RSU ELEZIONI DEL MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO"

Transcript

1 RSU ELEZIONI DEL MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

2 RSU eezioni de marzo Caendario e tempistica dee procedure eettorai e termine per e adesioni 13 gennaio 2015 annuncio dee eezioni da parte dee associazioni sindacai e contestuae inizio dea procedura eettorae - messa a disposizione, da parte dee Amministrazioni, de'eenco generae afabetico degi eettori e consegna dea reativa copia a 14 gennaio 2015 tutte e organizzazioni sindacai che ne fanno richiesta; - contestuae inizio da parte dee organizzazioni sindacai dea raccota dee firme per a presentazione dee iste 23 gennaio 2015 primo termine per 'insediamento dea Commissione eettorae 28 gennaio 2015 termine concusivo per a costituzione formae dea Commissione eettorae 6 febbraio 2015 termine per a presentazione dee iste eettorai 19 febbraio 2015 affissione dee iste eettorai da parte dea Commissione marzo 2015 votazioni 6 marzo 2015 scrutinio 6 marzo - 12 marzo 2015 affissione risutati eettorai da parte dea Commissione marzo 2015 invio, da parte dee Amministrazioni, de verbae eettorae finae a ARAN per i tramite de apposita piattaforma presente su sito de Agenzia

3 Presentazione 5 - Ai candidati ROMA VIA MARINO LAZIALE, 44 IL SEGRETARIO GENERALE - Ai componenti dee Commissioni e dei Seggi eettorai - Ai rappresentanti di ista Desidero ringraziarvi per quanto state facendo a sostegno dee iste UIL Scuoa nee eezioni dee RSU che si svogeranno da 3 a 5 marzo Si tratta di un impegno corae che si basa sua comune convinzione de vaore dea scuoa, quea pubbica frequentata da 93% degi studenti, per i pieno riconoscimento de avoro, per moderne ed efficaci reazioni sindacai. La sceta dea UIL Scuoa, sindacato ibero, è quea di sostenere e RSU nea oro azione di servizio e di tutea dei avoratori. Tae azione è ora più che mai importante per e preoccupazioni e i disorientamento che sta caratterizzando i mondo dea scuoa. In questi anni gi iscritti a nostro sindacato sono moto aumentati, e ciò impone di impegnarci ancora di più. Ora, nee eezioni per e RSU, occorre incrementare i numero degi eetti nee iste UIL Scuoa. I candidati dee nostre iste rappresentano essi stessi o stie, equiibrio, a determinazione, a competenza, identità dea UIL Scuoa. Dobbiamo impegnarci per i oro successo. Contiamo nea coaborazione di tutti voi e vi invitiamo a contattare e strutture UIL Scuoa per ogni dubbio in tutte e fasi, daa presentazione dee iste fino a momento dee eezioni. Rimango anch io a vostra disposizione. Cordiamente MASSIMO DI MENNA Te Fax e-mai: Internet:

4 6 Brevi note sua contrattazione d istituto Gi adempimenti preiminari dea contrattazione di istituto compito dea RSU, nea sua funzione di rappresentanza, è di occuparsi dee materie che i CCNL affida ae sue competenze negi articoi comma , evitando di sovrapporsi ae prerogative ed ae responsabiità: 1. de coegio dei docenti, che decide su tutte e questioni attinenti a didattica e deibera i POF, e funzioni strumentai, i Piano dee attività dei docenti ed i Piano per I'aggiornamento; 2. de consigio di istituto, che può intervenire sugi aspetti organizzativi e amministrativi de servizio scoastico; 3. de dirigente, che rappresenta I'amministrazione e -in base ai criteri definiti ne contratto- assegna gi incarichi, ne verifica o svogimento e iquida i reativi compensi subito dopo a concusione e -comunque- entro e non otre i 31 agosto; 4. dee Organizzazioni sindacai territoriai, che assistono i avoratori nea tutea dei oro interessi. Prima de'inizio dea trattativa - in sede di informazione preventiva - è opportuno che a RSU chieda a dirigente i prospetto di tutte e risorse spettanti aa scuoa per a retribuzione accessoria de personae, ai sensi de'art. 6, c.2 ettera "b" de CCNL. a deibera de Coegio dei docenti sue iniziative di tipo didattico da svogere ne corso de'anno scoastico i piano annuae dee attività de personae ATA Le risorse ed i oro utiizzo Sin da'inizio de'anno scoastico, ogni scuoa conosce, attraverso una comunicazione ufficiae inviata aa casea di emai istituzionae, e disponibiità finanziarie per a quaificazione e 'ampiamento de'offerta formativa, suddivise secondo i 4 obiettivi a cui sono destinate: per i fondo di istituto, da utiizzare per e attività definite ne'art. 88 de CCNL;

5 Brevi note sua contrattazione d istituto 7 per e funzioni strumentai, da utiizzare per e attività definite ne'art. 33 de CCNL; per e attività de personae ATA, da utiizzare per e finaità definite ne'art. 47 de CCNL; per e attività compementari di educazione fisica, da utiizzare per e attività definite ne'art. 87 de CCNL. Tutte e risorse destinate aa retribuzione accessoria de personae vanno attribuite con i criteri definiti ne contratto di istituto. Ne forniamo I'eenco: 1. Risorse assegnate in base ai punti di erogazione de servizio ed aa consistenza organica de personae (CCNL 23-1,-09, art.4) 2. Risorse per e funzioni strumentai (CCNL 29-1I-O7, art.33) 3. Risorse per e attività compementari di educazione fisica (art. 87) 4. Risorse per incarichi e compiti de personae ATA (art. 47) 5. Risorse per progetti contro a dispersione (art. 9) 6. Risorse per I'ampiamento de'offerta formativa 7. Risorse da'u E, progetti nazionai, Enti pubbici o privati 8. Risorse non utiizzate I'anno precedente TOTALE Acquisita a comunicazione de MIUR sua disponibiità finanziaria, e risorse di origine contrattuae devono essere impegnate sin da'inizio de'anno scoastico sia per a eaborazione e I'approvazione de POF, sia per a trattativa e a sottoscrizione de contratto di istituto. Vista a normativa su cedoino unico, che ha sempificato i pagamenti de saario accessorio, è opportuno che a RSU chieda che ne contratto venga inserita una norma che obbiga a scuoa a segnaare a Tesoro i nominativi de personae ed i reativi compensi mano a mano che e attività aggiuntive vengono svote. Resta comunque confermato I'art. 6, c. 4 de CCNL che fissa a 31 agosto di ogni anno i termine utimo per I'erogazione dei compensi per e attività svote.

6 8 Brevi note sua contrattazione d istituto contratto di istituto I tempi dea contrattazione sono definiti ne'art. 6 de CCNL, che stabiisce: e risorse dea contrattazione sono finaizzate escusivamente aa reaizzazione di attività e di servizi tendenti aa quaificazione e a'ampiamento de'offerta formativa che ciascuna scuoa -in base a principio de'autonomia - decide ogni anno di attuare, tenendo conto dee esigenze degi aunni, dee famigie e dea domanda proveniente da territorio. La destinazione dee risorse è definita in due documenti fondamentai che a RSU deve conoscere fin da'inizio dea trattativa: a deibera de Coegio dei docenti che stabiisce e iniziative di tipo didattico da svogere ne corso de'anno scoastico in favore degi aunni o dei cittadini de territorio e da retribuire con i fondo di istituto (si tratta -in buona sostanza- dea parte didattica de POF); i piano annuae dee attività de personae ATA che i DSGA -sentito i personae- propone su tutta a materia inerente I'organizzazione de avoro e I'articoazione de'orario e che i dirigente adotta dopo aver verificato a congruenza rispetto a POF (art. 53 de CCNL); ipiano definisce gi incarichi ed i servizi da retribuire con i fondo di istituto e con e risorse de'art. 47 de CCNL. Con i contratto di istituto, a RSU ed i dirigente scoastico trovano I'accordo per: a definizione dei criteri e dee modaità di assegnazione a personae docente e ATA dee attività e degi incarichi stabiiti nei due documenti sopra indicati; a determinazione dei compensi forfettari nei casi previsti da CCNL (funzioni strumentai, compenso a 2 coaboratori de dirigente, ecc.). Utiizzazione dee risorse. Le risorse per e attività aggiuntive costituiscono a retribuzione accessoria de personae e pertanto non possono essere accantonate, ma devono -a contrario- essere tutte impegnate per I'attuazione dee attività deiberate. E' consigiabie tuttavia tenere da parte una piccoa percentuae per non trovarsi in difficotà:

7 Brevi note sua contrattazione d istituto 9 ne caso in cui si verifichi quache errore ne cacoo dee spese; per esigenze non previste che possono verificarsi ne corso de'anno. Resta comunque vaida a norma ribadita nea Sequenza contrattuae sottoscritta i 28 maggio 2008 per cui "Le risorse de fondo non utiizzate aa fine de'esercizio finanziario sono riutiizzate ne'esercizio successivo". LA RSU (Composizione, eezione, durata de'incarico, dimissioni, incompatibiità) Le norme che regoano i doveri, i diritti e e competenze dee RSU sono contenute ne' "Accordo coettivo quadro per a costituzione dee RSU per i personae dei comparti dee pubbiche amministrazioni", sottoscritto dai'aran e dae Organizzazioni sindacai in data La RSU è un organo unitario di rappresentanza coegiae che, in mancanza di unanimità, decide a maggioranza. La composizione dea RSU è determinata in base a numero dei dipendenti di ogni singoa Scuoa: fino a 200 dipendenti: 3 RSU; da 201 a 3000 dipendenti: 3 RSU, più atre 3 per ogni 300 dipendenti (o frazione) otre i 200 iniziai. Eezione: gi eetti vengono procamati daa Commissione eettorae e da que momento entrano in carica, senza acuna uteriore formaità. Durata de'incarico: 3 anni, a termine dei quai a Rsu decade. Non essendo prevista a proroga, e nuove eezioni vengono indette 3 mesi prima dea scadenza de mandato. ncompatibiità. E' prevista con cariche in organismi istituzionai e con cariche esecutive in partiti o movimenti poitici. L'appartenenza agi Organi Coegiai dea scuoa non costituisce motivo di incompatibiità. Le Dimissioni sono una questione interna aa Rsu, sua quae i dirigente non ha competenza; vanno presentate per iscritto aa Rsu ; - i componente dimissionario viene sostituito con i primo dei non eetti nea stessa ista; - I'accettazione dee dimissioni ed i nominativo de subentrante vengono comunicate daa Rsu a dirigente ed a personae dea scuoa; - se a ista è esaurita, i posto resta vacante.

8 10 Brevi note sua contrattazione d istituto I permessi retribuiti Come si cacoano i permessi per e RSU Per ogni anno scoastico i monte ore dei permessi è costituito da 25 minuti e 30 secondi per ogni dipendente a tempo indeterminato (art. 6 de Contratto Quadro ARAN-OOSS de 9 ottobre 2009) dea cuoa. Come si utiizzano monte ore è attribuito aa Rsu ne suo insieme e viene utiizzato daa stessa Rsu (attraverso un regoamento interno) in base ae attività che prevede di svogere ne corso de'anno scoastico, con e seguenti possibii finaizzazioni: per e attività connesse a ruoo dee Rsu, comprese e reazioni sindacai con i dirigente che si svogono -di norma- a di fuori de'orario di avoro, oppure -se è ritenuto opportuno- utiizzando e ore di permesso; per partecipare ad iniziative dee organizzazioni sindacai; per questo particoare tipo di impegno è possibie attribuire un certo numero di ore ad ogni singoo componente a Rsu, che e utiizza autonomamente per i rapporti con i sindacato. Cumuo dee ore di permesso docente, per motivi egati aa continuità didattica, può cumuare e ore di permesso fino ad un massimo di 12 giorni a anno e per non piiù di 5 giorni ogni due mesi. I personae ATA, invece, può cumuare fino a 20 giorni continuativi di permessi a anno, per non più di 3 vote neo stesso anno scoastico. Per i DSGA sono 12 giorni continuativi per non più di 3 vote a anno scoastico. Per ottenere i permessi: - a comunicazione-richiesta di permesso va presentata per iscritto a dirigente che ne prende atto, registra e ore utiizzate e verifica i rispetto dei vincoi previsti per i cumuo; è opportuno che a comunicazione pervenga a dirigente in tempo utie per faciitare a predisposizione dee sostituzioni o degi adattamenti di orario, a fine di imitare i più possibie disagi agi studenti ed ae famigie; - I'eventuae impedimento de'uso de permesso deve essere imme-

9 Brevi note sua contrattazione d istituto 11 diatamente comunicato e adeguatamente motivato aa RSU da parte de dirigente che -in caso contrario- è passibie di denuncia per comportamento antisindacae. Decadenza dee RSU ed eezioni suppetive Otre che per fine mandato e per dimissioni, i singoi componenti a RSU decadono in caso di cessazione da servizio o di trasferimento ad atra scuoa; anche in questo caso i componenti decaduti vanno sostituiti con i primo dei non eetti nea stessa ista. Se -ne corso de triennio successivo a'eezione- decade o si dimette più de 50 % degi eetti e non è possibie sostituiri con atri componenti a stessa ista, decade tutta a Rsu e si procede a nuove eezioni. n questo caso i sindacati rappresentativi a iveo territoriae concordano - entro 5 giorni- con i dirigente a data dee eezioni suppetive, che si devono tenere entro 50 giorni daa decadenza dea RSU. Durante tae periodo e reazioni sindacai -compresa a contrattazionesi svogono con i rappresentanti dee Organizzazioni sindacai firmatarie de CCNL e con i componenti a Rsu rimasti in carica. FAQ- domande e riposte 1) Come si utiizza i Fondo di istituto? Escusivamente per i fini stabiiti ne CCNL. E' destinato a retribuire e prestazioni di tutto i personae dea scuoa impegnato a sostenere i processo di autonomia scoastica. Non può essere destinato a pagamento di personae estraneo a comparto. 2) Cosa si paga con i Fondo di istituto? Le risorse de fondo di istituto sono destinate escusivamente a saario accessorio de personae docente ed ATA. Le attività e gi incarichi da retribuire sono previste ne'art. 88 de CCNL: a) i particoare impegno professionae dei docenti "in aua" riguardante e innovazioni, a ricerca didattica e a fessibiità organizzativa e didattica ;

10 12 Brevi note sua contrattazione d istituto b) e attività aggiuntive di insegnamento (fino ad un massimo di 6 ore settimanai individuai) vote a'arricchimento ed aa personaizzazione de'offerta formativa ( 35 orari); c) e ore aggiuntive prestate dai docenti dea secondaria superiore per I'attuazione dei corsi di recupero per gi aunni con debito formativo ( 50 orari); d) e attività aggiuntive funzionai a'insegnamento, che comprendono: i compiti reativi aa progettazione ed aa produzione di materiai utii aa didattica; e ore eccedenti e 40 annue per riunioni de coegio dei docenti previste ne'art. 29, c. 3, ettera "a" de CCNL (euro 1-7,50 orari); e) e prestazioni aggiuntive de personae ATA svote otre I'orario d'obbigo e/o per 'intensificazione di prestazioni avorative (tabea g); f) I'impegno di due docenti coaboratori de dirigente scoastico di cui a'art. 34 de CCNL (compenso forfettario); g) e indennità di turno notturno, festivo e notturno-festivo (tabea Z); h) 'indennità di biinguismo e triinguismo (tabea 8); i) i compenso spettante a personae che sostituisce i DSGA o ne svoge e funzioni; j) a quota variabie de'indennità di direzione spettante a DSGA; k) ogni atra attività deiberata da consigio di istituto ne'ambito de POF; ) particoari impegni dei docenti connessi aa vautazione degi aunni. Con e risorse de fondo vanno inotre retribuite e ore aggiuntive de docente tutor che assiste gi studenti universitari che svogono i tirocinio nea scuoa (art. 43, c. 4). 3) Gi organi dea scuoa e e rispettive competenze coegio docenti decide sue questioni attinenti aa didattica e deibera i POF, e funzioni strumentai, i piano dee attività dei docenti ed i piano per 'aggiornamento; consigio di istituto interviene sugi aspetti organizzativi e amministrativi de servizio scoastico; Dirigente rappresenta 'Amministrazione ed è i egae rappresentante de'stituzione scoastica. Assegna gi incarichi, ne verifica o svogimento e iquida i reativi compensi in base ai criteri definiti ne contratto; La RSU è titoare dea contrattazione ed esercita i suo mandato ne rispetto dee competenze de Dirigente e degi organi coegiai.

11 Brevi note sua contrattazione d istituto 13 Le organizzazioni sindacai che assistono i avoratori nea tutea dei oro interessi; 4) Chi sono i soggetti dea contrattazione? Dirigente scoastico che deve condurre direttamente a trattativa e non può deegare suoi coaboratori; a RSU eetta da personae dea scuoa (organo unitario); i rappresentanti territoriai dee organizzazioni sindacai firmatarie de CCNL (CGIL, CISL, UIL SCUOLA, SNALS, GILDA) che partecipano aa trattativa con gi stessi poteri dee RSU. 5) Quai sono i tempi dea contrattazione? La contrattazione si svoge nei tempi stabiiti ne'art.6 de CCNL. L'inizio dea trattativa è stabiito non otre i 15 settembre. La concusione dovrà avvenire entro i 30 novembre. Se i tempi non vengono rispettati si vauta 'opportunità di avviare e procedure di raffreddamento de confitto. n questo caso e questioni controverse verranno sottoposte aa Commissione Biaterae che opera a iveo territoriae esercitando funzioni di supporto e monitoraggio dee reazioni sindacai. 6) Come si iquidano i compensi? Le scuoe non iquidano più direttamente i compensi accessori ma seguono e norme su cedoino unico (Nota Miur 3980 de 16/O5/2011). A mano a mano che e attività e gi incarichi aggiuntivi vengono concusi, a scuoa comunica aa DPT i nominativi dei dipendenti interessati, e attività svote e 'entità de compenso dovuto. compenso verrà iquidato da Tesoro nea busta paga de mese successivo otre ao stipendio fisso. L'art. 6 comma 4 de CCNL fissa a 31 agosto di ogni anno i termine utimo per a iquidazione dei compensi. 7) Quai sono e materie di contrattazione? Sono quee eencate ne'art. 5 de CCNL. La Legge Brunetta (D. Lgs 150/09) modifica soo ed escusivamente a parte reativa ai criteri riguardanti e assegnazioni de personae docente ed

12 14 Brevi note sua contrattazione d istituto ATA ae sezioni staccate ed ai pessi. dirigente scoastico, in reazione ai criteri generai stabiiti da Consigio di circoo o di istituto ed conformemente a piano annuae dee attività deiberato da Coegio dei docenti assegna i personae ai pessi, ae sedi ed ae succursai, in base ai criteri espressamente previsti nea nota MIUR n de Ad ogni modo e previste operazioni sono comunque oggetto di informativa sindacae. 8) Esistono compensi uteriori da definire ne contratto di istituto? Otre ae materie oggetto di contrattazione definite ne'articoo 6 de CCNL, o stesso contratto prevede atri 5 interventi dea contrattazione di istituto: funzioni strumentai, compiti de personae ATA, progetti finanziati con e risorse dee aree a rischio, attività compementari di educazione fisica, i rimborso spese per 'autoaggiornamento. 9) Come si conduce a trattativa? Gi incontri di norma si svogono a di fuori de'orario di avoro oppure utiizzando e ore di permesso per e RSU; e riunioni sono vaide a condizione che siano stati convocati tutti gi aventi diritto (RSU e rappresentanti dee OO.SS. firmatarie de contratto); bisogna contrattare escusivamente e materie stabiite ne CCNL; contrattare a fine di sottoscrivere 'accordo evitando i più possibie e contrapposizioni, tenendo presente che a contrattazione rappresenta un diritto dei avoratori. 10) Quando 'accordo è vaido? L'art. 43, comma 3 de Decreto Legisativo L65/2001 (che stabiisce a vaidità de contratto se aderiscono i sindacati che rappresentano ameno i 51% de'area contrattuae) vae soo per i contratti nazionai e non si appica per a contrattazione di istituto. Occorre soo cercare di definire un testo condiviso daa maggior parte dei contraenti. 11) Da quando decorre i contratto? Entro 5 giorni daa firma, i Dirigente invia i testo a Coegio dei revisori

13 Brevi note sua contrattazione d istituto 15 i quai hanno 30 giorni di tempo per effettuare soo i controo sua compatibiità dei costi. Trascorsi 30 giorni senza osservazioni, i contratto diventa definitivo ed entra immediatamente in vigore. 12) Quanto dura i contratto? contratto ha a durata di un anno e aa scadenza può anche essere prorogato con i consenso dee parti. Fino a quando non entra in vigore i nuovo contratto, si appicano e norme de contratto precedente. 13) Qua è i ruoo dei Revisori dei conti? Coegio dei revisori controa escusivamente a compatibiità dei costi e a regoarità amministrativa e contabie degi atti, ma non ha competenze sue scete contrattuai, che spettano soo ae parti contraenti. 14) Esistono dei imiti per attribuire i compensi? CCNL (art. 39 e 58 c. 8) stabiisce i seguenti imiti: - i compenso per a coaborazione con i DS non può essere cumuato con queo per a funzione strumentae; - i personae docente può svogere non più di 5 ore settimanai di attività aggiuntive di insegnamento; - i personae docente ed ATA con contratto di avoro part time è escuso dae attività aggiuntive di insegnamento aventi carattere continuativo. 15) Per 'anno scoastico in corso e scuoe hanno ricevuto e risorse? Ne mese di agosto 2014 è stato definito i testo de'intesa (sottoscritta da Ui, Cis e Snas) che ha consentito di comunicare, già da settembre, ae scuoe 'ammontare dee risorse finanziarie su cui contare per a contrattazione reativa a'anno scoastico O15: 642 miioni di euro è i totae de fondo nazionae da ripartire miioni in più rispetto ao scorso anno (521 miioni di euro).

14 16 Brevi note sua contrattazione d istituto 16) E e economie contrattuai degi anni precedenti? n data 2 ottobre 2014 è stata sottoscritta da UIL Scuoa Cis Scuoa FLC Cgi e Snas I'intesa per a ripartizione di derivanti da economie MOF e attività compementari educazione fisica per gi anni scoastici 2013/2014 e precedenti. L'accordo prevede a destinazione di: 904,81 ordo stato ad ogni istituzione scoastica ad incremento de MOF da utiizzare prioritariamente - ne'ambito dea contrattazione di scuoa - per retribuire incarichi a personae ATA titoare di posizioni economiche che, in appicazione de'articoo 9 comma 21 de DL78/2010, non percepisca reativo beneficio economico ad incremento dee risorse dee istituzioni scoastiche i cui FIS sia gravato dae indennità di biinguismo/triinguismo nonché da compenso spettante per indennità di direzione a personae che sostituisce i DSGA. I fabbisogni dee scuoe saranno oggetto di apposita rievazione. 17) A quanto ammonta i fondo dea mia scuoa? cacoo deve prendere in considerazione i seguenti parametri: scuoe scuoe con compessità organizzative docenti in organico di diritto personae ATA in organico di diritto escusi i DSGA e posti accantonati cassi di istruzione secondaria in organico di diritto FONDO ISTITUTO Ad ogni singoa scuoa spetta: 2.495,29 per ciascun punto di erogazione de servizio 354,80 per ciascun addetto in organico di diritto de personae docente, educativo e ATA. 413,55, come quota aggiuntiva, agi istituti secondari di grado per ciascun docente in organico diritto destinata aa retribuzione dei docenti che svogono attività aggiuntive di recupero in favore degi aunni con debiti formativi.

15 Brevi note sua contrattazione d istituto 17 FUNZIONI STRUMENTALI (art. 33) Ad ogni singoa scuoa spetta: - una quota fissa di 1.330,60 - una quota aggiuntiva per ogni compessità organizzativa di euro 643,07 - una uteriore quota per a dimensione dea scuoa pari a euro 40,47 x n. docenti in organico di diritto incusi i docenti di sostegno Le compessità organizzative comprendono: istituti comprensivi istituti di istruzione secondaria di grado sezioni carcerarie sezioni ospedaiere CTP corsi serai convitti ed educandati Pertanto un istituto di istruzione secondaria di grado, con una sezione ospedaiera, una sezione carceraria ed un corso serae per aduti, presenta 4 compessità ed ha diritto ad una quota aggiuntiva di 2.572,28 (643,07 x 4). INCARICHI SPECIFICI DEL PERSONALE ATA (art. 62 CCNL 2006/09) Ad ogni singoa scuoa spettano 145,09 x i numero dei posti in organico di diritto di detto personae (escusi i DSGA ed i posti accantonati per appati di puizia e Co.Co.Co) ATTIVITA'COMPLEMENTARI D EDUCAZIONE FISICA (art. 87) Ad ogni singoa scuoa di istruzione secondaria spettano: 75,57 x i numero di cassi di istruzione secondaria in organico di diritto. Per ottenere i finanziamento a scuoa dovrà presentare i progetti su'apposito portae con 'indicazione dea risorsa prevista per ciascun progetto, fermo restando i imite dea risorsa programmata. I compensi spettanti per e attività compementari di educazione fisica vengono erogati a consuntivo, a termine de progetto. Le eventuai economie saranno oggetto di specifica e successiva intesa a iveo nazionae.

16 18 Brevi note sua contrattazione d istituto ORE ECCEDENTI PER LA SOSTITUZIONE DEI COLLEGHI ASSENTI Ad ogni singoa scuoa de'infanzia e primaria spettano 28,81 x i numero dei docenti in organico di diritto Ad ogni singoa scuoa di istruzione secondaria spettano 60,37 x i numero dei docenti in organico di diritto 18) Come vengono pagate oggi e suppenze brevi e satuarie? Negi anni i sistema di pagamento è profondamente cambiato passando daa gestione diretta dea scuoa a Tesoro. Oggi non c'è più un budget predeterminato e e scuoe devono mettere a sistema i contratti che periodicamente vengono rievati. Da questa rievazione i MEF ricava i fabbisogno de periodo e copre finanziariamente i pagamento, autorizzando i MIUR a caricare e somme necessarie sui POS (punti di ordinazione di spesa). Per questo i suppenti devono essere chiamati quando è necessario e non esistono imiti economici imposti aa scuoa.

17 Copertura assicurativa per gi iscritti Ui Scuoa 19

18 20

19 21

20 22

21 23

22 24

23 25

24 26

25 27

26 28 UILSCUOLA

27 UILSCUOLA 29

28 30 UILSCUOLA

29 UILSCUOLA 31

30 32 UILSCUOLA Produzione editoriae: NETWORK di F. MENICHELLI - Castegandofo - Gennaio

Brevi note sulle RSU Dicembre 2014

Brevi note sulle RSU Dicembre 2014 Gli adempimenti preliminari della contrattazione di istituto Il compito della RSU, nella sua funzione di rappresentanza, è di occuparsi delle materie che il CCNL affida alle sue competenze negli articoli

Dettagli

20 SCHEDE. i diritti delle RSU e la contrattazione di istituto

20 SCHEDE. i diritti delle RSU e la contrattazione di istituto 20 SCHEDE riguardanti i diritti delle RSU e la contrattazione di istituto aggiornate al CCNL 2006-2009 Le 20 schede che seguono riguardano i compiti e i diritti delle RSU, le competenze degli Organi collegiali,

Dettagli

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Istituto Statae d Istruzione Superiore Vincenzo Manzini di San Daniee de Friui Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine)

Dettagli

BANCA POPOLARE FRIULADRIA ALLEGATO DELL'ACCORDO 17 MARZO 201 0 COSTITUZIONE DELLA RAPPRESENTANZA DEI LAVORATORI PER SICUREZZA IN FRIULADRIA

BANCA POPOLARE FRIULADRIA ALLEGATO DELL'ACCORDO 17 MARZO 201 0 COSTITUZIONE DELLA RAPPRESENTANZA DEI LAVORATORI PER SICUREZZA IN FRIULADRIA REGOLAMENTO PER L'ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA E LA SALUTE SUI LUOGHI DI LAVORO ("RRLLSS") BANCA POPOLARE FRIULADRIA SPA (aegato a'accordo 17 marzo 2010) Art 1 - INDRIONE

Dettagli

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15 PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scoastico 2014-15 CORSO: DOCENTE COORDINATORE: DOCENTE SOSTEGNO: ASSISTENTE FISICA: 8 9 10 11 12 14 15 16 17 1. ORARIO DEFINITIVO DELLA CLASSE(in giao:orario

Dettagli

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA AMBITO 27 egge 328/00 Determinazione nr. 3 -i de 21 APR. 20!4 N 3't L; de Registro Generae de 2 3 APR. 2014 Oggetto: Tirocinante Di Maio Serena : autorizzazione ad effettuare

Dettagli

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015 Tit. SETTRE: DIRIGENTE: SERVIZI: Ambiente e Difesa de Suoo Arch. Donatea Venti Gestione amm.va contabie Repertorio U.. dee determinazioni dirigenziai n. 2 de 26/01/2015 GGETT: Piano di Azione Ambientae

Dettagli

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato Esente da imposte di boo e registro ex artt. 6-8 Legge 266/1991. Atto costitutivo de'associazione di voontariato ART. 1 - È costituita fra i suddetti comparenti 'associazione di voontariato costituita

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 PROVINCIA DI ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 OGGETTO APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE 20/62 L anno duemiasei i giorno trenta de

Dettagli

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiiare Convenzione fra 'Amministrazione provinciae di Pistoia e a PROD. 84 di Pistoia (PT) ai sensi de'art. 5 Legge 381191 e S. di puizia dei

Dettagli

INTESA. tra IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI

INTESA. tra IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI INTESA tra IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI Ai fini della ripartizione delle risorse di cui agli artt. 33, 62, 85, 87 del CCNL 2006/2009 per l

Dettagli

il DM 27012004 "Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia

il DM 27012004 Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia carica presso a sede de'università; e La Federazione CONFAL-UNSA Coordinamento Nazionae Beni Cuturai (di seguito denominata Federazione) con sede c/o Ministero per i Beni e e AttivitA Cuturai. Via de Coegio

Dettagli

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20 SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE VALUTAZIONE ANNO DIPENDENTE: CATEGORIA: B (amministrativo)

Dettagli

GILDA DEGLI INSEGNANTI FEDERAZIONE GILDA-UNAMS. Il fondo d istituto

GILDA DEGLI INSEGNANTI FEDERAZIONE GILDA-UNAMS. Il fondo d istituto Il fondo d istituto Il Fondo è destinato a retribuire le prestazioni rese dal personale docente, educativo ed ata (solo personale interno, sia a tempo determinato che indeterminato) per sostenere il processo

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1tEGIONiì CAABR ~~~."fscoastico Regionae ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI 1 GRADO DI AMENDOLARA, ORIOLO E ROSETO CAPO SPULICO Via Roma, 1-87071- AMENDOLARA (CS) I PROT.

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I MOD. 40/255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I LETTERA CIRCOLARE Ai Proweditori Regionai LORO SEDI AUfficio

Dettagli

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali 74 Per i beni mobii registrati, con costo ammortizzabie ai fini fiscai in un periodo non inferiore a dieci anni, a cui utiizzazione richieda un equipaggio di ameno sei persone, quaora siano concessi in

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato B PERSONALE ATA

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato B PERSONALE ATA Sallustio Bandini Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Toscana CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato B

Dettagli

Le pensioni dal 1 gennaio 2014

Le pensioni dal 1 gennaio 2014 Argomento A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna n. 1 gennaio 2014 Le pensioni da 1 gennaio 2014 Perequazione automatica 2014 pensioni, assegni e indennità civii assistenziai importo aggiuntivo per anno 2013

Dettagli

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014;

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014; UNGAS DSTRBUZONE S.R.L. - VA LOMBARDA N. 27-24027 NEMBRO (BG) - C.F. P..V.A. 03083850168 LBRO DELLE DECSON DEGL AMMNSTRATOR VERBALE DEL CONSGLO D AMMNSTRAZONE DEL 26 FEBBRAO 2015 Oggi, 26 febbraio 2015,

Dettagli

Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità

Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità Ipotesi di CCNL relativo al personale del comparto scuola per il reperimento delle risorse da destinare per le finalità di cui all art. 8, comma 14,

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Protocollo n. 1907/B15 del 2 aprile 2014 RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI

Dettagli

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE Focus TU Articoo SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE di Fausto Di Tosto, primo tecnoogo, Sezione Impianti e apparecchiature eettriche - ISPESL

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LENTINI VIA ROMA, 102 85045 LAURIA (PZ) Tel. 0973/2823292 FAX 0973823292

ISTITUTO COMPRENSIVO LENTINI VIA ROMA, 102 85045 LAURIA (PZ) Tel. 0973/2823292 FAX 0973823292 Prot. N.588/C22c Lauria 28/02/2014 RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA ALL 'ACCORDO SIGLATO IN DATA 27/02/2014 IN SEDE DI CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO SULLE MODALITA DI GESTIONE DELLE RISORSE FINANZIARIE

Dettagli

MANUALE DELLE RSU PARTE PRIMA - LA CONTRATTAZIONE DI ISTITUTO. La UIL Scuola per le RSU

MANUALE DELLE RSU PARTE PRIMA - LA CONTRATTAZIONE DI ISTITUTO. La UIL Scuola per le RSU MANUALE DELLE RSU La UIL Scuola per le RSU PARTE PRIMA - LA CONTRATTAZIONE DI ISTITUTO Introduzione Le norme sul cedolino unico di Franco Sansotta Gli articoli del CCNL che riguardano la contrattazione

Dettagli

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE Protocoo N. 12 D C 2011 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE - ()&-j DETERMINAZIONE No DEL.1 8 NOV ZUH OGGETIO: Oggetto: Arredamento scoastico anno 201t/

Dettagli

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91 Contenuti Prefazione 4 Indice dee attività 6 Espresso 1 8 Espresso 2 23 Materiae fotocopiabie 37 Souzioni 91 3 Prefazione Le attività presentate in questo voume offrono agi insegnanti nuovi spunti per

Dettagli

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionae Itaiana Trasporto Ammaati a Lourdes e Santuari Internazionai REGOLAMENTO GENERALE * * * * REGOLAMENTO ELETTORALE * * * * SECONDA EDIZIONE INDICE GENERALE PREFAZIONE ALLA

Dettagli

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE -~ ' UNIVERSITÀ AREA AFFARI GENERAU mtuzionali E LEGAU Ufficio Ediizia Universitaria e Contratti prot SòeaA dei cd?;\ o:t..wx::. G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ART, -OGGETTO, 1. L'Università

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

Contrattazione integrativa d Istituto a.s.2012/2013 FRONTESPIZIO DELL INTESA

Contrattazione integrativa d Istituto a.s.2012/2013 FRONTESPIZIO DELL INTESA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Scuola dell INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA di I GRADO Via Milazzo,21-03030

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec.

ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec. ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec.it Contratto Integrativo d Istituto sui criteri generali per la ripartizione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Ufficio 4

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Ufficio 4 Ministero de struzione, de Università e dea Ricerca Ufficio Scoastico Regionae per a Sardegna Direzione Generae Ufficio 4 AOODRSA.REG.UFF. prot. n. 7373 Cagiari, 9 maggio 206 Ai Dirigenti Scoastici Direzioni

Dettagli

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme CAPITOLO 1 Insiemi e funzioni 1. GLI INSIEMI CON DERIVE Come creare un insieme I modo piuá sempice per creare un insieme con Derive eá queo di eencare i suoi eementi racchiudendoi a'interno di una coppia

Dettagli

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea

Dettagli

&RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR

&RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR &23,$ 'HOLEHUDQž 'DWD &RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR Provincia di Verona 9HUEDOHGLGHOLEHUD]LRQHGHOOD*LXQWD&RPXQDOH 2JJHWWR ATTO DI INDIRIZZO PER L UTILIZZO DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI ANNO

Dettagli

MODULO I COSTITUZIONE DELLA DOTAZIONE PER LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA 1

MODULO I COSTITUZIONE DELLA DOTAZIONE PER LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA 1 dal 1888 Prot. n 0003066 3 g 7 Ai Revisori dei Conti AMBITO TO 127 Dott.ssa Monica Budicin membro MEF Dott.ssa Maria Clara ROSSI membro MIUR OGGETTO: relazione tecnico-finanziaria inerente l ipotesi di

Dettagli

MCM INFORMATICA DI Marsico Massimo - CASALNUOVO DI NAPOLI (NA)

MCM INFORMATICA DI Marsico Massimo - CASALNUOVO DI NAPOLI (NA) MCM INFORMATICA DI Marsico Massimo - CASALNUOVO DI NAPOLI (NA) RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO A.S. 2012/2013 Prot. / li IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI

Dettagli

COMUNICATO CAPDI & LSM N 47 DEL 28 NOVEMBRE 2009. Attività sportiva scolastica: osservazioni al Miur e OOSS dopo l'accordo del 18 nov

COMUNICATO CAPDI & LSM N 47 DEL 28 NOVEMBRE 2009. Attività sportiva scolastica: osservazioni al Miur e OOSS dopo l'accordo del 18 nov COMUNICATO CAPDI & LSM N 47 DEL 28 NOVEMBRE 2009 Attività sportiva scolastica: osservazioni al Miur e OOSS dopo l'accordo del 18 nov Carissimi colleghi Il 18 novembre è stato firmato l accordo sindacale

Dettagli

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II Risouzione di travature reticoari iperstatiche co metodo dee forze ompemento aa ezione 3/50: I metodo dee forze II sercizio. er a travatura reticoare sotto riportata, determinare gi sforzo nee aste che

Dettagli

SCHEMA DI D.LGS SULLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI L APPRENDISTATO

SCHEMA DI D.LGS SULLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI L APPRENDISTATO SCHEMA DI D.LGS SULLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI L APPRENDISTATO A cura deo studio egae Aberto Guariso Livio Neri Aggiornamento a 04.03.2015 Art 39: Definizione I contra*o di apprendistato è definito secondo

Dettagli

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015)

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015) Sistemi di gestione per a quaità UNI EN ISO 9001 (edizione 2015) 1 4) CONTESTO DELL'ORGANIZZAZIONE 4.1 Comprendere 'organizzazione e i suo contesto L'organizzazione deve determinare i fattori esterni ed

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO Newsetter n.7 - (1/2014) CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO presente numero dea newsetter dea Cassa iustra una rapida situazione de andamento de

Dettagli

Prot. n. 1198 A/26 Teggiano, 31/03/2015

Prot. n. 1198 A/26 Teggiano, 31/03/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI TEGGIANO Scuola dell Infanzia Primaria e Secondaria di I Grado Autonomia C. MECC. SAIC89700N C.F. 92012870652 Via Sant Antuono 5-84039- TEGGIANO -SA- tel. 0975/ 79118 fax 0975/

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI SEDE Ergife Paace Hote Roma Via Aureia, 619-00165 ROMA Come raggiungere a sede IN AEREO: Da Aeroporto Internazionae Leonardo da Vinci di Fiumicino a km.25 taxi treno Fiumicino/Roma

Dettagli

Contrattazione risorse MOF 2013/2014

Contrattazione risorse MOF 2013/2014 Contrattazione risorse MOF 2013/2014 Verona 16 dicembre 2013 Raffaele Ciuffreda Coordinamento nazionale dirigenti scolastici FLC Il contesto Innovazioni vecchie e nuove DPR Regolamento (Congelamento salari

Dettagli

IPOTESI DI ACCORDO CONTRATTAZIONE DI ISTITUTO 2010/11

IPOTESI DI ACCORDO CONTRATTAZIONE DI ISTITUTO 2010/11 IPOTESI DI ACCORDO CONTRATTAZIONE DI ISTITUTO 2010/11 L'anno 2010, il giorno 14, del mese di dicembre alle ore 11,00 nei locali dell'istituto Statale d Arte Bruno Munari di Vittorio Veneto tra la delegazione

Dettagli

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Gim 41 Cutrtt ""mare d s.a ; ~rmrr ~,.,,tj,,mi~:u Finauiario 'rofocoo N. 'i. 8 DI C 2011 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Determinazione

Dettagli

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015 CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoi ) SETTORE AMBIENTE Via De Turris n.16 "Paazzo S.Anna" Te. 081 3900212 Fax 081 39005382 PEC: ambiente.stabia@asmepec.it SETTORE : AMBIENTE DETERMINAZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE dei SERVIZI GENERALI e AMMINISTRATIVI

IL DIRETTORE dei SERVIZI GENERALI e AMMINISTRATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE M. GANDHI 50145 FIRENZE - Via FRA G. GOLUBOVICH, 4 TEL 055/300581-055/316449 FAX 055/3425806 - C.F. 94076360489 e-mail: fiic812003@istruzione.it ; fiic812003@pec.istruzione.it

Dettagli

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE.

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. Lavori Pubbici Urbanistica Ecoogia e Ambiente Ediizia Privata Moniga de Garda, ì 28/09/2015 CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. IL RESPONSABILE DELL'AREA

Dettagli

Fondo dell Istituzione Scolastica

Fondo dell Istituzione Scolastica MINISTERO DELL ISTRUZIONE UNIVERSITA E RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO CLASSICO STATALE VIRGILIO Via Giulia, 38-00186 ROMA tel. 0668806226- fax. 0668300813 www.liceoclassicovirgilio.it

Dettagli

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245 COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tou, n.30 07033 Osio T e. 079 32422-3242200 - 32422 O - Fax 079 3242245 I presente documento, inviato via Pec agi indirizzi Pec dei Comuni e Provincia sottoindicati

Dettagli

I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI

I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI CIGO, CIGS, CdS, Fondi biaterai Roberto Benagia - Giugno 2015 Lavoratori beneficiari Operai, impiegati, quadri + apprendisti in professionaizzante per Cigo e Cigs crisi aziendae

Dettagli

Iscrizione N: T000629 Il Presidente della Sezione regionale del Piemonte dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: T000629 Il Presidente della Sezione regionale del Piemonte dell'albo Nazionale Gestori Ambientali J Abo Nazionae Gestori Ambientai SE ZIONE REGIONALE DEL PIEMONTE a presso a Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricotura di TORINO Iscrizione N: T000629 I Presidente dea Sezione regionae de Piemonte

Dettagli

tni. 1994-2002 Costituzione istituto A. Cleopatra - -' Istituto di formazione professionale aut. Reg. Campania LR. 19/87 1

tni. 1994-2002 Costituzione istituto A. Cleopatra - -' Istituto di formazione professionale aut. Reg. Campania LR. 19/87 1 Curricuum Vitae : Europass i! Informazioni personai ; Nome(i) Cognome(i) ; Antonio Ceopatra ndirizzo(i)! -Pomigiano darco Na!-..:=-- Teefono(i) i~ Ceuare i_.swii-.._. E-mai i "p L 1: &Hbffi Qiìijit Codice

Dettagli

-- -1. n. l istanza. nel termine di scadenza previsto dal bando, è pervenuta CONCESSIONE PER POSTEGGIO AL MERCATO COPERTO DI P MARZOLI.

-- -1. n. l istanza. nel termine di scadenza previsto dal bando, è pervenuta CONCESSIONE PER POSTEGGIO AL MERCATO COPERTO DI P MARZOLI. { CONCESSONE PER POSTEGGO AL MERCATO COPERTO D P MARZOL. L'anno duemiaquindici (20L5) addì...-...( ) de resid enza comunae di Bernada, con a presente scrittura privata da vaere ad ogni effetto di egge

Dettagli

Giovani e NEET in Europa: primi risultati

Giovani e NEET in Europa: primi risultati Fondazione europea per i migioramento dee condizioni di vita e di avoro Giovani e NEET in Europa: primi risutati > Sintesi < Se i giovani non hanno sempre ragione, a società che i ignora e i emargina ha

Dettagli

Contratto Collettivo Integrativo Regionale concernente la definizione dei criteri e delle modalità per lo svolgimento delle assemblee territoriali

Contratto Collettivo Integrativo Regionale concernente la definizione dei criteri e delle modalità per lo svolgimento delle assemblee territoriali Ministero dell Università, dell Istruzione e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale Contratto Collettivo Integrativo Regionale concernente la definizione dei criteri

Dettagli

n.68/1999, attraverso la copertura dei seguenti posti disponibili per

n.68/1999, attraverso la copertura dei seguenti posti disponibili per Università degi St di di Cagiari DREZONE PER L PER$ NALE Dirigente: Dott.ssa FaJ izia Biggio A DRETTOR GENERAL DELLE UNVERSTA' Prot. n. 16520 A TUTTE LE PP.AA. Cagiari, 11 maggio 2015 Pubbicato ne sito

Dettagli

prot. 1246 A03 Bisuschio 18.05.2013

prot. 1246 A03 Bisuschio 18.05.2013 Ministero dell Istruzione dell Università e Ricerca Istituto Comprensivo Don Milani via Ugo Foscolo 13 21050 Bisuschio Tel. 0332/471213 Fax. 0332/473798 e-mail uffici: vaic815003@istruzione.it e-mail certificata:

Dettagli

Prot. n 7032 /I20 Ai Revisori dei Conti AMBITO PE068 Bucci Gabriella_ membro MEF Palombo Lucio_ membro MIUR

Prot. n 7032 /I20 Ai Revisori dei Conti AMBITO PE068 Bucci Gabriella_ membro MEF Palombo Lucio_ membro MIUR Prot. n 7032 /I20 Ai Revisori dei Conti AMBITO PE068 Bucci Gabriella_ membro MEF Palombo Lucio_ membro MIUR OGGETTO: relazione tecnico-finanziaria inerente l ipotesi di contrattazione integrativa di istituto

Dettagli

U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali STATUTO

U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali STATUTO U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionae Itaiana Trasporto Ammaati a Lourdes e Santuari Internazionai STATUTO INDICE PRESENTAZIONE...pag. 5 APPROVAZIONE CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA...pag. 7 CAPO PRIMO: PRINCIPI...pag.

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Sallustio Bandini Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Toscana CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato A

Dettagli

Relazione illustrativa al contratto INTEGRATIVO a.s.2014/2015 Legittimità giuridica MODULO 1

Relazione illustrativa al contratto INTEGRATIVO a.s.2014/2015 Legittimità giuridica MODULO 1 Prot.1897/A26 Relazione illustrativa al contratto INTEGRATIVO a.s.2014/2015 Legittimità giuridica (art. 40bis, comma 5, D.Lgs 165/2001 come modificato dal D.Lgs 150/2009, circ. MEF n. 25 del 19/07/2012)

Dettagli

Lexmark Print Management

Lexmark Print Management Lexmark Print Management Ottimizzate a stampa in rete e create un vantaggio informativo con una souzione di gestione dee stampe che potrete impementare in sede o attraverso coud. Riascio stampe sicuro

Dettagli

prot. 469 C1 Bisuschio 25/02/2015

prot. 469 C1 Bisuschio 25/02/2015 Ministero dell Istruzione dell Università e Ricerca Istituto Comprensivo Don Milani via Ugo Foscolo 13 21050 Bisuschio Tel. 0332/471213 Fax. 0332/473798 e-mail uffici: vaic815003@istruzione.it e-mail certificata:

Dettagli

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 15/04/2013.

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 15/04/2013. Prot.n. 865 /C-14 Al Dirigente Scolastico Sede OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 15/04/2013. IL DIRETTORE DEI SERVIZI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 SESTO FIORENTINO VIA TOMMASEO,27 50019 SESTO FIORENTINO C.F. N. 94219800482

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 SESTO FIORENTINO VIA TOMMASEO,27 50019 SESTO FIORENTINO C.F. N. 94219800482 ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 SESTO FINTINO VIA TOMMASEO,27 50019 SESTO FINTINO C.F. N. 94219800482 CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO Trattamento economico accessorio Anno Scolastico 2014/2015 Il giorno nove

Dettagli

Relazione illustrativa del dirigente scolastico di accompagnamento all ipotesi di contratto integrativo d Istituto anno scolastico 2014/2015

Relazione illustrativa del dirigente scolastico di accompagnamento all ipotesi di contratto integrativo d Istituto anno scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO MONTALDO Via L. MONTALDO, 8 16137 GENOVA Tel. 0108392409 Fax 0108393429 geic83000d@istruzione.it www.icmontaldo-genova.com Prot.. Nr. 4835/A26 Genova, 19/12/2014 Relazione illustrativa

Dettagli

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Linee guida per utiizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Introduzione I vetro stratificato è prodotto assembando due o più astre di vetro foat con uno o più intercaari.

Dettagli

VERBALE DELLA SEDUTA DI INFORMAZIONE DEL 6 MAGGIO 2016 CRITERI DI VALORIZZAZIONE DOCENTI A.S. 2015/16

VERBALE DELLA SEDUTA DI INFORMAZIONE DEL 6 MAGGIO 2016 CRITERI DI VALORIZZAZIONE DOCENTI A.S. 2015/16 VERBALE DELLA SEDUTA DI INFORMAZIONE DEL 6 MAGGIO 2016 CRITERI DI VALORIZZAZIONE DOCENTI A.S. 2015/16 Il giorno 6 maggio 2016 alle ore 13,10 nel locale di presidenza dell istituto, si tiene la seduta di

Dettagli

GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008

GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I M IRIRIRIR IY IIIIIIII GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008

Dettagli

PIANO OPERA TI VO DI SICUREZZA MODELLO SEMPLIFICATO

PIANO OPERA TI VO DI SICUREZZA MODELLO SEMPLIFICATO Aegato I Modeo sempificato per a redazione de (Le dimensioni dei campi indicati nee tabee a seguire sono meramente indicative in quanto dipendenti da contenuto} PIANO OPERA TI VO DI SICUREZZA MODELLO SEMPLIFICATO

Dettagli

La Carta della statistica pubblica svizzera

La Carta della statistica pubblica svizzera La Carta dea statistica pubbica svizzera Fritz Faser, Ufficio di statistica de Canton Argovia La Carta I frontaieri I 24 maggio 2002 a Conferenza svizzera degi uffici regionai di statistica (CORSTAT) ha

Dettagli

Istituto Statale Biagio Pascal

Istituto Statale Biagio Pascal Istituto Statale Biagio Pascal Liceo Scientifico Istituto Tecnico Via Brembio,97-00188 - Via dei Robilant,2-00194 Roma Centralino: 06-12112-4205 via Brembio - 06-12112-4225 Via dei Robilant Fax: 06-33615164

Dettagli

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti Tra i tanti, acque di fada e terre e rocce, MISE e Conferenza dei Servizi Bonifiche in siti produttivi: quai gi aspetti più critici? La bonifica dei siti contaminati è un tema su quae, da diversi anni,

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI La sicurezza ne azienda agricoa e nei cantieri forestai Le opportunità per i dottori agronomi e forestai SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI Prof. Danio MONARCA Art. 26 Obbighi connessi ai contratti

Dettagli

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 30/04/2013 PREMESSA

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 30/04/2013 PREMESSA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE V. CROCETTI V. CERULLI Tel. 085-8005999 - Fax 085-8027953 - C.F.91041900670

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL CONTRATTO INTEGRATIVO. Premessa

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL CONTRATTO INTEGRATIVO. Premessa ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N. 17 MONTORIO Via Dei Gelsi, 20 37141 Montorio-Verona Sito web: www.scuolemontorio.org e-mail ministeriale: vric88800v@istruzione.it Tel. 045.557507/045.8840944 Fax. 045.8869196

Dettagli

Ufficio 7. Oggetto: Istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale per l e.f. 2014.

Ufficio 7. Oggetto: Istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale per l e.f. 2014. Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione generale per la politica finanziaria e per il bilancio Ufficio 7 dgbilancio@postacert.istruzione.it

Dettagli

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16 COME RAGGIUNGERE L ATENEO n In treno Da stazione Termini, prendere i treno direzione Civitavecchia e scendere a stazione Aureia. Proseguire a piedi per un breve tratto fino ad arrivare in via de Bazo e

Dettagli

UOC: Sviluppo Competenze e Formazione DIRETTORE: Dott. M. Bizzoca Te!' 0746 278769 - FAX 0746 278742 - e-mail: formazione@as!.rieti.

UOC: Sviluppo Competenze e Formazione DIRETTORE: Dott. M. Bizzoca Te!' 0746 278769 - FAX 0746 278742 - e-mail: formazione@as!.rieti. +ASL RET AZENDA UNTÀ SANTARA LOCALE RET Via de Terminio, 42-02100 RET - Te. 0746.2781 - PEe: as.rieti@pec.it C.F. e P.1. 00821180577 REGONE T LAZO.. UOC: Sviuppo Competenze e Formazione DRETTORE: Dott.

Dettagli

VISTO VISTO VISTO VISTO VISTO

VISTO VISTO VISTO VISTO VISTO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE R. CASTELLANI Via Della Polla, 34-59100 PRATO - Tel. 0574/624481 0574/624608 Fax 0574/622613 e-mail: poic812003@istruzione.it PEC: poic812003@ecert.it C.F. 92052620488 IPOTESI

Dettagli

Titolo 1 Utilizzo del personale

Titolo 1 Utilizzo del personale CONTRATTAZIONE D ISTITUTO sull utilizzo del personale in applicazione del POF e sull impiego delle risorse finanziarie a.s. 2014-15 Il giorno 1 ottobre, 8 ottobre 2014 e 14 gennaio 2015 presso l Istituto

Dettagli

Guida alle applicazioni ESF Lexmark

Guida alle applicazioni ESF Lexmark Guida ae appicazioni ESF Lexmark Aiutate i vostri cienti a sfruttare a massimo e stampanti e e mutifunzione Lexmark abiitate per e souzioni Le appicazioni Lexmark sono state progettate per consentire ae

Dettagli

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE di Fausto Di Tosto dipartimento Certificazione e Conformità dei Prodotti e Impianti INAIL, ex ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni

Dettagli

CAPO III ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO - 1 -

CAPO III ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO - 1 - CAPO III ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO - 1 - PREMESSA Al fine di evitare equivoci di sorta, a tutto il personale ATA viene consegnata copia individuale dell

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO G. GALILEI - PASCOLI Scuola dell Infanzia - Primaria - Secondaria di Primo Grado - Sezione Ospedaliera Via D. Bottari, 1 (Piazza

Dettagli

~~~(!?d;ne Jf/~~. @rouffu.~~.e @r~.j~

~~~(!?d;ne Jf/~~. @rouffu.~~.e @r~.j~ ~~~(!?d;ne Jf/~~ @rouffu~~e @r~j~ Jt~U&?o r~/if:~/m::u r 96~"g~ 96ur: n o ~ 30110/2009 4228/2009 AS/amp Ai Sigri Presidenti degi Ordini Provinciai dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestai Ai Sigri Presidenti

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE N. MACHIAVELLI FIRENZE

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE N. MACHIAVELLI FIRENZE ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE N. MACHIAVELLI FIRENZE Prot.187 C15h Relazione tecnico-finanziaria al contratto integrativo in merito all utilizzo del budget Miglioramento Offerta Formativa a.s.2014/15

Dettagli

Per essere protagonisti del nostro FUTURO!!! VOTA E FAI VOTARE LA LISTA. CONFSAL-SALFi

Per essere protagonisti del nostro FUTURO!!! VOTA E FAI VOTARE LA LISTA. CONFSAL-SALFi Per essere protagonisti del nostro FUTURO!!! VOTA E FAI VOTARE LA LISTA CONFSAL-SALFi RSU: Un po di teoria.. RSU è l acronimo di Rappresentanza Sindacale Unitaria. È un organismo sindacale che esiste in

Dettagli

OGGETTO: Relazione illustrativa di accompagnamento al Contratto Integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto in data 22.05.2013.

OGGETTO: Relazione illustrativa di accompagnamento al Contratto Integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto in data 22.05.2013. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Via S. Francesco d'assisi, 7-24040 BONATE SOPRA (BG) Cod. Fisc. 91026100163 - Cod. Mecc. BGIC826001 Tel.

Dettagli

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 COMUNE DI SPINO D ADDA ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 LISTA PROGETTO PER SPINO Disponibiità a servizio Metteremo i singoi cittadini e a coettività a primo posto quai destinatari de nostro avoro. Tutti

Dettagli

1 Centro di Responsabilità Risorse Umane e Affari Legali

1 Centro di Responsabilità Risorse Umane e Affari Legali ,. Biancio di Previsione 201 1 Biancio Puriennae 201 1-2013 PANO DEGL OBETTV 201 de RSORSE UMANE E AFFAR LEGAL 1 CENTROD RESPONSABLTA' Risorse Umane e Affari Legai Riferimenti PEG 1 Risorse Umane e Affari

Dettagli

Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014, sottoscritto il 12.04.2014.

Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014, sottoscritto il 12.04.2014. II SS TT II TT UU TT OO PP RR OO FF EE SS SS II OO NN AA LL EE DD II SS TT AA TT OO PP EE RR II SS EE RR VV II ZZ II, LL II NN DD UU SS TT RR II AA EE LL AA RR TT II GG II AA NN AA TT OO F.. ll ll ii TADDIA

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

NORME COMUNI. Art. 1 Obiettivi del contratto integrativo

NORME COMUNI. Art. 1 Obiettivi del contratto integrativo MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO III ISTITUTO STATALE D ARTE Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma Telefono e fax 067480609 - E-mail: info@terzoisa.org Distretto

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli