Profilassi delle malattie infettive

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Profilassi delle malattie infettive"

Transcript

1 Profilassi delle malattie infettive SPECIFICA DIRETTA INDIRETTA Soggetto suscettibile IMMUNOPROFILASSI Sorgente/serbatoio di infezione Veicoli, Vettori NOTIFICA, INCHIESTA EPIDEMIOLOGICA ISOLAMENTO DISINFEZIONE STERILIZZAZIONE DISINFESTAZIONE Ambiente POTABILIZZAZIONE DELLE ACQUE CORRETTO SMALTIMENTO DEI LIQUAMI CONTROLLO DELL INQUINAMENTO INDOOR/ATMOSFERICO CONTROLLO SU ALIMENTI Etc.

2 PROFILASSI DELLE MALATTIE INFETTIVE FONTE FONTE DIINFEZIONE (sorgente, serbatoio) MALATO O PORTATORE OSPITE SUSCETTIBILE OSPITE SUSCETTIBILE Contagio DIRETTO Contagio INDIRETTO: VEICOLI VETTORI DISINFEZIONE

3 DISINFEZIONE Intervento di profilassi mirato all eliminazione di microrganismi patogeni presenti in un determinato ambiente o substrato

4 MEZZI DI DISINFEZIONE DISINFETTANTI: soluzioni chimiche in grado di agire su superfici ed oggetti inanimati ANTISETTICI: soluzioni chimiche che trovano applicazione esclusivamente su tessuti umani

5 DISINFEZIONE SANIFICAZIONE: attuazione simultanea o in due momenti distinti delle operazioni di pulizia e disinfezione. SANIFICANTE:composto utilizzato per realizzare la sanificazione in un unico momento ASEPSI:serie di procedure atte a prevenire l accesso di microrganismi ad un substrato sterile. Es. di norme di asepsi: Igiene delle mani Uso dei guanti Uso di dispositivi di protezione (cuffietta, mascherina, teli sterili, etc.)

6 COMPOSTI DIAMMONIO QUATERNARIO La formulazione più utilizzata: benzalconio cloruro d ammonio (Bergamon, Lisoform, Bialcol, Citrosil ) Sono presenti nella maggior parte dei sanificanti presenti in commercio Spesso si trovano in soluzioni con alcoli (es. Citrosil, bialcol) Sono schiumogeni e di difficile risciacquo Non sono efficaci contro le spore e verso alcuni virus Sono stabili, non corrosivi e non aggressivi nei confronti della pelle dell uomo

7 AZIONE DEI DISINFETTANTI I disinfettanti sono composti chimici in grado di distruggere i microrganismi attraverso diversi meccanismi di azione: DISINFETTANTE PROTEINE sia STRUTTURALI che ENZIMATICHE ALTERAZIONE DELLA MEMBRANA

8 DISINFETTANTI E VIRUS I virus capsulati, ossia dotati di una membrana esterna lipidica, sono più vulnerabili dei virus non capsulati poiché questi ultimi sono abituati a resistere alle condizioni esterne e quindi sono più resistenti anche verso i disinfettanti CAPSIDE Capsula o pericapside (rivestimento esterno formato da un doppio strato di glicoproteine e lipidi) La maggior parte dei disinfettanti agisce sui virus capsulati, mentre solo i composti iodati sono attivi sui virus non capsulati NON CAPSULATI: es. poliovirus CAPSULATI: es. HIV, HBV, HCV, CMV

9 Esistono disinfettanti in grado di distruggere il virus HIV? (risponde il Prof. Dianzani) Il miglior disinfettante è l IPOCLORITO DI SODIO (cioè la comune varechina), ma anche altri disinfettanti di uso quotidiano (ad es. acqua ossigenata ed alcool) sono sufficienti contro l HIV

10 Disinfettanti efficaci contro il virus HIV (OMS, Ginevra, 1988) IPOCLORITO DI SODIO 0,5% ALCOOL ETILICO 70% ALCOOL ISOPROPILICO 70% CLORAMINA 2% PEROSSIDO DI IDROGENO 6% GLUTARALDEIDE 2% FORMALDEIDE 4% diversi Autori citano, oltre ai precedenti disinfettanti, anche i seguenti composti: AMMONIO QUATERNARIO 1% ACETONE + ETANOLO (1:1) CLOXIDINA GLUCONATO (1:10) CLOREXIDINA + CETRIMIDE (1:100) (indicato, insieme alla formaldeide, per la disinfezione ambientale)

11 Spettro di azione dei disinfettanti disinfettanti Gram+ Gram - miceti virus micobatteri Spore clorexidina /- - - ammonio quaternario Alcoli /- +/- - Fenoli Iodofori H 2 O /- + Cloro derivati Ac. Peracetico Aldeidi

12 CLOREXIDINA Le soluzioni preparate con CLOREXIDINA sono indicate per: disinfezione di mani e cute (grande affinitàper l epidermide), con azione prolungata nel tempo. disinfezione di superfici e arredi.

13 ALCOOL (ALCOOL ETILICO E ISOPROPILICO) L azione battericida più efficace è ottenuta in presenza di H 2 O (diluizione al 70%). Sono infiammabili e volatili. Sono inattivati dal materiale organico. Al 70% ha trovato applicazione per l antisepsi della cute integra e non lesa, per l effetto irritante. Scarsa è l azione sui microrganismi essiccati. E associato ad altri principi (iodio, clorexidina, detergenti cationici) per potenziarne l effetto.

14 Miscela di polifenoli ( o-fenilfenolo; o-benzil-p-clorofenolo; p-tert-amilfenolo) Esempio: FENPLUS 1% Decontaminazione e contemporanea pulizia degli strumenti prima della sterilizzazione. Immergere gli strumenti sporchi, immediatamente dopo l uso, in una soluzione allo 0,5% per 30 o in una soluzione all 1% per 15 minuti.

15 ACIDO PERACETICO 15 : distrugge batteri e funghi (azione virucida parziale) 1 h: distrugge batteri, funghi, virus ed ha anche azione sporicida può incontrare micobatteri resistenti Ha una notevole potere biocida ma deve essere utilizzato in sistemi chiusi in quanto in vasche aperte la sua efficacia si riduce per instabilità chimica Trova largo utilizzo nella disinfezione dei CIRCUITI DI DIALISI In alcuni casi può essere considerato un sostituto della glutaraldeide

16 I tempi di esposizione richiesti alla GLUTARALDEIDE ALCALINA variano in funzione della popolazione microbica La letteratura propone ad esempio: TEMPI DI ESPOSIZIONE ALLA GLUTARALDEIDE ALCALINA 4-10 minuti per batteri in forma vegetativa ed alcuni virus, incluso HIV minuti per HBV ed altri virus 60 minuti per il Micobatterio Tubercolare 10 ore per le spore

17 Livelli di azione dei disinfettanti LIVELLO BASSO: indicato nei casi in cui si suppone PRESENZA DI BATTERI (es. ammonio quaternario, alcool etilico, fenoli) LIVELLO INTERMEDIO: indicata nei casi in cui si suppone PRESENZA DI BATTERI, VIRUS, MICETI, MICOBATTERI (es. iodofori, cloro derivati) LIVELLO ALTO: disinfezione che porta all INATTIVAZIONE (distruzione) di: BATTERI, VIRUS, MICETI, MICOBATTERI ED ALCUNE FORME SPORIGENE. (es. glutaraldeide, acido peracetico).

18 Efficacia di un disinfettante Carica microbica presente sul substrato nel momento della disinfezione Presenza di residui organici (es. pus, sangue), tissutali ed altre sostanze interferenti Presenza di biofilm Concentrazione del disinfettante Tempo di applicazione Natura della superficie da trattare Rispetto dei protocolli di disinfezione da parte degli operatori sanitari

19 Efficacia di un disinfettante Carica microbica presente sul substrato da disinfettare Presenza di residui organici e tissutali Proteggono i microrganismi dall azione del disinfettante Forniscono nutrienti per le forme microbiche Inattivano gran parte dei disinfettanti Composti fenolici poco sensibili alle sostanze organiche (le proprietà biocide si manifestano anche in presenza di sangue, plasma, muco, pus, feci). Alcool E inattivato da sostanze organiche

20 Efficacia di un disinfettante Concentrazione del disinfettante I disinfettanti vanno impiegati rispettando le concentrazioni suggerite dalla Ditta produttrice. Concentrazioni troppo alte: peggiorano la risciacquabilità ed aumenta l effetto corrosivo Concentrazioni troppo basse: si favorisce il fenomeno dell adattamento microbico nei confronti del principio attivo del disinfettante (RESISTENZA MICROBICA) Resistenza microbica: che fare? Nelle soluzioni d'uso rispettare i dosaggi suggeriti dal produttore; Eseguire una rotazione dei disinfettanti, selezionando due o tre programmi di disinfezione da applicare a cicli alternati

21 Efficacia di un disinfettante Natura della superficie da trattare (superfici porose, con microfessure, richiedono disinfettanti con bassa tensione superficiale) Presenza di biofilm

22 BIOFILM comunità battericheinglobate in una matrice di ESOPOLISACCARIDI (prodotti( dai microrganismi stessi ) che includono anche sostanze extracellulari I batteri scelgono le superfici perché spesso sono un concentrato di nutrienti e per affinità elettrostatica

23 Biofilm: : rimozione problematica! il biofilm è spesso presente su superfici umide Per eliminarlo: spazzolare e raschiare bene la superficie

24 Efficacia di un disinfettante Rispetto dei protocolli di sanificazione CONTROLLO SULL EFFICACIA DELLE PRATICHE DI DISINFEZIONE SVOLTO PRESSO 11 SERVIZI DI ENDOSCOPIA (2 con disinfezione automatica 9 disinfezione manuale) DISINFETTANTI IMPIEGATI: Pentacid (glutaraldeide) Virkon (acido ipocloroso, perossimonosolfato di potassio etc.) Glutaraldeide 2% Baxidim (clorexidina + cetrimide) Asporin 0,5% (glutaraldeide)

25 CONTROLLO SULL EFFICACIA DELLE PRATICHE DI DISINFEZIONE SVOLTO PRESSO 11 SERVIZI DI ENDOSCOPIA TOTALE TOTALE ENDOSCOPI ENDOSCOPI CONTROLLATI CONTROLLATI 20 IDONEI (presenza di poche colonie batteriche) NON IDONEI!!! Endoscopi controllati Conta batt. totale Coliformi totali Pseud. aeruginosa Staph. aureus manuale X X X manuale automatico X manuale X X manuale X X manuale X manuale X manuale X manuale X manuale X X manuale 3.000

26 CONTROLLO SULL EFFICACIA DELLE PRATICHE DI DISINFEZIONE SVOLTO PRESSO 11 SERVIZI DI ENDOSCOPIA Carenze operative rilevate nelle varie procedure di disinfezione: Non accuratezza del prelavaggio Non corretta diluizione del disinfettante Mancato contatto di tutte le superfici dello strumento con il disinfettante Mancato rispetto del tempo di azione del disinfettante Non conformità nel ricambio del disinfettante Mancato risciacquo terminale con acqua sterile (ma con acqua di rubinetto) Non frequente ricambio della soluzione di risciacquo (da circa 3gg fino ad un massimo di 28gg!!!) Insufficiente standardizzazione dei comportamenti da parte del personale addetto anche all interno del medesimo centro

27 POTENZIALI RISCHI MICROBIOLOGICI LEGATI ALL USO DI MAMMOGRAFI PUNTO DI PRELIEVO TOTALE CAMPIONI CARICA MESOFILA TOTALE prima sanificazione dopo sanificazione PIANO COMPRESSORE FRONTALE COMPRESSORE PIANO POTTER FRONTALE POTTER (Disinfettante: clorexidina gluconato ed alcool etilico) Staph. epidermidis (23,15 %) Staph. hominis (13,94 %) Staph. capitis (12,63%) Staph. sciuri ( 3,94%) Staph. aureus ( 3,28%) Altre specie (43,06%) Candida spp 4% 1% 95% BATTERI GRAM NEGATIVI STAFILOCOCCHI MICETI

28 Quale disinfettante scegliere? Spettro di azione Tempi di azione Atossicità per l uomo Attività anche in presenza di sostanze organiche (sangue, urine, feci, pus etc.) Non corrosivo Facilità di applicazione Costi contenuti

29 VALUTAZIONE DI EFFICACIA DI UN DISINFETTANTE Per verificare l avvenuta disinfezione si ricorre a CONTROLLI MICROBIOLOGICI I parametri microbiologici da considerare sono: CARICA BATTERICA TOTALE, STAFILOCOCCHI, ENTEROBATTERI, PSEUDOMONAS, MICETI

LA DISINFEZIONE LA SCELTA DISINFEZIONE NON È SINONIMO DI STERILIZZAZIONE

LA DISINFEZIONE LA SCELTA DISINFEZIONE NON È SINONIMO DI STERILIZZAZIONE LA DISINFEZIONE La lotta alle malattie infettive passa necessariamente dalle procedure di disinfezione Fulvio MARSILIO Facoltà di Medicina Veterinaria Università degli Studi di Teramo LA SCELTA Sul mercato

Dettagli

MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI

MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI Superfici pulite ( lavate e asciugate) Rispettare concentrazione e diluizione Modalità d uso e tempo di contatto Destinazioni d

Dettagli

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi.

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi. La Disinfezione Disinfettanti. Sostanze che combattono, con meccanismo specifico e mediante applicazione diretta, i microrganismi responsabili delle infezioni. Pulizia Rimozione meccanica dello sporco

Dettagli

Ricondizionamento degli strumenti: Disinfezione di alto livello e Sterilizzazione

Ricondizionamento degli strumenti: Disinfezione di alto livello e Sterilizzazione Ricondizionamento degli strumenti: Disinfezione di alto livello e Sterilizzazione Rassegna di Patologia dell Apparato Respiratorio 2003, 18 (5) 376-390 Le Linee Guida rappresentano gli standard minimi

Dettagli

Antisettici, Disinfettanti e Dispositivi utili nella pratica asettica

Antisettici, Disinfettanti e Dispositivi utili nella pratica asettica Antisettici, Disinfettanti e Dispositivi utili nella pratica asettica LOTTO N. 1 Cute e Mani ALL. 2 A) LAVAGGIO CHIRURGICO: sapone antisettico, battericida e fungicida per lavaggio chirurgico e disinfezione

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

NUOVE PROSPETTIVE GESTIONALI E TECNOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO STRUMENTALE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA

NUOVE PROSPETTIVE GESTIONALI E TECNOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO STRUMENTALE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA NUOVE PROSPETTIVE GESTIONALI E TECNOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO STRUMENTALE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA DOTT. ALESSANDRO BARSOTTI U.O. DIREZIONE MEDICA DI PRESIDIO A.O.U.P. Sterilizzazione Qualsiasi processo,

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE Antisepsi - Asepsi ANTISEPSI: : mira a rallentare lo sviluppo dei germi (freddo) ASEPSI: consiste nell applicazione di una serie di norme atte a impedire che su un determinato

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE MATERIALE NON CRITICO Strumenti che vengono in contatto con la cute intatta ed hanno basso rischio di trasmissione delle infezioni. Garze Letterecci Stetoscopi Stoviglie,

Dettagli

DECONTAMINAZIONE CON ANTISETTICI E DISINFETTANTI

DECONTAMINAZIONE CON ANTISETTICI E DISINFETTANTI DECONTAMINAZIONE CON ANTISETTICI E DISINFETTANTI 1 INTRODUZIONE Le infezioni contratte in ambito professionale costituiscono un problema rilevante in termini sanitari, sociali ed economici. In relazione

Dettagli

LA SANITIZZAZIONE NELL'INDUSTRIA ALIMENTARE

LA SANITIZZAZIONE NELL'INDUSTRIA ALIMENTARE LA SANITIZZAZIONE NELL'INDUSTRIA ALIMENTARE Obiettivi e sequenze operative prodotti chimici idonei Assicurare la sicurezza dei prodotti alimentari: a) eliminando i microrganismi patogeni potenzialmente

Dettagli

Disinfezione e sterilizzazione in ospedale (ICI Bonfanti M., ICI Fanton C.)

Disinfezione e sterilizzazione in ospedale (ICI Bonfanti M., ICI Fanton C.) SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE Azienda Sanitaria Locale 3 Cso.. Svizzera, 164 10149 TORINO Telef.. 011/4393111 Codice Fiscale 03127980013 UOa Prevenzione Rischio Infettivo A.S.L. 3 Disinfezione

Dettagli

Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere

Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere Perché l esigenza delle linee guida: dati statistici In Italia su circa 9.500.000 pazienti ricoverati

Dettagli

Alcool etilico alcool isopropilico

Alcool etilico alcool isopropilico DISINFETTANTI DISINFETTANTI Detergenti: modifica tensione superficiale e rimozione dello sporco Decontaminazione: I presidi riutilizzabili devono, dopo l uso, essere immediatamente immersi in un disinfettante

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER ANTISETTICI E DISINFETTANTI NUMERO GARA GENERALE 1241522. Lotto Descrizione Articolo CIG

PROCEDURA APERTA PER ANTISETTICI E DISINFETTANTI NUMERO GARA GENERALE 1241522. Lotto Descrizione Articolo CIG PROCEDURA APERTA PER ANTISETTICI E DISINFETTANTI NUMERO GARA GENERALE 1241522 Lotto Descrizione Articolo CIG ANTISETTICI PER CUTE INTEGRA 1 2 3 4 5 Clorexidina gluconato 4% soluzione detergente per lavaggio

Dettagli

Concrete answers to real problems

Concrete answers to real problems Concrete answers to real problems PRESIDI MEDICO CHIRURGICI 01.2/14 CAPTOSIL P.M.C. Reg.M.S. n. 19090 Disinfettante detergente pronto all uso a base di aminopropildodecilammina Per la disinfezione di tutte

Dettagli

STERILIZZANTI FISICI CHIMICI

STERILIZZANTI FISICI CHIMICI Sterilizzazione Qualsiasi processo chimico o fisico che porti alla TOTALE ELIMINAZIONE di ogni forma microbica vivente, sia patogena che apatogena, comprese le forme di resistenza (spore) e i funghi. Un

Dettagli

Pulizie Locali Punto di Prelievo REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE STATO DELLE REVISIONI

Pulizie Locali Punto di Prelievo REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE STATO DELLE REVISIONI REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE Redazione Verifica Approvazione Autorizzazione Emissione Rosselli Federico Responsabile Qualità UdR Rosselli Federico Responsabile Qualità UdR

Dettagli

DISINFEZIONE STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE STERILIZZAZIONE PREVENZIONE complesso delle misure di profilassi volte ad evitare l insorgenza di una malattia in una popolazione. PROFILASSI complesso delle misure utili a prevenire la comparsa

Dettagli

Disinfezione e sterilizzazione

Disinfezione e sterilizzazione Disinfezione e sterilizzazione DISINFEZIONE Distruzione dei microrganismi patogeni presenti su un substrato o in un determinato ambiente 1 STERILIZZAZIONE Distruzione di tutte le forme viventi, spore comprese,

Dettagli

& ECOLAB F&B Agri. Chimica in sala di mungitura: come, dove e quando. Dott. D. Borella. Application Manager F&B Italy

& ECOLAB F&B Agri. Chimica in sala di mungitura: come, dove e quando. Dott. D. Borella. Application Manager F&B Italy & ECOLAB F&B Agri Chimica in sala di mungitura: come, dove e quando Dott. D. Borella Application Manager F&B Italy Chimica in sala di mungitura: come, dove e quando La mastite in sala mungitura Agenti

Dettagli

SANIFICAZIONE DETERSIONE ANTISEPSI

SANIFICAZIONE DETERSIONE ANTISEPSI SANIFICAZIONE DETERSIONE ANTISEPSI DISINFEZIONE MANI IODO 75 Antisettico per la detersione e disinfezione chirurgica delle Mani. P.M.C. Reg. 18929 Ministero Salute polivinilpirrolidone Iodio ( al 10% di

Dettagli

Gianfranco Finzi Ugo Luigi Aparo Antonella Benvenuto Paolo Cantaro Paola Cugini Daniela D Alessandro Karl Kob Claudio Lazzari Antonio Montanile

Gianfranco Finzi Ugo Luigi Aparo Antonella Benvenuto Paolo Cantaro Paola Cugini Daniela D Alessandro Karl Kob Claudio Lazzari Antonio Montanile Linee guida per il corretto utilizzo degli antisettici - disinfettanti Gianfranco Finzi Ugo Luigi Aparo Antonella Benvenuto Paolo Cantaro Paola Cugini Daniela D Alessandro Karl Kob Claudio Lazzari Antonio

Dettagli

La nuova generazione di antimicrobici brevettata in tutto il mondo

La nuova generazione di antimicrobici brevettata in tutto il mondo La nuova generazione di antimicrobici brevettata in tutto il mondo DISINFETTANTE PER SUPERFICI Il principio attivo di PURE è l argento diidrato citrato (SDC), ovvero ioni d argento stabilizzati in acido

Dettagli

Gianfranco Finzi Ugo Luigi Aparo Antonella Benvenuto Paolo Cantaro Paola Cugini Daniela D Alessandro Karl Kob Claudio Lazzari Antonio Montanile

Gianfranco Finzi Ugo Luigi Aparo Antonella Benvenuto Paolo Cantaro Paola Cugini Daniela D Alessandro Karl Kob Claudio Lazzari Antonio Montanile Linee guida per il corretto utilizzo degli antisettici - disinfettanti Gianfranco Finzi Ugo Luigi Aparo Antonella Benvenuto Paolo Cantaro Paola Cugini Daniela D Alessandro Karl Kob Claudio Lazzari Antonio

Dettagli

Tatuaggio e Piercing: aspetti di igiene e sicurezza

Tatuaggio e Piercing: aspetti di igiene e sicurezza Corso di formazione ai sensi della DGR 465/2007 Tatuaggio e Piercing: aspetti di igiene e sicurezza Rimini, Via Coriano, 38 Sala Smeraldo - piano terra, scala G 15, 22 febbraio 2010-1 marzo 2010 Precauzioni

Dettagli

PRESENTAZIONE PRODOTTI A MARCHIO Produttore: Dr. Weigert GmbH/Amburgo Distributore : Multi Medical Services Srl/Varese

PRESENTAZIONE PRODOTTI A MARCHIO Produttore: Dr. Weigert GmbH/Amburgo Distributore : Multi Medical Services Srl/Varese PRESENTAZIONE PRODOTTI A MARCHIO Produttore: Dr. Weigert GmbH/Amburgo Distributore : Multi Medical Services Srl/Varese Pre-trattamento prima del processo di pulizia manuale o in apparecchiature di lavaggio

Dettagli

Protocollo per la pulizia e disinfezione delle Cullette termiche. Dott.ssa Dalia Palmieri ASL Pescara

Protocollo per la pulizia e disinfezione delle Cullette termiche. Dott.ssa Dalia Palmieri ASL Pescara Protocollo per la pulizia e disinfezione delle Cullette termiche Dott.ssa Dalia Palmieri ASL Pescara Le Cullette termiche rappresentano l ambiente entro il quale il neonato a rischio trascorre un periodo

Dettagli

Pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti

Pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti Corso di formazione TATUAGGIO E PIERCING: ASPETTI DI IGIENE E SICUREZZA Pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti Dott. Cagarelli Roberto Dipartimento sanità pubblica di Modena Modena, 22

Dettagli

PROFILASSI delle MALATTIE INFETTIVE. MISURE di ISOLAMENTO. 13/06/2012 Dr. Ettore Paolantonio

PROFILASSI delle MALATTIE INFETTIVE. MISURE di ISOLAMENTO. 13/06/2012 Dr. Ettore Paolantonio PROFILASSI delle MALATTIE INFETTIVE MISURE di ISOLAMENTO 13/06/2012 Dr. Ettore Paolantonio 1 PROFILASSI MALATTIE INFETTIVE La Profilassi mira ad impedire l insorgenza e la diffusione delle malattie infettive

Dettagli

La disinfezione in ambito odontoiatrico

La disinfezione in ambito odontoiatrico La disinfezione in ambito odontoiatrico In questo capitolo tratteremo: Procedure di disinfezione e sterilizzazione Decontaminazione Detersione Risciacquo Asciugatura Sterilizzazione in autoclave Sterilizzazione

Dettagli

IVANA MORANDO ASTI 20 febbraio 2007 06/03/2007 Ivana Morando 1 SANIFICAZIONE 06/03/2007 Ivana Morando 2 1 06/03/2007 Ivana Morando 3 SANIFICAZIONE Consiste nel risanamento dell ambiente e delle attrezzature

Dettagli

Prevenzione generale delle malattie infettive

Prevenzione generale delle malattie infettive Prevenzione generale delle malattie infettive cos è la prevenzione la sorveglianza epidemiologica l indagine epidemiologica isolamento e contumacia disinfezione e sterilizzazione Prevenzione: definizioni

Dettagli

INTRODUZIONE ALL'IGIENE, LAVAGGIO DELLE MANI, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

INTRODUZIONE ALL'IGIENE, LAVAGGIO DELLE MANI, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE INTRODUZIONE ALL'IGIENE, LAVAGGIO DELLE MANI, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE CHIMICO AMBIENTE MATERIALE ILTRIANGOLO DELLA SALUTE (Modolo, 2005) INDIVIDUO AMBIENTE IMMATERIALE Igiene e Sanità Pubblica L

Dettagli

Procedure di disinfezione e sterilizzazione

Procedure di disinfezione e sterilizzazione PROCEDURA Procedure di disinfezione e sterilizzazione Paola Tomao Metodica di lavoro riguardante l insieme delle azioni da organizzare in uno spazio temporale definito e in cui si riconoscono le responsabilità,

Dettagli

MANUALE DI CORRETTA PRASSI IGIENICA PER BARBIERI, PARRUCCHIERI, ESTETISTE

MANUALE DI CORRETTA PRASSI IGIENICA PER BARBIERI, PARRUCCHIERI, ESTETISTE MANUALE DI CORRETTA PRASSI IGIENICA PER BARBIERI, PARRUCCHIERI, ESTETISTE Dott. Mauro Verna Direttore Servizio Igiene e Sanità Pubblica Dipartimento di Prevenzione A.S.U.R. Zona Territoriale 7 Ancona Dott.

Dettagli

Concrete answers to real problems

Concrete answers to real problems Concrete answers to real problems DETERGENTI E DISINFETTANTI PER DISPOSITIVI MEDICI 1.02/14 Rinwash FP Detergente liquido concentrato per il lavaggio meccanico di strumentario, accessori di dispositivi

Dettagli

Modalità e mezzi per la sterilizzazione e la disinfezione

Modalità e mezzi per la sterilizzazione e la disinfezione Modalità e mezzi per la sterilizzazione e la disinfezione Dott.ssa Pamela Di Giovanni Definizioni Sterilizzazione Distruzione di tutte le forme microbiche presenti (batteri, virus e spore), che può essere

Dettagli

STERILIZZAZIONE Procedimento in grado di uccidere tutti i microrganismi, patogeni e non, di inattivare tutti i virus, presenti in un oggetto o in un

STERILIZZAZIONE Procedimento in grado di uccidere tutti i microrganismi, patogeni e non, di inattivare tutti i virus, presenti in un oggetto o in un STERILIZZAZIONE Procedimento in grado di uccidere tutti i microrganismi, patogeni e non, di inattivare tutti i virus, presenti in un oggetto o in un ambiente,comprese le spore. Sterilizzazione Si può ottenere

Dettagli

La tua igiene nelle nostre mani.

La tua igiene nelle nostre mani. Prodotti Macchine Attrezzature e Sistemi per la pulizia e l igiene professionale Monouso in carta e plastica Trattamento dell acqua delle piscine Servizi di Sanificazione Disinfestazione - Derattizzazione

Dettagli

IMPIEGO DI DISINFETTANTI E ANTISETTICI IN AMBIENTE OSPEDALIERO LINEE GUIDA / PROCEDURE

IMPIEGO DI DISINFETTANTI E ANTISETTICI IN AMBIENTE OSPEDALIERO LINEE GUIDA / PROCEDURE Ospedale Luigi Sacco U.O. FARMACIA IMPIEGO DI DISINFETTANTI E ANTISETTICI IN AMBIENTE OSPEDALIERO LINEE GUIDA / PROCEDURE LFA.P01 Rev. 3 del 14.03.2014 Pag. 1 /17 INTRODUZIONE La prevenzione delle infezioni

Dettagli

Questo ambiente viene disinfettato con i prodotti della Linea Bioform

Questo ambiente viene disinfettato con i prodotti della Linea Bioform D I S I N F E T TA N T E Questo ambiente viene disinfettato con i prodotti della Linea Bioform autorizzazione ministeriale richiesta il 24/02/05 SOAP Sapone liquido disinfettante per l antisepsi delle

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI DISINFETTANTI CHIMICI

CLASSIFICAZIONE DEI DISINFETTANTI CHIMICI CLASSIFICAZIONE DEI DISINFETTANTI CHIMICI Inorganici Acidi Alcali Sali dei metalli pesanti Ossidanti Alogeni Organici Alcoli Aldeidi Derivati del fenolo Composti tensioattivi Essenze Acidi inorganici Sono

Dettagli

KPC Le domande piùfrequenti. Cristina Disconzi Infermiera Controllo Infezioni Correlate Assistenza

KPC Le domande piùfrequenti. Cristina Disconzi Infermiera Controllo Infezioni Correlate Assistenza KPC Le domande piùfrequenti Cristina Disconzi Infermiera Controllo Infezioni Correlate Assistenza Perchédobbiamo adottare le misure di controllo? A parità di criticità aumento mortalità Lasciano poche

Dettagli

SCHEDE RIASSUNTIVE. www.oralfarm.it FARM RAL

SCHEDE RIASSUNTIVE. www.oralfarm.it FARM RAL SCHEDE RIASSUNTIVE RAL INDUSTRIA DISINFETTANTI GENERICI - EQUIVALENTI FARM www.oralfarm.it INDICE PRE - STERILIZZANTI e DISINFETTANTI DI LIVELLO INTERMEDIO STERILIZZANTI / DISINFETTANTI DI ALTO LIVELLO

Dettagli

Antisepsi e disinfezione in ambito sanitario e socio-sanitario

Antisepsi e disinfezione in ambito sanitario e socio-sanitario Antisepsi e disinfezione in ambito sanitario e sociosanitario 6 Antisepsi e disinfezione in ambito sanitario e sociosanitario 6 La redazione della Guida è stata curata da Maria Mongardi Agenzia sanitaria

Dettagli

www.cleprin.it IGIENIZZANTI

www.cleprin.it IGIENIZZANTI www.cleprin.it IGIENIZZANTI DISINFETTANTE DISINFETTANTE DISINFETTANTE DISINFETTANTE IGIENIZZANTI www.cleprin.it METHODO MULTIUSO ALCOLICO SANITIZZANTE PER SUPERFICI DURE Multiuso a base di alcool isopropilico

Dettagli

DISINFETTANTI ED ANTISETTICI

DISINFETTANTI ED ANTISETTICI DISINFETTANTI ED ANTISETTICI è già stato scritto tutto?la nuova procedura aziendale Il Il punto di vista del Farmacista Dr.ssa Giacoma Cinnirella Responsabile U.O. U.O. Farmacia del del Comprensorio Ospedaliero

Dettagli

Biossido di Cloro stabilizzato per la sanificazione ed il trattamento di contaminazioni di origine biologica nell industria alimentare

Biossido di Cloro stabilizzato per la sanificazione ed il trattamento di contaminazioni di origine biologica nell industria alimentare SaniCide Biossido di Cloro stabilizzato per la sanificazione ed il trattamento di contaminazioni di origine biologica nell industria alimentare RAISING THE STANDARDS IN INDUSTRIAL & INSTITUTIONAL DISINFECTION

Dettagli

EFFICACIA DELL IGIENE DELLE MANI NEL CONTROLLO E NELLA PREVENZIONE DI TUTTI I RISCHI INFETTIVI

EFFICACIA DELL IGIENE DELLE MANI NEL CONTROLLO E NELLA PREVENZIONE DI TUTTI I RISCHI INFETTIVI EFFICACIA DELL IGIENE DELLE MANI NEL CONTROLLO E NELLA PREVENZIONE DI TUTTI I RISCHI INFETTIVI LUCIA RANALLI MANUELA CIOTTI INFEZIONE OSPEDALIERA Un infezione contratta dai pazienti ricoverati in ambiente

Dettagli

PESCE CRUDO Istruzioni per l uso

PESCE CRUDO Istruzioni per l uso PESCE CRUDO Istruzioni per l uso I RISCHI MICROBIOLOGICI nei prodotti della pesca Gestione del PRODOTTO FRESCO e PUNTI CRITICI Dr.ssa Priscilla D Amico Facoltà di Medicina Veterinaria Università di Pisa

Dettagli

PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO ASL 7

PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO ASL 7 PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO 1 Criteri generali Per quanto sia stato ampiamente dimostrato che le superfici ambientali sono, di per sé, difficilmente responsabili della trasmissione

Dettagli

CHE COSA E UNA MALATTIA INFETTIVA?

CHE COSA E UNA MALATTIA INFETTIVA? MALATTIE INFETTIVE CHE COSA E UNA MALATTIA INFETTIVA? E IL RISULTATO DEL CONTATTO TRA UN SOGGETTO SANO E UN MICRORGANISMO I MICRORGANISMI POSSONO ESSERE DI DIVERSI TIPI: BATTERI VIRUS FUNGHI BATTERI Posseggono

Dettagli

Guida al corretto uso delle soluzioni per ltantisepsi della cute integíàt lesa e mucose

Guida al corretto uso delle soluzioni per ltantisepsi della cute integíàt lesa e mucose pidemiologico Guida al corretto uso delle soluzioni per ltantisepsi della cute integíàt lesa e mucose REDATTO Goordlneton Dlredonl medbhe ASL Pescare Recpon3rbll. Gnrepo Operet{vo Epldenlologbo (G.O.E.}

Dettagli

Valutazione dell efficacia dei prodotti disinfettanti"

Valutazione dell efficacia dei prodotti disinfettanti Aspetti tecnici e applicativi nella valutazione di un prodotto biocida Valutazione dell efficacia dei prodotti disinfettanti" Ida Luzzi Istituto Superiore di Sanità Biocidi" Sostanze attive e preparati

Dettagli

PROGETTO DISINFETTANTI

PROGETTO DISINFETTANTI PROGETTO DISINFETTANTI SOMMARIO Disinfettanti e Antisettici 2 Definizioni 2 Classificazione di Antisettici e Disinfettanti 3-4 Sistemi di sterilizzazione e disinfezione 5 Resistenza dei microrganismi ai

Dettagli

Gli adempimenti e i punti critici per le aziende agricole zootecniche

Gli adempimenti e i punti critici per le aziende agricole zootecniche Incontro aggiornamento professionale ODAF di Caserta Torcino-Ciorlano/Presenzano 20-XII-2014 Laboratorio Analisi Zootecniche srl Via Volturno snc 81012 Alvignano - Caserta tel/fax: 0823865131-3383238263

Dettagli

PRONTUARIO E PROTOCOLLI OPERATIVI ANTISETTICI/DETERGENTI E DISINFETTANTI

PRONTUARIO E PROTOCOLLI OPERATIVI ANTISETTICI/DETERGENTI E DISINFETTANTI Articolazione Aziendale DIREZIONE SANITARIA P.O. TERAMO Modulistica Prontuario e Protocolli Operativi Antisettici/Detergenti e Disinfettanti Documento: Mod. LG01 01 Revisione n.: 0 Data: 01/02/2014 PRONTUARIO

Dettagli

TACCUINO ANTISETTICI E DISINFETTANTI

TACCUINO ANTISETTICI E DISINFETTANTI pag. 1 di 27 REDAZIONE VERIFICA APPROVAZIONE Data Funzione Cognome/Nome Data Funzione Cognome/Nome Data Funzione Cognome/Nome 01.02.2014 RdP Rosati Giuseppe Falconi Luigi De Plato Francesca Di Francesco

Dettagli

PRONTUARIO DISINFETTANTI E ANTISETTICI IN OSPEDALE

PRONTUARIO DISINFETTANTI E ANTISETTICI IN OSPEDALE Presidio Ospedaliero Aosta PRONTUARIO DISINFETTANTI E ANTISETTICI IN OSPEDALE 1 a edizione Ottobre 2013 A cura della Direzione Medica di Presidio e della S.C. Farmacia Un elemento significativo nella prevenzione

Dettagli

PROCEDURA DI SICUREZZA LA PREVENZIONE NELL USO DI DETERGENTI, DISINFETTANTI E STERILIZZANTI

PROCEDURA DI SICUREZZA LA PREVENZIONE NELL USO DI DETERGENTI, DISINFETTANTI E STERILIZZANTI Pag. 1 di 7 SOMMARIO: 1. Oggetto e scopo 2. Campo di applicazione 3. Responsabilità 4. Definizioni e abbreviazioni 5. Documenti di Riferimento 6. Moduli e documenti di registrazione 7. Modalità operative

Dettagli

Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio

Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio Gruppo Operativo per la Lotta alle Infezioni Ospedaliere Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio Data 1^ stesura: 02:07.98 Edizione: 1 PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO AUTORI: Gruppo

Dettagli

7.6. FASE 6 - Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 1. COMPARTO: Ristorazione

7.6. FASE 6 - Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 1. COMPARTO: Ristorazione 7.6. FASE 6 - Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 1. COMPARTO: Ristorazione 2. FASE DI LAVORAZIONE: Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 3. CODICE INAIL: 4. FATTORE DI RISCHIO:

Dettagli

PRONTUARIO DISINFETTANTI

PRONTUARIO DISINFETTANTI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Unità Sanitaria Locale n. 5 Spezzino I COMMISSIONE INFEZIONI OSPEDALIERE UNITA' OPERATIVA FARMACEUTICA OSPEDALIERA PRONTUARIO DISINFETTANTI a cura

Dettagli

LINEE GUIDA PULIZIE E SANIFICAZIONE AMBIENTI SANITARI

LINEE GUIDA PULIZIE E SANIFICAZIONE AMBIENTI SANITARI Casa di Cura Villa delle Querce LINEE GUIDA PULIZIE E SANIFICAZIONE AMBIENTI SANITARI PREMESSA Le pulizie e la sanificazione degli ambienti sanitari rivestono un ruolo importante non solo per il significato

Dettagli

STUDIO DENTISTICO DOTT. GIUSEPPE ARENA Via S.Maria della Croce Di Gregorio (trav.priv. 5) C./mare del Golfo (TP) Tel. 0924 33466

STUDIO DENTISTICO DOTT. GIUSEPPE ARENA Via S.Maria della Croce Di Gregorio (trav.priv. 5) C./mare del Golfo (TP) Tel. 0924 33466 OGGETTO: REQUISITI ORGANIZZATIVI GENERALI STUDIO DENTISTICO MODALITA DI PULIZIA, LAVAGGIO, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DI TUTTI GLI STRUMENTI ED ACCESSORI OGNI PAZIENTE E DA CONSIDERARE POTENZIALMENTE

Dettagli

RISCHIO INFETTIVO IGIENE E DISINFEZIONE

RISCHIO INFETTIVO IGIENE E DISINFEZIONE SERVIZIO OPERATIVO SANITARIO COMMISSIONE FORMAZIONE SONA - VR CORSO PER SOCCORRITORI RISCHIO INFETTIVO IGIENE E DISINFEZIONE 1 ATTENZIONE Questo manuale deve essere associato ad uno specifico corso teorico

Dettagli

LAVORARE IN SICUREZZA..

LAVORARE IN SICUREZZA.. LAVORARE IN SICUREZZA.. Non è un concetto assoluto. è la modalità per gestire il rischio: > conoscendolo > prevenendolo > intervenendo prontamente, quando capita l incidente E NECESSARIO AVERE UN METODO,

Dettagli

ihp la TECNOLOGIA INNOVATIVA" per la STERILIZZAZIONE AMBIENTALE Relatori: L. Monaco, D. Lazzari

ihp la TECNOLOGIA INNOVATIVA per la STERILIZZAZIONE AMBIENTALE Relatori: L. Monaco, D. Lazzari ihp la TECNOLOGIA INNOVATIVA" per la STERILIZZAZIONE AMBIENTALE Relatori: L. Monaco, D. Lazzari SANITIZZAZIONE La cleaning di un ambiente a contaminazione controllata prevede tre step principali: Fase

Dettagli

LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO

LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO Campo di applicazione Tutte le attività lavorative in cui vi è rischio di esposizione ad agenti biologici Definizioni Agente Biologico (a.b.) Qualsiasi microorganismo

Dettagli

LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO Campo di applicazione Tutte le attività lavorative in cui vi è rischio di esposizione ad agenti biologici Definizioni Agente Biologico (a.b.) Qualsiasi microorganismo

Dettagli

ESAME ULTRASTRUTTURALE DI BIOFILM BATTERICO IN RIUNITI ODONTOIATRICI

ESAME ULTRASTRUTTURALE DI BIOFILM BATTERICO IN RIUNITI ODONTOIATRICI XX INCONTRO SCIENTIFICO ANNUALE DEL GRUPPO ITALIANO DI PATOLOGIA ULTRASTRUTTURALE SIAPEC-IAP (GIPU) Udine 5-6 Marzo 2010 ESAME ULTRASTRUTTURALE DI BIOFILM BATTERICO IN RIUNITI ODONTOIATRICI S. Valente

Dettagli

Ruolo e significato dei parametri microbiologici nelle acque destinate al consumo umano

Ruolo e significato dei parametri microbiologici nelle acque destinate al consumo umano Ruolo e significato dei parametri microbiologici nelle acque destinate al consumo umano Corso di aggiornamento Regionale Sorveglianza delle acque destinate al consumo umano Treviso, 21 novembre 2007 Lucia

Dettagli

L ANELLO DEBOLE DEL CICLO DI STERILIZZAZIONE

L ANELLO DEBOLE DEL CICLO DI STERILIZZAZIONE IGIENE E SICUREZZA DEI CIRCUITI IDRICI DEI RIUNITI L ANELLO DEBOLE DEL CICLO DI STERILIZZAZIONE TRATTAMENTO E DISINFEZIONE ACQUE PERCHE TRATTARE E DISINFETTARE L ACQUA IN AMBITO ODONTOIATRICO? INFEZIONE

Dettagli

(Auto)analisi microbiologiche in farmacia?

(Auto)analisi microbiologiche in farmacia? (Auto)analisi microbiologiche in farmacia? Prof. Giovanni Antonini Dipartimento di Biologia, Università Roma Tre PERCHE OCCORRE FARE ANALISI MICROBIOLOGICHE? Sta assumendo sempre maggiore importanza l

Dettagli

Scopri i prodotti LG che ti offrono: PIÙ IGIENE E PIÙ SALUTE PER LA FAMIGLIA

Scopri i prodotti LG che ti offrono: PIÙ IGIENE E PIÙ SALUTE PER LA FAMIGLIA Scopri i prodotti LG che ti offrono: PIÙ IGIENE E PIÙ SALUTE PER LA FAMIGLIA LG: PIÙ IGIENE E PIÙ SALUTE PER LA TUA FAMIGLIA ASPIRAPOLVERE KOMPRESSOR LAVABIANCHERIA DIRECT DRIVE A VAPORE Da sempre LG è

Dettagli

TITOLO SISTEMI DI BIODECONTAMINAZIONE. difendiamo la qualità

TITOLO SISTEMI DI BIODECONTAMINAZIONE. difendiamo la qualità TITOLO SISTEMI DI BIODECONTAMINAZIONE difendiamo la qualità BIODECONTAMINAZIONE AM INSTRUMENTS AM Instruments, azienda di riferimento nel settore della contaminazione controllata, presenta una gamma completa

Dettagli

STUDIO SPERIMENTALE DI VALIDAZIONE DELLE PROCEDURE DI DISINFEZIONE CON IL SISTEMA HYGIENIO NEGLI AMBULATORI DENTISTICI

STUDIO SPERIMENTALE DI VALIDAZIONE DELLE PROCEDURE DI DISINFEZIONE CON IL SISTEMA HYGIENIO NEGLI AMBULATORI DENTISTICI STUDIO SPERIMENTALE DI VALIDAZIONE DELLE PROCEDURE DI DISINFEZIONE CON IL SISTEMA HYGIENIO NEGLI AMBULATORI DENTISTICI Indice. Introduzione Scopo Campo di Applicazione Luogo esecuzione delle prove di laboratorio

Dettagli

DISINFETTANTI ED ANTISETTICI: è già stato tutto scritto? La nuova procedura aziendale

DISINFETTANTI ED ANTISETTICI: è già stato tutto scritto? La nuova procedura aziendale DISINFETTANTI ED ANTISETTICI: è già stato tutto scritto? La nuova procedura aziendale Il rischio infettivo connesso alla struttura ospedaliera Pietro Caramello Malattie Infettive A Malattie Infettive A,

Dettagli

PRODOTTI LINEA LAVAGGIO BIANCHERIA SYNERGY STAR SN

PRODOTTI LINEA LAVAGGIO BIANCHERIA SYNERGY STAR SN PRODOTTI LINEA LAVAGGIO BIANCHERIA SYNERGY STAR SN Sistema modulare integrato per lavabiancheria professionale. * Fino a 6 dosatori di varia portata. * Circuito di risciacquo tubi modulare. * Pescanti

Dettagli

DEFINIZIONI: DISINFESTAZIONE: Distruzione di macroparassiti-vettori

DEFINIZIONI: DISINFESTAZIONE: Distruzione di macroparassiti-vettori DEFINIZIONI: DISINFESTAZIONE: Distruzione di macroparassiti-vettori Norma U.N.I. EN 556 Sterilizzazione dei dispositivi medici il livello di assicurazione di sterilità (SAL: Sterility Assurance Level )

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 CIO AZIENDA RM H Direttore Sanitario dr. Amedeo Cicogna DIPARTIMENTO DEL FARMACO Direttore dr.ssa Annamaria

Dettagli

PF209. Ingrediente Clorexidina digluconato Principi attivi Alcool etilico 96%

PF209. Ingrediente Clorexidina digluconato Principi attivi Alcool etilico 96% NEOXINAL ALCOLICO 0,5% + 70% Via W. Flemming, 7-37026 Settimo di Pescantina (VR) - ITALY Tel. +39 045 6767672 - Fax +39 045 6757111 Sito internet: www.farmec.it - e-mail: farmec@farmec.it Data emissione

Dettagli

USO CORRETO DEGLI ANTISETTICI E DEI DISINFETTANTI

USO CORRETO DEGLI ANTISETTICI E DEI DISINFETTANTI Pagina 1 di 40 REGIONE LAZIO REV. DATA REDATTO VERIFICATO APPROVATO 1 2 01/2/2004 01/08/2004 L. Aquilani R. Barbanti D. Cappelli N. Ciccotosto G. Cimarello M. Curzi F. Sileoni S. Necciari E. Sesti Direttore

Dettagli

ASPETTI TEORICI DEL BIOFILM MICROBICO NELLE PROCEDURE DI PULIZIA E DISINFEZIONE

ASPETTI TEORICI DEL BIOFILM MICROBICO NELLE PROCEDURE DI PULIZIA E DISINFEZIONE ASPETTI TEORICI DEL BIOFILM MICROBICO NELLE PROCEDURE DI PULIZIA E DISINFEZIONE [Foto tratta Davey and O Toole 2000] da Dr Giuseppe De Lucia e-mail: g.delucia@icfsrl.it Indice degli argomenti 1- Biofilm

Dettagli

ALLEGATO II - SCHEDA TECNICA LH SEPTACETIC II. Polvere idrosolubile per la preparazione di soluzioni

ALLEGATO II - SCHEDA TECNICA LH SEPTACETIC II. Polvere idrosolubile per la preparazione di soluzioni Revisione n. 00 del 08-06-2012 pagina 1 di 4 LH SEPTACETIC II Polvere idrosolubile per la preparazione di soluzioni decontaminanti /disinfettanti/sterilizzanti di dispositivi medici invasivi e non invasivi

Dettagli

Approvato da 4 31/10/2011 Dr.ssa Infante L Dr. Riella F C.I.O.

Approvato da 4 31/10/2011 Dr.ssa Infante L Dr. Riella F C.I.O. Acinetobacter Aspergillus C. difficile Stafilococco Rotavirus Stafilococco Rev. Data Redatto da Valutato da Approvato da 4 31/10/2011 Dr.ssa Infante L Dr. Riella F C.I.O. INDICE GENERALE Glossario 3 Principi

Dettagli

SURFANIOS SURFANIOS LIMONE. Detergente disinfettante dispositivi medici INDICAZIONI CARATTERISTICHE. PRODOTTO DA DILUIRE 20 ml > 8 L

SURFANIOS SURFANIOS LIMONE. Detergente disinfettante dispositivi medici INDICAZIONI CARATTERISTICHE. PRODOTTO DA DILUIRE 20 ml > 8 L SURFANIOS SURFANIOS LIMONE Detergente disinfettante dispositivi medici Prodotti di riferimento commercializzati dal 1990 Prodotti che associano l azione detergente e disinfettante in un unica operazione

Dettagli

Malattie infettive microrganismi patogeni trasmissibilità orizzontale o contagiosità

Malattie infettive microrganismi patogeni trasmissibilità orizzontale o contagiosità Le malattie infettive - definizione - rapporto tra microrganismi e uomo - modalità di trasmissione delle infezioni - le basi della prevenzione - il ruolo dell ambiente domestico Malattie infettive: forme

Dettagli

Il primo requisito di un ospedale è che non deve nuocere all ammalato Florence Nightgale (1820-1910)

Il primo requisito di un ospedale è che non deve nuocere all ammalato Florence Nightgale (1820-1910) S. O. C. FARMACIA Settore disinfettanti Responsabile: E. Mantelli P. Clesi tel. 0131 206526 PRONTUARIO ANTISETTICI DISINFETTANTI Il primo requisito di un ospedale è che non deve nuocere all ammalato Florence

Dettagli

SCHEDA TECNICA PEROXIDAM DISPOSITIVO MEDICO DI CLASSE IIB

SCHEDA TECNICA PEROXIDAM DISPOSITIVO MEDICO DI CLASSE IIB pagina 1 CARATTERISTICHE PRINCIPALI Acido peracetico derivato. Polvere a più componenti idrosolubile, per la preparazione di soluzioni decontaminanti, disinfettanti di alto livello e sterilizzanti, di

Dettagli

Obiettivi del Bollettino Tecnico A cura di Giuseppe De Lucia

Obiettivi del Bollettino Tecnico A cura di Giuseppe De Lucia ICF SRL PALAZZO PIGNANO (CR) VIA G.BENZONI N 50 Data 2/01/2007 Versione Cliente Numero 1 Bollettino tecnico Obiettivi del Bollettino Tecnico Gentilissimi Clienti, Sommario Nello spirito di voler continuamente

Dettagli

IGIENE AMBIENTALE DECONTAMINAZIONE IN CASO DI SPANDIMENTO ACCIDENTALE DI LIQUIDI BIOLOGICI

IGIENE AMBIENTALE DECONTAMINAZIONE IN CASO DI SPANDIMENTO ACCIDENTALE DI LIQUIDI BIOLOGICI S.C. Prevenzione Rischio Infettivo IGIENE AMBIENTALE DECONTAMINAZIONE IN CASO DI SPANDIMENTO ACCIDENTALE DI LIQUIDI BIOLOGICI BIONIL GRANULI Sodio Dicloro-isocianurato Panno assorbente monouso Guanti monouso

Dettagli

L ACQUA DEL RUBINETTO

L ACQUA DEL RUBINETTO L ACQUA DEL RUBINETTO Felino, 9 maggio 2013 Dott.ssa Nadia Fontani Comuni serviti da Iren Iren eroga il servizio idrico a 18 Comuni mediante 2 895 Km di rete acquedottistica Felino Centro Zona di Langhirano

Dettagli

PREVENZIONE DELLE MALATTIE INFETTIVE NELLE ATTIVITÀ DI ARBIERE PARRUCCHIERE ESTETISTA ED AFFINI. Servizio Igiene Pubblica - Distretto

PREVENZIONE DELLE MALATTIE INFETTIVE NELLE ATTIVITÀ DI ARBIERE PARRUCCHIERE ESTETISTA ED AFFINI. Servizio Igiene Pubblica - Distretto PREVENZIONE DELLE MALATTIE INFETTIVE NELLE ATTIVITÀ DI ARBIERE PARRUCCHIERE ESTETISTA ED AFFINI PULIZIA DISINFEZIONE STERILIZZAZIONE LE OPERAZIONI DI PULIZIA / DISINFEZIONE / STERILIZZAZIONE FANNO PARTE

Dettagli

MADE IN ITALY CATALOGO PRODOTTI. Antisettici e disinfettanti

MADE IN ITALY CATALOGO PRODOTTI. Antisettici e disinfettanti MADE IN ITALY CATALOGO PRODOTTI Antisettici e disinfettanti LOMBARDA H Lombarda H nasce nel 1989 come Società commerciale dell Azienda logistica Lombarda Hospital sas. La nuova Azienda si occupa da subito

Dettagli

ALLEGATO 5) PIANO DI SANIFICAZIONE

ALLEGATO 5) PIANO DI SANIFICAZIONE ALLEGATO 5) PIANO DI SANIFICAZIONE 1 Norme Generali Prodotti di Sanificazione RISPETTARE E AGGIORNARE IL PIANO DI SANIFICAZIONE IN MODO PERIODICO E OGNI VOLTA CHE INTERVENGONO DEI CAMBIAMENTI (indicare

Dettagli

Protocollo di pulizia per l'asilo Nido. II presente protocollo, che è parte integrante degli atti di gara, indica gli

Protocollo di pulizia per l'asilo Nido. II presente protocollo, che è parte integrante degli atti di gara, indica gli Protocollo di pulizia per l'asilo Nido II presente protocollo, che è parte integrante degli atti di gara, indica gli standard che dovranno essere rispettati al fine di assicurare l'adeguata pulizia dell'asilo

Dettagli

Protocollo per la pulizia, il lavaggio e la disinfezione degli strumenti e degli accessori endoscopici

Protocollo per la pulizia, il lavaggio e la disinfezione degli strumenti e degli accessori endoscopici REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE VIBO VALENTIA Endoscopia Digestiva Diagnostica e Chirurgica Dr. A.Chirico Dr. V.Grasso Dr. L.Purita Protocollo per la pulizia, il lavaggio e la disinfezione

Dettagli

RISCHIO BIOLOGICO. SEMINARIO Sicurezza nei luoghi di lavoro Dott.ssa Loredana Di Natale

RISCHIO BIOLOGICO. SEMINARIO Sicurezza nei luoghi di lavoro Dott.ssa Loredana Di Natale RISCHIO BIOLOGICO SEMINARIO Sicurezza nei luoghi di lavoro Dott.ssa Loredana Di Natale RISCHIO BIOLOGICO SIGNIFICATO: Inizialmente il rischio Biologico era inteso come la possibilità di contrarre un infezione

Dettagli