COMUNE DI RUSSI Sabato, 07 febbraio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI RUSSI Sabato, 07 febbraio 2015"

Transcript

1 COMUNE DI RUSSI Sabato, 07 febbraio 2015

2 COMUNE DI RUSSI Sabato, 07 febbraio 2015 Prime Pagine 07/02/2015 Prima Pagina Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) 1 cronaca 07/02/2015 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 5 «Stato di calamità E sospendete le tasse» 2 07/02/2015 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 8 LIVERANI CLAUDIA Troppa pressione, esplodono le fogne davanti alla scuola media 3 07/02/2015 La Voce di Romagna Pagina 12 "Allagamenti causati dall' alta marea 4 07/02/2015 La Voce di Romagna Pagina 12 "Ora uno sconto sulle tasse" 6 07/02/2015 La Voce di Romagna Pagina 13 Lidi sommersi 7 06/02/2015 Ravenna Today Alluvione nel ravennate, Confcommercio: "Sospendere il pagamento delle /02/2015 Ravenna24Ore.it "Danni ingenti alle attività", l' allarme di Confesercenti e /02/2015 RavennaNotizie.it Allagamenti e danni alle imprese, le associazioni di categoria chiedono cultura e turismo 07/02/2015 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 20 SILVESTRI MARIO Il disastro rivive in un libro 12 politica locale 07/02/2015 La Voce di Romagna Pagina 34 Cervia Un ordine del giorno per modificare la legge regionale 13 07/02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 1 I ritardi che l' Europa non può più permettersi 14 07/02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 2 La lunga marcia della riforma del catasto sta per iniziare /02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 5 Corte conti: Cdp è banca o organismo pubblico? 18 07/02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 5 Cottarelli: l' Italia può crescere più delle stime 19 07/02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 10 Orlando: sì a una soglia per le piccole infrazioni 21 07/02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 10 Rischio Vietnam come nel 2006, ma opposizioni sfilacciate 23 07/02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 12 «Prima di maggio decido se candidarmi» 25 07/02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 15 Enti locali, più revisori con la riforma 27 07/02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 15 I nuovi prodotti del Sole: più attenzione ai lettori 29 07/02/2015 Il Sole 24 Ore Pagina 21 LAURA GALVAGNI «Puntiamo alle infrastrutture del Paese» 31 07/02/2015 Il Sole 24 Ore (Plus) Pagina 11 Le soffiate anti corrotti sono già a quota /02/2015 Italia Oggi Pagina 3 EMILIO GIOVENTÙ Renzi avverte Fi e dà i numeri 36 07/02/2015 Italia Oggi Pagina 5 GOFFREDO PISTELLI Vanno ridotti vincoli e tasse 39 07/02/2015 Italia Oggi Pagina 22 GIANNI MACHEDA Aaa testimoni assumonsi 43 07/02/2015 Italia Oggi Pagina 22 CRISTINA BARTELLI Bitcoin sorvegliate dall' Uif 45 07/02/2015 Italia Oggi Pagina 22 DARIO FERRARA File della Pec inceppato ma i lavori non si fermano 46 07/02/2015 Italia Oggi Pagina 27 MATTEO BARBERO Estrazione e compensi spine per i revisori p.a /02/2015 Italia Oggi Pagina 29 Professionisti toscani in rete 49 sport

3 07/02/2015 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 43 I Redskins Imola sono usciti dal lungo letargo 50

4 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Prima Pagina 1

5 Pagina 5 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) cronaca LE ASSOCIAZIONI. «Stato di calamità E sospendete le tasse» ASSOCIAZIONI di categoria mobilitate per chiedere aiuto per le imprese colpite dal maltempo. Confcommercio Ravenna chiede da subito «la sospensione del pagamento delle tasse e imposte locali, con particolare riferimento per la Tari. In questo momento di gravità chiediamo alle Amministrazioni comunali di Ravenna, Russi e Alfonsine di dare un segnale forte e inequivocabile a favore delle imprese che sono colpite dal maltempo e di attivarsi di conseguenza affinché i danni sul territorio siano in qualche modo indennizzati». L' ONDATA di maltempo verificatasi negli ultimi giorni ha messo in difficoltà gran parte del sistema economico provinciale. Vengono segnalati danni ingentissimi alle attività turistiche, a partire da quelle balneari. Legacoop, Coldiretti, Cna e Confesercenti chiedono lo stato di calamità. Nelle diverse prese di posizione si legge che «al termine di queste pesantissime giornate, oltre a verificare con attenzione i danni riportati ormai alle porte della primavera, bisogna subito avviare i rimedi a partire dal riconoscimento della calamità ma anche le azioni straordinarie che andranno messe in campo a partire dalla ricostruzione delle dune protettive delle località balneari». Si parla di capannoni e aree produttive colpite da ingenti danni, così come di campi, aziende agricole e all' allevamenti finiti sott' acqua. La Coldiretti segnala che a Castel Bolognese, in zona adiacente alla via Emilia, è crollata una serra di metri quadrati. A complicare ulteriormente la situazione anche il forte vento che, oltre a gonfiare il mare, ha provocato la caduta di rami e alberi. 2

6 Pagina 8 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) cronaca RUSSI PIAZZALE ALLAGATO E INTERDETTO AD AUTO E PULLMAN. DISAGI OVUNQUE E STRADE CHIUSE. Troppa pressione, esplodono le fogne davanti alla scuola media STRADE ALLAGATE e chiuse, nel forese ma anche nell' abitato ieri a Russi, dove il maltempo ha provocato l' esplosione della a fognatura nel piazzale della scuola media. Ieri mattina il piazzale era completamente allagato e interdetto a automobili e pullman. La pressione dell' acqua ha probabilmente provocato la rottura della condotta fognaria e spaccato per alcuni metri l' asfalto del piazzale, che si è subito allagato. Sul posti sono subito intervenuti gli operai del Comune e i vigili urbani. Le lezioni sono svolte regolarmente, i ragazzi sono entrati a scuola coi piedi asciutti, camminando in fila sul marciapiede che costeggia il piazzale. «I vigili sono intervenuti subito bloccando l' accesso al piazzale completamente allagato afferma il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Renzo Piva solo quando l' acqua ha iniziato a defluire abbiamo capito cosa era successo. Disagio, ma nessun pericolo, i vigili sono subito intervenuti vietando a tutti l' accesso la piazzale. Domani a Russi lezioni regolari, tutte le scuole sono aperte. Abbiamo invece chiuso, ieri mattina al traffico diverse strade per allagamento, sia nel forese che a Russi». Le vie Azzali, Gucci, IV Novembre, XXV Aprile, Matteotti sono state chiuse, così come nell' area di Godo fra le altre le vie Germana e Sentierone. Chiusa via Franguelline Nuove, la provinciale che collega San Pancrazio e Godo. «L' abbiamo riaperta dopo pranzo spiegava ieri il vicesindaco ma va percorsa con prudenza, perché nel punto in cui attraversa gli scoli Pisinello e Cupa c' è ancora un po' d' acqua, ma ora si gira bene». Claudia Liverani. LIVERANI CLAUDIA 3

7 Pagina 12 La Voce di Romagna cronaca "Allagamenti causati dall' alta marea IL CONSORZIO DI BONIFICA Lo stato della rete di canali è buono ma i livelli del mare hanno bloccato il deflusso Il maltempo con pioggia record, neve, esondazioni e smottamenti ha letteralmente 'cancellato' campi per centinaia di ettari, allagato scantinati e ricoveri per attrezzi e mezzi agricoli in tutto il territorio provinciale. Ancora una volta le zone più colpite sono quelle del Faentino e della Bassa Romagna, ma si segnalano allagamenti un po' in tutta la provincia, dalla collina alla pianura. "Nonostante i canali di scolo siano perfettamente funzionanti diserbati e puliti a regola d' arte grazie all' azione di agricoltori e Consorzi spiega il Presidente provinciale Coldiretti Massimiliano Pederzoli l' acqua che arriva a valle non viene assorbita dal mare, questo perché il livello del mare è più alto di circa due metri rispetto al piano di campagna". E così campi, allevamenti e aziende agricole sono sott' acqua. Disagi si segnalano per la neve, circa mezzo metro quella caduta in nottata e nelle prime ore della mattinata nelle colline di Brisighella. Qui, in zona Baccagnano, si segnala anche una frana piuttosto importante all' interno di un terreno privato. Sotto il peso di neve, pioggia e vento una serra agricola di circa mille metri quadri in vetro e metallo è crollata a Castel Bolognese, nei pressi della via Emilia. A complicare ulteriormente le cose ci si è messo anche il forte vento che, oltre a gonfiare il mare, ha provocato la caduta di rami e alberi. "Coldiretti aggiunge Pederzoli sta rilevando le situazioni di criticità per segnalare i danni alle autorità competenti ai fini della dichiarazione dello stato di emergenza". A fare un primo punto della situazione della rete idrica è anche il Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale: "A causa del le abbondanti piogge e delle condizioni critiche della marea afferma il presidente del Consorzio Alberto Asioli stiamo vivendo momenti di assoluta emergenza, estesi a tutta la rete di bonifica del Consorzio, con allagamenti diffusi dovuti a tracimazioni dei canali, rotture arginali e fontanazzi". Lo stato di manutenzione della rete di bonifica è buono spiega il presidente Asioli, ma "il problema deriva soprattutto dalla marea che ha bloccato il deflusso". Un primo bilancio della situazione viene stilato anche da Vincenzo Bosi, Direttore del Consorzio di Bonifica della Romagna: "Ci siamo trovati di fronte ad un evento ancora una volta diverso da quelli registrati negli ultimi due tre anni, evento cli matico composto da tre fattori eccezionali, alta marea, vento forte da est e pioggia abbondante di tipo ciclonico. Una situazione mai vista che ha mandato in crisi tutto il sistema degli scoli, dal via Cupa che scende da Faenza passa per Russi e sfocia nella Piallassa e che è esondato sui Continua > 4

8 Pagina 12 < Segue La Voce di Romagna cronaca canali che lo affiancano, al Fossoghiaia che ha rotto le arginature e invaso i campi. Giornataccia anche per tutta la rete di canali fronte costa, inginocchiatisi di fronte alla mareggiata". Il Consorzio stima che le aree agricole allegate nel ravennate siano pari a 5 6mila ettari: "Non si tratta di allagamenti consistenti ma ovviamente siamo legati all' evolversi della situazione e al fenomeno della subsidenza". 5

9 Pagina 12 La Voce di Romagna cronaca LE ASSOCIAZIONI. "Ora uno sconto sulle tasse" Confcommercio, Cna e Legacoop chiedono agli enti pubblici che siano avviate le procedure per avere lo stato di calamità naturale. Richiesta a cui il sindaco darà seguito nei prossimi giorni. La prima nota della giornata arriva da Confcommercio che chiede di sospendere il pagamento delle imposte locali: "A causa della drammatica situazione che sta colpendo numerose imprese del nostro territorio per gli allagamenti diffusi, Confcommercio Ravenna chiede immediate misure urgenti per le attività colpite. Dal litorale all' entroterra (grave la situazione in alcune frazioni del forese con allagamenti di strade, case e attività commerciali): Confcommercio Ravenna chiede da subito la sospensione del pagamento delle tasse e imposte locali, con particolare riferimento per la Tari. In questo momento di gravità chiediamo alle Amministrazioni comunali di Ravenna, Russi e Alfonsine di dare un segnale forte e inequivocabile a favore delle imprese che sono colpite dal maltempo e di attivarsi di conseguenza affinché i danni sul territorio siano in qualche modo indennizzati". La Cna chiede lo stato di calamità: "Alla luce degli ingenti danni provocati dalla disastrosa ondata di maltempo verificatasi nelle ultime ore, che ha messo in difficoltà gran parte del sistema economico provinciale, la Cna chiede che vengano attivate tutte le procedure idonee per decretare lo stato di calamità naturale. Chiede, inoltre, che vengano convocati immediatamente a livello istituzionale i tavoli di confronto per mettere in atto tutte le possibili misure in grado di salvaguardare le imprese". Richiesta a cui si unisce Legacoop: "Legacoop Romagna chiede che venga richiesto dalla Regione al Governo lo stato di emergenza, in modo che gli enti locali possano effettua e subito i lavori di massima urgenza". 6

10 Pagina 13 La Voce di Romagna cronaca MARE E FIUMI TRACIMANO. Lidi sommersi CENTINAIA DI EVACUATI La marea, il vento e la pioggia hanno invaso borghi e campagne. Sulla costa e nella Bassa nessun paese è rimasto immune ai disagi Un metro d' acqua a Lido di Savio. La bora tira lungo il molo e fa volare via cappelli e ombrelli dei pochi che si avventurano lungo il canale di prima mattina. L' acqua sale lungo le rampe del traghetto che collega Marina di Ravenna a Porto Corsini, fermo per maltempo. Il viaggio nel giorno nero dei lidi parte da qui, da Marina: mezzo metro buono d' acqua sul lungocanale con le onde che sbattono sulle banchine, fanno oscillare i pescherecci e tornano sull' asfalto. Non è la prima volta che capita: la combinazione di alta marea, pioggia e vento forte fa tracimare spesso il canale portuale. Non capita quasi mai alcuni ricordano un' allagamento negli anni Ottanta che il mare arrivi al centro del paese, i disagi si limitano alle attività (ristoranti, bar, pescherie) che si trovano nei pressi del faro. Nemmeno stavolta è successo: protetti da dighe, moli, pinete e una spiaggia molto lunga, gli abitanti di Marina e di Porto Corsini si sentono tutto sommato al sicuro e guardano preoccupati le foto postate su Facebook dagli amici dei lidi più a sud, verso il Cervese. Lidi sud Già: in quelle zone va peggio, molto peggio. Il mare ha scavallato la spiaggia, erosa da secoli di subsidenza, ed ha fatto il suo ingresso nei paesi. Il vento ha fatto strage di pini. A Lido Adriano in alcune strade vicino al mare si circola a fatica, in altre è meglio non avventurarsi, così come a Lido di Classe. Ma la situazione più grave è a Lido di Savio, dove i vigili del fuoco sono dovuti intervenire con i gommoni e l' acqua è arrivata a sommegere le auto. La vera emergenza è in queste zone ma anche l' entroterra soffre a causa dei fiumi. Le persone per tutta la giornata vengono fatte uscire di casa e accompagnate nei centri di accoglienza predisposti dalla protezione civile. Una delle operazioni più delicate riguarda il trasporto di un ragazzino sotto dialisi. L' allagamento tocca anche la città dove la Protezione Civile chiude un tratto di viale Europa e un altro in via Trieste a causa della tracimazione dello scolo Lama. L' entroterra Se il mare fa paura, i fiumi e i canali non sono da meno. Costantemente monitorata dal Servizio Tecnico di Bacino la possibile piena, i vigili del fuoco rispondono a centinaia di chimate, una riguarda il salvataggio di alcuni cani, in gabbia in una proprietà sulla Dismano e minacciati dall' acqua in arrivo. A Filetto solo l' impianto idrovoro salva il comprensorio circostante. Un impianto che sposta Continua > 7

11 Pagina 13 < Segue La Voce di Romagna cronaca litri d' acqua al secondo e che allieva la potenza dei canali che tracimano senza allagare la campagna. Nel '96 andò peggio: l' impianto non c' era e l' acqua entrò nelle case. Preoccupano il Montone e il Ronco, la cui situazione è monitorata dal servizio tecnico di bacino. Da via Sila e via Bevanella nella zona di Fosso Ghiaia vengono evacuate un centinaio di famiglie per esondazione del torrente Bevano, e degli scoli Bevanella e Acquara. Nel pomeriggio arriva la decisione del sindaco: fare evacuare anche la zona sud, dove lo Scolo Fosso Ghiaia ha raggiunto livelli di guardia. Le famiglie vengono portate nella palestra della scuola elementare di Classe, predisposta come luogo di accoglienza. La Bassa A Russi viene invasa dall' acqua l' intera via IV novembre. Problemi anche a Lugo in particolare in via Paurosa e a Madonna delle Stuoie e ad Alfonsine, dove vengono invase strade e cortili. A Villa Prati di Bagna cavallo nel primo pomeriggio si è rotto l' argine destro del Fosso Vecchio e le acque hanno invaso l' area compresa tra quella zona e il Fosso Vetro. Il Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale ha quindi attivando le procedure per eseguire i lavori di riparazione che però potranno essere effettuati solo questa mattina. Criticità che si è unita ad altre tre: lo scolo Arginello, verso la foce in Canal Vela, presso la discarica di Lugo, dove si provvederà alla riparazione della rottura dell' argine, e gli impianti idrovori Primo e Secondo Bacino, a Mandriole, dove è necessario intervenire con un rialzo d' ar gine del canale di scarico degli impianti, affluente nel Canale di Bonifica Destra. Strade chiuse e sacchi di sabbia: Decine le strade chiuse in tutta la provincia. Alcune per qualche ora, altre per tutta la giornata. Oltre a quelle citate, nel territorio comunale di Ravenna sono state interdette alla circolazione viale Petrarca e viale Virgilio (Lido Adriano), via Romea Nord, via Bevanella. A Lido di Dante via Catone, a Osteria via Guarniera. A Mandriole sono stati chiusi gli accessi di via Mandriole e via Poggi. A Porto Corsini è chiusa via Molo S.Filippo; a Marina di Ravenna via molo Dalmazia; a Casal Borsetti un tratto di via della Cooperazione. Lungo l' intero territorio opera una vera e propria task force pronta ad intervenire. Nel pomeriggio arriva una nota piuttosto rara per un territorio come Ravenna: "Sono in preparazione e distribuzione gratuita per i cittadini che ne hanno necessità in via Vicoli 93/b i sacchi di sabbia. E' stato potenziato con altri otto volontari il numero delle persone adibito alla preparazione dei sacchi". Il Dipartimento della Protezione civile della Regione Emilia Ro magna intanto mette a disposizione una pompa da 250 litri e due da 80 litri al secondo che consentono di sveltire le operazioni di asciugatura. Gli interventi proseguono per tutta la giornata mentre il livello della marea si abbassa e il vento cala. Le forze dell' ordine sanno che quella che arriverà sarà una notte di allerta e passione. 8

12 6 febbraio 2015 Ravenna Today cronaca Alluvione nel ravennate, Confcommercio: "Sospendere il pagamento delle tasse" A causa della drammatica situazione che sta colpendo numerose imprese del nostro territorio per gli allagamenti diffusi, Confcommercio Ravenna chiede immediate misure urgenti per le attività colpite. Tra queste la sospensione del pagamento delle tasse e imposte locali, con particolare riferimento per la Tari. "In questo momento di gravità evidenzia l' associazione di categoria chiediamo alle amministrazioni comunali di Ravenna, Russi e Alfonsine di dare un segnale forte e inequivocabile a favore delle imprese che sono colpite dal maltempo e di attivarsi di conseguenza affinché i danni sul territorio siano in qualche modo indennizzati". Danni ingentissimi alle attività turistiche, a partire da quelle balneari, provocati dal maltempo straordinario che ha colpito anche il nostro territorio. "E' difficile fare una stima ora a maltempo ancora in corso, con pioggia persistente, vento, acqua alta e mareggiate evidenzia Confesercenti. Sono numerosi gli allagamenti e anche i danni strutturali agli stabilimenti balneari, tratti interi di duna spazzati via e ingressione dell' acqua anche in altre attività e nelle località a partire da Lido di Savio. Al termine di queste pesantissime giornate oltre a verificare con attenzione i danni riportati, ormai alle porte della primavera bisogna subito avviare i rimedi a partire dal riconoscimento della calamità ma anche le azioni straordinarie che andranno messe in campo a partire dalla ricostruzione delle dune protettive". 9

13 6 febbraio 2015 Ravenna24Ore.it cronaca "Danni ingenti alle attività", l' allarme di Confesercenti e Confcommercio "Situazione grave nei lidi e nel forese" Danni ingentissimi alle attività turistiche, a partire da quelle balneari, provocati dal maltempo straordinario che ha colpito anche il territorio. A lanciare l' allarme è Confesercenti Ravenna. "Numerosi gli allagamenti e anche i danni strutturali agli stabilimenti balneari, tratti interi di duna spazzati via e ingressione dell' acqua anche in altre attività e nelle località a partire da Lido di Savio commenta l' associazione. Al termine di queste pesantissime giornate oltre a verificare con attenzione i danni riportati, ormai alle porte della primavera bisogna subito avviare i rimedi a partire dal riconoscimento della calamità ma anche le azioni straordinarie che andranno messe in campo a partire dalla ricostruzione delle dune protettive". A causa della drammatica situazione che sta colpendo numerose imprese del nostro territorio per gli allagamenti diffusi, Confcommercio Ravenna chiede immediate misure urgenti per le attività colpite. Confcommercio Ravenna chiede da subito la sospensione del pagamento delle tasse e imposte locali, con particolare riferimento per la TARI. "In questo momento di gravità spiega l' associazione chiediamo alle Amministrazioni comunali di Ravenna, Russi e Alfonsine di dare un segnale forte e inequivocabile a favore delle imprese che sono colpite dal maltempo e di attivarsi di conseguenza affinché i danni sul territorio siano in qualche modo indennizzati". 10

14 6 febbraio 2015 RavennaNotizie.it cronaca Allagamenti e danni alle imprese, le associazioni di categoria chiedono misure urgenti Confcommercio: "Sospensione della TARI per le imprese colpite dal maltempo". Confesercenti: "Riconoscimento della calamità" Mareggiate e allagamenti non risparmiano le attività produttive e le associazioni di categoria si attivano per chiedere misure urgenti a sostegno di imprenditori e artigiani. Scrive Confesercenti: "Danni ingentissimi alle attività turistiche, a partire da quelle balneari, provocati dal maltempo straordinario che ha colpito anche il nostro territorio. Difficile fare una stima ora a maltempo ancora in corso, con pioggia persistente, vento, acqua alta e mareggiate". "Numerosi gli allagamenti prosegue la nota di Confesercenti e anche i danni strutturali agli stabilimenti balneari, tratti interi di duna spazzati via e ingressione dell' acqua anche in altre attività e nelle località a partire da Lido di Savio. Al termine di queste pesantissime giornate oltre a verificare con attenzione i danni riportati, ormai alle porte della primavera bisogna subito avviare i rimedi a partire dal riconoscimento della calamità ma anche le azioni straordinarie che andranno messe in campo a partire dalla ricostruzione delle dune protettive". Più diretta Confcommercio Ravenna che in una nota stampa chiede immediate misure urgenti per le attività colpite: "Dal litorale (pesante la situazione nei lidi ravennati con stabilimenti balneari e gli stessi centri abitati allagati) all' entroterra (grave la situazione in alcune frazioni del forese con allagamenti di strade, case e attività commerciali): Confcommercio Ravenna chiede da subito la sospensione del pagamento delle tasse e imposte locali, con particolare riferimento per la TARI. In questo momento di gravità chiediamo alle Amministrazioni comunali di Ravenna, Russi e Alfonsine di dare un segnale forte e inequivocabile a favore delle imprese che sono colpite dal maltempo e di attivarsi di conseguenza affinché i danni sul territorio siano in qualche modo indennizzati". 11

15 Pagina 20 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) CASTEL BOLOGNESE. Il disastro rivive in un libro cultura e turismo SARÀ presentato oggi al Teatrino del vecchio mercato in via Rondanini 19 a Castel Bolognese il libro Un Diretto dal Sud' del giornalista russiano Daniele Pompignoli alla sua prima pubblicazione. Tra gli ospiti della giornata oltre all' autore, l' ex ferroviere Valentino Donati, il Sindaco di Castel Bolognese Daniele Meluzzi e l' Assessore alla Cultura Giovanni Morini. È prevista, inoltre, la presenza del Professor Claudio Pedrazzini, noto e stimato autore del settore. Il volume, edito dalla casa editrice lughese An.Walberti, racconta la storia del disastro ferroviario che l' otto marzo 1962 si verificò a Castel Bolognese provocando la morte di quattordici viaggiatori e ferendone quasi duecento, molti dei quali in modo grave. La tragedia fece balzare la Romagna e Castel Bolognese agli onori delle cronache nazionali, salvo poi veder scemare in breve tempo l' attenzione dei quotidiani al punto che, fino ad oggi, si era sempre pensato che i morti fossero tredici (soltanto l' Avanti riportò il numero esatto dei defunti), omettendo di includervi anche il viaggiatore abruzzese Antonio Di Matteo, che morì nell' ospedale di Faenza otto giorni dopo per le ferite riportate. Pompignoli nato nel 1982 si è appassionato alla vicenda accaduta a Castel Bolognese sentendone parlare dai bisnonni materni originari della zona e trovando la notizia riportata su un giornale inglese di allora conservato nell' abitazione dei nonni. La tragedia rivive nel libro tra testimonianze dei sopravvissuti, dei parenti delle vittime e soprattutto in mezzo a decine di fotografie ancora inedite. Mario Silvestri. SILVESTRI MARIO 12

16 Pagina 34 La Voce di Romagna politica locale UNIONE COMUNI. Cervia Un ordine del giorno per modificare la legge regionale CERVIA La conferenza dei capigruppo all' unanimità ha deciso di lavorare a un ordine del giorno condiviso tra tutte le forze politiche del consiglio comunale per chiedere alla Regione la rivisitazione della legge regionale 21/2012 ed in parti colare dei confini territoriali degli ambiti entro cui si posso realizzare unioni fra Comuni, in virtù del fatto che l' attuale normativa li consente solo all' interno della stessa provincia e nel caso di Cervia solo con Ravenna o Russi. 13

17 Pagina 1 Il Sole 24 Ore LA PARTITA GRECA. I ritardi che l' Europa non può più permettersi L' Eurozona si trova nuovamente di fronte al caso greco da cui partì agli inizi del 2010 la crisi dei titoli sovrani dei Paesi periferici della Uem. L' Eurozona è adesso però molto più forte nel controllo delle crisi finanziarie e bancarie ma deve con urgenza rafforzare l' economia reale. La strategia del rigore fiscale di ispirazione germanica e quella dei salvataggi di debiti sovrani non vedranno questa volta ulteriori interventi integrativi o correttivi (o salvifici) della Bce di Draghi che ha da poco varato il Qe. Francoforte ha, infatti, deciso di bloccare l' erogazione di liquidità alle banche greche se entro la scadenza da tempo fissata al 28 febbraio la Grecia non troverà un accordo con la troika (Fmi, Bce, Commissione europea) che vigila sulla gestione e il rimborso dei prestiti e sulle riforme strutturali. La troika ha chiesto da tempo alla Grecia ulteriori riforme strutturali già contestate dal governo Samaras mentre il nuovo governo greco ha addirittura minacciato di ripudiare la vigilanza della troika e ha ipotizzato dei "Varoufakis bond" per la ristrutturazione, il consolidamento e l' indicizzazione del debito greco. Cruciali saranno perciò le quattro riunioni dell' Eurogruppo, dell' Ecofin e del Consiglio europeo che si terranno nei prossimi 15 giorni ma che non crediamo daranno scorciatoie alla Grecia salvo qualche attenuazione nel riaggiustamento. Lo si è capito dalla cautela dei governi in seguito al tour europeo del duo Tsipras Varoufakis e lo ha chiarito anche un recente stringato comunicato del presidente del Consiglio Renzi che ha enfatizzato la necessità di decisioni condivise, del rispetto dei patti, del rilancio della crescita. Questa per noi è la strada maestra per superare la crisi greca. Eurozona: progressi e carenze. Non vanno però scardinati i progressi fatti nell' Eurozona durante la crisi, anche perché quei costi li abbiamo già pagati. Da sempre sosteniamo che puntare solo sul rigore fiscale era sbagliato ma che molti Paesi dovevano fare le riforme strutturali richieste dalle istituzioni europee (sia pure dentro un complesso sistema di adempimenti: two pack, six pack, semestre europeo eccetera). Continua pagina 16 Alberto Quadrio Curzio Continua da pagina 1 Riforme straordinarie addizionali sono state chieste a Grecia, Irlanda, Portogallo e, in minor misura, Spagna («Gips») in quanto Paesi fruitori di grandi prestiti anche dai Fondi Europei Efsf e Esm. La Bce ha esercitato, a sua volta, un ruolo cruciale per contrastare l' aggressività dei mercati sui titoli di stato "periferici" e per garantire la liquidità introducendo una serie di innovazioni che l' hanno molto avvicinata alla Fed. Ha inoltre contribuito in modo determinante al varo della Unione bancaria. Queste Continua > 14

18 Pagina 1 < Segue Il Sole 24 Ore sono state innovazioni importanti ma due carenze sono state gravi e da superare. La prima sono le difficoltà e le lentezze decisionali della Uem dentro la Ue. Per superale bisogna accelerare l' attuazione del progetto "Verso un' autentica Unione economica e monetaria" (elaborato dei quattro presidenti di Istituzioni europee ) e dare all' Eurozona una capacità di Governo molto maggiore. Vanno anche riviste le condizioni per l' accesso alla stessa perché non si ripetano casi greci. La seconda, che dipende in parte dalla prima, è la mancanza di una vera politica per investimenti che sostenessero crescita e occupazione ma anche innovazione e competitività. Gli stessi potevano essere promossi o autorizzando l' applicazione della "regola aurea" dello scorporo delle spese per investimenti dai vincoli di bilancio dei singoli stati e/o varando gli "eurobond" o gli "eurounionbond" (magari con garanzie reali come proposto da Prodi e Quadrio Curzio nel 2011) che non hanno nulla a che fare con i Varoufakis bond. Su queste linee di intervento qualcosa si sta adesso muovendo sia con la Comunicazione della Commissione europea del gennaio che evidenzia flessibilità nell' applicazione del patto di stabilità e crescita sia con il piano Juncker per gli investimenti sia con il Qe di Draghi per quel 20% di rischio solidale sui titoli dei debiti pubblici degli euro stati. Qui che bisogna insistere per puntare sulla crescita. Gli interventi per i G.I.P.S. Bisogna anche evitare di considerare la Grecia come un caso unico. Il che non sarebbe equo verso altri Paesi. Infatti anche Irlanda e Portogallo sono stati assistiti e finanziati dal Fmi, dalla Bce e dai Fondi europei (Efsf e Esm) e quindi assoggettati a riforme strutturali straordinarie e a programmi di rientro dai prestiti sotto il controllo dalla troika (Fmi, Bce, Commissione europea). La Spagna ha invece fruito solo del sostegno finanziario e del controllo europeo per ristrutturazione delle banche. L' Irlanda è entrata nel programma nel novembre 2010 e l' ha concluso nel dicembre Nel 2014 è cresciuta del 4,8% (con un previsionale 2015 al 3,6%) con una disoccupazione all' 11,1% prevista in calo. Il Portogallo è entrato nel maggio 2011 e l' ha concluso nel maggio Nel 2014 è cresciuto dell' 1% (con un previsionale 2015 all' 1,6%) con una disoccupazione del 14,2% prevista in calo. La Spagna è entrata in un programma dello Esm nel luglio 2012 e l' ha concluso nel dicembre Nel 2014 è cresciuta dell' 1,4% (con un previsionale 2015 al 2,3%) e con una disoccupazione al 24,3% in calo. La Grecia è entrata nel programma di assistenza finanziaria della troika nel maggio del 2010 e ha avuto varie tornate di aggiustamento del programma che tuttavia è ben lungi dal concludersi. Nella crisi la Grecia ha perso il 25% del suo Pil e quindi non bastano crescite all' 1% (quella del 2014) e del 2,5% (prevista nel 2015) per recuperare il crollo. La Grecia, oltre a proseguire con le riforme strutturali per la crescita, dovrebbe perciò essere sostenuta con un programma di investimenti infrastrutturali finanziati e governati in regime commissariale dalle istituzioni europee. Di questo dovrebbe interessarsi il Governo greco senza esibizioni "sovraniste" in politica estera e senza revoche di privatizzazioni che sono invece importanti per portare investimenti esteri. Una conclusione. Il ministro dell' Economia italiano, Pier Carlo Padoan, nel recente incontro con il ministro greco Yanis Varoufakis, ha detto che le riforme strutturali in Grecia devono puntare a una crescita forte per creare occupazione, ridurre l' emergenza sociale, garantire la sostenibilità del debito greco. Ha anche ricordato che spetta all' Eurogruppo e all' Ecofin trovare, con solidarietà e responsabilità, le soluzioni comuni. È una posizione saggia e leale. RIPRODUZIONE RISERVATA Alberto Quadrio Curzio. 15

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO 943 REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. R. Brunetta per Il Giornale 5 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 2 Di imbrogli,

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015)

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) Il testo inserisce nel codice penale un nuovo titolo, dedicato ai delitti contro l'ambiente, all'interno del quale vengono

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Pagina 1 di 5 Giovedì, 8 Maggio 2008 Notizie Web Politica NOTIZIE Cronaca Economia Esteri Politica Scienze e Tech Spettacoli Sport Top New MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Presentata

Dettagli

Il Trattato sulla stabilità, il coordinamento e la governance nell unione economica e monetaria (c.d. fiscal compact) n. 209

Il Trattato sulla stabilità, il coordinamento e la governance nell unione economica e monetaria (c.d. fiscal compact) n. 209 Documentazione per le Commissioni ATTIVITÀ DELL'UNIONE EUROPEA Il Trattato sulla stabilità, il coordinamento e la governance nell unione economica e monetaria (c.d. fiscal compact) n. 209 7 marzo 2012

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Circolare della Funzione Pubblica n. 5 del 21 novembre 2013 sul DL 101/2013

Circolare della Funzione Pubblica n. 5 del 21 novembre 2013 sul DL 101/2013 Circolare della Funzione Pubblica n. 5 del 21 novembre 2013 sul DL 101/2013 La circolare del dipartimento funzione pubblica esplicativa dell articolo 4 del Decreto Legge n. 101 del 31 agosto 2013, convertito

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 15/2014

NOTA OPERATIVA N. 15/2014 NOTA OPERATIVA N. 15/2014 OGGETTO: La crisi di impresa e le possibili soluzioni - Introduzione La crisi economica, che ha investito il nostro Paese, sta avendo effetti devastanti sulle imprese; la presente

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

In senato per un giorno Conversione in legge di un decreto-legge

In senato per un giorno Conversione in legge di un decreto-legge In senato per un giorno Conversione in legge di un decreto-legge Come nasce una legge: Dalla presentazione all approvazione definitiva Presentazione L iter di una legge inizia con la presentazione, al

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2)

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) Istanza di fallimento e procedimento di concordato preventivo in bianco Dott. Francesco Pedoja Presidente del Tribunale di Pordenone Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) 1- La L. n.134/2012

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

del Senato Le funzioni

del Senato Le funzioni LA FUNZIONE LEGISLATIVA IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI ORDINARIE IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI COSTITUZIONALI LA FUNZIONE DI INDIRIZZO POLITICO LA FUNZIONE DI CONTROLLO POLITICO

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 917 RISOLUZIONE GRUPPO FORZA ITALIA Risoluzione presentata dal Gruppo Forza Italia

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli