MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231"

Transcript

1 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231 Elenco delle Funzioni aziendali coinvolte nelle Attività Sensibili di Fujitsu Technology Solutions S.p.A. Vers. 2.0 approvato dal CdA il 22/01/2015 1

2 FUNZIONI AZIENDALI COINVOLTE NELLE AREE A RISCHIO DIRETTO E STRUMENTALE/ATTIVITA SENSIBILI A) Reati contro la Pubblica Amministrazione - Aree a Rischio Reato Diretto Gestione adempimenti previdenziali e assistenziali: Payroll & Expert Services Human Resources; Gestione adempimenti normativi in materia di ambiente, salute e sicurezza sul lavoro: Managing Director, RSPP Human Resources, Quality Manager Human Resources; Gestione delle vendite (diretta e indiretta): Managing Director, Sales, Channel Sales, Finance, Controlling MIS & BAS Credit & Risks Management, Controlling TMS, Supply Chain/Commercial Support/Order Management, Service Operations, Legal & Commercial; Gestione adempimenti doganali e fiscali: Finance, Accounting & Tax, Purchasing/Global Sourcing Premises & Facilities, Supply Chain/Commercial Support/Order management; Gestione del contenzioso: Managing Director, Finance Director, Human Resources, Legal & Commercial; - Aree a Rischio Strumentale Gestione omaggi, liberalità e sponsorizzazioni: Finance, Accounting & Tax, Purchasing/Global Sourcing Premises & Facilities, Sales, Information Systems, Marketing; Selezione, formazione, sviluppo e assunzione del personale: Compensation & Benefits Human Resources Gestione amministrativa del personale: Payroll & Expert Services - Human Resources, Information Systems; Gestione acquisiti beni e servizi: Purchasing, Global Sourcing Premises & Facilities, Human Resources, Payroll & Expert Services, Finance, Controlling MIS & BAS /Credit & Risks Management, Accounting & Tax, Controlling TMS, Supply Chain/Commercial Support/Order management, Legal & Commercial, Marketing; Amministrazione contabilità e bilancio: Board of Directors, Finance, Controlling MIS & BAS /Credit & Risks Management, Accounting & Tax, Controlling TMS, Supply Chain/Commercial Support/Order management, Purchasing, Global Sourcing Premises & Facilities; Tesoreria: Treasury Finance; Gestione dei sistemi informativi: Information Systems; 2

3 Gestione attività di marketing: Marketing; Gestione del credito e del rischio aziendale: Credit & Risk Management/Business Assurance - Finance; Gestione della qualità: Quality Manager Human Resources; Affari legali: Legal & Commercial; Gestione delle domande/istanze e dei rapporti con soggetti pubblici per l'ottenimento di autorizzazioni e licenze e altri provvedimenti amministrativi per l'esercizio delle attività aziendali: Finance, Global Sourcing Premises & Facilities, TQM/RSPP. A1. Reato di corruzione tra privati - Aree a rischio diretto Gestione adempimenti normativi in materia di ambiente, salute e sicurezza sul lavoro: Managing Director, RSPP Human Resources, Quality Manager Human Resources; Gestione delle vendite (diretta e indiretta): Managing Director, Sales, Channel Sales, Finance, Controlling MIS & BAS Credit & Risks Management, Controlling TMS Supply Chain, Commercial Support, Order Management, Service Operations, Legal & Commercial; Gestione del contenzioso: Managing Director, Finance Director, Human Resources, Legal & Commercial; - Aree a rischio strumentale Gestione omaggi, liberalità, sponsorizzazioni, organizzazione di eventi e attività sociali: Finance, Accounting & Tax, Purchasing/Global Sourcing Premises & Facilities, Sales, Information Systems, Marketing; Selezione, formazione, sviluppo e assunzione del personale: Human Resources, Compensation & Benefit; Gestione amministrativa del personale: Payroll & Expert Services - Human Resources, Information Systems; Gestione acquisiti beni e servizi: Purchasing, Global Sourcing Premises & Facilities, Human Resources, Payroll & Expert Services, Finance, Controlling MIS & BAS /Credit & Risks Management, Accounting & Tax, Controlling TMS, Supply Chain/Commercial Support/Order management, Legal & Commercial, Marketing; 3

4 Amministrazione contabilità e bilancio: Board of Directors, Finance, Controlling MIS & BAS /Credit & Risks Management, Accounting & Tax, Controlling TMS, Supply Chain/Commercial Support/Order management, Purchasing, Global Sourcing Premises & Facilities; Tesoreria: Treasury - Finance; Gestione dei sistemi informativi: Information Systems; Gestione attività di marketing: Marketing; Gestione del credito e del rischio aziendale: Credit & Risk Management/Business Assurance - Finance; Gestione della qualità: Quality Manager - Human Resources; Affari legali: Legal & Commercial; Gestione adempimenti doganali e fiscali: Finance, Accounting & Tax, Purchasing/Global Sourcing Premises & Facilities, Supply Chain/Commercial Support/Order management; B. Delitti informatici e trattamento illecito dei dati Politiche e Procedure di Sicurezza: Responsabile Information Systems che ricopre anche il ruolo di Decentralized Information Security Advisor ( DISA ); Assegnazione, gestione e cancellazione delle utenze di sistema e dei profili autorizzativi: Responsabile Information Systems; Sicurezza dei dati: Responsabile Information Systems; Sicurezza dei sistemi operativi: Responsabile Information Systems; Sicurezza rete interna e perimetrale: Information Systems; Sicurezza fisica: Responsabile Information Systems; Gestione dei back-up e restore dei dati: Responsabile Information Systems; Gestione del Change management: Responsabile Information Systems; C. Reati societari Gestione della Contabilità Generale: (i) nel momento dell imputazione delle scritture contabili in contabilità generale; (ii) nel momento in cui vengono effettuate verifiche sui dati contabili immessi a sistema: Finance; Accounting & Tax Finance, Controlling Finance, Consiglio di Amministrazione; Collegio Sindacale; Predisposizione del bilancio d esercizio ovvero delle situazioni patrimoniali in occasione dell effettuazione di operazioni straordinarie (fusioni, scissioni, riduzioni di capitale): (i) nel momento 4

5 della raccolta, aggregazione e valutazione dei dati contabili necessari per la predisposizione della bozza del documento da sottoporre all approvazione del Consiglio di Amministrazione; (ii) nel momento della predisposizione delle relazioni allegate ai prospetti economico/patrimoniali di bilancio (Relazione sulla gestione e Nota Integrativa), da sottoporre al Consiglio di Amministrazione: Finance; Accounting & Tax Finance, Controlling Finance, Consiglio di Amministrazione; Collegio Sindacale; Gestione dei rapporti con i Soci, il Collegio Sindacale e la Società di Revisione relativamente alle verifiche sulla gestione amministrativa, finanziaria e contabile della Società e sul bilancio d esercizio: Direzione Finance, Consiglio di Amministrazione, Collegio Sindacale; Amministrazione contabilità e bilancio: Accounting & Tax Mgmt Finance, Purchasing & Facility, Risk & Credit Finance, Commercial Support Finance, Finance Director, Consiglio di Amministrazione, Collegio Sindacale. D. Omicidio colposo e lesioni colpose gravi o gravissime commessi in violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro Tutte le attività sensibili: tutte le funzioni aziendali E. Reati di ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro Gestione anagrafica Fornitori: Purchasing&Facility, Accounting & Tax Mgmt - Finance; Creazione/modifica anagrafica clienti: Risk&Credit Manager - Finance; Ricerca e selezione dei fornitori/consulenti: Purchasing&Facility, Accounting & Tax Mgmt Finance, Service Operations; Gestione del processo di qualifica e valutazione del fornitore/consulente: Purchasing&Facility, Accounting & Tax Mgmt Finance, Service Operations; Gestione ed emissione degli ordini di acquisto/contratti: Purchasing&Facility, Accounting & Tax Mgmt - Finance; Formalizzazione dei rapporti con i consulenti / fornitori di servizi: Purchasing&Facility, Accounting & Tax Mgmt - Finance; Verifica e monitoraggio delle merci/ prestazioni rispetto al contratto / ordine: Purchasing&Facility, Supply Chain/Commercial Support/Order management Finance, Service Operations; Monitoraggio e registrazione degli incassi: Treasury Mgmt. - Finance; Predisposizione e registrazione dei pagamenti: Treasury Mgmt. - Finance; Gestione della piccola cassa: Treasury Mgmt. - Finance; 5

6 Gestione delle attività di sponsorizzazione: Marketing, Finance; Concessione di erogazioni liberali: Marketing, Finance. F. Reati transnazionali, Reati di criminalità organizzata, Reati di induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all autorità giudiziaria F.1) Attività sensibili relative ai reati transazionali Gestione anagrafica Fornitori: Purchasing&Facility, Accounting & Tax Mgmt - Finance; Creazione/modifica anagrafica clienti: Risk&Credit Manager - Finance; Ricerca e selezione dei fornitori/consulenti: Purchasing&Facility Finance, Accounting & Tax Mgmt Finance, Service Operations; Gestione del processo di qualifica e valutazione del fornitore/consulente: Purchasing&Facility, Accounting & Tax Mgmt Finance,Service Operations; Gestione ed emissione degli ordini di acquisto/contratti: Purchasing&Facility; Accounting & Tax Mgmt - Finance; Formalizzazione dei rapporti con i consulenti/fornitori di servizi: Purchasing&Facility; Accounting & Tax Mgmt - Finance; Verifica e monitoraggio delle merci/prestazioni rispetto al contratto/ordine: Purchasing&Facility, Supply Chain/Commercial Support/Order management Finance, Service Operations; Monitoraggio e registrazione degli incassi: Treasury Mgmt. - Finance; Predisposizione e registrazione dei pagamenti: Treasury Mgmt. - Finance; Gestione della piccola cassa: Treasury Mgmt. - Finance; Gestione delle attività di sponsorizzazione: Marketing; Finance; Concessione di erogazioni liberali: Marketing; Finance. F.2) Attività sensibili relative ai reati di criminalità organizzata Gestione acquisti beni e servizi: Purchasing, Global Sourcing Premises & Facilities, Human Resources, Payroll & Expert Services, Finance, Controlling MIS & BAS /Credit & Risks Management, Accounting & Tax, Controlling TMS, Supply Chain/Commercial Support/Order management, Legal & Commercial, Marketing; 6

7 Gestione delle vendite: Sales, Channel Sales; Tesoreria: Treasury Mgmt - Finance; Gestione del pre-contenzioso e contenzioso penale: Finance, Direzione Generale, Legal & Commercial; F.3) Attività sensibili relative al reato di induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all Autorità Giudiziaria Gestione del pre-contenzioso e contenzioso penale: Finance, Direzione Generale, Legal & Commercial; G. Reati ambientali Individuazione, valutazione e gestione dei rischi ambientali: Quality Manager- Human Resources; Gestione delle attività di raccolta, caratterizzazione, classificazione e deposito dei rifiuti: Quality Manager, TQM/RSSP, Purchasing, Global Sourcing Premises & Facilities; Gestione delle attività di trasporto, recupero, smaltimento dei rifiuti e relativa attività di intermediazione: Quality Manager, TQM/RSSP, Purchasing, Global Sourcing Premises & Facilities; Acquisizione e/o effettuazione nonché mantenimento di autorizzazioni, iscrizioni, comunicazioni e provvedimenti amministrativi obbligatori per legge quali, ad esempio, quelli al Registro AEE, al Registro Pile e Accumulatori ecc.: Quality Manager, TQM/RSSP- Human Resources; Gestione di sostanze lesive dell'ozono ed attrezzature contenenti tali sostanze: Purchasing, Global Sourcing Premises & Facilities. 7

ALLEGATO C AREE DI ATTIVITA A RISCHIO REATO, REATI ASSOCIABILI E PRESIDI ORGANIZZATIVI

ALLEGATO C AREE DI ATTIVITA A RISCHIO REATO, REATI ASSOCIABILI E PRESIDI ORGANIZZATIVI Realizzazione di programmi di formazione e di servizi a favore del personale finanziati con contributi pubblici Area di attività a rischio diretto con riferimento ai Corruzione pubblica 1 Truffa in danno

Dettagli

Politica per la Qualità e per l Ambiente di Fujitsu Technology Solutions Italia

Politica per la Qualità e per l Ambiente di Fujitsu Technology Solutions Italia Politica per la Qualità e per l Ambiente di Fujitsu Technology Solutions Italia Marzo 2012 Indice Premessa 2 Il Sistema di gestione di Fujitsu Technology Solutions 3 Politica per la qualità e per l ambiente

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo

Modello di organizzazione, gestione e controllo Modello di organizzazione, gestione e controllo Decreto legislativo 8 giugno 2001 n. 231 SINTESI principi e regole del sistema del Modello di organizzazione e gestione Le ragioni di adozione del modello

Dettagli

Modello di Organizzazione, Gestione e. Controllo di Straumann Italia S.r.l. Parte Speciale. Procedure Operative

Modello di Organizzazione, Gestione e. Controllo di Straumann Italia S.r.l. Parte Speciale. Procedure Operative Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo di Straumann Italia S.r.l. Parte Speciale Procedure Operative Straumann Italia s.r.l. Pag 1 / 20 Come descritto nella parte Generale del Modello di Organizzazione

Dettagli

Mappa delle attività a rischio reato nella Fondazione Torino Wireless 2015

Mappa delle attività a rischio reato nella Fondazione Torino Wireless 2015 Mappa delle attività a rischio reato nella Fondazione Torino Wireless 2015 PREMESSA: per compilare le tabelle che seguono sono stati inizialmente presi in considerazione tutti i reati previsti dal D.lgs.

Dettagli

INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI

INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI RHRG00 INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI Rev. 01 2014.10.20 Pagine 10 Pagina 1 RHRG00 REVISIONE 01 INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI RAVENNA HOLDING S.P.A. Via Trieste, 90/A - 48122 Ravenna

Dettagli

I REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO ED IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITA DI PROVENIENZA ILLECITA, NONCHE AUTORICICLAGGIO

I REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO ED IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITA DI PROVENIENZA ILLECITA, NONCHE AUTORICICLAGGIO Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo Parte Speciale 3 I REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO ED IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITA DI PROVENIENZA ILLECITA, NONCHE AUTORICICLAGGIO STORICO DELLE

Dettagli

D.Lgs. 231/2001 Novità normative e orientamenti giurisprudenziali. "D.Lgs. n. 231/2001 e la sua applicazione in azienda"

D.Lgs. 231/2001 Novità normative e orientamenti giurisprudenziali. D.Lgs. n. 231/2001 e la sua applicazione in azienda D.Lgs. 231/2001 Novità normative e orientamenti giurisprudenziali "D.Lgs. n. 231/2001 e la sua applicazione in azienda" Il quadro di riferimento L evoluzione normativa e l introduzione di nuove fattispecie

Dettagli

REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO

REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231 Parte Speciale E REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO di Fujitsu Technology Solutions S.p.A. Vers.

Dettagli

Allegato B. Mappatura delle Aree a rischio reato

Allegato B. Mappatura delle Aree a rischio reato Allegato B Mappatura delle Aree a rischio reato Reati nei rapporti con la Pubblica Amministrazione L art. 6, comma 2, lett. a) del d.lgs. 231/2001 indica, come uno degli elementi essenziali dei modelli

Dettagli

Dlgs D.lgs. 231/01. e Modelli di organizzazione, gestione e controllo

Dlgs D.lgs. 231/01. e Modelli di organizzazione, gestione e controllo Dlgs D.lgs. 231/01 Responsabilità amministrativa delle società e Modelli di organizzazione, gestione e controllo 1 D.lgs. 231/2001: introduce 2 grandi novità per l ordinamento italiano (Necessità di allinearsi

Dettagli

Mappa dei rischi elaborata sulla base dell analisi del contesto e della valutazione dell ambiente di controllo

Mappa dei rischi elaborata sulla base dell analisi del contesto e della valutazione dell ambiente di controllo sulla base dell analisi del contesto e della valutazione dell ambiente di Pag. di NUMERO EDIZIONE DATA MOTIVAZIONE 6/09/204 Adozione ALLEGATO Mappa dei rischi ALLEGATO Mappa dei rischi elaborata sulla

Dettagli

Corso di formazione Il ruolo e l adeguatezza dei modelli organizzativi previsti D. Lgs 231/2001. Presentazione

Corso di formazione Il ruolo e l adeguatezza dei modelli organizzativi previsti D. Lgs 231/2001. Presentazione Corso di formazione Il ruolo e l adeguatezza dei modelli organizzativi previsti D. Lgs 231/2001 Presentazione Il decreto legislativo 8 giugno 2001 n. 231 Disciplina della responsabilità amministrativa

Dettagli

PARTE SPECIALE E REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITÀ DI PROVENIENZA ILLECITA

PARTE SPECIALE E REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITÀ DI PROVENIENZA ILLECITA PARTE SPECIALE E REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITÀ DI PROVENIENZA ILLECITA 1 PARTE SPECIALE E REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITÀ

Dettagli

2,5 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 4,3 2,5 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 3,58 2,5 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 4,3

2,5 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 4,3 2,5 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 3,58 2,5 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 0,36 4,3 SO.RI. SPA Calcolo probabilità fattori di rischio 1 2 3 4 5 6 7 Calcolo Impatto Elementi di impatto Calcolo Rischio ex ante n. Tipologia di rischio reato reato Attività/processo sensibile correlato Media

Dettagli

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO Pag. 1 di 4 Consorzio Train Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO conforme ai requisiti del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, e smi Indice Pag. 2 di 4 I) PARTE GENERALE INTRODUZIONE 1 PRESENTAZIONE

Dettagli

L analisi dei rischi deve essere svolta con una chiara visione aziendale e deve richiedere la comprensione dei seguenti elementi:

L analisi dei rischi deve essere svolta con una chiara visione aziendale e deve richiedere la comprensione dei seguenti elementi: Come impostare il modello organizzativo D.lgs 231/01 Il decreto legislativo 231/01 prevede che le società e gli enti possono essere ritenuti responsabili in relazione a taluni reati commessi o tentati

Dettagli

Avv. Carlo Autru Ryolo

Avv. Carlo Autru Ryolo Gestione della responsabilità amministrativa L'apparato organizzativo della D.Lgs. 231/01 e il Sistema di Gestione della Responsabilità Amministrativa L'APPARATO ORGANIZZATIVO DELLA D.LGS. 231/01 Disciplina

Dettagli

FIERA DIGITALE SRL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO

FIERA DIGITALE SRL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 PARTE SPECIALE INDICE INDICE... 2 PREMESSA... 6 STRUTTURA DELLA PARTE SPECIALE... 6 PARTE INTRODUTTIVA...

Dettagli

Allegato al Codice di Condotta del Gruppo Ricoh valevole per Ricoh Italia Srl ai fini del D. Lgs 231/2001

Allegato al Codice di Condotta del Gruppo Ricoh valevole per Ricoh Italia Srl ai fini del D. Lgs 231/2001 Allegato al Codice di Condotta del Gruppo Ricoh valevole per Ricoh Italia Srl ai fini del D. Lgs 231/2001 Allegato al Codice Comportamento Aziendale.docV. 1.1 del 01/07/2013 1 Introduzione Il Codice di

Dettagli

1. Prefazione... 3 2. Finalità... 3 3. Il sistema dei controlli... 4 3.1. Standard di controllo generali... 4

1. Prefazione... 3 2. Finalità... 3 3. Il sistema dei controlli... 4 3.1. Standard di controllo generali... 4 Principi di riferimento per l adozione del Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del d.lgs. 231/01 di BIM Gestione Servizi Pubblici S.p.A. PARTI SPECIALI 1 Indice 1. Prefazione... 3

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ex D.Lgs. n. 231/2001

Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ex D.Lgs. n. 231/2001 Studio Bolzoni Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ex D.Lgs. n. 231/2001 Introduzione Il decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 ha introdotto nell ordinamento italiano la responsabilità degli

Dettagli

1/2 (e non può comunque essere superiore ad Euro 103.291,38)

1/2 (e non può comunque essere superiore ad Euro 103.291,38) FAQ sul MOG 1. Che cos è il D. Lgs. 231/2001? Il D. Lgs. 231/2001 entrato in vigore il 4 luglio 2001, individua le disposizioni normative concernenti la disciplina della responsabilità amministrativa delle

Dettagli

TECNOLOGIE DIESEL E SISTEMI FRENANTI S.P.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N.

TECNOLOGIE DIESEL E SISTEMI FRENANTI S.P.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N. TECNOLOGIE DIESEL E SISTEMI FRENANTI S.P.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N. 231 PARTE SPECIALE C: REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO ED IMPIEGO

Dettagli

RESPONSABILITÀ DI IMPRESA (D.L. 231/01) E PRIVACY AREA LAZIO E AREA MARCHE

RESPONSABILITÀ DI IMPRESA (D.L. 231/01) E PRIVACY AREA LAZIO E AREA MARCHE RESPONSABILITÀ DI IMPRESA (D.L. 231/01) E PRIVACY AREA LAZIO E AREA MARCHE D&D srl offre servizi di consulenza per la responsabilità d impresa (D. Lgs. n. 231/01) e la privacy agli Enti, alle PMI e alle

Dettagli

RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI ex D.lgs. 231/01

RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI ex D.lgs. 231/01 RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI ex D.lgs. 231/01 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO Allegato II MANUALE DEI RISCHI E DEI CONTROLLI INDICE PREMESSA... 3 1. UNITÀ ORGANIZZATIVE AZIENDALI...

Dettagli

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01 Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01 di REVISIONE APPROVAZIONE NATURA DELLA MODIFICA Rev 1. Delibera CdA del 17/09/2007 Adozione Rev 2. Delibera CdA del 27/10/2009 I Aggiornamento

Dettagli

PROTOCOLLI. Aviva Italia Holding S.p.A. Ai sensi dell art. 6, comma 1, lett. a) del Decreto Legislativo. n. 231 dell 8 giugno 2001

PROTOCOLLI. Aviva Italia Holding S.p.A. Ai sensi dell art. 6, comma 1, lett. a) del Decreto Legislativo. n. 231 dell 8 giugno 2001 PROTOCOLLI Aviva Italia Holding S.p.A. Ai sensi dell art. 6, comma 1, lett. a) del Decreto Legislativo n. 231 dell 8 giugno 2001 EDIZIONE 2011 1 Indice 1. Reati contro la Pubblica Amministrazione... 3

Dettagli

MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO EX D. LGS. 231/01

MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO EX D. LGS. 231/01 LAURO CANTIERI VALSESIA S.P.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO EX D. LGS. 231/01 Premessa Ai fini dell efficace predisposizione di un Modello Organizzativo,

Dettagli

Meda 26-27 novembre 2014. Gruppo Poltrona Frau. Il Decreto Legislativo 231/2001: la Responsabilità amministrativa degli Enti

Meda 26-27 novembre 2014. Gruppo Poltrona Frau. Il Decreto Legislativo 231/2001: la Responsabilità amministrativa degli Enti Meda 26-27 novembre 2014 Gruppo Poltrona Frau Il Decreto Legislativo 231/2001: la Responsabilità amministrativa degli Enti Agenda Prima parte Il D.Lgs. n. 231/2001 1. La norma 2. Le misure sanzionatorie

Dettagli

Le sette posizioni più richieste in Piemonte e il confronto con l Europa.

Le sette posizioni più richieste in Piemonte e il confronto con l Europa. Le sette posizioni più richieste in Piemonte e il confronto con l Europa. Interim & specialized recruitment www.pagepersonnel.it Page Personnel Italia SpA Chi siamo Page Personnel è leader europeo nella

Dettagli

Cassa del Trentino S.p.A. Analisi delle attività sensibili ex D.Lgs. 231/01 art. 6 comma 2. Relazione di sintesi

Cassa del Trentino S.p.A. Analisi delle attività sensibili ex D.Lgs. 231/01 art. 6 comma 2. Relazione di sintesi Cassa del Trentino S.p.A. Analisi delle attività sensibili ex D.Lgs. 231/01 art. 6 comma 2 Relazione di sintesi Marzo 2013 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1. DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 3 1.2. METODOLOGIA...

Dettagli

Organismo di Vigilanza COMMERCIO E FINANZA LEASING E FACTORING MODELLO ORGANIZZATIVO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 231/2001

Organismo di Vigilanza COMMERCIO E FINANZA LEASING E FACTORING MODELLO ORGANIZZATIVO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 231/2001 Organismo di Vigilanza COMMERCIO E FINANZA LEASING E FACTORING MODELLO ORGANIZZATIVO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 231/2001 INDICE Presupposti di esclusione della responsabilità dell ente... 3 1. MODELLO

Dettagli

Il Revisore Principale e i revisori secondari vengono in seguito denominati congiuntamente Revisori di Gruppo.

Il Revisore Principale e i revisori secondari vengono in seguito denominati congiuntamente Revisori di Gruppo. LUXOTTICA GROUP S.P.A. PROCEDURA DI GRUPPO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI A SOCIETÀ DI REVISIONE 1. Oggetto della procedura La presente procedura (di seguito la Procedura ) disciplina il conferimento

Dettagli

SILTGEST L OUTSOURCING SPECIALISTICO GLOBALE. SILTGEST SRL C.so di Porta Nuova, 15 20121 MILANO (Italy) Tel. +39 02 29063277 Fax +39 02 62086342

SILTGEST L OUTSOURCING SPECIALISTICO GLOBALE. SILTGEST SRL C.so di Porta Nuova, 15 20121 MILANO (Italy) Tel. +39 02 29063277 Fax +39 02 62086342 SILTGEST L OUTSOURCING SPECIALISTICO GLOBALE SILTGEST SRL C.so di Porta Nuova, 15 20121 MILANO (Italy) Tel. +39 02 29063277 Fax +39 02 62086342 Divisione Payroll Tel. +39 02 86984804 Cap. Soc. Euro 10.000,00

Dettagli

L impatto del Decreto Legislativo 231/01 sui sistemi informativi. Michele Crudele www.crudele.it 2011-04

L impatto del Decreto Legislativo 231/01 sui sistemi informativi. Michele Crudele www.crudele.it 2011-04 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN INFORMATION SECURITY MANAGEMENT 8ª EDIZIONE, ROMA FEBBRAIO 2011- SETTEMBRE 2011 ICT Risk Management Aspetti legali L impatto del Decreto Legislativo 231/01 sui sistemi informativi

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO

REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.lgs 8 giugno 2001 n. 231 Parte Speciale E REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO di Fujitsu Technology Solutions S.p.A. Vers.

Dettagli

Corso di qualifica per Auditor 231, componente OdV 231 ed Esperto 231

Corso di qualifica per Auditor 231, componente OdV 231 ed Esperto 231 Corso di qualifica per Auditor 231, componente OdV 231 ed Esperto 231 dedicato all Un percorso formativo che permette di certificare il possesso di requisiti e competenze necessarie a realizzare, gestire

Dettagli

REATO DI CORRUZIONE TRA PRIVATI

REATO DI CORRUZIONE TRA PRIVATI MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231 Parte Speciale A.1 REATO DI CORRUZIONE TRA PRIVATI di Fujitsu Technology Solutions S.p.A. Vers. 2.0 approvato dal

Dettagli

Sezione Reati ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita

Sezione Reati ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 Parte Speciale Sezione Reati ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita ELENCO DELLE

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 231/01

DECRETO LEGISLATIVO 231/01 DECRETO LEGISLATIVO 231/01 Il Decreto Legislativo 231/2001 ha introdotto per la prima volta nell ordinamento giuridico italiano il principio della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche

Dettagli

La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche: i Modelli Organizzativi ex D. Lgs. 231/01

La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche: i Modelli Organizzativi ex D. Lgs. 231/01 La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche: i Modelli Organizzativi ex D. Lgs. 231/01 Studio Legale avv. Paolo Savoldi Bergamo, Via G. Verdi 14 Oggetto del Decreto 231/01 Il Decreto 231/01

Dettagli

D.lgs. 231/2001 Modelli di Organizzazione. CONFAPI Bari, 19 novembre 2010

D.lgs. 231/2001 Modelli di Organizzazione. CONFAPI Bari, 19 novembre 2010 D.lgs. 231/2001 Modelli di Organizzazione CONFAPI Bari, 19 novembre 2010 Decreto Legislativo 231/2001 Ha introdotto la c.d. responsabilità amministrativa e penale delle Società. Reato Responsabilità individuale

Dettagli

IL CONTENUTO DEL REGOLAMENTO

IL CONTENUTO DEL REGOLAMENTO Direzione Affari Economici e Centro Studi REGOLAMENTO ANTITRUST SUL RATING DI LEGALITA : CONTENUTO E VALUTAZIONI IL CONTENUTO DEL REGOLAMENTO Sulla Gazzetta Ufficiale del 18 dicembre 2012, n. 294 è stata

Dettagli

Modelli Organizzativi di controllo e di gestione ex D.Lgs. 231/01

Modelli Organizzativi di controllo e di gestione ex D.Lgs. 231/01 Studio Porcaro Commercialisti Modelli Organizzativi di controllo e di gestione ex D.Lgs. 231/01 La responsabilità amministrativa dipendente da reato delle persone giuridiche Studio Porcaro Commercialisti

Dettagli

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. 231/01

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. 231/01 MODELLO ORGANIZZATIVO 231 Pagina 1 di 16 Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. 231/01 Documento: MOG Modello organizzativo di gestione e controllo Approvato da: AU Rosa Fidanzia

Dettagli

IL D.LGS. 231/2001 STUDIO QUAGLIA & ASSOCIATI

IL D.LGS. 231/2001 STUDIO QUAGLIA & ASSOCIATI IL D.LGS. 231/2001 INTRODUZIONE Su delega legislativa il Governo italiano ha emanato il D.lgs. 231/2001 intitolato Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società

Dettagli

Parte Speciale G : I reati transnazionali e di ricettazione, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita

Parte Speciale G : I reati transnazionali e di ricettazione, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita Parte Speciale G : I reati transnazionali e di ricettazione, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ADOTTATO DA COMAG s.r.l.

Dettagli

DBAPPAREL ITALIA S.r.l. Modello di Organizzazione, di Gestione e Controllo di cui al decreto legislativo n. 231 dell 8 giugno 2001

DBAPPAREL ITALIA S.r.l. Modello di Organizzazione, di Gestione e Controllo di cui al decreto legislativo n. 231 dell 8 giugno 2001 DBAPPAREL ITALIA S.r.l. Modello di Organizzazione, di Gestione e Controllo di cui al decreto legislativo n. 231 dell 8 giugno 2001 - Parte Generale - 1 1. Introduzione Definizioni e Glossario (copre le

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001 Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001 FEBBRAIO 2015 INDICE PARTE GENERALE... 8 DEFINIZIONI... 9 CAPITOLO 1... 11 IL REGIME DI RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA PREVISTO A CARICO

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Tax & Legal. Specialists in tax & legal recruitment www.michaelpage.it

SALARY SURVEY 2015. Tax & Legal. Specialists in tax & legal recruitment www.michaelpage.it SALARY SURVEY 2015 Tax & Legal Specialists in tax & legal recruitment www.michaelpage.it Tax & Legal Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione

Dettagli

Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri

Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Interim & specialized recruitment www.pagepersonnel.it Page Personnel Italia SpA Chi siamo

Dettagli

BREVE SINTESI DEL MOGC

BREVE SINTESI DEL MOGC BREVE SINTESI DEL MOGC 1. Il d.lgs. 231/01 Con il decreto legislativo 231 del 2001 è stata introdotta la responsabilità amministrativa degli enti in conseguenza di reati commessi o tentati, da soggetti

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/2001 della FAMECCANICA.DATA S.p.A

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/2001 della FAMECCANICA.DATA S.p.A MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/2001 della FAMECCANICA.DATA S.p.A INDICE PREMESSE 6 CAPITOLO 1 FORMAZIONE DEL MODELLO DI GOVERNANCE NELL ASSETTO ORGANIZZATIVO DELLA SOCIETA

Dettagli

Analisi profilo di rischio ex D.Lgs. 231/01

Analisi profilo di rischio ex D.Lgs. 231/01 Analisi profilo di rischio ex D.Lgs. 231/01 Matrice attività a rischio reato Modalità - Finalità Modello di organizzazione, gestione e controllo Processi strumentali Varese, 22 Maggio 2014 Agenzia Formativa

Dettagli

PRINCIPI DEL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ex D. Lgs. n. 231 del 8 giugno 2001. ( Modello 231 )

PRINCIPI DEL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ex D. Lgs. n. 231 del 8 giugno 2001. ( Modello 231 ) PRINCIPI DEL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ex D. Lgs. n. 231 del 8 giugno 2001 ( Modello 231 ) Approvato dal Consiglio di Amministrazione il 23 settembre 2014 SINTESI Sede Legale Via Bronzino 9,

Dettagli

Norme di riferimento del modello generale di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del d.lgs. 231/01

Norme di riferimento del modello generale di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del d.lgs. 231/01 ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO Norme di riferimento del modello generale di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del d.lgs. 231/01 Sintesi Approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Contenuti con specializzazione per 218 profili professionali: human resources / management / business/ project (si veda

Contenuti con specializzazione per 218 profili professionali: human resources / management / business/ project (si veda Convenzione Berlitz per i soci di ICF Italia ed i rispettivi familiari Perché scegliere Berlitz? Siamo la scuola di lingue con più anni di esperienza al mondo e con professionalità, efficienza e cortesia

Dettagli

Consulenza e soluzioni professionali. per le Aziende

Consulenza e soluzioni professionali. per le Aziende Consulenza e soluzioni professionali per le Aziende Via XX Settembre, 98g 00187 Roma Tel +39 064521071 Fax +39 0645210723 Via Francesco dell Anno, 10 00136 Roma - Tel +39 0639749639 Fax +39 0639749637

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/2001. della. FATER S.p.A.

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/2001. della. FATER S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/2001 della FATER S.p.A. INDICE PREMESSE...6 CAPITOLO 1...7 FORMAZIONE DEL MODELLO DI GOVERNANCE NELL ASSETTO ORGANIZZATIVO DELLA SOCIETA...7

Dettagli

CASALP S.p.A. MODELLO ORGANIZZATIVO GESTIONALE E DI CONTROLLO AI SENSI DEGLI Artt. 6 e 7 del D.LGS N. 231/01

CASALP S.p.A. MODELLO ORGANIZZATIVO GESTIONALE E DI CONTROLLO AI SENSI DEGLI Artt. 6 e 7 del D.LGS N. 231/01 Rev. 01 CASALP S.p.A MODELLO ORGANIZZATIVO GESTIONALE E DI CONTROLLO AI SENSI DEGLI Artt. 6 e 7 del D.LGS N. 231/01 ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI COMMISSIONE REATI D.LGS 231/01 Approvato dal Consiglio

Dettagli

if CONSULTING PRODOTTI E SERVIZI PER LE IMPRESE Lavoriamo insieme per il vostro business..

if CONSULTING PRODOTTI E SERVIZI PER LE IMPRESE Lavoriamo insieme per il vostro business.. if CONSULTING PRODOTTI E SERVIZI PER LE IMPRESE Lavoriamo insieme per il vostro business.. La if CONSULTING è una società di consulenza aziendale e struttura di supporto alle imprese. Offriamo, una cultura

Dettagli

La 231 e i reati in materia di sicurezza e ambiente. Vittorio Campione Studio ARES

La 231 e i reati in materia di sicurezza e ambiente. Vittorio Campione Studio ARES La 231 e i reati in materia di sicurezza e ambiente Vittorio Campione Studio ARES Lecco, 16 settembre 2014 Programma I reati per la sicurezza e l ambiente previsti dal D. Lgs. 231 Il modello esimente ex

Dettagli

FARMACIE COMUNALI DI BRESCIA SPA. Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001. Parte Generale

FARMACIE COMUNALI DI BRESCIA SPA. Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001. Parte Generale FARMACIE COMUNALI DI BRESCIA SPA Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 Parte Generale 1 ELENCO DELLE REVISIONI REV. DATA NATURA DELLE MODIFICHE APPROVAZIONE 1 07/09/2015

Dettagli

- Laurea in Economia Aziendale, indirizzo Marketing, conseguita nell'anno accademico 1990 presso l'universita' Commerciale Luigi Bocconi di Milano;

- Laurea in Economia Aziendale, indirizzo Marketing, conseguita nell'anno accademico 1990 presso l'universita' Commerciale Luigi Bocconi di Milano; Giovanni Selmi DATI PERSONALI - Nato a Milano l'11.06.1964 - Coniugato - Milite assolto TITOLI DI STUDIO - Laurea in Economia Aziendale, indirizzo Marketing, conseguita nell'anno accademico 1990 presso

Dettagli

REDIGERE IL MODELLO PER UNA PMI (REALE) UN CASO CONCRETO

REDIGERE IL MODELLO PER UNA PMI (REALE) UN CASO CONCRETO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO SISTEMI DI COMPLIANCE E DECRETO LEGISLATIVO 231 DEL 2001 REDIGERE IL MODELLO PER UNA PMI (REALE) UN CASO CONCRETO LIONELLO STECCANELLA 1 13 dicembre 2013

Dettagli

IL SISTEMA GIURIDICO ITALIANO

IL SISTEMA GIURIDICO ITALIANO Studio Legale Associato Tosello & Partners Modello D.Lgs. 231/01 integrato con l art. 30 D.Lgs. 81/08 La responsabilità degli amministratori per mancata adozione del Modello 231 secondo la giurisprudenza

Dettagli

LA RESPONSABILITA DEGLI ENTI E DELLE SOCIETA EX D. LGS. 231/2001. 28 aprile 2009

LA RESPONSABILITA DEGLI ENTI E DELLE SOCIETA EX D. LGS. 231/2001. 28 aprile 2009 LA RESPONSABILITA DEGLI ENTI E DELLE SOCIETA EX D. LGS. 231/2001 28 aprile 2009 Relatore: Co-relatore: Avv. Riccardo Nalin Ing. Andrea Semino D. LGS. 231/2001 Responsabilità Amministrativa Persone Giuridiche

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Finance 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE. D.Lgs. n. 231/01 PARTE SPECIALE. AZIENDA SPECIALE COMUNALE PER I SERVIZI ALLA PERSONA Cremona Solidale

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE. D.Lgs. n. 231/01 PARTE SPECIALE. AZIENDA SPECIALE COMUNALE PER I SERVIZI ALLA PERSONA Cremona Solidale MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE D.Lgs. n. 231/01 PARTE SPECIALE AZIENDA SPECIALE COMUNALE PER I SERVIZI ALLA PERSONA Cremona Solidale Emesso da: Verificato da: Data / Revisione: Consiglio d Amministrazione

Dettagli

Corso di aggiornamento per coordinatori della sicurezza

Corso di aggiornamento per coordinatori della sicurezza Corso di aggiornamento per coordinatori CEFAS 13 febbraio 2013 Ing. Giancarlo Napoli e Dott. Sandro Celli Corso di aggiornamento per coordinatori della sicurezza Responsabilità amministrativa delle persone

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 8 giugno 2001 n. 231 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 140 del 19 giugno 2001)

DECRETO LEGISLATIVO 8 giugno 2001 n. 231 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 140 del 19 giugno 2001) DECRETO LEGISLATIVO 8 giugno 2001 n. 231 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 140 del 19 giugno 2001) Disciplina della responsabilita' amministrativa delle persone giuridiche, delle societa' e delle

Dettagli

PUNTO SERVICE Cooperativa Sociale a r.l. CODICE ETICO

PUNTO SERVICE Cooperativa Sociale a r.l. CODICE ETICO PUNTO SERVICE Cooperativa Sociale a r.l. CODICE ETICO Revisione N. 1 del 14/12/2012 1 INDICE SEZIONE I... 5 PRINCIPI GENERALI 1.1 Premessa...5 1.2 Finalità del Codice Etico...5 1.3 Destinatari del Codice

Dettagli

Assetti Organizzativi, di Controllo e Risk Governance nei Confidi. Firenze, 28 Febbraio 2013

Assetti Organizzativi, di Controllo e Risk Governance nei Confidi. Firenze, 28 Febbraio 2013 Assetti Organizzativi, di Controllo e Risk Governance nei Confidi Firenze, 28 Febbraio 2013 Indice ß Introduzione ß Assetti Organizzativi ß Sistema dei Controlli Interni ß Risk Governance ß Conclusioni

Dettagli

SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione

SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione INNOVAZIONE ED EFFICIENZA DEI PROCESSI DI BUSINESS DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA MANIFATTURIERA Efrem Frigeni ERP Division Manager Brain System Srl

Dettagli

Le sette posizioni più richieste nel centro-sud Italia e il confronto con l Europa.

Le sette posizioni più richieste nel centro-sud Italia e il confronto con l Europa. Le sette posizioni più richieste nel centro-sud Italia e il confronto con l Europa. Interim & specialized recruitment www.pagepersonnel.it Page Personnel Italia SpA Chi siamo Page Personnel è leader europeo

Dettagli

Riferimento PRO-MIR-011 IT Rev.1 Pag.1 de 50. Modello Organizzativo ai sensi del Dlgs 231/01 PARTE SPECIALE ÍNDICE

Riferimento PRO-MIR-011 IT Rev.1 Pag.1 de 50. Modello Organizzativo ai sensi del Dlgs 231/01 PARTE SPECIALE ÍNDICE Riferimento PRO-MIR-011 IT Rev.1 Pag.1 de 50 PARTE SPECIALE INDICE Errore. Il segnalibro non è definito. PARTE SPECIALE Errore. Il segnalibro non è definito. PREMESSA 1 STRUTTURA DELLA PARTE SPECIALE...

Dettagli

SINTESI DELLA MAPPATURA DEI RISCHI

SINTESI DELLA MAPPATURA DEI RISCHI Modello 231 SINTESI DELLA MAPPATURA DEI RISCHI Bancapulia BOZZA PER CONDIVISIONE 1 Sommario 1. FINALITÀ DELLA MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO... 4 2. APPROCCIO UTILIZZATO... 4 3. RISULTATO DELL ANALISI...

Dettagli

L applicazione del D.Lgs 231/2001

L applicazione del D.Lgs 231/2001 L applicazione del D.Lgs 231/2001 Prof. Avv.Dario Soria Dottore Commercialista Scuola di formazione Aldo Sanchini White collar crimes prevention and punishment Roma, 10 Giugno 2010 Indice La responsabilità

Dettagli

FONDIMPRESA CONTO FORMAZIONE. Il conto che conviene. www.focusformazione.it

FONDIMPRESA CONTO FORMAZIONE. Il conto che conviene. www.focusformazione.it Il conto che conviene www.focusformazione.it Cos è Fondimpresa? È il fondo paritetico di natura privatistica per la formazione continua costituito da Confindustria, CGIL, CISL e UIL. Cos è il Conto Formazione?

Dettagli

Meda Pharma SpA Modello di Organizzazione Gestione e Controllo - Allegato A Documento di mappatura dei processi sensibili

Meda Pharma SpA Modello di Organizzazione Gestione e Controllo - Allegato A Documento di mappatura dei processi sensibili Meda Pharma SpA - Allegato A al Modello Organizzativo Reato non rilevante Reato rilevante Articolo D.Lgs Fattispecie iilecito amministrativo Anno introduzione Reato Articolo 23 D. Lgs. Inosservanza delle

Dettagli

LM Ingegneria Gestionale Orientamento Supply Chain Management

LM Ingegneria Gestionale Orientamento Supply Chain Management LM Ingegneria Gestionale Orientamento Supply Chain Management 2 Il progetto formativo e la figura professionale L obiettivo dell orientamento è formare un futuro manager in grado di affrontare le sfide

Dettagli

Modello Organizzativo di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01

Modello Organizzativo di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01 Modello Organizzativo di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01 PARTE GENERALE Pagina 1 di 13 INDICE PARTE GENERALE 1. PREMESSA 3 2. STRUTTURA DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 3 3. DESTINATARI

Dettagli

Il Decreto 231: quadro di riferimento e guida interpretativa - seconda parte

Il Decreto 231: quadro di riferimento e guida interpretativa - seconda parte S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO SISTEMI DI COMPLIANCE E DECRETO LEGISLATIVO 231 DEL 2001 Il Decreto 231: quadro di riferimento e guida interpretativa - seconda parte Stefano Bonetto e Francesco

Dettagli

TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE per gli archivi delle Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende ospedaliere

TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE per gli archivi delle Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende ospedaliere TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE per gli archivi delle Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende ospedaliere TITOLO I Area amministrativa I/1 AFFARI ISTITUZIONALI I/1.1 I/1.2 I/1.3 I/1.4 I/1.5 I/1.6 I/1.7 I/2

Dettagli

Responsabilità Amministrativa delle Imprese Decreto Legislativo 231/2001 e s.m.i. III Edizione Realizzato da

Responsabilità Amministrativa delle Imprese Decreto Legislativo 231/2001 e s.m.i. III Edizione Realizzato da Responsabilità Amministrativa delle Imprese Decreto Legislativo 231/2001 e s.m.i. III Edizione Realizzato da Indice Introduzione Formazione Parte 1 Cosa prevede la legge Principali riferimenti legislativi

Dettagli

ALLEGATO A ANALISI DEI RISCHI REATO

ALLEGATO A ANALISI DEI RISCHI REATO C P ALLEGATO A ANALISI DEI RISCHI REATO Ai sensi della legge 190 /2102 e degli art. 24 e 25 del d. lgs31/2001 CP Ticino Malpensa Revisione 03 del 18/11 2014 ANALISI DEI RISCHI REATO CP Ticino Malpensa

Dettagli

ASSICURIAMO PROGRESSO. Duemilanove

ASSICURIAMO PROGRESSO. Duemilanove ASSICURIAMO PROGRESSO. Duemilanove 140-09-Depliant istituzionale :3 Ante 22-04-2009 15:32 Pagina 2 LA NOSTRA OFFERTA ASSICURATIVA LA NOSTRA STRUTTURA, Compagnia italiana di Group, esercita l assicurazione

Dettagli

AREA GESTIONE D IMPRESA

AREA GESTIONE D IMPRESA AREA GESTIONE D IMPRESA IL CONTROLLO DI GESTIONE E ECONOMICO E FINANZIARIO: BUDGET E CENTRI DI COSTO Il modulo ha come obiettivo quello di affrontare il tema delle attività di controllo nell ambito della

Dettagli

POLICY COMUNICAZIONI VERSO L ESTERNO

POLICY COMUNICAZIONI VERSO L ESTERNO POLICY COMUNICAZIONI VERSO L ESTERNO TEMPLATE FIRMA ELETTRONICA BIGLIETTI DA VISITA CARTA INTESTATA Autore: Human Resources Versione N: 1.2013 Autorizzata da: Managing Director Data:19 febbraio 2013 1

Dettagli

ARCESE TRASPORTI S.P.A. Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 PARTE GENERALE

ARCESE TRASPORTI S.P.A. Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 PARTE GENERALE ARCESE TRASPORTI S.P.A. Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 PARTE GENERALE ELENCO DELLE REVISIONI REV. DATA DESCRIZIONE APPROVAZIONE 01 28/07/15 Modello 231/01-

Dettagli

Modello di Organizzazione, gestione e controllo Sintesi

Modello di Organizzazione, gestione e controllo Sintesi Adottato ai sensi del Decreto Legislativo 231 del 2001 Approvato dall Amministratore Unico il 20/04/2015 Indice Sommario Premessa e note introduttive alla lettura del documento...2 1. Il Decreto Legislativo

Dettagli

IREN S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N. 231

IREN S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N. 231 IREN S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N. 231 Revisione Approvazione Natura delle modifiche Rev. 0 Consiglio di Amministrazione del

Dettagli