Vi offriamo il servizio di presa visione delle schede di sicurezza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vi offriamo il servizio di presa visione delle schede di sicurezza"

Transcript

1 Vi offriamo il servizio di presa visione delle schede di sicurezza Vi invitiamo a visitare il nostro sito attraverso il quale potete accedere all area di acquisto on-line SEGUE SCHEDA DI SICUREZZA

2 !)*+,-(*)..(*-/()..(,0!,( (-(*/*+( -(*.*)* "!)*+,-(*),(.!*1*) ((,,(( &! **,*)(!(11) **,())(*,,)*. '! *(.-(* --* *( %!(-(*(*./,(*(..()..0(-(* #!(2+,3,3,3!.212!*+( -(*(,(.(,3!*+( -(*,(.(,3 "!(1-(*..(. *(!*+( -(*.1.(( &!*+( -(*..*( 1!.*+( -(* DI-BI s.p.a. Scheda sicurezza Lana di vetro Pagina 1 di 9

3 !)*+,-(*)..(*-/()..(,0 1.1 Identificazione della sostanza o preparato: - fibre di vetro biosolubili. Tali fibre di vetro, legate tra loro con resine termoindurenti sono proposte sotto forma di feltri, pannelli e coppelle; questi prodotti sono disponibili anche con rivestimenti superficiali: velo di vetro, tessuto di vetro, carta kraft, carta kraft alluminio retinata, alluminio. 1.2 Utilizzazione della sostanza/preparato: - isolamento termico ed acustico nell edilizia civile e industriale, industria e trasporti. 1.3 Identificazione della societa : Di-Bi s.p.a. Via Sacco e Vanzetti 6/6a Ghiardo di Bibbiano (RE) TEL 0522/ FAX 0522/ Telefono di emergenza: - Di-Bi s.p.a. Tel 0522/882054!,( (-(*/*+( -(*.*)* SOSTANZA CONTENUTO CLASSIFICAZIONE VALORE LIMITE NUMERO IN PESO % ED ETICHETTATURA DI ESPOSIZIONE C.A.S. (2) (3) (4) -FIBRA DI VETRO (1) Xi (R38) TLV-TWA di usare indumenti protettivi 1 fibra /mc e guanti adatti (S36/37) LEGANTE: Resine non regolamentato termoindurenti (1) Fibra minerale artificiale con tenore di ossidi alcalini ed ossidi alcalino-terrosi (Na2O+K2O+CaO+MgO+BaO) superiore al 18% in peso. (2) Dir. 97/69/EC del 5/12/97 della Commissione per il 23 adeguamento della Dir. 67/548/CEE, pubblicata sulla Gazzetta delle Comunità Europee il il 13/12/97 e recepita con D.M. 1 /09/98 (G.U. n 271 del 19/11/98) e Circolare n 4 del 15/03/2000 (G.U. n 88 del 14/04/2000) del Ministero della Sanità. DI-BI s.p.a. Scheda sicurezza Lana di vetro Pagina 2 di 9

4 (3) Valore raccomandato ACGIH dalministero della Sanità: Circolare n 4 del 15/03/2000 (G.U. n 88 del 14/04/2000). (4) C.A.S. Chemical Abstract Service "!)*+,-(*),(. 3.1 Le fibre di vetro oggetto di questa scheda, non sono classificate cancerogene secondo il Decreto del Ministero della Sanita 1 settembre 1998 e la successiva Circolare n.4 del 15/03/2000 che recepivano la Direttiva 97/69/EC (vedere cap ). 3.2 Irritazione cutanea: le fibre di vetro sono classificate Xi-R38, cioe irritanti per la pelle, secondo la Direttiva 97/69/EC: effetto temporaneo e reversibile, dovuto alla azione meccanica delle fibre (sfregamento sulla cute, durante l uso) e non alle loro proprieta chimiche. 3.3 Per tutti i prodotti semilavorati, cioe costituiti da fibre di vetro (pannelli, pannelli arrotolati, feltri e coppelle), la cui pericolosita puo essere connessa soltanto ad un effetto irritativo di tipo meccanico, si ritiene che il rilascio di una quantita limitata di fibra non rappresenta un pericolo significativo per la salute quando siano adottate adeguate misure di protezione e seguite corrette indicazioni d uso: usare indumenti protettivi e guanti adatti (S36/37): indicazioni Circolare n.4 del 15/03/2000 del Ministero della Sanita. 3.4 L esposizione a livelli elevati di polvere può irritare la gola, l apparato respiratorio e gli occhi (effetti reversibili al cessare dell esposizione). 3.5 Durante la prima esposizione del prodotto a temperature superiori a 200, si può verificare una temporanea emissione di gas dovuti alla decomposizione del legante. 4!*1*) ((,,(( 4.1 INALAZIONE : portare il soggetto in locali liberi da pulviscolo, sciacquare la gola ed espellere la polvere mediante continua espirazione, soffiare ripetutamente il naso. 4.2 CONTATTO CON LA PELLE : lavare dolcemente con acqua tiepida e sapone, sciacquare abbondantemente; qualora persista irritazione, consultare un medico. 4.3 CONTATTO CON GLI OCCHI : sciacquare abbondantemente con acqua tiepida; qualora persista irritazione, consultare un medico. 4.4 INGESTIONE : non provocare vomito, risciacquare la bocca con acqua. 4.5 TEMPORANEA EMISSIONE DI GAS (decomposizione del legante): areare l ambiente. 5! **,*)( 5.1 MEZZI DI ESTINZIONE : acqua, acqua nebulizzata, schiume antincendio, CO2, estintori a secco. 5.2 MEZZI ESTINGUENTI CHE NON DEVONO ESSERE USATI: nessuno. 5.3 RISCHI DI ESPOSIZIONE DERIVANTI DA PRODOTTI DI COMBUSTIONE : nessun rischio particolare. DI-BI s.p.a. Scheda sicurezza Lana di vetro Pagina 3 di 9

5 5.4 EQUIPAGGIAMENTO DI PROTEZIONE INDIVIDUALE PER GLI ADDETTI ALL ESTINZIONE: non richieste protezioni specifiche.!(11) **,())(*,,)*. 6.1 PRECAUZIONI INDIVIDUALI: in caso di presenza di molta polvere ed in particolare in ambienti chiusi, utilizzare gli stessi dispositivi di protezione individuale indicati nel capitolo PRECAUZIONI PER L AMBIENTE : non applicabile. 6.3 METODI DI PULIZIA: aspirazione. '! *(.-(*) --* *( 7.1 MANIPOLAZIONE : - MISURE TECNICHE: non previste. - PRECAUZIONI: non previste. 7.2 IMMAGAZZINAMENTO: - MISURE TECNICHE: non previste. - CONDIZIONI DI STOCCAGGIO RACCOMANDATE: stoccare i prodotti al coperto, lontano da fonti di calore dirette ( per la presenza degli imballaggi ed eventuali rivestimenti infiammabili). - MATERIALE DI IMBALLAGGIO: polietilene, carta, scatole di cartone, pallet in legno. %!(-(*(*./,(*(..()..0(-(* 8.1 VALORI LIMITE PER L ESPOSIZIONE: come previsto dalla Circolare n.4 del 15/03/2000 del Ministero della Sanita per gli standard occupazionali, viene raccomandato per le MMMF un valore limite di esposizione TLV-TWA pari a 1.0 F/cmc (fibre per centimetro cubo d aria). 8.2 CONTROLLO DELL ESPOSIZIONE PROFESSIONALE: - MISURE DI ORDINE TECNICO: per il taglio di prodotti utilizzare di preferenza il coltello; evitare attrezzi ad elevata velocità di taglio e privi di aspirazione. - PROTEZIONE RESPIRATORIA: è raccomandato l uso di maschera appropriata protettiva con filtro per polveri in caso di posa in ambienti chiusi o lavorazioni che comportino un eccesso di esposizione ed elevata polverosità. è raccomandato l uso di maschera appropriata quando i prodotti vengono riscaldati per la prima volta a temperatura superiore a 200 e l ambiente non è areato. - PROTEZIONE DELLE MANI: guanti idonei; dopo contatto prolungato con i prodotti, lavarsi le mani con acqua tiepida e sapone. - PROTEZIONE DELLA PELLE E DEL CORPO: abiti ampi a maniche chiuse. DI-BI s.p.a. Scheda sicurezza Lana di vetro Pagina 4 di 9

6 - PROTEZIONE DEGLI OCCHI: occhiali di protezione in caso di posa in ambienti chiusi, o lavorazioni che comportino comunque un eccesso di esposizione e di polvere. #!(0+,3,3,3 9.1 INFORMAZIONI GENERALI: - ASPETTO : i prodotti si presentano sotto forma di feltri, pannelli, pannelli e coppelle; di colore giallo. - ODORE : inodore (salvo quanto precisato al cap. 10). 9.2 IMPORTANTI INFORMAZIONI, SULLA SALUTE UMANA, LA SICUREZZA E L AMBIENTE: - PH (A 1000 g/l H2O, 25 C): da 2 a 4 (DIN 54275) - PUNTO DI EBOLLIZIONE : non applicabile. - PUNTO DI INFIAMMABILITA /INFIAMMABILITA : Euroclassi A1 ed A2 (prodotti non rivestiti); Euroclassi da A2 a F (per i prodotti rivestiti: in funzione del rivestimento). - PROPRIETA ESPLOSIVE: no - PROPRIETA COMBURENTI: no - PRESSIONE DI VAPORE: non applicabile - DENSITA RELATIVA: da 10 a 120 Kg/mc - SOLUBILITA,IDROSOLUBILITA, LIPOSOLUBILITA : no - COEFFICIENTE DI RIPARTIZIONE (n-ottanolo/acqua): no - VISCOSITA : dal 25 o C soto Pa.s - DENSITA DI VAPORE: non applicabile - VELOCITA DI EVAPORAZIONE: non applicabile 9.3 ALTRE INFORMAZIONI: - TEMPERATURA DI DEVETRIFICAZIONE: ca 900 C - TEMPERATURA DI RAMMOLLIMENTO: ca 500 C - DIAMETRO MEDIO GEOMETRICO DELLE FIBRE PONDERATO SULLA LUNGHEZZA MENO 2 ERRORI STANDARD: < 4µm - SOLUBILITA IN ACQUA: non solubile - ORIENTAZIONE DELLE FIBRE NEI PRODOTTI: casuale - CONDUTTIVITA TERMICA DEI PRODOTTI A 10 C: da 0,030 a 0,045 W/m K in funzione della tipologia. DI-BI s.p.a. Scheda sicurezza Lana di vetro Pagina 5 di 9

7 !.010 Stabilità delle caratteristiche iniziali sino a 200 C. ; impiego del materiale sino a 450 C., in funzione della sua densità;i gas che si formano quando il prodotto è riscaldato per la prima volta ad una temperatura superiore a 200 C. possono risultare irritanti e insalubri (a causa della decomposizione dei componenti del legante); in tali casi è consigliabile una buona areazione dell ambiente. La durata del rilascio dipende dalla quantità di legante contenuta nel prodotto e dalla temperatura incidente; la presenza dei gas è segnalata da un odore acre CONDIZIONI DA EVITARE: - nessuna, nelle normali condizioni di utilizzo MATERIALI DA EVITARE: - contatto con acido fluoridrico (HF); acidi e basi forti e loro soluzioni acquose PRODOTTI DI DECOMPOSIZIONE PERICOLOSI: - nessuno (secondo DIN 53436).!*+( -(*(,(.(, TOSSICITA ACUTA : - non applicabile 11.2 TOSSICITA CRONICA: - ai sensi della Direttiva 97/69/EC ( nota Q) per le fibre di vetro oggetto di questa scheda non si applica la classificazione di cancerogenesi; infatti il test condotto secondo le Direttive Europee mediante instillazione intratracheale nel ratto ha mostrato che le fibre di lunghezza superiore a 20µ m presentano un tempo di dimezzamento ponderato inferiore a 40 giorni. E importante sottolineare che su questo importante argomento la Commissione Europea ha confermato la validità della nota Q sulla Gazzetta Ufficiale della Unione Europea in data 3 luglio 2003 (posizione n 2003 /C155 E/148), sulla base di nuove ricerche epidemiologiche (citate nella stessa Gazzetta) tra le quali quelle condotte dallo IARC come da monografia n 81 dell anno 2001 (vedere maggiori dettagli al cap.15). Le fibre di vetro oggetto di questa scheda sono coperte da certificazioni autorevoli sulla rispondenza alla nota Q: - certificato di biosolubilitàdel emesso da Fraunhofer Institut Toxikologie und Aerosolforschung - certificato RAL emesso dalla Gutegemeinschaft Mineralwolle E.V. (G.G.M) di Francoforte (Associazione per la qualità delle lane minerali) del che conferma l assoluta non nocività alla salute degli isolanti in lana di vetro URSA EFFETTI LOCALI: -INALAZIONE: l azione meccanica delle fibre può causare irritazione delle prime vie respiratorie (effetto reversibile al cessare dell esposizione). DI-BI s.p.a. Scheda sicurezza Lana di vetro Pagina 6 di 9

8 -CONTATTO CON LA PELLE: l azione meccanica delle fibre può causare irritazione cutanea (effetto reversibile al cessare dell esposizione); non è irritante per la pelle secondo il metodo B4 della Direttiva 67/548/EEC. -CONTATTO CON GLI OCCHI: l azione meccanica delle fibre può causare irritazione oculare (effetto reversibile al cessare dell esposizione). -INGESTIONE: l azione meccanica delle fibre può causare irritazione delle mucose; non previsti effetti tossici sistematici.!*+( -(*,(.(, Dati sull eliminazione(persistenca e degradabilita : Comportamento nei compartimenti ambientali : Effetti ecologici(tossicita acquatica, comportamento negli impianti di depurazione, inibizione respiratoria del fango comunale) : Dati ulteriori sull ecologia Valore CSB : BSB : Valore AOX : Metalli pesanti secondo la ricetta7composti, tra altro secondo la direttiva UE 76/464 : Indicazioni generali : - "!(1-(*..(. *( 13.1 se lo smaltimento della sostanza (eccedenza o residui risultanti dalla utilizzazione del prodotto) richiede una manipolazione, vedere le misure previste al cap INFORMAZIONI SULLA NORMATIVA: La normativa italiana sui rifiuti è regolamentata da due decreti: - D.L. 36 del 01/03/2003 (pubblicato sulla G.U. n 59 del 12/03/2003) che classifica i rifiuti in: - rifiuti urbani; - rifiuti pericolosi; - rifiuti non pericolosi; - rifiuti inerti; e classifica le discariche nelle seguenti categorie: a) discarica per rifiuti inerti; b) discarica per rifiuti non pericolosi; c) discarica per rifiuti pericolosi; DI-BI s.p.a. Scheda sicurezza Lana di vetro Pagina 7 di 9

9 - D.M. 13/03/2003 del Ministero dell Ambiente (pubblicato sulla G.U. n 67 del 21/03/2003) prevede che tutte le lane minerali (lana di vetro, di roccia, di scorie), qualunque sia la loro classificazione possono comunque essere smaltite in discarica per rifiuti non pericolosi. Quanto sopra riportato deve essere applicato sia per prodotti provenienti da cantieri che da demolizioni CODICE RIFIUTI ATTRIBUITO: n (CER) - materiali isolanti diversi da quelli di cui alle voci (materiali contenenti amianto) e (materiali contenenti sostanze pericolose).!*+( -(*.1.(( - REGOLAMENTAZIONE INTERNAZIONALE : nessuna raccomandazione particolare poiché non esistono norme restrittive per il trasporto terrestre, marittimo, aereo dei prodotti in fibre di vetro. &!*+( -(*..*( REGOLAMENTAZIONE: La Direttiva 97/69EC introduce espressamente per lane minerali (lana di vetro, di roccia, di scorie) la nota Q, precisando che: la classificazione cancerogeno non si applica se è possibile dimostrare che la sostanza in questione rispetta alcune condizioni. Le lane minerali con fibre di lunghezza superiore a 20 µm devono soddisfare una delle seguenti condizioni: - una prova di persistenza biologica mediante inalazione, con tempo di dimezzamento ponderato inferiore a 20 gg; - una prova di persistenza biologica mediante instillazione tracheale, con tempo di dimezzamento ponderato inferiore ai 40 gg ETICHETTATURA: Il Ministero della Sanità con la circolare n 4 del 15 marzo 2000 ha fornito per i prodotti conformi alla nota Q, cioè classificati non cancerogeni, indicazioni precise: - Per prodotti semilavorati (feltri, pannelli, pannelli arrotolati, coppelle ecc ) è sufficiente che sulla confezione siano indicati i consigli di prudenza: - (S36/37) usare indumenti protettivi e guanti adatti; se venduto al dettaglio - (S2) tenere lontano dalla portata dei bambini; - Per lana sciolta, considerata sostanza, si deve riportare sulla confezione : - la croce di S.Andrea e la frase di rischio R38 pericolo per irritazione cutanea; - consigli di prudenza (S36/37) usare indumenti protettivi e guanti adatti; se venduto al dettaglio - (S2) tenere lontano dalla portata dei bambini. DI-BI s.p.a. Scheda sicurezza Lana di vetro Pagina 8 di 9

10 !.*+( -(* 16.1 CLASSIFICAZIONE E MONOGRAFIE IARC: IARC, Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (OMS), coordina e conduce da tempo ricerche sul cancro per valutare le cause, i meccanismi e le procedure di controllo, con studi epidemiologici e in vitro. Nell ottobre 2001, un gruppo di esperti scientifici internazionali, a conclusione dei lavori previsti dal programma di rivalutazione del rischio cancerogeno delle lane minerali promosso dallo IARC, ha aggiornato la precedente monografia e classificazione del 1987 riguardante gli effetti sulla salute delle diverse MMMF(Man-Made Mineral Fibres). Dopo tali autorevoli studi la IARC ha concluso eliminando le lane minerali (lana di vetro, di roccia, di scorie) dall elenco delle sostanze cancerogene sospette per cui la loro classificazione è passata dal Gruppo 2B (probabilmente cancerogene) al gruppo 3 (non classificabili per quanto riguarda la cancerogenicità rispetto all uomo). E opportuno precisare che questa recente classificazione non trova legale applicazione in Italia, ma esprime una autorevole ed indipendente valutazione sulla sicurezza delle lane minerali. Tale classificazione risulta meno restrittiva di quella della Direttiva Europea, poiché si applica anche alle fibre realizzate con vecchi processi di produzione e non solo per le nuove tipologie di fibre biosolubili FONTI E DATI UTILIZZATI PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA: - Direttiva 97/69/EC del 05/12/97, recepita in Italia con D.M. 01/09/98 e Circolare Ministero della Sanità n 4 del 15/03/2000 (classificazione, imballaggio, etichettatura di sostanze pericolose); - Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea 2003/C155E/148 del 03/07/2003 (conferma della nota Q); - Monografia IARC (vol. 81/2000): Le lane minerali non sono cancerogene; - Direttiva 2001/58/CE (schede dati di sicurezza); - Certificazioni sulle fibre di vetro : - certificato EG Konformitätszertifikat BauZert n o 1159-CPD-0001/ CPD-0007/03 - certificato RAL del ULTERIORI INFORMAZIONI: Le informazioni contenute in questa scheda sono fornite in totale buona fede e corrispondono alle attuali nostre conoscenze tecniche sul prodotto e sulle disposizioni di legge Nazionali in vigore alla data odierna; non esonerano tuttavia gli utilizzatori dal verificare e rispettare le nome legislative in vigore al momento della prescrizione ed utilizzo del materiale. L utilizzatore ha pertanto il compito e la responsabilità di verificare la situazione al momento della prescrizione ed utilizzazione del materiale, accertandosi che la scelta dei prodotti e le relative applicazioni siano adeguate alle normative vigenti in sede nazionale e regionale in tema di salute e sicurezza. 0 /0 /200 DI-BI s.p.a. Scheda sicurezza Lana di vetro Pagina 9 di 9

52&.:22/,7$/,$6S$ SCHEDA DATI DI SICUREZZA (Aggiornamento del 3 Gennaio 2002)

52&.:22/,7$/,$6S$ SCHEDA DATI DI SICUREZZA (Aggiornamento del 3 Gennaio 2002) SCHEDA DATI DI SICUREZZA (Aggiornamento del 3 Gennaio 2002) 1) IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA' Nome del prodotto : Produttore : Tipo di utilizzazione : Lana di roccia ROCKWOOL ITALIA SpA

Dettagli

1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA 2 COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI

1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA 2 COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI Pag.: 1 di 7 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 SOCIETA PRODUTTRICE me : Saint-Gobain Isover Italia SpA Indirizzo : Via E. Romagnoli, 6 20146 Milano Telefono : 02-4243.1 Fax

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA CE: 91/155 93/112 (DM 04/04/97)

SCHEDA DATI DI SICUREZZA CE: 91/155 93/112 (DM 04/04/97) ADVINROCK Pagina 1 di 6 SCHEDA DATI DI SICUREZZA CE: 91/155 93/112 (DM 04/04/97) ADVINROCK Data di emissione Data aggiornamento 02/11/2002 01/09/2004 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA. FIRMAT (Feltri e materassini trapuntati) Isolante termoacustico.

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA. FIRMAT (Feltri e materassini trapuntati) Isolante termoacustico. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Nome del prodotto: Produttore: FIRMAT (Feltri e materassini trapuntati) F.I.R. S.r.l. Via dell Industria 8 37030 Roncà (VR) ITALIA Tel.

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA - LM70/LM100 -

SCHEDA DATI DI SICUREZZA - LM70/LM100 - SCHEDA DATI DI SICUREZZA - LM70/LM100-1--IIDENTIIFFIICAZIIONE DELL PPREPPARATO E DELLLLA SOCIIETA Identificazione del prodotto: Cod.: Lana di Vetro LM70/LM100 Società a cui rivolgersi per informazioni:

Dettagli

Informazioni sul prodotto e istruzioni relative alla lavorazione 1

Informazioni sul prodotto e istruzioni relative alla lavorazione 1 1 1 1. Elementi identificativi del prodotto e della società/impresa produttrice Denominazione del prodotto: materiale isolante in lana di roccia Uso e funzione: materiale isolante in lana di roccia per

Dettagli

Lana di vetro. Isolamento ternico e/o acustico in edilizia. Via Pracelso, 16 20864 Agrate Brianza (MB) Italia

Lana di vetro. Isolamento ternico e/o acustico in edilizia. Via Pracelso, 16 20864 Agrate Brianza (MB) Italia Scheda tecnica di sicurezza per lana di vetro 1. Identificazione prodotto e società produttrice Nome generico del prodotto: Utilizzi raccomandati: Lana di vetro Isolamento ternico e/o acustico in edilizia

Dettagli

Nome commerciale: PROMASPRAY P300 Data di pubblicazione 10/11/2010 La presente versione annulla sostituisce le precedenti

Nome commerciale: PROMASPRAY P300 Data di pubblicazione 10/11/2010 La presente versione annulla sostituisce le precedenti 1. Identificazione del prodotto e della Società Nome del prodotto: PROMASPRAY P300 Impiego previsto: PROMASPRAY P300 è un intonaco applicato a spruzzo, adatto per la protezione passiva al fuoco di strutture

Dettagli

UNI LDR P. SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n 03 del 22/04/2014 Redatta da AB 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA

UNI LDR P. SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n 03 del 22/04/2014 Redatta da AB 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA Pag. 1 di 5 UNI LDR P SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n 03 del 22/04/2014 Redatta da AB 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione della sostanza o del

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA CE: 91/155 93/112 (DM 04/04/97) FIBROBIFIRE

SCHEDA DATI DI SICUREZZA CE: 91/155 93/112 (DM 04/04/97) FIBROBIFIRE Pagina 1 di 5 SCHEDA DATI DI SICUREZZA CE: 91/155 93/112 (DM 04/04/97) Data di emissione Data aggiornamento 22/02/2000 11/07/2005 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL

Dettagli

SCHEDA DI ISTRUZIONI SUL CORRETTO USO MATERIALE ISOLANTE URSA GLASSWOOL

SCHEDA DI ISTRUZIONI SUL CORRETTO USO MATERIALE ISOLANTE URSA GLASSWOOL SCHEDA DI ISTRUZIONI SUL CORRETTO USO MATERIALE ISOLANTE URSA GLASSWOOL Review: 0 Date: 01/12/2015 Done by: Reviewed by: Approved by: Sales Engineer - OU Mediterranean & SouthEast - OU Mediterranean &

Dettagli

FIBRANgysp AGeo edizione 1.0 (ITA) del 21/04/2011 revisione 0

FIBRANgysp AGeo edizione 1.0 (ITA) del 21/04/2011 revisione 0 SCHEDA DI SICUREZZA redatta in conformità al regolamento CE 1907/2006 (REACH) art. 31 FIBRANgysp AGeo edizione 1.0 (ITA) del 21/04/2011 revisione 0 1 Identificativi del prodotto e della società Nomi commerciali

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA SCHEDA DI SICUREZZA REVISIONE 00 DEL 04/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1. Identificazione della sostanza o del preparato 1.1.1. Nome commerciale: Unidry

Dettagli

OSMOCEM D-S Componente A

OSMOCEM D-S Componente A Xi Revisione n 2 del 6/07/2005 SCHEDA DATI DI SICUREZZA CONFORME ALLA DIRETTIVA 91/155/CEE OSMOCEM D-S Componente A 1) IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione del preparato Tipo

Dettagli

CHIMICI DATA Data aggiornamento: 29.10.10 Data precedente: 10.12.2009

CHIMICI DATA Data aggiornamento: 29.10.10 Data precedente: 10.12.2009 SCHEDA DI SICUREZZA MODULO INFORMATIVO PER PRODOTTI CHIMICI DATA Data aggiornamento: 29.10.10 Data precedente: 10.12.2009 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE

SCHEDA DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE AF SCHEDA DI SICUREZZA Preparato da: s.r.l. Data revisione: 03 giugno 2008 Numero revisione: 01 Revisione precedente: 03 settembre 2003 Stato del documento: Definitivo 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E

Dettagli

OSMOCEM RD Componente A

OSMOCEM RD Componente A Xi Revisione n 2 del 6/07/2005 SCHEDA DATI DI SICUREZZA CONFORME ALLA DIRETTIVA 91/155/CEE OSMOCEM RD Componente A 1) IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione del preparato Tipo

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Descrizione commerciale: GRASSELLO 1.2 Usi previsti: Settore industriale: Edilizia Tipo di Impiego:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA VAPOR GARD DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006

SCHEDA DI SICUREZZA VAPOR GARD DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006 SCHEDA DI SICUREZZA VAPOR GARD DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Identificazione della sostanza/preparato Utilizzazione

Dettagli

Scheda di Sicurezza. Sottofondo-Superleggero-Termoisolante. 0583.379028/370480 0583.370964 ufficiotecnico@marraccinilucca.

Scheda di Sicurezza. Sottofondo-Superleggero-Termoisolante. 0583.379028/370480 0583.370964 ufficiotecnico@marraccinilucca. Scheda di Sicurezza 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA - PREPARATO E DELLA SOCIETA' Nome commerciale del prodotto MAX 250 Impiego Identificazione della società Numero telefono emergenza : 2. IDENTIFICAZIONE

Dettagli

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA COME DA DIRETTIVE 2001/58/CE E 1999/45/CE REDATTA SECONDO DECRETO MINISTRO DELLA SALUTE DEL 07/09/02 E DLGS 13/03/03 N. 65 Pag. 1 di 5 1. Identificazione della

Dettagli

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA COME DA DIRETTIVE 2001/58/CE E 1999/45/CE REDATTA SECONDO DECRETO MINISTRO DELLA SALUTE DEL 07/09/02 E DLGS 13/03/03 N. 65 Pag. 1 di 5 1. Identificazione della

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Filtro in Fibra di Vetro 1 ( 91 / 155 / CEE )

SCHEDA DI SICUREZZA Filtro in Fibra di Vetro 1 ( 91 / 155 / CEE ) 1. ELEMENTI IDENTIFICATORI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA / IMPRESA 1.1. Denominazione commerciale: Filtro in Fibra di Vetro (Tipo VBB) 1 (180g/m 2 ) 1.2. Società distributrice: D.L.G.

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Sezione I - Identificazione del Prodotto e del Produttore. Sezione II - Composizione/Informazione sugli ingredienti

SCHEDA DI SICUREZZA. Sezione I - Identificazione del Prodotto e del Produttore. Sezione II - Composizione/Informazione sugli ingredienti Scheda di Sicurezza per: Temp Bond Clear Base Paste Kerr Italia SpA Nome Commerciale del Prodotto: Temp Bond Clear Base Paste SCHEDA DI SICUREZZA ai sensi della Direttiva Comunitaria 91/155 Sezione I -

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA (In accordo alla direttiva 91/155/CE e s.m.i.) P016 Intonaco Cementizio Fibrorinforzato 1/8 1. Identificazione del preparato e del produttore 1.1 Identificazione

Dettagli

LIQUIDO ELETTROLITICO

LIQUIDO ELETTROLITICO 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA DITTA 1.1 Identificazione del preparato Nome del prodotto: 1.2 Usi previsti: liquido elettrolitico per marcatura/incisione su metalli 1.3 Identificazione della

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Filtro in Fibra di Vetro 3 ( 91 / 155 / CEE )

SCHEDA DI SICUREZZA Filtro in Fibra di Vetro 3 ( 91 / 155 / CEE ) 1. ELEMENTI IDENTIFICATORI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA / IMPRESA 1.1. Denominazione commerciale: Paint Stop (260 g/m 2 ) 1.2. Società: D.L.G. sas via Cal de Livera 71/b 31020 VITTORIO

Dettagli

MSDS - Scheda. Seieffe Industrie Via Appia Km 240,300 82013 BONEA (BN) Italia. Tel.: +39 0824 847911 Fax: +39 0824 847999

MSDS - Scheda. Seieffe Industrie Via Appia Km 240,300 82013 BONEA (BN) Italia. Tel.: +39 0824 847911 Fax: +39 0824 847999 MSDS - Scheda dati di Sicurezza Seieffe Industrie Via Appia Km 240,300 82013 BONEA (BN) Italia Tel.: +39 0824 847911 Fax: +39 0824 847999 okite@okite.com www.okite.com 6 - MSDS - Scheda dati di Sicurezza

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA CLEM CANDEGGINA

SCHEDA DI SICUREZZA CLEM CANDEGGINA Pagina: 1/5 1- INDIVIDUAZIONE DEL PRODOTTO MARCHIO PRODUTTORE/FORNITORE CLEM DETERGENTI S.R.L. INDIRIZZO Via Corcioni, 7 Ottaviano (NA) TEL./FAX 081/8279995 E-mail clem.detergenti@virgilio.it CENTRI ANTIVELENO:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA (91/155 CEE - 2001/58/CE) Decreto 7 settembre 2002 Ministero della Salute 2001/58/CE SABBIA SILICEA

SCHEDA DI SICUREZZA (91/155 CEE - 2001/58/CE) Decreto 7 settembre 2002 Ministero della Salute 2001/58/CE SABBIA SILICEA SCHEDA DI SICUREZZA (91/155 CEE - 2001/58/CE) Decreto 7 settembre 2002 Ministero della Salute 2001/58/CE SABBIA SILICEA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO 1.1. Identificazione della sostanza o preparato. Sabbia

Dettagli

VINILIKA D2 valida da: 01/2012. 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa

VINILIKA D2 valida da: 01/2012. 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa Scheda dei dati di sicurezza VINILIKA D2 valida da: 01/2012 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa Indicazioni sul prodotto: Nome commerciale: VINILIKA D2 (Colla vinilica

Dettagli

radiello : cartuccia adsorbente cod. 145

radiello : cartuccia adsorbente cod. 145 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA radiello : cartuccia adsorbente cod. 145 1. Identificazione del preparato e della società produttrice pag. 2 2. Composizione. Informazioni sugli ingredienti pag. 2 3. Identificazione

Dettagli

Scheda di sicurezza ANTISTATICO DATT SCHEDA DI SICUREZZA

Scheda di sicurezza ANTISTATICO DATT SCHEDA DI SICUREZZA SCHEDA DI SICUREZZA 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Ausiliario per l'industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA SRL Via Clerici, 16 22070 Bulgarograsso

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ATTENZIONE: MANIPOLARE CON PRUDENZA

SCHEDA DI SICUREZZA ATTENZIONE: MANIPOLARE CON PRUDENZA Pag. 1 di 5... SCHEDA DI SICUREZZA 1. Denominazione della sostanza/preparato e della Ditta (Registr. n. 10113 del 27/07/1999) Ditta: 2. Composizione - Informazioni sui componenti Carattere chimico Contiene

Dettagli

Presa Rapida Utilizzazione del preparato / descrizione Identificazione del Fornitore

Presa Rapida Utilizzazione del preparato / descrizione Identificazione del Fornitore Pagina 1 di 7 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DEL FORNITORE Identificazione del preparato / nome commerciale Presa Rapida Utilizzazione del preparato / descrizione Identificazione del Fornitore

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1/6 Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1 - Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Denominazione commerciale: ACIDE D,L-MALIQUE Impiego: Preparato per uso enologico

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Conforme al Regolamento CE 1907/2006, come modificato dal Regolamento CE 453/2010

SCHEDA DI SICUREZZA. Conforme al Regolamento CE 1907/2006, come modificato dal Regolamento CE 453/2010 Pag.1 di 6 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO 1.1 Nome commerciale: GUAINA STRONG VERDE - Monocomponente 1.2 Utilizzazione del preparato: Impermeabilizzante liquido a base di resine acriliche. 1.3 Produttore:

Dettagli

PANNELLI IN FIBRA MINERALE edizione 1

PANNELLI IN FIBRA MINERALE edizione 1 SCHEDA DI SICUREZZA PANNELLI IN FIBRA MINERALE edizione 1 1 Identificativi del prodotto e della società Nomi commerciali: York / Boston / Boston Micro Utilizzo: Pannelli per controsoffitti modulari Produttore:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Conforme al Regolamento CE 1907/2006, come modificato dal Regolamento CE 453/2010

SCHEDA DI SICUREZZA. Conforme al Regolamento CE 1907/2006, come modificato dal Regolamento CE 453/2010 Pag.1 di 6 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO 1.1 Nome commerciale: TAPPATUTTO BEIGE Monocomponente 1.2 Uso: Usi sconsigliati: Pasta fibrorinforzata a base di resine acriliche, per sigillature impermeabili.

Dettagli

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA SCHEDA DI SICUREZZA 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Riducente per l industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA SRL Via Clerici, 16 22070 Bulgarograsso

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/5 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12.

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/MISCELA E DELL IMPRESA 1.1 Identificazione della sostanza o preparato -Tipologia Reach : Miscela -Nome commerciale : PROCESS OIL 32-46-68 1.2 Utilizzo : Olio per usi generali

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO

SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO prodotti per ortodonzia redatta in base al D.M. 28/01/1992 in attuazione della direttiva 91/155CEE Prodotto: RESINA LEOCRYL POLVERE data di compilazione: 10/10/95 ns. riferimento:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE

SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE 8 revisione del 20/10/2014 SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO 1.1. Nome commerciale: Granuli di noce. 1.2. Nome del prodotto: Granuli di gusci di noce. 1.3.

Dettagli

Scheda di sicurezza In conformità alla Direttiva CE No. 1907/2006 (REACH)

Scheda di sicurezza In conformità alla Direttiva CE No. 1907/2006 (REACH) Data di revisione: 2012 03 28 Versione: 5.0 1. Identificazione del preparato e della società produttrice Prodotto otto: ISH Accessories (Buffers, Wash Buffers, Mounting Solutions) Codice prodotto to: AB-0001,

Dettagli

Scheda di sicurezza REDOXAL LA SCHEDA DI SICUREZZA. Direttiva CEE 1999/45 e 67/548

Scheda di sicurezza REDOXAL LA SCHEDA DI SICUREZZA. Direttiva CEE 1999/45 e 67/548 SCHEDA DI SICUREZZA Direttiva CEE 1999/45 e 67/548 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Riducente per l industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA

Dettagli

SCHEDA SICUREZZA MATERIALI

SCHEDA SICUREZZA MATERIALI SCHEDA SICUREZZA MATERIALI 1. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa Nome preparato: FALGRO TABLET Utilizzo del preparato: Regolatore della crescita orticola per uso professionale

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1/5 Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1 - Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Denominazione commerciale: VIVACTIV PERFORMANCE Impiego: Preparato per uso enologico

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1- INDIVIDUAZIONE DEL PRODOTTO MARCHIO POLICAR PRODUTTORE/FORNITORE MAFO S.R.L. INDIRIZZO Via A. Laterizio, 73-80035 NOLA (NA) TEL./FAX 081/8037226 E-mail: info@mafo.it PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A 081/8037226

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006

SCHEDA DI SICUREZZA DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006 SCHEDA DI SICUREZZA UFO ULTRA FINE OIL DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Nome commerciale UFO - ULTRA FINE OIL Identificazione

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SULLA SICUREZZA

SCHEDA INFORMATIVA SULLA SICUREZZA Pagina 1 di 5 Il Regolamento Europeo sulle sostanze chimiche N. 1907/2006 (REACH) in vigore dal 1 Giugno 2007 richiede che siano redatte Schede di Sicurezza (MSDS) solo per sostanze e miscele/preparati

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Sodio Clorato 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

Uso del prodotto Adesivo per carta e cartone. Chiamate urgenti Centro Antiveleni Ospedale Niguarda Milano Tel. 0266101029

Uso del prodotto Adesivo per carta e cartone. Chiamate urgenti Centro Antiveleni Ospedale Niguarda Milano Tel. 0266101029 3M ITALIA S.P.A. VIA SAN BOVIO 1/3 I20090 SEGRATE MI ITALY ======================================================================== Scheda di dati di sicurezza ========================================================================

Dettagli

EF BIO 70. Composizione del materiale Ingredienti Composizione (% w/w)

EF BIO 70. Composizione del materiale Ingredienti Composizione (% w/w) 1 1. Identificazione chimica del prodotto Nome del prodotto Codice del prodotto Utilizzo del prodotto Compostabile e biodegradabile Filler Master Batch EF BIO 70 Polimeri di materiale compostabile e biodegradabile

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/5 Beauty ortho B Data di stampa: 5 ottobre 2015 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: Beauty Ortho B 1.2 Utilizzi

Dettagli

14808-60-7 Sabbia silicea-quarzo alfa ~ 50 (Frazione respirabile <5µm) < 0,02

14808-60-7 Sabbia silicea-quarzo alfa ~ 50 (Frazione respirabile <5µm) < 0,02 WCOLCLASSGR pag. 1 di 5 1 - Identificazione del prodotto (preparato) Codice del prodotto : 23023/23101/23391/23291/23431 Nome commerciale : WEBER.COL CLASSIC PLUS PRESTIGE - PROGRES GRIGIO Natura del prodotto

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Potasio Hidróxido... % 1.2 Nome della societá

Dettagli

Scheda dati di sicurezza Conforme a ( CE ) n.1907/2006-iso 11014-1

Scheda dati di sicurezza Conforme a ( CE ) n.1907/2006-iso 11014-1 1. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa Definizione del prodotto: Uso previsto: Elementi identificatori della società/impresa: Responsabile della scheda di sicurezza: Numero

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome del prodotto: 5X T4 Ligase Buffer Num. de prodotto: 4389792 Nome del corredo: SOLiD(TM) FRAGMENT

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ISOLVAL BOARD

SCHEDA DI SICUREZZA ISOLVAL BOARD SCHEDA DI SICUREZZA ISOLVAL BOARD 1 - IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA E DELLA SOCIETÀ Nome commerciale: Tipo di prodotto e impiego: ISOLVAL BOARD Pannelli termoisolanti in perlite espansa. Questi prodotti

Dettagli

Scheda dei dati di sicurezza (a norma CEE 91/155)

Scheda dei dati di sicurezza (a norma CEE 91/155) Scheda dei dati di sicurezza (a norma CEE 91/155) Scheda dei dati di sicurezza (a norma CEE 91/155) SPACHTFIX stucco poliestere bicomponente valida da: 09/2002 1. Identificazione della sostanza, della

Dettagli

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore 1. Prodotto / preparazione e dati del produttore Identificazione del prodotto: Nome commerciale : Produttore : Isel - Automation Tel.: 0049-6672-898-0 Am Leibolzgraben 16 Fax.: 0049-6672-898-888 36132

Dettagli

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ PRODOTTO RESINA R00500 Nome chimico: Forma ionica: Uso del preparato utilizzi principali: Società produttrice: SOCIETA DISTRIBUTRICE: Acido

Dettagli

SCHEDA DI INFORMAZIONI TECNICHE E DI SICUREZZA

SCHEDA DI INFORMAZIONI TECNICHE E DI SICUREZZA SCHEDA DI INFORMAZIONI TECNICHE E DI SICUREZZA (DIRETTIVE CEE 88/379-93/112-D.M. SANITA' 28-1-92) 1. - IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA' RESPONSABILE DELL' IMMISSIONE IN COMMERCIO : Nome del

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 11/03/2015 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi

Dettagli

Scheda di sicurezza. secondo la Direttiva (EU) No 1907/2006 FINOCERA. Data di stampa : 04.02.200 30995 / 30995P / 30995T

Scheda di sicurezza. secondo la Direttiva (EU) No 1907/2006 FINOCERA. Data di stampa : 04.02.200 30995 / 30995P / 30995T Pagina 1 di 5 1. Identificazione della sostanza/preparato e della società/dell'impresa Identificazione della sostanza o preparato Articolo numero Identificazione della società/impresa 30995 / 30995P /

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA Pagina 1 di 9 SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA NITRATO POTASSICO / MULTIGREEN NK 13.0.46 1. Identificazione del prodotto e dell azienda 1.1. Identificazione della sostanza / preparato: - Denominazione NITRATO

Dettagli

ACETIKO24 DISPOSITIVO MEDICO DI CLASSE IIB 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ

ACETIKO24 DISPOSITIVO MEDICO DI CLASSE IIB 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ SS 05 pagina 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ 1.1 Identificazione del preparato Denominazione chimica: polvere a base di TAED e percarbonato sodico. Classificazione Dispositivo

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA NOME DEL PRODOTTO: PRODOTTONUMERO : 4322362 GENESCAN - 120 LIZ SIZE STANDARD FORNITORE: APPLIED

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SOLVACAL

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SOLVACAL Pagina: 1/ 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.06301 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Disincrostante in polvere Produttore/fornitore:

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome del prodotto: SODIUM ACETATE Solution Nome del corredo: SOLiD(TM) FRAGMENT SEQUENCING BUFFER KIT

Dettagli

Detersivo per il lavaggio manuale

Detersivo per il lavaggio manuale 1. Identificazione della sostanza / preparato e della società / impresa 1.1. Identificazione della sostanza o preparato / Liquide Vaisselle / Tecoce sredstvo / Detergente para lavar a mano 1.2. Utilizzo

Dettagli

Nessuno. Nessuno. Alcool isopropilico 200-661-7 67-63-0 5% - 10% F, Xi R 11 36-67. # # 1% - 5% X n R 38, 43-52/53-65 Altro #

Nessuno. Nessuno. Alcool isopropilico 200-661-7 67-63-0 5% - 10% F, Xi R 11 36-67. # # 1% - 5% X n R 38, 43-52/53-65 Altro # NOME COMMERCIALE DEL PRODOTTO NUNCAS PAVIMENTI PROFUMATI FIORI DI ZAGARA 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETÀ 1.1. Identificazione del preparato NUNCAS PAVIMENTI PROFUMATI FIORI DI ZAGARA 1.2.

Dettagli

Askoll test S C H E D E D AT I D I S I C U R E Z Z A. Askoll. L acquario facile

Askoll test S C H E D E D AT I D I S I C U R E Z Z A. Askoll. L acquario facile Askoll test S C H E D E D AT I D I S I C U R E Z Z A Askoll L acquario facile Test ph acqua dolce Askoll test ph acqua dolce 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ 1.1 Identificazione

Dettagli

ALAR 85 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA / IMPRESA PRODUTTRICE

ALAR 85 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA / IMPRESA PRODUTTRICE Data di compilazione: 25.06.2003 Data di stampa: 25.09.2003 La Crompton Corporation sollecita il cliente che riceve questa scheda ad esaminarla attentamente per essere informato sui rischi, se ce ne fossero,

Dettagli

Schiuma Antifuoco PUFS 750 (B1) Art. F3892 140

Schiuma Antifuoco PUFS 750 (B1) Art. F3892 140 SCHEDA DATI DI SICUREZZA redatta in conformità alla direttiva 91/155/CE e successive modifiche e integrazioni Schiuma Antifuoco PUFS 750 (B1) Art. F3892 140 1. Elementi identificativi della sostanza o

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA CALCESTRUZZI PRECONFEZIONATI MARIOTTI CALCESTRUZZI SRL

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA CALCESTRUZZI PRECONFEZIONATI MARIOTTI CALCESTRUZZI SRL Pagina 1 di 9 1. INFORMAZIONI GENERALI: IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DEL PRODOTTO 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Conglomerato cementizio fresco, prima dell indurimento. In base alla diversa miscelazione

Dettagli

Ecolush 15/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA

Ecolush 15/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA Pagina 1 di 9 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi pertinenti della sostanza o miscela e usi sconsigliati 1.2.1

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Data ultima revisione: 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1/5 K5331 Vial 2 HER2 FISH pharmdx Kit K5333 Vial 2 TOP2A FISH pharmdx Kit K5599 Vial 2 Histology FISH Accessory

Dettagli

MIRADOR Ditta: SCAM S.r.l. Strada Bellaria, 164 41010 - S.MARIA MUGNANO - MODENA (Tel. 059/586511 - Fax 059/460133)

MIRADOR Ditta: SCAM S.r.l. Strada Bellaria, 164 41010 - S.MARIA MUGNANO - MODENA (Tel. 059/586511 - Fax 059/460133) S C A M S.r.l. Pag. 1 di 5 SCHEDA DI SICUREZZA 1. Denominazione della sostanza/preparato e della Ditta (Registr. n. 11624 del 11/03/2003) MIRADOR Ditta: SCAM S.r.l. Strada Bellaria, 164 41010 - S.MARIA

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA ai sensi della Direttiva 91/155/EEC 1 1. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa. 1.1 Identificazione della sostanza DOXORUBICINA CLORIDRATO 1.2 Identificazione

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 1.00.02 del 31/05/2006 COD. OL.ES.11 Pag. 1 di 5

SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 1.00.02 del 31/05/2006 COD. OL.ES.11 Pag. 1 di 5 SCHEDA DI SICUREZZA COD. OL.ES.11 Pag. 1 di 5 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA' NOME COMMERCIALE: OLIO ESSENZIALE ARANCIO AMARO Codice commerciale: OL.ES.11 Tipo di prodotto ed impiego:

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Trióxido de di-antimonio 1.2 Nome della societá

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL

SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DEL MATERIALE E DEL FORNITORE 1.1 Identificazione del prodotto: Detonatori non-elettrici con tubo ad onda d urto (serie 42000) Detonatori

Dettagli

DM-BS 230 DETERGENTE SGRASSANTE CONCENTRATO

DM-BS 230 DETERGENTE SGRASSANTE CONCENTRATO Pagina 1 di 5 DETERGENTE SGRASSANTE ALCALINO CONCENTRATO 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA NOME PRODOTTO: TIPO DI PRODOTTO ED IMPIEGO: NOME DEL DISTRIBUTORE: INDIRIZZO COMPLETO: DETERGENTE

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 2001/58/CE RTV12C 01P-Bottle (0.800 Lbs-0.363 Kg)

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 2001/58/CE RTV12C 01P-Bottle (0.800 Lbs-0.363 Kg) 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Informazioni sul prodotto Marchio : Società : GE Silicones 260 Hudson River Road 12188 Waterford Telefono : Telefax : +49 (0)214/3072397

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA

IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA SCHEDA DI SICUREZZA Decorrenza validità: Gennaio 2012 Ed. 0 Rev. 1 1) IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 NOME COMMERCIALE IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO ROSSO TIPO VERONA 1.2 CARATTERISTICHE

Dettagli

212312 Tween 20 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato

212312 Tween 20 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Tween 20 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA, S.A. E 08110

Dettagli

Scheda di sicurezza AMUCHINA PROFESSIONAL SAPONE IGIENIZZANTE MANI

Scheda di sicurezza AMUCHINA PROFESSIONAL SAPONE IGIENIZZANTE MANI Scheda di sicurezza AMUCHINA PROFESSIONAL SAPONE IGIENIZZANTE MANI Revisione: 01 Data: 17/04/08 01. Identificazione del preparato e della società Identificazione del preparato: SAPONE IGIENIZZANTE MANI

Dettagli

Scheda dei dati di sicurezza

Scheda dei dati di sicurezza Scheda dei dati di sicurezza Edizione 1.0 Revisione 04.10.2015 Data di emissione 08.10.2015 Seite 1 von 5 1. Classificazione della sostanza Identificazione della sostanza Identificazione della Triptorelin

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Reattivo B di Voges Proskauer 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Rev. 1 Novembre 2008 Pag.:1/5 1 Materiale / Processo e Società 1.1 Nome del prodotto: "URSA XPS" 1.2 Dati del fabbricante: 1.2.1 Distributore per l Italia: URSA ITALIA s.r.l. via Paracelso, 16 20041 Agrate

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071 Biolife Italiana Srl Pagina: 1 di 6 SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Doc. N 41BAV0071 rev.0 Data di emissione: 05/05/2015 Data di revisione 05/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della

Dettagli

Scheda di sicurezza Malta Collante Ytong

Scheda di sicurezza Malta Collante Ytong Pagina 1 / 6 1: Identificazione del prodotto 1.1: Nome del prodotto / nome commerciale: Nome 1.2: Applicazioni Edilizia 1.3: Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza Nome Malta collante

Dettagli

131339 Glicerina PA-ACS-ISO 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato

131339 Glicerina PA-ACS-ISO 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Glicerina 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA, S.A. E 08110

Dettagli

Numero telefonico di chiamata urgente della società e/o di un organismo ufficiale di consultazione: Edilcol Italia S.r.l. Tel.

Numero telefonico di chiamata urgente della società e/o di un organismo ufficiale di consultazione: Edilcol Italia S.r.l. Tel. ADESIVI PER CERAMICHE E PIETRE NATURALI AL QUARZO 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA' Denominazione commerciale del prodotto: AL QUARZO. Tipo di prodotto ed impiego: Adesivo cementizio per

Dettagli

1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA' / IMPRESA PRODUTTRICE

1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA' / IMPRESA PRODUTTRICE 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA' / IMPRESA PRODUTTRICE 1.1 Identificazione della sostanza: PBT 1.2 Denominazione commerciale:kunder PBT H G30 RAL 7042 RG 1.3 Identificazione

Dettagli

Scheda dei dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento (CE) Nr. 1907/2006 Rielaborata in data: 29.09.10

Scheda dei dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento (CE) Nr. 1907/2006 Rielaborata in data: 29.09.10 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ PREPARATO E DELL AZIENDA 1.1 Dati prodotto: Nome commerciale:... Uso della sostanza: 1.2 Dati produttore/fornitore Produttore/fornitore:.. CP/Via:... Località/CAP/Città:

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1. Identificazione del prodotto e della società Nome preparato: BIXAN MG Polvere insetticida microgranulare Società: EUROEQUIPE srl Via del Lavoro, 3-40056 Crespellano (BO) Telefono

Dettagli