I Nostri Percorsi Formativi Catalogo Corsi di Formazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Nostri Percorsi Formativi Catalogo Corsi di Formazione"

Transcript

1 I Nostri Percorsi Formativi Catalogo Corsi di Formazione 1

2 Sommario Area Tematica Titolo Pagina CORSI ESPERIENZIALI RESIDENZIALI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E TIME MANAGEMENT QUALITA' DEL SERVIZIO E GESTIONE DEL CLIENTE TEAM WORKING E INTEGRAZIONE GOVERNO DELLA COMPLESSITA' E DIREZIONE STRATEGICA SVILUPPO COMPETENZE PROFESSIONALI SVILUPPO COMPETENZE PROFESSIONALI Il viaggio di Ulisse 5-6 Il diamante dell'alleanza 7-8 Progetto Nemesi 9-10 Serata di gala Storytelling Mindfulness CORSI ESPERIENZIALI NON RESIDENZIALI INNOVAZIONE E CAMBIAMENTO COMUNICAZIONE EFFICACE SVILUPPO COMPETENZE PROFESSIONALI CULTURA ORGANIZZATIVA PUBLIC SPEAKING ORGANIZZAZIONE E GESTIONE D'IMPRESA Esercizi di stile Dietro le quinte di Carosello L'apprendista stregone Parzival La business presentation Nuovi modelli di management per le PMI

3 Calendario AREA TEMATICA TITOLO SEDE CALENDARIO ORGANIZZAZIONE, Il viaggio di Ulisse Resort La Casella, Strada Casella 4, Ficulle Terni 3-4 ottobre QUALITA, GESTIONE Il diamante dell'alleanza Resort La Casella, Strada Casella 4, Ficulle Terni ottobre TEAMWORK E Hotel Villa Luppis, Rivarotta Pasiano, Pordenone ottobre Progetto Nemesi INTEGRAZIONE Hotel La Fonte, Portonovo, Ancona ottobre DIREZIONE STRATEGICA Serata di gala Borgo Hotel Le terre del verde, Gualdo Tadino, Perugia ottobre BENESSERE ORGANIZZATIVO Storytelling e miglioramento organizzativo Contrastare lo stress e vivere meglio con la mindfulness Casale Pundarika, Codarzingoli, Riparbella, Pisa Casale Pundarika, Codarzingoli, Riparbella, Pisa 5-6 marzo 7-8 novembre febbraio INNOVAZIONE, CAMBIAMENTO COMUNICAZIONE SVILUPPO COMPETENZE PROFESSIONALI Roma 4-5 novembre Esercizi di stile Catania 28 febbraio - 1 marzo Montecosaro, Macerata 8-9 novembre Dietro le quinte di Carosello Catania 1-2 novembre Roma novembre Roma ottobre L'apprendista stregone Montecosaro, Macerata ottobre CULTURA ORGANIZZATIVA Parzival Montecosaro, Macerata Roma settembre novembre PUBLIC SPEAKING La business presentation Roma Catania Montecosaro, Macerata novembre 5-6 dicembre 7-8 febbraio ORGANIZZAZIONE E GESTIONE D IMPRESA Nuovi modelli di management per le PMI Catania Montecosaro, Macerata 4-5 ottobre novembre dicembre gennaio ottobre novembre dicembre gennaio 3

4 Catalogo Corsi di Formazione Nilman 4

5 ll Viaggio di Ulisse Organizzazione del Lavoro e Time Management Corso esperienziale costruito sulla metafora del viaggio di Ulisse. Prevede il superamento di prove finalizzate a stimolare le capacità di organizzazione, gestione del tempo e dello stress. Durante il percorso si alternano lezioni di approfondimento teorico, prove pratiche, momenti di riflessione. Le attività hanno inizio alle 10,30 del primo giorno e si concludono alle ore 17,00 del secondo giorno. Il corso si svolge in modalità residenziale presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da un docente, un tutor e un esperto sportivo. 5

6 Destinatari Il Viaggio di Ulisse Professionisti. Personale amministrativo e di segreteria. Consulenti. Obiettivi Sviluppare la fiducia nelle capacità proprie, degli altri e dell'organizzazione. Saper organizzare al meglio le attività in contesti e situazioni complesse. Esprimere le proprie potenzialità e valorizzare quelle dei colleghi. Contenuti Prove di socializzazione e fiducia. Percorso in mountain-bike, strada ferrata e speleologia. Percorso di orientamento nel bosco. Attività di tiro con l'arco. Debriefing strutturati sulle capacità e sulle potenzialità espresse a conclusione di ciascun ciclo di prove. Metodologia e materiale didattico EXPERIENTIAL ROAD: attraverso la metafora del viaggio vengono stimolate le competenze individuali e potenziate le capacità di organizzare il lavoro e gestire il tempo in situazioni e contesti complessi e soggetti a continui cambiamenti. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Strumenti e attrezzature di sicurezza per lo svolgimento delle attività. Assicurazione dei partecipanti. Durata complessiva del corso 2 giorni Numero partecipanti previsti 10 Costo intero corso Euro Iva comprensivo della residenzialità 6

7 Il Diamante dell Alleanza Qualità del Servizio e Gestione del Cliente Corso esperienziale costruito sulla metafora del viaggio per la ricerca dei frammenti di un diamante simboleggiante le componenti della professionalità: le competenze tecniche e relazionali, le capacità per governare il clima e la passione per il lavoro. Prevede una serie di prove finalizzate a potenziare le capacità per generare prestazioni di servizio eccellenti. Durante il corso si alternano lezioni di approfondimento teorico, prove pratiche, momenti di riflessione sull'esperienza e sugli effetti delle azioni e delle decisioni sul risultato finale. Le attività hanno inizio alle 10,30 del primo giorno e si concludono alle ore 17,00 del secondo giorno. Il corso si svolge in modalità residenziale presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da un docente e un esperto sportivo. 7

8 Destinatari Il Diamante dell Alleanza Professionisti. Personale amministrativo e di segreteria. Consulenti. Obiettivi Comprendere il potenziale individuale e saper riconoscere gli asset e i valori distintivi della professionalità per governare efficacemente i cambiamenti di paradigma nella gestione dell'eccellenza. Sviluppare le competenze professionali per garantire la qualità del servizio e gestire efficacemente la relazione con il cliente. Contenuti Introduzione metodologica su qualità del servizio e gestione del cliente. Prove di socializzazione e fiducia. Percorsi esperienziali di mountain bike, orientamento nel bosco, safari fotografico, tiro con l'arco. Attività di costruzione di una zattera e prove di galleggiamento. Debriefing strutturati sulle capacità e sulle potenzialità espresse a conclusione di ciascun ciclo di prove. Metodologia e materiale didattico EXPERIENTIAL ROAD: attraverso la metafora del viaggio vengono stimolate le competenze individuali e potenziate le capacità professionali per garantire la qualità delle prestazioni individuali in contesti in continua evoluzione, il miglioramento continuo dei servizio e la gestione efficace del cliente e delle situazioni complesse. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Strumenti e attrezzature di sicurezza per lo svolgimento delle attività. Assicurazione dei partecipanti. Durata complessiva del corso 2 giorni Numero partecipanti previsti 12 Costo intero corso Euro Iva comprensivo della residenzialità 8

9 Progetto Nemesi Team Working e Integrazione Corso esperienziale costruito sulla metafora di un thriller: la scomparsa di un gruppo di scienziati. I partecipanti sono divisi in tre squadre di indagine e devono risolvere il mistero, individuare il colpevole e ricostruire il movente. Durante il corso si alternano lezioni di approfondimento teorico, prove pratiche, momenti di riflessione sull'esperienza e sugli effetti delle azioni e delle decisioni sul risultato finale. Le attività hanno inizio alle 10,30 del primo giorno e si concludono alle ore 17,00 del secondo giorno. Il corso si svolge in modalità residenziale presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da tre docenti e tre tutor. 9

10 Destinatari Progetto Nemesi Professionisti. Personale amministrativo e di segreteria. Consulenti. Obiettivi Sviluppare la capacità di lavorare in gruppo per la soluzione di problemi complessi. Potenziare le capacità di analisi, riflessione, deduzione, comunicazione. Contenuti Introduzione metodologica su team-working e integrazione. Prove di socializzazione e fiducia. Percorsi di problem-solving finalizzati a ricostruire il movente, individuare il colpevole e risolvere il caso. Debriefing strutturati sulle capacità e sulle potenzialità espresse a conclusione di ciascun ciclo di prove. Metodologia e materiale didattico ACTION THRILLER: attraverso la metafora dell'indagine vengono stimolate la capacità di ricerca, analisi e condivisione delle informazioni, di collaborazione e integrazione per il raggiungimento del risultato finale. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Strumenti e attrezzature di sicurezza per lo svolgimento delle attività. Assicurazione dei partecipanti. Durata complessiva del corso 2 giorni Numero partecipanti previsti 15 Costo intero corso Euro Iva comprensivo della residenzialità 10

11 Serata di Gala Governo della Complessità e Direzione Strategica Corso esperienziale costruito sulla metafora dell'organizzazione di una serata di gala a tema. I partecipanti sono distribuiti su tre task: cucina, teatro, supporto organizzativo e logistica. Devono individuare lo stile della serata, costruire la strategia di lavoro, pianificare i tempi e le modalità di integrazione delle attività, realizzare i diversi task. Durante il corso si alternano lezioni di approfondimento teorico, prove pratiche, momenti di riflessione sull'esperienza e sugli effetti delle azioni e delle decisioni sul risultato finale. Le attività hanno inizio alle 10,30 del primo giorno e si concludono alle ore 17,00 del secondo giorno. Il corso si svolge in modalità residenziale presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da tre docenti, tre esperti e tre tutor. 11

12 Destinatari Serata di Gala Top e Middle management. Obiettivi Potenziare le capacità di governare le situazioni complesse. Sviluppare le capacità di visione strategica, pianificazione e programmazione, integrazione operativa, leadership. Contenuti Introduzione metodologica su governo della complessità e direzione strategica, attraverso il parallelo con il sistema della cucina, del teatro e della logistica. Preparazione di uno spettacolo teatrale; preparazione della cena; allestimento della logistica. Rappresentazione teatrale e cena di gala. Debriefing strutturati sulle capacità espresse nel corso delle attività. Metodologia e materiale didattico ACTION THEATRE: il teatro è un potente strumento di interpretazione e rielaborazione della vita organizzativa. Attraverso la rappresentazione teatrale è stimolata la creatività, l'immaginazione, la capacità di mettere in pratica il pensiero creativo e testarne la fattibilità. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Durata complessiva del corso 2 giorni Numero partecipanti previsti 15 Costo intero corso Euro Iva comprensivo della residenzialità 12

13 Storytelling Miglioramento Organizzativo Sviluppo Competenze Professionali Corso esperienziale sviluppato secondo i principi dell'action learning e centrato sullo sviluppo delle capacità di utilizzare lo strumento dello storytelling per comprendere la propria organizzazione e individuare nuove strade e opportunità di miglioramento delle performances e del clima interno. Il corso è centrato sull'approfondimento e l'applicazione della metodologia dello storytelling alla realtà aziendale per definire nuove opportunità di miglioramento organizzativo, collegando la funzionale sociale della narratività con la visione e le tecniche della "comunità di pratica" e dell'apprendimento organizzativo. Le attività hanno inizio alle 10,30 del primo giorno e si concludono alle ore 17,00 del secondo giorno. Il corso si svolge presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da un docente qualificato, esperto di nuove metodologie di analisi organizzativa. 13

14 Destinatari Storytelling Professionisti. Personale amministrativo e di segreteria. Consulenti. Obiettivi Sviluppare nuovi riferimenti concettuali. Far conoscere il valore dell'apprezzatività nelle organizzazioni. Introdurre visioni non deficit-based dell'organizzazione e del lavoro. Conoscere il metodo dello storytelling, basato sulla capacità di individuare e raccontare storie vere e positive che consentano di ricostruire una mappa originale delle capabilites organizzative e tracciare i percorsi per migliorare le performances individuali e aziendali. Contenuti Introduzione metodologica sui fondamenti teorici e sui nuovi approcci di analisi organizzativa. Approfondimento sullo strumento storytelling e i risultati che consente di ottenere. Analisi di esperienze di aziende che hanno sperimentato lo storytelling per individuare competenze e capacità interne e potenziare le proprie prestazioni. Animazione di sessioni di confronto sui contenuti delle storie organizzative. Autovalutazione delle potenzialità di miglioramento individuale e collettivo attraverso la narrazione di storie professionali individuali. Metodologia e materiale didattico ACTION LEARNING: attraverso l'alternanza di momenti di approfondimento tematico, esercitazioni attive vengono approfondite le conoscenze e sviluppate le capacità di utilizzare la metodologia dello storytelling all'interno delle aziende di appartenenza. Materiale di approfondimento dei temi trattati Durata complessiva del corso 2 giorni Numero partecipanti previsti 6 Costo intero corso Euro Iva comprensivo della residenzialità 14

15 Mindfulness Contrasto allo Stress e Miglioramento di vita Sviluppo Competenze Professionali Corso esperienziale sviluppato secondo i principi dell'action learning e centrato sullo sviluppo delle capacità di utilizzare le tecniche meditative per migliorare la consapevolezza e di conseguenza il benessere individuale e organizzativo, agendo sui presupposte dei rapporti personali all'interno dell'organizzazione. Il corso è centrato sull'approfondimento e l'applicazione delle tecniche del mindfulness training. Le attività hanno inizio alle 10,30 del primo giorno e si concludono alle ore 17,00 del secondo giorno. Il corso si svolge presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da un esperto di meditazione guidata. 15

16 Destinatari Mindfulness Professionisti. Personale amministrativo e di segreteria. Consulenti. Obiettivi Sviluppare le capacità di mindfulness (consapevolezza, presenza mentale, attenzione) innate in ogni essere umano. Acquisire i fondamenti di tecniche meditative per il superamento delle situazioni di stress, re-inquadrare l'attività professionale dove efficienza ed efficacia convivano con i principi del benessere individuale, serenità, visione profonda, etica, compassione, gentilezza. Contenuti Introduzione metodologica sugli aspetti teorici della mindfulness e sui diversi approcci mindfulness-based. Esperienza pratica di mindfulness training, esercitazioni finalizzate a rallentare i tempi di reazione alle emozioni proprie e altrui, al potenziamento della visione personale, allo sviluppo di attitudini positive verso gli altri. Counceling individuale per applicare e trarre vantaggio da una pratica personale quotidiana di meditazione consapevole. Metodologia e materiale didattico ACTION LEARNING: attraverso l'alternanza di momenti di approfondimento tematico, esercitazioni attive vengono approfondite le conoscenze e sviluppate le capacità di utilizzare la metodologia della meditazione consapevole e del mindfulness training per migliorare il benessere individuale e il clima all'interno delle aziende di appartenenza. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Durata complessiva del corso 2 giorni Numero partecipanti previsti 6 Costo intero corso Euro Iva comprensivo della residenzialità 16

17 Esercizi di Stile Innovazione e Cambiamento Corso esperienziale costruito attraverso il laboratorio teatrale. I partecipanti analizzano un testo teatrale classico, lo riscrivono in chiave moderna, definiscono le modalità di rappresentazione (ruoli, partiture, scene, musiche), infine lo mettono in scena. Il corso è introdotto da una rappresentazione teatrale realizzata da attori professionisti. Durante il corso si alternano lezioni di approfondimento teorico, prove pratiche, momenti di riflessione sull'esperienza e sugli effetti delle azioni e delle decisioni sul risultato finale. Le attività hanno inizio alle 9,30 del primo giorno e si concludono alle ore 17,00 del secondo giorno. Il corso si svolge presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da un docente e un attore. 17

18 Destinatari Esercizi di Stile Top e Middle management. Obiettivi Sviluppare la capacità di visione e innovazione, creatività. Saper leggere e anticipare i cambiamenti di contesto. Saper innovare e adeguare il proprio stile di azione e relazione in funzione dello scenario e del contesto. Contenuti Introduzione metodologica sui trend sociali, sul governo dei cambiamenti e su innovazione e creatività. Approfondimento su teatro e espressione individuale. Rappresentazione teatrale dimostrativa. Prove di elaborazione e rielaborazione di un testo teatrale. Allestimento e realizzazione di una rappresentazione teatrale. Debriefing strutturati sulle capacità espresse nel corso delle attività. Metodologia e materiale didattico ACTION THEATRE: il teatro è un potente strumento di interpretazione e rielaborazione della vita organizzativa. Attraverso la rappresentazione teatrale è stimolata la creatività, l'immaginazione, la capacità di mettere in pratica il pensiero creativo e testarne la fattibilità. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Durata complessiva del corso 2 giorni Numero partecipanti previsti 6 Costo intero corso Euro Iva 18

19 Dietro le Quinte di Carosello Comunicazione Efficace Corso esperienziale centrato sulla costruzione e realizzazione di uno spot pubblicitario. I partecipanti devono definire la strategia di comunicazione, scrivere il testo dello spot, dare il brief e guidare un gruppo di attori che reciterà lo spot, registrarlo e mandarlo in onda per analizzarlo e verificarne l'efficacia comunicativa. Durante il corso si alternano lezioni di approfondimento teorico, prove pratiche, testimonianze di esperti pubblicitari, attori, registi. Le attività hanno inizio alle 09,30 del primo giorno e si concludono alle ore 17,30 del secondo giorno. Il corso si svolge presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da un docente, un attore/regista e un videomaker. 19

20 Destinatari Dietro le Quinte di Carosello Professionisti. Personale amministrativo e di segreteria. Consulenti. Obiettivi Potenziare le capacità di comunicare il brand e i servizi offerti. Saper rappresentare efficacemente la propria azienda adattando lo stile di comunicazione ai diversi pubblici. Verificare gli effetti della propria comunicazione sul lavoro degli attori e sul risultato finale. Contenuti Introduzione metodologica su principi di marketing e comunicazione e sulle tecniche di comunicazione e rappresentazione del servizio offerto. Laboratorio esperienziale per l'ideazione della strategia di comunicazione e di realizzazione e valutazione dello spot. Metodologia e materiale didattico LABORATORIO ESPERIENZIALE: attraverso la costruzione di uno spot pubblicitario vengono stimolate le capacità di analisi e rappresentazione efficace, di comunicazione, leadership e gestione della comunicazione. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Durata complessiva del corso 2 giorni Numero partecipanti previsti 6 Costo intero corso Euro Iva 20

21 L Apprendista Stregone Sviluppo Competenze Professionali Percorso di sviluppo delle competenze professionali realizzato attraverso un diagnostico delle competenze professionali e un gioco di ruolo dal vivo. Il contesto di gioco è ispirato alle vicende di Re Artù e Mago Merlino raccontate da Walt Disney nel cartone "La spada nella roccia". Ogni giocatore crea il suo personaggio e lo impersona all'interno di un percorso di gioco scandito da una sequenza predefinita di attività. Il percorso si svolge in due momenti: la prima sessione di diagnosi ha inizio alle 14,30 e si conclude alle 18,30 del primo giorno; la seconda sessione esperienziale ha inizio alle 09,30 del secondo giorno e si conclude alle ore 17,30. Il corso si svolge presso strutture attrezzate. I partecipanti sono accompagnati da un docente e uno psicologo. 21

22 Destinatari L Apprendista Stregone Professionisti. Personale amministrativo e di segreteria. Consulenti. Obiettivi Analizzare e sviluppare consapevolezza delle proprie capacità (e potenzialità) di interpretazione del ruolo e delle relazioni professionali. Individuare nuove modalità interpretative e relazionali e sperimentarne l'efficacia attraverso la valutazione degli effetti dei comportamenti individuali sull'esito del gioco. Contenuti Introduzione metodologica sulle competenze professionali e sulla costruzione di percorsi di sviluppo individuali. Somministrazione di test e questionari psicometrici per la diagnosi e autodiagnosi delle competenze professionali. Colloqui individuali per la costruzione di un piano di sviluppo professionale. Lavoro individuale di costruzione del personaggio di gioco. Attività interattive di gioco. Debriefing strutturati sull'esito del gioco e sulle capacità espresse. Metodologia e materiale didattico Materiale di approfondimento dei temi trattati. Durata complessiva del corso 1,5 giorni Numero partecipanti previsti 6 Costo intero corso Euro Iva 22

23 Parzival Cultura Organizzativa Laboratorio di analisi e riorientamento della cultura organizzativa e delle determinanti dei comportamenti operativi, realizzato attraverso l'analisi delle storie che circolano in azienda e il parallelo con i miti "ancestrali" iscritti cioè nella cultura e nella storia di tutti i popoli. Verranno analizzati i miti che descrivono il racconto delle origini e dei successi determinati dalle "azioni eccezionali compiute dalle figure considerate determinanti per la vita delle organizzazioni (il capostipite, il superuomo, l'eroe, etc) per comprendere lo "stato di salute" dell'azienda e intervenire sui fattori che fanno involvere l azienda nel passato impedendole di cogliere le opportunità del presente e progettare il futuro. Le attività hanno inizio alle 9,30 del primo giorno e si concludono alle ore 13,00 del secondo giorno. Il corso si svolge presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da un docente e dagli esperti che condurranno la tavola rotonda. 23

24 Destinatari Parzival Top e Middle management. Obiettivi Approfondire la comprensione della cultura organizzativa della propria azienda. Comprendere gli archetipi alla base dei comportamenti propri e dei colleghi. Saper valutare l'appropriatezza degli strumenti gestionali adottati e individuare le aree sulle quali intervenire per sostenere le persone nel cogliere le opportunità (e le criticità) del presente e re-agire tempestivamente. Contenuti Introduzione metodologica sui miti ancestrali e sulla cultura organizzativa. Tavola rotonda con un sociologo dell'organizzazione, un esperto di mitologia, uno psicologo del lavoro, due testimoni aziendali. Diagnostico della cultura e degli strumenti manageriali e gestionali adottati. Approfondimento sugli strumenti di gestione più idonei a per intervenire sugli elementi di distorsione più radicati e per orientare nuovamente i comportamenti. Metodologia e materiale didattico LABORATORIO ESPERIENZIALE: attraverso il diagnostico della cultura aziendale vendono evidenziate le aree critiche aziendali e individuate le azioni e gli strumenti gestionali più idonei per orientare nuovamente i comportamenti individuali. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Durata complessiva del corso 1,5 giorni Numero partecipanti previsti 6 Costo intero corso Euro Iva 24

25 La Business Presentation Public Speaking Corso esperienziale centrato sullo sviluppo delle capacità di comunicare in pubblico per rappresentare efficacemente la propria azienda e il proprio business. Durante il corso si alternano lezioni di approfondimento teorico, prove pratiche, sessioni di analisi dello stile comunicativo individuale e momenti di riflessione sull'esperienza agita. Le attività hanno inizio alle 10,30 del primo giorno e si concludono alle ore 17,00 del secondo giorno. Il corso si svolge presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da un docente e un attore/regista teatrale. 25

26 Destinatari La Business Presentation Professionisti. Personale amministrativo e di segreteria. Consulenti. Obiettivi Conoscere le regole base della comunicazione. Saper suscitare attenzione e esercitare influenza positiva sull'interlocutore utilizzando tutti i canali di comunicazione interpersonale. Saper preparare e strutturare un discorso efficace, gestire gli interlocutori, governare le emozioni. Contenuti Introduzione metodologica sui principi di comunicazione, sulla struttura del discorso e sulla predisposizione dei supporti audiovisivi. Laboratorio esperienziale sul potenziale verbale e non verbale e sugli stili di presentazione in pubblico. Esercitazioni attive sull'uso della retorica. Debriefing strutturati sulle capacità espresse e sul potenziale comunicativo individuale. Metodologia e materiale didattico LABORATORIO ESPERIENZIALE: attraverso esercitazioni attive realizzate con il supporto di un attore e regista teatrale esperto di retorica vengono analizzati gli stili comunicativi e stimolate le capacità e le potenzialità oratorie individuali. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Durata complessiva del corso 1,5 giorni Numero partecipanti previsti 6 Costo intero corso Euro Iva 26

27 PMI Management Nuovi Modelli di Gestione Public Speaking Corso esperienziale sviluppato secondo i principi dell'action learning e centrato sullo sviluppo delle capacità di gestione d'impresa. È suddiviso in quattro moduli della durata di 1,5 gg ciascuno. Il primo modulo è dedicato all'organizzazione interna in funzione della strategia d'impresa e delle risorse disponibili. Il secondo modulo approfondisce i principi di gestione economica e finanziaria più efficaci per garantire una corretta gestione amministrativa funzionale all'ottimizzazione degli investimenti e delle spese correnti. Il terzo modulo sviluppa le tematiche relative alla gestione e valorizzazione delle persone e delle competenze professionali. Il quarto modulo approfondisce i principi di marketing e comunicazione esterna per sostenere le imprese nella definizione dell'immagine aziendale e la promozione dei servizi offerti sul mercato di riferimento. Ogni modulo prevede un'alternanza di lezioni teoriche, esercitazioni pratiche, analisi di casi e best practices, lavori di benchk marking con realtà simil. Il corso si svolge presso una struttura attrezzata. I partecipanti sono accompagnati da un docente esperto per ciascuna delle materie oggetto di trattazione e da testimoni provenienti da realtà aziendali che hanno sviluppato buone pratiche nei diversi ambiti tematici. 27

28 Destinatari PMI Management Top e Middle Management. Obiettivi Conoscere i principi e approfondire gli strumenti per una più efficace gestione d'impresa. Saper organizzare e gestire il lavoro, amministrare in modo efficace le risorse interne per migliorare le performance, mantenere e sviluppare la posizione di mercato acquisita attraverso interventi mirati sulle disfunzioni rilevate all'interno della propria organizzazione. Contenuti Introduzione metodologica sui principi di organizzazione e gestione d'impresa, amministrazione e finanza, marketing e comunicazione esterna. Esercitazioni attive su casi reali tratti dalle esperienze delle imprese partecipanti al corso, analisi di buone pratiche e esercitazioni di benchmarking con aziende similari operanti in diversi settori. Testimonianze aziendali con manager di imprese che hanno sviluppato buone pratiche negli ambiti tematici oggetto del corso. Metodologia e materiale didattico ACTION LEARNING: attraverso l'alternanza di momenti di approfondimento tematico, esercitazioni attive sviluppate su casi reali, analisi di casi e di buone pratiche, attività di benchmarking, vengono approfondite le conoscenze manageriali e sviluppate le capacità di utilizzare gli strumenti di gestione all'interno delle aziende di appartenenza. Materiale di approfondimento dei temi trattati. Durata complessiva del corso 6 giorni Numero partecipanti previsti 6 Costo intero corso Euro Iva 28

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE Progetto di formazione Questo progetto si articola in due diversi interventi: - un corso/laboratorio per

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli

Gli strumenti per una didattica inclusiva

Gli strumenti per una didattica inclusiva STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Ottilia Gottardi CTI Monza Est Gli strumenti per una didattica inclusiva Ottilia Gottardi CTI Monza Est PRINCIPI della PEDAGOGIA INCLUSIVA Tutti possono imparare;

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Le competenze per la gestione e lo sviluppo delle risorse umane nelle università e negli enti di ricerca

Le competenze per la gestione e lo sviluppo delle risorse umane nelle università e negli enti di ricerca Scuola di Management per le Università, gli Enti di ricerca e le Istituzioni Scolastiche Le competenze per la gestione e lo sviluppo delle risorse umane nelle università e negli enti di ricerca Dott. William

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione 10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione LA MAPPA Il RAV non è solo prove Invalsi, ci sono molte altre cose da guardare in una scuola: i processi organizzativi, la didattica, le relazioni, ecc.

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Università degli Studi di Udine Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Dott. Davide Zoletto Facoltà di Scienze della Formazione Il gioco del far finta Rappresentazione della realtà:

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon CORSI BREVI Catalogo formativo 2015 La svolge attività di formazione dal 1989 ed è stata tra i primi in Italia a introdurre percorsi formativi legati al management e al marketing culturale. L'offerta formativa

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

ON LINE COACHING SCHOOL

ON LINE COACHING SCHOOL ON LINE COACHING SCHOOL ON LINE COACHING SCHOOL corso di coaching skills e avvio alla professione di coach Mentre si conclude la prima edizione, yucan.it e ICTF presentano il secondo corso online di avvio

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011 Monitoraggio dei processi formativi Genova, 2 dicembre 2011 Premessa: un patto!!! Nel Protocollo d Intesa le organizzazioni formative garantiscono un progressivo miglioramento e innalzamento della qualità

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015 NUMERI. SPAZIO E FIGURE. RELAZIONI, FUNZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Le sociali e ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA procedure

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA Simone Scerri INTRODUZIONE Questa proposta è rivolta alle aziende con un numero pendenti superiore a 15, le quali sono tenute ad assumere

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO 1 Esistono difficoltà di accesso degli studenti all Università rilevate dagli esiti dei test di ingresso. 2 A ciò si aggiunge il ritardo negli studi universitari

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

VALUTAZIONE DINAMICA DEL POTENZIALE DI APPRENDIMENTO IN UN BAMBINO CON DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO

VALUTAZIONE DINAMICA DEL POTENZIALE DI APPRENDIMENTO IN UN BAMBINO CON DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO Fondamenti teorici Vygotskji Zona di Sviluppo Prossimale Feuerstein VALUTAZIONE DINAMICA DEL POTENZIALE DI APPRENDIMENTO IN UN BAMBINO CON DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO Esperienza di Apprendimento Mediato

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli