IL SERVIZIO DI CAR SHARING NELLA PROVINCIA DI BERGAMO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL SERVIZIO DI CAR SHARING NELLA PROVINCIA DI BERGAMO"

Transcript

1 IL SERVIZIO DI CAR SHARING NELLA PROVINCIA DI BERGAMO ANALISI DI FATTIBILITÀ Bergamo, Maggio 2009

2 INDICE SEZIONE DESCRIZIONE PAG. 1 DIMENSIONAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 2 2 LOCALIZZAZIONE DELLE AREE DI SOSTA 10 3 COMPOSIZIONE DEL PARCO VEICOLARE 19 4 MODELLO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 25 5 PIANO DI MARKETING 34 6 IL PIANO ECONOMICO (ANNI 1-5) 45 MUOVERSI SRL

3 QUADRO TERRITORIALE AMBITO DEL SERVIZIO Da un analisi dei principali indicatori demografici e di traffico del territorio provinciale emerge come la sola città di Bergamo presenti dei flussi di mobilità adeguati per l introduzione di un servizio di Car Sharing. CITTÀ Bergamo Treviglio Seriate Dalmine Albino Romano di lombardia Caravaggio Alzano lombardo Stezzano Nembro ABITANTI LEGENDA 1 Bergamo 2 Bassa Bergamasca 3 Val Calepio 4 Val Cavallina 5 Media Val Seriana 6 Lago 7 Val di Scalve 8 Alta Val Seriana 9 Val Brembana 10 Valle Imagna 11 Isola Bergamasca CITTÀ Bergamo Albino FLUSSI VEICOLARI CITTÀ Bergamo Dalmine DIPENDENTI Treviglio Treviglio Ponte San Pietro Albino Dalmine Seriate Seriate Orio al Serio Orio al Serio Provincia di Bergamo Ponte San Pietro Romano di Lombardia Romano di Lombardia 612 MUOVERSI SRL

4 CITTÀ DI BERGAMO PRINCIPALI INDICATORI DI TERRITORIO L area di riferimento identificata per l introduzione e lo sviluppo del servizio di Car Sharing è il centro del Comune di Bergamo PRINCIPALI INDICATORI DELL AREA DI RIFERIMENTO Popolazione totale residente Totale: Popolazione attiva: Per il calcolo della popolazione attiva sono state considerate le persone dai 25 ai 64 anni Estensione geografica Superficie: 39,60 Km 2 Densità: 2.923,76 ab./km 2 Aziende Dipendenti: Nel calcolo del numero di dipendenti sono stati considerati gli addetti del settore primario, secondario e terziario Flussi di traffico Totale: Città di Bergamo Per il calcolo del flusso di traffico sono stati considerati i veicoli in entrata/uscita nell arco temporale di un anno MUOVERSI SRL

5 STIMA DEL MERCATO EFFETTIVO METODOLOGIA (1/2) La stima del mercato effettivo del Car Sharing sul territorio identificato è stata effettuata con un approccio di benchmark, analizzando le esperienze delle altre città italiane dove è stato introdotto il servizio 1 Sono state prese in considerazione le città italiane dove è stato introdotto il servizio di Car Sharing al fine di verificare la comparabilità con la città di Bergamo. 2 Dall analisi emerge come 4 città presentano caratteristiche demografiche simili per effettuare un analisi comparativa per identificare il mercato effettivo Città Bologna Firenze Genova Milano Modena Parma Rimini Roma Torino Venezia Pop. residente Densità (ab./km²) 2645, , , , , ,3 6994,2 652,69 Tasso di motorizzazione 542,1 553,1 469,1 563,3 655,9 610,7 617,8 707,2 625,2 427,1 Mercato effettivo (%) 0,27 0,31 0,30 0,14 0,15 0,18 0,04 0,03 0,21 1,05 3 E stata analizzata l utenza delle città selezionate al punto 2 ed il livello di servizio in termini di automobili e parcheggi utilizzati. città Bologna Firenze Modena Parma Inizio Servizio n. Auto primo anno servizio Utenti primo anno servizio Auto al 31 Dic Utenti al 31 Dic INDICE DI PENETRAZIONE 0,08% E stato calcolato un indice medio di penetrazione del servizio di Car Sharing rispetto alla popolazione dell area urbana di Bergamo DEL CAR SHARING PER L AREA DEL COMUNE DI BERGAMO (I ANNO) POPOLAZIONE RESIDENTE MUOVERSI SRL

6 STIMA DEL MERCATO EFFETTIVO METODOLOGIA (2/2) E stata effettuata una stima del mercato del Car Sharing su orizzonte quinquennale, sulla base delle esperienze vissute dalle altre città italiane e considerando le particolarità geografiche e demografiche dell area Il tasso di crescita del primo anno è sensibilmente inferiore rispetto al tasso medio di crescita registrato in altre città nell anno di introduzione del Car Sharing. La ANNO Stima del numero di utenti Utenti su popolazione Tasso di crescita ipotizzato scelta è determinata da: Alto tasso di motorizzazione; ,08% - Servizio limitato in termini di veicoli e parcheggi; Inferiore numero di residenti nel Comune di Bergamo; ,12% 50% Buona rete viaria del trasporto pubblico (recente inaugurazione della Tramvia delle Valli) ,17% 40% I tassi di crescita ipotizzati per gli anni successivi riflettono l andamento del mercato del Car Sharing nelle varie città italiane. Le percentuali di crescita sono comunque state identificate con una logica prudenziale ,21% 20% vista l alta variabilità dei dati e le caratteristiche sopra citate della Città di Bergamo ,25% 20% MUOVERSI SRL

7 STIMA DEL MERCATO EFFETTIVO DIVISIONE PER TIPOLOGIE UTENTI E stata operata una ripartizione del mercato effettivo individuato per tipologia di utenti, basandosi sui dati rilevati in altre città dove è attivo il Car Sharing Gli utenti sono stati classificati come segue: Utenti Singoli Privati cittadini che utilizzano il servizio Aggregati ai clienti singoli Iscrizioni al servizio di un familiare di un singolo socio/utente, ai quali si applica uno sconto rilevante sull abbonamento Società Utenti business, con cui il gestore ha stipulato una convenzione Dipendenti Società Dipendenti della società che ha stipulato la convenzione e che hanno accesso al servizio TIPOLOGIA UTENZA Utenti singoli Aggregati ai clienti singoli Società anno I anno II anno III anno IV anno V % anno V 50% 10% 25% Si ipotizza che l utenza business abbia una quota al primo anno del 30%, a fronte di un utenza privata del 70%. Si assume che la quota di utenza business possa crescere negli anni fino a raggiungere il 40%. Dipendenti Società % MUOVERSI SRL

8 DIMENSIONAMENTO DEL SERVIZIO Il dimensionamento del parco auto è direttamente collegato al numero di utenti del servizio. Per il business plan è stato ipotizzato un indice di 24 utenti per veicolo, costante nel tempo, determinato in base alle altre esperienze di car sharing italiane Sono stati calcolati alcuni indicatori di sintesi del dimensionamento del servizio, sulla base delle seguenti assumptions, ricavate da recenti studi di ICS. ANNO n. veicoli n. Corse utente /mese Km medi veicolo/anno % di utilizzo (su 24 ore) Km medi per corsa: 40 Tempo medio per corsa: 5h. È stato ipotizzato un tasso di crescita dell intensità di utilizzo dell auto del 10%, costante nel tempo 1 4 1, ,2% NR. CORSE UTENTE / MESE Si presume che il primo anno l indicatore si attesti sul valore di 1,5, coerentemente con i risultati delle survey condotte da ICS KM MEDI VEICOLO/ANNO Il valore è in costante aumento nel tempo, a causa della maggiore intensità ipotizzata di utilizzo del servizio. I valori risultanti rientrano negli standard definiti da ICS ,65 1,83 2, ,0% 31,1% 37,4% % UTILIZZO DEL VEICOLO (su 24 h.) L indicatore raggiunge il suo valore più alto nell anno 5, quando ogni veicolo in media è utilizzato per il 41,7% del tempo in un giorno, garantendo quindi una buona disponibilità di vetture per l utente , ,7% MUOVERSI SRL

9 DIMENSIONAMENTO DEL SERVIZIO: SINTESI Evoluzione Utenti Totali C.M.A. 32% Evoluzione Veicoli Totali C.M.A. 32% Anno1 Anno2 Anno3 Anno4 Anno5 Anno1 Anno2 Anno3 Anno4 Anno5 Principali parametri per lo sviluppo del Business Plan Evoluzione Parcheggi Totali 4 5 C.M.A. 22% * C.M.A. = Crescita Media Annua Anno1 Anno2 Anno3 Anno4 Anno5 MUOVERSI SRL

10 INDICE SEZIONE DESCRIZIONE PAG. 1 DIMENSIONAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 2 2 LOCALIZZAZIONE DELLE AREE DI SOSTA 10 3 COMPOSIZIONE DEL PARCO VEICOLARE 19 4 MODELLO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 25 5 PIANO DI MARKETING 34 6 IL PIANO ECONOMICO (ANNI 1-5) 45 MUOVERSI SRL

11 LOCALIZZAZIONE AREE DI SOSTA (1/2) La localizzazione delle aree di parcheggio del servizio costituisce una parte fondamentale della strutturazione del sistema di Car Sharing. La strategia adottata ha portato ad un posizionamento delle aree di sosta partendo dal centro della città, con l obiettivo di servire sin da subito: l utenza business: l utenza residente; i nodi intermodali più utilizzati; i poli attrattori principali. Le analisi condotte hanno preso in considerazione i seguenti indicatori: 1 2 Indicatori in riferimento alla mobilità degli abitanti (popolazione attiva, flussi veicolari, comuni serviti, direttrici di accesso alla città, etc.). Indicatori modali in riferimento alla dislocazione delle linee del trasporto pubblico (ferrovie, bus, funicolare) e dei parcheggi d interscambio della città di Bergamo. 3 Indicatori territoriali per l individuazione di poli attrattori della mobilità (zone industriali, università, centri commerciali, stadio, etc.) MUOVERSI SRL

12 LOCALIZZAZIONE AREE DI SOSTA (2/2) L espansione dei parcheggi è prevista in modo graduale, partendo dal centro della città ed espandendosi sino a raggiungere le zone periferiche all anno 5 Anno 1, quattro parcheggi (centro): Stazione FS Bergamo Via Broseta Via Frizzoni (Palazzetto Sport) Via Roma (Porta Nuova) Tale collocazione permette di offrire il servizio in zone ad alta frequentazione Anno 2, un nuovo parcheggio (nord): Via Locatelli (ang. Via Brigata Lupi) Zona ad alta concentrazione di uffici e poca disponibilità di parcheggi Anno 3, due nuovi parcheggi (ovest): Ospedale Riuniti Via Goethe (Auchan) Le zone sono al centro di forti spostamenti sia per le direttrici di accesso alla città che per la mobilità ospedaliera Anno 4, un nuovo parcheggio (est) Stadio Comunale di Bergamo Punto d interscambio per chi giunge dalla val Brembana e dalla val Seriana Anno 5, un nuovo parcheggio (sud) Via Borgopalazzo (ang. Viale Pirovano) Situato in una zona periferica serve l utenza del tram delle valli e quella business L esatta localizzazione potrà poi essere effettuata con il Comune di Bergamo che potrà garantire il parcheggio gratuito per le macchine di Car Sharing MUOVERSI SRL

13 LOCALIZZAZIONE PARCHEGGI: ANNO 1 Il centro della città risulta strategico per l introduzione del servizio. In questa zona si sviluppano i principali centri d interesse capaci di attrarre sia l utenza privata che quella business. Stazione Fs Bergamo: Interscambi: - 7 Linee ATB - 5 Linee Ferroviarie ( passeggeri/anno) Punti d interesse: - Stazione autolinee (5 aziende di trasporto operanti) - Centro città (2 hotel, 3 scuole, uffici pubblici) Via Frizzoni: Interscambi: - 6 Linee ATB Punti d interesse: - Palazzetto dello sport, monumenti religiosi - Parcheggio interscambio ATB Via Roma: Interscambi: - 10 Linee ATB Punti d interesse: - Teatri, chiese, tribunale, biblioteca, hotel - Centro città Via Broseta: Interscambi: - 2 Linee ATB Punti d interesse: - Poste, carabinieri, chiese, uffici pubblici - Capillarizzazione servizio zona ovest Città di Bergamo MUOVERSI SRL

14 LOCALIZZAZIONE PARCHEGGI: ANNO 2 L area di Via Locatelli è caratterizzata dalla presenza di numerose piccole e medie aziende. Un parcheggio di Car Sharing permetterebbe all utenza business di usufruire del servizio. Via Locatelli (angolo Brigata Lupi): Interscambi: - 1 Linee ATB - Stazione Funicolare per Bergamo alta (200 mt.) - 1 parcheggio coperto d interscambio Punti d interesse: - Presenza uffici pubblici - Presenza di uffici privati - Capillarizzazione del servizio (Zona Centrale) Città di Bergamo MUOVERSI SRL

15 LOCALIZZAZIONE PARCHEGGI: ANNO 3 I parcheggi individuati per l anno 3 risultano importanti per avere una declinazione sia residenziale che commerciale. L ospedale e l ipermercato permettono l uso dei veicoli in Car Sharing durante tutto l arco della settimana. Ospedale Riuniti Bergamo: Interscambi: - 3 Linee ATB Punti d interesse: - Ospedale Riuniti Bergamo - Vicinanza Ospedale San Francesco - Centro sportivo ITALCEMENTI -Hotel - Capillarizzazione del servizio (Zona Ovest) Via Goethe (Centro commerciale Auchan): Interscambi: - 3 Linee ATB Punti d interesse: - Parcheggio interscambio ATB - Centro commerciale Auchan - Presenza uffici pubblici - Direttrice di accesso al centro città dai comuni a situati a ovest di Bergamo - Capillarizzazione del servizio (Zona sud ovest) Città di Bergamo MUOVERSI SRL

16 LOCALIZZAZIONE PARCHEGGI: ANNO 4 L area di sosta individuata nel parcheggio d interscambio ATB permette la diffusione del servizio lungo le principali direttrici di accesso alla città dalla val Brembana e val Seriana Piazzale Goisis (Stadio Comunale Azzurri d Italia): Interscambi: - 3 Linee ATB Punti d interesse: - Stadio Comunale di Bergamo - Parcheggio interscambio ATB - Direttrice di accesso alla città dalla val Brembana - Direttrice di accesso alla città dalla val Seriana - Capillarizzazione del servizio (Zona Est) Città di Bergamo MUOVERSI SRL

17 LOCALIZZAZIONE PARCHEGGI: ANNO 5 La stazione del Tram delle Valli dista poche centinaia di metri dal parcheggio via Borgopalazzo. È possibile quindi servire gli utenti business, quelli residenziali e i pendolari. Via Borgopalazzo (ang. Viale Pirovano): Interscambi: - 3 Linee ATB - Stazione Tram delle Valli Punti d interesse: - Direttrice di accesso alla città per i comuni A a est di Bergamo - Capillarizzazione del servizio (Zona Sud Est) Città di Bergamo MUOVERSI SRL

18 ALTRI PUNTI D INTERESSE: ANNI 6 9 BERGAMO Città Alta Via Zanica DESCRIZIONE 2 linee del ATB e la stazione della funicolare di Bergamo Università degli studi di Bergamo Numerosi musei e centri di carattere religioso 2 Linee ATB Prevista la costruzione del Business Park PROVINCIA BERGAMO Dalmine Seriate DESCRIZIONE Seconda città dopo Bergamo per numero di dipendenti (6.927) Quarta città della Provincia di Bergamo per abitanti (22.741) Numerose aziende di grandi dimensioni (es. Tenaris Dalmine) Polo innovazione tecnologica Quinta città della Provincia di Bergamo per numero di dipendenti (1764) Terza città per numero di abitanti (22847) Stazione FS di Seriate Area ex ISMES MUOVERSI SRL

19 INDICE SEZIONE DESCRIZIONE PAG. 1 DIMENSIONAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 2 2 LOCALIZZAZIONE DELLE AREE DI SOSTA 10 3 COMPOSIZIONE DEL PARCO VEICOLARE 19 4 MODELLO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 25 5 PIANO DI MARKETING 34 6 IL PIANO ECONOMICO (ANNI 1-5) 45 MUOVERSI SRL

20 COMPOSIZIONE PARCO VEICOLARE: INTRODUZIONE (1/2) La composizione della flotta rappresenta uno dei fattori determinanti di successo per il servizio di Car Sharing nella città di Bergamo I criteri utilizzati per la scelta della flotta sono: SODDISFAZIONE DELLA CLIENTELA La flotta dovrà essere composta da un ampio ventaglio di modelli capace di soddisfare in modo flessibile le diverse esigenze: auto da città, utilitarie, veicoli di classe media e furgoncini. In questo modo il servizio copre la domanda sia di utenti privati che di quelli business; ECONOMICITÀ DEL SERVIZIO E possibile optare per la scelta del noleggio dei veicoli da parte della Società di gestione del Car Sharing. Un noleggio a medio periodo (3 anni) presenta costi interessanti, una flessibilità in termini di capacità di rinnovo del parco, minori costi di gestione procedurale ESIGENZE DI CARATTERE AMBIENTALE La flotta dovrà essere orientata alla eco-compatibilità, in linea con motivazioni di mobilità sostenibile che sono alla base degli interventi ministeriali TIPOLOGIA VETTURA Anno I Anno II Anno III Anno IV Anno V % Anno V Alimentazione vettura da città 4 porte % METANO vettura 6 posti % METANO vettura classe D % METANO vettura classe E % DIESEL Furgone a metano % METANO vettura da città 2 porte % DIESEL TOTALE % MUOVERSI SRL

21 COMPOSIZIONE PARCO VEICOLARE: LA FLOTTA (1) FIAT PANDA Dimensioni compatte, consumi contenuti e una grande visibilità a 360 l ideale per muoversi in città ma anche su strade extraurbane o sterrate. Un vero e proprio mini-suv a basso impatto sull ambiente, infatti dal 2006 è presente anche il modello a Metano/GPL LUNGHEZZA mm LARGHEZZA mm ALTEZZA mm POSTI TOTALI BAGAGLIAIO capacità min BAGAGLIAIO capacità max MOTORE CILINDRATA VELOCITA' max POTENZA Kw dm3 860 dm3 Natural Power Km/h 51 FIAT MULTIPLA Grande monovolume dalle emissioni ridottissime permette di spostarsi comodamente in sei persone. La postazione di guida è alta e con un ottima visuale. Altro punto di forza è dato dal bagagliaio che risulta molto ampio e comodo anche per grandi carichi. LUNGHEZZA mm LARGHEZZA mm ALTEZZA mm POSTI TOTALI BAGAGLIAIO capacità min BAGAGLIAIO capacità max MOTORE CILINDRATA VELOCITA' max POTENZA Kw dm dm3 Natural Power 1596 Km/h 172 benzina metano 76 a benzina 68 a metano MUOVERSI SRL

22 COMPOSIZIONE PARCO VEICOLARE: LA FLOTTA (2) VOLKSWAGEN GOLF Premiata come macchina dell anno 2009 la Volkwagen Golf rappresenta l icona delle vetture di classe C unendo al comfort di interni spaziosi e funzionali una linea ed uno stile inconfondibili. LUNGHEZZA mm LARGHEZZA mm ALTEZZA mm POSTI TOTALI BAGAGLIAIO capacità min BAGAGLIAIO capacità max MOTORE CILINDRATA VELOCITA' max POTENZA Kw l l. Bifuel 1600 Km/h Cv FIAT 500 La Fiat 500, affettuosamente detta cinquino, è senza dubbio fra le automobili italiane più famose, si presenta come una vera e propria "city car" con grande funzionalità e spazio sufficiente per 4 persone. LUNGHEZZA mm LARGHEZZA mm ALTEZZA mm POSTI TOTALI BAGAGLIAIO capacità min BAGAGLIAIO capacità max MOTORE CILINDRATA VELOCITA' max POTENZA dm3 185 dm3 Diesel Km/h 69 Cv MUOVERSI SRL

23 COMPOSIZIONE PARCO VEICOLARE: LA FLOTTA (3) SMART La citycar per definizione. Di dimensioni e consumi ridottissimi, è l auto ideale per muoversi nel traffico cittadino. Un auto di tendenza per soddisfare le esigenze di mobilità di giovani e dinamici cityrider LUNGHEZZA mm LARGHEZZA mm ALTEZZA mm POSTI TOTALI BAGAGLIAIO capacità min BAGAGLIAIO capacità max MOTORE CILINDRATA VELOCITA' max POTENZA Kw dm3 22 dm3 Diesel 799 cc 135 Km/h 33 a giri/min Con i suoi 5 sedili impacchettabili e 2 amovibili, fino a 3000 litri di capacità nel bagagliaio e soprattutto un sacco di spazio è il mezzo giusto per ogni necessità di trasporto. Inoltre un occhio di riguardo all ambiente e alla praticità: con il motore bipower inquini meno e circoli ovunque! LUNGHEZZA mm LARGHEZZA mm ALTEZZA mm POSTI TOTALI BAGAGLIAIO capacità min BAGAGLIAIO capacità max MOTORE CILINDRATA VELOCITA' max POTENZA Kw FIAT DOBLÒ dm dm3 Natural Power Km/h a benzina, 152 km/h a metano 76 a benzina 68 a matano MUOVERSI SRL

24 COMPOSIZIONE PARCO VEICOLARE: DISTRIBUTORI METANO e GPL IMPIANTI GPL BERGAMO NR. DISTRIBUTORE Via Martinella, 10 Circonv. Delle Valli 35 Via Gavazzeni 39 SS 671 Km 13,300 Via per Grumello, 30 SS 525 Km 4 IMPIANTI METANO PROV. BG NR. DISTRIBUTORE Nembro, Via Acqua dei Buoi, 13 Bergamo, Via Zanica, 119 Curno, SS 671 Km 0,982 Suisio, Via Marconi Spirano, SP Francesca Km 10,6 MUOVERSI SRL

25 INDICE SEZIONE DESCRIZIONE PAG. 1 DIMENSIONAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 2 2 LOCALIZZAZIONE DELLE AREE DI SOSTA 10 3 COMPOSIZIONE DEL PARCO VEICOLARE 19 4 MODELLO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 25 5 PIANO DI MARKETING 34 6 IL PIANO ECONOMICO (ANNI 1-5) 45 MUOVERSI SRL

26 CARTA DEL SERVIZIO: SINTESI PROCEDURA EROGAZIONE DEL SERVIZIO STEPS CONTRATTO PRENOTAZIONE RITIRO VEICOLO USO VEICOLO RICONSEGNA ADDEBITO ATTIVITÀ UTENTE Contattare il Gestore per sottoscrizione abbonamento Contattare telefonicamente o via Internet il Call Center e comunicare i termini della prenotazione Recarsi al parcheggio stabilito e eseguire la procedura di inizio servizio Contattare il call center in caso di problemi Riportare l auto nel parcheggio concordato Eseguire la procedura di fine servizio. Addebito automatico su conto corrente bancario o postale. ATTIVITÀ GESTORE Fornire Smart Card e codice PIN Verificare la disponibilità e convalidare la prenotazione Identificare l utente e sbloccare l auto Fornire assistenza in caso di problemi Registrare i dati di utilizzo Bloccare l auto Emettere la fattura e addebitare l importo sul conto corrente dell utente. SEDE AMMINISTRATIVA CALL CENTER IT MUOVERSI SRL

27 EROGAZIONE DEL SERVIZIO: CONTRATTO STEPS CONTRATTO INFORMAZIONI GENERALI DOCUMENTI NECESSARI COME ISCRIVERSI COSTO DEPOSITO CAUZIONALE VALIDITÀ RINNOVO DISDETTA INTEROPERABILITÀ Patente di guida in corso di validità Documento d identità Codice Fiscale e una fototessera Online Su appuntamento, presso gli uffici del gestore del servizio di Car Sharing Family 110 (IVA Inclusa) Business 180 (IVA Inclusa) 0 (family e business) 1 anno con diritto ad accedere a tutti i mezzi dei Gestori associati a ICS Automatico di anno in anno Deve essere comunicata almeno 30 gg prima della scadenza del contratto tramite raccomandata r/r Accesso a piattaforma on-line per la gestione integrata della propria mobilità PROBLEMI & SOLUZIONI PROBLEMA RICHIESTA BLOCCAGGIO TEMPORANEO CARD SMARRIMENTO CARD SOLUZIONE Rivolgersi al gestore del servizio di Car Sharing. Servizio gratuito. Rivolgersi al gestore del servizio di Car Sharing, che provvederà alla sostituzione. Costo: 20 (IVA Inclusa) MUOVERSI SRL

28 EROGAZIONE DEL SERVIZIO: PRENOTAZIONE STEPS PRENOTAZIONE INFORMAZIONI GENERALI MODALITÀ Call Center Internet 24h, 365 giorni all anno TEMPI Fino a 15 minuti di preavviso PROBLEMI & SOLUZIONI PROBLEMA SOLUZIONE PROLUNGAMENTO RIDUZIONE ANNULLAMENTO È possibile prolungare la durata della prenotazione durante l utilizzo contattando il call center È possibile ridurre il tempo di prenotazione sia prima che durante la corsa contattando il call center, le ore prenotate ma non utilizzate verranno scontate del 50% rispetto la tariffa applicata È possibile annullare la corsa contattando il call center o tramite internet, con meno di 24 ore di anticipo comporta una penale pari alle ore prenotate MUOVERSI SRL

29 EROGAZIONE DEL SERVIZIO: RITIRO VEICOLO STEPS RITIRO VEICOLO INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA Recarsi al parcheggio all orario stabilito Sbloccare le portiere dell auto avvicinando la Smart Card al lettore posto sul parabrezza Digitare il codice PIN sull apposita tastiera posta all interno dell auto Avviare l auto usando le chiavi poste nel portaoggetti PROBLEMI & SOLUZIONI PROBLEMA SOLUZIONE MANCANZA DELLA VETTURA PRENOTATA Contattare il call center, che abiliterà all uso un altra vettura presente nel parcheggio. Nel caso venga abilitata una vettura di categoria superiore verrà comunque addebitato lo stesso prezzo di quella prenotata originariamente. Nel caso sia necessario l uso di un taxi per raggiungere l auto sostitutiva, il relativo costo sarà coperto dal gestore del servizio di Car Sharing, previa presentazione della ricevuta NECESSITÀ ACCESSORI AUTO A corredo degli autoveicoli non sono previsti seggiolini per bambini e portapacchi MUOVERSI SRL

30 EROGAZIONE DEL SERVIZIO: USO VEICOLO (I) STEPS USO VEICOLO INFORMAZIONI GENERALI VANTAGGI Circolazione nelle zone a traffico limitato Parcheggi blu gratuiti Diritto di circolazione nei giorni di blocco programmato del traffico PROBLEMI & SOLUZIONI INCIDENTE PROBLEMA GUASTO MECCANICO VEICOLO DANNEGGIATO VIOLAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA RIMOZIONE FORZATA SOLUZIONE I veicoli sono coperti dal servizio di assistenza stradale 24 ore su 24, 365 giorni all anno. In caso di guasti contattare il call center che provvederà a coordinare il soccorso stradale In caso di incidente bisogna contattare il Call Center che, salvo intervento del soccorso attivato dalla polizia stradale, coordinerà le operazioni di soccorso stradale. È inoltre necessario compilare una relazione dettagliata dell'accaduto da inviare al gestore del servizio di Car Sharing e il modulo di constatazione amichevole di incidente (CID) Se sul veicolo è presente un danno è necessario informare tempestivamente il Call Center. Inoltre, se il danno è stato rilevato dopo l'inizio del servizio è necessario compilare una dichiarazione dettagliata dell'accaduto da inviare al gestore del servizio di Car Sharing Le multe vengono rinotificate, cioè vengono comunicati all'organo che ha emesso la sanzione tutti i dati del conducente affinché la sanzione possa essere direttamente notificata allo stesso Bisogna informare il Call Center che provvederà ad avvisare il servizio di Car Sharing. Quest'ultimo effettuerà il recupero del veicolo ed addebiterà i costi sostenuti al cliente MUOVERSI SRL

31 EROGAZIONE DEL SERVIZIO: USO VEICOLO (II) STEPS USO VEICOLO PROBLEMI & SOLUZIONI PROBLEMA SOLUZIONE FURTO In caso di furto è necessario informare tempestivamente il Call Center che si attiverà per consentire la prosecuzione del viaggio e fornire l assistenza tecnica necessaria. E' necessario inoltre presentare denuncia di furto presso le Autorità (Polizia, Carabinieri) ed inviare l'originale al gestore del servizio di Car Sharing, unitamente alle chiavi del veicolo. NECESSITÀ DI USO AUTO ALL ESTERO GESTIONE RECLAMI È possibile, previa autorizzazione del gestore del servizio di Car Sharing Eventuali reclami devono essere spediti a gestore del servizio di Car Sharing MUOVERSI SRL

32 EROGAZIONE DEL SERVIZIO: RICONSEGNA E ADDEBITO STEPS RICONSEGNA INFORMAZIONI GENERALI LUOGO PROCEDURA lo stesso parcheggio presso il quale ha avuto inizio il servizio digitare la sequenza di fine corsa sulla tastiera presente all interno dell auto riporre le chiavi nel cassetto portaoggetti uscire dal veicolo e avvicinare la Smart Card al lettore per il blocco delle portiere STEPS ADDEBITO INFORMAZIONI GENERALI MODALITÀ CARTA PREPAGATA addebito mensile su conto corrente bancario o postale con la tariffa prepagata l importo viene versato prima dell utilizzo del servizio (tagli da 100 a 200 ) PROBLEMI & SOLUZIONI PROBLEMA SUPERAMENTO IMPORTO PREPAGATA SOLUZIONE Nel caso l importo versato per l acquisto o ricarica della carta venisse superato durante l uso il gestore del servizio di Car Sharing provvederà a fatturarli a parte MUOVERSI SRL

33 STRUTTURA TARIFFARIA E MODALITÀ DI ABBONAMENTO La composizione delle tariffe base per l utente è la seguente: Iscrizione annuale Tariffa oraria Tariffa chilometrica Iscrizione annuale Consente l accesso al servizio di Car Sharing per l anno in corso. Scopo di questo contributo è finalizzare l utente ad un reale utilizzo dell auto in Car Sharing. (Tabella 1) Tariffa oraria La tariffa oraria varia in base alla vettura ed è compresa in un range che varia da 2,2/h per una vettura da città a 2 porte, fino a 2,6 /h per un furgone (Tabella 2) Tariffa chilometrica La tariffa chilometrica varia in base alla vettura ed è compresa in un range che varia da 0,5/h per una vettura da città a 2 porte, fino a 0,7 /h per un furgone (Tabella 3) Sulla base di queste tariffe, un viaggio medio ha un costo di 40 iva inclusa e si posiziona fra i costi di un servizio di trasporto pubblico locale ed un servizio di taxi. Il servizio può includere la possibilità di emettere card prepagate, ad utilizzo degli utenti che non intendono sottoscrivere un abbonamento, ad un costo superiore del 50% rispetto alle tariffe illustrate. Costi di iscrizione annuale al servizio Tipologia iscrizione Costo Utenti singoli 110 Familiari o aggregati ai clienti singoli 30 Società 180 Dipendenti Società 30 Tabella 1 Tariffe orarie di utilizzo del servizio Tipologia vettura anno I anno II anno III anno IV anno V vettura da città 4 porte 2,4 2,46 2,52 2,61 2,70 vettura 6 posti/bipower 2,6 2,67 2,74 2,84 2,94 vettura classe D 2,5 2,56 2,62 2,71 2,80 vettura classe E 2,5 2,56 2,62 2,71 2,80 Furgone a metano 2,6 2,67 2,74 2,84 2,94 vettura da città 2 porte 2,2 2,26 2,32 2,40 2,48 Tabella 2 Tariffe chilometriche di utilizzo del servizio Tipologia vettura anno I anno II anno III anno IV anno V vettura da città 4 porte 0,55 0,56 0,57 0,59 0,61 vettura 6 posti/bipower 0,65 0,67 0,69 0,71 0,73 vettura classe D 0,55 0,56 0,57 0,59 0,61 vettura classe E 0,55 0,56 0,57 0,59 0,61 Furgone a metano 0,7 0,72 0,74 0,77 0,80 vettura da città 2 porte 0,5 0,51 0,52 0,54 0,56 Tabella 3 MUOVERSI SRL

34 INDICE SEZIONE DESCRIZIONE PAG. 1 DIMENSIONAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 2 2 LOCALIZZAZIONE DELLE AREE DI SOSTA 10 3 COMPOSIZIONE DEL PARCO VEICOLARE 19 4 MODELLO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 25 5 PIANO DI MARKETING 34 6 IL PIANO ECONOMICO (ANNI 1-5) 45 MUOVERSI SRL

35 PIANO MARKETING: PREMESSA E NOTE METODOLOGICHE Il servizio di Car Sharing viene introdotto in un contesto geografico in cui non sussiste una domanda commerciale. E quindi determinante considerare tutte le componenti del marketing mix al fine dell efficacia nella diffusione del servizio La strutturazione del Piano si avvale delle teorie economiche di marketing e si sviluppa con una precisa metodologia: Analisi dei punti di forza e dei punti critici del servizio (SWOT analysis) Identificazione dei target di riferimento (segmentazione degli utenti) Analisi del marketing mix (teoria delle 4P); Definizione del piano di sviluppo del servizio; Definizione del piano di comunicazione. MUOVERSI SRL

36 PIANO MARKETING: SWOT ANALISYS FATTORI POSITIVI FATTORI NEGATIVI FATTORI INTERNI FATTORI ESTERNI PUNTI DI FORZA Convenienza economica (entro certe soglie di utilizzo) Livello di servizio (disponibilità 24ore, flotta di auto, parcheggi dedicati) Agevolazioni (parcheggio strisce blu, accesso a zone traffico limitato) Aspetti tecnologici innovativi Flessibilità (diverse classi di veicoli) Sicurezza (controllo delle vetture,assistenza) Benefici ambientali (veicoli e carburanti a basso impatto ambientale) OPPORTUNITA Costi (di acquisto e di gestione) delle automobili Problemi sociali (traffico) Problemi ambientali (inquinamento) Riforma del trasporto pubblico locale Percezione del servizio vicina al trasporto pubblico Coinvolgimento Enti locali per lo sviluppo del servizio Interoperabilità nelle varie città Il mobility management PUNTI DI DEBOLEZZA Alta Incidenza dei costi per uso poco frequente e intenso Servizio soggetto a prenotazione e disponibilità (inefficienze organizzative) Cattivo stato d uso delle auto Malfunzionamento delle vetture Riconsegna nel punto di prelievo MINACCE Cultura italiana dell automobile (molto legata alla singola proprietà) Bassa awareness Attuale assenza del servizio Alto tasso di motorizzazione per la città di Bergamo Assenza di una forte promozione dello standard nazionale Dalla SWOT Analisys si possono derivare alcuni fattori chiave rispetto ai quali modellare l offerta commerciale e le attività di marketing: 1 CONVENIENZA Il servizio offerto deve essere in sintonia con le reali esigenze di mobilità e il comportamento d uso degli utilizzatori, dovrà venire percepito ed apprezzato per la praticità e semplicità d uso sia come servizio a sé che in combinazione con altri mezzi di trasporto. 2 FIDUCIA Il servizio di Car Sharing deve essere proposto con estrema trasparenza; gli utilizzatori dovranno essere consapevoli dei suoi numerosi vantaggi e delle aree di miglioramento 3 ECONOMICITA La value proposition del servizio deve essere compresa con chiarezza dagli utilizzatori; questi dovranno poter facilmente quantificare i benefit economici che deriveranno dall uso del servizio. 4 IMPATTO SOCIALE e AMBIENTALE La riduzione del traffico e dell inquinamento rappresentano ragioni importanti per la scelta del servizio MUOVERSI SRL

IL SERVIZIO DI CAR SHARING NELLA PROVINCIA DI BERGAMO

IL SERVIZIO DI CAR SHARING NELLA PROVINCIA DI BERGAMO IL SERVIZIO DI CAR SHARING NELLA PROVINCIA DI BERGAMO ANALISI DI FATTIBILITÀ Bergamo, Maggio 2009 INDICE SEZIONE DESCRIZIONE PAG. 1 DIMENSIONAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING 2 2 LOCALIZZAZIONE DELLE

Dettagli

CAR SHARING SERVICE. Assessore: Ing. Giovanni Avanti. 2 FORUM CAR SHARING nuove città,, nuova mobilità ROMA 13 LUGLIO 2005

CAR SHARING SERVICE. Assessore: Ing. Giovanni Avanti. 2 FORUM CAR SHARING nuove città,, nuova mobilità ROMA 13 LUGLIO 2005 CAR SHARING SERVICE Assessore: Ing. Giovanni Avanti Cosa è il Car Sharing? Il Car Sharing è un servizio di condivisione dell auto nato in Svizzera alla fine degli anni 80 e sviluppatosi in tutta Europa

Dettagli

I Forum Car Sharing Nuove Città, Nuova Mobilità. L esperienza italiana nel contesto internazionale

I Forum Car Sharing Nuove Città, Nuova Mobilità. L esperienza italiana nel contesto internazionale I Forum Car Sharing Nuove Città, Nuova Mobilità Roma, martedi 27 aprile 2004 L esperienza italiana nel contesto internazionale Gestori Circuito I.C.S. Iniziativa Car Sharing Il Car sharing in Italia è

Dettagli

Circolare nr. 128/2011 GENOVA CAR SHARING NUOVA CONVENZIONE PER LE AZIENDE ASSOCIATE

Circolare nr. 128/2011 GENOVA CAR SHARING NUOVA CONVENZIONE PER LE AZIENDE ASSOCIATE Circolare nr. 128/2011 Genova, 29 Marzo 2011 GENOVA CAR SHARING NUOVA CONVENZIONE PER LE AZIENDE ASSOCIATE In un ottica di sempre maggiore sviluppo dei servizi ai Soci, Spediporto propone per il 2011 una

Dettagli

COS E IL SERVIZIO DI CAR SHARING

COS E IL SERVIZIO DI CAR SHARING Aziende Proposta Car Sharing Brescia con simulazione dei costi COS E IL SERVIZIO DI CAR SHARING Il car sharing è un servizio che permette di avere a disposizione un auto solo quando se ne ha un effettivo

Dettagli

Genova Car Sharing SpA Società del Gruppo Automotive Sede legale: Via Leonardo Montaldo, 2-16137 Genova Sede operativa: Ponte Morosini, 22/24-16124

Genova Car Sharing SpA Società del Gruppo Automotive Sede legale: Via Leonardo Montaldo, 2-16137 Genova Sede operativa: Ponte Morosini, 22/24-16124 Genova Car Sharing SpA Società del Gruppo Automotive Sede legale: Via Leonardo Montaldo, 2-16137 Genova Sede operativa: Ponte Morosini, 22/24-16124 Genova - Tel 010 2543300 - Fax 010 2517095 info@genovacarsharing.it

Dettagli

Pacchetto Mobilità Sostenibile Offerta Business. Parma, Gennaio 2015

Pacchetto Mobilità Sostenibile Offerta Business. Parma, Gennaio 2015 Pacchetto Mobilità Sostenibile Offerta Business Parma, Gennaio 2015 COSA È IL CAR SHARING Permette di avere a disposizione un auto solo quando se ne ha un effettivo bisogno, senza sostenere i costi di

Dettagli

ALLEGATO 1. al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze

ALLEGATO 1. al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze ALLEGATO 1 al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze Condizioni assicurative Penali per inadempienze e indennità amministrative Prenotazioni oltre 3 giorni - Tariffe - Rimborsi In vigore dal 14 marzo

Dettagli

I.C.S. Iniziativa Car Sharing

I.C.S. Iniziativa Car Sharing I.C.S. Iniziativa Car Sharing Il car sharing in Italia, l esperienza di ICS Genova, 27 ottobre 2010 Cosa è il Car Sharing Servizio di mobilità alternativa che produce benefici economici per l automobilista

Dettagli

Il Circuito ICS. Choose, Change, Combine Giornata Europea della Sharing Mobility Milano 16 settembre 2015

Il Circuito ICS. Choose, Change, Combine Giornata Europea della Sharing Mobility Milano 16 settembre 2015 Il Circuito ICS Choose, Change, Combine Giornata Europea della Sharing Mobility Milano 16 settembre 2015 ICS e il car sharing ICS è un Circuito di servizi di car sharing gestiti da operatori diversi in

Dettagli

Il Car Sharing come business development area: analisi del settore, strategie di impresa e ricadute socioeconomiche

Il Car Sharing come business development area: analisi del settore, strategie di impresa e ricadute socioeconomiche Il Car Sharing come business development area: analisi del settore, strategie di impresa e ricadute socioeconomiche IX Riunione Scientifica SIET Economia dei trasporti e Logistica economica: ricerca per

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

IL CAR SHARING A GENOVA e SAVONA. Civinet Genova, 27 ottobre 2010

IL CAR SHARING A GENOVA e SAVONA. Civinet Genova, 27 ottobre 2010 IL CAR SHARING A GENOVA e SAVONA Civinet Genova, 27 ottobre 2010 1 Cosa è il Car Sharing Letteralmente Condivisione dell automobile ; Pay per use. Si paga solo quello che si utilizza; Servizio flessibile.

Dettagli

Il Circuito ICS. Our Street, our Choice - Settimana Europea della Mobilità Sostenibile Roma 17 settembre 2014

Il Circuito ICS. Our Street, our Choice - Settimana Europea della Mobilità Sostenibile Roma 17 settembre 2014 Il Circuito ICS Our Street, our Choice - Settimana Europea della Mobilità Sostenibile Roma 17 settembre 2014 ICS e il car sharing Il Ministero dell Ambiente, in collaborazione con alcuni Comuni, costituisce

Dettagli

Divisione Infrastrutture e Mobilità

Divisione Infrastrutture e Mobilità Divisione Infrastrutture e Mobilità Piano Urbano del Traffico e della mobilità delle persone (PUT 2001) Programma Urbano dei Parcheggi (PUP 2001) (Approvato con Del. C.C. 00155/006 del 19/06/2002) Il Piano

Dettagli

I.C.S. Iniziativa Car Sharing. La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008

I.C.S. Iniziativa Car Sharing. La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008 I.C.S. Iniziativa Car Sharing La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008 IL CAR SHARING Il CAR SHARING è un servizio di mobilità che consente di acquistare

Dettagli

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C.

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. Il servizio è offerto al pubblico ex art. 1336 codice civile alle seguenti condizioni: ART. 1. La sosta

Dettagli

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Scheda tecnica MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Redazione a cura di Contesto Oramai in molte realtà urbane è diventato difficoltoso riuscire a percorrere il tragitto che separa la

Dettagli

ITS in Liguria: il progetto BELT e le esperienze di e-ticketing in Regione Liguria. Gianluca Curri DATASIEL

ITS in Liguria: il progetto BELT e le esperienze di e-ticketing in Regione Liguria. Gianluca Curri DATASIEL ITS in Liguria: il progetto BELT e le esperienze di e-ticketing in Regione Liguria Gianluca Curri DATASIEL Il Sistema di Bigliettazione Elettronica di Regione Liguria consentirà di viaggiare su tutta la

Dettagli

Car Sharing L auto solo quando serve

Car Sharing L auto solo quando serve Car Sharing L auto solo quando serve Strumenti per cambiare Cosa possiamo fare per ottenere una mobilità sostenibile? Strumenti classici: Possiamo incrementare l uso dei trasporti pubblici; -Possiamo promuovere

Dettagli

RISPARMIA CON IL BUS DA DOMANI ESCI CON NOI

RISPARMIA CON IL BUS DA DOMANI ESCI CON NOI RISPARMIA CON IL BUS DA DOMANI ESCI CON NOI 1 La seconda auto è un lusso: vale oltre 200 euro al mese La seconda macchina costa mediamente 200 euro/mese in più rispetto al trasporto pubblico. E il risultato

Dettagli

Direzione Programmazione della Mobilità. 1 Febbraio 2006. Carlo Gentile 1

Direzione Programmazione della Mobilità. 1 Febbraio 2006. Carlo Gentile 1 Direzione Programmazione della Mobilità 1 Febbraio 2006 Carlo Gentile 1 ROMA CAR SHARING Il Car Sharing Una nuova concezione dell uso dell autovettura privata che mira al servizio e non più al possesso:

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

Il car sharing come alternativa sostenibile alle flotte aziendali Relatore: Stefano Casati

Il car sharing come alternativa sostenibile alle flotte aziendali Relatore: Stefano Casati Il car sharing come alternativa sostenibile alle flotte aziendali Relatore: Stefano Casati MISSION PER DEL CAR SHARING PER LE FLOTTE AUTO AZIENDALI IL CAR SHARING CREA VALORE IN AZIENDA PERCHÉ PERMETTE

Dettagli

Solo vantaggi Semplice, Pratica e Comoda. Da portare sempre con sè per parcheggiare a Brescia risparmiando.

Solo vantaggi Semplice, Pratica e Comoda. Da portare sempre con sè per parcheggiare a Brescia risparmiando. La Park City Card è una nuova ed utile tessera voluta e distribuita dall Amministrazione Comunale di Brescia a tutti i cittadini bresciani maggiorenni, che dà diritto ad uno sconto del 50% sulle tariffe

Dettagli

Guida al Noleggio Smile Rent

Guida al Noleggio Smile Rent Guida al Noleggio Smile Rent Requisiti per la guida del veicolo Per noleggiare un veicolo Smile Rent, il conducente deve avere 25 anni compiuti e possedere la patente di guida da almeno un anno. Età Minima

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Servizio Mobilità e Traffico REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 7/20543/13 dell'8 aprile

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing gratuito di FIAT Likes U. ADESIONE AL SERVIZIO E PRENOTAZIONE Il servizio di

Dettagli

Informazioni sullo stato dei sinistri e per la valutazione dei rischi. della società

Informazioni sullo stato dei sinistri e per la valutazione dei rischi. della società Informazioni sullo stato dei sinistri e per la valutazione dei rischi della società 1 1. Informazioni sullo stato dei sinistri Rischio: ALL-RISK danni al patrimonio Periodo di osservazione: 2012 al 2015

Dettagli

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C.

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. Il servizio è offerto al pubblico ex art. 1336 codice civile alle seguenti condizioni: ART. 1. La sosta

Dettagli

COME OTTIMIZZARE I COSTI DI GESTIONE

COME OTTIMIZZARE I COSTI DI GESTIONE FLOTTE AZIENDALI COME OTTIMIZZARE I COSTI DI GESTIONE di Cristiano Benazzi Produzione e logistica >> Sistemi di management La formula del noleggio per la disponibilità di beni e servizi non di proprietà,

Dettagli

MARKETING E TRASPORTO PUBBLICO PROFILI DI UTENZA E POTENZIALITA DEL CAR SHARING ALL INTERNO DEI SERVIZI DI TRASPORTO URBANO

MARKETING E TRASPORTO PUBBLICO PROFILI DI UTENZA E POTENZIALITA DEL CAR SHARING ALL INTERNO DEI SERVIZI DI TRASPORTO URBANO ICS CAR SHARING Service Satisfaction Job 04- MARKETING E TRASPORTO PUBBLICO PROFILI DI UTENZA E POTENZIALITA DEL CAR SHARING ALL INTERNO DEI SERVIZI DI TRASPORTO URBANO Job 04- Relatore: Andrea Cimenti

Dettagli

Lo slogan: La città in tasca

Lo slogan: La città in tasca Progetto Citizen card (1/3) Filone operativo Servizi al cittadino A) Descrizione ed obiettivi B) Funzioni / Servizi C) Vincoli / Dipendenze Facilitare l accesso ai servizi comunali offerti ai cittadini,

Dettagli

Il veicolo può essere guidato solo ed esclusivamente dalle persone indicate nel contratto.

Il veicolo può essere guidato solo ed esclusivamente dalle persone indicate nel contratto. Quali requisiti e documenti servono per effettuare un noleggio? Chi sottoscrive il contratto di noleggio deve essere maggiorenne ed essere munito di un documento di identità valido, patente valida e rilasciata

Dettagli

5.1 Mobilità intra aziendale

5.1 Mobilità intra aziendale 5. Le misure individuate Le misure da implementare nel breve e medio termine sono distinte in: mobilità intra aziendale azioni di comunicazione promozione della bicicletta promozione del carpooling promozione

Dettagli

Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210

Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210 Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210 Nell ambito del Progetto ANAMA (di seguito denominato anche Progetto ) ideato da ANAMA CONFESERCENTI, Via Nazionale 60 00184 Roma, tel. 06/47.251, il presente REGOLAMENTO

Dettagli

ZEC ZERO EMISSION CITY

ZEC ZERO EMISSION CITY ZEC ZERO EMISSION CITY PIANO DI MOBILITÀ ELETTRICA PER LA CITTÀ DI PARMA Carlo Iacovini, Responsabile Progetto Comune di Parma Caratteristiche del progetto ZEC 2 Il progetto ZEC intende implementare un

Dettagli

PROGETTO SPERIMENTALE CAR POOLING INAUTOINSIEME

PROGETTO SPERIMENTALE CAR POOLING INAUTOINSIEME PROGETTO SPERIMENTALE CAR POOLING INAUTOINSIEME Firenze, 28 maggio 2010 Terra Futura Car pooling e Car sharing Il car pooling (o (o auto di gruppo) è una modalità di trasporto che consiste nella condivisione

Dettagli

Hotel. Proposta Car Sharing Brescia soluzioni & costi

Hotel. Proposta Car Sharing Brescia soluzioni & costi Hotel Proposta Car Sharing Brescia soluzioni & costi COS E IL SERVIZIO DI CAR SHARING E un servizio che permette di avere a disposizione un auto solo quando serve, pagando una quota che dipende dall effettivo

Dettagli

UNIONE BASSA EST PARMENSE

UNIONE BASSA EST PARMENSE UNIONE BASSA EST PARMENSE PIANO TRIENNALE DI PREVISIONE ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria per il 2008 (Legge n. 244 del 24 dicembre 2007)

Dettagli

C O M U N E D I L E I N I

C O M U N E D I L E I N I Regolamento per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi di telefonia mobile dell Ente Indice Titolo 1 Definizioni...2 Articolo 1 Finalità...2 Articolo 2 Definizioni...2 Articolo 3 Suddivisione degli

Dettagli

Analisi del 1 anno di Servizio. 1 febbraio 2010 28 febbraio 2011

Analisi del 1 anno di Servizio. 1 febbraio 2010 28 febbraio 2011 Analisi del 1 anno di Servizio 1 febbraio 2010 28 febbraio 2011 BRESCIA START UP DEL SERVIZIO: 1 febbraio 2010 Dati aggiornati a febbraio 2011 AUTO: 6 STALLI (POSTAZIONI): 5 ABBONATI: 154 AZIENDE: 7 PRIVATI:

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI. (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013)

SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI. (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013) SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013) INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Fabbisogno Art. 3 Acquisto o noleggio automezzi Art. 4 Adempimenti conseguenti all acquisto

Dettagli

B) L utenza rappresenta il 5% degli ingressi medi giornalieri, si ipotizza un utilizzo medio del posto auto di 6 ore, per un massimo di 12 ore

B) L utenza rappresenta il 5% degli ingressi medi giornalieri, si ipotizza un utilizzo medio del posto auto di 6 ore, per un massimo di 12 ore ODG: PROGETTO MOBILITA-PARCHEGGI DI SCAMBIO-UN NUOVO MODO DI VIVERE PERUGIA Allegato 1 ANALISI DELL UTENZA Le previsioni relative alla potenziale utenza delle aree adibite a parcheggio di scambio, sono

Dettagli

Osservatorio Sharing Mobility Roma 17 Dicembre 2015

Osservatorio Sharing Mobility Roma 17 Dicembre 2015 Osservatorio Sharing Mobility Roma 17 Dicembre 2015 elaborato: Presentazione codifica: 150360091_00 data: 15/12/2015 elaborato: Paolo Campus verificato: Adriano Loporcaro approvato: Valentino Sevino revisione:

Dettagli

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche 1. FINALITÀ DEL BANDO... 2 2. OGGETTO DEL BANDO... 2 3. SOGGETTI BENEFICIARI...3

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI Disposizioni generali Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina l utilizzo degli automezzi di rappresentanza

Dettagli

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL CONVENZIONE CGIL - UNIPOL IL SALTO DI QUALITÀ CHE MIGLIORA LA VITA! Proteggere le persone amate, tutelare le cose importanti, fare il salto di qualità e migliorare la vita? È quello che ogni Iscritto

Dettagli

Il Car-sharing 100% elettrico

Il Car-sharing 100% elettrico LE GIORNATE DELL EFFICIENZA ENERGETICA REGIONE EMILIA-ROMAGNA e ANCI-ER 15 e 16 aprile 2013 Sala Rustica - Piano Terra Terza Torre - Viale Della Fiera 6 Il Car-sharing 100% elettrico Cos è il car sharing

Dettagli

IL PROGETTO DI MOBILITÀ ELETTRICA E-MOVING ENTRA NEL VIVO A BRESCIA. CONSEGNATI I PRIMI VEICOLI RENAULT Z.E.

IL PROGETTO DI MOBILITÀ ELETTRICA E-MOVING ENTRA NEL VIVO A BRESCIA. CONSEGNATI I PRIMI VEICOLI RENAULT Z.E. 24 gennaio 2011 IL PROGETTO DI MOBILITÀ ELETTRICA E-MOVING ENTRA NEL VIVO A BRESCIA. CONSEGNATI I PRIMI VEICOLI RENAULT Z.E. Consegnati oggi a Brescia, alla presenza del Sindaco Adriano Paroli, i primi

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA CARTA

DESCRIZIONE DELLA CARTA PRESENTAZIONE Il Comune di Pisa, da sempre protagonista attivo del processo di riforma e di innovazione tecnologica della pubblica amministrazione, offre oggi ai propri cittadini un nuovo strumento per

Dettagli

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni Empoli Centrale numero di treni e passeggeri giornalieri feriali sabato domenica 198 189 124 6.961 4.580 3.315 Localizzazione La stazione di Empoli ha una posizione molto centrale, a poca distanza dal

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing gratuito di FIAT Likes U. ADESIONE AL SERVIZIO E PRENOTAZIONE Il servizio di

Dettagli

Progetto car sharing Bologna. Caratc. anni 2010-2013

Progetto car sharing Bologna. Caratc. anni 2010-2013 Progetto car sharing Bologna Caratc anni 2010-2013 1 Il quadro normativo A oggi il car sharing non è riconosciuto dal Codice della Strada A oggi il car sharing non è soggetto a finanziamenti pubblici strutturali

Dettagli

IL MOBILITY MANAGEMENT

IL MOBILITY MANAGEMENT IL MOBILITY MANAGEMENT L. BERTUCCIO, E. CAFARELLI Euromobility Associazione Mobility Manager Dei 24 capoluoghi di provincia con un numero di abitanti superiore a 150.000 unità non tutti hanno fornito l

Dettagli

Termini e Condizioni Particolari del. servizio di autonoleggio Hertz

Termini e Condizioni Particolari del. servizio di autonoleggio Hertz Termini e Condizioni Particolari del servizio di autonoleggio Hertz 1 Premessa Il presente documento descrive il Servizio nonché le condizioni particolari e modalità tecniche di esecuzione dello stesso,

Dettagli

LA GESTIONE DELLE AGEVOLAZIONI PER LE AZIONI DI. Convenzione tra il Comune di Bologna (CF n 0123227 10374)

LA GESTIONE DELLE AGEVOLAZIONI PER LE AZIONI DI. Convenzione tra il Comune di Bologna (CF n 0123227 10374) CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BOLOGNA E ATC SPA, PER LA GESTIONE DELLE AGEVOLAZIONI PER LE AZIONI DI MOBILITY MANAGEMENT Convenzione tra il Comune di Bologna (CF n 0123227 10374) rappresentato dall Ing.

Dettagli

Manuale per la gestione dei programmi 2013

Manuale per la gestione dei programmi 2013 Manuale per la gestione dei programmi 2013 1 Indice 1. Gestione logistica 2. Fondamenti per la corretta gestione del Programma Risparmio 2013 3. Meccanica della promozione Programma Risparmio 2013 4. Co-Marketing

Dettagli

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio.

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio. CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO 1.QUALIFICAZIONE RICHIESTA PER IL NOLEGGIO - Ogni guidatore deve presentare la sua patente di guida (patente categoria B in corso di validità) valida per il paese in cui

Dettagli

Guida a SaraFree. Garanzia RCA

Guida a SaraFree. Garanzia RCA Guida a SaraFree Garanzia RCA Mod. 269/C ed. 01/2006 1 Condizioni Particolari di Assicurazione SaraFreeDay (cod. 272/B) 2 GARANZIE DI RESPONSABILITÀ CIVILE 1. Regolamentazione contrattuale La presente

Dettagli

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE 1_condizioni di accessibilità al noleggio di ciclomotori e motoveicoli Per il noleggio di ciclomotori di 50cc è richiesta un età minima di 14 anni, un documento d identità valido

Dettagli

CITTA' DI ALCAMO ************

CITTA' DI ALCAMO ************ ALLEGATO B CITTA' DI ALCAMO PROVINCIA DI TRAPANI ************ REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELL AUTOPARCO (allegato alla delibera di C.C. n. 92 del 21/7/2011) Art. 1 Principi generali

Dettagli

Zurich Connect Compagnia diretta di assicurazione Proposta di collaborazione per i consorziati a Brokers Italiani

Zurich Connect Compagnia diretta di assicurazione Proposta di collaborazione per i consorziati a Brokers Italiani Zurich Connect Compagnia diretta di assicurazione Proposta di collaborazione per i consorziati a Brokers Italiani Milano, 12 giugno 2009 Definizione dell offerta L offerta illustrata nel presente documento

Dettagli

REGOLAMENTO PARCHEGGIO STAZIONE

REGOLAMENTO PARCHEGGIO STAZIONE PARCHEGGIO STAZIONE 1. Per accedere al parcheggio l utente deve ritirare il tagliando di entrata alla colonnina di ingresso o essere in possesso di una tessera d abbonamento. Tali documenti autorizzano

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare Disciplinare per la concessione in uso gratuito alle autoscuole e/o centri di istruzione della provincia di Agrigento di autovettura multiadattata, di proprietà dell ente, per le esercitazioni pratiche

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE Art. 1 - Oggetto CAPO I PRINCIPI GENERALI 1. Il presente regolamento, nel rispetto dei principi stabiliti in materia

Dettagli

CUSTOMER SATISFACTION Indagine 2012 sulla qualità percepita del servizio di trasporto erogato da ATB Bergamo. Presentazione Stampa

CUSTOMER SATISFACTION Indagine 2012 sulla qualità percepita del servizio di trasporto erogato da ATB Bergamo. Presentazione Stampa 0 CUSTOMER SATISFACTION Indagine 2012 sulla qualità percepita del servizio di trasporto erogato da ATB Bergamo Presentazione Stampa METODOLOGIA E CAMPIONE 1 L indagine di Customer Satisfaction sui clienti

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI Art. 1 Scopo del regolamento e disposizioni generali. Il seguente regolamento disciplina limiti, criteri e modalità per l acquisizione,

Dettagli

NUMERO 1 GIUGNO 2015. Ufficio di Torino Corso Galileo Ferraris, 121 10128 Torino. Ufficio di Milano Corso Vittorio Emanuele II, 30 20122 Milano

NUMERO 1 GIUGNO 2015. Ufficio di Torino Corso Galileo Ferraris, 121 10128 Torino. Ufficio di Milano Corso Vittorio Emanuele II, 30 20122 Milano NUMERO 1 GIUGNO 2015 IL NOLEGGIO AUTOMEZZI LE ALTERNATIVE ALL'AUTO AZIENDALE DI PROPRIETA' I VANTAGGI ECONOMICI E AMMINISTRATIVI Bollo, assicurazione, dotazioni invernali, tagliando, benzina. E non solo.

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Indice Parte Prima - Regole generali Articolo 1 - Oggetto

Dettagli

Comune di Palermo. Progetto Car-pooling per la Città di Palermo

Comune di Palermo. Progetto Car-pooling per la Città di Palermo Comune di Palermo Ufficio Traffico Progetto Car-pooling per la Città di Palermo 1 - Denominazione e referenti Il Progetto Car-pooling per la città di Palermo è sostenuto dal Comune di Palermo. 2 - Premesse

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA AGEVOLATI RESIDENTI SENZA RISERVA DI POSTO AUTO (STALLI BLU).

COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA AGEVOLATI RESIDENTI SENZA RISERVA DI POSTO AUTO (STALLI BLU). COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA AGEVOLATI RESIDENTI SENZA RISERVA DI POSTO AUTO (STALLI BLU). (Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del

Dettagli

Nuove pratiche di mobilità sostenibile finanziate dal Ministero dell Ambiente: lo sviluppo del servizio di car sharing a Bologna

Nuove pratiche di mobilità sostenibile finanziate dal Ministero dell Ambiente: lo sviluppo del servizio di car sharing a Bologna Nuove pratiche di mobilità sostenibile finanziate dal Ministero dell Ambiente: lo sviluppo del servizio di car sharing a Bologna Nicola Nassisi Atc S.p.A. Bologna 1 Mobilità sostenibile Progetti ed attività

Dettagli

COMUNE di PADERNO D'ADDA

COMUNE di PADERNO D'ADDA COMUNE di PADERNO D'ADDA c.a.p. 23877 PROVINCIA DI LECCO Allegato A File: RegolparcheggioTAMBORINI\2013 REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCHEGGIO COMUNALE DI PALAZZO TAMBORINI Approvato con delibera C.C. n.

Dettagli

STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011

STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011 STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011 1) IL PIANO DELLA MOBILITA SOSTENIBILE: IL CONTESTO. 2) LA MOBILITA A MILANO: TRASPORTI E INQUINAMENTO. 3) LA COLLABORAZIONE CON ISTITUZIONI E

Dettagli

Condizioni Generali e di Partecipazione Safety Park

Condizioni Generali e di Partecipazione Safety Park Condizioni Generali e di Partecipazione Safety Park Sommario 1. Condizioni generali... 2 1.1 Validità delle condizioni generali... 2 1.2 Prestazioni contrattuali... 2 1.3 Organizzazione e svolgimento delle

Dettagli

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI E,P.C. AL SEGRETARIO GENERALE AL CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE

Dettagli

Carta Servizi Inprogram Web

Carta Servizi Inprogram Web Carta Servizi Inprogram Web Carta Servizi Inprogram SICUREZZA E TRANQUILLITA La Carta Servizi Inprogram permette di svolgere in modo automatico, semplificato ed estremamente economico, tutti gli adempimenti

Dettagli

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco 1 COMUNE DI PISA Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco (approvato con Deliberazione della G.C. n. 124 del 1/09/2009) 2 Art. 1 Principi generali e definizioni 1. Le presenti norme

Dettagli

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Indice 1. Oggetto... 3 2. Caratteristiche della fornitura... 4 3. Gestione della fornitura... 5 4. Servizi connessi... 6 4.1 Call Center... 6 4.2 Responsabile della fornitura...

Dettagli

REGOLAMENTO DELL'OPERAZIONE A PREMI "Premia la tua passione

REGOLAMENTO DELL'OPERAZIONE A PREMI Premia la tua passione REGOLAMENTO DELL'OPERAZIONE A PREMI "Premia la tua passione SOGGETTO PROMOTORE: Energas S.p.A., Via Domenico Morelli, 75-80121 Napoli, Codice Fiscale e Partita IVA: 00309310605, iscritta al numero 696210

Dettagli

Cose da sapere IL BOLLINO BLU

Cose da sapere IL BOLLINO BLU Cose da sapere IL BOLLINO BLU Il Bollino Blu è un certificato che dimostra l avvenuto controllo dei gas di scarico di un automobile, per i Comuni e le aree a traffico limitato delle città in cui questo

Dettagli

Mobilità urbana e sharing mobility Indagine a cura di Cittadinanzattiva

Mobilità urbana e sharing mobility Indagine a cura di Cittadinanzattiva Mobilità urbana e sharing mobility Indagine a cura di Cittadinanzattiva Premessa Entro il 2050, la percentuale di cittadini europei residenti nelle aree urbane arriverà all 82%. La migrazione dalle città

Dettagli

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Smart & Start. Incentivi ed agevolazioni fino a 500.000 euro per i progetti innovativi al sud Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che Smart & Start

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE ( Facoltà di Scienze MM.FF.NN., Dipartimento di Fisica, Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell Informazione, Dipartimento di Matematica,

Dettagli

Guida al Noleggio Smile Rent

Guida al Noleggio Smile Rent Guida al Noleggio Smile Rent Requisiti per la guida del veicolo Per noleggiare un veicolo Smile Rent, il conducente deve avere 25 anni compiuti e possedere la patente di guida da almeno un anno. Età Minima

Dettagli

AREA SERVIZI INTERNI SERVIZIO PROVVEDITORATO

AREA SERVIZI INTERNI SERVIZIO PROVVEDITORATO AREA SERVIZI INTERNI SERVIZIO PROVVEDITORATO Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) RELAZIONE Premesso che: - con delibera di

Dettagli

Se viaggi in: Aereo Treno Mare Autobus. L Europa ci unisce!

Se viaggi in: Aereo Treno Mare Autobus. L Europa ci unisce! Se viaggi in: Aereo Treno Mare Autobus L Europa ci unisce! Se viaggi in Aereo I principali diritti dei passeggeri: Persone con disabilità e a mobilità ridotta Imbarco negato Cancellazione Lunghi ritardi

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA REGIONE BASILICATA Dipartimento Presidenza della Giunta BANDO DI CONCORSO NUOVI FERMENTI PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVE IDEE CREATIVE ALLEGATO D VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA 1 Principi

Dettagli

E-Ticketing : le nuove forme di pagamento elettronico per la mobilità ed il parcheggio

E-Ticketing : le nuove forme di pagamento elettronico per la mobilità ed il parcheggio E-Ticketing : le nuove forme di pagamento elettronico per la mobilità ed il parcheggio L esperienza di Brescia Mobilità nei sistemi di E-Ticketing e Mobile Payment Ing S. Pace Brescia Mobilità SPA Brescia

Dettagli

Dalla business idea alla sua realizzazione: il ruolo del business plan

Dalla business idea alla sua realizzazione: il ruolo del business plan TRIESTE 25 gennaio - 15 febbraio 2014 Dalla business idea alla sua realizzazione: il ruolo del business plan GIORGIO VALENTINUZ DEAMS «Bruno de Finetti» Università di Trieste www.deams.units.it Il business

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD E BUONI CARBURANTE 2 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD E BUONI CARBURANTE 2 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD E BUONI CARBURANTE 2 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO 1. PREMESSA Oggetto della Convenzione è la fornitura di carburante

Dettagli

Piano degli spostamenti casa-lavoro dipendenti Maserati SpA

Piano degli spostamenti casa-lavoro dipendenti Maserati SpA Piano degli spostamenti casa-lavoro dipendenti Maserati SpA NORMATIVA DI RIFERIMENTO La funzione di Mobility Manager istituita dal Decreto del Ministero dell Ambiente del 27 marzo 1998 sulla mobilità sostenibile

Dettagli

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN Facoltà di Scienze Manageriali Corso di Laurea Specialistica 64/S in Management e sviluppo socioeconomico LABORATORIO DI BUSINESS PLAN L analisi della domanda ed il Piano di Marketing Dr.ssa Emanuela d

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E DISMISSIONE DEGLI AUTOVEICOLI DELL AZIENDA USL DI FERRARA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E DISMISSIONE DEGLI AUTOVEICOLI DELL AZIENDA USL DI FERRARA DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE ACQUISTI E LOGISTICA ECONOMALE Ferrara, Prot. n. REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E DISMISSIONE DEGLI AUTOVEICOLI DELL AZIENDA USL DI FERRARA ART. 1 ORGANIZZAZIONE GENERALE DEL PARCO

Dettagli

Documentazione ad esclusivo uso interno. Divisione Marketing - Funzione Prodotti Pagina 1 di 5. Allegato alla circolare serie T n.

Documentazione ad esclusivo uso interno. Divisione Marketing - Funzione Prodotti Pagina 1 di 5. Allegato alla circolare serie T n. COS E 2diCUORE è la soluzione integrata creata dal Gruppo Unipol per rispondere con semplicità e convenienza ai bisogni di base bancari e assicurativi dei clienti, lavoratori dipendenti e pensionati. Immaginiamo

Dettagli

Guida alla lettura della nuova bolletta

Guida alla lettura della nuova bolletta Guida alla lettura della nuova bolletta indice» Perché una nuova bolletta?» Le qualità della nuova bolletta» La struttura della nuova bolletta» Primo foglio di riepilogo» La fattura Hera S.p.A. - Acqua»

Dettagli