Workshop: Pediatric Advanced Life Support American Heart Association Hotel delle Terme Napoli 22 settembre 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Workshop: Pediatric Advanced Life Support American Heart Association Hotel delle Terme Napoli 22 settembre 2012"

Transcript

1 Workshop: Pediatric Advanced Life Support American Heart Association Hotel delle Terme Napoli 22 settembre 2012 RAZIONALE: L assistenza al bambino critico richiede una precoce decisione delle priorità di intervento che comprendono la classificazione della gravità e la stabilizzazione delle condizioni cliniche del bambino, perché in età pediatrica l evoluzione clinica delle patologie acute è solitamente più rapida rispetto all adulto sia in senso migliorativo a fronte di adeguati ed efficaci manovre o procedure sia in senso peggiorativo qualora gli interventi non siano appropriati e precoci. Il Pediatric Life Support base ed avanzato (PALS) riguarda il primo approccio diagnostico-terapeutico fino alla stabilizzazione o alle fasi del trasporto per un bambino critico equivalente ad un emergenza pediatrica intra o extra ospedaliera. Il corso infatti aumenta le competenze del sanitario nella valutazione e gestione di un lattante o di un bambino con compromissione respiratoria, compromissione circolatoria o arresto cardiaco ) in accordo con le linee guida internazionali e nazionali (ILCOR 2010, AHA e SIMEUP). Il corso si propone di fornire ai partecipanti le conoscenze teoriche, le abilità pratiche e le competenze relazionali e comunicative per il lavoro in team riguardo la gestione delle emergenza pediatriche più frequenti PROGRAMMA Registrazione Partecipanti Saluti e inizio lavori I SESIONE: LA SIMEUP E LE NUOVE LINEE GUIDA Presidente: F. Esposito Moderatori: D. Perri V. Tipo G. Vetrano Piano Formativo SIMEUP - Dott. G. Messi La manovra per la vita: le iniziative nazionali SIMEUP Dott. A. Urbino dall ABC al CAB Dott. R. Lubrano NIV in acuto in pazienti neurologici: pro e contro - Dott. R. Falsaperla Discussione Coffee break II SESIONE: STRUTTURAZIONE DEL PIANO FORMATIVO AHA Presidente: A. Correra Moderatori: R. Cinelli E. Pianese R. Vitiello BLS per i pediatri Dott. M. Berg ALS per i pediatri Dott. A. De Caen Discussione Lunch

2 III SESIONE: LA STABILIZZAZIONE POST ARRESTO DEL BAMBINO CRITICO Presidente: F. Saitta Moderatori: F. Nunziata M. Ummarino P. Vairo Stabilizzazione post arresto Dott. C. Cecchetti L ipotermia Dott. M. Berg Teamwork - Dott. A. De Caen Discussione Chiusura dei lavori e compilazione questionario ECM Antonio Francesco Urbino CURRICULA DATI ANAGRAFICI Cognome URBINO Nome ANTONIO FRANCESCO Codice Fiscale RBNNNF56R04E716K Anno di nascita 1956 AREE DI INTERESSE PREVALENTE (massimo 3 Es.: allergologia, neonatologia, emergenze, qualità, ecc.) PEDIATRIA EMERGENZA RIANIMAZIONE QUALIFICA PROFESSIONALE universitario ospedaliero SI altro (specificare) pediatra di famiglia medicina dei servizi APPARTENENZA A SOCIETA SCIENTIFICHE 1) SIP 3) IRC 2) SIMEUP TITOLI DI STUDIO Laurea MEDICINA E CHIRURGIA Conseguita in data Specializzazioni PEDIATRIA Conseguita in data ESPERIENZE FORMATIVE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI ha svolto in qualità di direttore di corso circa 300 corsi di BLD esecutori, BLS

3 istruttori, BLSD esecutori, PBLS esecutori, PBLS istruttori, PALS, PALS ISTRUTTORI nell ambito dell attivita formativa organizzata dalle societa scientifiche IRC e SIMEUP ATTIVITA SCIENTIFICA Articoli su riviste nazionali (numero) 35 Articoli su riviste internazionali (numero) 8 Contributi a libri (numero) 11 Contributi a riviste (numero) 10 Contributi a siti web (numero) 10 Contributi a supporti multimediali (numero) 1 ATTIVITA DIDATTICA Insegnamenti universitari : PEDIATRIA D URGENZA presso Università degli Studi di Torino: Corso di Laurea Infermieristica Pediatrica, Scuola di specializzazione in Pediatria, Scuola di specializzazione in Medicina d Urgenza ordinario associato ricercatore Altri insegnamenti professore a contratto si ISTRUTTORE SIMEUP DI PBLS, FORMATORE DI FORMATORI DI BASE, ISTRUTTORE SIMEUP DI PALS, FORMATORE DI FORMATORI AVANZATI ISTRUTTORE PALS American Heart Association Tutor di rete SI Animatore di formazione SI ATTIVITA LAVORATIVE Attuali Dal Direttore della Struttura Complessa di Pediatria d Urgenza presso l Ospedale Infantile Regina Margherita (OIRM) di Torino Responsabile del centro di Riferimento Nazionale PBLS ed emergenze pediatriche dell OIRM di Torino Vicepresidente del Consiglio Direttivo Nazionale della SIMEUP con l incarico di Responsabile delle Sezioni Regionali Membro del Comitato Tecnico Scientifico corso di formazione specifica in medicina generale della regione Piemonte Pregresse Tirocinio Pratico Ospedaliero nella disciplina di Pediatria dall 1 marzo 1982 al 31 agosto 1982 con giudizio finale di " ottimo". Servizio militare, di Ufficiale medico, presso l'ospedale Militare di Torino. E' stato inoltre richiamato, in qualità di Ufficiale medico, dal 15 al 31 maggio Servizio di Guardia Medica, per un numero complessivo di 3456 ore Attività di Pediatra come sostituto di pediatri di libera scelta dall 1982 al 1987 Servizio di Guardia pediatrica notturna e festiva presso la Croce Verde di Torino dal 1982 al 1987 Pediatra di libera scelta a Settimo Torinese dal 1987 al 1991 Da marzo 1980 a giugno 1988 ha frequentato l'istituto di Clinica Pediatrica dell'università di Torino In particolare ha svolto attività clinica e di ricerca sul

4 diabete mellito insulinodipendente nel bambino, interessandosi della prevenzione delle complicanze precoci e tardive di tale patologia. Ha inoltre svolto studi sulla diagnosi precoce e sulla terapia delle principali malattie del metabolismo glicolipo-proteico. Durante tale periodo si è altresì interessato allo studio dell'obesità infantile e, in collaborazione con il gruppo di ricerca del dr. Garay dell'ospedale Necker di Parigi, ha svolto, presso il laboratorio dell ospedale S.Giovanni Bosco di Torino, attività di ricerca inerente i meccanismi di trasporto ionico negli eritrociti dei bambini obesi Titolare, per due anni, di una borsa di studio della Regione Piemonte per lo studio dell ipertensione in età pediatrica. Coordinatore Nazionale della Commissione PBLS della Medicina d'urgenza Pediatrica (SIMEUP) e dell Italian Resuscitation Counceling (IRC) dal settembre 1999 a dicembre 2004 Membro della Commissione Nazionale PALS della SIMEUP dal 1999 al 2004 Consigliere della sezione regionale (Piemonte e Valle d Aosta) della SIMEUP dal 2000 al 2003 Coordinatore Nazionale della Commissione Formazione della SIMEUP da gennaio 2005 a ottobre 2006 Consigliere del Consiglio Direttivo Regionale (Piemonte e Valle d Aosta) della SIP dal 2008 al 2011 Coordinatore del Comitato Scientifico del 6 Convegno Nazionale SIMEUP Coordinatore del Comitato Scientifico del 8 Convegno Nazionale SIMEUP Assistente Medico di Pediatria ad Orbassano dal all Dirigente medico di I livello presso la Divisione di Pediatria e Neonatologia dell'ospedale Martini di Torino dal luglio 1988 a dicembre Negli ultimi anni si è occupato dei problemi dell'emergenza pediatrica e in particolare, dopo essere diventato istruttore di BLS (Basic Life Support) per adulti e istruttore di BLS Pediatrico (PBLS), ha creato, nell'ambito dell'asl 2, uno dei quattro Centri Pilota Italiani di BLS pediatrico (PBLS). Nell'ambito di tale attività ha eseguito numerosi Corsi di PBLS come istruttore e molteplici " supervisioni" permettendo la nascita di Centri di formazione nazionali PBLS in Sardegna, Campania, Basilicata e Piemonte. Invitato, in qualità di relatore, a molti Congressi sull'urgenza in Pediatria, Da è stato nominato coordinatore della SPES (Scuola Permanente Emergenza Sanitaria), istituita dall ASL 2 per svolgere corsi aziendali a personale interno ed esterno sull emergenza sia degli adulti che dei bambini. I corsi tenuti dalla SPES sono di BLS esecutore laici e sanitari, BLSD esecutore per sanitari, BLS e BLSD istruttore, DP esecutore, DP istruttore, ACLS esecutore, PBLS esecutore per laici e sanitari, PBLS istruttore, PALS esecutore. Dal 1 giugno 02 a novembre 2004 Direttore della Struttura Semplice di Assistenza neonatale. Nel novembre 2004 a dicembre 2007 Direttore della Struttura Semplice Dipartimentale di Pediatria di Comunità. ALTRE NOTIZIE Dal 2002 Tutor nel Corso di formazione in Medicina Generale della Regione Piemonte (DM ); tale ruolo lo ha impegnato nel seguire la formazione dei giovani medici con quotidiana attività d insegnamento e d affiancamento. Da aprile 2009 membro della Commissione Formazione specifica in medicina generale: programmazione e contenuti formativi dell Ordine dei medici di Torino.

5 Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali". Riccardo Lubrano Il Dott. Riccardo Lubrano é nato a Roma il Laureato in Medicina e Chirurgia, il con votazione di 110/110 e lode. Specializzato in Pediatria, il con votazione di 70/70 e lode. Perfezionato in Neonatologia, nell'anno accademico 1985/1986. Specializzato in Nefrologia, il con votazione di 70/70 e lode. Specializzato in Anestesia e Rianimazione il con votazione di 70/70 e lode Ha conseguito il 26 /10/ 1995, il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Pediatriche Dal il dott. Lubrano é in servizio presso il Dipartimento di Pediatria dell'università degli Studi di Roma "La Sapienza " con la qualifica di Ricercatore ove è responsabile del servizio di Nefrologia Dialisi e Trapianto Pediatrico. Dal 2006 è professore aggregato di pediatria. E istruttore PBLSD SIMEUP e Formatore per Formatori E istruttore PALS AHA E il Responsabile del centro di Formazione SIMEUP presso la propria Università Fa parte inoltre del Centro per la Valutazione e la Promozione della Qualità in Medicina dell Università degli Studi di Roma la Sapienza di cui è stato nell anno accademico 2008/2009 uno dei professori fondatori, in tale ambito è il responsabile della Simulazione. Il dott. Lubrano e' stato invitato in qualità di relatore a 120 tra congressi e corsi di aggiornamento ove ha trattato prevalentemente di argomenti di nefrologia pediatrica e neonatale e di emergenze pediatriche Ha partecipato alla stesura di 6 testi di pediatria occupandosi di volta in volta della stesura dei capitoli di nefrologia pediatrica e neonatale e di emergenza pediatrica. Attualmente riveste i seguenti incarichi di insegnamento: - Insegnamento di Pediatria del corso di laurea in Medicina e Chirurgia CCLM C - Insegnamento di Pediatria nell ambito del corso di Medicina d Urgenza del corso di laurea in Medicina e Chirurgia CCLMC - Insegnamento di Pediatria nell ambito del corso di laurea per fisioterapisti - Insegnamento di Nefrologia Pediatrica nell ambito della II scuola di specializzazione in pediatria - Insegnamento di Nefrologia Clinica in Età Pediatrica nell ambito della I scuola di specializzazione in Nefrologia - Insegnamento di Pediatria d urgenza nell ambito del Master in area critica per Infermieri professionali - Insegnamento di Pediatria nell ambito del master di Medicina d Urgenza Nell anno accademico 2009/2010 e 2010/2011 nell ambito dell attività scientifica svolta nel Centro per la Valutazione e la Promozione della qualità in medicina ha realizzato un DVD e un libretto esplicativo sulle manovre di base di rianimazione

6 del lattante, del bambino e dell adulto che sarà distribuito con un corso teorico pratico a tutti gli studenti del I anno della nostra facoltà di Medicina e Chirurgia. Attività nelle società scientifiche - Socio della Società Italiana di Pediatria - Socio della Società Italiana di Emergenza ed Urgenza pediatrica - Socio della Società Italiana di Nefrologia Pediatrica - Socio dell International Society of Pediatric Nephrology Inoltre all interno delle società scientifiche pediatriche svolge i seguenti incarichi: - Nell ambito della SIP cura l aggiornamento scientifico degli iscritti attraverso la realizzazione mensili di Podcast visibili e scaricabili dal sito web della società. - Dal novembre 2009 è tra i direttori responsabili del sito web della Società Italiana di Pediatria - È il segretario della commissione del gruppo di lavoro per le cure semiintensive in pediatria della SIP e ha realizzato la consensus conference sull argomento che si è tenuta al congresso nazionale di Genova Il dott Lubrano è per il triennio è il presidente della SIMEUP Lazio ( società italiana di medicina di emergenza ed urgenza pediatrica ) - Nella stessa società è stato il responsabile dell attività scientifica dal 2001 al Dal 2009 è il responsabile nazionale della formazione della società di Medicina di Emergenza Urgenza Pediatrica - Nell ambito della SIMEUP nazionale è uno degli istruttori di simulazione pediatrica e a tal fine organizza costantemente corsi di formazione presso l Istituto Gaslini di Genova e da quest anno ha organizzato una collaborazione con l Università di Stato di Mosca, per l aggiornamento dei pediatri attraverso la simulazione, culminato in luglio nella realizzazione del primo convegno Italo-Russo di simulazione nelle Emergenze Pediatriche. - Dal 29 ottobre 2009 al 29 0ttobre 2012 è Consigliere Nazionale SIMEUP. Attività assistenziale Ha creato in clinica Pediatrica un Servizio di Nefrologia, Dialisi e Trapianto Pediatrico che garantisce l assistenza nefrologica, dialitica e trapiantologica pediatrica. Il servizio è in grado di assicurare trattamenti dialitici dall età neonatale ( dai prematuri di 600 gr) fino ai bambini in età adolescenziale, con tecniche di dialisi peritoneale, emofiltrazione e emodialisi. E il servizio di riferimento pediatrico del centro trapianti della nostra università, con essi ha eseguito: - 62 trapianti pediatrici di cui 54 di rene e 8 di fegato - il primo caso al mondo di trapianto renale in una bambina affetta da acidemia Metilmalonica il primo trapianto pediatrico italiano fegato-rene in un caso di ossalosi - attualmente garantisce la preparazione dei bambini al trapianto, il loro inserimento in lista d attesa ed il loro follow-up post trapianto sia semiintensivo che ordinario Pubblicazioni Di seguito sono riportati i suoi lavori internazionali più importanti. Lubrano R, Cecchetti C, Elli M, Tomasello C, Guido G, Di Nardo M, Masciangelo R, Pasotti E, Barbieri MA, Bellelli E, Pirozzi N. Prognostic

7 value of extravascular lung water index in critically ill children with acute respiratory failure. Intensive Care Med 2010 Sep 29 (Epub ahead of print) Lubrano R, Versacci P, Guido G, Belleli E, Andreoli G, Elli M. Might there be an association between polycystic kidney desease and noncompaction of the ventricular myocardium. Nephrol Dial Transplant 2009; 24: Lubrano R, Travasso E, Raggi C, Guido G, Masciangelo R, Elli M. Blood pressure load, proteinuria and renal function in pre-hypertensive children. Pediatr Nephrol. 2009;24: Lubrano R, Marandola M, Antonucci A, Tellan G, Elli M, Santulli M, Lauria D, Giuliana G, Delogu G. Hypotensive anesthesia with propofol and remifentanil: protective effect of alpha-tocopherol on renal function. J Clin Anesth. 2008;20: Corrado Cecchetti, Riccardo Lubrano, Sebastian Cristaldi, Francesca Stoppa, Maria Antonietta Barbieri, Marco Elli, Raffaele Masciangelo, Daniela Perrotta, Elisabetta Travasso, Claudia Raggi, Marco Marano, Nicola Pirozzi. Relathionship between global end diastolic volume and cardiac output in critically ill infants and children. Critical Care Medicine 36; , 2008 Gaeta A, Nazzari C, Verzaro S, Latte MC, Fabri G, Scateni S, Raggi C, Lubrano R, Mancini C. Early evidence of lymphoproliferative disorder: posttransplant monitoring of Epstein-Barr infection in adult and pediatric patients. New Microbiol Oct;29(4): Lubrano R, Elli M, Rossi M, Travasso E, Raggi C, Barsotti P, Carducci C, Berloco P. Renal transplant in methylmalonic acidemia: could it be the best option? Report on a case at 10 years and review Pediatr Nephrol. 2007,22, Lubrano R, Soscia F, Elli M, Ventriglia F, Raggi C, Travasso E, Scateni S, Di Maio V, Versacci P, Masciangelo R, Romero S. Renal and cardiovascular effects of angiotensin-converting enzyme inhibitor plus angiotensin II receptor antagonist therapy in children with proteinuria. Pediatrics 2006; 118: Lubrano R, Romero S, Scoppi P, Cocchi G, Baroncini S, Elli M, Turbacci M, Scateni S, Travasso E, Benedetti R, Cristaldi S, Moscatelli R.How to become an under 11 rescuer: a practical method to teach first aid to primary schoolchildren. Resuscitation Mar;64(3):303-7 De Biase A, Ottolenghi L, Polimeni A, Benvenuto A, Lubrano R, Magliocca FM.Bilateral mandibular cysts associated with cyclosporine use: a case report. Pediatr Nephrol Dec;16(12): Lubrano R, Scoppi P, Barsotti P, Travasso E, Scateni S, Cristaldi S, Castello MA..Kidney transplantation in a girl with methylmalonic acidemia and end stage renal failure. Pediatr Nephrol Nov;16(11): Multari G, Werner B, Cervoni M, Lubrano R, Costantino F, Demiraj V, Pozzilli P.Peritoneal dialysis in an infant with type 1 diabetes and hyperosmolar coma. J Endocrinol Invest Feb;24(2): Lubrano R, Meloni C, di Villahermosa SM, Morosetti M, Taccone-Gallucci M.Red blood cell membrane oxidative damage and renal impairment in uremic patients under conservative treatment. Nutrition Jan;16(1):86. Taccone-Gallucci M, Meloni C, Lubrano R, Morosetti M, Palombo G, Cianciulli P, Scoppi P, Castello MA, Casciani CU.Chronic haemolysis and erythrocyte survival in haemodialysis patients treated with vitamin Emodified dialysis filters. Contrib Nephrol. 1999;127:44-8. Taccone-Gallucci M, Lubrano R, Meloni C. Vitamin E as an antioxidant

8 agent. Contrib Nephrol. 1999;127: Gallucci MT, Lubrano R, Meloni C, Morosetti M, Manca di Villahermosa S, Scoppi P, Palombo G, Castello MA, Casciani CU. Red blood cell membrane lipid peroxidation and resistance to erythropoietin therapy in hemodialysis patients. Clin Nephrol Oct;52(4): Taccone-Gallucci M, Lubrano R, Meloni C, Morosetti M, Adolfo CM, Casciani CU.Malonyldialdehyde content of cell membranes is the most important marker of oxidative stress in haemodialysis patients. Nephrol Dial Transplant Oct;13(10): Castello MA, Ragni G, Antimi A, Todini A, Patti G, Lubrano R, Clerico A, Calisti A.Successful management with interferon alpha-2a after prednisone therapy failure in an infant with a giant cavernous hemangioma. Med Pediatr Oncol Mar;28(3): Berloco P, Pretagostini R, Poli L, Rossi M, Iappelli M, Di Nicuolo A, Venettoni S, De Simone P, Cancrini C, Novelli G, Alfani D, Cortesini R, Lubrano R, Castello MA.Pediatric renal transplantation: personal experience. Transplant Proc Feb;28(1):282-3 Taccone-Galluci M, Lubrano R, Trapasso E, Clerico A, Latorre P, Meloni C, Morosetti M, Castello MA, Casciani CU.Oxidative damage to RBC membranes and pentose phosphate shunt activity in hemodialysis patients after suspension of erythropoietin treatment. ASAIO J Jul-Sep;40(3):M Lubrano R, Trapasso E, Brenna S, Castello MA, Pretagostini R, Alfani D, Poli L, Berloco P, Cortesini R.Outcome of kidney function in pediatric transplantation. Transplant Proc Feb;26(1):52-3 Pachi A, Lubrano R, Maggi E, Giancotti A, Giampa G, Elli M, Mannarino O, Castello MA.Renal tubular damage in fetuses with intrauterine growth retardation. Fetal Diagn Ther Mar-Apr;8(2): Taccone-Gallucci M, Lubrano R, Clerico A, Meloni C, Morosetti M, Meschini L, Elli M, Trapasso E, Castello MA, Casciani CU.Administration of GSH has no influence on the RBC membrane: oxidative damage to patients on hemodialysis. ASAIO J Oct-Dec;38(4): Lubrano R, Taccone-Gallucci M, Piazza A, Morosetti M, Meloni C, Citti G, Mannarino O, Castello MA, Casciani CU.Vitamin E supplementation and oxidative status of peripheral blood mononuclear cells and lymphocyte subsets in hemodialysis patients. Nutrition Mar-Apr;8(2):94-7 Taccone-Gallucci M, Lubrano R, Belli A, Meloni C, Morosetti M, Meschini L, Elli M, Boffo V, Pisani F, Giardini O, et al. Disappearance of oxidative damage to red blood cell membranes in uremic patients following renal transplant. ASAIO Trans Jul-Sep;35(3): Lubrano R, Frediani T, Citti G, Cardi E, Mannarino O, Elli M, Cozzi F, Giardini O.Erythrocyte membrane lipid peroxidation before and after vitamin E supplementation in children with cholestasis. J Pediatr Sep;115(3):380-4 Taccone-Gallucci M, Lubrano R, Belli A, Citti G, Morosetti M, Meloni C,

9 Elli M, Mazzarella V, Tozzo C, Meschini L, et al.lack of oxidative damage in serum polyunsaturated fatty acids before and after dialysis in chronic uremic patients. Int J Artif Organs Aug;12(8): Taccone-Gallucci M, Lubrano R, Del Principe D, Menichelli A, Giordani M, Citti G, Morosetti M, Meloni C, Mazzarella V, Meschini L, et al. Platelet lipid peroxidation in haemodialysis patients: effects of vitamin E supplementation. Nephrol Dial Transplant. 1989;4(11): Taccone-Gallucci M, Casciani CU, Lubrano R, Giardini O. Vitamin E status in CAPD patients. Nephrol Dial Transplant. 1989;4(1):75-6 Taccone-Gallucci M, Lubrano R, Bandino D, Citti G, Attard-Barbini D, Mazzarella V, Elli M, Meloni C, Morosetti M, Tozzo C, et al.discrepancies between serum and erythrocyte concentrations of vitamin E in hemodialysis patients: role of HDL-bound fraction of vitamin E. Artif Organs Oct;12(5):379-8 Taccone-Gallucci M, Giardini O, Lubrano R, Bandino D, Mazzarella V, Mannarino O, Meloni C, Morosetti M, Elli M, Tozzo C, et al.red blood cell lipid peroxidation in predialysis chronic renal failure. Clin Nephrol May;27(5): Lubrano R, Taccone-Gallucci M, Mazzarella V, Bandino D, Citti G, Elli M, Giardini O, Casciani CU.Relationship between red blood cell lipid peroxidation, plasma hemoglobin, and red blood cell osmotic resistance before and after vitamin E supplementation in hemodialysis patients. Artif Organs Jun;10(3):245-8 Del Principe D, Menichelli A, Lubrano R, Bandino D, Di Giulio S, Di Corpo ML, Giardini O. Vitamin E consumption by human blood platelets activated by latex particles. Am J Hematol Apr;21(4): Taccone-Gallucci M, Giardini O, Ausiello C, Piazza A, Spagnoli GC, Bandino D, Lubrano R, Taggi F, Evangelista B, Monaco P, et al.vitamin E supplementation in hemodialysis patients: effects on peripheral blood mononuclear cells lipid peroxidation and immune response. Clin Nephrol Feb;25(2):81-6. Taccone-Gallucci M, Giardini O, Lubrano R, Mazzarella V, Bandino D, Khashan S, Mannarino O, Elli M, Cozzari M, Buoncristiani U, et al. Red blood cell membrane lipid peroxidation in continuous ambulatory peritoneal dialysis patients. Am J Nephrol. 1986;6(2):92-5. Giardini O, Taccone-Gallucci M, Lubrano R, Ricciardi-Tenore G, Bandino D, Silvi I, Paradisi C, Mannarino O, Citti G, Elli M, et al.effects of alphatocopherol administration on red blood cell membrane lipid peroxidation in hemodialysis patients. Clin Nephrol Mar;21(3): Giardini O, Pratesi G, Antimi M, Bandino D, Lubrano R, Silvi I, Qaddourah M, Khashan S.Intestinal absorption of tocopherols in homozygous betathalassemia. A study of twenty patients. Haematologica Mar-Apr;69(2): Giardini O, Taccone-Gallucci M, Lubrano R, Ricciardi-Tenore G, Bandino D, Silvi I, Ruberto U, Casciani CU.Evidence of red blood cell membrane lipid peroxidation in haemodialysis patients.

10 Nephron. 1984;36(4):235-7 Raffaele Falsaperla Ho conseguito la Specializzazione in Pediatria ind. Pediatria generale presso l Università di Catania e il dottorato di Ricerca in Scienze pediatriche discutendo una tesi sulle distrofie muscolari congenite. Grazie agli insegnamenti e al sostegno del Prof. Pavone ho coltivato l interesse per la diagnosi e il trattamento delle malattie neuromuscolari facendo esperienza di studio presso la Tufts University di Boston con il Prof Munsat e Adelman. Nel 1997 sono entrato con la qualifica di EP presso l Università di Catania come Dirigente medico di I livello dove ho continuato a collaborare con il Prof. Pavone per la diagnostica bioptica delle patologie neurologiche pediatriche e facendo esperienza nel campo della neurologia e cardiologia pediatrica. Da 3 anni dirigo la UOC di Pediatria con un PSP che drena circa accessi/annui e 20 posti letto in regime di degenza ordinaria dove è possibile effettuare la diagnostica neurofisiologica (V-EEG) e bioptica (biopsia muscolare) delle patologie di pertinenza neuropediatrica. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome FALSAPERLA, RAFFAELE CF FLSRFL65T29C351S Indirizzo 6/b-6/c, Via Ferrarotto, I Catania Telefono Fax Nazionalità Italiana Data di nascita 29 DICEMBRE 1965 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Dal 22 gennaio 2010 Nome e indirizzo del datore di Facoltà Scienze della Formazione, Università di Catania lavoro Tipo di azienda o settore Universitaria Tipo di impiego Docente Principali mansioni e responsabilità Insegnamento: Cattedra di Pediatria Preventiva e Sociale Date (da a) Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Dal 1 aprile 2008 a tutt oggi Azienda Ospedaliera - Università Vittorio Emanuele Ferrarotto S: Bambino, Catania Ospedaliero Universitaria

11 Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Pediatra Direttore struttura complessa UO Pediatria Date (da a) Dal 15 luglio 1997 a 31 marzo 2008 Nome e indirizzo del datore di lavoro Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Gaspare Rodolico, 78, Via Santa Sofia, I Catania Tipo di azienda o settore Ospedaliero Universitaria Tipo di impiego Pediatra Principali mansioni e responsabilità Dirigente medico I livello Date (da a) Da 1 Ottobre 1996 a 10 Aprile 1997 Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità New England Medical Center, Neuropathology directed by Dr. L. Adelman, 800, Washington Street, USA Boston (Massachusetts) Ospedaliero Universitaria Fellowship Diagnostica strumentale delle malattie neuromuscolari infantili Date (da a) Da Gennaio 1995 a giugno 1995 Nome e indirizzo del datore di lavoro New England Medical Center, Neuromuscular Research directed by Dr. T. Munsat, 800, Washington Street, USA Boston (Massachusetts) Tipo di azienda o settore Ospedaliero Universitaria Tipo di impiego Fellowship Principali mansioni e responsabilità Diagnostica clinica e strumentale delle malattie neuromuscolari infantili (Vedi Allegati 11/a e 11/b) Date (da a) Da marzo 1992 a maggio 1992 Nome e indirizzo del datore di lavoro Centro per le malattie neuromuscolari Paolo Peirolo, Ospedale San Giovanni Battista, 15, Via Cherasco, I Torino Tipo di azienda o settore Ospedaliero Universitaria Tipo di impiego Medico in formazione Principali mansioni e responsabilità Semeiologia clinica e strumentali delle malattie muscolari infantili ISTRUZIONE E FORMAZIONE Date (da a) Dal 29 Novembre al 4 Dicembre 1999 Nome e tipo di istituto di istruzione Università di Messina o formazione Principali materie / abilità Iter diagnostico delle malattie neuromuscolari professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Perfezionamento in Diagnostica Multidisciplinare delle Malattie Neuromuscolari Livello nella classificazione nazionale (se pertinente) Date (da a) Dal settembre 1995 al maggio 1999 Nome e tipo di istituto di istruzione Università degli Studi di Catania o formazione Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Scienze Pediatriche con formazione alla ricerca particolarmente nel campo delle Distrofie Muscolari Congenite Qualifica conseguita Dottorato di ricerca in Scienze Pediatriche X ciclo Livello nella classificazione III livello degli studi universitari nazionale (se pertinente)

12 Date (da a) Da 1 al 6 Dicembre 1997 Nome e tipo di istituto di istruzione Università di Messina o formazione Principali materie / abilità Biopsia Muscolare professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Perfezionamento in Diagnostica Multidisciplinare delle Malattie Neuromuscolari Livello nella classificazione nazionale (se pertinente) Date (da a) Dal settembre 1990 al Luglio 1994 Nome e tipo di istituto di istruzione Università di Catania o formazione Principali materie / abilità Scienze Pediatriche con formazione elettiva in neuropediatria professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Specialista in Pediatria Ind. Pediatria Generale, Voto 50/50 e lode Livello nella classificazione III livello degli studi universitari nazionale (se pertinente) Marc Berg PERSONAL INFORMATION Date of birth: June 8, 1967 Place of birth: Present address: Business address: Waconia, Minnesota 7708 N. Village Ave. Tucson, Arizona (520) (home) 1501 N. Campbell Avenue P.O. Box Tucson, Arizona (520) (office) (520) (fax) EDUCATION 1989 College of Biological Sciences, Biology: B.S. University of Minnesota St. Paul, Minnesota 1993 School of Medicine: M.D. University of Minnesota Minneapolis, Minnesota POSTGRADUATE TRAINING Pediatric Internship Department of Pediatrics University of Arizona Health Sciences Center Tucson, Arizona Pediatric Residency Department of Pediatrics

13 University of Arizona Health Sciences Center Tucson, Arizona Chief Resident Department of Pediatrics University of Arizona Health Sciences Center Tucson, Arizona Pediatric Critical Care Medicine Fellowship Primary Children s Medical Center University of Utah Salt Lake City, Utah CERTIFICATION 2002 Pediatric Advanced Life Support (PALS) Instructor, current 2002 Human Subjects Protection, Current 2002 Introduction to Animal Hazards, Current 2000 Pediatric Critical Care Medicine, American Board of Pediatrics, current 1999 Advanced Trauma Life Support (ATLS) Provider 1997 General Pediatrics, American Board of Pediatrics, current 1993 Pediatric Advanced Life Support (PALS) Provider, current 1993 Neonatal Resuscitation Program, current LICENSURE 2003 DEA Licensure #BB , current 2000 State of Michigan Medical License # , inactive 1997 State of Utah Medical License # , inactive 1996 State of Arizona Medical License #23628, current MAJOR FIELD(S) OF INTEREST Pediatrics Pediatric Critical Care Resuscitation Science, Pediatric Ventricular Fibrillation and CPR performance Quality and Safety CHRONOLOGY OF EMPLOYMENT 2006-present Associate Professor of Clinical Pediatrics Department of Pediatrics University of Arizona College of Medicine Tucson, Arizona Medical Director Pediatric Intensive Care Unit Tucson Medical Center Tucson, Arizona 2002-present Associate Staff Department of Pediatrics Tucson Medical Center Tucson, Arizona

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

dell'american Heart Association Sindromi coronariche acute 17 Supporto di base delle funzioni vitali pediatriche

dell'american Heart Association Sindromi coronariche acute 17 Supporto di base delle funzioni vitali pediatriche Si nt e si d e l l e l i n e e g u i da de l 2010 dell'american Heart Association pe r R C P e d E C C Sommario Problemi principali comuni a tutti i soccorritori 1 Soccorritore non professionista RCP negli

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

ECMO SIMULATION COURSE Come gestire l insufficienza cardio respiratoria in età neonatale e pediatrica con l utilizzo della circolazione extracorporea

ECMO SIMULATION COURSE Come gestire l insufficienza cardio respiratoria in età neonatale e pediatrica con l utilizzo della circolazione extracorporea ECMO SIMULATION COURSE Come gestire l insufficienza cardio respiratoria in età neonatale e pediatrica con l utilizzo della circolazione extracorporea Segreteria Organizzativa: Ufficio Organizzazione Eventi

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70 Mediterranean Nutrition Group La nutrizione nei primi 1000 giorni Contributo n 70 MeNu GROUP MediterraneanNutrition LA NUTRIZIONE NEI PRIMI 1000 GIORNI UN OPPORTUNITÀ PER PREVENIRE SOVRAPPESO E OBESITÀ

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Filippo Festini Università di Firenze, Dipartimento di Pediatria,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

LMA Supreme Second Seal

LMA Supreme Second Seal LMA Supreme Second Seal Mantenimento della pervietà delle vie aeree. Gestione del contenuto gastrico. Pieno rispetto delle raccomandazioni del report NAP4. Una doppia tenuta clinicamente provata L importanza

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Impiego clinico della vitamina D ABSTRACT 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Roma 26/01/2013 Confronto tra 25(OH) -calcifediolo

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

TRAINING E RE-TRAINING DEL PAZIENTE E/O CARE-GIVER IN TRATTAMENTO DIALITICO DOMICILIARE

TRAINING E RE-TRAINING DEL PAZIENTE E/O CARE-GIVER IN TRATTAMENTO DIALITICO DOMICILIARE Numero pagine: 1 di 8 PAZIENTE E/O CARE-GIVER IN Rev. Data Redatto Verificato Approvato 1 2013 GIT DP Gruppo Infermieristico Numero pagine: 2 di 8 1.COMPOSIZIONE DEL GRUPPO E METODOLOGIA DI LAVORO Le sottoscritte

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

Master s Certificate in Project Management

Master s Certificate in Project Management Leader mondiale nella formazione del Project Management MCPM Master s Certificate in Project Management Accelera la tua carriera grazie a una certificazione internazionale Master s Certificate in Project

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

Le linee guida evidence based

Le linee guida evidence based Le linee guida evidence based Linee guida: definizione Raccomandazioni di comportamento clinico, prodotte attraverso un processo sistematico, allo scopo di assistere medici e pazienti nel decidere quali

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli