Indagine sui visitatori attuali e potenziali dei Borghi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indagine sui visitatori attuali e potenziali dei Borghi"

Transcript

1 Indagine sui visitatori attuali e potenziali dei Borghi Risultati di un analisi qualitativa Giugno 2009 S.9305

2 Indice BIETTIVI ISEGNO DI RICERCA ISULTATI DI RICERCA na premessa sul target Borghi in Italia: gli elementi di identità - il borgo : la terminologia usata - gli elementi di identità La visita al borgo: come ci si arriva, cosa si cerca e cosa si fa - come si arriva ad un borgo - motivazioni per visitare un borgo - le informazioni prima della partenza - cosa si fa durante la visita - il rapporto con gli abitanti del luogo - informazioni sul posto Consigli per la valorizzazione turistica del luogo CONCLUSIONI E RACCOMANDAZIONI 1 Giugno 2009

3 Obiettivi generali dell indagine L indagine ha lo scopo di raccogliere: informazioni sulle motivazioni di visite e soggiorni nei borghi indicazioni sulle politiche di informazione ed anche di miglioramento che possono promuovere visite e soggiorni, tenendo conto dei profili e delle motivazioni dei visitatori potenziali indicazioni in merito al possibile ruolo che la comunità locale (come sistema umano, economico e sociale) può avere nella scelta dei borghi caratteristici, come possibile destinazione di visite e soggiorni 2 Giugno 2009

4 Disegno di ricerca Sono stati effettuati 9 colloqui di gruppo: Torino Milano Padova Bologna Roma Napoli Bari Totale Giovani anni Adulti anni Maturi anni Totale oggetti incontrati sono stati selezionati in quanto testimoni privilegiati, cioè viaggiatori esperti, più informati e teressati in merito a viaggi e soggiorni nei borghi caratteristici come oggetto di studio. 3 Giugno 2009

5 Una premessa sul target I borghi in Italia: gli elementi di identità La visita al borgo: come ci si arriva, cosa si cerca, cosa si fa Conclusioni e raccomandazioni 4 Giugno 2009

6 Una premessa il targe Abbiamo incontrato persone che selezionano le loro vacanze per una ricca varietà di motivazioni: la scoperta di tradizioni gastronomiche e prodotti tipici regionali ( quando sono in vacanza mi piace mangiare le specialità del posto dove sono ) la ricerca del relax e del riposo la possibilità di uscire dal quotidiano per potersi rilassare e riposare ( staccare la spina e rompere la monotonia del quotidiano ) la curiosità della scoperta, del non conosciuto, di posti non ancora visitati la ricerca dell attività fisica e del movimento all aria aperta, più difficile quando si è in città 5 Giugno 2009

7 Una premessa il targe lla varietà di motivazioni corrispondono viaggi e vacanze diverse: vacanza stanziale organizzata generalmente famiglie con bambini piccoli e chi ama rilassarsi e prendersela comoda lontano dalla quotidianità lunga vacanza, pianificata con anticipo spesso all estero ma anche in Italia, dove si cerca di ottimizzare i tempi per visitare una varietà di luoghi ed attrattive differenti spostamento finalizzato ad un interesse/una passione il trekking, il giro a cavallo, il percorso gastronomico. Generalmente più breve ed organizzato in anticipo Il fine settimana/la vacanza breve che coniuga la necessità di staccare dal quotidiano ed il piacere della scoperta. Qualche volta organizzato con anticipo, pianificato nelle tappe e nei luoghi da visitare, altre volte più estemporaneo, alla ricerca della sopresa, dell inaspettato. Spesso in luoghi la cui distanza non supera le 2-3 ore di viaggio gita breve fuori porta in giornata di solito finalizzata al pranzo in un posto tipico fuori dalla città e con la possibilità di visitare un luogo ancora poco o per nulla conosciuto nelle ultime due categorie si inserisce la visita del borgo 6 Giugno 2009

8 Una premessa il targe Questo target cerca esperienze diverse dal turismo di massa : lo stesso termine turista porta con sé, per costoro, un vissuto negativo, incarna alcuni valori contrari al loro modo di intendere e vivere il viaggio e la vacanza 7 Giugno 2009

9 Una premessa sul target I borghi in Italia: gli elementi di identità La visita al borgo: come ci si arriva, cosa si cerca, cosa si fa Conclusioni e raccomandazioni 8 Giugno 2009

10 Il borgo la terminologia usata borgo è un termine utilizzato e condiviso dal target ma non univoco nel prefigurare le dimensioni del luogo si associa infatti a un borgo di piccole dimensioni e dalla struttura ben chiara e definita posizionato lontano dai grandi centri urbani, caratterizzato da mura e strade risalenti ad epoche passate e alle volte, con un centro individuato nella piazza, nel castello o nella chiesa più importante la città borgo (ad esempio Gubbio) con caratteristiche simili ad un borgo, ma più conosciuto e quindi frequentato dal turismo di massa il centro vecchio di un paese che nel frattempo si è allargato (ad esempio Gallipoli) terminologia utilizzata principalmente nel centro-sud Italia dove il borgo rientra a far parte di un concetto più allargato Il concetto di borgo è meglio caratterizzato dall immagine del borgo dalle piccole dimensioni 9 Giugno 2009

11 I piccoli borghi d Italia gli elementi di identità Quali gli elementi, fisici ed emozionali, che si associano al piccolo borgo? 10 Giugno 2009

12 I piccoli borghi d Italia gli elementi di identità Elementi di identità: luogo poco conosciuto una dimensione legata al passato caratterizzato da un elemento di interesse immerso in una natura tipica della zona autentico e tradizionale semplice e genuino conviviale ed ospitale relax e tranquillità 11 Giugno 2009

13 Gli elementi di identità luogo poco conosciuto il borgo è un luogo più o meno turistico, ma che sfugge al turismo di massa un luogo da scoprire, da esplorare e da conoscere tipo Cereglio, dimensione di un altro tempo,io ho presente una chiesa piccola come questa stanza, una piccola pieve 12 Giugno 2009

14 Gli elementi di identità con una dimensione legata al passato luogo in cui l intervento umano ha mantenuto un carattere del passato, integrandosi all interno della natura senza sconvolgerla generalmente caratterizzato di impronta mediovale o rurale, strade e vicoli pedonali, racchiuso da mura di cinta e con un centro identificato in una piazza o una chiesa centrale il borgo ha sempre qualcosa di particolare. Si parla di borgo medievale con architetture che rivestono un epoca o passaggi di dominazioni 13 Giugno 2009

15 Gli elementi di identità caratterizzato da un elemento di interesse generalmente una costruzione o una tipologia di non grande risonanza turistica nel senso più comune una chiesa, un castello o una piccola piazza che diventa uno dei punti di interesse della visita stessa, ma anche architetture tipiche di una zona, tipologie abitative con caratteristiche marcate, etc 14 Giugno 2009

16 Gli elementi di identità immerso in una natura tipica della zona una natura di contorno, che valorizza l atmosfera autentica e genuina del borgo il verde ma anche il mare e il lago aiutano a ricreare un atmosfera rasserenante e al contempo autentica tale da veicolare un clima più rilassato e tranquillo e poi attorno al borgo che abbiamo visitato c era una distesa immensa di verde che ha reso il tutto ancora più rilassante e bello 15 Giugno 2009

17 Gli elementi di identità autentico e tradizionale Il borgo è quando hai delle emozioni dentro piccoli elementi particolari e diversi, letti come autenticità gli elementi paesaggistici i viottoli, le inferriate in ferro battuto, i fiori alle finestre, le sedie fuori dagli usci delle case l artigianato locale i mestieri di un tempo, i manufatti nei negozietti locali Si ritrovano oggetti e mestieri scomparsi nelle città Tale attenzione a preservare le tradizioni del passato suggerisce un amore per ciò che è stato e permette di mantenere una scoperta o riscoperta della tradizione di un tempo 16 Giugno 2009

18 Gli elementi di identità semplice e genuino la storia e la cultura delle piccole e semplici cose i materiali poveri come la terracotta e la paglia, il ferro battuto e il rame i negozietti tipici che vendono prodotti di un tempo i cibi genuini e non elaborati: le materie prime come l olio e i prodotti semplici come pane, formaggio e vino la possibilità di riscoprire e godere di piccoli segni di genuinità e spontaneità, che piacciono e rendono l esperienza ancor più diversa, interessante ed incuriosente 17 Giugno 2009

19 Gli elementi di identità conviviale ed ospitale un ordine simbolico fatto di umanità e spontaneità facilità di relazionarsi con le persone del luogo, di creare uno scambio che aiuta ad arricchire il proprio patrimonio di conoscenze ed esperienze autenticità delle relazioni, la possibilità di rivedere relazioni vere, spontanee e reali La gente si conosce da sempre, c è accoglienza Mi piace la spontaneità delle persone, l umanità e il sostegno 18 Giugno 2009

20 Gli elementi di identità relax e tranquillità una percezione del tempo e un ritmo di vita diversi da quelli abituali si cammina e non si corre, ci si prende il tempo per fermarsi a curiosare vivere il luogo con i suoi tempi lenti e rilassati aiuta ad assaporare ancor di più l atmosfera del luogo e i tratti genuini e autentici, permettendo di godere e assaporare maggiormente l esperienza 19 Giugno 2009

21 Gli elementi di identità Una ricchezza simbolica confermata dalle associazioni con il mondo dei sensi Odori legno, cuoio, erba tagliata Colori il verde degli alberi, il marrone della pietra, il terra di Siena Sapori il cibo tradizionale Suoni le campane della chiesa, i passi sul selciato, il silenzio 20 Giugno 2009

22 Un premessa sul target I borghi in Italia: gli elementi di identità La visita al borgo: come si arriva, cosa si cerca, cosa si fa Conclusioni e raccomandazioni 21 Giugno 2009

23 Come si arriva ad un borgo obiettivo di una gita fuoriporta Rocca Isolani a Minerbio adesso c è stata la mostra di Amico Aspertini e ho scoperto che c è la Rocca Isolani a Minerbio e annesso c è un agriturismo dove fanno pranzi con ricette rinascimentali lo si conosce o se ne è sentito parlare ci si reca attratti da qualche avvenimento, una festa locale, un mercatino o si partecipa ad una gita organizzata (principalmente gli anziani) molti borghi hanno saputo inventare occasioni di attrazione, spesso con riferimenti storici Pacento avevo sentito tanto parlare di Pacento in Abruzzo, è il paese di Madonna la cantante e c è la festa dello zingaro 22 Giugno 2009

24 Come si arriva ad un borgo all interno di un percorso di vacanza in cui si scoprono anche altre attrattive Inoltre la visita del borgo può rientrare in un viaggio che si caratterizza per il mezzo di locomozione usato i viaggiatori a piedi, in bici, in moto, in camper si definiscono come viaggiatori diversi affermano di avere esigenze particolari, un modo diverso di guardare le cose, un attenzione e una sensibilità speciali verso l autenticità e la natura 23 Giugno 2009

25 Come si arriva ad un borgo casualitànella scoperta del borgo Adesso ci sono sempre più i cartelli marroni. A me è capitato di fermarmi perché li avevo visti nel corso di una escursione giornaliera fuori città si nota la presenza di un borgo o di un luogo di potenziale interesse in questi casi diventa importante la cartellonistica ovvero il cartello turistico marrone, che permette di individuare un luogo potenzialmente attraente e interessante C erano dei lavori in corso sulla strada principale e allora abbiamo deciso di prendere un altra strada che saliva ma che non sapevamo bene dove portasse. Siamo arrivati in un borgo piccolissimo, Chateau Beaulard, tutto in pietra dove c era la fiera dei Gofri, dei wafer farciti 24 Giugno 2009

26 Motivazioni per visitare un borgo le motivazioni sono molto varie nella visita ci si aspetta una situazione piacevole che riunisce diversi aspetti scoperta, di posti nuovi o poco conosciuti tranquillità e serenità dei luoghi genuinità del cibo convivialità e socievolezza degli abitanti del posto soddisfazione e appagamento dei sensi Inoltre vi può essere un interesse preciso a fare da traino alla visita più spesso il cibo genuino nostrano, talvolta un trekking o un percorso a cavallo o in bicicletta 25 Giugno 2009

27 Motivazioni per visitare un borgo Alcuni esempi A Loiano, c è una trattoria dove vendono anche formaggi e si mangiano dei buoni tortellini e la giornata si passa più a sedere che altro Loiano Civita di Bagnoregio nel Lazio a Civita di Bagnoregio, 50 abitanti e l unico collegamento è un ponte sospeso o a dorso di mulo; c è un ristorante che è un gioiello, lo abbiamo scoperto con la guida gastronomica 26 Giugno 2009

28 Le informazioni prima della partenza Inizialmente ricerca di informazioni appare abbastanza varia e differenziata. In genere si ricercano tizie in: inserti di viaggio nei quotidiani e settimanali che suggeriscono mete in Italia e danno una prima e mirata serie di informazioni pratiche e utili inerenti il luogo e le attrazioni (ad esempio fiere, sagre, mostre, chiese o castelli da visitare) passaparola fatto da amici o familiari che hanno già visitato la zona il consiglio di un amico vale mille articoli siti web e talvolta free press utili nell indicazione di eventi come gite nel week end uccessivamente uò intervenire una ricerca più attenta consultando le pubblicazioni delle associazioni a ui si è iscritti come quelle di TCI e Gambero Rosso 27 Giugno 2009

29 Le informazioni prima della partenza Comunque on esiste una percezione di fonti informative privilegiate ed organiche a sensazione veicolata dagli intervistati è quella di un muoversi a tentoni, di non avere punti di iferimento chiari ed univoci per quanto riguarda la ricerca delle informazioni. e fonti sono di volta in volta diverse tra loro internet guide passaparola ecc... a nessuna di queste emerge presso il target intervistato come la preferita o la più efficace. 28 Giugno 2009

30 Le informazioni prima della partenza talvolta si consulta il sito web dell ente turismo locale o del Comune che si immagina sempre aggiornato e dove generalmente ci si attende di trovare fotografie e immagini relative ai luoghi di maggior interesse indicazioni sui posti da vedere e visitare avvenimenti o eventi alle volte anche luoghi dove pernottare agriturismi, bed & breakfast, case da affittare, alberghi 29 Giugno 2009

31 Che cosa si fa durante la visita le visite ai borghi generalmente seguono delle linee guida si fa un giro per il borgo visitato per guardarsi attorno e scoprire il luogo e le bellezze si sperimentano le attrazioni del luogo come mercatini, fiere dell usato, sagre ma anche chiesette, musei locali o se c è il castello si cerca un posto dove mangiare le specialità del luogo o grazie a passaparola o su suggerimento di guide o riviste la spinta primaria alla visita di un borgo è la ricerca di evasione e distacco dalla vita quotidiana un esperienza spesso utile per distrarsi e rilassarsi, in un luogo che richiama in sé quei tratti di autenticità e naturalezza che agevolano per loro stessa natura questo stato 30 Giugno 2009

32 Il rapporto con gli abitanti del luogo gli abitanti sono fondamentali per dare un anima al luogo Se si vogliono informazioni dettagliate sull anima del posto, bisogna andare in trattoria, non in libreria memoria storica del borgo parlano delle esperienze vissute in prima persona, degli aneddoti, delle chiacchiere di paese generalmente cordiali e salutano per la strada tratto che rende ancora più evidente la differenza di vita con la città a cui si è abituati rendono il borgo vivo è a loro che si chiede per avere qualche informazione generalmente infatti si cerca di soggiornare in b&b presso gli abitanti in modo da dare un valore aggiunto all esperienza e per creare un rapporto più profondo anche con il luogo 31 Giugno 2009

33 Informazioni sul posto informazioni presso Uffici Turistici e Pro Loco tali preziose informazioni sono molto apprezzate dai turisti che talvolta arrivano sul luogo impreparati e necessitano di prime notizie per potersi orientare vengono generalmente fornite cartine del luogo con dintorni, luoghi di interesse, attrazioni locali, mostre ed eventi locali. Anche se.. A volte si lamenta la chiusura degli uffici nei giorni festivi, più importanti per il turismo. Talvolta inoltre ci si aspetta di trovare anche informazioni su altre località (per esempio a Bologna non ci sono informazioni sulle località della provincia) 32 Giugno 2009

34 Informazioni sul posto Inoltre... vi sono associazioni locali che fanno da guida su base volontaria alle attrazioni locali come musei o chiese viene valorizzato il know how locale ritenuto attendibile oltre che un vero valore aggiunto trasmettono una conoscenza profonda in modo semplice 33 Giugno 2009

35 Una premessa sul target I borghi in Italia: gli elementi di identità La visita al borgo: come ci si arriva, cosa si cerca, cosa si fa Conclusioni e raccomandazioni 34 Giugno 2009

36 Conclusioni e raccomandazion Come valorizzare i borghi a livello turistico? 35 Giugno 2009

37 Conclusioni e raccomandazion visita all interno di un percorso suggerito Io non ho mai fatto il viaggio dei possedimenti di Canossa, da Monteveglio in avanti, ma mi attira utile a valorizzare sia il territorio regionale che i singoli luoghi all interno del percorso creato può essere un percorso enogastronomico, storico, naturale, da realizzare a piedi o con altri mezzi specialmente in Emilia Romagna, dove si è più abituati ad una valorizzazione turistica del territorio Per esempio qui in Emilia Romagna ho realizzato che c è il percorso fino alla foce del Po e lo fa la Provincia E stata anche ripristinata la Via degli dei che va da Sasso Marconi fino a Firenze ed è dove correva la linea del fronte, ci sono dei reperti preistorici 36 Giugno 2009

38 Conclusioni e raccomandazion organizzazione di feste, eventi o sagre Una sagra attira molto. Ci dev essere un incentivo veicolo di divertimento e intrattenimento che, dato il forte richiamo principalmente nella stagione calda, può creare una distintiva eco per i borghi stessi Io ho scoperto questo posto, Monforte d Alba, perché avevo letto che lì c era un ristorante in cui si mangiava molto bene. Una volta arrivato ho poi scoperto che lì, ogni anno, si svolge una manifestazione di musica Jazz della quale sono appassionato e così ci torno 37 Giugno 2009

39 Conclusioni e raccomandazion valorizzazione di una specificità Tipo Pienza, progettato tutto da un unico architetto individuare una caratteristica tipica al fine di valorizzare il borgo stesso e crearne una sua distintività e identità qualcosa per cui lo si ricorda come un elemento legato alla storia, alla cultura o alle abitudini locali. Una sorta di marchio che sia in grado di essere un fattore distintivo e di riconoscimento all interno delle comunicazioni. Si chiama Pescocostanzo e le donne fanno un ricamo particolare ed è un paesino delizioso 38 Giugno 2009

40 Conclusioni e raccomandazion maggiore coinvolgimento della associazioni locali come si è detto rappresentano il vero know how del luogo oltre a risultare attendibili e una memoria storica vivente del luogo la Pro Loco che fa visite guidate o anche il mercatino locale dell artigianato con gli abitanti 39 Giugno 2009

41 Conclusioni e raccomandazion sviluppo degli Uffici Turistici, delle Pro Loco e sito web Alla fine, sono cose che ti aiutano a muoverti primi biglietti da visita del luogo, devono essere sempre pronti a fornire indicazioni valide e aggiornate della zona circostante (non solamente del luogo nel quale sono posizionate). Si auspica di trovare materiale come leaflets, cartine del luogo, cartellonistica, notizie sugli eventi sia negli Uffici Turistici e nelle Pro Loco di zona sia sul sito web della provincia e del comune. Si auspica quindi la creazione di leaflet, reperibili non solo sul luogo, ma anche negli uffici turistici delle grandi città limitrofe, più friendly e meno istituzionali: delle sorte di guide del viaggiatore con informazioni dettagliate sia sulla cultura che sulla vita del luogo (cenni storici, posti dove mangiare, orari di apertura delle attrazioni e degli uffici, date di sagre e feste locali) 40 Giugno 2009

42 le esperienze personal (Piemonte) Io una volta sono andato a Barolo. Ci sono capitato praticamente per caso: eravamo in giro in macchina per fare una scampagnata ma non avevamo una meta precisa. Nostro figlio dormiva sul sedile e ci dispiaceva svegliarlo al primo prato che incontravamo. Era una bellissima giornata così ci siamo ricordati che un amico una volta ci aveva raccontato di essere stato a Barolo. Una volta arrivati sul posto abbiamo appreso che c era una commemorazione storica (imprecisata), c era pochissima gente in giro perché probabilmente non era stata pubblicizzata. Allora abbiamo iniziato a chiedere quale fosse un bel posto da vedere e ci hanno consigliato di andare al castello. Era tutto molto pulito, ci hanno raccontato tutta la storia del casato e del vino che viene prodotto lì, la storia dei vigneti, del castello per finire poi a visitare le cantine. Ovviamente alla fine c è stata anche una degustazione. Il bello è che c era la sensazione che non ci fosse nulla di pacchiano, era tutto molto carino e anche il bambino si è divertito. Non avevamo nemmeno le macchine fotografiche e quindi raccontarlo poi ad amici e parenti è stato ancora più bello. i racconti: Barolo (Gruppo Torino, 26/05/2009) 41 Giugno 2009

43 le esperienze personal (Piemonte) Noi raramente partiamo a caso. Quella volta mi ricordo che a Torino c era una giornata caldissima e allora avevamo deciso di andare verso Bardonecchia per rinfrescarci un po. C erano dei lavori in corso sulla strada principale e allora abbiamo deciso di prendere un altra strada che saliva, ma che non sapevamo bene dove portasse. Siamo arrivati in un borgo piccolissimo, Chateau, tutto in pietra dove c era la fiera dei gofri, dei wafer ripieni. Lì sul posto abbiamo iniziato a parlare con le persone che trovavamo, così abbiamo trovato una locanda con i cui gestori siamo diventati subito amici e in seguito ci siamo tornati diverse volte. Ora è un posto dove andiamo spesso, estate o inverno che sia. E un posto bellissimo, immerso nella natura, con la dimensione del borgo. Abbiamo fatto molte feste con gli amici in questo borgo e alcuni di loro sono andati invece lì su nostro esplicito consiglio. La cosa ancora più bella è che è ad un ora da Torino, che tu ci vada in macchina o in treno. Respiri l aria della montagna vera, anche se sei vicino a Bardonecchia e a Ulzio. C è una sola trattoria che fa sempre le stesse cose da mangiare, non ci sono praticamente mai novità, ma è tutto genuino, dal cibo alle persone. Indimenticabile! (Gruppo Torino, 26/05/2009) i racconti: Chateau 42 Giugno 2009

44 le esperienze personal (Piemonte) i racconti: Monforte d Alba La mia storia è molto più veloce. Il motivo per cui ho scoperto questo posto, Monforte d Alba, è perché avevo letto che lì c era un ristorante in cui si mangiava molto bene. Una volta arrivato ho poi scoperto che lì, ogni anno, si svolgeva una manifestazione di musica Jazz della quale sono appassionato. Il posto è molto bello, ma il motivo principale per cui vado è che si mangia molto bene e ho la possibilità di ascoltare buona musica. Trovare un posto buono dove mangiare mi ha portato a tornare in certi posti, compreso questo, anche per altri motivi. (Gruppo Torino, 26/05/2009) 43 Giugno 2009

45 le esperienze personal (Puglia) i racconti: Ostuni E capitato a me e alla mia famiglia, o mia moglie e i miei due figli, di andare ad Ostuni. Abbiamo deciso di andarci più o meno la settimana prima e di rimanerci per un week end. Era estate e per fortuna il tempo era molto bello, faceva veramente caldo. Appena arrivato rimani veramente impressionato: la città è totalmente bianca, immersa in questa altura, totalmente differente dal territorio pianeggiante che la circonda. iò che ti colpisce e che è assolutamente da vedere la cattedrale, è bellissima. Nel paese ci sono anche one ristrutturate, ma perlopiù è rimasta come un empo. Ci sono veramente tanti posti da vedere. asseggiare per Ostuni è veramente un esperienza nica, così dico quando lo devo raccontare: è un po ome una La Mecca, ci devi andare almeno una olta nella vita. Poi i locali sono meravigliosi, d estate i sono molti giovani e si trovano pure buoni istoranti. Veramente unica. (Gruppo 2 Bari, 27/05/2009) 44 Giugno 2009

46 le esperienze personal (Puglia) i racconti: Bovino Grazie ad un amico avevo scoperto che quel week end a Bovino ci sarebbe stata una iniziativa storica. Si trattava di una rappresentazione teatrale in dialetto locale, che si sarebbe tenuta presso il castello. Così io e mia moglie abbiamo deciso di prenderci un giorno di libertà e con i nostri amici siamo andati a vederla. Siamo partiti la mattina presto e appena arrivati abbiamo iniziato a passeggiare per le vie del paese. Poi siamo entrati in un piccolo bar e abbiamo iniziato a parlare con il gestore che ha iniziato a raccontarci un po di cose su Bovino e ci ha consigliato dove andare a mangiare. Siamo andati allora letteralmente ad abbuffarci e poi siamo andati a visitare il castello prima della rappresentazione. Lo spettacolo è stato veramente interessante, ci siamo divertiti tantissimo. Ogni volta che racconto di questa giornata faccio venire voglia a qualcun altro di andare a visitare questo borgo. Molto particolare. (Gruppo 1 Bari, 27/05/2009) 45 Giugno 2009

47 le esperienze personal (Puglia) i racconti: Alberobello Quando ci sono stata la prima volta avevo deciso di andarci perché un amica mi aveva detto: che sei matta, non essere mai stata ad Alberobello è scandaloso! Allora siamo partite io e lei il venerdì sera, senza aver organizzato niente. Appena arrivate siamo andate però subito a dormire, era tardi e abbiamo trovato questo B&B, la proprietaria era veramente gentile e alla mattina ci ha preparato una colazione molto abbondante. Di Alberobello cosa dire poi, chi non la conosce? E stupendo visitare i trulli, entrarci e vedere come sono arredati, un emozione veramente unica. Soprattutto se vai d inverno, a me è capitato un anno di vederli addirittura con la neve. Che spettacolo!. (Gruppo 1 Bari, 27/05/2009) 46 Giugno 2009

48 le esperienze personal (Emilia Romagna) i racconti: Minerbio Qualche mese fa mi è capitato di andare alla Pinacoteca nazionale a Bologna a vedere una mostra su un artista che non conoscevo, tale Amico Aspertini. La mostra mi era piaciuta molto e tra le informazioni che avevo raccolto, ce n erano anche alcune su Minerbio e sul complesso di Rocca Isolani. Dalle informazioni che ho raccolto alla mostra e da quelle che invece ho trovato su internet mi sembrava proprio un bel posto e così abbiamo deciso di passare una giornata tutti insieme (in famiglia) a Minerbio. Prima di partire avevo anche scoperto che annesso alla Rocca c è un agriturismo dove fanno pranzi medievali e allora abbiamo prenotato. Quindi, una volta arrivati, abbiamo visitato la Rocca e poi siamo andati a mangiare. Dopo pranzo eravamo stanchi e ci siamo riposati un po al sole...che pace!... Prima di ripartire abbiamo fatto anche un breve giro nella Colombaia (veramente bella!) e poi siamo tornati indietro verso sera, un po stanchi ma contenti!. (Gruppo Bologna, 26/05/2009) 47 Giugno 2009

49 le esperienze personal (Emilia Romagna) i racconti: Cereglio Ho saputo da un amico che a Cereglio ogni anno fanno una festa del borgo che mi ha detto essere veramente interessante. Così abbiamo deciso di prendere e andare lì per un week end. Prima di partire abbiamo prenotato per una notte in un B&B lì vicino: non era molto costoso e ci siamo trovati veramente bene. Una volta arrivati ho scoperto perché il mio amico me ne parlava così bene: Cereglio è un bellissimo paesino collinare/di montagna, ha delle viste mozzafiato sulla Valle del Reno. Poi la festa del borgo è divertentissima e pure interessante: ci sono artistiartigiani che espongono tutte i loro manufatti e girare per tutte le bancarelle è stato davvero emozionante. Abbiamo mangiato dei cibi tradizionali dell'appennino, tutti piatti e prodotti consigliati anche dallo Slow Food. Che bontà! Insomma, è stata una mini-vacanza, ma ci siamo rilassati e abbiamo avuto la possibilità di camminare, mangiare e farci un po di cultura del luogo. Un esperienza che consiglierei a chiunque! (Gruppo Bologna, 26/05/2009) 48 Giugno 2009

50 le esperienze personal (Lazio) i racconti: Bomarzo Un giorno mi era capitato di leggere su una rivista di un parco di sculture che si trova a Bomarzo, mi aveva incuriosito e ci sono voluto andare. Un sabato mattina, non avevo niente da fare, e allora mi sono detto perché non andare a vedere sto posto!. Alla fine è solo a un centinaio di chilometri da dove abito, ci vorrà un oretta. Stavo arrivando a Bomarzo e ho visto questo agglomerato di case, sembravano una sopra l altra, di questo color roccia viva, era già uno spettacolo ederlo da fuori. Ho messo giù la macchina e sono andato al arco dei Mostri. Già all entrata c era da rimanere a bocca aperta, on queste due statue, due sfingi, su cui c erano delle scritte, dei ersetti, ma non me li ricordo bene. Poi dentro è uno spettacolo ncredibile: ci sono tutte queste statue in pietra, fantasiosissime, tranissime! lla fine non volevo più andare via e allora, una volta uscito dal arco, sono andato a farmi un giro per il centro del paese, in ezzo a questi vicoli con un po di sali-scendi. Ero da solo ma mi ono trovato benissimo. La prossima volta che decido di andarci i porto dietro anche un paio di amici che mi sa che ci si mangia ure bene. Gruppo 1 Roma, 26/05/2009) 49 Giugno 2009

51 le esperienze personal (Campania) i racconti: Castellabate Castellabate è un posto che conoscono in molti. Io però fino all anno scorso non c ero mai stato. Era un fine settimana di giugno, fortunatamente c era bel tempo e faceva abbastanza caldo. Siamo partiti (io, mia moglie e mia figlia) di buon ora da Napoli perché il posto è a poco più di 100 km, ma per arrivare ci vogliono almeno un paio d ore. Quello che ti rimane impresso di Castellabate è soprattutto il mare e la spiaggia, sono veramente belli, c è un atmosfera particolare. A questo però si aggiunge anche tutta la parte del borgo medievale che si trova più in alto e che si vede anche dal mare. Passare due giornate lì è stata un esperienza che consiglierei a tutti. Ti fai un po di mare e un po visiti il borgo: ci sono un castello e una piazza bellissimi, giri a piedi per le vie e ti vai a mangiare mozzarelle di bufala e piatti locali, tutti di altissima qualità. Il fatto di esserci stato in giugno è una cosa che ha dato qualcosa in più a quella vacanza: totale relax, sole, mare e buon cibo. (Gruppo Napoli, 27/05/2009) 50 Giugno 2009

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Gli eventi organizzati in provincia di Trento che hanno al loro centro una proposta enogastronomica sono, nell arco dell anno, numerosi.

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Osservatorio sul turismo giovanile

Osservatorio sul turismo giovanile Osservatorio Turisticmo Giovanile 2013 2013 Osservatorio sul turismo giovanile A cura di Iscom Group 1/49 Osservatorio Turisticmo Giovanile 2013 Sommario 1 Vacanze con gli under 18... 6 1.1 Propensione

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Ogni mattina si parte alla scoperta di qualcosa di nuovo. Dopo una lauta colazione,

Ogni mattina si parte alla scoperta di qualcosa di nuovo. Dopo una lauta colazione, ANNA E VITTORIO, PELLEGRINI IRRIDUCIBILI Ha colto nel segno Simone quando ci ha definiti pellegrini "irriducibili"... Siamo partiti da Milano con la speranza di riuscire a percorrere tutte le 16 tappe,

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

In questo numero: Robecco in scena; Cena sociale; La guida di Robecco; Diamo una mano alla Proloco; Calendario manifestazioni; Indirizzi utili

In questo numero: Robecco in scena; Cena sociale; La guida di Robecco; Diamo una mano alla Proloco; Calendario manifestazioni; Indirizzi utili Info Loco Notiziario della Proloco di Robecco sul Naviglio Anno 6. Numero 2 giugno - luglio 2003 In questo numero: Robecco in scena; Cena sociale; La guida di Robecco; Diamo una mano alla Proloco; Calendario

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini P O R T O L I O UN TEMPO GHIACCIATO Tra le nevi perenni della Groenlandia per ritrovare se stessi. Il racconto di una fuga verso il Nord, in un luogo pieno di luce e di spazio, dove svegliarsi ogni giorno

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora Gli anziani in realtà vengono considerati i soggetti più esposti al rischio della solitudine; sia perché

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Area sciistica Merano 2000 Malga di Verano Dal parcheggio nr. 5 di Avelengo si procede verso il municipio per poi prendere il sentiero 2/a che porta

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR Compréhension de l oral CONSIGNES Début de l épreuve : Appuyez sur la touche

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli