Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE. Guida ai corsi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE. Guida ai corsi"

Transcript

1 Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE Guida ai corsi Laurea magistrale in giurisprudenza Laurea TRIENNALE in Informatica giuridica per la pubblica amministrazione e per le imprese 1

2 Facoltà di Giurisprudenza di Alessandria UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE Sede Giurisprudenza (Direzione e aule di lezione): Palazzo Borsalino, via Cavour 84, tel. 0131/ Direttore Prof. Salvatore Rizzello tel. 0131/ Segreteria dell Ufficio di Direzione Responsabile: dott.ssa Carla Cattaneo tel. 0131/ Ufficio informazioni tel. 0131/ Segreteria Studenti Piazza Ambrosoli 6 e Alessandria tel. 0131/ Responsabile: dott.ssa Federica Robotti La Segreteria è aperta al pubblico lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9 alle ore 12 e martedì e giovedì dalle ore 13 alle ore Biblioteca Via Cavour Alessandria Responsabile: dott. Marco Lombardo Tel. 0131/ / Ufficio didattica Responsabile: dott.ssa Paola Vottero Fin tel

3 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA GIURIDICA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E PER LE IMPRESE 3

4 4

5 SALUTO DEL DIRETTORE L ateneo del Piemonte Orientale è stato tra i primi in Italia ad attuare la riforma Gelmini che ha istituito i nuovi dipartimenti universitari. Tra questi, il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali di Alessandria si distingue nel panorama nazionale per la ricca offerta formativa e l eccellente attività di ricerca. Il Dipartimento ha sede nel centro della città, nello storico Palazzo Borsalino, dove si trovano anche la Biblioteca, il laboratorio informatico e quello linguistico. Nelle vicinanze sono anche ospitati gli istituti di ricerca, caratterizzati da un alto livello di interdisciplinarietà e gli uffici della segreteria studenti. I professori strutturati sono complessivamente 57, mentre gli studenti iscritti ai sette corsi di laurea sono oltre

6 IL SISTEMA DEI CREDITI FORMATIVI (CFU) Il credito è la misura del volume di lavoro di apprendimento, compreso lo studio individuale, richiesto a uno studente per l acquisizione di conoscenze e abilità nelle attività formative previste dagli ordinamenti dei corsi di studio. Al credito formativo universitario corrispondono 25 ore di lavoro e la quantità media di lavoro di apprendimento svolto in un anno da uno studente impegnato a tempo pieno negli studi universitari è convenzionalmente fissata in 60 crediti (1.500 ore). I crediti corrispondenti a ciascuna attività formativa sono acquisiti dallo studente con il superamento dell esame, ma le università possono riconoscere come crediti formativi universitari, secondo criteri predeterminati, le conoscenze e le abilità professionali acquisite in altri settori e con diverse modalità. 6

7 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Il Corso di laurea magistrale quinquennale a ciclo unico è articolato in 28 esami. Alcune materie sono lasciate alla libera scelta degli studenti, insieme ad attività seminariali di alto livello, impartite da autorevoli personalità del mondo dell accademia e delle professioni. corso di laurea magistrale FINALITÀ Il corso ha lo scopo di fornire le metodologie e le competenze culturali e scientifiche necessarie per il conseguimento di un approfondito livello di conoscenza del sapere giuridico nelle sue diverse articolazioni, supportato da capacità logicoargomentative e di ricostruzione critica, di carattere sia induttivo che deduttivo. I laureati della classe, oltre ad indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, potranno svolgere attività ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate da elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica ovvero nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nel settore del diritto dell informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazioni internazionali in cui le capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rivelano feconde anche al di fuori delle conoscenze contenutistiche settoriali. 7

8 corso di laurea magistrale ANNO I Dir. costituzionale 12* Istituzioni di dir. privato 9 Istituzioni di dir. romano 9 Storia del diritto medievale e moderno 9 Filosofia del diritto 9 Economia politica 9 Idoneità di lingua 3 Idoneità di informatica 3 Totale CFU 63 N esami: 6 ANNO II Dir. amministrativo I 9 Dir. civile 9 Dir. Commerciale 9 Dir. penale 12** Dir. dell Unione Europea 9 Sistemi giuridici comp. 9 Idoneità di lingua progredita 3 Totale CFU 60 N esami: 6 CFU CFU ANNO III CFU Dir. romano 6 Dir. processuale civile 15** Dir. Internazionale oppure Dir. Internazionale privato e processuale Teoria generale del diritto oppure 9* Materia a scelta (se non si sostiene al V anno) 6 Dir. ecclesiastico oppure Dir. regionale oppure Giustizia costituzionale 6 8

9 Materia a scelta caratterizzante 6 Seminario sulle tecniche di comunicazione 6 Seminario caratterizzante 6 Totale CFU 60 N esami: 6 ANNO IV Dir. amministrativo II 9 Dir. civile progredito oppure Dir. penale progredito oppure Dir. di famiglia 9 Dir. processuale penale 15** Dir. del lavoro 12** Dir. tributario 6 Materia a scelta 6 Seminario 6 Totale CFU 63 N esami: 6 CFU corso di laurea magistrale ANNO V Dir. Penale progredito oppure Dir. di famiglia oppure Dir. Civile progredito 9 Storia del dir. moderno e contemporaneo 6 Dir. Industriale oppure Dir. Commerciale progredito oppure Dir. Bancario 6 Teoria generale del diritto oppure Materia a scelta (se non si sostiene al III anno) 6 Seminario oppure Stage uffici giudiziari 6 Tirocinio, stage o esperienze lavorative 3 Prova finale 18 Totale CFU 54 N esami: 4 * corso da 9 o 6 crediti integrato da un seminario obbligatorio di 3 crediti ** corso annuale 9 CFU

10 corso di laurea magistrale MATERIE A SCELTA l Criminologia investigativa l Diritto bancario l Diritto canonico (Diritto interculturale) l Diritto commerciale progredito l Diritto comune l Diritto costituzionale della salute e organizzazione sanitaria l Diritto degli Enti locali l Diritto del lavoro dell Unione Europea l Diritto del lavoro progredito l Diritto dell ambiente l Diritto dello sport l Diritto ecclesiastico (Diritto ecclesiastico europeo) l Diritto civile progredito l Diritto fallimentare l Diritto industriale l Diritto internazionale l l l l l l l l l l l l l l l l l Diritto internazionale privato e processuale Diritto privato comparato Diritto processuale penale europeo Diritto pubblico comparato Diritto pubblico dell economia Diritto regionale Diritto urbanistico Economia cognitiva e sperimentale Economia delle istituzioni Fonti e metodologie storico-giuridiche Garanzia dei diritti fondamentali Giustizia costituzionale Politica economica e globalizzazione Scienza delle finanze Statistica Storia del diritto romano Storia del pensiero economico g Agli studenti che intendono acquisire gli strumenti per uno sbocco professionale principalmente rivolto al pubblico impiego, si consiglia di inserire tra le materie a scelta l insegnamento di Diritto pubblico comparato. Agli studenti che hanno particolare interesse per la dimensione transnazionale del diritto, si consiglia di inserire, tra le materie a scelta, l insegnamento di Diritto privato comparato. 10

11 SEMINARI Lo studente deve scegliere i seminari tra i seguenti: l Le attività investigative l La tutela della persona, del domicilio e dei beni l L espropriazione l La mediazione in ambito civile, commerciale e familiare l Rapporti tra giudizi di legittimità costituzionale e altri giudizi (civile, penale e amministrativo) l La tutela della concorrenza: aspetti e forme di regolazione corso di laurea magistrale l Diritti fondamentali e società multiculturale l La pubblica amministrazione nella società del rischio l Rapporti stato/regioni; situazioni delle autonomie territoriali l Rapporti tra giudizi di legittimità costituzionale e altri giudizi (civile, penale e amministrativo) l Tutela della salute e organizzazione sanitaria l Istituzioni della globalizzazione l Giustizia penale internazionale l Cooperazione giudiziaria internazionale l Il diritto e l economia degli enti non profit l Diritto e genere 11

12 12

13 CORSO DI LAUREA triennale IN Informatica Giuridica per la Pubblica Amministrazione e per le Imprese Il Corso si propone di formare laureati che: l possiedano una solida preparazione culturale e giuridica di base, la sicura conoscenza di particolari settori dell ordinamento e la capacità di applicare la normativa ad essi pertinente; l possiedano competenze approfondite di diritto dell informatica, con particolare riferimento ai settori di maggiore utilizzazione nelle strutture pubbliche e private; l possiedano competenze adeguate per la comunicazione e la gestione dell informazione mediante strumenti e metodi informatici e telematici; abbiano, in particolare, acquisito nozioni, a livello di utente esperto, di hardware e di software e delle risorse di rete in uso corrente nelle amministrazioni pubbliche e private, potendo così coordinare l automazione delle procedure e, al tempo stesso, valutare le esigenze e le conseguenze giuridiche di detta automazione; sappiano utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell Unione Europea, oltre l italiano, nell ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali. I laureati in Informatica giuridica svolgeranno attività professionali, presso amministrazioni ed imprese pubbliche e private e nel terzo settore, per le quali sia necessaria una specifica preparazione giuridica, congiunta a una conoscenza adeguata degli strumenti informatici e del loro impatto sulle questioni giuridiche pertinenti. informatica giuridica per la pubblica amministrazione e per le imprese 13

14 informatica giuridica per la pubblica amministrazione e per le imprese PRIMO anno Materia crediti Diritto costituzionale (IUS/08) 9 Istituzioni di diritto privato (IUS/01) 9 Istituzioni di diritto romano (IUS/18) 9 Storia del diritto medievale e moderno (IUS/19) 9 Introduzione all informatica giuridica (IUS/20) 9 Tecnologie del software (INF/01) 6 Struttura e principi generali della programmazione dei computer (INF/01) 6+3 Inglese ( I ) 3 Totale 63 crediti SECONDO anno Materia crediti Diritto amministrativo (IUS/10) 6+3 Sistemi giuridici comparati (IUS/02) 6 Diritto penale (IUS/17) 6 Diritto dell Unione europea (IUS/14) 6 Economia politica (SECS-P/01) 6+3 Statistica (SECS-S/01) 6 Sistemi informativi e Reti e sicurezza (INF/01) 12 Inglese ( II ) 3 Tirocinio o Idoneità informatica 3 Totale 60 crediti 14

15 TERZO anno Materia crediti Diritto processuale civile (IUS/15) 6 Diritto processuale penale (IUS/16) 6 Diritto del lavoro (IUS/07) 6+3 Informatica forense (INF/01) 6 Strumenti e tecniche per la condivisione dei contenuti in rete (INF/01) 6 Materia a scelta 12 Seminario 6 Tirocinio 3 Prova finale 3 Totale 57 crediti 15

16 16

17 LINGUA STRANIERA Ogni livello accertato di conoscenza linguistica dà diritto al riconoscimento di 3 CFU. I crediti di lingua (francese, inglese, spagnolo e tedesco) possono essere ottenuti mediante l esibizione di certificazione linguistica già in possesso dello studente o mediante le attività organizzate dalla Facoltà: - al fine dell attribuzione dei crediti linguistici il Dipartimento prenderà innanzitutto in considerazione gli attestati ufficiali di conoscenza STUDENTI ERASMUS IDONEITà informatica della lingua straniera (FIRST certificate per la lingua inglese e DELF niveau scolaire 2 per la lingua francese), rilasciati da agenzie e istituti accreditati a livello europeo. La richiesta di riconoscimento, corredata dal relativo certificato linguistico, deve essere presentata in Segreteria studenti. I madrelingua stranieri possono ottenere il riconoscimento di crediti per le conoscenze possedute mediante analoga procedura. Agli studenti che abbiano compiuto un periodo di studio in Università straniere nel quadro di progetti di mobilità Socrates- Erasmus sono attribuiti, all atto del riconoscimento degli esami sostenuti in tali Università, anche 6 crediti formativi per la conoscenza linguistica Il possesso della Patente Europea del Computer (ECDL) o dei soli moduli 1, 2, 3, 4 e 7 esonera dalla frequenza dei corsi di informatica di base e dalla relativa prova per il conseguimento dell idoneità. La richiesta di riconoscimento, corredata dal relativo certificato, deve essere presentata in Segreteria Studenti. 17

18 organizzazione didattica L attività didattica è organizzata su due semestri: il I semestre inizia a settembre e termina a dicembre; il II semestre inizia a febbraio e termina a maggio. Gli esami di laurea si svolgono, in corrispondenza e prosecuzione delle sessioni di esame, nei mesi di giugno, luglio, ottobre, novembre, dicembre, febbraio, aprile, per lo più nella seconda metà del mese (ad eccezione di luglio, novembre e dicembre). Sul sito della Dipartimento ( saranno indicate la date di inizio dei semestri, i calendari degli appelli, le date della sedute di laurea e l elenco dei corsi attivati con i relativi programmi. ESAMI DI LAUREA Gli esami di laurea si svolgono, in corrispondenza e prosecuzione delle sessioni di esame, nei mesi di giugno, luglio, ottobre, novembre, dicembre, febbraio, aprile, per lo più nella seconda metà del mese (ad eccezione di luglio, novembre e dicembre). Sul sito del Dipartimento ( saranno indicate la date di inizio dei semestri, i calendari degli appelli, le date della sedute di laurea e l elenco dei corsi attivati con i relativi programmi. 18

19 Appelli sessioni d esame Autunnale Con un appello in settembre Invernale Tra metà dicembre e febbraio con tre appelli, uno per mese Estiva Tra giugno e luglio con quattro appelli (gli ultimi due dei quali fra il 1 e il 10 luglio e fra il 15 e il 31 luglio). È istituita una sessione speciale, in aprile, con unico appello riservato agli studenti fuori corso nel vecchio ordinamento e ripetenti nel nuovo ordinamento. È istituita un ulteriore sessione speciale, a fine ottobre, con unico appello riservato agli iscritti, nell anno accademico precedente, almeno al terzo anno del triennio o al quinto della magistrale o fuori corso nel vecchio ordinamento. 19

20 20

21 PROSPETTIVE DI LAVORO Le possibilità di inserimento nel mondo del lavoro per i laureati in Giurisprudenza di Alessandria sono particolarmente ampie. Per i laureati della Magistrale, oltre alle tradizionali professioni legali (magistrato, avvocato e notaio) si aprono ulteriori prospettive professionali, quali, ad esempio, l accesso alla carriera presso le grandi istituzioni internazionali, la carriera nelle pubbliche amministrazioni (nazionali, regionali, locali, enti pubblici), o presso banche, imprese di assicurazione ed intermediari finanziari in genere, nonché i ruoli amministrativi in aziende mediograndi (ufficio legale, gestione del personale, ecc.), consulente del lavoro e delle relazioni industriali. Un altro sbocco professionale interessante è quello offerto dal terzo settore (associazionismo, enti no profit, associazioni culturali e di categoria, tutela ambientale, certificazione dei prodotti, tutela dei consumatori, reinserimento dei soggetti svantaggiati ecc ) Anche per i laureati in Informatica 21 giuridica per la Pubblica amministrazione e per le imprese le prospettive di lavoro sono molteplici. Questo corso, unico in Italia, offre l opportunità di inserimento nei settori che riguardano: Gestione degli aspetti giuridici connessi alla sicurezza informatica per imprese e istituti di credito Collaborazione con i magistrati nella valutazione di casi Pubblica amministrazione Protezione di software e copyright e proprietà intellettuale Firma digitale.

22 SCUOLA FORENSE 22

23 La Scuola di Formazione Forense Giorgio Ambrosoli (costituita nell a.a. 2009/2010) si ispira ad una filosofia di forte sinergia fra mondi universitario e forense. Lo scopo è duplice: educare fin dai primi anni del corso di laurea gli studenti di Giurisprudenza alla cultura della avvocatura e delle professioni legali e nel contempo offrire una preparazione più adeguata per il superamento dell esame che abilita all esercizio della professione forense. Per queste ragioni il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche Economico Sociali (Digspes) dell Università del Piemonte Orientale ed i Consigli degli Ordini degli Avvocati di Alessandria, Acqui Terme, Asti, Casale Monferrato,Tortona e Vercelli collaborano da anni alla sperimentazione, nuova a livello nazionale, di una formazione didattica ispirata al principio di compartecipazione. L Università in forma strutturata e sistematica apre le porte al mondo degli operatori del diritto (avvocati, magistrati, notai) coinvolgendoli in modo stabile nella didattica e, viceversa, gli operatori del diritto si avvalgono della Accademia per assicurarsi una continua e costante formazione. La Scuola forense Giorgio Ambrosoli consente così di coniugare i profili teorici a quelli praticoprofessionali. L offerta formativa della Ambrosoli si articola in due distinte fasi: PRIMA FASE. Si tratta di una iniziazione alle professioni legali, e alla avvocatura in particolare, organizzata nell arco dei 5 anni di corso di laurea magistrale in Scienze giuridiche. I primi due anni attraverso seminari funzionali alla conoscenza reale della professione di avvocato e di magistrato, negli ultimi tre anni attraverso l approfondimento delle tecniche argomentative proprie della avvocatura attraverso la simulazione di processi con la presenza di avvocati e di magistrati. La SECONDA FASE, è quella post-laurea finalizzata alla preparazione esclusiva del concorso di avvocato. Essa si articola in due moduli: il corso semestrale di preparazione al concorso (gennaio-maggio) e il modulo MEI (Modulo di esercitazione intensiva) esclusivamente funzionale alla preparazione dello scritto del concorso. Entrambe i moduli saranno caratterizzati da una intensa attività di esercitazione seguita da giovani e preparati avvocati e magistrati. Per quanto concerne i dettagli della offerta formativa della Ambrosoli e i relativi costi si invita a consultare il sito 23

24 Cattedra Alessandro Galante Garrone Nel giugno del 2010, la Facoltà di Giurisprudenza, grazie al contributo finanziario delle Fondazioni Cariplo e Cassa di Risparmio di Alessandria, ha istituito una Cattedra in memoria di Alessandro Galante Garrone, giudice, partigiano delle brigate Giustizia e Libertà, storico ed editorialista del quotidiano La Stampa. Nata con l intento di sensibilizzare gli studenti ai valori che hanno ispirato il pensiero e l azione del mite giacobino e che costituiscono l humus da cui è germogliata la nostra Carta costituzionale, la Cattedra si occupa dei seguenti temi: la legalità costituzionale, i diritti fondamentali non disgiunti dai doveri di solidarietà e di impegno civile, la democrazia, la magistratura e i suoi rapporti con la società civile e con il potere politico, la laicità, la storia della cultura giuridica italiana e delle istituzioni repubblicane. 24 Il Corso A partire dall a.a. 2010/11, la Cattedra viene affidata a un docente designato dal Comitato scientifico che tiene un Corso di dodici ore destinato ai migliori venti studenti iscritti al terzo e al quarto anno. Al termine delle lezioni, ogni studente dovrà svolgere una ricerca e redigere un breve elaborato su un tema proposto dal docente che giudicherà in merito all assegnazione dell idoneità di sei crediti. I tre migliori elaborati verranno premiati con dei libri. Negli anni passati, il Corso è stato tenuto da Gustavo Zagrebelsky, costituzionalista e Presidente emerito della Corte costituzionale, e da Francesco Palazzo, docente di Diritto penale all Università di Firenze. L anno venturo la Cattedra verrà affidata a Luigi Ferrajoli, docente di Filosofia del diritto presso l Università Roma Tre.

25 La Conferenza Oltre al Corso, la Cattedra organizza una Conferenza annuale che apre formalmente l anno accademico. La Conferenza è già stata affidata a Paolo Borgna, procuratore aggiunto presso la Procura di Torino, e a Giovanni De Luna, docente di Storia contemporanea presso l Università di Torino. Il prossimo anno sarà tenuta da Stefano Rodotà, Professore emerito di Diritto civile presso l Università La Sapienza di Roma. Il Comitato Scientifico Massimo Vogliotti (responsabile scientifico), Paolo Borgna, Franca D Agostini, Simona Forti, Maurilio Guasco, Marco Revelli, Salvatore Rizzello, Gustavo Zagrebelsky Per ulteriori informazioni si può consultare il seguente sito: cattedra.aspx Le attività della Cattedra prevedono, inoltre, due ulteriori ed eventuali appuntamenti: le Letture e i Dialoghi. 25

26 26

27 CORSI POST LAUREAM Corsi di perfezionamento in: DIRITTO AMBIENTALE LEGISLAZIONE ALIMENTARE DOTTORATI di ricerca 27

28 28

29 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN LEGISLAZIONE ALIMENTARE Il Diritto Alimentare ha assunto negli ultimi anni un importanza fondamentale nell ambito delle materie giuridiche a più elevato impatto economico: l ampiezza degli scambi connessi a quest area manifatturiera accanto alla delicatezza dei beni giuridici oggetto della materia (in primis la salute e l ambiente) costituiscono evidenza della centralità di questa disciplina, troppo spesso sottovalutata nei corsi di laurea delle facoltà scientifiche ed umanistiche in Italia. La materia si presenta di particolare complessità a causa della sua intrinseca interdisciplinarità: non soltanto, infatti, vengono coinvolte competenze giuridiche diverse (comunitaristiche, penalistiche, amministra tivistiche,civilistiche etc.), ma occorre interrelare gli strumenti che la scienza giuridica offre per la corretta interpretazione ed applicazione delle norme con le declinazioni applicative di carattere tecnico, siano esse chimiche, microbiologiche o più in generale tecnologiche e farmaceutiche. L aumento progressivo della regolazione dei diversi aspetti della disciplina comporta poi, anche per il personale già coinvolto nelle attività produttive e di controllo ufficiale, la necessità di un continuo aggiornamento interdisciplinare. La complessità e la molteplicità delle esigenze di questo settore economico determinano dunque l assoluta necessità di una formazione specialistica post-laurea. Corso di perfezionamento Il Corso di Alta Formazione in Diritto Ali- 29

30 mentare, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell Università degli Studi del Piemonte Orientale, si propone di rispondere a questa esigenza con un offerta formativa tecnico-giuridica completa ed il più possibile approfondita di carattere: accanto agli insegnamenti di base ed agli approfondimenti delle problematiche legali di maggiore attualità, infatti, verranno riservate 20 ore alla trattazione di argomenti scientifici attinenti alla microbiologia ed alla chimica degli alimenti ed offerti spazi di incontro con personalità autorevoli del mondo dell Industria e della Pubblica Amministrazione per la verifica dell apprendimento mediante il confronto con esperienze concrete. Target: studenti neolaureati, tecnici dell industria alimentare, funzionari pubblici del controllo ufficiale, avvocati, consulenti d impresa. Strutturazione: 44 ore complessive, di cui 20 dedicate a materie giuridiche, 10 a materie chimicofarmaceutiche e 14 biologiche. Docenti: professori e ricercatori universitari, avvocati, dirigenti dei Ministeri, delle Regioni e delle Aziende Sanitarie Locali. Possibilità di carriera: Sia come upgrade sia come primo ingresso nell industria alimentare e farmaceutica, nella Pubblica Amministrazione che effettua attività di vigilanza e controllo nel settore degli alimenti e bevande, in studi professionali altamente specializzati. Verrà richiesto accreditamento presso il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Alessandria e all Ordine nazionale dei Dottori Agronomi e Forestali per il rilascio dei crediti formativi. Modulo di approfondimento: Aprile Giugno 2012 Le regole della vite e del vino Il settore vitivinicolo sta conoscendo profondi cambiamenti portati dalla riforma del 2008 della O.C.M. Vino e dalla sua progressiva attuazione anche a livello nazionale. Il modulo di approfondimento del Corso di Alta Formazione in Legislazione Alimentare dedicato a le regole della vite e del vino si propone di illustrare in 36 ore di didattica frontale il quadro giuridico d insieme e le regole specifiche per i produttori di vino destinato alla commercializzazione in Italia e nell Unione europea. Docenti: funzionari del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, delle Regioni e degli Enti Locali; avvocati, Ricercatori e Professori universitari. Verrà richiesto accreditamento presso il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Alessandria e all Ordine nazionale dei Dottori Agronomi e Forestali per il rilascio dei crediti formativi. Tutte le informazioni relative ad entrambe i Corsi sono disponibili sul sito cafla.unipmn.it 30

31 31

32 32

33 corso DI PERfEzIONAMENTO IN DIRITTO AMbIENTALE Il corso di perfezionamento è volto a fornire un quadro delle norme, degli istituti e delle tecniche che in ambito europeo, nazionale e regionale operano e cooperano a tutela dell ambiente. In sinergia con l analogo corso di Perfezionamento in materia ambientale istituito da Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica, si propone un percorso didattico multidisciplinare altamente specializzato rivolto agli operatori del servizio, pubblici e privati, ai professionisti nonché a neolaureati interessati ad un approfondimento della materia. ( 33

34 34

35 DOTTORATI DI RICERCA Sono stati attivati per l a.a. 2012/2013 presso il Dipartimento i seguenti dottorati di ricerca Autonomie locali, servizi pubblici e diritti di cittadinanza sede amministrativa presso Università del Piemonte Orientale; Economia e complessità sede amministrativa presso Università di Torino; Diritto comparato sede amministrativa presso Università di Palermo; Scienze storiche sede amministrativa presso Università del Piemonte Orientale; Analisi comparata del Diritto, dell Economia e delle Istituzioni sede amministrativa presso Università del Piemonte Orientale; Sociologia applicata e metodologia della ricerca sociale sede amministrativa presso Università di Milano Bicocca. 35

36 36

37 SEMINARI E CONVEGNI Il Dipartimento è molto attivo nell organizzazione di conferenze, workshop, seminari e convegni, che vedono la partecipazione di illustri relatori provenienti dal mondo universitario e dal mondo delle professioni. 37

38 NOTE 38

39 NOTE 39

40 Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE Sede Via Cavour, Alessandria Tel

Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Giurisprudenza CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A CICLO UNICO (classe LMG/01) Anno accademico 2011-2012 1. Caratteri, finalità e sbocchi Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza

Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza Como Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2007/2008 Presentazione del

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE AMEDEO AVOGADRO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con:

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con: Diritto Tributario Master Universitario di secondo livello Facoltà di Economia III edizione Anno Accademico 2013/2014 In collaborazione con: L Università Cattolica del Sacro Cuore attiva per l anno accademico

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 2008-2009

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 2008-2009 FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 200-2009 La Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi del Salento attiva, nell a.a. 200-2009, i seguenti Corsi di studio: Corso di Laurea

Dettagli

Il Dipartimento offre due Corsi di laurea, orientati sia alle professioni forensi sia -più generalmente- agli impieghi pubblici e

Il Dipartimento offre due Corsi di laurea, orientati sia alle professioni forensi sia -più generalmente- agli impieghi pubblici e Generalità Il Dipartimento di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Brescia ha sede in due Palazzi storici del centro della città: - Palazzo Calini ai Fiumi (via San Faustino 41, di fronte alla

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 SEZIONE PRIMA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 Alla Facoltà di Giurisprudenza afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Giurisprudenza b) corso di laurea

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Economia aziendale b)

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/2015

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/2015 Vengono riportati di seguito i prospetti dell organizzazione dei Corsi di Laurea e Laurea magistrale che saranno attivati presso il Dipartimento di Giurisprudenza nell

Dettagli

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Palermo -

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Palermo - CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA Classe di Laurea LMG/01 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Palermo - PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof. Pietro Lo Iacono E-mail: p.loiacono@lumsa.it

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Scienze del lavoro (classe delle

Dettagli

L UNIVERSITÀ A JESI: IL FUTURO È CON NOI!

L UNIVERSITÀ A JESI: IL FUTURO È CON NOI! FONDAZIONE ANGELO COLOCCI L UNIVERSITÀ A JESI: IL FUTURO È CON NOI! in collaborazione con OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016 INDIRIZZI: SCIENZE GIURIDICHE APPLICATE Corso di laurea triennale 1) OPERATORE

Dettagli

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. IV edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con:

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. IV edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con: Diritto Tributario Master Universitario di secondo livello Facoltà di Economia IV edizione Anno Accademico 2014/2015 In collaborazione con: L Università Cattolica del Sacro Cuore attiva per l anno accademico

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE Classe 31 Scienze giuridiche

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE Classe 31 Scienze giuridiche CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE Classe 31 Scienze giuridiche Art. 1 Le seguenti disposizioni disciplinano l organizzazione didattica del Corso di Laurea in Scienze giuridiche, in conformità alle

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del C.d.F. del 07.05.03, modificato con delibera del CdF del 8.10.03, del 12.05.04, del 01.06.2005, 21.12.2005) Regolamento

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

Master Universitario di I livello in Lingue e Culture Orientali

Master Universitario di I livello in Lingue e Culture Orientali Master Universitario di I livello in Lingue e Culture Orientali promosso dalla Fondazione Roma e dalla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM Obiettivi e contenuti del Master Il progetto di un

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI PERUGIA NOTIZIARIO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI PERUGIA NOTIZIARIO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI PERUGIA NOTIZIARIO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE Corso di Laurea Interfacoltà in Storia della società della cultura

Dettagli

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione Sommario Caratteri e finalità del corso Obiettivi formativi p. 3 Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4 Ambiti professionali tipici p. 4 Prospettive formative successive p. 4 Quadro

Dettagli

PASSAGGI DI CORSO E RICONOSCIMENTO CREDITI

PASSAGGI DI CORSO E RICONOSCIMENTO CREDITI PASSAGGI DI CORSO E RICONOSCIMENTO CREDITI (Riconoscimento di crediti conseguiti nel Corso di laurea in Scienze giuridiche (classe 31) dell Università di Messina) 1. Gli studenti che hanno conseguito la

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Giurisprudenza LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Presso la Facoltà

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea Magistrale in Storia

Dettagli

Economia E Management

Economia E Management CORSO DI LAUREA TRIENNALE Economia E Management A.A. 2012 / 2013 DIPARTIMENTO Impresa e Management Economia e Management COSA STAI CERCANDO? Gennaro Olivieri DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Il corso di laurea

Dettagli

Decreto 25 novembre 2005 : Definizione della classe del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2005) IL MINISTRO

Decreto 25 novembre 2005 : Definizione della classe del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2005) IL MINISTRO Decreto 25 novembre 2005 : Definizione della classe del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2005) IL MINISTRO Visto l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio

Dettagli

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corso di laurea specialistica in Economia e Commercio Corso di laurea specialistica in Economia

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

A JESI L UNIVERSITÀ CHE TI ASCOLTA!

A JESI L UNIVERSITÀ CHE TI ASCOLTA! FONDAZIONE ANGELO COLOCCI A JESI L UNIVERSITÀ CHE TI ASCOLTA! in collaborazione con OFFERTA FORMATIVA A.A. 2014/2015 Corso di laurea triennale in SCIENZE GIURIDICHE APPLICATE indirizzi in: 1) OPERATORE

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE INTEGRATA PER LE IMPRESE E LE ORGANIZZAZIONI WWW.UNIUD.IT

LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE INTEGRATA PER LE IMPRESE E LE ORGANIZZAZIONI WWW.UNIUD.IT UNIVERSITÀDEGLI STUDI DI UDINE facoltà d innovazione FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE 11 12 LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE INTEGRATA PER LE IMPRESE E LE ORGANIZZAZIONI WWW.UNIUD.IT edizione

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione La Facoltà di Economia attiva il Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

Criminologia e studi giuridici forensi MA 056

Criminologia e studi giuridici forensi MA 056 Master di I livello (1875 ore 75 CFU) Anno Accademico 2011/2012 Criminologia e studi giuridici forensi MA 056 Titolo Criminologia e studi giuridici forensi La Criminologia sta assumendo un ruolo sempre

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 Art. 1. FINALITA Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Trieste è istituito il Master Universitario

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata triennale

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA CLASSE LMG/01

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA CLASSE LMG/01 Art. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Dipartimento: il Dipartimento di

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA ANTONIO NUZZO DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO GIURISPRUDENZA COSA STAI CERCANDO? Giurisprudenza è il corso

Dettagli

Giurisprudenza. a.a. 2014 / 2015

Giurisprudenza. a.a. 2014 / 2015 Giurisprudenza a.a. 2014 / 2015 Il Dipartimento Lo Studium Juris nato a Macerata nel 1290 è uno dei più antichi in Europa: sette secoli di storia e di tradizione ne hanno consolidato il patrimonio culturale,

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN ECONOMIA AZIENDALE (CLEA) Classe di laurea in Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale (cl.

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN ECONOMIA AZIENDALE (CLEA) Classe di laurea in Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale (cl. CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN ECONOMIA AZIENDALE (CLEA) Classe di laurea in Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale (cl.l-18) Sedi Formative e Il corso si propone di formare giovani in grado di

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (LMG-01)

LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (LMG-01) LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (LMG-01) Il corso di laurea in breve ll Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza, in modalità E-learning, si propone di formare gli studenti al dominio

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del CdF del 03.05.06 e modificato con delibere del CdF del 07.03.07, del 12.03.08 e del 08.04.08) Regolamento didattico

Dettagli

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative afferiscono i seguenti corsi di laurea di specialistica: a) corso

Dettagli

Corso di Laurea in Fisica

Corso di Laurea in Fisica OBIETTIVI FORMATIVI Università degli Studi di Parma Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra M. Melloni Corso di Laurea in Fisica Laurea di I livello nella Classe L-30 Scienze e Tecnologie Fisiche

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE (Approvato con delibera del CdS e CdF del 03.05.06 e modificato con delibera del CdS del 07.03.07 e del CdF del 04.04.07) Regolamento didattico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIUSPRIVATISTICI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E GESTIONE DELLE AZIENDE E DEI SERVIZI TURISTICI REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2014-2015

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

corso di laurea in consulente del lavoro e delle relazioni industriali laurea per sindacalisti

corso di laurea in consulente del lavoro e delle relazioni industriali laurea per sindacalisti corso di laurea in consulente del lavoro e delle relazioni industriali laurea per sindacalisti L O M B A R D I A Anno Accademico 2007-2008 università progetto Il Congresso per meglio adeguare l organizzazione

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Art. 1 Istituzione La Facoltà di Economia istituisce

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA MANIFESTO DEGLI STUDI ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2010-2011

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA MANIFESTO DEGLI STUDI ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2010-2011 FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA MANIFESTO DEGLI STUDI ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2010-2011 1 INDICE 1.MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI DALL A.A.2006/07 - Laurea magistrale in Giurisprudenza con percorso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

ART. 1 Oggetto del Regolamento

ART. 1 Oggetto del Regolamento REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIDATTICA DELL ITALIANO COME LINGUA STRANIERA ART. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell articolo 1 comma 3 del Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Economia e finanza

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TRADUZIONE LETTERARIA E TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA Classe 104/S La laurea

Dettagli

Facoltà di Scienze della formazione

Facoltà di Scienze della formazione Percorsi Formativi Facoltà di Scienze della formazione Laurea magistrale Brescia a.a. 2011-2012 www.unicatt.it 1 2 INDICE Scienze della Formazione 4 Laurea magistrale in Progettazione 6 pedagogica e formazione

Dettagli

DIPARTIMENTO DI. Giurisprudenza. offerta formativa a.a. 2014 / 2015

DIPARTIMENTO DI. Giurisprudenza. offerta formativa a.a. 2014 / 2015 DIPARTIMENTO DI Giurisprudenza offerta formativa a.a. 2014 / 2015 Giurisprudenza a.a. 2014 / 2015 Il Dipartimento Lo Studium Juris nato a Macerata nel 1290 è uno dei più antichi in Europa: sette secoli

Dettagli

MASTER di I Livello. MA297 - Criminologia e studi giuridici forensi 3ª EDIZIONE. 1925 ore 77 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA297

MASTER di I Livello. MA297 - Criminologia e studi giuridici forensi 3ª EDIZIONE. 1925 ore 77 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA297 MASTER di I Livello 3ª EDIZIONE 1925 ore 77 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA297 Pagina 1/7 Titolo Edizione 3ª EDIZIONE Area FORZE ARMATE Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2014/2015 Durata

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza Corsi di laurea in: Scienze Giuridiche Giurisprudenza 22/S Giurisprudenza (LMG/01) Giurisprudenza (quadriennale)

Facoltà di Giurisprudenza Corsi di laurea in: Scienze Giuridiche Giurisprudenza 22/S Giurisprudenza (LMG/01) Giurisprudenza (quadriennale) Facoltà di Giurisprudenza Corsi di laurea in: Scienze Giuridiche Giurisprudenza 22/S Giurisprudenza (LMG/01) Giurisprudenza (quadriennale) Sede: Facoltà di Giurisprudenza Palazzo Ducale Piazza Cavour n

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni VI edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751/2/3/4 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

Facoltà di GIURISPRUDENZA

Facoltà di GIURISPRUDENZA a.a. 2014/2015 1 Facoltà di GIURISPRUDENZA Indice dei corsi Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza Corso triennale di laurea in Diritto e amministrazione pubblica Corso biennale magistrale in Legislazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA MAGISTRALE IN Giurisprudenza

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA MAGISTRALE IN Giurisprudenza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Giurisprudenza LAUREA MAGISTRALE IN Giurisprudenza REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2009-2010 DESCRIZIONE Presso la Facoltà di Giurisprudenza

Dettagli

Percorsi Formativi. Facoltà di Scienze XXXXX della formazione FOTO. Laurea magistrale. Piacenza a.a. 2014-2015. www.unicatt.it. www.unicatt.

Percorsi Formativi. Facoltà di Scienze XXXXX della formazione FOTO. Laurea magistrale. Piacenza a.a. 2014-2015. www.unicatt.it. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX della formazione FOTO Laurea magistrale www.unicatt.it Piacenza a.a. 2014-2015 www.unicatt.it INDICE Scienze della formazione 3 Laurea magistrale in Progettazione

Dettagli

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni V edizione A.A. 2013/2014 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Università degli Studi di Sassari Via Roma 151, tel.+ 39 079 229768 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Preside: Prof.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Psicologia XXXXX Servizio orientamento FOTO Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02 72348530 da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30

Dettagli

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU www.unipegasotrapani.it ECONOMIA AZIENDALE L-18 triennale 180 CFU Facoltà di Giurisprudenza OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI Il corso di laurea in Economia

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 CONSIGLIO DI FACOLTÀ 1. Il Consiglio di Facoltà ha il compito di programmare, coordinare e gestire tutte le attività didattiche che fanno capo alla Facoltà.

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

Criminologia e studi giuridici forensi MA 100

Criminologia e studi giuridici forensi MA 100 Master di I livello (1925 ore 77 CFU) Anno Accademico 2011/2012 Criminologia e studi giuridici forensi MA 100 Titolo Criminologia e studi giuridici forensi La Criminologia sta assumendo un ruolo sempre

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT

ECONOMIA E MANAGEMENT CORSO DI LAUREA TRIENNALE A.A. 2015 / 2016 COSA STAI CERCANDO? LUIGI MARENGO DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Le solide basi teoriche, la vocazione internazionale e l orientamento in parte specialistico dal

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali LAUREA MAGISTRALE IN Teoria e tecnologia della comunicazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE E SISTEMI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE E SISTEMI AMMINISTRATIVI Università degli Studi di Siena Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE E SISTEMI AMMINISTRATIVI Art. 1 E istituito presso la Facoltà di Giurisprudenza il Corso

Dettagli

REGOLAMENTO INDICE. Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2. Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2

REGOLAMENTO INDICE. Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2. Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2 IL REGOLAMENTO REGOLAMENTO INDICE Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2 Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2 Art.3 Requisiti formatori.pag.5 Art.4 Requisiti di accesso per gli

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico

Dettagli

Studiare alla Facoltà di Giurisprudenza

Studiare alla Facoltà di Giurisprudenza Studiare alla Facoltà di Giurisprudenza a.a. 2013/2014 1 Facoltà di GIURISPRUDENZA Indice dei corsi Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza Corso triennale di laurea in Diritto e amministrazione pubblica

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F.

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. Art. 1 - Istituzione del Master in Criminologia Forense MA.CRI.F. E istituito presso l Università Carlo

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Cos è la Scuola Galileiana

Cos è la Scuola Galileiana Cos è la Scuola Galileiana Cos è la Scuola Galileiana Cinque anni di eccellenza È la Scuola d eccellenza dell Università di Padova. Un opportunità in più da cogliere per chi si iscrive per la prima volta

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA (L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche)

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA (L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche) UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA (L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche) Manifesto degli Studi A.A. 2014/2015 ART.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Psicologia. LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia delle organizzazioni e dei comportamenti di consumo

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Psicologia. LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia delle organizzazioni e dei comportamenti di consumo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia delle organizzazioni e dei comportamenti di consumo REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE

Dettagli

Scuola di Giurisprudenza

Scuola di Giurisprudenza Scuola di Giurisprudenza PARTE NORMATIVA DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA - sede di Bologna ART. 1 REQUISITI PER L'ACCESSO AL CORSO Per essere ammesso

Dettagli

PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI MANAGER DELLE RISORSE ARTISTICHE E CULTURALI

PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI MANAGER DELLE RISORSE ARTISTICHE E CULTURALI PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI PRESSO L UNIVERSITÀ IULM LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE. La Fondazione Roma e la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM organizzano

Dettagli

Facoltà di Farmacia. viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it. Consiglio di Facoltà Preside: Prof.

Facoltà di Farmacia. viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it. Consiglio di Facoltà Preside: Prof. Facoltà di Farmacia viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it Consiglio di Facoltà Preside: Prof. Maurizio Massi Classe 24 Scienze e Tecnologie Farmaceutiche Corso di Laurea

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in

Corso di Laurea Triennale in UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Triennale in Discipline Economiche e Sociali per la cooperazione, lo Sviluppo e la Pace Classe di laurea n.35 Scienze Sociali per la Cooperazione,

Dettagli

ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT, INNOVAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT, INNOVAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Master universitario di II livello in ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT, INNOVAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI a.a. 2011-2012 1. Finalità Il Master ha lo scopo di formare dirigenti e funzionari pubblici

Dettagli

ACCORDO TRA NOVARA, ALESSANDRIA, ASTI, BIELLA, CASALE, TORTONA, la Facoltà di Economia dell Università degli Studi del Piemonte.

ACCORDO TRA NOVARA, ALESSANDRIA, ASTI, BIELLA, CASALE, TORTONA, la Facoltà di Economia dell Università degli Studi del Piemonte. 1 ACCORDO TRA gli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di: NOVARA, ALESSANDRIA, ASTI, BIELLA, CASALE, TORTONA, VERBANIA, VERCELLI E la Facoltà di Economia dell Università degli Studi

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza

Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza Como Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza Sede del corso: - Como, Via Sant Abbondio, 12 MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza Laurea magistrale a ciclo unico in: Classe: Dipartimento: Giurisprudenza (Law) LMG/01 Giurisprudenza

Dettagli