Giovanni Pierini ATTIVITA SCIENTIFICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giovanni Pierini ATTIVITA SCIENTIFICA"

Transcript

1 Giovanni Pierini ATTIVITA SCIENTIFICA Volumi e monografie 1 Appunti di Tossicologia forense. Ed. CLUEB, Bologna, Tradizione e nuova scienza: le XIII questioni sul veneficio di Paolo Zacchia. In occasione delle celebrazioni per il I Centenario S.I.M.L.A., Centro Stampa Università di Camerino, 1997 (Fuori numero dei Quaderni Camerti, 1997). 3 Venefici. Mimesis, Milano, Microscopia elettronica a scansione in Medicina legale (In coll A:Cicognani, P.Degli Esposti et Al.). CLUEB, Bologna, Tossicologia dei naturali e di sintesi nell emergenza e nel follow-up (In coll. Con L.Orienti, P.Degli Esposti, L.Garofani, G.Gerra, A.Santoro) CLUEB, Bologna, 2005 Partecipazione a volumi 1 Alcolismo, a cura di F.Trevisani e F.Caputo, CLUEB, Bologna, 2005: G.Pierini, P.Degli Esposti: Alcool e Medicina legale 2 ib. F.Caputo, F.Lorenzini, T.Vignoli, A.Conconi, M.Tudini, M.C.Pariali, P.Degli Esposti, G.Pierini, M.Bernardi: Diagnosi di abuso e dipendenza da bevande alcoliche. Pubblicazioni su Riviste internazionali 1 Pectic lyase isozymes produced by Erwinia Chrysanthemi Burkh et Al. in polypectate broth or in Dieffenbachia leaves (in coll. con P. Pupillo, U. Mazzucchi) CNR CT Phisiological Plant Pathology, 9, , Some aspects of human pineal pathology.(in coll.con P.Trentini et Al.). Advances In Pineal Research, , R.J.Reiter, M.Karasek Ed., J.Libbey & Co Ltd, Breath alchoool analysis: interlaboratory evaluation of silica gel as trapping system. (in coll. con M.Chiarotti et Al.). Blutalkohol, 24, , A fatal Ketamine poisoning. (In coll. con M.Licata, G.Popoli). Journal Forensic Sciences, 4, , Cytologic Diagnosis of Achantamoeba Keratitis (in coll. con F.Rivasi et Al.). Acta Cytologica, 39, 4, , Atomic adsorption spectrophotometry (AAS) for the evaluation of metallosis in prostheses and artificial organs: a new approache. (In coll. M.Fini, G.Giavaresi, S.Dallari, M.Brayda Bruno, M.Rocca, N.Nicoli Aldini, R.Giardino). Int.J.Artificial Organs, 22, 7, ( ) The ovariectomized sheep as a model for testing biomaterials and prosthetic devices in osteoplastic bone: a preliminary study on iliac crest biopsies.(in coll. M.Fini, G.Giavaresi, N.Nicoli Aldini, G.Biagini, M.Mattioli Belmonte, M.Rocca, L.Martini, R.Giardini). Int.J. Artificial Organs, 23, 4, Isolation and characterization of osteoblast cultures from normal and osteopenic sheep for biomaterials evaluation.(in coll. P.Torricelli, M.Fini, G.Giavaresi, M.Rocca, R.Giardino) J.Biomedical Res., Biological glass coating of ceramic materials: in vitro evaluation by primary osteoblast cultures

2 from normal and osteopenic bone of rats. (In coll. con P. Torricelli, E. Vernè. C. Vitale Brovarone, P. Appendino, A. Krajewski, A. Ravaglioli, R. Giardino. Biomaterials 22(18); , Pubblicazioni su Riviste nazionali 1 Contenuto in Pb dei capelli e parametri bioumorali di esposizione saturnina in 345 operai ceramisti.(in coll. con E. Mari Rizzatti, P.Bargellini). Quad. Med. leg.,1, , Variazioni nel tempo del contenuto di Pb nei capelli e dei parametri bioumorali di esposizione saturnina di operai ceramisti.(in coll. con E. Mari Rizzatti, P.Bargellini). Quad. Med. Leg.,1, , La microanalisi in assorbimento atomico ed in fluorescenza nello studio delle lesioni cutanee da elettricita (in coll. con P. Solera). Quad. Med. Leg.,1, , Osservazioni sperimentali sui meccanismi di formazione del marchio elettrico indotto in corrente continua. Quad. Med. Leg.,2, , L impiego della microscopia elettronica in scansione SEM e della microanalisi per la ricerca di particolati cristallini o amorfi nel parenchima polmonare. Giornale Italiano di Medicina del lavoro,4,6, , Analisi elementale in microscopia elettronica in scansione nella valutazione delle caratteristiche di metallizzazione cutanea a seguito di contatto elettrico. Quad. Med. Leg.,4,63-72, Ultrafiltrazione su membrane sintetiche: dosaggio del Pb ematico in spettrofotometria in assorbimento atomico.(in coll. con P. Solera). Quad. Med. Leg.,4, , Applicazioni tossicologico forensi dell effetto Raman in solvente metanolico; assorbimento nel medio e lontano UV di sostanze di interesse tossicologico. Zacchia,2, , Screening tossicologico nell ambito del settorato medico-legale modenese relativo al periodo (in coll. con F.De Fazio). Riv. It. Med. Leg.,2, , Analisi elettronica bidimensionale delle sezioni diafisarie e della dentina per l individuazione dell epoca di morte. Quad. med. Leg.,5, 55-60, Determinazione qualitativa mediante spettrografia X di tracce di idrossiapatite nel terreno nell ambito delle tecniche di identificazione dentaria. Quad. Med. Leg.,5, 65-69, Localizzazione mediante lacca Ditizone e determinazione AAS dei residui metallici di protesi dentaria su resti scheletrici in tema di identificazione personale. Quad. Med. Leg.,5, 61-64, Gli interferogrammi nella ricerca di inclusi tissutali in microscopia laser in trasmissione (in coll. con G.Beduschi). Quad. Med. Leg.,5, , Quadri morfologici e microanalitici della lesivita da armi da fuoco in microscopia SEM (in coll. con G. Beduschi).Quad. Med. Leg. 5, , Le ambiguita interpretative del concetto di modica quantita in rapporto alla giurisprudenza ed alla criteriologia medico-legale.(in coll. con S. Pietralunga). Quad. Med. Leg.,5, , La presenza di benzoiltropeina come adulterante delle preparazioni di sostanze stupefacenti (in coll. con M.Licata, M.Alu ). Quad.Med. Leg.,5, , Il contributo della Tossicologia forense in tema di epidemiologia delle tossicodipendenze.(relazione al Conv. Naz.. Il laboratorio di chimica clinica e le tossicodipendenze, Cesena, 1983) Arch. Med. Leg. Ass.,5,3, , L identificazione dei resti corporei carbonizzati: rilievi metodologici e casistici (in coll. con S.Luberto, G. Beduschi). Arch. Med. Leg. Ass.,6,40-75, La diffusione dei benzodiazepinici con riferimento alla casistica obitoriale del settorato medicolegale modenese nel biennio (in coll. con M.Licata, M.Alu ). (Atti IV Conv. Naz..GTF S.I.M.L.A.,Bari,1984) Arch. Med. Leg. Ass.,6,40-75, Rilievi e considerazioni medico-legali in tema di applicazione della L.22/12/1975, n.685, con 2

3 particolare riguardo alla diffusione dei benzodiazepinici (in coll con S. Pietralunga, S.Luberto, G. Beduschi). Riv.Sperimentale di Freniatria,CVIII,3-15, Effetti locali dei traumi: le escoriazioni in microscopia SEM e microanalisi (in coll. con E. Silingardi). Archivio Med. leg. Ass.,6, , Antistaminici e benzodiazepine in sette casi di overdose mortale da oppiacei (in coll. con M.Licata, P.Bargellini). Quad.Med.Legale,7,43-51, Spunti in tema di utilizzazione dell informatica negli Istituti di Medicina legale (in coll. con A.Nini, R.Ronzoni). Quad. Med. Leg., 8-9, , Considerazioni chimico-tossicologiche e medico-legali in tema di avvelenamento da metanolo.(in coll. con M.Licata, P.Bargellini). Quad. Med. Leg., 8-9, , L impiego del metadone in ambito carcerario: rilievi tossicologici ed ipotesi relative alla diminuzione della tolleranza alla morfina.(in coll. con A.Luzzago). Quad. Med. Leg., 8-9, , Esami alcolemici nella casistica necroscopica degli Istituti di Medicina legale delle Universita dell Emilia Romagna, con particolare riferimento agli incidenti stradali (aprile marzo 1989) Quad. Med. Leg., 8-9, , L accertamento dello zipeprolo nell ambito delle politossicodipendenze mediante HPLC. (in coll. con M.Licata). Quad. Med. Leg., 8-9, , L accertamento dello zipeprolo nell ambito delle politossicodipendenze mediante HPLC. (in coll. con M.Licata). Mod. in: Analysis, 7, , 1991 e Quad. Med. Leg., 8-9, , Su un caso di dipendenza da amineptina.(in coll. con R.Borriello, G.Sciaudone, M.Licata et Al.).(Atti V Conv. Naz.. GTF S.I.M.L.A) Zacchia,VIII, , Neurolisi alcolica del plesso celiaco e terapia del dolore. (In coll. con G. Beduschi,C.Montanari, M.Licata). Minerva Medicolegale, 112, 1-7, Le indagini chimico - tossicologiche ai sensi del T.U. 309/1990 relative alle Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia (in coll. con M.Licata, G.Beduschi, L.Savoia). Bollettino per le Farmacodipendenze e l Alcolismo, 5-6, 41-46, I decessi per eroina: casistica del settorato medico-legale modenese ( ) (in coll. con G. Beduschi, E. Silingardi). Bollettino per le Farmacodipendenze e l Alcolismo, 5-6, 29-39, L avvelenamento acuto da selenio: problematiche medico-legali e chimico-tossicologiche. (In coll. con G. Beduschi, M. Licata, F. Fregni). Jura Medica,2, 11, Dosaggio simultaneo di anfetamine, allucinogeni e stimolanti. (In coll. con M.Licata). Zacchia, 66, 3, , Valutazione delle interferenze di origine metabolica e putrefattiva sulla determinazione in GC- MS della morfina mediante estrazione in fase solida (SPE) (In coll. M.Licata. R.Borriello, P.Cassandro) Medicina legale-quaderni camerti, XVI, 3, , La diffusione del Pb e del Mn.(In coll. con M.Licata, A.Minarini, D.Fedeli). Gli Ospedali della Vita, XXII,2,5-6, 85-92, L attività di controllo per l idoneità alla guida nella provincia di Modena: aspetti medico-legali e chimico-tossicologici.(in coll. con M.Licata, A.De Palma, A.Minarini, D.Fedeli). (Atti della Giornata di studio su alcool e alcolismo, Ospedale Militare di Bologna, 31 maggio 1994) Gli Ospedali della Vita, XXII,3, 83-89, La microscopia SEM nella diagnosi medico-legale di annegamento (In coll. con M.Licata, D.Fedeli, A.Milli). Medicina Legale-Quaderni Camerti, XVII,1, , Medicina legale Antropologia ed Archeologia: un esempio applicato di operatività 3

4 interdisciplinare.(in coll. con G.Beduschi, E.Silingardi). Preatti III Conv. Naz.. di Criminalistica, Modena, Centro Stampa Prov. Modena, Quaderni Camerti, 2, L avvelenamento nella casistica del settorato medico-legale modenese: (In coll. con M.Licata, D.Fedeli). Quaderni Camerti, 2, Osservazioni sperimentali sulle caratteristiche di unicità delle rigature. (In coll. con E.Otto). TAC Armi, V.2 e V.3 (parte I introduzione teoria delle rigature e II parte sperimentale e discussione), 2, 83-90; 3, 65-75, Le tecniche di fecondazione artificiale. In: Embrione umano e persona. Circolo di Bioetica dell Università di Bologna. Ponte Nuovo Ed.Bologna, Catha edulis Forsk. da vicino. (In coll. con M.Licata, R.Cassini). Zacchia, 2, I sistemi esperti nella gestione del laboratorio di Tossicologia forense.( In coll. con M.Licata,A.De Palma, A.Minarini). Gli Ospedali della Vita Un dbase esperto per la Tossicologia forense. ( In coll. con M.Giusiani, R.Cassini). Archivio Med.leg.Ass.ni17,2, , L avvelenamento da monossido di carbonio nella casistica del settorato medico-legale di Bologna. (In coll. con D.Fedeli, F.Landuzzi, R.Cassini). Quaderni Camerti, 2, Anfetamine, metilendiossianfetamine ed efedrine in gc-ms.(in coll. con M. Licata). Arch.Med.Leg.Ass. 18: , La parte oscura delle droghe da strada. (In coll. con R.Cassini), nella monografia: S.Sabbatani Tossicodipendenze, Aids e dintorni Bologna, Baiesi, pp , Comunità terapeutiche e Counceling. Minerva Medico legale, Metodiche di depistage e di trattamento per soggetti tossicodipendenti all ingresso e durante la custodia cautelare (In coll. con R.Cassini). Bion, Ministero Grazia e Giustizia, Roma, Un viaggio di Ulisse. Antropos e Iatria,3,3, La linfa della vita immortale. Antropos e Iatria, 3,2, (16-23) Applicazioni della microscopia SEM allo studio delle lesioni da campi elettromagnetici deboli. (In coll. R.Cassini, M.Tayari, A.M.Montemitro). Minerva Medicolegale., 119,4, ( ) La lettera sul veneficio nel Methodus dandi relationes di Giovanni Filippo Ingrassia.(In coll.r.cassini, S.Dallari, F.Sgarzi). Minerva Medicolegale, 119,4, ( ) Un esame in microscopia SEM degli stupefacenti da strada. (In coll. con R.Cassini, A.Camerino, M.Tayari, A.M. Montemitro). Minerva Medicolegale, 119,1, (67-75), I decessi per overdose nell area metropolitana bolognese aggiornamento al In coll. S.Sabattani, B.Cannella, Elia del Borrello. Geografia, XXIII, pp , Roma, Musica designer drugs e stati alterati di coscienza (In coll. con I.Facchini, P.Degli Esposti). Antropos e Iatria, III, 8-15, The art of medicine in the past: the pre-roman period. Nel volume: Sibilla, ed. Elissa, Causalità e causalità in Medicina. Anthropos e Iatria, VII, II, Progettazione e sviluppo secondo le norme UNI EN ISO 9001 (in cool. T.Balbi, M.Grillini). De Qualitate, pp , XVI, 8, SEM Am. Journal 63 Fenomenologia TD Riv It Alcool TD Atti Congressi nazionali e internazionali 1 Microanalisi in assorbimento atomico ed in fluorescenza di emissione di tracce di Pb, Fe e Cu in 4

5 residui di sparo sull epidermide (in coll. con B.Marcialis, A.Filoni) Atti XXVI Congr. Naz. S.I.M.L.A.,Padova-Verona, La destinazione dei feti e dei prodotti abortivi in rapporto all interruzione volontaria della gravidanza (in coll. con G.Beduschi) Atti XXVII Congr. Naz. S.I.M.L.A., Chianciano T., Colpo d arma da fuoco sparato a contatto con proiettile ritenuto in cavita cranica (in coll. con G. Beduschi). Atti I Congr. Naz. Balistica Forense, L Aquila, A. Bellettini). Atti XXVIII Congr. Naz. S.I.M.L.A., Parma, I presidi medico-chirurgici: linee di legislazione e problematiche medico-legali.(in coll.con E.Silingardi). Atti Congr. Naz. La sperimentazione in ambito ospedaliero : riflessi deontologici e di responsabilita professionale,pavia, Rilievi medico-legali e chimico-tossicologici sull impiego dell etanolo nella terapia del dolore in pazienti terminali (in coll. con G. Beduschi). Atti XXIX Congr.Naz. S.I.M.L.A.,Roma, Analisi di immagini a fini identificativi in tema di lesivita da strumento tagliente (in coll. con G. Beduschi). Atti XXIX Congr.Naz. S.I.M.L.A., Roma, Impiego della microscopia SEM nelle lesioni viscerali da grande altezza (in coll. con E.Silingardi, M.Alu, M.Licata). Atti XXIX Congr. Naz. S.I.M.L.A., Roma, Applicazioni medico-legali dell analisi elettronica di immagini. Atti Congr. Naz. L investigazione scientifica e criminologica nel processo penale, Firenze, L accertamento dello zipeprolo nell ambito delle politossicodipendenze mediante HPLC. (in coll. con M.Licata). Atti Simp.Naz. Trattamento ed analisi in cromatografia di campioni biologici e ambientali, Bologna, Accertamenti in Tossicologia forense. Relazione in Atti Congr. Naz. A.M.A.P.I. Gli autolesionismi in ambiente penitenziario, Modena, The role of the forensic laboratory in monitoring the narcotics market: a comparison between cocaina and heroin trends over the period (in coll. con G.Beduschi) Relazione in Atti Meeting internazionale Cocaine today Roma 1991, U.N.I.C.R.I.,n 44; -ISBN Valutazione delle interferenze di origine metabolica e putrefattiva sulla determinazione in GC e GC-MS della morfina mediante estrazione in fase solida (SPE). (in coll. con M.Licata, P.Cassandro, R.Borriello). Congr. Naz. S.I.M.L.A., Genova, 3-7 maggio 1992(modificato in Quad.Camerti). 14 La banca dati tossicologica e i sistemi esperti. Relazione in atti III Conv. Naz.. di Criminalistica, Modena, Centro Stampa Prov. Modena, Primi rilievi sugli esiti applicativi della L.162/90. (in coll. con M.Licata, A.Nini, L.Savoia). atti III Conv. Naz.. di Criminalistica, Modena, Centro Stampa Prov. Modena, Medicina legale, antropologia e archeologia: un esempio di applicazione interdisciplinare. (in coll. con G.Beduschi, E.Silingardi). atti III Conv. Naz.. di Criminalistica, Modena, Centro Stampa Prov. Modena, Cheratouveite da Achantamoeba SPP.: descrizione di un caso. (in coll. con U.Fabio et Al.) Atti 54 Congresso Naz. T.U.E.M.A.v.I,p.72, Perugia, Cocaina e attività sportiva: avvelenamento mortale in un pugile.. Preatti e modificato in (91) 19 Atti Conv.Naz. GTF_S.I.M.L.A. Doping, Pavia, settembre 1993 (in coll. con M.Licata, E.Silingardi, L.Savoia). 20 Le funzioni di controllo sull esercizio dell odontoiatria in ambito privato. Un progettoobiettivo. (in coll. con E.Silingardi, M.Lorenzetti, F.Zerbinati). Atti II Conv. Naz. SIMLA I problemi medico-legali in Odonto stomatologia, L Aquila, 1-3 aprile Studi di Medicina legale e Scienze Criminologiche e Sociali, G.Bolino E.Nardecchia Ed., Colosseum,

6 21 Afrodisiaci: una ricerca su Internet. (in coll. con M.Giusiani). atti XXXII Congr.Naz. SIMLA Conv. Sessualità e Diritto, Modena, Centro Stampa Prov. Modena, Experimental in vivo study on systemic metal release after spinal lumbar instrumentation. (In coll. M.Fini, M.Brayda Bruno, S.Dallari, P.Torricelli, G.Giavaresi, M.Rocca, P.Cinnella, R.Giardino. J.Artificial Organs, 21/10, 621,

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento Continuiamo con la nostra serie di interviste ad operatori che si occupano dell'applicazione delle attuali leggi sui consumi di sostanze Oggi incontriamo il dr. Francesco Ruffa - Medico Chirurgo, referente

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV Arcispedale S. Maria Nuova Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Prof. Giovanni Battista La Sala - Direttore PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA

Dettagli

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL Kosten Th., O'Connor P.: Management of drug and alcohol with drawal, The New England Journal of Medicine, 348: 1786-95, 2003 Tenendo conto della prevalenza dei

Dettagli

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE SOMMARIO pag.4 Sintesi della normativa pag.6 LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: disposizioni per

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Linee guida regionali per l utilizzo dell ICD 10 nei Servizi per le dipendenze

Linee guida regionali per l utilizzo dell ICD 10 nei Servizi per le dipendenze PROGRAMMA REGIONALE DIPENDENZE Linee guida regionali per l utilizzo dell ICD 10 nei Servizi per le dipendenze 1 a versione anno 2010 Regione Emilia-Romagna Linee guida regionali per l utilizzo dell ICD

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento)

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) 1. Tutti i convocati (uomini e donne) dovranno presentarsi con: - originale o copia

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

UNIVERSITÀ DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA LA VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEL PRODOTTO COSMETICO FINITO Andrea Tarozzi Dipartimento di Farmacologia - Facoltà di Farmacia Seminario PER FARE DELLA BELLEZZA

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

SALUTE E SICUREZZA nell autotrasporto: le condizioni psicofisiche

SALUTE E SICUREZZA nell autotrasporto: le condizioni psicofisiche SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna Dipartimento di Sanità Pubblica SALUTE E SICUREZZA nell autotrasporto: le condizioni psicofisiche Giorgio Ghedini Medico

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA Approccio razionale dal territorio al PS Dr. Giorgio Bonari 118 LIVORNO LA RESPIRAZIONE CO2 O2 LA RESPIRAZIONE 1) Pervietà delle vie aeree 2) Ventilazione 3) Scambio Alveolare

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE AL PARLAMENTO 2014

RELAZIONE ANNUALE AL PARLAMENTO 2014 RELAZIONE ANNUALE AL PARLAMENTO 2014 Uso di sostanze stupefacenti e tossicodipendenze in Italia Dati relativi all anno 2013 e primo semestre 2014 - elaborazioni 2014 INDICE 1. CONSUMO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

AZIENDA USL 2 LUCCA. Effetti delle Sostanze Permanenza nell organismo. Dott.ssa. Ellena Pioli Responsabile U.F. SerT Lucca Lucca, marzo 2009

AZIENDA USL 2 LUCCA. Effetti delle Sostanze Permanenza nell organismo. Dott.ssa. Ellena Pioli Responsabile U.F. SerT Lucca Lucca, marzo 2009 AZIENDA USL 2 LUCCA Effetti delle Sostanze Permanenza nell organismo Dott.ssa. Ellena Pioli Responsabile U.F. SerT Lucca Lucca, marzo 2009 Introduzione Procedure Accertative di Secondo Livello : - Accertamenti

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

SCHEDA COMPLETA. Tecnologie e matrici per testare le sostanze d abuso

SCHEDA COMPLETA. Tecnologie e matrici per testare le sostanze d abuso 1 SCHEDA COMPLETA tecnologie e matrici per testare le sostanze d abuso metodi per testare le sostanze in campioni di urine le principali sostanze determinabili esame tossicologico dell alcol falsi negativi

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Liceo T. Mamiani. Viale delle Milizie, 30 Roma. Febbraio 2014

Liceo T. Mamiani. Viale delle Milizie, 30 Roma. Febbraio 2014 .. Arch. Cristina Maiolati Via U. Saba,72 Roma Via Ulisse 28 S. F. Circeo (LT) c. maiolati@tiscali.it DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI redatto ai sensi dell art. 26 C. 3 del D.Lgvo. 81/08 Febbraio 2014

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse Due ingredienti affinchè si inizi la ricerca: 1. Il bigogno terapeutico 2. Il numero dei pazienti o popolazione Quando la malattia è rara

Dettagli

VARIABILI E DISTRIBUZIONI DI FREQUENZA A.A. 2010/2011

VARIABILI E DISTRIBUZIONI DI FREQUENZA A.A. 2010/2011 VARIABILI E DISTRIBUZIONI DI FREQUENZA A.A. 2010/2011 1 RAPPRESENTARE I DATI: TABELLE E GRAFICI Un insieme di misure è detto serie statistica o serie dei dati 1) Una sua prima elementare elaborazione può

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA AIDS e sindromi correlate Presentazione al XXII Congresso Nazionale di POpolazione Sieropositiva ITaliana LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA Abitudini e stili di vita del paziente immigrato Survey

Dettagli

ISISS BUONARROTI CE. Dall Uva al Vino. Dall'uva al vino

ISISS BUONARROTI CE. Dall Uva al Vino. Dall'uva al vino Dall Uva al Vino In questa attività didattica abbiamo dimostrato come in un ambiente scolastico cittadino si può sviluppare nei giovani la cultura del territorio, della vite, dell uva e del vino. In questa

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Indicazioni per la certificazione

Indicazioni per la certificazione Il nuovo modello per la certificazione delle cause di morte: peculiarità e indicazioni per una corretta certificazione Indicazioni per la certificazione Stefano Brocco Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Mario Sarti. Laboratorio di Microbiologia e antimicrobial stewardship nell Azienda USL di Modena

Mario Sarti. Laboratorio di Microbiologia e antimicrobial stewardship nell Azienda USL di Modena Laboratorio di Microbiologia e antimicrobial stewardship nell Azienda USL di Modena Mario Sarti Microbiologia Clinica Provinciale Azienda USL di Modena 9 STRATEGIE DI REFERTAZIONE PER FAVORIRE L USO APPROPRIATO

Dettagli

IL DOPING DEFINIZIONE, ASPETTI NORMATIVI,

IL DOPING DEFINIZIONE, ASPETTI NORMATIVI, Nuove tematiche IL DOPING DEFINIZIONE, ASPETTI NORMATIVI, CLASSI DI SOSTANZE VIETATE MARIA GRAZIA RUBENNI Specialista in Medicina dello Sport, FIGC, Firenze Il termine doping sta ad indicare nel sapere

Dettagli

MapeWrap Resilient System

MapeWrap Resilient System C.P. MK707910 (I) 12/13 INNOVATIVO SISTEMA DI PROTEZIONE PASSIVA DEGLI EDIFICI NEI CONFRONTI DELLE AZIONI SISMICHE L unione delle tecnologie Mapei per la protezione in caso di sisma Applicazione di un

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

La scheda deve essere compilata dal medico Riabilitatore Respons abile del caso (e/o Borsista) Denominazione Struttura. Ospedale. UO 1.

La scheda deve essere compilata dal medico Riabilitatore Respons abile del caso (e/o Borsista) Denominazione Struttura. Ospedale. UO 1. Allegato 4: scheda di rilevazione dat i della persona con lesione midollare La scheda deve essere compilata nei casi in cui la persona venga ricoverata in Unità Spinale o Centro di Riabilitazione in occasione

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO COMMISONE AZIENDALE DEL FAMACO POCEDUA SULLA PESCIZIONE DI FAMACI PE INDICAZIONI N AUTOIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FAMACO 1. SCOPO/OBIETTIVO Informare il Personale Medico dell Aziende Sanitarie della

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA DELLA DISCIPLINA DAL 1979

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Informazione, Consenso/dissenso e DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) nel nuovo C.D.M. del 18.05.14

Informazione, Consenso/dissenso e DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) nel nuovo C.D.M. del 18.05.14 Informazione, Consenso/dissenso e DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) nel nuovo C.D.M. del 18.05.14 Varenna - 27.09.2014 a cura dr. S. Fucci - giurista e bioeticista - sefucci@tiscali.it La relazione

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare STRUTTURE, SPESA, ATTIVITÀ Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare PROGRAMMI LE STRUTTURE, LA SPESA, LE ATTIVITÀ AL 31.12.2008 I PROGRAMMI, I MODELLI ORGANIZZATIVI MODELLI

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli