ESERC. N. 2 SCRITURE ASSESTAMENTO ESERCITAZIONE. Pagina 1 di 17

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESERC. N. 2 SCRITURE ASSESTAMENTO ESERCITAZIONE. Pagina 1 di 17"

Transcript

1 ESERCITAZIONE N. 2 SCRITTURE ASSESTAMENTO Pagina 1 di 17

2 SCRITTURE DI ASSESTAMENTO Le scritture di assestamento si effettuano in sede di chiusura dei conti per determinare il risultato economico di competenza dell esercizio. Si distinguono: Scritture di rettifica (rimanenze e risconti): rilevano quote di costi o di ricavi che, pur avendo avuto manifestazione numeraria nel corso dell esercizio, non sono di competenza e devono essere rinviate ai successivi esercizi; Scritture di integrazione (ratei e fondi): permettono l imputazione all esercizio in chiusura di componenti di reddito che, pur di competenza, non sono state rilevate, in quanto prive di manifestazione numeraria; Ammortamento: consente la ripartizione di un costo pluriennale in più esercizi, in base alla vita utile del fattore produttivo cui il costo si riferisce. Pagina 2 di 17

3 STATO PATRIMONIALE DOPO SCRITTURE ESERCITAZIONE N. 1 Attivo Passivo Costi impianto 3.530,00 Capitale sociale ,00 Fabbricati ,00 F.do Amm. Fabb ,00 Impianti ,00 F.do Amm. Imp ,00 Avviamento ,00 Fornitori ,00 Crediti ,00 Rimanenze Merci 5.000,00 Risultato 5.000,00 Banca 4.970,00 Totale Attivo ,00 Totale Passivo ,00 CONTO ECONOMICO DOPO SCRITTURE ESERCITAZIONE N. 1 Costi Ricavi Merci c/acq ,00 Vendite Prodotti ,00 Risultato 5.000,00 Totale Costi ,00 Totale Ricavi ,00 Pagina 3 di 17

4 ULTERIORI OPERAZIONI ANNO 200X DELLA SOCIETA ALFA SNC 1 : 1. Giroconto Rimanenze di Merci a Rimanenze iniziali dopo l inizio dell attività della società Alfa snc Rimanenze Iniziali a Merci c/rimanenze Giroconto Rimanenze Iniziali Merci 5.000,00 2. IN DATA 01/02/200X LA SOCIETA ALFA SNC AFFIDA LA TENUTA DELLA CONTABILITA AL DR.. CON PAGAMENTO TRIMESTRALE POSTICIPATO DI 600,00 (PAGAMENTI 1/5/200X 1/8/200X 1/11/200X) 3. IN DATA 20/02/200X ACQUISTA MACCHINARI DEL VALORE ,00 PAGAMENTO ½ ASSEGNO BANCARIO 4. IN DATA 10/04/200X ACQUISTO AUTOMEZZI VALORE ,00 PAGAMENTO ½ FINANZIAMENTO IN 3 ANNI CON RATA SEMESTRALE POSTICIPATA DAL 10/10/200X INTERESSI 3% TASSO FISSO. RATA DEL IMPORTO RATA Q.TA CAPITALE INTERESSI DEBITO RESIDUO 10/10/200X 3.510, ,34 300, ,66 10/4/200X , ,50 251, ,16 10/10/200X , ,38 202, ,78 10/4/200X , ,99 153, ,79 10/10/200X , ,34 103, ,45 10/4/200X , ,45 50,89-0,00 5. IN DATA 30/4/200X LA SOCIETA ALFA SNC STIPULA CONTRATTO LOCAZIONE PER UN IMMOBILE COMMERCIALE DA ADIBIRE A DEPOSITO. CANONE ANNUO LOCAZIONE ,00 PAGAMENTO ANTICIPATO SEMESTRALE 30/4 31/10 6. NEL CORSO INOLTRE DELL ESERCIZIO LA SOCIETA ALFA SNC 6.1. ACQUISTA MERCI QT PZ UN. 5 VAL TOT ,00 PAGATI AL 80% 6.2. VENDE MERCI QT PZ UN 8 VAL TOT ,00 INCASSATI AL 60% 6.3. SOSTIENE COSTI PER PERSONALE DIPENDENTE PER ,00 INTERAMENTE PAGATE 6.4. SOSTIENE COSTI PER SPESE GENERALI PER ,00 INTERAMENTE PAGATE 1 NON SI CONSIDERI LA GESTIONE DELL IVA GIA ESAMINATA NELLA PRECEDENTE ESERCITAZIONE Pagina 4 di 17

5 STATO PATRIMONIALE DOPO OPERAZIONI ESERCIZIO 200X Attivo Passivo Costi impianto 3.530,00 Capitale sociale ,00 Avviamento ,00 F.do Amm. Fabb ,00 Fabbricati ,00 F.do Amm. Imp ,00 Impianti ,00 Fornitori ,00 Macchinari ,00 Debiti Medio Ter ,66 Automezzi ,00 Crediti ,00 Utile in corso ,00 Banca ,66 Totale Attivo ,66 Totale Passivo ,66 CONTO ECONOMICO DOPO SCRITTURE ESERCIZIO 200X Costi Ricavi Rimanenz Iniziali 5.000,00 Vendite Prodotti ,00 Merci c/acq ,00 Fitti Passivi ,00 Consulenza 1.800,00 Pers. Dipend ,00 Spese Generali ,00 Interessi Passivi 300,00 Utile in corso ,00 Totale Costi ,00 Totale Ricavi ,00 Pagina 5 di 17

6 SCRITTURE DI ASSESTAMENTO SCRITTURE DI RETTIFICA RIMANENZE Quantità Prezzo Unitario Acquisto Prezzo Totale Acquisto Prezzo Unitario Vendita Prezzo Totale Vendita RIMANENZE INIZIALI , ,00 ACQUISTI ESERCITAZ , ,00 VENDITE ESERCITAZ , ,00 ACQUISTI ESERCITAZ , ,00 VENDITE ESERCITAZ , ,00 RIMANENZE FNALI ,00 VALORE AL COSTO ACQ ,00 A titolo esemplificativo si è considerata una sola tipologia di merci acquistate ad un prezzo costante SCRITTURE ALLA DATA DEL X Si dovrà effettuare la scrittura di rettifica del costo delle merci, per la parte non di competenza. (quota di merci in giacenza alla fine dell esercizio) Merci c/rimanenze a Rimanenze Iniziali Rilevazione Rimanenze Finali Esercizio 200X ,00 Pagina 6 di 17

7 SCRITTURE DI ASSESTAMENTO SCRITTURE DI RETTIFICA RISCONTI Le scritture relative ai risconti consentono di rettificare quote di costi o ricavi che hanno avuto manifestazione numeraria ma non sono di competenza dell esercizio. Se la rettifica riguarda un costo si avrà un risconto attivo, se riguarda un ricavo un risconto passivo. IPOTESI SOCIETA ALFA SNC IN DATA 31/10/200X LA SOCIETA ALFA SNC HA PAGATO ,00 QUALE CANONE DI LOCAZIONE ANTICIPATO PER IL PERIODO 1/11/200X 30/4/200X+1 LA QUOTA DI COMPETENZA DELL ESERCIZIO 200X SARA PARI AL BIMESTRE 1/11/200X-31/12/200X PARI AI 2/6 DEL CANONE SEMESTRALE DI ,00. 1/11/200X Periodo locazione 1/11/200X -30/4/200X ,00 30/04/200X+1 1/11/200X 31/12/200X 30/4/200X+1 Locazione 1/11/200X -31/12/200X Locazione 1/1/200X+1-30/04/200X , ,00 La quota di costo per locazione non di competenza dell esercizio 200X è di 8.000,00 SCRITTURA RETTIFICA AL X Risconti Attivi a Fitti Passivi Rilevazione Risconti Attivi esercizio 200X 8.000,00 Pagina 7 di 17

8 SCRITTURE DI ASSESTAMENTO SCRITTURE DI INTEGRAZIONE RATEI Le scritture relative ai ratei consentono di integrare quote di costi o ricavi che non hanno avuto manifestazione numeraria, e quindi non sono stati rilevati, ma sono di competenza dell esercizio. Se l integrazione riguarda un costo si avrà un rateo passivo, se riguarda un ricavo un rateo attivo. IPOTESI SOCIETA ALFA SNC IN DATA 10/04/200X ACQUISTO AUTOMEZZI VALORE ,00 PAGAMENTO ½ FINANZIAMENTO IN 3 ANNI CON RATA SEMESTRALE POSTICIPATA DAL 10/10/200X INTERESSI 3% TASSO FISSO. RATA DEL IMPORTO RATA SORTE INTERESSI DEBITO RESIDUO 10/10/200X 3.510, ,34 300, ,66 10/4/200X , ,50 251, ,16 10/10/200X , ,38 202, ,78 10/4/200X , ,99 153, ,79 10/10/200X , ,34 103, ,45 10/4/200X , ,45 50,89-0,00 NEL CORSO DELL ESERCIZIO 200X E MATURATO IL COSTO DI COMPETENZA DEGLI INTERESSI PASSIVI SULLA SECONDA RATA IN SCADENZA IL 10/4/200X+1 DI 251,84 PER IL PERIODO 11/10/200X 31/12/200X QUOTA INTERESSI COMPETENZA 200X PERIODO giorni interessi rata rateo giornaliero 11/10/200X -10/04/200X ,84 1,38 PERIODO COMPETENZA ES 200X 11/10/200X -31/12/200X 82 INTERESSI COMPETENZA ESERCIZIO 200 X = GIORNI COMPETENZA X RATEO GIORNALIERO = 1,38 X 82 = 113,16 SCRITTURA RETTIFICA AL X Interessi Passivi a Ratei Passivi Rilevazione Ratei Passivi esercizio 200X 113,16 Pagina 8 di 17

9 SCRITTURE DI ASSESTAMENTO SCRITTURE DI INTEGRAZIONE FATTURE DA RICEVERE FATTURE DA EMETTERE Le scritture relative alle Fatture d ricevere consentono di integrare quote di costi o ricavi che non hanno avuto manifestazione numeraria, e quindi non sono stati rilevati, ma sono di competenza dell esercizio. IPOTESI SOCIETA ALFA SNC IN DATA 01/02/200X+1 LA SOCIETA ALFA SNC PAGHERA AL DR.. 600,00 PER LA TENUTA DELLA CONTABILITA PER IL TRIMESTRE DAL 1/11/200X AL 31/1/200X+1, QUINDI IL COSTO DI COMPETENZA DELL ESERCIZIO 200X SARA DI DUE MENSILITA (NOVEMBRE + DICEMBRE) 400,00 SCRITTURA RETTIFICA AL X Costo Consulenza a Fatt. da Ricevre Rilevazione Fatt. da Ricevere esercizio 200X 400,00 Pagina 9 di 17

10 SCRITTURE DI ASSESTAMENTO AMMORTAMENTO Il costo legato all acquisizione di fattori della produzione ad utilità pluriennale deve essere ripartito nei vari esercizi in cui il fattore stesso trova utilizzo. L ammortamento è il procedimento tecnico-contabile attraverso cui si ripartiscono nel tempo i costi relativi a fattori produttivi ad utilità pluriennale. Per definire la quota di costo da attribuire a ciascun esercizio vanno determinati: - la vita utile del cespite (espressa in anni); - valore da ammortizzare = costo storico; - criterio di ammortamento a quote costanti. IPOTESI SOCIETA ALFA SNC FABBRICATO CONFERITO DAL SOCIO C DEL VALORE DI ,00 RISULTA AMMORTIZZATO PER ,00 PERTANTO IL VALORE CONTABILE RESIDUO E DI ,00 QUOTA AMMORTAMENTO ANNI PRECEDENTI 3% COME RISULTA DAL REGISTRO DEI CESPITI AMMORTIZZABILI REGISTRO CESPITI AMMORTIZZABILI DITTA INDIVIDUALE SIG. ALFA (SOCIO C) FABBRICATO INDUSTRIALE DESCRIZIONE COSTO STORICO % AMM.TO Q.TA AMM.TO F.DO AMM.TO RESIDUO ACQUISTO FABB. INDUSTRIALE ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-25 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-24 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-23 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-22 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-21 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-20 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-19 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-18 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-17 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-16 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-15 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-14 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-13 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-12 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-11 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-10 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-9 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-8 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-7 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-6 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-5 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-4 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-3 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-2 3% 6.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-1 3% 6.000, , ,00 Pagina 10 di 17

11 IMPIANTI CONFERITI DAL SOCIO C DEL VALORE DI ,00 TRATTASI DI IMPIANTI ACQUISTATI DAL SOCIO C IN PERIODO DIVERSI IMPIANTI DI ,00 TOTALMENTE AMMORTIZZATI IMPIANTI DI 8.000,00 ACQUISTATI NELL ANNO X-3 ED AMMORTIZZATI ALL ALIQUOTA DEL 25% COME RISULTA DAL REGISTRO DEI CESPITI AMMORTIZZABILI IMPIANTI DESCRIZIONE COSTO STORICO % AMM.TO Q.TA AMM.TO F.DO AMM.TO RESIDUO ACQUISTO IMPIANTO TELECOM ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-3 25% 2.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-2 25% 2.000, , ,00 Q.TA AMM.TO ANNO X-1 25% 2.000, , ,00 UTERIORI IMMOBILIZZAZIONI ACQUISITE NELL ESERCIZIO 200X COSTI D IMPIANTO 3.530,00 DA AMMORTIZZARE IN 5 ESERCIZI PER UN IMPORTO DI 706,00. AVVIAMENTO ,00 DA AMMORTIZZARE IN 10 ESERCIZI PER UN IMPORTO DI 2.000,00. MACCHINARI ,00 DA AMMORTIZZARE IN QUOTE COSTANTI CON ALIQUOTA DI AMMORTAMENTO DEL 15% ANNUO DI 7.500,00. AUTOMEZZI ,00 DA AMMORTIZZARE IN QUOTE COSTANTI CON ALIQUOTA DI AMMORTAMENTO DEL 25% ANNUO DI 5.000,00. Q.ta Amm.to Costi Imp. a Costi Impianto Rilevazione Q.ta Amm.to Esercizio 200X Q.ta Amm.to Avv.to a Avviamento Rilevazione Q.ta Amm.to Esercizio 200X Q.ta Amm.to Fabbricati a F.do Amm.to Fabb. Rilevazione Q.ta Amm.to Esercizio 200X Q.ta Amm.to Impianti a F.do Amm.to Imp. Rilevazione Q.ta Amm.to Esercizio 200X 706, , , ,00 Pagina 11 di 17

12 Q.ta Amm.to Macchinari a F.do Amm.to Macch Rilevazione Q.ta Amm.to Esercizio 200X Q.ta Amm.to Automezzi a F.do Amm.to Autom Rilevazione Q.ta Amm.to Esercizio 200X 7.500, ,00 Pagina 12 di 17

13 STATO PATRIMONIALE DOPO OPERAZIONI ESERCIZIO X Attivo Passivo Costi impianto 2.824,00 Capitale sociale ,00 Avviamento ,00 F.do Amm. Fabb ,00 Fabbricati ,00 F.do Amm. Imp ,00 Impianti ,00 F.do Amm. Macch 7.500,00 Macchinari ,00 F.do Amm. Auto 5.000,00 Automezzi ,00 Fornitori ,00 Crediti ,00 Fatt. Ricevere 400,00 Banca ,66 Banca Medio Ter ,66 Merci c/rimanenze ,00 Ratei Passivi 113,16 Risconti Attivi 8.000,00 Utile Esercizio 200X ,84 Totale Attivo ,66 Totale Passivo ,66 CONTO ECONOMICO DOPO SCRITTURE ESERCIZIO X Costi Ricavi Rimanenz Iniziali 5.000,00 Vendite Prodotti ,00 Merci c/acq ,00 Rim.ze Finali ,00 Fitti Passivi ,00 Consulenza 2.200,00 Pers. Dipend ,00 Spese Generali ,00 Q.ta Amm.to Costi Impianto 706,00 Q.ta Amm.to Avviamento 2.000,00 Q.ta Amm.to Fabbricato 6.000,00 Q.ta Amm.to Impianti 2.000,00 Q.ta Amm.to Macchinari 7.500,00 Q.ta Amm.to Automezzi 5.000,00 Interessi Passivi 413,16 Utile Esercizio 200X ,84 Totale Costi ,00 Totale Ricavi ,00 Pagina 13 di 17

14 SCRITTURE EPILOGO A CONTO PROFITTI E PERDITE AL X Diversi a PROFITTI E PERDITE ,00 Vendite Prodotti ,00 Rim.ze Finali ,00 PROFITTI E PERDITE a Diversi ,00 Rimanenz Iniziali 5.000,00 Merci c/acq ,00 Fitti Passivi ,00 Consulenza 2.200,00 Pers. Dipend ,00 Spese Generali ,00 Q.ta Amm.to Costi Impianto 706,00 Q.ta Amm.to Avviamento 2.000,00 Q.ta Amm.to Fabbricato 6.000,00 Q.ta Amm.to Impianti 2.000,00 Q.ta Amm.to Macchinari 7.500,00 Q.ta Amm.to Automezzi 5.000,00 Interessi Passivi 413,16 Utile Esercizio 200X ,84 Pagina 14 di 17

15 SCRITTURE EPILOGO A STATO PATRIMONIALE AL X STATO PATRIMONIALE a Diversi ,66 Costi impianto 2.824,00 Avviamento ,00 Fabbricati ,00 Impianti ,00 Macchinari ,00 Automezzi ,00 Crediti ,00 Banca ,66 Merci c/rimanenze ,00 Risconti Attivi 8.000,00 Diversi a STATO PATRIMONIALE ,66 Capitale sociale ,00 F.do Amm. Fabb ,00 F.do Amm. Imp ,00 F.do Amm. Macch 7.500,00 F.do Amm. Auto 5.000,00 Fornitori ,00 Fatt. Ricevere 400,00 Banca Medio Ter ,66 Ratei Passivi 113,16 Utile Esercizio 200X ,84 Pagina 15 di 17

16 SCRITTURE APERTURA STATO PATRIMONIALE AL X+1 Diversi a STATO PATRIMONIALE ,66 Costi impianto 2.824,00 Avviamento ,00 Fabbricati ,00 Impianti ,00 Macchinari ,00 Automezzi ,00 Crediti ,00 Banca ,66 Merci c/rimanenze ,00 Risconti Attivi 8.000,00 STATO PATRIMONIALE a Diversi ,66 Capitale sociale ,00 F.do Amm. Fabb ,00 F.do Amm. Imp ,00 F.do Amm. Macch 7.500,00 F.do Amm. Auto 5.000,00 Fornitori ,00 Fatt. Ricevere 400,00 Banca Medio Ter ,66 Ratei Passivi 113,16 Utile Esercizio 200X ,84 Pagina 16 di 17

17 SCRITTURE ASSESTAMENTO ESERCIZIO 200X GIROCONTO ESERCIZIO 200X + 1 GIROCONTO RISCONTI PASSIVI FITTO LOCAZIONE IMMOBILE COMPETENZA ESERCIZIO 200X+1 PER IL PERIODO 1/1/200X+1 30/4/200X+1 SCRITTURA AL X+1 Fitti Passivi a Risconti Attivi Rilevazione Risconti Attivi esercizio 200X 8.000,00 SCRITTURA AL X+1 PAGAMENTO PARCELLA CONSULENTE PER IL PERIODO X X+1 Diversi a Fatt. da Ricevre Ratei Passivi Costo Consulenza Rilevazione Fatt. n. Dr.. 400,00 200,00 600,00 SCRITTURA AL X+1 PAGAMENTO II RATA FINANZIAMENTO AUTO Diversi a Banca c/c Debiti Medio Termine Ratei Passivi Interessi Passivi Pagamento II rata finanziamento automezzo 3.258,50 113,16 138, ,34 Pagina 17 di 17

SCRITTURE DI STORNO MANIFESTAZIONE FINANZIARIA ESERCIZIO IN CORSO COMPETENZA ESERCIZIO SUCCESSIVO

SCRITTURE DI STORNO MANIFESTAZIONE FINANZIARIA ESERCIZIO IN CORSO COMPETENZA ESERCIZIO SUCCESSIVO SCRITTURE DI STORNO HANNO LO SCOPO DI RINVIARE ALL ESERCIZIO SUCCESSIVO COSTI E RICAVI GIA RILEVATI IN CONTABILITA CHE PER IL LORO VALORE INTERO, O SOLO PER UNA QUOTA, SONO CONSIDERATI NON DI COMPETENZA

Dettagli

ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE

ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE Dopo avere completato la tabella a doppia entrata e analizzato le variazioni coinvolte, si rilevino con scritture cronologiche e sistematiche in partita

Dettagli

ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE

ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE Dopo avere completato la tabella a doppia entrata e analizzato le variazioni coinvolte, si rilevino con scritture cronologiche e sistematiche in partita

Dettagli

Le costruzioni in economia

Le costruzioni in economia 1 L acquisizione delle immobilizzazioni MODALITÀ DI ACQUISIZIONE Le immobilizzazioni possono essere acquisite: in proprietà in godimento 2 ACQUISIZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI (IN PROPRIETÀ) Acquisti da

Dettagli

DIRITTO ED ECONOMIA PER L AZIENDA ESERCIZI PER IL CORSO DI RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE LINGUISTICO

DIRITTO ED ECONOMIA PER L AZIENDA ESERCIZI PER IL CORSO DI RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE LINGUISTICO DIRITTO ED ECONOMIA PER L AZIENDA ESERCIZI PER IL CORSO DI RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE LINGUISTICO Es. n. 1 Presentare le parti tabellari delle seguenti fatture: lo/lo ricevuta fattura della ditta Romano

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 31/12 La società X fitta un capannone a 10000 annuali. La riscossione avviene il 20/5 di ogni anno, in maniera anticipata. Redigere le scritture. 31/12 La società X fitta

Dettagli

UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2015 BILANCIO D ESERCIZIO: LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO

UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2015 BILANCIO D ESERCIZIO: LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2015 BILANCIO D ESERCIZIO: LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO Bilancio d esercizio ART. 2423 Codice Civile Stato Patrimoniale Conto economico Nota integrativa ART.

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 (prof. MICHELE GALEOTTI Economia aziendale) 31/12 La società X fitta un capannone a 10000 annuali. La riscossione avviene il 20/5 di ogni anno, in maniera anticipata. 31/12

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE PROGETTO MERCURIO - ANNO 2013 - PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE La prova consiste nello svolgimento di due parti, la parte A e la parte B PARTE A - obbligatoria - ( punti 20 ) Operazioni relative

Dettagli

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I 20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I Il candidato proceda preventivamente ad illustrare sotto il profilo civilistico e fiscale le caratteristiche dell operazione di cessione d azienda. Successivamente

Dettagli

Casi in cui la competenza economica non coincide con la manifestazione numeraria:

Casi in cui la competenza economica non coincide con la manifestazione numeraria: Casi in cui la competenza economica non coincide con la manifestazione numeraria: Ammortamento di costi pluriennali Rimanenze di magazzino Ratei e Risconti Fatture da ricevere AMMORTAMENTI Nell anno n

Dettagli

LE SCRITTURE ASSESTAMENTO

LE SCRITTURE ASSESTAMENTO LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO SCRITTURE DI ASSESTAMENTO Le scritture di assestamento consentono di passare dal criterio della manifestazione finanziaria al criterio della competenza economica e sono effettuate

Dettagli

La rilevazione contabile di ratei, risconti, costi e ricavi anticipati

La rilevazione contabile di ratei, risconti, costi e ricavi anticipati La rilevazione contabile di ratei, risconti, costi e ricavi anticipati Alla data odierna i bilanci approvati nei 120 giorni, entro cioè il 30 aprile, risulteranno essere tutti depositati. Per le società

Dettagli

LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO

LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO Scopo contabilità determinare: Reddito di esercizio Patrimonio di funzionamento Passaggio da valori contabili a valori di bilancio Determinazione della corretta competenza

Dettagli

Ricevimento della fattura di acquisto dell impianto: FORNITORI A + DEBITI VF - IMPIANTI D COSTO PLURIENNALE VE - IVA NS CREDITO D + CREDITI VF +

Ricevimento della fattura di acquisto dell impianto: FORNITORI A + DEBITI VF - IMPIANTI D COSTO PLURIENNALE VE - IVA NS CREDITO D + CREDITI VF + ESERCIZIO IMMOBILIZZAZIONI 09/11/200N - Ricevuta fattura di acquisto di un IMPIANTO al prezzo di Euro 60.000 + IVA 20%. 14/11/200N - Ricevuta fattura relativa al trasporto e al montaggio dell impianto

Dettagli

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO L Alba Spa è società svolgente attività industriale e al 31/12/n prima di procedere alle scritture di assestamento di bilancio presenta le seguenti situazioni contabili:

Dettagli

ESERCITAZIONE N. 1 - SNC

ESERCITAZIONE N. 1 - SNC ESERCITAZIONE N. 1 SOCIETA IN NOME COLLETTIVO Pagina 1 di 11 ESERCITAZIONE SNC COSTITUZIONE a) SOTTOSCRIZIONE CAPITALE SOCIALE Diversi a Capitale Sociale 10.000,00 Socio A c/sottoscrizione 2.500,00 Socio

Dettagli

Esercitazioni di economia aziendale (II modulo)

Esercitazioni di economia aziendale (II modulo) Università degli Studi di Pavia Facoltà di Economia Anno Accademico 2012-2013 Esercitazioni di economia aziendale (II modulo) Dario Capittini Economia aziendale - Esercitazioni 1 Il processo di rilevazione

Dettagli

Le scritture di assestamento. Le scritture di assestamento

Le scritture di assestamento. Le scritture di assestamento Le scritture di assestamento 1 Le scritture di assestamento Le scritture di assestamento -Da un lato, la Contabilità Generale registra gli eventi gestionali in base alla manifestazione numeraria (aspetto

Dettagli

QUADERNO DI CONTABILITA GENERALE ESERCIZI N. 3: ECONOMIA AZIENDALE I. Insegnamento di CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE ED ECONOMIA E COMMERCIO

QUADERNO DI CONTABILITA GENERALE ESERCIZI N. 3: ECONOMIA AZIENDALE I. Insegnamento di CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE ED ECONOMIA E COMMERCIO Insegnamento di ECONOMIA AZIENDALE I CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE ED ECONOMIA E COMMERCIO UNIVERSITÀ DI FIRENZE A.A. 2007/08 A CURA DI GIACOMO MANETTI QUADERNO DI ESERCIZI N. 3: CONTABILITA GENERALE

Dettagli

ACQUISTO ED UTILIZZO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

ACQUISTO ED UTILIZZO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI ACQUISTO ED UTILIZZO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Le IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI sono: FATTORI PRODUTTIVI AD UTILIZZO PLURIENNALE «STRUMENTI» DEL PROCESSO PRODUTTIVO Le immobilizzazioni incorporano

Dettagli

Il processo di formazione del bilancio: le scritture di assestamento

Il processo di formazione del bilancio: le scritture di assestamento Tracce di temi 2010 Scuola Duemila 1 Traccia n. 5 Il processo di formazione del bilancio: le scritture di assestamento Walter Roverelli Sulla base del seguente bilancio di verifica al 31/12/n, redatto

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia ESERCITAZIONE PRATICA DI CONTABILITA GENERALE Prof.ssa Mara Del Baldo Dott. Antonio Rizzuto Dott.ssa Elena De Renzio Fano, 03 dicembre 2009

Dettagli

Le principali scritture di fine esercizio

Le principali scritture di fine esercizio Le principali scritture di fine esercizio A cura di: Dott Renzo Gangai Alberton Dott Cristian Gangai Alberton Dott.ssa Michela Bettella Dott Maurizio Reffo Prima di procedere con la rilevazione delle scritture

Dettagli

LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI. BENI IMMOBILI TERRENI FABBRICATI CIVILI FABBRICATI Industriali / Commerciali

LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI. BENI IMMOBILI TERRENI FABBRICATI CIVILI FABBRICATI Industriali / Commerciali LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI BENI IMMOBILI TERRENI FABBRICATI CIVILI FABBRICATI Industriali / Commerciali BENI MOBILI DUREVOLI IMPIANTI E MACCHINARI ATTREZZATURE Industriali / Commerciali MACCHINE Elettriche

Dettagli

CONTABILITÀ ECONOMICA

CONTABILITÀ ECONOMICA CONTABILITÀ ECONOMICA PREVISIONE LIQUIDAZIONE RILEVAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI RICLASSIFICAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI IN BASE ALLA CAUSALE ECONOMICA: DI CAPITALE FINANZIARIO E DI REDDITO RILEVAZIONE

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER IMPIEGATI AMMINISTRATIVI

CORSO DI FORMAZIONE PER IMPIEGATI AMMINISTRATIVI CORSO DI FORMAZIONE PER IMPIEGATI AMMINISTRATIVI I CORSO 02 LUGLIO 2007-30 LUGLIO 2007 PROVA RELATIVA AL MODULO AMMINISTRATIVO-CONTABILE-GESTIONALE ESERCIZIO N. 1 Specificare per ogni affermazione se questa

Dettagli

Fatture da ricevere 5.000 IVA ns credito 500 Debiti v/fornitori 5.500

Fatture da ricevere 5.000 IVA ns credito 500 Debiti v/fornitori 5.500 Il 4 gennaio 20xx arriva in azienda la fattura relativa ad un acquisto di merce per 5.000 + IVA 10% che al 31/12 era stato registrato senza il relativo documento. 3/1/20xx DARE AVERE Fatture da ricevere

Dettagli

LA RILEVAZIONE DI RATEI E RISCONTI

LA RILEVAZIONE DI RATEI E RISCONTI Circolare N. 32 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 26 aprile 2011 LA RILEVAZIONE DI RATEI E RISCONTI I ratei costituiscono quote di ricavi o costi di competenza dell esercizio ma la cui manifestazione

Dettagli

H) SCRITTURE DI ASSESTAMENTO I) SCRITTURE DI EPILOGO E DI CHIUSURA

H) SCRITTURE DI ASSESTAMENTO I) SCRITTURE DI EPILOGO E DI CHIUSURA CONTABILITA GENERALE 21 H) SCRITTURE DI ASSESTAMENTO I) SCRITTURE DI EPILOGO E DI CHIUSURA 8 dicembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 H. Scritture di assestamento

Dettagli

I costi e ricavi di competenza economica dell esercizio

I costi e ricavi di competenza economica dell esercizio I costi e ricavi di competenza economica dell esercizio costi e ricavi che non richiedono rettifiche la cui manifestazione finanziaria si è avuta nell esercizio di totale competenza economica dell esercizio

Dettagli

ESERCITAZIONE DI CONTABILITÀ GENERALE

ESERCITAZIONE DI CONTABILITÀ GENERALE ESERCITAZIONE DI CONTABILITÀ GENERALE RIPASSO GENERALE DELLE REGOLE DI PARTITA DOPPIA NON È MATERIALE DIDATTICO DA STUDIARE AI FINI DEL CORSO DI ECONOMIA DELLE OPERAZIONI STRAORDINARIE D'IMPRESA A.A. 2010/2011

Dettagli

9b. Scritture di interazione e rettifica. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo

9b. Scritture di interazione e rettifica. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo 9b. Scritture di interazione e rettifica Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo Milano, Febbraio 2015 Le scritture di integrazione e rettifica.. CONTO ECONOMICO COSTI RICAVI. ATTIVITÀ PASSIVITÀ APPLICAZIONE

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING

ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING Temi in preparazione alla maturità ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Materie: Economia aziendale (Classe 5 a Istituto Tecnico e Istituto

Dettagli

Esercitazione Ragioneria Generale ed Applicata A.A. 2015/2016 Il caso Vini buoni Spa

Esercitazione Ragioneria Generale ed Applicata A.A. 2015/2016 Il caso Vini buoni Spa Esercitazione Ragioneria Generale ed Applicata A.A. 2015/2016 Il caso Vini buoni Spa TESTO ESERCITAZIONE CODIFICATO 1. In data 2/12 si paga al fornitore Le bottiglie Srl, tramite bonifico bancario, un

Dettagli

Le rimanenze finali. Nella prima fase si rileverà il costo sospeso nell apposito conto Merci 31.12.2001. Merci a Merci c/rimanenze finali

Le rimanenze finali. Nella prima fase si rileverà il costo sospeso nell apposito conto Merci 31.12.2001. Merci a Merci c/rimanenze finali Le rimanenze finali Durante l esercizio le imprese sostengono costi relativi a: l acquisto di materie prime e merci; la trasformazione delle materie prime in prodotti finiti; la gestione e l immagazzinamento

Dettagli

ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ESPERTO CONTABILE SESSIONE di giugno 2008 I TEMI DELLE PROVE SCRITTE

ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ESPERTO CONTABILE SESSIONE di giugno 2008 I TEMI DELLE PROVE SCRITTE ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ESPERTO CONTABILE SESSIONE di giugno 2008 I TEMI DELLE PROVE SCRITTE DEL 03 LUGLIO 2008 I Il candidato illustri le finalità economico

Dettagli

Beni strumentali: trattamento contabile nel bilancio e inserimento nella dichiarazione dei redditi

Beni strumentali: trattamento contabile nel bilancio e inserimento nella dichiarazione dei redditi Beni strumentali: trattamento contabile nel bilancio e inserimento nella dichiarazione dei redditi Esercitazione di economia aziendale per la classe quinta ITC All inizio dell esercizio n i beni strumentali

Dettagli

La liquidazione dell IVA (cenni teorici)

La liquidazione dell IVA (cenni teorici) La liquidazione dell IVA (cenni teorici) L IVA (Imposta sul Valore Aggiunto) è un imposta indiretta che si applica alle cessioni di beni, alle prestazioni di servizi ed alle importazioni. Sulla base delle

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 -

GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 - GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 - PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE La prova consiste nello svolgimento di due parti, la parte A e la parte B PARTE A - obbligatoria - ( punti 40 ) Operazioni relative alla S.p.A.:

Dettagli

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare  nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi La vendita di beni e la prestazione di servizi L operazione di vendita, analogamente all operazione di acquisto, è caratterizzata da uno schema di svolgimento tipico composto in particolare dalle seguenti

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE CLASSE 4 M LLT

COMPITI PER LE VACANZE CLASSE 4 M LLT Completa, con l inserimento dei dati mancanti, l analisi dei seguenti fatti di gestione effettuati dalla ditta Mario Rossi & c. (titolare di conto corrente bancario presso la BANCA DI ROMA) 1) la ditta

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tre Facoltà di Economia. Metodologie e Determinazioni Quantitative d Azienda II canale (E-O) Simona Arduini

Università degli Studi di Roma Tre Facoltà di Economia. Metodologie e Determinazioni Quantitative d Azienda II canale (E-O) Simona Arduini Università degli Studi di Roma Tre Facoltà di Economia Metodologie e Determinazioni Quantitative d Azienda II canale (E-O) Simona Arduini Appunti in tema di contabilità A.A. 2003-2004 Appunti di contabilità

Dettagli

TRACCIA SOLUZIONE ESAME DI CONTABILITA AZIENDALE E BILANCIO 21 LUGLIO 2006

TRACCIA SOLUZIONE ESAME DI CONTABILITA AZIENDALE E BILANCIO 21 LUGLIO 2006 TRACCIA SOLUZIONE ESAME DI CONTABILITA AZIENDALE E BILANCIO 21 LUGLIO 2006 a cura di Ericka Costa SCRITTURE IN P.D. 1. L utile dell esercizio precedente viene distribuito come segue: 7.000 tra i soci,

Dettagli

VARIAZIONE NUMERARIA ASSIMILATA NEGATIVA COSTITUITA DALLA DIMINUZIONE DELLE DISPONIBILITA SUL C/C BANCARIO PER 18.000.

VARIAZIONE NUMERARIA ASSIMILATA NEGATIVA COSTITUITA DALLA DIMINUZIONE DELLE DISPONIBILITA SUL C/C BANCARIO PER 18.000. OPERAZIONE 1 Acquisto di attrezzature per 15.000, IVA 20%, regolamento con assegno bancario; ASPETTO ORIGINARIO: VARIAZIONE NUMERARIA ASSIMILATA NEGATIVA COSTITUITA DALLA DIMINUZIONE DELLE DISPONIBILITA

Dettagli

NELLA CONTABILITA GENERALE

NELLA CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 9 H) SCRITTURE DI ASSESTAMENTO 24 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 CLASSIFICAZIONE DELLE SCRITTURE NELLA CONTABILITA GENERALE

Dettagli

Soci c/ sottoscrizione Capitale sociale. a) 200.000 50.000 b) 200.000 a) STATO PATRIMONIALE INIZIALE PASSIVITA E CAPITALE NETTO

Soci c/ sottoscrizione Capitale sociale. a) 200.000 50.000 b) 200.000 a) STATO PATRIMONIALE INIZIALE PASSIVITA E CAPITALE NETTO Esercizio: 1. Il 1.01.2005 si costituisce la Belgeri Srl con un capitale sociale di. 200.000 sottoscritto al 60% da Pietro e al 40% da Paolo. Entrambi promettono conferimenti in denaro. I soci versano

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Le immobilizzazioni materiali Definizione e riferimenti Definizione: Le immobilizzazioni sono gli elementi patrimoniali destinati ad essere

Dettagli

SCRITTURE DI RETTIFICA IL PRESENTE AL FUTURO

SCRITTURE DI RETTIFICA IL PRESENTE AL FUTURO SCRITTURE DI RETTIFICA IL PRESENTE AL FUTURO SI TRATTA DI RINVIARE AL FUTURO O AI FUTURI ESERCIZI COSTI E RICAVI CHE HANNO GIA AVUTO NEL PRESENTE O NEI PASSATI ESERCIZI LA MANIFESTAZIONE FINANZIARIA, MA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ESERCIZI RIASSUNTIVI (senza soluzione) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

Rilevazione delle operazioni tipiche di una s.p.a.

Rilevazione delle operazioni tipiche di una s.p.a. Esercitazioni svolte 2008 Scuola Duemila 91 Esercitazione n. 17 Rilevazione delle operazioni tipiche di una s.p.a. Obiettivi Saper fare: effettuare le procedure di calcolo relative alle operazioni tipiche

Dettagli

1/1/n+1 Procedere alla riapertura dei conti e allo storno delle rimanenze, dei ratei e deirisconti iniziali

1/1/n+1 Procedere alla riapertura dei conti e allo storno delle rimanenze, dei ratei e deirisconti iniziali ESERCIZIO n. 1 Assestamento, determinazione del reddito e scritture di riapertura Eccedenze Dare Eccedenze Avere Denaro in cassa 4.262,70 Patrimonio Netto 928.690,60 Interessi passivi v/forn. 10.105,20

Dettagli

BENI STRUMENTALI GESTIONE DEL PERSONALE

BENI STRUMENTALI GESTIONE DEL PERSONALE BENI STRUMENTALI 1) In data 02/05/n l industriale Federico Pizzetto stipula un contratto di acquisto di un macchinario con la Vortici srl alle seguenti condizioni: costo complessivo 60.000 euro + iva ordinaria

Dettagli

PROVA C. ESERCIZIO 1 Al 15 marzo 2013 la situazione contabile della Ellesse & C. S.p.a.. presenta, i seguenti saldi: ...

PROVA C. ESERCIZIO 1 Al 15 marzo 2013 la situazione contabile della Ellesse & C. S.p.a.. presenta, i seguenti saldi: ... PROVA C ESERCIZIO 1 Al 15 marzo 2013 la situazione contabile della Ellesse & C. S.p.a.. presenta, i seguenti saldi: Attrezzature 157.400,00 Riserva Legale 30.000,00 Capitale sociale 270.000,00 Crediti

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA LETTURA E COMPRENSIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PER GIURISTI III INCONTRO

INTRODUZIONE ALLA LETTURA E COMPRENSIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PER GIURISTI III INCONTRO INTRODUZIONE ALLA LETTURA E COMPRENSIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PER GIURISTI III INCONTRO LE COMPONENTI DEL REDDITO DI ESERCIZIO - Rilevazioni contabili durante l esercizio, anche dette VARIAZIONI DI

Dettagli

Telepass + classe quinta Unità A Aspetti economico-aziendali delle imprese industriali

Telepass + classe quinta Unità A Aspetti economico-aziendali delle imprese industriali Telepass + classe quinta Unità A Aspetti economico-aziendali delle imprese industriali A L.7-8-9 Scritture di assestamento e di chiusura dei conti 29 La Situazione contabile al /n della S.n.c. Antonio

Dettagli

Operazioni varie di gestione aziendale

Operazioni varie di gestione aziendale Operazioni varie di gestione aziendale di Teresa Tardia Esercitazione di economia aziendale per la classe terza ITC Nel mese di febbraio la ditta GiLuVi, azienda commerciale, ha compiuto le seguenti: 01-feb

Dettagli

SCRITTURE DI RETTIFICA IL PRESENTE AL FUTURO

SCRITTURE DI RETTIFICA IL PRESENTE AL FUTURO SCRITTURE DI RETTIFICA IL PRESENTE AL FUTURO SI TRATTA DI RINVIARE AL FUTURO O AI FUTURI ESERCIZI COSTI E RICAVI CHE HANNO GIA AVUTO NEL PRESENTE O NEI PASSATI ESERCIZI LA MANIFESTAZIONE FINANZIARIA, MA

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE E. GIANNESSI Economia aziendale I corso C Prova scritta dell 11/9/2003

FACOLTA DI ECONOMIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE E. GIANNESSI Economia aziendale I corso C Prova scritta dell 11/9/2003 FACOLTA DI ECONOMIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE E. GIANNESSI Economia aziendale I corso C Prova scritta dell 11/9/2003 Al 30/11/2002, le poste contabili della MaeBI s.n.c. presentano i seguenti

Dettagli

GESTIONE dei CESPITI- 20 Ottobre 2015 Docente: Dott.ssa SARA BONINSEGNA - Studio Boninsegna Commercialisti Associati GESTIONE DEI CESPITI

GESTIONE dei CESPITI- 20 Ottobre 2015 Docente: Dott.ssa SARA BONINSEGNA - Studio Boninsegna Commercialisti Associati GESTIONE DEI CESPITI GESTIONE dei CESPITI- 20 Ottobre 2015 Docente: Dott.ssa SARA BONINSEGNA - Studio Boninsegna Commercialisti Associati PROGRAMMA DEL CORSO CESPITI - TERZA PARTE Gestione dei cespiti Le immobilizzazioni materiali

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 6 dicembre 2007 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

CONTO SALDI DARE AVERE

CONTO SALDI DARE AVERE Simulazione n. 1 La situazione dei conti al 30/11/2014 della società Even Srl che svolge attività mercantile, presenta i seguenti saldi: CONTO SALDI DARE AVERE Attrezzature 200.000,00 Banca di Roma c/c

Dettagli

LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA

LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA IL TRATTAMENTO CONTINUATIVO E SISTEMATICO DEL FLUSSO INFORMATIVO CONSENTE L

Dettagli

Il fabbisogno finanziario rappresenta la parte del fabbisogno monetario complessivo coperta dai debiti di finanziamento.

Il fabbisogno finanziario rappresenta la parte del fabbisogno monetario complessivo coperta dai debiti di finanziamento. Il fabbisogno monetario In generale, il momento del sostenimento dei costi per l acquisizione dei fattori produttivi e la correlata uscita monetaria precedono il momento dell ottenimento del ricavo per

Dettagli

DISPENSA SU BILANCIO D ESERCIZIO DINAMICA DEI MEZZI

DISPENSA SU BILANCIO D ESERCIZIO DINAMICA DEI MEZZI CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE CDL IN SCIENZE STATISTICHE ED ECONOMICHE PROF. GIANLUCA GIRONE A.A. 2011/2012 DISPENSA SU BILANCIO D ESERCIZIO DINAMICA DEI MEZZI 1 FINALITA DELLA DINAMICA DEI MEZZI 1) Evidenziazione

Dettagli

Ecco quindi che bisogna effettuare un duplice intervento: I Risconti I RISCONTI ATTIVI. possono essere: attivi passivi

Ecco quindi che bisogna effettuare un duplice intervento: I Risconti I RISCONTI ATTIVI. possono essere: attivi passivi I Risconti possono essere: attivi passivi RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio E una quota di costo che si è manifestato finanziariamente nell esercizio appena trascorso,

Dettagli

9. CONTABILITA GENERALE H) SCRITTURE DI ASSESTAMENTO

9. CONTABILITA GENERALE H) SCRITTURE DI ASSESTAMENTO 9. CONTABILITA GENERALE H) SCRITTURE DI ASSESTAMENTO 1 CLASSIFICAZIONE DELLE SCRITTURE NELLA CONTABILITA GENERALE Scritture di COSTITUZIONE Scritture di GESTIONE Scritture di CHIUSURA Scritture di assestamento

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE Edmondo De Amicis Via C. Parenzo 16 ROVIGO Tel. 0425-21240 Fax 0425-422820 E-mail segreteria@itcrovigo.it Web www.itcrovigo.it C.F. 93028770290 C.M. ROIS008009

Dettagli

Contabilità e Bilancio. La sintesi dei valori contabili. ..e poi. Prof. Matteo POZZOLI

Contabilità e Bilancio. La sintesi dei valori contabili. ..e poi. Prof. Matteo POZZOLI Contabilità e Bilancio Prof. Matteo POZZOLI Le scritture di assestamento La sintesi dei valori contabili Siamo al 31.12 dell esercizio X o meglio stiamo predisponendo il bilancio dell esercizio X - cosa

Dettagli

ESERCITAZIONE. Costituzione di società

ESERCITAZIONE. Costituzione di società ESERCITAZIONE Costituzione di società In data 15 aprile 2012 si costituisce la Alfa Spa con Capitale Sociale di 800.000, sottoscritto dagli azionisti A, B e C nelle seguenti proporzioni: Socio A: 25%,

Dettagli

(anno n e anno n+1) Anno N. 20/04 sottoscrizione da parte degli azionisti di 100.000 azioni del valore nominale di 10.

(anno n e anno n+1) Anno N. 20/04 sottoscrizione da parte degli azionisti di 100.000 azioni del valore nominale di 10. ESERCITAZIONE N 2 (anno n e anno n+1) In questa esercitazione, partendo dalla costituzione di una S.p.A., vengono eseguite le scritture continuative relative alle operazioni svolte durante l esercizio;

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

LEASING: LE SCRITTURE CONTABILI

LEASING: LE SCRITTURE CONTABILI LEASING: LE SCRITTURE CONTABILI Acquisto Il contratto di leasing è uno degli strumenti che viene comunemente utilizzato dalle imprese per procedere all acquisto di beni strumentali. Sono previste due possibili

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 11 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

3. CONTABILITA GENERALE

3. CONTABILITA GENERALE 3. CONTABILITA GENERALE II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 1 Scritture di gestione Si distinguono le seguenti rilevazioni contabili: A. scritture relative agli acquisti; B. regolamento

Dettagli

LEZIONE N. 2 LA DINAMICA DEI MEZZI

LEZIONE N. 2 LA DINAMICA DEI MEZZI LEZIONE N. 2 LA DINAMICA DEI MEZZI FINALITA DELLA DINAMICA DEI MEZZI 1) Evidenziazione delle dinamiche economico-aziendali 2) Rappresentazione della composizione patrimoniale dell impresa 3) Determinazione

Dettagli

ESERCIZIO N.1. Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001

ESERCIZIO N.1. Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001 ESERCIZIO N.1 Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001 Stato Patrimoniale al 31.12.2001 B) IMMOBILIZZAZIONI A) PATRIMONIO NETTO I Immobilizzazioni immateriali

Dettagli

TRACCIA A ESERCIZIO 1

TRACCIA A ESERCIZIO 1 TRACCIA A ESERCIZIO 1 Nel corso del 2009 la ditta individuale Verdi ha effettuato, tra le altre, le operazioni di gestione di seguito riportate. Presentare le scritture a libro giornale (gestione e assestamenti;

Dettagli

Il leasing in Nota integrativa

Il leasing in Nota integrativa Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 18 19.05.2014 Il leasing in Nota integrativa Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Nota integrativa Le operazioni di leasing

Dettagli

FONDAZIONE THEVENIN - Onlus. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2014

FONDAZIONE THEVENIN - Onlus. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2014 C.F. 80000150518 P.I. 02106220516 FONDAZIONE THEVENIN - Onlus Sede in via Sassoverde n.32-52100 AREZZO (AR) Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2014 Premessa Attività svolte La Fondazione svolge

Dettagli

CHIUSURA GENERALE DEI CONTI

CHIUSURA GENERALE DEI CONTI CHIUSURA GENERALE DEI CONTI Una volta effettuate le scritture di assestamento per la determinazione della competenza economica dei costi e dei ricavi, si procede all'epilogo dei conti al "Conto del Risultato

Dettagli

Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici Ragioneria generale M.Scricco. Il conto

Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici Ragioneria generale M.Scricco. Il conto Il conto Il conto, strumento di rilevazione delle scritture complesse, è un insieme di valori riferibili ad un determinato oggetto (un costo: materie c/acquisto, oneri assicurativi ; un credito, un ricavo)

Dettagli

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009 SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Reg. Imp. 02329330597 Rea 162878 Sede in PIAZZA GARIBALDI SNC - 04010 SONNINO (LT) Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 8 II) SCRITTURE DI GESTIONE G) Relative alle immobilizzazioni E sopravvenienze e insussistenze 20 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale

Dettagli

LEASING, LEASE-BACK E FACTORING

LEASING, LEASE-BACK E FACTORING ESERCIZIO 1 MAXICANONE DI LEASING LEASING, LEASE-BACK E FACTORING Il contratto di leasing può prevedere, oltre ai canoni mensili, il pagamento di un maxicanone iniziale. In tale ipotesi la quota del canone

Dettagli

SCRITTURE CONTABILI E BILANCIO D'ESERCIZIO

SCRITTURE CONTABILI E BILANCIO D'ESERCIZIO Corso di Ragioneria applicata - Esercitazione Relatore: Dott. Andrea Fidanza 28 gennaio 2012 Mail: andrea@fidanzastudio.it Internet: www.fidanzastudio.it Comporre le scritture di assestamento sulla base

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Si richiede lo svolgimento della parte A e di uno dei punti a scelta della parte B E consentito l uso del Codice Civile non commentato e della calcolatrice

Dettagli

Tema n. 1 1 quesito: Prospetto 1

Tema n. 1 1 quesito: Prospetto 1 Tema n. 1 In data 31/12/02 si decide lo scorporo di un ramo d azienda dalla società Gamma S.p.A. - che ha i- niziato la propria attività in data 1/1/1995 - ed il suo successivo conferimento nella società

Dettagli

Tabella Causali di Prima Nota

Tabella Causali di Prima Nota Tabella Causali di Prima Nota - 20 Cod Descrizione Conti Dare Conti Avere 007 INCASSO DA CLIENTE CASSA CORRISPETTIVI Incasso 0 PAGAMENTO A FORNITORE CASSA Pagamento 044 CHIUSURA IVA C/ACQUISTI CONGUAGLI

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara Dipartimento di Economia e Management Prova scritta di Ragioneria Generale ed Applicata 3 settembre 2014 COGNOME:

Università degli Studi di Ferrara Dipartimento di Economia e Management Prova scritta di Ragioneria Generale ed Applicata 3 settembre 2014 COGNOME: Università degli Studi di Ferrara Dipartimento di Economia e Management Prova scritta di Ragioneria Generale ed Applicata 3 settembre 2014 COGNOME: NOME: MATRICOLA: PRIMA PARTE ooooooooo Con riferimento

Dettagli

Piano dei Conti. Contabilità Semplificata (Esempio) Irap +/- Irpef +/- Codice Descrizione Tipo Categoria

Piano dei Conti. Contabilità Semplificata (Esempio) Irap +/- Irpef +/- Codice Descrizione Tipo Categoria 01-- IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI Patrimoniale Alt 01-01- Costi Impianto e Ampliamento Patrimoniale Imm 01-01-00001 SPESE DI COSTITUZIONE E IMP. Patrimoniale Imm 01-01-00002 SPESE DI MODIFICHE STATUTARIE

Dettagli

ESERCITAZIONE DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO. Data una SpA con le seguenti situazioni patrimoniali negli anni 2006 e 2007

ESERCITAZIONE DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO. Data una SpA con le seguenti situazioni patrimoniali negli anni 2006 e 2007 ESERCITAZIONE DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO Esercizio n 1: Data una SpA con le seguenti situazioni patrimoniali negli anni 2006 e 2007 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2006 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2007

Dettagli

Capitolo 4 - a) Acquistate merci per 300, pagamento per contanti

Capitolo 4 - a) Acquistate merci per 300, pagamento per contanti prime applicazioni del metodo della partita doppia Capitolo 4 - a) Acquistate merci per 300, pagamento per contanti.../ /200n VEN Merci c/ acquisti D 300,00.../ /200n VFN Cassa A 300,00 D Cassa A D Merci

Dettagli

Lezioni di ECONOMIA AZIENDALE Prof. Bruno RICAMO I.T.C. "G.R. CARLI" Corsi Serali

Lezioni di ECONOMIA AZIENDALE Prof. Bruno RICAMO I.T.C. G.R. CARLI Corsi Serali Lezioni di ECONOMIA AZIENDALE Prof. Bruno RICAMO I.T.C. "G.R. CARLI" Corsi Serali Il giorno 1/1/22 l'azienda ACME presenta la seguente situazione contabile: ATTIVITA' PASSIVITA' e C. N. fabbricati 212.

Dettagli

OPERAZIONI DI INVESTIMENTO PLURIENNALE: Accadimenti e Alienazione

OPERAZIONI DI INVESTIMENTO PLURIENNALE: Accadimenti e Alienazione OPERAZIONI DI INVESTIMENTO PLURIENNALE: Accadimenti e Alienazione Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo Milano, febbraio 2013 Le operazioni di investimento pluriennale: gli accadimenti e l alienazione

Dettagli

La gestione di beni strumentali

La gestione di beni strumentali La gestione di beni strumentali Obiettivi Conoscenza - Saper classificare le immobilizzazioni - Conoscere le problematiche relative all acquisizione, gestione e dismissione dei beni strumentali sotto il

Dettagli