REDEFINE THE FUTURE 2013 EMC Sustainability Report

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REDEFINE THE FUTURE 2013 EMC Sustainability Report"

Transcript

1 REDEFINE THE FUTURE 2013 EMC Sustainability Report

2

3 SOMMARIO SUPPLY CHAIN... 1 Supply Chain Social & Environmental Responsibility... 2 Supply Chain Business Continuity Planning Minerali Dei Conflitti... 14

4

5 SUPPLY CHAIN In EMC la sostenibilità è un pilastro strategico nella strategia globale della supply chain, gestita insieme a costi, qualità, availability e time-to-market. L'azienda collabora con centinaia di fornitori in oltre 20 paesi in tutto il mondo per realizzare un modello più resiliente che rispetti i lavoratori e l'ambiente e creare opportunità a vantaggio degli stakeholder in qualsiasi livello della supply chain. TARGET E OBIETTIVI TARGET AZIENDALI Supply Chain Social & Environmental Responsibility Il 100% dei fornitori tier 1 e tier 2 gestiti da EMC 1 pubblicherà un report sulla sostenibilità entro il 2020 Il 100% dei fornitori tier 2 gestiti da EMC effettuerà il monitoraggio delle prestazioni SER dei fornitori tier 3 rispetto agli standard EMC entro il 2020 GLI ARGOMENTI TRATTATI IN QUESTO REPORT SONO: Supply Chain Social & Environmental Responsibility (SER) Supply Chain Business Continuity Planning (BCP) Minerali Dei Conflitti 1 Fornitori tier 1: fornitori che vendono direttamente a EMC; fornitori tier 2: fornitori che vendono ai fornitori tier 1 SUPPLY CHAIN 1

6 SUPPLY CHAIN SOCIAL & ENVIRONMENTAL RESPONSIBILITY COLLABORAZIONE ALLA DEFINIZIONE DI STANDARD E AL MONITORAGGIO DEI FORNITORI Codice di condotta dei fornitori di EMC: standard per definire le aspettative dei fornitori. EMC segue il codice di condotta EICC, che riguarda manodopera, etica, ambiente, salute e sicurezza e sistemi di gestione. Questionario di autovalutazione EICC: strumento di valutazione dei rischi utilizzato da EMC per misurare la presenza di policy e procedure necessarie per supportare la conformità al codice di condotta, nonché fattori di rischio e controlli associati. Il questionario viene raccolto da tutti i fornitori strategici tier 1 e tier 2. Audit EICC: utilizzato per valutare condizioni e procedure nelle strutture di produzione dei fornitori. EMC utilizza audit EICC-VAP (Validated Audit Program) laddove possibile. Il risultato di questo audit rigoroso può essere condiviso con più aziende, riducendo pertanto il volume globale degli audit svolti. I VAP vengono svolti da auditor di terze parti e hanno una validità di due anni. Nei rari casi in cui EMC non utilizzi un audit VAP, segue comunque il protocollo di audit standard EICC e ricorre ad auditor certificati di terze parti. Piano di azione correttivo: piano per analizzare tutti i risultati di un audit. EMC collabora direttamente con i fornitori per conoscere le cause sottostanti, esaminare piani, eseguire valutazioni e accettare prove che dimostrino il completamento di tutte le azioni correttive. Un fornitore può inoltre essere sottoposto a un audit di chiusura o di approfondimento in seguito al completamento del piano di azione correttivo per convalidare i risultati delle azioni. EICC Environmental Reporting: questionario EICC condiviso allineato ai report CDP e GRI (Global Reporting Initiative) per raccogliere informazioni sui volumi di anidride carbonica, acqua e rifiuti, sugli obiettivi e sulle iniziative dei fornitori. Viene raccolto da tutti i fornitori strategici tier 1 e tier 2. Il programma Supply Chain Social & Environmental Responsibility (SER) di EMC è incentrato sulla mitigazione dei rischi, sull'identificazione e sulla creazione di opportunità e sul supporto mirato a garantire una supply chain resiliente. Nel tentativo di perseguire questi obiettivi, EMC collabora con i fornitori e con il settore per individuare e utilizzare standard e strumenti comuni, quali il perfezionamento e la ridefinizione costanti dell'approccio dell'azienda in base alle nozioni apprese. Nel 2013 EMC ha notato importanti progressi nel programma SER. Coerentemente con i pilastri strategici e le priorità, l'azienda ha potuto usufruire di dati migliorati per ottimizzare la valutazione dei rischi e definire priorità per iniziative mirate alla capacità, ha coinvolto in maniera innovativa il personale interno, i fornitori e gli stakeholder e ha integrato in modo più avanzato il programma SER nelle procedure di business. Presumibilmente, queste priorità rimarranno invariate nel MONITORAGGIO E GENERAZIONE DI REPORT Approccio EMC ha aderito all'eicc (Electronic Industry Citizenship Coalition) nel 2008 e da allora collabora con l'organizzazione a standard comuni, strumenti e questionari, tra cui il codice di condotta EICC, il questionario di autovalutazione, il protocollo di audit EICC-VAP e il questionario sui report ambientali. I riconoscimenti del codice di condotta vengono raccolti da tutti i fornitori di materiali diretti e la conformità è parte integrante del linguaggio di contratto standard per tutti i vendor. EMC raccoglie e valuta i questionari di autovalutazione e i report ambientali da tutti i fornitori strategici tier 1 e tier 2, quindi sottopone ad audit e controlli a campione una percentuale annua sempre maggiore di siti dei fornitori. La maggior parte degli strumenti utilizzati per valutare i rischi e monitorare i fornitori si rivolge a tutti gli aspetti della responsabilità sociale e ambientale. Manodopera, etica, ambiente, salute e sicurezza e sistemi di gestione vengono considerati componenti di un sistema strettamente intercorrelato. EMC integra questi strumenti con un processo interno di valutazione dei rischi (implementato per la prima volta nel 2011) e controlli a campione (introdotti in via sperimentale nel 2013). La valutazione dei rischi determina quali siti vengono considerati ad alto rischio da EMC e devono pertanto essere sottoposti per primi ad audit e controlli a campione nel corso dell'anno. Oltre agli strumenti EICC e al programma di controlli a campione, EMC consulta regolarmente il database delle aziende che hanno violato le normative sull'inquinamento gestito dall'ipe (Institute of Public & Environmental Affairs) in Cina. Eventuali problemi identificati tramite questi canali vengono corretti nell'immediato mediante discussioni dirette con i fornitori e piani di azione correttivi. EMC continua inoltre a impegnarsi nel tentativo di rafforzare la copertura dei problemi ambientali negli strumenti EICC e sviluppare awareness e coinvolgimento con l'ipe attraverso la leadership aziendale nell'environmental Sustainability Workgroup di EICC. 2 SUPPLY CHAIN/SUPPLY CHAIN SOCIAL & ENVIRONMENTAL RESPONSIBILITY

7 VALUTAZIONE DEI RISCHI NEI SITI DEI FORNITORI VALUTAZIONE DEI RISCHI NEI SITI DEI FORNITORI rischio totale 1. Area geografica I siti dei fornitori ricevono un punteggio di rischio geografico in base a diritti umani, etica e rischi ambientali del sito. Questi punteggi vengono ponderati in base a indicatori di governance e responsabilità. 2. Esposizione A partire dal 2013 i siti vengono valutati in base a dati di esposizione avanzati ricavati dal programma Business Continuity di EMC. Il programma include spese, sole sourcing e percentuale di parti acquistate nel sito. 3. Informazioni specifiche 4. Commodity dell'azienda Le commodity, ovvero il bene Le prestazioni passate indicano prodotto dal sito per EMC e il rischi specifici a seconda del punto in cui si trova il fornitore fornitore. I punteggi degli audit nella supply chain, forniscono passati forniscono la variabile l'input finale per il calcolo dei principale, supportata da piani di rischi. I fornitori ancora più a azione correttivi, approfondimenti monte o la cui produzione diretti del personale EMC, coinvolge più agenti chimici, ad questionari di autovalutazione e esempio, potrebbero porre report per media e NGO. maggiori rischi. Iniziative di monitoraggio e generazione di report per il 2013 Integrazione di business La responsabilità sociale e ambientale di un fornitore rientra nelle prestazioni di business generali e attraversa numerosi aspetti del monitoraggio SER, dalle responsabilità del team di sostenibilità a quelle del team delle commodity, tutti fattori che hanno contribuito a sottolinearne l'importanza. Nel 2013 i team delle commodity hanno ricevuto formazione su processi e contenuti, hanno avviato un dialogo con i fornitori su argomenti di sostenibilità a tutti i livelli di interazione e rispondono ora delle prestazioni di sostenibilità dei fornitori. Per ulteriori informazioni, visitare la sezione Formazione interna di "Impegno per il miglioramento" in questo report. EMC continuerà a formare il personale e migliorare l'infrastruttura aziendale per la condivisione di informazioni nel L'azienda intende lanciare un nuovo strumento, creato sulla piattaforma EMC Archer Governance Risk and Compliance, che consentirà l'automazione e la centralizzazione di ambiti, attività e dati sulle prestazioni e sui rischi in tutti i programmi di sostenibilità. In questo modo i team delle commodity potranno tenere traccia degli articoli aperti, confrontare le prestazioni di sostenibilità dei fornitori e accedere a formazione e risorse in modo ottimale. La piattaforma offre inoltre un portale che consentirà in modo analogo ai fornitori di accedere direttamente ad attività, stati, formazione e risorse. Scheda di valutazione EMC raccoglie punteggi in relazione alle prestazioni di sostenibilità dei fornitori strategici dal Queste informazioni vengono incorporate nella scheda di valutazione dei fornitori generale, che include anche altre metriche di business, tra cui qualità, costi e availability, e fornisce un input essenziale nelle decisioni di business. Nel 2013 EMC ha compiuto progressi significativi nella metodologia e nella ponderazione del punteggio. La sezione relativa alla sostenibilità della scheda, che valuta SER, BCP (Business Continuity Planning) e contenuti dei materiali, è più che triplicata a livello di punti, divenendo la terza sezione più ponderata nel punteggio totale (circa il 18% per la maggior parte dei fornitori), dopo costi e qualità. Sono state estese e chiarite le metriche per SER. Ad esempio, sono stati aggiunti punteggi per le prestazioni idriche e relative ai rifiuti in base ai dati segnalati nei report ambientali, nei questionari di autovalutazione e negli audit dei fornitori. SUPPLY CHAIN/SUPPLY CHAIN SOCIAL & ENVIRONMENTAL RESPONSIBILITY 3

8 CONTROLLI A CAMPIONE ESEGUITI NEL 2013 L'aumento della ponderazione e dell'ambito del punteggio ha già contribuito a concentrare maggiormente l'attenzione sugli impegni dei fornitori volti a comunicare le iniziative a EMC. In alcuni casi i fornitori hanno effettuato ulteriori investimenti per soddisfare le aspettative di EMC in termini di prestazioni SER. Questo trend dovrebbe continuare nel 2014, con i fornitori impegnati a soddisfare una nuova metrica della scheda di valutazione EMC incentrata sulla generazione di report pubblici sugli impegni e sulle iniziative di sostenibilità Controlli a campione Nel 2013 EMC ha iniziato a sperimentare controlli a campione presso cinque siti di fornitori in tre paesi. Questi controlli vengono condotti da personale tecnico e commerciale della supply chain di EMC nella regione che valuta i principali indicatori sociali e ambientali. I controlli a campione consentono di identificare e correggere problemi minori prima che assumano proporzioni più significative. Offrono una visuale più frequente delle condizioni sul campo, a integrazione del processo di auditing formale. I risultati vengono inoltre utilizzati per stabilire priorità inerenti agli audit. Il programma pilota ha rappresentato un'opportunità per testare l'approccio, identificare aree di miglioramento e interpretare meglio i risultati. Gli esiti iniziali hanno rivelato solo un numero ridotto di scoperte minori, tutte risolte rapidamente tramite piani di azioni correttive. Questi risultati erano coerenti con la conoscenza attuale dei siti da parte di EMC e riflettevano l'attenzione dei controlli a campione esclusivamente sui potenziali problemi più gravi, anziché su un esame approfondito e diversificato degli argomenti valutati in un audit formale. Nel 2014 EMC intende eseguire controlli a campione su almeno 20 siti, ampliandone la diversità di tipologia e incrementando il livello di visibilità dell'azienda. Tale visibilità, combinata a ulteriore formazione per il personale nella regione, sottolineerà in modo più incisivo l'impegno dell'azienda volto a creare procedure SER vigorose per i fornitori e migliorerà la capacità del personale della supply chain di identificare potenziali rischi. Report di sostenibilità pubblici Nell'ambito dell'impegno finalizzato alla trasparenza e alla responsabilità nella supply chain, l'azienda ha formalizzato il requisito per i fornitori diretti strategici di materiali di EMC di pubblicare un report di sostenibilità pubblico mediante lo standard GRI (Global Reporting Initiative). Nell'arco del 2013 EMC ha condotto un'ampia gamma di iniziative finalizzate a questo scopo, tra cui alcuni survey svolti tra i fornitori per comprendere meglio le procedure e i piani attuali per la generazione di report, la distribuzione di risorse e informazioni sulla formazione per la generazione di report GRI e di sostenibilità e la ridefinizione della metodologia delle schede di valutazione per consentire un'estensione nel 2014 che includerà i report di sostenibilità come metrica. Nel 2014 i fornitori avranno l'opportunità di partecipare a ulteriori corsi di formazione sulla generazione di report GRI e di sostenibilità prima di essere nuovamente sottoposti a un survey e ricevere un punteggio per i loro report. EMC inizierà a segnalare pubblicamente questa metrica nel SUPPLY CHAIN/SUPPLY CHAIN SOCIAL & ENVIRONMENTAL RESPONSIBILITY

9 Monitoraggio dei fornitori sub-tier di EMC EMC monitora in modo coerente i fornitori tier 1 e tier 2; tuttavia, man mano che l'azienda si allontana dalle relazioni dirette instaurate, aumentano i rischi e diminuisce la capacità di sfruttare al meglio le conoscenze acquisite. In passato l'azienda ha fissato un'aspettativa di gestione sub-tier tramite il codice di condotta e ha sottoposto ad audit i fornitori in relazione a questo standard, ma in futuro intende collaborare con loro in modo ancora più stretto. Nel 2013 i partner principali hanno iniziato a condividere informazioni di audit e promuovere collettivamente un'azione correttiva presso i siti dei fornitori sub-tier grazie alla collaborazione con EMC. In alcuni casi l'azienda ha individuato alcune perplessità al terzo o quarto tier, ad esempio correlate alle procedure di salute e sicurezza o alle condizioni di lavoro, e ha iniziato a implementare questo approccio, collaborando con un fornitore strategico per comprendere meglio i problemi e garantire azioni correttive appropriate. EMC espanderà e formalizzerà questa strategia nel 2014, con l'intenzione di creare una cultura di collaborazione attorno alla valutazione dei rischi e un impatto che consentirà al settore di procedere senza esitazioni verso responsabilità maggiori nella supply chain. Espansione di EICC Environmental Reporting Nel 2013 EMC ha ricoperto un ruolo leader nel workgroup responsabile della Carbon & Water Reporting Initiative di EICC. Il compito di EMC era quello di ampliare le domande sui rifiuti e semplificare quelle sull'acqua e sull'anidride carbonica al fine di ridurre la ripetizione di quesiti già affrontati nei questionari di autovalutazione e negli audit. Anche il workgroup è stato sottoposto al questionario, ora rinominato EICC Environmental Reporting Initiative, in EICC-ON. EMC ha supportato lo sviluppo e fornito formazione per i membri EICC e i fornitori in merito all'importanza della generazione di report e al modo in cui utilizzare il nuovo strumento. Metriche e risultati Audit Il numero e la posizione geografica dei siti sottoposti ad audit nel 2013 sono rimasti piuttosto coerenti rispetto all'anno precedente. Ciò riflette la decisione strategica di mantenere l'ambito aziendale dell'audit, sviluppando al contempo altri componenti critici del programma che includono una maggiore integrazione nel business, conoscenze avanzate sulle prestazioni dei singoli fornitori ed esposizione, e predisponendo l'infrastruttura al monitoraggio sub-tier. In questo modo l'azienda potrà contemporaneamente migliorare la capacità di scalabilità e creare incentivi per prestazioni autonome e sostenibili, impossibili da ottenere semplicemente tramite audit. EMC prevede inoltre di continuare ad aumentare la quantità dei siti dei fornitori sottoposti ad audit, man mano che l'approccio di audit EICC-VAP condiviso viene adottato da un numero sempre maggiore di aziende. Seppur coerenti con il 2012, le cifre del 2013 riflettono una maggiore enfasi sugli audit di approfondimento, che valutano la mitigazione o la chiusura di tutte le azioni correttive, nonché un lieve aumento nella percentuale dei siti ad alto rischio sottoposti ad audit. SUPPLY CHAIN/SUPPLY CHAIN SOCIAL & ENVIRONMENTAL RESPONSIBILITY 5

10 NUMERO DI AUDIT SER FORNITORI, NUMERO DI AUDIT SER FORNITORI, % di siti a rischio elevato sottoposti ad audit 27% 26% % Audit iniziali Audit di approfondimento Nuovi audit completi "Ho appena ricevuto un' dal responsabile dell'impianto in cui ci ringrazia per il modo in cui è stato eseguito il processo di audit e ci comunica di aver imparato molto durante l'audit e ora ha intenzione di sviluppare e implementare i vari consigli che ha ricevuto. Tutto questo è incoraggiante per noi ed è esattamente il risultato che puntiamo a ottenere con i nostri audit! Abbiamo percorso molta strada per arrivare fin qui, ma direi che si tratta di un risultato positivo". AUDITOR "È bello poter dire che, dopo aver risolto alcune problematiche del nostro piano di azione correttivo l'anno scorso, l'audit di chiusura appena eseguito ha riportato una conformità al 100%. I dati rappresentati nelle cifre e nei risultati di audit di questo report riflettono due forme di valutazione. Audit completi, in cui vengono poste tutte le domande sul protocollo di audit EICC, e audit di approfondimento o chiusura, che valutano la chiusura o i risultati di un audit precedente. EMC continua a incoraggiare l'uso degli audit di approfondimento nei casi in cui venga restituito un numero significativo di risultati. "audit iniziali" e "nuovi audit completi" sono entrambe forme di audit completi. Nel secondo caso, indicano che il sito era già stato sottoposto ad audit almeno due anni prima in base allo standard EICC-VAP e oggi è stato nuovamente ispezionato. EMC considera gli audit un meccanismo per eseguire la due diligence, ottenere linee di base delle prestazioni dei siti dei fornitori e valutare l'efficienza e la durata dei miglioramenti nel tempo. Possono inoltre rappresentare uno strumento utile per aumentare il livello di awareness nei confronti di sistemi di gestione e aspettative diversi precedentemente sconosciuti all'azienda o al sito. L'aumento dell'awareness dei fornitori risulta evidente nei piani di azioni correttive successivi a ogni audit. Complessivamente, i fornitori EMC mostrano una riduzione del 71% nel numero di risultati tra il primo audit e il secondo. 2 Questo progresso è indicativo dell'obiettivo principale degli audit: non solo valutare, ma anche identificare e approfondire le aree di miglioramento. I risultati dettagliati degli audit del 2013 indicati di seguito evidenziano le difficoltà relative alla risoluzione di alcune problematiche a livello di settore. Come nel 2012, ore di lavoro e preparazione alle emergenze continuano a rappresentare le non conformità più significative a livello di sistema (maggiori) al di fuori dei risultati generali ricavati dai sistemi di gestione. Inoltre, la libera scelta dell'impiego è diventata una delle categorie più importanti nei risultati del Sebbene EMC non abbia rilevato casi di lavoro forzato, è necessario per i fornitori migliorare i sistemi di gestione per il monitoraggio dei relativi fornitori vendor, soprattutto nel settore ad alto rischio della manodopera. EMC continua a collaborare a stretto contatto con i fornitori con l'obiettivo di migliorare i livelli di awareness e supporto per risolvere queste problematiche. Ha inoltre definito priorità per moduli e risorse attorno a questi argomenti per la libreria di risorse online, che verrà lanciata nel Per ulteriori informazioni sulla libreria, consultare la sezione Iniziative chiave di impregno SER di questo report. FORNITORE STRATEGICO TIER 2 2 Dal primo audit completo all'audit di chiusura e dal primo audit completo al secondo audit completo. 6 SUPPLY CHAIN/SUPPLY CHAIN SOCIAL & ENVIRONMENTAL RESPONSIBILITY

11 RISULTATI DETTAGLIATI DEGLI AUDIT SUI FORNITORI DI SUPPLY CHAIN SER DEL 2013 CODICE EICC PERCENTUALE DI MAGGIORE MINORE NON CONFORMITÀ 3 GENERALE 0% Codice di condotta Conformità alle leggi 0,0% 0,0% 0,0% 0,0% MANODOPERA 32% L'orario di lavoro rappresenta una delle aree di conformità più impegnative per i fornitori del settore dell'elettronica. Nel 2013 il trend è proseguito e per EMC è diventata una delle principali priorità per la libreria di risorse online, il cui lancio è previsto per il L'azienda ha comunque notato gli effetti positivi dei tentativi più ampi e mirati a ridurre questo orario. In un caso, le azioni correttive, tra cui il controllo avanzato dei documenti, un piano di produzione adattato ed efficienze mirate, hanno ridotto le percentuali di lavoratori che hanno superato del 95% il limite dell'eicc in appena tre mesi. In un altro, vari obiettivi inerenti all'automazione, alla compensazione, al coinvolgimento dei dipendenti e alla produttività hanno ridotto il numero giorni di lavoro consecutivi e di ore di lavoro settimanali dal 40% e 15% al di sopra dei limiti EICC allo 0%. EMC non può prendersi direttamente il merito di questi miglioramenti, ma li interpreta come una conseguenza essenziale del lavoro svolto nel tentativo di applicare gli standard, supportando al contempo gli impegni dei fornitori, condividendo le soluzioni e fornendo un canale neutro per aiutarli ad apprendere da altri. Libera scelta dell'impiego Divieto del lavoro minorile Ore di lavoro Retribuzioni e sussidi Trattamento umano Non discriminazione Libertà di associazione ETICA Integrità aziendale Nessun vantaggio improprio Divulgazione di informazioni Proprietà intellettuale Business equo, pubblicità e concorrenza leale Protezione dell'identità Approvvigionamento responsabile dei materiali Privacy Non ritorsione SALUTE E SICUREZZA Sicurezza sul lavoro Preparazione alle emergenze Infortuni e malattia sul lavoro Igiene industriale Lavoro fisicamente impegnativo Sicurezza delle macchine Cibo, servizi sanitari e alloggi AMBIENTE Permessi e report ambientali Prevenzione dell'inquinamento e riduzione delle risorse Sostanze pericolose Acque reflue e rifiuti solidi Emissioni aeree Limitazione dei contenuti dei prodotti 12% 26% 9% 14,7% 2,3% 11,9% 5,1% 2,3% 1,7% 4,5% 10,4% 3,0% 3,0% 4,5% 10,4% 9,0% 6,0% 4,5% 4,5% 13,0% 25,4% 10,1% 8,7% 2,2% 2,2% 6,5% 10,8% 10,8% 37,8% 2,7% 5,4% 0,0% 11,9% 5,6% 7,3% 11,3% 2,8% 1,7% 1,7% 17,9% 9,0% 0,0% 1,5% 1,5% 6,0% 4,5% 0,0% 3,0% 5,8% 5,8% 7,2% 3,6% 2,2% 2,9% 1,4% 2,7% 0,0% 21,6% 2,7% 5,4% 0,0% SISTEMI DI GESTIONE 21% 64,6% 27,4% 3 La percentuale di non conformità in ciascuna categoria di livello superiore (ad esempio, manodopera) è superiore nel 2013 per via della variazione di EICC nella categorizzazione dei sistemi di gestione. Nel 2012 i sistemi di gestione per manodopera ed etica erano categorizzati separatamente rispetto a quelli per ambiente, salute e sicurezza. Nel 2013 sono stati combinati in un'unica categoria di sistemi di gestione. Poiché in precedenza molti siti presentavano risultati in entrambe le categorie dei sistemi di gestione, al posto di due risultati ne verrà ora visualizzato uno solo. Questo significa che il numero totale di risultati è ora minore e ognuno di essi rappresenta una percentuale maggiore del totale. SUPPLY CHAIN/SUPPLY CHAIN SOCIAL & ENVIRONMENTAL RESPONSIBILITY 7

12 Sebbene le tre aree più importanti dei risultati a livello di sistema (maggiori) nel 2013 fossero coerenti con quelle del 2012, la maggior parte delle aree comuni di risultati minori del 2012 (sostanze pericolose, business equo e divieto del lavoro minorile) non aveva una frequenza elevata nel Ciò potrebbe rivelare trend, ma più probabilmente riflette il fatto che ogni anno vengono sottoposti ad audit siti diversi e non è possibile ottenere un campione sufficiente a trarre conclusioni da siti diversi nei due set di dati. Oltre a osservare le variazioni dei trend negli anni, EMC valuta anche tutti i dati a livello aggregato, analizzando vari fattori per identificare modelli e definire priorità per formazione, incentivi ed eventuali variazioni alle policy relative alla gestione delle prestazioni dei fornitori. La mappa di copertura dell'audit di seguito illustra alcuni risultati ricavati da questo tipo di analisi. Sebbene non sia possibile trarre conclusioni omnicomprensive sulla produzione in un determinato paese esclusivamente da questi dati, per via delle dimensioni relativamente ridotte dei campioni, è comunque possibile isolare gli elementi comuni, nonché identificare argomenti e zone geografiche in cui i materiali di formazione potrebbero esercitare un impatto maggiore. COPERTURA AUDIT SUPPLY CHAIN E RISULTATI COPERTURA AUDIT SUPPLY CHAIN E RISULTATI NUMERO MEDIO DI RISULTATI PER CATEGORIA - PRIMI 5 PAESI SOTTOPOSTI AD AUDIT, sal. sic. = salute e sicurezza amb. = ambiente **man. et. = manodopera ed etica **amb. sal. sic. = ambiente, salute e sicurezza sist. gest. = sistemi di gestione CINA FILIPPINE *generale manodo pera etica sal. e sic. amb. sist. gest. man. et. sist. gest. amb. sal. sic. sist. gest. 1 0 *generale manodo pera etica sal. e sic. amb. sist. sist. gest. sist. gest. amb. sal. gest. man. et. sic. MESSICO MALESIA *generale manodo pera etica sal. e sic. amb. sist. gest. man. et. sist. gest. amb. sal. sic. sist. gest. THAILANDIA 1 0 *generale manodo pera etica sal. e sic. amb. sist. sist. gest. sist. gest. amb. sal. gest. man. et. sic *generalemanodo pera etica sal. e sic. amb. sist. gest. man. et. sist. gest. amb. sal. sic. sist. gest. *La categoria generale del protocollo di audit è stata eliminata nella revisione del 2013 ed è qui inclusa solo per gli audit precedenti a tale revisione. **I sistemi di gestione di manodopera ed etica e i sistemi di gestione di ambiente, salute e sicurezza venivano valutati separatamente ma, dalla revisione del 2012, rientrano ora in una sola categoria di sistemi di gestione. Il numero inferiore di risultati per "sistemi di gestione" riflette il fatto che il nuovo protocollo potrebbe produrre un solo risultato omnicomprensivo, a differenza del precedente che ne avrebbe potuti generare due. Qui vengono illustrate tutte le categorie, dal momento che vengono aggregati i risultati storici e quelli più recenti. *La categoria generale del protocollo di audit è stata eliminata nella revisione del 2013 ed è qui inclusa solo per gli audit precedenti a tale revisione. **I sistemi di gestione di manodopera ed etica e i sistemi di gestione di ambiente, salute e sicurezza venivano valutati separatamente ma, dalla revisione del 2012, rientrano ora in una sola categoria di sistemi di gestione. Il numero inferiore di risultati per "sistemi di gestione" riflette il fatto che il nuovo protocollo potrebbe produrre un solo risultato omnicomprensivo, a differenza del precedente che ne avrebbe potuti generare due. Qui vengono illustrate tutte le categorie, dal momento che vengono aggregati i risultati storici e quelli più recenti. 8 SUPPLY CHAIN/SUPPLY CHAIN SOCIAL & ENVIRONMENTAL RESPONSIBILITY

13 Rischi e prestazioni ambientali Nel 2013 il 99% dei fornitori tier 1 e tier 2 di spesa di EMC ha completato i report ambientali. È stata inoltre rilevata una crescita continua nella percentuale di fornitori che hanno riferito in merito alla richiesta di EMC. Sebbene i numeri dei report ambientali in relazione alle acque e ai rifiuti siano inferiori rispetto a quelli correlati all'anidride carbonica, le percentuali globali sono considerevoli e riflettono una maggiore familiarità, un'infrastruttura avanzata e un'attenzione particolare rivolta al tracciamento e alla generazione di report ambientali nel settore e all'interno della supply chain. EMC continua a utilizzare strumenti standard di settore tramite EICC, che accetta anche report CDP e GRI, per ottimizzare la capacità di sfruttare questo trend. L'azienda continua inoltre a promuovere efficaci programmi ambientali attraverso le schede di valutazione, i corsi di formazione, il Blue Sky Award e la newsletter, premiando impegno e idee innovative ben al di là di una semplice gestione ambientale responsabile. Inoltre, man mano che l'analisi e la normalizzazione dei dati vengono affinate, EMC continuerà a rivolgersi a specifici fornitori che potrebbero trarre vantaggio da indicazioni o formazione mirata. La crescita nell'impegno, nelle iniziative e nei sistemi di gestione è illustrata nel grafico statistico di seguito. REPORT AMBIENTALI DEI REPORT AMBIENTALI DEI FORNITORI * % 80 82% 88% 88% 78% % 59% 43% 53% 68% 46% 51% 20 0 REPORT DI CO2, H20 O ACQUE REFLUE 33% REPORT H20 N/A N/A REPORT ACQUE REFLUE Percentuale di intervistati con risposte affermative a queste domande OBIETTIVI PER MIGLIORARE LA GESTIONE IDRICA ACQUE REFLUE DI PRODUZIONE TRATTATE** * Dati relativi esclusivamente ai fornitori che hanno completato il modulo EICC Environmental Reporting. ** Per via delle modifiche apportate al questionario EICC Environmental Reporting, non è possibile confrontare direttamente le statistiche di gestione idrica indicate nel 2012 con quelle del Verranno quindi combinate le informazioni ricavate dal questionario EICC Environmental Reporting con quelle del questionario di autovalutazione EICC. Questi dati vengono ricavati dai fornitori che rappresentano oltre l'80% delle spese tier 1, nonché dai fornitori strategici tier 2. 69% 80% % di fornitori che hanno indicato un obiettivo di riduzione di emissioni di gas a effetto serra* * Obiettivo definito in base a un target di riduzione quantificato e un intervallo di tempo entro cui conseguirlo % di fornitori che hanno indicato iniziative di riduzione del consumo energetico** ** Iniziativa definita in base a un'azione completata o pianificata di riduzione del consumo energetico SUPPLY CHAIN/SUPPLY CHAIN SOCIAL & ENVIRONMENTAL RESPONSIBILITY 9

supply chain REDEFINE THE FUTURE Report sulla sostenibilità di EMC 2014

supply chain REDEFINE THE FUTURE Report sulla sostenibilità di EMC 2014 supply chain E N I F E D E R THE FUTURE Report sulla sostenibilità di EMC 2014 informazioni sulla copertina Dipendenti EMC partecipano alle attività di data collection relative ai progetti di citizen science

Dettagli

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica della soluzione La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica La crescente importanza dei ruoli assunti da tecnologie come cloud, mobilità, social

Dettagli

Policy in materia di salute, sicurezza e ambiente

Policy in materia di salute, sicurezza e ambiente Policy in materia di salute, sicurezza e ambiente Policy globale di Novartis 1 marzo 2014 Versione HSE 001.V2.IT 1. Introduzione Il nostro obiettivo in Novartis è essere all'avanguardia nei temi della

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM. La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi

Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM. La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi Tech-Clarity, Inc. 2009 Sommario Sommario... 2 Presentazione...

Dettagli

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività Pag. 24 / 69 2 2.1 SCOPO Formalizzare e rendere noti a tutte le parti interessate, i valori ed i principi che ispirano il modello EcoFesta Puglia a partire dalla sua ideazione. 2.2 PRINCIPI Il sistema

Dettagli

La reputazione aziendale è frutto di duro lavoro. Non rischiate di rovinarla a causa di una cattiva gestione della supply chain.

La reputazione aziendale è frutto di duro lavoro. Non rischiate di rovinarla a causa di una cattiva gestione della supply chain. Supply Chain Management La reputazione aziendale è frutto di duro lavoro. Non rischiate di rovinarla a causa di una cattiva gestione della supply chain. Soluzioni e applicazioni di BSI per gestire e mitigare

Dettagli

CORPORATE GOVERNANCE. Implementare una corporate governance efficace

CORPORATE GOVERNANCE. Implementare una corporate governance efficace CORPORATE GOVERNANCE Implementare una corporate governance efficace 2 I vertici aziendali affrontano una situazione in evoluzione Stiamo assistendo ad un cambiamento senza precedenti nel mondo della corporate

Dettagli

DICHIARAZIONE SULLA POLICY UNILEVER PER I DIRITTI UMANI

DICHIARAZIONE SULLA POLICY UNILEVER PER I DIRITTI UMANI DICHIARAZIONE SULLA POLICY UNILEVER PER I DIRITTI UMANI Crediamo che un business sano possa unicamente fiorire in società in cui i diritti umani sono protetti e rispettati. Riconosciamo che qualsiasi tipo

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

Risultati 2012 e obiettivi futuri

Risultati 2012 e obiettivi futuri Strategia Risultati 2012 e obiettivi futuri Lo scenario economico mondiale vive ancora in un clima di incertezza. Ciò nonostante, nel 2012, il Gruppo Enel ha conseguito gli obiettivi indicati al mercato,

Dettagli

Benchmarking tool (Questionario di valutazione comparativa)

Benchmarking tool (Questionario di valutazione comparativa) Benchmarking tool (Questionario di valutazione comparativa) Questo progetto è stato finanziato con il sostegno della Commissione Europea. Questo portale riflette il punto di vista degli sviluppatori e

Dettagli

SOLUTION BRIEF CA ERwin Modeling. Come gestire la complessità dei dati e aumentare l'agilità del business

SOLUTION BRIEF CA ERwin Modeling. Come gestire la complessità dei dati e aumentare l'agilità del business SOLUTION BRIEF CA ERwin Modeling Come gestire la complessità dei dati e aumentare l'agilità del business CA ERwin Modeling fornisce una visione centralizzata delle definizioni dei dati chiave per consentire

Dettagli

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In Francesca Rulli 25 marzo 2015 - Dossobuono di Villafranca (Vr) DALLA DECISIONE STRATEGICA ALLA PIANIFICAZIONE OPERATIVA L impresa SOSTENIBILE

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Questionario per l Innovazione

Questionario per l Innovazione Questionario per l Innovazione Confindustria, con il progetto IxI - Imprese per l Innovazione - intende offrire un significativo contributo al processo di diffusione della cultura dell innovazione e dell

Dettagli

IS0 50001. Che cosa apporta la ISO 50001? La ISO 14001 già esiste: perché, quindi, optare per la ISO 50001?

IS0 50001. Che cosa apporta la ISO 50001? La ISO 14001 già esiste: perché, quindi, optare per la ISO 50001? IS0 50001 INFORMAZIONI UTILI VOLTE A UNA PREPARAZIONE OTTIMALE PER L OTTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE Che cosa apporta la ISO 50001? La certificazione di un sistema di gestione dell energia secondo la

Dettagli

RSA ARCHER BUSINESS CONTINUITY MANAGEMENT AND OPERATIONS Solution Brief

RSA ARCHER BUSINESS CONTINUITY MANAGEMENT AND OPERATIONS Solution Brief RSA ARCHER BUSINESS CONTINUITY MANAGEMENT AND OPERATIONS Solution Brief INTRODUZIONE Ora più che mai, le aziende dipendono da servizi, processi aziendali e tecnologie per generare entrate e conseguire

Dettagli

Ridurre i rischi. Ridurre i costi. Migliorare i risultati.

Ridurre i rischi. Ridurre i costi. Migliorare i risultati. Ridurre i rischi. Ridurre i costi. Migliorare i risultati. Servizi di approvvigionamento professionale. Essere più informati, fare scelte migliori. Achilles procurement toolkit Supporto per la selezione

Dettagli

IBM Intelligent Operations Center for Cloud ottimizza la gestione delle città grazie a un modello Software-as-a-Service

IBM Intelligent Operations Center for Cloud ottimizza la gestione delle città grazie a un modello Software-as-a-Service ZP11-0355, 26 luglio 2011 IBM Intelligent Operations Center for Cloud ottimizza la gestione delle città grazie a un modello Software-as-a-Service Indice 1 Panoramica 3 Descrizione 2 Prerequisiti fondamentali

Dettagli

BILANCIARSI - Formazione e Consulenza per la legalità e la sostenibilità delle Organizzazioni

BILANCIARSI - Formazione e Consulenza per la legalità e la sostenibilità delle Organizzazioni INTRODUZIONE BilanciaRSI è una società di formazione e consulenza specializzata nei temi della Legalità, della Sostenibilità, della Responsabilità d Impresa e degli Asset Intangibili. Da più di 10 anni

Dettagli

Ottimizzare Agile per la. agility made possible. massima innovazione

Ottimizzare Agile per la. agility made possible. massima innovazione Ottimizzare Agile per la agility made possible massima innovazione Agile accelera l'offerta di innovazione Lo scenario aziendale attuale così esigente e in rapida evoluzione ha enormemente amplificato

Dettagli

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 20 gennaio 2009 INDICE Sezione Contenuto 1. Il programma Responsible Care: scopo e campo di applicazione

Dettagli

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12.

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12. LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI Trasferiamo valore economico nella catena di fornitura acquistando volumi consistenti di beni e servizi. Promuoviamo la collaborazione e l efficienza nella catena della fornitura;

Dettagli

L AUMENTO DELL AUTOMAZIONE - come introdurre sul mercato i contatori intelligenti

L AUMENTO DELL AUTOMAZIONE - come introdurre sul mercato i contatori intelligenti L AUMENTO DELL AUTOMAZIONE - come introdurre sul mercato i contatori intelligenti INTRODUZIONE I contatori intelligenti sono strumenti per il monitoraggio in tempo reale dei consumi e per l invio automatico

Dettagli

Come ridurre l impatto ambientale. ISO 14001

Come ridurre l impatto ambientale. ISO 14001 Come ridurre l impatto ambientale. ISO 14001 ISO 14001 con BSI. I nostri valori per una crescita sostenibile. La nostra conoscenza, la nostra esperienza e la nostra guida, possono fare la differenza per

Dettagli

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto Mantova, 25 novembre 2015 Consumatore e mercato globale: ogni giorno più esigenti - Sicurezza (conditio

Dettagli

Il progetto: gli obiettivi

Il progetto: gli obiettivi Il progetto: gli obiettivi Creazione di una piattaforma sviluppata dalla Fondazione Global Compact Network Italia (Fondazione GCNI) per sostenere le imprese aderenti nella raccolta e condivisione di informazioni

Dettagli

Scitum dimezza i tempi di produzione dei report con CA Business Service Insight

Scitum dimezza i tempi di produzione dei report con CA Business Service Insight Caso di successo del cliente Scitum dimezza i tempi di produzione dei report con CA Business Service Insight Profilo del cliente Settore: servizi IT Società: Scitum Dipendenti: più di 450 IL BUSINESS Scitum

Dettagli

RESPONSABILITÀ D IMPRESA PERFORMANCE PER PAESE ITALIA

RESPONSABILITÀ D IMPRESA PERFORMANCE PER PAESE ITALIA 2008 RESPONSABILITÀ D IMPRESA PERFORMANCE PER PAESE ITALIA Sonae Sierra in Italia Sonae Sierra è una società internazionale specializzata in centri commerciali che si dedica con passione ed entusiasmo

Dettagli

To The Board Short master per diventare Board Member

To The Board Short master per diventare Board Member Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Soluzioni per la gestione di risorse e servizi A supporto dei vostri obiettivi di business Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Utilizzate

Dettagli

LINEA GUIDA 20121 REV.4 del 23-07-2014 Pag 1 di 16 LINEA GUIDA 20121

LINEA GUIDA 20121 REV.4 del 23-07-2014 Pag 1 di 16 LINEA GUIDA 20121 Pag 1 di 16 LINEA GUIDA 20121 OBIETTIVI Obiettivo del presente documento è quello di fornire un istantanea su come la documentazione delle organizzazioni sia adeguata a sostenere i diversi step di valutazione

Dettagli

Con RICOH è più facile

Con RICOH è più facile Con RICOH è più facile RICOH aiuta le aziende ad aumentare l efficienza e l efficacia della gestione documentale, dei processi informativi e dei flussi di lavoro. RICOH si propone come unico partner di

Dettagli

Il Responsible Jewellery Council MANUALE DELLA CERTIFICAZIONE

Il Responsible Jewellery Council MANUALE DELLA CERTIFICAZIONE Il Responsible Jewellery Council MANUALE DELLA CERTIFICAZIONE RESPONSIBLE JEWELLERY COUNCIL MANUALE 3 IL RESPONSIBLE JEWELLERY COUNCIL Il Responsible Jewellery Council (RJC) è un organizzazione non-profit

Dettagli

Il Partner ideale per lo sviluppo di strategie per l'efficienza. Efficienza - Vision - Riduzione dei costi

Il Partner ideale per lo sviluppo di strategie per l'efficienza. Efficienza - Vision - Riduzione dei costi Il Partner ideale per lo sviluppo di strategie per l'efficienza Efficienza - Vision - Riduzione dei costi ETANOMICS_L' Azienda Per l'industria - Per i fornitori di servizi - Per tutte le realtà energivore

Dettagli

UNI EN ISO 19011: 2012. Elementi principali di cambiamento

UNI EN ISO 19011: 2012. Elementi principali di cambiamento UNI EN ISO 19011: 2012 Elementi principali di cambiamento 1 ISO 19011 è normalmente intesa come una guida per Audit interni Audit esterni Audit di 1 parte Audit di 2 parte Audit di 3 parte -Certificazione

Dettagli

Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud

Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud Panoramica Paese: Italia Settore: ICT Profilo del cliente Telecom Italia è uno dei principali

Dettagli

Il Patto Globale. Corporate Leadership in the World Economy

Il Patto Globale. Corporate Leadership in the World Economy Il Patto Globale. Corporate Leadership in the World Economy Kofi Annan * Abstract Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan, propose per primo il Global Compact in un discorso al World Economic

Dettagli

Charter A.I.S.E. per la pulizia sostenibile

Charter A.I.S.E. per la pulizia sostenibile Charter A.I.S.E. per la pulizia sostenibile Guida alla verifica di ammissione al Charter (Versione 1.0, 23 maggio 2005) 1. Introduzione...2 2. Oggetto della verifica di ammissione...2 3. Come fornire le

Dettagli

mysap ERP: IL VOSTRO SETTORE. IL VOSTRO BUSINESS. IL VOSTRO FUTURO.

mysap ERP: IL VOSTRO SETTORE. IL VOSTRO BUSINESS. IL VOSTRO FUTURO. mysap ERP mysap ERP mysap ERP: IL VOSTRO SETTORE. IL VOSTRO BUSINESS. IL VOSTRO FUTURO. mysap ERP è la soluzione più completa esistente sul mercato internazionale, progettata in modo specifico per soddisfare

Dettagli

Aprile 2015 Global Unit Technology & Services SAFER, SMARTER, GREENER

Aprile 2015 Global Unit Technology & Services SAFER, SMARTER, GREENER Breve presentazione su: - High Level Structure delle ISO per gli standard del sistema di gestione - Principali cambiamenti nel DIS 9001:2015 e DIS 14001:2015 - Piano per la revisione e il periodo di transizione

Dettagli

www.novell.it Domande frequenti per i partner WorkloadIQ Domande frequenti 17 agosto 2010

www.novell.it Domande frequenti per i partner WorkloadIQ Domande frequenti 17 agosto 2010 Domande frequenti per i partner www.novell.it WorkloadIQ Domande frequenti 17 agosto 2010 C h e c o s ' è i l m e r c a t o d e l l ' I n t e l l i g e n t W o r k l o a d M a n a g e m e n t? Il mercato

Dettagli

Sistemi NAS di Seagate: Guida per aziende

Sistemi NAS di Seagate: Guida per aziende Sistemi NAS di Seagate: Guida per aziende di piccole e medie dimensioni Scelta del sistema di memorizzazione ideale Guida alla scelta del sistema di memorizzazione NAS (Network Attached Storage) per le

Dettagli

Strumenti di miglioramento: la certificazione ambientale

Strumenti di miglioramento: la certificazione ambientale Strumenti di miglioramento: la certificazione ambientale La spirale perversa LEGGI SOCIALI ED AMBIENTALI PIÙ RESTRITTIVE POLITICI INDUSTRIA PERCEZIONE NEGATIVA DEGLI STAKEHOLDER PRESSIONE PER UNA MIGLIORE

Dettagli

ELEMENTI DI MISURAZIONE DELL EFFICACIA

ELEMENTI DI MISURAZIONE DELL EFFICACIA ELEMENTI DI MISURAZIONE DELL EFFICACIA La misurazione delle prestazioni (cd. performance) associate ad un qualsiasi processo o azione manageriale si può realizzare attraverso un sistema di indicatori predefiniti

Dettagli

Condizioni di produzione

Condizioni di produzione Condizioni di produzione Migros si impegna affinché vengano adottati standard sociali vincolanti nei processi produttivi. Nel 214 si è ulteriormente lavorato all adozione di sistemi sociali standard facendo

Dettagli

AT&S aumenta l'efficienza e l'agilità del business grazie al miglioramento della gestione IT

AT&S aumenta l'efficienza e l'agilità del business grazie al miglioramento della gestione IT Caso di successo del cliente Ottobre 2013 AT&S aumenta l'efficienza e l'agilità del business grazie al miglioramento della gestione IT Profilo del cliente Settore: manifatturiero Società: AT&S Dipendenti:

Dettagli

1st Class Teleselling

1st Class Teleselling Ridurre i costi e incrementare i risultati delle reti indirette L orientamento verso una rete di vendita indiretta rappresenta per l azienda una scelta di flessibilità organizzativa che garantisce rapidità

Dettagli

Meno rischi. Meno costi. Risultati migliori.

Meno rischi. Meno costi. Risultati migliori. Meno rischi. Meno costi. Risultati migliori. Servizi professionali per l approvvigionamento. Essere più informati. Prendere decisioni migliori. Supplier Management Service delle Società (ESMS) Qualifica

Dettagli

Il Patto Globale. Corporate Leadership in the World Economy

Il Patto Globale. Corporate Leadership in the World Economy Il Patto Globale. Corporate Leadership in the World Economy Kofi Annan Scegliamo di unire il potere dei mercati con l autorevolezza degli ideali universalmente riconosciuti. 1. Le opportunità del Patto

Dettagli

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile IBM i5/os garantisce la continua operatività della vostra azienda IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile Caratteristiche principali Introduzione del software HASM (High Availability

Dettagli

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo Essere leader nella Green Economy Percorso formativo L urgenza di innovare il modello produttivo e di mercato che ha causato la crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, sta aprendo spazi sempre

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA FORNITORI

CODICE DI CONDOTTA FORNITORI Data: 1/08/2013 Edizione n 1 rev. 0 Destinatario: Copia n Direzione HR REDAZIONE E VERIFICA APPROVAZIONE Rappresentante della Direzione COPIA ELETTRONICA CONTROLLATA, COPIA CARTACEA NON CONTROLLATA CODICE

Dettagli

Comunicazione del nostro CEO

Comunicazione del nostro CEO Comunicazione del nostro CEO Coltivare e conservare la fiducia nei nostri rapporti professionali e perseguire i massimi standard etici rimangono due aspetti fondamentali dei valori chiave della nostra

Dettagli

La sezione riconduce i temi trattati all interno del rapporto all esperienza internazionale del GRI G4 e del UN Global Compact.

La sezione riconduce i temi trattati all interno del rapporto all esperienza internazionale del GRI G4 e del UN Global Compact. Tavole riassuntive TAVOLE RIASSUNTIVE La sezione riconduce i temi trattati all interno del rapporto all esperienza internazionale del GRI G4 e del UN Global. ELEMENTI DI REPORTING Il Bilancio di Sostenibilità

Dettagli

6 Il Valore della Sostenibilità. Il valore della sostenibilità

6 Il Valore della Sostenibilità. Il valore della sostenibilità 6 Il Valore della Sostenibilità Il valore della sostenibilità Il Valore della Sostenibilità 7 Strategia e approccio GRI - G4: 1 In Snam sostenibilità e creazione di valore sono concetti fortemente legati.

Dettagli

Enterprise Risk Management - ERM

Enterprise Risk Management - ERM Enterprise Risk Management - ERM ANALISI, VALUTAZIONE E GESTIONE DEI RISCHI La sopravvivenza di un azienda è assicurata dalla sua capacità di creare valore per i suoi stakeholders. Tutte le aziende devono

Dettagli

Maggiore efficienza > Conoscenza più approfondita > Valore superiore. Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Maggiore efficienza > Conoscenza più approfondita > Valore superiore. Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Dieci motivi per utilizzare Windchill 10 Maggiore efficienza nell intero ciclo di vita del prodotto Conoscenza più approfondita delle prestazioni del prodotto Valore superiore dal sistema PLM NOTA: per

Dettagli

Utilizzare i paradigmi dei social network per sviluppare un processo strutturale all'interno del CRM

Utilizzare i paradigmi dei social network per sviluppare un processo strutturale all'interno del CRM Utilizzare i paradigmi dei social network per sviluppare un processo strutturale all'interno del CRM 1.1 CRM e Social CRM Dal momento del suo sviluppo, il CRM è sempre stato utilizzato da molte aziende

Dettagli

Proteggere il proprio Business con BSI.

Proteggere il proprio Business con BSI. Proteggere il proprio Business con BSI. Siamo i maggiori esperti nello standard ISO/IEC 27001, nato dalla nostra norma BS 7799: è per questo che CSA ci ha coinvolto nello sviluppo della Certificazione

Dettagli

Grazie alla virtualizzazione, l'azienda ha ridotto il numero di server da 650 a 22 unità e ha tagliato i costi energetici del 90%

Grazie alla virtualizzazione, l'azienda ha ridotto il numero di server da 650 a 22 unità e ha tagliato i costi energetici del 90% Ottimizzazione dell'infrastruttura Microsoft Case study sulle soluzioni per i clienti Grazie alla virtualizzazione, l'azienda ha ridotto il numero di server da 650 a 22 unità e ha tagliato i costi energetici

Dettagli

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo Funzionalità EMC Documentum per il settore assicurativo La famiglia di prodotti EMC Documentum consente alle compagnie assicurative di gestire tutti i tipi di contenuto per l intera organizzazione. Un

Dettagli

Pilota BIM. Manuale introduttivo. avanti

Pilota BIM. Manuale introduttivo. avanti Pilota BIM Manuale introduttivo Cos è il BIM? Struttura per l'implementazione di un progetto mirata al progetto Il passaggio al BIM può sembrare difficile, ma questo manuale vi offre una semplice struttura

Dettagli

Playing by the Rules: Optimizing Travel Policy and Compliance

Playing by the Rules: Optimizing Travel Policy and Compliance Playing by the Rules: Optimizing Travel Policy and Compliance A CWT White Paper Una panoramica sui temi della travel policy e compliance Carlson Wagonlit Travel (CWT), l azienda leader mondiale nel settore

Dettagli

Professional Services per contact center Mitel

Professional Services per contact center Mitel Professional Services per contact center Mitel Una struttura rigorosa per un offerta flessibile Rilevamento Controllo dello stato Requisiti della soluzione Architettura Roadmap strategica Ottimizzazione

Dettagli

UNITED TECHNOLOGIES CORPORATION CODICE DI CONDOTTA DEL FORNITORE. Introduzione. Rispetto delle leggi applicabili. Qualità, salute, sicurezza, ambiente

UNITED TECHNOLOGIES CORPORATION CODICE DI CONDOTTA DEL FORNITORE. Introduzione. Rispetto delle leggi applicabili. Qualità, salute, sicurezza, ambiente Introduzione United Technologies Corporation (di seguito denominata "UTC"), incluse le sue consociate, divisioni e business unit, si impegna a rispettare i più rigorosi standard di condotta etica e professionale.

Dettagli

Strategie d ingaggio per conservare i clienti che volete

Strategie d ingaggio per conservare i clienti che volete 6 Strategie d ingaggio per conservare i clienti che volete Ed Burek Direttore Marketing Prodotto P E G A S Y S T E M S Probabilmente non vi è alcun parametro che abbia un impatto diretto più importante

Dettagli

Premio Imprese per la Sicurezza

Premio Imprese per la Sicurezza Premio Imprese per la Sicurezza Salva i dati Invia Chiudi Come compilare il questionario B Questionario per la Salute & Sicurezza SEZIONE B Il questionario è articolato in 28 domande aggregate in tre aree:

Dettagli

Carbon Footprint di un organizzazione

Carbon Footprint di un organizzazione CHE COSA E LA CARBON FOOTPRINT? La Carbon Footprint misura il contributo che le attività umane producono sull effetto serra, espresso in tonnellate di biossido di carbonio equivalente (CO 2 eq). Il tema

Dettagli

Policy sulla concorrenza leale

Policy sulla concorrenza leale Policy sulla concorrenza leale Policy globali Novartis 1 settembre 2014 Versione FC 001.V1.IT 1. Introduzione 1.1 Scopo Ci impegniamo a esercitare una concorrenza libera e leale e a non violare le leggi

Dettagli

Governare in periodi di instabilità: Sempre più pressioni sul Comitato controllo e rischi

Governare in periodi di instabilità: Sempre più pressioni sul Comitato controllo e rischi Governare in periodi di instabilità: Sempre più pressioni sul Comitato controllo e rischi Di Don Wilkinson, Vice-Presidente Deloitte Amministratori, fate un respiro profondo: gli impegni previsti in agenda

Dettagli

Annuncio software IBM per Europa, Medio Oriente e Africa ZP10-0538 del 1 novembre 2011

Annuncio software IBM per Europa, Medio Oriente e Africa ZP10-0538 del 1 novembre 2011 ZP10-0538 del 1 novembre 2011 La suite IBM TRIRIGA è progettata per consentire alle imprese di gestire le prestazioni finanziarie, operative e ambientali pe creare edifici più intelligenti ed efficienti

Dettagli

PREMESSA. La norma ISO 50001, Energy management systems - Requirements with guidance for use, è stata sviluppata dall ISO Project Committee ISO/PC 242

PREMESSA. La norma ISO 50001, Energy management systems - Requirements with guidance for use, è stata sviluppata dall ISO Project Committee ISO/PC 242 PREMESSA. L'esigenza di una gestione più attenta e razionale dell'energia ha spinto diverse nazioni ad elaborare standard nazionali volontari, tra le quali anche gli Stati Uniti con MSE 2000:2005, introducendo

Dettagli

Benefici, costi e aspettative della certificazione ISO 14001 per le organizzazioni italiane

Benefici, costi e aspettative della certificazione ISO 14001 per le organizzazioni italiane Università degli Studi di Padova Dipartimento Ingegneria Industriale Centro Studi Qualità Ambiente In collaborazione con ACCREDIA Ente Italiano di Accreditamento Benefici, costi e aspettative della certificazione

Dettagli

Sessione di Studio AIEA-ATED. La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi

Sessione di Studio AIEA-ATED. La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi Sessione di Studio AIEA-ATED La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi 24 Novembre 2014 Agenda La gestione del rischio operativo nel Gruppo ISP La gestione degli eventi operativi

Dettagli

Mathcad: ottimizzazione dei progetti e del processo di progettazione tecnica

Mathcad: ottimizzazione dei progetti e del processo di progettazione tecnica Mathcad: ottimizzazione dei progetti e del processo di progettazione tecnica Il punto di partenza dell'eccellenza ingegneristica SOFTWARE PER CALCOLI DI PROGETTAZIONE Risoluzione, documentazione, condivisione

Dettagli

IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI PER LE POLITICHE DI RISPARMIO ENERGETICO Milano, 24 novembre 2011

IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI PER LE POLITICHE DI RISPARMIO ENERGETICO Milano, 24 novembre 2011 IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI PER LE POLITICHE DI RISPARMIO ENERGETICO Milano, 24 novembre 2011 Proprio in questi giorni è in discussione presso il Parlamento europeo la proposta di una nuova direttiva sul

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA NELLE MACCHINE UTENSILI - STATO DELL ARTE E PROSSIMI SVILUPPI. Enrico Annacondia Direzione Tecnica UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE

EFFICIENZA ENERGETICA NELLE MACCHINE UTENSILI - STATO DELL ARTE E PROSSIMI SVILUPPI. Enrico Annacondia Direzione Tecnica UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE EFFICIENZA ENERGETICA NELLE MACCHINE UTENSILI - STATO DELL ARTE E PROSSIMI SVILUPPI Enrico Annacondia Direzione Tecnica UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE Razionale della presentazione Gestione energetica: generalità

Dettagli

FAMIGLIA EMC VPLEX. Continuous availability e data mobility all'interno e tra i data center

FAMIGLIA EMC VPLEX. Continuous availability e data mobility all'interno e tra i data center FAMIGLIA EMC VPLEX Continuous availability e data mobility all'interno e tra i data center CONTINUOUS AVAILABILITY E DATA MOBILITY PER APPLICAZIONI MISSION- CRITICAL L'infrastruttura di storage è in evoluzione

Dettagli

Responsabilità Sociale di Impresa

Responsabilità Sociale di Impresa Responsabilità Sociale di Impresa Un po di storia 1. 1992, si tiene il Rio De Janeiro Earth Summit per la discussione dei problemi ambientali del pianeta e dei loro legami con i problemi dello sviluppo

Dettagli

Università di Macerata Facoltà di Economia

Università di Macerata Facoltà di Economia Materiale didattico per il corso di Internal Auditing Anno accademico 2011-2012 Università di Macerata Facoltà di Economia 1 Obiettivo della lezione QUALITY ASSESSMENT REVIEW I KEY PERFORMANCE INDICATORS

Dettagli

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ Contributo allo sviluppo sostenibile Finmeccanica interpreta il concetto di sostenibilità come capacità di un organizzazione di generare valore nel tempo. Il

Dettagli

Ridurre i rischi. Ridurre i costi. Migliorare i risultati.

Ridurre i rischi. Ridurre i costi. Migliorare i risultati. Ridurre i rischi. Ridurre i costi. Migliorare i risultati. Servizi di approvvigionamento professionale. Essere più informati, fare scelte migliori. Supplier Management System delle Communities (CSMS) Prequalifiche

Dettagli

Data-sheet: Protezione dei dati OpsCenter Analytics

Data-sheet: Protezione dei dati OpsCenter Analytics Panoramica Di fronte alla proliferazione dei dati, le operazioni di backup e archiviazione stanno diventando sempre più complesse. In questa situazione, per migliorare la produttività è opportuno attenersi

Dettagli

INFORMATION SECURITY. AXXEA Srl Via Francesco Soave, 24 I - 20135 Milano I SERVIZI DI CONSULENZA. www.axxea.it info@axxea.it

INFORMATION SECURITY. AXXEA Srl Via Francesco Soave, 24 I - 20135 Milano I SERVIZI DI CONSULENZA. www.axxea.it info@axxea.it INFORMATION SECURITY I SERVIZI DI CONSULENZA. AXXEA Srl Via Francesco Soave, 24 I - 20135 Milano www.axxea.it info@axxea.it INDICE 1. SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI... 3 1.1 ANALISI DELLO STATO DELL ARTE...

Dettagli

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia You cannot Manage What you cannot Measure 1. Moduli di GEM Energy Monitoring Misurare è il primo passo

Dettagli

tessere buoni valori L applicazione web che permette di monitorare la sostenibilità della propria catena di fornitura.

tessere buoni valori L applicazione web che permette di monitorare la sostenibilità della propria catena di fornitura. tessere buoni valori L applicazione web che permette di monitorare la sostenibilità della propria catena di fornitura. La nostra mission Le aziende hanno bisogno di collaborare e comunicare con i propri

Dettagli

TelstraClear rafforza il vantaggio competitivo con il reporting per la garanzia dei servizi

TelstraClear rafforza il vantaggio competitivo con il reporting per la garanzia dei servizi Caso di successo del cliente TelstraClear rafforza il vantaggio competitivo con il reporting per la garanzia dei servizi Profilo del cliente Settore: telecomunicazioni Società: TelstraClear Il business

Dettagli

GE Measurement & Control. Guida al software di gestione di calibrazione e manutenzione

GE Measurement & Control. Guida al software di gestione di calibrazione e manutenzione GE Measurement & Control Guida al software di gestione di calibrazione e manutenzione Introduzione Calibrazione e manutenzione della strumentazione di processo sono fondamentali per tutta una serie di

Dettagli

Implementazione di soluzioni di ricerca per le aziende

Implementazione di soluzioni di ricerca per le aziende Implementazione di soluzioni di ricerca per le aziende Le soluzioni di ricerca per le aziende permettono agli utenti di sfruttare al massimo le informazioni di cui dispongono al fine di migliorare la loro

Dettagli

Il modello di ottimizzazione SAM

Il modello di ottimizzazione SAM Il modello di ottimizzazione control, optimize, grow Il modello di ottimizzazione Il modello di ottimizzazione è allineato con il modello di ottimizzazione dell infrastruttura e fornisce un framework per

Dettagli

Symantec Network Access Control Starter Edition

Symantec Network Access Control Starter Edition Symantec Network Access Control Starter Edition Conformità degli endpoint semplificata Panoramica Con è facile iniziare a implementare una soluzione di controllo dell accesso alla rete. Questa edizione

Dettagli

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Realizzazione di maggiore valore con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

Dettagli

INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO

INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO PASSIONE PER L'INTEGRITÀ INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO LA CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO È RESPONSABILITÀ DI TUTTI DePuy Synthes è nota come leader mondiale per soluzioni neurologiche

Dettagli

Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center

Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center Panoramica: implementare un Agile Data Center L obiettivo principale è la flessibilità del business Nello scenario economico attuale i clienti

Dettagli

Dai modelli organizzativi e di gestione alla responsabilità sociale di impresa - La rendicontazione sociale: strumento di gestione e di accountability

Dai modelli organizzativi e di gestione alla responsabilità sociale di impresa - La rendicontazione sociale: strumento di gestione e di accountability Dai modelli organizzativi e di gestione alla responsabilità sociale di impresa - La rendicontazione sociale: strumento di gestione e di accountability Carlo Luison Segretario nazionale Managing director

Dettagli

SOSTE NIBILITÀ ECO NOMICA

SOSTE NIBILITÀ ECO NOMICA SOSTE NIBILITÀ ECO NOMICA Invio Codice di Condotta ai fornitori Ricaduta sul territorio: il 62% dei fornitori ha sede nel distretto della Concia di Arzignano 54% Circa il 54% dei fornitori è dotato di

Dettagli

Company profile. Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole. Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less

Company profile. Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole. Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less Company profile Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole Business Consultant S.r.l. Via La Cittadella, 102/G 93100 Caltanissetta

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli