SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche"

Transcript

1 SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 6 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 3 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico fondo uniformata locale uniformata centrale Archivio dell Ente Comunale di Assistenza di Cene Consistenza Non rilevabile (1) Descrizione Note consistenza (1) Gli archivi della Misericordia, Congregazione di Carità ed ECA sono stati riordinati congiuntamente e descritti in un solo inventario. Numero complessivo 293 unità Metri lineari 12 Informazioni sulla numerazione Numerazione in cifra, 1-31 per le buste e registri, di corda, 1-445, per le unità (sezione carteggio). Storia archivistica Vedi nella scheda complesso archivistico Comune di Cene. [Censimento 1988], p. 94: bb. 35 ( ), non ordinato. [Inventario 2002], vol II, pp. 420, 421: Notizie storiche sull archivio dell ECA Nell'inventario patrimoniale del 1871 (18) è presente un prospetto dei libri, registri, documenti e carte della Congregazione di Carità. Si tratta del più antico repertorio descrittivo degli atti dell'archivio finora noto. Purtroppo tutti i libri citati sono dispersi mentre buona parte della documentazione raccolta nei faldoni si è conservata. Non sono riportati gli estremi cronologici dei documenti elencati. Eccone il contenuto: Libro mastro dei capitali a mutuo. Libro con la descrizione delle affittanze degli immobili e dei livelli. Registro di cassa delle rendite e della spesa e il debito e il credito dell'esattore. Registro cassa dei capitali concessi a mutuo e i relativi reinvestimenti o pagamenti di somme dei capitali passivi. Registro delle iscrizioni ipotecarie. Pag. 1

2 Libro cabreo da cui risulta il tipo di ogni fondo posseduto. 1 - Faldone contenente tutti i documenti dei vecchi mutui come descritti nel Prospetto B con tutti gli atti relativi. 2 - Faldone contenente tutti i documenti dei mutui provenienti dall'eredità di Bernardo Bernardo Fanti come descritti nel Prospetto B con tutti gli atti relativi. - Faldone contenente tutte le scritture d'affittanza come descritte nel Prospetto A in numero di 45 relative ai fondi provenienti dall'eredità di Bernardo Fanti in data 14 agosto 1869 e in numero di 17 relative all'affittanza di fondi antichi in data 20 novembre 1867 con i relativi progetti e atti d'asta. 3 - Faldone contenente copia autentica dell'atto 26 marzo 1833 rogato dal notaio Ottavio Bonasio di vendita all'asta di diversi fondi e di due mulini in enfiteusi perpetua o a livello come descritti nel Prospetto C. 4 - Faldone contenente tutti i conti consuntivi anteriori al Faldone contenente tutti i conti consuntivi posteriori al 1851 al Faldone contenente tutti i conti consuntivi dal 1861 al Faldone contenente tutti i conti consuntivi dal 1866 al Faldone contenente lo statuto organico ed il regolamento d'amministrazione. Registro di protocollo della corrispondenza. Altro faldone contenente copia di n. 3 testamenti, quello del fu Rocco Bortolotti del 30 aprile 1778, rogato dal notaio G. Antonio Carrara, quello di Bernardo Capitanio, datato 11 aprile 1793 del notaio Bernardino Gregori e copia semplice del testamento del fu Fanti Bernardo assieme al decreto d'aggiudicazione dell'eredità del 4 ottobre 1860 della Pretura di Gandino. Un'altra indicazione sulla presenza di libri e registri è riportata nell'introduzione allo statuto del 1882 (19). Si riferisce dell'esistenza di un "libro vecchio dei capitali", non rinvenuto in archivio, le cui registrazioni sono state avviate nel 1743, anno della donazione di Giovanni Maria Galizioli, la più antica tuttora nota. Non sono noti gli atti di fondazione del patrimonio anteriormente al 1778 anno della prima delle tre principali donazioni fatte all'opera pia. Si ritiene costituito dagli originari del comune (20). Nello stesso statuto del 1882 si sostiene che non esiste alcuna memoria ne si conoscono gli atti relativi ai capitali e ai fondi ereditati dai legatari del secolo XVIII in quanto si sono confusi con i beni posseduti anteriormente. La Casa della Serenità non figura nel censimento regionale degli archivi storici degli ospedali lombardi condotto nel 1980 e pubblicato nel 1982 (21). Nel successivo censimento del 1988 sugli archivi comunali (22) l archivio dell ECA risulta non ordinato e composto da 35 buste con atti dal 1797 al Non è stata introdotta la separazione fra la Misericordia di Cene e la Congregazione di Carità prima e fra quest ultima e l'eca poi, in quanto vi è una continuità cronologica e seriale della documentazione. La separazione in sezioni storiche dell archivio avrebbe frammentato le serie più importanti, già scarse in consistenza, e reso difficoltosa la lettura e consultazione degli atti. L archivio, quindi, è stato complessivamente diviso in due sezioni: la prima raggruppa i fascicoli cartacei suddivisi in serie del carteggio generale (sezione Carteggio) e la seconda i registri e gli atti omogenei (sezione Serie particolari). Le serie sono state ricostituite o introdotte con il riordino e dopo un attento esame dell attività dell ente e del suo statuto. Si è tenuto altresì conto delle indicazione della Soprintendenza archivistica e della manualistica (23). All interno delle serie i fascicoli sono ordinati cronologicamente. Si segnala che gli unici registri dei medicinali somministrati ai poveri di Cene e alcuni elenchi dei poveri, delle dispense del sale, dei sussidi, delle elemosine e della farmacia sono inseriti nei conti consuntivi nei rispettivi anni. Significativa è inoltre l assenza per la Misericordia e Congregazione di Carità (archivio ECA) degli atti d amministrazione prima dell Unità d Italia. Note (18) Vedi nell archivio dell ECA, b. 5, fasc. 10. (19) Vedi nell archivio dell ECA, b. 1, fasc. 4. (20) Vedi nell archivio dell ECA, b. 5, fasc. 12. Pag. 2

3 (21) Cfr., Gli archivi storici degli ospedali lombardi. Censimento descrittivo, Quaderni di Documentazione Regionale n. 10, Regione Lombardia, Milano (22) Cfr. "Notizie sugli archivi dei comuni e dei cessati ECA..", cit., p. 94. (23) Si veda quanto detto nell introduzione al capitolo Descrizione dell intervento effettuato. Contenuto Struttura dell archivio riordinato (1) Atti , bb. 84, fascc. 12, regg. 69, ordinamento per serie - [Inventario 2002], vol II, pp Carteggio, , bb. 30 Fondazione, statuto e regolamenti, , b. 1 Amministrazione e statistiche, , b. 1 Patrimonio, , bb. 17 Finanze, , bb. 4 Personale, , bb. 2 Attività assistenziale, , bb. 5. Serie particolari, , bb. 54, fascc. 12, regg. 69 Registri deliberazioni amministr., , regg. 12 Ruolo entrate e denuncia rendite, , fascc. 12 Fascc. personali ospiti Casa di Riposo, , bb. 4 Mastro della contabilità, , regg. 56 Conto preventivo e consuntivo, , bb. 46 Protocollo, , reg. 1. Note (1) Gli archivi della Misericordia, Congregazione di Carità ed ECA sono stati riordinati congiuntamente e descritti in un solo inventario. Ordinamento presente Sì Criteri di ordinamento [Censimento 1988], p. 94: non ordinato. Ordinamento per serie Strumenti di ordinamento interni al fondo Riproduzioni URL descrizione analitico Estremi cronologici Estremo remoto Data (aaaa/mm/gg) 1938 Estremo recente Data (aaaa/mm/gg) 1978 Pag. 3

4 Note sulla datazione Eventuali altre denominazioni Cronologia Contesto di utilizzo Altre indicazioni cronologiche Note sulle altre indicazioni cronologiche Accessibilità Documentazione collegata Soggetto conservatore Estremo remoto Data (aaaa/mm/gg) Estremo recente Data (aaaa/mm/gg) Accessibilità Motivo durata limitazione Descrizione documentazione esterna Localizzazione documentazione esterna Comune di Cene Soggetto produttore Ente Comunale di Assistenza di Cene Strumenti di corredo Regione Lombardia, Settore Cultura e Informazione, Soprintendenza Archivistica per la Lombardia, Notizie sugli archivi dei comuni e dei cessati E.C.A. della Lombardia. V. Provincia di Bergamo, redazione schede di R. Grassi e G. Mariani con la collaborazione di A. Previtali, s.n.t., Milano [Censimento 1988] Comune di Cene, Archivio comunale. Inventario, vol I: Archivio storico e di deposito del Comune di Cene , vol II: Archivi aggregati, a cura di S. Del Bello, 2002, stampa da pc, (lettera della SAMI di approvazione del 31/03/2003, prot. 1506/VIII.3). [Inventario 2002] Bibliografia Pag. 4

5 Fonti Compilatore Sergio Primo Del Bello Data 3 agosto 2004 Pag. 5

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 17 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 2 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico uniformata locale

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 18 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 1 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico fondo uniformata locale

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 6 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 8 Codice Ente Denominazione Denominazione parallela Sede Casa della Serenità del Comune

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 4 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 4 Codice Ente Denominazione Denominazione parallela Sede Ente Comunale di Assistenza

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 12 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 1 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico fondo Denominazione

Dettagli

Censimento degli archivi dei Comuni della Provincia di Lodi, degli ex E.C.A. e dei complessi archivistici aggregati Rilevazione dei dati

Censimento degli archivi dei Comuni della Provincia di Lodi, degli ex E.C.A. e dei complessi archivistici aggregati Rilevazione dei dati Censimento degli archivi dei Comuni della Provincia di Lodi, degli ex E.C.A. e dei complessi archivistici aggregati Rilevazione dei dati Il presente censimento degli archivi dei Comuni della Provincia

Dettagli

Inventario Congregazione di Carità

Inventario Congregazione di Carità Congregazione di Carità poi E.C.A. Soc. Coop. Studio 87 Comune di Sant Antioco Progetto di recupero e valorizzazione archivio storico Comune di Sant Antioco Finanziamento L.R. 28/84 art. 10/bis Inventario

Dettagli

Comune di Cuneo - Centro rete archivi. Comune di Vignolo

Comune di Cuneo - Centro rete archivi. Comune di Vignolo Comune di Cuneo - Centro rete archivi Comune di Vignolo INFORMAZIONI GENERALI SUL COMUNE Indirizzo: Via Roma, 6 Tel. 0171/48173 Fax: 0171/48294 Referente: segretario comunale e-mail: comune.vignolo@gem.it;

Dettagli

Archivio di Stato di Udine

Archivio di Stato di Udine Ministero per i Beni e le Attività Culturali Archivio di Stato di Udine SCHEDA FONDO 3.1.3 Data/e 3.1.4 Livello di descrizione 3.1.5 Consistenza e supporto dell'unità archivistica 3.2.1 Denominazione del

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 6 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 2 Codice Ente Denominazione Denominazione parallela Congregazione di Carità di Cene Sede

Dettagli

Albero delle strutture

Albero delle strutture Albero delle strutture Comune di Tenno, 1211-1963 Comune di Tenno, 1464-1944 (con docc. fino al 1963) Comunità e comune di Tenno (ordinamento italico e austriaco), 1464-1923 (con docc. fino al 1925) Deliberazioni

Dettagli

PREFETTURA DI MILANO GABINETTO PRIMA SERIE Vol. II (bb. 754-1126)

PREFETTURA DI MILANO GABINETTO PRIMA SERIE Vol. II (bb. 754-1126) Inventario PU 2 Archivio di Stato di Milano PREFETTURA DI MILANO GABINETTO PRIMA SERIE Vol. II (bb. 754-1126) Per la richiesta indicare: Fondo: Prefettura di Milano Serie: Gabinetto Sottoserie: I serie

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 2 Codice Ente SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 7 Denominazione Denominazione parallela Scuola Materna Achille Carsana (Alzano

Dettagli

Statuti e Regolamenti del Municipio di Livorno e Opere Pie gestite 1865-1963 13 NO SI

Statuti e Regolamenti del Municipio di Livorno e Opere Pie gestite 1865-1963 13 NO SI Archivio Storico del Comune di Livorno - C. L. A. S. Periodo numero schedato e rilevato pezzi informatizzato in elenchi di Serie consistenza dettagliati Statuti e Regolamenti del Municipio di Livorno e

Dettagli

Comune di Albinea REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE. Approvato con deliberazione del C.C. del 03/06/2013 TITOLO 1. Principi fondamentali

Comune di Albinea REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE. Approvato con deliberazione del C.C. del 03/06/2013 TITOLO 1. Principi fondamentali Comune di Albinea REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE Approvato con deliberazione del C.C. del 03/06/2013 TITOLO 1 Principi fondamentali Articolo 1 Generalità L Amministrazione comunale di Albinea

Dettagli

Albero delle strutture

Albero delle strutture Albero delle strutture Comune di Valfloriana, 1522-1994 Comune di Valfloriana, 1522-1962 (con doc. fino al 1994) 1934) Documentazione della comunità e del comune di Valfloriana ordinata nel 1908, 1522-1908

Dettagli

CARTEGGIO DELLE CANCELLERIE DELLO STATO

CARTEGGIO DELLE CANCELLERIE DELLO STATO Inventario SA 2 Archivio di Stato di Milano CARTEGGIO DELLE CANCELLERIE DELLO STATO Per la richiesta indicare: Fondo: Carteggio delle Cancellerie dello Stato Pezzo: numero della busta Carteggio delle cancellerie

Dettagli

ISTITUTO BUON PASTORE

ISTITUTO BUON PASTORE ISTITUTO BUON PASTORE Istituto Buon Pastore 1863-1987, con documenti dal 1844 158 mazzi e registri L'opera pia "Istituto Buon Pastore" venne fondata nel 1843 a Torino dal re Carlo Alberto e affidata alle

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ARCHIVIO STORICO

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ARCHIVIO STORICO LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ARCHIVIO STORICO Approvate con Deliberazione di G.C. n. 155 del 24/11/2006 DEFINIZIONE 1. L'archivio storico del comune di Castel Goffredo, istituito con deliberazione

Dettagli

FONDAZIONE MEMORIA DELLA DEPORTAZIONE BIBLIOTECA ARCHIVIO PINA E ALDO RAVELLI DI MILANO FONDO COOPERATIVA LA SORGENTE

FONDAZIONE MEMORIA DELLA DEPORTAZIONE BIBLIOTECA ARCHIVIO PINA E ALDO RAVELLI DI MILANO FONDO COOPERATIVA LA SORGENTE FONDAZIONE MEMORIA DELLA DEPORTAZIONE BIBLIOTECA ARCHIVIO PINA E ALDO RAVELLI DI MILANO FONDO COOPERATIVA LA SORGENTE INVENTARIO DEGLI ATTI D ARCHIVIO 956 99 2 FONDO COOPERATIVA LA SORGENTE Soggetto conservatore:

Dettagli

Relazione sull attività di censimento e riordino dell Emeroteca, dell Archivio cartaceo

Relazione sull attività di censimento e riordino dell Emeroteca, dell Archivio cartaceo Relazione sull attività di censimento e riordino dell Emeroteca, dell Archivio cartaceo e degli Archivi digitali de Il Manifesto cooperativa editrice in l.c.a. L'attività svolta è consistita in: 1. censimento

Dettagli

UNIPV Ricognizione fondi librari elenco delle sezioni e delle voci

UNIPV Ricognizione fondi librari elenco delle sezioni e delle voci UNIPV Ricognizione fondi librari elenco delle sezioni e delle voci A destra l elenco delle voci, a sinistra le informazioni richieste per la compilazione del campo. I campi con * sono obbligatori per validare

Dettagli

ARCHIVIO STORICO. Inventario 1970-2002. Fondazione Sandro Penna. Archivi del Fuori!, della Fondazione Sandro Penna e del GSA

ARCHIVIO STORICO. Inventario 1970-2002. Fondazione Sandro Penna. Archivi del Fuori!, della Fondazione Sandro Penna e del GSA Fondazione Sandro Penna ARCHIVIO STORICO Archivi del Fuori!, della Fondazione Sandro Penna e del GSA Inventario 1970-2002 a cura di: Marinella Bianco e Rosanna Cosentino Anno del riordino: 2002 Anno della

Dettagli

29. PATRONATO SCOLASTICO

29. PATRONATO SCOLASTICO archivio aggregato 29. PATRONATO SCOLASTICO Collocazione fisica della serie: scaffale 14 visualizza Torna all'introduzione Unità 1 Archivio aggregato: PATRONATO SCOLASTICO Estremi cronologici: aa. 1897-1918

Dettagli

Comune di Cuneo - Centro rete archivi. Comune di Vernante

Comune di Cuneo - Centro rete archivi. Comune di Vernante Comune di Cuneo - Centro rete archivi Comune di Vernante INFORMAZIONI GENERALI SUL COMUNE Indirizzo: Via Umberto I, 87 Tel. 0171/920104 Fax: 0171/920698 Referente: Segretario comunale oppure Signora Maccagno

Dettagli

TITOLO 28 TESORO E CASSE PUBBLICHE

TITOLO 28 TESORO E CASSE PUBBLICHE TITOLO 28 TESORO E CASSE PUBBLICHE 1739 28.1.1 Contiene: 1894-1948 fasc.1: Vendita di diversi oggetti esistenti nei magazzeni comunali ; 1894-1948 1740 28.1.1 Contiene carteggio generale, con opp. a stampa.

Dettagli

Sulla descrizione e rappresentazione degli archivi storici: dall inventario alle basi dati on line

Sulla descrizione e rappresentazione degli archivi storici: dall inventario alle basi dati on line Sulla descrizione e rappresentazione degli archivi storici: dall inventario alle basi dati on line Ingrid Germani Corso di formazione per l apprendimento e l utilizzo della piattaforma IBC-xDams Bologna,

Dettagli

L'Archivio postunitario del Comune di Sesto Fiorentino. A cura di F. Capetta.

L'Archivio postunitario del Comune di Sesto Fiorentino. A cura di F. Capetta. L'Archivio postunitario del Comune di Sesto Fiorentino. A cura di F. Capetta. Premessa di ANDREA BARDUCCI e FRANCESCA CHIAVACCI...... Pag. V Presentazione di GABRIELA TODROS....................» VII Premessa

Dettagli

Conto consuntivo. Il conto consuntivo è predisposto dal DSGA, entro il 15 marzo di ogni anno, poi approvato entro 45 giorni dal Consiglio di Istituto.

Conto consuntivo. Il conto consuntivo è predisposto dal DSGA, entro il 15 marzo di ogni anno, poi approvato entro 45 giorni dal Consiglio di Istituto. Conto consuntivo Il conto consuntivo è predisposto dal DSGA, entro il 15 marzo di ogni anno, poi approvato entro 45 giorni dal Consiglio di Istituto. L'obiettivo della scuola non è quello di risparmiare,

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 1 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SEDE DI CONSERVAZIONE 1 Deminazione Soggetto conservatore Comune di Albi Immobile attivo Immobile vincolato Deminazione

Dettagli

REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.4 Chiavarese Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva 01038700991 VITTORIO LEONARDI

REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.4 Chiavarese Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva 01038700991 VITTORIO LEONARDI SCATOLA N. ANNO CONTENUTO 1 1611-1947 Statuto Organico del Personale Regolamenti Interni Sanitari 2 3 1741-1954 1855-1942 1701 1923 1528-1960 Cause /Ricorsi /Suppliche /Titoli di rendita pubblica/ Contratti

Dettagli

MASSIMARIO DI SCARTO DELLA DOCUMENTAZIONE D ARCHIVIO

MASSIMARIO DI SCARTO DELLA DOCUMENTAZIONE D ARCHIVIO 58 16.05.2013 MASSIMARIO DI SCARTO DELLA DOCUMENTAZIONE D ARCHIVIO Il presente massimario si compone di due parti: - la prima indica la documentazione fondamentale che deve essere conservata senza limiti

Dettagli

Archivio storico del Comune di Mese. Inventario d archivio Serie particolari

Archivio storico del Comune di Mese. Inventario d archivio Serie particolari Archivio storico del Comune di Mese Inventario d archivio Serie particolari Mese, dicembre 2010 Comune di Mese Archivio storico del Comune di Mese Inventario d archivio, Serie particolari Progetto ed interventi

Dettagli

INVENTARIO DELL ARCHIVIO STORICO DELLA PROVINCIA DI TARANTO

INVENTARIO DELL ARCHIVIO STORICO DELLA PROVINCIA DI TARANTO INVENTARIO DELL ARCHIVIO STORICO DELLA PROVINCIA DI TARANTO (1866 1983) PRIMA SEZIONE Hanno partecipato alla realizzazione del presente inventario: Serie esterne: schedatura, riordino ed inventariazione,

Dettagli

Comune di Cuneo - Centro rete archivi. Comune di Sambuco

Comune di Cuneo - Centro rete archivi. Comune di Sambuco Comune di Cuneo - Centro rete archivi Comune di Sambuco INFORMAZIONI GENERALI SUL COMUNE Indirizzo: Piazza Umberto I, 46 Telefono/fax: 0171/96633 Referente: Daniela Groppo e-mail: comune.sambuco@libero.it;

Dettagli

VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI

VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI Come noto, le imprese / lavoratori autonomi, in relazione ai registri contabili nonché, limitatamente alle imprese in contabilità

Dettagli

Nuovo sistema informativo dei servizi di pubblicità immobiliare

Nuovo sistema informativo dei servizi di pubblicità immobiliare Nuovo sistema informativo dei servizi di pubblicità immobiliare La pubblicità immobiliare: a che punto siamo Il sistema attuale: criticità La normativa 20 giugno 2007 2 Il sistema attuale: Criticità Il

Dettagli

AZIENDA SPECIALE FARMACIE COMUNALI DI PESCHIERA BORROMEO REGOLAMENTO DI FINANZA E CONTABILITÀ' TITOLO I GENERALITÀ' Art. 1 Scopo del regolamento

AZIENDA SPECIALE FARMACIE COMUNALI DI PESCHIERA BORROMEO REGOLAMENTO DI FINANZA E CONTABILITÀ' TITOLO I GENERALITÀ' Art. 1 Scopo del regolamento AZIENDA SPECIALE FARMACIE COMUNALI DI PESCHIERA BORROMEO REGOLAMENTO DI FINANZA E CONTABILITÀ' TITOLO I GENERALITÀ' Art. 1 Scopo del regolamento Il presente Regolamento disciplina l'attività contabile

Dettagli

Gli archivi minerari in Sardegna

Gli archivi minerari in Sardegna Gli archivi minerari in Sardegna Gli archivi minerari Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Studi Umanistici Laurea in Beni culturali e Spettacolo Laurea in Lettere Corso di Archivistica e Biblioteconomia

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 21 dicembre 2015. Rilevazione dei tassi effettivi globali medi, ai sensi della legge sull usura. Periodo di rilevazione

Dettagli

Allegato B. Domanda di Partecipazione al Bando Fondazione BNL. Servizi Residenziali per Minori

Allegato B. Domanda di Partecipazione al Bando Fondazione BNL. Servizi Residenziali per Minori Allegato B Domanda di Partecipazione al Bando Fondazione BNL Servizi Residenziali per Minori Il sottoscritto (nome e cognome) In qualità di legale rappresentante di (denominazione dell Ente) Vista la documentazione

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO

REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO STAZIONE ZOOLOGICA ANTON DOHRN DI NAPOLI (Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione N. 9 del 10/06/2011) Indice TITOLO I: PRINCIPI GENERALI...3 Capo I OGGETTO

Dettagli

Città di Desio ARCHIVIO STORICO-FOTOGRAFICO COMUNALE

Città di Desio ARCHIVIO STORICO-FOTOGRAFICO COMUNALE Città di Desio ARCHIVIO STORICO-FOTOGRAFICO COMUNALE APERTURA Lunedì e giovedì pomeriggio dalle 15,00 alle 18,00. L archivio è chiuso nel mese di agosto e durante le vacanze natalizie e pasquali FOTOCOPIE

Dettagli

FINANZIAMENTI USCITE FINANZIARIE ENTRATE FINANZIARIE INVESTIMENTI COSTI PROCESSO PRODUTTIVO TECNICO INTERNO DISINVESTIMENTO RICAVI

FINANZIAMENTI USCITE FINANZIARIE ENTRATE FINANZIARIE INVESTIMENTI COSTI PROCESSO PRODUTTIVO TECNICO INTERNO DISINVESTIMENTO RICAVI FINANZIAMENTI USCITE FINANZIARIE ENTRATE FINANZIARIE INVESTIMENTI COSTI PROCESSO PRODUTTIVO TECNICO INTERNO DISINVESTIMENTO RICAVI Processo evolutivo in materia contabile D.P.R. 382/80 riconoscimento alle

Dettagli

Scuola di commercio maschile serale Angelo Bargoni

Scuola di commercio maschile serale Angelo Bargoni ARCHIVIO DI STATO DI CREMONA Scuola di commercio maschile serale Angelo Bargoni Inventario (1906-1973) La scuola serale maschile di commercio di Cremona fu istituita il 22 gennaio 1894, per iniziativa

Dettagli

Walter Capezzali Fonti di documentazione, istituti, metodi e strumenti di ricerca IL RECUPERO DELL INFORMAZIONE ARCHIVISTICA

Walter Capezzali Fonti di documentazione, istituti, metodi e strumenti di ricerca IL RECUPERO DELL INFORMAZIONE ARCHIVISTICA Walter Capezzali Fonti di documentazione, istituti, metodi e strumenti di ricerca IL RECUPERO DELL INFORMAZIONE 3 ARCHIVISTICA DEFINIZIONI E AMBITI GENERALI DEFINIZIONE DELLE MATERIE E DEGLI AMBITI ARCHIVISTICA

Dettagli

COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE Provincia di Pistoia REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO DEL COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE

COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE Provincia di Pistoia REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO DEL COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE Provincia di Pistoia REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO DEL COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE approvato con Deliberazione C. C. n 56 del 29-10-2013 Articolo 1. Impianto del Regolamento

Dettagli

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI Allegato n. 6 PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI 1. Composizione del piano Il piano di conservazione oltre che dai seguenti articoli è composto anche dal quadro di classificazione (Titolario), dal massimario

Dettagli

Proposta di titolario di ente pubblico economico per l edilizia residenziale integrato con piano di conservazione

Proposta di titolario di ente pubblico economico per l edilizia residenziale integrato con piano di conservazione Proposta di titolario di ente pubblico economico per l edilizia residenziale integrato con piano di conservazione Titolo I. Amministrazione generale, organi di governo e gestione Il titolo riguarda i documenti

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI piazza I Maggio, 26-33100 Udine - Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale: 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

Manuale per la gestione del protocollo, dei flussi documentali e degli archivi

Manuale per la gestione del protocollo, dei flussi documentali e degli archivi COMUNE DI COMO Servizio Archivio e Protocollo Manuale per la gestione del protocollo, dei flussi documentali e degli archivi (Artt. 3 e 5 DPCM 31 ottobre 2000) Allegato n. 18 Piano di conservazione Conservazione

Dettagli

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50.

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50. Allegato A RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL'USURA (*) MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

PROGETTO. per l ordinamento, l inventariazione e l informatizzazione dei fondi archivistici del Centro Studi Ettore Luccini

PROGETTO. per l ordinamento, l inventariazione e l informatizzazione dei fondi archivistici del Centro Studi Ettore Luccini PROGETTO per l ordinamento, l inventariazione e l informatizzazione dei fondi archivistici del Centro Studi Ettore Luccini 1. Centro Studi Ettore Luccini Il Centro Studi Ettore Luccini (CSEL) è un associazione

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

Archivio di Stato di Udine

Archivio di Stato di Udine Ministero per i Beni e le Attività Culturali Archivio di Stato di Udine SCHEDA FONDO 3.1.2 Denominazione o titolo 3.1.3 Data/e 3.1.4 Livello di descrizione 3.1.5 Consistenza e supporto dell'unità archivistica

Dettagli

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI Documento n. 8 - Allegato al manuale di gestione PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI 1. Composizione del piano Il piano di conservazione oltre che dai seguenti articoli

Dettagli

ARCHIVIO STORICO FONDO GNECCHI RUSCONE GAVAZZI

ARCHIVIO STORICO FONDO GNECCHI RUSCONE GAVAZZI COMUNI DI VERDERIO INFERIORE E VERDERIO SUPERIORE PROVINCIA DI LECCO ARCHIVIO STORICO FONDO GNECCHI RUSCONE GAVAZZI REGOLAMENTO PER LA CONSULTAZIONE DEI DOCUMENTI PRESSO LA BIBLIOTECA INTERCOMUNALE (Approvato

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI DELLA COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO REGGIANO

REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI DELLA COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO REGGIANO REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI DELLA COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO REGGIANO approvato con deliberazione consiliare in data 1 febbraio 2006 n. 10 Indice TITOLO I - Principi fondamentali 3 Art. 1

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI 1 ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA 71121 Via Romolo Caggese, 2 Collegio dei Revisori Oggetto: Relazione sul Conto Consuntivo dell esercizio 2012. L anno duemilatredici,

Dettagli

Indicatori di occorrenza Indica la presenza facoltativa (0-1) dell'elemento

Indicatori di occorrenza Indica la presenza facoltativa (0-1) dell'elemento Nelle righe che seguono si cercherà di dar conto delle scelte operate nella definizione del modello attraverso una descrizione puntuale delle unità informative (elementi della DTD) in cui è stata segmentata

Dettagli

Tema d esame ATTRAVERSO IL BILANCIO ATTIVITÀ DIDATTICHE. di Luisa VENINI

Tema d esame ATTRAVERSO IL BILANCIO ATTIVITÀ DIDATTICHE. di Luisa VENINI Tema d esame ATTIVITÀ DIDATTICHE REDDITO, PATRIMONIO E ATTRAVERSO IL BILANCIO LORO RAPPRESENTAZIONE di Luisa VENINI MATERIE AZIENDALI (classe 5 IP Tecnico servizi sociali) Tecnica amministrativa Il candidato,

Dettagli

Giovanna Giubbini. Archivio di Stato di Ancona

Giovanna Giubbini. Archivio di Stato di Ancona Archivio di Stato di Ancona A un anno dal sisma Gli archivi nel territorio mantovano Mantova, 29 maggio 2013 Le esperienze di messa in sicurezza del patrimonio archivistico nelle Marche: una cooperazione

Dettagli

All. A2 ARCHIVI. Soggetto proponente: COMUNE DI BOLOGNA - PROGETTI PRESENTATI: N. 3. Pagina 1 di 5. Note: Note: Note:

All. A2 ARCHIVI. Soggetto proponente: COMUNE DI BOLOGNA - PROGETTI PRESENTATI: N. 3. Pagina 1 di 5. Note: Note: Note: All. A2 PIANO PROVINCIALE 2012 - SCHEMA RIASSUNTIVO DEI PROGETTI PER I QUALI SI PROPONE UN INTERVENTO DIRETTO DELL'ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA TIPOLOGIA

Dettagli

Sede dell archivio: edificio della direzione generale piazza michelacci signa; villa di castelletti, via di castelletti, signa

Sede dell archivio: edificio della direzione generale piazza michelacci signa; villa di castelletti, via di castelletti, signa Archivio della banca di credito cooperativo di signa Elenco di consistenza Sede dell archivio: edificio della direzione generale piazza michelacci signa; villa di castelletti, via di castelletti, signa

Dettagli

Sezione Piemonte e Valle d Aosta Documento per la valutazione di lavori archivistici

Sezione Piemonte e Valle d Aosta Documento per la valutazione di lavori archivistici Sezione Piemonte e Valle d Aosta Documento per la valutazione di lavori archivistici Versione 1.01 14 febbraio 2012 Sommario Premessa Valutazione dei lavori archivistici Progetto e preventivo Intervento

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA D.P.R. 18 dicembre 1984, n. 956 (1). Regolamento di esecuzione della legge 25 maggio 1981, n. 307 (2), recante norme sul registro generale dei testamenti (3). IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l'art.

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO ULSS Allegato alla deliberazione del Direttore Generale n. 636 del 14.12.2010

REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO ULSS Allegato alla deliberazione del Direttore Generale n. 636 del 14.12.2010 REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO ULSS Allegato alla deliberazione del Direttore Generale n. 636 del 14.12.2010 Art. 1 FUNZIONE DELL ARCHIVIO 1. Ai sensi del D.L.vo 22 gennaio 2004 n. 42 e dl DPR 28

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

Documento informatico, firme elettroniche e funzione notarile ...» XVII

Documento informatico, firme elettroniche e funzione notarile ...» XVII Prefazione di FRANCESCO DELFINI... pag. XV INTRODUZIONE Documento informatico, firme elettroniche e funzione notarile di Francesco Delfini 1. Paternità ed imputazione del documento tradizionale e di quello

Dettagli

Fondazione Marisa Bellisario. Inventario della Raccolta Fotografica Fondazione Marisa Bellisario. A cura di Adriano Vincenti

Fondazione Marisa Bellisario. Inventario della Raccolta Fotografica Fondazione Marisa Bellisario. A cura di Adriano Vincenti Fondazione Marisa Bellisario Inventario della Raccolta Fotografica Fondazione Marisa Bellisario A cura di Adriano Vincenti Roma, 2010 1 Indice La raccolta fotografica della Fondazione Marisa Bellisario

Dettagli

Albo Comunale delle Associazioni Regolamento

Albo Comunale delle Associazioni Regolamento COMUNE DI NICOTERA Prroviinciia dii Viibo Valenttiia REGOLAMENTO ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI Nicotera 01 Marzo 2013 1 Albo Comunale delle Associazioni Regolamento Premesso che: L articolo 3, dello

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI GAS METANO, MODELLO AD-2, PER L ANNO D IMPOSTA 2001

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI GAS METANO, MODELLO AD-2, PER L ANNO D IMPOSTA 2001 Allegato 2 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI GAS METANO, MODELLO AD-2, PER L ANNO D IMPOSTA 2001 1. GENERALITÀ Ciascun deposito fiscale è identificato da un Codice Accisa

Dettagli

bando per progetti di riordino e valorizzazione di archivi

bando per progetti di riordino e valorizzazione di archivi bando per progetti di riordino e valorizzazione di archivi riguardanti la storia della comunità, dell economia e delle istituzioni trentine budget complessivo 150.000 euro termine per la presentazione

Dettagli

Consistenza della documentazione Disegni 13687; fotografie 497; bb. 2; mazzi 7; fascc. 18; cartella 1; opere a stampa 59

Consistenza della documentazione Disegni 13687; fotografie 497; bb. 2; mazzi 7; fascc. 18; cartella 1; opere a stampa 59 Soggetto produttore Attilio Muggia, Architetto (1859-1936) Ente conservatore Ordine degli Architetti pianificatori paesaggisti e conservatori di Bologna, via Saragozza 175/177 40135 Bologna Tel. 051. 4399016

Dettagli

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE

PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE Avanzo di amministrazione presunto 990.572,94 Fondo iniziale di cassa presunto 1.323.723,48 PARTE I - Entrata Allegato 2 TITOLO 1 - ENTRATE CORRENTI 1. 1 - ENTRATE CONTRIBUTIVE

Dettagli

Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio. Allegato E Istruzioni riordino fascicoli

Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio. Allegato E Istruzioni riordino fascicoli Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio Allegato E Istruzioni riordino fascicoli 1 Premessa Il Responsabile del procedimento amministrativo (RPA), trascorso un ragionevole

Dettagli

1 - Direttive e riferimenti normativi. 2 - Tipologia di progetto. Provincia di Sondrio

1 - Direttive e riferimenti normativi. 2 - Tipologia di progetto. Provincia di Sondrio Provincia di Sondrio INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PREVISTI DAL PIANO PROVINCIALE PER L'INSERIMENTO MIRATO AL LAVORO DEI DISABILI A VALERE SUL FONDO REGIONALE LEGGE 68/99 DISPOSITIVO: L

Dettagli

I documenti di bilancio sottoposti all assemblea dei soci per l approvazione - Come impatta XBRL nella gestione delle assemblee Dott.

I documenti di bilancio sottoposti all assemblea dei soci per l approvazione - Come impatta XBRL nella gestione delle assemblee Dott. I documenti di bilancio sottoposti all assemblea dei soci per l approvazione - Come impatta XBRL nella gestione delle assemblee Dott. Giuseppe Scolaro Torino 14 maggio 2010 La formazione e la pubblicità

Dettagli

4.1 La rilevazione delle operazioni di gestione

4.1 La rilevazione delle operazioni di gestione Dispensa lezione 4 Contabilità Il bilancio d esercizio 4.1 La rilevazione delle operazioni di gestione Abbiamo visto che la gestione di un impresa si compie tramite una serie di operazioni tra loro coordinate.

Dettagli

Archivio Storico Comunale: la magia del passato

Archivio Storico Comunale: la magia del passato Archivio Storico Comunale: la magia del passato Un popolo che ignora il suo passato non saprà mai nulla del proprio presente. (cit. I. Montanelli) L Archivio Storico è un luogo fascinoso in cui il passato

Dettagli

Le differenze tra queste due attengono al momento della formazione e a quello delle responsabilità economiche.

Le differenze tra queste due attengono al momento della formazione e a quello delle responsabilità economiche. Enti no profit (associazioni) Una organizzazione no profit si caratterizza per il fatto che, non avendo scopo di lucro e non essendo destinata alla realizzazione di profitti, reinveste gli utili interamente

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI Il Museo civico è, lo specchio della storia sociale, economica, culturale, religiosa ed artistica del territorio cuneese. Il suo patrimonio

Dettagli

2. COME È COMPOSTO E COME SI UTILIZZA IL MODELLO UNICO PERSONE FISICHE 1

2. COME È COMPOSTO E COME SI UTILIZZA IL MODELLO UNICO PERSONE FISICHE 1 2. COME È COMPOSTO E COME SI UTILIZZA IL MODELLO UNICO PERSONE FISICHE 1 Il Modello UNICO Persone Fisiche 2016 comprende la dichiarazione dei redditi e la dichiarazione annuale IVA. Il Modello Unico per

Dettagli

Legge sulla tariffa notarile (del 23 febbraio 1983)

Legge sulla tariffa notarile (del 23 febbraio 1983) Legge sulla tariffa notarile (del 23 febbraio 1983) 3.2.2.2 IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 12 novembre 1979 n. 2423 del Consiglio di Stato, decreta: A Principio

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI BRESCELLO REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI BRESCELLO REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 67 del 29.12.2005 In vigore dal 26.02.2006 TITOLO I Principi fondamentali Art. 1 FUNZIONE

Dettagli

MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE Principali variazioni apportate agli schemi

MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE Principali variazioni apportate agli schemi MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE Principali variazioni apportate agli schemi (Allegato alla Circolare 5879 del 18 settembre 2014) Variazioni formalmente sottoposte

Dettagli

Corso Archivi Parrocchiali venerdì 27 maggio 2011 L OFFICINA DELLO STORICO

Corso Archivi Parrocchiali venerdì 27 maggio 2011 L OFFICINA DELLO STORICO Corso Archivi Parrocchiali venerdì 27 maggio 2011 UN ESPERIENZA DI DELLA STORIA: DIDATTICA L OFFICINA DELLO STORICO L officina dello storico Laboratorio di didattica della ricerca storica e delle fonti

Dettagli

Archivio Contemporaneo Alessandro Bonsanti. Gabinetto G.P. Vieusseux. Fondo Gadda. schema descrittivo della struttura del fondo

Archivio Contemporaneo Alessandro Bonsanti. Gabinetto G.P. Vieusseux. Fondo Gadda. schema descrittivo della struttura del fondo Archivio Contemporaneo Alessandro Bonsanti Gabinetto G.P. Vieusseux Fondo Gadda schema descrittivo della struttura del fondo a cura di Carlotta Gentile e Paola Italia Firenze, 2007 Struttura dei Fondi

Dettagli

1. Valutazione dei requisiti patrimoniali nei procedimenti di riconoscimento della personalità giuridica privata.

1. Valutazione dei requisiti patrimoniali nei procedimenti di riconoscimento della personalità giuridica privata. ALLEGATO 1 Direttiva per la valutazione dei requisiti patrimoniali nei procedimenti di riconoscimento della personalità giuridica privata e per lo svolgimento delle funzioni inerenti il controllo e la

Dettagli

ASSOCIAZIONE ETTORE PROIETTI DIVI PER LA STORIA DEL MOVIMENTO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI TERNANI SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA PER L UMBRIA

ASSOCIAZIONE ETTORE PROIETTI DIVI PER LA STORIA DEL MOVIMENTO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI TERNANI SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA PER L UMBRIA ASSOCIAZIONE ETTORE PROIETTI DIVI PER LA STORIA DEL MOVIMENTO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI TERNANI SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA PER L UMBRIA Confederazione generale italiana del lavoro - CGIL. Federazione

Dettagli

Archivio storico comunale Orfanotrofio femminile dell Immacolata Istituto Maria Rimoldi

Archivio storico comunale Orfanotrofio femminile dell Immacolata Istituto Maria Rimoldi Archivio storico comunale Orfanotrofio femminile dell Immacolata Istituto Maria Rimoldi Inventario dell archivio - Vol. II Como, dicembre 2012 Archivio storico comunale Orfanotrofio femminile dell Immacolata

Dettagli

FONDAZIONE CARGNEL ONLUS. Fondo Dotazione 52.000 interamente versato. Sede legale in Milano Via Lattanzio n. 16

FONDAZIONE CARGNEL ONLUS. Fondo Dotazione 52.000 interamente versato. Sede legale in Milano Via Lattanzio n. 16 FONDAZIONE CARGNEL ONLUS Fondo Dotazione 52.000 interamente versato Sede legale in Milano Via Lattanzio n. 16 Iscritta al n.2596 del Registro Regionale Lombardia Iscritta al n.2023668 del R.E.A. di Milano+A5

Dettagli

Testo in vigore dal 3 agosto 2010 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Testo in vigore dal 3 agosto 2010 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 2 luglio 2010, n. 110 Disposizioni in materia di atto pubblico informatico redatto dal notaio, a norma dell'articolo 65 della legge 18 giugno 2009, n. 69. (10G0132) (GU n. 166 del 19-7-2010

Dettagli

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI E DEGLI ARCHIVI 1

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI E DEGLI ARCHIVI 1 PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI E DEGLI ARCHIVI 1 Allegato 8 al Manuale per la gestione del protocollo informatico, dei flussi documentali e degli archivi della Provincia di Pavia 1. Composizione

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI GAS METANO, MODELLO AD-2, PER L ANNO D IMPOSTA 2006

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI GAS METANO, MODELLO AD-2, PER L ANNO D IMPOSTA 2006 Allegato 2 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI GAS METANO, MODELLO AD-2, PER L ANNO D IMPOSTA 2006 1. GENERALITÀ Ciascun depositario autorizzato o altro soggetto senza impianto

Dettagli

IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A.

IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A. IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A. All. D) ART. 1 RESPONSABILITÀ SEZIONALE L amministrazione delle sezioni è demandata al Presidente, il quale vi provvede di concerto con il Consiglio Direttivo

Dettagli

STATUTO CASA PIA DEI CEPPI

STATUTO CASA PIA DEI CEPPI STATUTO CASA PIA DEI CEPPI Art. 1 Origini storiche La Casa Pia dei Ceppi è il più antico ente benefico della città di Prato. Prima ci fu il Ceppo Vecchio, fondato nel 1282 da Monte Turino de Pugliesi,

Dettagli

PROCEDURA PER L ACCESSO, LA CONSULTAZIONE E LA RIPRODUZIONE DI COPIE DI DOCUMENTAZIONE STORICA

PROCEDURA PER L ACCESSO, LA CONSULTAZIONE E LA RIPRODUZIONE DI COPIE DI DOCUMENTAZIONE STORICA PROCEDURA PER L ACCESSO, LA CONSULTAZIONE E LA RIPRODUZIONE DI COPIE DI DOCUMENTAZIONE STORICA 0 Indice: 1. Scopo e campo di applicazione 2. Descrizione delle attività 3. Allegati 4. Riferimenti normativi/deliberazioni

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO PROVINCIALE

REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO PROVINCIALE Provincia dell Ogliastra REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO PROVINCIALE Allegato alla Delibera di Consiglio n. 35 del 25.11.09 TITOLO I Principi fondamentali Art. 1 FUNZIONE DELL ARCHIVIO Ai sensi del

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI 1 ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA 71121 Via Romolo Caggese, 2 Collegio dei Revisori Oggetto: Relazione sul Conto Consuntivo dell esercizio 2010. L anno duemilaundici, nel

Dettagli