Processi in Linux. Stru/ura file eseguibili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Processi in Linux. Stru/ura file eseguibili"

Transcript

1 SISTEMI OPERATIVI Processi in Linux Stru/ura file eseguibili» ELF - Executable and Linking Format formato di default degli eseguibili in Linux definizione nel file include <elf.h>» StruGura un header contenente informazioni sul sistema per cui il codice è stato compilato + hardware, versione SO, ecc. il segmento di testo + connene le istruzioni il segmento dei dan + connene i dan inizializzan Informazioni relanve alla rilocazione Informazioni sulla tabella dei simboli e sulla tabella delle stringhe 2

2 Immagine di processo 3 Rappresentazione del PCB» Il PCB è descrigo in strugura struct task_struct di solito in <linux/sched.h>» TuV i PCB dei processi avvi sono inserin in una lista doppiamente collegata 4

3 L area utente (u-area)» Il sistema operanvo riserva, per ciascun processo, un'area di memoria chiamata u-area» La u-area connene informazioni relanve al processo file apern directory corrente (directory di lavoro) segnali system stack (ad es., le informazioni per la gesnone delle chiamate a system call vengono memorizzate in questo stack)» Questa area è unlizzata dal sistema operanvo e di norma non è accessibile ai processi utente» StruGura della u-area in <sys/user.h> 5 6

4 Relazione genitore-figlio» In UNIX ogni processo è generato da un altro processo (parent process) il processo generato è dego figlio (child process)» Ad ogni processo è associato PID (process idennfier) PPID (parent process idennfier)» Lista dei processi avvi comando ps -el 7 Albero dei processi init pid = 1 login pid = 8415 kthreadd pid = 2 sshd pid = 3028 bash pid = 8416 khelper pid = 6 pdflush pid = 200 sshd pid = 3610 ps pid = 9298 emacs pid = 9204 tcsch pid =

5 fork()» Chiamata di sistema per creare un processo Include files: <sys/types.h> <unistd.h> ProtoNpo: Valori ritornan: pid_t fork(void); + in assenza di errori 0 al processo figlio PID del figlio al genitore + -1 in caso di errore 9 Stru/ura del processo figlio» L immagine del processo figlio è una copia dell immagine del processo genitore» In parncolare il processo figlio condivide con il genitore i descrigori dei file apern L'ambiente 10

6 Creazione di un processo con fork() #include <sys/types.h> #include <stdio.h> #include <unistd.h> int main( ){ if (fork( ) == 0) printf( \nprocesso FIGLIO\n ); else printf( \nprocesso GENITORE\n ); printf( FINE\n ); return 0; 11 Cooperazione genitorefiglio con fork() #include <sys/types.h> #include <stdio.h> #include <unistd.h> int main( ) { char buffer[10]; if (fork( ) == 0) { strcpy(buffer, "CHILD..."); else { strcpy(buffer, "PARENT.."); for (int i=0; i < 3; ++i) { sleep(1); write(1, buffer, sizeof(buffer)); return 0; 12

7 13 IdenBficatore di Processo (PID)» Il PID è un numero intero che idennfica univocamente un processo» I numeri vengono assegnan sequenzialmente dal sistema operanvo solo alcuni processi di sistema crean in fase di bootstrap sempre nello stesso ordine, hanno lo stesso PID.» La chiamata al sistema getpid resituisce il PID del processo chiamante 14

8 IdenBficatore del processo genitore (PPID)» A ciascun processo è associato anche il PID del processo genitore (PPID = Parent PID) La chiamata al sistema getppid() resituisce il PPID del processo chiamante» Non esiste nessuna funzione che consenta di recuperare il PID dei figli Per farlo, il processo genitore deve memorizzare il PID dei figli resntuin da fork() 15 Uso di getpid() #include <stdio.h> #include <sys/types.h> #include <unistd.h> void print_info(void); void print_info(void) { printf("\n*nuovo PROCESSO* " "PID: %d " "PPID: %d " "PGID: %d\n\n", getpid(), getppid(), getpgid(0)); int main(int argc, char **argv) { int i = 0; print_info(); for (i=0; i<3; i++) { switch (fork()) { case 0: print_info(); return; case -1: perror("impossibile generare un nuovo processo"); break; default: sleep(2); return 0; 16

Programmazione multiprocesso

Programmazione multiprocesso DTI / ISIN / Titolo principale della presentazione 1 Programmazione multiprocesso Amos Brocco, Ricercatore, DTI / ISIN 20 febbraio 2012 2 Processi Cos'è un processo? Un programma in esecuzione Spazio di

Dettagli

AXO. Operativo. Architetture dei Calcolatori e Sistema. programmazione di sistema

AXO. Operativo. Architetture dei Calcolatori e Sistema. programmazione di sistema AXO Architetture dei Calcolatori e Sistema Operativo programmazione di sistema Il sistema operativo Il Sistema Operativo è un insieme di programmi (moduli software) che svolgono funzioni di servizio nel

Dettagli

Corso di Sistemi Operativi A.A. 2008-2009 - CHIAMATE DI SISTEMA PER IL CONTROLLO DEI PROCESSI. Fabio Buttussi

Corso di Sistemi Operativi A.A. 2008-2009 - CHIAMATE DI SISTEMA PER IL CONTROLLO DEI PROCESSI. Fabio Buttussi Corso di Sistemi Operativi A.A. 2008-2009 - CHIAMATE DI SISTEMA PER IL CONTROLLO DEI PROCESSI Fabio Buttussi La programmazione di sistema Il kernel è la parte di Unix che corrisponde al sistema operativo

Dettagli

Processi in Linux. Igino Corona igino.corona@diee.unica.it. 20 Ottobre 2009

Processi in Linux. Igino Corona igino.corona@diee.unica.it. 20 Ottobre 2009 Sistemi Operativi Processi in Linux Igino Corona igino.corona@diee.unica.it 20 Ottobre 2009 Contenuti della lezione Come funzionano i programmi in Linux? Schema base di esecuzione di un programma Modalità

Dettagli

Gestione dei processi

Gestione dei processi Capitolo 1 Gestione dei processi 1.1 Creazione di un processo I principali eventi che possono dare luogo ad un nuovo processo sono: inizializzazione del sistema; esecuzione di una primitiva di sistema

Dettagli

Chiamate di sistema per la Gestione dei processi in POSIX. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it

Chiamate di sistema per la Gestione dei processi in POSIX. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it Chiamate di sistema per la Gestione dei processi in POSIX E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it Process id ed altri identificatori pid_t getpid(); // Process id del processo chiamante pid_t getppid(); // Process

Dettagli

Sistemi Operativi. Esercitazione 2 Compilazione, Makefile e Processi

Sistemi Operativi. Esercitazione 2 Compilazione, Makefile e Processi Sistemi Operativi Esercitazione 2 Compilazione, Makefile e Processi Percorso Compilazione programmi in c Makefiles Processi definizione gestione creazione Compilazione di programmi in C Compilazione e

Dettagli

CREAZIONE PROCESSI IN UNIX 20

CREAZIONE PROCESSI IN UNIX 20 CREAZIONE PROCESSI IN UNIX 20 STRUTTURE DATI PER PROCESSI Un processo puo' essere in escuzione in 2 modi: kernel e utente. Un processo ha almeno 3 regioni: codice, dati e stack Lo stack è allocato dinamicamente.

Dettagli

Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi

Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi Lezione 5 Alessandro Dal Palù email: alessandro.dalpalu@unipr.it web: www.unipr.it/~dalpalu Processi in Unix Approfondimenti: http://gapil.gnulinux.it/download/

Dettagli

Processi UNIX. I Processi nel SO UNIX. Gerarchie di processi UNIX. Modello di processo in UNIX

Processi UNIX. I Processi nel SO UNIX. Gerarchie di processi UNIX. Modello di processo in UNIX Processi UNIX I Processi nel SO UNIX UNIX è un sistema operativo multiprogrammato a divisione di tempo: unità di computazione è il processo Caratteristiche del processo UNIX: processo pesante con codice

Dettagli

Lab. di Sistemi Operativi - Esercitazione n 7- -Gestione dei processi Unix-

Lab. di Sistemi Operativi - Esercitazione n 7- -Gestione dei processi Unix- Lab. di Sistemi Operativi - Esercitazione n 7- -Gestione dei processi Unix- 1 Sommario Esercizi sulla gestione dei processi Creazione di un nuovo processo: fork Sincronizzazione tra processi: wait 2 -

Dettagli

Sistemi Operativi. Des crizione e controllo dei proces s i

Sistemi Operativi. Des crizione e controllo dei proces s i Sistemi Operativi Des crizione e controllo dei proces s i Servizi di un Sistema Operativo Permettere ad un utente di creare processi (lanciare programmi) Interallacciare l esecuzione di diversi processi,

Dettagli

Controllo dei Processi 1

Controllo dei Processi 1 Controllo dei Processi 1 I processi Nei sistemi Unix/Linux ogni processo ne può generare altri. Il processo che li genera è detto processo padre (parent process), mentre i processi generati sono detti

Dettagli

eseguire comandi dati dall'utente, utilizzando una macchina reale, di livello inferiore,

eseguire comandi dati dall'utente, utilizzando una macchina reale, di livello inferiore, La programmazione di sistema Introduzione ai sistemi operativi multiprocesso Primitive per la gestione dei processi http://home.dei.polimi.it/silvano/acso.htm Il sistema ste operativo Il Sistema Operativo

Dettagli

Sistemi Operativi. Descrizione e controllo dei processi

Sistemi Operativi. Descrizione e controllo dei processi Sistemi Operativi Descrizione e controllo dei processi Servizi di un Sistema Operativo Permettere ad un utente di creare processi (lanciare programmi) Interallacciare l esecuzione di diversi processi,

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Lezione 22 Martedì 7-1-2014 1 System Call per l'uso dei segnali Un processo che

Dettagli

Il sistema operativo LINUX Semafori. Semaforo. Sommario. Sommario. Uso delle pipe. Gestione di semafori tramite pipe. Sistemi operativi Modulo II

Il sistema operativo LINUX Semafori. Semaforo. Sommario. Sommario. Uso delle pipe. Gestione di semafori tramite pipe. Sistemi operativi Modulo II Il sistema operativo LINUX Semafori Semaforo Giorgio Di Natale Stefano Di Carlo Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica Un semaforo è una variabile

Dettagli

System Calls per la Gestione dei Processi

System Calls per la Gestione dei Processi System Calls per la Gestione dei Processi Domenico Cotroneo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università degli Studi di Napoli Federico II Roadmap Process Context Identificativi getpid() getppid()

Dettagli

Gestione dei processi

Gestione dei processi Gestione dei processi Dormire unsigned int sleep(unsigned int); Attende un numero specificato di secondi a meno che non si verifichi un segnale Restituisce 0 se l'attesa è terminata senza interruzioni,

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Operativi Marzo-Giugno 2008 matricole congrue 0 mod 3

Laboratorio di Sistemi Operativi Marzo-Giugno 2008 matricole congrue 0 mod 3 Marzo-Giugno 2008 matricole congrue 0 mod 3 Controllo dei processi - I Controllo dei processi Creazione di nuovi processi Esecuzione di programmi Processo di terminazione Altro 2 1 Identificatori di processi

Dettagli

Capitolo 3 -- Silberschatz

Capitolo 3 -- Silberschatz Processi Capitolo 3 -- Silberschatz Concetto di processo Un SO esegue una varietà di attività: Sistemi batch job Sistemi time-sharing programmi utenti o task Nel libro i termini job e processo sono usati

Dettagli

Corso di Programmazione Concorrente Processi. Valter Crescenzi

Corso di Programmazione Concorrente Processi. Valter Crescenzi Corso di Programmazione Concorrente Processi Valter Crescenzi http://crescenzi.inf.uniroma3.it Sommario Processi vs Thread Creazione e terminazione di processi chiamata di sistema fork() chiamata di sistema

Dettagli

Controllo dei Processi. M. R. Guarracino - Primitive di Controllo dei Processi

Controllo dei Processi. M. R. Guarracino - Primitive di Controllo dei Processi Controllo dei Processi Introduzione Come possiamo creare nuovi processi? Come possiamo eseguire un programma? Come possiamo terminare un processo? Introduzione Unix fornisce le primitive per la creazione

Dettagli

Programmazione di Sistema 3

Programmazione di Sistema 3 Programmazione di Sistema 3 Gestione dei Processi Paolo Baldan Università Ca Foscari Venezia Corso di Laurea in Informatica Parte di questo materiale è rielaborato dalle slide del Corso di Laboratorio

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. I processi. Prof. Luca Gherardi Prof.ssa Patrizia Scandurra (anni precedenti) (MODULO DI INFORMATICA II)

SISTEMI OPERATIVI. I processi. Prof. Luca Gherardi Prof.ssa Patrizia Scandurra (anni precedenti) (MODULO DI INFORMATICA II) SISTEMI OPERATIVI (MODULO DI INFORMATICA II) I processi Prof. Luca Gherardi Prof.ssa Patrizia Scandurra (anni precedenti) Università degli Studi di Bergamo a.a. 2012-13 Sommario Il concetto di processo

Dettagli

Concetto di processo. Processi. Immagine in memoria di un processo. Stati di un processo. Un SO esegue una varietà di attività:

Concetto di processo. Processi. Immagine in memoria di un processo. Stati di un processo. Un SO esegue una varietà di attività: Impossibile visualizzare l'immagine. Processi Concetto di processo Un SO esegue una varietà di attività: Sistemi batch job Sistemi time-sharing programmi utenti o task Nel libro i termini job e processo

Dettagli

I Processi nel SO UNIX

I Processi nel SO UNIX I Processi nel SO UNIX 1 Processi UNIX UNIX è un sistema operativo multiprogrammato a divisione di tempo: unità di computazione è il processo Caratteristiche del processo UNIX: processo pesante con codice

Dettagli

Il processo figlio : utilizza lo stesso codice che sta eseguendo il padre ;

Il processo figlio : utilizza lo stesso codice che sta eseguendo il padre ; La creazione di un nuovo processo in UNIX int fork(void); Viene creato un nuovo processo (figlio) identico (stesso codice, area dati copiata) al processo (padre) che ha invocato la fork Solo il valore

Dettagli

In generale può essere utile che i due processi eseguano del codice diverso

In generale può essere utile che i due processi eseguano del codice diverso System call FORK P fork() ha l aspetto di una funzione C, in realtà è una system call, una chiamata al sistema operativo fork() P P Il processo P' è una copia di P esegue lo stesso codice e possiede una

Dettagli

Processi e Sincronizzazione. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese M. Grotto

Processi e Sincronizzazione. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese M. Grotto Processi e Sincronizzazione C. Brandolese M. Grotto Sommario 1. Processi Concetti fondamentali Stati in GNU/Linux 2. Creazione Descrizione Creazione con system() Creazione con fork() Effetto di fork()

Dettagli

I SISTEMI OPERATIVI (1)

I SISTEMI OPERATIVI (1) I SISTEMI OPERATIVI (1) 1 un computer può essere pensato come una stratificazione di macchine virtuali, ciascuna delle quali mette a disposizione alcuni servizi, che sono utilizzabili mediante chiamate

Dettagli

Lab. di Sistemi Operativi - Esercitazione n 9- -Thread-

Lab. di Sistemi Operativi - Esercitazione n 9- -Thread- Lab. di Sistemi Operativi - Esercitazione n 9- -Thread- 1 Sommario Esercizi su: Comunicazione tra processi: la funzione pipe() Condivisione dati e codice tra due o più processi: concetto di Thread 2 -

Dettagli

System call per la gestione di processi

System call per la gestione di processi System call per la gestione di processi Chiamate di sistema per creazione di processi: fork() sostituzione di codice e dati: exec...() terminazione: exit() sospensione in attesa della terminazione di figli:

Dettagli

Processi e thread. Dipartimento di Informatica Università di Verona, Italy. Sommario

Processi e thread. Dipartimento di Informatica Università di Verona, Italy. Sommario Processi e thread Dipartimento di Informatica Università di Verona, Italy Sommario Concetto di processo Stati di un processo Operazioni e relazioni tra processi Concetto di thread Gestione dei processi

Dettagli

Chiamate di sistema per la Inter Process Communication (IPC) in POSIX. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it

Chiamate di sistema per la Inter Process Communication (IPC) in POSIX. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it Chiamate di sistema per la Inter Process Communication (IPC) in POSIX E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it Pipe Cos'è un pipe? E' un canale di comunicazione che unisce due processi Caratteristiche: La più vecchia

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Pietro Frasca Lezione 20 Martedì 16-12-2014 1 System call per la gestione dei processi Creazione

Dettagli

Il comando make. Per produrre un eseguibile da un programma C sono necessari tre passi compiuti dai seguenti moduli:

Il comando make. Per produrre un eseguibile da un programma C sono necessari tre passi compiuti dai seguenti moduli: Il comando make Sviluppando programmi complessi, si è spesso portati a suddividere il codice sorgente in diversi file. La fase di compilazione quindi richiede maggior tempo, anche se le modifiche apportate

Dettagli

Program m azione di Sistem a 3

Program m azione di Sistem a 3 Program m azione di Sistem a 3 Lucidi per il corso di Laboratorio di Sistemi Operativi tenuto da Paolo Baldan presso l'università Ca' Foscari di Venezia, anno accademico 2004/ 2005. Parte di questo materiale

Dettagli

Lezione 5. Processi e thread. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Lezione 5. Processi e thread. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata Lezione 5 Sistemi operativi 24 marzo 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 5.1 Di cosa parliamo in questa lezione? Relazione tra processi e thread, e relative

Dettagli

Sincronizzazione e comunicazione tra processi in Unix. usati per trasferire ad un processo l indicazione che un determinato evento si è verificato.

Sincronizzazione e comunicazione tra processi in Unix. usati per trasferire ad un processo l indicazione che un determinato evento si è verificato. Processi parte III Sincronizzazione e comunicazione tra processi in Unix Segnali: usati per trasferire ad un processo l indicazione che un determinato evento si è verificato. Pipe: struttura dinamica,

Dettagli

Programmazione concorrente Principi e introduzione ai processi

Programmazione concorrente Principi e introduzione ai processi LinuxFocus article number 272 http://linuxfocus.org Programmazione concorrente Principi e introduzione ai processi by Leonardo Giordani About the author: Studente presso la

Dettagli

Esercizio sulla gestione di file in Unix

Esercizio sulla gestione di file in Unix Esercizio sulla gestione di file in Unix 1 Esercizio Si vuole realizzare un programma C che, utilizzando le system call di Unix, realizzi uno schema di comunicazione tra due processi (padre e figlio) mediante

Dettagli

Il sistema operativo LINUX Indice

Il sistema operativo LINUX Indice Il sistema operativo LINUX Giorgio Di Natale Stefano Di Carlo Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica Processo Un processo è un programma in esecuzione:

Dettagli

Cosa e un processo? Stato del processo

Cosa e un processo? Stato del processo Cosa e un processo? LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE 2 Corso di laurea in matematica Un sistema operativo esegue programmi di varia natura: Compilatori, word processor, programmi utente, programmi di sistema,

Dettagli

Le system call: fork(), wait(), exit()

Le system call: fork(), wait(), exit() Le system call: fork(), wait(), exit() Di seguito viene mostrato un programma che fa uso di puntatori a funzione, nel quale si mette in evidenza il loro utilizzo. Programma A1 #include int add(a,b,c)

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Operativi Marzo-Giugno 2008 matricole congrue 0 mod 3

Laboratorio di Sistemi Operativi Marzo-Giugno 2008 matricole congrue 0 mod 3 Marzo-Giugno 2008 matricole congrue 0 mod 3 Funzioni wait e waitpid quando un processo termina il kernel manda al padre il segnale SIGCHLD Controllo dei processi (2) il padre può ignorare il segnale (default)

Dettagli

Introduzione ai Device Drivers in Linux. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it

Introduzione ai Device Drivers in Linux. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it Introduzione ai Device Drivers in Linux E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it 1 Device Drivers Moduli software che gestiscono le periferiche attraverso il file system Tutte le periferiche sono viste come file

Dettagli

Computazione multi-processo. Condivisione, Comunicazione e Sincronizzazione dei Processi. Segnali. Processi e Threads Pt. 2

Computazione multi-processo. Condivisione, Comunicazione e Sincronizzazione dei Processi. Segnali. Processi e Threads Pt. 2 Computazione multi-processo Avere più processi allo stesso momento implica/richiede Processi e Threads Pt. 2 Concorrenza ed efficienza Indipendenza e protezione dei dati ma deve prevedere/permettere anche:

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2016-17 Pietro Frasca Lezione 20 Giovedì 22-12-2016 Comunicazione: pipe In Unix, processi possono comunicare

Dettagli

Strutture. Strutture e Unioni. Definizione di strutture (2) Definizione di strutture (1)

Strutture. Strutture e Unioni. Definizione di strutture (2) Definizione di strutture (1) Strutture Strutture e Unioni DD cap.10 pp.379-391, 405-406 KP cap. 9 pp.361-379 Strutture Collezioni di variabili correlate (aggregati) sotto un unico nome Possono contenere variabili con diversi nomi

Dettagli

Una funzione è detta ricorsiva se chiama, direttamente o indirettamente, se stessa. In C tutte le funzioni possono essere usate ricorsivamente.

Una funzione è detta ricorsiva se chiama, direttamente o indirettamente, se stessa. In C tutte le funzioni possono essere usate ricorsivamente. Ricorsione Funzioni ricorsive Una funzione è detta ricorsiva se chiama, direttamente o indirettamente, se stessa. In C tutte le funzioni possono essere usate ricorsivamente. Un esempio di funzione ricorsiva

Dettagli

Sistemi Operativi L-A. Esercizi 14 Giugno 2007. Esercizio monitor

Sistemi Operativi L-A. Esercizi 14 Giugno 2007. Esercizio monitor Sistemi Operativi L-A Esercizi 14 Giugno 2007 Esercizio monitor Si consideri la toilette di un ristorante. La toilette è unica per uomini e donne. Utilizzando la libreria pthread, si realizzi un'applicazione

Dettagli

ESERCIZI DI PROGRAMMAZIONE C IN AMBIENTE UNIX

ESERCIZI DI PROGRAMMAZIONE C IN AMBIENTE UNIX ESERCIZI DI PROGRAMMAZIONE C IN AMBIENTE UNIX Introduzione In questa dispensa sono stati raccolti alcuni esercizi di programmazione C in ambiente Unix, tratti dagli esami di Sistemi Operativi svoltisi

Dettagli

CAP. 6: Nucleo del sistema operativo (La gestione dei processi)

CAP. 6: Nucleo del sistema operativo (La gestione dei processi) Struttura interna del sistema operativo Linux CAP. 6: Nucleo del sistema operativo (La gestione dei processi) Architettura del sistema operativo shell Programmi utente Modo utente Interfaccia delle chiamate

Dettagli

VARIABILI LOCALI E GLOBALI (ESTERNE)

VARIABILI LOCALI E GLOBALI (ESTERNE) VARIABILI LOCALI E GLOBALI (ESTERNE) Le variabili locali sono definite (ed il loro uso dichiarato) nella funzione (o nel blocco) che le usa; nascono quando la funzione entra in esecuzione e muoiono al

Dettagli

Linguaggio C Compilazione, linking e preprocessor

Linguaggio C Compilazione, linking e preprocessor FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Ing. DAVIDE PIERATTONI Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Linguaggio C Compilazione, linking e preprocessor 2001 Pier Luca Montessoro

Dettagli

L ambiente di simulazione SPIM

L ambiente di simulazione SPIM Architettura degli Elaboratori e delle Reti Lezione 14 L ambiente di simulazione SPIM Proff. A. Borghese, F. Pedersini Dipartimento di Scienze dell Informazione Università degli Studi di Milano L 14 1/28

Dettagli

Complementi. - Ridefinizione di tipo - - Costrutto switch - - Programmazione su più file - - Parametri della funzione main - Funzione system -

Complementi. - Ridefinizione di tipo - - Costrutto switch - - Programmazione su più file - - Parametri della funzione main - Funzione system - Complementi - Ridefinizione di tipo - - Costrutto switch - - Programmazione su più file - - Parametri della funzione main - Funzione system - Università degli Studi di Brescia Prof. Massimiliano Giacomin

Dettagli

POSIX - Gestione dei Segnali. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it

POSIX - Gestione dei Segnali. E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it POSIX - Gestione dei Segnali E.Mumolo, DEEI mumolo@units.it Segnali in POSIX Segnali in Posix Modalità di notifiche relative a vari eventi asincroni I signal interrompono un processo e possono o meno essere

Dettagli

Elementi di Architettura e Sistemi Operativi

Elementi di Architettura e Sistemi Operativi Elementi di Architettura e Sistemi Operativi Bioinformatica - Tiziano Villa 15 Giugno 2015 Nome e Cognome: Matricola: Posta elettronica: problema punti massimi i tuoi punti problema 1 4 problema 2 6 problema

Dettagli

1. PARALLELISMO E PROCESSI. 1.1 La necessità del parallelismo

1. PARALLELISMO E PROCESSI. 1.1 La necessità del parallelismo 1. PARALLELISMO E PROCESSI 1.1 La necessità del parallelismo Un programma eseguibile, generato ad esempio da un programma C, è rigorosamente sequenziale, nel senso che viene eseguito una istruzione alla

Dettagli

Introduzione alla programmazione in C

Introduzione alla programmazione in C Introduzione alla programmazione in C Testi Consigliati: A. Kelley & I. Pohl C didattica e programmazione B.W. Kernighan & D. M. Ritchie Linguaggio C P. Tosoratti Introduzione all informatica Materiale

Dettagli

Definizione di processo 1

Definizione di processo 1 I Processi I processi Definizione di processo Scheduling dei processi Operazioni sui processi Processi cooperanti Comunicazione fra processi Comunicazioni in sistemi client server 3.2 Definizione di processo

Dettagli

I Processi nel Sistema Operativo Unix

I Processi nel Sistema Operativo Unix I Processi nel Sistema Operativo Unix Processi Unix Unix è un sistema operativo multiprogrammato a divisione di tempo: l unità di computazione è il processo. Caratteristiche del processo Unix: processo

Dettagli

ESERCIZI SULLA PROGRAMMAZIONE DI SISTEMA GNU/LINUX

ESERCIZI SULLA PROGRAMMAZIONE DI SISTEMA GNU/LINUX Autore: Classe: Luciano VIVIANI QUARTA INFORMATICA (4IB) Anno scolastico: 2004/2005 Scuola: Itis Euganeo ESERCIZI SULLA PROGRAMMAZIONE DI SISTEMA GNU/LINUX Questa dispensa non vuole essere un manuale di

Dettagli

La sincronizzazione è legata alla implementazione delle pipe: int pipe(int fd[2]);

La sincronizzazione è legata alla implementazione delle pipe: int pipe(int fd[2]); int pipe(int fd[2]); Le pipe sono canali di comunicazione unidirezionali che costituiscono un primo strumento di comunicazione (con diverse limitazioni), basato sullo scambio di messaggi, tra processi

Dettagli

Processi parte IV. Processi parte IV

Processi parte IV. Processi parte IV Processi parte IV Processi parte IV Grafi di precedenza Sincronizzazione dei processi Unix mediante: fork-join cobegin-coend semafori Grafi di precedenza Un grafo di precedenza è un grafo diretto aciclico

Dettagli

System calls. permettono ai programmi utente di richiedere servizi al Sistema Operativo. servizi come scrittura di file, stampa su video, ecc.

System calls. permettono ai programmi utente di richiedere servizi al Sistema Operativo. servizi come scrittura di file, stampa su video, ecc. Le System Calls System calls permettono ai programmi utente di richiedere servizi al Sistema Operativo servizi come scrittura di file, stampa su video, ecc. corrispondenti procedure di libreria GNU C Library

Dettagli

Laboratorio di Calcolatori 1 Corso di Laurea in Fisica A.A. 2006/2007

Laboratorio di Calcolatori 1 Corso di Laurea in Fisica A.A. 2006/2007 Laboratorio di Calcolatori 1 Corso di Laurea in Fisica A.A. 2006/2007 Dott.Davide Di Ruscio Dipartimento di Informatica Università degli Studi di L Aquila Lezione del 08/03/07 Nota Questi lucidi sono tratti

Dettagli

Fondamenti di Informatica 2

Fondamenti di Informatica 2 Fondamenti di Informatica 2 della prova scritta del 28 Febbraio 2006 Esercizio 1 (4 punti) Date le seguenti variabili int A[] = 2,3,7,-2,5,8,-4; int N = 7; int min = 3; int i; Scrivere la porzione di codice

Dettagli

Gestione dei processi. Marco Cesati. Schema della lezione. Blocco di controllo 2. Sezioni e segmenti. Gestione dei processi. Job.

Gestione dei processi. Marco Cesati. Schema della lezione. Blocco di controllo 2. Sezioni e segmenti. Gestione dei processi. Job. Di cosa parliamo in questa lezione? Lezione 4 Cosa è un processo e come viene gestito dal SO 1 e job 2 Il blocco di controllo Sistemi operativi 3 Struttura di un file eseguibile 4 La schedulazione dei

Dettagli

Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi

Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi Lezione 6 Alessandro Dal Palù email: alessandro.dalpalu@unipr.it web: www.unipr.it/~dalpalu Interazione tra Processi I processi concorrenti possono interagire

Dettagli

Processi in Unix. Capitolo 8 -- Stevens

Processi in Unix. Capitolo 8 -- Stevens Processi in Unix Capitolo 8 -- Stevens Controllo dei processi Creazione di nuovi processi Esecuzione di programmi Processo di terminazione Altro Identificatori di processi Ogni processo ha un identificatore

Dettagli

Processi. Comunicazione tra processi Stefano Quer Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino

Processi. Comunicazione tra processi Stefano Quer Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino Processi Comunicazione tra processi Stefano Quer Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino 2 Processi independenti e cooperanti I processi concorrenti possono essere Indipendenti Cooperanti

Dettagli

Processi: Exit, Wait, Exec

Processi: Exit, Wait, Exec Processi: Exit, Wait, Exec Contiene lucidi tratti da: 2005-07 Giuseppe Schmid (Univ. Federico II), 2005-2007 Francesco Pedulla, Massimo Verola (Uniroma2), 2001-2005 Renzo Davoli (Universita di Bologna),

Dettagli

Sistemi operativi Modulo II I semafori 2 Select

Sistemi operativi Modulo II I semafori 2 Select Il sistema operativo LINUX Semafori 2 Giorgio Di Natale Stefano Di Carlo Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica La system call read è bloccante Non

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Operativi

Laboratorio di Sistemi Operativi Laboratorio di Sistemi Operativi Segnali a.a. 2011/2012 Francesco Fontanella Segnali - Introduzione I segnali sono interrupt software a livello di processo comunicano al processo il verificarsi di un evento

Dettagli

Sistemi Operativi T. Esercizi

Sistemi Operativi T. Esercizi Sistemi Operativi T Esercizi Esercizio monitor Si consideri la toilette di un ristorante. La toilette è unica per uomini e donne. Utilizzando la libreria pthread, si realizzi un'applicazione concorrente

Dettagli

Introduzione a GCC: GNU Compiler Collection

Introduzione a GCC: GNU Compiler Collection Introduzione a GCC: GNU Compiler Collection Caratteristiche di GCC Compilatore multipiattaforma modulare Disponibile per tutti i principali sistemi operativi Può produrre programmi per la maggior parte

Dettagli

Unix e GNU/Linux Eugenio Magistretti emagistretti@deis.unibo.it Prima Esercitazione Fork Stefano Monti smonti@deis.unibo.it Unix: sviluppato negli anni '60-'70 presso Bell Labs di AT&T, attualmente sotto

Dettagli

ZZZ01 Esercizi Vari. Esercizi per preparazione alla prova pratica di laboratorio

ZZZ01 Esercizi Vari. Esercizi per preparazione alla prova pratica di laboratorio ZZZ01 Esercizi Vari Esercizi per preparazione alla prova pratica di laboratorio Esercizio ZZZ01_01 - Elefanti Schizzinosi Nella savana africana c'e' una pozza d'acqua fresca alimentata da un acquedotto.

Dettagli

Directory. Le directory unix sono file.

Directory. Le directory unix sono file. Le directory unix sono file. Directory Molte system call per i file ordinari possono essere utilizzate per le directory. E.g. open, read, fstat, close. Tuttavia le directory non possono essere create con

Dettagli

INTERPROCESS COMMUNICATION 27

INTERPROCESS COMMUNICATION 27 INTERPROCESS COMMUNICATION 27 - Le comunicazioni tra processi (IPC, Intreprocess Communication) sono realizzate mediante strutture dati rese disponibili dal kernel. Sono disponibili 3 tipologie di comunicazioni

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Operativi

Laboratorio di Sistemi Operativi II Semestre - Marzo/Giugno 2008 Matricole congr. 0 mod 3 File & Directory #include #include stat,fstat e lstat int stat (const char *pathname, struct stat *buf); int fstat (int

Dettagli

System call fcntl e record locking

System call fcntl e record locking System call fcntl e record locking Esempio: prenotazione di voli aerei La compagnia ACME Airlines usa un sistema di prenotazione dei voli basato su unix. Possiede due uffici per la prenotazione, A e B,

Dettagli

Perché il linguaggio C?

Perché il linguaggio C? Il linguaggio C 7 Perché il linguaggio C? Larga diffusione nel software applicativo Standard di fatto per lo sviluppo di software di sistema Visione a basso livello della memoria Capacità di manipolare

Dettagli

CORSO DI SISTEMI OPERATIVI A - ESERCITAZIONE 5

CORSO DI SISTEMI OPERATIVI A - ESERCITAZIONE 5 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica a.a. 2005-2006 CORSO DI SISTEMI OPERATIVI A - ESERCITAZIONE 5 1 Segnali Vi sono spesso eventi importanti

Dettagli

Esercitazione n. 8. Processi

Esercitazione n. 8. Processi Esercitazione n. 8 Processi (in ambiente GNU/Linux) dott. Carlo Todeschini tode@cremona.polimi.it Politecnico di Milano A.A. 2010/2011 Queste slide sono distribuite con licenza Creative Commons Attribuzione-Non

Dettagli

Inter Process Communication. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese

Inter Process Communication. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Inter Process Communication Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Introduzione Più processi o thread Concorrono alla relaizzazione di una funzione applicativa Devono poter realizzare Sincronizzazione

Dettagli

GLI SCRIPT DI SHELL. Lucidi a cura di B.De Carolis. UNIX shell script UdB- Dip Informatica

GLI SCRIPT DI SHELL. Lucidi a cura di B.De Carolis. UNIX shell script UdB- Dip Informatica GLI SCRIPT DI SHELL Lucidi a cura di B.De Carolis Shell Unix - Linux comandi Interfaccia di alto livello tra utente e SO. Il processore interpreta e mette in esecuzione comandi da: 1) standard input o

Dettagli

(VHUFLWD]LRQLGLEDVHVXOOH6RFNHWLQ&

(VHUFLWD]LRQLGLEDVHVXOOH6RFNHWLQ& (VHUFLWD]LRQLGLEDVHVXOOH6RFNHWLQ& 3ULPRHVHUFL]LR6RFNHWVWUHDPFRQULGLUH]LRQH Si progetti un applicazione distribuita Client/Server per una rete di workstation UNIX (BSD oppure System V). In particolare,

Dettagli

ACSO Programmazione di Sistema e Concorrente

ACSO Programmazione di Sistema e Concorrente ACSO Programmazione di Sistema e Concorrente P2 Modello Thread 2/12/2015 programma e parallelismo il tipo di parallelismo dipende dal grado di cooperazione (scambio di informazione) necessario tra attività

Dettagli

Esercitazione E7 Immagini

Esercitazione E7 Immagini Esercitazione E7 Immagini Sistemi Operativi (9 CFU), CdL Informatica, A. A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche Università di Modena e Reggio Emilia http://weblab.ing.unimo.it/people/andreolini/didattica/sistemi-operativi

Dettagli

Le command line di Java

Le command line di Java Le command line di Java Esercitazioni di Programmazione 2 Novella Brugnolli brugnoll@science.unitn.it Ambiente di lavoro Per compilare ed eseguire un programma Java abbiamo bisogno di: The JavaTM 2 Platform,

Dettagli

La protezione dai memory error exploit

La protezione dai memory error exploit Università degli Studi di Milano Sommario Introduzione 1 Stack Guard Terminator Canaries Random Canaries 2 3 Buffer Overflow Stack Guard Introduzione Buffer Overflow Condizione anomala. Memorizzazione

Dettagli

Linguaggio C. Fondamenti. Struttura di un programma.

Linguaggio C. Fondamenti. Struttura di un programma. Linguaggio C Fondamenti. Struttura di un programma. 1 La storia del Linguaggio C La nascita del linguaggio C fu dovuta all esigenza di disporre di un Linguaggio ad alto livello adatto alla realizzazione

Dettagli

Sistemi Operativi Teledidattico

Sistemi Operativi Teledidattico Sistemi Operativi Teledidattico Anno 2002 3a esercitazione 5/10/2002 Paolo Torroni processi fork (creazione di un figlio) exec (sostituzione di codice del programma in esecuzione) wait (attesa della terminazione

Dettagli

Socket. Nei sistemi operativi moderni i servizi disponibili in rete si basano principalmente sul modello client/server.

Socket. Nei sistemi operativi moderni i servizi disponibili in rete si basano principalmente sul modello client/server. Socket Nei sistemi operativi moderni i servizi disponibili in rete si basano principalmente sul modello client/server. Tale architettura consente ai sistemi di condividere risorse e cooperare per il raggiungimento

Dettagli

Sincronizzazione tra processi in Unix: : i segnali. Sistemi Operativi T AA

Sincronizzazione tra processi in Unix: : i segnali. Sistemi Operativi T AA Sincronizzazione tra processi in Unix: : i segnali Sistemi Operativi T AA 2009-2010 1 Sincronizzazione tra processi La sincronizzazione permette di imporre vincoli sull'ordine di esecuzione delle operazioni

Dettagli

Quinta Esercitazione. Principali primitive di accesso ai File

Quinta Esercitazione. Principali primitive di accesso ai File Esempio: processi padre e figlio condividono di file aperti PRIMA della creazione Quinta Esercitazione Gestione File-System Segnali processo padre fork() Sistema tabella dei file attivi i-node Eugenio

Dettagli