Il Nostro Paese. a breve. il responso TUNNEL: L editoriale del Sindaco. Sicurezza. Il Bilancio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Nostro Paese. a breve. il responso TUNNEL: L editoriale del Sindaco. Sicurezza. Il Bilancio"

Transcript

1 Il Nostro Paese N O T I Z I E P E R L A C O M U N I T À Periodico a cura dell Amministrazione Comunale di Cassina de Pecchi Anno I Numero 2 Agosto 2010 TUNNEL: a breve il responso Da sinistra: l allora Assessore Regionale Davide Boni, ora Presidente del Consiglio Regionale, il Sindaco Onorevole Claudio D Amico, il Vicesindaco Guido Parati e l Assessore Provinciale Giovanni De Nicola il giorno dell inizio dei carotaggi collegati allo studio di fattibilità del tunnel L editoriale del Sindaco Il primo anno di lavoro: abbiamo gettato le fondamenta per ricostruire in meglio il nostro Paese pagina 2 Il Bilancio Tutti i numeri del Bilancio Comunale dell Amministrazione D Amico pagine 4, 5, 6, 7 Sicurezza Il Paese più sicuro grazie all arrivo di cinque nuovi agenti di Polizia Locale pagina 16

2 Attività di rappresentanza On. Claudio D Amico - Sindaco Assessore all Urbanistica, Sicurezza, Affari Generali e Istituzionali Cari concittadini, a poco più di un anno dall inizio del nostro mandato amministrativo posso testimoniare che nonostante i tanti problemi aperti ed irrisolti che ci siamo trovati ad affrontare siamo riusciti a raggiungere risultati incoraggianti soprattutto per quanto riguarda la stabilità dell Ente e la pianificazione e programmazione dell attività. Come ben sapete una buona casa necessita in primo luogo di solide e profonde fondamenta. Nella nostra attività amministrativa abbiamo seguito questo principio e siamo partiti con un lavoro, spesso poco visibile, di risoluzione dei tanti problemi organizzativi e burocratici che frenavano e rendevano difficile l attività del Comune. Abbiamo poi approvato il nostro primo bilancio preventivo con la riduzione delle spese inutili e dei debiti finanziari che gravavano sulle nostre casse restituendo circa euro di mutui accesi dalle amministrazioni precedenti. Abbiamo anche deciso di limitare l uso degli oneri di urbanizzazione per coprire le spese correnti. Basta edificare case mangiando quel poco che rimane del nostro territorio per pagare gli stipendi: abbiamo quindi portato dal 7 al 3 per cento la quota di copertura delle spese correnti con gli oneri di urbanizzazione, questo è un risultato concreto e importante che va anche nella direzione di risparmiare il nostro territorio, risorsa importante e non illimitata regolamentando l attività edilizia secondo un principio di responsabilità che si faccia adeguato carico dell impatto ambientale. Per quanto riguarda le entrate mi sono impegnato personalmente, in quanto parlamentare, a rappresentare a Roma le problematiche del nostro territorio riuscendo ad ottenere contributi a fondo perduto dallo Stato per euro ed a breve ne arriveranno altri , inoltre sono in arrivo anche euro ottenuti dal Ministero delle Infrastrutture per le scuole. Tutto questo a testimonianza che il fatto di avere un Sindaco parlamentare è servito a far fare al nostro Comune un salto di qualità nella tutela del nostro territorio e nel rappresentare a tutti i livelli le nostre problematiche accedendo per la prima volta a fondi fino ad ora a noi preclusi. Finalmente riusciamo a far tornare a casa una parte di quei soldi che noi lombardi paghiamo con le nostre tasse e che in attesa del necessario federalismo fiscale ancora finiscono nel calderone romano. Sono soldi che verranno utilizzati per opere pubbliche destinate a tutti i cittadini, non per pagare le spese correnti e gli stipendi dei dipendenti comunali ma per opere che rimarranno ad uso di tutti i cassinesi. Siamo poi partiti con la pianificazione dell attività e degli interventi che dovranno, nei prossimi anni, trasformare radicalmente in meglio in nostro paese e di conseguenza la nostra vita. A questo riguardo mi riferisco in primo luogo allo studio di fattibilità del tunnel che dovrebbe eliminare il problema della ex ss 11 Padana Superiore ed al PGT, piano di governo del territorio, che si svilupperà a partire dalla creazione di un vero centro paese utilizzando le aree ora occupate dalla strada che si progetta di deviare in galleria. Lo studio di fattibilità di un opera così importante non è una cosa semplice ed ha necessitato diversi mesi di lavoro e di sondaggi del terreno. A breve avremo il responso definitivo e sapremo in modo preciso se tutti questi nostri grandi progetti saranno tecnicamente e finanziariamente possibili. Per ora posso anticiparvi solo che le premesse sono molto positive e che vi terremo informati in modo puntuale e preciso. Un altro risultato importante che desidero sottolineare è stato quello di portare a pieno organico, per la prima volta, il comando di Polizia Locale in modo da ottenere un sempre migliore controllo del territorio. La sicurezza è un bene fondamentale e Cassina de Pecchi è ora il Comune della zona con il più completo e numeroso Comando. In conclusione desidero assicurarvi che continueremo ad impegnarci al massimo delle nostre possibilità, con dedizione e grande senso di responsabilità, per assicurare al nostro Paese ed a tutti i suoi cittadini un futuro sempre migliore! Il Sindaco On. Claudio D Amico Una parte del programma di questa Amministrazione prevede di promuovere il ruolo di Cassina de Pecchi, perché non sia, come è successo fino ad oggi, semplicemente uno delle centinaia di piccoli Comuni che popolano l hinterland milanese, ma diventi una realtà in crescita e giustamente valorizzata. Per riuscire a raggiungere questo obiettivo, l onorevole Claudio D Amico, da quando è sindaco di Cassina de Pecchi, ha organizzato una serie di eventi di ampio respiro, che hanno richiamato in paese personalità di calibro nazionale ed internazionale. Il Sindaco partecipa personalmente a tutte le iniziative che vengono organizzate in paese e anche fuori, per portare il nome di Cassina de Pecchi nelle sedi che contano. A tal proposito, il Sindaco ha personalmente incontrato il Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, e gli ha consegnato la medaglia del Comune di Cassina de Pecchi. Ecco una carrellata delle principali attività di rappresentanza presiedute dal primo cittadino. 28 maggio 2010: il Sindaco Claudio D Amico e l Assessore allo Sport Marzia Marchesi incontrano il campione di nuoto Massimiliano Rosolino presso la Piscina Comunale 23 maggio 2010: Il Sindaco partecipa alla festa per i 25 anni dell Associazione calcistica di Sant Agata A.S. Aureliana 13 febbraio 2010: Il Sindaco riceve in Sala Consiliare la delegazione parlamentare bielorussa e i rappresentanti di tutte le maggiori Associazioni italiane che si occupano di accoglienza di bambini da quel Paese 02 maggio 2010: Il Sindaco consegna il quarto trofeo AVIS Vittorio Formentano a conclusione della gara ciclistica a livello Regionale Proprietà: Comune di Cassina de Pecchi Direttore Responsabile: On. Claudio D Amico Progetto grafico, impaginazione, stampa e distribuzione: San Giorgio Servizi srl 2 Mail: In attesa di registrazione presso il Tribunale di Milano 15 febbraio 2010: Il Sindaco consegna al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano la medaglia del Comune di Cassina de Pecchi 3

3 Il Bilancio Comunale Il Bilancio Comunale Tutti i numeri del Comune La fase di formazione del Bilancio di previsione annuale è stata preceduta da un periodo di confronto sul piano tecnico-contabile e su quello delle politiche di intervento in termini di indirizzo del programma elettorale. Ho ritenuto, prima di formulare il documento di programmazione relativo all anno 2010, di analizzare nel dettaglio tutte le singole partite finanziarie del triennio già consuntivato con l obiettivo di disporre di una integrale conoscenza del complesso sistema economico comunale per arrivare a comprendere gli attuali equilibri e/o squilibri della finanza interna e poter prevedere le dinamiche di programmazione e sviluppo della gestione della cosa pubblica. La situazione finanziaria ereditata dalla precedente Amministrazione, pur evidenziando una corretta tenuta dei conti, ci ha consegnato una notevole mole di impegni assunti in conseguenza di scelte amministrative spesso ispirate alla ricerca di un consenso politico. Molti sono i problemi che ci siamo trovati ad affrontare in fase di redazione del bilancio, fra cui trasferimenti da parte degli altri enti del settore pubblico in forte ritardo o di scarsa consistenza, eccessiva presenza di antichi e costosi contenziosi legali, un modesto risultato finanziario della gestione del patrimonio comunale e il difficile recupero dei proventi immobiliari, un incremento esponenziale dei rischi assicurativi con conseguente aumento dei premi, tipologie di servizi non obbligatori con limitate utenze e difficoltà di riscossione del contributo da privati. In sostanza il bilancio di previsione 2010 come nostro primo bilancio valuta le entrate in modo realistico ed è ispirato al principio del rigore amministrativo con particolare attenzione al contenimento dei costi e alla ottimizzazione delle risorse. È un bilancio che riesce a garantire il mantenimento dei servizi alla cittadinanza e il contenimento della pressione fiscale. Con grande impegno, infatti, siamo riusciti a non ritoccare le aliquote tributarie e buona parte delle tariffe dei servizi pubblici limitandoci, per alcune, alla sola applicazione dell indice ISTAT, per altre a modesti aumenti e ponendo particolare attenzione a entrate che, sebbene fossero previste nei regolamenti approvati dalla passata amministrazione, non avevano avuto la giusta azione di recupero. Un grande risultato che siamo stati in grado di raggiungere è il contenimento dell utilizzo degli Oneri di urbanizzazione a favore della spesa corrente, allo scopo di non distrarre risorse al piano degli investimenti. Infatti, la percentuale applicata alle spese di manutenzione ordinaria del patrimonio è solo pari al 28,25% degli oneri di urbanizzazione iscritti in bilancio con un impatto di copertura della spesa corrente solo del 3%. Questo, in poche parole, significa che la nostra Amministrazione non utilizza i proventi derivanti dalle nuove costruzioni, cioè gli oneri di urbanizzazione, per pagare la spesa corrente del nostro ente. I precedenti esercizi presentavano una incidenza molto più consistente, infatti la spesa corrente era finanziata: nel 2007 per oltre il 50% nel 2008 per oltre il 30% nel 2009 per oltre il 38%, percentuale ridotta a zero nel secondo semestre dell anno grazie alle risorse acquisite con le azioni di recupero e di accertamento tributario. Il Bilancio di Previsione dell esercizio 2010 ammonta a ,00 e si suddivide come segue: Guido Parati Vicesindaco bilancio di parte corrente ,00 bilancio di parte capitale ,00 bilancio servizi per conto terzi (ex Partite di giro) ,00 bilancio movimento di fondi ,00 Il Bilancio di previsione 2010 In queste pagine vi presentiamo alcune tabelle che riassumono in breve il bilancio di previsione 2010 con alcuni confronti con gli anni precedenti SITUAZIONE RIASSUNTIVA ENTRATE PARZIALE TOTALE Avanzo di Amministrazione applicato 0,00 Titolo I - Entrate tributarie ,00 Titolo II - Entrate da trasferimenti ,00 Titolo III - Entrate extratributarie ,00 Titolo IV - Entrate per alienazioni di beni patrimoniali, trasferimenti di capitali, riscossione crediti ,00 Titolo V - Entrate da accensioni di prestiti ,00 Titolo VI - Servizi per conto di terzi ,00 Totale Entrate ,00 SPESE PARZIALE TOTALE Disavanzo di Amministrazione applicato 0,00 Titolo I - Spese correnti ,00 Titolo II - Spese in conto capitale ,00 Titolo III - Rimborso di prestiti ,00 Titolo IV - Servizi per conto di terzi ,00 Totale Spese ,00 4 5

4 Il Bilancio Comunale Il Bilancio Comunale ANALISI DELLA SPESA TITOLO I - SPESE CORRENTI 2010 % FUNZIONE 01 - Amministrazione, gestione e controllo ,00 33,50 FUNZIONE 02 - Giustizia 3.600,00 0,03 FUNZIONE 03 - Polizia locale ,00 8,28 FUNZIONE 04 - Istruzione pubblica ,00 12,82 FUNZIONE 05 - Cultura e beni culturali ,00 2,94 FUNZIONE 06 - Sport e ricreazione ,00 1,37 FUNZIONE 07 - Turismo 0,00 0,00 FUNZIONE 08 - Viabilità e trasporti ,00 4,71 FUNZIONE 09 - Territorio e ambiente ,00 17,92 FUNZIONE 10 - Settore sociale ,00 17,83 FUNZIONE 11 - Sviluppo economico ,00 0,59 FUNZIONE 12 - Servizi produttivi 0,00 0,00 Totale ,00 100,00 ANALISI DELLA SPESA NEGLI ANNI PRECEDENTI La spesa corrente impegnata per funzioni ANNO 2007 ANNO 2008 ANNO 2009 Funzione 1 - Amministrazione, gestione e controllo , , ,25 Funzione 2 - Giustizia 0, , ,00 Funzione 3 - Polizia locale , , ,02 ULTERIORI SPECIFICHE DELLE SPESE Spesa corrente titoli I e III ,00 così ripartite: costo del personale ,00 gestione e conservazione del patrimonio ,00 imposte e tasse ,00 Gli altri costi riguardano contratti di prestazioni, incarichi professionali e acquisti di beni necessari alla funzionalità dei servizi che abbiamo mantenuto per la necessaria continuità cercando di non penalizzare le utenze, ma intervenendo, ove possibile, con maggiori risorse. I costi della politica con l Amministrazione D Amico fanno registrare un calo: anno ,00 anno 2009 (minore spesa per assenza della giunta, causa commissariamento, per mesi 4) ,00 anno 2010 (risparmio in quanto il Sindaco svolge la sua attività gratuitamente) ,95 Servizi Istituzionali - Collegio di Revisione e nucleo di valutazione Anno ,00 Anno ,00 Anno ,00 Funzione 4 - Istruzione pubblica , , ,95 Funzione 5 - Cultura e beni culturali , , ,44 Funzione 6 - Sport e ricreazione , , ,61 Funzione 7 - Turismo 0,00 0,00 0,00 Funzione 8 - Viabilità e trasporti , , ,07 Funzione 9 - Territorio ed ambiente , , ,55 Funzione 10 - Settore sociale , , ,20 Funzione 11 - Sviluppo economico , , ,45 Funzione 12 - Servizi produttivi 0,00 0,00 0,00 TOTALE SPESE TITOLO I , , ,54 IL GONFALONE Il Gonfalone del Comune esposto in sala consiliare versa in cattive condizioni. Pertanto ci siamo interessati al fine di effettuare un adeguato restauro e riconsegnarlo alla cittadinanza nelle condizioni che merita. Si tratta di un Gonfalone molto bello, di buona fattura, realizzato con pregiati fili di seta, ed è certo un peccato vederlo deteriorarsi. Stiamo valutando diverse soluzioni: se il costo del restauro dovesse risultare troppo oneroso, saremo costretti a dare incarico a una società del mestiere di confezionarne uno nuovo. Quello attuale sarà quindi posto in una teca di vetro e appeso in sala consiliare, esposto alla visione di tutti i cassinesi. 6 7

5 Notizie dalla Giunta Comunale Notizie dalla Giunta Comunale Guido Parati Enrico Chiesura Vicesindaco ed Assessore al Bilancio, al Personale, all Edilizia Pubblica e Privata e ai Servizi Cimiteriali Nel settore Personale abbiamo messo a Bilancio l acquisizione di quattro nuove figure professionali all interno del comune, in sostituzione di persone andate in pensione o trasferitesi. Nello specifico abbiamo assunto un assistente sociale (sostituzione), una figura nell area edilizia e una nell area ecologia che hanno completato una carenza di organico, e un nuovo agente di Polizia locale più altri a tempo determinato. Nel settore Edilizia Pubblica abbiamo fatto partire Dario Carnieli Assessore alle Attività Produttive, Demanio e Patrimonio e Ottimizzazione dei Costi la complessa operazione di trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà con un notevole successo, poiché da quando abbiamo iniziato, cioè a fine aprile, sono già oltre 230 i cassinesi che si sono recati in Comune per aderire versando la caparra confermatoria. Nel settore Edilizia privata è stata insediata una commissione per verificare i requisiti degli assegnatari di alloggi in cooperativa nell area Pep e abbiamo avviato una profonda opera di verifica del piano finanziario della attività delle stesse cooperative. Inoltre, nel settore cimiteri, abbiamo proceduto con le estumulazioni preventivate, anche se i risultati di spazio ottenuti non sono stati quelli sperati, poiché abbiamo già terminato i loculi liberati e siamo nuovamente in una situazione di forte necessità. Pertanto, abbiamo previsto di realizzare nuovi loculi al cimitero di Camporicco. Abbiamo inoltre già provveduto a predisporre uno studio per la realizzazione di un impianto crematorio: se la Regione Lombardia ci darà l ok, potremo così risolvere la situazione. Infine, il Regolamento comunale di Polizia mortuaria, datato 27 ottobre 1976, prevedeva che alla scadenza dei trent anni per le tombe a terra e per le tombe di famiglia, venissero pagati, al momento della riconferma, le somme pari alle tariffe in vigore. Siccome nel Regolamento non ci sono state variazioni di tale delibera, i cittadini che si sono visti recapitare a casa le lettere di riconferma con i prezzi attuali hanno protestato. L attuale Amministrazione ha recentemente approvato una delibera che dirime questa delicata questione: tutti i cittadini di Cassina de Pecchi, possessori di una tomba a terra da due posti o multipli, con concessione cimiteriale in scadenza, saranno via via contattati dagli uffici comunali per la stipula di una nuova convenzione. L Azione amministrativa della Giunta D Amico in relazione ai settori di mia competenza segue un unico comune denominatore: il risparmio, che stiamo cercando di applicare a ogni singolo contratto e utenza in essere o in divenire. Nello specifico, nel campo delle Attività produttive stiamo procedendo nella direzione della semplificazione amministrativa: con l obiettivo di risparmiare denaro pubblico, cerchiamo di razionalizzare le iniziative in essere anche stabilendo nuove procedure con i Comuni vicini. Nel settore Demanio e Patrimonio riordinare la situazione cha abbiamo trovato ha comportato una ingente quantità di tempo ed energie: in particolare, ci siamo attivati subito per sistemare alcune questioni aperte in vista della redazione del Piano di Governo del Territorio. La nostra Amministrazione è riuscita ad acquisire al patrimonio comunale alcune importanti aree che negli anni passati non erano state prese in considerazione da chi ci ha preceduto. Abbiamo controllato ogni convenzione in essere con le società immobiliari per le aree a verde e parcheggio, e abbiamo risolto delle situazioni complesse che hanno richiesto parecchie energie da parte di tutti noi: abbiamo risolto controversie vecchie anche di trent anni. Attualmente resta circa l 11 per cento delle criticità ancora in essere che saranno sciolte a breve. Il prossimo passo sarà quello di accatastare queste aree: un operazione che costa circa 60mila euro che questa Amministrazione ha già messo a bilancio. Allo stato attuale stiamo cercando di muoverci nella direzione della razionalizzazione e della semplificazione della gestione della cosa pubblica, al fine di risparmiare sui costi di gestione e al contempo migliorare il servizio offerto alla cittadinanza. Infine, per quanto riguarda il comparto Ottimizzazione costi, dopo aver effettuato un minuzioso controllo dei contratti e dei parametri economici e finanziari in corso, abbiamo introdotto significativi cambiamenti di direzione. Per esempio, abbiamo variato il modo di partecipare alle gare per le assicurazioni, passando dalle gare europee a quelle regionali e rivedendo i termini delle scadenze. In questo modo, come esempio, abbiamo ridotto le spese da 5mila euro a poco più di duecento. Abbiamo rivisto anche tutti i contratti già in essere, razionalizzando sia le spese sia le entrate. Inoltre abbiamo rivolto la nostra attenzione alle spese relative alle utenze telefoniche, cercando di eliminare le linee meno utilizzate. Assessore alla Cultura e alle Politiche per la Famiglia A quasi un anno di distanza dall assunzione del mandato mi sento di tracciare con soddisfazione un primo bilancio delle attività culturali fin ora promosse. Nel primo semestre di quest anno si sono infatti consolidate varie iniziative, avviandone di nuove. Le vorrei ricordare partendo da quelle promosse dalla Scuola Civica di Musica, che considero un fiore all occhiello della nostra Amministrazione. La sua riorganizzazione, infatti, è stato il primo problema al quale mi sono applicato l estate scorsa, all indomani del mio insediamento. Preso atto dello stato di difficoltà in cui versava la scuola, tale da rischiare di comprometterne la riapertura a fine settembre, si è scelto di affidarne la conduzione ad un associazione, cosa che si è presto rivelata una scelta vincente. Oltre a fidelizzare gli insegnanti, infatti, si sono create le condizioni per incrementare le Convenzione con la comunità pastorale proposte e l offerta formativa. Voglio ricordare l ampliamento dei corsi strumentali, gli stage, gli aperitivi musicali la domenica mattina e la stagione concertistica che quest anno ha riservato diverse novità. Per la prima volta un concerto d arpa si è svolto nella bella cornice della Chiesa di S.Agata. Anche lo spazio dato alla musica jazz, che ha aperto la stagione concertistica, ha riscosso un incoraggiante successo. Per il prossimo autunno abbiamo in serbo altre novità. In particolare un concorso per band rock, tenuto conto dei molti giovani che hanno dato vita a gruppi musicali, alcuni dei quali si sono esibiti in occasione dei saggi di fine anno. Se l albero si giudica dai frutti, l incremento della attività e delle iscrizioni alla Scuola Civica lascia ben sperare. Per quanto riguarda la biblioteca, tutti i principali indicatori la evidenziano come una realtà in crescita. Sempre più la biblioteca si afferma come luogo di frequentazione, anche per attività non direttamente connesse col prestito librario. Luogo di studio e di lettura; sede di iniziative culturali rivolte a giovani e meno giovani. La valigia delle storie è il titolo dato ai pomeriggi dedicati alla lettura di fiabe ai bambini, animata dai volontari della biblioteca. Sono proseguiti i venerdì culturali con temi letterari (Guareschi); economici (crisi finanziaria e mercato del lavoro) e alpinistici (resoconto di una spedizione sull Himalaya). Oltre al cineforum, che nell ultimo ciclo ha avuto per oggetto il film Bella di A.Monteverde. In aula consiliare abbiamo poi ospitato la Mostra del Buon Governo, con le opere del pittore senese Ambrogio Lorenzetti, illustrate dall estensore della mostra: il prof. Lorenzo Cantoni dell Università di Lugano. Il 10 maggio, in occasione della Giornata dell Europa, si è infine svolta la conferenza del prof. Andrea Arnaldi sulle radici cristiane del nostro continente. Passando ad attività dal contenuto decisamente più leggero ma non per questo meno culturale, se per cultura si intende ciò che favorisce la crescita e la promozione umana anche nella dimensione dello svago e dell uso del tempo libero, un altro appuntamento è stato con i mondiali di calcio. Grazie all intesa raggiunta con la Comunità Pastorale Maria Madre della Chiesa, l Assessorato alla Cultura ha organizzato presso l oratorio S.Domenico Savio la proiezione su maxi schermo delle partite dell Italia e dei principali appuntamenti del torneo. È stata un occasione di aggregazione e di coesione che può fare solo del bene al nostro paese. Nel corso dell ultimo consiglio comunale è stato approvato il nuovo accordo quadro tra l amministrazione comunale e la comunità pastorale Maria Madre della Chiesa. Non si è trattato di un mero atto amministrativo di routine: cioè del rinnovo per gli anni a venire del rapporto di collaborazione già in essere. Quella approvata è una dichiarazione di intenti di largo respiro. Allarga infatti il campo della cooperazione ad ambiti sin qui inesplorati oppure solo marginalmente sfiorati, quali le politiche giovanili (al di là della tradizionale attività estiva svolta dalla città dei ragazzi ); le problematiche relative agli anziani; ai portatori di handicap; il raccordo sinergico tra gli istituti scolastici del territorio e, per quanto attiene alle politiche sociali, tra i servizi comunali e la Charitas cittadina. Il nuovo accordo esprime un chiaro giudizio di condivisione che l amministrazione manifesta non solo per l azione svolta dalla comunità pastorale, ma anche per la metodologia ed il progetto educativo che essa sottende. Insieme alla volontà di mettere in rete le rispettive risorse. In quest ottica, l apertura di un tavolo permanente di confronto sulle principali tematiche rappresenta lo strumento operativo necessario. Uno strumento che rappresenta la volontà di andare oltre la mera corresponsione di un contributo. La voglia cioè di fare un cammino insieme, non volendosi limitare ad erogare del denaro perché venga svolto un servizio per conto ed in nome del Comune. 8 9

6 Notizie dalla Giunta Comunale Notizie dalla Giunta Comunale Andrea Maggio Assessore ai Lavori Pubblici, Viabilità e Politiche Giovanili L attività dell Assessorato ai Lavori Pubblici è definita ogni anno attraverso una programmazione triennale delle Opere, essa è soggetta a revisioni annuali al fine di far fronte, attraverso integrazioni e aggiornamenti, a nuove esigenze prima non preventivabili o solamente non finanziabili. Quello che stiamo attraversando è un momento storico che richiede a tutti i livelli assoluta trasparenza di chi amministra e più che mai serve conciliare l idea di Paese che si ha in mente col fatto che non esiste alcuna bacchetta magica in grado di risolvere tutti i problemi. Senza ipocrisie, ogni risultato ottenuto sarà frutto di impegno e coraggio. La mancata approvazione del Piano di Governo del Territorio (PGT, strumento urbanistico comunale per eccellenza) nel corso della scorsa legislatura ha fortemente condizionato la redazione e la prima stesura del Programma triennale dei Lavori pubblici di questa Amministrazione. Una volta approvato, infatti, avremo una programmazione che terrà conto delle carenze infrastrutturali, sfruttando al meglio le occasioni di sviluppo e focalizzando gli interventi pubblici sull analisi dei deficit esistenti e non solo interventi di emergenza, come l estate scorsa avvenne con il numero insufficiente di aule presso la scuola elementare e oggi con la progettazione di 100 nuovi loculi presso il cimitero di Camporicco, ormai saturo, e la predisposizione di altre due nuove aule scolastiche. Affinché si possa configurare con esattezza il quadro di intervento in base alle reali esigenze, la legge in materia prevede che le attività di realizzazione dei Lavori pubblici debbano svolgersi in modo organico e funzionale in base alle necessità condivise, nel rispetto di documenti programmatori previsti dalla normativa vigente. Per questo motivo, l Amministrazione si è data la grande priorità di lavorare molto sull esistente, ad esempio, intervenendo in ottemperanza a normative in materia di sicurezza. Viene confermata e finanziata da quest Amministrazione la proposta di manutenzione straordinaria delle parti esterne del Centro Commerciale di piazza Europa resasi necessaria dalla rottura di parti della pavimentazioni del portico, che ha causato infiltrazioni d acqua nei locali seminterrati. Sarà comunque tutta l area ad esser oggetto di importante riqualifica, iniziando dalla chiusura delle parti comuni del portico, preservandolo da situazioni di degrado, finendo con il recupero dei locali inutilizzati (700 mq ca) esistenti nella parte semi-interrata del Centro Commerciale. Prosegue il processo di abbattimento delle barriere architettoniche: abbiamo previsto interventi per euro, suddivisi tra stabili e marciapiedi, sono interventi di civiltà che hanno l obiettivo di consentire una migliore percorribilità dei nostri marciapiedi alle persone diversamente abili e migliorare allo stesso tempo l accessibilità degli stabili comunali. Un altro intervento in conto capitale è la fornitura del primo lotto di varchi elettronici per il controllo video-sorvegliato delle ZTL ad oggi presenti. L indirizzo dell Amministrazione è orientato all individuazione e all adozione di strumenti per dissuadere gli automobilisti non residenti dall attraversamento del nostro paese, in direzione nord-sud (via Don Verderio, XXV Aprile e via Trieste). Inoltre, si realizzeranno pensiline a ridosso dei depositi degli orti, evitando che i singoli assegnatari dei lotti intervengano autonomamente e in maniera sparsa, senza rispettare caratteristiche di decoro omogenee per tutti i lotti. È prevista la manutenzione di opere di urbanizzazione primaria (rifacimento strade, marciapiedi, illuminazione pubblica) per un totale di 355mila e 900 euro. Viabilità Nel chiaro obiettivo di rispondere all esigenza di parcheggi dei nostri cittadini, a partire dal 3 giugno 2010 ulteriori 40 parcheggi in Piazza Decorati sono stati destinati alla sosta dei residenti, delimitati, quindi, da segnaletica orizzontale di colore giallo. Nei mesi di Agosto, Settembre e Ottobre sarà portato a compimento un Piano generale di intervento per la segnaletica orizzontale, esteso in buona parte del Paese, prestando attenzione alle priorità, senz altro volte alla tutela dei soggetti deboli della circolazione quali i pedoni ed i velocipedi. In ragione della recente aggiudicazione definitiva dei lavori di manutenzione delle opere di urbanizzazione primaria (asfalti) a breve sarà previsto il rifacimento di pavimentazioni stradali particolarmente ammalorate. PRINCIPALI LAVORI PUBBLICI PROGRAMMATI Fonte di finanziamento Importo Tettoie casette orti comunali oneri di urbanizzazione ,00 Manutenzione opere di urbanizzazione primaria oneri di urbanizzazione ,00 Percorso ciclopedonale via C. Ferrari / via Don Verderio oneri di urbanizzazione ,00 Barriere architettoniche oneri di urbanizzazione ,00 Chiusura parti comuni portico p.zza Europa alienazioni ,00 Manutenzione straordinaria parti esterne centro commerciale p.zza Europa alienazioni ,00 Adeguamento legge 626 scuola elementare alienazioni ,00 Adeguamento sicurezza antincendio elementare alienazioni ,00 Adeguamento legge 626 scuola media alienazioni ,00 Adeguamento sicurezza antincendio scuola media alienazioni ,00 Realizzazione area cani parco via Gramsci alienazioni ,00 Nuovi loculi cimitero Camporicco alienazioni ,00 Investimenti finalizzati opere socio economiche contributi c/capitale dallo Stato 1.906,00 Realizzazione pista ciclopedonale via C.Ferrari / via Don Verderio Politiche Giovanili contributi c/capitale dalla Regione ,00 È in programma per il 4 settembre 2010 l evento Impulsi Liberi - 1 Festa delle Politiche Giovanili, prima edizione di un esperienza che vorremmo consolidarsi nella programmazione delle manifestazioni annuali del Comune. Con il contributo dell Associazione Giovanile locale Fuori la Voce, presso il parco di via Gramsci, nel pomeriggio si offriranno varie iniziative e un area ristoro. In serata, imperdibile concerto ad ingresso libero del noto gruppo musicale Pop Rock: Modà. L obiettivo è far diventare Impulsi Liberi un immancabile occasione di incontro postferiale, all insegna del protagonismo e della partecipazione attiva dei giovani, alla vita della propria comunità locale. Street Games Domenica 13 giugno presso il parco di via Gramsci a Cassina de Pecchi, l Assessorato alle Politiche Giovanili ha organizzato il tradizionale appuntamento con gli Street Games, in collaborazione con gli adolescenti del Progetto Spazio Giovani Martesana. I ragazzi e le ragazze hanno giocato a basket 3vs3 a calcetto a 5 e a pallavolo, ma anche al più classico calcio balilla. Di contorno alle partite, vissute con spirito davvero sportivo, gli adolescenti hanno potuto partecipare a diversi laboratori, dalla creazione di collane, ai tatoo lavabili, passando per la giocoleria e il dj set. Una giornata capace di costruire rapporti seguita dai nostri educatori e che è riuscita a vivacizzare tutta la struttura di via Gramsci che ben si presta a questo genere di attività. L assessore alle Politiche giovanili Andrea Maggio ha poi premiato le squadre vincitrici e non

7 Notizie dalla Giunta Comunale Sport in pillole Marzia Marchesi Assessore allo Sport e ai Trasporti Nel settore sportivo il programma di questa Amministrazione si basa sul criterio generale della qualificazione dell offerta sportiva. Stiamo procedendo innanzitutto a un attenta verifica della gestione degli impianti sportivi e dei criteri di tale gestione. Abbiamo monitorato gli standard relativi alla sicurezza e all efficienza degli impianti e delle attrezzature che l Amministrazione comunale mette a disposizione dell utenza. Uguale attenzione viene posta alle modalità di gestione degli impianti da parte delle società sportive utilizzatrici, sia in termini di sicurezza ed efficienza, sia in termini di pulizia e rispondenza ai requisiti previsti dal regolamento per la gestione degli impianti sportivi. Stiamo individuando nella frazione di Sant Agata degli spazi da destinare alla pratica dell attività sportiva, visti i numerosi nuovi insediamenti abitativi e il costante aumento della popolazione. Per il campo sportivo di viale Trieste stiamo verificando l attuabilità per la realizzazione di un manto sintetico e l omologazione del campo per poter accogliere anche le squadre di categoria superiore e contestualmente risolvere l annoso problema della polverosità del campo. Poniamo attenzione anche al problema dei costi di gestione degli impianti sportivi: in questo senso stiamo verificando possibili forme di risparmio da valutare attentamente di concerto con gli uffici preposti. L azione dell Amministrazione comunale è volta a una maggiore responsabilizzazione delle associazioni sportive nella gestione degli impianti sportivi e a una loro partecipazione attiva alle iniziative che proporremo (come la festa d Autunno o la festa dello Sport). Al pool sportivo è stato chiesto di svolgere appieno un ruolo di coordinamento delle società sportive che ne fanno parte, al fine di una sinergica attività con tutte le associazioni, mirata a una efficace collaborazione di intenti e all ottimizzazione dell uso degli impianti sportivi. La politica sportiva è gestita con la partecipazione e la condivisione delle associazioni sportive del territorio attraverso le consulte; allo stesso modo manteniamo attenzione verso l inserimento nello sport dei disabili in collaborazione con l assessorato alle Politiche sociali. L Amministrazione considera lo sport un fattore importante di crescita culturale e sociale. In particolare all attività sportiva che coinvolge i giovani è attribuita una forte valenza sociale, come fattore di aggregazione e prevenzione della criminalità e del disagio. Per tale ragione la priorità nell assegnazione degli impianti sportivi è data alle associazioni rivolte in particolare ai giovani e all avviamento allo sport. Tra le nostre finalità da conseguire c è la qualificazione dell esercizio dello sport ottimizzandone i costi. L attuale Amministrazione ha anche rinnovato la convenzione con la Lambro Nuoto per la gestione della piscina comunale nei prossimi tre anni (dal 1 luglio 2010 al 30 giugno 2013); tra i lavori previsti che inizieranno a breve ci sono il rifacimento dei bagni e degli spogliatoi degli uomini e un intervento di ristrutturazione staordinaria dell impianto. Gli orari dei corsi rimarranno invariati, così come la qualità del servizio; una novità importante, invece, è che da settembre i bambini al di sotto dei tre anni potranno usufruire gratuitamente della piscina per il nuoto libero. Nel campo del trasporto pubblico stiamo ponendo particolare attenzione ai collegamenti della zona industriale (a ovest del territorio comunale). In particolare, proseguono le trattative con la provincia di Milano che coordina tale linea per il potenziamento della linea Z 401, che funge da collegamento con Milano e con i Comuni limitrofi sia per i cassinesi della zona ovest, sia per i lavoratori non cassinesi della zona industriale. Abbiamo puntato decisamente all ampliamento del numero e della frequenza delle corse, sulla base di un monitoraggio dell utenza potenziale, inviando alle aziende interessate un apposito questionario, in fase di elaborazione, per individuare le reali necessità. Il collegamento con la frazione di Sant Agata, già affidato in seguito all espletamento di una gara d appalto settennale, è a sua volta oggetto di un attento monitoraggio per individuare le effettive necessità dell utenza in termini di orari e di frequenza delle corse. L Amministrazione comunale, in occasione della festa di San Fermo (9 agosto 2009) ha voluto sperimentare un collegamento trasporto urbano da Cassina de Pecchi a Sant Agata Martesana, con l istituzione di due corse per facilitare il raggiungimento della frazione, in occasione di questa grande festa patronale. Visto il positivo riscontro da parte dell utenza l Amministrazione ha riproposto l esperienza anche quest anno, potenziandola. La politica del trasporto considera Cassina come un centro inserito in una ben più vasta e complessa rete di centri urbani e linee di collegamento, cercheremo quindi di sviluppare e ottimizzare tale sinergia con gli altri centri della zona, senza dimenticare le problematiche connesse con l inquinamento e la salute pubblica. Vogliamo istituire una rete di trasporto pubblico non scolastico efficiente e estesa sia ai diversi settori della città sia al collegamento con Milano e con l hinterland. LE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DEL TERRITORIO ARTI MARZIALI (7 discipline) JAPAN NINJA FEDERATION IT. SANTARELLI RYU Arti Marziali, Karate, Ninjutsu, Difesa personale Contatti: Maestro Santarelli Domenico Cell Palestra: in S. Agata MaASrtesana via XXV Aprile info: - - sito web: A.S.D. JUDO Contatti: Maestro Pessina Maurizio Palestra: in S. Agata Martesana via XXV Aprile cell: 339/ info: BASKET ASD. C.M. BASKET 84 Contatti: Molinaro Francesco Paolo Tel Palestra: Via Radioamatori (Scuole medie) Cassina de Pecchi info: - - sito web: BOCCE BOCCIOFILA VIRTUS Contatti: Presidente: Cipolla Gaetano Bocciodromo Via Mazzini 26 Cassina de Pecchi info: ASSOCIAZIONE RAGGIO DI LUCE onlus PROGETTO FILIPPIDE Contatti: Lo Dato Monica Centro IL LABORATORIO 4 SENSI CALCIO A.S. AURELIANA Contatti: Fumagalli Massimo Tel. 02/ S. Agata Martesana info: F.C. CASSINA DE PECCHI Calcio a 11 e Calcio a 5 Contatti: Dir. Sport. Marchesi Giulio cell Via Mazzini - campo sportivo Cassina de Pecchi info: - sito web: FOOTING A.S.D. INSIEME Contatti: Carciofolo Vincenzo Largo cooperativa 4 Circolo Ricreativo Familiare S. Agata Martesana - Cassina de Pecchi info: GINNASTICA A.S. GINNASTICA ARTISTICA Contatti: Torreggiani Claudio Tel.: Tensostruttura Via Radioamatori Cassina de Pecchi info: - sito web: ASD S.AGATA NIPPON CLUB Arti marziali, Karate, Tai Chi Chuan, Qi Gong, Fitness Contatti: Maestro Fausto Cambula Cell Info: Palestra: in S. Agata via XXV Aprile S.Agata Martesana sito: ASS. DIL. G.S.S.D.S. ARCOBALENO Karate Contatti: Mirko Brambilla - Cell Info: - sito web: Via C.Ferrari Oratorio San Domenico Savio Cassina de Pecchi ASS. DIL. G.S.S.D.S. ARCOBALENO Contatti: Marco Fenzi - Cell Via C.Ferrari Oratorio San Domenico Savio Cassina de Pecchi tel. 348/ Palestra: Via Trieste Cassina de Pecchi info: - sito web: NUOTO SPECIALIZZAZIONE DISABILI - CORSA e NUOTO e non solo A.S.D. LAMBRO NUOTO Contatti: Dott. Fossati Giampiero Tel. 02/ Piscina: Via Radioamatori Cassina de Pecchi sito: Sant Agata Martesana 11, Cassina dè Pecchi info: Sportello il Sabato dalle 15,30 alle 17, sito web: ASS. DIL. G.S.S.D.S. ARCOBALENO Calcio settore giovanile Contatti: Luca Monopoli - Cell sede: Via C.Ferrari presso Oratorio San Domenico Savio Cassina de Pecchi tel info: - sito web: ASS. DIL- G.S.S.D.S. ARCOBALENO Contatti: Fornasari Alfonsino Via C.Ferrari - Oratorio San Domenico Savio Cassina de Pecchi info: - sito web: ASS. DIL. G.S.S.D.S. ARCOBALENO Contatti: Giovanni Lo Presti - Cell Via C.Ferrari - Oratorio San Domenico Savio Cassina de Pecchi info: - sito web: Sono state approvate dalla FIBA, la Federazione Internazionale, alcune importanti variazioni tecniche che interessano la nuova tracciatura dei campi da Basket. Le variazioni sulla nuova tracciatura entreranno in vigore dall anno sportivo e saranno obbligatorie per tutte le Società partecipanti ai Campionati Nazionali Professionistici, ai Campionati Nazionali e Regionali Dilettantistici maschili e femminili e alla totalità dei Campionati Giovanili. Pertanto anche la nostra Amministrazione nei primi giorni di Agosto ha ottemperato a tale obbligo modificando i dimensionamenti e mettendo a norma i campi. Si sta valutando la possibilità di organizzare un corso di difesa personale, da tenersi ogni sabato da ottobre 2010 a maggio 2011 presso la palestra di S. Agata. I cittadini sono invitati ad esprimere la propria preferenza fra i seguenti orari: mattina dalle ore alle ore pomeriggio dalle ore alle ore Per comunicare la preferenza di orario e per maggiori informazioni: Ufficio Sport - tel 02/ oppure 338/ PALLAVOLO U.S.D. PALLAVOLO CASSINA Contatti: Altimare Mario Palestra: P.za Unità d Italia (Scuola elementare) Cassina de Pecchi info: - sito web: ROLLER G.S. ROTELLA CLUB Contatti: Sedini Costantino tel Palestra: Via Trieste Cassina de Pecchi sito web: ASS. DIL.G.S.S.D.S. ARCOBALENO Contatti: Giuseppe Segalina - Cell Via C.Ferrari - Oratorio San Domenico Savio - Cassina de Pecchi Palestra: Via Trieste Cassina de Pecchi info: - sito web: PESCA SGOMBRO CLUB Contatti: Signor Pino Signora Rosaria Via Mazzini 26 presso Bocciodromo comunale Via Mazzini - Cassina de Pecchi 12 13

8 Notizie dalla Giunta Comunale Assessori Emilio Calabretta Mario Olivieri Assessore al Commercio, Ambiente, Verde ed Ecologia ORDINANZA COMUNALE Le attività del Servizio Ecologia mirano a contribuire alla conservazione e alla tutela dell ambiente, al benessere della salute del cittadino e all incentivazione di iniziative in grado di raggiungere tali obiettivi. Fra queste, per esempio, c è la promozione della raccolta differenziata dei rifiuti urbani, al fine di favorire il riciclaggio e il recupero dei rifiuti e la riduzione al minimo dei quantitativi di rifiuti da smaltire, con il coinvolgimento e la sensibilizzazione delle utenze (famiglia, scuola, attività ecc). A tale proposito, oltre alla distribuzione dei calendari e dei dépliant relativi alla raccolta differenziata, come ogni anno è prevista anche la distribuzione di sacchetti biodegradabili per incentivare la raccolta della frazione umida. I residenti, a giugno, hanno ricevuto la fornitura di sacchetti spettante. Relativamente alla salute e al benessere della cittadinanza, l Amministrazione anche nel 2010 garantisce un attività di disinfestazione delle aree verdi, aumentando il numero degli interventi rispetto agli anni precedenti (nello specifico abbiamo raddoppiato il numero di interventi antilarvali mensili e adulticidi durante i mesi estivi). Il sindaco, inoltre, ha emanato un apposita ordinanza in grado di tutelare la popolazione dalla presenza estiva delle zanzare (comprese le zanzare tigre) con cui verranno segnalati a cittadini, amministratori condominiali e ai proprietari/ responsabili di deposito e attività industriali, artigianali e commerciali, accorgimenti in grado di contenere il fenomeno infestante. I cassinesi sono invitati a non abbandonare contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana, dovranno premurarsi di tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce, sterpi e rifiuti di ogni genere, provvedendo al regolare sfalcio dell erba e in modo da evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza. Le attività relative alla OGGETTO: Procedimento per la prevenzione e il controllo dell infestazione da zanzare ed in particolare da Aedes Albopictus (Zanzara Tigre) nel territorio comunale - Anno IL SINDACO ORDINA A tutti i cittadini e agli Amministratori condominiali di Cassina De Pecchi di: cura e alla sistemazione del verde sono rivolte invece all abbellimento del paese con l introduzione di nuovi allestimenti floristici e di adeguati impianti di irrigazione. Gli interventi relativi alla manutenzione del patrimonio a verde arboreo manterranno il monitoraggio costante delle aree verdi comunali attraverso azioni continue di controllo e vigilanza di tali aree provvedendo al mantenimento e alla cura delle essenze piantumate. Particolare attenzione sarà rivolta alla manutenzione di erbe e arbusti che per propria natura possono essere la causa di allergie all uomo, seguendo le specifiche indicazioni di interventi di taglio che fornirà la competente ASL territoriale. L estensione di aree a verde pubblico ha comportato un rilevante impegno gestionale e finanziario per conservare il patrimonio arboreo e per gestire la manutenzione ordinaria (rasatura prati, potatura siepi ed arbusti, sarchiatura ecc.), e straordinaria (potatura essenze arboree, sostituzione fallanze ecc.). Emilio Calabretta Assessore al Commercio, Ambiente, Verde ed Ecologia Assessore alla Pubblica Istruzione, Servizi Sociali, Salute, Terza Età, Diversamente Abili e Protezione Civile La mia azione amministrativa è volta a migliorare l accessibilità e la fruibilità dei servizi comunali da parte dei cittadini. Cassina de Pecchi ha un andamento della popolazione caratteristico: aumentano i soggetti appartenenti alle fasce da 0 a 14 anni e oltre i 60 anni, che di fatto sono quelli che statisticamente hanno minore autonomia (bambini e anziani); ciò comporterà un aumento della richiesta di servizi. Pertanto, stiamo prevedendo un incremento dei servizi sia come numero di persone che le utilizzano sia della qualità degli stessi. L offerta di posti nelle scuole materne comunali, per esempio, è di 60 unità, a fronte di un bacino di utenza che si aggira intorno alle 300 persone. Devo dire che la qualità dell offerta dei servizi comunali è altissima, e apparentemente a oggi non vi sono liste d attesa. Salendo come età si intravedono problemi di capienza delle strutture: attualmente le scuole materne ed elementari sono al limite, mentre le medie avranno questo problema nei prossimi anni. Si tratta di edifici datati, e ciò significa un tendenziale notevole aggravio dei costi di manutenzione. Dal punto di vista didattico-culturale questo è quanto stiamo facendo nell ambito del mio assessorato alla Pubblica istruzione: migliorare la conoscenza delle lingue; responsabilizzare le famiglie sull orientamento scolastico dei ragazzi; tutelare i soggetti diversamente abili nel loro inserimento; migliorare la sicurezza a scuola, sia per quanto concerne gli spazi, sia insegnando agli alunni ad utilizzarli al meglio; integrarsi con le realtà scolastiche a noi prossime per raccogliere e utilizzare al meglio le risorse. Per quanto concerne il settore sociale ho la consapevolezza che riesco a essere utile tanto quanto sono in grado di ampliare la rete di associazioni di volontariato che operano sul territorio: possiamo in tal modo farle meglio integrare fra loro per assistere un maggior numero di persone con una qualità di servizi accresciuta. Uno dei nostri obiettivi a breve termine è rendere concreto il coefficiente familiare, ovvero costruire e alimentare un sostegno alle famiglie che si fanno carico di un maggior numero di persone e utilizzano un certo servizio. Allo stesso tempo siamo solleciti per il sostegno responsabile alle famiglie che hanno al proprio interno soggetti diversamente abili e-o anziani perché siano incoraggiati ad aver la maggior autonomia che è loro possibile. Per questo abbiamo facilitato la nascita dell associazione Anziani Attivi, presso il centro diurno Paolo Borsellino, con l obiettivo che gli anziani imparino a gestire i propri bisogni dipendendo sempre meno dal Comune la cui azione resta quella di attrattore (cioè aggregativa) e di verifica. Tale tipo di intervento presuppone una partecipazione attiva delle persone che imparano a governarsi. In questo momento di grossa difficoltà economica e di crisi, inoltre, emerge con forza anche il problema della carenza di alloggi comunali: a Cassina, purtroppo, negli anni si è costruito molto, a costi elevati e con poca attenzione alle fasce meno abbienti della popolazione. Si tratta di un problema difficile da risolvere nell immediato, ma su cui sto lavorando con attenzione e porterò questo bisogno nel costituendo Piano di programmazione del nostro territorio: quel poco che resta da costruire in paese, va realizzato con un occhio di riguardo a chi non può pagare cifre esorbitanti. Nel campo della salute siamo impegnati a costruire una connessione fra le figure sanitarie esistenti sul territorio (medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti) per raccogliere in modo più ampio la domanda di salute e costruire insieme un offerta di cure primarie più adeguata alla nostra realtà, anche a livello domiciliare. Infine, con i volontari della Protezione civile stiamo lavorando su più livelli: a livello strutturale per poter avere una sede che sia più funzionale alla nostra attività che ci vede interagire con la Polizia Locale e con la Croce Bianca e che ci permette di gestire al meglio situazioni di emergenza della nostra realtà territoriale. A livello di programmi stiamo potenziando la prevenzione primaria nelle scuole, per insegnare ai bambini, che saranno i nostri prossimi adulti, a riconoscere, per esempio, un Piano di evacuazione e gestire una situazione di emergenza allorquando dovesse verificarsi. Allo stesso tempo stiamo sviluppando competenze specifiche nel campo della comunicazione, in stretta collaborazione con gli altri gruppi comunali secondo un efficace progetto di uso valido di risorse e competenze. Evitare l abbandono definitivo o temporaneo negli spazi aperti pubblici e privati, compresi i terrazzi, di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana; Procedere, ove si tratti di contenitori non abbandonati bensì sotto il controllo di chi ne ha la proprietà o l uso effettivo, allo svuotamento dell eventuale acqua in essi contenuta e alla loro sistemazione in modo da evitare accumuli idrici a seguito di pioggia; diversamente, procedere alla loro chiusura mediante rete zanzariera o coperchio a tenuta o allo svuotamento giornaliero, con divieto di immissione dell acqua nei tombini; non si applicano tali prescrizioni alle ovo trappole gestite dal Comune e dall ASL per il monito raggio dell infestazione; Introdurre nei piccoli contenitori d acqua che non possono essere rimossi, quali vasi portafiori dei cimiteri e in generale in tutti i sottovasi all aperto, filamenti di rame che risultano essere tossici per le larve di zanzara; Introdurre nelle fontane e nei laghetti ornamentali pesci larvivori, tipo pesci rossi; Tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce, sterpi e rifiuti di ogni genere, ed eventualmente recintarli in modo da impedire lo scarico di immondizie e di altri rifiuti, provvedendo al regolare sfalcio dell erba e sistemandoli inoltre in modo da evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza per la tutela della salute e dell ambiente. ORDINANZA COMUNALE OGGETTO: DISCIPLINA USO ACQUA POTABILE; IL SINDACO HA DECISO DI RIDURRE GLI ORARI DI DIVIETO DI UTILIZZO DELL ACQUA DALLE ALLE (FINO ALLO SCORSO ANNO ERANO DALLE ALLE 22.00) PER ANDARE INCONTRO ALLE ESIGENZE DEI CITTADINI IL SINDACO ORDINA A tutti i cittadini e agli Amministratori condominiali di Cassina De Pecchi di: 1. Di evitare sprechi e usi impropri di acqua potabile; 2. Dalla data di affissione della presente e sino al 31 agosto 2010: IL DIVIETO, DALLE ORE 7 ALLE ORE 21, dell uso di acqua potabile del pubblico acquedotto per: annaffiatura di giardini e orti, anche mediante impianti automatici; lavaggio autoveicoli; lavaggio di superfici scoperte; riempimento di piscine, anche non fisse. IL SINDACO On. Claudio D Amico 14 15

9 Sicurezza Il corpo di Polizia Locale si arricchisce di 5 agenti Il Comandante Alessio Bosco Per l Amministrazione comunale la sicurezza dei cittadini è una priorità. Come annunciato in campagna elettorale, il sindaco Claudio D Amico e la sua maggioranza hanno assunto cinque nuovi agenti di Polizia locale, portando a 13 unità l organico comunale. Il personale è il primo strumento a disposizione della Polizia locale ha spiegato il comandante Alessio Bosco, 40 anni, in servizio dal 15 febbraio scorso Attualmente, grazie alla disponibilità del sindaco e dell Amministrazione comunale, abbiamo almeno una decina di agenti che sono sempre sul territorio e altri tre che si alternano nella gestione delle pratiche in ufficio. La presenza degli agenti sul territorio è il primo indice di ordine. Con l arrivo dei nuovi agenti - ha continuato Bosco - assicuriamo, infatti, due volanti su tutto il territorio per ogni turno di lavoro, coprendo così tutte le zone del centro, nord, sud e frazione di Sant Agata, dalle otto del mattino fino alle 20». Il comandante Bosco ha preso servizio a Cassina de Pecchi dopo aver maturato una lunga esperienza ad Agrate Brianza, in qualità di vicecomandante. Il mio principale obiettivo ha illustrato è quello di organizzare un servizio di Polizia locale moderno ed efficiente, in grado di rispondere al meglio alle esigenze della popolazione. Il nostro intervento deve essere sempre più tempestivo e professionale: per questo motivo quattro dei cinque nuovi agenti che abbiamo inserito nel nostro organico sono stati attinti da una graduatoria messa a disposizione dall Iref (istituto regionale e formazione professionale) la scuola regionale che prepara tutti gli agenti di Polizia locale della Lombardia, dove i cinque neoassunti hanno frequentato e superato brillantemente il corso per agenti, mentre uno è un vincitore di concorso e quindi ha un contratto a tempo indeterminato. Gli agenti sono tutti preparati, professionalmente già in grado di svolgere le funzioni per le quali sono stati scelti, e hanno alle spalle tutti percorsi di un certo rilievo, sia dal punto di vista dell esperienza che della preparazione. Sulle strade di Cassina, quindi, ora vigileranno anche: Salvatore Neola, 37 anni; Massimo Ruo, 26, Matteo Daniel Curcio, 24, Jacopo Zago, 26 e Maria Brescia, 36. A luglio è partita l operazione «Cassina sicura» il servizio di pattugliamento notturno istituito dall Amministrazione comunale che dovrebbe durare fino al 30 di settembre. Il servizio prevede la presenza, su tutto il territorio di Cassina, Sant Agata compresa, di un equipaggio formato da tre agenti che gira ininterrottamente dalle 20 alla 1 di notte. Il Comandante Alessio Bosco con i nuovi agenti di Polizia Locale Altre iniziative Festa d Autunno: 23 e 24 ottobre L Assessorato alla cultura ha organizzato in collaborazione con le Associazioni locali la Festa d Autunno, che si terrà nei giorni 23 e 24 ottobre. Le vie del Paese ospiteranno bancarelle di ogni genere, specialità gastronomiche lombarde e stand con materiale illustrativo delle Associazioni di Volontariato. Sarà organizzato anche un annullo filatelico speciale. In serata sono previsti concerti musicali di band locali. Festival dei Busker s e Casale in festa: 10, 18 e 19 settembre Venerdì 10 settembre torna il Festival degli artisti di strada. Appuntamenti a partire dalle ore in via XXV Aprile a Sant Agata con artisti tedeschi, italiani e argentini. Sabato 18 al via la prima edizione di Casale in Festa, la prima opportunità di promozione del Polo Culturale Cascina Casale. Domenica 19 ultimo appuntamento con il Festival dei Busker s; gli eventi inizieranno alle presso Cascina Casale

10 Eventi A Sant Agata Inaugurata Via Don Giuseppe Caselli Grande successo per il Dù Dì Country Un momento di raccoglimento in memoria di Don Giuseppe Gran finale alla Scuola Civica di Musica Il Sindaco con il Direttore della Scuola Civica Stefania Bottazzi Si sono conclusi con un grandissimo successo gli ultimi appuntamenti organizzati dall Associazione Le Musiche che quest anno ha gestito la Scuola Civica di Musica. Sabato 29 e domenica 30 Maggio presso il Piccolo Teatro della Martesana si sono svolti i saggi finali della scuola. Bravissimi gli allievi che si sono esibiti nei vari strumenti solisti quali pianoforte, violino, voce, chitarra e nei diversi gruppi di musica d insieme. Di grande effetto è stato il gruppo d insieme di musica classica che ha occupato tutto il palco e ha visto come protagonisti gli allievi di chitarra, violino, pianoforte e percussioni. Molto gradite come sempre le band rock e pop della scuola che quest anno sono aumentate a nove gruppi. Questo è stato un anno molto impegnativo per la scuola, ma pieno di soddisfazioni dice il Direttore M : Stefania Bottazzi abbiamo terminato con 150 iscritti, abbiamo organizzato stage, aperitivi musicali, la Stagione Concertistica, tutte attività che hanno riscosso molto successo. Questo grazie allo staff di qualità con il quale lavoro ma soprattutto grazie all appoggio totale dell Amministrazione Comunale. Al termine delle esibizioni musicali il Sindaco On. Claudio D Amico, l Assessore alla Cultura Enrico Chiesura e il Direttore della Domenica 9 maggio l Amministrazione comunale ha inaugurato nella frazione di Sant Agata una nuova via, dedicata al compianto don Giuseppe Caselli, scomparso lo scorso 15 agosto e mai dimenticato dai fedeli. Sono orgoglioso ha commentato il sindaco onorevole Claudio D Amico davanti a una piccola folla di santagatesi riunitasi per assistere alla cerimonia di aver dedicato questa via a una persona, don Giuseppe, che a Sant Agata ha lavorato tanto e che è rimasto nel cuore di chi lo ha conosciuto. Don Giuseppe ha voluto bene alla nostra frazione ma anche a tutta Cassina e noi oggi vogliamo ricordarlo così, dedicando alla sua memoria la nostra via. Don Giuseppe era un sacerdote speciale che ha contribuito in modo determinante alla crescita morale, sociale e spirituale della nostra comunità. Don Giuseppe Caselli è arrivato nella frazione di Sant Agata nel settembre del 1970, facendo il suo ingresso ufficiale il 19 marzo 1971, e ha svolto la funzione di parroco fino a che le forze glielo hanno permesso. Alla cerimonia erano presenti diversi assessori e consiglieri comunali. scuola M. Stefania Bottazzi hanno consegnato a tutti gli allievi il diploma di partecipazione ed un cd musicale in omaggio. Gli eventi si sono conclusi con i consueti rinfreschi. Anche la conclusione della Stagione Concertistica è stata un successo. Come da tradizione l ultimo appuntamento musicale si tiene in concomitanza con la Festa della Repubblica il 2 giugno. La serata si è aperta con un discorso del Sindaco On. Claudio D Amico e la presentazione della manifestazione da parte dell Assessore alla Cultura Enrico Chiesura. L evento si è poi concluso con un concerto offerto dalla soprano russa Olga Zhdan accompagnata al pianoforte dal M. Stefania Bottazzi che hanno eseguito brani di Bellini, Verdi, Bizet, Tosti. Associazione Le Musiche Sede legale via Roma 114-a Pioltello Mi C.F Presidente M. Stefania Bottazzi Grandissimo successo anche per la quindiciesima edizione della kermesse estiva più attesa della Martesana, il Dù Dì country, che si è svolto nell area feste di Sant Agata da giovedì 27 maggio fino a domenica 6 giugno, quando si è conclusa con un gran galà a cui hanno partecipato le autorità cittadine, compreso il sindaco Claudio D Amico, gli assessori e i componenti del Consiglio comunale. A testimonianza di quanto il Dù Dì Country sia un appuntamento importante per l Amministrazione comunale, quest anno la manifestazione ha ricevuto il patrocinio del Comune di Cassina de Pecchi, della Provincia di Milano (per la prima volta) e della Regione Lombardia. L Amministrazione comunale, credendo fortemente nel Dù Dì Country, ha messo a disposizione l area feste di Sant Agata al fine di dare il giusto risalto all intera manifestazione. Novità di quest anno è stato l arrivo di una troupe della Rai ha effettuato un servizio sulla festa, mandandolo poi in onda durante il telegiornale regionale. Un ulteriore conferma, casomai ce ne fosse bisogno, che la fama del Dù Dì Country santagatese ha davvero superato i confini provinciali. Il Dù Dì Country è il risultato della collaborazione tra l Associazione Amici del Cavallo, che è l istituzione che si occupa dell organizzazione e della preparazione della festa, e tutta la gente di Alcuni momenti delle premiazioni da parte del Sindaco e del Presidente dell Associazione Amici del cavallo, Giuseppe Ravanelli, dei vari atleti e personaggi che hanno animato la 15esima edizione del DÙ DÌ COUNTRY Sant Agata che dà il proprio contributo durante la festa. C è chi si occupa della cucina o del servizio, chi delle gare e chi del villaggio western per i bambini, chi di pulire ogni giorno l area della festa e chi di controllare la struttura durante la notte. Quando parliamo di gente di Sant Agata, non si intende solo chi è residente nella frazione, ma piuttosto tutte le persone che fanno parte del paese, inteso come comunità e che della comunità condividono i valori

11 I grandi risparmiatori Le Associazioni Così abbiamo razionalizzato le spese legali Avis, Aido: speranze di vita Il Consigliere Avv. Enrico Maria Giarda I consiglieri comunali (Pdl) Enrico Maria Giarda (avvocato penalista), e Fabio Corleo (avvocato civilista) hanno ricevuto dal sindaco onorevole Claudio D Amico una delega speciale: razionalizzare il comparto spese legali. A luglio hanno spiegato i due avvocati poco dopo l insediamento della Giunta D Amico, abbiamo iniziato a controllare quel comparto, e abbiamo trovato una gestione certamente inadeguata e disorganizzata. Per esempio abbiamo ricevuto parcelle spropositate per ricorsi presentati tempo addietro. Abbiamo ritenuto l ammontare di tali parcelle esagerato: quindi, facendoci anche dei nemici fra gli avvocati nostri colleghi, abbiamo ritenuto di effettuare un ricorso in prevenzione all ordine degli avvocati con il risultato che alcune parcelle sono state ridotte, con un sensibile risparmio per le casse del Comune. Il vantaggio per il Comune, e quindi per i cittadini, è che noi mettiamo gratuitamente le nostre competenze al servizio della macchina comunale, senza percepire alcun compenso in merito. Giarda e Corleo entrano nel merito delle situazioni che si sono trovati a gestire. In un caso abbiamo riscon- trato una pratica in gestione a un avvocato di Vibo Valentia hanno continuato Con tutto il rispetto per i colleghi calabresi, non era possibile trovare un avvocato fra Milano e Monza? Avere un avvocato dall altra parte dell Italia non è certo un atteggiamento razionale. Un altro caso emblematico che stiamo gestendo è quello relativo all Rsa Melograno, vista la presenza di una piscina terapeutica in convenzione ma mai realizzata dall operatore. Anche questa situazione è stata gestita dalla passata Amministrazione senza la necessaria accuratezza, basti pensare che hanno speso in pareri legali più di quanto costava realizzare l opera stessa. Abbiamo chiesto un preventivo per capire quanto costasse realizzare la piscina, e abbiamo scoperto che costerebbe più o meno circa 30mila euro. Nell estate 2008 l allora Amministrazione ha conferito un incarico a un avvocato per capire se si potesse obbligare l operatore privato a realizzare tale piscina o meno, per una spesa di circa 18mila euro per il parere. Un assessore della stessa Amministrazione ha poi conferito un secondo incarico di identica natura a un altro avvocato che ha dato una risposta completamente opposta, spendendo altri 12-13mila euro per tale secondo parere. In totale, dunque, sono stati spesi circa 30mila euro cioè il costo della piscina, senza aver realizzato nulla. Questo, a nostro avviso, è uno sperpero di denaro pubblico, frutto di una gestione approssimativa del comparto spese legali che negli ultimi due anni dell Amministrazione Ginzaglio è costata ai cassinesi qualcosa come 300mila euro. Da quando siamo stati eletti noi, Il Consigliere Avv. Fabio Corleo abbiamo avviato (sino a questo momento) solo due pratiche nuove (determinate da esigenze sopravvenute dopo il nostro insediamento), cioè abbiamo conferito ad avvocati esterni solamente due incarichi: uno relativo a uno sfratto per morosità, e uno in relazione agli allagamenti che si verificano in via Don Verderio. Il tutto per un ammontare di soli 7mila euro. Gli avvocati Corleo e Giarda hanno introdotto anche un nuovo sistema più efficace ed efficiente per la scelta degli avvocati esterni con cui collaborare: Tutti i professionisti che vogliono lavorare per il Comune di Cassina hanno spiegato i consiglieri hanno preventivamente sottoscritto un impegno a fatturare al minimo dei tariffari (salvo casi oggettivamente molto complessi). Non solo: i professionisti, che vengono scelti in base alle specifiche competenze, vengono invitati a stilare un preventivo dell intervento che se non sarà rispettato, comporterà un abbassamento della parcella. Questi cambiamenti hanno permesso una razionalizzazione notevole del comparto spese legali del Comune che si traduce in un risparmio immediato per tutti i cassinesi. Le associazioni Avis e Aido, in collaborazione con l Amministrazione comunale, hanno partecipato alla manifestazione Scuola aperta che si è tenuta il 5/6/2010 nella scuola secondaria. La giornata ha avuto un grosso successo grazie anche alla premiazione del concorso rivolto alle classi prime Medie sul tema Aido e Avis... Speranze di Vita. Il concorso è stato vinto da Eleonora Bonalumi, della classe 1, che è stata premiata direttamente dal sindaco onorevole Claudio D Amico. I soci iscritti al gruppo comunale Aido di Cassina sono circa 430. L Aido è presente da quasi 10 anni in paese ed è un nodo essenziale nella ricca rete di assistenza di volontariato del Comune. Il nostro è un movimento di opinione ha spiegato il presidente Orlando Fratini - che deve essere allo stesso tempo un opinione in movimento, per poter portare il nostro messaggio a tutta la Eleonora Bonalumi la vincitrice del concorso AVIS-AIDO nostra comunità perché faciliti quante più persone possibili a compiere una scelta che è un concreto atto di solidarietà umana e una esaltazione del valore della vita e cioè a iscriversi senza titubanze e timori all Aido. Il gruppo comunale Aido si ritrova in via Mazzini 26 presso il Centro Borsellino tutti i giovedì sera dalle 21:15 alle 23:30. Per informazioni: tel ; mail: Il gruppo comunale dell Avis, fondato nel 1965, è un associazione di volontariato apartitica, aconfessionale, che non ha scopo di lucro e non ammette discriminazione di razza, sesso, lingua, nazionalità, religione e ideologia politica. Per informazioni: Da sinistra: il Vice Sindaco Parati, Benetti, Bettoschi, Roncarati, Il Sindaco D Amico, Fratini, l Assessore Olivieri e una docente 20 21

12 Dal Consiglio Le delibere Questa maggioranza ritiene di non volere fare interventi di facciata o in emergenza, ma di programmare e progettare qualcosa che possa durare nel tempo e che renda finalmente il nostro paese un luogo vivibile e dove si possa trovare ciò di cui abbiamo bisogno senza cercarlo nei paesi limitrofi. Per questo nel primo anno di lavoro abbiamo messo le fondamenta per poter sviluppare il paese in modo ottimale. Abbiamo anche ridotto le spese e iniziato il processo di riorganizzazione del Comune. Inoltre per la prima volta nella sua storia, il comune di Cassina ha ricevuto dallo stato italiano un contributo da spendere per ristrutturare edifici e strutture pubbliche, pari a euro, e a breve ne arriverà un altro da , questo grazie all intervento del nostro sindaco che come tutti sappiamo è un parlamentare e per questo svolge fra l altro gratuitamente la sua funzione procurando un ulteriore risparmio. Questo ha fatto sì che, nonostante la crisi, con l approvazione del bilancio preventivo 2010 non si siano aumentate le tasse ai cittadini. Gruppo LEGA NORD In questo primo anno di amministrazione di centro destra, il Popolo della Libertà ha insistito molto sulla necessità che l attività di governo fosse caratterizzata da una peculiare attenzione alla cultura, elemento fondamentale per la crescita di una moderna e matura democrazia. I risultati si sono subito visti: panorama di eventi culturali assai variegato, con crescente successo di pubblico e ripetute richieste da parte dei cittadini di ampliare sempre più gli incontri culturali, i concerti di musica classica e gli aperitivi musicali. A ciò si aggiunga che, nel bilancio previsionale 2010, tutti i capitoli di spesa per eventi culturali, su esplicita richiesta del PdL, sono stati aumentati, segno di una costante attenzione e dedizione. 22 Enrico Maria Giarda Capogruppo Consiliare Popolo della Libertà Il 17 maggio scorso abbiamo organizzato un assemblea pubblica: IO CONTO? per spiegare ai cittadini come questa amministrazione ha programmato di spendere i soldi della comunità. Ci saremmo aspettati un iniziativa simile da chi governa, ma evidentemente la trasparenza e il contatto con la cittadinanza sono solo parole usate per propaganda. Sul nostro sito trovate il materiale della serata e tutte le notizie della nostra attività consiliare. Emma Squillaci Capogruppo Consiliare PROGETTO CASSINA - SANT AGATA È passato ormai un intero anno dall insediamento della nuova Amministrazione: abbiamo ascoltato buoni propositi, sogni e promesse varie per il paese, che però, al momento, non hanno avuto praticamente nessun riscontro concreto. Questa Giunta sembra, spaesata, inconsistente, paralizzata da sé stessa, e la differenza sostanziale con la precedente, appare solo pallidamente disegnata dai toni padani che condiscono ogni cosa. L azione di opposizione della Lista Civica quindi, non può che continuare nel segno della concretezza, portando in Consiglio i problemi che i cittadini stessi sollecitano e chiedendone la pronta soluzione. Lista civica cassina - sant agata Nel corso dell ultimo anno abbiamo continuato a svolgere attività a contatto con i cittadini e in Consiglio Comunale. Abbiamo difeso con determinazione lo Scaffale della Memoria nella Biblioteca Comunale, che l Amministrazione intende cancellare, e con ciò i valori della nostra Costituzione. Abbiamo evidenziato la questione delle tariffe della mensa scolastica, aumentate, contro ogni logica, oltre i costi pagati dal Comune. Siamo intervenuti a favore delle fasce deboli della comunità, in particolare anziani e disabili: abbiamo richiesto con forza un potenziamento del trasporto loro dedicato. Oggi siamo molto preoccupati dei ritardi per la realizzazione e l assegnazione delle case sociali in via Michelangelo, a fronte di una richiesta pressante da parte di molti cittadini, che da anni attendono questo intervento. Ci auguriamo che la Giunta chiarisca al più presto i propri obiettivi di amministrazione del paese, anche in campo urbanistico e di lavori pubblici, perché a distanza di un anno appaiono ancora molto confusi. Alessandro Patella Lista Civica Cittadinanza & Cambiamento Elenco delle Delibere del Consiglio Comunale N. DATA OGGETTO mozione su: salvaguardia dell attività lavorativa e dell area industriale nokia-siemens presentata, per il gruppo consiliare progetto Cassina- Sant Agata, dai Consiglieri Comunali sigg. Claudio Scotti, Emma Squillaci, Marcello Novelli, Alberto Omar de Dradi e, per il gruppo consiliare lista civica Cassina-s.Agata, dai consiglieri comunali sigg. Maurizio Attanasio e Alessandro Bellinato mozione su: tutela dell occupazione e dell area del sito nokia siemens network presentata, per il gruppo consiliare popolo della libertà dal capogruppo sig. Enrico Maria Giarda, dal Sindaco, On. Claudio D amico, e dai consiglieri comunali sigg. Enrico Chiesura, Andrea Maggio, Enza Corbu, Dario Carnieli, Mario Olivieri, Emilio Calabretta, Marzia Marchesi e Fabio Corleo interrogazioni, interpellanze lettura e approvazione verbali seduta precedente sostituzione componente commissione per le garanzie statutarie determinazione numero componenti e nomina della commissione per la modifica dello statuto del comune di Cassina de Pecchi e del regolamento del Consiglio Comunale piano per il diritto allo studio anno scolastico 2009/2010. approvazione interrogazioni, interpellanze mozione per la salvaguardia dello scaffale della memoria nella biblioteca civica Roberto Camerani presentata, per il gruppo consiliare cittadinanza e cambiamento, dal consigliere comunale sig. Alessandro Patella mozione su collaborazione tra le istituzioni e tutela dell autonomia scolastica presentata per il gruppo consiliare progetto Cassina-sant Agata dal capogruppo sig.ra Emma Squillaci e dai consiglieri comunali sigg. Marcello Novelli, Claudio Scotti, Alberto Omar de Gradi (gruppo consiliare progetto Cassina-sant Agata ) e Maurizio Attanasio (gruppo consiliare lista civica Cassina-s.Agata ) lettura e approvazione verbali seduta precedente approvazione nuovi criteri per la definizione dei prezzi degli alloggi successivi alla prima assegnazione/cessione assunti con deliberazione cimep n. 9/2008 e successiva 55/2008 presa d atto della trasformazione della forma giuridica dell autorità dell ambito territoriale ottimale della provincia di milano da convenzione ai sensi dell art. 30 d.lgs. 267/00 a consorzio ai sensi dell art. 31 d.lgs 267/00 e contestuale approvazione della convenzione istitutiva e dello statuto consortile e indicazione del soggetto delegato alla sottoscrizione. approvazione dello schema di convenzione tra cap holding spa ed il comune di Cassina de Pecchi per la gestione dei beni strumentali al servizio idrico integrato centro diurno anziani Paolo Borsellino. approvazione regolamento lettura ed approvazione verbali seduta precedente determinazione delle aliquote dell imposta comunale sugli immobili esercizio bilancio annuale di previsione per l anno relazione previsionale e programmatica e bilancio pluriennale per il triennio 2010/2012-approvazione programma triennale lavori pubblici 2010/2011/2012 elenco annuale Approvazione piano finanziario ai servizi di gestione dei rifiuti urbani anno Approvazione lettura ed approvazione verbali seduta precedente esame ed approvazione del rendiconto di gestione approvazione dello schema di convenzione tra cap holding s.p.a. ed il comune di cassina de pecchi per la gestione dei beni strumentali al servizio idrico integrato designazione di due consiglieri comunali da inserire quali membri nel comitato di gestione degli orti urbani estinzione anticipata del mutuo mediante utilizzo avanzo di amministrazione - 2 variazione al bilancio di previsione interrogazioni, interpellanze, mozioni lettura e approvazione verbale n. 37 del 26/11/ lettura e approvazione verbali seduta precedente individuazione organi collegiali indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali del Comune deliberazione c.c. n. 59 del 29/11/2002 avente ad oggetto: acquisizione al demanio comunale, ex art. 31 legge 448/ 98, dei sedimi comunali e relative pertinenze delle vie: delle magnolie, dei ciclamini, vicolo dei p ini, via S. Fermo e presa in carico delle opere di urbanizzazione. Provvedimenti integrativi approvazione dello schema di convenzione tra Cap Holding s.p.a. ed il comune di Cassina de Pecchi per la gestione dei beni strumentali al servizio idrico integrato interrogazioni, interpellanze, mozioni lettura e approvaizone verbali seduta precedente accordo quadro tra il Comune di Cassina de Pecchi e la comunita pastorale Maria, Madre della Chiesa di Cassina de Pecchi per la collaborazione in ambito sociale e educativo variazione al bilancio di previsione adozione variante urbanistica semplificata di modifica art. 47 delle nta/prg per insediamento nuovi locali di interesse comunale e sociale nel fabbricato comunale - piano seminterrato- di p.zza Europa 23

13 Via Brescia, 28 - Centro Summit - Scala C Cernusco sul Naviglio (MI) tel / 30 - fax SEMERARO TRASLOCHI IL PARTNER AFFIDABILE PER LA TUA ATTIVITÀ REALIZZA E STAMPA OGNI TIPO DI CATALOGO, BROCHURE E DEPLIANT CREA QUALSIASI TIPO DI SITO INTERNET BUONA QUALITÀ A PREZZI CONTENUTI NOLEGGIO AUTOBUS GRAN TURISMO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE AUTOLINEE & RIPARAZIONI Via Gramsci, 2 (ang. viale Vittorio Veneto) Cassina dè Pecchi (MI) Tel Fax Traslochi nazionali e internazionali Montaggio, smontaggio e modifiche mobili Deposito mobili Noleggio autoscale e automezzi Preventivi gratuiti (anche online) Sede e deposito Via Brescia, 51 Cernusco sul Naviglio (MI) Uffici Amministrativi Via Pinturicchio, 8 Pioltello (MI)

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 I conti del cittadino: come sono stati spesi i soldi di tutti Ecco le cifre del conto del bilancio 2005 LE ENTRATE ACCERTATE NEL 2005 SONO STATE PARI AD 43.962.251,42

Dettagli

Programma Amministrativo Alla gente di Ranica chiederemo sempre di partecipare e di esprimere le opinioni e le proposte di ciascuno sui vari problemi: sarà per noi il punto di partenza per risolverli.

Dettagli

Ulss n.6 Vicenza Dipartimento/progetto dei Servizi per il Territorio VERSO UN DISTRETTO FORTE

Ulss n.6 Vicenza Dipartimento/progetto dei Servizi per il Territorio VERSO UN DISTRETTO FORTE FORUMPA SANITA' 2001 Ulss n.6 Vicenza Dipartimento/progetto dei Servizi per il Territorio VERSO UN DISTRETTO FORTE Parte 1: Anagrafica Titolo del Progetto: VERSO UN DISTRETTO FORTE Amministrazione proponente:

Dettagli

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 La facciata ristrutturata Comune di Castiglione d Adda Via Roma 130, 26823 - Castiglione d Adda Tel. 0377/900403 Fax.

Dettagli

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI 1. ASPETTI GENERALI Negli ultimi anni, in gran parte dei Paesi europei, si assiste a un crescente interesse verso l attuazione di una pianificazione locale del territorio

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE E SPORT Il Servizio è finalizzato a rendere effettivo il diritto allo studio, alla promozione e valorizzazione delle attività sportive, motorie e

Dettagli

GESTIONE FINANZIARIA

GESTIONE FINANZIARIA GESTIONE FINANZIARIA SCELTE QUALIFICANTI Considerato che il bilancio di un Ente locale deve garantire equilibrio tra il rigore dei numeri e i bisogni dei cittadini, tra la necessità del raggiungimento

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 999 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI POLIDORI, VIGNALI Disposizioni per la razionalizzazione della gestione delle acque e istituzione

Dettagli

Indici e parametri urbanistici

Indici e parametri urbanistici Collegamento con ciclopedonali esistenti Ambito 14.000 mq Collegamento con via Pertini e la rotonda Indici e parametri urbanistici sup. territoriale 14.158 mq sup. fondiaria totale 6240 mq sup. fondiaria

Dettagli

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna siamo non bambole Cercasi donne appassionate che vogliono cambiare la politica e migliorare il Paese Vorrei che la conferenza delle donne dell

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DELLA SECONDA EDIZIONE DEL BILANCIO PARTECIPATIVO DEL COMUNE DI LEGNANO

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DELLA SECONDA EDIZIONE DEL BILANCIO PARTECIPATIVO DEL COMUNE DI LEGNANO PREMESSA L Amministrazione Comunale ha indicato nelle LINEE PROGRAMMATICHE RELATIVE ALLE AZIONI E AI PROGETTI DA REALIZZARSI NEL CORSO DEL MANDATO 2012/2017, all interno del capitolo Cittadinanza attiva

Dettagli

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE Assessorato Lavori Pubblici e Infrastrutture - Trasporto e Mobilità - Patrimonio - Sport e Benessere - Personale - Polizia Municipale - Onoranze Funebri FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Allegato A C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Settore PROGRAMMAZIONE E FINANZA SUPPORTO ALLA DIREZIONE GENERALE - Programmazione

Dettagli

ALLEGATO alla delibera C.P. nn. 76/67066 del 13-9-2012

ALLEGATO alla delibera C.P. nn. 76/67066 del 13-9-2012 INDICE ALLEGATO alla delibera C.P. nn. 76/67066 del 13-9-2012 L.R. 1/2000 e successive modifiche Indirizzi provinciali per lo sviluppo, il consolidamento e la qualificazione dei servizi educativi rivolti

Dettagli

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Comunicato Stampa FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Ieri sera l incontro con i cittadini cormanesi per parlare di territorio e residenza Cormano,

Dettagli

PROGRAMMA N. 13: UDINE CITTA SOLIDALE

PROGRAMMA N. 13: UDINE CITTA SOLIDALE PROGRAMMA N. 13: UDINE CITTA SOLIDALE 211 212 PROGETTO 13.1: CONTRASTO ALLA POVERTA E ALL ESCLUSIONE SOCIALE OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2014-2016 Titolo obiettivo 1: Contributi economici erogati per bisogni

Dettagli

Comune di Potenza. Unità di Direzione Decentramento Istituti di partecipazione popolare Sport Politiche giovanili Ricostruzione Ufficio Sport

Comune di Potenza. Unità di Direzione Decentramento Istituti di partecipazione popolare Sport Politiche giovanili Ricostruzione Ufficio Sport Comune di Potenza Unità di Direzione Decentramento Istituti di partecipazione popolare Sport Politiche giovanili Ricostruzione Ufficio Sport Oggetto: TARIFFE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI ANNO 2013 Relazione

Dettagli

Progetti di legge regionali e nazionali

Progetti di legge regionali e nazionali CONSIGLIO REGIONALE DELL EMILIA ROMAGNA OSSERVATORIO LEGISLATIVO INTERREGIONALE Roma 8-9 febbraio 2007 Progetti di legge regionali e nazionali A cura di: di Giovanni Fantozzi PROPOSTA DI LEGGE N. 108 Di

Dettagli

Approvato con deliberazione del Consiglio comunale in data 13.10.2006 n.208/36843

Approvato con deliberazione del Consiglio comunale in data 13.10.2006 n.208/36843 COMUNE DI BRESCIA REGOLAMENTO PER L'INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale in data 13.10.2006 n.208/36843 INDICE CAPO I -

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI PROGETTO

DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI PROGETTO Modello 2 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO BARGO AI GIOVANI SOGGETTO PROPONENTE/TITOLARE Associazione di volontariato I GIULLARI EVENTUALI SOGGETTI PARTNER O ATS AREA DI INTERVENTO

Dettagli

Bilancio Partecipativo 2015. Una iniziativa promossa dall Assessorato allo Sviluppo dei Processi Partecipativi

Bilancio Partecipativo 2015. Una iniziativa promossa dall Assessorato allo Sviluppo dei Processi Partecipativi Bilancio Partecipativo 2015 Una iniziativa promossa dall Assessorato allo Sviluppo dei Processi Partecipativi Che cos'è il Bilancio Partecipativo? Che cos'è il Bilancio Partecipativo? Il Bilancio Partecipativo

Dettagli

SICUREZZA DEI CITTADINI

SICUREZZA DEI CITTADINI 3.4 PROGRAMMA N 2 N. EVENTUALI PROGETTI NEL PROGRAMMA RESPONSABILE DR. PAOLO GIROTTI. 3.4.1 Descrizione programma L anno 2012 è stato caratterizzato dalla stabilizzazione della organizzazione del Corpo

Dettagli

Gruppo di Lavoro. Le scelte urbanistiche TERZO INCONTRO. Sala Polifunzionale della Biblioteca del Comune di Nembro, 20-02-2008 SCHEDE PROGETTO

Gruppo di Lavoro. Le scelte urbanistiche TERZO INCONTRO. Sala Polifunzionale della Biblioteca del Comune di Nembro, 20-02-2008 SCHEDE PROGETTO Introduzione Gruppo di Lavoro Le scelte urbanistiche TERZO INCONTRO Sala Polifunzionale della Biblioteca del Comune di Nembro, 20-02-2008 SCHEDE PROGETTO Il terzo incontro, a cui erano presenti 12 partecipanti,

Dettagli

3.2 Analisi del contesto interno. L organizzazione di Roma Capitale

3.2 Analisi del contesto interno. L organizzazione di Roma Capitale 3.2 Analisi del contesto interno L organizzazione di Roma Capitale L assetto organizzativo di Roma Capitale, determinato in linea con le funzioni di cui l Ente è titolare e con i programmi e progetti dell

Dettagli

Comune di Desenzano del Garda Bilancio di previsione 2010/2012

Comune di Desenzano del Garda Bilancio di previsione 2010/2012 Comune di Desenzano del Garda Bilancio di previsione 2010/2012 1 Il quadro finanziario dei Comuni si inserisce in un contesto di finanza pubblica particolarmente indebolito dalla crisi economica che ha

Dettagli

Educando nella Provincia di Varese 2012

Educando nella Provincia di Varese 2012 Scheda progetto Educando nella Provincia di Varese 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica comune

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA Rapporto definitivo (ai sensi dell art. 4 del D. D. prot. 57/2002/SIAR/DEC del 15.03.02) COMPLETAMENTO DEL PROGRAMMA OPERATIVO Sintesi delle attività svolte Con la

Dettagli

DOSSIER L impatto della Legge di stabilità su servizi e funzioni. Assemblea Presidenti Province Roma, 29 Ottobre 2014

DOSSIER L impatto della Legge di stabilità su servizi e funzioni. Assemblea Presidenti Province Roma, 29 Ottobre 2014 DOSSIER L impatto della Legge di stabilità su servizi e funzioni Assemblea Presidenti Province Roma, 29 Ottobre 2014 Le funzioni delle Province oggi Fino al 31 dicembre 2014 le Province sono tenute ad

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2 0 11 REVISIONE SETTEMBRE 2011 RIFERIMENTO RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2 0 11 REVISIONE SETTEMBRE 2011 RIFERIMENTO RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2 0 11 REVISIONE SETTEMBRE 2011 RIFERIMENTO RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA DESCRIZIONE PROGRAMMA R.P.P. Visto l attuale stato dell Ufficio Tecnico e, nello specifico,

Dettagli

COMUNE DI MELICUCCA. Provincia di Reggio Calabria www.comune.melicucca.rc.it STUDIO DI FATTIBILITA

COMUNE DI MELICUCCA. Provincia di Reggio Calabria www.comune.melicucca.rc.it STUDIO DI FATTIBILITA COMUNE DI MELICUCCA Provincia di Reggio Calabria www.comune.melicucca.rc.it Sommario STUDIO DI FATTIBILITA PROJECT FINANCING INTERVENTO INSERITO NEL BILANCIO 2010-2012 REALIZZAZIONE DELL AMPLIAMENTO DEL

Dettagli

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI All. B10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE R.Gio/CPA AMBITO ZONALE ALTO AGRI CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI Art.1 Definizione Il centro di aggregazione giovanile

Dettagli

RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015

RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015 RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015 RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015 13/09/2015 Gazzetta del Sud (ed. Catanzaro) Pagina 43 Dopo sedici anni di stop

Dettagli

Il percorso della sicurezza per i volontari di protezione civile

Il percorso della sicurezza per i volontari di protezione civile Il percorso della sicurezza per i volontari di protezione civile Il decreto legislativo n. 81/2008, la legge che tutela la sicurezza dei lavoratori, si applica alle attività svolte dai volontari di protezione

Dettagli

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Articolo 1 - Oggetto e finalità Oggetto e finalità 1. La presente

Dettagli

L Assessore degli Affari Generali, Personale e Riforma della Regione riferisce quanto segue.

L Assessore degli Affari Generali, Personale e Riforma della Regione riferisce quanto segue. Oggetto: Definizione dell assetto organizzativo della Direzione generale della Protezione Civile e modifica dell assetto organizzativo della Direzione generale del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale.

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE DELLA CISL PUGLIA SICUREZZA QUALITÀ E BENESSERE LAVORATIVO

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE DELLA CISL PUGLIA SICUREZZA QUALITÀ E BENESSERE LAVORATIVO PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE DELLA CISL PUGLIA SICUREZZA QUALITÀ E BENESSERE LAVORATIVO 1 OGGI IL LAVORO ANCORA UCCIDE 2 AL FINE DI SVILUPPARE IN PUGLIA UN APPROCCIO NUOVO AL PROBLEMA

Dettagli

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA Incentivare la realizzazione di corsi per la formazione continua del personale impegnato sul territorio a vario titolo. Incrementare

Dettagli

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Emilia Gangemi COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Linee di indirizzo 12 dicembre 2012 Il quadro disegnato dai dati più recenti, tra cui le indagini ISTAT, in merito al mercato del lavoro nel Lazio non

Dettagli

Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE

Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE In base all art. 19 del TUEL approvato con D. Lgs. 267 del 18 agosto 2000 spettano alla provincia le funzioni amministrative di interesse provinciale

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto AXIA FAMIGLIA - RETE INFORMATIVA Ambito/settore di intervento Settore E: Educazione e promozione culturale Area d intervento:

Dettagli

REGOLAMENTO E ISTITUZIONE SERVIZIO ABITATIVO APPARTAMENTI CASALGRANDE ALTO

REGOLAMENTO E ISTITUZIONE SERVIZIO ABITATIVO APPARTAMENTI CASALGRANDE ALTO REGOLAMENTO E ISTITUZIONE SERVIZIO ABITATIVO APPARTAMENTI CASALGRANDE ALTO Premessa Il Comune di Casalgrande proprietario dell immobile, sito nella frazione di Casalgrande Alto, all incrocio tra Via Statutaria

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

3.4.1 Descrizione del Programma

3.4.1 Descrizione del Programma PROGRAMMA N - 014 REALIZZAZIONE E MANUTENZIONE DELLE OPERE PUBBLICHE E DEI BENI DEMANIALI E PATRIMONIALI RESPONSABILE ING. LEO GALLI (Il riferimento al Responsabile è puramente indicativo, individuazione

Dettagli

Il bilancio per il cittadino - Comune di Venezia. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo

Il bilancio per il cittadino - Comune di Venezia. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo Il bilancio per il cittadino - Comune di Venezia Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo 2 Premessa Il rapporto Civicum-Politecnico di Milano sul Comune di Venezia ha l obiettivo di sintetizzare

Dettagli

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Si prega di compilare il seguente questionario, costituente parte integrante dell iter per l attribuzione del

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Linee generali Il bilancio di previsione 2012 si caratterizza proprio per un forte elemento «previsionale», legato ai recenti interventi legislativi

Dettagli

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE SOGGETTI PROPONENTI IL PROGETTO 1) Denominazione Cooperativa Servizi & Formazione Indirizzo Viale

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con in collaborazione con LINEE GUIDA PER L ASSEGNAZIONE E LA GESTIONE DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA Giugno 2012 IL RIUTILIZZO DEI BENI CONFISCATI: UN PERCORSO DI RISCATTO CIVILE Vogliamo

Dettagli

Chi siamo. L organizzazione

Chi siamo. L organizzazione Chi siamo Il Forum Giovani di Marigliano nasce con lo scopo di raccogliere idee, sogni e domande dei giovani cittadini. È uno strumento di partecipazione attiva per incidere sul territorio, fornendo occasioni

Dettagli

10. SEGRATE UN COMUNE PIU VICINO AL CITTADINO

10. SEGRATE UN COMUNE PIU VICINO AL CITTADINO 10. SEGRATE UN COMUNE PIU VICINO AL CITTADINO Ancora più efficienza della macchina comunale grazie alla costante estensione dei servizi ottenuta mediante l ottimizzazione dei costi e dei tempi. Il Comune

Dettagli

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO)

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) Votazioni del giorno 31/05/2015

Dettagli

PIANO PER LA COMUNICAZIONE E LA PARTECIPAZIONE

PIANO PER LA COMUNICAZIONE E LA PARTECIPAZIONE Comune di Ronco Scrivia (Provincia di Genova) PIANO PER LA COMUNICAZIONE E LA PARTECIPAZIONE INTRODUZIONE Il Piano per la comunicazione e la partecipazione è uno strumento flessibile e quindi in condizione

Dettagli

L autonomia scolastica

L autonomia scolastica L autonomia scolastica di Giacomo D Alterio La Legge 7 agosto 1990 n. 241, che detta le nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto d accesso ai documenti amministrativi, meglio

Dettagli

Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00

Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00 Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00 Si veda foglio firme PRESENTI ORDINE DEL GIORNO 1) Insediamento della Consulta

Dettagli

FOMULARIO L. R. DELLA CALABRIA N. 8/88 ISTANZE CONTRIBUTI COMUNI PER CENTRI POLIVALENTI GIOVANI SCADENZA 30 MARZO 2012

FOMULARIO L. R. DELLA CALABRIA N. 8/88 ISTANZE CONTRIBUTI COMUNI PER CENTRI POLIVALENTI GIOVANI SCADENZA 30 MARZO 2012 COMUNE DI LONGOBARDI ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI Con delibera di giunta n. 25 del 29 marzo 2012, il comune di Longobardi, di cui è sindaco Giacinto Mannarino, ha presentato istanza alla Regione,

Dettagli

Linee guida per un Patto Metropolitano Per una forte e condivisa politica contro gli inquinamenti

Linee guida per un Patto Metropolitano Per una forte e condivisa politica contro gli inquinamenti Provincia di Milano Linee guida per un Patto Metropolitano Per una forte e condivisa politica contro gli inquinamenti Giunta Provinciale 11 settembre 2006 Atti n. 187671/11.1/2006/9255 pag. 1 La Giunta

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

SCHEDA RIASSUNTIVA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA RIASSUNTIVA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ASSOCIAZIONE CULTURALE SCUOLA DI MUSICA I MINIPOLIFONICI TRENTO VILLAZZANO-POVO RAVINA-ROMAGNANO COGNOLA SOPRAMONTE BESENELLO SCHEDA RIASSUNTIVA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN

Dettagli

Comune di Livorno. D.U.P. Bilancio di Previsione 2015/2017

Comune di Livorno. D.U.P. Bilancio di Previsione 2015/2017 Comune di Livorno D.U.P. Bilancio di Previsione 2015/2017 1 Il nuovo Ciclo di Programmazione Programma di governo (locale) Finalità Politiche Programmi/Progetti Obiettivi di gestione Indirizzi di finanza

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012 / 2013 Scuola Comunale dell infanzia Pollicinia Via Roma Potenza Tel. 0971 / 273041 DOVE SIAMO CHI SIAMO Potenza, capoluogo di regione, è la città della

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

C o m u n e d i C o s t a d e N o b i l i P r o v i n c i a d i P a v i a P I A N O D I G O V E R N O D E L T E R R I T O R I O

C o m u n e d i C o s t a d e N o b i l i P r o v i n c i a d i P a v i a P I A N O D I G O V E R N O D E L T E R R I T O R I O C o m u n e d i C o s t a d e N o b i l i P r o v i n c i a d i P a v i a P I A N O D I G O V E R N O D E L T E R R I T O R I O Q U E S T I O N A R I O C O N O S C I T I V O P A R T E C I P A Z I O N E

Dettagli

Indice. il contesto. i tagli. le tasse comunali. le linee guida. il bilancio

Indice. il contesto. i tagli. le tasse comunali. le linee guida. il bilancio Indice il contesto i tagli le tasse comunali le linee guida il bilancio 02 La crisi: meno risorse, meno investimenti, più domanda di servizi 03 La finanza dei comuni dal 2008 ad oggi: meno risorse, meno

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Area: RETI INFRASTRUTTURALI

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Area: RETI INFRASTRUTTURALI REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 409 04/08/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 11006 DEL 10/07/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Area: RETI INFRASTRUTTURALI

Dettagli

Il progetto P.T.O. di Crema E tempo di... Più tempo al tempo è un progetto del comune di Crema con il contributo di Regione Lombardia L.R.

Il progetto P.T.O. di Crema E tempo di... Più tempo al tempo è un progetto del comune di Crema con il contributo di Regione Lombardia L.R. Il progetto P.T.O. di Crema E tempo di... Più tempo al tempo è un progetto del comune di Crema con il contributo di Regione Lombardia L.R. 28/2004 A1 E tempo di una giornata per te Introduzione giornata

Dettagli

Interventi urgenti a sostegno della crescita

Interventi urgenti a sostegno della crescita Interventi urgenti a sostegno della crescita Misure di accelerazione dell utilizzo delle risorse della politica di coesione (Fondo Sviluppo e Coesione, Piano Azione Coesione e Programmi dei Fondi Strutturali

Dettagli

VERSO IL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

VERSO IL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Trimestrale di informazione a cura dell Amministrazione Comunale di Orsenigo Direttore Responsabile: Licia Viganò Numero chiuso il: 5 febbraio 2009 Supplemento al numero 37 Stampa: Com.Unica srl (Lipomo)

Dettagli

VERIFICA DI META ANNO

VERIFICA DI META ANNO : dott. MASSIMILIANO GALLONI Centri di costo: 1... Servizio Intercomunale di Protezione Civile. VERIFICA DI META ANNO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE RENO GALLIERA : Massimiliano Galloni OBIETTIVI PERMANENTI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE (Approvato con deliberazione di G.C. 140/02.12.2010) 1 TITOLO I - SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE Capo I - Aspetti generali

Dettagli

INDIRIZZI GENERALI E LINEE GUIDA DI ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE NOTA DI SINTESI

INDIRIZZI GENERALI E LINEE GUIDA DI ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE NOTA DI SINTESI INDIRIZZI GENERALI E LINEE GUIDA DI ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE NOTA DI SINTESI 1. OBIETTIVI Il Piano Nazionale della Sicurezza Stradale è istituito dalla legge del 17 luglio

Dettagli

Governance interna. In questa sezione si coglie l occasione per fare un quadro della gestione delle risor-

Governance interna. In questa sezione si coglie l occasione per fare un quadro della gestione delle risor- Questo capitolo è dedicato alla descrizione del sistema di relazioni dell Ente - la governance - secondo la ormai classica tripartizione: : si tratta dell organizzazione politica e amministrativa, rispettivamente

Dettagli

Il monitoraggio dell attuazione del programma regionale

Il monitoraggio dell attuazione del programma regionale L REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N.69/20 DEL 10.12.2008 PIANI PERSONALIZZATI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITÀ Il monitoraggio dell attuazione del programma regionale 1. ORIENTAMENTI

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: Insieme per fare, insieme per ESSERE SETTORE e Area di Intervento: Settore: Assistenza Ambito: A06 - Disabili OBIETTIVI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO Il

Dettagli

FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS. con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N.

FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS. con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N. FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N. 00946860244 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL BILANCIO

Dettagli

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 Assessorato al Bilancio Comune di Ostra (AN) 1 - Premessa Con queste diapositive si vuol tentare di illustrare come funziona il bilancio di un comune

Dettagli

REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008)

REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008) COMUNE DI BORGOSATOLLO Provincia di Brescia REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008) Art. 1 Oggetto

Dettagli

Comune di Castiglione del Lago (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER L ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED ISTITUZIONE DELLE CONSULTE.

Comune di Castiglione del Lago (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER L ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED ISTITUZIONE DELLE CONSULTE. Comune di Castiglione del Lago (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER L ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED ISTITUZIONE DELLE CONSULTE. INDICE TITOLO I ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI art. 1 Finalità

Dettagli

1. INTERVENTI ECONOMICI

1. INTERVENTI ECONOMICI PIANO DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI POLITICHE FAMILIARI DEL COMUNE DI TIONE DI TRENTO PER L ANNO 2016 PREMESSA La Provincia Autonoma di Trento ha approvato in data 10 luglio 2009 il Libro Bianco sulle

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. Presentazione

COMUNE DI ROVIGO. Presentazione Presentazione Rendiconto della Gestione 2007 1 IL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2007 Come sono stati spesi i soldi dei cittadini di Rovigo nel 2007 1. La popolazione* nell ultimo triennio Abitanti al 31.12.2005

Dettagli

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale I beni culturali Il problema I beni culturali un elemento di estremo rilievo per la crescita della cultura e della qualità della vita dei cittadini - possono favorire lo sviluppo di alcune iniziative economiche

Dettagli

La buona scuola. Le principali novità introdotte dalla commissione Cultura

La buona scuola. Le principali novità introdotte dalla commissione Cultura La buona scuola Le principali novità introdotte dalla commissione Cultura Nel corso dell esame sul ddl scuola in Commissione, il testo è stato migliorato in molti articoli con il lavoro dei nostri deputati,

Dettagli

MONTALI LORENZO MILANO: CHI RICERCA TROVA.

MONTALI LORENZO MILANO: CHI RICERCA TROVA. Sono professore di Psicologia sociale all Università di Milano-Bicocca e direttore di Query, la rivista del CICAP, associazione no-profit di educazione scientifica. La RICERCA per me è un metodo per comprendere

Dettagli

Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 35 del 4.8.2011. INDICE REVISIONI al REGOLAMENTO N. REVISIONE N. DELIBERA

Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 35 del 4.8.2011. INDICE REVISIONI al REGOLAMENTO N. REVISIONE N. DELIBERA Comune di Villasor Provincia di Cagliari Regolamento comunale per lo Sport Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 35 del 4.8.2011 INDICE REVISIONI al REGOLAMENTO N. REVISIONE N. DELIBERA

Dettagli

PROGRAMMA N. 16: PER LE PARI OPPORTUNITA

PROGRAMMA N. 16: PER LE PARI OPPORTUNITA PROGRAMMA N. 16: PER LE PARI OPPORTUNITA 235 236 PROGETTO 16.1: CONTRASTO AL MALTRATTAMENTO ED ALLA VIOLENZA SULLE DONNE OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2015-2017 Titolo obiettivo 1: Sostenere la legge contro

Dettagli

PROGRAMMA N. 13: UDINE CITTA SOLIDALE

PROGRAMMA N. 13: UDINE CITTA SOLIDALE PROGRAMMA N. 13: UDINE CITTA SOLIDALE 205 206 PROGETTO 13.1: CONTRASTO ALLA POVERTA E ALL ESCLUSIONE SOCIALE OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2015-2017 Titolo obiettivo 1: Contributi economici erogati per bisogni

Dettagli

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE ANNUALITA 2011/2012 Master e Corsi di Specializzazione per Laureati finanziati dalla Regione Campania attraverso Voucher Formativi individuali www.altaformazioneinrete.it

Dettagli

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem Relazione del Presidente Dino Piacentini Assemblea Generale Aniem 26 giugno 2015 Cari amici e colleghi, anzitutto grazie. Per aver condiviso un percorso in un periodo non certo facile per le nostre imprese,

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

Piano delle Performance del Comune di Vigonza (PD)

Piano delle Performance del Comune di Vigonza (PD) COMUNE DI VIGONZA PROVINCIA DI PADOVA www.comune.vigonza.pd.it Piano delle Performance del Comune di Vigonza (PD) 2012-2014 Il Piano, sulla base dei principi del Ciclo delle Performance comunale si articola

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 La definizione del Programma Il Programma annuale è elaborato ai sensi del Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo -

Dettagli

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 ENTRATE CODICE RISORSA DESCRIZIONE RISORSA ACCERTATO 3010440 PROVENTI DIVERSI PARCO E VILLA REALE 6.015,00 3020520 FITTI REALI DI FONDI RUSTICI

Dettagli

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia Programma triennale per la trasparenza e l integrità (Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013) Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. del PREMESSA

Dettagli

L Assessore Sara Grigis

L Assessore Sara Grigis RELAZIONE AL PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 I comuni sono chiamati a svolgere una funzione sempre più importante nell ambito dell Istruzione e della Formazione, elementi universalmente

Dettagli

Marketing / Orientamento (Processo Principale) INDICE

Marketing / Orientamento (Processo Principale) INDICE INDICE 1 di 1 Istituto di Istruzione Superiore J.C. Maxwell Marketing / Orientamento (Processo Principale) Codice PQ 010 MARKETING / ORIENTAMENTO INDICE 1.1 OBIETTIVO 1.2 CAMPO D APPLICAZIONE 1.3 RESPONSABILITÀ

Dettagli