Corso Ufficiale per Auditors Versione 2.0

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso Ufficiale per Auditors Versione 2.0"

Transcript

1 Corso Ufficiale per Auditors Versione 2.0 Il corso soddisfa i requisiti per la qualifica degli ispettori degli enti di certificazione Paolo Bray Founder and Director Mario Passoni Scientific Officer 20 Aprile 2018

2 Parte 0.1 Aggiornamento Friend of the Sea

3

4

5

6

7

8 Progetto FOS / Fair Fish / Open Philantropy potenziamento requisiti FOS per il Fish Welfare La ricerca scientifica ha confermato che sia pesci, che molluschi e crostacei sono senzienti. I pesci pescati normalmente non muoiono umanamente (senza provare dolore, e dopo aver perso conoscenza). Disponibilità a pagare dal 5% (USA) al 50% (Norvegia) in più per pesce pescato o allevato con metodi conformi a standard di benessere animale.

9 Parte 1.1 Aggiornamento dati pesca e status stock globali

10 anni fa (Mesolitico) Lepenski Vir (Danubio) Villaggio dedito alla pesca Certificazioni di sostenibilità dei prodotti ittici Descrizione dei principali schemi. Guida alla scelta aziendale Paolo Bray 11/04/2015

11 6.000 AC Indigeni Gunditjmara (Victoria, Australia) 100 kmq Acquacoltura di anguille

12 1877 Grimsby, UK Principale porto di pesca 3000 pescherecci a vela venduti Primo peschereccio a vapore. Pesca all aringa, merluzzo

13 1864 Seth Green (Caledonia Springs, NY) Prima produzione a ciclo chiuso con avannotteria

14 1953 Aberdeen, Scotland. Il primo Super Trawler con rete issata a poppa. Capacità della rete: 60 Ton Certificazioni di sostenibilità dei prodotti ittici Descrizione dei principali schemi. Guida alla scelta aziendale Paolo Bray 11/04/2015

15 Aumento ed espansione della pesca industriale Aumento * 10 volte area pescata - Blu: +10% biomassa pescata - Arancione: +20% biomassa pescata - Rosso: +30% biomassa pescata

16 Innovazioni tecnologiche Numero di specie allevate in acquacoltura Reti di nylon Fish finders Aumento catture da pesca Aumento produzione acquacoltura

17 Cresce l acquacoltura a terra. Diminuisce l utilizzo per farine ed olii. State of the World Fisheries and Aquaculture FAO 2016

18 La Cina e l Indonesia dominano e crescono. EU: Norvegia, Spagna, UK State of the World Fisheries and Aquaculture FAO 2016

19 Catture da pesca in mare: principali dieci specie State of the World Fisheries and Aquaculture FAO 2016

20 Catture da pesca in mare: principali aree di pesca State of the World Fisheries and Aquaculture FAO 2016

21 Uno stock ittico è una subpopolazione biologicamente indipendente di una specie di organismo (pesce o invertebrato) soggetto a pesca commerciale. È l'unità di base della biologia della pesca. 6 diversi stock di merluzzo nel Nord Atlantico MSY = (Maximum Sustainable Yield) rendimento massimo sostenibile, ossia il tasso massimo di mortalità per pesca che consente il mantenimento delle dimensioni della popolazione alla sua capacità riproduttiva

22 Diagramma di Kobe

23 Aree FAO Certificazioni di sostenibilità dei prodotti ittici Descrizione dei principali schemi. Guida alla scelta aziendale Paolo Bray 11/04/2015

24 Sub-Aree FAO Aree FAO Certificazioni di sostenibilità dei prodotti ittici Descrizione dei principali schemi. Guida alla scelta aziendale Paolo Bray 11/04/2015

25 Stato degli stock ittici mondiali Trend

26 State of the World Fisheries and Aquaculture FAO Stato degli stock ittici mondiali Aree FAO Atlantico Mediterraneo Indiano Pacifico

27 Stato degli stock ittici mondiali Species State of the World Fisheries and Aquaculture FAO

28

29

30 Alcune specie ittiche in grave pericolo

31 Aumento del numero totale del numero delle specie acquatiche in pericolo di estinzione ( spp marine tot)

32 Parte 1.2 Potenziali impatti dei metodi di pesca

33 Pesca: Potenziali impatti sull ambiente Impatto Sociale Target Stock Prese accidentali Impatto sul fondale

34 Metodi di pesca più utilizzati

35 Impatto ambientale dei metodi di pesca

36 Efficienza energetica dei metodi di pesca + efficiente - efficiente

37 Parte 1.3 Evoluzione del settore dell acquacoltura. Impatti ambientali potenziali e soluzioni

38 Rapida crescita dell acquacoltura

39 Acquacoltura - Crescita veloce ma non uniforme

40 Acquacoltura - Crescita veloce ma non uniforme Specie Crescita media in 10 anni (%le) Pangasius 220 % Whiteleg Shrimp 107 % Nile Tilapia 22 % Atlantic Salmon 11 % Scallops 10% Trout -1.2 % Data 2008

41 Potenziali impatti ambientali dell Acquacoltura

42 Acquacoltura: alternativa a minore impatto Indice di conversione dell alimento Acquacoltura

43 Acquacoltura: alternativa a minore impatto Consumo energetico (Carbon footprint) Acquacoltura WWF (Farmed fish)

44 Acquacoltura: alternativa a minore impatto Consumo di territorio Acquacoltura

45 Alcune specie Ittiche in pericolo Il ruolo dell acquacoltura

46 Riduzione utilizzo antibiotici Acquacoltura

47 Riduzione utilizzo alimenti Acquacoltura

48 Riduzione delle fughe di pesca Acquacoltura Scotland Atlantic Salmon Trust

49 Parte 1.4 Social accountability / responsabilità sociale nella pesca

50 Il lavoro del pescatore è tra i più pericolosi In a number of countries, the fatality rates for persons in the fishing sector are many times greater than the national average, for example higher than those for fire-fighters or police. These rates may exceed 150 to 180 per 100,000 workers, rivalled only by such other hazardous occupations as forestry and coal mining. International Labor Organization website

51 Norme rilevanti per la responsabilità sociale nella filiera della pesca

52 C188 - Work in Fishing Convention, 2007 (No. 188) - Minimum age - Medical examination - Conditions of service - Manning and hours of rest - Crew list - Fisher's work agreement - Repatriation - Recruitment and placement - Accommodation and food - Medical care, health protection and social security - Occupational safety and health and accident prevention - Social security - Protection in the case of work-related sickness, injury or death

53 Friend of the Sea da sempre l unica certificazione per prodotti da pesca che prevede requisiti di Responsabilità Sociale 2019 Espansione requisiti RS ad ILO C188

54 Parte 2.1 Procedura di Certificazione FOS 0001

55 Procedura di Certificazione FOS Definisce le regole di certificazione ed i requisiti degli enti di certificazione - Due revisioni nel Obbligatoria dal 28 Giugno Anche in italiano da Gennaio Saranno corretti errori e resa più immediatamente comprensibile la lettura

56 Procedura di Certificazione FOS ACCREDITATION of CBs - I CBs sono accreditati sulla base della EA 1/22 (EA Procedure and Criteria for the Evaluation of Conformity Assessment Schemes by EA Accreditation Body Member) - Notifica formale ad Associazione Friend of the Sea. - Il CB deve ottenere accreditamento entro 12 mesi dalla notifica - I CB devono essere anche accreditati sulla base della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17065:2012

57 Procedura di Certificazione FOS 0001 Fasi dell Audit S1 Pre analisi di fattibilità S2 Implementazione Audit Audit Report Sorveglianza Rinnovo

58 Procedura di Certificazione FOS CERTIFICAZIONE DELLA CATENA DI CUSTODIA (CoC) FOS - Da svolgere presso ogni azienda che effettui TRASFORMAZIONE del prodotto oggetto della certificazione. - Nel caso di aziende che svolgano attività meramente commerciale, distribuzione o stoccaggio di prodotti imballati o ermeticamente chiusi, non è necessario. 3.4 CERTIFICAZIONE DI GRUPPI DI PRODUTTORI - Autorizzata quando: 1) tutte le aziende sono parte del medesimo Gruppo, e/o 2) tutti i membri implementano un sistema di gestione comune sulla base di un accord scritto ed almeno annualmente verificato sul 50% dei membri. - Il Gruppo diviene unico proprietario del certificato. - Il CB verifica solo un campione del gruppo.

59 Procedura di Certificazione FOS DECISIONE - Il CB dovrà decidere riguardo la certificazione entro massimo 15 giorni dopo la chiusura delle eventuali Non Conformità. - Le Azioni Correttive in risposta a Non Conformità a Requisiti ESSENZIALI devono essere implementate entro 3 MESI dalla data della notifica della NC. Può essere necessario audit aggiuntivo. - Programmi di AC a NC IMPORTANTI devono essere proposte al CB entro un massimo di 3 SETTIMANE. - RACCOMANDAZIONI non fondamentali ma devono essere considerate - L Associazione Friend of the Sea deve essere informata dal CB relativamente all esito degli audit e dovrà ricevere copie di Audit Report e Certificati

60 Procedura di Certificazione FOS MANTENIMENTO E RINNOVO DELLA CERTIFICAZIONE AUDIT DI SORVEGLIANZA - Se possibile e tenendo in considerazione dei periodi di pesca, l audit di sorveglianza deve essere svolto entro 18 mesi dalla data di emission del certificate dell audit di rinnovo. Solo la prima sorveglianza entro 12 mes - In caso di impossibilità giustificata -> Max 90 giorni di posticipo. - Devono essere svolti audit non annunciate per il 10% dei gruppi di produttori e produttori multisito nel corso dei 3 anni di validità del certificate. (max 2 giorni preannuncio) AUDIT DI RINNOVO - Dopo 3 anni dalla data dell emission del certificato. - Focus su eventuali precedent NC e modifiche aziendali

61 Non conformità (NC) e azioni correttive (CA) Livello di Requisito Essenziale (Major NC) Importante (Minor NC) Raccomandazi one Conformità Azione correttiva Lasso di tempo 100% Implementazione 3 mesi 100% Presentazione della proposta CA. Non obbligatoria Considerazione di implementazione 3 settimane Prossimo audit

62 Manutenzione e rinnovo della certificazione Audit di sorveglianza: Entro 12 mesi dalla prima certificazione o 18 mesi dal rinnovo della certificazione Conferma la certificazione 1/3 della prima durata dell'audit di certificazione Imbarcazioni / cantieri non ispezionati, NC secondarie e implementazione di raccomandazioni Audit di rinnovo: 3 anni dalla prima certificazione Rinnova la validità del certificato 2/3 della prima durata dell'audit di certificazione Imbarcazioni / cantieri non ispezionati, NC secondarie e implementazione di raccomandazioni

63 Procedura di Certificazione FOS QUALIFICHE MINIME AUDITOR Auditing staff for FOS-Wild/FOS-Aqua, FOS-CoC and FOS-FF/FOS-FM/FOSFO/FOS-03 a) Corso riconosciuto FOS (rinnovo biannuale) b) Corso UNI EN ISO minimo 8 ore. c) Conoscenza, nella totalità del Gruppo di Audit, dei processi e norme relativi alla filiera in audit. d) Diploma di scuola secondaria di secondo grado o equivalente e per le seguenti: FOS-Aqua: minimo un anno di esperienza lavorativa nel Dipartimenti Tecnico o di Produzione di un azienda di acquacoltura. FOS-Wild: idem in un azienda di pesca o trasformazione prodotti ittica. FOS- FF, FM, FO e O3: minimo 2 anni di esperienza lavorativa nell industria alimentare. Alternativamente, gli auditor possono detenere uno dei seguenti titoli di studio universitari: Biologia, Biologia Marina, Chimica, Veterinaria o simili e svolgere quanto segue come auditor trainee: FOS-Aqua: 3 audit acquacoltura per FOS, GGAP, BAP, GAA o ASC FOS-Wild: 3 audit per FOS o MSC FOS- FF, FM, FO and O3: 3 audits in campo alimentare. In ogni caso almeno 1 audit come auditor in training dello standard (FOS-Aqua, FOSWild, FOS- FF, FM, FO and O3) L Auditor Group Leader in aggiunta: Minimo di un audit come AGL in training per lo standard

64 Parte 2.2 Introduzione alle Checklists e versioni aggiornate

65 Standard Current version Scope Valid from Compulsory from Previous name FOS Wild Rev /10/17 Wild catch fisheries 25/10/ /02/2018 FOS CoC FOS FO, FF, FM, O3 Rev. 5 24/10/16 Chain of Custody Fish oil, fish feed, fishmeal, omega 3 15/02/ /02/2018 FOS Aqua Marine Rev. 2 03/11/14 Marine aquaculture 03/11/ /11/2015 FOS Aqua Inland Rev. 3 18/10/16 Inland (pond and tanks) aquaculture 18/10/ /10/2017 FOS Aqua Inland-FW; FOS Aqua Inland-SW; FOS Aqua- Prawns FOS Aqua Shellfish Rev. 3 16/06/201 6 Shellfish aquaculture 16/06/ /06/2017 FOS Aqua Mussels

66 Parte 2.3 Approfondimento Checklist Pesca. Novità dell ultima versione

67 FOS WILD 3.1 Requisiti di pesca sostenibile Standard per la certificazione di prodotti da pesca sostenibile Applicabile a tutte le attività di pesca effettuate in mare o nelle acque interne Una pesca sostenibile è una pesca gestita in modo da preservare le risorse, che non insiste su stock sovra sfruttati, con un basso impatto sugli ecosistemi acquatici, nel rispetto della normativa ambientale e sociale.

68 FOS WILD 3.1 Requisiti di pesca sostenibile L'UNITÀ DI CERTIFICAZIONE è definita da Gli stock(s) considerati Metodo/i di pesca I pescherecci o le flotte che desiderano essere coperti dalla certificazione La certificazione sarà fruibile solo per quei prodotti derivati dall unità di certificazione sottoposta ad audit. E dunque molto importante compilare f), g) e correlati in Descrizione dell Organizzazione

69 Processo di Audit: Dimensione del campione FOS Wild: Calcolo delle navi da ispezionare per una flotta omogenea Num Tiot Dimensione del campione pescherecci up to 30 x=sqrt (n vessels) x=0.8* SQRT (n vessels) x=0.6* SQRT (n vessels) x=0.4* SQRT (n vessels) over x=0.2* SQRT (n vessels) Dove: x è il numero minimo di navi, arrotondato per eccesso all'intero più vicino, da controllare, e n indica il numero totale di navi che riforniscono la CO sottoposta ad audit. Flotta omogenea: Lo stesso metodo di pesca La stessa area di pesca I pescherecci sono gestiti in modo uniforme dallo stesso armatore o secondo lo stesso regolamento FOS 0001, Appendix A

70 Processo di audit: Durata dell Audit FOS Wild: Quantificazione dei giorni lavorativi per l'audit in loco Oggetto dell audit Peschereccio Catena di Custodia Responsabilità Sociale In situ Giornate/Uomo 0.25 (2 ore) 0.5 (4 ore) 0.5 (4 ore) FOS 0001, Appendix A

71 FOS WILD 3.1 Requisiti di pesca sostenibile 1. Stato degli stock 2. Impatto sull ecosistema e sull habitat naturale 3. Selettività degli attrezzi da pesca 4. Conformità normativa 5. Gestione della pesca 6. Gestione dei rifiuti 7. Gestione dell'energia 8. Responsabilità sociale

72 FOS WILD Stato degli stock Lo stock ittico target della pesca deve essere stato valutato da un'organizzazione per la gestione della pesca (RFMO) e risultare: NON carente di dati / data deficient NON sovra sfruttato NON sovra pescato

73 FOS WILD Stato degli stock 1.1. L organizzazione per la gestione della pesca deve valutare lo stato degli stock considerati Essenziale Prova che il RFMO o la marineria raccoglie dati sullo stato degli stock Organizzazione per la gestione della pesca (RFMO): istituzione responsabile della gestione della pesca, compresa la formulazione delle norme che disciplinano le attività di pesca. L'organizzazione di gestione della pesca può anche essere responsabile della raccolta di informazioni, della sua valutazione degli stock di analisi, del monitoraggio, del controllo e della sorveglianza. (Linee Guida FAO)

74 Regional Fisheries Management Organisations (RFMOs)

75 FOS WILD Stato degli stock Lo stock in esame NON deve essere carente di dati Essenziale Segnala un chiaro riferimento alla documentazione revisionata Stock carenti di dati: nessuna valutazione dello stato dello stock disponibile, quindi nessun dato per adeguare la gestione Lo stock considerato NON deve essere sovrasfruttato. Essenziale Riportare i dati sullo sforzo di pesca dall'ultima valutazione degli stock per ciascuna specie F c F MSY

76 FOS WILD Stato degli stock Lo stock in questione NON deve essere sovrasfruttato. Essenziale Segnala i dati della biomassa dall'ultima valutazione degli stock per ogni specie NOTA per e B c B MSY Ai fini della verifica di conformità ai requisiti, considerare i valori intervallo di probabilità della valutazione degli stock disponibili

77 FOS WILD Stato degli stock 1.2. Se l'organizzazione soddisfa tutti i requisiti delle norme del presente documento e non cattura più del 10% delle catture totali (peso) delle stesse specie target nello stock considerato, i requisiti 1.1.1, , non si applicano. Solo applicabile: alla piccola pesca artigianale. N/A per Freezer o Factory vessels quando i requisiti di stato degli stock sono NC quando la pesca è conforme a tutti gli altri requisiti FOS Wild se la pesca non cattura più del 10% delle catture totali delle specie bersaglio

78 FOS WILD Impatto sull'ecosistema 2.1 Esiste raccolta dati effetti pesca su ecosistema (Prede e predatori) ed habitat. Essenziale Come riferimento per una metodologia di raccolta corretta: CWP

79 FOS WILD Impatto sull'ecosistema 2.3 / 2.4 La flotta sotto audit utilizza attrezzi da pesca che non incidono sul fondo marino... Essenziale Fornire evidenza di tipo di metodo di pesca o rapporto, studio che dimostri nessun danno sul fondo del mare. Il fondale marino e la fauna bentonica ritornano al livello originario entro 30 giorni.

80 FOS WILD Selettività degli attrezzi da pesca 3.1. NO Specie IUCN Redlist (VU o peggio) tra prese accessorie (oltre 0,25% peso totale).. Importante In mancanza di studi indipendenti già esistenti, l auditor deve controllare il diario di bordo per i record di catture accessorie e verifica la loro classifcazione su

81 FOS WILD Selettività degli attrezzi da pesca L'organizzazione raccoglie e conserva dati sugli effetti della pesca su specie minacciate, catture non bersaglio e scarti. Essenziale Prova della valutazione degli effetti della pesca sugli stock non bersaglio La conoscenza tradizionale o comunitaria può essere utilizzata come riferimento, a condizione che la sua validità possa essere oggettivamente verificata 3. 2 Gli scarti non devono superare l'8% del pescato totale (in peso). Essenziale Cattura accidentale (Bycatch): specie non bersaglio Scarti (Discards) sono specie catturate che non sono utilizzate per il consumo umano, né per la farina di pesce o per la produzione di olio di pesce.

82 FOS WILD Selettività degli attrezzi da pesca Discards in the World's Marine Fisheries An Update by Kieran Kelleher Consultant Fishing Technology Service FAO Fisheries Department

83 FOS WILD Selettività degli attrezzi da pesca Applicabile solo alla pesca del tonno, NA per tutte le altre attività di pesca L'attività di pesca deve fornire un censimento del numero di FADs schierati nei 12 mesi precedenti per nave Importante Source: ISSF 2015

84 Source: ISSF 2015 FOS WILD Selettività degli attrezzi da pesca Applicabile solo alla pesca del tonno, NA per tutte le altre attività di pesca 3. 2 La flotta deve utilizzare solo FAD non entangling, per evitare il coinvolgimento di squali e tartarughe. Importante

85 FOS WILD Conformità alla Normativa 4.1 Registrazione delle imbarcazioni e regolare licenze di pesca 4.2 Nessuna Bandiera di Comodo (Flag of Convenience) 4.3 Niente navi illegali, non dichiarate e non regolamentate 4.4 Rispetto delle normative nazionali e internazionali: Totale ammissibile di catture (TAC o contingenti) Diario di bordo o registro di pesca / log book Maglia e dimensione reti Dimensione minima del pesce Distanza dalla costa Dispositivi e misure di riduzione delle prese accidentali (ad es. TED) Rispetto delle aree marine protette (MPA) Attrezzi da pesca non consentiti, sostanze chimiche ed esplosivi

86 FOS WILD Conformità alla Normativa 4.1 AUTHORIZED VESSELS LIST: Eg FLAG OF CONVENIENCE: IUU: NORMATIVE NAZIONALI: TOT. ALLOW. CATCHES / QUOTA: LOG BOOK MAGLIA E DIMENSIONI RETI: DIMENSIONE MINIMA PESCE: Distanza dalla costa: Dispositivi e misure di riduzione delle prese accidentali (ad es. TED) Rispetto delle aree marine protette (MPA) Attrezzi da pesca non consentiti, sostanze chimiche ed esplosivi

87 FOS WILD Gestione Un'organizzazione di gestione della pesca, in possesso di regolare mandato previsto dalle leggi nazionali e internazionali, gestisce, per mezzo di un Piano di gestione della pesca, le attività in cui rientrano anche quelle condotte dalla marineria o dalla flotta sottoposta ad audit. Essenziale La prova che l RFMO che gestisce la pesca di cui l'unità di certificazione è parte detiene il mandato legale per stabilire misure di gestione della pesca e prendere decisioni gestionali. Si possono prendere in considerazione i ministeri e le autorità nazionali per la pesca Richiedi e allega una copia del Fisheries Management System / program LISTA E LINK RFMOS:

88 FOS WILD Gestione Se lo stock in questione è uno stock ittico transfrontaliero, migratorio esiste un'organizzazione o un accordo di pesca bilaterale, subregionale o regionale. Essenziale Nella gestione sono tenuti in considerazione l'intero stock, le specie accessorie o scartate sull'intero intervallo di distribuzione L'accordo garantisce che i diritti delle comunità di pescatori artigianali o tradizionali siano garantiti. Per esempio: The Commission for the Conservation of Southern Bluefin Tuna (CCSBT)

89 FOS WILD Gestione Un approccio precauzionale viene applicato attraverso il sistema FMS per proteggere lo stock bersaglio e il suo habitat e preservare l'ambiente marino. Importante L'approccio precauzionale comporta l'applicazione di cautela durante i processi decisionali quando l'informazione è incerta, inaffidabile o inadeguata. Il sistema di gestione utilizza un metodo di gestione del rischio per tenere conto delle incertezze relative allo stato dello stock in esame e degli impatti dell'unità di certificazione su tale stock e sull'ecosistema. Prove a sostegno: passato record di buone prestazioni gestionali, misure e protocolli di gestione del rischio,...

90 FOS WILD Gestione

91 FOS WILD Gestione Le misure di gestione specificano le azioni da intraprendere nel caso in cui lo stato dello stock in esame (con particolare attenzione agli stock di acque profonde) scenda al di sotto di un livello coerente con il raggiungimento degli obiettivi di gestione. Queste misure richiedono il ripristino dello stock a tali livelli entro un ragionevole lasso di tempo. Importante Punti di riferimento target / Limite punti di riferimento Procedure di gestione Misure di gestione: controlli specifici applicati in una attività di pesca per contribuire al raggiungimento degli obiettivi, tra cui limitazioni dello sforzo di pesca, contingenti di cattura, regolamenti sugli attrezzi, aree chiuse e chiusure temporali, diritti di accesso e di utilizzo.

92 FOS WILD Gestione 5.3 Il rispetto delle norme sulla pesca è ottenuto attraverso il monitoraggio, la sorveglianza, il controllo e l'applicazione. Essenziale Procedure di gestione della pesca per il monitoraggio e il controllo Prova delle attività di monitoraggio e controllo intraprese e / o conformità della pesca ai regolamenti.

93 FOS WILD Gestione

94 FOS WILD Gestione dei Rifiuti 6.1 L'azienda di pesca ricicla, riutilizza o rielabora tutti i materiali utilizzati durante la pesca, la conservazione e il trasporto del pesce fino al punto vendita, compreso l'imballaggio. 6.2 La società di pesca attua misure per prevenire la dispersione dei rifiuti in mare (compresi carburanti, lubrificanti e materie plastiche) 6.3 La società di pesca utilizza tutte le alternative chimiche non tossiche disponibili per ridurre l'uso di sostanze tossiche, persistenti o bioaccumulanti. 6.4 L'azienda non utilizza CFC, HCFC, HFC o altri refrigeranti che causano l'esaurimento dell'ozono. Tutti Essenziali Auditor: visioni le procedure scritte raccolga evidenze fotografiche osservi le operazioni di gestione dei rifiuti

95 FOS WILD Gestione Energetica 7.1 L'organizzazione deve tenere un registro di tutte le fonti di energia e il loro uso, aggiornato almeno una volta all'anno. Essenziale 7.2 L'organizzazione calcola la propria impronta di carbonio per unità di prodotto e si impegna a ridurla ogni anno. Raccomandazione

96 FOS WILD Responsabilità sociale per garantire che l'organizzazione rispetti la normativa sul lavoro ed i diritti dei lavoratori. Basato sugli standard dell'organizzazione internazionale del lavoro. Nel 2019 è previsto un adeguamento dei requisiti Lavoro minorile i lavoratori non possono avere età inferiore a quella minima per l'impiego Rivedi le copie dell'id dei dipendenti Salari adeguati Nel rispetto del salario minimo Esaminare le copie dei contratti, i registri salariali, le buste paga, Accesso all'assistenza sanitaria Misure di sicurezza L Organizzazione è conforme alle norme sulla sicurezza

97 Parte 2.4 Approfondimento Checklist acquacoltura

98 FOS AQUA Acquacoltura sostenibile Standard Versione attuale Scopo Valida dal Obbligatoria da Nome precdente FOS CoC FOS FO, FF, FM, O3 FOS Aqua Marine Rev. 5 24/10/16 Rev. 2 03/11/14 Chain of Custody Fish oil, fish feed, fishmeal, omega 3 Marine aquaculture 15/02/ /02/ /11/ /11/2015 FOS Aqua Inland Rev. 3 18/10/16 Inland (pond and tanks) aquaculture 18/10/ /10/2017 FOS Aqua Inland-FW; FOS Aqua Inland-SW; FOS Aqua- Prawns FOS Aqua Shellfish Rev. 3 16/06/2016 Shellfish aquaculture 16/06/ /06/2017 FOS Aqua Mussels

99 FOS AQUA Acquacoltura sostenibile FOS Aqua Marine V2: Standard per la certificazione della piscicoltura sostenibile in mare (es: gabbie) FOS Aqua Inland V3: Standard per la certificazione di piscicoltura sostenibile a terra (ad esempio stagni, serbatoi) FOS Aqua Shellfish V2: Standard per la certificazione di molluschi sostenibili

100 Processo di controllo: dimensione del campione e durata del controllo Processo di controllo: dimensione del campione e durata del controllo Numero totale di siti Fino a 30 Campione x=sqrt (n sites) x=0.8* SQRT (n sites) x=0.6* SQRT (n sites) Dove: x è il numero minimo di siti, arrotondato al numero intero più vicino, da verificare, e n indica il numero totale di siti che forniscono il CO in valutazione. FOS Acqua: quantificazione dei giorni lavorativi per l'audit in loco Oggetto verificato Sito di acquacoltura Catena di custodia Responsabilità sociale giorni lavorativi in situ 1 (8 ore) 0.5 (4 ore) 0.5 (4 ore) FOS 0001, Appendice A

101 FOS AQUA - I requisiti di certificazione 1. Gestione del sistema di acquacoltura 2. Posizione del luogo 3. infrastrutture 4. ingrassamento 5. Alimentazione 6. OGM e ormoni della crescita 7. Prevenzione delle malattie e uso di droghe / Biosicurezza 8. Gestione delle acque reflue / Gestione di acqua e sedimenti 9. Sostanze pericolose 10. Gestione dei rifiuti e dell'energia 11. Responsabilità sociale 12. tracciabilità

102 FOS AQUA: 1.Gestione Ambiente 1.1. Procedure per Responsabile Ambiente (almeno 1 dipendente) Controllo ed Archivio dei documenti relativi ad ambiente (annuale) Controllo dei sistemi di monitoraggio (semestrale) Manutenzione infrastrutture (semestrale) Preparazione alle emergenze (annuale) Gestione di eventuali azioni correttive

103 FOS AQUA: 2.Ubicazione del Sito 2.2. Una valutazione d impatto ambientale (VIA) è stata condotta con esito positivo, se richiesto dal regolamento nazionale. Essenziale 2.3. Nel caso in cui la normativa nazionale non richieda il VIA, l'organizzazione dispone di uno studio equivalente prodotto da una terza parte indipendente. Tale studio deve verificare che gli ecosistemi critici, quali mangrovie, fiumi, laghi, baie, estuari, zone umide, paludi e acquitrini non siano stati modificati in modo significativo. (Applicabile solo se 2.2. è NA) Essenziale - Vengono fornite indicazioni sui parametri da considerare

104 FOS AQUA: 2. Ubicazione del Sito egati/del_piano/7871/relazione_studio_di_impatto_ambientale_ascea.pdf

105 FOS AQUA: 3.Infrastrutture 3.1. La percentuale media annua di fughe di pesce non è superiore allo 0,5% del totale dei pesci allevati. Importante Prova di conformità 3.2. Utilizzo di schermi, filtri o simili per evitare perdite di uova, ecc Procedure di controllo e gestione Procedure da adottare in caso di eventi meteorologici estremi Essenziale Schede tecniche essenziali dal produttore, procedure 3.3. Uso dei dispositivi di esclusione dei predatori Procedure di controllo e gestione Essenziale Schede tecniche dal produttore, procedure

106 FOS AQUA - 4.Ingrasso 4.2. Eventuali esemplari pescati per l ingrasso devono originare da attività di pesca approvate da Friend of the Sea Essenziale Verificare su per la lista di flotte approvate Friend of the Sea

107 FOS AQUA - 5.Alimentazione 5.1. I mangimi devono essere certificati FOS o prodotti da rifilature/trimmings/bycuts Raccomandazione 5.2 I mangimi devono provenire da fornitori approvati da IFFO Responsible Sourcing ( Essenziale Verificare la fonte, il produttore e la certificazione dell'alimentazione dei pesci 5.3. L'organizzazione raccoglie e conserva i record dell'indice di conversione degli alimenti. Importante I dati devono essere raccolti almeno ogni 6 mesi Controllare i record e allegare una copia al report.

108 FOS AQUA - 6.OGM e ormoni della crescita 6.1. L uso di specie ittiche OGM non è consentito Essenziale 6.2. L uso di ormoni della crescita non è consentito. Essenziale

109 FOS AQUA 7.Prevenzione delle malattie 7.1. L'organizzazione non usa farmaci per misure preventive. Essenziale E.g. antibiotici utilizzati per prevenire l'insorgenza di una malattia Verifica l'impegno formale nelle politiche aziendali 7.2. L'organizzazione utilizza solo farmaci autorizzati dalla normativa e composti chimici, come consentito dalla normativa locale, nazionale o internazionale e solo quando giustificato dal verificarsi di problemi specifici. Essenziale Fare riferimento alla normativa locale, nazionale o internazionale applicabile Controllare i registri relativi al consumo di droga e alle relative procedure.

110 FOS AQUA 8.Gestione delle acque e dei reflui FOS AQUA Inland I parametri di qualità dell'acqua degli effluenti devono essere conformi alla normativa nazionale. Applicabile a FOS Molluschi solo per vivai / vivai a terra che utilizzano sistemi aperti Verificare cosa dice la legge locale e come viene applicata dall'azienda Quando non sono in vigore normative nazionali, viene fornito un insieme di parametri di qualità dell'acqua Richiedi analisi e registrazioni dei parametri dell'acqua (semestrali) FOS AQUA Maritime La distanza tra la parte inferiore della gabbia e il fondo deve essere di almeno 15 metri Monitoraggio della qualità dell'acqua e dei fondali marini

111 FOS AQUA 9.Sostanze pericolose 9.1 L uso di composti chimici tossici e persistenti non è consentito. L utilizzo di sostanze pericolose deve avvenire nel rispetto delle norme di sicurezza. Essenziale

112 FOS AQUA 10.Gestione dell'energia 10.1 L'organizzazione deve tenere un registro di tutte le fonti di energia e il loro uso, aggiornato almeno una volta all'anno. Importante 10.2 L'organizzazione si impegna a conseguire una riduzione annuale del consumo energetico per unità di prodotto. Raccomandazione

113 FOS AQUA: 11.Responsabilità sociale per garantire che l'organizzazione rispetti la normativa sul lavoro ed i diritti dei lavoratori. Basato sugli standard dell'organizzazione internazionale del lavoro. Nel 2019 è previsto un adeguamento dei requisiti Lavoro minorile i lavoratori non possono avere età inferiore a quella minima per l'impiego Rivedi le copie dell'id dei dipendenti Salari adeguati Nel rispetto del salario minimo Esaminare le copie dei contratti, i registri salariali, le buste paga, Accesso all'assistenza sanitaria Misure di sicurezza L Organizzazione è conforme alle norme sulla sicurezza

114 Parte 2.5 Approfondimento Checklist Tracciabilità

115 Processo di controllo: dimensione del campione e durata del controllo FOS CoC: radice quadrata del numero totale di siti. Tutti i siti di lavorazione devono essere controllati durante la validità del certificato (3 anni) FOS CoC: quantificazione dei giorni lavorativi per l'audit in loco Oggetto verificato Catena di custodia Responsabilità sociale giorni lavorativi in situ 0.5 (4 ore) per sito di elaborazione 0.5 (4 ore) FOS 0001, Appendice A

116 FOS CoC 5 Certificazione di Tracciabilità Applicabilità: tutti i produttori e i trasformatori di prodotti certificati FOS che desiderano utilizzare il logo sui loro prodotti. Unità di certificazione: l organizzazione proprietaria del marchio del prodotto per il quale è stata richiesta la certificazione. Requisiti di certificazione CoC 1. Sistema di tracciabilità 2. Sistema di gestione 3. Responsabilità sociale

117 FOS CoC 5 1.Verifica di tracciabilità 1. Identificazione di ciascun lotto in modo univoco 2. Sistema di tracciabilità e segregazione 3. Identificazione dettagliata dell'origine dei prodotti 4. Manutenzione della funzionalità del sistema di tracciabilità 5. Conformità dei subappaltatori alle norme CoC Richiedi l elenco dei fornitori certificati Friend of the Sea (ultimi 12 mesi) Richiedi un bilancio di massa Richiedi evidenza di tracciabilità per almeno tre campioni di prodotto finito certificato Friend of the Sea Descrivi le tracciabilità, il bilancio di massa e l elenco dei fornitori nell Audit Report

118 FOS CoC 5 1.Verifica di tracciabilità Identificazione dettagliata dell origine dei prodotti ittici Pesca: 1. ID della nave: stato della bandiera, nome e numero di registrazione della nave 2. Specie: nome scientifico o codice alfa FAO 3 o numero di serie tassonomico 3. Area / Paese di origine: area FAO / area ORGP da pesce marino o paese di origine per pesci provenienti da acque interne 4. Attrezzi da pesca Acquacoltura: 1. Specie: nome scientifico o codice alfa FAO 3 o numero di serie tassonomico 2. Paese d'origine 3. Metodo di produzione

119 FOS CoC 5: 2.Sistema di gestione Solo per produttori e trasformatori che cercano la certificazione di gruppo. Questi requisiti non sono applicabili quando i membri del gruppo separatamente a Friend of the Sea. 1. Documentazione che dimostra che tutti i membri del gruppo rispondono allo stesso sistema di gestione 2. Evidenza documentale delle ispezioni interne di tutti i membri

120 FOS CoC: 3.Responsabilità sociale per garantire che l'organizzazione rispetti la normativa sul lavoro ed i diritti dei lavoratori. Basato sugli standard dell'organizzazione internazionale del lavoro. Nel 2019 è previsto un adeguamento dei requisiti Lavoro minorile i lavoratori non possono avere età inferiore a quella minima per l'impiego Rivedi le copie dell'id dei dipendenti Salari adeguati Nel rispetto del salario minimo Esaminare le copie dei contratti, i registri salariali, le buste paga, Accesso all'assistenza sanitaria Misure di sicurezza L Organizzazione è conforme alle norme sulla sicurezza

121 Grazie per l attenzione Paolo Bray Mario Passoni Skype: friend.of.the.sea