LA COMUNICAZIONE UNICA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA COMUNICAZIONE UNICA"

Transcript

1 LA COMUNICAZIONE UNICA Come e quando nasce la Riferimenti normativi Il D.L. 31 gennaio 2007, n. 7 - art. 9 (Convertito, con modificazioni, dalla Legge 2 aprile 2007, n. 40) ha previsto e introdotto nel nostro ordinamento giuridico la COMUNICAZIONE UNICA per l avvio dell attività di impresa. Per dare concreta attuazione al decreto sono stati emanati anche: - il D.M. 2 Novembre 2007, che ha approvato il modello di unica; - il Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate del 16 novembre 2007, con il quale è stata approvata la nuova tabella di classificazione delle attività economiche ATECO 2007 che, a partire dal 1 gennaio 2008, dovrà essere utilizzata negli atti e nelle dichiarazioni da presentare all Agenzia delle Entrate e nelle domande e denunce da presentare al Registro delle imprese/rea; - il Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate dell 11 dicembre 2007, che ha approvato il nuovo modello elettronico AA7/9 da utilizzare a decorrere dal 1 gennaio 2008, per la dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessazione di attività, ai fini dell imposta del valore aggiunto, di soggetti diversi dalle persone fisiche; - la Legge 24 dicembre 2007, n art. 1, comma 205 (Legge Finanziaria 2008), che ha ridotto, a decorrere dal 1 gennaio 2008, la misura dell imposta di bollo dovuta per le pratiche telematiche presentate al Registro delle imprese dalle imprese individuali, portandola a euro 17,50; - il Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate del 5 febbraio 2008, che ha approvato il nuovo modello telematico AA9/9 da utilizzare, a decorrere dal 7 febbraio 2008, per la dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessazione di attività di imprese individuali o lavoratori autonomi; - il Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate del 5 febbraio 2008, che ha approvato le nuove istruzioni per la compilazione del modello AA7/9, in sostituzione di quelle già date unitamente al Provvedimento che aveva approvato il modello stesso; - il D.M. 6 febbraio 2008 (sulle specifiche tecniche), che ha approvato la nuova modulistica informatica per la presentazione, per via telematica o su supporto informatico, delle domande e delle denunce al Registro delle imprese e al REA, integrata anche con i riquadri necessari all attivazione automatica delle iscrizioni, modifiche e cancellazioni automatiche ai fini previdenziali (INPS) Fedra Plus 6.0.0; - la Circolare n. 3615/C dell 8 febbraio 2008 del Ministero dello Sviluppo Economico, con la quale sono state date le istruzioni per la compilazione della nuova modulistica per l iscrizione e il deposito nel Registro delle imprese e per le denunce al REA Fedra Plus 6.0.0; - la Circolare INAIL n. 8 del 8 febbraio 2008, con la quale sono state date le prime istruzioni operative rispetto alla nuova procedura (Com) con particolare riguardo alla fase di avvio della sperimentazione; - la Circolare n. 3616/C del 15 febbraio 2008 del Ministero dello Sviluppo Economico, che, allo scopo di agevolare l utilizzo della nuova procedura e di

2 semplificare i vari adempimenti, ha previsto la possibilità per il soggetto interessato (impresa) di conferire a terzi (professionisti, intermediari ) apposita procura speciale al fine della presentazione della Com al Registro delle imprese competente; - il D.P.C.M. previsto dal D.L. 7/2007, che dovrà fissare le regole tecniche ed identificare le tipologie di adempimenti fiscali, assistenziali e previdenziali convogliati nella, di cui si attende ancora l emanazione, e che completerà il quadro normativo sulla Com. Cos è la La è una procedura che consente di eseguire contemporaneamente e con un unica modalità di presentazione, per il tramite del Registro delle Imprese, e ove sussistano tutte le condizioni di legge, tutti i principali adempimenti amministrativi previsti per l avvio dell attività di impresa ai fini fiscali, previdenziali, assistenziali e pubblicitari: - chiedere il codice fiscale e/o la partita IVA - aprire una posizione assicurativa presso l INAIL - chiedere l iscrizione all INPS dei dipendenti, dei titolari o dei soci - chiedere l iscrizione o il deposito al Registro delle imprese - presentare denunce al REA. Agli stessi fini, la procedura si applica anche alle successive domande/dichiarazioni/denunce di modifica e di cessazione. Perché la Tempi di attuazione: La sperimentazione Per semplificare ed unificare tutti gli adempimenti verso l INPS, l INAIL, l Agenzia delle Entrate ed il Registro delle imprese necessari per la nascita e la vita dell impresa. Le imprese non dovranno più recarsi o rivolgersi alle singole Amministrazioni interessate, né dovranno attivare procedimenti e formalità fino ad oggi molto diversi tra loro (domande telematiche o inviate via fax, dichiarazioni su supporto cartaceo da presentare agli sportelli ) in quanto sarà sufficiente presentare al solo Registro delle imprese competente, per via telematica o su supporto informatico, la per assolvere a tutti gli adempimenti richiesti ai fini fiscali, assistenziali, previdenziali e pubblicitari necessari per l avvio dell attività di impresa (e le successive variazioni). Il 19 febbraio 2008 è entrata in vigore la, anche se si tratta di una partenza per adesso puramente sperimentale in quanto manca il D.P.C.M. che dovrà fissare le regole tecniche ed identificare le tipologie di adempimenti fiscali, assistenziali e previdenziali convogliati nella. Il decreto ha, infatti, previsto un periodo transitorio di sei mesi durante il quale le imprese potranno comunque continuare a presentare alle Amministrazioni competenti, singolarmente considerate, le denunce e le domande nel rispetto delle normative previgenti e secondo le modalità fino ad ora in uso. Al termine di questo periodo transitorio, e cioè a decorrere dal 20 agosto 2008, la diventerà obbligatoria per tutte le imprese. A quella data, le domande/dichiarazioni di iscrizione/modifica/cessazione al Registro delle imprese, all Agenzia delle Entrate, all INPS e all INAL dovranno essere presentate al solo Registro delle imprese competente, per via telematica o su supporto informatico, obbligatoriamente ed esclusivamente mediante la Com, anche quelle relative alle imprese individuali. Non sarà più consentito l uso del supporto cartaceo.

3 Sperimentazione reale In attesa del D.P.C.M. la sperimentazione, come da accordi presi da tutte le Amministrazioni coinvolte, avverrà come segue: - in una prima fase, la Com potrà essere presentata soltanto presso le 10 Camere di Commercio pilota, tra cui quella di Torino e soltanto da parte di un gruppo ristretto di utenti pilota (imprese, professionisti, associazioni) che gli Uffici del Registro delle imprese abilitati alla sperimentazione coinvolgeranno, formeranno ed assisteranno; - in una seconda fase, la sperimentazione verrà estesa gradualmente a tutto il territorio nazionale e a tutte le imprese. Le domande e le dichiarazioni inviate nel corso della sperimentazione reale dagli utenti pilota avranno valore a tutti gli effetti di legge. Sperimentazione virtuale Nel frattempo, l utilizzo dell applicativo Com è disponibile per tutti gli utenti Telemaco, ma al solo fine di cominciare a conoscere il funzionamento di questa procedura con particolare riguardo alla creazione ed alla compilazione di una pratica Com, rimanendo esclusa l operazione di invio, riservata solo agli utenti pilota. Per sperimentare virtualmente la nuova procedura occorre accedere all area di prova specificamente predisposta sul sito dedicato Durante la fase di sperimentazione reale: - non è possibile presentare la Com su supporto informatico presso gli sportelli camerali, essendo attivo solo il canale telematico. Solo successivamente sarà possibile presentare la pratica Com anche su supporto informatico agli sportelli del competente Registro delle imprese; - la Com dovrà sempre comprendere almeno un adempimento verso il Registro delle imprese (domanda di iscrizione/denuncia con compilazione Fedra Plus 6.0.0). Gli adempimenti verso la sola Agenzia delle Entrate, INPS e INAIL che non coinvolgono anche il Registro delle imprese, non potranno essere eseguiti per il tramite della Comunica, ma dovranno essere eseguiti presso ciascuna Amministrazione competente secondo le procedure e le modalità previste dalle normative previgenti; - sono possibili soltanto i seguenti adempimenti: Registro imprese tutti gli adempimenti (iscrizioni/modifiche/cessazioni) Agenzia delle Entrate tutti gli adempimenti (dichiarazione di inizio attività ai fini IVA, variazione dati, cessazione attività) INPS solo iscrizione nuove posizioni (commercianti e artigiani) e iscrizione nuove aziende con dipendenti INAIL solo iscrizione nuove posizioni - Non saranno disponibili inizialmente: - INPS aziende con dipendenti: variazione e cessazione impresa - INPS commercianti: variazione e cessazione impresa - INPS agricoltori: tutti gli adempimenti - INAIL: variazione e cessazione di impresa. A regime, naturalmente, anche per l INPS e l INAIL la procedura potrà essere attivata per comunicare le variazioni e le cessazioni d impresa. Soggetti interessati: Enti e imprese La nuova procedura interessa e coinvolge: - per quanto riguarda le imprese, tutte le tipologie di impresa iscrivibili al Registro delle imprese, nessuna esclusa (imprese individuali, società, consorzi ecc..); - per quanto riguarda le Amministrazioni destinatarie, le Camere di

4 Commercio (in particolare il Registro delle imprese), l Agenzia delle Entrate, l INPS e l INAIL. Per quanto riguarda i soggetti only-rea si attendono chiarimenti. Registro imprese: Sportello virtuale/integrato della Il sistema della è caratterizzato dall individuazione del Registro delle imprese quale punto di accesso integrato delle domande/dichiarazioni rivolte alle diverse Amministrazioni coinvolte e dall esclusività del canale telematico o del supporto informatico, essendo escluso il supporto cartaceo. La regia della viene affidata alle Camere di commercio che diventano così l unico front office per tutte le iscrizioni/registrazioni richieste, non solo ai fini pubblicitari, ma anche ai fini fiscali (attribuzione della partita IVA/codice fiscale), previdenziali (INPS) e assicurativi (INAIL). La nuova procedura non modifica in alcun modo la normativa di riferimento di ciascuna Amministrazione coinvolta, limitandosi a semplificare gli adempimenti in capo alle imprese con la previsione di nuove modalità di presentazione delle domande/denunce di iscrizione/modifica/cessazione. In particolare, ad oggi restano invariate: - le norme poste a disciplina di ciascun procedimento amministrativo oggetto della Com; - i termini per la presentazione delle domande/denunce; - i soggetti obbligati o legittimati alla presentazione delle domande/denunce; - i responsabili del procedimento presso ciascuna Amministrazione. Modalità di presentazione della Ai fini dell avvio dell attività d impresa l interessato (o un suo delegato) presenta la all Ufficio del Registro delle imprese competente per territorio, per via telematica o su supporto informatico. La Com e tutte le distinte alla stessa allegate, per potersi considerare valide, devono essere obbligatoriamente firmate digitalmente dal soggetto legittimato. La non è ancora un modello elettronico unificato: più che di una comunicazione unica si tratta, in realtà, di un insieme di file contenenti i vari modelli elettronici destinati alle singole Amministrazioni coinvolte. In questa fase, i soggetti interessati devono continuare a compilare i quattro modelli (INPS, INAIL, RI, IVA), con il vantaggio di eseguire un unica spedizione. Solo in un secondo momento, quando Infocamere avrà realizzato un tracciato unificato comune (modello informatico unificato) la comunicazione sarà davvero unica, ciò che oggi è unico è per il momento soltanto il canale di trasmissione, mentre la Com costituisce e funge da copertina al fascicolo elettronico destinato al Registro delle imprese.. Per ogni adempimento si rende necessaria la compilazione di una o più modulistiche, a seconda delle Amministrazioni interessate e degli adempimenti necessari: con una sola Com si può contemporaneamente presentare la pratica al Registro delle imprese, all INPS, all INAIL e all Agenzia delle Entrate o soltanto ad alcuni di essi. Strumenti per la Prima di compilare una pratica di è necessario procurarsi tutti gli strumenti necessari alla compilazione e sottoscrizione delle diverse modulistiche:

5 - il software di compilazione delle domande/denunce da presentare al Registro delle imprese Fedra Plus (versione avanzata che contiene anche la modulistica ai fini INPS relativa alla gestione commercianti riq. AC - in sostituzione dei modelli ARCO1 e ARCO2) disponibile gratuitamente all indirizzo alla sezione Software/Download oppure ; - il software Comun, attraverso il quale è possibile redigere la pratica di e compilare la modulistica INPS (DM68) e INAIL ed inviarla al Registro delle imprese, disponibile gratuitamente all indirizzo alla sezione della (Crea un impresa) o all indirizzo alla sezione Pratiche/Spedizione; - il software di compilazione del modello in formato elettronico per le dichiarazioni di inizio, variazione e cessazione attività ai fini IVA da presentare all Agenzia delle Entrate AA7/9 e AA9/9, disponibile gratuitamente all indirizzo oppure - il software di firma DiKe, disponibile gratuitamente all indirizzo - il dispositivo di firma digitale (CNS, CRS, CIE); - il lettore di SmartCard - il software di invio telematico delle pratiche - N.B. Per spedire le pratiche è necessario disporre di una connessione ad Internet e delle credenziali di accesso a Telemaco. Per la spedizione della pratica Com, in sostituzione dell applet di spedizione delle pratiche Registro imprese, si deve utilizzare lo stesso applicativo Com. I modelli della Classificazione degli adempimenti Per attivare la nuova procedura, a seconda degli adempimenti che si vogliono eseguire, occorre: - compilare un modello principale, il modello Com che funge da copertina al fascicolo elettronico destinato al Registro delle imprese, al quale devono essere allegati tutti gli altri modelli destinati alle singole Amministrazioni interessate; - compilare la modulistica registro imprese (Fedra Plus 6.0.0); - compilare la modulistica dell Agenzia delle Entrate (modelli informatici AA7 e AA9); - compilare la modulistica INPS che, per quanto riguarda le domande relative all assicurazione obbligatoria dei titolari/soci di imprese commerciali è contenuta nella modulistica Registro imprese, nei riquadri AC dei modelli I1, I2 e P (vecchi modelli ARCO1 e ARCO2). Per quanto riguarda, invece, le comunicazioni relative alle aziende con dipendenti, la modulistica informatica INPS si compila direttamente tramite il software Comunica (vecchio modello DM68); - compilare la modulistica informatica INAIL, direttamente con il software Comunica. Per semplificare, nel modello Com i numerosi adempimenti indirizzati al Registro delle imprese, INPS, INAIL e Agenzia delle Entrate sono stati raggruppati in 6 categorie di adempimenti omogenei: - Nuova impresa con immediato inizio attività economica - Costituzione nuova impresa senza immediato inizio attività economica - Inizio attività per impresa già iscritta nel Registro delle imprese - Variazione - Cessazione - Cancellazione dal Registro Imprese

6 Il dettaglio degli adempimenti è naturalmente contenuto nelle singole modulistiche, di competenza delle diverse Amministrazioni interessate, nell ambito delle quali devono essere fatte le specifiche istanze e dichiarazioni. Invio della La data di invio telematico costituisce la data di presentazione della Com. L Ente destinatario della Com è la Camera di commercio tramite l Ufficio del Registro delle imprese. Ciascuna Amministrazione interessata è destinataria della specifica modulistica ad essa indirizzata contenuta nella Com. A fronte di ogni invio di una pratica Com il sistema informatico provvede a dare comunicazione alle altre Amministrazioni della Com e a smistare loro le domande/dichiarazioni di competenza. La PEC La presentazione di una presuppone che l impresa abbia obbligatoriamente un proprio indirizzo di posta elettronica certificata presso il quale ricevere tutti gli atti, i documenti e le comunicazioni provenienti dalle Amministrazioni interessate relativi alle pratiche Com presentate. Qualora le imprese non abbiano già un indirizzo PEC possono richiederlo nel momento in cui presentano la prima pratica Com. In questo caso la casella PEC avrà le seguenti caratteristiche: - la casella è gratuita per 1 anno. - la creazione della casella, il nome e le credenziali d accesso saranno notificate via alla casella indicata nel modello di e tramite l area riservata all utenza nel sito - la casella riceverà solo messaggi di posta elettronica certificata, saranno respinti messaggi tradizionali. - la casella potrà inviare messaggi di posta elettronica certificata e normale. - le condizioni per il rinnovo saranno comunicate con congruo anticipo alla casella di posta elettronica certificata dell impresa o di un suo delegato. La casella PEC dell impresa vale come indirizzo pubblico di domiciliazione elettronico dell impresa, ma, nella fase iniziale, sarà iscritta nel Registro Imprese solo per le nuove imprese. Documenti ricevuti dall impresa a seguito della presentazione di una Effetti della presentazione di una Una volta spedita la pratica Com l impresa (ed eventualmente l intermediario) riceve all indirizzo PEC ed - l avviso di ricevimento telematico della pratica Fedra (domanda di iscrizione/deposito/denuncia al RI/REA) da parte di Infocamere - l avviso dell avvenuta protocollazione della pratica Fedra - la ricevuta di presentazione della pratica Fedra al RI con il relativo protocollo - la ricevuta di accettazione della - la ricevuta dell Agenzia delle Entrate (in allegato alle ricevute Registro imprese) - la risposta dell INAIL (entro 7 giorni) - la risposta dell INPS (entro 7 giorni) La ricevuta della Com, ove sussistano le condizioni di legge, costituisce titolo per l immediato avvio dell attività di impresa. E importante considerare che nella Com il concetto di attività di impresa

7 : La ricevuta come titolo per l avvio immediato dell attività assume un doppio significato: - a) attività intesa come attività organizzativa e amministrativa preliminare all effettivo inizio dell attività oggetto dell impresa ; - b) attività intesa come esercizio effettivo dell attività oggetto dell impresa. Nella Com sono confluite entrambe le interpretazioni del concetto di attività di impresa, e questo anche per quanto riguarda il Registro delle imprese per il quale fino ad ora non sono mai stata rilevanti, ai fini della denuncia di inizio attività, le attività organizzative preliminari all effettivo inizio dell attività economica. Nella prima ipotesi (a), l impresa si iscriverà nel Registro delle imprese come INATTIVA. Nella seconda ipotesi (b), sussistendone i presupposti di legge (autorizzazioni, dichiarazioni, comunicazioni ) l impresa denuncerà al Registro delle imprese/rea l inizio effettivo dell attività e sarà certificata come ATTIVA. Questo rappresenta un importante novità, in particolar modo per il Registro delle imprese, al quale, diversamente dal passato, tutte le imprese, comprese le imprese individuali, comunicheranno la loro costituzione (come all Agenzia delle Entrate). Istruttoria della Ciascuna Amministrazione interessata provvede all istruttoria della domanda alla stessa specificamente indirizzata, portando a compimento il relativo procedimento rispettivamente con l iscrizione/registrazione, oppure con il rifiuto/non accoglimento della domanda/dichiarazione. Eseguita l istruttoria, ogni Amministrazione comunica via PEC all impresa e all ufficio del Registro delle imprese, l esito del procedimento. In particolare, la bozza del D.P.C.M. prevede che: - immediatamente venga attribuito e comunicato il codice fiscale e la Partita IVA (subito dopo il ricevimento della pratica Com); - entro 5 giorni dalla protocollazione il Registro delle imprese provvede alle dovute iscrizioni ed invia all impresa la visura aggiornata; - entro 7 giorni dalla protocollazione, l INAIL comunica all impresa i dati definitivi relativi alle posizioni registrate; - entro 7 giorni dall iscrizione della domanda al Registro delle imprese, l INPS comunica all impresa i dati definitivi relativi alle posizioni registrate. In caso di esito negativo o di domande/denunce irregolari, ciascun Ente proseguirà autonomamente la gestione del procedimento di propria competenza e comunicherà all impresa come provvedere alle rettifiche o integrazioni richieste. Assistenza agli Utenti Per ogni approfondimento sulla Com si consiglia di visitare il sito www. registroimprese.camcom.it. A questo indirizzo è possibile consultare e scaricare la Guida sulla Com. E disponibile, inoltre, un servizio di assistenza telefonica al numero per guidare gli utenti nella compilazione delle pratiche Comunica che si coordina con i servizi di Assistenza dell Agenzia delle Entrate, dell INPS e dell INAIL, i quali continuano ad essere il riferimento per le domande di loro competenza.

8 Il Registro delle imprese, l Agenzia delle Entrate, l INPS e l INAIL, ciascuno per quanto di competenza, prestano anch essi la dovuta assistenza alle imprese secondo i canali tradizionali e già conosciuti per le rispettive pratiche. Siti di riferimento (informazioni sugli strumenti necessari alla firma digit.) (invio pratiche telematiche) DIKE

PRIMA DI INIZIARE APRIRE UN IMPRESA MODIFICARE I DATI DI UN IMPRESA CHIUDERE UN IMPRESA APPENDICI

PRIMA DI INIZIARE APRIRE UN IMPRESA MODIFICARE I DATI DI UN IMPRESA CHIUDERE UN IMPRESA APPENDICI Da oggi è possibile espletare tutti gli adempimenti per aprire un impresa con una singola comunicazione al Registro delle Imprese. Questa comunicazione contiene tutte le informazioni fiscali, previdenziali

Dettagli

Legge n 40 del 2 Aprile 2007 art. 9. DLG 7/2007 decreto Bersani Convertito in legge 2/04/2007

Legge n 40 del 2 Aprile 2007 art. 9. DLG 7/2007 decreto Bersani Convertito in legge 2/04/2007 COMUNICAZIONE UNICA Legge n 40 del 2 Aprile 2007 art. 9 DLG 7/2007 decreto Bersani Convertito in legge 2/04/2007 Legge n. 40 del 2 Aprile 2007 art. 9 Per via telematica Vale per R.I, Inps, Inail e A.E.

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA. La Comunicazione Unica per la nascita dell Impresa GENNAIO 2009. Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO 1

COMUNICAZIONE UNICA. La Comunicazione Unica per la nascita dell Impresa GENNAIO 2009. Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO 1 COMUNICAZIONE UNICA La Comunicazione Unica per la nascita dell Impresa GENNAIO 2009 Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO 1 COMUNICAZIONE UNICA Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO 2 Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA. La Legge e le procedure Informatiche

COMUNICAZIONE UNICA. La Legge e le procedure Informatiche COMUNICAZIONE UNICA La Legge e le procedure Informatiche Agenda Legge n 40 del 2 Aprile 2007 art. 9 Stato dei decreti La modulistica e software relativo I flussi telematici utente - enti Legge n. 40 del

Dettagli

La Comunicazione Unica Impresa in un giorno. Verona, 19 aprile 2010

La Comunicazione Unica Impresa in un giorno. Verona, 19 aprile 2010 La Comunicazione Unica Impresa in un giorno Verona, 19 aprile 2010 La Comunicazione Unica Legge n. 40 del 2 aprile 2007 art. 9 Normativa di riferimento Origini: sportello polifunzionale Obiettivo: riduzione

Dettagli

Cosa è la Comunicazione Unica?

Cosa è la Comunicazione Unica? Cosa è la Comunicazione Unica? La Comunicazione Unica permette di assolvere tutti gli adempimenti amministrativi, fiscali, previdenziali ed assicurativi necessari all'avvio di un'attività imprenditoriale

Dettagli

Comunicazione Unica. Udine, 1 luglio 2008

Comunicazione Unica. Udine, 1 luglio 2008 Comunicazione Unica Udine, 1 luglio 2008 Comunicazione Unica: che cos è Fino ad oggi, le imprese o i loro intermediari evadevano gli obblighi riguardanti l Agenzia delle Entrate, l INAIL, l INPS e le Camere

Dettagli

Progetto per la semplificazione amministrativa

Progetto per la semplificazione amministrativa Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Lecce Città di Lecce Progetto per la semplificazione amministrativa ComUniica lla tua attiiviità commerciialle MODALITA OPERATIVE (VERS. 1.1. DEL

Dettagli

Comunicazione unica al via: istruzioni per adempimenti Inail e Inps Francesco Ernandes Consulente del lavoro in Roma

Comunicazione unica al via: istruzioni per adempimenti Inail e Inps Francesco Ernandes Consulente del lavoro in Roma Comunicazione unica al via: istruzioni per adempimenti Inail e Inps Francesco Ernandes Consulente del lavoro in Roma L Inail e l Inps forniscono chiarimenti relativi alla piena operatività, dal 1 ottobre

Dettagli

BANDI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

BANDI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI BANDI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Istruzioni per l invio telematico delle domande e degli allegati previsti dai Bandi pubblicati dalla CCIAA di Cosenza per la concessione di contributi -Edizione 2015-

Dettagli

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica:

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica: Fino ad oggi le imprese ed i loro intermediari evadevano gli obblighi riguardanti il Registro delle Imprese, l Agenzia delle Entrate, l INAIL e l INPS con procedure diverse per ogni Ente e, soprattutto,

Dettagli

LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL IMPRESA

LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL IMPRESA LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL IMPRESA Procedura per l avvio dell attività al Registro delle imprese, all Agenzia delle Entrate, all INPS e all INAIL 1. Riferimenti normativi D.L. 30 settembre

Dettagli

Progetto per la semplificazione amministrativa e la realizzazione del SUAP

Progetto per la semplificazione amministrativa e la realizzazione del SUAP Città di Ariano Irpino Progetto per la semplificazione amministrativa e la realizzazione del SUAP Speriimentaziione delllla SCIA iin ComUniica GUIDA OPERATIVA DESCRIZIONE DEL PROGETTO Progetto per la semplificazione

Dettagli

Di Claudio Venturi. PARTE SECONDA GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE ComUnica

Di Claudio Venturi. PARTE SECONDA GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE ComUnica LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL IMPRESA Procedura per l avvio dell attività al Registro delle imprese, all Agenzia delle Entrate, all INPS e all INAIL Di Claudio Venturi PARTE SECONDA GUIDA

Dettagli

TIPOLOGIA DI CASO SCELTO: Iscrizione piccolo imprenditore. Inizio attività immediato. richiesta di attribuzione di Partita Iva

TIPOLOGIA DI CASO SCELTO: Iscrizione piccolo imprenditore. Inizio attività immediato. richiesta di attribuzione di Partita Iva Scaricare il software necessario dal sito www.registroimprese.camcom.it compilazione pratiche da inviare ai relativi enti Compilazione ComUnica TIPOLOGIA DI CASO SCELTO: Iscrizione piccolo imprenditore

Dettagli

4. LO SCARICO DELLA PRATICA PER L INVIO TELEMATICO AL REGISTRO DELLE IMPRESE. 1. Scarico della pratica per la spedizione telematica

4. LO SCARICO DELLA PRATICA PER L INVIO TELEMATICO AL REGISTRO DELLE IMPRESE. 1. Scarico della pratica per la spedizione telematica 4. LO SCARICO DELLA PRATICA PER L INVIO TELEMATICO AL REGISTRO DELLE IMPRESE 1. Scarico della pratica per la spedizione telematica Quando si ritiene di aver completato la pratica e si desidera scaricarla,

Dettagli

In particolare, occorre soffermarsi su due nuovi aspetti legati all introduzione della Comunicazione Unica relativamente alle ditte individuali :

In particolare, occorre soffermarsi su due nuovi aspetti legati all introduzione della Comunicazione Unica relativamente alle ditte individuali : N U O V E I N D I C A Z I O N I O P E R A T I V E per la compilazione della modulistica e la trasmissione delle pratiche al Registro delle Imprese con la Comunicazione Unica Come noto, la Comunicazione

Dettagli

Guida per l iscrizione della PEC di società nel Registro Imprese VERS. 1.0 DEL 10 OTTOBRE 2011. registroimprese

Guida per l iscrizione della PEC di società nel Registro Imprese VERS. 1.0 DEL 10 OTTOBRE 2011. registroimprese Guida per l iscrizione della PEC di società nel Registro Imprese registroimprese Indice IL SERVIZIO 3 PREREQUISITI 4 COMPILAZIONE IN MODALITÀ ASSISTITA 5 COMPILA 6 FIRMA 8 INVIA 9 INDICE 2 Il Servizio

Dettagli

STARWEB Scheda tecnica

STARWEB Scheda tecnica STARWEB Scheda tecnica 1 STARWEB: Sportello Telematico ARtigiani STARWEB, Sportello Telematico Artigiani, è un applicazione web accessibile da Internet che consente alle imprese artigiane di fare pratiche

Dettagli

1 Cos è STARWEB... 3

1 Cos è STARWEB... 3 Scheda Prodotto 1 Cos è STARWEB... 3 2 STARWEB e la Comunicazione Unica... 5 2.1 Pratiche artigiane: le leggi regionali... 7 3 Novità 2009... 9 3.1 StarWeb senza limiti... 9 3.2 Pratiche relative al Commercio...

Dettagli

CORSO COMUNICA APPLICATIVO STAR WEB

CORSO COMUNICA APPLICATIVO STAR WEB CORSO COMUNICA APPLICATIVO STAR WEB Novembre 2011 SOTTOSCRIZIONE DELLE PRATICHE TELEMATICHE AL REGISTRO IMPRESE E AL REA Soggetto legittimato alla presentazione delle istanze trasmesse per via telematica:

Dettagli

PRIME LINEE GUIDA SULLE MODALITA DI INTEGRAZIONE TRA SCIA E COMUNICA. AI SENSI DELL ART. 5 comma 2 DEL DPR 160/2010

PRIME LINEE GUIDA SULLE MODALITA DI INTEGRAZIONE TRA SCIA E COMUNICA. AI SENSI DELL ART. 5 comma 2 DEL DPR 160/2010 PRIME LINEE GUIDA SULLE MODALITA DI INTEGRAZIONE TRA SCIA E COMUNICA AI SENSI DELL ART. 5 comma 2 DEL DPR 160/2010 A cura del sistema provinciale dei SUAP della provincia di Ravenna in accordo con la CCIAA

Dettagli

La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese

La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese Forlì, 30 novembre 2010 A CURA DI :Maria Giovanna Briganti- Conservatore Registro delle

Dettagli

GUIDA OPERATIVA COMUNICAZIONE INDIRIZZO P.E.C. (posta elettronica certificata) DI SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE

GUIDA OPERATIVA COMUNICAZIONE INDIRIZZO P.E.C. (posta elettronica certificata) DI SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE GUIDA OPERATIVA COMUNICAZIONE INDIRIZZO P.E.C. (posta elettronica certificata) DI SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AGGIORNATO AL 07/10/2011 Guida pubblicata nel sito www.pg.camcom.gov.it A cura dell Ufficio Registro

Dettagli

Data aggiornamento: 16 gennaio 2014

Data aggiornamento: 16 gennaio 2014 Adempimenti al Registro Imprese previsti dalla Legge Fallimentare e normative ad essa collegate in capo al Curatore Fallimentare ai Commissari e Liquidatori Giudiziali Data aggiornamento: 16 gennaio 2014

Dettagli

Stato dell'arte Comunicazione Unica

Stato dell'arte Comunicazione Unica Stato dell'arte Comunicazione Unica (dicembre 2009) (sono evidenziate in giallo le modifiche apportate al documento rispetto alla versione precedente) Dal 1 ottobre è partito il periodo transitorio di

Dettagli

Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa

Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa Documento predisposto da gruppi di lavoro presso UnionCamere e InfoCamere, per l avvio del 19 febbraio 2008, in via di definizione tramite i

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE UNICA

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE UNICA Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Asti CAMERE DI COMMERCIO DI ALESSANDRIA, ASTI, BIELLA, NOVARA,VERCELLI UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE GUIDA ALLA COMUNICAZIONE UNICA Marzo 2010

Dettagli

La Comunicazione Unica Gli strumenti informatici. Marco Bordo Genova, 26 ottobre 2009

La Comunicazione Unica Gli strumenti informatici. Marco Bordo Genova, 26 ottobre 2009 La Comunicazione Unica Gli strumenti informatici Marco Bordo Genova, 26 ottobre 2009 Argomenti Pratica telematica concetti Prerequisiti tecnici per la C.U.: Firma digitale Accesso a registroimprese.it

Dettagli

Registro Imprese Guida rapida

Registro Imprese Guida rapida Registro Imprese Guida rapida Indice Download...3 Esecuzione del software: primo avvio...3 Menù di fedra...4 Pratiche...4 Anagrafiche...4 Strumenti...5?...5 La compilazione di una pratica...6 I modelli

Dettagli

RISOLUZIONE N. 24/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 24/E QUESITO RISOLUZIONE N. 24/E Direzione Centrale Normativa Roma, 29 marzo 2010 OGGETTO: Istanza di interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 Imposta di bollo su Comunicazione unica presentata con modalità

Dettagli

Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde

Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde 1. Premesse 1.1 Per incarico della Regione Lombardia, Lombardia Informatica S.p.A. cura la realizzazione della Carta Regionale dei Servizi (CRS) e la sua

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA. Al PRIMO AVVIO DI FEDRA sarà necessario inserire

Dettagli

S.C.I.A. E COMUNICA CONTESTUALI (art. 25, comma 3, d.lgs. 59/2010 e art. 5, comma 2, d.p.r. 160/2010)

S.C.I.A. E COMUNICA CONTESTUALI (art. 25, comma 3, d.lgs. 59/2010 e art. 5, comma 2, d.p.r. 160/2010) 1 S.C.I.A. E COMUNICA CONTESTUALI (art. 25, comma 3, d.lgs. 59/2010 e art. 5, comma 2, d.p.r. 160/2010) P R E M E S S A Come è noto dal 30 settembre 2011 sono operative tutte le disposizioni contenute

Dettagli

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società versione: 1.0 data: 12.10.2011 Indice 1. Introduzione e norme di carattere generale... 3 2. Come

Dettagli

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Impresa in un giorno - 13 IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Le imprese che iniziano l attività di agente o rappresentante di commercio devono presentare la segnalazione certificata di inizio

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA UTILIZZO GENERALE DEL PROGRAMMA PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA. Al primo

Dettagli

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società e delle Imprese Individuali

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società e delle Imprese Individuali Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società e delle Imprese Individuali Indice 1. Introduzione... 3 2. Come dichiarare la PEC al Registro Imprese...

Dettagli

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società versione: 1.0 data: 04.10.2011 Indice 1. Introduzione... 3 2. Come dichiarare la PEC al Registro

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

un nuovo servizio E messo a disposizione dalle CCIAA alle imprese, alle loro associazioni ed agli ordini professionali.

un nuovo servizio E messo a disposizione dalle CCIAA alle imprese, alle loro associazioni ed agli ordini professionali. un nuovo servizio STARweb (Sportello Telematico Albo artigiani e Registro imprese) è unnuovo servizio per la definizione e l invio di pratiche telematiche di Comunicazione Unica al Registro Imprese.??!

Dettagli

Prodotti software attualmente disponibili. Tempistica rilasci

Prodotti software attualmente disponibili. Tempistica rilasci Prodotti software attualmente disponibili ComUnica 1.1.31 - ComUnica Semplificato 2.0.1 Agenzia Entrate, AA7 e AA9 INPS (Dipendenti Agricoli solo iscrizione) INAIL (solo iscrizione) Fedra 6.1 ( solo per

Dettagli

2. CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA ITER PER LA COMPILAZIONE DELLA PRATICA

2. CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA ITER PER LA COMPILAZIONE DELLA PRATICA 2. CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA ITER PER LA COMPILAZIONE DELLA PRATICA 1. Premessa FedraPlus è il nuovo prodotto per la compilazione delle pratiche relative agli adempimenti normativi del Registro delle

Dettagli

COME DEVO FARE PER.?

COME DEVO FARE PER.? 1. COSTITUZIONE CON CONTESTUALE INIZIO ATTIVITA E CONTESTUALE ASSUNZIONE DI DIPENDENTI L assunzione dei dipendenti deve essere comunicato, tramite Unilav (Ministero del lavoro), preventivamente (almeno

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO 5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO In questo capitolo tratteremo: a) dello scarico della pratica, b) della predisposizione della distinta di accompagnamento e c) di tutte

Dettagli

Circolare N.14 del 29 Gennaio 2014

Circolare N.14 del 29 Gennaio 2014 Circolare N.14 del 29 Gennaio 2014 PEC. Verifiche, controlli e blocchi per società ed imprese individuali non in regola Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che il Registro delle Imprese,

Dettagli

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE - CREDENZIALI DI ACCESSO E REGISTRAZIONE NELL AREA RISERVATA - COMPILAZIONE DOMANDA ISCRIZIONE - FIRMA

Dettagli

DEPOSITO SITUAZIONE PATRIMONIALE DEL CONSORZIO E BILANCIO DEL CONTRATTO DI RETE DI IMPRESE

DEPOSITO SITUAZIONE PATRIMONIALE DEL CONSORZIO E BILANCIO DEL CONTRATTO DI RETE DI IMPRESE DEPOSITO SITUAZIONE PATRIMONIALE DEL CONSORZIO E BILANCIO DEL CONTRATTO DI RETE DI IMPRESE Ai sensi dell art. 2615 bis del codice civile, i consorzi, entro due mesi dalla chiusura dell esercizio, devono

Dettagli

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 18-01-2010 Messaggio n. 1715 OGGETTO: Nuovo servizio online per le Aziende e i Consulenti:

Dettagli

Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*)

Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*) Prot. n 960/22 Circolare N 3/FEBBRAIO 2015 FEBBRAIO 2015 A tutti i colleghi (*) L AGENZIA DELLE ENTRATE CON IL PROVVEDIMENTO DIRETTORIALE DEL 23 FEBBRAIO 2015 HA DEFINITO LE MODALITA TECNICHE PER VISUALIZZARE

Dettagli

TABELLA A Allegata al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 17 luglio 2012

TABELLA A Allegata al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 17 luglio 2012 IMPORTI DIRITTI DI SEGRETERIA PER IL REGISTRO DELLE IMPRESE diritto di segreteria SOCIETÀ ED ENTI COLLETTIVI 1. Iscrizioni, modificazioni e cancellazioni 10 allo sportello telematico diritto di segreteria

Dettagli

MODELLO F24 TELEMATICO

MODELLO F24 TELEMATICO Via G.Bovini, 41-48100 Ravenna (RA) Tel. 0544-501881 Fax 0544-461503 www.studiomorelli.ra.it Altra sede: Dott. Franco Foschini 48012 Bagnacavallo (RA) Dott. Paolo Mazza Via Brandolini, 11 Dott. Vincenzo

Dettagli

TRASMISSIONE TELEMATICA ISTANZE AGEST TELEMATICO

TRASMISSIONE TELEMATICA ISTANZE AGEST TELEMATICO TRASMISSIONE TELEMATICA ISTANZE AGEST TELEMATICO Sezione Albo Gestori Rifiuti Regione Friuli Camera di commercio di Trieste Corso Avanzato Utenti Albo giugno 2013 1 Ecocerved Scarl Sede di Bologna Assistenza

Dettagli

La manovra governativa antielusione MOD. F24

La manovra governativa antielusione MOD. F24 MOD. F24 1 MOD. F24 Normativa e prassi - Art. 37, comma 49 D.L. 223/2006 - Comunicato stampa Agenzia delle Entrate 5 settembre 2006 - Comunicato stampa Agenzia delle Entrate 6 settembre 2006 - Comunicato

Dettagli

Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line.

Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line. CIRCOLARE N. 179 Bergamo, 19 luglio 2013 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line. Con l allegato messaggio n. 11512 del 17 luglio u.s., l Inps ha comunicato

Dettagli

UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS

UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS GUIDA ALLA PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA TELEMATICA Come predisporre una pratica telematica - 1 - Registro delle Imprese PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA 1. CONFIGURAZIONE

Dettagli

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società versione: 1.0 data: 04.10.2011 C Indice 1. Introduzione...4 2. Come dichiarare la PEC al Registro

Dettagli

Le nuove procedure Entratel per l assistenza fiscale

Le nuove procedure Entratel per l assistenza fiscale Focus di pratica professionale di Cristina Aprile Le nuove procedure Entratel per l assistenza fiscale Premessa Con circolare n.30/e del 25 giugno 2009, l Agenzia delle Entrate ha fornito i chiarimenti

Dettagli

Termini 30 giorni dalla data dell'atto o dalla notizia della nomina.

Termini 30 giorni dalla data dell'atto o dalla notizia della nomina. Nomine, modifiche, cessazioni cariche sociali Normativa Artt. 2383, 2385, 2386, 2396, 2400, 2401, 2454, 2475 e 2542 codice civile (sistema tradizionale); Artt. 2409 novies e 2409 undecies codice civile

Dettagli

L INVIO TELEMATICO DELLE PRATICHE AL REGISTRO DELLE IMPRESE. Alcune riflessioni alla luce degli interventi del Ministero e di UnionCamere

L INVIO TELEMATICO DELLE PRATICHE AL REGISTRO DELLE IMPRESE. Alcune riflessioni alla luce degli interventi del Ministero e di UnionCamere L INVIO TELEMATICO DELLE PRATICHE AL REGISTRO DELLE IMPRESE. Alcune riflessioni alla luce degli interventi del Ministero e di UnionCamere Di Claudio Venturi 1. Premessa Dopo molti rinvii e tante polemiche,

Dettagli

Gestione deleghe Stampa CUD Comunicazioni telematiche con INPS Cassetto previdenziale ARTCOM

Gestione deleghe Stampa CUD Comunicazioni telematiche con INPS Cassetto previdenziale ARTCOM Gestione deleghe Stampa CUD Comunicazioni telematiche con INPS Cassetto previdenziale ARTCOM Elena MARTINA Direzione Metropolitana Torino Agenzia Torino Sanpaolo Potenziamento dei servizi telematici INPS

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE 4 dr. Mauro Sfreddo

IL DIRIGENTE DEL SETTORE 4 dr. Mauro Sfreddo IL DIRIGENTE DEL SETTORE 4 dr. Mauro Sfreddo Documento redatto 25/11/2008 A cura del Registro Imprese Responsabile U.O. Letteria Cucinotta Operatore addetto Sig.ra Giovanna Maietti 1 GUIDA ALLA CANCELLAZIONE

Dettagli

Funzionalità del sistema ADELINE per la presentazione delle domande di CIG in deroga

Funzionalità del sistema ADELINE per la presentazione delle domande di CIG in deroga Funzionalità del sistema ADELINE per la presentazione delle domande di CIG in deroga Istruzioni per la compilazione e l invio telematico da parte dei datori di lavoro o dei loro intermediari delle domande

Dettagli

Università della Tuscia

Università della Tuscia Università della Tuscia Conservazione dei Beni Culturali Il primo esempio italiano di procedura con documentazione esclusivamente elettronica: il caso del nuovo Registro delle Imprese Anno accademico 2005-2006

Dettagli

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI Approvato con deliberazione n. 463 del 10.08.2015

Dettagli

C.C.I.A.A. di MASSA CARRARA Registro delle Imprese - Ufficio Telematica

C.C.I.A.A. di MASSA CARRARA Registro delle Imprese - Ufficio Telematica C.C.I.A.A. di MASSA CARRARA Registro delle Imprese - Ufficio Telematica Guida tecnica alla gestione delle correzioni di pratiche telematiche Registro Imprese e Comunicazione Unica Indice Come avviene l

Dettagli

Linee guida DEPOSITO BILANCI al Registro delle Imprese Campagna bilanci 2014

Linee guida DEPOSITO BILANCI al Registro delle Imprese Campagna bilanci 2014 Linee guida DEPOSITO BILANCI al Registro delle Imprese Campagna bilanci 2014 Per ogni approfondimento si rimanda alla consultazione del Manuale operativo per il DEPOSITO BILANCI al registro delle imprese

Dettagli

LA PREPARAZIONE E L INVIO TELEMATICO DEL BILANCIO D ESERCIZIO E DELL ELENCO SOCI CON L UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA O ALTRI PROGRAMMI COMPATIBILI

LA PREPARAZIONE E L INVIO TELEMATICO DEL BILANCIO D ESERCIZIO E DELL ELENCO SOCI CON L UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA O ALTRI PROGRAMMI COMPATIBILI LA PREPARAZIONE E L INVIO TELEMATICO DEL BILANCIO D ESERCIZIO E DELL ELENCO SOCI CON L UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA O ALTRI PROGRAMMI COMPATIBILI di Claudio Venturi Sommario: 1. Premessa. 2. Preparazione

Dettagli

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società versione: 1.0 data: 04.10.2011 Indice 1. Introduzione...3 2. Termini e costi...3 3. Consultazione...4

Dettagli

Gentile iscritto, La struttura del sito prevede due aree d accesso:

Gentile iscritto, La struttura del sito prevede due aree d accesso: Gentile iscritto, in relazione alla tua adesione a Previp Fondo Pensione in qualità di Socio Beneficiario, ti forniamo le modalità operative indispensabili per poter comunicare con il Fondo. A tal proposito

Dettagli

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Lecce COMUNE DI Progetto per la semplificazione amministrativa C O N V E N Z I O N E T R A - la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

LE NUOVE DICHIARAZIONI D INTENTO: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE E LA COMPILAZIONE DEL MOD. DI

LE NUOVE DICHIARAZIONI D INTENTO: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE E LA COMPILAZIONE DEL MOD. DI CIRCOLARE N. 08 DEL 05/03/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LE NUOVE DICHIARAZIONI D INTENTO: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE E LA COMPILAZIONE DEL MOD. DI

Dettagli

PASSA AL TELEMATICO..È PIÙ CONVENIENTE RISPARMI TEMPO E DENARO

PASSA AL TELEMATICO..È PIÙ CONVENIENTE RISPARMI TEMPO E DENARO Corso Meridionale 58, 80143 Napoli Ufficio Marchi e Brevetti Tel 081 7607704 ufficio.brevetti@na.camcom.it PASSA AL TELEMATICO..È PIÙ CONVENIENTE RISPARMI TEMPO E DENARO Napoli, Corso Meridionale, 58 2

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE Modello ANR/3 IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE DICHIARAZIONE PER L IDENTIFICAZIONE DIRETTA, DI VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE (ove non

Dettagli

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: OBBLIGO PEC per tutte le ditte individuali entro il 2013

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: OBBLIGO PEC per tutte le ditte individuali entro il 2013 Circolare n. 01/2013 Chiavari, 15 Gennaio A tutti i CLIENTI Loro Sedi - OGGETTO: OBBLIGO PEC per tutte le ditte individuali entro il 2013 Entro il 31 Dicembre 2013 OBBLIGO PEC anche per tutte le ditte

Dettagli

Registro Imprese. Guida rapida

Registro Imprese. Guida rapida Registro Imprese Guida rapida Indice La compilazione di Comunica con Starweb...1 Pratiche di Comunicazione Unica Impresa...4 Iscrizione di imprese individuali attive o inattive, di soggetto collettivo

Dettagli

ADEMPIMENTI DEGLI INTERMEDIARI NEI CONFRONTI DEI CONTRIBUENTI; IL REGIME SANZIONATORIO PER PROFESSIONISTI(E NON)ABILITATI ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA

ADEMPIMENTI DEGLI INTERMEDIARI NEI CONFRONTI DEI CONTRIBUENTI; IL REGIME SANZIONATORIO PER PROFESSIONISTI(E NON)ABILITATI ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA Seminario di formazione LE INDAGINI FINANZIARIE Milano, 1 luglio 2008 ADEMPIMENTI DEGLI INTERMEDIARI NEI CONFRONTI DEI CONTRIBUENTI; IL REGIME SANZIONATORIO PER PROFESSIONISTI(E NON)ABILITATI ALLA TRASMISSIONE

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI - ANNO 2015.

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI - ANNO 2015. Il Responsabile del Registro delle Imprese ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI - ANNO 2015. 1) SOGGETTI TENUTI E TERMINE DI PRESENTAZIONE Il termine di presentazione della

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO DELLE PRATICHE TRAMITE PEC AL SUAP DEL COMUNE DI SESTO FIORENTINO

ISTRUZIONI PER L INVIO DELLE PRATICHE TRAMITE PEC AL SUAP DEL COMUNE DI SESTO FIORENTINO ISTRUZIONI PER L INVIO DELLE PRATICHE TRAMITE PEC AL SUAP DEL COMUNE DI SESTO FIORENTINO [Istruzioni versione 25.10.2012 Le parti in giallo sono state introdotte con la presente versione] PREMESSA Le istruzioni

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE Art. 1 Finalità e risorse Nell ambito degli obiettivi di realizzazione di progetti innovativi infrastrutturali

Dettagli

Comunicazione della Posta Elettronica Certificata

Comunicazione della Posta Elettronica Certificata Comunicazione della Posta Elettronica Certificata Gentile utente, in questo periodo il Contact Center della Camera di Commercio di Milano sta rispondendo a diversi quesiti relativi all obbligo di comunicare

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA TeamSystem ha rilasciato un nuovo modulo software e creato un servizio web per gestire in modo snello, guidato e sicuro l intero processo

Dettagli

SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL - MODULO DI RICHIESTA OPERAZIONE RICHIESTA E DATI IDENTIFICATIVI DEL RICHIEDENTE

SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL - MODULO DI RICHIESTA OPERAZIONE RICHIESTA E DATI IDENTIFICATIVI DEL RICHIEDENTE genzia ntrate SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL - MODULO DI RICHIESTA Istruzioni per la compilazione A COSA SERVE QUESTO MODULO CHI LO UTILIZZA COME SI COMPILA Con questo modulo Lei può chiedere all Agenzia

Dettagli

AGGIORNAMENTO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO

AGGIORNAMENTO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO AGGIORNAMENTO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO aggiornamento imprese già iscritte al RI: chi deve farlo Devono presentare la richiesta di Aggiornamento dati RI/REA le imprese che al 12 maggio 2012

Dettagli

DPR 160/2010 SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE IN FORMA TELEMATICA INDICAZIONI OPERATIVE

DPR 160/2010 SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE IN FORMA TELEMATICA INDICAZIONI OPERATIVE COMUNE DI CASTELNUOVO RANGONE PROVINCIA DI MODENA Servizio Attività Produttive DPR 160/2010 SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE IN FORMA TELEMATICA INDICAZIONI OPERATIVE Lo sportello Unico per le

Dettagli

Manuale Attivazione Imprese

Manuale Attivazione Imprese TRASMISSIONE TELEMATICA ISTANZE Manuale Attivazione Imprese Sezione Regionale Albo Gestori Lombardia C.C.I.A.A. Milano Ottobre 2014 1 Ecocerved Scarl - Sede di Bologna - Assistenza tecnica Agest Telematico

Dettagli

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Telematizzata la domanda delle aziende per l intervento diretto di pagamento ai lavoratori del TFR dal Fondo di garanzia Telematizzata la domanda delle aziende per l

Dettagli

Lavori privati soggetti al rilascio di titolo abilitativo / denuncia inizio attività (DIA)

Lavori privati soggetti al rilascio di titolo abilitativo / denuncia inizio attività (DIA) DURC SINTESI DELLE LEGGI E NORMATIVE AGGIORNATO A OTTOBRE 2013 Entrato in vigore il 2 gennaio 2006, il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) è un certificato che, sulla base di un'unica richiesta,

Dettagli

Surap2.0 - PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE SUAP. - Calabriasuap - Manuale Cittadino

Surap2.0 - PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE SUAP. - Calabriasuap - Manuale Cittadino Surap2.0 - PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE SUAP - Calabriasuap - Manuale Cittadino Calabriasuap Manuale Cittadino_SuapCalabria_v3 Maggio 2015 Pagina 1 di 40 Contatti Assistenza CalabriaSUAP

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA 23 febbraio 2015, Bologna Circ. N. 0023/02/2015 Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Gentile Cliente, abbiamo rilasciato un nuovo modulo software e creato un servizio web per

Dettagli

Mini Guida per L'Aspirante Commerciante Online

Mini Guida per L'Aspirante Commerciante Online Mini Guida per L'Aspirante Commerciante Online Le domande generali per fare luce in modo semplice su cosa fare e come fare per aprire una attività di commercio online, Partita Iva etc... Per aprire un

Dettagli

Adottiamo una PEC. Spazio Etoile - Galleria Caetani, Piazza San Lorenzo in Lucina, 43. Roma, 11 novembre 2009

Adottiamo una PEC. Spazio Etoile - Galleria Caetani, Piazza San Lorenzo in Lucina, 43. Roma, 11 novembre 2009 Adottiamo una PEC Spazio Etoile - Galleria Caetani, Piazza San Lorenzo in Lucina, 43 Roma, 11 novembre 2009 1 Indice Executive summary 1. Riferimenti normativi 2. 2010: anno della PEC 3. I vantaggi della

Dettagli

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità:

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità: Il Portale Integrato Il Portale per i servizi alle imprese (www.impresa-gov.it), realizzato dall INPS, è nato con l obiettivo di mettere a disposizione delle imprese un unico front end per utilizzare i

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

PEC: a che punto siamo? Roma, 29 luglio 2010

PEC: a che punto siamo? Roma, 29 luglio 2010 PEC: a che punto siamo? Roma, 29 luglio 2010 Indice 1.PEC: la visione 2.PEC: le azioni 2.1 Pubblica amministrazione 2.2 Professionisti 2.3 Imprese 2.4 Cittadini 3. PEC: i risultati 2 1. PEC: La visione

Dettagli

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive DIREZIONE GENERALE PER IL COMMERCIO, LE ASSICURAZIONI E I SERVIZI Servizio centrale Camere di commercio Ufficio B4 * * * Roma, 29 novembre 2002 prot. n. 514886 Alle

Dettagli

IL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO

IL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO REGISTRO DELLE IMPRESE IL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO 1/2006 febbraio 2006 www.an.camcom.it Indice PREMESSA...3 1. EMISSIONE DI PRESTITO OBBLIGAZIONARIO...3 1.1 Emissione di prestito obbligazionario NON convertibile...3

Dettagli