L amianto è un minerale fibroso

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L amianto è un minerale fibroso"

Transcript

1 Gli utilizzi dell amianto e i metodi di bonifica aggiornamento per RSPP Ist.. Max Plank dr. Lucio Ros SPISAL Azienda ULSS 9 di Treviso Serpentini CRISOTILO amianto amianto bianco bianco Più del 90% dell amianto SILICATO DI MAGNESIO SILICATO usato DI in MAGNESIO Italia Mg Mg 3 (Si 3 (Si 2 O 2 5 )(OH) 5 )(OH) 4 4 Canada Canada Russia Russia Rhodesia Rhodesia Italia Italia Più che di amianto si tratta di AMIANTI CROCIDOLITE Amianto blu Na 2 (FeMg) 7 Si 8 O 22 (OH) 2 Sud Africa Australia AMOSITE Amianto bruno (FeMg) 7 )Si 8 O 22 (OH) 2 Transvaal ACTINOLITE Ca 2 (Mg,Fe) 5 Si 8 O 22 (OH) 2 Anfiboli ANTOFILLITE (MgFe) 7 Si 8 O 22 (OH) 2 TREMOLITE Ca 2 (Mg,Fe) 5 Si 8 O 22 (OH) 2 1

2 L amianto è un minerale fibroso Le fibre di amianto sono costituite dall insieme di elementi più piccoli (fibrille), adesi tra loro nel senso della lunghezza. La scomposizione può avvenire solo nel senso della lunghezza, con liberazione di fibre di diametro sempre più piccolo. Le fibre sono pericolose solo se inalate e la loro nocività si esplica quando raggiungono le zone più periferiche dei polmoni Quelle con diametro inferiore a 3 µm arrivano in profondità Quelle con lunghezza superiore a 5 µm sono più difficilmente eliminabili dai meccanismi di difesa dell organismo (macrofagi interstiziali) Le fibre regolamentate Quando si determina la conc. di fibre, vengono contate solo quelle con rapporto lunghezza-diametro > 3): il rapporto di allungamento maggiore di 3:1 dimostra che si tratta di una particella fibrosa e quindi presumibilmente di amianto i 3 parametri aerodinamici (D, L, L/D) definiscono le cosiddette fibre regolamentate Le fibre regolamentate sono respirabili, quindi biodisponibili, e bioresistenti. La bioresistenza dipende anche dalle caratteristiche chimiche. La bioresistenza delle fibre minerali artificiali fibre minerali artificiali (MMVF: lana di vetro, lana di roccia) è molto diversa è spiega il loro minor potere patogenetico. 2

3 Via inalatoria Ripartizione del particolato Frazione Inalabile: particelle aerodisperse totali che vengono inalate attraverso il naso e la bocca (diametro aerodinamico fino a 100µm). Zone di deposito Frazione Toracica: particelle inalate che penetrano oltre la laringe (diametro aerodinamico fino a 10 µm). Frazione Respirabile: particelle che penetrano nelle vie respiratorie non ciliate (diametro aerodinamico fino a 4 µm) Polveri Ultra fini: tutte le particelle <1µm extratoracica toracica alveoli D > 10 µm 5 < D < 10 µm 0.5 < D < 5 µm dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 5 Rischi per la salute Allo Allo stato stato attuale attuale delle delle conoscenze, conoscenze, la la via via inalatoria inalatoria è è l unica l unica via via di di introduzione introduzione delle delle fibre fibre di di amianto amianto che che dà dà origine origine a a rischi rischi per per la la salute salute Asbestosi Cancro polmonare Le patologie Mesotelioma Tutte sono patologie polmonari che compaiono dopo lunga incubazione (decine di anni) dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 6 3

4 I carcinomi extrapolmonari derivano da fibre migrate dai polmoni verso altri organi, come ad es. nel caso del mesotelioma del peritoneo dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 7 Effetti proporzionali alla dose Tali effetti dipendono dalla dose della sostanza tossica: esiste una soglia minima al di sotto della quale non ci sono effetti Gli effetti sono in genere reversibili Esempi: agenti chimici molto tossici, tossici, nocivi,, e con effetto cronico e sub-cronico dose-correlato Mortalità cumulativa (%) 100% 50% DL 50 Dose (mg/kg) dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 8 4

5 Effetti non proporzionali alla dose Tali effetti non dipendono dalla dose della sostanza tossica: non esiste una soglia minima certamente sicura e senza effetti. Gli effetti sono in genere irreversibili; Esempi: cancerogeni, mutageni, teratogeni. N.B. La probabilità di ammalarsi è comunque proporzionale alla dose Esempio: un soggetto esposto alle fibre di amianto può ammalarsi di mesotelioma anche a concentrazioni molto basse; l effetto l è comunque un tumore, indipendentemente dalla dose. Ad alte dosi è comunque più probabile ammalarsi, perché un alta concentrazione di fibre è più probabile che inneschi una risposta di tipo tumorale. dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 9 Classificazione ed etichettatura classificazione etichettatura Classe e categoria di pericolo Carc.. 1A Indicazioni di pericolo H350 Pittogrammi avvertenza GHS08 Indicazioni di pericolo H350 amianto STOT RE 1 Tossicità specifica per certi organi bersaglio- esposizione ripetuta cat.1 H372 danger H372 H350 può provocare il cancro se inalato H370 in caso di esposizione ripetuta per via inalatoria può provocare asbestosi dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

6 AMIANTO COMPATTO scoibentato nel Veneto Distribuzione geografica per aziende Ulss Quantità di amianto compatto in tonnellate: da 0 a 3 mila da 3 a 6 mila da 6 a 15 mila oltre 15 mila Fonte: P.R.A.V. - Piano Regionale Amianto Regione Veneto dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 11 COPERTURE IN CEMENTO-AMIANTO Matrice cementizia Amianto 10-20% ELEMENTI DI CONDUTTURE 6

7 Pannelli per tamponamento dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 13 Contenitori per acqua e canne fumarie COIBENTAZIONE DI TUBATURE 7

8 PAVIMENTI IN VINIL AMIANTO Matrice resinoide (PVC) Fino al 35 % di amianto dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 15 ELEMENTI DI ATTRITO % di amianto dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

9 COIBENTAZIONI A SPRUZZO % di amianto dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 17 COIBENTAZIONE DI ELEMENTI DI IMPIANTO Corda al 100% di amianto dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

10 Guarnizioni su flange dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 19 L amianto è pericoloso solo se inalato L amianto per essere inalato deve essere disperso in aria. La potenzialità di rilascio di fibre in aria dipende principalmente da: friabilità del materiale contenente amianto tipo di intervento che viene fatto sul materiale dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

11 La prima caratteristica che determina la pericolosità dei MCA è la loro FRIABILITA COMPATTO FRIABILE Compatti: materiali duri che possono essere sbriciolati o ridotti in polvere solo con l'impiego di attrezzi meccanici (dischi abrasivi, frese, trapani, ecc.). I materiali COMPATTI hanno BASSA o NULLA capacità di disperdere fibre, i materiali FRIABILI hanno ALTA capacità di dispersione dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 21 Friabili: materiali che possono essere facilmente sbriciolati o ridotti in polvere con la semplice pressione manuale; LA CAPACITA DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO DI DISPERDERE FIBRE DIPENDE anche DAL LORO STATO DI CONSERVAZIONE La presenza di MCA in un edificio non comporta di per sé un pericolo! Se il materiale è in buone condizioni e non viene manomesso, è estremamente improbabile che rilasci fibre dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

12 Lavorazioni a rischio nel passato Estrazione, raffinazione e trasporto Lavorazione e fabbricazione manufatti Installazione manufatti Realizzazione impianti industriali e civili Costruzioni termomeccaniche Attività artistiche (e non) del vetro Manutenzioni dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 23 Lavorazioni a rischio attuali Manutenzione e demolizione edile Manutenzione e demolizione impiantistica termomeccanica Rimozione e bonifica da edifici, impianti e mezzi di trasporto Gestione dei rifiuti dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

13 VENETO. CASI DI MESOTELIOMA SETTORI LAVORATIVI CON ELEVATA FREQUENZA Edilizia civile e industriale Industria chimica Costruzione/manutenzione caldaie, addetti a forni e caldaie Lavoro svolto all'estero (TV 2 2 posto) Costruzione e manutenzione di impianti industriali Industria tessile (TV 4 4 posto) SETTORI LAVORATIVI Costruzione e riparazione di mezzi ferroviari, tranvie e autobus Cantieristica navale (costruzione e riparazione) (TV 6 6 posto) Produzione, commercio e utilizzo di cemento-amianto Fonte: Registro Regionale Veneto casi di mesotelioma, CASI dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 25 VENETO. CASI DI MESOTELIOMA SETTORI LAVORATIVI CON ELEVATA FREQUENZA Forze armate Marittimi Cernita di stracci Produzione di alluminio Produzione forni per panificazione, fornai Ceramica artistica Produzione di carta SETTORI LAVORATIVI Industria della produzione dello zucchero Movimentazioni merci al porto Attività di stiratura e riparazione ferri da stiro Produzione e riparazione di veicoli, freni, ferodi Industrie di produzione del vetro dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 26 CASI

14 Principali riferimenti legislativi Il D. Lgs. 81/08 Tit. IX capo III - Concernente la protezione dei lavoratori contro i rischi dovuti all amianto La legge 257/92 - Contenente norme relative alla cessazione dell uso dell amianto Il D.M. 6/9/94 - Normative e metodologie tecniche per l applicazione della legge 257 dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 27 D. Lgs. 81/08 Art. 246 campo di applicazione si applica a tutte le rimanenti attività lavorative che possono comportare, per i lavoratori, un esposizione ad amianto, quali manutenzione, rimozione dell amianto o dei materiali contenenti amianto, smaltimento e trattamento dei relativi rifiuti, nonché bonifica delle aree interessate Art Lavori di demolizione o rimozione dell amianto.possono essere effettuati solo da imprese iscritte all albo gestori ambientali prima dell'inizio di lavori il ddl predispone un PIANO DI LAVORO che prevede le misure necessarie di sicurezza per lavoratori e ambiente, che va inviato allo SPISAL almeno 30 gg. prima Art Sorveglianza sanitaria Art Registro di esposizione e cartelle sanitarie e di rischio dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

15 D. Lgs. 81/08 Art. 254 valore limite Il valore limite di esposizione per l amianto è fissato a 100 fibre/litro misurato come media ponderata nel tempo di riferimento di 8 ore. I datori di lavoro provvedono che nessun lavoratore sia esposto ad una concentrazione di amianto nell aria superiore al valore limite Art. 251 Misure di prevenzione e protezione.i lavoratori esposti devono utilizzare DPI delle vie respiratorie con fattore di protezione adeguato alla concentrazione di amianto nell aria. La protezione deve essere tale da garantire all utilizzatore in ogni caso che la stima della concentrazione di amianto nell aria filtrata, ottenuta dividendo, sia non superiore ad un decimo del valore limite indicato all articolo fibre/litro (all interno della maschera) dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 29 Amianto DPI Tuta monouso APVR Tuta riusabile per compatto dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 30 per friabile 15

16 Ditte abilitate a rimuovere MCA Iscritte all albo nazionale gestori ambientali categorie 10A (compatto) e/o 10B (friabile); lavoratori dotati di idoneità sanitaria specifica per la mansione; lavoratori dotati di abilitazione regionale a seguito della frequenza dei corsi di formazione; Adeguata dotazione di attrezzature dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 31 Amianto negli edifici Valutazione materiali contenti amianto Materiali integri non suscettibili di danneggiamento Materiali integri Suscettibili di danneggiamento Materiali danneggiati Eliminazione delle cause Area non estesa Area estesa Programma di controllo e manutenzione BONIFICA dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

17 Amianto negli edifici Metodi di BONIFICA rimozione E un trattamento dell amianto con prodotti penetranti o ricoprenti con caratteristiche prestazionali secondo DM 20/8/99 Programma di controllo e manutenzione incapsulamento confinamento Consiste nell installazione di una barriera a tenuta che separa l amianto dall ambiente. ambiente. Nel caso dei tetti è una sopracopertura con pannelli dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 33 Valutazione dello stato di conservazione La DGR Veneto 265/2011 fornisce 2 strumenti operativi per la valutazione dello stato di conservazione di manufatti contenenti amianto negli edifici: 1. Protocollo per la valutazione dello stato di conservazione delle coperture in cemento-amianto (ambiente esterno) - allegato A - Appendice 2 I 2. Sistema di valutazione del rischio VERSAR (ambiente interno) - allegato A - Appendice 2 II dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

18 Coperture in cemento-amianto La valutazione è effettuata tramite l applicazione dell indice di degrado (ID) ed è condotta attraverso l ispezione l del manufatto In tal modo si ottiene un valore numerico di ID,, cui corrispondono azioni conseguenti da attuare dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 35 Indice di degrado * ID = (A+B+C+D+E+F+G+H) x I A: grado di consistenza del materiale (1-2) B: presenza di fessurazioni/sfaldamenti/crepe (0-2-3) C: presenza di stalattiti (0-3) D: friabilità/sgretolamento (1-2-3) E: ventilazione (1-2) F: luogo di vita/lavoro (1-2) G: distanza da finestre/balconi/terrazze (1-2) H: aree sensibili (1-3) I: vetustà (2-3-4) * DGR Veneto 265/2011 allegato A appendice 2 I dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

19 Indice di degrado Esempio di applicazione Copertura in CA installata prima del 1980 (vetustà I=4) Con una pinza, la rottura risulta facile, sfrangiata, con un suono sordo (A=2) Ci sono numerose fessurazioni (B=3) Sono presenti stalattiti nei punti di gocciolamento (C=3) Friabilità media con fasci di fibre inglobato solo parzialmente (D=2) La copertura non si trova in prossimità di bocchette di ventilazione (E=1) La copertura è a vista dall interno (F=2) La copertura è distante più di 5 metri da finestre/balconi/terrazze (G=1) Nel raggio di 300 m c èc una scuola (H=3) ID = ( ) x 4 = 68 dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 37 Indice di degrado ID 25 25< ID 44 azione Nessun intervento di bonifica Esecuzione bonifica tempistica Rivalutazione biennale Entro 3 anni ID 45 Rimozione copertura Entro 1 anno Quando ID 45 il proprietario dell immobile o il gestore dell attivit attività dovrà comunque: 1. Designare un responsabile con compiti di controllo e coord. 2. Tenere documentazione che indichi l ubicazione l dei MCA 3. Garantire misure di sicurezza durante le attività di pulizia, manutenzione.. 4. Fornire una corretta informazione agli occupanti dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

20 Sistema di valutazione per ambienti interni DGR Veneto 265/2011 allegato A appendice 2 II Sia il sistema di determinazione dell Indice di degrado che il sistema VERSAR rappresentano un sistema di valutazione a punteggio (ALGORITMO) dei parametri ritenuti rilevanti per il rilascio di fibre. In tale maniera si limita la variabilità di giudizio tra i valutatori. VERSAR definisce dei fattori di danno e dei fattori di esposizione la cui combinazione porta ad individuare, mediante un grafico, il grado di urgenza dell intervento correttivo dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 39 VERSAR * DGR Veneto 265/2011 allegato A appendice 2 I Ispezione delle aree FATTORE DANNO punteggio FATTORE ESPOSIZIONE punteggio 1. rimozione immediata 2. rimozione prima possibile 3. rimozione programmata 4. incapsulaggio/confinamento 5. monitoraggio periodico 6. nessun intervento immediato dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

21 VERSAR il grafico di pericolo FATTORE DI DANNO ❺ ❻ CLASSE DI PERICOLO ❶ ❹ ❷ ❸ ❶ E contraddistinto da 6 aree. Riportando in ascissa la somma (da 5 a 43) dei punteggi dei fattori di esposizione ed in ordinata la somma (da 1 a 28) dei fattori di danno si individua un punto collocato in una delle 6 aree. AZIONI Rimozione immediata FATTORE DI ESPOSIZIONE ❷ ❸ ❹ ❺ Rimozione prima possibile Rimozione in accordo con i programmi di manutenzione dell edificio Incapsulaggio o confinamento Monitoraggio periodico ❻ dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 41 Nessun intervento immediato Amianto - Rimozione compatto La prima fase del lavoro è sempre l applicazione di un prodotto incapsulante per bloccare la dispersione delle fibre superficiali Va effettuata su entrambi i lati dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

22 Amianto - Rimozione compatto La seconda fase comporta lo sbloccaggio SENZA DANNEGGIAMENTO della lastre e la loro asportazione Le lastre vanno quindi prontamente trattate sui lati prima nascosti dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 43 Amianto - Rimozione compatto Le lastre vanno quindi imballate, sigillate, etichettate e poste in luogo sicuro in attesa del conferimento in discarica dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

23 Amianto - Rimozione compatto Deve essere anche effettuata la bonifica dei canali di gronda e, in caso di demolizione, dei corpi recettori. I materiali a piccoli pezzi o poltiglia vanno imballati in doppio sacco dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 45 Precisazione Se il manufatto in MCA (materiale contenente amianto) non svolge più la sua funzione ed è abbandonato,, va smaltito SUBITO come RIFIUTO dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

24 Amianto - Rimozione friabile estrattore UDP Area di lavoro mmh 2 O UDM mmh 2 O Amianto - Rimozione friabile Glove-bag L amianto La rimozione Confinamento statico e dinamico 24

25 Amianto - Rimozione friabile confinamento statico dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 49 Amianto - Rimozione friabile Estrattore per confinamento dinamico dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

26 Amianto - Rimozione friabile imbibizione Uso di attrezzatura manuale dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 51 Certificazione di restituibilità (amianto friabile) Prima di iniziare i lavori, il funzionario SPISAL verifica l idoneitl idoneità del confinamento statico e dinamico A fine lavori,, il cantiere deve essere visto dal funzionario SPISAL che verificherà l assenza di residui di MCA entro l area l bonificata, attraverso una ISPEZIONE VISUALE e un successivo campionamento dell aria I campionamenti e analisi devono dare come risultato una concentrazione inferiore a 2 ff/litro (in SEM) dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

27 METODI DI MISURA MOCF Veloce Economica Non selettiva rispetto ad altre fibre MOCF Microscopia ottica in contrasto di fase SEM Complessa Costosa Altamente selettiva SEM Microscopia elettronica a scansione Difrattometria ai raggi X Per analisi dei materiali dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS 9 53 Chi fa le analisi? Al riguardo si segnala che gli esiti dei monitoraggi hanno valore se l intera l sequenza analitica, compresa quindi la fase di campionamento, è eseguita da 1. laboratorio accreditato da ACCREDIA,, ente italiano di accreditamento, ai sensi della norma EN ISO/IEC Il laboratorio deve inoltre essere iscritto ai programmi di qualificazione per le analisi sull amianto del Ministero della Salute. dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

28 Conclusioni La pericolosità dell amianto è in relazione al rilascio di fibre del MCA e alla loro inalazione Il rischio attuale è soprattutto per chi demolisce/ripara MCA senza conoscere (si tratta di lavori - non autorizzati - di edilizia e termoidraulica) Ovviamente il rischio c èc anche per gli operatori autorizzati che non adottano le misure di PP dr. Lucio Ros - SPISAL Az. ULSS

GLI INTERVENTI IN PRESENZA DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

GLI INTERVENTI IN PRESENZA DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO GLI INTERVENTI IN PRESENZA DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO ROVIGO 29 OTTOBRE 2010 Trattazione Dott. Ermanno Sarti Tecnico della Prevenzione AMIANTO ex D.L.gs. n 257/06 ora D.Lgs integrato dal D.L.gs 03/08/2009

Dettagli

La pericolosità dell amianto e quadro normativo

La pericolosità dell amianto e quadro normativo Dipartimento di Prevenzione S.P.I.S.A.L La pericolosità dell amianto e quadro normativo Dott. Gianfranco Albertin - Medico del Lavoro Terrassa 10 Aprile 2015 Cos è l amianto Materiale di origine minerale,

Dettagli

LAVORI DI BONIFICA DA AMIANTO: REQUISITI DEL COORDINATORE 494

LAVORI DI BONIFICA DA AMIANTO: REQUISITI DEL COORDINATORE 494 Associazione Italiana fra Addetti alla Sicurezza DOCUMENTO D INDIRIZZO CONGIUNTO N. 1 LAVORI DI BONIFICA DA AMIANTO: REQUISITI DEL COORDINATORE 494 Emissione 15 ottobre 2003 SOMMARIO 1. Premessa 2. Gli

Dettagli

Pericolosità del Materiale Contenente Amianto

Pericolosità del Materiale Contenente Amianto Pericolosità del Materiale Contenente Amianto - in buone condizioni: rilascio di fibre estremamente improbabile - danneggiato per manutenzione od altro (es. eventi atmosferici importanti: grandinata.):

Dettagli

Verona, 13 dicembre 2014 ASPETTI NORMATIVI, AMBIENTALI, SANITARI E MEDICO LEGALI NELLA GESTIONE DEL RISCHIO AMIANTO

Verona, 13 dicembre 2014 ASPETTI NORMATIVI, AMBIENTALI, SANITARI E MEDICO LEGALI NELLA GESTIONE DEL RISCHIO AMIANTO Verona, 13 dicembre 2014 ASPETTI NORMATIVI, AMBIENTALI, SANITARI E MEDICO LEGALI NELLA GESTIONE DEL RISCHIO AMIANTO La tutela della popolazione dal rischio amianto Dr.ssa Fiorini Cristina SPISAL ULSS 20

Dettagli

AMIANTO. L'amianto è un minerale naturale a struttura fibrosa della classe dei silicati

AMIANTO. L'amianto è un minerale naturale a struttura fibrosa della classe dei silicati AMIANTO L'amianto è un minerale naturale a struttura fibrosa della classe dei silicati L'amianto resiste al fuoco e al calore, all'azione di agenti biologici, agenti chimici, all abrasione e usura fonoassorbente

Dettagli

Metodologie di bonifica di elementi con presenza di amianto

Metodologie di bonifica di elementi con presenza di amianto Metodologie di bonifica di elementi con presenza di amianto Se l amianto è COMPATTO non esistono particolari rischi per la salute. Se l amianto è FRIABILE c è il pericolo di inalarne fibre. COMPATTO, materiale

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VITERBO CORSO DI AGGIORNAMENTO 40 h per C.S.P. e C.S.E. AI SENSI DELL ALLEGATO XIV del D.LGS.

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VITERBO CORSO DI AGGIORNAMENTO 40 h per C.S.P. e C.S.E. AI SENSI DELL ALLEGATO XIV del D.LGS. ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VITERBO CORSO DI AGGIORNAMENTO 40 h per C.S.P. e C.S.E. AI SENSI DELL ALLEGATO XIV del D.LGS. 81/08 e smi In collaborazione con CEFAS AMIANTO I rischi dell esposizione

Dettagli

AMIANTO: aggiornamenti normativi. AMIANTO: Documentazione, procedure e metodologie operative

AMIANTO: aggiornamenti normativi. AMIANTO: Documentazione, procedure e metodologie operative AMIANTO: aggiornamenti normativi AMIANTO: Documentazione, procedure e metodologie operative COS E L AMIANTO? L amianto è un minerale che si trova in natura, in diverse parti del globo terrestre, e si ottiene

Dettagli

Dr. Tiziano Teruzzi SUPSI-Laboratorio Tecnico Sperimentale, Lugano-Trevano

Dr. Tiziano Teruzzi SUPSI-Laboratorio Tecnico Sperimentale, Lugano-Trevano mianto nell edilizia Dr. Tiziano Teruzzi SUPSI-Laboratorio Tecnico Sperimentale, Lugano-Trevano Inquinamento indoor: l amianto nell edilizia 1 Argomenti 1. Cos è l amianto? 2. Come e dove lo possiamo trovare

Dettagli

La pericolosità è funzione di: diametro lunghezza natura dose (concentrazione e tempo di esposizione)

La pericolosità è funzione di: diametro lunghezza natura dose (concentrazione e tempo di esposizione) La pericolosità è funzione di: diametro lunghezza natura dose (concentrazione e tempo di esposizione) E pericoloso quando si trova nelle condizioni di disperdere le sue fibre nell ambiente circostante

Dettagli

DICHIARA. Al Dipartimento di Prevenzione Medica della ASL Provincia di Como

DICHIARA. Al Dipartimento di Prevenzione Medica della ASL Provincia di Como Allegato n. 4 (punto 2.2 del PRAL) Censimento amianto registri e sistema informativo Modulo Na/1- NOTIFICA PRESENZA DI AMIANTO IN STRUTTURE O LUOGHI Al Dipartimento di Prevenzione Medica della ASL Provincia

Dettagli

Il mio contributo di oggi:

Il mio contributo di oggi: Assessorato politiche per la salute Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio Sanità Pubblica Assessorato politiche per la salute Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio Sanità

Dettagli

Asbesto. Principali materiali contenenti amianto e loro rilascio di fibre di amianto. Elevato

Asbesto. Principali materiali contenenti amianto e loro rilascio di fibre di amianto. Elevato Asbesto Note in materia di valutazione del rischio ed obblighi di legge 1 Definizione... 1 2 Utilizzo... 1 3 Tossicità... 2 4 Valori limite... 2 5 Obblighi... 2 6 Intervento di bonifica... 3 6.1 Valutazione

Dettagli

Tuttavia tale pregio comporta anche la capacità di rilasciare fibre che, suddividendosi, possono essere potenzialmente inalabili.

Tuttavia tale pregio comporta anche la capacità di rilasciare fibre che, suddividendosi, possono essere potenzialmente inalabili. AMIANTO La caratteristica principale che ha visto l asbesto o, come più spesso viene chiamato, l amianto utilizzato in numerosissime produzioni è quella della sua consistenza fibrosa. Tuttavia tale pregio

Dettagli

ESPOSIZIONE AD AMIANTO. Antonella Campopiano Dipartimento Igiene del Lavoro Laboratorio Polveri e Fibre

ESPOSIZIONE AD AMIANTO. Antonella Campopiano Dipartimento Igiene del Lavoro Laboratorio Polveri e Fibre ESPOSIZIONE AD AMIANTO Antonella Campopiano Dipartimento Igiene del Lavoro Laboratorio Polveri e Fibre Corriere della Sera 14/3/2008 Corriere della Sera 13/3/2008 Corriere della Sera 26/5/2008 La Stampa

Dettagli

AMIANTO. a cura di Regonesi Antonella. Università degli Studi di Dalmine Maggio 2007

AMIANTO. a cura di Regonesi Antonella. Università degli Studi di Dalmine Maggio 2007 AMIANTO a cura di Regonesi Antonella Università degli Studi di Dalmine Maggio 2007 AMIANTO: Tipologie di amianto Friabile: : materiale che può essere facilmente sbriciolato o ridotto in polvere con la

Dettagli

Metodologie di bonifica di elementi con presenza di amianto

Metodologie di bonifica di elementi con presenza di amianto Metodologie di bonifica di elementi con presenza di amianto Lezione di Enzo Lo Cascio Amianto: quando è pericoloso? Se l amianto è COMPATTO non esistono particolari rischi per la salute. Se l amianto è

Dettagli

dove si trova Usi dell amianto nei mezzi di trasporto Usi dell amianto nell industria

dove si trova Usi dell amianto nei mezzi di trasporto Usi dell amianto nell industria amianto L amianto rappresenta un pericolo per la salute umana. Nel corso degli scorsi decenni se ne è fatto un abbondante uso per via dei suoi bassi costi. Proprio per questo occorre conoscere bene le

Dettagli

I PRINCIPALI ELEMENTI STORICI, NORMATIVI E TECNICI PER IL CONTROLLO DEL RISCHIO AMIANTO

I PRINCIPALI ELEMENTI STORICI, NORMATIVI E TECNICI PER IL CONTROLLO DEL RISCHIO AMIANTO I PRINCIPALI ELEMENTI STORICI, NORMATIVI E TECNICI PER IL CONTROLLO DEL RISCHIO AMIANTO NELL AMBIENTE Gabriele Fornaciai AMIANTO: PANDEMIA O BOLLA MEDIATICA? 1 TIPI DI AMIANTO L A. E UN MINERALE COMPOSTO

Dettagli

Coperture in cemento amianto - situazione locale ed adempimenti dei detentori

Coperture in cemento amianto - situazione locale ed adempimenti dei detentori ADEMPIMENTI NORMATIVI E PROCEDURALI SUL TEMA DEL CEMENTO AMIANTO COMUNE DI BRESCIA INCONTRO PUBBLICO INFORMATIVO VENERDI 15 MARZO 2013 ore 15.00 C/O AUDITORIUM MUSEO DI SCIENZE NATURALI Via Ozanam, 4 -

Dettagli

AMIANTO. Censimento e rimozione Aspetti normativi, sanitari e tecnici Procedure, obblighi e sanzioni. Mercoledì 6 marzo 2013. In collaborazione con

AMIANTO. Censimento e rimozione Aspetti normativi, sanitari e tecnici Procedure, obblighi e sanzioni. Mercoledì 6 marzo 2013. In collaborazione con AMIANTO Censimento e rimozione Aspetti normativi, sanitari e tecnici Procedure, obblighi e sanzioni 1 Mercoledì 6 marzo 2013 In collaborazione con Ufficio di Sanità Pubblica Bonate Sotto AGENDA 2 L Evoluzione

Dettagli

AMIANTO: RISCHI PER LA SALUTE, INTERVENTI DI BONIFICA E MODALITA DI SMALTIMENTO

AMIANTO: RISCHI PER LA SALUTE, INTERVENTI DI BONIFICA E MODALITA DI SMALTIMENTO AMIANTO: RISCHI PER LA SALUTE, INTERVENTI DI BONIFICA E MODALITA DI SMALTIMENTO Martedì 15 maggio 2012 miniera di amianto di Balangero, (Torino) Eternit di Casale Monferrato (Alessandria) febbraio 2012

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Corso di formazione per i Rappresentanti del Lavoratori per la sicurezza eireferentiperlaprevenzione e sicurezza dei dipartimenti SICUREZZA AMBIENTE IENE IG SERVIZI INTEGRATI

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE AMIANTO

SCHEDA VALUTAZIONE AMIANTO SCHEDA VALUTAZIONE AMIANTO In data 18/11/2008 è stato emesso il nuovo Decreto n. 13237 che di seguito riportiamo integralmente: DECRETO DIREZIONE GENERALE SANITA' N. 13237 DEL 18/11/2008. Identificativo

Dettagli

IL RISCHIO AD ESPOSIZIONI AMBIENTALI AD AMIANTO

IL RISCHIO AD ESPOSIZIONI AMBIENTALI AD AMIANTO IL RISCHIO AD ESPOSIZIONI AMBIENTALI AD AMIANTO Dr. Stefano Galavotti Servizio Igiene Pubblica Medolla, 28 febbraio 2015 1 Amianto nelle Scuole 2 Amianto sui giornali 3 EPIDEMIOLOGIA in Italia nei Siti

Dettagli

AMIANTO. Pericoli e rischi

AMIANTO. Pericoli e rischi AMIANTO. Pericoli e rischi per la salute e per la sicurezza Pietro Gino Barbieri Direttore Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro ASL Brescia Cemento-amianto: togliamocelo dalla testa I (principali)

Dettagli

Progetto Ex Esposti Amianto Regione Veneto. Introduzione. I diversi tipi di amianto. La bonifica.

Progetto Ex Esposti Amianto Regione Veneto. Introduzione. I diversi tipi di amianto. La bonifica. Progetto Ex Esposti Amianto Regione Veneto Introduzione. I diversi tipi di amianto. La bonifica. Perchè questa formazione? CODICE DI DEONTOLOGIA MEDICA Art. 5 Educazione alla salute e rapporti con l ambiente

Dettagli

www.assoamianto.it Sito nazionale di documentazione e informazione sul Problema Amianto

www.assoamianto.it Sito nazionale di documentazione e informazione sul Problema Amianto The Italian Association of Asbestos Remediation and Disposal Contractors & Consultants www.assoamianto.it Sito nazionale di documentazione e informazione sul Problema Amianto Sedi: MILANO - CIVATE (LECCO)

Dettagli

Comune di S. Paolo d Argon (BG)

Comune di S. Paolo d Argon (BG) Comune di S. Paolo d Argon (BG) Censimento della presenza di manufatti contenenti amianto negli immobili comunali ai sensi Legge Regionale n.17 del 29 sett. 2003 REDATTA DA P.Ch. Giorgio Ghezzi VERIFICATA

Dettagli

COMUNE DI ANGOLO TERME AREA A2 DESTINAZIONE URBANISTICA N.T.A.

COMUNE DI ANGOLO TERME AREA A2 DESTINAZIONE URBANISTICA N.T.A. COMUNE DI ANGOLO TERME AREA A2 DESTINAZIONE URBANISTICA N.T.A. 1 INTRODUZIONE Il sito localizzato nel comune di Angolo Terme (BS), in Viale Terme ed adibito a imbottigliamento si estende per una superficie

Dettagli

AMIANTO. a cura di Regonesi Antonella. Università degli Studi di Dalmine Maggio 2008

AMIANTO. a cura di Regonesi Antonella. Università degli Studi di Dalmine Maggio 2008 AMIANTO a cura di Regonesi Antonella Università degli Studi di Dalmine Maggio 2008 AMIANTO: Tipologie di amianto Friabile: : materiale che può essere facilmente sbriciolato o ridotto in polvere con la

Dettagli

AMIANTO: aggiornamenti normativi e gestione delle segnalazioni

AMIANTO: aggiornamenti normativi e gestione delle segnalazioni AMIANTO: aggiornamenti normativi e gestione delle segnalazioni Modena 22 maggio 2009 Dr.ssa Anna Ricchi Tecnico della Prevenzione Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda USL di Modena COS E L AMIANTO?

Dettagli

INDICE DI DEGRADO PER LA VALUTAZIONE DELLO STATO DI CONSERVAZIONE DELLE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO (ID)

INDICE DI DEGRADO PER LA VALUTAZIONE DELLO STATO DI CONSERVAZIONE DELLE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO (ID) INDICE DI DEGRADO PER LA VALUTAZIONE DELLO STATO DI CONSERVAZIONE DELLE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO (ID) D.d.g. 18 novembre 2008 n. 13237 A) GRADO DI CONSISTENZA DEL MATERIALE (da valutare con tempo asciutto,

Dettagli

PRAL= PIANO REGIONALE AMIANTO

PRAL= PIANO REGIONALE AMIANTO PRAL= PIANO REGIONALE AMIANTO La Regione Lombardia, attraverso l'approvazione del Piano Regionale Amianto Lombardia (PRAL), avvenuta con Decreto di Giunta Regionale n. 8/1526 del 22/12/2005, si è posta

Dettagli

FRAREG. Amianto. Consulenza e Formazione

FRAREG. Amianto. Consulenza e Formazione L amianto è un minerale a struttura fibrosa presente nei manufatti edilizi. Esso viene utilizzato per la preparazione di tegole, piastrelle, lastre, viene spruzzato su pareti e soffitti come ignifugo e

Dettagli

AMIANTO Gestione del rischio negli edifici pubblici e privati

AMIANTO Gestione del rischio negli edifici pubblici e privati DESENZANO DEL GARDA 9 APRILE 2015 Sala Pelèr Palazzo Todeschini AMIANTO Gestione del rischio negli edifici pubblici e privati Cos è l amianto Con il termine amianto, o asbesto, si intende un gruppo di

Dettagli

Gli obblighi normativi in merito alla valutazione e gestione del rischio chimico. Ing. Davide Casaro Area Ambiente e Sicurezza 1 dicembre 2015

Gli obblighi normativi in merito alla valutazione e gestione del rischio chimico. Ing. Davide Casaro Area Ambiente e Sicurezza 1 dicembre 2015 Gli obblighi normativi in merito alla valutazione e gestione del rischio chimico Ing. Davide Casaro 1 dicembre 2015 GLI AGENTI CHIMICI Il d.lgs. n.81/08 individua quali agenti chimici da considerare tutti

Dettagli

Un materiale compatto

Un materiale compatto IL PERICOLO AMIANTO Un materiale compatto è meno pericoloso di un materiale friabile Può essere ridotto in polvere solo con l impiego l di attrezzi meccanici La percentuale di amianto presente è minima

Dettagli

Aggiornamento su censimento presenza amianto edifici territorio Distretto Isola Bergamasca

Aggiornamento su censimento presenza amianto edifici territorio Distretto Isola Bergamasca Aggiornamento su censimento presenza amianto edifici territorio Distretto Isola Bergamasca Ponte San Pietro 20-02-2013 Dalzano Dr. Marcello Responsabile Settore di Prevenzione di Bonate Sotto Diparetimento

Dettagli

COPERTURE REALIZZATE CON LASTRE DI CEMENTO AMIANTO OBBLIGHI E DOVERI

COPERTURE REALIZZATE CON LASTRE DI CEMENTO AMIANTO OBBLIGHI E DOVERI COPERTURE REALIZZATE CON LASTRE DI CEMENTO AMIANTO OBBLIGHI E DOVERI di Avv. Rosa Bertuzzi Ai tempi odierni sussiste il problema connesso alle coperture realizzate con lastre di cemento-amianto. Tale problema

Dettagli

Aggiornamento su censimento presenza amianto edifici territorio Distretto Isola Bergamasca

Aggiornamento su censimento presenza amianto edifici territorio Distretto Isola Bergamasca Aggiornamento su censimento presenza amianto edifici territorio Distretto Isola Bergamasca Ponte San Pietro 20-02-2013 Dalzano Dr. Marcello Responsabile Settore di Prevenzione di Bonate Sotto Diparetimento

Dettagli

Titolo IX Capo III Protezione dei lavoratori dai rischi connessi all esposizione ad amianto

Titolo IX Capo III Protezione dei lavoratori dai rischi connessi all esposizione ad amianto Assessorato politiche per la salute Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio Sanità Pubblica CORSO DI FORMAZIONE /AGGIORNAMENTO in materia di Gestione del Rischio derivante da Materiali Contenenti

Dettagli

LA GESTIONE DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

LA GESTIONE DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO LA GESTIONE DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO 1 RIFERIMENTI NORMATIVI L. 257/92, art. 9, 10 Norme relative alla cessazione dell impiego dell amianto. D.M. 06/09/94 Normative e metodologie tecniche di applicazione

Dettagli

IL RISCHIO DA FIBRE MINERALI: L AMIANTO

IL RISCHIO DA FIBRE MINERALI: L AMIANTO Corso di Igiene Generale e degli Ambienti di Lavoro 2006 IL RISCHIO DA FIBRE MINERALI: L Carlo Peruzzo Dipartimento di Scienze Chimiche ed Ambientali Università degli Studi dell Insubria Sede di Como INTRODUZIONE

Dettagli

Preliminarmente all allestimento della zona confinata, il materiale viene incapsulato e confinato

Preliminarmente all allestimento della zona confinata, il materiale viene incapsulato e confinato Preliminarmente all allestimento della zona confinata, il materiale viene incapsulato e confinato L aria del confinamento è costantemente ricambiata mediante estrazione e filtrata con grado di filtrazione

Dettagli

l amianto Varie forme di silicati fibrosi

l amianto Varie forme di silicati fibrosi L amianto l amianto minerale naturale a struttura fibrosa appartenente alla classe chimica dei silicati e alle serie mineralogiche del serpentino e degli anfiboli Varie forme di silicati fibrosi a) l'actinolite

Dettagli

Questo argomento è trattato nel Titolo IX «Sostanze pericolose», al Capo III «Protezione dai rischi connessi all esposizione all amianto»

Questo argomento è trattato nel Titolo IX «Sostanze pericolose», al Capo III «Protezione dai rischi connessi all esposizione all amianto» Amianto Questo argomento è trattato nel Titolo IX «Sostanze pericolose», al Capo III «Protezione dai rischi connessi all esposizione all amianto» (artt. da 246 a 265). Fermo restando quanto previsto dalla

Dettagli

Allegato A. Corso Addetti alle attività di bonifica da amianto Contenuti formativi della durata complessiva di 44 ore

Allegato A. Corso Addetti alle attività di bonifica da amianto Contenuti formativi della durata complessiva di 44 ore Allegato A Premessa per entrambe le tipologie di attività formativa in tema di amianto: La Struttura che svolge la formazione può ammettere alle attività solamente le persone in possesso dei requisiti

Dettagli

GUIDA INFORMATIVA AMIANTO

GUIDA INFORMATIVA AMIANTO GUIDA INFORMATIVA AMIANTO CHE COS E L AMIANTO L amianto o asbesto è un minerale presente in natura costituito da silicati a struttura cristallina e fibrosa; di esso esistono giacimenti e miniere in numerosi

Dettagli

PROGRAMMA DI CONTROLLO DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO PROCEDURE PER LE ATTIVITÀ DI CUSTODIA E DI MANUTENZIONE Decreto Ministeriale 6 settembre 1994

PROGRAMMA DI CONTROLLO DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO PROCEDURE PER LE ATTIVITÀ DI CUSTODIA E DI MANUTENZIONE Decreto Ministeriale 6 settembre 1994 PROGRAMMA DI CONTROLLO DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO PROCEDURE PER LE ATTIVITÀ DI CUSTODIA E DI MANUTENZIONE Decreto Ministeriale 6 settembre 1994 1.00 IDENTIFICAZIONE DELL IMMOBILE: Comune... Prov...

Dettagli

Che cos è l amianto? Vantaggi Materiale con proprietà ideali Ampio campo d applicazione

Che cos è l amianto? Vantaggi Materiale con proprietà ideali Ampio campo d applicazione Che cos è l amianto? Vantaggi Materiale con proprietà ideali Ampio campo d applicazione Che cos è l amianto? Proprietà dell amianto È ininfiammabile È refrattario sino a 400 0 C, per brevi esposizioni

Dettagli

Servizio Prevenzione e Sicurezza del Lavoro ASL n 8 di Cagliari

Servizio Prevenzione e Sicurezza del Lavoro ASL n 8 di Cagliari 1 Servizio Prevenzione e Sicurezza del Lavoro ASL n 8 di Cagliari GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO. A) Informazioni generali : 1) Ditta esecutrice

Dettagli

L esperienza di rilevamento dell amianto in edifici pubblici

L esperienza di rilevamento dell amianto in edifici pubblici L esperienza di rilevamento dell amianto in edifici pubblici Antonella Campopiano Laboratorio Polveri e Fibre, Dipartimento Igiene del Lavoro, ISPESL, Monte Porzio Catone, Roma CLASSIFICAZIONE DEI MINERALI

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

www.assoamianto.it Sito nazionale di documentazione e informazione sul Problema Amianto

www.assoamianto.it Sito nazionale di documentazione e informazione sul Problema Amianto The Italian Association of Asbestos Remediation and Disposal Contractors & Consultants www.assoamianto.it Sito nazionale di documentazione e informazione sul Problema Amianto Sedi: MILANO - CIVATE (LECCO)

Dettagli

AMIANTO : che fare. Sezione provinciale di Reggio Emilia Specializzazione Amianto e Fibre

AMIANTO : che fare. Sezione provinciale di Reggio Emilia Specializzazione Amianto e Fibre AMIANTO : che fare Sezione provinciale di Reggio Emilia Specializzazione Amianto e Fibre AMIANTO : che fare gli impieghi la pericolosità dei materiali gli interventi possibili DOVE E STATO IMPIEGATO L

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008 N. 81. Riferimenti normativi. L. 257/92 D. Lgs. 277/91 L. 257/06. Norme attuative

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008 N. 81. Riferimenti normativi. L. 257/92 D. Lgs. 277/91 L. 257/06. Norme attuative amiantomianto DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008 N. 81 Novità?? Riferimenti normativi L. 257/92 D. Lgs. 277/91 L. 257/06 Tutela dei lavoratori D. Lgs 81/08 L. 1124/65 Norme attuative Disciplinari tecnici

Dettagli

VALUTAZIONE RISCHIO AMIANTO Metodo VERSAR

VALUTAZIONE RISCHIO AMIANTO Metodo VERSAR VALUTAZIONE RISCHIO AMIANTO Metodo VERSAR Azienda ESEMPIO Sede COMUNE DI SALERNO Indirizzo: Via IRNO Datore di lavoro Ciciriello Riccardo Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione Bellini Giuseppe

Dettagli

ANACI Varese Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. Ediltek 2009

ANACI Varese Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. Ediltek 2009 Ediltek 2009 La presenza di AMIANTO in CONDOMINIO: : adempimenti dell'amministratore, anche a tutela della salute dei condomini. 1 - La normativa regionale vigente e il PRAL. 2 - Problematiche di gestione

Dettagli

DOVE SI TROVA E COME BONIFICARLO

DOVE SI TROVA E COME BONIFICARLO DOVE SI TROVA E COME BONIFICARLO L'amianto o asbesto, è un minerale con struttura microcristallina dall'aspetto fibroso; appartiene alla classe dei silicati, serie mineralogiche del serpentino e anfibolo

Dettagli

AMIANTO: RICONOSCERLO CONSERVARLO BONIFICARLO. Scheda tematica per la gestione dei PAVIMENTI IN VINILAMIANTO

AMIANTO: RICONOSCERLO CONSERVARLO BONIFICARLO. Scheda tematica per la gestione dei PAVIMENTI IN VINILAMIANTO Scheda tematica per la gestione dei PAVIMENTI IN VINILAMIANTO AMIANTO: RICONOSCERLO CONSERVARLO BONIFICARLO Questa scheda tematica vuole fornire informazioni utili per l individuazione, la gestione e la

Dettagli

Perché e pericoloso l amianto?

Perché e pericoloso l amianto? Perché e pericoloso l amianto? Città di Sotto il Monte Giovanni XXIII 11-12-2012 Dalzano Dr. Marcello Responsabile Settore di Prevenzione di Bonate Sotto Dipartimento Prevenzione Medico ASL della Provincia

Dettagli

La gestione del rischio da materiali con amianto presenti negli edifici Incontro rivolto ai cittadini

La gestione del rischio da materiali con amianto presenti negli edifici Incontro rivolto ai cittadini La gestione del rischio da materiali con amianto presenti negli edifici Incontro rivolto ai cittadini Piacenza, 23 ottobre 2014 A cura di Anna Bosi Referente per Rischio da Amianto negli Ambienti di Vita

Dettagli

Dipartimento Politiche dell Ambiente. Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie

Dipartimento Politiche dell Ambiente. Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Dipartimento Politiche dell Ambiente Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie A cura di Unità Speciale Amianto (U.S.A.) 2013 Unità Speciale Amianto (U.S.A.) Ing. Salvatore Epifanio Dirigente

Dettagli

Comune Caronno P.lla Incontro Pubblico 12/06/2012 RISCHIO AMIANTO. ASL VARESE - SISL UO SUD EST Dott.ssa Emilia Chiurco

Comune Caronno P.lla Incontro Pubblico 12/06/2012 RISCHIO AMIANTO. ASL VARESE - SISL UO SUD EST Dott.ssa Emilia Chiurco Comune Caronno P.lla Incontro Pubblico 12/06/2012 RISCHIO AMIANTO ASL VARESE - SISL UO SUD EST Dott.ssa Emilia Chiurco SERVIZIO IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO chi siamo? un gruppo di operatori: medici,

Dettagli

Patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio CONVEGNO COME TRASFORMARE IL PROBLEMA DELL ETERNIT ETERNIT IN UNA OPPORTUNITA!

Patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio CONVEGNO COME TRASFORMARE IL PROBLEMA DELL ETERNIT ETERNIT IN UNA OPPORTUNITA! con l alto l Patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio CONVEGNO COME TRASFORMARE IL PROBLEMA DELL ETERNIT ETERNIT IN UNA OPPORTUNITA! sito web: www.caspi.it e-mail: info@caspi.it sito web: www.ecocentro.it

Dettagli

Nelle tabelle che seguono sono riportati i risultati: 20/01/04 15/01/04 16/01/04 19/01/04 USCITA UD 0.1 0.1 0.4 0.1 RETRO UD A SX 0.4 0.4 0.1 0.

Nelle tabelle che seguono sono riportati i risultati: 20/01/04 15/01/04 16/01/04 19/01/04 USCITA UD 0.1 0.1 0.4 0.1 RETRO UD A SX 0.4 0.4 0.1 0. SPERIMENTAZIONE PER INTERVENTI DI BONIFICA DA POLVERINO IN AREA CONFINATA (SOTTOTETTO) NEL TERRITORIO DI CASALE MONFERRATO (SITO DI INTERESSE NAZIONALE). L intervento di bonifica è consistito nella rimozione

Dettagli

VALUTAZIONE del RISCHIO. CONTROLLO e Manutenzione dei Manufatti Contenenti Amianto

VALUTAZIONE del RISCHIO. CONTROLLO e Manutenzione dei Manufatti Contenenti Amianto VALUTAZIONE del RISCHIO CONTROLLO e Manutenzione dei Manufatti Contenenti Amianto Angelo Rostagnotto Incontro Illustrativo, Torino 19/12/2006 Riferimenti normativi Legge ordinaria del Parlamento n 257

Dettagli

A seguire le Osservazioni metodologiche prodotte al riguardo dalla Commissione Consultiva permanente presso il Ministero del Lavoro.

A seguire le Osservazioni metodologiche prodotte al riguardo dalla Commissione Consultiva permanente presso il Ministero del Lavoro. SALUTE E SICUREZZA Esposizione sporadica e di debole intensità all amianto Considerando che, in particolare in materia di DUVRI e di valutazione dei rischi connessi, problematiche relative anche a sporadiche

Dettagli

Iscrizione all Albo Nazionale delle imprese esercenti servizi di smaltimento dei rifiuti

Iscrizione all Albo Nazionale delle imprese esercenti servizi di smaltimento dei rifiuti Iscrizione all Albo Nazionale delle imprese esercenti servizi di smaltimento dei rifiuti Categoria 10: Bonifica dei beni contenenti AMIANTO Dott.ssa Anna Bosi Dipartimento di Sanità Pubblica AUSL di Piacenza

Dettagli

Servizio Prevenzione e Protezione Piano Lavoro Amianto. Indice

Servizio Prevenzione e Protezione Piano Lavoro Amianto. Indice Indice Generalità... 2 Caratteristiche di intervento... 2 Gestione del Rifiuto... 3 Gestione del materiale a deposito... 4 Comunicazione agli Organi Competenti... 4 Idoneità del personale... 5 Gestione

Dettagli

RELAZIONI ART 9 D.Lgs. 257/92

RELAZIONI ART 9 D.Lgs. 257/92 Sezione Prevenzione e Sanità Pubblica RELAZIONI ART 9 D.Lgs. 57/9 Anno fonte: Relazioni inviate dalle ditte che eseguono interventi di bonifica e trasporto amianto riferimento: attività svolte nel territorio

Dettagli

Fibre Ceramiche Refrattarie (FCR) e Rischio Cancerogeno

Fibre Ceramiche Refrattarie (FCR) e Rischio Cancerogeno XXXI Congresso Fonderia, Vicenza 26-27 Ottobre 2012 Fibre Ceramiche Refrattarie (FCR) e Rischio Cancerogeno RESPONSABILITA per i PRODUTTORI e per gli UTILIZZATORI di preformati isolanti e esotermici per

Dettagli

Amianto: come riconoscerlo e intervenire correttamente

Amianto: come riconoscerlo e intervenire correttamente Amianto: come riconoscerlo e intervenire correttamente Impieghi principali dell amianto Panoramica senza lavorazione, pulizia, con lavorazione, pulizia, rimozione rimozione Pagina Amianto fortemente agglomerato

Dettagli

PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO IN MATRICE COMPATTA (art. 256 D.Lgs. 81/08) Presentato dal Sig... nato/a a:..

PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO IN MATRICE COMPATTA (art. 256 D.Lgs. 81/08) Presentato dal Sig... nato/a a:.. ALLEGATO A All Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino Dipartimento di Prevenzione S.C. P.S.A.L. Corso Nazionale 332 19125 La Spezia PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO IN MATRICE

Dettagli

PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO IN MATRICE COMPATTA (art. 256 - D. Lgs. 81/2008)

PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO IN MATRICE COMPATTA (art. 256 - D. Lgs. 81/2008) Timbro/Carta intestata della Ditta All Azienda ASL AL.. SPRESAL Dipartimento di Prevenzione Via Venezia 6 15121 Alessandria PIANO DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALE CONTENENTE AMIANTO IN MATRICE COMPATTA

Dettagli

CAPITOLO 16 - L AMIANTO

CAPITOLO 16 - L AMIANTO CAPITOLO 16 - L AMIANTO 16.1 IL PROBLEMA AMIANTO Il termine amianto (dal greco amiantos: incorruttibile) viene usato per indicare la forma fibrosa di alcuni minerali che in passato sono stati sfruttati

Dettagli

Le Fibre Artificiali Vetrose. La determinazione della concentrazione ambientale delle FAV: metodiche analitiche ed interpretazione dei dati

Le Fibre Artificiali Vetrose. La determinazione della concentrazione ambientale delle FAV: metodiche analitiche ed interpretazione dei dati Le Fibre Artificiali Vetrose La determinazione della concentrazione ambientale delle FAV: metodiche analitiche ed interpretazione dei dati ORIETTA SALA ARPA Emilia Romagna Milano, 3 dicembre 2015 PREMESSA

Dettagli

AMIANTI silicati idrati di magnesio, ferro e altri elementi

AMIANTI silicati idrati di magnesio, ferro e altri elementi Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole RISCHIO AMIANTO 5.23 CORSO DI FORMAZIONE RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA EX D.Lgs. 81/08 AMIANTI silicati idrati di magnesio,

Dettagli

Parliamo di.. Componenti in cemento e amianto impiegati negli immobili edificati prima del 1992

Parliamo di.. Componenti in cemento e amianto impiegati negli immobili edificati prima del 1992 CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Parliamo di.. Componenti in cemento e amianto impiegati negli immobili edificati prima del 1992 Gli autori di detto crimine e i proprietari degli immobili,

Dettagli

BENEFICI PREVIDENZIALI BENEFICI PREVIDENZIALI E LIVELLI DI ESPOSIZIONE PER I LAVORATORI PER I LAVORATORI DELL AMIANTO DELL AMIANTO

BENEFICI PREVIDENZIALI BENEFICI PREVIDENZIALI E LIVELLI DI ESPOSIZIONE PER I LAVORATORI PER I LAVORATORI DELL AMIANTO DELL AMIANTO BENEFICI PREVIDENZIALI BENEFICI PREVIDENZIALI E LIVELLI DI E LIVELLI DI PER I LAVORATORI PER I LAVORATORI DELL AMIANTO DELL AMIANTO Fulvio d Orsi Direttore SPRESAL ASL RM C Fulvio d Orsi Direttore SPRESAL

Dettagli

LE METODICHE PER L INDIVIDUAZIONE DELL AMIANTO NEI MATERIALI MASSIVI E NELL AERODISPERSO

LE METODICHE PER L INDIVIDUAZIONE DELL AMIANTO NEI MATERIALI MASSIVI E NELL AERODISPERSO LE METODICHE PER L INDIVIDUAZIONE DELL AMIANTO NEI MATERIALI MASSIVI E NELL AERODISPERSO Federica Rossi Università degli Studi di Torino 13 Aprile 2013 Patologie asbesto correlate: attualità in tema di

Dettagli

RIEPILOGO PROGETTO MAPPATURA SCUOLE PROVINCIA RIETI

RIEPILOGO PROGETTO MAPPATURA SCUOLE PROVINCIA RIETI RIEPILOGO PROGETTO MAPPATURA SCUOLE PROVINCIA RIETI L INAIL, in collaborazione con il Centro Regionale Amianto della Regione Lazio (CRA), il Ministero della Salute e l Istituto Superiore di Sanità (ISS),

Dettagli

BONIFICA SITI CONTAMINATI

BONIFICA SITI CONTAMINATI BONIFICA SITI CONTAMINATI 1 Sito inquinato (Art. 2 D.M. 471/99) [ ]è inquinato il sito nel quale anche uno solo dei valori di concentrazione delle sostanze inquinanti nel suolo o nel sottosuolo o nelle

Dettagli

QUADRO SINOTTICO DEI RISULTATI. Classi di Priorità. Attività produttive Popolazione sensibile Tempo libero. Classi di punteggio

QUADRO SINOTTICO DEI RISULTATI. Classi di Priorità. Attività produttive Popolazione sensibile Tempo libero. Classi di punteggio Appendice QUADRO SINOTTICO DEI RISULTATI Nel presente quadro sinottico sono riportate nelle tabelle le principali informazioni raccolte dalle schede dei siti mappati, utilizzate per il calcolo di punteggi

Dettagli

Le procedure e gli adempimenti per la bonifica dell amianto in matrice friabile

Le procedure e gli adempimenti per la bonifica dell amianto in matrice friabile Castello Chiaramonte Favara, 23 Maggio 2014 Seminario di aggiornamento professionale GESTIONE RISCHIO AMIANTO: ADEMPIMENTI E PROCEDURE Le procedure e gli adempimenti per la bonifica dell amianto in matrice

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO. in materia di Gestione del Rischio derivante da. Materiali Contenenti Amianto

CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO. in materia di Gestione del Rischio derivante da. Materiali Contenenti Amianto Assessorato politiche per la salute Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio Sanità Pubblica CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO in materia di Gestione del Rischio derivante da Materiali Contenenti

Dettagli

NON E STATA ABROGATA LA LEGGE 257 / 92 E TUTTI I RELATIVI DECRETI APPLICATIVI

NON E STATA ABROGATA LA LEGGE 257 / 92 E TUTTI I RELATIVI DECRETI APPLICATIVI Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia Dipartimento di Sanità Pubblica SERVIZI PREVENZIONE SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO D. Lgs. 81 del 30.04.2008 TITOLO IX CAPO III : Amianto cosa cambia William

Dettagli

IGIENE INDUSTRIALE E AMIANTO OGGI: PROBLEMI E CRITICITA NELLE ANALISI DEI MATERIALI E NELLE MISURE DI ESPOSIZIONE F. CAVARIANI

IGIENE INDUSTRIALE E AMIANTO OGGI: PROBLEMI E CRITICITA NELLE ANALISI DEI MATERIALI E NELLE MISURE DI ESPOSIZIONE F. CAVARIANI Asbesto, asbestosi e cancro: dal riconoscimento e controllo del rischio alla qualità della sorveglianza sanitaria degli esposti ed ex esposti. IGIENE INDUSTRIALE E AMIANTO OGGI: PROBLEMI E CRITICITA NELLE

Dettagli

Comune di Gudo Visconti (Provincia di Milano)

Comune di Gudo Visconti (Provincia di Milano) Comune di Gudo Visconti (Provincia di Milano) P.R.A.L. (Piano Regionale Amianto Lombardia) CENSIMENTO E MANUTENZIONE AMIANTO - Autonotifica Obbligatoria - La Regione Lombardia con delibera di Giunta Regionale

Dettagli

Laboratorio di Igiene Industriale Centro Regionale Amianto AUSL VT Dipartimento di Prevenzione

Laboratorio di Igiene Industriale Centro Regionale Amianto AUSL VT Dipartimento di Prevenzione A cura di: Laboratorio di Igiene Industriale Centro Regionale Amianto AUSL VT Dipartimento di Prevenzione Via Nepesina 1/A 01033 Civita Castellana (VT) Tel.0761/5185207 Fax 5185206 mappa.amianto@asl.vt.it

Dettagli

PRAL= PIANO REGIONALE AMIANTO

PRAL= PIANO REGIONALE AMIANTO PRAL= PIANO REGIONALE AMIANTO La Regione Lombardia, attraverso l'approvazione del Piano Regionale Amianto Lombardia (PRAL), avvenuta con Decreto di Giunta Regionale n. 8/1526 del 22/12/2005, si è posta

Dettagli

ARAM 2006-Rome December 4-6

ARAM 2006-Rome December 4-6 ARAM 2006-Rome December 4-6 Restitution procedures in the course of friable asbestos reclamation: experience in a Thermo-electric station Unità Operativa di Prevenzione, Igiene e Sicurezza degli Ambienti

Dettagli

TRIBUNALE DI MODENA. - Sezione Fallimentare - Ruolo n 52/2012 R.Fall. G.D. Dott.ssa ALESSANDRA MIRABELLI

TRIBUNALE DI MODENA. - Sezione Fallimentare - Ruolo n 52/2012 R.Fall. G.D. Dott.ssa ALESSANDRA MIRABELLI TRIBUNALE DI MODENA - Sezione Fallimentare - Ruolo n 52/2012 R.Fall. G.D. Dott.ssa ALESSANDRA MIRABELLI * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * RELAZIONE TECNICA DI STIMA

Dettagli

La tutela dei lavoratori esposti ad amianto Dr. Mario Gobbi SPISAL ULSS 20 Verona

La tutela dei lavoratori esposti ad amianto Dr. Mario Gobbi SPISAL ULSS 20 Verona Verona, 17 febbraio 2015 La tutela dei lavoratori esposti ad amianto Dr. Mario Gobbi SPISAL ULSS 20 Verona Obblighi del datore di lavoro valuta i rischi dovuti alla polvere proveniente dall amianto, al

Dettagli

delle fibre ed i costi della bonifica

delle fibre ed i costi della bonifica Convegno multidisciplinare sul problema Amianto in Italia e a Ravenna La rilevazione dei livelli di aerodispersione delle fibre ed i costi della bonifica Comune di Ravenna Centro Congressi 1 ottobre 2010

Dettagli

Amianto: come riconoscerlo e intervenire correttamente

Amianto: come riconoscerlo e intervenire correttamente Amianto: come riconoscerlo e intervenire correttamente Sicurezza sul lavoro Cos è l amianto? Il termine «amianto» indica un gruppo di minerali a struttura fibrosa presenti in natura. L amianto è presente

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

CENSIMENTO AMIANTO IMPRESE ED EDIFICI

CENSIMENTO AMIANTO IMPRESE ED EDIFICI Regione Regione Marche Marche Azienda Azienda Sanitaria Sanitaria U.S.L. U.S.L. n.13 n.13 DIPARTIMENTO DIPARTIMENTO DI DI PREVENZIONE PREVENZIONE Servizio Servizio d Igiene dd Igiene e e Sanità SanitàPubblica

Dettagli