7.4 ELEMENTI PER LA PROGETTAZIONE FOGNA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "7.4 ELEMENTI PER LA PROGETTAZIONE FOGNA"

Transcript

1 7.4.1 GENERALITA La rete di fognatura è un complesso di canalizzazioni disposte per la raccolta e l allontanamento dai complessi urbani delle acque superficiali (meteoriche, di lavaggio, ecc.) e di quelle reflue provenienti dalle attività umane in genere. Una rete è articolata in tronchi tra loro connessi, nei quali il percorso che le acque devono compiere è definito. Le canalizzazioni funzionano a pelo libero ; in casi particolari,, il loro funzionamento può essere in pressione. Le reti di fognatura a sistema misto sono quelle che raccolgono, nella stessa canalizzazione, sia le acque di tempo asciutto che quelle di pioggia. uelle a sistema separato raccolgono le acque di uso domestico in un apposita rete, distinta da quella che raccoglie le acque di scorrimento superficiale TUBAZIONI IN GHISA SFEROIDALE Le tubazioni in ghisa sferoidale prodotte da Sertubi S.p.A. e conformi alla norma UNI EN 598 serie pressione, sono particolarmente versatili e adatte per l impiego sia in impianti separati (acque nere e acque bianche) sia in quelli misti, nonché in reti di fognature con funzionamento a gravità oppure in pressione. Sia per il giunto AJ che per il giunto TJ, Sertubi ha adottato, per gli impieghi relativi alle fognature, un elastomero in NBR particolarmente adatto per questi usi. La ghisa sferoidale costituisce l anima del tubo, ossia è il materiale che sopporta con elevati coefficienti di sicurezza ogni sforzo meccanico, sia esso il peso del terreno di ricoprimento che le eventuali sollecitazioni addotte dal traffico veicolare, nonché quelle dovute alle pressioni ed eventuali sovrapressioni causate ad esempio dall arresto improvviso di pompe. Le reti di fognatura sono completate dalle opere di smaltimento dei liquami e comprendono gli impianti di trattamento depurativo. Si adotta la seguente terminologia: - Fogne: canalizzazioni elementari che raccolgono le acque provenienti da fognoli di allaccio e/o caditoie e le convogliano ai collettori; - Collettori: ossatura principale della rete, raccolgono le acque provenienti dalle fogne e, quando conveniente, direttamente quelle che provengono dai fognoli e/o caditoie; - Emissario: raccoglie le acque al termine della rete e le adduce al recapito finale; - Impianto di depurazione: insieme di unità operatrici destinate a trattare le acque in osservanza delle disposizioni emanate dalle Autorità competenti. Per la resistenza ai liquidi convogliati, i tubi sono rivestiti internamente con un forte spessore di malta cementizia, prodotta con cemento alluminoso e applicata per centrifugazione. Inoltre, le parti metalliche che possono entrare in contatto con il fluido trasportato sono rivestite con vernice epossidica Per la protezione esterna, normalmente è applicato per metallizzazione uno strato di zinco di 200 gr/m2 (piü del 50% di quanto richiesto dalla norma) a sua volta ricoperto con uno strato di resina sintetica di colore rosso NORME DI RIFERIMENTO - EN 598 : tubi, raccordi e accessori di ghisa sferoidale e loro assemblaggi per fogna Dimensioni di accoppiamento e accessori di giunto. - UNI 9163 : tubi, raccordi e accessori di ghisa sferoidale per condotte in pressione. Giunto elastico automatico - DIN : (paragrafo 2.2) «Giunti automatici» CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI DELLE FOGNATURE La circolare Min.ro LLPP 7 gennaio 1974 n , fissa alcuni aspetti interessanti, oltre a concetti e definizioni di cui al capitolo «Generalità» di questo catalogo sono considerati anche i valori delle velocità e i diametri

2 Per le velocità: - la velocità relativa alla portata media non sarà REALIZZAZIONE DI POZZETTI inferiore a 0,5 ; quando ciò non si potesse realizzare, dovranno essere interposti adeguati sistemi di lavaggio; - la velocità relativa alle portate di punta non dovrà di norma essere superiore a 4 ; - per le portate pluviali e di scorrimento superficia le la velocità non dovrà superare i 5. Le velocità di esercizio, a prescindere da detti limiti che hanno un valore indicativo, dovranno comunque essere correlate alla resistenza all usura dei materiali di cui le fogne sono rivestite. Per i diametri: - per le fognature miste, il diametro minimo da adottare è di 300 mm; - per le reti separate nere, il diametro minimo sarà di 200 mm; - per le reti separate bianche il diametro minimo sarà di 300 mm. I pozzetti di ispezione non potranno distare fra loro più di m quando le sezioni non siano praticabili (altezza inferiore a 1,05 m); potranno disporsi a maggiore distanza, comunque non superiore a 50 m, per le fogne praticabili. Per altezze del collettore o dell emissario superiore a 2 m potrà accettarsi che i pozzetti distino fra loro al massimo 150 m IDRAULICA Per quanto concerne l idraulica in generale si rimanda al catalogo Sertubi «TUBI E RACCORDI IN GHISA SFEROIDALE CONDOTTE D ACUA», che si adatta anche alle condotte per fognatura in pressione e del quale riportiamo le tabelle proposte per le perdite di carico. Tali tabelle sono calcolate a partire dall equazione di Darcy-Weisbach, valida nel moto permanente o mediamente permanente sia in regime laminare che turbolento: dove: ΔΗ : perdita di carico, in metri D : diametro della condotta, in metri λ : coefficiente di resistenza o di attrito, adimensionale : velocità media del fluido, in Y : accelerazione di gravità (9,81 ec2) L : lunghezza del tratto di condotta, in metri Per la determinazione del coefficiente di resistenza in regime turbolento è normalmente utilizzata la relazione di Colebrook-White : dove: D : diametro della condotta, in metri λ : coefficiente di attrito, adimensionale ε : scabrezza della tubazione in metri Re : numero di Reynolds, con: U : velocità media del fluido, in ec v : viscosità cinematica del fluido (1, m2/sec)

3 Il valore della scabrezza _ dipende dal tipo di tubazione utilizzata e, in particolare, dal tipo di rivestimento interno adottato. Il testo di idraulica «Meccanica dei fluidi» di E. Marchi e A. Rubatta propone di utilizzare per i tubi in ghisa rivestiti in malta cementizia un valore complessivo della scabrezza di 0,1 mm. Tale scabrezza è confermata anche da altri autori. Per le condotte funzionanti a gravità, vari autori suggeriscono di utilizzare scabrezze più elevate in ragione di aspetti costruttivi (camerette di ispezione, deficienze di allineamento, etc.) oppure dei fluidi trasportati (trasporto solido, depositi di grasso e sostanze biologiche sulle pareti, etc.). La definizione della scabrezza è demandata alla sensibilità del progettista che deciderà in funzione delle numerose condizioni locali. La tabella riportata sotto è tratta da «Sistemi di fognatura Manuale di progettazione» (Centro Studi Deflussi Urbani, Hoepli) alori dei parametri di scabrezza consigliati per le reti fognarie Le tabelle riportate nel seguito sono calcolate considerando una scabrezza ε=1 mm (10 volte la scabrezza utilizzata per le condotte di mandata). Per una rapida valutazione delle condizioni di scorrimento a riempimenti parziali, si può utilizzare il diagramma di figura 1, tratto dallo stesso «Manuale di progettazione». Sul tema esistono altre esperienze che possono anche considerare una variabilità delle scabrezze in funzione del riempimento. Il tema è, comunque, dibattuto e per questo rimandiamo ai testi specializzati. Scale di deflusso normalizzate (formula di Glauckler- Strickler o di Manning)

4 7.4.6 TABELLA PERDITE DI CARICO PER CONDOTTE IN PRESSIONE J ε = 0,1 mm DN 80 DN 100 DN 125 DN 150 DN 200 DN 250 DN 300 DN 350 0,1 0,12 0,16 0,2 0,24 27,4 0,29 0,28 19,8 0,28 29,8 0,31 0,32 13,1 0,27 21,3 0,3 32,1 0,33 0,36 13,9 0,28 22,7 0,32 34,2 0,36 0,4 14,8 0,3 24 0,34 36,2 0,38 0,44 8,6 0,27 15,5 0,32 25,3 0,36 38,1 0,4 0,48 9 0,29 16,3 0,33 26,5 0, ,42 0,52 9,4 0,3 17 0,35 27,7 0, ,43 0,56 4,5 0,26 9,8 0,31 17,7 0,36 28,8 0,41 43,4 0,45 0,6 4,7 0,27 10,1 0,32 18,4 0,37 29,9 0,42 45,1 0,47 0,64 4,9 0,27 10,5 0,33 19,1 0, ,44 46,7 0, ,28 10,9 0,35 19,7 0,4 32 0,45 48,2 0,5 0,72 5,2 0,29 11,2 0,36 20,3 0, ,47 49,7 0,52 0,76 5,3 0,3 11,5 0,37 20,9 0, ,48 51,2 0,53 0,8 3,4 0,27 5,5 0,31 11,9 0,38 21,5 0, ,49 52,6 0,55 0,84 3,5 0,28 5,6 0,32 12,2 0,39 22,1 0,45 35,9 0, ,56 0,88 3,5 0,29 5,8 0,33 12,5 0,4 22,6 0,46 36,8 0,52 55,4 0,58 0,92 3,6 0,3 5,9 0,34 12,8 0,41 23,2 0,47 37,7 0,53 56,7 0,59 0,96 2 0,26 3,7 0,3 6,1 0,34 13,1 0,42 23,7 0,48 38,6 0, ,6 1 2,1 0,27 3,8 0,31 6,2 0,35 13,4 0,43 24,3 0,49 39,4 0,56 59,3 0,62 1,04 2,1 0,27 3,9 0,32 6,3 0,36 13,7 0,44 24,8 0,5 40,2 0,57 60,6 0,63 1,08 2,2 0,28 4 0,32 6,5 0, ,44 25,3 0,52 41,1 0,58 61,8 0,64 1,12 2,2 0,28 4 0,33 6,6 0,37 14,2 0,45 25,8 0,53 41,9 0, ,66 1,16 2,3 0,29 4,1 0,34 6,7 0,38 14,5 0,46 26,3 0,54 42,7 0,6 64,2 0,67 1,2 2,3 0,29 4,2 0,34 6,8 0,39 14,8 0,47 26,8 0,55 43,5 0,61 65,4 0,68 1,3 1,3 0,26 2,4 0,31 4,4 0,36 7,2 0,4 15,4 0,49 27,9 0,57 45,4 0,64 68,2 0,71 1,4 1,4 0,27 2,5 0,32 4,6 0,37 7,4 0,42 16,1 0,51 29,1 0,59 47,2 0, ,74 1,5 1,4 0,28 2,6 0,33 4,7 0,39 7,7 0,44 16,7 0,53 30,2 0, ,69 73,6 0,77 1,6 1,5 0,29 2,7 0,34 4,9 0,4 8 0,45 17,3 0,55 31,2 0,64 50,7 0,72 76,2 0,79 1,7 1,5 0,3 2,8 0,36 5,1 0,41 8,3 0,47 17,8 0,57 32,3 0,66 52,3 0,74 78,7 0,82 1,8 1,6 0,31 2,9 0,37 5,2 0,43 8,5 0,48 18,4 0,59 33,3 0,68 53,9 0,76 81,1 0,84 1,9 1,6 0,32 3 0,38 5,4 0,44 8,8 0,5 18,9 0,6 34,2 0,7 55,5 0,79 83,5 0,87 2 1,7 0,33 3,1 0,39 5,5 0,45 9 0,51 19,5 0,62 35,2 0, ,81 85,8 0,89 2,1 1,7 0,34 3,1 0,4 5,7 0,46 9,3 0, ,64 36,1 0,74 58,5 0, ,91 2,2 1,8 0,35 3,2 0,41 5,8 0,48 9,5 0,54 20,5 0, , ,85 90,2 0,94 2,3 1,8 0,36 3,3 0,42 6 0,49 9,7 0, ,67 37,9 0,77 61,4 0,87 92,3 0,96 2,4 1,8 0,37 3,4 0,43 6,1 0,5 10 0,56 21,4 0,68 38,8 0,79 62,8 0,89 94,4 0,98 2,5 1,9 0,38 3,4 0,44 6,3 0,51 10,2 0,58 21,9 0,7 39,6 0,81 64,2 0,91 96,5 1 2,6 1,9 0,38 3,5 0,45 6,4 0,52 10,4 0,59 22,4 0,71 40,5 0,82 65,6 0,93 98,5 1,02 2,7 2 0,39 3,6 0,46 6,5 0,53 10,6 0,6 22,8 0,73 41,3 0,84 66,9 0, ,04 2,8 2 0,4 3,7 0,47 6,7 0,54 10,8 0,61 23,3 0,74 42,1 0,86 68,2 0, ,06 2,9 2,1 0,41 3,7 0,48 6,8 0, ,62 23,7 0,76 42,9 0,87 69,4 0, ,08 3 2,1 0,42 3,8 0,48 6,9 0,56 11,2 0,64 24,2 0,77 43,6 0,89 70, ,1 3,2 2,2 0,43 3,9 0,5 7,2 0,58 11,6 0, ,8 45,2 0,92 73,2 1, ,14 3,4 2,2 0,45 4,1 0,52 7,4 0,6 12 0,68 25,8 0,82 46, ,5 1, ,18 3,6 2,3 0,46 4,2 0,53 7,6 0,62 12,4 0,7 26,6 0,85 48,1 0,98 77,8 1, ,22 3,8 2,4 0,47 4,3 0,55 7,8 0,64 12,8 0,72 27,4 0,87 49,5 1,01 80,1 1, ,25 4 2,4 0,49 4,4 0,57 8,1 0,66 13,1 0,74 28,1 0,9 50,8 1,04 82,3 1, ,28 4,2 2,5 0,5 4,6 0,58 8,3 0,67 13,5 0,76 28,9 0,92 52,1 1,06 84,4 1, ,32 4,4 2,6 0,51 4,7 0,6 8,5 0,69 13,8 0,78 29,6 0,94 53,4 1,09 86,5 1, ,35 4,6 2,6 0,52 4,8 0,61 8,7 0,71 14,1 0,8 30,3 0,96 54,7 1,11 88,5 1, ,38 4,8 2,7 0,54 4,9 0,62 8,9 0,72 14,4 0, ,99 55,9 1,14 90,5 1, ,41 5 2,8 0,55 5 0,64 9,1 0,74 14,8 0,84 31,7 1,01 57,1 1,16 92,5 1, ,44 5,2 2,8 0,56 5,1 0,65 9,3 0,76 15,1 0,85 32,3 1,03 58,3 1,19 94,4 1, ,

5 TABELLA PERDITE DI CARICO PER CONDOTTE IN PRESSIONE ε= 0,1 mm DN 400 DN 450 DN 500 DN 600 DN 700 DN 800 DN 900 DN 1000 J 0, , , , ,35 0,12 79,1 0, , , , ,39 0,16 56,9 0,29 92,4 0, , , , ,46 0,2 35,5 0,28 48,5 0,31 64,3 0, , , , , ,51 0,24 39,2 0,31 53,6 0,34 70,9 0, , , , , ,57 0,28 42,6 0,34 58,3 0,37 77,1 0, , , , , ,61 0,32 45,8 0,36 62,6 0,39 82,9 0, , , , , ,66 0,36 48,8 0,39 66,8 0,42 88,3 0, , , , , ,7 0,4 51,7 0,41 70,7 0,44 93,5 0, , , , , ,74 0,44 54,4 0,43 74,4 0,47 98,4 0, , , , , ,78 0, ,45 77,9 0, , , , , , ,82 0,52 59,5 0,47 81,4 0, , , , , , ,85 0,56 61,9 0,49 84,7 0, , , , , , ,89 0,6 64,3 0,51 87,9 0, , , , , , ,92 0,64 66,6 0, , , , , , , ,95 0,68 68,8 0, , , , , , , ,98 0,72 70,9 0,56 96,9 0, , , , , , ,01 0, ,58 99,7 0, , , , , , ,04 0,8 75 0, , , , , , ,07 0, , , , , , , , ,1 0,88 78,9 0, , , , , , , ,13 0,92 80,8 0, , , , , , ,15 0,96 82,7 0, , , , , , , , ,5 0, , , , , , , ,2 1,04 86,3 0, , , , , , , ,23 1, , , , , , , ,25 1,12 89,8 0, , , , , , , ,28 1,16 91,5 0, , , , , , , ,3 1,2 93,1 0, , , , , , , ,32 1,3 97,2 0, , , , , , ,38 1, , , , , , , , ,44 1, , , , , , , , ,49 1, , , , , , , ,54 1, , , , , , , , ,59 1, , , , , , , , ,64 1, , , , , , , , , , , , , , , , ,73 2, , , , , , , ,77 2, , , , , , , , ,82 2, , , , , , , , ,86 2, , , , , , , , ,9 2, , , , , , , , ,94 2, , , , , , , , ,98 2, , , , , , , , ,02 2, , , , , , , , ,06 2, , , , , , , , , , , , , , , ,13 3, , , , , , , , ,2 3, , , , , , , , ,27 3, , , , , , , , ,34 3, , , , , , , , , , , , , , , , ,47 4, , , , , , , , ,54 4, , , , , , , , ,6 4, , , , , , , , ,66 4, , , , , , , , , , , , , , , ,6 5, , , , , , , ,

6 TABELLA PERDITE DI CARICO PER CONDOTTE IN PRESSIONE ε=0,1 mm DN 80 DN 100 DN 125 DN 150 DN 200 DN 250 DN 300 DN 350 J 5,4 2,9 0,57 5,2 0,66 9,5 0,77 15,4 0, ,05 59,5 1,21 96,3 1, ,5 5,6 2,9 0,58 5,3 0,68 9,7 0,79 15,7 0,89 33,6 1,07 60,7 1,24 98,1 1, ,53 5,8 3 0,59 5,4 0,69 9,8 0,8 16 0,9 34,2 1,09 61,8 1,26 99,9 1, , ,61 5,5 0,7 10 0,82 16,3 0,92 34,9 1,11 62,9 1, , ,59 6,2 3,1 0,62 5,6 0,72 10,2 0,83 16,5 0,94 35,5 1, , , ,61 6,4 3,2 0,63 5,7 0,73 10,4 0,84 16,8 0,95 36,1 1,15 65,1 1, , ,64 6,6 3,2 0,64 5,8 0,74 10,5 0,86 17,1 0,97 36,7 1,17 66,1 1, , ,67 6,8 3,3 0,65 5,9 0,75 10,7 0,87 17,4 0,98 37,2 1,19 67,1 1, , ,69 7 3,3 0,66 6 0,76 10,9 0,89 17,6 1 37,8 1,2 68,2 1, , ,72 7,2 3,4 0,67 6,1 0, ,9 17,9 1,01 38,4 1,22 69,2 1, , ,74 7,4 3,4 0,68 6,2 0,79 11,2 0,91 18,2 1,03 38,9 1,24 70,2 1, , ,77 7,6 3,5 0,69 6,3 0,8 11,4 0,93 18,4 1,04 39,5 1,26 71,2 1, , ,79 7,8 3,5 0,7 6,4 0,81 11,5 0,94 18,7 1, ,27 72,1 1, , ,82 8 3,6 0,71 6,4 0,82 11,7 0,95 18,9 1,07 40,6 1,29 73,1 1, , ,84 8,4 3,6 0,73 6,6 0, ,98 19,4 1,1 41,6 1, , , ,89 8,8 3,7 0,74 6,8 0,86 12,3 1 19,9 1,13 42,6 1,36 76,8 1, , ,94 9,2 3,8 0,76 7,9 0,88 12,6 1,02 20,4 1,15 43,6 1,39 78,6 1, , ,98 9,6 3,9 0,78 7,1 0,9 12,9 1,05 20,8 1,18 44,6 1,42 80,4 1, , , ,8 7,3 0,92 13,1 1,07 21,3 1,21 45,6 1,45 82,1 1, , ,07 10,5 4,1 0,82 7,4 0,95 13,5 1,1 21,8 1,24 46,8 1,49 84,2 1, , , ,2 0,84 7,6 0,97 13,8 1,13 22,4 1,27 47,9 1,52 86,3 1, , ,17 11,5 4,3 0,86 7,8 0,99 14,1 1,15 22,9 1,3 49 1,56 88,3 1, , , ,4 0,88 8 1,02 14,5 1,18 23,4 1,33 50,1 1,6 90,3 1, , ,27 12,5 4,5 0,9 8,2 1,04 14,8 1,2 23,9 1,35 51,2 1,63 92,2 1, , , ,6 0,92 8,3 1,06 15,1 1,23 24,4 1,38 52,3 1,66 94,1 1, , , ,8 0,95 8,7 1,1 15,7 1,28 25,4 1,44 54,3 1,73 97,8 1, , , ,99 9 1,14 16,3 1,32 26,3 1,49 56,3 1, , , , ,1 1,02 9,3 1,18 16,8 1,37 27,2 1,54 58,2 1, , , , ,3 1,06 9,6 1,22 17,4 1,41 28,1 1,59 60,1 1, , , ,5 1,09 9,9 1,26 17,9 1, ,64 61,9 1, , , ,6 1,12 10,2 1,3 18,4 1,5 29,8 1,69 63,6 2, , , ,8 1,15 10,5 1,33 18,9 1,54 30,6 1,73 65,4 2, ,4 21 5,9 1,18 10,7 1,37 19,4 1,58 31,4 1, , , ,1 1, ,4 19,9 1,62 32,2 1,82 68,7 2, , ,2 1,24 11,3 1,43 20,3 1,66 32,9 1,86 70,3 2, , ,4 1,27 11,5 1,47 20,8 1,69 33,6 1,9 71,8 2, , ,5 1,29 11,8 1,5 21,2 1,73 34,4 1,94 73,4 2, ,6 1, ,53 21,7 1,77 35,1 1,98 74,9 2, ,8 1,35 12,2 1,56 22,1 1,8 35,8 2,02 76,3 2, ,9 1,37 12,5 1,59 22,5 1,83 36,4 2,06 77,8 2, ,4 12,7 1,62 22,9 1,87 37,1 2,1 79,2 2, ,2 1,42 12,9 1,65 23,3 1,9 37,8 2,14 80,6 2, ,3 1,45 13,2 1,67 23,7 1,93 38,4 2, , ,4 1,47 13,4 1,7 24,1 1, , ,5 1,5 13,6 1,73 24,5 2 39,7 2, ,6 1,52 13,8 1,76 24,9 2,03 40,3 2, ,8 1, ,78 25,3 2,06 40,9 2, ,9 1,57 14,2 1,81 25,6 2,09 41,5 2, ,59 14,4 1, ,12 42,1 2, ,1 1,61 14,6 1,86 26,4 2,15 42,7 2, ,2 1,63 14,8 1,89 26,7 2,18 43,2 2, ,3 1, ,91 27,1 2,21 43,8 2, ,5 1,7 15,4 1,96 27,8 2,26 44,9 2, ,7 1,74 15,8 2,01 28,5 2, ,6 46 8,9 1,78 16,1 2,06 29,1 2, ,1 1,82 16,5 2,1 29,8 2, ,3 1,86 16,9 2,15 30,4 2,

7 TABELLA PERDITE DI CARICO PER CONDOTTE IN PRESSIONE J ε=0,1mm DN 400 DN 450 DN 500 DN 600 DN 700 DN 800 DN 900 D , , , , , , , ,7 5, , , , , , ,56 5, , , , , , , , , , , , ,66 6, , , , , ,49 6, , , , , ,53 6, , , , , ,57 6, , , , , , , , , ,41 7, , , , ,44 7, , , , ,48 7, , , , ,51 7, , , , , , , ,58 8, , , ,36 8, , , ,42 9, , , ,48 9, , , , , , ,58 10, , , , ,54 11, , , ,47 12, , ,

8 7.4.7 TABELLA PERDITA CARICO PER CONDOTTE A GRAITA A SEZIONE PIENA DN 200 DN 250 DN 300 DN 350 DN 400 DN 450 PENDENZA 5 24,9 0,79 45,1 0,92 73,2 1, , , , ,4 0,87 49,5 1,01 80,2 1, , , , ,6 0,94 53,5 1,09 86,7 1, , , , ,6 1,01 57,2 1,17 92,7 1, , , , ,6 1,07 60,7 1,24 98,4 1, , , , ,4 1,13 64,0 1, , , , , ,1 1,18 67,2 1, , , , ,8 1,24 70,2 1, , , , , ,4 1,29 73,1 1, , , , , ,9 1,34 75,8 1, , , , , ,4 1,38 78,5 1, , , , , ,9 1,43 81,1 1, , , , , ,3 1,47 83,6 1, , , , , ,6 1,52 86,1 1, , , , , ,9 1,56 88,4 1, , , , , ,2 1,60 90,7 1, , , , , ,2 1, , , , , , ,6 1, , , , , , ,5 2, , , , , , ,1 2, , , , , , ,6 2, , , , , , ,2 2, , , , , , ,2 3, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , TABELLA PERDITA CARICO PER CONDOTTE A GRAITA A SEZIONE PIENA DN 500 DN 600 DN 700 DN 800 DN 900 DN 1000 J , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ε=1 mm ε=1 mm

CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 11633. (Pres. Cons. Sup. - Serv. Tecn. Centrale, 7 gennaio 1974)

CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 11633. (Pres. Cons. Sup. - Serv. Tecn. Centrale, 7 gennaio 1974) CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 11633 (Pres. Cons. Sup. - Serv. Tecn. Centrale, 7 gennaio 1974) Istruzioni per la progettazione delle fognature e degli impianti di trattamento delle acque

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar Pozzoli depurazione s.r.l. via M.Quadrio 11, 23022 Chiavenna SO P.IVA: 01263260133, REA: 61186, Telefono 0343 37475 (3

Dettagli

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il Comune di Frascati Provincia di Roma pag. 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il suo collegamento al collettore ACEA lungo Via Enrico Fermi.

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL'ALLACCIAMENTO ED AMMISSIONE AL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE PER SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NELLA RETE FOGNARIA PROVENIENTI DA UN INSEDIAMENTO RESIDENZIALE (La

Dettagli

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n..

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n.. DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE CHE NON RECAPITANO NELLA RETE FOGNARIA (La domanda dovrà essere compilata su carta legale o resa legale). Al Signor Sindaco del Comune

Dettagli

PROGETTO DI UNA RETE FOGNARIA Roma Castellaccio comparto 2

PROGETTO DI UNA RETE FOGNARIA Roma Castellaccio comparto 2 Oggetto Corso Docente PROGETTO DI UNA RETE FOGNARIA Roma Castellaccio comparto 2 PROTEZIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO (2 MODULO) Ingegneria Civile Prof. Corrado Paolo Mancini Berti Andrea Campolese Mattia

Dettagli

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia LIFE+ PROJECT ACRONYM ETA-BETA LIFE09 ENV IT 000105 Scheda n 1 Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia emissioni

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA Progettista: VISTO: Comune di Rombiolo Via

Dettagli

VASCHE DI PRIMA PIOGGIA

VASCHE DI PRIMA PIOGGIA Criteri di progettazione, realizzazione e gestione VASCHE DI PRIMA PIOGGIA e VASCHE DI LAMINAZIONE nell ambito dei sistemi fognari GETTO FINALE gno - 1d disegno - 5d disegno - 4d GETTO FINALE ASPIRAZIONE

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA Progettista: VISTO: Comune di Rombiolo Via

Dettagli

INDICE. 1. Recupero ambientale..pag.2. 2. Calcolo economico delle operazioni di recupero ambientale...3

INDICE. 1. Recupero ambientale..pag.2. 2. Calcolo economico delle operazioni di recupero ambientale...3 INDICE 1. Recupero ambientale..pag.2 2. Calcolo economico delle operazioni di recupero ambientale....3 M.F.G. service s.a.s. di A.L Incesso 1. Recupero ambientale Istanza di ampliamento di calcare Prima

Dettagli

Gli impianti di depurazione. I sistemi impermeabilizzanti MasterSeal chimico resistenti

Gli impianti di depurazione. I sistemi impermeabilizzanti MasterSeal chimico resistenti I sistemi impermeabilizzanti MasterSeal chimico resistenti from Master Builders Solutions I sistemi impermeabilizzanti MasterSeal chimico resistenti Indice : schema generale Tipo e grado di aggressione

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI pag. 2 Nr. 1 CHIUSURA MASSICCIATA STRADALE eseguita con fornitura e messa in opera di materiale D.0001.3 di saturazione formato esclusivamente con pietrisco minuto di cava dello spessore di mm 0-2, rispondente

Dettagli

TUBI E MANUFATTI IN CEMENTO PREFABBRICATI PER STRADE - FOGNATURE - EDILIZIA

TUBI E MANUFATTI IN CEMENTO PREFABBRICATI PER STRADE - FOGNATURE - EDILIZIA TUBI E MANUFATTI IN CEMENTO PREFABBRICATI PER STRADE - FOGNATURE - EDILIZIA INDICE GENERALE PAG. 2 PAG. 3 PAG. 4 PAG. 5 NOVITÀ 2012 SISTEMA QUALITÀ MARCATURA CE MOVIMENTAZIONE E POSA PAG. 6 PAG. 7-8 TUBI

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE

REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE Etra S.p.A. Energia Territorio Risorse Ambiente REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE Approvato dall Assemblea di ATO Brenta il 26 aprile 2010 con deliberazione n. 2 INDICE TITOLO I Disposizioni generali...

Dettagli

SERBATOI A SINGOLA PARETE

SERBATOI A SINGOLA PARETE SERBATOIO DA INTERRO: serbatoi cilindrici ad asse orizzontale, a singola o doppia parete per il deposito nel sottosuolo di liquidi infiammabili e non. Costruiti con lamiere in acciaio al carbonio tipo

Dettagli

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione Corso di energetica degli edifici 1 Impianti di climatizzazione 2 Obiettivo di un impianto di climatizzazione destinato agli usi civili è quello di mantenere e realizzare, nel corso di tutto l anno ed

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SETTORE TECNICO UFFICIO PROGETTAZIONE INTERVENTI E.R.S. E M.O. LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDILE ELENCO PREZZI UNITARI RESP. UFFICIO

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

REALIZZAZIONE DI NUOVA FOGNATURA NERA AL SERVIZIO DELLE VIE ASIAGO, ORTIGARA, ROVIGO, COL DI TENDA E ALPE DI SIUSI

REALIZZAZIONE DI NUOVA FOGNATURA NERA AL SERVIZIO DELLE VIE ASIAGO, ORTIGARA, ROVIGO, COL DI TENDA E ALPE DI SIUSI BS OHSAS 18001 - ISO 50001 viale E. Fermi 105 20900 Monza (MB) tel 039 262.30.1 fax 039 2140074 p.iva 03988240960 capitale sociale 29.171.450,00 brianzacque@legalmail.it www.brianzacque.it progetto: REALIZZAZIONE

Dettagli

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web:

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web: Via C. Marrocco, 13 93100 Caltanissetta (CL) Tel.: 338.8233126 388.1832953 Fax: 36.338.8233126 E-mail:edil-serv@alice.it Web: www.webalice.it/edil-serv Alla cortese attenzione del Titolare di codesta Spett.le

Dettagli

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione Andrea Mariani Pulizia delle vasche volano e di prima pioggia LE ACQUE PIOVANE: Contengono SEDIMENTI - DEPOSITI in vasca; - Riduzione

Dettagli

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O 023573g Valvola a sfera in ottone cromato di diam. 2" con maniglia a leva gialla. Si intende compreso nel prezzo la mano d'opera e quanto altro necessario a rendere l'opera finita

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

Manuale tecnico di progettazione

Manuale tecnico di progettazione Manuale tecnico di progettazione Informazioni tecniche, tabelle di calcolo, descrizioni di capitolato Adduzione idrica e riscaldamento Scarico e pluviali Indice Impianti di scarico Considerazioni generali

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 ISOLATORI ELASTOMERICI ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 INTRODUZIONE CERTIFICAZIONI Nel 1992 FIP Industriale ha ottenuto la certificazione CISQ-ICIM per il Sistema di Assicurazione Qualità in conformità

Dettagli

Guarnizioni per oleodinamica e pneumatica

Guarnizioni per oleodinamica e pneumatica Raschiatori NBR/FPM DAS, DP6, DP, DP, DRS, DWR Guarnizioni a labbro NBR/FPM /, /M, /M, M, H, C Bonded seal NBR-metallo Guarnizioni a pacco in goa-tela TO, TG, TEO Guarnizioni per pistoni in poliuretano,

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili Sistema Multistrato per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili LISTINO 05/2012 INDICE Pag. Tubo Multistrato in Rotolo (PEX/AL/PEX) 4065 04 Tubo Multistrato in Barre (PEX/AL/PEX)

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

Valvole KSB a flusso avviato

Valvole KSB a flusso avviato Valvole Valvole KSB a flusso avviato Valvole KSB di ritegno Valvole Idrocentro Valvole a farfalla Valvole a sfera Valvoleintercettazionesaracinesca Valvole di ritegno Giunti elastici in gomma Compensatori

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA IT Sistema a soffitto Il rivoluzionario sistema a soffitto Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA Il rivoluzionario sistema a soffitto Resa certificata Adduzione inserita nella

Dettagli

GEOTECNICA. ing. Nunziante Squeglia 13. OPERE DI SOSTEGNO. Corso di Geotecnica Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Architettura

GEOTECNICA. ing. Nunziante Squeglia 13. OPERE DI SOSTEGNO. Corso di Geotecnica Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Architettura GEOTECNICA 13. OPERE DI SOSTEGNO DEFINIZIONI Opere di sostegno rigide: muri a gravità, a mensola, a contrafforti.. Opere di sostegno flessibili: palancole metalliche, diaframmi in cls (eventualmente con

Dettagli

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche CEMENTO ARMATO METODO AGLI STATI LIMITE Il calcestruzzo cementizio, o cemento armato come normalmente viene definito in modo improprio, è un materiale artificiale eterogeneo costituito da conglomerato

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

technostuk 2-12 09/13 127

technostuk 2-12 09/13 127 technostuk 2-12 09/13 127 TECHNOSTUK 2-12 Sigillante cementizio per fughe da 2 a 12 mm. La protezione attiva di Microshield System aiuta a prevenire la crescita di batteri, funghi e muffe, che possono

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

IMPIANTI DI PRIMA PIOGGIA. Divisione Depurazione E DISSABBIATORI DEGRASSATORI VASCHE BIOLOGICHE TIPO IMHOFF VASCHE SETTICHE FANGHI ATTIVI IMPIANTI A

IMPIANTI DI PRIMA PIOGGIA. Divisione Depurazione E DISSABBIATORI DEGRASSATORI VASCHE BIOLOGICHE TIPO IMHOFF VASCHE SETTICHE FANGHI ATTIVI IMPIANTI A DI PRIMA PIOGGIA Divisione Depurazione 87 1. - TRATT TTAMENTO DELLE ACQUE IN ACCUMULO (DA 500 A 12.000 M 2 ) 2. IPC - TRATT TTAMENTO DELLE ACQUE DI PIOGGIA IN CONTINUO (DA 270 A 7.200 M 2 ) 88 Divisione

Dettagli

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DELL AQUILA Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti nella Scuola Secondaria Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico Prof. Umberto Buontempo

Dettagli

POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO

POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO altezza di aspirazione: fino a 9 metri capacità di funzionamento a secco autoadescante senso di rotazione reversibile senza dispositivi di tenuta monitoraggio

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI ELENCO PREZZI UNITARI PER COSTRUZIONE E MANUTENZIONE RETI ACQUA, RETI FOGNARIE E IMPIANTI DI ALLACCIAMENTO UTENZA Distretto Operativo OPER / COORD / SUP EDIZIONE 02 / 2012 SOCIETÀ ACQUE POTABILI p.a. C.so

Dettagli

Guida alla realizzazione di un piccolo impianto idroelettrico

Guida alla realizzazione di un piccolo impianto idroelettrico ESHA 2007 Guida alla realizzazione di un piccolo impianto idroelettrico Questa guida è una versione aggiornata, elaborata nell ambito del Thematic Network on Small Hydropower (TNSHP), della Layman s Guidebook

Dettagli

12. LO SCAMBIO TERMICO PER CONVEZIONE

12. LO SCAMBIO TERMICO PER CONVEZIONE 12. LO SCAMBIO TERMICO PER CONVEZIONE 12.1 Introduzione Una seconda modalità di trasmissione del calore, detta convezione termica, ha luogo quando almeno uno dei due corpi che si scambiano calore è un

Dettagli

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione L innovazione nel segno della tradizione 30 anni da quando, nel 1981, Irsap presentava per la prima volta in Italia il radiatore diventato poi il simbolo

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L FORM FORM è un calorifero estremamente versatile ed elegante grazie alla forma particolare dei collettori e alle dimensioni dei tubi radianti, decisamente ridotte (ø1 mm). Form è prodotto in due modelli:

Dettagli

LE RETI DI DISTRIBUZIONE

LE RETI DI DISTRIBUZIONE MARIO DONINELLI LE RETI DI DISTRIBUZIONE uaderni Caleffi MARIO DONINELLI LE RETI DI DISTRIBUZIONE uaderni Caleffi PRESENTAZIONE Da sempre, le scelte aziendali della Caleffi sono orientate non solo verso

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Sistema solare termico

Sistema solare termico Sistema solare termico 1 VELUX Collettori solari VELUX. Quello che cerchi. Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Sempre più

Dettagli

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel Indice Numerico NOM 6-88 Vedi UNI 0009 NOM 9-71 Prova di stabilità degli oli isolanti NOM 15-71 Prova di distillazione dei prodotti petroliferi NOM 5-71 Determinazione dello zolfo nei prodotti petroliferi

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI FOGNATURA E DEPURAZIONE

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI FOGNATURA E DEPURAZIONE COMUNE di SAMBUCA DI SICILIA Provincia Regionale di Agrigento REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI FOGNATURA E DEPURAZIONE Il CAPO AREA TECNICA Geom. Maniscalco Giovanni PREMESSA In forza della sopravvenuta legge

Dettagli

Le applicazioni della Dome Valve originale

Le applicazioni della Dome Valve originale Le applicazioni della Dome Valve originale Valvole d intercettazione per i sistemi di trasporto pneumatico e di trattamento dei prodotti solidi Il Gruppo Schenck Process Tuo partner nel mondo Il Gruppo

Dettagli

Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo

Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo EDIZIONE 1 / Volume 1 Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo Sezione Blocchi e Pavimenti Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo

Dettagli

Sistemi di protezione dal gelo Per installazioni residenziali e non

Sistemi di protezione dal gelo Per installazioni residenziali e non Sistemi di protezione dal gelo Per installazioni residenziali e non 2 Soluzioni Antigelo Ensto, niente ghiaccio anche in caso di temperature molto basse. I sistemi elettrici Ensto per la protezione dal

Dettagli

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro.

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro. 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042 TRASPORTATORI LEGGERI Non è saggio pagare troppo. Ma pagare troppo poco è peggio. Quando si paga troppo si

Dettagli

attraverso l impiego convenzionale di linee, numeri e simboli Il disegno rappresenta un elemento chiave del ciclo di vita di un prodotto CAM CAM

attraverso l impiego convenzionale di linee, numeri e simboli Il disegno rappresenta un elemento chiave del ciclo di vita di un prodotto CAM CAM Il disegno tecnico di un oggetto è in grado di spiegarne: - la forma, - le dimensioni, - la funzione, - la lavorazione necessaria per ottenerlo, - ed il materiale in cui è realizzato. attraverso l impiego

Dettagli

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano www.mpmsrl.com pavimentazioni re sine materiali protettivi milano Tradizione, esperienza, innovazione tecnologica. Da oltre 50 anni MPM materiali protettivi milano s.r.l opera nel settore dell edilizia

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A. Regolamento del Servizio Idrico Integrato

ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A. Regolamento del Servizio Idrico Integrato ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A. Regolamento del Servizio Idrico Integrato REGOLAMENTO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO INDICE CAPO I CONDIZIONI GENERALI Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8

Dettagli

percorso fatto sul tratto orizzontale). Determinare il lavoro (minimo) e la potenza minima del motore per percorrere un tratto.

percorso fatto sul tratto orizzontale). Determinare il lavoro (minimo) e la potenza minima del motore per percorrere un tratto. Esercizio 1 Una pietra viene lanciata con una velocità iniziale di 20.0 m/s contro una pigna all'altezza di 5.0 m rispetto al punto di lancio. Trascurando ogni resistenza, calcolare la velocità della pietra

Dettagli

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA Il modulo a membrana piana Kubota utilizza la tecnologia di microfiltrazione detta cross flow. Insufflando aria sul fondo del modulo, si crea un flusso ascensionale

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 22 E. P_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 22 E. P_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori completamento opere urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 22 E. P_ SCALA Progettista: VISTO: Comune Rombiolo Via Karl Marx

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

Relazione tecnica. Interferenze

Relazione tecnica. Interferenze Relazione tecnica L autorimessa interrata di Via Camillo Corsanego, viene realizzata nel V Municipio ai sensi della Legge 122/89 art.9 comma 4 (Legge Tognoli). Il dimensionamento dell intervento è stato

Dettagli

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI ARMATURA STRADALE P001 ESISTENTE Prezzo per rimozione a qualsiasi altezza di armatura stradale esistente, completa di accessori elettrici e lampada, previo

Dettagli

una saldatura ad arco

una saldatura ad arco UTENSILERIA Realizzare una saldatura ad arco 0 1 Il tipo di saldatura Saldatrice ad arco La saldatura ad arco si realizza con un altissima temperatura (almeno 3000 c) e permette la saldatura con metallo

Dettagli

(omissis) ALLEGATO 5 - NORME TECNICHE GENERALI. (omissis)

(omissis) ALLEGATO 5 - NORME TECNICHE GENERALI. (omissis) Deliberazione Comitato per la tutela delle acque dall'inquinamento 04.02.1977 Criteri, metodologie e norme tecniche generali di cui all'art. 2, lettere b), d) ed e), della legge 10 maggio 1976, n. 319,

Dettagli

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 SISTEMA CIRCOLATORIO Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2, sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 e cataboliti, per mantenere costante la composizione del liquido

Dettagli

Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali

Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali Scheda Tecnica Edizione14.10.11 Sikadur -31CFNormal Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali Indicazioni generali Descrizione Sikadur -31CFNormalèunamaltaepossidicabicomponente,contenenteaggregatispeciali,perincollaggieriparazionistrutturali,tolleral

Dettagli

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq.

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. Riferimenti Normativi - D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. reflue) Acque reflue domestiche: acque reflue provenienti da insediamenti

Dettagli

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne 3 Sintesi perfetta fra isolamento termico, tecnica e design Le finestre e le porte di oggi non solo devono

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Tubo di Pitot Modello FLC-APT-E, versione estraibile Modello FLC-APT-F, versione fissa

Tubo di Pitot Modello FLC-APT-E, versione estraibile Modello FLC-APT-F, versione fissa Misura di portata Tubo di Pitot Modello FLC-APT-E, versione estraibile Modello FLC-APT-F, versione fissa Scheda tecnica WIKA FL 10.05 FloTec Applicazioni Produzione di petrolio e raffinazione Trattamento

Dettagli

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO LISTINO PREZZI E.P. VIT s.r.l. opera da oltre un decennio nel mercato della commercializzazione di VITERIA, BULLONERIA E SISTEMI DI FISSAGGIO MECCANICI. L azienda si pone quale obiettivo l offerta di prodotti

Dettagli

Valvole di sicurezza a molla qualificate ad alzata totale Leser modello 441 e 442 (DN 20-200)

Valvole di sicurezza a molla qualificate ad alzata totale Leser modello 441 e 442 (DN 20-200) Pagina 1 di 9 6A.050 Ed. 6 IT - 2009 Leser modello 441 e 442 ( 20-200) Impiego Le valvole di sicurezza modello 441 e 442 sono utilizzabili con vapore, gas e liquidi. Versioni Mod. 4411 - Costruzione in

Dettagli