Supply Chain Finance: nuove opportunità di. 16 giugno g 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Supply Chain Finance: nuove opportunità di. 16 giugno g 2014"

Transcript

1 Supply Chain Finance: nuove opportunità di collaborazione nella filiera Prof. Stefano Ronchi, Politecnico di Milano 16 giugno g 2014

2 Politecnico di Milano Fondato nel 1863 Tra le migliori 10 Università tecniche d Europa 7 campus, studenti, docenti School of Management Presente nel ranking Financial Times (MSc, MBA, EMBA) Ricerca avanzata su temi di economia e management Formazione universitaria e post-laurea Ingegneria Gestionale, MBA, PhD, Formazione Aziendale 2 campus, studenti, 100 docent Supply Chain Management Research Group Progetti di ricerca e di formazione Customer-Supplier Integration, Purchasing Optimization, Internet in the Supply Chain, Purchasing in Public Administration, Total Cost of Ownership, Multinational Purchasing Organizations, Risk Sharing Contracts, International Purchasing Survey, Purchasing within Luxury Firms

3 La ricerca sul Supply Chain Finance La domanda e l offerta di servizi di Supply Chain Finance Analizzare lo stato dell offerta e del mercato di soluzioni di Supply Chain Finance Analizzare casi di successo di applicazioni Supply Chain Finance in Europa Approfondire casi italiani i di maggior interesse 112 casi 101 imprese La misura dei benefici delle soluzioni di Supply Chain Finance In questo primo anno: Il Dynamic Discounting Il Reverse Factoring Sviluppo di 2 modelli parametrici Analisi di 280 bilanci di imprese nel Largo Consumo e nel Materiale Elettrico 7 casi di imprese che fanno Reverse Factoring e 5 casi di Istituti Finanziari i i Gli aspetti normativi del Supply Chain Finance Analizzare le principali regole che influenzano e condizionano o condizioneranno lo sviluppo delle soluzioni di Supply Chain Finance la Fatturazione Elettronica gli accordi di Basilea le normative sui tempi di pagamento [ ]

4 Agenda Perché si parla di Supply Chain Finance? Come funziona il Supply Chain Finance? Quali sono i modelli e gli strumenti principali di SCF?

5 Agenda Perché si parla di Supply Chain Finance? Come funziona il Supply Chain Finance? Quali sono i modelli e gli strumenti principali di SCF?

6 Che cos è il Supply Chain Finance? Con il termine Supply Chain Finance si identifica un mix di modelli, soluzioni e servizi finalizzati all ottimizzazione delle prestazioni finanziarie e, in particolare, al controllo del Capitale Circolante sfruttando la conoscenza approfondita delle relazioni di Supply Chain I benefici sono essenzialmente legati all aumento della disponibilità di credito a migliori condizioni o alla riduzione all origine i del fabbisogno di credito In molti modelli di Supply Chain Finance la presenza di Istituti Finanziari è fonte di valore aggiunto Molte soluzioni sono abilitate da piattaforme/strumenti informatici che automatizzano e forniscono visibilità sui flussi informativi nei processi commerciali (ciclo ordine-pagamento)

7 Cresce il cash-to-cash cycle DPO Raw Materials Work In Progress Finished Products DSO C2C = TT+DSO-DPO Fornitori Clienti giorni 31,4 TT +20% annuo 62 6,2 «Cash-to-cash cycle» delle prime imprese in Italia, campione Mediobanca, , valori in giorni «Cash-to-cash cycle»: (crediti commerciali/fatturato + scorte/costo del venduto debiti commerciali/acquisti materie prime) x Fonte: Dati Mediobanca, intero campione, N=2.035

8 con andamenti diversi, nei diversi settori giorni 93 Cash-to-Cash cycle in: Gomma & Cavi Automotive Abbigliamento Energetico

9 peggiora il merito creditizio delle imprese, in particolare sui rating più bassi 16% «A-»: -20% medio annuo «B»: +53% medio annuo AAA Default Ratins «S&P s» - EMEA; confronto tra i rating raccolti al 31/03/2009 e al 30/06/2012 i valori nei callout sono CAGR; Campione: N_2009: 473, N_2012: Fonte: Global Ratings Reporting Group

10 e si irrigidiscono i criteri di concessione del credito 31 Irrigidimento medio per trimestre: +15% Rielaborazione dati Banca d Italia - Indagine trimestrale sul credito bancario nell area dell Euro Indice qualitativo di restrizione dell offerta di credito, su base trimestrale (-1 = notevole allentamento; 1 = notevole irrigidimento)

11 Si manifestano nuove forme di rischio La debolezza di un attore nella Supply Chain diventa una potenziale fonte di rischio anche per tutti gli altri, compresi quelli più robusti, che potrebbero perdere partner preziosi, difficilmente sostituibili Supply Chain: una «catena» per la produzione di Valore Cessano l attività imprese che hanno ordini da soddisfare, ma non la liquidità necessaria per lavorare Fenomeno degenere, che innesca «a catena» ripercussioni imprevedibili e problematiche anche su fornitori e clienti solidi, che si ritrovano improvvisamente senza un interlocutore di business

12 Agenda Perché si parla di Supply Chain Finance? Come funziona il Supply Chain Finance? Quali sono i modelli e gli strumenti principali di SCF?

13 Supply Chain Finance: come funziona Come si supporta il ciclo commerciale-operativo-finanziario della Supply Chain : Capitale Circolante Operativo Netto 1 Accesso al capitale esterno 2 Ottimizzazione del capitale circolante nella Filiera Come ridistribuzione del volume complessivo Fornitore Come riduzione del volume complessivo Fornitore Fornitore

14 Supply Chain Finance: come funziona Come si supporta il ciclo commerciale-operativo-finanziario della Supply Chain : Capitale Circolante Operativo Netto 1 Accesso al capitale esterno 2 Ottimizzazione del capitale nella Filiera La presenza di Come un ridistribuzione Istituto Finanziario del è indispensabile volume complessivo Le soluzioni offerte sono abilitate o rese più efficienti da un appropriato uso Fornitore dell IT Le soluzioni possono essere offerte all intera filiera o in modo Come asincrono riduzione ad del un solo attore della filiera volume complessivo Fornitore Fornitore

15 Supply Chain Finance: come funziona Come si supporta il ciclo commerciale-operativo-finanziario della Supply Chain : Capitale Circolante Operativo Netto 1 Accesso al capitale esterno La presenza di un Istituto Finanziario o di un IT provider può portare valore aggiunto 2 Ottimizzazione del capitale circolante nella Filiera Come ridistribuzione del volume complessivo Le soluzioni offerte sono abilitate o rese più efficienti da un appropriato uso dell IT Fornitore La necessaria collaborazione tra attori di filiera implica la presenza di forme di ripartizione costi/benefici Come riduzione del volume complessivo Fornitore Fornitore

16 Agenda Perché si parla di Supply Chain Finance? Come funziona il Supply Chain Finance? Quali sono i modelli e gli strumenti principali di SCF?

17 La Classificazione delle di Supply Chain Finance «tradizionali» «innovative» collaborative di supply chain Elevato Utilizz zo dell I ICT consolidate ed esistenti da tempo, applicate con gradi di efficienza crescente attraverso il ricorso all ICT Anticipo Fattura Factoring Nuove soluzioni di finanziamento basate su processi digitalizzati, che sfruttano nuove tecnologie e opportunità di collaborazione tra attori di filiera, istituti finanziari e IT service provider Reverse Factoring Evoluto Camera di Compensazione, talvolta consolidate, che mirano a diminuire i i il valore delle scorte attraverso una maggiore collaborazione e visibilità tra partner di filiera Vendor Managed Inventory Consignment Stock Dynamic Discounting Basso Reverse Factoring Anticipo Fattura Extrabancario Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment

18 Alcune esperienze concrete di Supply Chain Finance «tradizionali» «innovative» collaborative di supply chain Elevato ICT zo dell I Utilizz Basso

19 Le soluzioni e i casi Le soluzioni «Tradizionali» «Tradizionali» consolidate e largamente applicate, vengono rese più efficienti tramite l utilizzo dell ICT Anticipo Fattura Un fornitore si fa anticipare da un istituto finanziario una parte di una fattura emessa non matura, incassandone il rimanente a maturità Factoring Un fornitore stipula un contratto con un istituto finanziario al fine di farsi anticipare una serie di fatture, cedendo o meno la proprietà della fatture all istituto Reverse Factoring Un cliente stipula un contratto con un istituto finanziario, facendo anticipare presso i propri fornitori fatture approvate, aumentando allo stesso tempo i propri tempi di pagamento

20 L Anticipo Fattura «Tradizionali» consolidate e largamente applicate, vengono «efficientate» dall utilizzo dell ICT Un fornitore presenta ad un istituto finanziario una fattura emessa non matura, affinché l istituto ne converta immediatamente una parte in liquidità Anticipo Fattura Un fornitoreanticipa si fa anticipare fattura da un Istituto istituto finanziario una parte di una fattura emessa non matura, Salda il incassandone il rimanente Finanziario a maturità debito Fattura Factoring Un fornitore stipula un contratto con un istituto finanziario al fine di farsi Fornitore Emette fattura anticipare una serie di fatture, cedendo o meno la proprietà della fatture all istituto Paga a scadenza Reverse Factoring Un cliente stipula un contratto con un istituto finanziario, facendo anticipare presso i propri fornitori fatture approvate, Fornitore aumentando allo stesso Supply tempo Chain i propri tempi di pagamento CC C CON UT TILE Ricavi Costi Interessi passivi Crediti Commerciali Debiti Commerciali Valore delle Scorte

21 Il Factoring «Tradizionali» consolidate e largamente applicate, vengono «efficientate» dall utilizzo dell ICT Un fornitore stipula un contratto con un istituto finanziario al fine di farsi anticipare una serie di fatture, cedendo o meno la proprietà della fatture all istituto Anticipo Fattura Un fornitore Anticipa si fa fattura anticipare da un istituto finanziario Paga una a parte scadenza Istituto Finanziario di una fattura emessa non matura, incassandone il rimanente a maturità Contratto / Fattura Factoring Un fornitore stipula un contratto con un istituto Emette finanziario fattura al fine di farsi Fornitore anticipare una serie di fatture, cedendo o meno la proprietà della fatture all istituto Reverse Factoring Un cliente stipula un contratto con un istituto finanziario, facendo anticipare presso i propri fornitori fatture approvate, Fornitore aumentando allo stesso Supply tempo Chain i propri tempi di pagamento UT UT TILE TILE Ricavi Costi di Produzione Costi Interessi passivi passive CON CON C Crediti Commerciali Debiti Commerciali Commercilai Valore delle Scorte

22 Il Reverse Factoring «Tradizionali» consolidate e largamente applicate, vengono «efficientate» dall utilizzo dell ICT Un cliente stipula un contratto con un istituto finanziario, facendo anticipare presso i propri fornitori fatture approvate, aumentando allo stesso tempo i propri tempi di pagamento Anticipo Fattura Un fornitoreanticipa si fa anticipare fattura da un istituto Istituto finanziario Paga a una scadenza parte di una fattura emessa non matura, incassandone il rimanente Finanziario a maturità Accordo Fattura quadro Factoring Un fornitore stipula un contratto con un istituto finanziario al fine di farsi Emette fattura anticipare una serie di fatture, Fornitore cedendo o meno la proprietà della fatture all istituto Reverse Factoring Un cliente stipula un contratto con un istituto finanziario, facendo anticipare presso i propri fornitori fatture approvate, aumentando allo stesso tempo i propri Fornitore Supply Chain tempi di pagamento UT TILE Ricavi Costi Interessi passivi CC CON Crediti Commerciali Debiti Commerciali Valore delle Scorte

23 Le soluzioni e i casi Le soluzioni «Innovative» «Innovative» Nuove soluzioni di finanziamento basate su processi digitalizzati, che sfruttano nuove tecnologie e opportunità di collaborazione tra attori di filiera, istituti finanziari e IT service provider Reverse Factoring "evoluto" Simile al RF tradizionale, sfrutta fatturazione elettronica e piattaforme cloud per anticipare i fatture in modo flessibile, riducendo d il costo dell operazione (anche attraverso maggiore condivisione di informazioni con l istituto finanziario) Camera di compensazione Un ente raccoglie informazioni sulle transazioni commerciali di un insieme di imprese per permettere il finanziamento del consolidato di cui è garante Dynamic Discounting Attraverso una piattaforma IT, un cliente propone ad un suo fornitore un pagamento anticipato in cambio di uno sconto sul valore nominale della fattura, proporzionale ai giorni di anticipo Anticipo fattura "extrabancario" - Un fornitore carica una fattura approvata su una piattaforma cloud ed essa viene anticipata da una terza parte (fondo di investimento, trader, o singolo investitore)

24 Il Reverse Factoring «Evoluto» Nuove soluzioni di finanziamento basate su processi digitalizzati, che Simile al RF tradizionale, sfrutta fatturazione elettronica e piattaforme cloud per sfruttano nuove tecnologie e opportunità di collaborazione tra attori «Innovative» anticipare fatture in modo flessibile, riducendo il rischio ed il costo dell operazione grazie di filiera, istituti finanziari e IT service provider ad una maggiore condivisione di informazioni con l istituto finanziario Reverse Factoring "evoluto" Simile al RF tradizionale, sfrutta fatturazione elettronica e piattaforme cloud per anticipare i fatture in modo Condivide flessibile, costo riducendo del F1 d il costo dell operazione (anche attraverso maggiore condivisione debito F2 di informazioni con l istituto finanziario) Fn Itit Istituto t Salda a Camera di compensazione Un ente raccoglie informazioni sulle transazioni commerciali Anticipa Finanziario termine di un insieme di imprese per permettere il finanziamento del consolidato di cui è garante Dynamic Discounting Attraverso una piattaforma Fornitore IT, un cliente propone Supply ad un Chain suo fornitore un pagamento anticipato in cambio di uno sconto sul valore nominale della Ricavi fattura, proporzionale ai giorni di anticipo UTILE Costi Interessi passivi i Supply Chain Anticipo fattura "extrabancario" - Un fornitore carica una fattura approvata su una piattaforma cloud ed Crediti essa viene Commerciali anticipata da una terza parte (fondo di investimento, trader, o singolo investitore) Debiti Commerciali CCON Valore delle Scorte

25 La Camera di Compensazione Nuove soluzioni di finanziamento basate su processi digitalizzati, che sfruttano nuove tecnologie e opportunità di collaborazione tra attori di filiera, istituti finanziari e IT service provider «Innovative» Un ente raccoglie informazioni sulle transazioni commerciali di un insieme di imprese per permettere il finanziamento di tutti i flussi finanziari di cui è garante Reverse Factoring "evoluto" Paga secondo Simile al RF tradizionale, sfrutta fatturazione elettronica e piattaforme cloud per anticipare termini i concordati fatture in modo flessibile, riducendo d il Paga costo secondo termini i dell operazione (anche attraverso maggiore condivisione Istituto Finanziario di informazioni con l istituto concordati finanziario) Ente «garante» Camera di compensazione Fornitore Fornitore Un ente raccoglie informazioni sulle transazioni commerciali Clienti Fornitori Spedisce merce, emette fattura Clienti Clienti di un insieme di imprese per permettere il finanziamento del consolidato di cui è garante Dynamic Discounting Attraverso una piattaforma IT, un cliente propone ad un suo Fornitore fornitore un pagamento anticipato in cambio di uno sconto sul valore nominale della Ricavi fattura, proporzionale ai giorni di anticipo UTILE Costi Supply Chain Anticipo fattura "extrabancario" - Un fornitore carica una fattura approvata su una piattaforma cloud ed Crediti essa Commerciali viene anticipata da una terza parte (fondo di investimento, trader, o singolo investitore) CCON Interessi passivi Debiti Commerciali Valore delle Scorte

26 Il Dynamic Discounting «Innovative» Nuove soluzioni di finanziamento basate su processi digitalizzati, che sfruttano nuove tecnologie e opportunità di collaborazione tra attori di filiera, istituti finanziari e IT service provider Attraverso una piattaforma IT, Il cliente propone al fornitore un pagamento anticipato in cambio di uno sconto sul valore nominale della fattura proporzionale ai giorni di anticipo Reverse Factoring "evoluto" Simile al RF tradizionale, sfrutta fatturazione elettronica e piattaforme cloud per anticipare Accetta i sconto fatture in modo flessibile, riducendo d Anticipa il costo i pagamento dell operazione (anche attraverso maggiore condivisione Piattaforma di informazioni con l istituto finanziario) Emette fattura Fornitore Camera di compensazione Un ente raccoglie informazioni sulle transazioni commerciali di un insieme di imprese per permettere il finanziamento del consolidato di cui è garante Dynamic Discounting Attraverso una piattaforma Fornitore IT, un cliente propone ad un suo fornitore un pagamento anticipato Ricaviin cambio di uno sconto sul valore nominale della fattura, proporzionale ai giorni di anticipo UTILE Costi Interessi passivi Supply Chain Anticipo fattura "extrabancario" - Un fornitore carica una fattura approvata su una Crediti Commerciali piattaforma cloud ed essa viene anticipata da una terza parte (fondo di investimento, Debiti Commerciali trader, o singolo investitore) CCON Valore delle Scorte

27 L Anticipo Fattura «Extrabancario» Nuove soluzioni di finanziamento basate su processi digitalizzati, che sfruttano nuove tecnologie e opportunità di collaborazione tra attori Innovative g p f, f p di filiera, istituti finanziari e IT service provider «Innovative»Analogamente all anticipo fattura tradizionale, un fornitore richiede un anticipo su una fattura emessa e approvata. L anticipo è fornito da una terza parte, non necessariamente istituto finanziario: fondi di investimento, trader, o addirittura singoli investitori Reverse Factoring "evoluto" Simile al RF tradizionale, sfrutta fatturazione elettronica e piattaforme cloud per anticipare i fatture A scadenza in modo salda flessibile, riducendo d il costo dell operazione (anche attraverso maggiore anticipo condivisione + costi di informazioni con l istituto finanziario) Anticipa fattura Emette fattura Terza parte Fornitore Camera di compensazione Un ente raccoglie informazioni sulle transazioni Paga a commerciali di un insieme di imprese per permettere il finanziamento del consolidato scadenza di cui è garante Dynamic Discounting Attraverso una piattaforma Fornitore IT, un cliente propone ad un suo fornitore un pagamento anticipato in cambio di uno sconto sul valore nominale della Ricavi fattura, proporzionale ai giorni di anticipo UTILE Costi Supply Chain Anticipo fattura "extrabancario" - Un fornitore carica una fattura approvata su una piattaforma cloud ed Crediti essa Commerciali viene anticipata da una terza parte (fondo di investimento, trader, o singolo investitore) Debiti Commerciali CCON Interessi passivi Valore delle Scorte

28 Le soluzioni e i casi Le soluzioni Collaborative di Supply Chain Collaborative di Supply Chain, talvolta consolidate, che mirano a diminuire il valore delle scorte tramite una maggiore collaborazione e visibilità tra partner di filiera Vendor Managed Inventory Un fornitore monitora il livello di scorte presso uno o più clienti ed effettua riordini autonomamente secondo vincoli contrattuali predefiniti Consignment Stock Un fornitore mantiene la proprietà dei beni consegnati al cliente fino a quando questi non vengono prelevati dal cliente, che trasmette le informazioni sul consumo al fornitore Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment Attraverso piattaforme tecnologicamente avanzate, un fornitore ed un cliente pianificano e prevedono la domanda in modo collaborativo al fine di evitare previsioni inaccurate e rifornimenti indipendenti

29 Il Vendor-Managed Inventory (VMI) Collaborative di Supply Chain, talvolta consolidate, che mirano a diminuire il valore delle scorte attraverso una maggiore collaborazione e visibilità tra partner di filiera Un fornitore monitora il livello di scorte presso uno o più clienti ed effettua riordini autonomamente secondo vincoli contrattuali predefiniti Fornisce informazioni Vendor Managed Inventory Un (sell-out, fornitore giacenza, monitora previsione il livello di della scorte domanda, presso uno ) o più clienti ed effettua riordini autonomamente secondo vincoli contrattuali predefiniti Fornitore Consignment Stock Un fornitore mantiene la proprietà Emette dei ordini beni consegnati al cliente fino a quando questi non vengono prelevati dal cliente, in modo che trasmette autonomole informazioni sul consumo al fornitore Fornitore Supply Chain Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment Attraverso piattaforme Costi tecnologicamente avanzate, un fornitore ed un cliente pianificano e prevedono la domanda Interessi passivi in modo collaborativo al fine di evitare previsioni inaccurate e rifornimenti indipendenti UTILE CCON Ricavi Crediti Commerciali Debiti Commerciali Valore delle Scorte

30 Il Consignment Stock (CS) Collaborative di Supply Chain, talvolta consolidate, che mirano a diminuire il valore delle scorte attraverso una maggiore collaborazione e visibilità tra partner di filiera Un fornitore mantiene la proprietà p dei beni consegnati al cliente fino a quando questi non vengono prelevati dal cliente, che trasmette le informazioni sul consumo al fornitore Vendor Managed Inventory (o «JIT», come è Paga spesso la merce chiamato prelevata nel Largo Consumo) Un fornitore monitora il livello di scorte presso dal uno magazzino o più clienti a ed consumo effettua riordini autonomamente secondo vincoli contrattuali predefiniti Fornitore Rifornisce il magazzino del cliente Consignment Stock Un fornitore mantiene senza cambiare la proprietà la proprietà dei beni consegnati della merceal cliente fino a quando questi non vengano prelevati dal cliente, che trasmette le informazioni sul consumo al fornitore UTILE Ricavi Fornitore Supply Chain Collaborative Planning, Forecasting Costi and Replenishment Attraverso piattaforma tecnologicamente avanzate, Interessi un passivi fornitore ed un cliente pianificano e prevedono la domanda in modo collaborativo al fine di evitare previsioni inaccurate e rifornimenti indipendenti CCON Crediti Commerciali Debiti Commerciali Valore delle Scorte

31 Il Collaborative Planning Forecasting & Replenishement (CPFR) Collaborative di Supply Chain, talvolta consolidate, che mirano a diminuire il valore delle scorte attraverso una maggiore collaborazione e visibilità tra partner di filiera Una soluzione collaborativa di supply chain che prevede la pianificazione collaborativa sul medio/lungo termine, al fine di evitare previsioni inaccurate e rifornimenti indipendenti, attraverso piattaforme abilitanti avanzate Vendor Managed Inventory (o Fornisce «JIT», come dati è spesso chiamato nel Largo Fornisce Consumo) dati Un fornitore monitora il livello di scorte presso uno o più Piattaforma clienti ed effettua riordini autonomamente secondo vincoli contrattuali predefiniti Fornitore Previsione della domanda, emissione Consignment Stock Un fornitore mantiene degli ordini, la proprietà gestione dei beni delle consegnati scorte, al cliente fino a quando questi non vengano prelevati dal cliente, che trasmette le informazioni sul consumo al fornitore UTILE Ricavi Fornitore Supply Chain Collaborative Planning, Forecasting Costi and Replenishment Attraverso piattaforma tecnologicamente avanzate, Interessi un passivi fornitore ed un cliente pianificano e prevedono la domanda in modo collaborativo al fine di evitare previsioni inaccurate e rifornimenti indipendenti CCON Crediti Commerciali Debiti Commerciali Valore delle Scorte

32 Supply Chain Finance: nuove opportunità di collaborazione nella filiera Prof. Stefano Ronchi, Politecnico di Milano 16 giugno g 2014

Fatturazione Elettronica: evoluzioni e opportunità

Fatturazione Elettronica: evoluzioni e opportunità Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione Fatturazione Elettronica: evoluzioni e opportunità Alessandro Perego Osservatori ICT & Management School of Management Politecnico di Milano

Dettagli

Il Supply Chain Finance in Italia

Il Supply Chain Finance in Italia CBI 2013 Le innovazioni nel mercato transazionale: CBILL, Fattura Elettronica e Big Data Il Supply Chain Finance in Italia Stato dell arte e prospettive di sviluppo Alessandro Perego Politecnico di Milano,

Dettagli

Servizi innovativi di Supply Chain Finance

Servizi innovativi di Supply Chain Finance Regione Lombardia NUOVE MISURE DI SUPPORTO AL CAPITALE CIRCOLANTE Servizi innovativi di Supply Chain Finance Alessandro Perego Politecnico di Milano, School of Management Risultati sviluppati all interno

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Opportunità per le PMI per ottimizzare la gestione della filiera logistico

Dettagli

Le ICT a supporto dei processi di fornitura e collaborazione

Le ICT a supporto dei processi di fornitura e collaborazione Le ICT a supporto dei processi di fornitura e collaborazione Docente di Gestione dei Processi e dei Progetti La Sapienza Università di Roma Agenda Perché le ICT a supporto dei processi di gestione della

Dettagli

Come gestire supply chain complesse nel mondo del fashion: prassi adottate e risultati conseguiti

Come gestire supply chain complesse nel mondo del fashion: prassi adottate e risultati conseguiti Come gestire supply chain complesse nel mondo del fashion: prassi adottate e risultati conseguiti Raffaele Secchi Operations & Technology Management Unit Agenda Il progetto di ricerca Fashion e SCM: gli

Dettagli

Sistemi Informativi Aziendali I

Sistemi Informativi Aziendali I Modulo 4 Sistemi Informativi Aziendali I 1 Corso Sistemi Informativi Aziendali I - Modulo 4 Modulo 4 Il Sistema Informativo per la gestione della catena di fornitura: Supply Chain Management; Extended

Dettagli

AILOG, Associazione Italiana di Logistica e di Supply Chain Management

AILOG, Associazione Italiana di Logistica e di Supply Chain Management AILOG, Associazione Italiana di Logistica e di Supply Chain Management L efficienza della Supply Chain Sanitaria AILOG, L ASSOCIAZIONE ITALIANA DI LOGISTICA E DI SUPPLY CHAIN MANAGEMENT, E STATA FONDATA

Dettagli

Economia e gestione delle imprese 3/ed Franco Fontana, Matteo Caroli Copyright 2009 The McGraw-Hill Companies srl RISPOSTE ALLE DOMANDE DI VERIFICA

Economia e gestione delle imprese 3/ed Franco Fontana, Matteo Caroli Copyright 2009 The McGraw-Hill Companies srl RISPOSTE ALLE DOMANDE DI VERIFICA RISPOSTE ALLE DOMANDE DI VERIFICA (CAP. 9) 1. Illustra le principali tipologie dei processi produttivi. Sulla base della diversa natura tecnologica del ciclo di produzione, i processi produttivi si distinguono

Dettagli

La logistica e il commercio elettronico (e-business)

La logistica e il commercio elettronico (e-business) La logistica e il commercio elettronico (e-business) Webbit 2003, Padova andrea.payaro@unipd.it 1 Agenda La logistica Il commercio elettronico e il business elettronico Opportunità e vincoli dei modelli

Dettagli

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego alessandro.perego@polimi.it Milano, Matching 2009, 23 Novembre 2009 Non-solo-distribuzione La logistica non è solo distribuzione fisica

Dettagli

GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN

GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN OPERATIONS & SUPPLY CHAIN CORSI BREVI IN GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN GESTIONE E OTTIMIZZAZIONE DEI TRASPORTI www.mip.polimi.it/scm/trasporti OBIETTIVI Fornire un quadro d insieme delle

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS

POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS Operations & Supply Chain management CORSI BREVI IN GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT CALENDARIO

Dettagli

AGENDA. Modelli di gestione del supply network per fronteggiare la variabilità della domanda. A. F. De Toni, Università di Udine

AGENDA. Modelli di gestione del supply network per fronteggiare la variabilità della domanda. A. F. De Toni, Università di Udine Modelli di gestione del supply network per fronteggiare la variabilità della domanda A. F. De Toni, Università di Udine AGENDA > Introduzione: i supply network > Effetti della variabilità della domanda

Dettagli

GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN

GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN OPERATIONS & SUPPLY CHAIN CORSI BREVI IN GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN EXECUTIVE OPEN PROGRAMS La Divisione Executive Open Programs di MIP disegna ed eroga Programmi a catalogo, ovvero percorsi

Dettagli

Liberare risorse per sviluppare il proprio business

Liberare risorse per sviluppare il proprio business FAI EMERGERE DALL AZIENDA LA LIQUIDITA NECESSARIA AL TUO BUSINESS Liberare risorse per sviluppare il proprio business Per una visione olistica della gestione del capitale circolante Giuseppe Santoro Consulente

Dettagli

La Tesoreria al passaggio obbligato: la gestione attiva della Supply Chain Finance. Andrea Guillermaz Piteco

La Tesoreria al passaggio obbligato: la gestione attiva della Supply Chain Finance. Andrea Guillermaz Piteco La Tesoreria al passaggio obbligato: la gestione attiva della Supply Chain Finance Andrea Guillermaz Piteco PITECO SpA PITECO PITECO nasce nel 1980. Con oltre 2500 Clienti, da 10 anni è il più importante

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING

L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING Relatore : Marino Baratti Credemfactor spa Pag. 1/8 Il rapporto tra PMI e Sistema creditizio L applicazione della nuova

Dettagli

L outsourcing della logistica: scelta strategica per la competitività dell impresa? Marco Melacini

L outsourcing della logistica: scelta strategica per la competitività dell impresa? Marco Melacini L outsourcing della logistica: scelta strategica per la competitività dell impresa? marco.melacini@polimi.itmelacini@polimi it Contesto di riferimento 2 La conoscenza di quale sarà il futuro dell economia

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP integrata CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è un ERP innovativo, flessibile

Dettagli

Specialisti della Supply Chain

Specialisti della Supply Chain Specialisti della Supply Chain Link Management Srl Via S. Francesco, 32-35010 Limena (PD) Tel. 049 8848336 - Fax 049 8843546 www.linkmanagement.it - info@linkmanagement.it Analisi dei Processi Decisionali

Dettagli

COLLABORARE CON LA DISTRIBUZIONE

COLLABORARE CON LA DISTRIBUZIONE COLLABORARE CON LA DISTRIBUZIONE Agenda Il mercato e le spinte all ottimizzazione dei costi Le leve potenziali di ottimizzazione I centri di consolidamento come leva di ottimizzazione inbound La riduzione

Dettagli

Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment (CPFR) 1

Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment (CPFR) 1 Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment (CPFR) 1 Il Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment (CPFR) è uno approccio di gestione a disposizione delle imprese che ha lo scopo di

Dettagli

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI (ERP) Le soluzioni Axioma per l'industria Le soluzioni di Axioma per l'industria rispondono alle esigenze di tutte le aree funzionali dell azienda industriale.

Dettagli

SERVIZI DI CONSULENZA

SERVIZI DI CONSULENZA SERVIZI DI CONSULENZA I NOSTRI SERVIZI (1/4) ASSISTENZA E CONSULENZA SU PROGETTI INVESTIMENTO «FARM ADIVSORY» Offriamo assistenza e consulenza specialistica alle imprese che devono affrontare importanti

Dettagli

Pianificazione e Gestione delle Scorte Sergio Cavalieri Università degli Studi di Bergamo

Pianificazione e Gestione delle Scorte Sergio Cavalieri Università degli Studi di Bergamo Pianificazione e Gestione delle Scorte Sergio Cavalieri Università degli Studi di Bergamo http://progest.unibg.it 1 Perché detenere le scorte Per coprire i picchi di domanda Per coprire il tempo e la distanza

Dettagli

Tesoreria. L importanza dell analisi andamentale nel rapporto banca-impresa. di Emanuele Facile (*) e Andrea Giacomelli (**)

Tesoreria. L importanza dell analisi andamentale nel rapporto banca-impresa. di Emanuele Facile (*) e Andrea Giacomelli (**) PAGINA: 60-64 L importanza dell analisi andamentale nel rapporto banca-impresa di Emanuele Facile (*) e Andrea Giacomelli (**) Nel nuovo contesto derivante dall introduzione di Basilea 2 l analisi dei

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP ALL AVANGUARDIA CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è una soluzione di gestione

Dettagli

PROPOSTA FORMATIVA AREA SUPPLY CHAIN - LOGISTICA

PROPOSTA FORMATIVA AREA SUPPLY CHAIN - LOGISTICA PROPOSTA FORMATIVA AREA SUPPLY CHAIN - LOGISTICA Chi conosce la storia del Mago di Oz, ricorderà perfettamente che il Mago non regala nulla che i bizzarri personaggi non abbiano già in sé. Nel corso delle

Dettagli

Competere con la logistica Esperienze innovative nella Supply Chain alimentare

Competere con la logistica Esperienze innovative nella Supply Chain alimentare Competere con la logistica Esperienze innovative nella Supply Chain alimentare M. Bettucci R. Secchi V. Veronesi Unit Produzione e Tecnologia Il libro è frutto del lavoro di ricerca svolto con il Gruppo

Dettagli

Sellers Ln. Buyers Rd. M e d i c a l L o g i c B u y e r. Logisan

Sellers Ln. Buyers Rd. M e d i c a l L o g i c B u y e r. Logisan Logisan Buyers Rd. Sellers Ln. Non riuscivo a trovare l'auto sportiva dei miei sogni, così l'ho costruita da solo... Ferdinand Porsche Mission Ottimizziamo i processi aziendali che da sempre affliggono

Dettagli

«Revenue is vanity, profit is sanity, but cash is king»

«Revenue is vanity, profit is sanity, but cash is king» «Revenue is vanity, profit is sanity, but cash is king» La liquidità è una delle basi sulle quali si fonda un azienda, senza di essa non sarebbe possibile compiere nemmeno le operazioni economiche più

Dettagli

Parimenti una gestione delle scorte in maniera non oculata può portare a serie ripercussioni sul rendimento sia dei mezzi propri che di terzi.

Parimenti una gestione delle scorte in maniera non oculata può portare a serie ripercussioni sul rendimento sia dei mezzi propri che di terzi. Metodo per la stima del ROE e del ROI in un azienda operante nel settore tessile abbigliamento in funzione delle propria struttura di incasso e pagamento e della gestione delle rimanenze di magazzino.

Dettagli

CORSO EXECUTIVE. LOGISTICA INTEGRATA E SISTEMA DOGANALE Il commercio internazionale dalla gestione del fornitore al trasporto

CORSO EXECUTIVE. LOGISTICA INTEGRATA E SISTEMA DOGANALE Il commercio internazionale dalla gestione del fornitore al trasporto CORSO EXECUTIVE LOGISTICA INTEGRATA E SISTEMA DOGANALE Il commercio internazionale dalla gestione del fornitore al trasporto Formula intensiva Milano, 10-11 e 12 Dicembre 2015 LOGISTICA INTEGRATA E SISTEMA

Dettagli

Logistics Provider Service SPECIALIZZATA NEI SERVIZI LOGISTICI PERSONALIZZATI PER I SETTORI DELLA MECCANICA E AUTOMOTIVE

Logistics Provider Service SPECIALIZZATA NEI SERVIZI LOGISTICI PERSONALIZZATI PER I SETTORI DELLA MECCANICA E AUTOMOTIVE Logistics Provider Service SPECIALIZZATA NEI SERVIZI LOGISTICI PERSONALIZZATI PER I SETTORI DELLA MECCANICA E AUTOMOTIVE LA LOGISTICA E IL NOSTRO CORE BUSINESS LA COMPETENZA DEI GRANDI LA FLESSIBILITA

Dettagli

Survey sulle imprese della filiera meccanico-macchine

Survey sulle imprese della filiera meccanico-macchine 0 Anna Giarandoni Fondazione ITL Daniela Mignani Fondazione ITL 1 PARTE I Caratteristiche del campione di imprese analizzato La gestione della catena di fornitura Il ciclo di trasporto di rifornimento

Dettagli

Parte I Strategie di Supply Chain Management, Processi e Prestazioni 1. 1 Supply Chain Management: definizioni e concetti introduttivi

Parte I Strategie di Supply Chain Management, Processi e Prestazioni 1. 1 Supply Chain Management: definizioni e concetti introduttivi Indice Prefazione Premessa Introduzione XI XV XIX Parte I Strategie di Supply Chain Management, Processi e Prestazioni 1 1 Supply Chain Management: definizioni e concetti introduttivi 5 1.1 L evoluzione

Dettagli

Gli intermediari finanziari non bancari

Gli intermediari finanziari non bancari Gli intermediari finanziari non bancari Intermediari creditizi non bancari A. Leasing B. Factoring C. Credito al consumo Art. 106 e 107 TUB Le società di leasing Elenco generale presso UIC Condizioni per

Dettagli

I Sistemi di Tesoreria e il dialogo con il Sistema Bancario.

I Sistemi di Tesoreria e il dialogo con il Sistema Bancario. I Sistemi di Tesoreria e il dialogo con il Sistema Bancario. Supply Chain Finance e Payment Factory : il supporto delle Soluzioni Gestionali al Capitale Circolante e alla creazione di Valore Andrea Guillermaz,

Dettagli

Come deve essere condotto il rapporto con le banche. a cura del Prof.Maurizio Berruti

Come deve essere condotto il rapporto con le banche. a cura del Prof.Maurizio Berruti Come deve essere condotto il rapporto con le banche a cura del Prof.Maurizio Berruti 1 Criteri per la valutazione del merito creditizio Ai fini della assegnazione del RATING le banche dovranno tener conto

Dettagli

Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail

Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail Gruppo Fratelli Pietrini S.p.a - Scarpamondo. Utilizzata con concessione dell autore. Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail Partner Nome dell azienda

Dettagli

ALBERT. copyright hventiquattro

ALBERT. copyright hventiquattro ALBERT ALBERT MONETIZZARE LE SCORTE Il tuo magazzino: da deposito a risorsa Albert agisce sulle fonti di finanziamento interno. Non tanto in termini di puro taglio dei costi, quanto di recupero di flussi

Dettagli

STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT

STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT AREA Production Planning Modulo Base STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT Il corso mira a fornire gli strumenti operativi per implementare alcune attività

Dettagli

Sistemi di Gestione dei DM Dr. M.Pani

Sistemi di Gestione dei DM Dr. M.Pani Sistemi di Gestione dei DM Dr. M.Pani La gestione dei Dispositivi Medici deve: garantire le necessità degli utilizzatori; assicurare la continuità nella fornitura del materiale secondo la programmazione

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Clienti e

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Clienti e LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Clienti e vendite Novembre 2013 Indice 1. Crediti e vendite 2. Obiettivi di revisione 3. Pianificazione della revisione 4. La valutazione del sistema di controllo interno

Dettagli

IFITALIA SPA INTERNATIONAL FACTORS ITALIA. Direzione Commerciale Dicembre 2006

IFITALIA SPA INTERNATIONAL FACTORS ITALIA. Direzione Commerciale Dicembre 2006 IFITALIA SPA INTERNATIONAL FACTORS ITALIA Direzione Commerciale Dicembre 2006 Factoring Tour: Firenze, 6 febbraio 2007 Il Factoring: è complementare, non alternativo al credito bancario; rafforza il rapporto

Dettagli

IL NUOVO CENTRO DISTRIBUTIVO DEL GRUPPO CAMST

IL NUOVO CENTRO DISTRIBUTIVO DEL GRUPPO CAMST Bologna 27/10/2010 IL NUOVO CENTRO DISTRIBUTIVO DEL GRUPPO CAMST Ventitremila mq la struttura, venticinque milioni di euro l investimento, trecento i fornitori accreditati, quattromila referenze di cui

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

Il prodotto maturity. Factoring around Europe: Italia Espana Brescia, 20-21 settembre 2007

Il prodotto maturity. Factoring around Europe: Italia Espana Brescia, 20-21 settembre 2007 Il prodotto maturity Factoring around Europe: Italia Espana Brescia, 20-21 settembre 2007 Il prodotto maturity: le origini Nella seconda metà degli anni 80, Ifitalia lancia sul mercato italiano il prodotto

Dettagli

L integrazione della Supply Chain tra tecnologia e organizzazione. Matteo de Angelis mda@fischeritalia.it

L integrazione della Supply Chain tra tecnologia e organizzazione. Matteo de Angelis mda@fischeritalia.it Convegno TramagTRAMAG Padova 27 settembre 27 settembre 2002 Fischer 2002 Italia s.r.l. L integrazione della Supply Chain tra tecnologia e organizzazione Matteo de Angelis mda@fischeritalia.it www.fischeritalia.it

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo Premio Innovazione ICT Smau Business Roma 1 Pierantonio Macola Amministratore Delegato Smau 2 Il nuovo ruolo di Smau In due giorni tutta l innovazione di cui hanno bisogno le imprese e le Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

La Piattaforma Interattiva di. La piattaforma di BPER Factor per la gestione del credito di fornitura

La Piattaforma Interattiva di. La piattaforma di BPER Factor per la gestione del credito di fornitura La Piattaforma Interattiva di La piattaforma di BPER Factor per la gestione del credito di fornitura Indice WIP nel panorama degli strumenti di mercato Caratteristiche dei principali tipi di strumento

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Milano, 7 Giugno 2012 Cloud Computing: una naturale evoluzione delle ICT Trend n. 1 - ICT Industrialization

Dettagli

Il factoring internazionale

Il factoring internazionale Il factoring internazionale Internazionale prefazione Le operazioni di factoring sono in misura crescente effettuate con controparti cedenti e debitrici estere per effetto della crescente internazionalizzazione

Dettagli

Procurement Training Program Logistica e gestione delle scorte

Procurement Training Program Logistica e gestione delle scorte Procurement Training Program Logistica e gestione delle scorte Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica

Dettagli

IL RATING BANCARIO PUÒ MIGLIORARE

IL RATING BANCARIO PUÒ MIGLIORARE IL RATING BANCARIO PUÒ MIGLIORARE Un decalogo per l impresa ODCEC Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Macerata e Camerino Confidi Macerata Società Cooperativa per Azioni Possiamo

Dettagli

Valorizzare. in modo corretto tutte le attività d impresa, creando valore per gli azionisti attraverso una gestione trasparente e responsabile.

Valorizzare. in modo corretto tutte le attività d impresa, creando valore per gli azionisti attraverso una gestione trasparente e responsabile. 78 Valorizzare in modo corretto tutte le attività d impresa, creando valore per gli azionisti attraverso una gestione trasparente e responsabile. FINMECCANICA BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2011 performance

Dettagli

10 domande e 10 risposte

10 domande e 10 risposte 10 domande e 10 risposte Lo sapevate che... Il factoring è uno strumento per gestire professionalmente i crediti ed è un complemento ideale del finanziamento bancario. Il factoring è utile per tutte le

Dettagli

LA GESTIONE FINANZIARIA, LA SUA PIANIFICAZIONE & IL BUSINESS PLAN. Previsione dei fabbisogni e gestione dei flussi aziendali

LA GESTIONE FINANZIARIA, LA SUA PIANIFICAZIONE & IL BUSINESS PLAN. Previsione dei fabbisogni e gestione dei flussi aziendali LA GESTIONE FINANZIARIA, LA SUA PIANIFICAZIONE & IL BUSINESS PLAN Previsione dei fabbisogni e gestione dei flussi aziendali AGENDA CARATTERI GENERALI DELLA FUNZIONE FINANZIARIA PERCHE L AZIENDA NECESSITA

Dettagli

ERP PER AZIENDE AUTOMOTIVE

ERP PER AZIENDE AUTOMOTIVE ERP PER AZIENDE AUTOMOTIVE Per oltre 15 anni SINFO si è focalizzata sull offerta di software per la distribuzione e la logistica. I rapporti di collaborazione con alcuni tra i maggiori distributori del

Dettagli

LogiMaster, Master in Logistica Integrata Supply Chain Integrated Management

LogiMaster, Master in Logistica Integrata Supply Chain Integrated Management IX edizione LogiMaster, Master in Logistica Integrata Supply Chain Integrated Management Workshop a GENNAIO Forum esclusivi Perché formare in logistica Nel giro di 10 anni il comparto varrà dal 15% al

Dettagli

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Legnano, 24 maggio 2012 Risorse computazionali 2041 The Time, 2011 I nuovi dispositivi Videocamera Console

Dettagli

Il benchmark sulla Supply Chain in Italia

Il benchmark sulla Supply Chain in Italia Il benchmark sulla Supply Chain in Italia Glossario 1 Advanced Planning System (APS) Gli APS sono motori di pianificazione (software) molto potenti che consentono elevate prestazioni al processo di pianificazione

Dettagli

www.plannet.it La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain

www.plannet.it La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain - VANTAGGI L introduzione della soluzione software COMPASS e la contemporanea realizzazione di cambiamenti di carattere organizzativo

Dettagli

LA FUNZIONE APPROVVIGIONAMENTI E IL RUOLO IN AZIENDA DEGLI APPROVVIGIONATORI

LA FUNZIONE APPROVVIGIONAMENTI E IL RUOLO IN AZIENDA DEGLI APPROVVIGIONATORI Edizione fuori commercio - Vietata la riproduzione anche parziale www.adaci adaci.itit A JOB RIGHT NOW! Anno accademico 2008-2009 2009 LA FUNZIONE APPROVVIGIONAMENTI E IL RUOLO IN AZIENDA DEGLI APPROVVIGIONATORI

Dettagli

FIGURA 1 - ANALSI DELL'ANZIANITA' DEI CREDITI (AGEING ANALYSIS); ANALISI SCADUTO DEL PORTAFOGLIO AGENTI; CREDITO SCADUTO E CREDITO A SCADERE

FIGURA 1 - ANALSI DELL'ANZIANITA' DEI CREDITI (AGEING ANALYSIS); ANALISI SCADUTO DEL PORTAFOGLIO AGENTI; CREDITO SCADUTO E CREDITO A SCADERE L'anzianità dei crediti e la gestione del capitale circolante netto 99020044 - Via Vittorio Emanuele II, 133-12042 Bra - CN - 20 dicembre 2011 La gestione del capitale circolante netto può essere esplicata,

Dettagli

Supply Chain nell azienda estesa della conoscenza. L'E-Procurement nell'azienda estesa della conoscenza. Agenda. Il Gruppo Snaidero

Supply Chain nell azienda estesa della conoscenza. L'E-Procurement nell'azienda estesa della conoscenza. Agenda. Il Gruppo Snaidero BICOCCA PER LE IMPRESE seminario Tecnologie Informatiche e Supply Chain Management (SCM), Università di Milano Bicocca 18.09.2003 Milano, 18 Settembre 2003 Supply Chain nell azienda estesa della conoscenza

Dettagli

La gestione dell azienda estesa e i portali collaborativi. Lucidi di M. Bettucci

La gestione dell azienda estesa e i portali collaborativi. Lucidi di M. Bettucci La gestione dell azienda estesa e i portali collaborativi Lucidi di M. Bettucci Indice L azienda estesa Le prassi collaborative I sistemi EDI I sistemi basati sulle VPN Le soluzioni Extended-ERP Sintesi

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT PERCORSI EXECUTIVE SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Gestione Strategica degli Acquisti / Logistica Distributiva 11 EDIZIONE NOVEMBRE 2013 OTTOBRE 2014 PERCORSI EXECUTIVE

Dettagli

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE AREA Production Planning Modulo Base PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Il modulo Pianificazione e Programmazione della Produzione ha l obiettivo

Dettagli

QUALIFICAZIONE DEI FORNITORI E DEGLI APPALTI. Soluzioni, servizi di consulenza e business process outsourcing

QUALIFICAZIONE DEI FORNITORI E DEGLI APPALTI. Soluzioni, servizi di consulenza e business process outsourcing QUALIFICAZIONE DEI FORNITORI E DEGLI APPALTI Soluzioni, servizi di consulenza e business process outsourcing 0 La qualificazione dei Fornitori e degli Appalti Valutare attraverso la raccolta e l analisi

Dettagli

Un nuovo rapporto impresa/banca

Un nuovo rapporto impresa/banca Basilea 2: sfide e opportunità Un nuovo rapporto impresa/banca Cremona 19/12/06 Agenda Il rapporto Banca - Impresa Intesa Basilea Uno strumento di dialogo Basilea 2 in pratica Le principali aree di impatto

Dettagli

FRANCHISING E DISTRIBUZIONE

FRANCHISING E DISTRIBUZIONE Passepartout Retail è una soluzione studiata per soddisfare le esigenze gestionali e fiscali delle attività di vendita al dettaglio. Il prodotto, estremamente flessibile, diventa specifico per qualsiasi

Dettagli

Dalla crisi alla ripresa: Banca e Factor ancora alleati per lo sviluppo delle imprese. Ferdinando Brandi, CEO UniCredit Factoring

Dalla crisi alla ripresa: Banca e Factor ancora alleati per lo sviluppo delle imprese. Ferdinando Brandi, CEO UniCredit Factoring Dalla crisi alla ripresa: Banca e Factor ancora alleati per lo sviluppo delle imprese Ferdinando Brandi, CEO UniCredit Factoring Torino, 25 gennaio 2011 AGENDA Macroeconomia Factoring Ruolo del factoring

Dettagli

Chi siamo 2 Il Noleggio 3 Leasing, Factoring 4 Finanziamenti Finalizzati 5

Chi siamo 2 Il Noleggio 3 Leasing, Factoring 4 Finanziamenti Finalizzati 5 Ser ziari per i rivenditori Westcon Westcon ha costituito una Business Unit nata con l obiettivo di proporre ai propri rivenditori, innovative, così da arricchire vendita. Chi siamo Il Noleggio Leasing,

Dettagli

Reparto di pianificazione aziendale Organizzazione dei processi di business e pianificazione dei lavori logistici

Reparto di pianificazione aziendale Organizzazione dei processi di business e pianificazione dei lavori logistici Reparto di pianificazione aziendale Organizzazione dei processi di business e pianificazione dei lavori logistici Fraunhofer IML in Italia La nostra autocomprensione Prodotti, mercati ed esigenze dei clienti

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dell Automazione SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK relators: Marcello

Dettagli

Il coordinamento della catena della fornitura

Il coordinamento della catena della fornitura Il coordinamento della catena della fornitura Il coordinamento Una supply chain è un insieme di partner interconnessi da flussi finanziari, commerciali e di prodotti/servizi. Una gestione efficace di tali

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Sistemi avanzati per la gestione della supply chain: i sistemi advanced planning

Dettagli

La scelta del livello ottimo della disponibilità del prodotto. La disponibilità del prodotto 1

La scelta del livello ottimo della disponibilità del prodotto. La disponibilità del prodotto 1 La scelta del livello ottimo della disponibilità del prodotto La disponibilità del prodotto 1 Linea guida Importanza della disponibilità del prodotto Fattori influenzanti il livello ottimo della disponibilità

Dettagli

Viale Angelico, 45 00195 Roma Tel: +39.0688975655 Fax: +39.0637511288

Viale Angelico, 45 00195 Roma Tel: +39.0688975655 Fax: +39.0637511288 Viale Angelico, 45 00195 Roma Tel: +39.0688975655 Fax: +39.0637511288 CONFINANCE è una struttura costituita da professionisti e aziende specializzate in servizi di assistenza alle imprese, che ha fatto

Dettagli

SAP Business One: la soluzione per la gestione aziendale delle piccole e medie imprese

SAP Business One: la soluzione per la gestione aziendale delle piccole e medie imprese SAP Business One è la soluzione di gestione aziendale completa, accessibile e di facile implementazione. Pensata specificatamente per le piccole e medie imprese, ne assicura la crescita aiutandole a incrementare

Dettagli

Analisi risultati Survey a supporto Convegno IT ANIMP

Analisi risultati Survey a supporto Convegno IT ANIMP 1 Analisi risultati Survey a supporto Convegno IT ANIMP Milano, 14 Dicembre 2011 Paolo Ruta, ICT Director Weir Gabbioneta s.r.l Il Campione analizzato 2 Alla Survey recentemente inviata da ANIMP alle aziende

Dettagli

FRANCHISING E CATENE DI

FRANCHISING E CATENE DI Passepartout Retail è una soluzione studiata per soddisfare le esigenze gestionali e fiscali delle attività di vendita al dettaglio. Il prodotto, estremamente flessibile, diventa specifico per qualsiasi

Dettagli

La pianificazione dell equilibrio finanziario

La pianificazione dell equilibrio finanziario La pianificazione dell equilibrio finanziario Sebastiano Di Diego - Fabrizio Micozzi 1 L ottimizzazione della gestione delle fonti di finanziamento richiede l analisi di una metodologia di calcolo del

Dettagli

MODELLI DI VALUTAZIONE PER LE PMI

MODELLI DI VALUTAZIONE PER LE PMI MODELLI DI VALUTAZIONE PER LE PMI Al fine di ottenere un rating sempre più rispondente alla concreta realtà aziendale l impresa può adottare correttivi in grado di modificare la PD. Se la netta specificazione

Dettagli

Il tuo partner perfetto

Il tuo partner perfetto tecnologico Partner Il tuo partner perfetto Le soluzioni per la supply chain di Avnet I nostri partner 2 Le soluzioni per la supply chain di Avnet Il tuo partner perfetto La tua logistica è in buone mani,

Dettagli

Le caratteristiche distintive di Quick Budget

Le caratteristiche distintive di Quick Budget scheda prodotto QUICK BUDGET Mercato imprevedibile? Difficoltà ad adeguare le risorse a una domanda instabile e, di conseguenza, a rispettare i budget?tempi e costi troppo elevati per la creazione di budget

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28 Partecipazioni in società collegate SOMMARIO Paragrafi Ambito di applicazione 1 Definizioni 2-12 Influenza notevole 6-10 Metodo del patrimonio netto 11-12 Applicazione

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL'INFORMAZIONE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGENGERIA GESTIONALE Modello per la stima dei benefici dell applicazione del Reverse Factoring

Dettagli

Banca- impresa cosa è cambiato e cosa cambia

Banca- impresa cosa è cambiato e cosa cambia Convegno Banca- impresa cosa è cambiato e cosa cambia 4 febbraio 2010 Sala Convegni Corso Europa,11 Milano 1 Intervento del dr. Mario Venturini Breve remind sulla valutazione dei rischi creditizi e Basilea

Dettagli

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Il modulo Pianificazione e Programmazione della Produzione ha l obiettivo di illustrare gli strumenti più

Dettagli

InfoCert e Sia per una digitalizzazione di sistema delle transazioni commerciali

InfoCert e Sia per una digitalizzazione di sistema delle transazioni commerciali Forum Banche e PA 2015 FATTURAZIONE ELETTRONICA E E- PROCUREMENT InfoCert e Sia per una digitalizzazione di sistema delle transazioni commerciali Fabrizio Leoni Npd Manager, Infocert Spa 23 Novembre 2015,

Dettagli

Seminario CRISI E INTERNAZIONALIZZAZIONE. La finanza di impresa nell ottica della riorganizzazione finanziaria e del sostegno allo sviluppo

Seminario CRISI E INTERNAZIONALIZZAZIONE. La finanza di impresa nell ottica della riorganizzazione finanziaria e del sostegno allo sviluppo Business School Seminario CRISI E INTERNAZIONALIZZAZIONE La finanza di impresa nell ottica della riorganizzazione finanziaria e del sostegno allo sviluppo Dott. FRANCO VASELLI Siena, 22 Novembre 2012 CRISI

Dettagli

Le linee guida per la prevenzione e la gestione delle eccedenze alimentari. Marco Melacini Dipartimento Ingegneria Gestionale Politecnico di Milano

Le linee guida per la prevenzione e la gestione delle eccedenze alimentari. Marco Melacini Dipartimento Ingegneria Gestionale Politecnico di Milano Le linee guida per la prevenzione e la gestione delle eccedenze alimentari Marco Melacini Dipartimento Ingegneria Gestionale Politecnico di Milano 1 Indice Modelli di gestione delle eccedenze alimentari

Dettagli

In I t n roduz u i z o i ne n e ai MINI BOND

In I t n roduz u i z o i ne n e ai MINI BOND Introduzione ai MINI BOND AGENDA Mini bond: una nuova opportunità per le imprese Mini bond: inquadramento normativo, definizione, caratteristiche e beneficiari Motivazioni all emissione Vantaggi e svantaggi

Dettagli

LEAN MANAGEMENT. AREA Area Supply Chain Flow & Network Management. Modulo Avanzato

LEAN MANAGEMENT. AREA Area Supply Chain Flow & Network Management. Modulo Avanzato LEAN MANAGEMENT AREA Area Supply Chain Flow & Network Management Modulo Avanzato LEAN MANAGEMENT Il corso mira a fornire le pratiche organizzative necessarie per creare, gestire e coordinare sia i team

Dettagli

ANALISI E PIANIFICAZIONE FINANZIARIA

ANALISI E PIANIFICAZIONE FINANZIARIA L ANALISI FINANZIARIA Prof. Francesco Albergo Docente di PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Corso di Laurea in Economia Aziendale Curriculum in Gestione Aziendale Organizzata UNIVERSITA degli Studi di Bari DOTTORE

Dettagli

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12.

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12. LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI Trasferiamo valore economico nella catena di fornitura acquistando volumi consistenti di beni e servizi. Promuoviamo la collaborazione e l efficienza nella catena della fornitura;

Dettagli