U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a. Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a. Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash"

Transcript

1 U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash

2 Introduzione I Cross Order e i Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie di ordini disponibili sulla piattaforma di Borsa Italiana Millennium Exchange - che consentono agli operatori di mercato di concludere contratti con controparti predeterminate e con ampia flessibilità nella definizione della dimensione dell ordine e del prezzo di negoziazione. Introdotte con la migrazione dei mercati cash sulla piattaforma Millennium Exchange, le proposte Cross Order e BTF identificano un'operazione anticipatamente concordata tra le controparti e successivamente conclusa sul mercato. Gli elementi che distinguono i Cross Order dai BTF sono la quantità scambiata e il prezzo del contratto. Nello specifico, un Cross Order può concludersi per qualsiasi quantità (non è prevista una quantità minima) ma il prezzo dell operazione deve essere compreso all interno della migliore proposta in acquisto e in vendita presente sul mercato (estremi inclusi). Un BTF può concludersi solo per quantità maggiori di una soglia minima ma a un prezzo che può discostarsi dal best bid-ask di mercato di una percentuale definita da Borsa Italiana. Se l operazione è finalizzata nell ambito di un solo intermediario si identifica un Internal Cross Order/BTF, viceversa, se pattuita o identificata da due diversi intermediari viene indicata come "Committed Cross Order/BTF. Cross Order e BTF sono disponibili sui seguenti mercati: MTA (inclusi i segmenti STAR e MTA International), SeDeX, ETFplus, TAH, MOT, ExtraMOT e AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 1 4

3 Vantaggi Le funzionalità Cross Order e BTF consentono di coniugare i vantaggi di riservatezza e flessibilità negoziale, tipici di un accordo tra le parti, con quelli derivanti dalla esecuzione di una transazione on exchange in quanto: 1. garantiscono certezza di esecuzione al prezzo e per la quantità stabilita con la controparte; 2. sono contratti conclusi sul mercato; 3. sono garantiti da Cassa di Compensazione e Garanzia 1 ; 4. consentono l assolvimento automatico degli obblighi di Trade Reporting; 5. sono soggetti ai corrispettivi di negoziazione previsti per i contratti on book, che si configurano particolarmente vantaggiosi per quantitativi di grandi dimensioni. A titolo puramente esemplificativo, ipotizzando un contratto concluso fuori mercato a cui viene applicato un costo fisso in bps e un Cross Order/BTF negoziato da un intermediario di Borsa Italiana, il differenziale nel costo di negoziazione è crescente in funzione della dimensione del trade (grafico 1 e 2). Esempio: Costo di negoziazione in funzione del controvalore del contratto Costo in Costo in Bps Controvalore ordine in Controvalore ordine in Over the counter Borsa Italiana Over the counter Borsa Italiana Grafico 1 Grafico 2 Nota tecnica grafico 1 e 2 Cross Order e BTF hanno un pricing che prevede una commissione di trading espressa in euro su 4 scaglioni differenti in base alla dimensione del contratto. Confrontando la commissione massima applicata sui mercati di Borsa Italana per Cross Order e BTF con le commissioni che potrebbero essere applicate nell operatività fuori mercato, generalmente in basis points, si può notare l efficienza sotto il profilo dei costi dei Cross Order e BTF. Per Borsa Italiana si è considerato il pricing applicato per un Cross Order o BTF su azioni realizzato da un operatore in linea di pricing 1 (maggiori dettagli relativamente ai corrispettivi di negoziazione sono disponibili al sito 1 Per i mercati che la prevedono. Maggiori informazioni disponibili sul sito 2

4 Specifiche Funzionali Cross Order Il Cross Order consente l esecuzione di contratti il cui prezzo risulti incluso tra il migliore prezzo in acquisto e il migliore prezzo in vendita visibili sul book (estremi inclusi) nel momento in cui viene immesso nel sistema di negoziazione. Il sistema gestisce i Cross Order, Internal o Committed, come segue: Internal Cross - superato il controllo dei parametri, il sistema abbina le due proposte immesse dal medesimo intermediario 2 e il contratto viene eseguito senza transitare sul book di negoziazione. Committed Cross - i lati del Cross Order sono inseriti da due diverse controparti che il sistema associa attraverso lo stesso codice identificativo (CrossID). Superato il controllo dei parametri, il contratto viene eseguito senza transitare sul book di negoziazione. Ordini tradizionali intermediario 1 Tipo contratto di Borsa Italiana Acquisto contratto intermediario 2 Vendita Cross Order intermediario Conto proprio Conto terzi Acquisto Vendita MIT TRADING PLATFORM contratto internal cross intermediario 1 Acquisto intermediario 2 Vendita MIT TRADING PLATFORM contratto committed cross Caratteristiche di negoziazione e regole di funzionamento dei Cross Order: il loro prezzo deve essere un multiplo del tick; la quantità deve essere un multiplo del lotto minimo di negoziazione; sono ammessi solo durante la fase di negoziazione continua (non durante le fasi di asta); aggiornano il prezzo dell ultimo contratto; possono attivare le sospensioni automatiche 3 ; possono attivare stop order inseriti a sistema 4 ; non concorrono al calcolo del prezzo di riferimento e del VWAP; concorrono all'aggiornamento delle statistiche (contratti e controvalori). 2 Sono ammesse esclusivamente le proposte Conto proprio vs Conto terzi e Conto terzi vs Conto terzi. 3 Come previsto dalla Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana (http://www.borsaitaliana.it/borsaitaliana/regolamenti/guide/guide.htm). 4 Per i mercati sui quali sono previsti questi tipi di ordini. 3

5 Block Trade Facilities (BTF) I Block Trade Facilities (BTF), possono essere conclusi a un prezzo compreso tra il migliore prezzo in acquisto ridotto di una percentuale definita e il migliore prezzo in vendita maggiorato della medesima percentuale (estremi inclusi), e per una quantità maggiore o uguale a un minimo predefinito. Mercato Quantità Scostamento rispetto ai migliori prezzi MTA e TAH Compresa tra e in base al controvalore medio giornaliero degli scambi 5 3,5% per azioni appartenenti all indice FTSE MIB 7,5% per azioni non appartenenti all indice FTSE MIB SeDeX Maggiore o uguale a 60*EMS 6 10% ETFplus Maggiore o uguale a 4*EMS 2% per ETF di natura obbligazionaria 2,5% per ETF di natura azionaria ed ETF strutturati senza leva 5% per ETF strutturati con leva ed ETC/ETN senza leva 7,5% per ETC/ETN con leva MOT e ExtraMOT Maggiore o uguale a 40*EMS (MOT) Maggiore o uguale a 8*EMS (Extra MOT) 0,75% per Titoli di Stato 1,5% per altre obbligazioni AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale Maggiore o uguale a 5*EMS 10% Caratteristiche di negoziazione e regole di funzionamento dei BTF: possono essere inseriti in modalità Internal e Commited; il loro prezzo deve essere un multiplo del tick; fermo restando quanto sopra, la quantità deve essere un multiplo del lotto minimo di negoziazione; sono ammessi soltanto durante la fase di negoziazione continua (non durante le fasi di asta); non concorrono all aggiornamento dell ultimo prezzo negoziato; non contribuiscono al calcolo del prezzo di riferimento e del VWAP; concorrono all'aggiornamento delle statistiche (contratti e controvalori). Esempio: range di prezzo entro il quale è possibile eseguire un Cross o un BTF buy sell bid 1 - ask ,925 0,95 0,975 0,98 1,00 1,01 1,030 1,035 1,060 1,085 BTF (prezzo compreso nel range: Bid - X% / Ask +X% (X% definita a livello di mercato/segmento)) Cross Order (prezzo compreso nel best bid-ask estremi inclusi) 5 Quantità specificate come da Tabella 2, dell Allegato 2, del Regolamento (CE) n. 1287/2006 pubblicate sul sito internet di Borsa Italiana. 6 L'Exchange Market Size (EMS) identifica l'obbligo di quantità dell'operatore specialista. Per maggiori informazioni consulta le Istruzioni al Regolamento di Borsa Italiana. 4

6 Interfaccia di Trading Utilizzare Cross Order e BTF è semplice e veloce. 1 - BTF Committed Le informazioni da inserire sono: prezzo: fuori dal best bid-ask (nel rispetto del range massimo). Il prezzo deve essere multiplo del tick applicabile; quantità: superiore al minimo consentito; side: sell per l operatore che vende e buy per l operatore che acquista; counterparty: il venditore indicherà il memberid del compratore e viceversa; capacity: può essere sia in Conto terzi che in Conto proprio per entrambe le controparti; CrossID: è un identificativo concordato tra le due controparti che consente al sistema di identificare le due proposte BTF; tipologia d ordine: BTF. Una volta ricevuto l ordine BTF della prima controparte il sistema va alla ricerca di un ordine di segno opposto avente la medesima quantità e prezzo, nonché identico CrossID. Non appena ricevuta la seconda proposta il sistema effettua il controllo sul rispetto dei parametri previsti per prezzo e quantità. Se il riscontro è positivo, il contratto BTF viene eseguito e la relativa quantità e prezzo vengono diffusi agli operatori. 5

7 2 - Cross Order Internal Le informazioni da inserire sono: prezzo: all interno del best bid-ask (estremi inclusi). Il prezzo deve essere multiplo del tick applicabile; side: occorre selezionare contemporaneamente acquisto e vendita; counterparty: non è necessario indicarla perché, in questo caso, l ordine viene eseguito internamente dall intermediario; capacity: tutte le combinazioni ad eccezione del proprio vs proprio ; CrossID: non è necessario indicarlo in questo caso, in quanto si tratta di un Cross Order Internal; tipologia d ordine: Cross. Una volta inserito il Cross Order dall intermediario il sistema effettua il controllo sul prezzo al fine di verificare che sia compreso all interno del best bid-ask (estremi inclusi) nell istante nel quale viene ricevuto; se il riscontro è positivo, il contratto viene eseguito e diffuso al mercato; in caso contrario, l ordine viene rigettato e l operatore dovrà inserire un nuovo Cross Order. 6

8 Febbraio 2013 Borsa Italiana - London Stock Exchange Group Tutti i diritti sono riservati. La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio da parte di Borsa Italiana S.p.A. e non costituisce alcun giudizio, da parte della stessa, sull opportunità dell eventuale investimento descritto. Il presente documento non è da considerarsi esaustivo ma ha solo scopi informativi. I dati in esso contenuti possono essere utilizzati per soli fini personali. Borsa Italiana S.p.A. non deve essere ritenuta responsabile per eventuali danni, derivanti anche da imprecisioni e/o errori, che possano derivare all utente e/o a terzi dall uso dei dati contenuti nel presente documento. AGREX, BEST VENUE INDICATOR, BORSA ITALIANA, BORSA ITALIANA ITALIAN STOCK EXCHANGE, BORSA VIRTUALE, CITY FOR GOOD, DDM, ELITE, ETFplus, EUROMOT, EXPANDI, EXTRAMOT, IDEM-THE ITALIAN DERIVATIVES MARKET, IDEX, MARKET CONNECT, MIB, MIB 30, MIBTEL, MIDEX, MINIFIB, MINIFIB, MIV, MOT, MTA, MTF, NIS, SEDEX, STAR, STAR SEGMENTO TITOLI CON ALTI REQUISITI, TECHSTAR nonché il marchio figurativo costituito da tre losanghe in obliquo sono marchi registrati di proprietà di Borsa Italiana S.p.A. CC&G è un marchio registrato di proprietà di Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. MONTE TITOLI, X-TRM E MT-X sono marchi registrati di proprietà di Monte Titoli S.p.A. MTS, BOND VISION, EUROMTS sono marchi registrati di proprietà di MTS S.p.A. London Stock Exchange ed il relativo logo, nonché AIM sono marchi registrati di proprietà di London Stock Exchange plc. FTSE è un marchio registrato di proprietà del Gruppo London Stock Exchange ed è utilizzato da FTSE International Limited sotto licenza. I suddetti marchi registrati, nonchè gli ulteriori marchi di proprietà del Gruppo London Stock Exchange, non possono essere utilizzati senza il preventivo consenso scritto della società del Gruppo proprietaria del marchio. La società Borsa Italiana S.p.A. e le società dalla stessa controllate sono sottoposte all'attività di direzione e coordinamento di London Stock Exchange Group Holdings (Italy) Ltd Italian branch. Il Gruppo promuove e offre i servizi Post Negoziazione prestati da Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. e da Monte Titoli S.p.A., secondo modalità eque, trasparenti e non discriminatorie e sulla base di criteri e procedure che assicurano l'interoperabilità, la sicurezza e la parità di trattamento tra infrastrutture di mercato, a tutti i soggetti che ne facciano domanda e siano a ciò qualificati in base alle norme nazionali e comunitarie e alle regole vigenti nonché alle determinazioni delle competenti Autorità. Borsa Italiana S.p.A Piazza degli Affari, Milano (Italy) Tel

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

ETFplus La migrazione sulla piattaforma Millenium

ETFplus La migrazione sulla piattaforma Millenium ETFplus La migrazione sulla piattaforma Millenium Evoluzione del mercato ETFplus 2002 Quotazione 1 ETF sulla piattaforma Affari gestita da SIA novembre 2007 Gestione della piattaforma Affari passa a Borsa

Dettagli

La quotazione dei fondi aperti in Borsa Italiana. Borsa Italiana

La quotazione dei fondi aperti in Borsa Italiana. Borsa Italiana La quotazione dei fondi aperti in La quotazione dei fondi in Borsa Obiettivo: Creare un mercato telematico per la negoziazione di quote di fondi UCITS da parte di tutti gli aderenti al mercato ETFplus

Dettagli

CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli

CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli delle garanzie in titoli 1.0 Introduzione 3 2.0 Movimentazione in T2S 3 3.0 Criteri di riscontro in T2S 5 3.1 Campi Obbligatori 5 3.2 Campi Addizionali

Dettagli

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX AGREX (Agricultural Derivatives Exchange) è il nuovo segmento di derivati su merci agricole di IDEM, il mercato dei

Dettagli

CC&G T2S Deposito e Restituzione delle garanzie

CC&G T2S Deposito e Restituzione delle garanzie CC&G T2S Deposito e Restituzione delle garanzie 1.0 Sommario 1.0 Sommario 2 2.0 Overview 3 3.0 T2S: Deposito/Restituzione garanzie a copertura dei Margini 3 4.0 Criteri di riscontro in T2S 3 4.1 Campi

Dettagli

Monte Titoli. Procedura di gestione delle insolvenze. Descrizione della procedura

Monte Titoli. Procedura di gestione delle insolvenze. Descrizione della procedura Monte Titoli Procedura di gestione delle insolvenze Descrizione della procedura Versione 1.0 9 aprile 2013 PREMESSA L obiettivo del documento è quello di descrivere la procedura di gestione dell insolvenza

Dettagli

Indice 1.0 PREMESSA 4 2.0 SCOPO DEL COLLAUDO 4 3.0 ORGANIZZAZIONE DEI TEST 4. 4.0 Adempimenti attesi 5. 5.0 Assistenza al collaudo 5. 6.

Indice 1.0 PREMESSA 4 2.0 SCOPO DEL COLLAUDO 4 3.0 ORGANIZZAZIONE DEI TEST 4. 4.0 Adempimenti attesi 5. 5.0 Assistenza al collaudo 5. 6. Harmonization Custody - Reorganisations Armonizzazione delle Corporate Actions on Stocks (Reorganizations) alla modifica del ciclo di regolamento a T + 2 Piano delle Prove Luglio 2014 Indice 1.0 PREMESSA

Dettagli

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS)

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) MANUALE D USO Versione 3.4 Sommario 1.0 INTRODUZIONE... 4 2.0 AMBIENTE DI LAVORO... 4 3.0 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 4.0 REPORT... 5 4.1 DEFAULT FUND... 5 4.2 DATA

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane. Borsa Italiana

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane. Borsa Italiana ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane Borsa Italiana I mercati obbligazionari gestiti da Borsa Italiana MOT (Mercato Regolamentato) DomesticMOT (Monte

Dettagli

SeDeX. Covered Warrant e Leverage Certificate

SeDeX. Covered Warrant e Leverage Certificate SeDeX Covered Warrant e Leverage Certificate Prodotti con effetto leva per accrescere il potenziale del proprio portafoglio. SeDeX Introduzione Questi prodotti amplificano al rialzo e al ribasso le performance

Dettagli

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Disposizioni di attuazione per le Società di investimento. 1 m ar zo 2 0 1 2

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Disposizioni di attuazione per le Società di investimento. 1 m ar zo 2 0 1 2 AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale Disposizioni di attuazione per le Società di investimento 1 m ar zo 2 0 1 2 Disposizioni di attuazione per le società di investimento Contenuti 1. Introduzione...

Dettagli

ETFplus. Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN: trasparenza e liquidità

ETFplus. Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN: trasparenza e liquidità ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN: trasparenza e liquidità ETFplus è il mercato di Borsa Italiana interamente dedicato alla negoziazione in tempo reale di Exchange Traded Funds (ETF), Exchange

Dettagli

AIM Italia. Il mercato per fare impresa

AIM Italia. Il mercato per fare impresa AIM Italia Il mercato per fare impresa AIM Italia L accesso al capitale è un elemento fondamentale per lo sviluppo di ogni impresa. Dedicato alle PMI che vogliono investire nella propria crescita Un mercato

Dettagli

FIB Futures sull'indice FTSE MIB

FIB Futures sull'indice FTSE MIB IDEM I Prodotti FIB Futures sull'indice FTSE MIB Indice sottostante FTSE MIB Orario di Asta di apertura: 8.30 9.00 (9.00.00 9.00.59) Negoziazione continua: 9.00 17.40 Quotazione Valore di un punto indice

Dettagli

Harmonization Custody - Reorganisations Armonizzazione delle Corporate Actions on Stocks estere- Piano delle Prove. 26 maggio 2014. Version 5.

Harmonization Custody - Reorganisations Armonizzazione delle Corporate Actions on Stocks estere- Piano delle Prove. 26 maggio 2014. Version 5. Harmonization Custody - Reorganisations Armonizzazione delle Corporate Actions on Stocks estere- 26 maggio 2014 Version 5.0 Indice 1.0 PREM ESSA 4 2.0 SCOPO DEL COLLAUDO 5 3.0 ORGANIZZAZIONE DEI T EST

Dettagli

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange c o lt i va l e t u e o p p o r t u n i t à d i c r e s c i ta AGREX- Agricultural Derivatives Echange 1 AGREX porta notevoli benefici al mercato: Sistema di Garanzia con Controparte Centrale Ambiente

Dettagli

MOT ed ExtraMOT. I mercati obbligazionari MOT ed ExtraMOT: trasparenza ed efficienza

MOT ed ExtraMOT. I mercati obbligazionari MOT ed ExtraMOT: trasparenza ed efficienza MOT ed ExtraMOT I mercati obbligazionari MOT ed ExtraMOT: trasparenza ed efficienza MOT ed ExtraMOT: i mercati Fixed Income per gli investitori retail e professionali. MOT ed ExtraMOT Leader in Europa

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

SeDeX. Il mercato dei Certificati e dei Covered Warrant: innovazione e diversificazione

SeDeX. Il mercato dei Certificati e dei Covered Warrant: innovazione e diversificazione SeDeX Il mercato dei Certificati e dei Covered Warrant: innovazione e diversificazione Questo è il mercato telematico che consente agli investitori di scambiare migliaia di strumenti quotati in tempo reale.

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle PMI

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle PMI ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle PMI ExtraMOT PRO 1. I mercati obbligazionari di Borsa Italiana 2. Perchè quotarsi su ExtraMOT PRO 3. ExtraMOT PRO, finalità e caratteristiche

Dettagli

Il mercato Italiano degli ETF: struttura, prospettive e. Demis Todeschini ETF product specialist Borsa Italiana, London Stock Exchange Group

Il mercato Italiano degli ETF: struttura, prospettive e. Demis Todeschini ETF product specialist Borsa Italiana, London Stock Exchange Group Il mercato Italiano degli ETF: struttura, prospettive e confronto nel panorama Europeo Demis Todeschini ETF product specialist Borsa Italiana, London Stock Exchange Group Indice degli argomenti 1. Overview

Dettagli

g i v e t h e r i g h t d i r e c t i o n t o y o u r i n v e s t m e n t V e h i c l e MIV Il mercato degli Investment Vehicles

g i v e t h e r i g h t d i r e c t i o n t o y o u r i n v e s t m e n t V e h i c l e MIV Il mercato degli Investment Vehicles g i v e t h e r i g h t d i r e c t i o n t o y o u r i n v e s t m e n t V e h i c l e MIV Il mercato degli Investment Vehicles Overview MIV (Mercato degli Investment Vehicles) è il mercato regolamentato

Dettagli

ETFplus il mercato italiano degli ETF

ETFplus il mercato italiano degli ETF ETFplus il mercato italiano degli ETF Silvia Bosoni Borsa Italiana Rimini, 19 maggio 2011 Indice degli argomenti 1. Evoluzione e struttura del mercato italiano degli ETF 2. Overview del mercato ETFplus:

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane I mercati obbligazionari gestiti da Borsa Italiana MOT (Mercato Regolamentato) DomesticMOT (Monte Titoli) EuroMOT

Dettagli

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta Le opzioni (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta 1 Disclaimer La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio da parte di Borsa Italiana S.p.A.

Dettagli

Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana

Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Versione giugno 2009 INDICE INDICE... 1 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 I MERCATI DI BORSA... 3 2 AMMISSIONE AI MERCATI REGOLAMENTATI

Dettagli

Indice. Servizio X-COM Collateral Management

Indice. Servizio X-COM Collateral Management Indice Servizio X-COM Collateral Management Comunicazioni di Servizio ai sensi dell art. 4 del Regolamento del Servizio e dell art. 1.2 delle Istruzioni del Servizio In vigore dal 9 marzo 2015 1 1. Partecipanti

Dettagli

Piano generale delle prove

Piano generale delle prove T2S COMMUNITY TEST Piano generale delle prove 2217 APRILE 2015 Versione 2.10 Contenuti 1.0 INTRODUZIONE 4 2.0 DISPONIBILITA DELL AMBIENTE DI TEST 5 3.0 SUPPORTO AL TEST 7 4.0 ESITO DEI TEST 8 5.0 PREREQUISITI

Dettagli

Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A

Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A Indice INTRODUZIONE Pag. 3 PARTECIPAZIONE AI MERCATI GESTITI DA

Dettagli

MODALITA DI DEPOSITO, VALORIZZAZIONE E RESTITUZIONE DELLE GARANZIE

MODALITA DI DEPOSITO, VALORIZZAZIONE E RESTITUZIONE DELLE GARANZIE MODALITA DI DEPOSITO, VALORIZZAZIONE E RESTITUZIONE DELLE GARANZIE 10 Novembre 2014 Versione 3.0 Indice 1. Premessa 2 2. Deposito di contante 2 3. Restituzione di contante 2 4. Deposito titoli 3 5. Valorizzazione

Dettagli

ETC. Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime

ETC. Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime ETC Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime Negoziati in Borsa come un azione, gli ETC replicano passivamente le performance della materia prima o degli indici di materie

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane I mercati obbligazionari gestiti da Borsa Italiana MOT (Mercato Regolamentato) DomesticMOT (Monte Titoli) EuroMOT

Dettagli

ETF. Exchanged Traded Funds: prodotti semplici, strategie sofisticate

ETF. Exchanged Traded Funds: prodotti semplici, strategie sofisticate ETF Exchanged Traded Funds: prodotti semplici, strategie sofisticate Sempre più diffuso tra gli investitori italiani, l ETF è apprezzato per semplicità, trasparenza, flessibilità ed economicità. ETF Exchange

Dettagli

Guida al sito BIt Club: compilazione documentazione di partecipazione ai Servizi offerti da Borsa Italiana, CC&G e Monte Titoli

Guida al sito BIt Club: compilazione documentazione di partecipazione ai Servizi offerti da Borsa Italiana, CC&G e Monte Titoli Guida al sito BIt Club: compilazione documentazione di partecipazione ai Servizi offerti da Borsa Italiana, CC&G e Monte Titoli London Stock Exchange Group 19 May 2014 Introduzione BIt Club è un sito riservato

Dettagli

IDEM. Il Mercato Italiano dei Derivati: un'opportunità ad alto potenziale

IDEM. Il Mercato Italiano dei Derivati: un'opportunità ad alto potenziale IDEM Il Mercato Italiano dei Derivati: un'opportunità ad alto potenziale IDEM, il mercato italiano dei derivati IDEM Italian Derivatives Market L IDEM è il mercato dei derivati di Borsa Italiana, società

Dettagli

Aggiornamento Gennaio 2011. u n a o p p o r t u n i t à p e r i l r a f f o r z a m e n t o p a t r i m o n i a l e.

Aggiornamento Gennaio 2011. u n a o p p o r t u n i t à p e r i l r a f f o r z a m e n t o p a t r i m o n i a l e. Aggiornamento Gennaio 2011 u n a o p p o r t u n i t à p e r i l r a f f o r z a m e n t o p a t r i m o n i a l e Azioni Sviluppo Azioni Sviluppo Ringraziamenti Si ringraziano lo Studio Legale Bonelli

Dettagli

TRASPARENZA E LIQUIDITÀ. ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN

TRASPARENZA E LIQUIDITÀ. ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN TRASPARENZA E LIQUIDITÀ ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN Indice Introduzione 1 Evoluzione storica e attuale segmentazione 2 ETFplus: Mercato regolamentato 3 L accesso al mercato degli operatori

Dettagli

I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana Qualità del grano sottostante al contratto futures Grano duro di ogni origine, sano, leale, mercantile. Conformità alla normativa igienico sanitaria dell

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Regolamento Nominated Adviser

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Regolamento Nominated Adviser itale AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale 1 m ar zo 2 0 1 2 s Introduzione... 3 Parte 1 - Nominated adviser: criteri di ammissione e procedura per diventare un nominated adviser... 4 Criteri per

Dettagli

I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

MOT ed ExtraMOT. Le Obbligazioni e i Titoli di Stato: rendimento e protezione

MOT ed ExtraMOT. Le Obbligazioni e i Titoli di Stato: rendimento e protezione MOT ed ExtraMOT Le Obbligazioni e i Titoli di Stato: rendimento e protezione MOT ed ExtraMOT: i mercati Fixed Income per gli investitori retail e professionali. Introduzione Negli ultimi anni, le Obbligazioni

Dettagli

Guida all utilizzo degli ETF e degli ETC per la costruzione del proprio portafoglio di investimento

Guida all utilizzo degli ETF e degli ETC per la costruzione del proprio portafoglio di investimento Guida all utilizzo degli ETF e degli ETC per la costruzione del proprio portafoglio di investimento Silvia Bosoni - Responsabile ETFs Listing Italy di Borsa Italiana Demis Todeschini - Senior ETFs Listing

Dettagli

SeDeX. Investment Certificate

SeDeX. Investment Certificate SeDeX Investment Certificate Acquistando un certificato, con una sola operazione e per un importo contenuto, si accede a una strategia di investimento altrimenti difficilmente realizzabile. SeDeX Introduzione

Dettagli

I mercati degli Investment Vehicles gestiti da Borsa Italiana e la nuova AIFMD

I mercati degli Investment Vehicles gestiti da Borsa Italiana e la nuova AIFMD I mercati degli Investment Vehicles gestiti da Borsa Italiana e la nuova AIFMD Page 1 1. Il Mercato dedicato ai Veicoli di Investimento Page 2 Perché il MIV? MIV è stato creato con l obiettivo di offrire

Dettagli

Gli errori da evitare quando si investe in ETF. Demis Todeschini - ETFs Listing Italy Senior analyst di Borsa Italiana

Gli errori da evitare quando si investe in ETF. Demis Todeschini - ETFs Listing Italy Senior analyst di Borsa Italiana Gli errori da evitare quando si investe in ETF Demis Todeschini - ETFs Listing Italy Senior analyst di Borsa Italiana Page 1 Borsa Italiana 11 February 2014 Indice degli argomenti 1. Overview del mercato

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEI MERCATI E RELATIVE ISTRUZIONI TRADELECT

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEI MERCATI E RELATIVE ISTRUZIONI TRADELECT MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEI MERCATI E RELATIVE ISTRUZIONI MIGRAZIONE DEI MERCATI MOT, SEDEX ED ETFPLUS SULLA NUOVA PIATTAFORMA TRADELECT PREMESSA Il processo di integrazione tra il London Stock Exchange

Dettagli

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice Pagina 1. Azioni 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1 Obbligazioni

Dettagli

MiFID LA BEST EXECUTION NELLA GESTIONE DEGLI ORDINI

MiFID LA BEST EXECUTION NELLA GESTIONE DEGLI ORDINI MiFID LA BEST EXECUTION NELLA GESTIONE DEGLI ORDINI Le soluzioni informative La direttiva MiFID ha segnato una svolta in tutti i mercati finanziari. Come rispettare gli adempimenti di legge previsti e

Dettagli

Guida alla Membership. La chiave di accesso alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana

Guida alla Membership. La chiave di accesso alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Guida alla Membership La chiave di accesso alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Indice INTRODUZIONE 3 PARTECIPAZIONE AI MERCATI GESTITI DA BORSA ITALIANA 4 TIPOLOGIA DI SOGGETTI AMMISSIBILI

Dettagli

Opzione di consegna fisica sul mercato IDEX

Opzione di consegna fisica sul mercato IDEX Opzione di consegna fisica sul mercato IDEX Incontro con gli Operatori Assolombarda Milano Confindustria - Roma Data: 24/11/2009 Fabrizio Plateroti Director of Regulation & Post Trading Ennio Arlandi Energy

Dettagli

L offerta di Borsa Italiana per le PMI. Alessandro Violante Primary Markets Borsa Italiana Gruppo London Stock Exchange Bologna 13 Dicembre 2010

L offerta di Borsa Italiana per le PMI. Alessandro Violante Primary Markets Borsa Italiana Gruppo London Stock Exchange Bologna 13 Dicembre 2010 L offerta di Borsa Italiana per le PMI Alessandro Violante Primary Markets Borsa Italiana Gruppo London Stock Exchange Bologna 13 Dicembre 2010 Finanziare il salto dimensionale PRIVATE EQUITY BORSA Fonti

Dettagli

La nuova Guida al Sistema di controllo di gestione

La nuova Guida al Sistema di controllo di gestione La nuova Guida al Sistema di controllo di gestione Il controllo di gestione in azienda: le nuove linee guida di Borsa Italiana come possibile modello di riferimento Workshop Pianificazione e Controllo

Dettagli

Cassa di Compensazione e Garanzia. Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale

Cassa di Compensazione e Garanzia. Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale Cassa di Compensazione e Garanzia Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale In vigore dall 1 aprile 2015 Sommario 1. QUOTE ANNUE DI ADESIONE... 34 1.1 COMPARTI AZIONARIO E DERIVATI

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 14 1 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene nella Parte 1 la disciplina relativa ai limiti

Dettagli

U n n u o v o m o d o d i i n v e s t i r e i n m a t e r i e p r i m e. ETC - Exchange Traded Commodities

U n n u o v o m o d o d i i n v e s t i r e i n m a t e r i e p r i m e. ETC - Exchange Traded Commodities U n n u o v o m o d o d i i n v e s t i r e i n m a t e r i e p r i m e ETC - Exchange Traded Commodities Indice Introduzione 1 Exchange Traded Commodities: 3 - Cosa sono - Principali caratteristiche -

Dettagli

c o g l i l o p p o r t u n i t à. S c e g l i u n m e r c a t o a d a l t o p o t e n z i a l e. IDEM - Il mercato italiano dei derivati

c o g l i l o p p o r t u n i t à. S c e g l i u n m e r c a t o a d a l t o p o t e n z i a l e. IDEM - Il mercato italiano dei derivati c o g l i l o p p o r t u n i t à. S c e g l i u n m e r c a t o a d a l t o p o t e n z i a l e. IDEM - Il mercato italiano dei derivati Indice 1. Idem, il mercato italiano dei derivati 3 2. Contratti

Dettagli

IDEX. Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza

IDEX. Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza IDEX Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza IDEX Introduzione IDEX è il segmento dei derivati energetici di IDEM, il mercato finanziario regolamentato dei derivati

Dettagli

AVVISO n.19378. 13 Novembre 2014 ETFplus. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.19378. 13 Novembre 2014 ETFplus. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.19378 13 Novembre 2014 ETFplus Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Regolamento dei Mercati e relative Istruzioni: OICR aperti/ Amendments

Dettagli

Allegato 3 T2S Community SETTLEMENT Piano delle prove

Allegato 3 T2S Community SETTLEMENT Piano delle prove T2S PIANO DI COLLAUDO Allegato 3 T2S Community SETTLEMENT Piano delle prove 2 Febbraio 2015 Version 1.0 Indice 1.0 PREMESSA 4 2.0 SCOPO DEL COLLAUDO 5 3.0 SOGGETTI COINVOLTI 5 4.0 LINEE GUIDA DI COLLAUDO

Dettagli

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio BORSA ITALIANA S.p.A. Derivatives Markets Private Investors Business Development Relatore: Gabriele Villa Disclaimer La pubblicazione del presente

Dettagli

p r o d o t t i s e m p l i c i, s t r a t e g i e s o f i s t i c a t e ETF Exchange Traded Funds

p r o d o t t i s e m p l i c i, s t r a t e g i e s o f i s t i c a t e ETF Exchange Traded Funds p r o d o t t i s e m p l i c i, s t r a t e g i e s o f i s t i c a t e ETF Exchange Traded Funds Indice Introduzione 1 ETF indicizzati: 3 - Cosa sono - Principali caratteristiche - Modalità di investimento

Dettagli

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM 30 maggio 2008 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. MODIFICA DEI FLUSSI INFORMATIVI

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

MiFID. La direttiva che rivoluziona i mercati finanziari europei. Tutti pronti?

MiFID. La direttiva che rivoluziona i mercati finanziari europei. Tutti pronti? MiFID La direttiva che rivoluziona i mercati finanziari europei. Tutti pronti? MiFID: la direttiva Negli ultimi anni il panorama finanziario europeo ha vissuto un importante riorganizzazione strutturale

Dettagli

Review dei mercati 2015: Borsa Italiana è la prima tra le principali Borse mondiali per performance (FTSE MIB +13.94%)

Review dei mercati 2015: Borsa Italiana è la prima tra le principali Borse mondiali per performance (FTSE MIB +13.94%) Review dei mercati 2015: Borsa Italiana è la prima tra le principali Borse mondiali per performance (FTSE MIB +13.94%) - Record di ammissioni dal 2007: 32 di cui 27 IPO - Raccolta totale con le nuove IPO:

Dettagli

Price list per il servizio di negoziazione

Price list per il servizio di negoziazione IN VIGORE DAL 1 FEBBRAIO 2014 Price list per il servizio di negoziazione Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento e dell art. 1300 del Regolamento Operatori AIM Italia Mercato Alternativo

Dettagli

PREMESSA PROPOSTA. Di seguito sono illustrati i principali cambiamenti.

PREMESSA PROPOSTA. Di seguito sono illustrati i principali cambiamenti. PROPOSTA DI MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEI MERCATI E RELATIVE ISTRUZIONI MIGRAZIONE DEI MERCATI MTA ED EXPANDI SULLA NUOVA PIATTAFORMA TRADELECT: MODALITÀ DI NEGOZIAZIONE PREMESSA Il processo di integrazione

Dettagli

rendimento e protezione Le Obbligazioni e i Titoli di Stato

rendimento e protezione Le Obbligazioni e i Titoli di Stato rendimento e protezione Le Obbligazioni e i Titoli di Stato Le Obbligazioni e i Titoli di Stato Indice Introduzione 1 Le tipologie: 2 elementi chiave e strategie di investimento - Titoli di Stato - Corporate

Dettagli

IDEX. Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza

IDEX. Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza IDEX Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza IDEX Introduzione IDEX è il segmento dei derivati energetici di IDEM, il mercato dei derivati di Borsa Italiana, società

Dettagli

Monte Titoli. Pianificazione training clienti per T2S

Monte Titoli. Pianificazione training clienti per T2S Monte Titoli Pianificazione training clienti per T2S Versione 1.0 Febbraio 2014 Contenuti Versione 1.0 Febbraio 2014 1.0 Introduzione 4 2.0 Sessioni informative 5 3.0 Sessioni formative 6 4.0 Webinary

Dettagli

IL MERCATO AZIONARIO ASPETTI STRUTTURALI DEI MERCATI E I PROCESSI DI QUOTAZIONE. Capitolo 13. Lezione 8

IL MERCATO AZIONARIO ASPETTI STRUTTURALI DEI MERCATI E I PROCESSI DI QUOTAZIONE. Capitolo 13. Lezione 8 IL MERCATO AZIONARIO ASPETTI STRUTTURALI DEI MERCATI E I PROCESSI DI QUOTAZIONE Capitolo 13 Lezione 8 Lezione 8 SAPRESTE SPIEGARE L ANDAMENTO DI QUESTO GRAFICO? I PUNTI PRINCIPALI DELLA LEZIONE I mercati

Dettagli

ETF DAY A scuola di ETF cose da sapere e errori da evitare quando si investe in ETF/ETC

ETF DAY A scuola di ETF cose da sapere e errori da evitare quando si investe in ETF/ETC ETF DAY A scuola di ETF cose da sapere e errori da evitare quando si investe in ETF/ETC Silvia Bosoni - ETF Listing Italy, Borsa Italiana Demis Todeschini - ETF Listing Italy, Borsa Italiana Marco Ciatto

Dettagli

Pricelist per il servizio di negoziazione

Pricelist per il servizio di negoziazione Pricelist per il servizio di negoziazione Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento e dell art. 1300 del Regolamento Operatori AIM Italia Mercato Alternativo del Capitale, dell'art. 1300

Dettagli

Target2 Securities Pronti contro Termine Buy Sell Back (PCT) Reinvestimento della cedola. Piano dei Collaudi. 03 agosto 2016. Versione 1.

Target2 Securities Pronti contro Termine Buy Sell Back (PCT) Reinvestimento della cedola. Piano dei Collaudi. 03 agosto 2016. Versione 1. Pronti contro Termine Buy Sell Back (PCT) Reinvestimento della cedola Piano dei Collaudi 03 agosto 2016 Versione 1.0 Contenuti 1.0 APPLICABILITA, SCOPO E PIANFICAZIONE 4 2.0 ORGANIZZAZIONE DEL TEST 4

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

La costruzione di un portafoglio di investimento utilizzando ETF; luoghi comuni da sfatare ed errori da evitare.

La costruzione di un portafoglio di investimento utilizzando ETF; luoghi comuni da sfatare ed errori da evitare. La costruzione di un portafoglio di investimento utilizzando ETF; luoghi comuni da sfatare ed errori da evitare. Silvia Bosoni - Responsabile ETFs Listing Italy di Borsa Italiana Demis Todeschini - Senior

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014 POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014 Premessa e obiettivi del documento La Direttiva 2004/39/CE del Parlamento

Dettagli

Strategia d esecuzione e trasmissione degli ordini su strumenti finanziari

Strategia d esecuzione e trasmissione degli ordini su strumenti finanziari 1. Introduzione Strategia d esecuzione e degli su strumenti finanziari In applicazione alla vigente normativa 1 Banca delle Marche S.p.A. in amministrazione straordinaria ( la Banca ) ha adottato la presente

Dettagli

Allegato 2 T2S Community CUSTODY Piano delle prove

Allegato 2 T2S Community CUSTODY Piano delle prove 1 T2S PIANO DI COLLAUDO Allegato 2 T2S Community CUSTODY Piano delle prove 17 LUGLIO 2015 Versione 6.3 Indice 1.0 PREMESSA 4 2.0 OBIETTIVO DEL DOCUMENTO 5 3.0 SOGGETTI COINVOLTI 5 4.0 STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE

PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE PRICE LIST PER IL SERVIZIO DI NEGOZIAZIONE 1 2 3 Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.1 del Regolamento e dell art. 25 del Regolamento del MAC In vigore dal 1 aprile 2008 INDICE 1. LINEE DI PRICING

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI 1 STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI 2 1. Introduzione In applicazione alla vigente normativa 1 Banca delle Marche ( la Banca ) ha adottato la presente strategia

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

M I T 401 - B I T M I L L E N N I U M E X C H A N G E. Guida al Post Trade Transparency Service

M I T 401 - B I T M I L L E N N I U M E X C H A N G E. Guida al Post Trade Transparency Service M I T 401 - B I T M I L L E N N I U M E X C H A N G E Guida al Post Trade Transparency Service Issue 1.1 December 2012 Contents Guida al Post Trade Transparency Service... 1 1. Introduzione... 3 1.1. Scopo...

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane Offerta per PMI: Minibond ELITE Capital Markets Private Equity Public Equity AIM Italia MTA Debt ExtraMOT Pro

Dettagli

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI VERSIONE 1.0 TITOLO 1 MERCATO TELEMATICO AIM Articolo 1 (Strumenti negoziabili) 1. Nel mercato AIM si negoziano, per qualunque quantitativo, strumenti finanziari.

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Monte Titoli. Pianificazione training clienti per T2S

Monte Titoli. Pianificazione training clienti per T2S Monte Titoli Pianificazione training clienti per T2S Versione 2.0 ottobre 2014 Contenuti Versione 2.0 ottobre 2014 1.0 Introduzione 4 2.0 Sessioni Informative 6 3.0 Sessioni formative 7 4.0 Webinar della

Dettagli

L offerta di Borsa Italiana per le PMI

L offerta di Borsa Italiana per le PMI L offerta di Borsa Italiana per le PMI Paola Fico Responsabile Regolamentazione Emittenti quotati Borsa Italiana London Stock Exchange Group Convegno di studi Università di Macerata 14 Novembre 2014 I

Dettagli

Indice. Capitolo 1 La securities industry in Italia: profili introduttivi

Indice. Capitolo 1 La securities industry in Italia: profili introduttivi Presentazione XI Capitolo 1 La securities industry in Italia: profili introduttivi 1.1. Articolazione del capitolo 1 1.2. Alcune definizioni preliminari 2 1.2.1. Premessa 2 1.2.2. Valori mobiliari, strumenti

Dettagli

Strategia. degli ordini

Strategia. degli ordini Strategia di Trasmissione degli ordini Edizione 05/2012 INDICE Premessa 2 Fattori e criteri di esecuzione 2 Strategia di trasmissione degli ordini 2 Trattamento di ordini disposti in particolari condizioni

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Gestione Finanziaria delle Imprese. La segmentazione dei Mercati Borsistici

Gestione Finanziaria delle Imprese. La segmentazione dei Mercati Borsistici GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE La segmentazione dei Mercati Borsistici Borsa Italiana SpA Si occupa dell organizzazione, della gestione e del funzionamento dei mercati finanziari, con l obiettivo di:

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli