Recupero dell ospedale Pronto il bando di gara

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Recupero dell ospedale Pronto il bando di gara"

Transcript

1 COMUNE. CONCORSO DI IDEE Recupero dell ospedale Pronto il bando di gara È pronto il bando di gara del Comune sulla riconversione del Degli Infermi in vista dell'entrata in funzione del nuovo ospedale (inaugurazione prevista dall'asl entro la fine del prossimo anno). Il bando è stato pubblicato sul sito del Comune. I progetti dovranno essere presentati all'ufficio protocollo in via Battistero entro il 13 settembre. Per il concorso di idee, Palazzo Oropa ha messo sul piatto circa 100 mila euro. Di questi, circa 60 mila andranno al vincitore, 20 al secondo classificato e 10 al terzo. Tra gli obiettivi dell'amministrazione il recupero e la valorizzazione del vasto complesso (34 mila metri quadrati). Nei mesi scorsi l'ordine degli architetti aveva chiesto e ottenuto un confronto col Comune per essere coinvolto nella stesura delle linee guida del concorso. «Esamineremo il bando e faremo le nostre riflessioni dice il presidente Marco Astrua. Il vecchio ospedale può essere un punto di partenza per la ripresa economica di Biella». [S. ZO.]

2 il caso LORENZO BORATTO CUNEO Incentivi economici di alcune migliaia di euro ai medici di famiglia, per far diminuire la spesa farmaceutica dei loro pazienti. Per Federfarma provinciale (oltre 200 farmacie della Granda) è «un imposizione ai medici di medicina generale dell Asl Cn1 che lascia perplessi: l accordo prevede un incentivo per far diminuire la spesa farmaceutica Asl del 7%». Per l azienda significa risparmiare 4 milioni di euro nel Il presidente Federfarma, Massimo Mana, ha scritto a La Stampa una lettera: «Lo Stato stabilisce ogni anno un tetto alla spesa farmaceutica. Industrie, grossisti, farmacie sono tenuti a rifondere l eventuale maggiore spesa rispetto a quanto fissato. Ora l Asl Cn1 decide che in caso di risparmio i medici di base abbiano un premio. L incentivo fissato per i medici supera del 50% il risparmio teorico». Prosegue: «L Asl Cn1 offre soldi per ottenere un risparmio dal medico, che per deontologia e legge dovrebbe prescrivere secondo scienza e coscienza». In un Asl dove la spesa pro capite per i farmaci è tra le più basse: 174 euro a paziente nel 2012, si vorrebbe arrivare a 162 quest anno. Il direttore generale Asl Cn1, Gianni Bonelli: «Inopportuno che la polemica venga da una categoria coinvolta economicamente dai livelli di spesa. Incentivi ai medici di base Risparmiate sui farmaci Polemica di Federfarma provinciale sull iniziativa dell Asl Cn1 303 dottori Sono i medici di famiglia nel territorio dell Asl Cn1 per 401 mila residenti circa 4 milioni di euro Si tratta del risparmio stimato se verrà applicata la riduzione del 7% ipotizzata dall Asl Si tratta di obiettivi non imposti, ma negoziati coi sindacati. Risparmi che mirano all appropriatezza delle prescrizioni, non obiettivi lineari; una decina di medici per ora non ha aderito; la metà dei 303 medici di famiglia dell Asl Cn1 sono esclusi: già spendevano poco. Sono risparmi focalizzati dove ci può essere maggior appropriatezza». Turno Gabbi, segretario provinciale Gianni Bonelli Direttore generale dell Asl Cn1 Massimo Mana Presidente provinciale di Federfarma Punti vendita Aderiscono a Federfarma in provincia di Cuneo oltre duecento farmacie (foto di repertorio) Fimmg (oltre il 60% dei medici di base) ha partecipato alla contrattazione: «La Regione chiede ad Asl e Aso continui risparmi, la proposta della Cn1 non è stata accettata con piacere perché si presta a critiche. Non è un obbligo per il medico di base. Continuiamo a curare i pazienti nel migliore modo, sapendo di utilizzare denaro pubblico, di tutti i cittadini, senza sprecarne».

3 Ciriè Esplodeunafognatura Ospedaleinvasodailiquami L incidente non ha interessato i reparti di degenza. L Asl: Imprevedibile GIANNI GIACOMINO Saltano le fogne all ospedale Ieri, in tarda mattinata, uno dei tubi della conduttura si è ostruito e i liquami si sono sparsi nel seminterrato della struttura da un tombino, obbligando i dirigenti dell Asl To 4 a chiudere, temporaneamente, tutti i servizi sanitari della struttura di via Battitore, dove sono ricoverate centinaia di persone. Per fortuna i degenti non hanno dovuto patire nessun disguido, anche perché l intoppo è stato arginato in meno di due ore e non si è allargato ai reparti dei piani superiori dell ospedale. Un guaio imprevisto È quello che sostiene il direttore generale dell Asl To 4, Flavio Boraso. Nel primo pomeriggio Boraso ha ricevuto una relazione dettagliata di tutto quello che era successo. «È stato un guasto nel sistema fognario, un inconveniente che può succedere e che non è assolutamente prevedibile spiega Boraso Quando i liquami sono fuoriusciti dal tombino abbiamo, immediatamente, avvertito la ditta che si occupa della manutenzione e, in poco più di un ora, tutto è rientrato nei parametri. La fuoriuscita è stata subito tamponata senza conseguenze per l utenza. Vorrei sottolineare questo, senza che si creino inutili allarmismi». 300 posti letto È la capienza dell ospedale struttura destinata a diventare ospedale cardine dell Asl To4, inglobando alcuni servizi forniti dall ex Mauriziano di Lanzo Chiuso per puzza Il guasto si è verificato in un corridoio vicino alla mensa aziendale. In pochi minuti si è diffusa una puzza nauseabonda in tutto l ambiente al piano seminterrato, dove sono collocati altri uffici dell Asl To 4 di Ciriè Scatta l emergenza Tutto è successo in tarda mattinata quando, in un corridoio vicino alla mensa aziendale, da un tombino, sono iniziati a sgorgare dei liquami. In pochi minuti si è diffusa una puzza nauseabonda in tutto l ambiente al piano seminterrato, dove sono collocati altri uffici dell Asl To 4 In un amen il personale dell ospedale ha chiamato la ditta incaricata di risolvere questo tipo di problemi. Dopo un quarto d ora in via Battitore sono arrivati gli addetti che hanno iniziato le operazioni di spurgo nei piani bassi dell ospedale. Un lavoro eseguito in sordina, senza che nessuno si accorgesse di quello che stava succedendo. Con più di un ora di lavoro gli operai sono riusciti ad individuare la causa del blocco, liberando la rete fognaria prima che si intasasse tutto il sistema di smaltimento che regola l ospedale. «È un disguido che, in futuro, non dovrà più succedere taglia corto il direttore generale Boraso - ma, per fortuna sono soddisfatto che l emergenza sia rientrata in tempi rapidissimi, senza peraltro provocare dei disguidi alla struttura. Adesso dovremo capire cos è che ha intasato il tubo della rete fognaria e ha provocato l inondazione dei liquami in una parte del seminterrato». L ultimo intoppo Il problema resta proprio quello della rete fognaria, che scarica all interno dell ospedale. Il guaio più grosso, però, nell edificio di via Battitore si era verificato alcuni anni fa quando, le piogge torrenziali, avevano provocato delle infiltrazioni dal tetto nei reparti di Maternità e di Pediatria, costringendo i dirigenti ad un rapido trasloco in altre aree dell ospedale. Perdite dovute ai lavori di ristrutturazione che hanno interessato l intera struttura sulla quale sono stati investiti milioni di euro. Nel giro di poche ore l acqua aveva impregnato i pannelli della controsoffittature che poi si erano staccati ed erano piombati al suolo. Per giorni l acqua piovana venne raccolta con delle bacinelle che, quando erano piene, venivano svuotate dal personale. Anni fa, quando gru e ruspe erano ancora al lavoro per realizzare le divisioni di Maternità e Pediatria che, nel tempo, sono poi diventate il fiore all occhiello dell ospedale

4 LA STORIA La badante èacarico dell Asl MARCO ACCOSSATO Cinque persone al costo di una. Grazie al sostegno domiciliare a carico dell Asl, l azienda sanitaria To2 è riuscita a diminuire i ricoveri in strutture e a garantire - al prezzo di una sola degenza - cinque progetti di assistenza a domicilio senza alcun contributo a carico del cittadino. Un progetto «convincente e sostenibile come spiega la dottoressa Daniela Bodda, direttore del settore Cure Domiciliari e Disabilità dell Asl To2 : i 200 pazienti coinvolti hanno utilizzato il servizio per una media di 61 giorni ciascuno, e a fronte di una spesa globale di 241 mila e 600 abbiamo evitato 960 mila euro di costi aggiuntivi che avremmo pagato in una struttura per dimissioni protette, e oltre 1 milione e 560 mila euro se fossero stati inseriti in un centro di lungodegenza». L esempio dell Asl To2 dimostra che risparmiare si può, senza penalizzare - anzi migliorando - l impatto dell assistenza. «Il nostro progetto migliora l appropriatezza dei percorsi nei luoghi di cura e la tempestività della presa in carico domiciliare - sottolinea il direttore generale dell Asl To2, Maurizio Dall Acqua. L iniziativa si sta dimostrando assolutamente valida, consentendo ai pazienti un tempestivo rientro al domicilio, con tutti i benefici legati alla permanenza nel proprio ambiente di vita».

5 Il vescovo a febbraio aveva visitato l ospedale San Biagio APPELLO. DURANTE LA VISITA PASTORALE Punto nascite di Domo I sindaci chiedono sostegno al vescovo «Vogliamo lo stesso trattamento di altre zone del Piemonte» RENATO BALDUCCI DOMODOSSOLA «Da Torino, ci stanno dicendo che nascere in Ossola è un lusso che non può essere concesso. Eppure è un nostro diritto, tanto che lo chiediamo a viva voce. Vogliamo avere pari dignità con altre zone». È Gianni Rondinelli, sindaco di Crevoladossola, a rilanciare la «questione punto nascita» dell ospedale di Domodossola, che secondo le decisioni della Regione chiuderà il 30 giugno. Rondinelli lo ha fatto nell incontro col vescovo Franco Giulio Brambilla, che ha lasciato l Ossola dopo un mese di visita pastorale. Nel faccia a faccia con gli amministratori locali si è parlato anche della sanità. Oltre a Rondinelli anche Giuseppe Monti, sindaco di Premosello, ha fatto accenno al problema del punto nascita. Entrambi hanno ricordato che il territorio merita attenzione identica come la Regione ha dato ad altre zone del Piemonte. Il riferimento è al salvataggio del punto nascita dell ospedale di Susa, valle che ha le stesse caratteristiche dell Ossola. È un «nodo» che riaffiora a La chiusura è prevista il30giugno Intanto i movimenti tornano a mobilitarsi pochi giorni dalle iniziative promosse dal Moto (Movimento ossolano tutela ospedale) e dall associazione Liberalis Institutio che hanno in calendario alcuni appuntamenti per ricordare la festa della nascita e della maternità. Sabato alle 17 è in programma all hotel Corona di Domodossola un incontro con l ostetrica Roberta Ciamparini su «Allattamento al seno», cui seguirà, alle 18,25, quello col pediatra Diego Luotti sulla «Alimentazione». Sabato 25 al teatro della Cappuccina spettacolo di danza a cura delle scuola Harmony Dance e L Arabesque, con una esibizione canora di Leda Tanzio. «L iniziativa serve a ricordare il diritto di nascere e di venire curati nella propria terra. Vogliamo sensibilizzare la popolazione sull importanza del ruolo della madre nella società» ricorda Graziella Marchesi del comitato Moto, che nel manifesto di presentazione ha inciso la frase: «I bambini non sono numeri». È un segno che il termometro della tensione sta risalendo con l avvicinarsi della data che sancisce la chiusura del punto nascita e che i comitati non hanno smesso di lottare.

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base

Dettagli

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità È con vivo piacere che ho accettato l invito dell Associazione Calabro-Lombarda a trattare questo spinoso argomento. Sarebbe molto bello sentir parlare

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Evitare il dolore è un diritto universale. Richiamandosi

Evitare il dolore è un diritto universale. Richiamandosi 3 per Toscana: la Salute Il controllo e la cura del dolore Evitare il dolore è un diritto universale. Richiamandosi a questo fondamentale principio etico, il Progetto speciale Il controllo e la cura del

Dettagli

Un po di chiarezza sull Ospedale di Cavalese

Un po di chiarezza sull Ospedale di Cavalese Un po di chiarezza sull Ospedale di Cavalese Il presidio di Cavalese è una certezza della rete trentina e non chiude! Una semplice cronologia per provare a capire. 2010 23 2012 7 dic 2013 25 gen L art.

Dettagli

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio Problema Bisogni Risposta Piano personalizzato

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Mercoledì, 28.01.2015. Il Sole 24 Ore 1 Nuovi Lea: controlli sui medici spreconi

RASSEGNA STAMPA. Mercoledì, 28.01.2015. Il Sole 24 Ore 1 Nuovi Lea: controlli sui medici spreconi RASSEGNA STAMPA Mercoledì, 28.01.2015 Il Sole 24 Ore 1 Nuovi Lea: controlli sui medici spreconi La Repubblica 1 Scatta l obbligo per le Regioni di garantire eterologa ed epidurale 2 Sanità, funziona la

Dettagli

Aziendale Centralizzato

Aziendale Centralizzato Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi Progetto Riorganizzazione del Servizio di Trasporto Aziendale Centralizzato SeTAC Gruppo di redazione: R. Aprile, L. Calcagnini, C. Carpini, M. Macchia, F. Niccolini,

Dettagli

Sezione Provinciale di Trapani

Sezione Provinciale di Trapani prot. p/13/se del 14/09/2013 Al dr. Vittoriano De Simone Direttore del distretto 4 - ASP 9 Trapani Al dr. Andrea farina Direttore del distretto 5 Trapani Alla dott. Lucia Borsellino assessore Regionale

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

MODULO RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 18 Maggio 2016

MODULO RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 18 Maggio 2016 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 18 Maggio 2016 IL CITTADINO Lodi Iniziative in corsia per la giornata del Sollievo Ancora ferma la scala mobile dell ospedale Codogno Tubo si rompe, vanno a mollo due reparti

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Pagina 1 di 7 rassegna stampa Data 5 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Lettere & opinioni Rossi proprio come Renzi non si confronta con il sindacato Codogno

Dettagli

FONDAZIONE. Bartolomea Spada Schilpario Valle di Scalve O.N.L.U.S. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI

FONDAZIONE. Bartolomea Spada Schilpario Valle di Scalve O.N.L.U.S. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI per servizio di ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA REVISIONI N. Descrizione Data 0 Redazione documento 20 giugno 2012 1 Pagina 6, modifica prima riga 15

Dettagli

9 a Conferenza Nazionale GIMBE Evidenze e Innovazioni per la Sostenibilità della Sanità Pubblica

9 a Conferenza Nazionale GIMBE Evidenze e Innovazioni per la Sostenibilità della Sanità Pubblica 9 a Conferenza Nazionale GIMBE Evidenze e Innovazioni per la Sostenibilità della Sanità Pubblica Bologna, 14 marzo 2014 Health Technology Assessment per la riorganizzazione dei servizi: il caso del Day

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

ACCORDO INTEGRATIVO AZIENDALE TRA I MEDICI DI MEDICINA GENERALE

ACCORDO INTEGRATIVO AZIENDALE TRA I MEDICI DI MEDICINA GENERALE ACCORDO INTEGRATIVO AZIENDALE TRA I MEDICI DI MEDICINA GENERALE E LA ASL DELLA PROVINCIA DI MILANO 2 per il miglioramento delle cure primarie ed il governo clinico ANNO 2013 Premessa Il Comitato Aziendale,

Dettagli

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA Roma, 14 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I medici di famiglia della Fimmg pronti a dare battaglia contro gli effetti della manovra 'salva-italià

Dettagli

N.B. Le variazioni e novità rispetto al 2011 sono state evidenziate

N.B. Le variazioni e novità rispetto al 2011 sono state evidenziate N.B. Le variazioni e novità rispetto al 2011 sono state evidenziate giunge quest anno giunge alla sua XII a edizione con l ambizione di replicare ancora una volta il successo la manifestazione riscuote

Dettagli

PERCORSI DI FORMAZIONE CIVICA

PERCORSI DI FORMAZIONE CIVICA PERCORSI DI FORMAZIONE CIVICA III SERVIZIO SANITARIO E SALUTE Percorsi di cittadinanza 1 Brainstorming su salute e malattie Attività 1. Rispondi a ognuna delle domande. Attività Ascolta o leggi il dialogo

Dettagli

AbioRomaInforma. anno III n. 1, Gennaio 2007

AbioRomaInforma. anno III n. 1, Gennaio 2007 AbioRomaInforma anno III n. 1, Gennaio 2007 sommario Rinnovo cariche Direttivo Grease: un vero successo! II giornata nazionale ABIO Italia Corsi di formazione base e permanente Operai creativi al Policlinico

Dettagli

Nuovo impianto Solvay da 20 milioni Rossi: «La Regione un partner affidabile» Il governatore uscente assicura il sostegno per i costi dell energia

Nuovo impianto Solvay da 20 milioni Rossi: «La Regione un partner affidabile» Il governatore uscente assicura il sostegno per i costi dell energia Nuovo impianto Solvay da 20 milioni Rossi: «La Regione un partner affidabile» Il governatore uscente assicura il sostegno per i costi dell energia LA NAZIONE di CINZIA GORLA ROSIGNANO L ANNUNCIO del più

Dettagli

COMUNE DI TORRE BOLDONE INIZIATIVA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI: IL PANNOLINO RIUTILIZZABILE

COMUNE DI TORRE BOLDONE INIZIATIVA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI: IL PANNOLINO RIUTILIZZABILE COMUNE DI TORRE BOLDONE INIZIATIVA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI: IL PANNOLINO RIUTILIZZABILE Il nostro Comune, fin dall inizio del 1997, ha lanciato una campagna di sensibilizzazione, che continua tuttora,

Dettagli

On line il reddito di consiglieri e assessori Anche i finanziatori avranno un nome

On line il reddito di consiglieri e assessori Anche i finanziatori avranno un nome LA REGIONE APPROVA L ANAGRAFE DEGLI ELETTI On line il reddito di consiglieri e assessori Anche i finanziatori avranno un nome MAURIZIO TROPEANO Il tentativo degli inquilini del Palazzo è di porre un freno

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2014 Interventi dei Sigg. consiglieri Nuovo regolamento per la disciplina dell attività e spettacolo viaggiante, circhi e simili. Abbiamo il quarto punto che è: Nuovo regolamento

Dettagli

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore.

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. non più soli nel dolore Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Regione Toscana 800 880101 Indice.

Dettagli

La sanità nella Legge Finanziaria 2008 Il Patto per la salute si consolida

La sanità nella Legge Finanziaria 2008 Il Patto per la salute si consolida La sanità nella Legge Finanziaria 2008 La sanità nella Legge Finanziaria 2008/1 Per la sanità prosegue la politica di potenziamento dei servizi e dei livelli di assistenza Cresce ancora il fondo sanitario

Dettagli

Trieste, 15 aprile 2013

Trieste, 15 aprile 2013 Trieste, 15 aprile 2013 A Direttore Generale Azienda Ospedaliero-Universitaria Ospedali Riuniti di Trieste Dott. Francesco Cobello p.c. Direttore SC Pronto Soccorso e Terapia d Urgenza Dott. Walter Zalukar

Dettagli

Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00

Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00 Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00 Si veda foglio firme PRESENTI ORDINE DEL GIORNO 1) Insediamento della Consulta

Dettagli

Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi

Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi Dott. Fortunato Rao, Direttore Generale Azienda ULSS 16, Regione del Veneto DECRETO LEGISLATIVO 6

Dettagli

ENPAM VALUTAZIONE STRESS LAVORO CORRELATO CERTIFICATO DI MALATTIA ON-LINE

ENPAM VALUTAZIONE STRESS LAVORO CORRELATO CERTIFICATO DI MALATTIA ON-LINE 19 Gennaio 2011 numero 106 Newsletter della Sezione Provinciale del Sindacato dei Medici di Medicina Generale LA SEGRETERIA PROVINCIALE INFORMA a cura di Ivana Garione, Marco Morgando e Aldo Mozzone ENPAM

Dettagli

IL PIEMONTE E LA LEGGE 38. Coordinatore Commissione Terapia del Dolore

IL PIEMONTE E LA LEGGE 38. Coordinatore Commissione Terapia del Dolore IL PIEMONTE E LA LEGGE 38 Dott.ssa Rossella Marzi Coordinatore Commissione Terapia del Dolore Presupposti per la costituzione del modello (Legge 15 marzo 2010 n. 38, Art. 3. all. A) Compiti delle strutture

Dettagli

SANITA': E-R; SINDACATI, 500 POSTI IN MENO NEL

SANITA': E-R; SINDACATI, 500 POSTI IN MENO NEL Ansa SANITA': E-R; SINDACATI, 500 POSTI IN MENO NEL 2012 'EFFETTO BLOCCO DEL TURN-OVER, TAGLIO DEI COSTI PER 25 MILIONI' BOLOGNA, 28 GIU - A fine 2012, come effetto del blocco del turn-over, il sistema

Dettagli

ASL - Uffici di Piano - Valle Imagna/Villa d Almè - Valle Brembana. Progetto: BADANTI, VERSO UN ASSISTENZA FAMILIARE QUALIFICATA

ASL - Uffici di Piano - Valle Imagna/Villa d Almè - Valle Brembana. Progetto: BADANTI, VERSO UN ASSISTENZA FAMILIARE QUALIFICATA ASL - Uffici di Piano - Valle Imagna/Villa d Almè - Valle Brembana Progetto: BADANTI, VERSO UN ASSISTENZA FAMILIARE QUALIFICATA In Italia, a differenza degli altri Paesi, il 75/60% delle cure degli anziani

Dettagli

istituzione e costante aggiornamento del Prontuario Terapeutico Regionale (Decreto n. 9 del 13.2.2012);

istituzione e costante aggiornamento del Prontuario Terapeutico Regionale (Decreto n. 9 del 13.2.2012); Oggetto: Interventi per il contenimento della spesa farmaceutica ospedaliera e territoriale, dei dispositivi medici, dell assistenza integrativa e protesica. L Assessore riferisce che la Regione Sardegna

Dettagli

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI.

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI. CONAPO "nella nostra autonomia la Vostra sicurezza" Sezione Provinciale PAVIA email : conapo.pavia@conapo.it uuu SINDACATO AUTONOMO VIGILI DEL FUOCO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE

Dettagli

Anzianacadedallabarella Paganomedicoeinfermiera

Anzianacadedallabarella Paganomedicoeinfermiera MARCO ACCOSSATO Un medico e un infermiera delle Molinette sono stati condannati a versare 5 mila euro a testa per la caduta di una paziente dalla barella, al pronto soccorso di Medicina, nel 2006. La Corte

Dettagli

Prosegue il ciclo di incontri I giovedì della rigenerazione urbana Il secondo appuntamento il 16 aprile a Predappio 16 Aprile 2015

Prosegue il ciclo di incontri I giovedì della rigenerazione urbana Il secondo appuntamento il 16 aprile a Predappio 16 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA Prosegue il ciclo di incontri I giovedì della rigenerazione urbana Il secondo appuntamento il 16 aprile a Predappio 16 Aprile 2015 A cura dell Ufficio Comunicazione di CNA Forlì-Cesena

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA Clinica Neonatologica e Terapia Intensiva Neonatale. Guida per i genitori

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA Clinica Neonatologica e Terapia Intensiva Neonatale. Guida per i genitori AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA Clinica Neonatologica e Terapia Intensiva Neonatale Guida per i genitori introduzione L a nascita di un bambino è vissuta come un evento meraviglioso e felice, anche

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 12 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Codogno Dopo il rifiuto di Rossi, non si placa la polemica Casale Sant Angelo Lodigiano L Asl dice addio a Villa Cortese: gli uffici

Dettagli

Un bilancio del mandato 2009-2014

Un bilancio del mandato 2009-2014 Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria di Bologna, avvio del mandato 2014-2019 Un bilancio del mandato 2009-2014 1. Ruolo e funzioni della CTSS: cenno storico Le Conferenze Sanitarie nascono nel 1992

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio.

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. Ultimo punto: Mozione in ordine alla istituzione dei tumori

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 17 GENNAIO 2007

VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 17 GENNAIO 2007 VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 17 GENNAIO 2007 Il Consiglio Direttivo della SIAIP si è riunito a Roma il - 17 gennaio 2007 dalle ore 14.30 alle ore 19.00 presso l aula della Clinica Pediatrica (quinto

Dettagli

PRESCRIZIONE IN DPC-PROTESTA CONTRO TELECOM

PRESCRIZIONE IN DPC-PROTESTA CONTRO TELECOM Numero 178 15 Luglio 2015 Newsletter della Sezione Provinciale del Sindacato dei Medici di Medicina Generale LA SEGRETERIA PROVINCIALE INFORMA a cura di Ivana Garione, Marco Morgando e Aldo Mozzone PRESCRIZIONE

Dettagli

MEDICINA IN ASSOCIAZIONE Equipe Medicinsieme CARTA DEI SERVIZI Aggiornata al 23 Gennaio 2014

MEDICINA IN ASSOCIAZIONE Equipe Medicinsieme CARTA DEI SERVIZI Aggiornata al 23 Gennaio 2014 MEDICINA IN ASSOCIAZIONE Equipe Medicinsieme CARTA DEI SERVIZI Aggiornata al 23 Gennaio 2014 In, da diversi anni è stata costituita ai sensi dell A.I.R di cui alla DGR 10 febbraio 2003, n. 508410 l Equipe

Dettagli

Curriculum Vitae Europass CURRICULUM VITAE DI PIERO ZANINETTI INFORMAZIONI PERSONALI. Zaninetti Piero ESPERIENZA LAVORATIVA ISTRUZIONE E FORMAZIONE

Curriculum Vitae Europass CURRICULUM VITAE DI PIERO ZANINETTI INFORMAZIONI PERSONALI. Zaninetti Piero ESPERIENZA LAVORATIVA ISTRUZIONE E FORMAZIONE Curriculum Vitae Europass CURRICULUM VITAE DI PIERO ZANINETTI INFORMAZIONI PERSONALI Nome Zaninetti Piero Indirizzo Via G.di Vittorio,84 28845 Domodossola (VB) Telefono 0324 481803 339-2638725 Fax 0324

Dettagli

Spesa farmaceutica ospedaliera. Attuazione Programmi Operativi 2013-2015: Intervento 17.1 "Razionalizzazione della spesa farmaceutica ospedaliera".

Spesa farmaceutica ospedaliera. Attuazione Programmi Operativi 2013-2015: Intervento 17.1 Razionalizzazione della spesa farmaceutica ospedaliera. REGIONE PIEMONTE BU25S1 19/06/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 21 maggio 2014, n. 53-7644 Spesa farmaceutica ospedaliera. Attuazione Programmi Operativi 2013-2015: Intervento 17.1 "Razionalizzazione

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

COMUNICATO STAMPA AL VIA PER L ESTATE LE NAVETTE TORINO-LAGO MAGGIORE. Tutte le domeniche dal 30 giugno al 30 settembre

COMUNICATO STAMPA AL VIA PER L ESTATE LE NAVETTE TORINO-LAGO MAGGIORE. Tutte le domeniche dal 30 giugno al 30 settembre COMUNICATO STAMPA Torino, 26 giugno 2013 AL VIA PER L ESTATE LE NAVETTE TORINO-LAGO MAGGIORE Tutte le domeniche dal 30 giugno al 30 settembre Torna anche questa estate la navetta Torino-Lago Maggiore che

Dettagli

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Sestri Levante. Responsabile Dott. Marco SCUDELETTI DOVE SIAMO. Capo Sala: Sig.ra Marina PERI

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Sestri Levante. Responsabile Dott. Marco SCUDELETTI DOVE SIAMO. Capo Sala: Sig.ra Marina PERI MEDICINA INTERNA Ospedale di Sestri Levante Responsabile Marco SCUDELETTI Capo Sala: Sig.ra Marina PERI DOVE SIAMO Il reparto è situato al QUARTO piano dell Ospedale di Sestri Levante. LE NOSTRE ATTIVITA

Dettagli

"La tutela della partoriente e la tutela del bambino in ospedale".

La tutela della partoriente e la tutela del bambino in ospedale. LEGGE REGIONALE 8 maggio 1987, N. 16 "La tutela della partoriente e la tutela del bambino in ospedale". (BURL n. 19, 1º suppl. ord. del 13 Maggio 1987 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:1987-05-08;16 Titolo

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE COGNOME NOME VENDRAMIN TOSCA Professione : CPSE Coordinatore corso di Laurea Sede lavorativa Tortona Tel.: 0131/1858051 Fax: 0131/1858068 E-mail: tvendramin@aslal.it CURRICULUM F ORMATO EUROPEO PER IL

Dettagli

PREMIO INFERMIERA GEMMA CASTORINA COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI GROSSETO e PROVINCIA DI GROSSETO

PREMIO INFERMIERA GEMMA CASTORINA COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI GROSSETO e PROVINCIA DI GROSSETO Pagina 1 di 8 Collegio Provinciale IPASVI Grosseto PREMIO INFERMIERA GEMMA CASTORINA COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI e PROVINCIA DI PREMIO SPECIALE INFERMIERA GEMMA CASTORINA AZIENDA USL 9 DI Il Collegio Provinciale

Dettagli

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare Modulo Assistenza familiare Unità 2 Servizi Sanitari e Farmaci CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla ricetta medica del servizio sanitario nazionale parole

Dettagli

PRIMI GIORNI IN ANGOLA.

PRIMI GIORNI IN ANGOLA. PRIMI GIORNI IN ANGOLA. Sono già tante le cose da raccontare, e non so da che parte cominciare! 1. IL LAVORO. Nella lettera precedente ( Che ci faccio qui ) vi ho già descritto a grandi linee il progetto

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Forma Associativa di Medicina in Rete RETE MEDICA. Medici Associati. Dott. GIANCARLO GHIDONI (cod. reg. 12095) Tel.

CARTA DEI SERVIZI. Forma Associativa di Medicina in Rete RETE MEDICA. Medici Associati. Dott. GIANCARLO GHIDONI (cod. reg. 12095) Tel. CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in Rete RETE MEDICA Medici Associati Dott. GIANCARLO GHIDONI (cod. reg. 12095) Tel. 0377 87709 Dott. STEFANO MARASCHI (cod. reg. 10449) Tel. 0377 987149

Dettagli

CasaClima Network Padova e Rovigo Commissione Imprese, Artigiani, Aziende

CasaClima Network Padova e Rovigo Commissione Imprese, Artigiani, Aziende CasaClima Network Padova e Rovigo CasaClima Network Padova e Rovigo Presidente architetto Carlo Dario Vicepresidente geometra Silvano Sambin Segretario architetto Beatrice Mion Come agisce la commissione

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015 Pagina 1 di 6 rassegna stampa 4/5/6/7 Aprile 2015 IL CITTADINO Lodi In ospedale cantieri avanti tutta (04/04/2015) Foroni respinge il matrimonio con pavia: «lodi autonoma» (04/04/2015) Lettere & opinioni

Dettagli

Il Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica nella ristorazione ospedaliera

Il Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica nella ristorazione ospedaliera Il Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica nella ristorazione ospedaliera Dr. Carlo Pedrolli U.O.S. di Dietetica e Nutrizione Clinica Ospedale S. Chiara TRENTO Ristorazione Ospedaliera e Servizi di

Dettagli

NOTA IN MERITO ALLA CHIUSURA DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI GIUDIZIARI

NOTA IN MERITO ALLA CHIUSURA DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI GIUDIZIARI NOTA IN MERITO ALLA CHIUSURA DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI GIUDIZIARI LE MISURE DI SICUREZZA OGGI La legge 9/2012, come modificata dal Decreto Legge 25 marzo 2013, n. 24, sancisce che "Dal 1 aprile 2014

Dettagli

SERVIZIO TRASPORTO SANITARIO.

SERVIZIO TRASPORTO SANITARIO. CONSIGLIO REGIONALE DEL PIEMONTE Processo Legislativo Settore Commissioni Consiliari INTERROGAZIONE ORDINARIA INDIFFERIBILE ED URGENTE A RISPOSTA ORALE N.383 SERVIZIO TRASPORTO SANITARIO. Presentato dal

Dettagli

AMA Onlus in Tanzania

AMA Onlus in Tanzania AMA Onlus in Tanzania Novembre 2014 Giuliano Galbiati, il presidente di AMA Onlus e del Gruppo Missionario, è partito per la Tanzania il 9 novembre. Io l ho raggiunto il 15. Insieme siamo andati a Kipengere

Dettagli

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE Corso residenziale di aggiornamento a cura della sezione regionale SIFO Piemonte-VdA e della sezione ANMDO Piemonte-VdA Giornate di Sinergia tra la Farmacia Ospedaliera e la Direzione Sanitaria: l HTA

Dettagli

ENPAM: DOBBIAMO FARCI SENTIRE!!!

ENPAM: DOBBIAMO FARCI SENTIRE!!! Numero 132 02 Febbraio 2012 Newsletter della Sezione Provinciale del Sindacato dei Medici di Medicina Generale LA SEGRETERIA PROVINCIALE INFORMA a cura di Ivana Garione, Marco Morgando e Aldo Mozzone ENPAM:

Dettagli

PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA

PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA ANCHE UNA LEGGE DI STABILITÀ CHE PROPONE MENO TASSE SULLA CASA MENO RISORSE PER LA SANITÀ MENO CONTROLLI SULL USO DEL

Dettagli

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050 Carta dei servizi INFORMAZIONI GENERALI Scopo di questa Carta dei servizi è quello di offrire le informazioni per

Dettagli

SALUTE E ANZIANI IN ITALIA

SALUTE E ANZIANI IN ITALIA Definire la domanda di salute della popolazione anziani in Italia è un tema chiave da affrontare, specie in un paese come il nostro che invecchia sempre di più e che destina più della metà delle sue risorse

Dettagli

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Prescrizione: La responsabilità della corretta prescrizione è attribuita a: Medici di Medicina Generale che svolgono le visite domiciliari

Dettagli

Il ruolo del cittadino: comparsa o protagonista?

Il ruolo del cittadino: comparsa o protagonista? XVI CONGRESSO F.A.R.E. Bergamo 1-4- ottobre 2008 1^ sessione: Ruolo del sistema di acquisto per la Sanità e per la competitività del sistema Paese. Il ruolo del cittadino: comparsa o protagonista? A cura

Dettagli

L innovazione nella logistica ospedaliera

L innovazione nella logistica ospedaliera L innovazione nella logistica ospedaliera Trasporto paziente Movimentazione interna Milano, 28 settembre 2009 Maurizio Da Bove La logistica in sanità Il concetto di logistica in sanità riguarda due tipi

Dettagli

DAL CASE MANAGER AL CARE MANAGER. Infermiera care manager in medicina interna Derossi Valentina

DAL CASE MANAGER AL CARE MANAGER. Infermiera care manager in medicina interna Derossi Valentina DAL CASE MANAGER AL CARE MANAGER Infermiera care manager in medicina interna Derossi Valentina La nostra storia inizia MARZO 2007 L infermiere CASE Manager in Medicina Interna (PROGETTO FLORENCE) CASE

Dettagli

Triennio 2010-2013 Protocollo d Intesa per il funzionamento della scuola ospedaliera sottoscritto da:

Triennio 2010-2013 Protocollo d Intesa per il funzionamento della scuola ospedaliera sottoscritto da: Protocollo D Intesa per il funzionamento della scuola in Ospedale Triennio 2010-2013 Protocollo d Intesa per il funzionamento della scuola ospedaliera sottoscritto da: 1 - Ufficio scolastico regionale

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale Comuni di: Rivoli Rosta Villarbasse

Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale Comuni di: Rivoli Rosta Villarbasse Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale Comuni di: Rivoli Rosta Villarbasse Annotazioni per la predisposizione del il Bilancio di previsione 2014 REGIONE PIEMONTE ENTRATE 2014 ENTRATE 2014 2012 2013

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 1 Dicembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 1 Dicembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 1 Dicembre 2015 IL CITTADINO Lodi Regole europee negli ospedali: nel Lodigiano scatta l allerta Riforma sanitaria, scintille tra regione e amministratori Oltre cento persone

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO ------------------------

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO ------------------------ CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO ------------------------ Dott. Benvenuto Maria Nicoletta Specialista in: Anestesia e rianimazione Dott. Borzone Stefano Specialista in:gastroenterologia ed endoscopia

Dettagli

Incontro di orientamento professionale. Bergamo 14 aprile 2014

Incontro di orientamento professionale. Bergamo 14 aprile 2014 Incontro di orientamento professionale Bergamo 14 aprile 2014 Chi è l infermiere Profilo professionale dell'infermiere D.M. 14 settembre 1994, n. 739 Art. 1 1 - E' individuata la figura professionale dell'infermiere

Dettagli

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA LEGA LAGUNA NORD EST FAVARO VENETO MARCON QUARTO D ALTINO PORTEGRANDI 8 Settembre 2013 COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Articolo 32 La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo

Dettagli

ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA. Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015

ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA. Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015 Regione Campania ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA di TEANO Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015 GUIDA AI SERVIZI OSPEDALE DI COMUNITÀ DI TEANO (OdC) Premessa L Ospedale di Comunità di Teano è una struttura

Dettagli

Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico

Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico Servizio Sanitario Nazionale e limitatezza delle risorse Con l istituzione nel 1978 del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) si sottolineava

Dettagli

La guardia medica in tilt nelle feste C è l influenza e siamo in pochi

La guardia medica in tilt nelle feste C è l influenza e siamo in pochi La guardia medica in tilt nelle feste C è l influenza e siamo in pochi Il record in città: media di 250 chiamate in dodici ore FEDERICA CRAVERO ARRIVA l ondata di influenze e, puntuali, con i mali di stagione

Dettagli

Rapporto Osservasalute 2014 Atlante della salute nelle Regioni italiane La migliore performance Regione per Regione

Rapporto Osservasalute 2014 Atlante della salute nelle Regioni italiane La migliore performance Regione per Regione Rapporto Osservasalute 2014 Atlante della salute nelle Regioni italiane La migliore performance Regione per Regione Piemonte: la Regione in cui le donne muoiono meno per malattie cardiache Ma è tra le

Dettagli

NORMATIVA PRIVACY - CONVOCAZIONE MEDICI SU SPESA FARMACEUTICA

NORMATIVA PRIVACY - CONVOCAZIONE MEDICI SU SPESA FARMACEUTICA Numero 167 29 Ottobre 2014 Newsletter della Sezione Provinciale del Sindacato dei Medici di Medicina Generale LA SEGRETERIA PROVINCIALE INFORMA a cura di Ivana Garione, Marco Morgando e Aldo Mozzone NORMATIVA

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI. REGOLAMENTO DELL OSPEDALE VETERINARIO DIDATTICO UNIVERSITARIO ( Approvato dal C.d.A. in data 30 Ottobre 2012)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI. REGOLAMENTO DELL OSPEDALE VETERINARIO DIDATTICO UNIVERSITARIO ( Approvato dal C.d.A. in data 30 Ottobre 2012) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DELL OSPEDALE VETERINARIO DIDATTICO UNIVERSITARIO ( Approvato dal C.d.A. in data 30 Ottobre 2012) Articolo 1: Costituzione dell Ospedale Veterinario Didattico

Dettagli

staminali Ricercatore su cellule

staminali Ricercatore su cellule Ricercatore su cellule staminali Ci sono molte buone ragioni per accettare questo progetto: La ricerca sulle cellule staminali embrionali offre la possibilità di accrescere le nostre conoscenze sulle cellule

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.)

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Dipartimento Materno Infantile Struttura Operativa Complessa di OSTETRICIA E GINECOLOGIA CARTA

Dettagli

LA CONTINUITA DI CURA DALL OSPEDALIZZAZIONE ALLA RSA

LA CONTINUITA DI CURA DALL OSPEDALIZZAZIONE ALLA RSA CONFERENZA EPISCOPALE PIEMONTESE CONSULTA REGIONALE PER LA PASTORALE DELLA SALUTE LA CONTINUITA DI CURA DALL OSPEDALIZZAZIONE ALLA RSA Torino, 10 dicembre 2012 Giovanni MONCHIERO Il Servizio Sanitario

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ INFORMAZIONI GENERALI

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ INFORMAZIONI GENERALI CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ Dr. COGORNO Stefano Dr. DAPELO Federico Dr. LAMBRUSCHINI Mario Dr. ROTTOLA Cristina Dr. SANNAZZARI

Dettagli

Deliberazione n. 476 del 25 marzo 2010

Deliberazione n. 476 del 25 marzo 2010 A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 476 del 25 marzo 2010 Programmazione delle attivita' inerenti la realizzazione di un ambulatorio per la gestione pediatrica dei codici di minore gravita'

Dettagli

Dal sapere al saper fare. La professione medica: sguardo al futuro

Dal sapere al saper fare. La professione medica: sguardo al futuro Dal sapere al saper fare La professione medica: sguardo al futuro Da grande.. vorrei fare il medico.. Un sogno che coinvolge circa 166mila giovani iscritti alle facoltà di medicina tra statali e private.(

Dettagli

Sintesi degli argomenti discussi nelle riunioni di Direttivo svoltesi nei giorni 16 e 25 marzo 2010

Sintesi degli argomenti discussi nelle riunioni di Direttivo svoltesi nei giorni 16 e 25 marzo 2010 Associazione Italiana Parkinsoniani Sintesi degli argomenti discussi nelle riunioni di Direttivo svoltesi nei giorni 16 e 25 marzo 2010 Riunione Direttivo del 16 marzo 2010 Presidente Marco Guido Salvi

Dettagli

Titolo: La Rete Ligure di Cure Palliative

Titolo: La Rete Ligure di Cure Palliative Titolo: La Rete Ligure di Cure Palliative Partecipanti al gruppo di redazione: Massimo Costantini, Responsabile SC Coordinamento Regionale Cure Palliative, Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro,

Dettagli

Diversamente Mobili! Relazione raccolta dati sulla mobilità socio sanitaria nella Provincia di Modena

Diversamente Mobili! Relazione raccolta dati sulla mobilità socio sanitaria nella Provincia di Modena Diversamente Mobili! Relazione raccolta dati sulla mobilità socio sanitaria nella Provincia di Modena 1di18 Relazione Associazioni e Cooperative Al questionario sulla mobilità hanno risposto 72 enti tra

Dettagli

BUDGET SANIT 24 GIUGNO 2010. apportate dalla L. 883/78 che cancellava completamente. il sistema mutualistico e rappresentava a tutti gli effetti

BUDGET SANIT 24 GIUGNO 2010. apportate dalla L. 883/78 che cancellava completamente. il sistema mutualistico e rappresentava a tutti gli effetti IL DIRETTORE GENERALE BUDGET SANIT 24 GIUGNO 2010 Le profonde trasformazioni nel settore della Sanità apportate dalla L. 883/78 che cancellava completamente il sistema mutualistico e rappresentava a tutti

Dettagli

ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA SINTESI PER LA STAMPA Intervento del Prof. Emilio Mortilla Presidente Ageing Society-Osservatorio

Dettagli

IMPORTANTI INFORMAZIONI

IMPORTANTI INFORMAZIONI 07 Giugno 2010 numero 99 Newsletter della Sezione Provinciale del Sindacato dei Medici di Medicina Generale LA SEGRETERIA PROVINCIALE INFORMA a cura di Ivana Garione, Marco Morgando e Aldo Mozzone IMPORTANTI

Dettagli