CORSO A CATALOGO Corso ID: PROJECT MANAGEMENT E FINANZIAMENTI COMUNITARI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO A CATALOGO - 2012 - Corso ID: 10495 - PROJECT MANAGEMENT E FINANZIAMENTI COMUNITARI"

Transcript

1 CORSO A CATALOGO 2012 Corso ID: PROJECT MANAGEMENT E FINANZIAMENTI COMUNITARI Dati principali ID Odf: 7088 Nome organismo: Tipo organismo: ID Corso: Titolo corso: IS.FOR.COOP Odf accreditato o Agenzie abilitate PROJECT MANAGEMENT E FINANZIAMENTI COMUNITARI Tipologia corso: Link web dettaglio Master: Master di 1 livello o 2 livello: Indirizzo del Master: Area settoriale Area Tematica: Obiettivi formativi: Risultati attesi: Fabbisogni formativi: Spendibilità in termini di occupabilità: Corsi di specializzazione SERVIZI ALLE IMPRESE Gestione della progettazione e dello sviluppo/erogazione di nuovi prodotti e servizi Il corso si propone di fornire le principali conoscenze ed i più importanti strumenti, metodologici ed operativi di Project Management, necessari per pianificare, monitorare e controllare un progetto, sotto il profilo sia tecnico che economico. Il corso dedicherà anche un modulo alla presentazione dei finanziamenti comunitari (fondi strutturali e programmi settoriali) e alle tecniche dei presentazione della buona proposta progettuale secondo gli standard della Commissione Europea. Il corso consente di acquisire una metodologia strutturata, che permette di affrontare con sicurezza e portare al successo un progetto di qualunque entità economica e temporale. Al termine del corso, gli allievi saranno in grado di: definire una proposta progettuale, conoscere i principali strumenti e tecniche di project management secondo gli standard europei. Gli allievi saranno inoltre in grado di definire: gli obiettivi del progetto, l articolazione del progetto in fasi e attività, la programmazione temporale degli interventi, la definizione del budget, il controllo del progetto, gli strumenti per il monitoraggio in itinere ed ex post dei progetti finanziati. Gli allievi conoscereranno i principali strumenti di finanziamento dell'unione europea, in particolar modo i: fondi strutturali gestiti dalle Regioni e dai Ministeri (gestione indiretta) e i relativi Programmi Operativi; i programmi settoriali gestiti direttamente dall'unione Europea attraverso le Direzioni Generali (Direzioni Istruzione e Cultura, Affari sociali, ambiente ecc) i canali d'informazione per conoscere i bandi attivi a livello regionale, nazionale ed europeo Agenda 2007, la programmazione comunitaria le tecniche di progettazione e compilazione per presentare progetti finanziati le tecniche di gestione, controllo e rendicontazione dei progetti finanziati sia attraverso i fondi strutturali (F.S.E., F.E.S.R.), sia attraverso le linee di finanziamento dirette della U.E Lavorare oggi in qualsiasi Azienda o Ente della P.A. richiede un alto livello di flessibilità e capacità di rapido cambiamento, per garantire la realizzazione efficiente dei prodotti/servizi offerti, nel rispetto dei budget sempre più ridotti. Con l'applicazione del PM si razionalizzano le tecniche operative interdisciplinari, le modalità gestionali e gli strumenti operativi necessari per la realizzazione dei progetto. Il corso dedica un'ampia parte alla conoscenza dei programmi comunitari con l obiettivo di farli conoscere e di dare gli strumenti per poter "navigare" con facilità tra tutte le opportunità disponibili e potervi accedere. Saranno illustrare anche le tecniche di progettazione per poter rispondere ai bandi e per modalità di gestione dei progetti, una volta finanziati. La sua collocazione nel mercato del lavoro può avere pertanto molteplici referenti: enti locali, ministeri economici e sociali, agenzie di sviluppo locale, patti territoriali, consorzi tra imprese, Gal, camere di commercio, sindacati e organi di rappresentanza dei datori di lavoro, consigliere di parità operanti a vari livelli territoriali, imprese operanti nel settore dei servizi, organismi internazionali (Unione Europea etc.) impegnati nelle politiche regionali. La sua collocazione specifica rispetto al Data ultima modifica 26/07/2012 processo 18:45:17 lavorativo può invece variare in base al contesto organizzativo ed alle funzioni Pagina (di line 1 di o 13 di staff) nelle quali viene inserito. In particolare, il manager dello sviluppo locale trova la sua naturale collocazione all interno dei vari processi e funzioni che si occupano della progettazione dello sviluppo economico locale e della realizzazione delle politiche territoriali.

2 Innovatività: Follow up: Innovatività metodologie formative: Modalità di valutazione competenze in uscita: Settori: Coordinamento interno progetto: (Unione Europea etc.) impegnati nelle politiche regionali. La sua collocazione specifica rispetto al processo lavorativo può invece variare in base al contesto organizzativo ed alle funzioni (di line o di staff) nelle quali viene inserito. In particolare, il manager dello sviluppo locale trova la sua naturale collocazione all interno dei vari processi e funzioni che si occupano della progettazione dello sviluppo economico locale e della realizzazione delle politiche territoriali. La domanda di lavoro per questa figura professionale è cresciuta in modo esponenziale in seguito al processo di decentramento istituzionale ormai in atto da anni in Italia, che ha conferito nuovi importanti poteri alle istituzioni periferiche ed ha sollecitato il coinvolgimento dei soggetti privati, singoli od associati, nel campo della promozione economica.i cambiamenti nelle politiche pubbliche costringono anche il mondo delle imprese interlocutore centrale nel nuovo dialogo apertosi con le istituzioni ad un adeguamento nei metodi di lavoro e nelle competenze del proprio personale.sulle imprese nel settore di servizi ricade una domanda crescente nel campo della ricerca, del monitoraggio, della valutazione, dell'assistenza tecnica e della progettazione. Questa domanda viene in parte dalle istituzioni pubbliche che preferiscono rivolgersi ad agenzie esterne specializzate per svolgere determinate funzioni relative alla gestione delle politiche pubbliche; ed in parte da altre imprese private che non hanno ancora competenze interne sufficienti per effettuare un salto di qualità nella gestione dei progetti imprenditoriali. Sotto il profilo delle ricadute occupazionali, l esperto in project management e finanziamenti comunitari potrà quindi operare all interno di strutture pubbliche e private in particolar modo potrà lavorare persso Comuni, Province, Regioni,Aziende Private profit e non profit, Pmi Il corso prevede interviste telefoniche a 6 e a 12 mesi ai partecipanti al corso. Obiettivo delle interviste telefoniche sarà quello di monitorare l'inserimento occupazionale a 6 e a 12 mesi dalla fine del corso Il percorso formativo, oltre a fornire i partecipanti delle necessarie basi teoriche, privilegia l approccio tecnico ed applicativo, fornendo competenze concrete ed operative e strumenti manageriali necessari alla figura professionale che si intende formare. Il piano didattico si basa su una stretta integrazione tra formazione universitaria e professionisti esterni. Interveranno, infatti, professionisti del mondo del lavoro provenienti da realtà quali la Pubblica Amministrazione, Società di consulenza, Agenzie di Sviluppo locale, Incubatori di imprese, Parchi tecnologici, Associazioni e Fondazioni non profit etc. I contenuti didattici delcorso verranno approfonditi e integrati attraverso esercitazioni pratiche singole e di gruppo (saranno privilegiate quelle di gruppo per sviluppare le capacità di team work), case histories, best practises nazionali e internazionale, simulazioni. E previsto un Project Work della durata di 80 ore inerente l area del project management L'ultima giornata del corso verrà effettuata la verifica finale degli apprendimenti attraverso un questionario a domande chiuse e aperte, realizzato dai docenti in base alle materia trattate sul corso e permetteranno agli allievi di mettere in pratica le competenze acquisite durante le ore d'aula. Inoltre, anche il project work, che consisterà nella scrittura di un progetto, sarà oggetto di valutazione, a cura del docente che seguirà lo stesso. Attività professionali, scientifiche e tecniche > Attività di direzione aziendale e di consulenza gestionale Attività professionali, scientifiche e tecniche > Altre attività professionali, scientifiche e tecniche Altre attività di servizi > Attività di organizzazioni associative Nome Cognome Ruolo Dettaglio attività Telefono ALESSANDRA PLACELLA Coordinatore Il coordinatore si occuperà del contatto con i docenti previsti nel corso, della stesura del calendario analitico del corso e, più in generale, del monitoraggio e della supervisione del percorso didattico BENEDICTE JEROME Segreteria organizzativa occuperà della segreteria organizzativa del corso, nonchè di tutte le pratiche amministrative e rendicontative Mladen Ciglar Tutor Il tutor si occuperà della gestione operativa del corso, di spiegare agli allievi gli adempimenti formali, di informarli su eventuali modifiche/integrazioni isforcoopge.it biz Pagina 2 di 13

3 Linda Viacava Segreteria organizzativa spiegare agli allievi gli adempimenti formali, di informarli su eventuali modifiche/integrazioni occuperà della segreteria organizzativa del corso, nonchè di tutte le pratiche amministrative e rendicontative Chiara Debbia Tutor Il tutor si occuperà della gestione operativa del corso, di spiegare agli allievi gli adempimenti formali, di informarli su eventuali modifiche/integrazioni Paolo Clemente Tutor Il tutor si occuperà della gestione operativa del corso, di spiegare agli allievi gli adempimenti formali, di informarli su eventuali modifiche/integrazioni Vincenzo Lagalla Coordinatore Il coordinatore si occuperà del contatto con i docenti previsti nel corso, della stesura del calendario analitico del corso e, più in generale, del monitoraggio e della supervisione del percorso didattico isforcoopge.it isforcoopge.it virgilio.it Informazioni titolo di studio Titolo di studio minimo in ingresso: Gruppo corsi laurea: Altri requisiti di accesso: Laurea di durata superiore ai tre anni (Diploma di laurea vecchio ordinamento Laurea magistrale o specialistica nuovo ordinamento) Gruppo economicostatistico; Gruppo insegnamento; Gruppo letterario; Gruppo linguistico; Gruppo politicosociale Conoscenza discreta della lingua inglese Tipologia destinatari: Costo di iscrizione per partecipante (euro): 4.800,00 Costo orario (euro): 18,05 Durata in: Durata totale corso (in ore): Ore attività formazione in aula: Ore Disoccupati laureati Occupati laureati Soggetti in CIG laureati Soggetti in mobilità laureati Altre informazioni 266 Monte ore per calcolo % ammissibili: 266, Attività in aula (%): 67,67 Ore attività FAD: Attività FAD (%): 0,00 Ore attività Outdoor: Attività Outdoor (%): 0,00 Ore attività stage/project work: 76 Attività stage/project work(%): Ore attività visite guidate: 10 Ore attività visite guidate (%): Ore attività studio individuale: Ore attività studio individuale (%): 28,57 3,76 0,00 Pagina 3 di 13

4 Ore attività studio individuale: Contenuti FAD: Specifiche tecniche attività FAD: Presenza Tutor per l attività di FAD: Note sulle attività previste: Numero docenti junior: 4 Numero docenti middle: Numero docenti/testimoni senior: Attestazione al termine del corso: Note attestazione: Verifica delle competenze in ingresso: Prove selettive ulteriori: Parte dell attività svolta all'estero o altra regione: Tipologia attività svolta all'estero o altra regione: Durata dell attività svolta all'estero o altra regione (in ore): Di cui ore di formazione in aula: Motivazione dell'attività svolta all'estero o altra regione: Sede/i dell'attività svolta all'estero o altra regione: Titolo modulo: Contenuto: 5 2 Attestato di frequenza Ore attività studio individuale (%): 0,00 Attestato di frequenza "Project management e finanziamenti comunitari" No No Durata: Ore 40 Modalità formativa: Metodologie formative proposte: Docente : Titolo modulo: Moduli didattici Num. moduli: 5 COMUNICAZIONE E TEAM WORKING Il modulo si propone di fornire agli allievi competenze trasversali quali il gestire il lavoro in gruppo con l'obiettivo di poterne esprimere al meglio le potenzialità acquisite. I contenuti del corso saranno i seguenti: Definizioni Stili di leadership; il diagramma delle transazioni; i giochi psicologici; l'autorevolezza e l''assertività del leader; le credenze: i pilastri delle nostre convinzioni; la Visione e la Mission personale; la Tensione Creativa; la Consapevolezza personale: criteri e morfologie; leader istituzionale e il leader carismatico; conduzione efficace del gruppo delle dinamiche del gruppo; gestione delle riunioni: Briefing, sviluppo e debriefing; gestire efficacemente le comunicazioni; il focus group; i linguaggi analogici e digitali; la gestione dell'ansia; mostrare fiducia in se stessi e nella propria azienda (analisi delle posture comunicative); la gestione del conflitto. FORMAZIONE IN AULA ffffffffffffffffffffffffffff Mladen Ciglar Middle (5 anni di esperienza) PROJECT MANAGEMENT Pagina 4 di 13

5 Contenuto: Durata: Ore 75 Modalità formativa: Metodologie formative proposte: Docente : Titolo modulo: Contenuto: Durata: Ore 65 Modalità formativa: Metodologie formative proposte: Docente : La definizione della proposta progettuale;la buona proposta progettuale (bontà formale, sostanziale ed estetica); Strumenti e tecniche di project management; La definizione degli obiettivi del progetto (obiettivi strategici ed operativi, obiettivi generali e specifici),l articolazione del progetto in fasi e attività (WBS, Logical Framework);La programmazione temporale degli interventi (Gannt, Pert, Cronoprogramma);La definizione del budget; Il controllo del progetto ;Gli strumenti per il monitoraggio in itinere ed ex post dei progetti finanziati La gestione dei progetti finanziati. FORMAZIONE IN AULA Utilizzo di strumenti multimediali, cideo teaching, esercitazione pratiche con simulazione scrittura progetti in risposta a bandi europei Irene Sanguineti Middle (5 anni di esperienza) mona Ferrando Middle (5 anni di esperienza) Elena Mereu Senior (10 anni di esperienza) ALESSANDRA PLACELLA Senior (10 anni di esperienza) LORENZO DI FRESCO Senior (10 anni di esperienza) FINANZIAMENTI COMUNITARI: fondi strutturali e programmi settoriali Il modulo ha l'obiettivo di far conoscere agli allievi i principali strumenti di finanziamento dell'unione Europea, sia i programmi a gestione indiretta gestiti da regioni e ministeri, sia quelli gestiti direttamente da Bruxelles, attraverso le Direzioni Generali. Il modulo di propone di mostrare i siti di accesso ai bandi e le modalità di presentazione dei progetti (predisposizione e gestione del progetto, ricerca partner ecc) Il modulo tratterà i seguenti contenuti: Il ruolo delle Regioni nella programmazione e nella gestione dei fondi strutturali I fondi strutturali I fondi settoriali Navigazione on line La gestione delegata dei fondi strutturali: POR e PON Il processo di definizione e approvazione dei documenti di programmazione Il Quadro Comunitario di Sostegno L articolazione dei programmi operativi: assi, misure, azioni Una panoramica sui POR regionali I programmi operativi nazionali Esercitazione Por La programmazione Gli aspetti di finanziabilità di un progetto/la matrice di finanziabilità La selezione delle fonti di finanziamento I finanziamenti comunitari per il settore culturale e turistico Esercitazione sul programma Cultura 2007 L'obiettivo 1, Oniettivo 3 (i programmi di cooperazione transfrontaliera, transnazionale, transregionale) Case histories FORMAZIONE IN AULA Considerato che l'approccio didattico del corso sarà fortemente job oriented, la metodologia didattica prevede numerose esercitazione pratiche guidate dai vari docenti che interverranno nel corso LAURA CANALE Senior (10 anni di esperienza) Bianca Spotorno Senior (10 anni di esperienza) Irene Sanguineti Middle (5 anni di esperienza) mona Ferrando Middle (5 anni di esperienza) Pietro De Martino Senior (10 anni di esperienza) Andrea Storace Senior (10 anni di esperienza) Alessandra Gastaldi Middle (5 anni di esperienza) Fabrizio Rota Middle (5 anni di esperienza) Pagina 5 di 13

6 Testimone aziendale : Titolo modulo: Contenuto: Durata: Ore 10 Modalità formativa: Metodologie formative proposte: Docente : Titolo modulo: Contenuto: Durata: Ore 76 Modalità formativa: Metodologie formative proposte: Docente : ALESSANDRA PLACELLA Senior (10 anni di esperienza) Paolo Tubino Senior (10 anni di esperienza) VISITE PRESSO CENTRI ELABORAZIONE PROGETTI prevedono n.2 visite come segue: IIT (Istituto Italiano di Tecnologia)Genova, BIC (Business Innovation Centre) Genova. L'obiettivo è quello di conoscere aziende che implementano progetti dalla fase di Startup alla fase di Followup. VISITE GUIDATE Interviste on the job ai project manager, contatto diretto con le realtà aziendali ALESSANDRA PLACELLA Senior (10 anni di esperienza) STAGE/PROJECT WORK Il project work/stage ha l'obiettivo di aiutare gli allievi a mettere in pratica le competenze teoriche acquisite durante il corso, facendoli anche entrare in contatto con aziende, enti pubblici e non profit con i quali potrebbero andare a collaborare in futuro. Il p.w. servirà anche da strumento per monitorare le competenze attese, in uscita dal percorso formativo. Il project work sarà per gli occupati e lo stage per i disoccupati. STAGE/PROJECT WORK Il p.w. sarà così articolato:gli allievi saranno divisi in gruppi, di massimo 3 persone ciascuno.il tutor contatterà aziende che sviluppano progetti chiedendo disponibilità di attivare un p.w. per singolo gruppo su un progetto concordato tra l'ente di formazione e l'azienda. Ogni gruppo di occuperà di predisporre un progetto diverso, mettendo così in pratica le competenze acquisite durante il corso. irà anche da strumento per monitorare le competenze attese, in uscita dal percorso formativo. ALESSANDRA PLACELLA Senior (10 anni di esperienza) Aree di lavoro, gruppi di competenze e competenze Area tematica Gestione della progettazione e dello sviluppo/erogazione di nuovi prodotti e servizi Area di lavoro Project Management Gruppo di competenze Pianificazione Competenza Conoscere e saper applicare le tecniche di pianificazione di progetto (Work Breakdwon Structure etc.) Liv. comp. ingr. 3 Modalità verifica TEST A DOMANDE APERTE E CHIUSE Tipo Mappata Classificazione con richiesta di specifico livello in ingresso Val. somm. 6 Saper individuare un sistema di indicatori per il controllo e il monitoraggio del progetto 3 TEST A DOMANDE APERTE E CHIUSE Mappata con richiesta di specifico livello in ingresso 6 Gestione della progettazione e dello sviluppo/erogazione di nuovi prodotti e servizi Gestione delle Fasi di Progettazione e Sviluppo / Erogazione Nuovi Prodotti e Servizi Principi Generali di Gestione della Progettazione Competenza Liv. comp. ingr. Modalità verifica Tipo Classificazione Val. somm. Pagina 6 di 13

7 Saper gestire un portafoglio progetti di sviluppo nuovi prodotti e servizi 3 TEST A DOMANDE APERTE E CHIUSE Mappata con richiesta di specifico livello in ingresso 6 Partenariato Nome azienda: Descrizione soggetto: Forma giuridica: Natura giuridica: Sede: Legale rappresentante: Società in accomandita semplice Privata Codice fiscale: Partita IVA: Settore: Dimensione: Numero addetti: Codice fiscale legale rappresentante: FOR Business Consulting Società di consulenza che si occupa della progettazione e del coorsinamento di progetti finanziati con fondi comunitari Via Mura delle Capuccine 10r, 1628 GENOVA (GE) Attività professionali, scientifiche e tecniche Piccola Impresa Da 1 a 5 addetti Paolo Tubino TBNPLA64M13D969U to web: Riferimenti per contatto: Paolo Tubino Tel.: Ruolo del partner: Progettazione: Dettaglio progettazione: Testimoni rappresentativi: For ha progettato i contenuti analitici di alcuni moduli del corso Stage: Numero previsto di voucheristi in stage: 2 Dettaglio attività Specifiche su sedi Nome: Cognome: Tubino Paolo Coordinatore di progetto, project manager Lo stage presso For Business Consulting prevede la progettazione e gestione di progetti finanziati Lo stage si svolgerà a Genova Paolo Tubino Telefono: Nome azienda: WORDS SRL Descrizione soggetto: Words mette a disposizione l esperienza e la professionalità del suo staff per fornire ad aziende Data ultima modifica pubbliche 26/07/ :45:17 Ricerche di mercato Consulenza di marketing Comunicazione strategica Comunicazione interna, formazione e management Competitività territoriale Pagina 7 di 13

8 Descrizione soggetto: Forma giuridica: Natura giuridica: Sede: Legale rappresentante: Società semplice Privata Codice fiscale: Partita IVA: Settore: Dimensione: Numero addetti: Codice fiscale legale rappresentante: pubbliche Ricerche di mercato Consulenza di marketing Comunicazione strategica Comunicazione interna, formazione e management Competitività territoriale Customer satisfaction Azioni di comunicazione e Pubbliche Relazioni Web e new media Job Creation VIA SAN LUCA 4 14 SCALA C, GENOVA (GE) Altre attività di servizi Piccola Impresa Da 1 a 5 addetti SERGIO DI PAOLO DPLSRG49H04E098F to web: Riferimenti per contatto: PAOLA TONI Tel.: Ruolo del partner: Progettazione: No Dettaglio progettazione: Testimoni rappresentativi: Stage: Dettaglio attività Specifiche su sedi No Numero previsto di voucheristi in stage: 2 Nome: Cognome: Lo stage avrà come oggetto la presentazione e gestione di progetti finanziati e non Lo stage avrà sede nel Comune di Genova anche se potrà riguardare progetti a valere sul territorio regionale PAOLA TONI Telefono: Nome azienda: C.RE.SS Descrizione soggetto: Il C.Re.S.S. è un consorzio sociale ai sensi dell art.8 della Legge 381/91, costituito,esclusivamente da cooperative sociali,di cui nove di "Tipo A", due di "Tipo B". Obiettivi operativi primari del Consorzio sono quelli di coordinare, integrare e mettere in rete le professionalità e i servizi delle cooperative associate, nell ottica di un impegno diretto e ispirato ad una logica di economia sociale sostenibile. Questa esigenza nasce dalla necessità di coniugare lasalvaguardia delle esperienze storiche, culturali, di rapporti con gli utenti e con il territorio delle singole cooperative, con un forte supporto di servizi in grado di sviluppare azioni di crescita sul piano degli aspetti organizzativi,amministrativi, Pagina 8 di 13 della formazione e dell introduzione di elementi innovativi.

9 Forma giuridica: Natura giuridica: Sede: Legale rappresentante: Società cooperativa sociale Privata Codice fiscale: Partita IVA: Settore: Dimensione: Numero addetti: Codice fiscale legale rappresentante: culturali, di rapporti con gli utenti e con il territorio delle singole cooperative, con un forte supporto di servizi in grado di sviluppare azioni di crescita sul piano degli aspetti organizzativi,amministrativi, della formazione e dell introduzione di elementi innovativi. VIA PESCHIERA 9, GENOVA (GE) Altre attività di servizi Micro impresa Da 1 a 5 addetti DANILO RAVERA RVRDNL56A27Z401O to web: Riferimenti per contatto: Francesca De Giorgio Tel.: Ruolo del partner: Progettazione: No Dettaglio progettazione: Testimoni rappresentativi: Stage: Dettaglio attività Specifiche su sedi No Numero previsto di voucheristi in stage: 6 Nome: Cognome: La dimensione regionale (spesso superata) e la consistenza delle cooperative associate fanno del C.Re.S.S. una struttura che opera nelle 4 provincedella Regione Liguria. Gli allievi del corso potranno essere inseriti, compatibilmene alle loro aspettative formative e professionali in una delle cooperative del Consorzio supportando i project manager delle cooperative del Consorzio alla progettazione e gestione di commese considerando la dimensione regionale del Consorzio, lo stage potrà avvenire in una delle 4 pv liguri Francesca De Giorgio Telefono: Nome azienda: Descrizione soggetto: Forma giuridica: Frabemar Srl Natura giuridica: La Frabemar Srl è stata costituita nel 1995 dal g. Franco Bernardini che, dopo circa 30anni di attività svolta nell ambito marittimo in West Africa e non solo, ha deciso di iniziare questa avventura mettendo a disposizione della Frabemar Srl tutta la sua esperienza nel settore dei trasporti marittimi e nell area dell Africa Occidentale.La Frabemar Srl nasce quale Agenzia Marittime di diversi Armamenti di Stato del West Africa che a seguito della liberalizzazione dei diritti marittimi in quelle aree hanno interrotto le loro attività.la Frabemar ha quindi proceduto spostare il suo raggio d azione sulle spedizioni internazionali e sulla rappresentanza di diversi enti nazionali dei Consigli di caricatori;successivamente ha aperto i dipartimenti di Trading internazionale e Chartering di M/N Società a responsabilità limitata Pagina 9 di 13

10 Natura giuridica: Sede: Legale rappresentante: Privata Codice fiscale: Partita IVA: Settore: Dimensione: Numero addetti: Codice fiscale legale rappresentante: Viale Brigate Partigiane 16/2, GENOVA (GE) Trasporto e magazzinaggio Media Impresa Da 10 a 15 addetti Massimo Bernardini BRNMSM70D20H501Q to web: Riferimenti per contatto: Massimo Bernardini Tel.: Ruolo del partner: Progettazione: No Dettaglio progettazione: Testimoni rappresentativi: Stage: No Numero previsto di voucheristi in stage: 2 Dettaglio attività Specifiche su sedi Nome: Cognome: Progettazione e gestione di commesse La sede dello stage è a Genova Massimo Bernardini Telefono: N totale partner: N partner in progettazione: N partner con testimoni aziendali: N partner per stage : N partner per stage localizzati in regioni/stati differenti: Edizioni Num. edizioni: 2 Dati principali edizione ID edizione: ID sede: 7459 Denominazione sede: ISFORCOOP Provincia: GENOVA Data ultima modifica 26/07/2012 GENOVA 18:45:17 Pagina 10 di 13

11 Comune: Indirizzo: Località: CAP: Telefono: Fax: Riferimento accreditamento: GENOVA VIA PESCHIERA 9 GENOVA Data scadenza iscrizione: 31/10/2012 Data avvio: 28/11/2012 Data fine prevista: 30/07/2013 Num. minimo Voucher: 7 Num. partecipanti max.: 20 Modalità svolgimento corso: L'articolazione temporale del corso dipenderà dalla composizione dell'aula a seguito dell'assegnazione dei voucher. In generale, il corso prevede una frequentazione giornaliera di minimo 4 ore dal lunedì al giovedì/venerdì di mattina o pomeriggio. Il Project work verrà realizzato con modalità e tempi definiti in accordo con le aziende a cui gli allievi veranno abbinati. Specifiche su prove selettive: Verifica iniziale prima dell'avvio del corso, con Test/Questionario a domande chiuse e aperte Accessibilità ID edizione: Accessibilità persone disabili: Specifiche accessibilità: Nome: Cognome: Non sono presenti ostacoli nè barriere per accedere al portone d'ingresso della sede di Isforcoop Genova posta al piano terra (vedi accreditamento).genova e nell'atrio è presente l'ascensore di dimensioni sufficienti per il trasporto di qualsiati tipo di carrozzella e in sede è presente la toilette per disabili (vedi accreditamento lvia Bisso Referente ID edizione: Telefono: Docenti e Testimoni rappresentativi ID edizione: Testimoni Docenti Nominativo Ore docenza Paolo Tubino 4 Nominativo Ore docenza mona Ferrando 8 Pietro De Martino 4 Mladen Ciglar 40 LORENZO DI FRESCO 32 LAURA CANALE 4 Irene Sanguineti 8 Fabrizio Rota 8 Elena Mereu 16 Bianca Spotorno 8 Andrea Storace 4 Pagina 11 di 13

12 ALESSANDRA PLACELLA 38 Alessandra Gastaldi 16 Dati principali edizione ID edizione: ID sede: 7461 Denominazione sede: Provincia: Comune: Indirizzo: Località: CAP: Telefono: Fax: Riferimento accreditamento: ISFORCOOP LA SPEZIA LA SPEZIA Via Lunigiana 229 C/D La Spezia Data scadenza iscrizione: 28/11/2012 Data avvio: 10/12/2012 Data fine prevista: 15/09/2013 Num. minimo Voucher: 7 Num. partecipanti max.: 16 Modalità svolgimento corso: L'articolazione temporale del corso dipenderà dalla composizione dell'aula a seguito dell'assegnazione dei voucher. In generale, il corso prevede una frequentazione giornaliera di minimo 4 ore dal lunedì al giovedì/venerdì di mattina o pomeriggio. Il Project work verrà realizzato con modalità e tempi definiti in accordo con le aziende a cui gli allievi veranno abbinati Specifiche su prove selettive: Verifica iniziale prima dell'avvio del corso, con Test/Questionario a domande chiuse e aperte. Accessibilità ID edizione: Accessibilità persone disabili: Specifiche accessibilità: Nome: Cognome: Non sono presenti ostacoli nè barriere per accedere al portone d'ingresso della sede di Isforcoop Spezia, posta al piano terra (vedi accreditamento). Alessandra De mone Referente ID edizione: Telefono: Docenti e Testimoni rappresentativi ID edizione: Testimoni Docenti Nominativo Ore docenza Paolo Tubino 4 Nominativo Ore docenza mona Ferrando 8 Pietro De Martino 4 Mladen Ciglar 40 LORENZO DI FRESCO 32 Pagina 12 di 13

13 LAURA CANALE 4 Irene Sanguineti 8 Fabrizio Rota 8 Elena Mereu 16 Bianca Spotorno 8 Andrea Storace 4 ALESSANDRA PLACELLA 38 Alessandra Gastaldi 16 Pagina 13 di 13

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011 Monitoraggio dei processi formativi Genova, 2 dicembre 2011 Premessa: un patto!!! Nel Protocollo d Intesa le organizzazioni formative garantiscono un progressivo miglioramento e innalzamento della qualità

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Il monitoraggio dei progetti formativi (G. Capaldo)

Il monitoraggio dei progetti formativi (G. Capaldo) Il monitoraggio dei progetti formativi (G. Capaldo) Si intende per progetto l insieme di un numero, generalmente elevato, di attività che, pur connotate da diverse natura e da specifiche finalità, concorrono

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Allegato 2) REGIONE TOSCANA P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Direzione Generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze FORMULARIO Area Istruzione e educazione

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI COFINANZIATE DAL FONDO SOCIALE EUROPEO Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Servizio programmazione e gestione interventi formativi

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO PREMIO STOR-AGE Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO Art. 1 Oggetto e finalità Il premio STOR-AGE è un iniziativa volta a supportare lo sviluppo di progetti imprenditoriali

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO Questo documento descrive le principali fasi del progetto congiuntamente promosso dalla Provincia di Torino e da Forma.Temp nei termini

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli