Poirino e in età compresa tra la scuola dell infanzia e la secondaria di primo grado. La maggior parte frequenta l Istituto Comprensivo poirinese, un paio di bambini invece frequentano scuole di centri limitrofi. La scelta dei casi da seguire e la quantità di ore di presenza di un educatore è stata presa da una commissione tecnica formata dalla stessa Alessandra Sferra, dall assessore alle politiche sociali Delfina Novara, dal dirigente scolastico Luisella Crotta e dai responsabili dei servizi sociali del Chierese. «È un tavolo sperimentale, nato dalla necessità di valutare in modo equo le varie richieste di assistenza in base alle certificazioni di disabilità entra nel dettaglio Alessandra Sferra Ogni anno questa commissione valuterà le richieste e in base alle finanze a disposizione deciderà quanti bambini seguire e in che modo». Il costo di un educatore è poco meno di 20 euro l ora e ogni bambino viene accompagnato in media 15 ore a settimana, per una spesa di circa euro a settimana. Spesa che, moltiplicata per 40 settimane scolastiche, porta a un totale superiore a 200 mila euro. «L Amministrazione ha da sempre investito nella scuola e mi ha dato il mandato di seguire al massimo questo progetto fino a che le finanze lo consentono. Per quest anno dovremmo riuscire a coprire tutte le ore previste; il prossimo anno vedremo quale sarà la situazione». Il bando per il sostegno dei ragazzi disabili durante le ore scolastiche è stato vinto da Cittattiva, che già negli anni passati aveva collaborato con il Comune e l Istituto Comprensivo. Ma la presenza degli educatori, sempre pagati con fondi comunali, va oltre alle lezioni in classe. Il personale della cooperativa Oltre la siepe si è infatti aggiudicato il bando per la seconda parte di Piccoli passi per crescere, che prevede la gestione del doposcuola nel centro di via Alfazio, l assistenza dei ragazzi durante l orario di mensa e lo svolgimento di attività integrative pomeridiane nelle scuole primarie dei Marocchi e degli Avatanei. Moreno Strazza Lavori alla scuola media dedicata a Thaon di Revel prima edizione, dodici mesi fa, ha avuto un buon successo di pubblico, che ha spinto gli organizzatori a ripetere l esperienza quest anno. Sabato si esibiranno i padroni di casa del coro parrocchiale di Pralormo, il coro di voci bianche Le note colorate e la corale Ars Nova da Vinovo, la corale Alfierina di San Martino Alfieri e la Cömpania dij cantör di Ferrere. POIRINO Arrestati mentre rubano l oro rosso dall eco-isola POIRINO - Sembrano averla scambiata per una «miniera di oro rosso» da depredare. L isola ecologica di via Carmagnola è stata nuovamente visitata dai ladri. La seconda volta in una settimana. L ennesimo arresto. Sono circa le 19,30 di lunedì quando le telecamere dell area ecologica inquadrano un uomo che taglia la recinzione e si intrufola nel deposito comunale per la raccolta e lo smaltimento di rifiuti. Un intrusione che non passa inosservata al comando di polizia municipale. E che subito viene comunicata al 112. La pattuglia dei carabinieri di Poirino arriva in via Carmagnola in pochi minuti. Il ladro viene sorpreso mentre tenta di rubare un idropulitrice, un trapano e altri elettrodomestici che al loro interno contengono rame. Tenta di fuggire scavalcando la recinzione ma viene arrestato. Si tratta di Christian Zota, un ventiseienne di origini romene di casa a Pralormo e senza precedenti di rilievo. Rinchiuso in serata nel carcere di Alba, viene processato per direttissima martedì mattina e condannato a 2 mesi e 20 giorni di reclusione con la condizionale. Non sono riusciti a farla franca nemmeno i due ladri che la scorsa settimana, giovedì, hanno fatto razzia all isola ecologica. Sono entrati in azione più o meno alla stessa ora, verso le 19, e hanno tentato la fuga con ben 30 chili di bobine di rame già ricavato dalla lavorazione di televisori ed elettrodomestici. A sorprenderli mentre scavalcavano la recinzione e caricavano su una Peugeot station wagon il bottino è stata una guardia ecologica della Provincia di Torino. Dopo a- verli inseguiti per un tratto, ha allertato i carabinieri segnalando con precisione modello e targa dell auto in fuga verso il Cuneese. Ad arrestarli sono stati i carabinieri della compagnia di Bra, impegnati in un posto di controllo a Cherasco. Nel carcere albese sono finiti Marco Comefà, 33 anni, di Narzole, e il compaesano settantenne Giancarlo Lavaselli: entrambi già noti alle forse dell ordine, sono stati processati e condannati per direttissima. Paola Chiara il cemento armato è in precario stato di conservazione». E l ammaloramento? «Nella peggiore delle ipotesi vuol dire che non ha più la resistenza di quando era stato gettato. Il calcestruzzo nuovo usato in e- dilizia può reggere 300 chili al metro quadro. Se è ammalorato, può essere sceso a chili. Ma, salvo casi particolari come la presenza di macchinari o di biblioteche, su un pavimento ci sono in media chili al metro quadro». Inoltre, segnalano dall Ufficio tecnico poirinese, in quella scuola di pilastri ce ne sono tantissimi: «Ben 280. E si vedono già dall esterno, tra una finestra e l altra segnala il geometra Roberto Musso che segue il lavoro I danni al cemento sono alcuni ferri in parte scoperti dopo che lo strato e- sterno s è rovinato per anni di esposizione al gelo. Verranno risanati con apposite resine che li inglobano e tutto torna come prima. La perizia è servita anche a fare questo lavoro prima di mettere sui pilastri i pannelli isolanti. Non esiste proprio alcun pericolo». In più verranno fatti interventi antisismici. «Non sarebbero neppure necessari perché non siamo in zona sismica commenta Tamagnone Però li facciamo, visto che bastano circa euro, contrariamente a quanto era stato calcolato in un primo momento (attorno al milione, ndr). Tanto vale pensarci subito, mentre sono in corso questi interventi». Poiché, spiega ancora il capo della Giunta, il terremoto provoca danni perché fa ondeggiare gli edifici con spinte orizzontali, si devono bloccare le strutture verticali con quelle orizzontali: «I pilastri portanti verranno come saldati, con una robusta rete metallica, con i pavimenti spiega Musso In questo modo restano saldamente collegati gli e- lementi verticali con quelli o- rizzontali». I lavori nelle scuole creano grosso fastidio all attività didattica: quando verranno fatti? «Gli infissi e i serramenti sono stati cambiati quasi tutti. Gli interventi sui pilastri di cemento armato sono tutti all esterno quindi disturbano poco. E poi abbiamo concordato con l impresa di fare le cose più rumorose nel pomeriggio, quando lezioni quasi non ce ne sono». Mario Grieco 15

16 16

17 SABATO 11 SETTEMBRE 2010 Bruno Abbona T E R R I T O R I O Il pubblico ha confermato il proprio gradimento per lo spettacolo e per le iniziative benefiche ad esso collegate Grande successo per lo Smilab Show emori di quanto accadu- M Rassegna stampa Settembre 2010 Comune di Poirino L Unitre promuove una cultura senza età Q u l e U s n t a i t n r n è o parte anche a Caramagna Piemonte, che va a unirsi a Racconigi, Cavallermaggiore e Polonghera. L inaugurazione dell anno accademico è prevista per venerdì 10 settembre alle ore 21, nel Cinema Teatro di Piazza Boetti. Coordinerà la serata Milly Emanuel, che con Anna Costi, Frosi Emanuel e il vicesindaco Maria Coppola ha preparato il nutrito programma di corsi. Se ne proporranno oltre venti, in base al sondaggio fatto nei mesi scorsi, che ha avuto un buon esito. La serata è aperta a tutti to nel 2008 (la rovinosa caduta con il paracadute che li aveva costretti a rinviare lo spettacolo e a ricorrere all aiuto dei medici), il Mago Sales e Marco Berry sono arrivati allo Smilab Show, svoltosi domenica 5 settembre a Cherasco, a bordo di un simpatico tandem, guidato dal più atletico Marco. Abbiamo voluto proseguire il cammino della Fondazione Mago Sales, con lo spettacolo a favore di iniziative mirate alla costruzione di una casa per minori in Colombia, è il commento soddisfatto di don Silvio Mantelli, che prima dello spettacolo ha celebrato nel rinnovato Santuario della Madonna di Cherasco una Messa di ringraziamento, alla quale hanno partecipato gli artisti e le tante famiglie intervenute alla giornata provenienti da molte regioni italiane. Un gran galà, durato quasi tre ore, condotto con maestria da un bravissimo ed esilarante, Marco Berry, ha visto l esibizione di artisti internazionali, tra i quali, naturalmente, il Mago Sales (al secolo don Silvio Mantelli, prete per vocazione, mago per passione), che con grande poesia ha presentato alcuni giochi dedicati ai bambini). Ospiti d onore moltissimi artisti legati al mondo della solidarietà, tra sui il presentatore Walter Rolfo, il simpaticissimo cabarettista Enzino Cortese, e il giovane cantante Matteo Brancaleoni. Con la manifestazione di domenica scorsa Mago Sales ha voluto ricordare la situazione di precaria sussistenza e mancanza di diritti fondamentali alla vita in cui vivono milioni di bambini nel mondo, e la raccolta benefica dello spettacolo cheraschese (oltre 5000 euro) verranno destinati ai bam- gli interessati. Sono stati invitati gli Amministratori dei comuni vicini. Int e r v e r r a n n o anche i docenti e il sindaco di caramagna Mario Riu, che in conclusione di serata illustrerà i programmi del Comune. Le iscrizioni avranno inizio successivamente, dal 13 settembre, presso gli uffici anagrafe del Comune (orario Ufficio) e si concluderanno il 25 settembre. La quota di iscrizione è di 25 euro e dà diritto a frequentare i corsi in qualunque delle quattro sedi; per alcuni corsi è prevista un integrazione spesa. bini della Colombia di Bogotà, dove il Mago Sales e Marco Berry sono stati recentemente per la realizzazione di un progetto umanitario (costruzione di una scuola), che verrà trasmesso presto da Italia Uno. Inoltre, proprio a Cherasco, ad opera della neoassociazione Smilab, sta nascendo la Casa del sorriso. Nei locali del restaurato vecchio asilo sito in via Cavour, tra qualche settimana inizieranno i corsi della School of Smilab, il primo corso dedicato ad operatori sociali, soci di associazioni di volontariato, insegnanti, docenti, animatori a vari livelli, singoli ed appassionati. Iniziamo un vero percorso formativo dedicato a tutti coloro che vogliono fare un grande dono all umanità, ossia regalare un sorriso, che è una cosa dal valore inestimabile, afferma con grande soddisfazione il Mago Sales. Una cosa che costa poco, anzi, ma che vale moltissimo. errebì Domenica 19 settembre, l atto conclusivo del Concorso Enologico, con la premiazione dei vincitori nella suggestiva cornice di Guarene I Cavalieri del Roero scelgono il vignaiolo Èil decimo compleanno per il concorso di assaggio e degustazione dei vini del Roero bandito dall Ordine dei Cavalieri di San Michele allo scopo di esprimere apprezzamento e sostegno a questo importante settore economico del territorio. Sono quarantatrè le aziende vinicole che la competente giuria ha selezionato per la premiazione che avverrà a Guarene alle ore 9.30 di domenica 19 settembre, nell ambito della Sagra Vendemmiale. La commissione di assaggio è stata presieduta dal professor Marco Rissone, maestro assaggiatore dell Onav, vicepreside della Scuola Enologica di Alba, direttore dell Azienda Speciale Laboratorio Analisi per l esportazione dei vini e docente di chimica enologica, affiancato da un qualificato gruppo di enologi ed esperti degustatori. Per la valutazione sono stati adottati i criteri e gli indicatori della scheda Aei ed i riconoscimenti consisteranno nell assegnazione di una, due o tre ruote d oro e pergamena a seconda del punteggio conseguito. Come ogni anno, l Ordine dei Cavalieri assegnerà anche il prestigioso riconoscimento Il Vignaiolo dell anno al pro- duttore che avrà totalizzato il maggior numero di vini premiati con tre ruote d oro. Di questo titolo, quale marchio di eccellenza, potrà fregiarsi l azienda sulla propria docum e n t a z i o n e d i m m a g i n e cartacea e digitale. Tutti i premiati hanno ricevuto un caldo invito personale a presenziare alla cerimonia di domenica 19 settembre, ore 9.30 a Guarene, per il ritiro dei riconoscimenti. L elenco delle cantine premiate sarà comunicato agli organi di stampa la settimana prossima e comparirà sul prossimo numero de La Roa, organo ufficiale dell Ordine dei Cavalieri di San Michele del Roero. c.s. A Dogliani il consueto congresso di apertura. Molti i temi che sono stai affrontati I Lions inaugurano l annata accogliente Tenuta Einaudi, collocata su una delle colline L che dominano Dogliani, capace di offrire un panorama mozzafiato sulle Langhe, ha ospitato il congresso di apertura del Distretto Leo 108 Ia3 (i giovani del Lions) che comprende 25 Club di una parte del Piemonte e della Liguria di Ponente, lo stesso territorio su cui insiste il Distretto Lions. La riunione è stata seguita dal Leo Club Carrù-Dogliani, che ne ha curato ogni settore, dall accoglienza ai momenti conviviali. I lavori congressuali sono stati coordinati dal presidente del Distretto Leo 108 Ia3, Stefano Civera, assieme al vicepresidente Dario Zunino e al direttivo al completo, oltre che dal presidente del Leo Club Carrù-Dogliani, Federica Tealdi. Hanno presenziato poi anche il governatore del Distretto Lions 108 Ia3, Carlo Calenda, la segretaria distrettuale Grazia Orecchia, il presidente della zona D, 1ª Circoscrizione distrettuale, Raffaele Sasso, il presidente del Lions Club Carrù-Dogliani, Antonio Morra e la Chaiperon Leo, Marta Ferrero. Ho voluto partecipare al vostro Congresso di apertura, ha detto Carlo Calenda, per testimoniare l importanza che desidero venga riservata ai giovani Leo, perché siano sempre più coinvolti nelle attività dei Lions. Mi piace sottolineare che essi rappresentano, sicuramente, A Beacon of Hope, ossia Un faro di Speranza, dal quale scaturirà un raggio di luce che squarcerà le tenebre dell ingiustizia per restituire all uomo la libertà dal bisogno. Con tali convincimenti sul sito del Distretto farò riservare lo spazio per una rubrica allo scopo di dare a tutti la possibilità di un contatto diretto col Governatore. Nel corso del Congresso sono state trattate le diverse tematiche che i giovani Leo svilupperanno nel corso dell anno sociale, fra cui: il sostegno alle energie rinnovabili e alle associazioni di volontariato, l aiuto ai bambini di Haiti, la realizzazione di progetti per i diversamente abili e di pozzi d acqua da costruire in Burkina Faso. E ancora la partecipazione, con i Lions, alla celebrazione dei anni dell Unità d Italia. IL NUOVO BRAIDESE 7 Brevi di cronaca Finto vigile deruba un pensionato Bra. Brutta esperienza, per un anziano braidese che abita in via Europa, nel quartiere Oltreferrovia. Un delinquente, travestito da agente della Polizia municipale, lo ha aspettato, è salito in casa con lui e lo ha derubato di seicento euro: con la scusa di dover controllare il numero di matricola di alcune banconote di grosso taglio, ha distratto in qualche modo l anziano signore ed è riuscito ad impossessarsi del denaro. Avvertiti dalla vittima sono intervenuti sul posto i Carabinieri e la locale Polizia Municipale. Ragazzi di Bra arrestati ad Albenga Albenga. Da Bra avevano raggiunto Albenga per trascorrere una serata in discoteca, ma per Alfons Gostini, 22 anni, albanese, e Fabio Giordano, 20 anni, la serata è davvero finita male. I buttafuori della discoteca Essaouira, quando si sono trovati all ingresso del locale i due ragazzi già alticci, hanno negato loro l ingresso. Verso le quattro del mattino un colpo di pistola ha creato il panico nel parcheggio del locale: a fare fuoco, con una calibro 22 di provenienza serba e non denunciata, era stato il ragazzo albanese che, incitato dagli amici voleva colpire coloro che non aveva lasciato entrare il suo gruppo. Sul posto sono immediatamente intervenuti i Carabinieri, che hanno sorpreso il ragazzo mentre cercava di liberarsi della pistola e l amico che scappava. I due giovani sono stati fermati e portati in caserma e dopo aver ascoltato alcuni testimoni del fatto, è scattato per loro l arresto con l accusa di porto ed uso di arma da fuoco. Le indagini, condotte con i Carabinieri di Cuneo e Bra, hanno stabilito che i due erano incensurati, ma nessuno dei due è stato in grado di giustificare il possesso dell arma. Ladri di rame: ne portano via 30 chili Narzole. I furti di rame sono da tanto tempo una tipologia di reato all ordine del giorno in tutto il Paese, ma questa volta sono stati presi nella rete dei Carabinieri due pregiudicati residenti a Narzole, di 33 e 70 anni. Il 2 settembre scorso, dopo aver tagliato la rete di recinzione di un area ecologica nel comune di Poirino si sono portati via 30 chili di rame e si sono quindi diretti verso Narzole. Notati da una guardia ecologica, sono stati fermati dai Carabinieri ad un posto di blocco e arrestati. Arrestato per molestie alla ex moglie Santa Vittoria d Alba. Abitava a Torino, ma per sfuggire alle molestie dell ex marito ha deciso di raggiungere il figlio, residente a Santa Vittoria d Alba, e di andare a vivere con lui. Ma anche questa soluzione non ha riportato la tranquillità nella vita di una signora di 48 anni: l uomo, pensando che si fosse rifugiata proprio nella casa di uno dei due figli, l ha raggiunta e quando lei è scesa per soddisfare la richiesta di un ennesimo colloquio, l ha ancora una volta malmenata, causandole lesioni con una prognosi di cinque giorni. I carabinieri hanno arrestato l uomo, un trentaseienne originario di Torino, disoccupato e pregiudicato, e lo hanno portato nel carcere di Alba. L ex marito violento dovrà rispondere dell accusa di stalking. Rintracciata, e arrestata, una ragazza nomade Alba. Si era nascosta da alcune settimane da suoi parenti nel campo nomadi di Asti una ragazza sinti ricercata perché colpita da un ordine di carcerazione emesso a suo carico dal Tribunale di Alba per il reato di furto aggravato. Tutto inutile, dal momento che i Carabinieri della Compagnia di Alba l hanno rintracciata e arrestata ieri sera mentre stava rincasando nel campo astigiano. Le manette sono quindi scattate ai polsi della ventenne A.S., pluripregiudicata per reati contro il patrimonio e sottoposta alla Sorveglianza Speciale, che è stata poi condotta nella sezione femminile del carcere di Le Vallette di Torino. La giovane dovrà scontare una condanna definitiva ad otto mesi di reclusione per una serie di furti ai danni di diverse attività commerciali commessi ad Alba nel corso degli anni 2006 e 2007 per i quali era stata più volte denunciata o arrestata dagli stessi Carabinieri che stavolta l hanno rintracciata e assicurata definitivamente alla giustizia. In carcere spacciatrice di stupefacenti Alba. Prosegue incessante l attività antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Alba che, solo dall inizio del 2010 ad oggi, hanno già arrestato 14 persone per detenzione illegale e spaccio di sostanze stupefacenti. Questa volta nella rete dei militari albesi è finita un operaia trentenne, D.M. di Asti con precedenti penali specifici, accusata del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. La donna nei giorni scorsi era stata notata frequentare alcuni tossicodipendenti locali e aveva subito attratto su di sé le attenzioni dei Carabinieri in borghese del Nucleo Operativo che l hanno pedinata per qualche giorno e poi l hanno bloccata mentre giungeva in città alla guida della sua auto proveniente da Asti, evidentemente per rifornire di droga alcuni tossicodipendenti del luogo. Durante la perquisizione del veicolo i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 5 dosi di cocaina ed eroina confezionate in involucri pronti per essere spacciati. La donna è stata associata alla sezione femminile del carcere torinese delle Vallette su disposizione del Pubblico Ministero di turno, mentre le indagini dei Carabinieri di Alba continuano per ricostruire la rete di smercio di droga.

18 PR CV Rassegna stampa Settembre 2010 Comune di Poirino 68 Provincia LA STAMPA DOMENICA 12 SETTEMBRE 2010 La storia FEDERICO GENTA POIRINO L INCOGNITA Il Comune non sa ancora a chi verrà affidata la gestione dell impianto Il Palazzetto di Poirino è finito. Gli ultimi lavori davanti alle vetrate d'ingresso serviranno solo a tirare a lucido il piazzale che, tra una settimana esatta, sarà teatro di una festosa inaugurazione, alla quale parteciperanno il vecchio sindaco, Pierluigi Avataneo, che aveva iniziato i lavori nel '99; ma anche il nuovo, Sergio Tamagnone. Sotto una palestra regolamentare per ospitare competizioni di basket e pallavolo. Spogliatoi, e una vasta tribuna per il pubblico. Sopra oltre 500 metri quadrati da destinare ad attività commerciali. Bar e negozi, ma anche centri fisioterapici. Ma a che prezzo? Fino al 2003, data prevista per la fine dei lavori, le casse comunali e la Cee avevano sostenuto una spesa complessiva di 2 milioni e 600 mila euro. All'epoca però il palazzetto doveva contenere una piscina, e quando si è deciso di riconvertirlo a palestra la palla è passata alla società MiTo. Il risultato delle operazioni? Altri 2 milioni e mezzo impegnati, e una struttura lasciata in uno stato di totale abbandono, più volte razziata dai ladri che non hanno risparmiato nemmeno i sanitari dei bagni. Fino al 2008, quando il Comune ha deciso di recuperare quel casermone spendendo altri 2 milioni e Il palazzetto dello sport di piazza Dalla Chiesa verrà inaugurato tra una settimana Undici anni ad aspettare il nuovo palazzetto Inagibile e senza gestore Una scatola vuota il Polifunzionale di Poirino Angelita Mollo «Ho ancora molti dubbi sulle reali possibilità di successo» 700 mila euro. Tanti sforzi sono almeno riusciti a far cessare le polemiche? A quanto pare no. Perché alla vigilia dell'inaugurazione mancano ancora i collaudi dell'asl e dei vigili del fuoco. «Se tutto va Sergio Tamagnone «Entro un meseavremo icollaudi dei vigili del fuoco» bene, ci vorrà ancora almeno un mese» ammette il sindaco Tamagnone. E resta ancora da risolvere un particolare importante. Chi gestirà il Polifunzionale? «Stiamo preparando la gara d'appalto. Dovremmo avere un nome entro gennaio. L'offerta è ghiotta, perché oltre alle attività sportive ci saranno le entrate relative al piano commerciale». Una stima che al momento non convince i consiglieri di minoranza. «Continuiamo ad avere molti dubbi sulle reali possibilità di successo dice Angelita Mollo, capogruppo di La svolta - A pochi chilometri da qui c'è un'altra struttura, il PalaPininfarina di Santena, che da mesi attende una società in grado di sostenere tutte le spese». CHIERI Le multe per la Ztl regalano 200 mila euro CHIERI A Chieri tutti la ricorderanno come l'estate delle multe. A confermarlo sono i dati diffusi da via Palazzo di Città, relativi all'installazione delle videocamere di controllo della Ztl del centro storico. Malgrado la campagna d'informazione e i mesi di prova prorogati fino a luglio, è stato ugualmente un massacro verbali. Che a botte da 74 euro - il costo di ogni singola infrazione - si traducono in oltre 200 mila euro nelle casse del Municipio. Numeri che in città fanno già discutere. Ma è proprio vero che l'intento del Comune sia stato quello di fare cassa? «Non è affatto così» replica l'assessore alla Sicurezza Antonio Zullo. «Anzi, abbiamo fatto di tutto per evitare di infliggere sanzioni ingiustificate. Gli stessi vigili urbani hanno sospeso le contravvenzioni ai residenti inconsapevoli». Quelli che, pur avendo diritto a oltrepassare le porte controllate, non avevano ancora comunicato i loro numeri di targa. «Sono stati tutti controllati e messi in regola». A questo punto per i 15 mila automobilisti, pizzicati dagli occhi elettronici a girare per il centro storico nelle ore notturne, la strada del ricorso appare quantomeno in salita. [F. GEN.] LEVONE Statue Lenci per restaurare il santuario di Santa Rita LEVONE Le leggendarie ceramiche Lenci serviranno a restaurare la chiesa parrocchiale di Levone e il santuario di Santa Rita (oggi semi diroccato), fatto costruire nel 1942 da Pilade Garella, allora proprietario dello storico marchio torinese. Il nipote Lazzaro Garella ha infatti ritrovato i progetti del nonno realizzati per la costruzione del santuario e ha fatto fabbricare un migliaio di statue di Santa Rita, alte circa 30 centimetri. «Le donerò all'amministrazione e, dalla loro vendita saranno ricavati una parte di quattrini che servono per rimettere a nuovo gli edifici religiosi spiega Lazzaro Lenci -. Il mio obiettivo è anche quello di riqualificare il piazzale che si allarga davanti al santuario immerso nei boschi di Levone». La prima tappa dell'operazione di recupero è prevista per oggi alle 11 con la celebrazione della messa. La giornata di festa proseguirà con il pranzo sul piazzale, con musica dal vivo e la vendita benefica delle ceramiche Lenci. Chi volesse saperne di più può visitare il sito internet all'indirizzo «Il mio sogno è quello di far rivivere un luogo di culto che, durante la guerra, ha raccolto le preghiere e le speranze di tante persone» - termina Garella. [G. GIA.] Antibes NIZZA, NOVITÀ, vicino al Porto Turistico di Nizza, e vicinissimo ai servizi e al Polo Universitario, nuova soluzione in cantiere, residenza dall'architettura moderna e funzionale, ideale sia per utilizzo personale che per un investimento locativo di sicuro interesse, possibilità dal monolocale al trilocale, con ampi terrazzi e pkg a partire da Euro. Consegna 2 Trimestre JUAN LES PINS, a due passi dal centro, vicinissimo alla famosa pineta, al casinò e alle spiagge, in una delle zone più belle e residenziali, vicino al futuro palazzo dei congressi, grazie anche a questa posizione privilegiata, la possibilità di acquistare in residence di nuova costruzione, un ottima soluzione sia per un utilizzo personale e sia per una rendita di sicuro interesse. Intorno ad una vegetazione lussureggiante, il residence si compone soltanto di 26 appartamenti, dai bilocali al 4 vani, tutti con impianto di condizionamento d'aria réversible individuale, pannelli solari e bei terrazzi e balconi. Bilocali a partire da Euro. Consegna MENTONE, GARAVAN, fronte al mare, questa nuova realizzazione si inserisce a meraviglia in questo contesto. Imponendo il suo stile architettonico maestoso ed elegante, grazie anche ai terrazzi ampi e dalle linee morbide. Possibilità di bilocali e trilocali piacevoli e funzionali, e per la maggior parte con splendida vista sul mare, opportunità rara sulla costa Azzurra. Bilocali a partire da Euro. JUAN LES PINS, posizione unica 50 metri mare e comoda sia al centro di Juan Les Pins che a quello di Antibes, completa ristrutturazione di un residence con parco e piscina condominiale, possibilità di appartamenti sia liberi per utilizzo personale, che occupati quindi per rendita locativa, dal monolocale al trilocale, tutti con ampie e soleggiate terrazze a partire da Euro. Nel cuore di una delle zone più belle della Costa Azzurra, nasce una nuova residenza immersa nel verde e con piscina privata a pochi passi dal centro e dal suo famoso porto turistico e dalle sue spiagge di sabbia fine. Questa residenza dall architettura contemporanea, offre un ampia scelta di soluzioni, dal bilocale al 4 vani tutti con ampi terrazzi o giardini privati, a partire da Euro. Consegna INFOLINE VIA MARIA VITTORIA, 27/B - TORINO UNICA TORINO MILANO CANNES NIZZA LONDRA Professionisti dell immobile insieme 18

19 19

20 PR CV Rassegna stampa Settembre 2010 Comune di Poirino 60 Provincia LA STAMPA MARTEDÌ 14 SETTEMBRE 2010 R Reportage NADIA BERGAMINI SETTIMO TORINESE Requiem per la fabbrica di gomme. Un concerto inserito nel cartellone di MiTo, ieri sera, per dare l addio allo stabilimento Pirelli di Settimo, per oltre 50 anni punto di riferimento per migliaia di operai. Lo stabilimento, come l araba fenice, sta già risorgendo dalle sue ceneri: da una parte, in via Torino, si demolisce, dall altra, in via Brescia, si ricostruisce lo stabilimento più tecnologicamente avanzato al mondo. Alle 18 davanti all ingresso c è già un drappello di persone. Sono quasi tutti ex lavoratori. Egidio Pellegrin dietro a quei cancelli ci ha lavorato per 40 anni e dopo il pensionamento, ha anche fatto da consulente. È commosso e non nasconde la malinconia: «Mi prende il groppo in gola quando passo di qui e vedo le macerie, ma sono contento perché so che un nuovo e moderno stabilimento sta nascendo qualche chilometro più in là». Domenico Rizzo alla Pirelli ci ha passato 31 anni. Si LA BENEDIZIONE DI CORGIAT «Il futuro è in via Brescia La cosa più importante è che l azienda resta a Settimo» commuove pensando che tra poco lì in via Torino quelle strutture non ci saranno più: «Un concerto come quello di stasera commenta è un bel modo per dare l addio alla nostra fabbrica». Severino Scorzon ha ancora il suo tesserino in tasca. È un cimelio per lui che tra quelle mura, prima con una ditta esterna poi come dipendente ci ha trascorso quasi 36 anni. «Sono qui per dare l addio al nostro stabilimento dice -. Si lavorava duro, ma sono stati anni indimenticabili tra assemblee, incontri e scioperi. C era fermento». Ricorda la sua prima notte alla Pirelli anche Quintilio Di Antonio, impiegato alla Pirelli per 40 anni: «Ero appena stato assunto, mi ritrovai solo, gli altri scioperavano, ma io non potevo farlo. Lavoravamo 7 giorni su 7 e sui tre turni, era dura, ma sono stati begli anni. Qui giravano quasi 5 mila persone, mi viene il magone pensando che non ci sarà più nulla». Unica voce fuori dal coro tra tanta commozione è quella di Germana Primus: «Sono qui Saluto sulle note di Mozart Gli orchestrali hanno suonato per l ultima volta nella fabbrica di via Torino, che è ormai in via di demolizione per lasciar posto al nuovo impianto di via Brescia, sempre a Settimo Auditorium di gomma per il requiem della vecchia Pirelli MiTo regala il concerto d addio allo stabilimento Germana Primus «Sono qui solo perla musica Mio marito èmorto di tumore per le condizioni di lavoro» solo per la musica, la Pirelli non la rimpiango proprio. Mio marito è morto di tumore a causa delle condizioni di lavoro e altri stanno soffrendo per lo stesso male. La causa? Le pessime condizioni di lavoro in cui eravamo costretti ad operare». Quintilio Di Antonio «Ero appena stato assunto, scioperavano, maionon potevofarlo Lavoravamo7 giornisu 7» Annusa l aria alla ricerca di odori familiari Aldo Corgiat, sindaco di Settimo, e a sua volta ex dipendente Pirelli. «Per me è un ritorno al passato racconta - Vedere questi bancali, le gomme, sentire questi odori, mi riporta all età di 20 anni quando Severino Scorzon «Sono qui per dare l addio al nostro stabilimento Non dimenticherò queglianni» Santena Ultimi giorni per salvare Ages IL'incubo del fallimento Ages è sempre più vicino. Se non arriva una proposta di acquisizione, per l azienda sarà la fine. I sindacati han chiesto alla Regione la convocazione di un tavolo urgente, per evitare la chiusura. Ma a tenere banco in città è il botta e risposta tra il sindaco Benedetto Nicotra ed Enrico De Paolo, rappresentante della Filctem Cgil. «Non voglio scendere nei particolari, ma sto facendo il possibile - conferma Nicotra - Insieme al vicesindaco di Torino, Tom Dealessandri, siamo riusciti a posticipare il termine della cassa straordinaria. L'amministrazione si è più volte detta disponibile a variare la destinazione d'uso dei terreni Ages in modo da renderli più appetibili agli imprenditori interessati all'acquisizione». Parole che fanno infuriare i sindacati. «Sono dichiarazioni irresponsabili. Nicotra dice di aver contribuito al prolungamento della cassa: dovremo pensare che il giudice ha deciso in base ad una pressione politica? La realtà è che è stata data fiducia a questa azienda». [F.GEN.] cominciai a lavorare qui come operaio». Corgiat ricorda le lotte sindacali, le assemblee, il lavoro sui tre turni di cui tanto si parla in queste settimane. «Un ritorno al passato prosegue ma anche al futuro. Il futuro è via Brescia, nuovi edifici, nuove tecnologie e soprattutto, la cosa più importante è che in un periodo come questo Pirelli sia rimasta sul nostro territorio». Sono le 19 il pubblico diventa sempre più numeroso, gli orchestrali, i fiati di Torino, prendono posto sul palco, allestito tra immancabili bancali di gomme. «La musica entra in fabbrica per segnare un passaggio esordisce Antonio Calabrò, presidente della Fondazione Pirelli -, l attraversamento della linea d ombra. Questo concerto non è la fine di tutto, è l inizio di un nuovo corso. L anno prossimo speriamo di ripeterlo nel nuovo stabilimento». In breve Villastellone Trasporto ospedale IBrutte notizie per chi usufruisce del servizio di trasporto dei volontari, dedicato a chi non dispone di altri mezzi per raggiungere l ospedale. Il passaggio dei volontari del Comune costerà di più: fino a 20 euro se il viaggio supererà i 100 chilometri. Pino Torinese Arriva il supermarket IIl centro commerciale alle porte del paese, sulla statale che porta a Chieri, si farà. Sono infatti ripresi i lavori per trasformare l ex officina Favretto in supermercato Pam da 2300 metri quadri. A questo saranno affiancati negozi e un parcheggio. Poirino Fondi alle rane IPoirino, Santena e Villastellone hanno finanziato il progetto dell'associazione Natura di Cascina Bellezza. Si tratta di un documentario, in titolato «Le terre del Pelobate», sulle attività dei volontari nell'oasi del ranocchio, a rischio estinzione. Fréjus Superlavoro al tunnel IIeri, un guasto all'impianto elettrico del Traforo del Monte Bianco ha costretto i gestori del tunnel valdostano a dirottare il traffico dei mezzi pesanti verso gli altri valichi alpini. L'inconveniente ha comportato per alcune ore un aumento di traffico di Tir anche al Fréjus, dove comunque non si sono registrate code. Oulx Progetto per scuole IL inizio dell anno scolastico riserva una novità agli studenti dell Alta Val Susa, che quest'anno saranno protagonisti della Fiera Franca. Il progetto avviato in con i Comuni di Oulx e Sauze culminerà, il 2 ottobre, in una giornata alla scoperta della transumanza. Venaria Controlli stradali INel corso dell'ultimo weekend i militari della Compagnia di Venaria hanno denunciato quattro automobilisti che guidavano ubriachi, due che non avevamo mai conseguito la patente e sette per porto abusivo di oggetti atti ad offendere. DIARIO Susa Don Trappo il «don» alpino I«E volato in vetta», come dicono gli alpini, ieri, a 93 anni, accarezzando il suo libro rosso, sul quale erano riportati i nomi dei suoi mille dispersi in Russia. Don Rinaldo Trappo, il cappellano del Battaglione Ceva, aveva guidato la ritirata con un paio di mutandoni bianchi in testa. «Era l unico modo per farsi riconoscere - amava raccontare -. I miei alpini erano 1100, ne ho riportati a casa 46, io facevo 47». Ultimamente viveva nel seminario di Susa, mèta di nipoti, parenti di italiani che volevano sapere se in quel libro rosso ci fosse il nome di un loro caro, mai più tornato. Domani alle 15, in cattedrale a Susa i funerali. Don Trappo, mani ossute e fisico felino, dopo la disfatta aveva preso il comando del «Ceva». Diceva: «Non si capiva più niente, ci sono stati tanti inganni, se volevo salvare gli alpini». I mutandoni bianchi servivano per farsi riconoscere e riparare il respiro, «perché - diceva- a 50 gradi sotto zero ghiaccia anche il respiro». [SE. C.] Cavour Stop ai diari-fumetti Arriva quello d istituto IStop a Spiderman, Hello Kitty, Barbie, ai Gormiti e anche alla Smemo. A Cavour l anno scolastico è iniziato con lo stesso diario per tutti. Quello scelto e realizzato dall istituto comprensivo. Recependo una direttiva regionale e seguendo l esempio di altre realtà, quest anno agli alunni di elementari e medie di Cavour è stata consegnata, nel primo giorno di scuola, un agenda realizzata appositamente per le scuole cavouresi. Circa 350 copie, tante quanti i ragazzi che frequentano le scuole nel Comune della Rocca, che accompagneranno giorno dopo giorno l'anno scolastico degli studenti. L idea era nata un anno fa, poi a giugno il consiglio d istituto l ha approvata. «È un diario semplice, senza fronzoli - spiega il preside Pierfranco Manavella - con tanto spazio per le comunicazioni e con già incluse alcune circolari della scuola e il libretto per le giustificazioni e le assenze». Ovviamente è stato personalizzato per il paese. Oltre ai numeri di servizio e ad alcune indicazioni utili, in copertina riproduce un disegno stilizzato della Rocca di Cavour, realizzato per l'occasione dall'artista locale Bruno Fusero, ex professore di educazione artistica. [D. ROS.] 20 Orbassano Clemente «Davo fastidio» ISilurato. Fatto fuori «perché - dice - ho iniziato a svolgere quel ruolo critico - ma costruttivo - che è nelle corde di chi è vicino a Generazione Italia». Traduzione: un neo finiano messo nell angolo «per divergenze caratteriali». Giovanni Clemente, 36 anni, ex assessore all'ambiente della giunta di centrodestra guidata dal sindaco Eugenio Gambetta, non ci sta. Dopo essere stato rimosso dal primo cittadino due settimane fa, spiega nel dettaglio le sue ragioni: «Il mio ruolo? Scomodo anche politicamente». E perché mai? «Avevo iniziato a mettere le mani su cose che non mi piacevano. Qualche esempio? Stavo per concretizzare alcune proposte innovative per il funzionamento corretto del Covar 14 (consorzio rifiuti cintura sud ovest) e a quel punto il Covar si sarebbe smembrato» E poi: «Non mi sembrava cosi corretto - anche se era legale - che alcuni costruttori iniziassero a lavorare anche due mesi prima che si approvasse in Consiglio comunale il progetto specifico». [M PEG.]

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli