Progetto editoriale Franco Maria Ricci. Introduzione Umberto Eco. Testi Giovanni Mariotti. Dizionario mitologico Luisa Biondetti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto editoriale Franco Maria Ricci. Introduzione Umberto Eco. Testi Giovanni Mariotti. Dizionario mitologico Luisa Biondetti"

Transcript

1

2 Progetto editoriale Franco Maria Ricci Introduzione Umberto Eco Testi Giovanni Mariotti Dizionario mitologico Luisa Biondetti

3 Progetto e direzione artistica Franco Maria Ricci e Laura Casalis Coordinamento editoriale Edoardo Pepino Redazione Orsola Bontempi Gabriella Cottarelli Roberto Fiocchi Bosi Chiara Ratti Fotolito Grafche Step, Parma Service des biens culturels Fribourg Foto di Francesco Ragusa: p. 60 Shutterstock: p Studio Pier Carlo Bontempi: pp. 23, 24-25, 26-27, Superstock: pp. 74, Tips Images: pp , 156, 181 The Trustees of the British Museum: pp. 44, 55, 92-93, 113, 169, 177, , 203 Tate, London: p. 209 Yann Arthus-Bertrand: p RCS Libri Spa, Milano Tutti i diritti riservati Prima edizione: settembre 2013 ISBN Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico, con fotocopie, registrazioni o altro senza il previo consenso dell editore. L editore ha fatto il possibile per reperire i proprietari dei diritti. Rimane a disposizione per gli adempimenti d uso. Finito di stampare in Cina Crediti fotografci Agenzia Contrasto: p. 154 AKG/Mondadori: pp. 52, 76-77, 164, 183 Archivio Scala, Firenze: pp. 62, 96, 123, 129, 205, 210, 213 Architetto Davide Dutto: pp. 14, 16-17, 19, Araldo De Luca: pp. 11, 198, 217, 218 Bridgeman Art Library: pp. 95, , 111, , 206 Biblioteca Braidense, Milano Foto di Alessandro Bianchi: pp. 116, 117, 125, 126, 137, Biblioteca Nazionale Centrale, Firenze: pp. 130, 132, 133 Biblioteca Trivulziana, Milano Foto di Alessandro Bianchi: pp. 138, 139 Bibliothèque Nationale de France: pp. 54, 69, 71, 82, 162, 171 BPK, Berlin: pp. 114, Carlo Vannini: p. 32 Curia vescovile di Pontremoli Foto di Alessandro Bianchi: p. 73 Fondazione Giorgio Cini, Venezia: p. 189 Franco Cosimo Panini Editore: p. 89 Galleria Nazionale di Parma, su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali: p. 101 Getty Images: pp. 59, Giovanni Ricci Novara: p. 37 Istituto Italiano di Cultura, Algeri Foto di Farid Djema: p. 66 Jason Hawkes: p. 179 Jürgen Hohmuth: pp. 86, 151, 153 Kunsthistorisches Museum Wien: p. 65 Massimo Listri: pp. 39, 40-41, 42 Marco Campanini: pp. 4, 28, Museo Archeologico di Cremona, su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali/foto di Alessandro Bianchi: p. 57 Museo di Storia Naturale, Firenze Foto di Saulo Bambi: p. 48 RMN: pp. 98, 141, 174, 201 Pagina 4 Phyllostachys Bambusoides nel Labirinto di Franco Maria Ricci Le immagini degli occhielli sono tratte dal volume di Francesco Segala Libro de Labirinti, circa 1550 Roma, Biblioteca Apostolica Vaticana 6

4 Progetto e direzione artistica Franco Maria Ricci e Laura Casalis Coordinamento editoriale Edoardo Pepino Redazione Orsola Bontempi Gabriella Cottarelli Roberto Fiocchi Bosi Chiara Ratti Fotolito Grafche Step, Parma Service des biens culturels Fribourg Foto di Francesco Ragusa: p. 60 Shutterstock: p Studio Pier Carlo Bontempi: pp. 23, 24-25, 26-27, Superstock: pp. 74, Tips Images: pp , 156, 181 The Trustees of the British Museum: pp. 44, 55, 92-93, 113, 169, 177, , 203 Tate, London: p. 209 Yann Arthus-Bertrand: p RCS Libri Spa, Milano Tutti i diritti riservati Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico, con fotocopie, registrazioni o altro senza il previo consenso dell editore. L editore ha fatto il possibile per reperire i proprietari dei diritti. Rimane a disposizione per gli adempimenti d uso. Finito di stampare in Cina Crediti fotografci Agenzia Contrasto: p. 154 AKG/Mondadori: pp. 52, 76-77, 164, 183 Archivio Scala, Firenze: pp. 62, 96, 123, 129, 205, 210, 213 Architetto Davide Dutto: pp. 14, 16-17, 19, Araldo De Luca: pp. 11, 198, 217, 218 Bridgeman Art Library: pp. 95, , 111, , 206 Biblioteca Braidense, Milano Foto di Alessandro Bianchi: pp. 116, 117, 125, 126, 137, Biblioteca Nazionale Centrale, Firenze: pp. 130, 132, 133 Biblioteca Trivulziana, Milano Foto di Alessandro Bianchi: pp. 138, 139 Bibliothèque Nationale de France: pp. 54, 69, 71, 82, 162, 171 BPK, Berlin: pp. 114, Carlo Vannini: p. 32 Curia vescovile di Pontremoli Foto di Alessandro Bianchi: p. 73 Fondazione Giorgio Cini, Venezia: p. 189 Franco Cosimo Panini Editore: p. 89 Galleria Nazionale di Parma, su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali: p. 101 Getty Images: pp. 59, Giovanni Ricci Novara: p. 37 Istituto Italiano di Cultura, Algeri Foto di Farid Djema: p. 66 Jason Hawkes: p. 179 Jürgen Hohmuth: pp. 86, 151, 153 Kunsthistorisches Museum Wien: p. 65 Massimo Listri: pp. 39, 40-41, 42 Marco Campanini: pp. 4, 28, Museo Archeologico di Cremona, su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali/foto di Alessandro Bianchi: p. 57 Museo di Storia Naturale, Firenze Foto di Saulo Bambi: p. 48 RMN: pp. 98, 141, 174, 201 Pagina 4 Phyllostachys Bambusoides nel Labirinto di Franco Maria Ricci Le immagini degli occhielli sono tratte dal volume di Francesco Segala Libro de Labirinti, circa 1550 Roma, Biblioteca Apostolica Vaticana 6

5 Introduzione di Umberto Eco 7

6

7 Introduzione di Umberto Eco Diffcile introdurre un libro dove appare il testo di Giovanni Mariotti, che sui labirinti dice tutto quello che si potrebbe dire. E intorno ai labirinti del passato e a uno del futuro parla Franco Maria Ricci, che ci offre (rivisitando i suoi labirinti mentali) la vicenda di una passione che non ha eguali nella storia dell editoria d arte contemporanea. Inoltre Ricci ha fatto molto di più che parlare dei labirinti che sono esistiti nel passato: ne sta costruendo uno che vivrà domani e, quando i visitatori potranno entrarvi, questo libro potrà valere solo come la guida di una città che poi, per amarla, bisognerà percorrere a piedi. Ma c è di più: il futuro labirinto di Ricci, con tutte le altre attività a cui darà vita, non sarà un intrico in cui perdersi, bensì un percorso classicamente accogliente in cui ritrovarsi, e scoprire tante altre cose ben più benevole del Minotauro né Ricci ha dovuto, per indurci a visitare il suo Cnosso, imbestiarsi nella vacca come Pasifae, ma ha guardato a lungo e con amore umanistico innumerevoli capolavori delle arti plastiche e fgurative, promettendo al nuovo Teseo non oscuri misteri ma luminose rivelazioni. Pregustando le quali, potrei evitare di scrivere un altro testo sul tema del labirinto, se non fosse che, se Ricci si dice onorato della mia tarda partecipazione all impresa, io mi ritengo eccitato dall occasione di avere con lui una nuova avventura, dopo quella che (più di quarant anni fa) mi aveva condotto a rivisitare i testi labirintici (se mai ve ne furono) del commento all Apocalisse di Beato di Liébana e il labirinto delle miniature che lo hanno commentato nei secoli. E allora scrivo, benché renitente e terzo tra cotanto senno, con una sola giustifcazione: che di labirinti veri e propri mi sono occupato (e Mariotti si riferisce più di una volta a uno che ho costruito, sia pure sulla carta, ne Il nome della rosa), e che tanto tempo fa avevo scritto l introduzione al bellissimo Libro dei labirinti di Paolo Santarcangeli. 1 E d altra parte all idea di labirinto (teste anche Borges) si ispirava, sin da prima degli anni Ottanta, la mia idea del sapere come enciclopedia e dell enciclopedia come rizoma. Inizierò allora ricordando che, come dice nel mio romanzo il monaco Alinardo, hunc mundum tipice laberinthus denotat ille. Non dimentichiamo che Comenio aveva intitolato uno dei suoi libri più famosi Il labirinto del mondo 2 e, tre secoli dopo, Hocke avrebbe scritto Il mondo come labirinto. 3 Pertanto il mito del labirinto sin dagli inizi alludeva al disagio che si prova nell essere al mondo (con la sola differenza che in un buon labirinto si entra ma non si ha la sicurezza di uscirne mentre nel mondo si entra e fatalmente si esce: ma sono gli incidenti del tragitto dall alfa all omega quelli che ci inquietano). Se il labirinto è un modello del mondo, è tuttavia interessante che i modelli fondamentali siano tre. Uno è quello del labirinto classico di Cnosso, che è unicursale o univiario (A). Provate a seguirne il cammino con una matita: esso rappresenta una struttura sicura e consolatoria, perché come vi si entra non si può che raggiungere il centro e dal centro non si può che tornare all uscita. Se il labirinto unicursale fosse srotolato, ci ritroveremmo tra le mani un unico flo, quel flo di Arianna che la leggenda ci presenta come il mezzo (estraneo al labirinto) per uscire dal labirinto, mentre di fatto altro non era che il labirinto stesso. Oltretutto il Labirinto di Cnosso era così unicursale che, una volta arrivati al centro, non si poteva uscire che rifacendo la strada già percorsa: e infatti questa era la funzione del flo di Arianna, che permetteva di ritrovare il cammino già compiuto, non di imboccarne un altro, perché un flo lo si trascina dietro di noi e non cammina davanti a noi. Naturalmente basterebbe entrare in un labirinto univiario senza sapere che è tale per percorrerlo con l angoscia perenne di non poterne mai trovare l uscita; ma nel caso di Teseo il rischio era doppio, ed era quello di incontrarvi al centro il Minotauro e se non lo vinci, per sicuro lineare che sia il labirinto, non ne uscirai comunque perché sarai distrutto a metà strada. Ma tra Manierismo e Barocco appare il labirinto di secondo tipo ovvero l Irrweg (B). Anche qui, provate con la matita, e vedrete che l Irrweg propone scelte alternative, ma tutti i percorsi portano a un punto morto, salvo uno. Vi si possono commettere errori, si è obbligati sovente a tornare sui propri passi e tentare un 1. Prima edizione Vallecchi, Firenze 1967, seconda edizione, con la mia prefazione, Frassinelli, Milano Labyrint světa a ráj srdce, Gustav René Hocke, Die Welt als Labyrinth, Rowohlt, Hamburg 1957 (tr. it. Il mondo come labirinto, Theoria, Roma 1989). In alto Rappresentazioni grafche di labirinto univiario (A), Irrweg (B), albero a disgiunzioni binarie (C), rete (D) Pagina a fronte Circuito stampato (Top PCB) Konami, 1984 A B C D 9

8 4. Gilles Deleuze e Félix Guattari, Rhizome, Minuit, Paris 1976 (tr. it. Rizoma, Pratiche, Parma 1977). 5. Si veda la sua voce Labirinto sull Enciclopedia Einaudi. Pagina a fronte Decorazione a meandri, II secolo a.c. Pavimento a mosaico Pompei, Casa del Poeta Tragico altro cammino. Se l Irrweg fosse srotolato, non apparirebbe come un flo bensì come un albero a disgiunzioni binarie (C), pieno di vicoli ciechi. Basterebbe che le disgiunzioni fossero molte di più di quelle mostrate nella fgura, e i va-e-vieni potrebbero essere snervanti, sino a costringerci ad abbandonarci prostrati nel mezzo del percorso. Mariotti evoca le fogne dei Miserabili di Hugo, dove immaginando di levare Parigi come un coperchio, il fascio delle sue arterie sotterranee, visto a volo d uccello, sembrerà disegnare sulle due rive una specie di grosso albero innestato al fume. Sulla riva destra, la fogna di cinta potrebbe raffgurare il tronco di quello, i condotti secondari potrebbero esserne i rami, e i piccoli condotti ciechi i ramoscelli. Ma Jean Valjean, che alle fogne sta dentro, non può avere quella visione dall alto, può solo congetturarla. Ce l ha Hugo, che pretendeva sempre di vedere il mondo con gli occhi di dio, e così infatti ci racconta la battaglia di Waterloo (che, se Napoleone l avesse vista come la vede Hugo, non l avrebbe perduta). Ma Fabrizio del Dongo (ne La Certosa di Parma di Stendhal) la battaglia di Waterloo la vive dal di dentro e non capisce quale ne sia la struttura né come se ne possa uscire. In questo tipo di labirinto non c è bisogno del Minotauro, il Minotauro è il visitatore stesso, portato a ingannarsi sulla natura dell albero. Il labirinto di terzo tipo è una rete (D), in cui ogni punto può essere connesso con qualsiasi altro punto. Una rete non può essere srotolata. Anche perché, mentre i labirinti dei primi due tipi hanno un interno (il loro proprio intrico) e un esterno, da cui si entra e verso cui si esce, il labirinto di terzo tipo, estensibile all infnito, non ha né esterno né interno visto che la rete che mostro nella pagina precedente o è di dimensioni infnite o, per chi ci vive dentro, è coestensiva all intero Universo, e al di fuori di essa c è solo il Nulla. Poiché ogni suo punto può essere connesso con qualsiasi altro punto, e il processo di connessione è anche un processo continuo di correzione delle connessioni, la sua struttura sarebbe sempre diversa da quella che era un istante prima, e ogni volta si potrebbe percorrerlo secondo linee diverse. Quindi chi vi viaggia deve anche imparare a correggere di continuo l immagine che si fa di esso, sia essa una concreta immagine di una sua sezione (locale) sia essa l immagine regolatrice e ipotetica che concerne la sua struttura globale (inconoscibile). Una rete è un albero più infniti corridoi che ne connettono i nodi. L albero può diventare (multidimensionalmente) un poligono, un sistema di poligoni interconnessi, un immenso megaedro. Ma questo paragone è ancora ingannevole, un poligono ha limiti esterni, mentre l astratto modello della rete non ne ha. Per immaginare la rete bisogna pensare al rizoma teorizzato da Deleuze e Guattari. 4 Il rizoma non ha una struttura a radice bensì a groviglio, e ogni punto del rizoma può essere connesso a qualsiasi altro suo punto; un rizoma può essere spezzato e riconnesso a ogni punto; il rizoma è antigenealogico (non è un albero gerarchizzato); se il rizoma avesse un esterno, con questo esterno potrebbe produrre un altro rizoma, quindi non ha né dentro né fuori; il rizoma è smontabile e reversibile, suscettibile di modifcazioni; una rete multidimensionale di alberi aperta in ogni direzione crea rizoma, il che signifca che ogni sezione locale del rizoma può essere rappresentata come un albero, purché si sappia che si tratta di una fnzione dovuta a ragioni di comodità provvisoria; non si dà descrizione globale del rizoma, né nel tempo né nello spazio; il rizoma giustifca e incoraggia la contraddizione: se ogni suo nodo può essere connesso con ogni altro suo nodo, da ogni nodo si può pervenire a ogni altro nodo, ma si possono anche verifcare processi a loop; del rizoma si danno sempre e solo descrizioni locali; in una struttura rizomatica priva di esterno, ogni visione (ogni prospettiva su di esso) proviene sempre da un suo punto interno e, come suggerisce il massimo studioso della matematica dei labirinti, Pierre Rosenstiehl, 5 esso è un algoritmo miope, nel senso che ogni descrizione locale tende a una mera ipotesi circa la globalità della rete. Nel rizoma, pensare signifca muoversi a tentoni, e cioè congetturalmente. Credo che il labirinto che più ci può oggi affascinare è questo, che ci promette una rete il cui percorso ci può sempre fornire nuove vie e tuttavia si ha l impressione che da questa infnita ricerca non si possa uscire mai. Una caricatura della rete è il 10

9

10 Web, dove potenzialmente ogni nodo può condurci a un altro permettendoci una esplorazione infnita, ma con una piccola differenza. Se si è ossessionati dal Web o non se ne uscirà mai, e si rinuncerà a ritornare nel mondo reale, o si è pigri e di facile contentatura, e si può uscirne in ogni momento (mettersi fuori), paghi di una informazione minima (magari falsa), per rientrarvi poi (sempre pigramente) da un altra parte e quindi uscirne di nuovo, senza essere presi dalla curiosità e dal demone dell esplorazione continua. Terminerò con un affettuoso ricordo. Quando, ai tempi della mia prefazione alla seconda edizione del Libro dei labirinti, conversavo amabilmente con Paolo Santarcangeli, egli aveva evocato una opinabile etimologia di labirinto da un termine greco per caverna e, con una decisione forse lessicalmente disinvolta, ma mnemonicamente effcace, aveva pensato alla possibilità di costruire un ororinto, ovvero una montagna sul cui pendio si aprissero innumeri orifzi, che invogliassero i visitatori a entrare. Ogni orifzio avrebbe dovuto immettere in un cunicolo in discesa e l incrocio interno dei cunicoli avrebbe dovuto essere di gran complessità topologica ma, per forza di gravità (che è la negazione di ogni scelta responsabile), il visitatore, come si fosse immesso nel proprio percorso inclinato, sarebbe scivolato fatalmente verso un uscita e sarebbe stato scaraventato fuori, in pochi secondi, al lato opposto del monte. Il progetto non era però così semplice come appariva a prima vista. Occorreva pensare a due sorte di orifzi, quelli di entrata (a monte) e quelli di uscita (a valle), in modo che solo i primi incoraggiassero o permettessero l accesso, e i secondi servissero solo all espulsione. Infatti, se per caso qualcuno fosse entrato da una uscita, data la molteplicità degli incroci interni, da percorrere a quel punto in salita, e quindi contro la forza di gravità, ecco che di nuovo si sarebbe trovato a scegliere e avrebbe avuto scarse probabilità di rivedere le stelle. Così l ororinto si sarebbe trasformato di nuovo in un labirinto. A meno di immaginare una struttura molto instabile in cui, non appena qualcuno avesse imboccato un orifzio qualsiasi, l intero sistema dei condotti interni si riassestasse, così che in ogni caso la via prescelta si presentasse come inclinata verso il basso. Come si vede, la soluzione non era a portata di mano, e il progetto si era arenato alla fase della sua enunciazione astratta. Se non era dunque possibile immaginare un antilabirinto, ciò signifcava probabilmente che la mente umana è più adatta a pensare i labirinti che non il loro contrario, e quindi quella del labirinto è una struttura archetipa (qualunque senso si voglia dare a questo termine), che rifette (o determina) il nostro modo di pensare il mondo perché rifette (o determina) il nostro modo umano di adattarci alla forma del mondo, o di imporgliene una qualora esso non ne abbia o sia disposto ad accettarle tutte. Se l immagine del labirinto ha una storia millenaria, questo signifca che per decine di migliaia di anni l uomo è stato affascinato da qualcosa che in qualche modo gli parla della condizione umana o cosmica. Esistono infnite situazioni in cui è facile entrare ma da cui è diffcile uscire, e di primo acchito pare arduo pensare a situazioni in cui sia diffcile entrare ma da cui facilissimo uscire. Eppure l unica che potrebbe adattarsi a quest ultimo modello è forse la situazione delle situazioni, la vita individuale, coi suoi nove lunghi mesi d ingresso, e i travagli del parto, che talora non vanno neppure a buon fne, ma in uscita la certezza (sia pure induttiva) della morte. Ed è tipico della vita quello spazio intermedio (magari brevissimo) in cui si vaga a lungo, senza ben sapere dove si vada e perché, e cosa si incontrerà al centro, o in uno dei suoi mille imprevedibili snodi. La differenza tra vita e labirinto è da un lato che nella vita non si entra per decisione avventurosa bensì si è gettati, e dall altro che non sappiamo che cosa ci attenda all uscita, e se ci sia realmente un uscita: ahimè, abbiamo inviato miliardi di esploratori in avanscoperta, ma non disponiamo di rapporti attendibili e quelli dotati di un certo fascino, come quello di Dante, appartengono al regno della fnzione poetica, non della geografa ultramondana. Sarà pure che hunc mundum tipice laberinthus denotat iste, ma il mondo è più complesso e problematico dei labirinti con cui ci siamo affannati a rappresentarlo. Umberto Eco 12

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO L esercizio richiesto consiste nella scelta di un albero e il suo monitoraggio/racconto al fine di sviluppare l osservazione attenta come mezzo per la conoscenza del materiale vegetale. L esercitazione

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

Lucia Baldini immagini

Lucia Baldini immagini Lucia Baldini immagini www.luciabaldini.it MUSEI FIORENTINI Questo lavoro fotografico ha come soggetto uno sguardo in bianco e nero ai Musei Fiorentini. E stato un lavoro molto coinvolgente e appassionante

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

incontro e condivisione la strada: un luogo non solo un percorso

incontro e condivisione la strada: un luogo non solo un percorso incontro e condivisione la strada: un luogo non solo un percorso AGESCI ROUTE NAZIONALE 2014 Inventare la strada è un rischio, è il rischio: ma il rischio è la condizione della libertà, è l ambito della

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

MATEMATICA CLASSE SECONDA OBIETTIVI OPERATIVI. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Conoscere il numero nei suoi vari aspetti.

MATEMATICA CLASSE SECONDA OBIETTIVI OPERATIVI. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Conoscere il numero nei suoi vari aspetti. MATEMATICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l opportunità di

Dettagli

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa Banchese Focus 1 Introduzione 2 Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa (si rimanda, in particolare, ai numeri 35 e 36 relativi ai alle imprese è un argomento ancora

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

LA MACCHINA FOTOGRAFICA

LA MACCHINA FOTOGRAFICA D LA MACCHINA FOTOGRAFICA Parti essenziali Per poter usare la macchina fotografica, è bene vedere quali sono le sue parti essenziali e capire le loro principali funzioni. a) OBIETTIVO: è quella lente,

Dettagli

8 Il futuro dei futures

8 Il futuro dei futures Introduzione Come accade spesso negli ultimi tempi, il titolo di questo libro è volutamente ambiguo, ma in questo caso non si tratta solo di un espediente retorico: come spero si colga nel corso della

Dettagli

Il Cavaliere delle Energie

Il Cavaliere delle Energie Massime tratte dal libro Il Cavaliere delle Energie di Andrea Pangos www.andreapangos.it ISBN 88-88914-00-5 Andrea Pangos Edizioni Copyright 2003 Andrea Pangos Il Cavaliere delle Energie Tu sei per te

Dettagli

ACROPOLIS Giorgio Tani (2005) - Testo di Cristina Paglionico

ACROPOLIS Giorgio Tani (2005) - Testo di Cristina Paglionico ACROPOLIS Giorgio Tani (2005) - Testo di Cristina Paglionico La fotografia, con la sua verosimiglianza alla soggettiva percezione sensoriale che chiamiamo realtà, ci confonde e ci fa cadere nel desiderio

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

BIBLE WORLD La Bibbia come non l avete mai letta

BIBLE WORLD La Bibbia come non l avete mai letta BIBLE WORLD La Bibbia come non l avete mai letta Come in una storia, che permette letture sempre nuove e personali, la Bibbia si offre al lettore secondo lo stile del tempo in cui viene vissuta. Ogni lettura

Dettagli

UNA TECNICA DI MEMORIA CHE NON SERVE A NIENTE : IMPARARE CODICI BINARI A VELOCITÀ SUPERSONICA.

UNA TECNICA DI MEMORIA CHE NON SERVE A NIENTE : IMPARARE CODICI BINARI A VELOCITÀ SUPERSONICA. I UNA TECNICA DI MEMORIA CHE NON SERVE A NIENTE : IMPARARE CODICI BINARI A VELOCITÀ SUPERSONICA. Un codice binario è un stringa di numeri che, indipendente dalla sua lunghezza, presenta una successione

Dettagli

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado Fondazione Pirelli Educational 2013 2014 Laboratori Fondazione Pirelli La Fondazione Pirelli si occupa di conservare e valorizzare il patrimonio storico prodotto dall azienda in oltre 140 anni di attività.

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

Istituto Comprensivo P. Marocco Arsiero (VI) Scuola primaria I. Stella Arsiero. a.s. 2013-14. Progetto A scuola di Guggenheim ARTE NATURA

Istituto Comprensivo P. Marocco Arsiero (VI) Scuola primaria I. Stella Arsiero. a.s. 2013-14. Progetto A scuola di Guggenheim ARTE NATURA Istituto Comprensivo P. Marocco Arsiero (VI) Scuola primaria I. Stella Arsiero a.s. 2013-14 Progetto A scuola di Guggenheim ARTE E NATURA L albero: forme e colori dell arte della natura Le contrade di

Dettagli

Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile.

Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile. di Pier Francesco Piccolomini 1 Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile. Oggi attraverso questa gigantesca

Dettagli

Abitare. le metropoli ", le foto e il libro di Basilico. AlMaxxi " ritratto da Toni Thorimbert. Basilico MAXXI. L ' anticipazione a pag.

Abitare. le metropoli , le foto e il libro di Basilico. AlMaxxi  ritratto da Toni Thorimbert. Basilico MAXXI. L ' anticipazione a pag. Diffusione : 189861 Pagina 1: AlMaxxi " Abitare le metropoli " le foto e il libro di Basilico L anticipazione a pag. 21 LUIGI MORETTI Due scatti della mostra che ha inaugurato il museo nel maggio 2010

Dettagli

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort.

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort. 1 Vervollständigt mit dem Indikativ Präsens der vorgegebenen Verben. 1. andare Io... spesso a mangiare al ristorante. 2. venire Domani Maria e Bruno... a casa mia. 3. andare Antonio e Sergio... in Francia.

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia,

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, in tutte le sue varie forme, dal punto di vista storico,

Dettagli

Lo studio digitale. Riambientare la didattica in una pratica e una logica di rete

Lo studio digitale. Riambientare la didattica in una pratica e una logica di rete Lo studio digitale Riambientare la didattica in una pratica e una logica di rete Roberto Maragliano Università degli Studi Roma Tre r.maragliano@gmail.com Le tecnologie possono essere viste come veicoli.

Dettagli

Breve storia del corsivo

Breve storia del corsivo Breve storia del corsivo A cura di Monica Dengo Il modello di scrittura spiegato nell articolo Come imparare a scrivere meglio, ha origine nelle scritture del Rinascimento. Queste ultime si possono sommariamente

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

GALLERIASPAZIOFARINI6 2015 SPAZIOFARINI6_FOTOGRAFIA D'AUTORE

GALLERIASPAZIOFARINI6 2015 SPAZIOFARINI6_FOTOGRAFIA D'AUTORE GALLERIASPAZIOFARINI6 2015 SPAZIOFARINI6_FOTOGRAFIA D'AUTORE ALBUM - RICORDI IN CONSERVA di Studio PACE10 (Monica Scardecchia e Gianfranco Maggio). Anno 2011. Non si tratta soltanto di vecchie fotografie,

Dettagli

La logica dei se e dei ma: linguaggio matematico e linguaggio naturale a confronto

La logica dei se e dei ma: linguaggio matematico e linguaggio naturale a confronto La logica dei se e dei ma: linguaggio matematico e linguaggio naturale a confronto Daniele Mundici Dipartimento di Matematica Università di Firenze Viale Morgagni 67/a 50134 Firenze mundici@math.unifi.it

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

MODELO DE CORRECCIÓN

MODELO DE CORRECCIÓN ESCUELAS OFICIALES DE IDIOMAS DEL PRINCIPADO DE ASTURIAS PRUEBA ESPECÍFICA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO DE ITALIANO SEPTIEMBRE 2013 COMPRENSIÓN ORAL MODELO DE CORRECCIÓN HOJA DE RESPUESTAS EJERCICIO

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza per il conferimento della laurea in honoris causa in architettura al Prof.

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza per il conferimento della laurea in honoris causa in architettura al Prof. Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza per il conferimento della laurea in honoris causa in architettura al Prof. Salvatore Settis Magnifico Rettore, Gentili docenti e studenti, Caro Professor

Dettagli

ad auschwitz cercando... loro di Antonio Cassarà

ad auschwitz cercando... loro di Antonio Cassarà ad auschwitz cercando... loro di Antonio Cassarà È ancora possibile fotografare Auschwitz? Voglio dire: è ancora possibile, con le immagini, raccontare del campo, delle stragi, dei forni crematori, dei

Dettagli

RIMETTIAMO AL SUO POSTO IL MATTEO DI CARAVAGGIO

RIMETTIAMO AL SUO POSTO IL MATTEO DI CARAVAGGIO RIMETTIAMO AL SUO POSTO IL MATTEO DI CARAVAGGIO Spesso le interpretazioni che vogliono innovare espongono i capolavori dell arte ad ulteriori incomprensioni. di Pietro Caiazza Un recente volumetto (Caravaggio.

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

En plein air. Paolo Meoni

En plein air. Paolo Meoni En plein air Paolo Meoni Volume realizzato in occasione della mostra En Plein air PAOLO MEONI 19 aprile 19 giugno 2012 Die Mauer Arte Contemporanea, Prato Dryphoto Arte Contemporanea, Prato Ringraziamenti

Dettagli

1 Monica Dengo 2005 Free Hand. Studio con penna a punta di un testo di Ludovico degli Arrighi, eseguito nell originale con pennino a punta tronca.

1 Monica Dengo 2005 Free Hand. Studio con penna a punta di un testo di Ludovico degli Arrighi, eseguito nell originale con pennino a punta tronca. INTRODUZIONE La scrittura a mano è un potente mezzo di espressione della nostra personalità e della nostra umanità, coltivarla significa praticarla come una passione. Questo corso è il risultato di anni

Dettagli

Tra il 1998 e oggi il mondo del web è cambiato ed ha subito una profonda trasformazione

Tra il 1998 e oggi il mondo del web è cambiato ed ha subito una profonda trasformazione SINTESI DELLA RICERCA CIVITA SU WEB E MUSEI CAMPIONE DI RIFERIMENTO DELLA RICERCA Indagine sull offerta : 110 musei italiani selezionati sulla base del criterio geografico e della tipoloia dei musei; 110

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Premessa. di Paolo Spinicci

Premessa. di Paolo Spinicci Premessa di Paolo Spinicci La natura della fotografia racchiude in sé, fin dalle sue origini, una promessa che non è in grado di mantenere, se non in parte, e un compito cui si vorrebbe potesse assolvere,

Dettagli

Le metafore della scienza. di Tommaso Castellani. S. Ho saputo che hai fatto un seminario intitolato Le metafore della scienza.

Le metafore della scienza. di Tommaso Castellani. S. Ho saputo che hai fatto un seminario intitolato Le metafore della scienza. Le metafore della scienza di Tommaso Castellani Un dialogo tra: F. Un fisico che fa ricerca all università. I. Un fisico che si occupa di insegnamento a scuola. S. Uno studente sulla strada della fisica.

Dettagli

Incontri online. I siti per single. Promettono di far incontrare l anima gemella, invitano con iscrizioni gratuite, ma tengono nascosti i costi reali.

Incontri online. I siti per single. Promettono di far incontrare l anima gemella, invitano con iscrizioni gratuite, ma tengono nascosti i costi reali. Incontri online Promettono di far incontrare l anima gemella, invitano con iscrizioni gratuite, ma tengono nascosti i costi reali. Stai cercando l anima gemella? Il mondo là fuori è pieno di persone come

Dettagli

L immagine: tra metafora

L immagine: tra metafora L immagine: L immagine: tra tra metafora metafora e ricordo e ricordo Alice De Toni Facoltà di Architettura Corso di Laurea Magistrale in Progettazione Architettonica Paola Pavoni Facoltà di Scienze della

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Contiene tre tipi di letteratura: Apocalisse: «Rivelazione (αποκαλυψις) di Gesù Cristo, che Dio gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra

Dettagli

L importanza delle cose semplici. La natura come maestra, risorsa, stimolo Cesena, 10 Maggio 2014

L importanza delle cose semplici. La natura come maestra, risorsa, stimolo Cesena, 10 Maggio 2014 L importanza delle cose semplici. La natura come maestra, risorsa, stimolo Cesena, 10 Maggio 2014 Partendo da lontano: appunti di viaggio di Beatrice Vitali Berlino è così: c è sempre qualcuno scalzo c

Dettagli

Enrico Riccardo Sampietro, millenovecentocinquantacinque (Tamari, Bologna 1963)

Enrico Riccardo Sampietro, millenovecentocinquantacinque (Tamari, Bologna 1963) Enrico Riccardo Sampietro, millenovecentocinquantacinque (Tamari, Bologna 1963) La figura di Enrico Riccardo Sampietro è stata ricordata un anno fa a Bologna con una mostra dedicata alla sua breve ma straordinaria

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

La mostra: Se la forma scompare

La mostra: Se la forma scompare Progetto: Passi nel tempo. Archeologia Anno Scolastico 2009-2010 La mostra: Se la forma scompare 11 12 13 Dicembre 2009. Inaugurazione della mostra: Venerdì 11 Dicembre, ore 17 Sotterranei della Pinacoteca

Dettagli

Scrivere o digitare? Questo è il problema

Scrivere o digitare? Questo è il problema Scrivere o digitare? Questo è il problema Alla carta stampata si è affiancato un fedele compagno: il web. Libro ed E-Book, lettera ed e-mail: la loro sarà convivenza o antagonismo? 1 / 6 Tempo addietro,

Dettagli

Servizi informativi per la fruizione del territorio

Servizi informativi per la fruizione del territorio Walking About Servizi informativi per la fruizione del territorio Walking About... 1 Cos è Walking About 3 Cosa posso fare con Walking About? 3 Posso organizzare Canali Tematici informativi e di assistenza...

Dettagli

Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade

Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade INTERVISTA OBIETTIVO: XF14mm F2.8R ESPOSIZ: 1/30 sec a F4, ISO 1600 Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade REGISTRATI!

Dettagli

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE di Daniela Morandi Prefazione di Barry Sears. Con la partecipazione di Claudio Belotti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-409-3 Prefazione del dottor Barry

Dettagli

Il ritorno della strategia

Il ritorno della strategia cynthia a. montgomery Il ritorno della strategia Diventare il leader di cui la vostra impresa ha bisogno Titolo originale: The Strategist. Become the Leader Your Business Needs Editore originale: HarperCollins

Dettagli

TREASURE ROOMS. ARTISTA E PRODUZIONE Mauro Fiorese In collaborazione con Boxart, Verona (IT)

TREASURE ROOMS. ARTISTA E PRODUZIONE Mauro Fiorese In collaborazione con Boxart, Verona (IT) TREASURE ROOMS ARTISTA E PRODUZIONE In collaborazione con Boxart, Verona (IT) INDICE 1. OPERE 2. Mission 3. Sedi e poli museali coinvolti 4. CV OPERE Depositi del Museo di Castelvecchio - Verona, 2014

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "../Downloads/ ilquotidiano.it"ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Laura Torelli Supervisione

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

Semiotica Lumsa a.a. 2014/2015 Piero Polidoro. 27 e 28 ottobre 2014. lezioni 5-6 roland barthes

Semiotica Lumsa a.a. 2014/2015 Piero Polidoro. 27 e 28 ottobre 2014. lezioni 5-6 roland barthes Semiotica Lumsa a.a. 2014/2015 Piero Polidoro 27 e 28 ottobre 2014 lezioni 5-6 roland barthes Sommario 1. Il ribaltamento di Saussure 2. Denotazione/Connotazione 3. Miti d oggi 2 di 36 Roland Barthes (1915-1980)

Dettagli

Gianpiero Andreatta IL BOSCO RACCONTA. Storie di uomini, alberi e animali. Dieci racconti e una riflessione. Disegni di Ernesto Roversi

Gianpiero Andreatta IL BOSCO RACCONTA. Storie di uomini, alberi e animali. Dieci racconti e una riflessione. Disegni di Ernesto Roversi Gianpiero Andreatta IL BOSCO RACCONTA Storie di uomini, alberi e animali Dieci racconti e una riflessione Disegni di Ernesto Roversi Gianpiero Andreatta, Il bosco racconta Copyright 2014 Edizioni del Faro

Dettagli

Nonantola. Bomporto. Ravarino. Bastiglia

Nonantola. Bomporto. Ravarino. Bastiglia Nonantola Bomporto Ravarino Bastiglia Ciao ragazzi mi presento, sono Piedibus hei! c è ancora qualcuno che non ha sentito parlare di me? Impossibile oramai sono famoso anche a Bastiglia come a Milano,

Dettagli

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale all improvviso nella vita la dialisi peritoneale Ivo SaglIettI Un ringraziamento ai medici e infermieri del gruppo della dialisi peritoneale e a tutti i pazienti che con fiducia mi hanno aperto la loro

Dettagli

melascrivi Il Content Marketplace

melascrivi Il Content Marketplace melascrivi Il Content Marketplace Consigli pratici per gli utenti di Melascrivi LO SCRITTORE SEI TU Vogliamo realizzare una raccolta di consigli per gli scrittori del web. Un piccolo catalogo con gli accorgimenti

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

L ANTICA ORA ITALICA DEL VATICANO

L ANTICA ORA ITALICA DEL VATICANO L ANTICA ORA ITALICA DEL VATICANO Uno sconosciuto orologio meccanico a sei ore del 700 posto sui palazzi del Vaticano riemerge da un dipinto del Panini Nicola Severino www.nicolaseverino.it agosto 2007

Dettagli

Simili a lucciole in una notte esageratamente stellata, a innumerevoli guizzi di lampo che illuminano un cielo oscuro o a zefiri delicati e

Simili a lucciole in una notte esageratamente stellata, a innumerevoli guizzi di lampo che illuminano un cielo oscuro o a zefiri delicati e Simili a lucciole in una notte esageratamente stellata, a innumerevoli guizzi di lampo che illuminano un cielo oscuro o a zefiri delicati e impertinenti a un tempo: le energie delle donne si diffondono,

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni.

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Prima della conclusione della S. Messa, concelebrata da don Donato, don Giuseppe Pendinelli

Dettagli

Revisione e implementazione di algoritmi di elaborazione delle immagini

Revisione e implementazione di algoritmi di elaborazione delle immagini Stagnaro Francesca Mat. 2543707 Relazione Finale di Tirocinio: Revisione e implementazione di algoritmi di elaborazione delle immagini Svolto presso l azienda Numensoft Snc di M. Peri & Soci III Anno di

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

SEGRETI ESCLUSIVI FRANK GARCIA LA PORTA MAGICA

SEGRETI ESCLUSIVI FRANK GARCIA LA PORTA MAGICA SEGRETI ESCLUSIVI FRANK GARCIA LA PORTA MAGICA RINGRAZIAMENTI Un ringraziamento speciale lo devo al mio amico Richard Kaufman per le illustrazioni di questo libro. Come autore ed abile prestigiatore, egli

Dettagli

Convegno. Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale

Convegno. Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale Convegno E-JOB 2002 FLESSIBILITÀ, INNOVAZIONE E VALORE DELLE RISORSE UMANE Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale Prof. Luigi Prosperetti Ordinario di Economia

Dettagli

IMPARO CON BEE-BOT. Anna Cesario, Emanuela Marozzo, Gianfranca Sinopoli, Mariarosa Perazzoli, Montagna Manduci

IMPARO CON BEE-BOT. Anna Cesario, Emanuela Marozzo, Gianfranca Sinopoli, Mariarosa Perazzoli, Montagna Manduci IMPARO CON BEE-BOT Anna Cesario, Emanuela Marozzo, Gianfranca Sinopoli, Mariarosa Perazzoli, Montagna Manduci Scuola dell infanzia Direzione Didattica Piazza Italia, 16-27036 Mortara P.V. e-mail: gianfry.59@libero.it

Dettagli

VOLARE E PERICOLOSO? LA RISPOSTA E DENTRO NOI STESSI. volare diventa MOLTO PERICOLOSO se si riducono i margini di sicurezza

VOLARE E PERICOLOSO? LA RISPOSTA E DENTRO NOI STESSI. volare diventa MOLTO PERICOLOSO se si riducono i margini di sicurezza VOLARE E PERICOLOSO? È certamente una domanda legittima, che molti piloti, più o meno consciamente, presto o tardi si pongono. Sorprendentemente, la risposta è a portata di mano: LA RISPOSTA E DENTRO NOI

Dettagli

ARTE IN STERPAIA OPERE DI MONICA BORCA DEBORA CIOLLI COMUNE DI PIOMBINO

ARTE IN STERPAIA OPERE DI MONICA BORCA DEBORA CIOLLI COMUNE DI PIOMBINO 2009 ARTE IN STERPAIA OPERE DI MONICA BORCA DEBORA CIOLLI COMUNE DI PIOMBINO 2009 La manifestazione Arte in Sterpaia 2009 è stata realizzata con il contributo del Comune di Piombino e della Fondazione

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

CARTA ICOMOS DI ENAME

CARTA ICOMOS DI ENAME TERZA VERSIONE RIVEDUTA 5 Luglio 2005 CARTA ICOMOS DI ENAME PER L INTERPRETAZIONE DEI SITI DEL PATRIMONIO CULTURALE Preambolo Obiettivi Principi PREAMBOLO Cosi come la Carta di Venezia ha stabilito il

Dettagli

T r a n s e u r o p A

T r a n s e u r o p A T r a n s e u r o p A EDIZIONI a cura di errico buonanno introduzione di chiara gamberale io, chiara e l oscuro t r a n s e u r o p a inaudita big La collana si propone di mostrare il laboratorio segreto

Dettagli

IL TURISMO, LA PROVINCIA DI ROMA E LA SENTIMENT ANALYSIS. Ottobre 2013. Vladimyr Martelli

IL TURISMO, LA PROVINCIA DI ROMA E LA SENTIMENT ANALYSIS. Ottobre 2013. Vladimyr Martelli IL TURISMO, LA PROVINCIA DI ROMA E LA SENTIMENT ANALYSIS Ottobre 2013 Vladimyr Martelli 1 Dalla ricerca appena presentata emerge, ad esempio, che per Roma è il tag Truffe ad aver ricevuto in media la valutazione

Dettagli

Le novità 2014 per CoachMag

Le novità 2014 per CoachMag Le novità 2014 per CoachMag Credits Direttore editoriale: Natascia Pane direttore@coachmag.it - tel. +39 340 5279723 Editore: LA CASE Books, Los Angeles, CA 90093, USA. www.lacasebooks.com Fondatrice:

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

LA MOSTRA DI LEONARDO ALLA NATIONAL GALLERY DI LONDRA: emozionante, ricca ma non convincente.

LA MOSTRA DI LEONARDO ALLA NATIONAL GALLERY DI LONDRA: emozionante, ricca ma non convincente. LA MOSTRA DI LEONARDO ALLA NATIONAL GALLERY DI LONDRA: emozionante, ricca ma non convincente. La mostra è indubbiamente bella, emozionante e suggestiva nonché ricca; si tratta, però, di una ricchezza dovuta

Dettagli

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce Venerdì 18 luglio 2014 dalle ore 19 alle ore 20 nella sala meeting di Palazzo Gattini a Matera l artista Smerakda Giannini presenta Entità. Una personale di opere che ritraggono il lavoro di una fotografa

Dettagli

pagina precedente 41

pagina precedente 41 pagina precedente 41 Marta Campiotti Il cerchio delle donne Marta Campiotti (Varese, 1956). Laureata in Filosofia alla Statale di Milano e diplomata in Ostetricia a Firenze. Nel 1984 si trasferisce a Livigno,

Dettagli

scopri i 7 rischi che corri 5 servizi che devi dall agenzia immobiliare

scopri i 7 rischi che corri 5 servizi che devi dall agenzia immobiliare 1 scopri i 7 rischi che corri nell acquisto della tua nuova casa e le 3 soluzioni che possono salvarti dall acquisto sbagliato. 5 servizi che devi pretendere dall agenzia immobiliare 2 Che si tratti dell

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI PER COMINCIARE CERCA LE OPERE NELLE SALE Su ogni carta trovi il disegno di un dettaglio tratto da un opera in mostra. SCOPRI NUOVE COSE sull arte e gli artisti con le domande, i giochi e gli approfondimenti

Dettagli

IO: LA MIA STORIA, LA MIA SCUOLA, IL MIO PAESE

IO: LA MIA STORIA, LA MIA SCUOLA, IL MIO PAESE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 IO: LA MIA STORIA, LA MIA SCUOLA, IL MIO PAESE ISTITUTO COMPRENSIVO «N.TOMMASEO» SCUOLA DELL INFANZIA «F.GARBIN» Arre UNITA DI APPRENDIMENTO : 1. IO : LA MIA STORIA 2. IO : LA

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli