Pur dichiarando il proprio impegno a mantenere questo documento costantemente aggiornato, non garantiamo che, in ogni momento, sia del tutto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pur dichiarando il proprio impegno a mantenere questo documento costantemente aggiornato, non garantiamo che, in ogni momento, sia del tutto"

Transcript

1 GUIDA PER L IMPRESA Pur dichiarando il proprio impegno a mantenere questo documento costantemente aggiornato, non garantiamo che, in ogni momento, sia del tutto corrispondente al Servizio reso disponibile all utente e che le schermate (utilizzate a scopo dimostrativo e che fanno riferimento a dati fittizi) rispecchino completamente ciò che è reso visibile all utente.

2 GUIDA PER L UTENTE - INDICE Guida per l utente - Indice...2 Descrizione del servizio...4 Accesso al servizio... 4 Procedura di identificazione... 5 Menu, navigazione, utilizzo dei pulsanti e dei link,... 6 Menu: descrizione... 7 Conti Correnti... 7 Riepilogo...7 Movimenti...8 Titoli Dossier...10 Saldo Titoli...11 Utilità Dati azienda...11 Nominativi...12 Ricerca ABI/CAB...13 Pagamenti, Incassi e distinte: introduzione Pagamenti Bonifico...15 Bonifico estero...17 Stipendio...22 Giroconto...22 Effetti...23 Incassi Ri.Ba.Disp. Ri.Ba.: inserimento di una ricevuta bancaria...24 M.Av.Disp. M.Av.: inserimento di un Pagamento mediante Avviso...25 R.I.D.Disp. R.I.D.: inserimento di Rapporti Interbancari Diretti...26 Ri.Ba, M.Av., R.I.D..Pagati e Insoluti...27 Distinte Importa File CBI...29 Nominativi...30 Stato avanzamento...31 Sicurezza Cambio password...31 Censimento...31 Nuovo utente...32 Info Uscita Istruzioni operative...34 Postazione di accesso al servizio Configurazione della postazione Configurazione del browser Crittografia SSL a 128 bit

3 Normative...36 Glossario...38 Appendice

4 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Quello che descriviamo in questa guida è un servizio di Corporate Banking Interbancario e fa parte dei Servizi Internet Banking, che consentono al cliente della Banca di operare dal proprio personal computer con un comune browser. In particolare permette ad un Azienda di ricevere dati informativi relativi ai rapporti con i propri Istituti e di inoltrare disposizioni da recapitare alle Banche destinatarie, senza recarsi in banca in qualunque momento utilizzando un personal computer e una connessione ad Internet senza alcun software aggiuntivo: non vi è la necessità di eseguire un installazione preventiva di software sul PC (o sulla rete aziendale) del cliente. L esigenza dell utente multi-banca è soddisfatta, in termini generali e per le funzionalità di base, dal servizio C.B.I. (maggiori informazioni possono essere reperite all indirizzo nella sezione dedicata agli standard tecnici del CBI). Tutti i dati inseriti o ricevuti dall utente sono memorizzati in un server collocato presso una Struttura Tecnica della Banca e sono sempre a disposizione dell utente stesso via Internet. Per quanto riguarda la sicurezza, al cliente viene fornita una protezione in linea, ottenuta attraverso l applicazione di una crittografia di linea usata nel collegamento tra il sistema centrale della Banca ed il Personal computer del cliente. La protezione dei dati durante il collegamento avviene utilizzando una connessione sicura del tipo SSL3 a 128 bit (una delle tecniche più attuali e sicure disponibili). La navigazione all interno del servizio è molto semplice ed intuitiva in quanto utilizza tecniche e modalità tipiche della navigazione dei siti Internet. Per attivare il servizio è sufficiente recarsi nella propria Filiale e sottoscrivere il contratto che consentirà di entrare in possesso: della Login (o Codice Utente) e della Password, contenute all interno della busta discreta ricevuta nel momento di sottoscrizione del contratto; è possibile cambiare in qualsiasi momento la password fornita dalla banca utilizzando la funzione di Cambio password ; del codice SIA, assegnato con un operazione di censimento e comunicato all utente dopo qualche giorno, a causa della necessità di attivare opportune procedure. Accesso al servizio Per accedere al servizio, è sufficiente che il Cliente si colleghi ad Internet al sito indicato dalla Banca. Le istruzioni operative (o specifiche tecniche), allegate a questo manuale, consentono di verificare se la postazione di lavoro del Cliente è configurata nella maniera corretta. Si veda a tal proposito la sezione del Istruzioni operative del manuale. 4

5 Procedura di identificazione Nella pagina di apertura del servizio, il Cliente deve inserire i dati seguenti: Codice SIA Codice utente (o Login) Password Nel corso del primo collegamento, per garantire ulteriormente la riservatezza dell identificazione, viene richiesto di cambiare la password assegnata. Non viene verificato che tale cambiamento venga realmente effettuato, lasciando all utente piena responsabilità in merito. Nel caso in cui una qualunque delle tre informazioni non risulti essere corretta, l accesso al servizio viene impedito e un messaggio d errore chiede che vengano reinserite ( Utente errato, Password errata ). ATTENZIONE Nel caso in cui, per più di 7 volte, sia inserita dall utente una errata password di accesso, la postazione verrà d ufficio disabilitata. Per riattivarla è necessario che l utente si ripresenti in filiale per ricevere una nuova busta contenente una nuova coppia Codice Utente e Password. Dopo la pagina di apertura, si ha accesso al servizio. E visualizzata una prima schermata con le informazioni sui conti correnti del Cliente, sulla destra, e il menu che permette di navigare nel servizio, nella parte a sinistra della schermata. Le operazioni che possono essere eseguite sono raggruppate per categorie nel menu nel modo seguente: Figura 1. Il menu A ciascuna di tali scelte di menu, corrispondono delle operatività specifiche che possono essere: lettura di dati informativi ricevuti dalle banche in cui sono accesi i conti correnti del Cliente, invio di disposizioni alle medesime banche, memorizzazione di anagrafiche di beneficiari/debitori, Per motivi di sicurezza, trascorso un periodo di inoperatività (cioè assenza traffico dati tra cliente e Banca) superiore ad un limite fissato dal servizio, la sessione di collegamento sarà interrotta e 5

6 sarà quindi necessario ripetere l operazione di login. Menu, navigazione, utilizzo dei pulsanti e dei link, In questa sezione forniamo all utente alcune importanti indicazioni che gli consentono di utilizzare il servizio in maniera appropriata. Il menu che si presenta all utente subito dopo la pagina di apertura è suddiviso per tipologia di operazione: ciascuna voce di menu contiene però al suo interno una ulteriore suddivisione che può essere visualizzata dall utente con un semplice click del mouse sulla freccia (posta in corrispondenza di ciascuna voce di menu). Per esempio, nel caso dei Conti Correnti, si ha la seguente situazione: situazione iniziale dopo il click del mouse Con un click del mouse su Conti Correnti, si può tornare alla situazione iniziale. Come si deduce dall esempio, la freccia a destra indica che ci sono delle voci di menu raggruppate sotto il titolo a cui punta la freccia stessa, la freccia in giù indica invece che l utente ha espanso una voce di menu che contiene al suo interno varie funzionalità, il pallino rappresenta infine una funzionalità di base. Quando, partendo da una voce di menu, l utente arriva a visualizzare una maschera, deve ricordare che, se seleziona un altra voce di menu, gli eventuali dati che sta inserendo non saranno memorizzati (a meno che non abbia prima confermato l inserimento dei dati con il pulsante opportuno). Invece, nel caso in cui l utente stia solo visualizzando dei dati, può passare dalla situazione in cui si trova ad un altra usando eventuali pulsanti che gli sono forniti (per esempio, utilizzando il menu che è sempre presente. ), o Per potersi muovere da una maschera ad un altra, o per recuperare informazioni ai fini dell inserimento di nuovi dati (per esempio, per recuperare l anagrafica di un beneficiario nel momento dell inserimento di una disposizione di pagamento), l utente ha a disposizione una serie di pulsanti e di link che gli consentono tali operazioni. Per esempio: dalla maschera di un bonifico, la lente di ingrandimento gli consente di leggere l archivio dei nominativi e di selezionare in esso il dato di suo interesse; dalla lista delle distinte appartenenti ad una certa tipologia, può passare al dettaglio di una singola distinta usando il link posto in corrispondenza della data visualizzata per ogni riga; dalla visualizzazione di movimenti relativi a un conto corrente, si può leggere tutto l elenco dei movimenti ricevuti dalla Banca utilizzando i pulsanti o pagina 6

7 successiva. Da quanto detto, risulta evidente che non si rende mai necessario l utilizzo del pulsante Back (o Indietro ) messo a disposizione dai browser. Menu: descrizione Durante la navigazione nel servizio, compare sempre, nella parte sinistra delle schermate via via presentate al Cliente, il menu che permette di operare nel servizio. Nei paragrafi che seguono descriveremo le funzionalità associate alle varie scelte di menu. Premettiamo fin d ora che quando ci riferiremo a flussi informativi, intenderemo i dati relativi ai movimenti e ai saldi che l utente riceve dalle Banche presso le quali ha dei conti correnti accesi; quando invece parleremo di flussi dispositivi, o disposizioni ci riferiremo ai dati che l utente del Servizio spedisce alla Banca sotto forma di pagamenti da effettuare o di incassi da ricevere. Conti Correnti Riepilogo Figura 2. Riepilogo Conti Correnti Nella schermata viene visualizzato l elenco dei conti correnti accesi presso la banca proponente dall azienda che si è collegata al servizio (con i relativi saldi espressi nella divisa del C/C). Un pop-up menu, visualizzato solo nel caso in cui il Cliente abbia acceso dei conti correnti presso banche diverse da quella che con cui ha attivato il servizio ( banche passive ), permette di selezionare un altra banca di cui si vuole verificare il riepilogo dei C/C. 7

8 Ciascuna delle voci dell elenco corrisponde ad un C/C acceso presso una filiale della banca selezionata. In ciascuna riga sono riportate le seguenti informazioni: CAB, C/C, divisa, data contabile, saldo contabile. Dal riepilogo del C/C si passa al dettaglio dei movimenti relativi ad esso con un semplice click del mouse sul link posto sotto la coppia CAB-C/C, come indicato nella figura seguente. Figura 3.. Link Conto Corrente per visualizzazione movimenti Invece, il link posto in corrispondenza del saldo contabile (per esempio,, indicato in rosso se in negativo e in nero, altrimenti), permette di visualizzare la seguente schermata nella quale sono disponibili all utente le liquidità future. Può essere visualizzato (se ricevuto dalla Banca) il controvalore contabile nel caso in cui il C/C sia espresso in EURO: si tratta del saldo contabile convertito in Lire. Figura 4. Liquidità Movimenti Con questa voce di menu si possono consultare i movimenti relativi a ciascuno dei conti correnti dell azienda. Nel caso in cui la schermata non riesca a visualizzare tutta la lista dei movimenti, sono resi disponibili all utente due tasti che consentono di passare ai movimenti precedenti o ai movimenti successivi ( pagina precedente e pagina successiva, rispettivamente). Se l utente ha più di un conto corrente acceso, anche presso banche diverse, ha la possibilità di passare dalla visualizzazione dei movimenti di un conto corrente a quella dei movimenti del conto corrente precedente o successivo, servendosi del pulsante corrispondente ( C/C precedente e C/C successivo ). Viene data all utente la possibilità: 8

9 - di attivare un filtro tramite il link Attiva filtro, allo scopo di visualizzare soli i movimenti che gli interessano; - di decidere quanti movimenti visualizzare per pagina, cioè di modificare l ampiezza della pagina visualizzata in termini di numero di movimenti, utilizzando il pop-up menu posto accanto a Righe per pagina ; - di paginare in modo quasi diretto, puntando direttamente ad una pagina. Con questa paginazione, viene combinato l accesso sequenziale ( pagina precedente, pagina successiva ) con quello diretto (pagina 1,2,..n). Per motivi di spazio e prestazioni, tuttavia, l elenco delle pagine raggiungibili con l utilizzo di un link è limitato ad un intervallo di 10/15 pagine rispetto alla pagina attuale. Esempi simili di paginazione vengono utilizzati da vari motori di ricerca. Figura 5. Elenco movimenti Dalla schermata indicata nella figura precedente si passa a quella della figura seguente, utilizzando il pulsante Attiva filtro, che consente all utente di selezionare i movimenti che desidera visualizzare, utilizzando un criterio di ricerca da lui stesso assegnato. Per applicare il filtro, l utente deve impostare i dati da utilizzare come criteri di ricerca: - Data Contabile: da a - Data valuta: da a - Importo: da a - Causale: scelta da un pop-up menu, tra quelle previste dagli standards CBI e utilizzare il pulsante Applica. Utilizzando il pulsante Reset, possono essere pulite le aree in cui devono essere inseriti i parametri per l utilizzo del filtro. Il pulsante Stampa (che equivale alla funzione di stampa del menu del browser), infine, permette di stampare la lista dei movimenti visualizzata, con il filtro applicato. 9

10 Per disattivare il filtro è sufficiente premere il mouse in corrispondenza di Disattiva filtro. Disattivandolo, scompare anche la parte dei dati di filtro, e la visualizzazione dei movimenti è completa. In pratica si ritorna alla prima schermata. Figura 6. Filtro per selezione movimenti In alcuni casi, i movimenti possono riportare una descrizione maggiormente dettagliata, che l utente visualizza utilizzando il link Dettaglio. Titoli Dossier La sezione del menu relativa al Dossier Titoli, visualizza all utente la lista dei Dossier suddivisa per Banca. Con il pop-up menu Seleziona Banca, nel caso in cui l utente disponga di Conti Correnti accesi su banche diverse, si può decidere di visualizzare solo i Dossier relativi ad una singola Banca. Le informazioni visualizzate sono il CAB e il numero di riferimento di ciascun Dossier. Figura 7. Lista Dossier Titoli Il link posto nella parte inferiore del numero di dossier, consente all utente di visualizzare un dettaglio del singolo dossier, con le informazioni relative a: 10

11 Codice ISIN Descrizione del titolo Saldo attuale Divisa: codice SWIFT della divisa del titolo Data saldo Data scadenza, come esemplificato nella figura seguente: Figura 8. Dettaglio Dossier Titoli Il link posto in corrispondenza del codice ISIN di un titolo, permette di visualizzare i movimenti relativi al Dossier stesso. Dalla schermata contenente il dettaglio della movimentazione, si ha la possibilità di ritornare alla precedente. Figura 9. Movimentazione Dossier Titoli In base agli standards CBI, contrariamente a quanto avviene per la rendicontazione dei C/C, ogni Banca è tenuta ad inviare la rendicontazione dei dossier solo al verificarsi di una qualsivoglia movimentazione, salvo con altra cadenza concordata con i singoli clienti. Nel caso non siano presenti movimenti, la rendicontazione potrà essere composta dai soli record di saldo. Saldo Titoli Questa sezione consente di visualizzare le informazioni relative ad un singolo Dossier titoli e alla sua movimentazione, nello stesso modo ottenuto utilizzando il menu descritto nel paragrafo appena descritto e riassunto dalle due figure precedenti. Dati azienda Utilità La schermata presentata all utente permette di verificare i dati che la Banca ha ricevuto per effettuare il censimento e l attivazione al servizio. 11

12 Alcuni dati sono soltanto visualizzati, altri invece sono anche modificabili da parte dell utente. In particolare, il campo Descrizione abbreviata è quello che viene utilizzato nell inserimento delle disposizioni di incasso Ri.Ba. ( Denominazione ). Figura 10. Anagrafica azienda Nominativi Utilizzando questa voce di menu è visualizzata la lista dei nominativi inseriti dall utente. Tali nominativi sono quelli che possono essere usati nell inserimento di pagamenti e incassi in qualità di beneficiari o debitori: infatti, le informazioni che li riguardano possono essere recuperate dall archivio dei nominativi con il semplice utilizzo della lente di ingrandimento che compare in tutte le maschere di inserimento relative ai pagamenti e agli incassi. E consigliabile che l inserimento del nominativo avvenga facendo precedere il cognome al nome in modo tale che risulti agevole utilizzare i link che portano a visualizzare i nominativi relativi ad una certa lettera dell alfabeto (basta un click del mouse sul link posto sulla parte inferiore della lettera dell alfabeto che interessa, scelta in uno dei due elenchi resi disponibili all utente). Partendo dall elenco dei nominativi, è possibile: creare un nuovo nominativo, utilizzando il link visualizzato nella pagina ( CREA UN NUOVO NOMINATIVO ); la medesima operazione è possibile a partire dalla voce di menu che descriviamo nel seguito; modificare un nominativo precedentemente inserito, con un semplice click del mouse sul link posto in corrispondenza del nominativo che interessa. Utilizzando il link CREA UN NUOVO NOMINATIVO, si possono inserire i dati relativi ad un riferimento da usare come beneficiario o debitore delle operazioni che l utente effettua con la Banca. Le informazioni che devono essere inserite sono le seguenti: Beneficiario/Debitore 12

13 Cod. debitore: codice con il quale il debitore è conosciuto dal creditore Tipo cod. deb.: scelto da un pop-up menu, fra i seguenti valori: utenza, matricola, codice fiscale, codice cliente, codice fornitore, portafoglio commerciale, altro Descrizione: descrizione libera del beneficiario/debitore Tipo nominativo: scelto da un pop-up menu tra i seguenti valori: Creditore, Debitore, Creditore/Debitore, Estero; nel caso di Nominativo estero, si può notare che vengono modificate le indicazioni date all utente relativamente ai campi ritenuti obbligatori e facoltativi (in colore azzurro) al fine di un corretto inserimento del record. Dipendente Esterno: impostazione alternativa C.F./P. IVA: codice fiscale o partita IVA, sul cui valore viene effettuato un controllo di correttezza formale Residenza del debitore/beneficiario: Indirizzo: via, numero civico e/o nome della frazione Comune: comune di residenza del beneficiario/debitore CAP: codice di avviamento postale Provincia: sigla della provincia Dati relativi alle coordinate bancarie del beneficiario/debitore (possono essere digitati o recuperati, tramite la lente di ingrandimento dall archivio ABI/CAB): Banca: ragione sociale della Banca ABI: codice ABI della Banca CAB: codice CAB dello sportello della Banca Località Conto corrente: conto corrente del beneficiario/debitore CIN: CIN delle coordinate bancarie Codice Banca Divisa: scelta in un pop-up menu Ricerca ABI/CAB Utilizzando questa voce di menu è possibile ottenere informazioni su uno specifico sportello di una banca di cui sono note almeno alcune informazioni (per esempio, i codici ABI e CAB, la ragione sociale, ). Per effettuare la ricerca possono essere digitate parzialmente le informazioni che si conoscono, facendo precedere o seguire i dati da un asterisco: premendo il pulsante cerca viene visualizzato l elenco degli sportelli corrispondenti alle informazioni inserite, se ne esistono, o viene visualizzato un messaggio che informa l utente che non è stato individuato nessuno sportello rispondente alle caratteristiche indicate. La possibilità di effettuare una ricerca, utilizzando una maschera come quella presentata dal menu che stiamo descrivendo, è offerta all utente anche nella fase di inserimento di un incasso o di un pagamento: basta utilizzare la lente di ingrandimento, posta a fianco delle informazioni riguardanti le coordinate bancarie. Le informazioni che possono essere inserite ai fini della ricerca sono le seguenti: Banca: ragione sociale della Banca Sportello: descrizione dello sportello (esempio: Agenzia 1 ) ABI: codice ABI della Banca CAB: codice CAB della Banca 13

14 Indirizzo Località Comune CAP Provincia Pagamenti, Incassi e distinte: introduzione Questa parte del menu, suddivisa per tipo di pagamento/incasso, deve essere utilizzata per effettuare disposizioni di pagamento/incasso da parte del Cliente: costituisce la parte del servizio riguardante i flussi dispositivi da inviare alla Banca. Tutte le disposizioni inserite sia nell area dei Pagamenti che in quella degli Incassi, vengono visualizzate nello stato di Sospese nell area del menu Distinte. Per tutti i tipi di pagamento/incasso, è presentata all utente una maschera che permette l inserimento delle informazioni utili ai fini della creazione della disposizione (le etichette delle informazioni facoltative, il cui mancato inserimento non impedisce l elaborazione da parte della Banca, sono visualizzate in colore diverso). Alcune informazioni devono essere inserite servendosi dei pop-up menu presenti nella maschera (per esempio, la Causale Pagamento nella maschera di inserimento dei Bonifici). Alla fine dell inserimento dei dati, premendo il pulsante Conferma, posto nella parte inferiore della maschera presentata all utente, viene effettuato un controllo sulla correttezza dei dati stessi, in base al tipo di informazione, alla formattazione usata, ai controlli sulle date utilizzati dalla Banca, all obbligatorietà dell inserimento del dato, Nel caso in cui vengano rilevati degli errori, l utente continuerà a vedere la maschera iniziale nella quale inserire le opportune correzioni; altrimenti, se l inserimento è avvenuto correttamente, un messaggio informa l utente che è stata creata la prima disposizione e presenta la maschera appena usata per predisporre l utente ad una nuova operazione. In questo momento, si può inserire un altra disposizione, che sarà aggiunta alla distinta creata con l inserimento della prima disposizione; per inserire invece una disposizione in una diversa distinta, deve essere riutilizzata la voce di menu opportuna (Pagamenti -> Bonifici, oppure Pagamenti -> Stipendi, Incassi -> M.Av. ). L utente può decidere di raggruppare le disposizioni inserite creando delle distinte o può scegliere di lasciare che ogni distinta sia costituita da una sola disposizione. Non appena è avvenuto l inserimento di una disposizione, la corrispondente distinta che viene a crearsi automaticamente, risulta visualizzata nella sezione delle Distinte, dedicata all operazione di incasso o pagamento corrispondente, nello stato di sospesa. L utente deve tenere presente che nel caso in cui raggruppi in un unica distinta più disposizioni, una volta che è stata inserita la prima delle disposizioni che andranno a costituire la distinta, gli saranno poste le seguenti limitazioni: non potrà modificare la Banca interessata dal flusso dispositivo non potrà modificare la scelta del conto corrente scelto nella Banca selezionata non potrà modificare la divisa usata nella prima operazione. Perché avvenga l effettiva spedizione alla Banca della disposizione è indispensabile firmare e inoltrare la distinta, con l apposito pulsante. Ciascuna distinta passerà poi nello stato di confermata solo quando verrà inviata dalla Banca una conferma dell operazione. Tale conferma è da intendersi alla pari di una ricevuta di ritorno di una raccomandata A.R.., cioè viene fornita dalle Banche a prescindere dalla effettiva elaborazione applicativa del flusso ricevuto. In definitiva, per ognuno dei pagamenti o degli incassi predisposti dall utente, le fasi che si devono 14

15 attraversare sono le seguenti: inserimento della disposizione (stato della distinta corrispondente: Sospesa ); firma e invio della distinta a cui la disposizione appartiene (stato della distinta corrispondente: Firmata ); ricezione della conferma inviata dalla Banca (stato della distinta corrispondente: Confermata ). A titolo esemplificativo, visualizziamo la maschera di inserimento per i bonifici. Figura 11. Inserimento disposizione Descriviamo ora in maniera più dettagliata le singole maschere di inserimento dei Pagamenti e degli Incassi e vediamo poi come i dati inseriti sono visualizzati nella sezione del menu dedicata alle Distinte. Tutte le maschere - nel caso in cui l utente sia in una situazione multi-banca e cioè abbia richiesto il collegamento al servizio ad altre banche oltre alla Proponente presentano all utente un pop-up menu da cui può essere scelta la Banca con cui si desidera operare per predisporre il pagamento o l incasso. Bonifico Pagamenti CAB C/C addebito: conto corrente da scegliere nel pop-up menu, relativo alla banca selezionata nel pop-up menu posto nella parte superiore della finestra (presente solo nel caso in cui l utente sia una situazione multi-banca ) Dati relativi al beneficiario del bonifico (possono essere digitato singolarmente, o recuperati dalle informazioni già introdotte nell archivio dei Nominativi servendosi della lente di 15

16 ingrandimento ): Beneficiario: nominativo del beneficiario Indirizzo: indirizzo del beneficiario Comune: comune di residenza del beneficiario CAP: codice di avviamento postale del beneficiario Provincia: provincia di residenza del beneficiario C/C accredito: conto corrente di accredito del beneficiario CIN: codice di controllo delle coordinate bancarie del beneficiario ABI: codice ABI della banca del beneficiario CAB: codice CAB della banca del beneficiario Dati relativi al bonifico: Importo: importo del bonifico e relativa divisa di addebito, scelta dal pop-up menu Tipo pagamento: deve essere selezionato dal pop-up menu (Bonifico, Assegno circ., Assegno circ. N/T, F.A.D.) Causale Pagamento: deve essere scelta dal pop-up menu (Bonifici generici, Emolumenti pensione, Emolumenti generici) Data valuta: valuta di accredito al beneficiario Data esecuzione: data di esecuzione dell operazione Descrizione: descrizione dell operazione che si sta effettuando (esempio: pagamento fattura n. X del gg/mm/aaaa, ) 16

17 Bonifico estero L inserimento dei dati di questo tipo di pagamento, può essere effettuato dall utente seguendo due diverse modalità (inserimento semplificato o inserimento completo), come ricorda un messaggio presente nella maschera di inserimento. Con un click del mouse in corrispondenza dei link semplificato e completo si passa da una modalità all altra di inserimento. Per descrivere come effettuare questo tipo di pagamento, forniamo all utente le indicazioni da seguire, suddividendole per tipologia di informazione: Ordinante Beneficiario Banca di copertura Importo Modalità di pagamento Istruzioni speciali di pagamento Descrizione Dettaglio CVS Identificativo ordine Descriviamo il caso del bonifico estero in forma completa, in quanto la forma semplifica contiene un minor numero di informazioni, che possono essere individuate tra quelle che descriviamo. Ordinante Figura 12. Bonifico estero - Ordinante I dati dell ordinante vengono assunti automaticamente. CAB - C/C: attraverso un pop-up menu, il cliente, può scegliere uno tra i conti disponibili (se più di uno) della Banca proponente o delle Banche passive. Il codice SIA ed i successivi campi contenenti la ragione sociale, l indirizzo ed il comune sono relativi ad un eventuale ordinante alternativo rispetto al titolare del servizio; possono riguardare un soggetto diverso dal contraente che abbia la facoltà di operare sul conto da addebitare (sarà cura della Banca verificare l esistenza di un collegamento tra i due soggetti). Beneficiario 17

18 Figura 13. Bonifico estero Beneficiario I riferimenti relativi al beneficiario del bonifico estero, possono essere inseriti nel momento della compilazione della scheda del bonifico estero, o ricavati utilizzando l archivio dei nominativi (ogni nominativo contiene le coordinate bancarie del beneficiario e i dati del beneficiario estero che sono stati inseriti). A questo archivio si accede cliccando sull icona della lente di ingrandimento, posta sulla destra dello schermo. Il campo Codice Rapporto contiene il C/C del Beneficiario, mentre il campo Codice Banca identifica la Banca del Beneficiario. Il riquadro relativo al beneficiario, si chiude con un campo della divisa. La valorizzazione di questo campo, comporta la pattuizione a livello di banche ricevente e trasmittente di un tasso di cambio per l accredito in un conto espresso in una divisa diversa da quella del trasferimento. Banca di copertura Figura 14. Bonifico estero Banca di copertura Il codice banca si riferisce al codice SWIFT composto di undici caratteri alfanumerici che identificano la banca e lo sportello. L inserimento di tale codice può essere integrato con l ulteriore indicazione descrittiva della denominazione e della località: in mancanza dell indicazione del codice SWIFT, questi due ultimi dati diventano indispensabili per l effettuazione del pagamento, salvo che il cliente non voglia dare disposizione a una corrispondente estera della Banca stessa di emettere un assegno da inviare direttamente al beneficiario per posta, oppure che il cliente decida di far emettere alla Banca un assegno a favore del beneficiario. 18

19 Importo Figura 15. Bonifico estero Importo In questa sezione campi obbligatori sono l importo e la divisa da trasferire all estero. E opportuno ricordare che per le divise che prevedono i decimali (al massimo due cifre), l importo deve contenere i decimali dopo la virgola. Per quando riguarda le divise accettate, in realtà sono solo quelle operative (generalmente quelle liberamente convertibili). Ordini che contenessero errori relativi a questi campi, comporterebbero la non elaborazione da parte della Banca. I campi successivi sono tutti facoltativi e riguardano: la data disponibilità/accredito: campi alternativi tra loro e che si riferiscono alla data di disponibilità o la valuta di accredito per il beneficiario che non sono da valorizzare se non in casi particolari previo avviso alla banca alla quale si indirizza il flusso. Normalmente queste operazioni vengono eseguite con la valuta dei regolamenti internazionali che è di due giorni lavorativi; il cambio di accredito: si vedano le indicazioni fornite a proposito della divisa del conto del creditore; la data esecuzione/addebito: campi che si riferiscono rispettivamente alla possibilità di posticipare la data di esecuzione dell ordine o la valuta di addebito. A questo proposito ricordiamo che normalmente entrambi i casi prevedono che la data di esecuzione e di addebito coincidano con quella dell effettiva esecuzione dell operazione da parte della Banca che può dipendere dall orario di esecuzione dell ordine in rapporto ai tempi di estrazione dei flussi, nonché dall effettiva possibilità dell operatore di filiale di dar corso subito all esecuzione; il cambio di addebito: può essere valorizzato per segnalare l eventuale pattuizione di un cambio con la filiale della Banca destinataria. Ricordiamo comunque che è un campo facoltativo, utilizzarlo equivale a creare un promemoria per l operatore della filiale per lo scarico della prenotazione. Modalità di pagamento Figura 16. Bonifico estero Modalità di pagamento Aprendo il pop-up menu, si renderanno disponibili quattro scelte per definire la modalità di pagamento, che sotto elenchiamo: 19

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA ALTO VICENTINO CREDITO COOPERATIVO SCPA - SCHIO Sede Legale, Amministrativa e Direzione Generale Via Pista dei Veneti, 14 36015 Schio (VI) Tel.: 0445/674000 - Fax: 0445/674500

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del destinatario Sistema Express Import di TNT Il sistema Express Import di TNT Le consente di predisporre il ritiro di documenti, pacchi o pallet in 168 paesi con opzione

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE 6 l agenzia in f orma 2006 GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE INDICE INTRODUZIONE 2 1. I VERSAMENTI TELEMATICI 3 I vantaggi dei versamenti on line 3 Come si effettuano 3 Il conto su cui addebitare

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

V1pc Internet Banking

V1pc Internet Banking 2.6 Area Portafoglio In questa area è possibile ottenere informazioni sull'andamento del portafoglio titoli relativa al dossier selezionato tenendo così costantemente aggiornati l utente sul valore degli

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del mittente Sistema Express Import di TNT Un semplice strumento on-line che consente a mittente e destinatario di organizzare le spedizioni in importazione. Il sistema Express

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Visualizzatore Pagamenti F24 per RC AUTO - istruzioni

Visualizzatore Pagamenti F24 per RC AUTO - istruzioni Visualizzatore Pagamenti F24 per RC AUTO - istruzioni Il programma consente di visualizzare il contenuto dei files scaricabili da SIATEL 2.0 (PUNTOFISCO), relativi ai versamenti, eseguiti tramite modello

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Manuale Polizze Manager. ver 1.0

Manuale Polizze Manager. ver 1.0 Manuale Polizze Manager ver 1.0 Ultima revisione: 18/07/2011 Indice Manuale Polizze Manager Indice Introduzione Funzionamento di base Compagnie Agenti Agenti > Gestisci commissioni Configurazione > Commissioni

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli