Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6

7

8

9 Misura Rilievo Schizzo 9

10 Il calibro a corsoio 10

11 Strumenti di misura Il Calibro 11

12 2. Becchi per misure interne Il Calibro Elementi 7. Nonio per misure in pollici 5. Scala per misure in pollici i 4. Scala Metrica 3. Asticella per misure di profondità 1. Becchi per misure esterne 8. Leva di sblocco 6. Nonio per misure metriche 12

13 Scala millimetrata Risoluzione del nonio: 1/20 di mm = 0.05 mm Il Calibro Lettura 25 mm 1 tacca = 0.05 mm 24 mm mm =24.75 mm 13

14 Il Calibro Lettura - Esempi 14

15 Calibro cinquantesimale Il Calibro Lettura Esempi 3 mm + 0,58 mm =3,58 mm 15

16 Il Calibro Lettura Esempi 16

17 Misure esterne Il Calibro Utilizzo Misure interne Misure di profondità Misure di gole 17

18 Rilievo Legame rilievo-lavorazioni Realizzazione fisica di un pezzo Rilievo Rlevo 18

19 1 Rilievo Legame rilievo-lavorazioni lavorazioni

20 Rilievo Legame rilievo-lavorazioni lavorazioni 20

21 Calibri Tipologie Tabella fori Ventesimale Plastica A orologio Lettura digitale 21

22 Calibro digitale Utilizzo dell azzeramento Differenza di diametri Calcolo di profondità di un fondello (differenza) 22

23 Il micrometro 23

24 Il micrometro Funzionamento 24

25 Il micrometro Lettura-esempi 25

26 Il micrometro Lettura-esempi 26

27 Lettura di profondità Il micrometro Tipologie Grossi pezzi (differenza con campione noto) 27

28 Il micrometro Per misura di diametri 28

29 Il micrometro Altri tipi 29

30 Il comparatore 30

31 Strumenti di misura Comparatore centesimale A dito Vista interna Corsa lunga 31

32 Il comparatore Basi e supporti Basi Zavorrate Basi Magnetiche 32

33 Il comparatore Utilizzo Controlli di circolarità Controlli di planarità 33

34 Il comparatore Utilizzo Misure tramite somma- differenza con valore noto 34

35 Strumenti di misura Il truschino (non sarebbe uno strumento di misura) Misura da un piano di riferimento e tracciatura 35

36 La Macchina di Misura a Coordinate 36

37 Strumenti di misura Macchina di Misura a Coordinate CMM Piano di Riferimento (in granito) 37

38 Strumenti di misura CMM Teste di misura Macchine CMM 38

39 Altri strumenti di misura 39

40 Strumenti di misura Goniometro industriale 40

41 Strumenti di controllo Squadre di riferimento 41

42 Utilizzo di riferimenti Blocchetti di riscontro piano-paralleli paralleli o Johansson 42

43 Strumenti di verifica 43

44 Il contafiletti Utilizzo Utilizzo: trovare la lamella che si adatta alla perfezione alla filettatura e leggere la sigla. Consiglio: nei casi dubbi aiutarsi con il calibro a corsoio e le tabelle. (Diametro esterno del filetto) 44

45 Strumenti di verifica Calibri passa-non passa 45

46 Strumenti di verifica Calibri passa-non passa Anche per viti e fori filettati 46

47 Strumenti di verifica Calibri per fori conici 47

48 Strumenti di verifica Misure campione circolari 48

49 Strumenti e Lavorazioni 49

50 Strumenti & Lavorazioni Sgrossatura-calibro Relazione Finitura-micrometro Controlli geometrici (errore di forma)- comparatore Rettifica-calibro passa/non passa 50

51 51

52 Rilievo per il progetto Progetto preliminare di pezzi correlati 52

53 1. Osservazione del pezzo Rilievo misure Scelta della vista principale Rilievo & disegno Passi dell esecuzione 2. Schizzo degli ingombri di base delle viste scelte 3. Aggiunta di dettagli utili alla rappresentazione completa (tratteggi, tt sezioni i etc..) 4. Impostazione di base della quotatura, studio del lay-out delle quote 5. Completamento t con quote e note etc.. 53

54 I numeri normali 54

55 Dimensionamento di famiglie di componenti: NUMERI Normali Numeri normali Origine Es.:gli interruttori automatici (non regolabili) hanno corrente nominale 10, 13, 16, 20, 25, 32, 40, 63, 80, 100 A. Nonèproibitocostruireuninterruttoredicorrenteintermedia,mauninterruttoredi corrente nominale 27 A sarebbe considerato nel suo ambiente un "diverso"...! Lo stesso avviene per i moduli delle ruote dentate, per i diametri dei cilindri pneumatici, per i diametri delle tubazioni, ecc. Ma in base a quali astruse cabale si è arrivati a scegliere i numeri "normali" e per quale motivo?! Inizialmente : valori che costituivano una progressione aritmetica, cioè era costante la differenza tra due valori consecutivi. Si pensi a una serie di lampade da 10, 20, W. Il cliente che ha bisogno di una lampada da 95 W ne sceglie una da 100 W, ed è contento, perché supera soltanto del 5% ciò che voleva, ma il cliente che ha bisogno di una lampada da 5 W è costretto ad utilizzare una lampada da 10 W con un esubero del 100% rispetto alle sue esigenze 55

56 Numeri normali Serie aritmetica 56

57 Numeri normali II colonnello Renard risolse il problema passando dalle progressioni Serie di Renard aritmetiche a quelle geometriche. In una progressione aritmetica è costante la differenza tra due numeri successivi, nella progressione geometrica è costante il quoziente tra due numeri successivi. Il quoziente tra un numero ed il precedente prende il nome di "ragione o passo". Ad esempio, la serie costituisce una progressione aritmetica di ragione 2. la serie è una progressione geometrica di ragione 3. Si arrivò così, ad adottare progressioni geometriche dì ragione (10) 1/n. Le due serie fondamentali dell'unificazione, indicate rispettivamente con le sigle R 5 ed R 10 dove R ricorda il loro ideatore Renard e il pedice (5 o 10) il valore di n che figura nella ragione della progressione. Nella serie R 5 laragionevale(10) 1/5 nella serie R 10 la ragione diventa (10) 1/10. Proprietà: numero n indica anche il numero di valori normali compresi tra 10 e 100 (più in generale tra due potenze successive di dieci) ed inoltre i valori dispari (quindi ogni 2) della serie R 10 sono proprio i valori della serie R 5. Le due serie R 20 ed R 40, che si costruiscono in modo analogo, sono meno utilizzate. In elettronica sono frequenti le serie di ragione (10) 1/6 e sottomultipli: E 6,E 12,E 24,E 48,E

58 Numeri normali Serie di Renard Serie di Renard: nella pratica i valori si arrotondano Curiosità: resistenze elettriche, Valori serie E12 58

59 Numeri normali Serie geometrica 59

IL CALIBRO A CORSOIO

IL CALIBRO A CORSOIO di Tecnologia Meccanica IL CALIBRO A CORSOIO A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio IL CALIBRO A CORSOIO Il calibro a corsoio è lo strumento di misura lineare più impiegato in officina.

Dettagli

MISURE DIMENSIONALI MISURE DIMENSIONALI: - Sistemi a contatto. - Sistemi senza contatto.

MISURE DIMENSIONALI MISURE DIMENSIONALI: - Sistemi a contatto. - Sistemi senza contatto. MISURE DIMENSIONALI Modello: tubo cilindrico misurato con forcelle del calibro caratterizzate da superfici piane e parallele fra loro. MISURE DIMENSIONALI: D Diametro del tubo misurato con calibro. Ripetendo

Dettagli

Calibri a corsoio 1/20 Panter extra. Calibri a corsoio 1/20 panter. Calibri a corsoio 1/20 pionier. Calibri a corsoio 1/20 mini

Calibri a corsoio 1/20 Panter extra. Calibri a corsoio 1/20 panter. Calibri a corsoio 1/20 pionier. Calibri a corsoio 1/20 mini Calibri a corsoio 1/20 Calibri a corsoio 1/20 Panter extra Esecuzione di alta precisione Scala ribassata Bloccaggio a leva Precisione DIN 862 Strumenti di misura Codice Risoluzione mm/inch Misura utile

Dettagli

ELENCO PROVE LABORATORIO METROLOGICO Campo di misura/ Q.ta 20

ELENCO PROVE LABORATORIO METROLOGICO Campo di misura/ Q.ta 20 20 40 Accessori per blocchetti (vedi terminali per compattatori blocchetti) Alesametro dialtest completo di 13 anelli e 13 aste Vari 60 Alesametro con prolunghe (passimetro) completo di comparatore Vari

Dettagli

Strumenti di controllo degli organi meccanici

Strumenti di controllo degli organi meccanici Strumenti di controllo degli organi meccanici Il controllo dello spessore dei denti di un ingranaggio, può essere effettuato mediante il calibro a doppio nonio o mediante un micrometro a piattelli. Calibro

Dettagli

MATERIA: meccanica applicata. (ore annuali 168)

MATERIA: meccanica applicata. (ore annuali 168) CLASSE: MATERIA: meccanica applicata 2^F m (ore annuali 168) Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro Regole di civile convivenza e rispetto. Obblighi e doveri in ambito lavorativo. Abilità Saper assumere

Dettagli

Abilità Scegliere e usare per ogni esigenza la strumentazione appropriata;

Abilità Scegliere e usare per ogni esigenza la strumentazione appropriata; Tecnica 1 della misurazione Obiettivi Conoscenza degli strumenti di misurazione e controllo delle dimensioni e delle forme dei pezzi; conoscenza delle tecniche di misurazione; conoscenza e comprensione

Dettagli

Calibri con orologio

Calibri con orologio Serie MicroMet Plus con meccanismo Shock-Proof I calibri con orologio MicroMet, versione particolarmente curata, sono realizzati in acciaio inossidabile e hanno la cremagliera protetta contro lo sporco.

Dettagli

LA BASE PER UN PERFETTO LAVORO DI PRECISIONE. Margage

LA BASE PER UN PERFETTO LAVORO DI PRECISIONE. Margage Margage. Riscontri, Calibri fissi e di riferimento LA BASE PER UN PERFETTO LAVORO DI PRECISIONE. Margage Ulteriori informazioni sui prodotti MARGAGE sono disponibili sul sito: www.mahr.com, WebCode 10397

Dettagli

PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DELLA STRUMENTAZIONE DI MISURA E DI PROVA

PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DELLA STRUMENTAZIONE DI MISURA E DI PROVA PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DELLA STRUMENTAZIONE DI MISURA E DI PROVA Per eseguire le misurazioni occorrono vari mezzi tecnici: gli strumenti veri e propri, che interagiscono col sistema misurato e ne forniscono

Dettagli

filettature metriche ISO

filettature metriche ISO filettature metriche ISO passo grosso passo fine diam. nom. di filettatura Passo mm diam. Foro mm Passo mm diam. Foro mm 1.6 0.35 1.25 - - 1.8 0.35 1.45 - - 2 0.4 1.6 - - 2.2 0.45 1.75 - - 2.5 0.45 2.05

Dettagli

Metrologia UNITA' DI MISURA PER LE LUNGHEZZE E PER GLI ANGOLI

Metrologia UNITA' DI MISURA PER LE LUNGHEZZE E PER GLI ANGOLI Metrologia S'intende per metrologia il complesso delle conoscenze che si riferiscono alle misure, agli strumenti per effettuarle, ai metodi da seguire, agli errori che si verificano nel misurare. UNITA'

Dettagli

Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l intelligenza che si vincono i campionati. Michael Jordan

Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l intelligenza che si vincono i campionati. Michael Jordan Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l intelligenza che si vincono i campionati Michael Jordan METROLOGIA pagina 12 SALA METROLOGICA La METROLOGIA è la scienza e la tecnica

Dettagli

AVETE MOLTI TIPI DI CONTROLLI DA ESEGUIRE? MULTIMAR VI FA FRONTE CON ESTREMA FACILITA

AVETE MOLTI TIPI DI CONTROLLI DA ESEGUIRE? MULTIMAR VI FA FRONTE CON ESTREMA FACILITA Multimar. Strumenti di Misura Universali AVETE MOLTI TIPI DI CONTROLLI DA ESEGUIRE? MULTIMAR VI FA FRONTE CON ESTREMA FACILITA Ulteriori informazioni sui prodotti MULTIMAR sono disponibili sul sito: www.mahr.com,

Dettagli

STRUMENTI DI MISURA: GENERALITÁ

STRUMENTI DI MISURA: GENERALITÁ STRUMENTI DI MISURA: GENERALITÁ Sono dispositivi che ci forniscono il valore delle grandezze Sono di 2 tipi ANALOGICO: se il valore delle misure si legge su una scala graduata (c è continuità nell indicazione)

Dettagli

Eurocodici Strutturali

Eurocodici Strutturali Eurocodici Strutturali 5 Capitolo Strutture in acciaio Rappresentazione saldature Unificazione viti/bulloni Indicazioni pratiche collegamenti bullonati Rappresentazione bullonature Caratteristiche dimensionali

Dettagli

ALLES RAUS 2014-15. Articoli ad esaurimento per rinnovo Catalogo oltre a strumenti della Promo 2014 con prezzi ribassati e qualche novità interessante

ALLES RAUS 2014-15. Articoli ad esaurimento per rinnovo Catalogo oltre a strumenti della Promo 2014 con prezzi ribassati e qualche novità interessante ALLES RAUS 2014-15 Articoli ad esaurimento per rinnovo Catalogo oltre a strumenti della 2014 con prezzi ribassati e qualche novità interessante Strumenti assolutamente nuovi e garantiti Codici in rosso

Dettagli

Modulo della PGQ 13 Revisione: 13 Direzione Centrale Ricerca & Sviluppo e Direzione Laboratori Pagina 1 di 5

Modulo della PGQ 13 Revisione: 13 Direzione Centrale Ricerca & Sviluppo e Direzione Laboratori Pagina 1 di 5 Direzione Centrale Ricerca & Sviluppo e Direzione Laboratori Pagina 1 di 5 PREMESSA Il laboratorio metrologico della Direzione Centrale Ricerca & Sviluppo del CTG, di seguito denominato CENTRO, è accreditato

Dettagli

STRUMENTI DI PRECISIONE

STRUMENTI DI PRECISIONE Non tutti gli articoli rappresentati possono essere disponibili nei punti vendita. Le caratteristiche dei prodotti possono subire variazioni senza preavviso, non dipendenti da Magazzini Vicentini NOVEMBRE

Dettagli

100 DOMANDE PER L'ESAME ORALE DI DISEGNO DI MACCHINE

100 DOMANDE PER L'ESAME ORALE DI DISEGNO DI MACCHINE 100 DOMANDE PER L'ESAME ORALE DI DISEGNO DI MACCHINE Queste domande sono state tratte dai registri delle sessioni d'esame orale degli scorsi anni. L'esame orale, di regola, viene svolto ponendo tre domande:

Dettagli

Filettature. Prof. Caterina Rizzi Dipartimento di Ingegneria. FACOLTA DI INGEGNERIA Caterina Rizzi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO

Filettature. Prof. Caterina Rizzi Dipartimento di Ingegneria. FACOLTA DI INGEGNERIA Caterina Rizzi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE Filettature Prof. Caterina Rizzi Dipartimento di Ingegneria 1... in questa lezione Filettature Concetti generali

Dettagli

PIANO DI LAVORO prof. Buonocore Luigi I.T.P. D Antuoni

PIANO DI LAVORO prof. Buonocore Luigi I.T.P. D Antuoni PIANO DI LAVORO prof. Buonocore Luigi I.T.P. D Antuoni DISCIPLINA TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA BIENNIO ANNO SCOLASTICO: 2012-2013 1 CONTRATTO FORMATIVO E PIANO DI LAVORO PRIMO BIENNIO

Dettagli

ELENCO CERTIFICAZIONI

ELENCO CERTIFICAZIONI ELENCO CERTIFICAZIONI 2011 STRUMENTI di MISURA e Controlli Non Distruttivi STRUMENTI per misure ELETTRICHE STRUMENTI MECCANICI Verifiche e tarature eseguite con rilascio di certificati con riferimenti

Dettagli

Le migliori marche europee ed una scelta di alternative economiche di ottima qualità

Le migliori marche europee ed una scelta di alternative economiche di ottima qualità Promo 2011 Le migliori marche europee ed una scelta di alternative economiche di ottima qualità Prezzi netti agli utilizzatori IVA 20% non compresa Validità vedi www.vogel.it Micrometri 0:25mm Vite 6,5mm

Dettagli

L accordo perfetto di qualità e prezzi

L accordo perfetto di qualità e prezzi L accordo perfetto di qualità e prezzi CALIBRI DIGITALI ALTA QUALITÀ IP67 Serie Digimahr Senza uscita dati con funzione reference (origine) con funzione di sicurezza blocco tasti PROTEZIONE IP67 IP65 totale

Dettagli

Ente Nazionale Italiano di Unificazione

Ente Nazionale Italiano di Unificazione Ente Nazionale Italiano di Unificazione Il 965'1 E Voi. li N di Meccanica e settori correlati 2002 ISTITUTO UNIVERSITARIO ARCHITETTURA ---VENEZIA--- AREA SERVIZI BIBLIOGRAFICI E OOCUMENTALI BIBLIOTECA

Dettagli

Anno Scolastico 2014-2015. INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica Sez.A. DISCIPLINA: Tecnologie meccaniche e applicazioni

Anno Scolastico 2014-2015. INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica Sez.A. DISCIPLINA: Tecnologie meccaniche e applicazioni ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO E. BERNARDI PADOVA Anno Scolastico 2014-2015 INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica Sez.A DISCIPLINA: Tecnologie meccaniche e applicazioni CLASSI:

Dettagli

CATALOGO OUTLET Sezione Misura e Controllo

CATALOGO OUTLET Sezione Misura e Controllo OUTLET - OPG 178/10 - calibri tamponi anelli bussole forcelle blocchetti di riscontro barraseni micrometri alesametri comparatori misuratori per interni/esterni misuratori di spessore porta comparatori

Dettagli

OFFICINA MACCHINE UTENSILI. Marino prof. Mazzoni. s π D n V = ; Vt = ; t 1000. Vt 1000 Vt 1000 n = ; D = ; π D π n

OFFICINA MACCHINE UTENSILI. Marino prof. Mazzoni. s π D n V = ; Vt = ; t 1000. Vt 1000 Vt 1000 n = ; D = ; π D π n 1 OFFICINA MACCHINE UTENSILI Marino prof. Mazzoni s π D n V = ; Vt = ; t 1000 Vt 1000 Vt 1000 n = ; D = ; π D π n Legenda: v = velocità misurata in metri al minuto primo (m/1 ) s = spazio misurato in metri

Dettagli

Catalogo competenze-risorse

Catalogo competenze-risorse Catalogo competenze-risorse Meccanica di produzione FC / Meccanico di produzione FC roduktionsmechanikerin EFZ / roduktionsmechaniker EFZ Mécanicienne de production CFC / Mécanicien de production CFC Mechanical

Dettagli

Elementi di metrologia

Elementi di metrologia Elementi di metrologia CENNI STORICI Società antiche Con il sorgere dei grandi imperi a struttura complessa in Mesopotamia e in Egitto, emerse la necessità di elaborare e adottare un sistema di misura

Dettagli

TABELLA ISO 3650 - GRADI E TOLLERANZE - VALORI ESPRESSI IN µm - RIF. 20 C U.R. 50% consentito. consentito rispetto alla quota nominale in ogni punto ±

TABELLA ISO 3650 - GRADI E TOLLERANZE - VALORI ESPRESSI IN µm - RIF. 20 C U.R. 50% consentito. consentito rispetto alla quota nominale in ogni punto ± BLOCCHETTI PIANPARALLELI DI RISCONTRO I blocchetti pianparalleli costituiscono il più classico ed importante riferimento dimensionale per un azienda che voglia operare in regime di certificazione. Le tolleranze

Dettagli

Articoli ad esaurimento per rinnovo Catalogo oltre a strumenti della Promo 2014 con prezzi ribassati

Articoli ad esaurimento per rinnovo Catalogo oltre a strumenti della Promo 2014 con prezzi ribassati Articoli ad esaurimento per rinnovo Catalogo oltre a strumenti della 2014 con prezzi ribassati CALIBRI TASCABILI A NONIO 001.101 Mini-Calibri bloccaggio a vite Monoblocco inix cromato 100 30 Nonio 1/20

Dettagli

Calibri a corsoio - Generalità

Calibri a corsoio - Generalità Calibri Micrometri di profondità Righe elettroniche Visualizzatori e righe per macchine utensili Altimetri Truschini Calibri a corsoio - Generalità I calibri a corsoio garantiscono misure estremamente

Dettagli

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA UF1 - PRODURRE ALLA FRESATRICE Norme del disegno tecnico. Tolleranze di lavorazione. Lettura degli strumenti di misura e di controllo Conoscenza degli utensili per fresare Calcolo dei parametri di taglio.

Dettagli

Catalogo competenze-risorse

Catalogo competenze-risorse Catalogo competenze-risorse Meccanica di produzione FC / Meccanico di produzione FC Produktionsmechanikerin EFZ / Produktionsmechaniker EFZ Mécanicienne de production CFC / Mécanicien de production CFC

Dettagli

Risoluzione 0,01mm/0,0005. Senza uscita dati. Codice 4103060 122,00. Trio Pack (3 pz x 4103060) 349,00. Con uscita dati WIRELESS

Risoluzione 0,01mm/0,0005. Senza uscita dati. Codice 4103060 122,00. Trio Pack (3 pz x 4103060) 349,00. Con uscita dati WIRELESS CALIBRI DIGITALI ALTA QUALITÀ IP67 Serie Digimahr Senza uscita dati con funzione reference (origine) con funzione di sicurezza blocco tasti PROTEZIONE IP67 IP65 TOTALE CONTRO LA POLVERE E L IMMERSIONE

Dettagli

... risparmia senza rinunciare alla Qualità.

... risparmia senza rinunciare alla Qualità. Offerta Promozionale 2013 Strumenti e sistemi di misura Perché Strumenti i e soliti sistemi di misura marchi!? Scegli la soluzione su misura...... risparmia senza rinunciare alla Qualità. Offerta Promozionale

Dettagli

Corso di Disegno di Macchine + Abilità Informatiche. Test di autovalutazione 14 marzo 2012 / A

Corso di Disegno di Macchine + Abilità Informatiche. Test di autovalutazione 14 marzo 2012 / A Test di autovalutazione 14 marzo 2012 / A 1) Quali, tra le seguenti coppie, è composta da forme duali? a. Il piano punteggiato e la stella di piani; b. la retta punteggiata e lo spazio punteggiato; c.

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE. TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA CLASSE 1^ sez. G A.S.2015-2016

PIANO DI LAVORO ANNUALE. TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA CLASSE 1^ sez. G A.S.2015-2016 UNIONE EUROPEA. Istituto Tecnico Lorenzo Mossa Via Carboni - 09170 ORISTANO - cod.fiscale 90008830953 Commerciale C.A.T.- Logistica e Trasporti Turismo-Percorsi II Livello Tel.: 0783/360024 - Fax: 0783/360021

Dettagli

6 Generalità Quando un pezzo presenta fori o cavità, il disegno può risultare di difficile comprensione a causa della presenza di numerose linee tratteggiate. 7 Generalità Sezionando ( tagliando ) con

Dettagli

115,00. basta cavi. CALIBRI DIGITALI ALTA QUALITÀ IP67 Serie Digimahr. www.rupac.com

115,00. basta cavi. CALIBRI DIGITALI ALTA QUALITÀ IP67 Serie Digimahr. www.rupac.com CALIBRI DIGITALI ALTA QUALITÀ IP67 Serie Digimahr Senza uscita dati con funzione reference (origine) con funzione di sicurezza blocco tasti PROTEZIONE IP67 IP65 TOTALE CONTRO LA POLVERE E L IMMERSIONE

Dettagli

I I.. I S.. S "R " O R N O C N A C L A L L I L " I - PO P G O G G I G B I O B N O S N I

I I.. I S.. S R  O R N O C N A C L A L L I L  I - PO P G O G G I G B I O B N O S N I I.I.S. "RONCALLI" - POGGIBONSI "TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA" "SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE" Progetto sulla Revisione dei programmi delle discipline del biennio dei nuovi Istituti

Dettagli

Ruote dentate elicoidali e loro controllo con micrometro a piattelli

Ruote dentate elicoidali e loro controllo con micrometro a piattelli Ruote dentate elicoidali e loro controllo con micrometro a piattelli Nella ruota dentata cilindrica a denti elicoidali le linee dei fianchi, essendo delle eliche, sono inclinate di un angolo β rispetto

Dettagli

CLASSE 71/A - TECNOLOGIE E DISEGNO TECNICO. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi

CLASSE 71/A - TECNOLOGIE E DISEGNO TECNICO. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 71/A - TECNOLOGIE E DISEGNO TECNICO Programma d'esame CLASSE 71/A - TECNOLOGIE E DISEGNO TECNICO Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 71/A - TECNOLOGIE E DISEGNO TECNICO Programma

Dettagli

LA RAPPRESENTAZIONE TRIDIMENSIONALE E FISICA DELL IDEA. CAD Computer Aided Design

LA RAPPRESENTAZIONE TRIDIMENSIONALE E FISICA DELL IDEA. CAD Computer Aided Design LA RAPPRESENTAZIONE TRIDIMENSIONALE E FISICA DELL IDEA CAD Computer Aided Design Comunemente viene utilizzata la parola CAD per identificare un software per la creazione di modelli tridimensionali o disegni

Dettagli

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ACQUA

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ACQUA PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER LA IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 1 di 9 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 3 TERMINI, DEFINIZIONI,

Dettagli

LAVORAZIONI AL BANCO

LAVORAZIONI AL BANCO di Tecnologia Meccanica LAVORAZIONI AL BANCO A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio GENERALITA L aggiustaggio (lavorazioni al banco) comprende un complesso di operazioni eseguite mediante

Dettagli

125,00 PROTEZIONE IP67 IP65

125,00 PROTEZIONE IP67 IP65 CALIBRI DIGITALI ALTA QUALITÀ IP67 Serie Digimahr Senza uscita dati PROTEZIONE IP67 IP65 TOTALE CONTRO LA POLVERE E L IMMERSIONE TEMPORANEA con funzione reference (origine) con funzione di sicurezza blocco

Dettagli

M E T R O L O G I A D O F F I C I N A (Distillazione verticale)

M E T R O L O G I A D O F F I C I N A (Distillazione verticale) 1 M E T R O L O G I A D O F F I C I N A (Distillazione verticale) OBIETTIVI: A) Conoscenza delle caratteristiche degli strumenti di misura; B) Capacità di leggere e utilizzare calibri a corsoio e micrometri

Dettagli

Dispositivi di taratura

Dispositivi di taratura Dispositivi di taratura L-1 Dispositivi di taratura LA FIDUCIA SOLA NON BASTA... La gestione della strumentazione di controllo e misura è uno degli elementi dell'assicurazione della qualità che, oggi più

Dettagli

TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DISEGNO 2 - Sergio Dellavecchia - Edizione SEI. Contenuti: Strumenti di misura i micrometri.

TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DISEGNO 2 - Sergio Dellavecchia - Edizione SEI. Contenuti: Strumenti di misura i micrometri. PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE : Seconde ITI - pag. 1 Seconde ITI PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE - DISCIPLINE: Area Grafica Monte ore annuo 99 (33) Libro di Testo DISEGNO 2 - Sergio Dellavecchia

Dettagli

APPARECCHIO PER LA MISURAZIONE DI GRANDI DIAMETRI MANUALE D USO MOD. HR

APPARECCHIO PER LA MISURAZIONE DI GRANDI DIAMETRI MANUALE D USO MOD. HR APPARECCHIO PER LA MISURAZIONE DI GRANDI DIAMETRI MANUALE D USO MOD. HR www.micropla NOMENCLATURA COMPONENTI ARCHIMEDE HR 11 9 13 10 1 14 7 4 8 1 Braccio sinistro in titanio 2 Braccio destro in titanio

Dettagli

Lo Stato Superficiale dei Pezzi Meccanici

Lo Stato Superficiale dei Pezzi Meccanici Lo Stato Superficiale dei Pezzi Meccanici Superfici Reali e Nominali Ing. Alessandro Carandina Disegno Tecnico Industriale per Ingegneria Meccanica Disegno tecnico Informazioni qualitative (i vari tipi

Dettagli

TOLLERANZE DIMENSIONALI

TOLLERANZE DIMENSIONALI TOLLERANZE DIMENSIONALI 222 Introduzione: errori e tolleranze La forma e le dimensioni di un oggetto a disegno rappresentano delle condizioni ideali che non possono essere raggiunte con precisione assoluta.

Dettagli

FORMAZIONE 2012 CATALOGO CORSI ALBERTO ZAFFAGNINI CONSULENZE PER LA METROLOGIA E LA QUALITA NELL INDUSTRIA

FORMAZIONE 2012 CATALOGO CORSI ALBERTO ZAFFAGNINI CONSULENZE PER LA METROLOGIA E LA QUALITA NELL INDUSTRIA FORMAZIONE 2012 CATALOGO CORSI ALBERTO ZAFFAGNINI CONSULENZE PER LA METROLOGIA E LA QUALITA NELL INDUSTRIA Rev. 0 - gennaio 2012 INTRODUZIONE La formazione del personale è complementare alla sua istruzione

Dettagli

Programma (piano di lavoro) preventivo

Programma (piano di lavoro) preventivo I S T I T U T O T E C N I C O I N D U S T R I A L E S T A T A L E G u g l i e l m o M a r c o n i V e r o n a Programma (piano di lavoro) preventivo Anno Scolastico 2015/16 Materia Tecnologie e Tecniche

Dettagli

INIZIARE CON IL CAD 3D di Davide Donà Grignasco (NO) davidedona@libero.it

INIZIARE CON IL CAD 3D di Davide Donà Grignasco (NO) davidedona@libero.it scarica questo e-book in formato pdf Davide Donà vi consiglia AUTOCAD INIZIARE CON IL CAD 3D di Davide Donà Grignasco (NO) davidedona@libero.it INTRODUZIONE Scopo di questa guida è dare una panoramica

Dettagli

ESECUZIONE DELLE FILETTATURE

ESECUZIONE DELLE FILETTATURE asdf ESECUZIONE DELLE FILETTATURE 14 January 2012 Il seguente articolo si propone di realizzare un excursus dei principali metodi di esecuzione di una filettatura. Ci soffermeremo maggiormente su alcuni

Dettagli

Filettatrici semiautomatiche

Filettatrici semiautomatiche Filettatrici semiautomatiche REMS Unimat 75 REMS Unimat 77 for Professionals Rendimento elevato Produzione singola ed in serie Facile da utilizzare Tempi brevi di preparazione Bulloni Tubi Tondini spiralati

Dettagli

Minuteria metallica e viteria

Minuteria metallica e viteria Viti testa esagonale Uni 577 Din 91 Classe di resistenza 8.8 acciaio. Filettatura metrica ISO. Passo grosso - MA. Filetto parziale. 1200*****-577 ACCIAIO BRUNITO 8.8 12600*****-577 ACCIAIO ZINCATO BIANCO

Dettagli

Le misure dimensionali

Le misure dimensionali Le misure dimensionali Nelle pagine che seguono viene data una breve presentazione delle misure dimensionali e degli strumenti normalmente in uso presso le aziende ed i laboratori. I principali e più comuni

Dettagli

Parliamo di cilindri a staffa rotante, pneumatici

Parliamo di cilindri a staffa rotante, pneumatici Parliamo di cilindri a staffa rotante, pneumatici Campi di impiego: I cilindri pneumatici a staffa rotante sono impiegati nei casi dove sono sufficienti forze minime di bloccaggio (per esempio per il lavoro

Dettagli

Dimensioni delle spazzole e dei portaspazzole per macchine elettriche

Dimensioni delle spazzole e dei portaspazzole per macchine elettriche N O R M A I T A L I A N A C E I Norma Italiana CEI 2-19 Data Pubblicazione Edizione 1997-09 Prima Classificazione Titolo Fascicolo 2-19 3387 R Dimensioni delle spazzole e dei portaspazzole per macchine

Dettagli

CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO DEL MARCHIO BV SU GIUNTI ELASTICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS ED ACQUA I & F BUREAU VERITAS ITALIA

CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO DEL MARCHIO BV SU GIUNTI ELASTICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS ED ACQUA I & F BUREAU VERITAS ITALIA CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO DEL MARCHIO BV SU GIUNTI ELASTICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS ED ACQUA REGOLAMENTO PARTICOLARE REGOLE PARTICOLARI PER LA CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO DEL MARCHIO BUREAU

Dettagli

revisione data verifica approvazione Pagina 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 2 di 10

revisione data verifica approvazione Pagina 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 2 di 10 PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER LA IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 1 di 10 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 3 TERMINI, DEFINIZIONI,

Dettagli

TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5

TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5 TORNI PARALLELI PESANTI mod. 1A670, 1A670-12,5 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate ad eseguire le operazioni di sgrossatura

Dettagli

MTL1 OPTICAL MEASURING MACHINE. Italian Version

MTL1 OPTICAL MEASURING MACHINE. Italian Version MT1 OPTICA MEASURING MACHINE Italian Version 2 Molteplici misure con un unico strumento: MT1 MT1 Una grande area di misura pari a 300x60 mm in una pratica e compatta macchina di misura per pezzi torniti.

Dettagli

Corso di Tecnologia Meccanica

Corso di Tecnologia Meccanica Corso di Tecnologia Meccanica Modulo 4.1 Lavorazioni per asportazione di truciolo LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Il principio del taglio dei metalli LIUC - Ingegneria Gestionale 2 L asportazione di truciolo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

Su richiesta ampia gamma di colori, più Targa personalizzata. Denti di sega con passo 3 mm. Apertura bocca

Su richiesta ampia gamma di colori, più Targa personalizzata. Denti di sega con passo 3 mm. Apertura bocca Scheda Tecnica FL0050 di fabbricazione mbolo per alimenti mboli PE e Riciclo Capacità raso bocca cc. 70 +/- 3% Peso corpo g. 15 +/- 5 % Diametro esterno del filetto 27 mm. Denti di sega con passo 3 mm.

Dettagli

Scheda tecnica. Art. 3215. Lampadina a risparmio energetico. Tipologia di lampadina: fluorescente compatta

Scheda tecnica. Art. 3215. Lampadina a risparmio energetico. Tipologia di lampadina: fluorescente compatta Art. 3215 15W 110 ma 800 lm Dimensioni (lungh. x diametro): 132x49 mm Art. 3220 20W 140 ma 1160 lm Dimensioni (lungh. x diametro): 157x49 mm Art. 3411 E14 11W 80 ma 600 lm Dimensioni (lungh. x diametro):

Dettagli

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura 2014. Guide modulari. Guide compatte

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura 2014. Guide modulari. Guide compatte Nuovi prodotti Stampi per tranciatura 2014 5.8.3.1 Catalogo CD e lin Catalogo on Con il nuovo ampliamento di prodotti abbiamo voluto dare voce ai vostri desideri e consigli. Come fornitore sistematico

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO: DISCIPLINE MECCANICHE E TECNOLOGIA MATERIA: TUTTE CLASSE 1-2 A.S. 2012 / 2013

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO: DISCIPLINE MECCANICHE E TECNOLOGIA MATERIA: TUTTE CLASSE 1-2 A.S. 2012 / 2013 Pagina 1 di 20 PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO: DISCIPLINE MECCANICHE E TECNOLOGIA MATERIA: TUTTE CLASSE 1-2 A.S. 2012 / 2013 STRUTTURA DEL DIPARTIMENTO: Classe Settore Disciplina Materie/Argomenti 1(*)

Dettagli

Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni. RG Gomma S.r.l.

Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni. RG Gomma S.r.l. Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni RG Gomma S.r.l. INDICE ORIGINE ------------------------------------------------- VALORI TECNICI -------------------------------------------

Dettagli

Disegno Tecnico Aerospaziale L (A-L) Disegno Tecnico Industriale L (A-L) Anno Accademico 2007/2008

Disegno Tecnico Aerospaziale L (A-L) Disegno Tecnico Industriale L (A-L) Anno Accademico 2007/2008 Alma Mater Studiorum Università di Bologna Seconda Facoltà di Ingegneria con Sede a Cesena Disegno Tecnico Aerospaziale L (A-L) Disegno Tecnico Industriale L (A-L) Anno Accademico 2007/2008 Docente: Tutor:

Dettagli

6. Unioni bullonate. 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate. 6.1.1 Classificazione dei bulloni. (aggiornamento 24-09-2009)

6. Unioni bullonate. 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate. 6.1.1 Classificazione dei bulloni. (aggiornamento 24-09-2009) 6. Unioni bullonate (aggiornamento 24-09-2009) 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate 6.1.1 Classificazione dei bulloni NTC - D.M. 14-1-2008 1 N.B. Il primo numero x 100 = f ub il secondo per il primo =f

Dettagli

Università degli Studi della Calabria. Ruote dentate

Università degli Studi della Calabria. Ruote dentate Trasmissione di moto rotatorio mediante ruote di frizione (ad assi paralleli od anche sghembi) Accoppiamento ruota/dentiera Coppia di ruote dentate fra loro ingrananti: la distanza fra i denti lungo la

Dettagli

Lista degli impianti e delle attrezzature minime

Lista degli impianti e delle attrezzature minime Lista degli impianti e delle attrezzature minime Aggiunta all Ordinanza sulla formazione professionale di base per le professioni 43905 Meccanica specializzata in macchine agricole AFC / Meccanico specializzato

Dettagli

TORNI PARALLELI CON VARIAZIONE ELETTRONICA DI VELOCITÀ E VISUALIZZATORE DI QUOTE DIGITALE TU 3610 V

TORNI PARALLELI CON VARIAZIONE ELETTRONICA DI VELOCITÀ E VISUALIZZATORE DI QUOTE DIGITALE TU 3610 V Convertitore SINAMICS G120D Funzioni integrate Categoria EMC C2 ai sensi della norma EN 61800-3 Safety Integrated Risparmio energetico fino al 20% Senza resistenza di frenatura Connettore universale e

Dettagli

Filettatura. Tipi di filettature e loro designazione

Filettatura. Tipi di filettature e loro designazione Filettatura Il termine filettatura è applicato a due accezioni collegate tra loro: 1. tipo di costruzione meccanica atta a creare un accoppiamento elicoidale tra due elementi; 2. l'operazione che porta

Dettagli

Elementi di disegno di macchine

Elementi di disegno di macchine Elementi di disegno di macchine Elementi Collegamenti Filettati Alberi per trasmissione di potenza Collegamenti albero mozzo Trasmissione del moto rotatorio Cuscinetti e supporti Tenute e guarnizioni Collegamenti

Dettagli

MECCANICA DI BASE MOTORE DIESEL

MECCANICA DI BASE MOTORE DIESEL MECCANICA DI BASE MOTORE DIESEL INDICE RICHIAMI DI MECCANICA... 5 ELEMENTI DI BASE DI DISEGNO MECCANICO... 5 Viste... 6 Particolari... 6 Sezioni... 6 DISEGNO MECCANICO - TOLLERANZE DIMENSIONALI... 7 Tolleranza...

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO DI RIQUALIFICAZIONE PROFESSIONALE ADDETTO ALLE MACCHINE UTENSILI

PROGETTO FORMATIVO DI RIQUALIFICAZIONE PROFESSIONALE ADDETTO ALLE MACCHINE UTENSILI PROGETTO FORMATIVO DI RIQUALIFICAZIONE PROFESSIONALE ADDETTO ALLE MACCHINE UTENSILI Premessa: La presente ipotesi nasce dall esigenza di riqualificare professionalmente dei lavoratori disoccupati, in mobilità

Dettagli

TUBETTIFICIO EUROPEO CONDIZIONI TECNICHE DI FORNITURA BOMBOLE AEROSOL PER ACCETTAZIONE. TUBETTIFICO EUROPEO S.p.A. DATA: Documento: CBA

TUBETTIFICIO EUROPEO CONDIZIONI TECNICHE DI FORNITURA BOMBOLE AEROSOL PER ACCETTAZIONE. TUBETTIFICO EUROPEO S.p.A. DATA: Documento: CBA Il documento stabilisce le condizioni tecniche di fornitura che il Tubettificio Europeo si impegna a garantire per le proprie lavorazioni di Bombole Monoblocco Aerosol PER ACCETTAZIONE FORNITORE CLIENTE

Dettagli

UMA srl. Tecnologia per l industria. CND Metallografia - Metrologia CONTROL CND - METALLOGRAPHY CONTROL. Gamma 2015 CONTROL

UMA srl. Tecnologia per l industria. CND Metallografia - Metrologia CONTROL CND - METALLOGRAPHY CONTROL. Gamma 2015 CONTROL UMA srl Tecnologia per l industria CND Metallografia - Metrologia Gamma 2015 CONTROL CONTROL CND - METALLOGRAPHY CONTROL La UMA, acronimo di Utensileria Macchine Attrezzature, nasce nel 1969 a Bologna,

Dettagli

4 LAVORAZIONI AL BANCO

4 LAVORAZIONI AL BANCO 4 LAVORAZIONI AL BANCO Il semilavorato od il pezzo di materiale greggio dal quale deve essere ricavato il pezzo finito, può essere sottoposto a lavorazioni di macchina, a lavorazioni al banco o a lavorazioni

Dettagli

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO Il progetto, dalla parola latina proiectus, è un insieme di operazioni che hanno lo scopo di realizzare

Dettagli

LAVORAZIONI AL TORNIO PARALLELO

LAVORAZIONI AL TORNIO PARALLELO LAVORAZIONI AL TORNIO PARALLELO SGROSSATURA Passate grandi: 0,5 10 mm Avanzamenti grandi: 0,1 0,6 mm/giro Sovrametallo da lasciare per la finitura: 0,2 0,5 mm Utensile in acciaio super rapido HSS UNI 4247

Dettagli

Test di ingresso MECCANICA Classe 20A

Test di ingresso MECCANICA Classe 20A Test di ingresso MECCANICA Classe 0A 1. Tre corpi di massa rispettivamente m, m e 3m, collegati rigidamente fra loro con elementi di massa trascurabile, sono disposti in senso orario su una semicirconferenza

Dettagli

revisione data verifica approvazione Pagina 0 07/10/2009 LTM CSI del 07/10/09 1 di 14

revisione data verifica approvazione Pagina 0 07/10/2009 LTM CSI del 07/10/09 1 di 14 PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER LA CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO TUBAZIONI CORRUGATE FORMABILI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO 0 07/10/2009 LTM CSI del 07/10/09 1 di 14 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE

Dettagli

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ALLACCIAMENTO DI APPARECCHI A GAS PER USO DOMESTICO E SIMILARE A NORMA UNI 11353

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ALLACCIAMENTO DI APPARECCHI A GAS PER USO DOMESTICO E SIMILARE A NORMA UNI 11353 PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER LA IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS PER USO DOMESTICO E 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 1 di 8 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 RIFERIMENTI NORMATIVI

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MECCANICA PROGETTO DIDATTICO DELLA DISCIPLINA

DIPARTIMENTO DI MECCANICA PROGETTO DIDATTICO DELLA DISCIPLINA DIPARTIMENTO DI MECCANICA ANNO SCOLASTICO 2014/15 MATERIA: SCIENZE TECNICHE APPLICATE CLASSI: IIAM-IIBM-IICM-IIDM-IIEM-IIFM INDIRIZZO/I: MECCANICO PROGETTO DIDATTICO DELLA DISCIPLINA In relazione a quanto

Dettagli

Articolo 3525.00.006 3525.00.009 3525.00.012 3525.00.015 3525.00.018. Articolo 3530.00.006 3530.00.009 3530.00.012 3530.00.015.

Articolo 3525.00.006 3525.00.009 3525.00.012 3525.00.015 3525.00.018. Articolo 3530.00.006 3530.00.009 3530.00.012 3530.00.015. GIRATUBI VBW MOD.110 Giratubi a ganasce dritte, in acciaio standard legato e verniciato di rosso. 0942001 Pezzi 1" 0942002 Pezzi 1 1/2" 0942003 Pezzi 2" 0942004 Pezzi 3" 0942005 Pezzi 4" 3525.00.006 3525.00.009

Dettagli

LA PRECISIONE NEL CAMPO DEI NANOMETRI ERA SOLO UN'UTOPIA. IN SEGUITO VENNE PRECIMAR

LA PRECISIONE NEL CAMPO DEI NANOMETRI ERA SOLO UN'UTOPIA. IN SEGUITO VENNE PRECIMAR Prec i m a r. La pre ci s i o n e n el l a m i sura d el l e l ung hez z e LA PRECISIONE NEL CAMPO DEI NANOMETRI ERA SOLO UN'UTOPIA. IN SEGUITO VENNE PRECIMAR Ulteriori informazioni sui prodotti PRECIMAR

Dettagli

GAMMA DEI PRODOTTI Elementi e sistemi per la tecnica di produzione

GAMMA DEI PRODOTTI Elementi e sistemi per la tecnica di produzione GAMMA DEI PRODOTTI Elementi e sistemi per la tecnica di produzione Tecnica di bloccaggio Cilindri idraulici Generatori di pressione idraulici Centraline di bloccaggio e industriali Tecnica dei montaggi

Dettagli

Principi generali di normativa per il Disegno Tecnico e introduzione alle Proiezioni Ortogonali

Principi generali di normativa per il Disegno Tecnico e introduzione alle Proiezioni Ortogonali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Docente: Gianmaria

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO INTERAZIENDALE PER LE IMPRESE ASSOCIATE DELLA ZONA SUD

CATALOGO FORMATIVO INTERAZIENDALE PER LE IMPRESE ASSOCIATE DELLA ZONA SUD Area Monitoraggio del Territorio e Infrastrutture, Organizzazione Zonale Area Formazione, Scuola, Università e Ricerca CATALOGO FORMATIVO INTERAZIENDALE PER LE IMPRESE ASSOCIATE DELLA ZONA SUD luglio 2005

Dettagli

RUGOSITÀ. Introduzione

RUGOSITÀ. Introduzione RUGOSITÀ 299 Introduzione Le superfici degli oggetti reali sono di solito affette da irregolarità microgeometriche. Tali irregolarità possono essere casuali (tipico nei pezzi prodotti per fusione), ovvero

Dettagli

INDICE. 1. Lavorazioni di Aggiustaggio: 2. Lavorazioni al Tornio: 3. Lavorazioni di Fresatura:

INDICE. 1. Lavorazioni di Aggiustaggio: 2. Lavorazioni al Tornio: 3. Lavorazioni di Fresatura: 1 INDICE 1. Lavorazioni di Aggiustaggio: - Tracciatura - Limatura - Taglio - Seghettatura - Foratura - Alesatura - Filettatura - Maschiatura - Svasatura - Lamatura 2. Lavorazioni al Tornio: - Sfacciatura

Dettagli