INTERVENTI DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE STABILI ED AREE COMUNALI. ATTO DI COTTIMO (D.Lgs. 163/2006 art. 125)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTERVENTI DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE STABILI ED AREE COMUNALI. ATTO DI COTTIMO (D.Lgs. 163/2006 art. 125)"

Transcript

1 CITTÀ DI MONCALIERI Settore Gestione Infrastrutture Servizio Verde e Arredo Urbano Tel. 011/ fax 011/ INTERVENTI DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE STABILI ED AREE COMUNALI ATTO DI COTTIMO (D.Lgs. 163/2006 art. 125) Moncalieri, settembre 2012 Ditta. Il Responsabile del Procedimento (Arch. Rossi Stefano) f.f. IL DIRIGENTE SETTORE GESTIONE INFRASTRUTTURE (dott. R. BARBIERI) Firmato in originale

2 L'anno duemiladodici il giorno 06 del mese di dicembre in Moncalieri, presso la sede del Comune di Moncalieri tra i Signori: dott. Raffaello BARBIERI Nato a Wolfsburg (Germania) il (Cod. Fiscale BRBRFL70E03Z112S), Dirigente F.F. del Settore Gestione Infrastrutture, che dichiara di intervenire in questo atto esclusivamente in nome, per conto e nell'interesse del Comune di Moncalieri codice fiscale e partita IVA del Comune di Moncalieri , che rappresenta nella sua qualità di legale rappresentante, di seguito nel presente atto denominato semplicemente "COMUNE"; sig. Mauro MAINO nato a Torino (To) il , residente in C.so Appio Claudio, 229/5, cap To. - Cod. Fiscale MNA MRA 57M14L219I, in qualità di Legale Rappresentante della Ditta SIDAM S.A.S. con sede in C.so Appio Claudio n 229/5, (To), P.IVA , tel. 011/ fax 011/ di seguito nel presente atto denominato semplicemente "DITTA"; P R E M E S S O - Che necessita eseguire il servizio di derattizzazione e monitoraggio degli insetti, roditori e eventuali altri infestanti presso i plessi scolastici di ogni ordine e grado, stabili di Proprietà Comunale e aree verdi territoriali; - Che non vi sono appalti in corso con i quali poter intervenire; - Che lo svolgimento delle attività in argomento deve essere compiuto da Ditta specializzata nel servizio per la disinfestazione e l igiene ambientale che possiedono i requisiti rispondenti alla normativa di Legge in vigore. TUTTO CIO' PREMESSO Essendo ora intenzione delle parti addivenire alla stipulazione dell atto di cottimo, le stesse generalizzate come in premessa convengono e stipulano quanto segue: ART. 1 - DISPOSIZIONI GENERALI. Le attività di cui al presente atto di cottimo vengono affidate ai sensi dell art. 125 comma 11 del Decreto Legislativo , n. 163 e s.m.i. ART. 2 - OGGETTO E DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA. Il presente appalto ha per oggetto l esecuzione compensati a corpo e a misura, secondo le norme tecniche, economiche ed amministrative stabilite dal presente documento, dei seguenti servizi; b) deblattizzazione presso scuole comunali di ogni ordine e grado e edifici pubblici; c) disinfestazione da insetti, vespe, calabroni, formiche, cimici etc.; d) disinfestazione, asporto di carcasse e feci di animali vettori di malattie, pulizia e disinfezione; e) derattizzazione presso scuole comunali di ogni ordine e grado e edifici pubblici; g) pulizia, disinfezione e trattamento con prodotti enzimatici di aree cani e/o altre aree a verde. A - INTERVENTI COMPENSATI A CORPO: Sopralluogo iniziale per definire il posizionamento delle esche rodenticide e per individuare eventuali misure di prevenzione da attuare e n. 2 interventi annui da eseguire su n 34 scuole comunali di ogni ordine e grado e n 15 stabili comunali, di seguito elencati; Fornitura e Posa di esche rodenticide collocate all'interno di contenitori di sicurezza in plastica rigida resistenti allo schiacciamento che impediscano la fuoriuscita accidentale del contenuto e dotati di chiusura antimanomissione; Per ogni edificio indicare il numero di contenitori/erogatori posizionati Fornitura e Applicazione in loco di cartello numerato indicante l'esistenza degli erogatori; Descrizione su scheda del sito dove è stato posto l'erogatore e il relativo cartello e della data relativa; indicazione dei prodotti utilizzati, producendo le schede tecniche dei prodotti con indicazione del tipo di formulazione, del principio attivo, del grado di tossicità; 2

3 Identificazione del responsabile del programma di disinfestazione debitamente formato e con apposita qualifica (la formazione e la qualifica dovranno essere documentate); un calendario di massima riportante la data di primo posizionamento degli erogatori (la quale dovrà essere prevista al massimo entro 15 (quindici) giorni naturali e consecutivi dalla data di consegna della proposta) e le date di controllo delle esche La manutenzione e la sostituzione dei contenitori per esche e delle trappole in caso di danneggiamento; Lo smaltimento di tutti i prodotti di risulta derivanti dalle attività secondo le modalità previste dalla legge; La rimozione di carcasse di animali morti e la disinfezione della zona infestata; Rilascio del rapporto di servizio dopo ogni intervento; La ditta dovrà allegare relazione tecnica, contenente l'indicazione delle modalità secondo le quali intende effettuare il servizio oggetto della gara, indicando anche le attrezzature e le sostanze che intende utilizzare. Allo scadere del contratto l aggiudicatario dovrà rimuovere, entro 10 (dieci) giorni dalla data di ricevimento della relativa comunicazione a mezzo fax del Direttore dell esecuzione del contratto, tutti i contenitori installati. B - INTERVENTI COMPENSATI A MISURA L intervento verrà comunicato, di volta in volta secondo le necessità del momento, dal Servizio competente del Settore Gestione del Territorio a seguito di ordine scritto trasmesso a mezzo fax, mail o telefonicamente, la ditta aggiudicatrice, nei termini stabiliti all art. 8, dovrà eseguire sopralluogo preventivo per definire le modalità di intervento e per individuare eventuali misure di prevenzione da attuare prima di iniziare gli interventi di seguito elencati: DEBLATTIZAZIONE Per intervento si intende il posizionamento del prodotto prescelto in una singola struttura, in tutti i punti suggeriti dall esperienza. Per gli edifici scolastici sono escluse le cucine e le mense. Modalità di esecuzione e prodotti impiegati. Gli interventi dovranno essere eseguiti con prodotti non liquidi, inodori, non volatili, ad effetto letale solo per ingestione, a bassa tossicità e a lunga persistenza a base di FIPRONIL o altri fenil - pirazoli. Il prodotto andrà applicato, tramite apposita pistola dosatrice, in punti suggeriti dall esperienza ben precisi e limitati, che non espongano le persone ed i locali trattati a nessun pericolo di intossicazione. L eventuale utilizzo di prodotti liquidi da nebulizzare (contenenti i seguenti principi attivi DELTAMETRINA, TETRAMETRINA, CIPERMETRINA, BIOALLETRINA) dovrà essere preventivamente concordato con il Direttore dell esecuzione del contratto. Verifica dell intervento e garanzia. Qualora nel periodo di 15 (quindici) giorni dall esecuzione dell intervento, si riscontrasse la presenza di blatte in una delle strutture oggetto di trattamento, l intervento stesso dovrà essere ripetuto in maniera più accurata entro 2 (due) giorni naturali e consecutivi dal ricevimento della relativa comunicazione a mezzo fax del Direttore dell esecuzione del contratto. DISINFESTAZIONE VESPE - CALABRONI - INSETTI Per intervento si intende il completamento di un ciclo di trattamento in un singolo luogo indicato. Modalità di esecuzione e prodotti impiegati. Gli interventi di disinfestazione dovranno essere effettuati con la strumentazione più adatta e con prodotti ad effetto esclusivamente abbattente, entro 1 (un) giorno lavorativo dal ricevimento della comunicazione a mezzo fax. Per gli interventi da eseguirsi presso gli edifici scolastici, dovrà essere adottata ogni cautela per la tutela degli 3

4 studenti; il Direttore dell esecuzione del contratto potrà richiedere che gli interventi vengano effettuati al di fuori dell orario scolastico. L impresa appaltatrice dovrà utilizzare prodotti abbattenti a bassa persistenza. Garanzia. Qualora nel periodo di 7 (sette) giorni naturali e consecutivi dall esecuzione dell intervento, si riscontrasse la presenza di vespe e/o loro nidi nello stesso punto dell edificio o dell area oggetto di trattamento, l intervento stesso dovrà essere ripetuto in maniera più accurata, entro 1 (un) giorno lavorativo dal ricevimento della relativa comunicazione a mezzo fax del Direttore dell esecuzione del contratto. DERATTIZZAZIONE Modalità di esecuzione e prodotti impiegati. Prima dell effettuazione del primo intervento di derattizzazione l impresa appaltatrice dovrà sottoporre all attenzione del Direttore dell esecuzione del contratto il tipo di erogatore che si intende utilizzare, al fine di ottenerne l autorizzazione all impiego. Gli erogatori dovranno essere in materiale resistente alle intemperie e alle sollecitazioni meccaniche e sulla faccia superiore dovranno riportare l indicazione del contenuto, della pericolosità per le persone e gli animali, delle cautele da adottare in caso di ingestione ed il riferimento telefonico dell impresa appaltatrice. Tali erogatori dovranno essere dotati di sistemi di ancoraggio, avere il vano di posizionamento del prodotto separato dagli accessi ed essere dotati di barra metallica per il fissaggio delle esche solide in blocchi tali da garantire il rispetto circa l inaccessibilità dalle esche derattizzanti all uomo ed agli animali domestici di medie e grandi dimensioni non target. E vietato l utilizzo di prodotti in bustina o in forma granulare, salva esplicita autorizzazione da richiedersi, motivandola adeguatamente, al Direttore dell esecuzione del contratto e comunque solo per particolari circostanze che impediscano il ricorso all uso di erogatori. L impresa appaltatrice dovrà, entro 3 (tre) giorni naturali e consecutivi dal ricevimento della richiesta, fornire e installare gli erogatori nonché posizionare in essi i prodotti derattizzanti, nonché effettuare il monitoraggio nel rispetto della frequenza richiesta, Sono ammesse variazioni temporali degli interventi solo in caso si che durante l espletamento del servizio, si verificassero impedimenti tecnici non imputabili a negligenza o colpa Ogni impedimento tecnico dovrà comunque essere tempestivamente comunicato al Direttore dell esecuzione del contratto. L avvenuta esecuzione degli interventi dovrà essere comprovata tramite consegna al Direttore dell esecuzione del contratto del foglio di lavoro compilato secondo quanto prescritto all art.4 del Capitolato Generale d Appalto. L impresa appaltatrice per l esecuzione degli interventi dovrà utilizzare esclusivamente esche solide in blocchetti, ad alta appetibilità e contenenti un repellente per gli organismi non target (es. denatonio benzoato o altre sostanze similari); i prodotti dovranno contenere i seguenti principi attivi: CLOROPHACINONE, BROMADIOLONE, DIFENACOUM, BRODIFACOUM. Dovrà essere evitata l assuefazione dei roditori, mediante alternanza dei prodotti utilizzati. I prodotti da impiegarsi dovranno rispondere al duplice requisito di essere efficaci contro le diverse specie murrine e praticamente innocui per l uomo e gli animali domestici. Allo scadere del contratto l aggiudicatario dovrà rimuovere, entro 10 (dieci) giorni dalla data di ricevimento della relativa comunicazione a mezzo fax del Direttore dell esecuzione del contratto, tutti i contenitori installati. Garanzia. Qualora nel periodo di 7 (sette) giorni naturali e consecutivi dall esecuzione dell intervento, si riscontrasse la presenza di roditori nello stesso punto dell edificio o dell area oggetto di trattamento, l intervento stesso dovrà essere ripetuto in maniera più accurata, entro 1 (un) giorno lavorativo dal ricevimento della relativa comunicazione a mezzo fax del Direttore dell esecuzione del contratto. EDIFICI COMUNALI A decorrere dalla consegna dei servizi e fino allo scadere del contratto, ogni inconveniente determinato da topi vivi e/o morti presenti nelle aree ed edifici comunali oggetto d intervento, dovrà essere tempestivamente risolto mediante esecuzione di idoneo trattamento mirato da effettuarsi entro il termine di 2 (due) giorni 4

5 lavorativi, decorrenti dal ricevimento della relativa comunicazione a mezzo fax. In presenza di elevate quantità di escrementi di topo la ditta dovrà provvedere alla disinfezione dei luoghi e alla rimozione di tali escrementi. TERRITORIO A decorrere dalla consegna dei servizi e fino allo scadere del contratto, ogni inconveniente determinato da rotture di erogatori o da asportazione degli avvisi nelle aree oggetto di intervento, dovrà essere tempestivamente risolto mediante esecuzione di idoneo intervento da effettuarsi entro il termine di 2 (due) giorni lavorativi decorrenti dal ricevimento della relativa comunicazione a mezzo fax. INTERVENTI RIMOZIONE CARCASSE ANIMALI VETTORI DI MALATTIE, PULIZIA, DISINFEZIONE Luoghi di esecuzione. Gli interventi di rimozione carcasse di animali, disinfestazione, pulizia e disinfezione devono essere effettuati all interno degli edifici comunali e relative pertinenze esterne. Modalità di esecuzione e prodotti impiegati. A seguito di segnalazioni da parte dei responsabili degli edifici, il Direttore dell esecuzione del contratto comunicherà, mediante fax, il luogo nel quale è necessario effettuare l intervento ed eventuali difficoltà tecniche per il raggiungimento dello stesso. L impresa appaltatrice è obbligata ad intervenire entro il termine perentorio di 3 (tre) giorni naturali e consecutivi decorrenti dal ricevimento della relativa comunicazione a mezzo fax. L intervento dovrà comportare la disinfezione dei luoghi da parassiti e insetti, l asportazione delle carcasse di animali e delle feci presenti, la disinfezione dei locali ed il corretto smaltimento di tutti i rifiuti raccolti. Questo ultimo dovrà essere comprovato tramite consegna di copia del formulario di identificazione rifiuto (D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.) nel quale l impresa appaltatrice dovrà risultare come produttore del rifiuto stesso. Nei casi di esenzione dalla compilazione del formulario previsti dalla normativa vigente, l impresa appaltatrice dovrà comunque presentare una dichiarazione indicante le modalità ed il luogo di smaltimento. Nel caso in cui, durante l esecuzione del servizio, fosse riscontrata la presenza di topi, l impresa appaltatrice dovrà effettuare, prima di proseguire le operazioni, un adeguata derattizzazione dei locali. L impresa appaltatrice dovrà indicare, se possibile, le probabili vie di accesso degli animali negli edifici oggetto del servizio direttamente al Direttore dell esecuzione del contratto e provvedere, a propria cura e spese senza oneri aggiuntivi per il Comune, alla chiusura delle stesse, salvo verifica del permanere degli equilibri contrattuali. Garanzia. Qualora nel periodo di 15 (quindici) giorni dall esecuzione dell intervento, l inconveniente determinato dalla presenza di animali morti vettori di malattie si ripetesse nello stesso luogo oggetto di trattamento per mancata e/o carente chiusura da parte dell impresa appaltatrice delle vie di accesso di tali animali, l intervento dovrà essere ripetuto in maniera più accurata, entro 3 (tre) giorni naturali e consecutivi dal ricevimento della relativa comunicazione via fax del Direttore dell esecuzione del contratto. Il servizio in oggetto prevede degli interventi presso tutte le scuole Comunali (34 scuole) e tutti gli edifici Comunali (15 stabili). 5

6 Art. 3 - modo: AMMONTARE DELL'AFFIDAMENTO. L'importo complessivo del servizio ammonta ad 14'876,03 oltre I.V.A. e viene suddiviso nel seguente PERIODO INTERV. A CORPO INTERV. A TOTALE MISURA 365 gg 5 000,00 9'876,03 14'876,03 TOTALE IMPONIBILE 14'876,03 IVA 21% 3'123,97 TOTALE COMPLESSIVO 18'000,00 Art. 4 - ELENCO PREZZI. 4.1 OPERE COMPENSATE A CORPO esecuzione di n 2 interventi annui negli stabili a corpo 5'000,00= 4.2 OPERE COMPENSATE A MISURA cad. 117,65= 4.3 NOLEGGIO DI CESTELLO (01.P24.C65.005) h. 59,80= Art. 5 - NORME DISCIPLINANTI L ESECUZIONE. Il rapporto contrattuale è disciplinato dalle norme e condizioni tutte, nessuna esclusa, previste nei seguenti allegati: a) il presente atto di cottimo b) D.U.V.R. Per quanto non espressamente previsto dall'atto di cottimo si fa riferimento ai disposti di cui al D.Lgs. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni. Art. 6 - ASPETTI INERENTI LA SICUREZZA E REQUISITI TECNICO-PROFESSIONALI. ASPETTI INERENTI LA SICUREZZA Al fine d eliminare le interferenze fra lo svolgimento delle attività oggetto dell appalto e le attività lavorative normalmente svolte all interno di ciascuna sede comunale, sono state fornite alla Ditta le seguenti informazioni: i rischi specifici presenti presso le località di lavoro, che andranno verificati e circostanziati durante il sopralluogo congiunto con la Ditta prima dell inizio delle attività in appalto; i rischi da interferenza presenti nei luoghi di lavoro oggetto dell appalto, con indicazione delle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione all attività svolta, sui rischi derivanti da possibili interferenze e sulle misure proposte in relazione alle interferenze; gli oneri della sicurezza derivanti da interferenze, prodotte nell esecuzione dei servizi oggetto del presente appalto e non soggetti a ribasso, di cui all art. 26, comma 3 del D. Lgs 81/2008, sono stati valutati pari a zero. Con ciò s intende che l eliminazione, o la riduzione dei rischi da interferenze, è ottenuta con la sola applicazione delle misure organizzative ed operative individuate nel DUVRI - documento unico di valutazione del rischio di interferenza, nel Piano Operativo di Sicurezza che dovrà essere predisposto dalla Ditta entro 5 giorni dalla firma del presente atto e nelle successive riunioni tra datore di lavoro dell impresa aggiudicataria e datore di lavoro delle sedi (scuole ed edifici comunali) dove dovrà essere svolto il servizio, di cui al Verbale di sopralluogo preliminare congiunto e di coordinamento ed agli eventuali Verbali di Coordinamento in corso d opera che si rendessero necessari successivamente alla stipula del presente contratto. Sono a carico dell IMPRESA e di sua esclusiva spettanza l'attuazione delle misure di sicurezza previste dalle norme antinfortunistiche e d'igiene sul lavoro, ivi compreso il controllo sull'osservanza, da parte dei singoli lavoratori, delle norme di sicurezza e sull'uso dei mezzi di protezione messi a loro disposizione, con particolare riferimento al D.Lgs. 81/2008. REQUISITI TECNICO-PROFESSIONALI La Ditta prima dell inizio degli interventi è tenuta a consegnare al Comune di Moncalieri la documentazione di seguito descritta al fine di consentire, da parte del Comune, la verifica dell idoneità tecnicoprofessionale dei soggetti che intervengono nella realizzazione delle attività oggetto del presente appalto. 1) Copia iscrizione Camera di Commercia Industria ed Artigianato; 6

7 2) Autocertificazione riguardante il possesso dei requisiti di idoneità tecnico professionali, con particolare riferimento ai contenuti dell allegato XVII del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. 3) Copia recente del certificato di regolarità contributiva (DURC); Art. 7 - GARANZIE. La Ditta aggiudicataria è obbligata ad adottare ogni accorgimento e cautela affinché nel corso dell esecuzione della fornitura non abbiano a verificarsi incidenti o danni di sorta sia ai propri dipendenti sia a terzi, nonché a persone o a cose in dipendenza dei lavori in oggetto, considerando esonerati sin d ora da ogni e qualsiasi responsabilità, sia l Amministrazione Comunale sia il Responsabile del Procedimento. Art. 8 - TEMPI DI CONSEGNA ED ULTIMAZIONE DEGLI INTERVENTI. La consegna del servizio sarà effettuata nel termine di 2 giorni a decorrere dalla data di comunicazione dell affidamento dell incarico. L'inizio delle attività sarà certificato dal Direttore dell esecuzione con la sottoscrizione tra le parti di apposito verbale. Il termine assegnato per l esecuzione degli interventi sarà di n. 365 (trecentossessantacinque) giorni naturali e consecutivi a decorrere dalla data del verbale di inizio attività. Gli interventi verranno comunicati dal Servizio competente del Settore Gestione del Territorio a seguito di ordine scritto trasmesso a mezzo fax, mail o telefonicamente, L Impresa appaltatrice dovrà nell'ambito di n. 3 ( tre ) giorni consecutivi lavorativi, decorrenti dall'ordine scritto o verbale (buono d'ordine), provvedere all esecuzione completa dell intervento, tranne nei casi particolari rilevati dalla Stazione appaltante. Sarà cura dell Impresa accertare la veridicità dell'ordine e rilevare il nominativo della persona che ha effettuato l'ordinazione nonché la data della richiesta. Art. 9 - PAGAMENTI IN ACCONTO PENALITA Gli interventi verranno liquidati trimestralmente previa consuntivo lavori, entro 30 giorni naturali e consecutivi, decorrenti dalla data di arrivo della relativa fattura al protocollo generale dell Ente. Il prezzo stabilito si intende qui accettato dalla Ditta appaltatrice in base a calcoli di sua convenienza, ad esclusivo suo rischio e quindi fisso ed invariabile ed indipendente da qualsiasi eventualità. I pagamenti verranno effettuati mediante bonifico bancario secondo le coordinate che saranno specificate sulla fattura, con le modalità e secondo le norme che regolano la contabilità dell Amministrazione. Non è consentita alcuna anticipazione sull importo contrattuale ai sensi dell art. 5 della L. 140/97 Misure urgenti per il riequilibrio della finanza pubblica. Per ogni giorno di ritardo sul termine previsto sarà applicata alla Ditta una penale giornaliera dell'uno per mille dell'ammontare netto contrattuale, fino alla concorrenza del 10% come previsto dall'art. 145 del Regolamento di attuazione della legge quadro in materia di lavori pubblici approvato con D.P.R , n La stazione appaltante ai sensi dell art. 125 comma 6 lett f del Codice) potrà risolvere in danno il contratto, mediante semplice denuncia, per inadempimento del cottimista ai sensi dell articolo 146 del DPR 207/2010. Art. 10- OBBLIGO DI TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI. 1. Per assicurare la piena tracciabilità dei flussi finanziari, l appaltatore (e l eventuale subappaltatore o subcontraente) dovranno utilizzare uno o più conti correnti bancari o postali, accesi presso banche o presso la società Poste Italiane S.p.A, dedicati, anche in via non esclusiva, alle commesse pubbliche. 2. L appaltatore dovrà comunicare alla Stazione Appaltante gli ESTREMI IDENTIFICATIVI dei conti correnti dedicati, entro 7 (sette) giorni dalla loro accensione, o nel caso di conti correnti già esistenti, dalla loro prima utilizzazione in operazioni finanziarie relative ad una commessa pubblica, nonché, nello stesso termine, LE GENERALITA e il CODICE FISCALE delle persone delegate ad operare su di essi. L appaltatore provvederà, altresì, a comunicare ogni modifica relativa ai dati trasmessi. 3. L appaltatore dichiara, A PENA DI NULLITA del contratto, all atto della sua sottoscrizione con l Ente, di assumere gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla Legge n 136/2010 e s.m.i. 4. L appaltatore si impegna, altresì, a dare immediata comunicazione alla Stazione Appaltante ed alla Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo della Provincia di Torino, della notizia di inadempimento della propria controparte (subappaltatore/subcontraente) agli obblighi di tracciabilità finanziaria. 5. Gli strumenti di pagamento dovranno, inoltre riportare, in relazione a ciascuna transazione posta in essere dall appaltatore (ed eventuale subappaltare e/o subcontraente) con riferimento alla presente commessa pubblica, il Codice Identificativo della Gara (CIG), e, se obbligatorio, il Codice Unico di Progetto (CUP). Art INVARIABILITA' DEI PREZZI CONTRATTUALI. Il prezzo s intende fisso ed inderogabile e comprensivo di ogni spesa ed onere, nonché di ogni necessità si renda in genere utile per l'esecuzione a perfetta regola d'arte dell'oggetto dell'appalto, conformemente al presente atto. I maggiori prezzi per diversi metodi di lavorazione, o modifiche di talune opere facenti parte dell'appalto saranno riconosciuti solo se ordinate per iscritto dal Responsabile della fornitura. 7

8 Art SUBAPPALTO. Il subappalto non è consentito e la Ditta dovrà utilizzare esclusivamente personale e mezzi d opera ad essa appartenenti. Art DIRETTORE DELL ESECUZIONE. Il Direttore dell esecuzione è l arch. Stefano ROSSI, il Referente tecnico è il geom. Valter CAMERANO del Settore Gestione Infrastrutture. Art DISPOSIZIONI FINALI. L atto di cottimo non può essere ceduto, a pena di nullità, né può considerarsi cessione la semplice trasformazione della ragione sociale della Ditta appaltatrice, quando non cambino le persone fisiche della ditta trasformata. Il pagamento a saldo non costituisce presunzione di accettazione della fornitura, ai sensi dell'articolo 1666, secondo comma, del Codice Civile. Le parti di comune accordo stabiliscono che il presente contratto sia registrabile solo in caso d uso ai sensi dell art. 5 del D.P.R. n.131/86. Sono a totale carico della Ditta tutte le spese del presente contratto, inerenti e conseguenti (imposte, tasse, diritti di segreteria ecc..). Ai sensi e per gli effetti dell'art del Codice Civile, la Ditta dichiara di approvare tutte le clausole del contratto ed in particolare quelle contenute negli artt. 5, 8, 9 ALLEGATI: D.U.V.R. Il presente contratto composto di n. 14 articoli unitamente agli allegati viene letto e sottoscritto in segno di accettazione. per il COMUNE. per la DITTA 8

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE, DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DI ALCUNI LOCALI DELLA REGIONE BASILICATA SPECIFICHE

Dettagli

OGGETTO DEI LAVORI INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA RESIDENZA UNIVERSITARIA DI VIA VERDI, 15 - TORINO C.U.P. [ I16J11000500003 ]

OGGETTO DEI LAVORI INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA RESIDENZA UNIVERSITARIA DI VIA VERDI, 15 - TORINO C.U.P. [ I16J11000500003 ] OGGETTO DEI LAVORI INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA RESIDENZA UNIVERSITARIA DI VIA VERDI, 15 - TORINO C.U.P. [ I16J11000500003 ] C.I.G. [ 38183287F0 ] SCHEMA DI CONTRATTO 1 Rep. Num. REPUBBLICA

Dettagli

L anno duemilatredici il giorno del mese di in Lanusei, Via Pietro Pistis, (Loc.

L anno duemilatredici il giorno del mese di in Lanusei, Via Pietro Pistis, (Loc. REP. CONTRATTO D APPALTO PER L ASSEGNAZIONE DEL SERVIZIO DI CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ E CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE - NELL AMBITO DEL PROGETTO RELATIVO AL FONDO EUROPEO PER LA PESCA (FEP) 2007-2013 -

Dettagli

ALLEGATO E Schema di cottimo fiduciario della fornitura con posa di porte automatiche e relativa manutenzione Cig 6091932551

ALLEGATO E Schema di cottimo fiduciario della fornitura con posa di porte automatiche e relativa manutenzione Cig 6091932551 ALLEGATO E Schema di cottimo fiduciario della fornitura con posa di porte automatiche e relativa manutenzione Cig 6091932551 L anno duemila., il giorno ( ) del mese di., in. presso la sede dell., via.,

Dettagli

PROGETTO DI BASE - DISCIPLINARE TECNICO

PROGETTO DI BASE - DISCIPLINARE TECNICO ALLEGATO 2 PROGETTO DI BASE - DISCIPLINARE TECNICO SERVIZI DISINFESTAZIONE/DERATTIZZAZIONE AFFIDAMENTO MEDIANTE MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE RDO N. CODICE CIG Articolo 1 Oggetto dei

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO D APPALTO

SCHEMA DI CONTRATTO D APPALTO DIREZIONE SERVIZI TECNICI PER L EDILIZIA PUBBLICA SERVIZIO EDILIZIA ABITATIVA PUBBLICA E PER IL SOCIALE MANUTENZIONE ORDINARIA IMMOBILI DEL PATRIMONIO COMUNALE RESIDENZIALE ANNO 2016 PROGETTO D APPALTO

Dettagli

!" #$% & % "'( %& &% "'!" #$% ) "# %* "(+!(#'*,('

! #$% & % '( %& &% '! #$% ) # %* (+!(#'*,(' !" #$% & % "'( %& &% "'!" #$% ) "# %* "(+!(#'*,(' ) "#$!(#')$(')' -'./ #'&$0 -&1'2'"'0 -'./345,%$0 Rep. Num. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TORINO CONTRATTO D APPALTO PER I LAVORI DI LAVORI DI MANUTENZIONE

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI NON ACCOMPAGNATI IN ESECUZIONE DEL PROGETTO I-CARE,

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI NON ACCOMPAGNATI IN ESECUZIONE DEL PROGETTO I-CARE, REP. n. del CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI NON ACCOMPAGNATI IN ESECUZIONE DEL PROGETTO I-CARE, INTEGRAZIONE, CITTADINANZA ATTIVA, RESPONSABILITÀ,

Dettagli

PROVINCIA DI FORLI -CESENA *** CONTRATTO D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI FORNITURA E POSA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE IN TRA

PROVINCIA DI FORLI -CESENA *** CONTRATTO D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI FORNITURA E POSA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE IN TRA PROVINCIA DI FORLI -CESENA *** CONTRATTO D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI FORNITURA E POSA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE IN LOCALITA' VALBONELLA TRA - Leopoldo Raffoni, nato a Gambettola

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Ambiente - Servizi Tecnologici SETTORE : Spanu Giuseppe. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 31/12/2012. in data

COMUNE DI SESTU. Ambiente - Servizi Tecnologici SETTORE : Spanu Giuseppe. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 31/12/2012. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Ambiente - Servizi Tecnologici Spanu Giuseppe DETERMINAZIONE N. in data 2508 31/12/2012 OGGETTO: Impegno di spesa per il noleggio di n. 2 bagni chimici. Affidamento

Dettagli

L affidamento avrà una durata di ventiquattro mesi naturali e consecutivi dalla data di sottoscrizione dell incarico.

L affidamento avrà una durata di ventiquattro mesi naturali e consecutivi dalla data di sottoscrizione dell incarico. Oggetto: Affidamento ai sensi dell art. 125, comma 11 ultimo periodo, D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. del Servizio di Sorveglianza Sanitaria e della nomina del Medico Competente (artt. 18 comma 1 e 25 del D.Lgs.

Dettagli

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A BASSO CONSUMO PER LE SCUDERIE JUVARIANE CODICE C.I.G... - CUP.. Importo netto:

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di REP. n. del CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL PERIODO 01.03.2012-31.12.2014 - C.I.G. [ ]. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di presso la Sede

Dettagli

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal.

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub E) OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. IMPRESA: (denominazione e codice

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO:... IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA)

SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO:... IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) Allegato 5 SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO:... IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) REPUBBLICA ITALIANA L anno DUEMILA il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. Avanti a me, dott.,

Dettagli

Schema di disciplinare di incarico professionale-------------------------------------------------

Schema di disciplinare di incarico professionale------------------------------------------------- PROT. N.. del. Schema di disciplinare di incarico professionale------------------------------------------------- Disciplinare di incarico professionale per Redazione progetto definitivo, progetto esecutivo,

Dettagli

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 SCHEMA CONTATTO D APPALTO - art. 279 D.P.R. 207/2010 CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 L.R. 11.05.2007 n. 9 - e la Società,

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO

AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO mediante scrittura privata per l affidamento del servizio triennale di brokeraggio assicurativo a favore dell

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITA : CORSI DI LINGUA ITALIANA PER STRANIERI, MEDIAZIONE LINGUISTICA, SOSTEGNO AD ALUNNI STRANIERI IN AMBITO

CONTRATTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITA : CORSI DI LINGUA ITALIANA PER STRANIERI, MEDIAZIONE LINGUISTICA, SOSTEGNO AD ALUNNI STRANIERI IN AMBITO REP. n. del CONTRATTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITA : CORSI DI LINGUA ITALIANA PER STRANIERI, MEDIAZIONE LINGUISTICA, SOSTEGNO AD ALUNNI STRANIERI IN AMBITO SCOLASTICO, CONSULENZA LEGALE PER CITTADINI

Dettagli

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO SCHEMA DI CONTRATTO N. Rep.... LAVORI PER LA NUOVA PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO STAMPATO COME ESISTENTE NEL CORTILE INTERNO DELLA SEDE DI PIAZZA CARDINAL FERRARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A ALLEGATO 1) FORNITURA MATERIALE ELETTRICO REDATTO DALL ASSISTENTE TECNICO SORANZO LORIS VISTO: IL DIRETTORE S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Arch. Antonietta PASTORE

Dettagli

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società, sede in ( ), per l affidamento del servizio di ritiro trasporto e smaltimento rifiuti speciali non pericolosi e

Dettagli

Spett. le. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765]

Spett. le. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765] Spett. le.. Inviata a mezzo fax. Vs. rif. Protocollo n. Ns. rif. Protocollo n. Verbania,. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765] La presente per comunicarvi

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma)

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma) Repertorio n. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO (Provincia di Roma) CONTRATTO D APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SOCIALE E DOMICILIARE DESTINATO AI MINORI, DISABILI, ANZIANI RESIDENTI NEL

Dettagli

BIM GESTIONE SERVIZI PUBBLICI S.P.A. Via Tiziano Vecelio 27/29-32100 Belluno N. /PROT. C.F., n. iscrizione R.I. BL e P.I.

BIM GESTIONE SERVIZI PUBBLICI S.P.A. Via Tiziano Vecelio 27/29-32100 Belluno N. /PROT. C.F., n. iscrizione R.I. BL e P.I. BIM GESTIONE SERVIZI PUBBLICI S.P.A. Via Tiziano Vecelio 27/29-32100 Belluno N. /PROT. C.F., n. iscrizione R.I. BL e P.I. 00971870258 Data, *** SCHEMA CONTRATTO D APPALTO *** Gestione tecnica, operativa

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 4 DEL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO, SECONDO LA NORMATIVA VIGENTE, DEI

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento dell incarico esterno di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) anni 2015 2016 ai sensi dell art. 81 del D.Lgs. 81/2008. CIG ZDC1420648 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REP. COMUNE DI PISTOIA CONTRATTO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ED ASSISTENZA

REPUBBLICA ITALIANA REP. COMUNE DI PISTOIA CONTRATTO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ED ASSISTENZA REPUBBLICA ITALIANA REP. COMUNE DI PISTOIA CONTRATTO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA DEI CONDIZIONATORI PORTATILI E FISSI AD ESPANSIONE DIRETTA INSTALLATI PRESSO EDIFICI

Dettagli

COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO PROVINCIA DI TREVISO. Repubblica Italiana SCHEMA DI CONTRATTO DI CONCESSIONE DEL SERVIZIO

COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO PROVINCIA DI TREVISO. Repubblica Italiana SCHEMA DI CONTRATTO DI CONCESSIONE DEL SERVIZIO COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO PROVINCIA DI TREVISO Repubblica Italiana Repertorio n. SCHEMA DI CONTRATTO DI CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA A FAVORE DEGLI ALUNNI DELLE SCUOLE DELL INFANZIA,

Dettagli

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 75 del 01/07/2013

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 75 del 01/07/2013 COMUNE DI VERGATO Provincia di BOLOGNA C O P I A Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 75 del 01/07/2013 OGGETTO: FORNITURA SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, ZOOPROFILASSI, DERATIZZAZIONE

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO. tra

BOZZA DI CONTRATTO. tra BOZZA DI CONTRATTO tra la società TRM SpA, con sede legale in Torino, via P. Gorini, n. 50, Partita Iva e Cod. Fisc. 08566440015, in persona del proprio legale rappresentante pro tempore, (qui di seguito

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Comune di Roccarainola Provincia di Napoli

Comune di Roccarainola Provincia di Napoli Comune di Roccarainola Provincia di Napoli C.A.P. Telefono Fax Sito Web 80030 081.829.34.49 081.511.84.14 www.comune.roccarainola.na.it Prot. n.6914 del 30/09/2013 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Appalto

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO 1 COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO OGGETTO: Fornitura di punto luce su palo relativi al progetto di "Riqualificazione della viabilità del centro antico di Martignano:

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO COMUNE DI MARTIGNANO Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO n.213/2015 Registro generale n. 63/2015 Registro dell Ufficio OGGETTO: Servizio mensa e servizio accompagnamento durante

Dettagli

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia.

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia. Prot. n. 2015/0030845 Borgomanero lì, 20 agosto 2015 Tit. 6 Cl. 4 Fasc. 256 C.so Cavour n. 16 28021 Borgomanero (No) DIVISIONE TECNICA tel. 0322 837731 fax 0322 837712 PEC: protocollo@pec.comune.borgomanero.no.it

Dettagli

CIG: 5611321094. Effettuazione per l anno 2014 del servizio di diserbo chimico delle linee ferroviarie e

CIG: 5611321094. Effettuazione per l anno 2014 del servizio di diserbo chimico delle linee ferroviarie e CIG: 5611321094 Effettuazione per l anno 2014 del servizio di diserbo chimico delle linee ferroviarie e relative pertinenze, oltre ad eventuali prestazioni accessorie SCHEMA DI CONTRATTO Art. 1 Art. 2

Dettagli

4602699B5C CUP: F23H11000130001

4602699B5C CUP: F23H11000130001 ALLEGATO 3 SCHEMA DI CONTRATTO Oggetto: Affidamento per l esecuzione delle indagini geognostiche, geotecniche e di caratterizzazione ambientale per l attuazione del Piano di Caratterizzazione dell area

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA 1 CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA l Istituto per la Microelettronica e Microsistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, di seguito indicato per brevità Istituto, con Codice Fiscale nr.80054330586

Dettagli

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 FRA Camera di Commercio di Lodi, con sede in Lodi via Haussmann, 15 (cap. 26900) P.IVA 11125130150, nella persona del Segretario Generale f.f.,

Dettagli

Materiale documentale messo a disposizione dal Committente 5) Durata dell appalto Ammontare dell appalto e finanziamento: è comprensivo

Materiale documentale messo a disposizione dal Committente 5) Durata dell appalto Ammontare dell appalto e finanziamento: è comprensivo SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI PER IL PERSONALE DEL PARCO NAZIONALE VAL GRANDE 2016-2020 CIG ZB415FBACD Disciplinare di gara Il presente disciplinare di

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI INTERNI

Dettagli

DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI

DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI FINANZIATO DALL U.P.I. ALL INTERNO DEL PROGRAMMA AZIONE

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Capitolato speciale d Appalto per il servizio di manutenzione da effettuarsi mediante somministrazione - di tutti gli estintori

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PROVINCIA DI FIRENZE. Contratto di appalto per la fornitura di/il servizio di. CIG REPUBBLICA ITALIANA

SCHEMA DI CONTRATTO PROVINCIA DI FIRENZE. Contratto di appalto per la fornitura di/il servizio di. CIG REPUBBLICA ITALIANA Repertorio n. Fasc. n. /2011 PROVINCIA DI FIRENZE Contratto di appalto per la fornitura di/il servizio di. CIG REPUBBLICA ITALIANA L anno duemilaundici (2011) addì ( ) del mese di, in Firenze, in una sala

Dettagli

ALLEGATO B DICHIARAZIONE PER LA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

ALLEGATO B DICHIARAZIONE PER LA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ALLEGATO B DICHIARAZIONE PER LA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Oggetto: affidamento del servizio infermieristico, tecnico sanitario, riabilitativo, degli operatori tecnici e di supporto all assistenza occorrente

Dettagli

Prefettura Ufficio Territoriale del Governo Di Lecce

Prefettura Ufficio Territoriale del Governo Di Lecce PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE/FESR Sicurezza per lo Sviluppo Obiettivo Convergenza 2007-2013 Progetto La rete dei responsabili della legalità negli appalti pubblici Obiettivo Operativo 2.7 (CUP F89I12000070006)

Dettagli

Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta N.1/2011

Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta N.1/2011 Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta N.1/2011 Procedura aperta per la Fornitura di un sistema storage per il consolidamento delle risorse infrastrutturali del CRS4 CODICE IDENTIFICATIVO DI GARA

Dettagli

Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno. SETTORE RISORSE E CONTROLLO U.O. FINANZE E BENI MOBILI U.Op. Provveditorato/Economato

Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno. SETTORE RISORSE E CONTROLLO U.O. FINANZE E BENI MOBILI U.Op. Provveditorato/Economato Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno SETTORE RISORSE E CONTROLLO U.O. FINANZE E BENI MOBILI U.Op. Provveditorato/Economato C O N V E N Z I O N E / A C C O R D O Q U A D R O OGGETTO: Affidamento

Dettagli

COMUNE DI CORTEMAGGIORE (Provincia di PIACENZA)

COMUNE DI CORTEMAGGIORE (Provincia di PIACENZA) COMUNE DI CORTEMAGGIORE (Provincia di PIACENZA) Affidamento dei servizi cimiteriali del comune di Cortemaggiore, da eseguirsi nel cimitero del Capoluogo e nei cimiteri ubicati nelle località di Chiavenna

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI SEZIONE I): AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Denominazione ufficiale: A.L.E.R. Milano. Punti di contatto: SETTORE

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CARICO,TRASPORTO E RECUPERO/RICICLO DI RIFIUTI METALLO CODICE CER 20.01.40. CAPITOLATO TECNICO

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CARICO,TRASPORTO E RECUPERO/RICICLO DI RIFIUTI METALLO CODICE CER 20.01.40. CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CARICO,TRASPORTO E RECUPERO/RICICLO DI RIFIUTI METALLO CODICE CER CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 8 Art. 1 - Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE AL SUBAPPALTO

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE AL SUBAPPALTO DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE AL SUBAPPALTO La sottoscritta... con sede in... via... n.... Tel.... Fax... appaltatrice del lavoro denominato: C.I.G. n.... come da contratto Rep. n.... del... C H I E D E 1)

Dettagli

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa Allegato sub. A SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/62311 Fax 0588/65470 Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014 Alle

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI ACI BONACCORSI Provincia di Catania

COMUNE DI ACI BONACCORSI Provincia di Catania Unione Europea Repubblica Italiana Regione Siciliana Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture, Mobilità e Trasporti Servizio 19 COMUNE DI ACI BONACCORSI Provincia di Catania BANDO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA PROVINCIA DI BRINDISI C O N T R A T T O FORNITURA E POSA IN OPERA DI BARRIERA METALLICA DEL TIPO

REPUBBLICA ITALIANA PROVINCIA DI BRINDISI C O N T R A T T O FORNITURA E POSA IN OPERA DI BARRIERA METALLICA DEL TIPO REPUBBLICA ITALIANA PROVINCIA DI BRINDISI C O N T R A T T O FORNITURA E POSA IN OPERA DI BARRIERA METALLICA DEL TIPO GUARD-RAIL ANNO 2009 - CUP: I57H09000540003 - CIG: 3328390251. REP. N. =========================================

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI BRINDISI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI BRINDISI ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI BRINDISI OGGETTO: Lavori di manutenzione straordinaria dell impianto di ascensore relativo al fabbricato di proprietà I.A.C.P. sito in San Vito

Dettagli

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO L Impresa con sede legale in Via n C.F. n. P. I.V.A. nella persona del legale rappresentate nato a il, in appresso per brevità denominata APPALTATORE E L Impresa

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

C O M U N E D I S I L E A

C O M U N E D I S I L E A DISCIPLINARE DI INCARICO PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO L anno duemiladodici, addì ( ) del mese di nella residenza Municipale, tra: la Sig.ra ZANETTE rag. Annalisa

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la fornitura di un citometro da banco a flusso di ultima

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la fornitura di un citometro da banco a flusso di ultima Rep. n. Fasc.n. REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ CONTRATTO per la fornitura di un citometro da banco a flusso di ultima generazione per l Istituto Superiore di Sanità. L'anno., il giorno.

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO $//(*$72³$ $//$'(7(50,1$=,21(',5,*(1=,$/(1'(/ PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%5,1',6, Ufficio Provveditorato ed Economato tel. 0831-565251-289 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 6(59,=,2',',6,1)(=,21(',6,1)(67$=,21((

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA Allegato D SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA CIG 0456191CB5 Agenzia Italiana del Farmaco 1 Agenzia

Dettagli

COMUNE DI COSTACCIARO PG CAPITOLATO D ONERI E DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI COSTACCIARO PG CAPITOLATO D ONERI E DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI COSTACCIARO PG CAPITOLATO D ONERI E DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - Oggetto del servizio Il presente capitolato d oneri e disciplinare di gara riguarda i servizi tecnici da espletare per la realizzazione

Dettagli

DETERMINAZIONE del Responsabile del Servizio P.E.G. N. 3

DETERMINAZIONE del Responsabile del Servizio P.E.G. N. 3 DETERMINAZIONE del Responsabile del Servizio ORIGINALE P.E.G. N. 3 SERVIZI SOCIALI Determinazione n 315 In data 21.09.2015 N progressivo generale 1308 OGGETTO: GARA D'APPALTO A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO

Dettagli

OGGETTO: servizio di pulizia e sanificazione degli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste periodo dal 1.06.2014 al 31.05.

OGGETTO: servizio di pulizia e sanificazione degli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste periodo dal 1.06.2014 al 31.05. OGGETTO: servizio di pulizia e sanificazione degli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste periodo dal 1.06.2014 al 31.05.2017 IMPRESA: (denominazione e codice fiscale) REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

COMUNE DI CUSANO MILANINO PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI CUSANO MILANINO PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI CUSANO MILANINO PROVINCIA DI MILANO SETTORE TUTELA AMBIENTALE CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI TRATTAMENTO/RECUPERO RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI - FRAZIONE VERDE PRODOTTI NEL TERRITORIO COMUNALE

Dettagli

CAPITOLATO GENERALE D APPALTO

CAPITOLATO GENERALE D APPALTO CAPITOLATO GENERALE D APPALTO per servizio di derattizzazione, disinfestazione contro zanzare ed altri insetti volanti, diserbo banchine e trattamento contro la processionaria da espletare nelle aree del

Dettagli

Divisione Servizi Condominiali

Divisione Servizi Condominiali Genova, 21 Gennaio 2015 Ns. Rif. Pacchetti Easy Spett.Le Amm.ne Condominio OGGETTO: Offerta Pacchetto Small-Medium-Large per i servizi: - Derattizzazione 4 interventi annui come da normativa vigente. -

Dettagli

Prot. n Spett.le. Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001

Prot. n Spett.le. Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001 Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001 Prot. n Spett.le Raccomandata A/R Anticipata via fax al n.. Oggetto: Affidamento ai sensi dell art. 125, comma 11, ultimo periodo, del D. Lgs.

Dettagli

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova. L anno giorno del mese di. ( ), alle ore presso la sede Municipale del

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova. L anno giorno del mese di. ( ), alle ore presso la sede Municipale del Bollo sensi legge ai di A L L E G A T O 4 ) COMUNE DI VIGONZA Provincia di Padova Rep. N CONTRATTO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASILO NIDO COMUNALE - PERIODO 01/09/2014-31/07/2017. C.I.G.

Dettagli

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia)

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia) COMUNE DI ACCADIA (Provincia di Foggia) PROGETTO PER LA DOTAZIONE DI IMPIANTO DI VODEOSORVEGLIANZA E FORNITURE ARREDI PER GLI IMMOBILI DI PROPRIETA' COMUNALE DENOMINATI "CASONE PADULI" E "CASONE DIFESA".

Dettagli

con la stessa determina si è provveduto ad impegnare la somma di 4.630,00 sull impegno n. 2441/2013.

con la stessa determina si è provveduto ad impegnare la somma di 4.630,00 sull impegno n. 2441/2013. REGIONE PIEMONTE BU10 06/03/2014 Codice DB1414 D.D. 10 dicembre 2013, n. 3017 Affido del Servizio di manutenzione e ripristino di n. 3 palloni illuminanti di potenza 4000W di proprieta' regionale, di cui

Dettagli

PROVINCIA DI FIRENZE

PROVINCIA DI FIRENZE Repertorio n. Fasc. n. /2008 PROVINCIA DI FIRENZE Contratto di appalto per l esecuzione dei lavori di CIG: REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilatredici (2013) addí () del mese di, in Firenze, in una sala

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce

Comune di Galatina. Provincia di Lecce Prot. n. Galatina, 00.00.0000 SPETT. LE DITTA Trasmissione solo a mezzo fax OGGETTO: SISTEMAZIONI STRADALI URGENTI - Codice CIG [ZF90CF9CB6] SCHEMA INVITO - Importo lavori, soggetto a ribasso: 9.730,89;

Dettagli

La Dott.ssa Carmela Palumbo in qualità di Direttore Generale della DGOSV affidante

La Dott.ssa Carmela Palumbo in qualità di Direttore Generale della DGOSV affidante !2!Jiig~te?l@ ~e-?c dd&tt:é#ta ee7'fr.-eczavo d'~~mle ep/cfftczumle!j?f~a~mté' ju'né'-n7~ ~é'.icj7d'ort'mt7#ié'nu'.1cmhdua 'f?d7 Vt7tkt;'u:Uv/1.f?~/.;?dk#lt7?tf7%?Mtf7k o{t-.!o"tu?(;/if? CONTRATTO IN FORMA

Dettagli

L anno il giorno... del mese di... in.. TRA

L anno il giorno... del mese di... in.. TRA Schema di Contratto di fornitura di beni e servizi relativi al Progetto Multimedia Info Point Progetto per il miglioramento della qualità dell offerta turistica del SUD EST Sicilia Intervento A : Organizzazione

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA COMUNALE DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA COMUNALE DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA COMUNALE DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha ad oggetto l affidamento del

Dettagli

C O M U N E DI G E N O V A

C O M U N E DI G E N O V A C O M U N E DI G E N O V A Contratto fra il Comune di Genova e l'impresa per l'espletamento del Servizio Assicurativo per la copertura della polizza assicurativa del Comune di Genova e la Società Azienda.

Dettagli

Prot. n. 2098 /C14 Cologno al Serio, 28/05/2015

Prot. n. 2098 /C14 Cologno al Serio, 28/05/2015 MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI COLOGNO AL SERIO Via Rosmini, 12-24055 COLOGNO AL SERIO (BG) Tel. e Fax 035896031-0354872415 e-mail ministeriale bgic89900p@istruzione.it e-mail

Dettagli

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, CARICO, TRASPORTO IN REGIME ADR (SE PREVISTO DALLE NORME), CONFERIMENTO AD IMPIANTO AUTORIZZATO PER RECUPERO E/O SMALTIMENTO DEI RIFIUTI PRODOTTI PRESSO

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROTTOFRENO. (Provincia di Piacenza) CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI E CUSTODIA

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROTTOFRENO. (Provincia di Piacenza) CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI E CUSTODIA REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROTTOFRENO (Provincia di Piacenza) Rep. n. 1603 CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI E CUSTODIA DELLE STRUTTURE DEL CAPOLUOGO E DI TUTTE LE FRAZIONI. L'anno

Dettagli

Realizzazione di impianti fotovoltaici sulle coperture di edifici comunali - annualità 2013 -

Realizzazione di impianti fotovoltaici sulle coperture di edifici comunali - annualità 2013 - Ing. Daniele Panero Piazza Duncanville, 25 12030 Monasterolo di Savigliano (CN) /Fax 0172 373072 Cell. 347 1659240 studio.panero@alice.it P.IVA 03036940041 C.F. PNR DNL 79C25 B111C C O M U N E d i V O

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA A MEZZO BUONI PASTO ALLA CENTRALE DEL LATTE DI SALERNO S.P.A.

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA A MEZZO BUONI PASTO ALLA CENTRALE DEL LATTE DI SALERNO S.P.A. CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA A MEZZO BUONI PASTO ALLA CENTRALE DEL LATTE DI SALERNO S.P.A. Premesso che - in data sono state inviate le lettere di invito per l affidamento

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

SETTORE 5 - Servizio di Gestione del Territorio ed alle Imprese Ufficio Ambiente

SETTORE 5 - Servizio di Gestione del Territorio ed alle Imprese Ufficio Ambiente SETTORE 5 - Servizio di Gestione del Territorio ed alle Imprese Ufficio Ambiente (05-54 tetto fotovoltaico cantiere affidamento Polo Navacchio.doc) DETERMINAZIONE N. 54 DEL 26 luglio 2011 N. Registro generale

Dettagli

Prot. n.2900/c14 Cremeno, 02 ottobre 2014. Bando di gara, a procedura ristretta, per l acquisto di tablet per registro elettronico CIG ZD111048E9.

Prot. n.2900/c14 Cremeno, 02 ottobre 2014. Bando di gara, a procedura ristretta, per l acquisto di tablet per registro elettronico CIG ZD111048E9. Prot. n.2900/c14 Cremeno, 02 ottobre 2014 A&B Sistemi s.r.l. Via dell industria, 1 Olginate 23854 Lc Pec.: info@pec.aebsistemi.com Assinfonet s.r.l. Via S. Pellico, 19 Boffalora Sopra Ticino. 20010 Mi

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 24.10.2011 Prot. n. 105643/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DEL MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI ALL INGROSSO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DEL MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI ALL INGROSSO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DEL MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI ALL INGROSSO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio di derattizzazione,

Dettagli