MANAGE AL CONFINE. Copertina

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANAGE AL CONFINE. Copertina"

Transcript

1 Copertina MANAGE AL CONFINE Carlotta Sami, classe 1970, da gennaio 2014 è portavoce per il Sud Europa dell Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. In precedenza è stata direttrice generale di Amnesty International Italia e per dieci anni ha lavorato con Save the Children in operazioni umanitarie nei principali luoghi di crisi. Dal 1998 al 2002 è stata nei territori palestinesi lavorando nei campi profughi con la Cooperazione italiana e coordinando diversi interventi di emergenza. Ha un dottorato in Teoria generale del diritto ed è laureata in Giurisprudenza. È sposata, mamma di una bimba di sei anni e associata Manageritalia Roma. 6 DICEMBRE 2014

2 R È metà novembre, una mattinata soleggiata e tranquilla in questa via un po defilata del quartiere Parioli. Probabilmente qualche centinaio di chilometri più a sud, in mare aperto, al largo delle nostre coste, tutta questa tranquillità non c è. Sicuramente su alcune delle nostre coste in questo preciso momento invece c è gran fermento: si sta cercando di prestare la prima accoglienza a quei migranti che solo nell ultimo weekend sono approdati sulle nostre rive fuggendo da chissà quale paese in guerra. «Per l esattezza soprattutto Siria, Eritrea e Iraq» precisa Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa dell Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. La via tranquilla del quartiere bene di Roma in questione è la sede dell ufficio regionale Unhcr che coordina Italia, Cipro, Grecia, Malta, Portogallo, Spagna e San Marino, ovvero paesi che coprono la maggioranza delle frontiere a sud dell Unione europea, un area ultimamente sempre più interessata da traversate della speranza e purtroppo tragedie del mare. Di diritti umani e operazioni umanitarie Carlotta Sami si occupa ormai da 17 anni, da quando appena terminati gli studi si butta nei territori palestinesi, a lavorare con la Cooperazione italiana nei campi profughi. Oggi, preso il posto lasciato vacante da Laura Boldrini in Unhcr, racconta con precisione numeri e regolamenti internazionali e ci tiene a chiarire argomenti dove spesso la disinformazione e i luoghi comuni colorano la realtà anche se parlarne, ammette, pur dopo tanti anni di esperienza, non è mai facile, perché qui si tratta di vite umane, non di conti in azienda. Eliana Sambrotta DICEMBRE

3 Copertina Partiamo dall attualità: la scorsa estate la crisi umanitaria ha raggiunto livelli altissimi... com è la situazione emergenza rifugiati nel Sud Europa oggi? «Innanzitutto non siamo di fronte a un emergenza, ma a una situazione difficile che però ormai è strutturale da diversi anni. È difficile perché in continua crescita, ma non è di emergenza perché è causata da una crisi molto grave ma non improvvisa: è nota, quindi i suoi sviluppi possono essere determinati con una certa precisione. I numeri sono in crescita rispetto al 2013, ma questo trend si verifica da diversi anni, ossia da quando si sono create una serie di crisi in Nord Africa e in Medio Oriente. I richiedenti asilo arrivati da gennaio a oggi in Italia via mare sono circa 155mila, di cui almeno il 60% da paesi in guerra. I gruppi più numerosi provengono dalla Siria, dall Eritrea e un numero in crescita da Iraq e territori palestinesi. Solo nell ultimo weekend abbiamo avuto arrivi (15 e 16 novembre, ndr)». L Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati è la principale organizzazione al mondo impegnata a salvare vite umane, a proteggere i diritti di milioni di rifugiati, di sfollati e di apolidi. Lavora in 123 paesi del mondo e si occupa di oltre 40 milioni di persone. Istituita dall Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1950, da allora ha aiutato più di 60 milioni di persone a ricostruire la propria vita. Il suo mandato è guidare e coordinare, a livello mondiale, la protezione dei rifugiati e le azioni necessarie per garantire il loro benessere, esercitare il diritto di asilo e di essere accolti in sicurezza in un altro Stato e ritornare a casa. Entro 72 ore dallo scoppio di un emergenza, riesce a mobilitare ovunque nel mondo più di 300 operatori altamente qualificati in grado di portare soccorso a più di 600mila persone. Fornisce acqua, cibo, tende, assistenza medica e psicologica. Garantisce l accesso all istruzione e alla formazione e alle attività generatrici di reddito. Quali sono le priorità da affrontare in questo momento? «Siccome l operazione Mare nostrum, messa a punto dal governo italiano, andrà a terminare entro la fine dell anno, quello che ci preoccupa di più è la situazione che si verrà a creare da marzo in avanti. Temiamo che ci possano essere più morti perché l area che verrà pat- 8 DICEMBRE 2014

4 tugliata sarà decisamente inferiore rispetto a quanto avvenuto con Mare nostrum, e quest anno sono stati circa 3mila i morti. Le altre due priorità per quanto riguarda l Italia sono migliorare la prima accoglienza e fare di più per l integrazione dei rifugiati che rimangono Le associazioni e gli enti che gestiscono i centri per i richiedenti asilo in Italia ricevono circa 30 euro al giorno per il mantenimento della persona. Ognuna poi riceve un pocket money di circa 1,5/2 euro al giorno. qui. A livello europeo, invece, stiamo lavorando perché si metta a punto una strategia di accoglienza dei rifugiati su tutta l Europa». Secondo lei l Europa comprende realmente la situazione di emergenza a cui un paese come l Italia è continuamente sottoposto? «Ripeto, non si tratta di una situazione di emergenza e soprattutto il numero di rifugiati che rimangono in Italia è infinitamente inferiore rispetto al numero di quelli accolti in Germania, Svezia e Norvegia». Ma si tratta di un passaggio successivo «È un passaggio successivo, ma si tratta di poche settimane. La maggior parte dei rifugiati siriani ed eritrei non si ferma in Italia ma va verso questi paesi. Per cui è vero che il numero di richieste di asilo in Italia è aumentato, anzi è quasi raddoppiato, ma allo stesso tempo è aumentato esponenzialmente anche il numero di richieste in Germania e Svezia. Sicuramente i paesi del Sud Europa e quelli costieri hanno una difficoltà nei primi giorni, ma in questo momento il problema principale in Europa è che tra gli stati ci sono pesi diversi e alcuni si fanno più carico dell aspetto dell accoglienza dei rifugiati di altri». Ma un rifugiato può scegliere la sua destinazione finale o i flussi vengono indirizzati in qualche modo? «No, non può scegliere: il Regolamento di Dublino prevede che il rifugiato faccia richiesta d asilo nel primo paese in cui viene identificato. Il fatto è che, avendo un afflusso così massiccio, l Italia, soprattutto nei primi mesi di quest anno, non ha provveduto DICEMBRE

5 Copertina in modo tale da rendere più spediti questi processi ed è quello che stiamo chiedendo». Accennava all operazione Mare nostrum che si sta andando a chiudere: che differenze ci sono con l operazione europea Triton e che cambiamenti ci dobbiamo aspettare? «Triton è un operazione completamente diversa: ha il mandato di pattugliare le frontiere e non quello di fare ricerca e soccorso in mare. Inoltre si svolgerà entro sole 30 miglia dalle coste mentre Mare nostrum aveva un ampiezza operativa molto maggiore. L operazione è europea e sotto l egida di Frontex, che è un agenzia europea, e vi parteciperanno diversi paesi europei, ma sarà un operazione di pattugliamento: laddove ci saranno delle imbarcazioni in difficoltà presteranno soccorso (questo è anche nel diritto internazionale marittimo)». «Il ruolo di Lampedusa sarà molto importante per la prima accoglienza, poi però le persone dovranno essere trasferite nel giro di due giorni al massimo, non come in passato» all identificazione di tutti i richiedenti e questo chiaramente ha facilitato il fatto che loro potessero trasferirsi soprattutto laddove hanno più connessioni con famiglie o altri conoscenti. In realtà il Regolamento di Dublino prevede, nell ultima sua versione, una facilitazione delle riunificazioni familiari, però andrebbe interpretato in maniera corretta, C è chi sostiene che l operazione Mare nostrum abbia incrementato gli arrivi «No, questo è un argomento fallace. I trend da diversi anni sono sempre in crescita, ma il problema non è che sono aumentati i fattori che attirano, bensì sono aumentati i fattori che spingono le persone a fuggire. Non dimentichiamo che la guerra siriana è entrata nel quarto anno: circa sei milioni di persone hanno abbandonato le proprie case e più di tre milioni e mezzo sono rifugiati, quindi hanno abbandonato il paese. A questi si aggiungono più di due milioni di rifugiati iracheni dovuti all inasprirsi della loro crisi negli ultimi mesi. Per cui in questo momento solo nell area Siria e Iraq abbiamo circa 12 milioni di persone a rischio o che si stanno spostando». Anche nella loro area? «Soprattutto: pensi che un rifugiato siriano prima di scappare si è già spostato dieci volte all interno del proprio paese in quattro anni e la maggior parte non viene in Europa, ma va nei paesi vicini come Libano, Giordania, Turchia. La Turchia ha speso 36 miliardi di dollari per assistere i rifugiati siriani negli ultimi tre anni, quindi veramente chi arriva in Europa è una minima parte, circa 120mila siriani». 10 DICEMBRE 2014

6 DIAMO I NUMERI Come bisognerebbe agire secondo lei per organizzare questi arrivi di massa? «Finora sostanzialmente le persone venivano intercettate in mare, soccorse, portate su navi mediograndi e sbarcate sulla base di accordi con le prefetture locali con un certo metodo e ordine di preavviso, da luglio in avanti c è stato anche un accordo fra enti locali e ministero degli Interni, per cui i migranti venivano distribuiti in base alla popolazione che risiede nei diversi comuni. Ora, venendo meno l operazione Mare nostrum, il timore è che gli arrivi saranno molto meno organizzati, si torna alla situazione precedente in cui le imbarcazioni arrivano da sole, aumentando il rischio di non poter prevedere. Il ruolo di Lampedusa sarà molto importante per la prima accoglienza, poi però le persone dovranno essere trasferite nel giro di due giorni al massimo, non come in passato». Il suo non è un lavoro manageriale paragonabile a quello di chi è in azienda: come fa a gestire il lavoro, le risorse, ma anche lo stress psicologico e l emotività? «Non è semplice, siamo sempre di fronte a dei drammi personali umani molto forti. Faccio questo lavoro da tanti anni, ma non diventa per questo più facile. In passato ho svolto ruoli di carattere molto più gestionale, ora lavoro principalmente sulla comu- A fine novembre, secondo i dati ufficiali Unhcr, i rifugiati in Italia sono 78mila. Sia la Germania che la Francia ne accolgono circa 200mila ciascuno, il Regno Unito 130mila, la Svezia 120mila e i Paesi Bassi 75mila. Nel Regno Unito e in Germania i rifugiati sono circa 2 ogni mille abitanti, in Francia e nei Paesi Bassi sono tra i 3 e i 4 ogni mille abitanti, in Svezia oltre 11, mentre in Italia i rifugiati sono appena 1 ogni mille abitanti. nicazione e gestisco un team la cui prerogativa è lavorare in relazione con tutte le componenti che fanno parte della nostra agenzia, per esempio il team che si occupa degli aspetti legali, perché siamo giorno accolgono rifugiati ai porti, devono riconoscere cadaveri, hanno fronteggiato situazioni veramente difficili: ovviamente vengono aiutati con incontri di counceling». presenti in tutti i porti di ar- rivo e in tutte le commissioni nazionali territoriali per l asilo, o quello che si occupa della raccolta fondi. E poi naturalmente ci relazioniamo con il quartier generale a Ginevra». Cosa resta indelebile? «La cosa più forte è vedere persone che scappano dalla guerra e che arrivano ai nostri porti. Io avevo già visto queste situazioni nei luoghi d origine però vederli arrivare in Italia, sbarcare Quando ha capito che questa era la sua strada, la sua missione di vita? da una barca con solo i loro vestiti indosso e i bambini per mano è qualcosa che difficilmente si può «Quando ho iniziato, nel 1997 in descrivere a parole». Palestina nei campi rifugiati. Non è semplice gestire l aspetto emotivo. È un tipo di lavoro che, come altri che sono molto in contatto con l essere umano, riempie totalmente il modo di sentire e di vivere e quindi la gestione dello stress e delle emozioni è una capacità che bisogna acquisire. Ho colleghi che ancor più di me ogni DICEMBRE

Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti

Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti Seminario organizzato dalla Friedrich-Ebert-Stiftung e dalla Fondazione Italianieuropei Roma, venerdì 14 novembre ore

Dettagli

LE COSE SI POSSONO FARE CI STIAMO PROVANDO

LE COSE SI POSSONO FARE CI STIAMO PROVANDO LE COSE SI POSSONO FARE CI STIAMO PROVANDO 1. Da Lampedusa alla coscienza europea. Dopo il naufragio di Lampedusa avvenuto il 3 ottobre 2013, dove persero la vita circa 366 migranti, il governo italiano

Dettagli

NUMERI FONDI PRIORITA EMERGENZA IN IRAQ. 1,9 milioni. 150mila. +530mila. 8mila. 18mila. sfollati interni. rifugiati iracheni nei Paesi confinanti

NUMERI FONDI PRIORITA EMERGENZA IN IRAQ. 1,9 milioni. 150mila. +530mila. 8mila. 18mila. sfollati interni. rifugiati iracheni nei Paesi confinanti NUMERI EMERGENZA IN IRAQ Aggiornato al 1 dicembre 2014 1,9 milioni sfollati interni 150mila rifugiati iracheni nei Paesi confinanti +530mila sfollati assistiti con rifugi e aiuti umanitari primari 8mila

Dettagli

Emergenza Siria. Forniamo tende e beni di primo soccorso e cerchiamo soluzioni durevoli per i rifugiati siriani

Emergenza Siria. Forniamo tende e beni di primo soccorso e cerchiamo soluzioni durevoli per i rifugiati siriani Emergenza Siria Forniamo tende e beni di primo soccorso e cerchiamo soluzioni durevoli per i rifugiati siriani Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Anno di finanziamento e realizzazione

Dettagli

CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA INDICAZIONI ALLE DIOCESI ITALIANE CIRCA L ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI GLOSSARIO

CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA INDICAZIONI ALLE DIOCESI ITALIANE CIRCA L ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI GLOSSARIO CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA INDICAZIONI ALLE DIOCESI ITALIANE CIRCA L ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI GLOSSARIO GLOSSARIO Convenzione di Ginevra La Convenzione di Ginevra sullo Statuto

Dettagli

Rifugiati siriani: come organizzare e sostenere gli aiuti internazionali?

Rifugiati siriani: come organizzare e sostenere gli aiuti internazionali? Risoluzione 1971 (2014) Rifugiati siriani: come organizzare e sostenere gli aiuti internazionali? 1. L Assemblea parlamentare ha affrontato la situazione dei rifugiati siriani nella sua Risoluzione 1902

Dettagli

Situazione odierna, reinsediamento e ricollocazione

Situazione odierna, reinsediamento e ricollocazione Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Segreteria di Stato della migrazione SEM Scheda informativa Data: 18.09.2015 Situazione odierna, reinsediamento e ricollocazione 1.1 Situazione in Siria

Dettagli

Emergenza Iraq. Protezione e assistenza umanitaria agli sfollati iracheni in fuga dal conflitto e dalla discriminazione

Emergenza Iraq. Protezione e assistenza umanitaria agli sfollati iracheni in fuga dal conflitto e dalla discriminazione Emergenza Iraq Protezione e assistenza umanitaria agli sfollati iracheni in fuga dal conflitto e dalla discriminazione Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Report finale Il progetto finanziato

Dettagli

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 771 IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM 22 settembre 2014 INDICE 2 Introduzione Mare

Dettagli

Emergenza Iraq. Assistenza salva vita per i rifugiati iracheni in fuga. Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati

Emergenza Iraq. Assistenza salva vita per i rifugiati iracheni in fuga. Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Emergenza Iraq Assistenza salva vita per i rifugiati iracheni in fuga Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Anno di finanziamento e realizzazione del progetto: 2014 Sintesi del progetto

Dettagli

Sostegno alle famiglie di rifugiati siriani in Libano e Giordania

Sostegno alle famiglie di rifugiati siriani in Libano e Giordania Sostegno alle famiglie di rifugiati siriani in Libano e Giordania Fondazione AVSI www.avsi.org 20158 Milano Via Legnone 4 Tel. +39.02.67.49.881 - milano@avsi.org 47521 Cesena (FC) - Via Padre Vicinio da

Dettagli

Sociologia delle migrazioni I RIFUGIATI. A.a. 2003/2004. Gottardi Elisabetta, Medeghini Bibiana, Pollino Simona

Sociologia delle migrazioni I RIFUGIATI. A.a. 2003/2004. Gottardi Elisabetta, Medeghini Bibiana, Pollino Simona 1 Sociologia delle migrazioni I RIFUGIATI A.a. 2003/2004 Gottardi Elisabetta, Medeghini Bibiana, Pollino Simona 2 IRO e UNRRA 1943: nasce l UNRRA, Amministrazione delle Nazioni Unite per i soccorsi e la

Dettagli

31 ottobre 2012 Lecce. È stata bloccata barca a vela con 13 migranti che tentavano di raggiungere la costa.

31 ottobre 2012 Lecce. È stata bloccata barca a vela con 13 migranti che tentavano di raggiungere la costa. Fuggiaschi, profughi e richiedenti asilo Eventi rilevanti ed episodi di discriminazione e violenza 14 gennaio 2012. Un barcone, partito dalla Libia con destinazione Malta, con 55 persone a bordo (tutte

Dettagli

Il progetto Praesidium

Il progetto Praesidium Il progetto Praesidium Marzo 2006 - Febbraio 2010 Strengthening of reception capacity in respect of migration flows reaching the island of Lampedusa Progetto inizialmente co/finanziato dalla Commissione

Dettagli

Immigrati e rifugiati: Oltre gli stereotipi. Maurizio Ambrosini, università di Milano, direttore della rivista Mondi migranti

Immigrati e rifugiati: Oltre gli stereotipi. Maurizio Ambrosini, università di Milano, direttore della rivista Mondi migranti Immigrati e rifugiati: Oltre gli stereotipi Maurizio Ambrosini, università di Milano, direttore della rivista Mondi migranti Chi sono gli immigrati? ONU: L immigrato è una persona che si è spostata in

Dettagli

Sintesi dati. sull Immigrazione

Sintesi dati. sull Immigrazione Sintesi dati XXIII Rapporto sull Immigrazione 2013 Cresce la popolazione mondiale, crescono i migranti Oltre 232 milioni di persone più del 3% della popolazione mondiale hanno lasciato il proprio paese

Dettagli

Sbarchi, richiedenti asilo e presenze irregolari

Sbarchi, richiedenti asilo e presenze irregolari Sbarchi, richiedenti asilo e presenze irregolari La traversata del Mar Mediterraneo è la strada più mortale del mondo : così afferma l Agenzia Onu per i rifugiati, comunicando il bilancio record di 3.419

Dettagli

in materia di immigrazione

in materia di immigrazione in materia di immigrazione Gruppo PPE al Parlamento Europeo in materia di immigrazione in materia di immigrazione 1 Sommario in materia di immigrazione 5 1. Risposta alla crisi del sistema di asilo 7 2.

Dettagli

CARITAS ITALIANA UFFICIO IMMIGRAZIONE

CARITAS ITALIANA UFFICIO IMMIGRAZIONE DOSSIER PROFUGHI UNA SITUAZIONE PREVEDIBILE Era il 27 ottobre 2014 e sulle colonne di Avvenire compariva un articolo sulla chiusura di Mare Nostrum dove si diceva che.. Guido Bolaffi, tra i massimi esperti

Dettagli

Emergenza Siria. Aggiornamento sulla situazione e le attività dell UNHCR per

Emergenza Siria. Aggiornamento sulla situazione e le attività dell UNHCR per Emergenza Siria. Aggiornamento sulla situazione e le attività dell UNHCR per Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati 24 Giugno 2013 1 La situazione attuale I disordini attuali sono cominciati

Dettagli

Sbarchi in aumento La situazione reale in Italia

Sbarchi in aumento La situazione reale in Italia Sbarchi in aumento La situazione reale in Italia La crescente instabilità politico-economica-sociale di tanti Paesi dell'africa sembra avere un effetto immediato sugli sbarchi degli migranti. Il peggioramento

Dettagli

CIÒ CHE CI SPEZZA IL CUORE E CI TRASFORMA IN MISSIONARIE: NELLE VIE DELLA SPERANZA INSIEME AI MIGRANTI

CIÒ CHE CI SPEZZA IL CUORE E CI TRASFORMA IN MISSIONARIE: NELLE VIE DELLA SPERANZA INSIEME AI MIGRANTI CIÒ CHE CI SPEZZA IL CUORE E CI TRASFORMA IN MISSIONARIE: NELLE VIE DELLA SPERANZA INSIEME AI MIGRANTI Terezinha Lúcia Santin, Ivanir Ana Filipi, Gjeline Preçi 1 Questo scritto ha lo scopo di presentare

Dettagli

ASSISTENZA UMANITARIA

ASSISTENZA UMANITARIA Consiglio dell'unione europea ASSISTENZA UMANITARIA Salvare vite e alleviare le sofferenze umane Italian Cooperation/Annalisa Vandelli UN ESPRESSIONE DI SOLIDARIETÀ Fornendo assistenza umanitaria, l Unione

Dettagli

Strategia paese di Un ponte per su Iraq e Siria 2016/2017. Redatto a Roma nel Novembre 2015/Rivisto in Iraq marzo 2016

Strategia paese di Un ponte per su Iraq e Siria 2016/2017. Redatto a Roma nel Novembre 2015/Rivisto in Iraq marzo 2016 Strategia paese di Un ponte per su Iraq e Siria 2016/2017 Redatto a Roma nel Novembre 2015/Rivisto in Iraq marzo 2016 Analisi SWOT della presenza di UPP in Iraq Punti di forza Presenza nel paese dal 1991

Dettagli

Anthony Lake Direttore Generale UNICEF

Anthony Lake Direttore Generale UNICEF 5 ANNI DI GUERRA IN SIRIA NESSUN LUOGO SICURO PER I BAMBINI La crisi in numeri L impatto di 5 ANNI DI GUERRA sui bambini siriani e la loro infanzia 5 ANNI: UN ETÀ CRUCIALE PER UN BAMBINO Per i 3,7 milioni

Dettagli

PERSONE IN FUGA MENSCHEN AUF DER FLUCHT. Binario1 - Bahngleis1. www.binario1bz.it FREIWILLIGE DER ZIVILGESELLSCHAFT VOLONTARI DELLA SOCIETÀ CIVILE

PERSONE IN FUGA MENSCHEN AUF DER FLUCHT. Binario1 - Bahngleis1. www.binario1bz.it FREIWILLIGE DER ZIVILGESELLSCHAFT VOLONTARI DELLA SOCIETÀ CIVILE PERSONE IN FUGA MENSCHEN AUF DER FLUCHT FREIWILLIGE DER ZIVILGESELLSCHAFT VOLONTARI DELLA SOCIETÀ CIVILE Binario1 - Bahngleis1 www.binario1bz.it DES IGN - ide eng arten.it COS È UN RIFUGIATO? RIFUGIATO:

Dettagli

Dossier Statistico Immigrazione 2014

Dossier Statistico Immigrazione 2014 Dalle discriminazioni ai diritti Dossier Statistico Immigrazione 2014 Rapporto UNAR a cura del Centro Studi e Ricerche IDOS Obiettivi del Rapporto Superare i luoghi comuni sulle migrazioni, a partire dal

Dettagli

CALRE, Santiago de Compostela, 7 NOVEMBRE 2014.

CALRE, Santiago de Compostela, 7 NOVEMBRE 2014. CALRE, Santiago de Compostela, 7 NOVEMBRE 2014. Colleghi, il ruolo che mi è stato affidato, di coordinatore del Gruppo di lavoro sull immigrazione della Calre, nel 2013, rappresenta un compito molto delicato

Dettagli

INVASIONE? Le cifre del problema

INVASIONE? Le cifre del problema INVASIONE? Le cifre del problema 114.285 richiedenti asilo in Italia nei primi 8 mesi dell anno (2.000 in più rispetto allo stesso periodo del 2014 L Italia accoglie un numero molto modesto di profughi

Dettagli

AUDIZIONE VM PISTELLI MARTEDÌ 22 LUGLIO 2014, BRUXELLES (COHAFA)

AUDIZIONE VM PISTELLI MARTEDÌ 22 LUGLIO 2014, BRUXELLES (COHAFA) AUDIZIONE VM PISTELLI MARTEDÌ 22 LUGLIO 2014, BRUXELLES PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA PER IL SEMESTRE DI PRESIDENZA ITALIANA DEL GRUPPO DI LAVORO SULL AIUTO UMANITARIO (COHAFA) Spunti di intervento 1 INTRODUZIONE

Dettagli

Migranti e profughi. I costi reali dell assistenza sanitaria

Migranti e profughi. I costi reali dell assistenza sanitaria Migranti e profughi. I costi reali dell assistenza sanitaria Nella cronaca quotidiana del fenomeno globale delle migrazioni, ha colpito, pochi giorni fa, la svolta impressa da Angela Merkel alla posizione

Dettagli

Il sistema di protezione per richiedenti protezione internazionale e rifugiati politici in Provincia di Torino

Il sistema di protezione per richiedenti protezione internazionale e rifugiati politici in Provincia di Torino Prefettura di Torino Ufficio Territoriale di Governo Il sistema di protezione per richiedenti protezione internazionale e rifugiati politici in Provincia di Torino a cura di Donatella Giunti 27 Il rifugiato

Dettagli

Secondo il rapporto pubblicato in occasione della Giornata Mondiale

Secondo il rapporto pubblicato in occasione della Giornata Mondiale Il sistema di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati in Italia: punti di forza e criticità Introduzione Secondo il rapporto pubblicato in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2015 dall

Dettagli

Italia: l'accoglienza che non c'è

Italia: l'accoglienza che non c'è Italia: l'accoglienza che non c'è Dopo la tragedia di Lampedusa del 3 ottobre scorso nella quale morirono a poche centinaia di metri dalla costa 366 eritrei in fuga dalle brutali persecuzioni del regime

Dettagli

ENEA. www.inmigrazione.it. Esercizi. collana LINGUA ITALIANA L2

ENEA. www.inmigrazione.it. Esercizi. collana LINGUA ITALIANA L2 ENEA Esercizi www.inmigrazione.it collana LINGUA ITALIANA L2 Consigli per l uso: abbiamo affiancato questo allegato al PP La storia di Enea con il testo stampabile (aiuta molto farlo su fogli colorati)

Dettagli

L altra voce di Lampedusa

L altra voce di Lampedusa L altra voce di Lampedusa di Sofia Crosta, Andrea Forcada, Anastasia-Areti Gavrili Lampedusa, 2011. Le strade sembrano essere fatte di persone, invece che di cemento. E noi siamo da soli! È un emergenza,

Dettagli

La Gestione del soccorso medico in mare. Dott. Manlio Leonardi

La Gestione del soccorso medico in mare. Dott. Manlio Leonardi La Gestione del soccorso medico in mare Dott. Manlio Leonardi Il CISOM - fondato il 24 Giugno 1970 è l articolazione dedicata alla protezione civile del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM). Assistenza

Dettagli

LA BUONA ACCOGLIENZA CONFRONTO TRA I PAESI UE CON PIÙ RICHIESTE D ASILO APPROFONDIMENTI TEMATICI SCHEDA PROGETTO

LA BUONA ACCOGLIENZA CONFRONTO TRA I PAESI UE CON PIÙ RICHIESTE D ASILO APPROFONDIMENTI TEMATICI SCHEDA PROGETTO SCHEDA PROGETTO Nel dibattito italiano sui temi legati all immigrazione, il fenomeno degli sbarchi è sicuramente uno dei più dibattuti dall opinione pubblica e dai media. Nel corso del 2015 si è aggiunto

Dettagli

Le migrazioni forzate a livello internazionale ed europeo 1

Le migrazioni forzate a livello internazionale ed europeo 1 Capitolo 4 / Le migrazioni forzate a livello internazionale ed europeo 1 Non fu il mare a raccoglierci Noi raccogliemmo il mare a braccia aperte. Calati da altopiani incendiati da guerre e non dal sole,

Dettagli

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni 1) Emergenza rifugiati dalla Libia. Ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni di Matteo Colombo http://www.campusmultimedia.net/2013/03/27/emergenza-rifugiati-dalla-libia-ecco-cosa-non-hafunzionato-in-questi-due-anni/

Dettagli

QUALE FUNZIONE DEGLI ENTI LOCALI NELLE POLITICHE DI ASILO E ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI?

QUALE FUNZIONE DEGLI ENTI LOCALI NELLE POLITICHE DI ASILO E ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI? QUALE FUNZIONE DEGLI ENTI LOCALI NELLE POLITICHE DI ASILO E ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI? RELAZIONE INTRODUTTIVA Carla Rey Segretario generale AICCRE Torino, 23 ottobre 2015 Il tema dell immigrazione è di

Dettagli

YET S O F A R F R O M SAF E T Y

YET S O F A R F R O M SAF E T Y UNHCR / A. D Amato YET S O F A R F R O M SAF E T Y 70.000 59.000 60.000 26.300 9.700 22.500 165.000 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 Totale di arrivi via mare MEDITERRANEO RIFUGIATI E MIGRANTI RISCHIANO

Dettagli

I migranti forzati nel mondo 1

I migranti forzati nel mondo 1 33. i migranti forzati Nel mondo Capitolo 3 / I migranti forzati nel mondo 1 1 A cura di UNHCR in collaborazione con Cittalia. 175 I migranti forzati nel mondo 13,9 milioni I nuovi migranti forzati nel

Dettagli

Approdi: l'italia, l'europa e i flussi migratori

Approdi: l'italia, l'europa e i flussi migratori Approdi: l'italia, l'europa e i flussi migratori Con il presente rapporto, curato dal Centro di Documentazione Yalla, si intende approfondire gli aspetti quantitativi legati ai flussi di migranti e di

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

L anno scorso oltre 3,400 persone hanno trovato la morte nel tentativo di migliorare la propria vita

L anno scorso oltre 3,400 persone hanno trovato la morte nel tentativo di migliorare la propria vita L anno scorso oltre 3,400 persone hanno trovato la morte nel tentativo di migliorare la propria vita Una famiglia ha deciso che non poteva stare a guardare Ha acquistato una nave, ha messo insieme un equipaggio

Dettagli

Amnesty International. Sonia Forasiepi - Servizio Educazione Diritti Umani - Amnesty International Lombardia

Amnesty International. Sonia Forasiepi - Servizio Educazione Diritti Umani - Amnesty International Lombardia Amnesty International Sonia Forasiepi - Servizio Educazione Diritti Umani - Amnesty International Lombardia Amnesty International Amnesty International è una ONG (organizzazione non governativa), fondata

Dettagli

DA MARE NOSTRUM A TRITON

DA MARE NOSTRUM A TRITON DA MARE NOSTRUM A TRITON CONTROLLO FLUSSI MIGRATORI DAL 1959 DAL 2004 DAL 2004 DAL 18 OTT 2013 AL 31 OTT 2014 VIGILANZA PESCA OPERAZIONE NAZIONALE CONSTANT VIGILANCE PER IL CONTROLLO DEI FLUSSI MIGRATORI

Dettagli

Intervista a Yonous Muhammadi, President of Greek Forum of Refugees

Intervista a Yonous Muhammadi, President of Greek Forum of Refugees Carovana per i diritti dei migranti, per la dignità e la giustizia Lampedusa 22 novembre-torino 6 dicembre 2014 Ci può descrivere qual è la condizione che vivono i richiedenti asilo in Grecia? Intervista

Dettagli

IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA

IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA Consiglio Regionale del Molise IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA BREVE ANALISI DELLA SITUAZIONE IN ITALIA GRUPPO DI LAVORO IMMIGRAZIONE, POLITICHE SOCIALI E DIRITTI UMANI Le migrazioni forzate provocate da guerre,

Dettagli

Centro Missionario Diocesano di Trento. Progetto Missionario Annuale 2014-2015 CON I BAMBINI NEI CAMPI PROFUGHI IN ETIOPIA

Centro Missionario Diocesano di Trento. Progetto Missionario Annuale 2014-2015 CON I BAMBINI NEI CAMPI PROFUGHI IN ETIOPIA Centro Missionario Diocesano di Trento Progetto Missionario Annuale 2014-2015 CON I BAMBINI NEI CAMPI PROFUGHI IN ETIOPIA NOTIZIE SULL IMMIGRAZIONE viaggio della speranza L aiuto che diamo ai bambini del

Dettagli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli UNITÀ 2 Collegate la definizione alla parola corrispondente. Persone con handicap. 2 Persone senza genitori. 3 Persone che stanno in carcere. 4 Persone che hanno bisogno di aiuto. Persone che hanno dovuto

Dettagli

LA BOSSI-FINI E LA TRAGEDIA DI

LA BOSSI-FINI E LA TRAGEDIA DI 655 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com LA BOSSI-FINI E LA TRAGEDIA DI LAMPEDUSA: QUALE NESSO? 14 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Introduzione Una soluzione europea Il

Dettagli

REPORT IMMIGRAZIONE Come cambia l'emergenza

REPORT IMMIGRAZIONE Come cambia l'emergenza REPORT IMMIGRAZIONE Come cambia l'emergenza I numeri di Frontex Ad agosto nel territorio dell'unione europea sono entrati 156mila migranti, un numero record che porta il totale degli arrivi del 2015 a

Dettagli

Bambini e ShelterBox: parlano le immagini

Bambini e ShelterBox: parlano le immagini Dove stiamo operando Rotary e ShelterBox insieme per i profughi siriani Bambini e ShelterBox: parlano le immagini Chris Warham CEO ad interim di ShelterBox Alison Wallace al Dipartimento Affari Esteri

Dettagli

FONDO EUROPEO PER I RIFUGIATI 2008 2013 Convenzione 2010/FER/PROG-5021 Azione 1.1.B AP 2010 FORMAZIONE PERSONALE SOCIO SANITARIO

FONDO EUROPEO PER I RIFUGIATI 2008 2013 Convenzione 2010/FER/PROG-5021 Azione 1.1.B AP 2010 FORMAZIONE PERSONALE SOCIO SANITARIO FONDO EUROPEO PER I RIFUGIATI 2008 2013 Convenzione 2010/FER/PROG-5021 Azione 1.1.B AP 2010 FORMAZIONE PERSONALE SOCIO SANITARIO RICHIEDENTI ASILO,RIFUGIATI E TITOLARI DI PROTEZIONE UMANITARIA nel Mondo,

Dettagli

Non sapevo veramente cosa aspettarmi Pensavo sarebbe stato qualcosa di simile a quello che avevo fatto a casa mia a Briarwood. Pensavo di trovare famiglie senza casa, gente povera, e senso di isolamento.

Dettagli

Cristina Scarpocchi, Università della Valle d Aosta, AIIG Piemonte I rifugiati nel mondo: le dimensioni del fenomeno e le implicazioni geopolitiche

Cristina Scarpocchi, Università della Valle d Aosta, AIIG Piemonte I rifugiati nel mondo: le dimensioni del fenomeno e le implicazioni geopolitiche Cristina Scarpocchi, Università della Valle d Aosta, AIIG Piemonte I rifugiati nel mondo: le dimensioni del fenomeno e le implicazioni geopolitiche AIIG Associazione Italiana Insegnanti di Geografia Torino,

Dettagli

Rapporto sulla protezione internazionale in Italia 2015 SINTESI ANCI CARITAS ITALIANA CITTALIA FONDAZIONE MIGRANTES SPRAR IN COLLABORAZIONE CON UNHCR

Rapporto sulla protezione internazionale in Italia 2015 SINTESI ANCI CARITAS ITALIANA CITTALIA FONDAZIONE MIGRANTES SPRAR IN COLLABORAZIONE CON UNHCR Rapporto sulla protezione internazionale in Italia 2015 SINTESI ANCI CARITAS ITALIANA CITTALIA FONDAZIONE MIGRANTES SPRAR IN COLLABORAZIONE CON UNHCR In collaborazione con I MIGRANTI FORZATI NEL MONDO

Dettagli

Cooperazione e. Incessante e senza fine. L arrivo dei migranti alle porte del

Cooperazione e. Incessante e senza fine. L arrivo dei migranti alle porte del primo piano 1/immigrazione foto - polizia scientifica - Ragusa Cooperazione e Le problematiche dell emergenza sbarchi. L impegno del Centro nazionale di coordinamento per una sempre maggiore sinergia tra

Dettagli

EMERGENZA SIRIA Il dramma umanitario

EMERGENZA SIRIA Il dramma umanitario PROGETTI EMERGENZA SIRIA Il dramma umanitario Portiamo aiuti nelle città di Damasco, Aleppo, Latakia e Knayeh WWW.PROTERRASANCTA.ORG Chi siamo Associazione pro Terra Sancta è l organizzazione non governativa

Dettagli

4 delle cooperative sociali sono impegnate nell attività di accoglienza dei richiedenti asilo

4 delle cooperative sociali sono impegnate nell attività di accoglienza dei richiedenti asilo 9Cooperative di cui 7 sociali e 2 di produzione e lavoro 4 delle cooperative sociali sono impegnate nell attività di accoglienza dei richiedenti asilo 1 cooperativa esterna al Consorzio collabora in associazione

Dettagli

L altra faccia dell immigrazione

L altra faccia dell immigrazione L altra faccia dell immigrazione Come si distrugge l immagine dell Italia e della Sicilia anche quando si fa accoglienza.o si tenta!!!! A cura di Luca Burruano Premessa Ogni giorno, guardando i telegiornali,

Dettagli

Rotary e ShelterBox insieme. Siria la crisi infinita. ShelterBox: parlano le immagini

Rotary e ShelterBox insieme. Siria la crisi infinita. ShelterBox: parlano le immagini Afghanistan, Cameroon, DPRK, Fiji, Nepal, Niger, Paraguay, Philippines e Tanzania Rotary e ShelterBox insieme Siria la crisi infinita ShelterBox: parlano le immagini Come aiutare ShelterBox Italia con

Dettagli

2. L operazione Mare nostrum e gli obblighi di salvataggio dei migranti in difficoltà in mare

2. L operazione Mare nostrum e gli obblighi di salvataggio dei migranti in difficoltà in mare DOCUMENTO 31/3/2014 Parlamento e Governo potenzino subito il sistema nazionale per il diritto d asilo L emergenza in Italia non è l arrivo prevedibile di migranti che hanno il diritto di asilo, ma sono

Dettagli

INDICAZIONI ALLE DIOCESI ITALIANE CIRCA L ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI

INDICAZIONI ALLE DIOCESI ITALIANE CIRCA L ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA INDICAZIONI ALLE DIOCESI ITALIANE CIRCA L ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI VADEMECUM approvato dal Consiglio Permanente 0 Giubileo della Misericordia: l accoglienza

Dettagli

DIPARTIMENTO PER LE LIBERTÀ CIVILI E L IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI CIVILI PER L IMMIGRAZIONE E L ASILO PRAESIDIUM IX

DIPARTIMENTO PER LE LIBERTÀ CIVILI E L IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI CIVILI PER L IMMIGRAZIONE E L ASILO PRAESIDIUM IX UNIONE EUROPEA DIPARTIMENTO PER LE LIBERTÀ CIVILI E L IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI CIVILI PER L IMMIGRAZIONE E L ASILO PRAESIDIUM IX 2014 SCHEDA PROGETTUALE DELLE ATTIVITA SVOLTE DA ALTO

Dettagli

anno I, n.2, 2011 Recensioni

anno I, n.2, 2011 Recensioni L. Salamone, La disciplina giuridica dell'immigrazione clandestina via mare, nel diritto interno, europeo ed internazionale, Torino, Giappichelli 2011, pp. XXVI-406 Come è noto, gli arrivi irregolari per

Dettagli

APPELLO PAPA PER RIFUGIATI

APPELLO PAPA PER RIFUGIATI RASSEGNA STAMPA APPELLO PAPA PER RIFUGIATI A cura di Agenzia Comunicatio INTERVISTA A DON FULVIO FERRARI REGISTRATA IL 7/09 ALLE ORE 16.00 CITAZIONE IN DIRETTA IL GIORNO 7/09 07/09/2015-12:41:00 Agenzia:

Dettagli

Gianfranco Schiavone: la previsione è che non succederà molto, non perché non ci sia discussione in Europa ma per due ragioni:

Gianfranco Schiavone: la previsione è che non succederà molto, non perché non ci sia discussione in Europa ma per due ragioni: Manuela Cartosio: lettura delle notizie di oggi: 1) Un altro naufragio (70/80 dispersi), secondo alcuni dei 27 superstiti sbarcati ieri a Catania. 2) 45 (e non 30) i morti asfissiati nella stiva del peschereccio

Dettagli

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati OMI Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati Introduzione Il fenomeno dell arrivo via mare di rifugiati e migranti non è nuovo. Fin dai tempi più antichi, molte persone in tutto

Dettagli

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura MIGRANTI La classe I B incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti Progetto di intercultura Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a

Dettagli

COOPERAZIONE E SVILUPPO: LE PAROLE VINCENTI DELL ITALIA NEL MONDO

COOPERAZIONE E SVILUPPO: LE PAROLE VINCENTI DELL ITALIA NEL MONDO 6 COOPERAZIONE E SVILUPPO: LE PAROLE VINCENTI DELL ITALIA NEL MONDO Giampaolo Cantini è il volto e l anima della Direzione italiana per la cooperazione e lo sviluppo del Ministero degli Affari Esteri.

Dettagli

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 917 RISOLUZIONE GRUPPO FORZA ITALIA Risoluzione presentata dal Gruppo Forza Italia

Dettagli

Il conflitto in Siria ha tristemente festeggiato il suo 5 compleanno

Il conflitto in Siria ha tristemente festeggiato il suo 5 compleanno Il conflitto in Siria ha tristemente festeggiato il suo 5 compleanno L'attenzione dei media e dell'opinione pubblica è gradualmente diminuita in questi anni, quando invece le problematiche legate al conflitto

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Focus Siria: i numeri dell emergenza

Focus Siria: i numeri dell emergenza Focus Siria: i numeri dell emergenza Overview* 3.984.393 RIFUGIATI numero totale individui registrati da UNHCR, è la popolazione di rifugiati più grande al mondo assistita delle Nazioni Unite 7,6 MILIONI

Dettagli

Buongiorno a tutti voi! Oggi è la giornata dei diritti dell infanzia. Noi sappiamo che ogni bambino ha diritto di giocare, di andare a scuola, di

Buongiorno a tutti voi! Oggi è la giornata dei diritti dell infanzia. Noi sappiamo che ogni bambino ha diritto di giocare, di andare a scuola, di Buongiorno a tutti voi! Oggi è la giornata dei diritti dell infanzia. Noi sappiamo che ogni bambino ha diritto di giocare, di andare a scuola, di avere una famiglia. Ognuno di loro ha diritto al cibo,

Dettagli

vista la Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali,

vista la Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, Risoluzione del Parlamento europeo del 23 ottobre 2013 sui flussi migratori nel Mediterraneo, con particolare attenzione ai tragici eventi al largo di Lampedusa (2013/2827(RSP)) Il Parlamento europeo,

Dettagli

impegno è la risposta!

impegno è la risposta! Se l abbandono è una emergenza il mio impegno è la risposta! ESTATE 2014 campo di servizio e spiritualità A Iskenderun Alessandretta Diocesi di Anatolia La Turchia e il dramma di profughi siriani In Siria,

Dettagli

Le armi leggere hanno alimentato il conflitto in Siria causando oltre 93mila morti

Le armi leggere hanno alimentato il conflitto in Siria causando oltre 93mila morti Osservatorio Permanente Armi Leggere e Politiche di Sicurezza e Difesa Onlus Viale Venezia 112 25123 Brescia C.F.98114040177 Website: www.opalbrescia.org - Email: info@opalbrescia.org Le armi leggere hanno

Dettagli

Tematica 4: Immagini positive

Tematica 4: Immagini positive Tematica 4: Immagini positive ATTIVITÀ 9. Come sono presentati i migranti nei media? 10. Immagini positive Tematica 4: schede Speranza 52 Attività 9. Come sono presentati i migranti nei media? Obiettivi

Dettagli

IL RESPINGIMENTO DEGLI IMMIGRATI E I RAPPORTI TRA ITALIA E UNIONE EUROPEA

IL RESPINGIMENTO DEGLI IMMIGRATI E I RAPPORTI TRA ITALIA E UNIONE EUROPEA DOCUMENTI IAI IL RESPINGIMENTO DEGLI IMMIGRATI E I RAPPORTI TRA ITALIA E UNIONE EUROPEA di Bruno Nascimbene IL RESPINGIMENTO DEGLI IMMIGRATI E I RAPPORTI TRA ITALIA E UNIONE EUROPEA di Bruno Nascimbene

Dettagli

Consolidare il CEAS: approcci innovativi dopo il Programma di Stoccolma?

Consolidare il CEAS: approcci innovativi dopo il Programma di Stoccolma? Consolidare il CEAS: approcci innovativi dopo il Programma di Stoccolma? Raccomandazioni dell UNHCR per la Presidenza italiana dell Unione europea luglio dicembre 2014 UNHCR/F.Malavolta/febbraio 2014 Augusta,

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 14/59/CUFS/C3

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 14/59/CUFS/C3 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 14/59/CUFS/C3 PROPOSTA DI ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE PER FRONTEGGIARE IL FLUSSO STRAORDINARIO DI CITTADINI EXTRACOMUNITARI, ADULTI, FAMIGLIE E MINORI

Dettagli

CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA INDICAZIONI ALLE DIOCESI ITALIANE CIRCA L ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI

CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA INDICAZIONI ALLE DIOCESI ITALIANE CIRCA L ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA INDICAZIONI ALLE DIOCESI ITALIANE CIRCA L ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI VADEMECUM approvato dal Consiglio Permanente Giubileo della Misericordia: l accoglienza

Dettagli

Servizio sociale e immigrazione. Di Daniela Simone

Servizio sociale e immigrazione. Di Daniela Simone Servizio sociale e immigrazione Di Daniela Simone Nel mondo, da secoli, l immigrazione è un fenomeno presente. Nell enciclopedia delle scienze sociali si afferma che Il fenomeno delle migrazioni è antico

Dettagli

Note riviste sull applicazione dell Articolo 1D della Convenzione del 1951 riguardante lo Status di Rifugiato per i Rifugiati Palestinesi 1

Note riviste sull applicazione dell Articolo 1D della Convenzione del 1951 riguardante lo Status di Rifugiato per i Rifugiati Palestinesi 1 Note riviste sull applicazione dell Articolo 1D della Convenzione del 1951 riguardante lo Status di Rifugiato per i Rifugiati Palestinesi 1 Articolo 1D della Convenzione del 1951 riguardante lo status

Dettagli

Quaderni di Armadilla scs Onlus. Libano : Paese dei cedri e dell accoglienza. (a cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini)

Quaderni di Armadilla scs Onlus. Libano : Paese dei cedri e dell accoglienza. (a cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini) Quaderni di Armadilla scs Onlus Libano : Paese dei cedri e dell accoglienza (a cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini) n. 7 luglio 2015 Introduzione Armadilla è una organizzazione non lucrativa di utilità

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 16 ottobre 2015 (OR. en) EUCO 26/15 CO EUR 10 CONCL 4 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Segretariato generale del Consiglio Destinatario: delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

Dossier Statistico Immigrazione 2014

Dossier Statistico Immigrazione 2014 Dalle discriminazioni ai diritti Dossier Statistico Immigrazione 2014 Rapporto UNAR a cura del Centro Studi e Ricerche IDOS Obiettivi del Rapporto Superare i luoghi comuni sulle migrazioni, a partire dal

Dettagli

INTERVENTO ON. BERGAMINI

INTERVENTO ON. BERGAMINI Informativa urgente del Governo sul trattamento riservato ai migranti nel Centro di soccorso e di prima accoglienza di Lampedusa, come emerso in un recente filmato trasmesso dalla RAI 21 dicembre 2013

Dettagli

SIRIA, UNA CRISI SENZA FINE

SIRIA, UNA CRISI SENZA FINE 544 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com SIRIA, UNA CRISI SENZA FINE Le reazioni degli attori internazionali 25 luglio 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Le reazioni degli attori

Dettagli

Nell ambito del Progetto Praesidium, Save the Children ha il compito di monitorare le procedure e gli standard di accoglienza dei minori non

Nell ambito del Progetto Praesidium, Save the Children ha il compito di monitorare le procedure e gli standard di accoglienza dei minori non Nell ambito del Progetto Praesidium, Save the Children ha il compito di monitorare le procedure e gli standard di accoglienza dei minori non accompagnati e dei nuclei familiari con minori nei Centri per

Dettagli

Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti

Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti Questionario Questo questionario fa parte della ricerca sul tema dei rifugiati, richiedenti asilo e titolari di protezione umanitaria a Bologna e provincia che Cospe (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi

Dettagli

Minori in fuga da guerre e povertà Infanzia migrante, infanzia straniera

Minori in fuga da guerre e povertà Infanzia migrante, infanzia straniera dis dis corsi sulla uguaglianza la condizione dei minori tra disuguaglianza e povertà Italia/Europa a confronto Minori in fuga da guerre e povertà Infanzia migrante, infanzia straniera Giulio Cederna Giornalista

Dettagli

IN CAMMINO. Ognuno di noi attraverso le scarpe porta con sè la propria storia. Roma, 19 e 20 giugno 2009

IN CAMMINO. Ognuno di noi attraverso le scarpe porta con sè la propria storia. Roma, 19 e 20 giugno 2009 Coord.Artisti Arte per IN CAMMINO Un'iniziativa artistico culturale e sociale promossa da il Coordinamento Artisti Arte per Ognuno di noi attraverso le scarpe porta con sè la propria storia Roma, 19 e

Dettagli

Emergenza: Immigrazione. Bene o Male? Nicholas Gares Giuseppe Bianchi - Alessandro Romano Alessandro Gatti Debora Danesi

Emergenza: Immigrazione. Bene o Male? Nicholas Gares Giuseppe Bianchi - Alessandro Romano Alessandro Gatti Debora Danesi Emergenza: Immigrazione Bene o Male? Nicholas Gares Giuseppe Bianchi - Alessandro Romano Alessandro Gatti Debora Danesi L Italia: il Nuovo Mondo? In Dettaglio Spesso si tende a credere che gli immigrati,

Dettagli