all aggiornamento software versione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "all aggiornamento software versione"

Transcript

1 Manuale di riferimento Impresa Banca Proponente Gruppo Banca Popolare di Vicenza 8.04 Il manuale si riferisce all aggiornamento software versione Pur dichiarando il proprio impegno a mantenere questo documento costantemente aggiornato, non si garantisce che, in ogni momento, sia del tutto corrispondente al Servizio reso disponibile all utente e che le schermate (utilizzate a scopo dimostrativo e che fanno riferimento a dati fittizi) rispecchiano completamente ciò che è reso visibile all utente. Non tutte le funzionalità descritte in questo manuale, inoltre, potrebbero essere disponibili. L insieme delle funzionalità messe a disposizione del Cliente, detto anche Profilo, è infatti il risultato di uno specifico accordo tra le parti.

2 Contenuto DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 7 Premessa 7 Attivazione 7 Accesso al servizio 7 Sistema di identificazione 7 CONFIGURAZIONE POSTAZIONE 9 Postazione di accesso al servizio 9 Configurazione della postazione 9 Configurazione del browser 9 OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE 10 Menu 10 Homepage 11 Uscita 13 Tipologie di funzioni 13 Data-entry 13 Elenco 15 Visualizzazione dettaglio 15 Paginazione 16 Filtro 17 Ordinamento 17 Stampa generica 17 Messaggi (di errore) 19 RENDICONTAZIONI 21 Premessa 21 Riepilogo Rapporti 21 Inserimento e modifica rapporto 23 Stampa 24 Rapporti estinti 24 CONTI CORRENTI 25 Saldi di C/C 25 Movimenti di C/C 26 Dettaglio movimento di C/C 28 Copia movimenti su Excel 29 Spunta dei movimenti di C/C 30 Stampa movimenti di CC 30 Estratto conto periodico 31 Tutti i movimenti 32 Movimenti intraday 32 Situazione conto corrente 34 PORTAFOGLIO 36

3 Rendicontazione portafoglio 36 Movimenti 36 TITOLI 38 Titoli 38 CONTI ANTICIPI 40 Premessa 40 Pratiche 40 Movimenti 40 DISPOSIZIONI E DISTINTE 42 Premessa 42 Disposizioni 43 Distinte 47 Dettaglio Distinta 49 Libro firma 50 PAGAMENTI 51 Introduzione 51 Bonifico 52 Bonifico estero 54 Stipendio normale 59 Stipendio automatico 60 Giroconto 61 Stampa distinta di pagamenti 62 GESTIONE EFFETTI 63 Avvisi di pagamento 63 Pagamento effetti 65 Distinte effetti 65 Inserimento manuale 67 INCASSI 69 Introduzione 69 Ricevuta Bancaria (Ri.Ba.) 69 Pagamento mediante Avviso (M.av.) 70 Rapporti Interbancari Diretti (R.I.D.) 71 Richiami R.I.D. 72 Trasferimento R.I.D. 72 Insoluti R.I.D. 72 Esiti (Disposizioni ed esiti) 73 Esiti (a partite) 74 INCASSI ESTERI 78 Introduzione 78 L.C.R. Ricevuta Bancaria Francese 78 Rapporti Interbancari Diretti Esteri 79

4 BOLLETTINO BANCARIO 81 Premessa 81 Nuovo Bollettino (Data-entry) 81 Disposizioni 82 Distinte 82 Importazione Bollettini 82 Stampa 84 Stampa di una distinta 85 Personalizzazione 85 DELEGHE F24 88 Premessa 88 Impostazioni F24 89 Come pagare una delega F24 90 Pagamenti multipli 90 Data entry (Nuova delega) 90 Ricerca codici 92 Deleghe F24 93 Esiti 96 Attestazione di avvenuto pagamento 96 RENDICONTAZIONE WEB-POS 97 Premessa 97 Riepilogo punto vendita 97 Riepilogo cassa 98 Transazioni 99 Esportazione 101 ALLINEAMENTO ELETTRONICO ARCHIVI 103 Premessa 103 Selezione del tipo contratto 103 Inserimento disposizioni di delega (Richiesta AEA) 103 Elenco delle disposizioni di delega 104 Elenco delle distinte 106 Stampa disposizioni di delega 107 ALLINEAMENTO ELETTRONICO ARCHIVI IBAN 109 Premessa 109 Nuova Richiesta 110 Distinte 110 Esiti 110 DOCUMENTI 112 Documenti On Line 112 IMPORT EXPORT 114 Import File CBI 114

5 Import F Import Nominativi (Anagrafiche) 116 Stato Import 119 Errori di importazione F Export 121 Export CBI 122 Export Nominativi (Anagrafiche) 124 Export in formato CSV 125 Export movimenti da filtro 126 Export Quietanze F Stato export 128 COMUNICAZIONI 131 Comunicazioni ricevute 131 Esportazione messaggi SL 132 Comunicazioni inviate 133 SICUREZZA 134 Sicurezza 134 Cambio password di accesso 134 Ultimi accessi 135 UTILITA 136 Impostazioni 136 Nominativi anagrafici 137 Nuovo Nominativo 139 ABI/CAB 140 Cambio lingua 141 MULTIUTENZA 142 Utenti secondari 142 Gestione utenti 142 Utente amministratore 143 Nuovo utente secondario 143 Firma con regole 144 Tipo autorizzazione 145 Filtri per l accesso 145 Profilo 146 MULTIAZIENDA 147 Premessa 147 Operatività 147 Anagrafica nominativi 147 Gestione avanzata 147 Impostazione predefinita 148 Utenti secondari multiazienda 149

6 Condivisione degli utenti tra Collegata e Capogruppo 149 Come creare utenti secondari multiazienda 150 NORMATIVA 152 Termini temporali 152 Conferma di ricezione e Presa in carico 152 Fase di esecuzione del Servizio dalla parte del Cliente 152 Fase di esecuzione del Servizio dalla parte della Banca 152 Sicurezza 153 GLOSSARIO 154 CBI - SET DI CARATTERI AMMESSI 157 PRIVACY & SICUREZZA 158

7 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Impresa è un servizio di Internet Banking orientato alle imprese (Corporate Banking) che consente di operare con la propria Banca tramite un comune Personal Computer collegato ad Internet. In particolare permette di ricevere dati informativi relativi ai rapporti con il proprio Istituto e di i- noltrare ad esso disposizioni di pagamento e incasso, senza recarsi in banca in qualunque momento 24 ore su 24, 7 giorni su 7 utilizzando un personal computer e una connessione ad Internet senza alcun software aggiuntivo: non vi è la necessità di eseguire un installazione preventiva di software sul PC (o sulla rete aziendale) del cliente. Il servizio è multibanca in quanto permette di operare contemporaneamente con più banche con le quali si intrattengono rapporti di conto. Questo grazie al collegamento con il circuito C.B.I. (Corporate Banking Interbancario) al quale si rimanda per una descrizione delle funzionalità di base e per gli standard (nel sito del Consorzio CBI si trovano tutte le informazioni sugli standard tecnici e sui tracciati). E multiazienda, perché le postazioni di più aziende facenti parte di un gruppo possono essere tra loro collegate, permettendo ad una di esse, definita capogruppo, di accedere velocemente ad ogni postazione del gruppo ed operare al loro posto. E multiutente, perché ogni postazione cliente, alla quale viene associato un utente Amministratore, può definire utenti, detti secondari, che possono operare in autonomia sugli stessi rapporti. L amministratore può inoltre applicare limiti sull operatività degli utenti secondari. La navigazione all interno del servizio è semplice ed intuitiva in quanto utilizza tecniche e modalità tipiche della navigazione dei siti Internet. Attivazione Per attivare il servizio è sufficiente recarsi nella propria Filiale e sottoscrivere il contratto che consentirà di entrare in possesso: del Codice SIA, o codice azienda, che identifica il cliente; del Codice Utente (o Login) dell utente amministratore; della Password che si utilizzerà solo per il primo accesso. Accesso al Per accedere al servizio, è sufficiente che il Cliente si colleghi ad Internet al sito: servizio Le istruzioni operative consentono di verificare se la postazione di lavoro del Cliente è configurata nella maniera corretta. Sistema di Nella pagina di apertura del servizio, detta di Login, il Cliente deve inserire i dati seguenti: identificazione Codice SIA Codice utente Password Nel corso del primo collegamento, per garantire ulteriormente la riservatezza DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Premessa V.8.04 Pag. 7

8 dell identificazione, viene richiesto di cambiare la password assegnata. Nello stesso momento viene chiesto all utente di inserire una seconda password, detta dispositiva, che viene utilizzata per autorizzare le operazioni dispositive. Questa password, che deve essere diversa da quella di accesso, serve ad aumentare la sicurezza, riducendo la probabilità di riuscita di eventuali attacchi informatici. Se per l utente è prevista una sicurezza con metodi a due fattori, al posto della password dispositiva, verrà in questa fase richiesta la registrazione del sistema utilizzato. NOTA Per maggiori informazioni sulla sicurezza e per attivare criteri di protezione più elevata si rimanda all appendice Privacy & Sicurezza e alla guida Sicurezza in breve disponibile nella sezione documentazione dell home page. Nel caso in cui una qualunque delle tre informazioni non risulti essere corretta, l accesso al servizio viene negato e un messaggio d errore chiede che vengano reinserite ( Credenziali d accesso errate ). ATTENZIONE Nel caso in cui, per più di 7 volte, sia inserita dall utente una errata password di accesso, la postazione verrà automaticamente disabilitata. Per riattivarla l utente deve rivolgersi alla propria Filiale per farsi consegnare una nuova busta contenente i codici di accesso. Le password sono lunghe da un minimo di 8 a un massimo di 12 caratteri, composte sia da lettere (almeno 2) che da numeri (almeno 2). Ogni carattere non si può ripetere più di due volte e le lettere minuscole e maiuscole sono considerate diverse. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO V.8.04 Pag. 8

9 2 CONFIGURAZIONE POSTAZIONE Postazione di accesso al servizio L accesso al servizio può avvenire da una qualsiasi postazione collegata alla rete Internet che utilizzi il browser: Microsoft Internet Explorer versione 6.0 e successive Il prodotto viene sviluppato tenendo conto anche di altri browser (es. Firefox, Safari, Opera) ma il funzionamento viene certificato soltanto per MS IE 6.0 su Windows XP. Configurazione Non ci sono particolari configurazioni che riguardano la postazione di lavoro per un corretto funzionamento del prodotto. Tuttavia è consigliabile: della postazione l utilizzo di un collegamento a Internet con un modem di velocità non inferiore a 56K bps (standard V90); l impostazione della modalità video a 800x600 punti o superiore e 65K colori o superiore. Per utilizzare meglio l applicazione su schermi da 15, si consiglia di visualizzare il browser a schermo intero (usando il tasto F11 nel caso di Internet Explorer) IMPORTANTE: Le prestazioni che si rilevano durante l utilizzo del sistema dipendono in larga misura dal collegamento a Internet, che risulta influenzato dalla velocità del modem, dal traffico internet e dal Provider. Configurazione Il browser non necessita di impostazioni particolari, ma chi avesse installato Internet Explorer del browser 6/SP2 o successivi, potrebbe riscontrare problemi in fase di accesso a causa del blocco dei popup. Se, nella parte alta del browser, compare il messaggio: Popup bloccato. Per visualizzare questo popup o altre opzioni, fare clic qui, posizionarsi sul messaggio e cliccare col tasto sinistro del mouse per selezionare la dicitura Consenti sempre popup da questo sito. CONFIGURAZIONE POSTAZIONE Postazione di accesso al servizio V.8.04 Pag. 9

10 3 OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Menu Il menu permette di avviare le varie funzionalità disponibili nel servizio. Per agevolare l operatività è suddiviso in due livelli: un menu funzionale per la scelta dell area funzionale, posizionato orizzontalmente sopra l area dati, e un menu di contesto per la scelta della funzione specifica, posizionato verticalmente e a sinistra dell area dati. funzio- Menu nale cliente (SIA e denominazione), utente collegato e ultimo collegamento Informazioni postazione: sulla Area funzionale scelta che determina il menu di contesto caricato sulla sinistra Menu di contesto. Cambia in funzione dell area funzionale scelta. Da qui si avviano le funzioni all interno dell area dati. Da qui si clicca per uscire dall applicazione cliccando" in corrispondenza di una area funzionale (per esempio Pagamenti ), viene automaticamente visualizzato il menu di contesto, a sinistra dell area dati, contenente tutte le funzionalità relative ai pagamenti. L area funzionale scelta rimane evidenziata, come Pagamenti in figura. Il menu di contesto contiene e raggruppa le funzioni di una stessa area funzionale. E composto da una serie di voci sulle quali l utente può cliccare. Ci sono 3 tipi di voci: 1. Gruppo raggruppa funzioni o sottogruppi di funzioni omogenee; quando si seleziona, cliccandoci sopra, il menu si espande visualizzando le funzioni componenti; 2. Funzione singola funzione elementare, se si clicca viene avviata all interno dell area dati; 3. Uscita per abbandonare l applicazione; è presente sempre. In figura si può osservare un esempio del menu con esplosa la sezione Bonifici: Le tre tipologie di voce di menu sono caratterizzate da un diverso simbolo grafico anteposto alla descrizione. Le voci che raggruppano più funzioni sono riconoscibili da una freccia orientata verso destra. Quando ci si clicca sopra, il menu si espande facendo spazio alle funzioni componenti. Per esempio: Bonifici dopo il click del mouse: OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Menu V.8.04 Pag. 10

11 Bonifici Nuovo Disposizioni Distinte Con un click del mouse su Bonifici, il menu si chiude, ritornando alla situazione iniziale. Le voci di menu con anteposto il simbolo, sono le voci elementari che effettivamente avviano la funzione corrispondente. ATTENZIONE Quando si avvia una funzione cliccando su una voce di menu, gli eventuali dati che si stavano inserendo nella precedente videata non saranno memorizzati se non confermati mediante l opportuno pulsante. Le voci di menu che l utente vede ed utilizza possono variare a seconda che si tratti dell Amministratore o di un operatore (Utente Secondario). Questi ultimi, definiti dal Cliente stesso tramite la User di amministrazione, possono infatti visualizzare un qualsiasi sottoinsieme di voci del menu. Ogni voce del menu funzionale, quello sopra l area dati, avvia comunque una funzione che viene scelta tra quelle che appartengono al menu di contesto corrispondente. In alcuni casi può avviare una pagina statica con informazioni generali sull area funzionale. Homepage La Homepage è la prima pagina che viene presentata all utente dopo il collegamento al servizio. NOTA a livello di definizione del profilo utente (secondario) c è la possibilità di specificare una funzione che venga attivata automaticamente subito dopo l accesso: in tal caso l utente accederebbe direttamente a questa senza passare per la Home page. Nella Home page vengono visualizzate una serie di informazioni di utilità generale. L area dati è divisa in sezioni che possono variare di volta in volta. Alcune sezioni sono sempre presenti come: NEWS, contenente informazioni su novità da parte della Banca Proponente il Servizio AGENDA che riassume le informazioni ricevute dall ultimo collegamento ASSISTENZA, con le informazioni su Call Center e i link per scaricare i manuali OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Homepage V.8.04 Pag. 11

12 Anche l Home page possiede un menu di contesto, come tutte le altre aree funzionali. Il menu della home propone tutte le funzioni che sono considerate di utilità e cioè: Voce menu Descrizione Capitolo manuale Impostazioni Visualizzazione e impostazione di alcuni dati specifici Utilità del Cliente Sicurezza Visualizzazione e gestione sicurezza utente Sicurezza Cambio pwd Funzione di cambio password di accesso Sicurezza Cambio lingua Funzione per il cambio immediato della lingua (se Utilità previsto il multilingua) Nominativi Gestione nominativi anagrafici (clienti, fornitori, dipendenti, Utilità contribuenti) Censimento Gestione utenti secondari Multiutenza Libro firma Riassunto delle distinte in attesa di firma con possibilità di firma e inoltro Disposizioni e distinte Abi/cab Utilità di ricerca abi e cab Utilità Ultimi accessi Elenco ultimi accessi effettuati dall utente Sicurezza AGENDA Viene evidenziata la presenza di informazioni ricevute dal mondo CBI dopo l ultimo accesso e, dunque, non viste. Inoltre vengono evidenziate le eventuali distinte non ancora inviate e pronte per la firma. Il link presente nel numero porta direttamente nella funzione di visualizzazio- OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Homepage V.8.04 Pag. 12

13 ne/gestione relativa. Viene gestita anche la presenza di messaggi (sia SL che inviati dalla Banca) non letti. L utente amministratore ha la facoltà di rendere non visibile agli utenti secondari l agenda. Uscita E la voce di menu da utilizzare per uscire dal servizio. L utente ritorna alla pagina iniziale da cui aveva attivato il collegamento. Per motivi di sicurezza, trascorso un periodo di inoperatività (cioè assenza traffico dati tra cliente e Banca) superiore ad un limite fissato dal servizio (oltre 20 minuti), la sessione di collegamento viene automaticamente interrotta e sarà quindi necessario ripetere l operazione di login. Alla prima operazione tentata dall utente dopo tale tempo, il sistema risponde informandolo dell avvenuto scollegamento automatico e lo invita a rientrare. Tipologie di funzioni Le funzioni che l utente utilizza si suddividono in tre categorie principali: o data-entry, o elenco, o visualizzazione dettaglio. Data-entry Le funzioni di data-entry sono maschere con campi di acquisizione, con le quali, per esempio, si inseriscono le disposizioni. Vengono utilizzate anche in tutti i casi di modifica: in tal caso all apertura, la maschera risulta già compilata. Possono contenere un pulsante di conferma dell aggiornamento e uno per l annullamento: Oppure per confermare l operazione ci possono essere due bottoni, uno per salvare ed uscire dalla maschera e uno per salvare e continuare ad inserire dati: In alternativa al tasto annulla, è possibile cambiare funzione passando per il menu. Se i dati non vengono salvati premendo Conferma o Salva, il risultato è il medesimo dell annulla. Normalmente tutti i campi di acquisizione sono posizionati in una unica pagina, magari più ampia (in lunghezza) dell ampiezza dello schermo. In questo caso, per vedere le varie parti della schermata, bisogna agire sulla barra di scorrimento: OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Uscita V.8.04 Pag. 13

14 La barra di scorrimento permette di visualizzare tutta la schermata I campi obbligatori si riconoscono per l etichetta di colore nero. In ogni caso alla conferma vengono eseguiti tutti i controlli, compresi quelli di obbligatorietà. In caso di errore, l operazione non viene confermata e la videata viene ripresentata con, in testa, un messaggio di errore. Per facilitare la compilazione dei campi necessari, sono messe a disposizione una serie di funzionalità accessorie che semplificano l operatività. Per esempio: la lente di ingrandimento consente di consultare un archivio e di riportare i dati di interesse nella maschera di data-entry che si sta compilando. Per esempio permette di consultare l archivio anagrafico e di riportare i dati di un nominativo quando si sta inserendo una disposizione di pagamento o di incasso. Quando si agisce sulla lente da una videata dispositiva, viene attivato l elenco dell archivio anagrafico con attivo il filtro per ricercare il nominativo di interesse. Una volta trovato, si deve spuntare la riga e premere il pulsante torna, per passare alla videata dispositiva con riportati i dati del nominativo. NOTA: per semplificare ulteriormente l operatività, è possibile inserire alcuni parametri di filtro (es. codice e nome) già nella form dispositiva prima di agire sulla lente. In questo modo l elenco dei nominativi verrà visualizzato già filtrato. Se il filtro seleziona un unico nominativo, questo viene automaticamente riportato nella form senza passare per l elenco anagrafico. OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Data-entry V.8.04 Pag. 14

15 Elenco La gestione della maggior parte delle informative e delle dispositive avviene tramite funzioni in formato di elenco. Ogni riga dell elenco rappresenta un elemento della tipologia informativa o dispositiva, per esempio un movimento di e/c piuttosto che una disposizione. Gli elenchi sono caratterizzati da una colonna di spunta e da una pulsantiera. La colonna di spunta, sempre la prima a sinistra, permette di scegliere le righe alle quali applicare una delle funzioni attivabili dai pulsanti presenti nella barra di fondo, detta pulsantiera. Selezionando questa casella. Si spuntano tutte le righe dell elenco visualizzato Quando si spunta una riga, questa viene evidenziata con colore di sfondo più scuro I pulsanti attivi sono colorati e si attivano in funzione delle operazioni applicabili alla riga spuntata La spunta si effettua cliccando nella casella corrispondente: la riga viene subito evidenziata con una tonalità di sfondo più scura. La casella presente nella riga di intestazione permette la spunta automatica di tutte le righe visualizzate. I pulsanti della Pulsantiera si attivano quando la funzione corrispondente è applicabile alla riga o alle righe spuntate. In tal caso sono visualizzati in colore celeste. Se la funzione non è applicabile allora sono visualizzati in grigio e risultano disattivati. Il link presente in corrispondenza della prima colonna dati (in figura nella data di creazione) viene generalmente utilizzato per la funzione di Zoom, cioè di visualizzazione dettaglio. In questo caso non è necessario spuntare l elemento. La dimensione della pagina può variare in lunghezza, ma sono progettate per essere facilmente stampate su moduli A4, mediante la stampa del browser. Ovviamente il browser stampa quanto scaricato, quindi per stampare tutto l elenco è necessario modificare l ampiezza della pagina impostando tutte nella scelta righe per pagina. Visualizzazione Le funzioni di visualizzazione servono per mostrare le informazioni di dettaglio riguardanti disposizioni e informative. Le schermate non contengono campi di acquisizione, e i soli pulsanti dettaglio presenti servono per tornare alla schermata precedente o per passare a qualche altro livello di dettaglio. La dimensione della pagina può variare in lunghezza, come nel caso delle maschere di dataentry, ma sono progettate per essere facilmente stampate su moduli A4, mediante la stampa del browser. Normalmente, si accede a una funzione di dettaglio mediante link a partire da un elenco. OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Elenco V.8.04 Pag. 15

16 Paginazione Per massimizzare le prestazioni, gli elenchi vengono presentati a pagine mostrando tipicamente i dati più recenti. Per esempio, di tutte le disposizioni eseguite dall utente, vengono visualizzate le ultime dieci inserite. Per visualizzare le altre è possibile: o cambiare pagina scorrendo l elenco verso gli elementi meno recenti; o ampliare l ampiezza della pagina, in termini di numero di righe; o filtrare la porzione di elementi che interessa, impostando dei criteri quali la data o il beneficiario (se si tratta di un pagamento). Per scorrere l elenco si deve cambiare pagina agendo sulla barra di paginazione : Paginazione sequenziale: visualizza la pagina precedente (la n 8) Paginazione diretta: va all inizio dell elenco N Pagina visualizzata Paginazione diretta: va alla fine dell elenco Paginazione sequenziale: visualizza la pagina successiva (la n 10) E possibile scorrere l elenco in modalità: o o sequenziale, agendo sui link Precedente e Successiva, diretta, posizionandosi sulla prima o ultima pagina, o su una delle pagine nell intorno di quella visualizzata. Le pagine degli elenchi hanno una dimensione predefinita di dieci righe. Questo valore può essere modificato dall utente per visualizzare pagine più ampie o, addirittura, visualizzare tutto l elenco in una unica pagina (selezione tutte ). Modificare l ampiezza della pagina serve per visualizzare più elementi qualora la dimensione video lo permetta e per stampare gli elenchi. Per la stampa, in particolare, è utile selezionare tutte, in maniera che il browser provveda all impaginazione. ATTENZIONE E importante ricordare che più ampia è la pagina e maggiori sono i tempi di trasferimento in rete, con inevitabile degrado delle performance. L impostazione tutte, peraltro, va utilizzata con attenzione, in quanto un elenco completo di movimenti potrebbe contenere migliaia di righe. Proprio per questo motivo, quando l elenco supera una certa dimensione critica (1000 righe)vengono automaticamente disabilitate l opzione tutte e il posizionamento all ultima pagina. Il modo migliore per stampare è filtrare le righe di interesse, impostare una dimensione della pagina sufficiente a mostrarle tutte, e stampare. OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Paginazione V.8.04 Pag. 16

17 Filtro Di norma ogni elenco possiede il filtro che permette all utente di selezionare gli elementi di proprio interesse. Il filtro è una sezione contenente dei campi sui quali inserire i valori di filtro e dei pulsanti per applicare la selezione o resettare il risultato. La sezione filtro è a scomparsa, cioè viene visualizzato solo se attivato agendo sul link presente in testa all elenco. Cliccando nuovamente sullo stesso link, che nel frattempo è diventato, la sezione scompare e vengono visualizzate tutte le righe indipendentemente da quanto filtrato prima. I campi sui quali filtrare variano da elenco a elenco. Link per disattivare il filtro: scompare la sezione e vengono visualizzate tutte le righe. Messaggio per avvertire che i valori di impostazione del filtro non corrispondono alle righe visualizzate. Scompare non appena si applica. La mancanza di un valore vuol dire Tutti. In un intervallo significa lasciarlo aperto (qui > o uguale a 1/3/02) Pulsante per applicare il filtro con i valori impostati. Pulsante per pulire i campi impostati e visualizzare tutte le righe senza far scomparire la sezione. Quando il filtro viene attivato in una funzione, viene mantenuto aperto fino a chiusura esplicita dell utente oppure fino all avvio di una nuova funzione di primo livello, cioè richiamata da menu. I valori di filtro rimangono memorizzati per tutta la durata della sessione utente: in questo modo basta aprire il filtro per ritrovare la selezione precedentemente eseguita. Il tasto reset serve a ripristinare i valori. Ordinamento Alcune funzioni di elenco permettono di visualizzare le righe secondo diversi ordini. Quando questa possibilità è disponibile, compaiono due frecce nell intestazione della colonna sulla quale si possono impostare diversi ordinamenti: Per cambiare ordinamento bisogna posizionare il cursore sulla freccia della colonna che viene scelta. Se l ordinamento è crescente si scegliere la freccia in su, altrimenti se è discendente si clicca sulla freccia in giù. La freccia evidenziata in giallo rappresenta l ordinamento corrente. Stampa Il prodotto prevede due tipi di stampe: reportistica in formato pdf (es.: estratto conto, stampe generica analitiche, ecc ) oppure stampa delle singole schermate, di seguito stampa generica. Per queste ultime va utilizzata la funzione predisposta dal browser, che nel caso di Internet E- xplorer si attiva dal menu File Stampa. A tale scopo le varie videate sono predisposte di larghezza calcolata per rientrare nel formato A4. Gli elenchi vengono automaticamente impaginati dal browser, che vi appone anche il numero di pagina. Per ottenere il meglio da questa modalità di stampa è bene osservare le seguenti indicazioni: o Se si stampano degli elenchi, decidere a priori l intervallo di informazioni che interessa e OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Filtro V.8.04 Pag. 17

18 o o selezionarlo utilizzando il filtro; impostare poi una ampiezza di pagina sufficiente ad contenere tutto l elenco e avviare la stampa del browser o in alternativa premere il pulsante presente nel filtro (è equivalente). Per Internet Explorer, Impostare la qualità di stampa a livello grafica attivando la: Opzioni internet Avanzate Stampa colori e immagini di sfondo. Se la stampa non risulta centrata nel foglio, modificare i margini di stampa agendo su File Imposta Pagina. OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Stampa generica V.8.04 Pag. 18

19 Messaggi L esecuzione di una operazione da parte del sistema viene di norma notificata all utente mediante l emissione di messaggi che vengono visualizzati nella schermata successiva. I messag- (di errore) gi trovano posto nella parte superiore della schermata, tra il titolo della pagina e il suo contenuto. Sono generalmente di colore rosso per evidenziarne l apparizione: Se i messaggi riguardano errori riscontrati durante l immissione di dati da parte dell utente (data-entry) allora viene ripresentata la stessa schermata. Alcune funzionalità (es. pagamenti) utilizzano una messaggistica ancor più avanzata, generata dal motore che esegue i controlli, detto diagnostico. Tra le peculiarità del diagnostico troviamo: - l'applicazione degli stessi controlli nelle diverse fasi di emissione di una disposizione (import, data-entry e firma); - la notifica di più segnalazioni di errore contemporaneamente, accelerando così l'operatività utente; - l'evidenziazione dei dati che hanno provocato la segnalazione di errore; - il posizionamento automatico del cursore sul campo contenente il dato errato, semplicemente cliccando sul messaggio di errore. OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Messaggi (di errore) V.8.04 Pag. 19

20 Alcuni messaggi riguardano segnalazioni di errore non bloccante (Warning). Se alla conferma di una disposizione sono presenti solo segnalazioni non bloccanti, viene visualizzata una finestra di tipo pop-up che chiede all'utente se proseguire con la registrazione dei dati ignorando gli warning (scelta "OK"), ovvero ritornare nella maschera di data-entry senza confermare l'operazione, per eseguire le modifiche necessarie ad eliminare le segnalazioni. Se si vuole abbandonare senza registrare i dati bisogna premere "Annulla" nella finestra di pop-up e "Annulla" anche nella "pulsantiera" del data-entry. La tipologia del messaggio si riconosce dalla icona per gli errori bloccanti per le segnalazioni non bloccanti (Warning) per le informazioni presente alla sua sinistra: OPERATIVITÀ E NAVIGAZIONE Messaggi (di errore) V.8.04 Pag. 20

21 4 RENDICONTAZIONI Premessa Ogni banca è tenuta ad inviare giornalmente la rendicontazione di tutti i conti correnti indicati dal Cliente, a livello contrattuale, per il servizio Corporate Banking Interbancario. Tali informazioni vengono raccolte e messe a disposizione del Cliente che vi può accedere dal menu Informative del prodotto. Le rendicontazioni riguardano le seguenti tipologie: RH saldi e movimenti di conto corrente inviati giornalmente EC saldi e movimenti di conto corrente inviati periodicamente (Estratto conto periodico) RA conti anticipi RP portafoglio (nelle tipologie di Salvo Buon Fine, Maturazione di Valuta e Salvo Buon Fine Anticipi ) DT dossier titoli Quando viene ricevuta la rendicontazione di un nuovo rapporto, questo viene automaticamente censito e reso disponibile nelle funzioni di visualizzazione. Riepilogo Questa funzione, disponibile alla voce Riepilogo della sezione Informative, raccoglie tutti i rapporti censiti e offre una visione generale delle informative ricevute dalle banche. Rapporti E costituita da un elenco che per ogni rapporto visualizza: il numero nel formato BBAN o IBAN, se presente; la descrizione, quella inserita dall utente oppure, se assente, quella inviata dalla banca; il tipo: CC quando la rendicontazione riguarda il formato RH e/o EC, cioè conti correnti RA quando si tratta di un conto anticipi RP quando è un conto di riepilogo portafoglio DT se si tratta di un dossier titoli La data contabile dell ultimo saldo ricevuto La divisa del rapporto Il saldo, che per i dossier titoli rappresenta un totale numeri. RENDICONTAZIONI Premessa V.8.04 Pag. 21

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli