MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION"

Transcript

1 UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca EDIZIONE dal 31 marzo 2003 al 28 febbraio 2004 MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION ENTE GESTORE Via Principessa Iolanda, S a ssari ; C F Tel. 079/ Fax. 079/ Fax. 079/ E - mail Sito E N T E C E RTIFIC A TO UNI EN ISO 9001: 2000

2 INDICE 2 Il master in generale 3 Staff master 4 Obiettivi formativi 5 Figura professionale 6 Beneficiari 6 Requisiti 6 Selezione 6 Modalità di partecipazione 7 Contributo di iscrizione 7 Durata e articolazione del master 7 Certificati e borse di studio 8 Rimborso spese viaggio 8 Schema del progetto 9 Percorso formativo del master 10 Docenti 10 Cicli, obiettivi, materie e docenti 11 Testi e materiale didattico 12 Stage 12 Valutazione dell apprendimento 13 Attività di placement 14 Allievi del master 15 Ringraziamenti aziende 16 Ringraziamenti docenti 17 Allievi a fine master 18 Tesine di ricerca 19 Ringraziamenti MIUR 20 Risultati master in termini occupazionali 21 Vincitori borse di studio 22 2

3 IL MASTER IN GENERALE: MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION MBA Denominazione Master in Business Administration MBA Figura professionale Creare una figura professionale capace di gestire al meglio il sistema economicoaziendale Beneficiari - 15 laureati in Economia e Commercio - residenti in Sardegna - disoccupati Modalità di accesso Presentazione domanda del curriculum vitae e autocertificazione dello stato di disoccupazione. Selezione: valutazione basata sulla valutazione dei titoli, di un test e di un colloquio motivazionale; Il contributo di iscrizione è di. 1000,00, da corrispondere dopo la selezione e prima dell inizio del corso. Titoli rilasciati - attestato di frequenza; - n. 4 borse di studio : - 1 classificato borsa di studio di ,00, - 2 classificato borsa di studio di.1.500,00, - 3 classificato borsa di studio di.1.000,00, - 4 classificato borsa di studio di. 500,00; - attestato della sicurezza sul lavoro valido ai sensi della Legge 626/94. Durata e sede di svolgimento Durata ore: Attività formative in aula dal 24 marzo 2003 al 13 ottobre 2003; Stage dal 13/10/2003 al 16/02/2004 presso imprese o studi professionali; Esame finale il 24/02/2004 ore 9:00; Sede - Sassari, Via Principessa Jolanda, 2 Cicli didattici Ore complessive 900, di cui: - attività in aula visite di studio 5 - stage..400 Sbocchi occupazionali I partecipanti possono trovare una valida collocazione in strutture pubbliche e private rivolte alla consulenza aziendale, nonché in strutture dedicate al controllo ed alla gestione della qualità e della sicurezza. 3

4 STAFF DEL MASTER Consiglio di amministrazione Apssfp: Presidente: Rag. Cosima Corallo, professionista Vice Presidente: Rag. Angela Farina, professionista Segretaria: Rag. Monica Schintu, professionista Staff master: Coordinatore generale: Dr. Stefano Manca Direzione: D.ssa Antonella Puggioni Responsabile servizi amministrativi: D.ssa Sabrina Simola Segretaria: Monica Villella Comitato scientifico apssfp: Coordinatore: Dr. Stefano Manca, professionista Componenti: Dott. Bernardo De Muro, esperto in Gestione delle Risorse Dott. Alberto Gamberoni, esperto nella materia Qualità ISO 9000 Dott. Marco Ledda, giornalista, esperto in Risorse Umane Dott. Ronni Luzzaro, Consulente Aziendale Dott. Franco Perino, esperto in Sicurezza sul lavoro Dott. Antonello Sai, esperto nella materia Finanziamenti alle PMI Dott. Sandro Sau, esperto in Marketing, Haccp, Commercio elettronico Dott. Giorgio Tonzanu, esperto Telematico Rag. Giovanni Solinas, esperto informatico, contabilità aziendale. Coordinatore dei progetti nazionali, comunitari e internazionali: Dott. Stefano Manca 4

5 OBIETTIVI FORMATIVI Il corso si propone di conseguire il duplice obiettivo di orientare e preparare alla professione di Esperto in Business Administration. In tal senso sarà volto a fornire gli strumenti di conoscenza ed interpretazione dell amministrazione delle diverse tipologie di impresa, delle tecniche di produzione e di pianificazione della stessa, delle tecniche di commercializzazione e di marketing relative a beni e/o servizi, degli aspetti relativi al Sistema di Qualità Aziendale nella sua interezza, della normativa inerente l Igiene e la Sicurezza sul lavoro, del Controllo di Gestione delle attività aziendali, dei modelli organizzativi a soluzione delle funzioni sopra elencate. Accanto a tali strumenti di conoscenza si affiancano strumenti più tecnico operativi, capaci di trasmettere abilità operative ed in grado di far acquisire ai partecipanti una completa padronanza delle diverse metodologie e tecniche di lavoro, con particolare riferimento all introduzione ed all utilizzo delle tecnologie informatiche. In conclusione con l intervento formativo proposto si intende : sviluppare le abilità professionali: al termine delle parti teoriche, gli allievi saranno in grado di seguire l amministrazione aziendale (dalla fase contabile al controllo di gestione), intervenire nelle decisioni inerenti l organizzazione e la sicurezza dei luoghi di lavoro, pianificare a livello strategico i passi da seguire per l ottenimento del Sistema di Qualità Aziendale. Tutte le fasi di lavoro sopra enunciate verranno svolte con l ausilio di un Personal Computer. sviluppare capacità relazionali e capacità di interpretazione del contesto professionale di riferimento; Rispondere alle esigenze di mercato di avere figure professionali altamente specializzate nel settore economicoaziendale. sviluppare le capacità prospettiche della professione, prefigurando le opportunità di sviluppo e valorizzazione delle risorse dopo una adeguato periodo di esperienza. In generale, il corso si pone l obiettivo di rendere possibile una maggiore capacità di affrontare l inserimento lavorativo in modo più maturo e responsabile, con un orientamento all accrescimento continuo delle competenze acquisite. 5

6 FIGURA PROFESSIONALE E una figura gestionale che nell ambito di competenze sistemiche e trasversali rispetto ai processi aziendali interni (organizzazione) ed esterni (relativamente al mercato), detta le linee strategiche ed operative della gestione, pianificando, coordinando e controllando l esecuzione delle attività, e attivando il coinvolgimento del management e del personale dipendente. In tale ambito, utilizza tutte le risorse aziendali a disposizione, allocandole in base a criteri di efficacia, di efficienza e di convenienza economica, per il raggiungimento degli obiettivi strategici quali l introduzione di un efficace controllo di gestione e il S.Q.A. Creare una figura professional e capace di gestire al meglio il sistema economicoaziendale. BENEFICIARI - 15 laureati in Economia e Commercio - residenti in Sardegna - disoccupati REQUISITI TITOLO DI STUDIO SPECIFICO Diploma di laurea in discipline economiche. CONOSCENZE INTEGRATIVE SELEZIONE TITOL TITOLI Voto di laurea La conoscenza della Lingua Inglese e dell Informatica di base costituirà titolo preferenziale di ammissione all intervento formativo. TEST PROVE Prova scritta di conoscenza Colloquio individuale 6

7 MODALITA DI PARTECIPAZIONE La domanda di ammissione e autocertificazione, scaricabile dal sito in carta libera, completa curriculum vitae, fotocopia del titolo di studio, dovranno pervenire alla sede dell Associazione Professionisti Sardi Settore Formazione Professionale, Via Principessa Iolanda n. 2, Sassari, entro e non oltre il giorno 17/03/2003 ore Non saranno valide le domande pervenute oltre tale data, anche se spedite per via postale e non saranno accettate le domande trasmesse in altro modo. CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE Il contributo di iscrizione è di. 1000,00, da corrispondere dopo la selezione e prima dell inizio del corso. DURATA E ARTICOLAZIONE DEL MASTER Il progetto formativo consta di 900 ore/allievo, di cui n. 490 ore dedicate all acquisizione dell impianto cognitivo, processuale metodologico mediante metodologie didattiche d aula e applicazioni pratiche con il supporto del personal computer e/o a mezzo di metodologie attive quali la simulazione, le giornate di studio, la simulazione di caso. L iter formativo prevede inoltre n 10 ore di visite guidate durante i cicli/moduli significativi per il futuro ruolo professionale e n 400 ore di stage in aziende, che configura la base funzionale e temporale per una corretta impostazione della professionalità ed un opportunità di contatto con il mercato del lavoro per un eventuale successivo inserimento. L attività formativa si svolgerà a Sassari, in Via P.ssa Iolanda n. 2. Verrà sviluppata settimanalmente per 25 ore (5 ore al giorno, dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 8,20 alle ore 13,30), la durata dell intervento in aula è prevista dal 31/03/2003 al 10/10/2003 (pausa nel mese di agosto) e dal 13/10/2003 al 16/02/2004 per lo stage. Il progetto prevede un iter didattico che consenta all'utente di essere introdotto alle problematiche professionali di sua pertinenza anche attraverso la trattazione di lezioni pratiche. Infatti, all interno di ogni unità didattica, vi è sempre la contestuale presenza di metodologie didattiche attive per una efficace apprendimento degli aspetti metodologico - procedurali dell attività professionale. 7

8 CERTIFICATI E BORSE DI STUDIO Alla conclusione del master e del superamento delle prove finali, verrà rilasciato - attestato di frequenza; - n. 4 borse di studio : - 1 classificato borsa di studio di ,00, - 2 classificato borsa di studio di.1.500,00, - 3 classificato borsa di studio di.1.000,00, - 4 classificato borsa di studio di. 500,00; - Attestato sulla sicurezza sul lavoro valido ai sensi della Legge 626/94. RIMBORSO SPESE VIAGGIO Per i non residenti in Sassari è previsto il rimborso della spese di viaggio documentate da biglietto o abbonamento di mezzi pubblici, sostenute per raggiungere la sede dell attività formativa in aula Per i non residenti in Sassari 8

9 Schema del progetto ATTIVITA PRE -CORSUALI PLANNING Pubblicità Attività di selezione ORIENTAMENTO N. 5 ore modulo di ingresso N. 35 ore area relazionale ATTIVITA CORSUALI FONDAMENTI DI BASE N. 80 ore organizzazione N. 40 ore igiene e sicurezza N. 180 ore gestione di impresa N. 35 ore marketing N. 55 ore informatica N. 60 ore inglese ATTIVITA INTEGRATIVE N. 10 ore visite di studio ATTIVITA APPLICATIVE N. 400 ore stage ATTIVITA POST-CORSUALI VALUTAZIONE Valutazione dell apprendimento Attività di placement a) Certificato di frequenza Master in Business Administration b) Attestato sicurezza sul lavoro 626/94 9

10 PERCORSO FORMATIVO STRUTTURA DEL PERCORSO FORMATIVO PER COMPLESSIVE 900 ORE Orientamento Preformativo; 5 Area relazionale; 25 Organizzazione; 80 Igiene-sicurezza; 44 Stage; 400 Gestione impresa; 18 Inglese; 60 visite guidate; 5 Informatica; 55 Marketing; 35 archiviazione dati; 10 Orientamento Preformativo Area relazionale Organizzazione Igiene-sicurezza Gestione impresa Marketing archiviazione dati Informatica Inglese visite guidate Stage DOCENTI I docenti, di norma esperti, sono docenti universitari e liberi professionisti nelle varie discipline che fondano i contenuti dell intervento. Essi pertanto hanno la funzione di mettere a disposizione dei partecipanti il know-how più aggiornato ed avanzato, oggetto del processo di apprendimento e formazione. Ad essi è affidata prevalentemente la docenza di tutti gli argomenti specialistici del corso e traducono all utenza i significati più espressivi delle esperienze sia di ricerca che di lavoro. Ammirati Stefano Cannas Maria Luisa De Muro Bernardo Gamberoni Alberto Giudici Alessandra Lupinu Giovanna Luisa Manca Stefano Marogna Paolo Patorno Gian Luigi Perino Franco Porcheddu Giuseppe Ruggieri Marco Sai Antonello Sau Sandro Solinas Giovanni 10

11 CICLI, OBIETTIVI, MATERIE E DOCENTI CICLI H OBIETTIVI MATERIE DOCENTI Ciclo I Orientamento preformazione 5 Curare gli aspetti di orientamento al corso quale opportunità di crescita e sviluppo professionale e personale; tale obiettivo si spiega alla luce del contenuto dell'intervento che nel successivo ciclo dello stage ovvero di inserimento in azienda, trasla sul partecipante il compito di inserire innovazione e know how (procedure di Qualità Aziendale e il Controllo di Gestione) all interno dell azienda stessa. Orientamento..5 Manca Ciclo II area relazionale 25 Comprendere gli aspetti della comunicazione d impresa come fattore centrale di una professione che deve coordinare e gestire il patrimonio umano dell azienda; - Comunicazione Problem solving..5 - Risorse umane...5 Demuro Demuro Demuro Ciclo III Organizzazio -ne Ciclo IV igiene e sicurezza 80 Esaminare gli aspetti relativi all organizzazione IMPRESA, con particolare riferimento alla funzione di produzione e al necessario Sistema di Qualità Aziendale che ne costituisce parte integrante nelle moderne organizzazioni; il ciclo rappresenta l'impianto di conoscenze, capacità processuali - metodologiche e atteggiamenti relazionali che consentono l inserimento progressivo del Sistema di Qualità Aziendale, con particolare riferimento alle funzioni di produzione, commerciale e amministrazione; Il ciclo vuole in tale contesto fungere da fattore trainante di un complesso mutamento di assetto organizzativo e competitivo richiesto alle PMI, che può avvenire grazie ad un efficace ed efficiente trasferimento del modello direttamente sul partecipante, che si farà carico della sua implementazione in azienda; 40 Prendere come riferimento ingiuntivo per il sistema impresa il decreto 626/94 di recepimento delle 8 direttive comunitarie per la sicurezza dei lavoratori, trasferire, dunque, conoscenze atte a realizzare il contestuale adeguamento normativo e organizzativo previsto; in tale quadro, considerata la portata rivoluzionaria della norma in termini di riassetto dei ruoli e delle competenze, il ciclo prevede alcune giornate di studio durante le quali l aula pianificherà la strutturazione dell organizzazione della sicurezza a norma del D.L. 626/94 direttamente in un azienda. - Org.ne aziendale Diritto del lavoro.20 - Sistemi di qualità sicurezza sul lavoro sic. antincendio basso rischio 4 Lupinu Patorno Gamberoni Perino Porcheddu Ciclo V gestione d impresa Ciclo VI marketing 180 Acquisir le competenze relative al miglioramento dell efficienza aziendale, alla definizione/pianificazione/attuazione del relativo sistema di procedure e strumenti, alla capacità decisionale successiva a valutazioni economico - gestionali. Per quanto concerne gli stili professionali, il ciclo trasmette una cultura globale di impresa (con particolare riferimento alle problematiche relative alle PMI) che supera l obsoleta visione individualista della gestione funzionale, per valorizzare le potenzialità emergenti dallo sforzo comune di più protagonisti al fine del raggiungimento degli obiettivi strategici d impresa; 35 Avere una visione complessiva ed esauriente delle problematiche di mercato che le imprese devono affrontare nel nuovo sistema globale, e acquisire strumenti per un adeguata operatività professionale in questo settore aziendale; Bilancio eco.ge 50 Analisi di bilancio...20 Cicli e risorse 20 Cicli e risorse(pratica)10 Finanziamenti.30 Controllo di Gestione -teoria...25 Controllo di Gestione -pratica Marketing e- commerce 40 - Archiviazione dati.10 Marogna Cannas Ruggieri Pes Sai Pio Ruggieri Sau Ammirati Ciclo VII informatica Ciclo VIII inglese Visite guidate 55 Avere un efficace autonomia operativa nell office automation e come supporto didattico nelle applicazioni relative a cicli che ne prevedono l utilizzo (ciclo della gestione per esempio); pacchetti informatici..30 Innovation Technology.25 Solinas Tonzanu 60 Essere in linea con il mercato del lavoro che richiede sempre più frequentemente personale abile nel parlare l ìnglese; Inglese..60 Giudici 5 Verificare in vivo quanto appreso durante la fase di aula formativa e di laboratorio didattico Stage Accompagnamento al placement Facilitare l inserimento nel mondo del lavoro; placement..1 Manca 11

12 TESTI E MATERIALE DIDATTICO Esso rivestirà all interno del corso grande importanza, infatti, dovrà svolgere un azione mediatrice tra il momento formale erogativo del corso ed il momento della verifica e del ripasso. Pertanto, esso sarà articolato e polivalente e strutturato attraverso: - dispense modulari od unità didattiche, che rappresentano il supporto primario di ogni lezione, contenenti la sintesi teorica e pratica e tutto quanto concerne l obiettivo della lezione; - dispense monografiche, aventi lo scopo di approfondire particolari momenti cognitivi, sia teorici che pratici; - libri consigliati al fine di fornire un allargamento della base culturale e/o bibliografica. Materie Testi utilizzati Editore Informatica Il computer come è fatto e come funziona MONDADORI INFORMATICA Office xp for dummies espresso Inglese Cassette audio new headway English OXFORD UNIVERSITI PRESS New headway english elementary student book + work book + cd OXFORD UNIVERSITI PRESS Qualità Uni en iso 9001: 2000 IL SOLE 24 ORE Org. Az.le La riforma del diritto societario IPSOA Organizzazione aziendale APOGEO L applicazione delle norme uni en iso 9000 nelle piccole aziende FRANCO ANGELI Marketing Marketing DE VECCHI Marketing per le PMI FRANCO ANGELI Ragioneria generale SIMONE Ragioneria applicata e professionale SIMONE Principi contabili SIMONE Bilancio di esercizio e nota integrativa MAGGIOLI Co.ge Codice Civile ZANICHELLI Memento contabile IPSOA Principi contabili per il bilancio di esercizio IL SOLE 24 ORE Analisi di bilancio Le analisi di bilancio, logica e gestione, metodologie. IL SOLE 24 ORE C.D.G. Contabilità dei costi GIUFFRE Sistemi manageriali di programmazione e controllo GIUFFRE Diritto del lavoro Diritto del lavoro SIMONE STAGE L obiettivo dello stage è formare gli allievi on the job, applicando quanto appreso in aula nella concreta realtà aziendale nella quale l esperienza viene effettuata; cercando di far emergere le qualità positive del formando. 12

13 Un attività di questo tipo, completa sia dal punto di vista teorico che pratico, è sicuramente un buon biglietto da visita per chi è in cerca di lavoro. Non solo perché l azienda stessa dove viene svolto lo stage potrebbe diventare il futuro luogo di lavoro, ma anche perché un esperienza sul campo è sempre ben spendibile con eventuali altre aziende del settore e non. L allievo parteciperà alle attività lavorative dell azienda ospitante, in particolare modo, alle attività sviluppate durante il corso in previsione di un eventuale potenziamento della stessa azienda e quindi anche per un eventuale assunzione. Sarà sotto la supervisione di un tutor dell APSSFP e di un responsabile nominato internamente della stessa azienda, nel settore specifico relativo allo stage. Lo stage è essenzialmente un momento di verifica, di esercitazione e sperimentazione sul campo, dei contenuti (o almeno di parte di essi) affrontati e sviluppati in aula. La presenza di un tutor assicura ai partecipanti un punto di riferimento costante per qualsiasi problema che si dovesse verificare nel corso dello stage. Nella scelta delle strutture organizzative ospitanti saranno privilegiate le aziende di produzione e di servizi e studi professionali. Lo stage avrà una durata di 400 ore, trascorse nell azienda ospitante, che costituirà il necessario completamento di un esperienza che necessita di essere metabolizzata affinché possano essere tratte le dovute considerazioni e valutazioni. L allievo dovrà redigere una relazione finale sulla propria attività formativa e di stage ed eventualmente produrre un report o project work. VALUTAZIONE DELL APPRENDIMENTO La valutazione periodica dell'apprendimento sarà gestita sia autonomamente dai partecipanti, sia in aula. Tanto nel caso della gestione autonoma quanto nel contesto dell'aula, la validazione dei risultati potrà essere coadiuvata da sistemi tecnologicamente avanzati. 13

14 Buona parte della valutazione formativa sarà erogata in forma auto valutativa (questionari di verifica dei progressi formativi). L'auto valutazione permette infatti di responsabilizzare l'utente sui "veri" obiettivi didattici da conseguire, sui tempi necessari per conseguire i traguardi formativi e sulle eventuali lacune formative che occorre colmare..saranno previsti momenti di verifica dell'apprendimento alla fine di ciascun modulo formativo, da effettuare generalmente attraverso test o colloqui orali, dal docente che ha svolto il modulo o che ha coordinato i contributi dei vari docenti al modulo stesso. L'analisi delle risposte consentirà, a ciascun partecipante di valutare il proprio livello di apprendimento e di assimilazione delle nuove conoscenze per ciascun modulo. A conclusione del percorso formativo è prevista la discussione di una tesi finale di ricerca scelta dal partecipante su un argomento fra quelli trattati durante il corso che costituirà il completamento della valutazione finale dell allievo. ATTIVITA DI PLACEMENT Si prevedono azioni di accompagnamento per l'ingresso dei giovani laureati sul mercato del lavoro, congiunte alla diffusione dei risultati progettuali, ovvero iniziative a sostegno del posizionamento professionale dei laureati entro 6 mesi dal termine del corso, da intendersi come creazione di un rapporto di lavoro formalizzato con un azienda (non di natura puramente precaria) o creazione di un attività imprenditoriale o professionale in proprio in ordine al settore del progetto. L'attività di placement si concretizzerà nella implementazione di una serie di azioni di accompagnamento per l'ingresso dei giovani laureati sul mercato del lavoro; essa risulta particolarmente importante per contenere il fenomeno della "fuga dei cervelli", in costante crescita nella nostra regione, individuando sbocchi occupazionali qualificanti e coerenti con il percorso di formazione universitaria e post-universitaria. Le azioni di placement faciliteranno il contatto tra le esigenze aziendali di recruiting e le competenze, esperienze e attitudini dei candidati. Potranno prevedere anche interventi di orientamento professionale verso forme di auto impiego e creazione di impresa; individuazione delle prospettive occupazionali dell allievo sulla base delle capacità e delle vocazioni specificamente dimostrate; inserimento dei nominativi e dei curricula degli allievi in banche dati delle agenzie pubbliche e private di reclutamento e delle associazioni professionali. Verrà predisposta l organizzazione di workshop fra aziende e partecipanti del corso, in funzione della divulgazione delle competenze acquisite. ALLIEVI DEL CORSO MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION 14

15 ELENCO NOMINATIVI TITOLO DI STUDIO AZIENDE PER STAGE BRAINA TIZIANA economia & commercio MEDICAL CAPITTA STEFANO economia & commercio PALMERA CIRCOSTA GIOVANNA economia & commercio CONFARTIGIANATO ETZI DAVIDE economia & commercio EMMEZETA LORIGA MARIA economia & commercio DIGITAL SRL FENU MARCO scienze politiche EMMEZETA MASCIA BENEDETTA BENIGNA economia & commercio CONFARTIGIANATO NIGRA CARLO economia & commercio NIGRA S.N.C. ONIDA MARCELLA economia & commercio TECNOTEL PINNA DANIELA economia & commercio AMGI PIRAS PIERA economia & commercio ATHENA PIRASTRU ANNA economia & commercio NIEDDU PODDIGHE ALESSIA economia & commercio L AUTO SANTANDREA MARCO economia & commercio BANCA CIS SORO PIETRO MARIO economia & commercio PALMERA L Associazione Professionisti Sardi Settore Formazione Professionale 15

16 RINGRAZIA le Imprese che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto formativo, ospitando nella loro struttura uno o più allievi per il periodo di stage L AUTO srl AMGI srl ATHENA srl DIGITAL srl MEDICAL S.R.L PALMERA S.P.A TECNOTEL S.N.C. BANCA CIS S.P.A. LOGISTICA NIEDDU SrL CONFORAMA ITALIA S.p.A FIGLI DI MARIO NIGRA SnC CONF. ART. COOP. a.r.l. SASSARI CONF. ART. ALGHERO COOP. a.r.l. 16

17 Un particolare ringraziamento al corpo docente per l impegno, la disponibilità e la professionalità dimostrata durante l attività formativa in aula Dr Ammirati Stefano Dr.ssa Cannas M. Luisa Dr De Muro Bernardo Dr Gamberoni Alberto Dr.ssa Giudici Alessandra Dr.ssa Lupinu G. Luisa Dr Manca Stefano Rag Marogna Paolo Rag Patorno Gian Luigi Dr Perino Franco C. Dr.ssa Pes Barbara Dr Pio Mario Dr Porcheddu Giuseppe Prof. Ruggieri Marco Dr Sai Antonello Dr Sau Sandro Rag Solinas Giovanni Dr Tonzanu Giorgio 17

18 Allievi che hanno superato l esame finale per il rilascio dell attestato di partecipazione al Master in Business Administration Dr.ssa BRAINA TIZIANA Dr CAPITTA STEFANO Dr.ssa CIRCOSTA GIOVANNA Dr ETZI DAVIDE Dr.ssa LORIGA MARIA Dr FENU MARCO Dr.ssa MASCIA BENEDETTA BENIGNA Dr NIGRA CARLO Dr.ssa ONIDA MARCELLA Dr.ssa PINNA DANIELA Dr.ssa PIRAS PIERA Dr.ssa PIRASTRU ANNA Dr.ssa PODDIGHE ALESSIA Dr SANTANDREA MARCO Dr SORO PIETRO MARIO Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ATTESTATO DI FREQUENZA MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION Il presente attestato viene conferito al Dr per la frequenza al Master in Business Administration, della durata di 900 ore, edizione 2003/2004, finanziato dal Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca di cui al D.M. n.623 dell 8/10/1996 riportando nelle prove finali il giudizio complessivo di: Il Direttore del Master Il Presidente della Commissione Esaminatrice ENTE GESTORE Sistema di Gestione per la Qualità Certificata UNI EN ISO 9001: 2000 Sassari lì 24 febbraio

19 TESINE DI RICERCA ELABORATE DAI PARTECIPANTI ANALISI DINAMICA E FINANZIARIA DELLA MEDICAL E DELLA ALFATEK A cura della Dr.ssa Braina Tiziana Relatore Dr.ssa Cannas Maria Luisa LA SA 8000 A cura del Dr Capitta stefano RIFORMA BIAGI: TIPOLOGIE DI CONTRATTO A cura della Dr.ssa Circosta Giovanna Relatore Dr Gamberoni Alberto Relatore Rag. Patorno Gian Luigi CUSTOMER LOYALTY:SISTEMI DI ANALISI E GESTIONE DELLA FEDELTA' DEL CLIENTE COME CONCETTO DERIVATO DAL MARKETING RELAZIONALE E CUSTOMER SATISFATION A cura del Dr Etzi Davide Relatore Dr Sau Sandro LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZATA A cura della Dr Fenu Marco Relatore Dr.ssa Lupinu Giovanna Luisa IL BILANCIO D'ESERCIZIO: POSSIBILITA' E LIMITI INFORMATIVI ALLA LUCE DELLA RIFORMA (d. lgs. 6/'03) A cura della Dr.ssa Loriga Maria Relatore Dr Ruggieri Marco BASILEA 2 A cura della Dr.ssa Mascia Benedetta Benigna IL CONTROLLO DI GESTIONE A cura del Dr Nigra Carlo Relatore Dr.ssa Cannas Maria Luisa Relatore Dr Ruggieri Marco IL CONTROLLO DI GESTIONE NELLE IMPRESE DI SERVIZI A cura della Dr.ssa Onida Marcella Relatore Dr Pio Mario BUDGET E CONTROLLO BUDGETARIO A cura della Dr.ssa Pinna Daniela Relatore Dr Ruggieri Marco L'ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA D'IMPRESA ATTRAVERSO IL RENDICONTO DELLE VARIAZIONI DEL CAPITALE CIRCOLANTE NETTO A cura della Dr.ssa Piras Piera Relatore Dr Ruggieri Marco LE CO.CO.CO. E I NUOVI CONTRATTI DI LAVORO A PROGETTO NELLA LEGGE BIAGI: UN'ANALISI COMPARATIVA A cura della Dr.ssa Pirastru Anna Relatore Rag. Patorno Gian Luigi GESTIONE DELLE RISORSE UMANE A cura della Dr.ssa Poddighe Alessia Relatore Dr.ssa Lupinu Giovanna Luisa LEGGE 488/92 GLI EFFETTI OCCUPAZIONALI SUL TERRITORIO A cura del Dr Santandrea Marco Relatore Dr Sai Antonello CONTABILITA' ANALITICA: GLI STRUMENTI ISTITUZIONALI A cura del Dr Soro Pietro Mario Relatore Dr Ruggieri Marco 19

20 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca SI RINGRAZIA IL Ministero dell Istruzione dell Universita e della Ricerca Per aver finanziato il corso post-laurea MASTER IN BUSINESS ADMINISTRATION dal 31 marzo 2003 al 28 febbraio 2004 ENTE GESTORE Sistema di Gestione per la Qualità Certificata 20

21 Risultati master in termini occupazionali ALLIEVI OCCUPATI A FINE CORSO Dr.ssa Braina Tiziana Dr.ssa Circosta Giovanna Dr Etzi Davide Dr Fenu Marco Dr.ssa Onida Marcella Dr.ssa Pinna Daniela Dr.ssa Piras Piera Dr.ssa Poddighe Alessia Dr Soro Pietro Mario ALLIEVI CHE FREQUENTANO STUDI PROFESSIONALI Dr.ssa Pirastru Anna Dr.ssa Mascia Benedetta Benigna ALLIEVI CHE HANNO SCELTO ATTIVITA IN PROPRIO Dr Capitta Stefano Dr Nigra Carlo ALLIEVI CHE CONTINUANO ATTIVITA DI STUDIO Dr.ssa Loriga Maria ALLIEVI IN ATTESA DI OCCUPAZIONE Dr Santandrea Marco 21

22 VINCITORI BORSE DI STUDIO 1 classificato DR CAPITTA STEFANO 2 classificato DR SANTANDREA MARCO 3 classificato DR SORO PIETRO MARIO 4 classificato DR.SSA LORIGA MARIA 22

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

ESPERTI IN IMPORT EXPORT ITALIA USA

ESPERTI IN IMPORT EXPORT ITALIA USA ESPERTI IN IMPORT EXPORT ITALIA USA dal 14 ottobre 1999 al 10 luglio 2001 ITALIA Sassari Via P.ssa Iolanda n. 2 Tel. 079/292509 - Fax 079/295920 USA Stamford Sacred Heart University 12 Omega Drive USA

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Formula Weekend (Venerdì e Sabato) Con il patrocinio e la collaborazione

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2014/2015 VIII edizione BANDO

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA COSTITUZIONE DI UNO SPIN OFF DA RICERCA

GUIDA PRATICA ALLA COSTITUZIONE DI UNO SPIN OFF DA RICERCA GUIDA PRATICA ALLA COSTITUZIONE DI UNO SPIN OFF DA RICERCA Progetto SPIN OVER Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 27 gennaio 2005 progetto Spin Over, a cura del Gruppo iella Nasini e Sandra

Dettagli

CLASSE 76/A -TRATTAMENTO TESTI, CALCOLO, CONTABILITÀ ELETTRONICA ED APPLICAZIONI GESTIONALI. Ambito Disciplinare 6.

CLASSE 76/A -TRATTAMENTO TESTI, CALCOLO, CONTABILITÀ ELETTRONICA ED APPLICAZIONI GESTIONALI. Ambito Disciplinare 6. CLASSE 76/A -TRATTAMENTO TESTI, CALCOLO, CONTABILITÀ ELETTRONICA ED APPLICAZIONI GESTIONALI Ambito Disciplinare 6 Programma d'esame CLASSE 75/A - DATTILOGRAFIA, STENOGRAFIA, TRATTAMENTO TESTI E DATI Temi

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Presentazione Formazione Professionale

Presentazione Formazione Professionale Presentazione Formazione Professionale Adecco Training Adecco Training è la società del gruppo Adecco che si occupa di pianificare, organizzare e realizzare progetti formativi che possono coinvolgere lavoratori

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli