CCL per il personale a prestito Segretariato del fondo sociale Soluzione settoriale per l indennità giornaliera di malattia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CCL per il personale a prestito Segretariato del fondo sociale Soluzione settoriale per l indennità giornaliera di malattia"

Transcript

1 CCL per il personale a prestito Segretariato del fondo sociale Soluzione settoriale per l indennità giornaliera di malattia

2 Introduzione Dopo 4 anni di trattative tra i partner sociali, il CCL per il personale a prestito è entrato in vigore per decreto del Consiglio federale del 13 dicembre 2011 e con effetto dal 1 gennaio Il CCL per il personale a prestito prevede tra l altro la stipula obbligatoria di una assicurazione per le indennità giornaliere di malattia per tutte le aziende assoggettate. I partner sociali hanno affidato a Albert Guntli (presidente del consiglio di fondazione per il 2 pilastro di swissstaffing) la conduzione del segretariato del fondo sociale. Il segretariato del fondo sociale PVP è responsabile della gestione della soluzione settoriale per l indennità giornaliera in caso di malattia. Il fondo sociale ha realizzato la soluzione settoriale con gli assicuratori CSS, Groupe Mutel, Helsana, Swica, Sympany, Visana e la Zurigo (solo per le grandi imprese) come partner.

3 Disciplinamento dell assoggettamento Tutte le aziende prestatrici di personale che aderiscono a swissstaffing. Le aziende non associate sono assoggettate se la loro massa salariale soggetta a SUVA e realizzata con il prestito di personale ammonta ad almeno CHF 1.2 milioni. Le aziende prestatrici di personale che non rientrano in tali parametri hanno comunque la facoltà di assoggettarsi al CCL per il settore.

4 Criteri per la continuazione del pagamento dello stipendio Le disposizioni del CCL per il personale a prestito impongono alle imprese di prestatrici di assicurare le lavoratrici e i lavoratori assoggettati al CCL per un indennità giornaliera pari ad almeno l 80% del salario perso in caso di malattia. La copertura va regolata nel modo seguente: Gruppo di persone 1 Lavoratori a prestito con un salario lordo non superiore al reddito assicurato massimo secondo SUVA che sono assoggettati a un CCL di obbligatorietà generale o che sono automaticamente soggetti al pagamento di contributi LPP e che non percepiscono una rendita AVS. Durata delle prestazioni 720 giorni nell arco di 900 giorni oppure 730 giorni con sottrazione del periodo di attesa. Il periodo di attesa è di 2 giorni. Esso può essere differito fino a 90 giorni, sempreché l azienda prestatrice si assuma l onere di pagare, durante il periodo di differimento, l 80% della perdita di salario in caso di malattia.

5 Criteri per la continuazione del pagamento del salario (2) Gruppo di persone 2 Lavoratori a prestito con un salario lordo non superiore al reddito assicurato massimo secondo SUVA che sono assoggettati esclusivamente a un CCL di obbligatorietà generale, che non sono soggetti al pagamento di contributi LPP e che non percepiscono una rendita AVS. Durata delle prestazioni 60 giorni nell arco di 360 giorni. Il periodo di attesa è di 2 giorni. Esso può essere differito fino a 60 giorni, sempreché l azienda prestatrice si assuma l onere di pagare, durante il periodo di differimento, l 80% della perdita di salario in caso di malattia.

6 Basi contrattuali Il contratto quadro tra i partner sociali e gli assicuratori disciplina le modalità della soluzione settoriale per l indennità giornaliera in caso di malattia. La singola azienda prestatrice aderisce alla soluzione settoriale attraverso un contratto di affiliazione (contratto assicurativo collettivo) presso uno degli assicuratori partner della soluzione settoriale. Le assicurazioni di indennità giornaliere in caso di malattia già sussistenti sono da trasporre obbligatoriamente nella soluzione settoriale al termine del contratto vigente o al più tardi con la decorrenza del periodo di computo delle eccedenze. La soluzione settoriale per le indennità giornaliere in caso di malattia vieta la concessione di una partecipazione alle eccedenze. I fattori stabiliti per il calcolo dei tassi dei premi in corrispondenza ai differenti periodi di attesa vanno osservati.

7 Modello per la tariffazione Il calcolo dei premi avviene sulla base della massa salariale annuale delle aziende prestatrici di personale. Si distinguono i seguenti tre segmenti: Aziende con una massa salariale annua < CHF 3 Mio. Aziende con una massa salariale annua > CHF 3 Mio. Aziende con una massa salariale annua > CHF 50 Mio. In tutti e tre i segmenti, per stabilire i tassi dei premi, si tiene conto dei costi amministrativi dell assicuratore per un ammontare pari al 22,5 % del premio lordo. Nei costi amministrativi è inclusa un indennità di distribuzione pari al 7,5%.

8 Calcolo dei premi Nei primi due segmenti vi sono 5 livelli tariffali (da 1 a 5) con differenti tassi di premio. Al fine dell assegnazione al livello tariffale corrispondente è determinante l onere del sinistro negli ultimi due anni nonché nell anno corrente. I tassi dei premi stabiliti per i primi due segmenti (vedasi gli annessi 1, 2 e 3 al contratto quadro per la soluzione settoriale) valgono per i gruppi di persone 1 e 2. Nel terzo segmento la tariffazione avviene in conformità a una tariffazione individuale basata sull esperienza. Si tiene conto dei pagamenti effettivi negli ultimi tre anni comprensivi degli accantonamenti per i sinistri correnti. Nel terzo segmento gli assicuratori non sono vincolati ad alcuna tariffa. Il tasso netto del premio (inclusa la sovvenzione del premio pari allo 0,4% con i mezzi del fondo sociale) deve comunque ammontare ad almeno lo 0,10 %.

9 Fattori per il differimento dei periodi di attesa L art. 29, 2b) del CCL per il personale a prestito sono descritte le modalità inerenti alla stipula di un assicurazione di indennità giornaliera in caso di malattia con differimento delle prestazioni: Qualora un'impresa stipuli un'assicurazione collettiva d indennità giornaliera in caso di malattia che preveda una prestazione differita di 30 giorni al massimo e due giorni di attesa per ogni caso di malattia, essa dovrà sopportare l 80 % del salario perso durante il periodo di differimento. In tal caso, il lavoratore deve pagare al massimo la metà del premio dell assicurazione di indennità giornaliera differita in base alla scala delle riduzioni dell assicuratore, al massimo il 3,0% durante il primo anno di questo contratto, poi al massimo il 2,5%. L azienda deve giustificare in base alla struttura tariffaria ufficiale dell assicuratore l entità del premio necessario. L applicazione di tali fattori è vincolante sia per gli assicuratori che partecipano alla soluzione settoriale sia per le aziende prestatrici.

10 Basi tariffali (5) Fattori di / sconto e di supplemento Assicurazione - di indennità giornaliera Periodo di attesa Fattore Sconto Fattore Supplemento

11 Sovvenzionamento dei premi I premi per l assicurazione di indennità giornaliera in caso di malattia vengono sovvenzionati per mezzo del fondo sociale del PVP con lo 0,4 % della massa salariale AVS. Nei tassi dei premi degli assicuratori (vedasi annessi 1, 2 e 3 del contratto quadro della soluzione settoriale) il contributo del fondo sociale pari allo 0,4 % della massa salariale AVS è già considerato. Solo le aziende prestatrici assicurate presso uno degli assicuratori partner della soluzione settoriale hanno diritto al sussidio dei premi.

12 Finanziamento dei premi Il CCL per il personale a prestito prevede che i premi dell assicurazione di indennità giornaliera in caso di malattia siano pagati per metà dal datore di lavoro e per metà dal lavoratore/ dalla lavoratrice. Nel primo anno del CCL per il personale a prestito, il tasso massimo computabile al lavoratore/ alla lavoratrice nel quadro della sua quota-premio del 50% è limitato al 3%. Dal secondo anno dall entrata in vigore del CCL, il tasso massimo computabile al lavoratore/ alla lavoratrice nel quadro della sua quota-premio del 50% è limitato al 2,5%. Qualora i tassi lordi (del datore di lavoro e del lavoratore) dovessero risultare complessivamente più alti del 6% nel 1 anno o del 5% nel 2 anno, la quota eccedente è a carico del datore di lavoro.

13 Esperienze All inizio circolava tra molti l opinione errata che la soluzione settoriale fosse destinata solo agli affiliati di swissstaffing. Nel frattempo tutte le parti coinvolte hanno recepito che la soluzione è accessibile per tutte le aziende assoggettate. In presenza di periodi di attesa lunghi, i premi venivano stabiliti in modo diverso. Con l introduzione della scala degli sconti e dei supplementi per i differenti periodi di attesa è stato possibile eliminare le incertezze. Molte aziende prestatrici non gradiscono che, nel quadro della soluzione settoriale, sia stata vietata la partecipazione alle eccedenze.

14 Esperienze (2) Le aziende prestatrici criticano che il diritto ai sussidi per i premi siano vincolati alla stipula di un contratto con uno degli assicuratori partner della soluzione settoriale. In singoli casi viene mosso l appunto che gli assicuratori non concedono sconti per il gruppo di persone 2 che hanno una durata delle prestazioni limitata (stesso premio come per il gruppo di persone 1). Ci sono tuttora dei casi dove degli assicuratori non associati alla soluzione settoriale offrono (senza sussidi) dei premi più vantaggiosi rispetto alla soluzione settoriale sovvenzionata (mercato molto competitivo/ sovvenzioni incrociate).

15 Elementi di verifica Rispetto della durata delle prestazioni in caso di malattia per entrambi i gruppi di persone 1 e 2 in conformità al CCL per il personale a prestito. Prelievo del premio dei lavoratori/ delle lavoratrici in conformità al CCL; 50 % - nel primo anno al massimo il 3 %, dal secondo anno al massimo il 2.5 %. Applicazione dei fattori stabiliti secondo la tabella nel caso di periodi di attesa in conformità al contratto quadro per la soluzione settoriale. Utilizzo delle eventuali eccedenze per la riduzione dei premi; anche per i lavoratori/ le lavoratrici.

tra la Fondazione SSO-Services e Helsana Assicurazioni SA

tra la Fondazione SSO-Services e Helsana Assicurazioni SA Edizione 2014 Promemoria Contratto quadro Assicurazione d indennità giornaliera Helsana Business Salary tra la Fondazione SSO-Services e Helsana Assicurazioni SA HEL-00810-it-0913-0004-23529 Fondazioni

Dettagli

tra la Fondazione SSO-Services e Helsana Assicurazioni SA

tra la Fondazione SSO-Services e Helsana Assicurazioni SA Edizione giugno 2013 Promemoria Contratto quadro Assicurazione d indennità giornaliera Helsana Business Salary tra la Fondazione SSO-Services e Helsana Assicurazioni SA HEL-00810-it-0613-0003-21972 Fondazioni

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

La Sua Assicurazione svizzera. 1/6 Helvetia Assicurazione collettiva di persone Opuscolo

La Sua Assicurazione svizzera. 1/6 Helvetia Assicurazione collettiva di persone Opuscolo Assicurazione collettiva di persone. Un unità armonica. Previdenza professionale, assicurazione d indennità giornaliera in caso di malattia e assicurazione infortuni dell Helvetia La Sua Assicurazione

Dettagli

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale 1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale La previdenza statale, nell ambito dell AVS/ AI, garantisce il minimo di sussistenza a tutta la popolazione. 1. Contesto In Svizzera la previdenza

Dettagli

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 20.2.2012

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 20.2.2012 S. 1 Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 20.2.2012 Nuovo nell edizione dal 20.02.2012 Campo d applicazione Chi è soggetto al CCL Personale a prestito e chi no? Tutti i membri di

Dettagli

Helsana non vi abbandona.

Helsana non vi abbandona. Helsana non vi abbandona. Affidabile competente impegnata. Copertura assicurativa su misura grazie a soluzioni modulari. Assicuriamo le aziende e i loro collaboratori contro le conseguenze di malattia

Dettagli

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015 Temi specifici della Cassa pensione Coop 1 Gennaio 2015 Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP 2 Tema Informazioni essenziali Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP Che cos è la CPV/CAP? La CPV/CAP

Dettagli

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale STATUTO dell Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale - - Statuto dell Associazione per l applicazione paritetica,

Dettagli

Standard di qualità swissstaffing

Standard di qualità swissstaffing Pag. 1 Standard di qualità swissstaffing In generale Nell articolo che enuncia lo scopo, swissstaffing garantisce ai suoi partner commerciali, anche mediante direttive e standard chiaramente definiti,

Dettagli

R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A

R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A valido a partire dal 1 gennaio 2003 INDICE DISPOSIZIONI GENERALI PAGINA 1. Campo d applicazione 4 DISPOSIZIONI

Dettagli

PIANO DI PREVIDENZA F10

PIANO DI PREVIDENZA F10 REGOLAMENTO 1 a PARTE PIANO DI PREVIDENZA F10 A partire dal 1 gennaio 2012, per tutte le persone assicurate nel piano di previdenza F10 entra in vigore l ordinamento per la previdenza professionale ai

Dettagli

2 pilastro, LPP Previdenza professionale

2 pilastro, LPP Previdenza professionale 2 pilastro, LPP Previdenza professionale La previdenza professionale è parte integrante del secondo pilastro e serve a mantenere il tenore di vita abituale. 1. Contesto In Svizzera la previdenza per la

Dettagli

Benvenuti. Il vostro impiego presso AS Ascensori SA

Benvenuti. Il vostro impiego presso AS Ascensori SA Benvenuti Il vostro impiego presso AS Ascensori SA Il vostro impiego presso AS in sintesi* Convenzione dell industria metalmeccanica Per i collaboratori di AS si applica la convenzione dell industria metalmeccanica,

Dettagli

MPA pittori e gessatori

MPA pittori e gessatori MPA pittori Il modello di pensionamento anticipato flessibile Stato di avanzamento: «piccolo gruppo di lavoro CPPC» del 21.8.2013 2 / 24 Temi: Filosofia di base del MPA Basi di calcolo Prestazioni / criteri

Dettagli

La salute ha tante sfaccettature

La salute ha tante sfaccettature La salute ha tante sfaccettature La nostra offerta assicurativa: protezione ottimale per ogni azienda. Helsana Business Salary Oggetto Indennità giornaliera di malattia secondo la LCA Malattia Parto (solo

Dettagli

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio In vigore dal 1 gennaio 2015 FACSIMILE Personale Signor Gianni Modello Via Modello

Dettagli

CCL_ti_falegnamerie e le fabbriche di mobili e serramenti

CCL_ti_falegnamerie e le fabbriche di mobili e serramenti PUBLICAZIONE TEMPSERVICE.CH: 1. ENTRATO IN VIGORE: ULTIMA REVISIONE: ENTRATO IN VIGORE: VALIDITÀ: 01.01.2012 01.02.2012 11.12.2014 01.01.2015 01.01.2015-31.12.2015 Campo d'applicazione Il Contratto Collettivo

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN

21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN 21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN Inhalt Decisione sulle prestazioni 1 Domanda definitiva 1 Verifica della decisione sulle prestazioni 2 Contributo di risparmio LPP

Dettagli

Circolare sui contributi all assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (AD)

Circolare sui contributi all assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (AD) Circolare sui contributi all assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (AD) Valida dal 1 gennaio 2004 Stato: 1 gennaio 2011 318.102.05 i AD 9.12 2 di 17 Premessa Con l entrata in vigore della

Dettagli

La riforma della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato

La riforma della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato La riforma della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato 1. Necessità del risanamento della CPDS: evoluzione negativa della situazione finanziaria e modifica della LPP del 17 dicembre 2010 Evoluzione

Dettagli

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale Rapporto dell UFAP sul rilevamento dei dati e sulla pubblicazione dei conti d esercizio 2005 della previdenza professionale delle imprese svizzere di assicurazione sulla vita 1. Primo conto d esercizio

Dettagli

Assicurazioni sociali. Informazioni utili sulla sicurezza sociale/

Assicurazioni sociali. Informazioni utili sulla sicurezza sociale/ ssicurazioni sociali Informazioni utili sulla sicurezza sociale/ Sistema previdenziale in Svizzera Stato gennaio 2015 Cerchia delle persone assicurate Prestazioni Basi per il calcolo dell importo delle

Dettagli

Nuove tipologie di investimento per la previdenza

Nuove tipologie di investimento per la previdenza Nuove tipologie di investimento per la previdenza IL GRUPPO BALOISE Solidità dal 1863 (150 anni) Alto tasso di solvibilità al 277% Capitale proprio di 4,1 Mrd. CHF Rating: A- (S&P) Una delle maggiori compagnie

Dettagli

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE Informazioni generali sull assicurazione contro la disoccupazione 1. Disdetta del rapporto di lavoro 2. Annuncio 3. Diritto alle indennità 4. Informazioni varie 1.

Dettagli

Circolare sui contributi all assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (AD)

Circolare sui contributi all assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (AD) Circolare sui contributi all assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione (AD) Valida dal 1 gennaio 2004 Stato: 1 gennaio 2007 318.102.05 i AD 4.08 2 Premessa Con l entrata in vigore della LADI,

Dettagli

Offerta per i clienti aziendali

Offerta per i clienti aziendali business Offerta per i clienti aziendali Soluzioni assicurative su misura. visana-business.ch Sommario Assicurazioni di persone 4 Indennità giornaliera per malattia Infortunio Viaggi d affari 6 Gestione

Dettagli

Informazioni per la dichiarazione dei salari. Quaderno dei salari 2014

Informazioni per la dichiarazione dei salari. Quaderno dei salari 2014 Informazioni per la dichiarazione dei salari Quaderno dei salari 2014 Indice Novità AVS/AI/IPG 1 Cassa pensione 1 Assicurazione malattia e infortuni (SWICA) 1 Attestazione dei salari 1 Annuncio dei salari

Dettagli

ÖKK ASSICURAZIONE CONTRO LA PER- DITA DI GUADAGNO (LCA)

ÖKK ASSICURAZIONE CONTRO LA PER- DITA DI GUADAGNO (LCA) ÖKK ASSICURAZIONE CONTRO LA PER- DITA DI GUADAGNO (LCA) Direttiva concernente il salario soggetto a premi In vigore dal 1.1.2008 1. Obbligo di pagare premi e contributi I contributi ed i premi di principio

Dettagli

Modifica del 2 aprile 2013. Il Consiglio federale svizzero decreta:

Modifica del 2 aprile 2013. Il Consiglio federale svizzero decreta: Decreto del Consiglio federale che conferisce obbligatorietà generale al contratto collettivo di lavoro per il settore privato dei servizi di sicurezza Modifica del 2 aprile 2013 Il Consiglio federale

Dettagli

Il vostro capitale più grande e più importante: I collaboratori della vostra impresa.

Il vostro capitale più grande e più importante: I collaboratori della vostra impresa. Il vostro capitale più grande e più importante: I collaboratori della vostra impresa. Una guida sulla previdenza professionale (secondo pilastro): Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni secondo

Dettagli

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2014

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2014 Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2014 1. Informazioni di carattere generale Si rammenta che, a partire dall anno 2012, è entrato in vigore un nuovo

Dettagli

Condizioni Generali (CGA)

Condizioni Generali (CGA) Condizioni Generali (CGA) Assicurazione contro gli infortuni secondo la legge federale del 20.3.1981 (LAINF) Edizione 08.2006 8000612 10.09 WGR 067 I Sommario L assicurazione contro gli infortuni secondo

Dettagli

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i dipendenti Edizione 2015 Indice Introduzione...3 Cambiamento di impiego...4 Disoccupazione...6 Congedo non pagato, perfezionamento professionale, soggiorni linguistici,

Dettagli

Panoramica sulla trasparenza. Assicurazione vita collettiva 2006. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch

Panoramica sulla trasparenza. Assicurazione vita collettiva 2006. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch Panoramica sulla trasparenza. Assicurazione vita collettiva 2006. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch Dati salienti. Assicurazione vita collettiva. Nel ramo vita collettiva Helvetia

Dettagli

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA sozialversicherungen der Schweiz ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) Prestazioni Assicurazione per la

Dettagli

Modifica del 30 giugno 2008. Il Consiglio federale svizzero decreta:

Modifica del 30 giugno 2008. Il Consiglio federale svizzero decreta: Decreto del Consiglio federale che conferisce obbligatorietà generale al contratto collettivo di lavoro per il settore privato dei servizi di sicurezza Modifica del 30 giugno 2008 Il Consiglio federale

Dettagli

Fondazione collettiva Vita. L essenziale in breve. Previdenza professionale delle Fondazioni colle ve Vita e della Zurich Assicurazioni

Fondazione collettiva Vita. L essenziale in breve. Previdenza professionale delle Fondazioni colle ve Vita e della Zurich Assicurazioni Fondazione collettiva Vita L essenziale in breve Previdenza professionale delle Fondazioni colle ve Vita e della Zurich Assicurazioni Questa guida riassume per voi le informazioni e gli indici principali

Dettagli

Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.»

Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.» Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.» Helvetia Previdenza per i quadri. Un complemento brillante alla previdenza professionale. La Sua Assicurazione svizzera. 1/8 Helvetia Previdenza

Dettagli

Panoramica sulla trasparenza Assicurazione vita collettiva 2005

Panoramica sulla trasparenza Assicurazione vita collettiva 2005 Panoramica sulla trasparenza Assicurazione vita collettiva 2005 Dati salienti Assicurazione vita collettiva 2 Dati salienti Assicurazione vita collettiva Conto d esercizio ramo vita collettiva Svizzera

Dettagli

2.08 Stato al 1 gennaio 2011

2.08 Stato al 1 gennaio 2011 2.08 Stato al 1 gennaio 2011 Contributi all assicurazione contro la disoccupazione L assicurazione contro la disoccupazione è obbligatoria 1 Come l assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS),

Dettagli

Condizioni generali d assicurazione (CGA) Edizione: gennaio 2014 (versione luglio 2015) Ente assicurativo: Sanitas Assicurazioni private SA

Condizioni generali d assicurazione (CGA) Edizione: gennaio 2014 (versione luglio 2015) Ente assicurativo: Sanitas Assicurazioni private SA Assicurazione contro la perdita di guadagno Assicurazione collettiva d indennità giornaliera secondo la Legge federale sul contratto d assicurazione (LCA) Condizioni generali d assicurazione (CGA) Edizione:

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2009 716.201 i Informazione complementare all Info-Service Disoccupazione Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate

Dettagli

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro.

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Inizio

Dettagli

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale.

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza, allestito e spedito dal vostro istituto di previdenza del personale (fondazione) ogni

Dettagli

Fondazione collettiva Vita. L essenziale in breve. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni

Fondazione collettiva Vita. L essenziale in breve. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Fondazione collettiva Vita L essenziale in breve Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Questa guida riassume per voi le informazioni e gli indici principali

Dettagli

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Prestazioni Assicurati/Aventi diritto Basi per calcolare l ammontare delle prestazioni per cura, assistenza, guarigione AVS/AI Sono assicurate

Dettagli

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione dicembre 2009) La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Regolamento

Dettagli

CCNL & Diritto del lavoro. Regolamentazioni e possibilità di ottimizzazione

CCNL & Diritto del lavoro. Regolamentazioni e possibilità di ottimizzazione CCNL & Diritto del lavoro Regolamentazioni e possibilità di ottimizzazione Indice Sfruttare il potenziale di risparmio del CCNL! 3 Contratto di lavoro con periodo di prova 5 Durata del lavoro 6 Durata

Dettagli

Promemoria Assicurazione collettiva ASCO/SWICA per aziende affiliate all ASCO. Edizione 2011

Promemoria Assicurazione collettiva ASCO/SWICA per aziende affiliate all ASCO. Edizione 2011 Promemoria Assicurazione collettiva ASCO/SWICA per aziende affiliate all ASCO Edizione 2011 Indice Parte 1: Pagina 4 Assicurazione obbligatoria per le cure medico-sanitarie Parte 2: Pagina 6 Copertura

Dettagli

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 22.10.2015

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 22.10.2015 Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 22.10.2015 Nuovo nella versione del 22.10.2015 Indice 1 Campo d applicazione... 4 1.1 Chi è soggetto al CCL Personale a prestito e chi no?...

Dettagli

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Valido dal 1 o gennaio 2015 Indice Art. 1 Regolamento

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

Conferenza stampa di bilancio 10 giugno 2016. Felix Weber Presidente della Direzione

Conferenza stampa di bilancio 10 giugno 2016. Felix Weber Presidente della Direzione Conferenza stampa di bilancio 10 giugno 2016 Felix Weber Presidente della Direzione I fatti essenziali in sintesi La Suva chiude l esercizio 2015 con un buon risultato operativo pari a 27 milioni di franchi.

Dettagli

1 Per principio, qualsiasi retribuzione derivante da un attività

1 Per principio, qualsiasi retribuzione derivante da un attività 2.05 Stato al 1 gennaio 2009 Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Obbligo di versare contributi AVS 1 Per principio, qualsiasi retribuzione derivante da un attività dipendente viene considerata

Dettagli

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale REGOLAMENTO della Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale - 2 - REGOLAMENTO dell Associazione per L APPLICAZIONE

Dettagli

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale IL METODO DEL COSTO STANDARD di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale Il datore di lavoro ha necessità di conoscere in via preventiva quale sarà il costo del personale che occupa

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Prima parte del piano di previdenza: S5 o S5U Per la previdenza professionale descritta

Dettagli

S. 1. Domande frequenti sul CCL Personale a prestito. Versione del 31.01.2014. Nuovo nella versione del 31.01.2014. Indice

S. 1. Domande frequenti sul CCL Personale a prestito. Versione del 31.01.2014. Nuovo nella versione del 31.01.2014. Indice S. 1 Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 31.01.2014 Nuovo nella versione del 31.01.2014 Indice 1 Campo d applicazione... 4 1.1 Chi è soggetto al CCL Personale a prestito e chi no?...

Dettagli

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG 2.02 Contributi Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI) e

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale REGOLAMENTO della Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale - 2 - REGOLAMENTO dell Associazione per L APPLICAZIONE

Dettagli

Determinazione dei premi Assicurazione contro gli infortuni professionali e non professionali

Determinazione dei premi Assicurazione contro gli infortuni professionali e non professionali Determinazione dei premi Assicurazione contro gli infortuni professionali e non professionali I rami assicurativi LAINF La legge federale sull assicurazione contro gli infortuni (LAINF) prevede tre rami

Dettagli

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza A prima vista, il vostro

Dettagli

Il contratto collettivo di lavoro Personale a prestito 2016 2018

Il contratto collettivo di lavoro Personale a prestito 2016 2018 Il contratto collettivo di lavoro Personale a prestito 2016 2018 Aziende acquisitrici «Promuoviamo e incoraggiamo il nostro personale, e temptraining è sempre al nostro fianco.» José Manuel Taboas Martinez

Dettagli

Convenzione quadro. (approvata il 21.12.2012 dalla Seco) (nome, indirizzo) e: Pietro Piccipocci

Convenzione quadro. (approvata il 21.12.2012 dalla Seco) (nome, indirizzo) e: Pietro Piccipocci (approvata il 21.12.2012 dalla Seco) tra la: Esempio SA (nome, indirizzo) e: Pietro Piccipocci (nome, indirizzo) 1. Campo d applicazione La presente è una convenzione quadro volta a regolare un numero

Dettagli

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia.

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia. Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale importanti per tutti coloro che lavorano a tempo parziale e allevano figli o assistono familiari. sull AVS, l AI, la previdenza professionale, nonché sull

Dettagli

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013 dicembre 2012 Agli Assicurati dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. G.I. G.I. Formazione

Come leggere la Busta Paga. G.I. G.I. Formazione Come leggere la Busta Paga G.I. G.I. Formazione Formazione La Busta Paga Cos è A Cosa Serve Come è Composta COS E La Busta Paga è il prospetto che indica la retribuzione che il lavoratore percepisce per

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza BB A partire dal 1 luglio 2013 entra in vigore per le

Dettagli

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung Regolamento quadro GEMINI Sammelstiftung Valido dal 1 gennaio 2012 Fa fede la versione originale in tedesco. Indice A Basi e struttura 5 1 Nome e scopo 5 2 Struttura della previdenza 5 3 Affiliazione alla

Dettagli

Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità giornaliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sul contratto d assicurazione (CAA/LCA)

Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità giornaliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sul contratto d assicurazione (CAA/LCA) Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità giornaliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sul contratto d assicurazione (CAA/LCA) Edizione 1.7.2005 www.egk.ch Condizioni aggiuntive per l assicurazione

Dettagli

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ A prima vista il certificato della cassa pensione sembra incomprensibile. Basta però qualche nozione in più per sapersi districare fra tutti

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 203 Previdenza professionale (PP) Numero della/del candidata/o: Durata dell esame:

Dettagli

DIRETTIVE SALARIALI PER GLI IMPIEGATI EXTRAFAMILIARI IN AGRICOLTURA ANNO 2012

DIRETTIVE SALARIALI PER GLI IMPIEGATI EXTRAFAMILIARI IN AGRICOLTURA ANNO 2012 DIRETTIVE SALARIALI PER GLI IMPIEGATI EXTRAFAMILIARI IN AGRICOLTURA ANNO 2012 Nell agricoltura svizzera sono impiegati migliaia di lavoratori. È quindi importante che i rapporti di lavoro siano ben regolamentati.

Dettagli

La previdenza professionale in sintesi.

La previdenza professionale in sintesi. La previdenza professionale in sintesi. Una panoramica completa sulla Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP). All insegna della modernizzazione.

Dettagli

Assicurazione collettiva ASCO/SWICA per aziende affiliate all ASCO. Edizione 2016

Assicurazione collettiva ASCO/SWICA per aziende affiliate all ASCO. Edizione 2016 Assicurazione collettiva ASCO/SWICA per aziende affiliate all ASCO Edizione 2016 Indice Parte 1: Pagina 4 Assicurazione obbligatoria per le cure medico-sanitarie Parte 2: Pagina 6 Copertura dell onere

Dettagli

SCHEMA DI SCHEDA SINTETICA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA E DI CAPITALIZZAZIONE CON PARTECIPAZIONE AGLI UTILI

SCHEMA DI SCHEDA SINTETICA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA E DI CAPITALIZZAZIONE CON PARTECIPAZIONE AGLI UTILI Allegato 1 SCHEMA DI SCHEDA SINTETICA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA E DI CAPITALIZZAZIONE CON PARTECIPAZIONE AGLI UTILI Inserire la seguente avvertenza: ATTENZIONE: LEGGERE ATTENTAMENTE LA NOTA

Dettagli

Sistema bonus malus Assicurazione infortuni non professionali

Sistema bonus malus Assicurazione infortuni non professionali Sistema bonus malus Assicurazione infortuni non professionali Basi e applicazione del SBM 07 Il sistema bonus malus per l assicurazione infortuni non professionali (SBM 07) fissa l importo dei premi per

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE INDICE INTRODUZIONE IL TFR LA PREVVIDENZA COMPLEMENTARE IL FINANZIAMENTO DELLE FORME PENSIONISTICHE FORME DI ADESIONE AGEVOLAZIONI FISCALI TASSAZIONE DELLE PRESTAZIONI TRASFERIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione Coiffure & ESTHÉTIQUE (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza B3 A partire dal 1 luglio 2013 entra in

Dettagli

29 marzo 2016 Contratto colletivo di lavoro per il settore del prestito di personale

29 marzo 2016 Contratto colletivo di lavoro per il settore del prestito di personale 9 marzo 06 Contratto colletivo di lavoro per il settore del prestito di personale CCL prestito di personale www.tempservice.ch Formazione continua Fondo sociale Esecuzione Banca dati Indice PRIMA PARTE

Dettagli

Il regime fiscale della previdenza complementare

Il regime fiscale della previdenza complementare Il regime fiscale della previdenza complementare INCA Regime fiscale dei fondi pensione Le fasi di partecipazione alla previdenza complementare Il finanziamento del fondo (contribuzione) la gestione finanziaria

Dettagli

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2012

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2012 Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2012 1. Informazioni di carattere generale A partire dall anno 2012 nel nostro Cantone entrerà in vigore un nuovo

Dettagli

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2015

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2015 Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2015 1. Informazioni di carattere generale Si rammenta che, a partire dall anno 2012, è entrato in vigore un nuovo

Dettagli

Insieme per un'assicurazione malattia duratura. Conferenza stampa Zurigo, 10 maggio 2010

Insieme per un'assicurazione malattia duratura. Conferenza stampa Zurigo, 10 maggio 2010 Insieme per un'assicurazione malattia duratura Conferenza stampa Zurigo, 10 maggio 2010 Programma Sfide nel mercato dell'assicurazione malattia Insieme per un'assicurazione malattia duratura Due partner

Dettagli

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2013

Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2013 Riduzione individuale di premio (sussidio) nell'assicurazione sociale malattie per l anno 2013 1. Informazioni di carattere generale Si rammenta che, a partire dall anno 2012, è entrato in vigore un nuovo

Dettagli

La mia cassa pensione

La mia cassa pensione La mia cassa pensione 2015 GastroSocial la sua cassa pensione L esercizio nel quale lavora è assicurato presso la Cassa pensione GastroSocial. La cassa opera nel rispetto delle disposizioni della Legge

Dettagli

INDENNITA GIORNALIERA

INDENNITA GIORNALIERA Assicurazione indennità giornaliera in caso di malattia JardinSuisse INDENNITA GIORNALIERA Regolamento Assicurazione indennità giornaliera in caso di malattia JardinSuisse Amministrativo per Indice I.

Dettagli

Contratto collettivo di lavoro per il settore dei contact center e call center

Contratto collettivo di lavoro per il settore dei contact center e call center Contratto collettivo di lavoro per il settore dei contact center e call center stipulato tra contactswiss Kolumbanstrasse 2 Casella postale 148 CH-9008 San Gallo e Sindacato dei media e della comunicazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RETRIBUZIONE DI AUTORITÀ, COMMISSIONI E

REGOLAMENTO PER LA RETRIBUZIONE DI AUTORITÀ, COMMISSIONI E CANTON DEI GRIGIONI COMUNE DI MESOCCO REGOLAMENTO PER LA RETRIBUZIONE DI AUTORITÀ, COMMISSIONI E DIPENDENTI COMUNALI Pag. 1 SOMMARIO I. PREMESSA... 3 Art. 1 Premessa... 3 II. AUTORITA... 3 Art. 2 Consiglio

Dettagli

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza contiene molte informazioni preziose

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 03 Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) Numero della/del candidata/o: Durata

Dettagli

REGOLAMENTO 2013. Prima parte: piano di previdenza A40.3. (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera)

REGOLAMENTO 2013. Prima parte: piano di previdenza A40.3. (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) Ifangstrasse 8, Postfach, 8952 Schlieren, Tel. 044 253 93 92, Fax 044 253 93 94 info@pkschreiner.ch, www.pkschreiner.ch (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO 2013 Prima

Dettagli