Copyright. Edizione e compilazione della relazione a cura di John Head.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Copyright. Edizione e compilazione della relazione a cura di John Head."

Transcript

1 RAPPORTO SU RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA E SOSTENIBILITÀ 2014

2 Il presente documento rappresenta la sesta relazione annuale di MBDA sulla responsabilità sociale d impresa (CSR). Questa relazione riguarda l anno civile 2014, mentre quella precedente riguardava l anno civile 201. La prassi di rendicontazione globalmente adottata si basa sull applicazione delle linee guida GRI4 (G4 Global Reporting Initiative), uno standard cui intendiamo gradualmente adeguarci al fine di migliorare la qualità e l entità delle informazioni riportate. L ambito ed i contenuti della relazione sono stati selezionati con l intento di raccogliere e presentare informazioni di rilievo per il management e gli stakeholder di MBDA, ai fini della valutazione dei rischi e delle opportunità, della definizione delle priorità e dei processi decisionali. Copyright Il documento e le informazioni contenute sono di proprietà di MBDA e non deve essere divulgati a terzi o riprodotti senza autorizzazione di MBDA. MBDA Edizione e compilazione della relazione a cura di John Head. Per ogni eventuale commento o richiesta di informazioni, inviare un al seguente indirizzo: Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

3 INDICE Panoramica di MBDA Che cos è la CSR per MBDA? Chi è MBDA? Comunicato del CEO I 4 fondamenti della strategia di MBDA Comunicato del Direttore Finance Struttura amministrativa di MBDA Business Governance Impegno aziendale Sedi MBDA Prodotti MBDA Sostenibilità Il nostro disegno imprenditoriale Sezione Economia Sezione Sociale Sezione Ambiente Sintesi Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità

4 CHE COS È LA CSR PER MBDA? La responsabilità sociale d impresa o CSR (Corporate Social Responsibility) rappresenta l integrazione delle attività e dei valori aziendali attraverso cui gli interessi di tutti stakeholder, clienti, dipendenti, comunità ed ambiente sono considerati e incorporati nelle politiche e nel comportamento di un azienda. La CSR si delinea nelle tre strutture portanti della sostenibilità, rappresentate da Economia, Sociale ed Ambiente. Queste tre strutture portanti ed i loro contenuti saranno il filo conduttore della presente relazione CSR. Implementazione della responsabilità sociale d impresa Nell azienda La responsabilità sociale d impresa (CSR) è l impegno costante da parte della nostra azienda a comportarsi in modo etico nel suo operare attraverso le proprie azioni, attività, prodotti e servizi. Offriamo il nostro contributo alle tre strutture portanti della sostenibilità promuovendo lo sviluppo economico ma anche integrando le questioni sociali e ambientali nelle strategie essenziali e nelle attività commerciali della nostra azienda. Nella collettività locale MBDA fa parte delle comunità locali in cui risiedono i suoi uffici e stabilimenti. È quindi importante agire per quanto possibile nell interesse di tali collettività. Rispetto ai nostri azionisti Ci vengono richieste responsabilità sempre maggiori nei confronti dei nostri azionisti ed anche dei nostri stakeholder, come i clienti, i legislatori, le banche, le autorità di regolamentazione e di definizione di politiche, i fornitori e, più in generale, la società. In MBDA, riconosciamo queste responsabilità e stiamo integrando i requisiti delle tre strutture portanti della sostenibilità all interno della nostra azienda. Chi è MBDA MBDA è un azienda che si occupa di progettazione e produzione e che opera nel settore della Difesa. I programmi e le attività di MBDA sono sostenuti da contratti consolidati con enti governativi ed il nostro ruolo è fornire alle forze armate prodotti a supporto delle loro politiche di difesa. Ci impegniamo a soddisfare le esigenze dei clienti offrendo prodotti, assistenza e servizi economicamente vantaggiosi per il loro intero ciclo di vita e con il minimo impatto sull ambiente ed il contesto sociale. Offriamo inoltre programmi di smilitarizzazione per il disassemblaggio dei prodotti al termine del loro ciclo di vita e per la rigenerazione delle materie prime attraverso un ciclo continuo di uso e riuso basato sulla filosofia C2C (cradle-to-cradle\dalla culla alla culla). Le materie prime che non possono essere riciclate vengono smaltite nel modo più accettabile, in conformità con le esigenze dei clienti e riducendo al minimo l impatto sull ambiente naturale e sociale. Con più di 90 clienti tra le forze armate di tutto il mondo, MBDA è uno dei leader mondiali nel settore dei missili e nei sistemi missilistici. MBDA è l unico gruppo in grado di progettare e produrre missili e sistemi missilistici rispondenti alle più svariate esigenze operative, attuali e future, per le forze armate. In totale, il gruppo offre una gamma che comprende 45 prodotti operativi, tra sistemi missilistici e contromisure già in servizio operativo e più di 15 altri progetti in fase di sviluppo. 2 Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

5 COMUNICATO DEL CEO Benvenuti al nostro sesto rapporto sulla responsabilità sociale d impresa. In questo documento potrete apprezzare i progressi dell azienda relativamente al raggiungimento di diversi obiettivi misurabili nell ambito dei tre pilastri della sostenibilità, ovvero gli aspetti economici, sociali ed ambientali, ed il loro ruolo all interno dei nostri più vasti ed ambiziosi obiettivi per il Tuttavia, in questa edizione desidero soffermarmi su un esempio rappresentativo di quelle che forse sono le iniziative meno conosciute dall azienda alle quali continueremo a dedicarci per tutto il La visione collettiva di MBDA prevede la creazione di un ambiente costruttivo, in cui ognuno possa realizzare le proprie aspirazioni lavorative, con il massimo dell attenzione per il benessere dei dipendenti. L azienda, in quanto realtà a livello europeo, non può non tener conto delle rispettive legislazioni nazionali in ambito di salute. Tuttavia, abbiamo intrapreso delle iniziative (che approfondiremo nei mesi seguenti) che esaminano in che modo le nostre entità nazionali si relazionano sul tema del benessere dei dipendenti. L obiettivo è la redazione di best practice per ciascuna di queste aree, da convertire successivamente in una serie di processi standardizzati a livello di Gruppo. Continuando su questo aspetto, il Comitato Esecutivo, al fine di dimostrare il nostro impegno nella gestione di un business responsabile, si è posto degli obiettivi personali collegati con la responsabilità sociale d impresa, per garantire che i dipendenti siano coinvolti in temi quali salute e sicurezza. A tal proposito, è stata emanata una direttiva che prevede che alcuni membri dell alta direzione siano tenuti a frequentare corsi che trattano appunto di questi temi. L obiettivo è poter aggiornare ed espandere le loro conoscenze in quest area di fondamentale importanza per l azienda. Per quanto riguarda gli aspetti legati all ambiente, essendo la nostra azienda in continua espansione, ho invitato i team che si occupano della gestione delle strutture e dell impatto ambientale a non prestare attenzione solamente a ciò che riguarda il risparmio di energia delle strutture. Infatti, è necessario considerare tali aspetti come parte integrante di quelle semplici strategie mirate alla riduzione dell impatto dell azienda sull ambiente ed alla promozione della biodiversità nei nostri terreni. Invece, sul fronte dell impegno nel sociale, continuiamo a supportare e fornire assistenza ad organizzazioni meritevoli ed enti di beneficenza nelle aree geografiche e collettività locali in cui operiamo. Data la natura della nostra attività, in un settore in cui è fondamentale restare al passo con i continui progressi tecnologici, crediamo nell importanza di stimolare nei più giovani la curiosità e l interesse per le tecnologie di progettazione. A tal scopo, collaboriamo con le autorità scolastiche e le istituzioni accademiche locali affinchè i ragazzi di oggi diventino gli ingegneri di domani. Spero che questo documento possa fornire un idea più chiara dei diversi ambiti che riguardano la responsabilità sociale d impresa e di come l azienda presti grande attenzione non solo ad obiettivi noti e misurati, ma anche ad aspetti meno definibili. Per concludere, mi auguro che possiate trovare utile la lettura di questo rapporto e che vi uniate a noi nel lungo viaggio verso l eccellenza in questo settore, per individuare un percorso che sia in grado di dettare degli standard per delle valide business practice. I 4 FONDAMENTI DELLA STRATEGIA DI MBDA Fuoriclasse europeo Consolidare la quota di mercato e la partecipazione a nuovi programmi Offrire un rapporto di partnership con i clienti Promuovere la cooperazione europea Guidare il consolidamento europeo Global player: esportazioni Crescere nelle esportazioni Sviluppare la presenza locale Global player: portafoglio prodotti Mantenere la presenza di MBDA in tutti i domini dei settori missili e sistemi missilistici Eccellenza operativa Sviluppare ulteriormente lo sviluppo della leadership tecnologica e della cultura dell innovazione Antoine Bouvier CEO di MBDA Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

6 COMUNICATO DEL DIRETTORE FINANCE Perseguire le finalità correlate alla responsabilità sociale d impresa va di pari passo con l assicurare la sostenibilità dell azienda nel lungo periodo, oltre che con il rispetto delle aspettative dei vari stakeholder. Tutto ciò ci obbliga a gestire l azienda nel rispetto delle regole, con onestà e secondo il nostro codice etico, al quale contribuisco e monitoro personalmente in qualità di copresidente del Comitato di Etica del Business. La Direzione Finance, grazie all instaurazione di alleanze ed alle continue sfide a cui sottopone l azienda per mantenerne la competitività sul mercato, contribuisce notevolmente agli obiettivi di business. Pertanto, siamo in grado di offrire un ottimo rapporto costi-benefici per i nostri clienti e di adempiere agli impegni nei loro confronti. In questo modo, grazie a procedure solide e ad un efficace ambiente di controllo, è possibile assicurare la presenza di una governance finanziaria stabile. Ciò consente di fornire documenti contabili chiari, trasparenti e conformi sulla performance aziendale, producendo benefici per tutti gli stakeholder. Inoltre, la Direzione IM (Information Management) gioca un ruolo fondamentale nell assicurare che gli strumenti IM, le applicazioni e le reti a livello aziendale siano moderni, coerenti e protetti. Peter Bols Direttore Finance Performance finanziaria Le vendite di MBDA, che riflettono le consegne ed i progressi relativi ai contratti con i clienti esistenti, si sono ridotte nel 2014 come da previsioni. Tuttavia, si stima che nel 2015 torneranno ai livelli del 201. Il portafoglio ordini di MBDA, che riflette l acquisizione di nuovi contratti con i clienti, è cresciuto nel 201 e nel 2014 grazie all aumento degli ordini nei mercati export, rafforzando così sia la fiducia nella nostra performance globale che la sostenibilità a lungo termine dell azienda. IN MILIARDI DI Vendite,0 2,8 2,4 Ordini 2, 4,0 4,1 Portafoglio ordini 9,8 10,8 12,6 4 Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

7 SVILUPPO ED IMPLEMENTAZIONE DELLA NOSTRA RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA STRUTTURA AMMINISTRATIVA DI MBDA CEO: Chief Executive Officer CFO: Chief Finance Officer EGD: Executive Group Director GD: Group Director MD: Managing Director * Risponde, tramite, il CdA SSA, al CEO di MBDA ** MBDA Spagna risponde al CEO di MBDA Comitato Esecutivo Il Comitato esecutivo (EC) è un organo designato dal Consiglio di Amministrazione di MBDA, incaricato della gestione aziendale e presieduto dal CEO di MBDA. Tutti i membri dell EC rispondono al CEO ed hanno grado paritario. Il Comitato Esecutivo è l organo decisionale e gestionale più importante di MBDA. La sua principale missione è garantire un coordinamento efficiente tra tutti i membri che lo compongono, soprattutto per quanto riguarda gli argomenti più complessi e riservati che l azienda deve affrontare. I membri del Comitato Esecutivo sono nominati dal CEO previa approvazione del CdA di MBDA. Management Committee Il Management Committee (MC, Comitato di Gestione) è l organo responsabile della gestione delle informazioni e del coordinamento di MBDA. Il Management Committee supporta il Comitato Esecutivo nel compimento della sua missione e garantisce coordinamento ed informazioni efficienti tra tutti i membri, con particolare attenzione alle questioni inerenti i processi e l organizzazione. I membri del Management Committee sono nominati dal CEO ed il CdA di MBDA deve esserne informato per conoscenza. Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità

8 GOVERNANCE Comitati I comitati EC e MC, il Comitato finanziario (FC), il Comitato consultivo strategico (SAC), il Comitato di Tesoreria (TC, Treasury Committee) ed il Comitato di controllo (AC, Audit Committee) sono stati costituiti in conformità con quanto stabilito nei patti parasociali di MBDA. MBDA ha inoltre costituito altri comitati per agevolare il coordinamento interno durante le fasi preparatorie dei processi decisionali più importanti. Le attività CSR sono ufficialmente presentate al Comitato esecutivo (EC) due volte all anno ed allo Audit Committee (AC) su base annuale. All interno di MBDA, la strategia CSR è controllata e gestita dal CEO in collaborazione con l EC. Governance della responsabilità sociale d impresa Nel 2014, i nostri indicatori di performance (KPI) della CSR sono stati esaminati dal Comitato Esecutivo insieme ai risultati operativi e finanziari. Oltre ad una panoramica indipendente, il direttore CSR fornisce consulenza e direzione strategica sulle questioni CSR e, coadiuvato dai Punti di Contatto dei settori di attività appropriati, verifica lo stato di avanzamento dei nostri obiettivi CSR. Il consiglio del Presidente dirige Consiglio del Presidente Comitato di Retribuzione Due comitati nominati nei patti parasociali con rappresentanti degli azionisti Comitato di Tesoreria (TC) Comitato di Controllo (AC) Il Comitato Esecutivo coordina il disegno imprenditoriale, le strategie e le azioni degli EGD di MBDA Comitato Esecutivo (EC) Il Management Committee garantisce il coordinamento tra i direttori con particolare attenzione alle revisioni delle opportunità commerciali, ai processi aziendali ed ai problemi organizzativi Management Committee Revisione Strategica trimestrale Due comitati interni nominati nei patti parasociali si dedicano a settori specifici Comitato Finanziario (FC) Comitato Consultivo Strategico (SAC) Altri comitati si dedicano a settori specifici per le \direzioni globali della governance e del coordinamento Comitato di Revisione Finanziaria (FRC) Comitato Esecutivo di Gestione delle Risorse (EPR) Comitato di Etica del Business (BEC) Comitato di Revisione Audit (ARB) Comitato Assegnazione Risorse Comitato per il Miglioramento (IPB) Comitato della Supply Chain Globale (GSCC) Comitato per i Sistemi d Informazione Aziendale (CISB) Comitato Centrale per la Qualità (QCB) Comitato per la Sicurezza Altri comitati sono dedicati al coordinamento interno in ogni Direzione Comitati direttivi (SBD, Programmes, Technical, Operations, ecc.) Inoltre, Francia, Italia, Spagna, Regno Unito e USA hanno i propri consigli di amministrazione, mentre in Germania vi è un Comitato di Vigilanza. 6 Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

9 IMPEGNO AZIENDALE Azionisti MBDA non è quotata in borsa sui mercati azionari internazionali, ma i suoi azionisti sono comunque e da sempre chiamati a partecipare alle questioni che riguardano la CSR, attraverso il Consiglio di Amministrazione, la presente relazione CSR e diversi programmi congiunti, come lo sviluppo sostenibile, la gestione dei materiali, l analisi del ciclo di vita e l impronta climatica (emissioni CO2). La nostra azienda è inoltre impegnata in un benchmarking, ossia in un analisi comparativa della CSR con i nostri azionisti, Airbus Group, BAE Systems e Finmeccanica. Il direttore responsabile della CSR in MBDA esamina regolarmente i programmi esistenti ed in via di sviluppo descritti in questa relazione CSR, per valorizzare il business e garantire la conformità alle normative vigenti e future, e per condurre il business di MBDA verso lo standard di eccellenza Best in Class in tutti gli aspetti della CSR. Ovunque svolga le proprie attività, il gruppo MBDA osserva i più alti standard di etica aziendale (BE) e responsabilità sociale d impresa (CSR), descritti in dettaglio nella presente relazione CSR. La nostra presenza nel mondo è un impegno a lungo termine, che implica un totale rispetto della legislazione di riferimento e la costante osservazione dei requisiti locali. In tutte le sue attività, commerciali, produttive o di altro genere, MBDA osserverà le legislazioni e le procedure specifiche, autorizzate da ciascun Paese. Tutte le esportazioni richiedono licenze specifiche rilasciate dal governo del paese esportatore dietro richiesta di MBDA. Il business di MBDA è il frutto dell investimento di tre grandi azionisti : Airbus Group, BAE Systems e Finmeccanica. Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità

10 SEDI MBDA Nel settore della difesa, MBDA è la prima azienda europea veramente integrata, l unica in grado di fornire sistemi missilistici alle forze armate terrestri, marittime ed aeree. Creata nel 2001, MBDA è leader d industria e Global Player nel settore dei missili e dei sistemi missilistici, con un eccezionale portafoglio di prodotti che soddisfa l intera gamma di requisiti. MBDA fornisce sistemi d arma di classe superiore, in grado di rispondere alle esigenze operative di tutte le forze armate, ed è il fornitore principale di alcuni dei sistemi missilistici più avanzati del mondo. Tali competenze sono dimostrate dalla quantità di programmi di sistemi missilistici e contromisure in servizio operativo. Prima in Europa e tra i maggiori leader mondiali nel settore dei sistemi missilistici, MBDA ha una grandissima esperienza in programmi internazionali. MBDA è la prima azienda del settore difesa realmente integrata in Europa e l unica azienda europea in grado di fornire sistemi d arma guidati ai diversi corpi delle forze armate (di terra, del mare e dell aria). Stevenage Le Plessis-Robinson UK, Londra Management Stevenage Management / Integration / R&D Lostock Produzione Bristol Software e Sistemi BE 1 Bruxelles Uffici di rappresentanza 1Schrobenhausen DE 1, Schrobenhausen Management/Ricerca e Sviluppo Produzione/Integrazione Ulm Ricerca e Sviluppo/Produzione Aschau Sviluppo/Produzione FR 4, Le Plessis-Robionson Management/Ricerca e Sviluppo Regione Centro Produzione/Integrazione /R&S Compiègne Electronic USA 6 10,900 dipendenti nel mondo 60% nelle funzioni Technical e Engineering Madrid SP 11 1 Madrid Management Roma IT 1, Roma Management/Ricerca e Sviluppo Fusaro Produzione/Integrazione /R&S La Spezia Integrazione/R&S 8 Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

11 PRODOTTI MBDA Riferimenti a livello mondiale 4 Settori, per tutte le missioni, per tutti i servizi Dominio aereo MBDA sviluppa ed equipaggia molti aeromobili esistenti e futuri. Che si tratti dell ultimo sistema di armamento aria-aria Meteor o dei missili di crociera a lungo raggio senza rivali Long Range, MBDA dispone di un ampia gamma di sistemi d arma che hanno dato lustro alla sua reputazione. DEEP STRIKE (ATTACCO IN PROFONDITÀ) SCALP / STORM SHADOW TAURUS ASMPA ARIA TERRA BANG BRIMSTONE, DM BRIMSTONE SPEAR ARIA-ARIA ASRAAM MICA METEOR CONTROMISURE SPECTRA SPIRALE / ÉCLAIR M DDM NG SAPHIR M / ELIPS-NH SAPHIR 400 ANTIRADIAZIONI AARGM SISTEMI DI ADDESTRAMENTO RAIDS / SEMAC Superiorità marittima Exocet è forse il missile antinave più conosciuto e rappresenta un elemento chiave tra le risorse di MBDA in questo settore. MBDA partecipa attivamente alla dotazione dell ultima generazione di fregate, cacciatorpedinieri, sottomarini ed elicotteri navali. SEA VENOM-ANL nasce da una collaborazione inglese e francese destinata allo sviluppo di un nuovo missile antinave lanciabile da elicottero. DIFESA AEREA NAVALE ASTER 15 & 0 PAAMS ASTER 15 SAAM VL MICA MISTRAL TETRAL MISTRAL SIMBAD-RC SEA CEPTOR / CAMM SEA RANGER DEEP STRIKE (ATTACCO IN PROFONDITÀ) MdCN ANTINAVE EXOCET MM BLOCK EXOCET AM 9 EXOCET SM 9 TESEO MK2 / OTOMAT MK2 BLOCK IV MILAS MARTE MK2/N MARTE MK2/A MARTE MK2/S SEA VENOM/ANL Combattimento terrestre Le armi moderne devono offrire livelli di precisione e flessibilità superiori. Dalle armi di supporto per il combattimento ravvicinato ai sistemi aria-aria e anticarro avioportati. MBDA offre una gamma di soluzioni networkenabled per le sfide più moderne e complesse di combattimento terrestre. ANTICARRO ERYX MILAN MILAN ER MMP ANTICARRO AVIOPORTATO BRIMSTONE PARS LR ARIA-ARIA DA ELICOTTERO MISTRAL ATAM CONTROMINAMENTO SOUVIM 2 Difesa aerea di terra Il sistema Aster di MBDA ha ottenuto la prima intercettazione di successo mai effettuata da un missile europeo su un obiettivo che simulava la minaccia di un missile balistico. Oltre a offrire un contributo europeo alla difesa da missili balistici della NATO, la gamma di prodotti e le competenze di MBDA nel campo delle architetture di difesa aerea trattano ogni tipo di minaccia avioportata. ATBM PER DIFESA A LUNGO RAGGIO ASTER 0 (SAMP/T) TLVS MEDIO RAGGIO SPADA / ASPIDE 2000 VL MICA FLAAD-L / CAMM EMADS CORTO RAGGIO MISTRAL 2 MISTRAL ATLAS MISTRAL ALBI IMCP MPCV Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità

12 SOSTENIBILITÀ Misure sostenibili Con il termine sostenibilità o misura dello sviluppo sostenibile si intende una serie di indicatori utilizzati come base quantitativa di riferimento per la gestione della sostenibilità del business, raggiungibili attraverso le tre strutture portanti della sostenibilità. Il concetto di sviluppo sostenibile è stato definito come sviluppo in grado di garantire il soddisfacimento dei bisogni attuali, senza compromettere la capacità delle generazioni future di far fronte ai loro bisogni. Pertanto, affinché lo sviluppo del nostro business sia sostenibile, è necessario affrontare problematiche importanti ad un livello macro di ciascuna delle tre strutture portanti, come ad esempio: l efficienza economica (innovazione, impiego delle risorse, produttività e supply chain), l uguaglianza o equità sociale (etica, diversità, comunità, salute e benessere, equilibrio vita-lavoro), e la responsabilità ambientale (risorse, uso dell energia, emissioni). Le metriche impiegate per misurare la sostenibilità sono state sviluppate utilizzando i dati delle analisi comparative (benchmarking), dei controlli (audit), degli indici, ecc. e sono descritte nel presente rapporto CSR. Per mantenersi sempre conforme ed aggiornata su tutte le questioni ed i temi riguardanti la responsabilità sociale d impresa, MBDA aderisce a numerosi enti ed associazioni di categoria in tutta Europa e nel mondo, come GIFAS, IFBEC, BDLI, AIAD, TEDAE, ADS e ASD. 10 Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

13 IL NOSTRO DISEGNO IMPRENDITORIALE La nostra missione CSR sarà espletata affrontando, nel seguente modo sistematico, i temi specifici essenziali al nostro business. Economia Sociale Ambiente Fornire ai clienti prodotti con un ottimo rapporto qualità-prezzo, massimizzare l offerta di risorse e ridurre al minimo gli impatti sociali, ambientali ed economici per tutto il ciclo di vita dei prodotti e dei servizi. Offrire agli azionisti una solida performance a livello finanziario e al contempo conservare una robusta governance per minimizzare l esposizione ai rischi. Rispettare tutti requisiti normativi in tutte le giurisdizioni. Essere un cliente ed un partner responsabile che collabora a stretto contatto con tutta la Supply Chain per migliorare le performance nelle tre strutture portanti della sostenibilità. Essere un vicino responsabile e proattivo impegnato positivamente nelle collettività in cui opera. Coinvolgere i nostri fornitori di servizi per garantire che le nostre risorse energetiche siano usate in modo ottimale al fine di ridurre la nostra impronta energetica sia nelle nostre attività quotidiane che in tutto il ciclo di vita dei nostri prodotti. Migliorare la performance ambientale relativamente ai nostri prodotti tramite approcci verdi alla progettazione per ridurre i volumi di materiali e la quantità di energia che consumiamo e di conseguenza ridurre il nostro impatto sull ambiente Gestire in modo proattivo i nostri rifiuti pericolosi per raggiungere l obiettivo nessun rifiuto in discarica e ridurre i rischi per la continuità operativa e i costi associati agli acquisti di materiali rari e sempre più difficili da reperire, attraverso una gestione consapevole dei materiali. Continuare la sfida per il business di ridurre l impatto che le nostre attività hanno sull ambiente in linea con la nostra Visione La nostra missione CSR è valida in tutte le sedi ed i siti in cui operiamo Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità

14 ECONOMIA Il clima economico odierno pretende dalle aziende come la nostra l adozione di strategie di investimento mirate alla riduzione dei costi, all ottimizzazione dei rendimenti e all attenuazione dei rischi. Queste strategie sono sempre più allineate con la sostenibilità a lungo termine del nostro business. Il tema delle Assicurazioni è pertanto di importanza vitale nella governance del business e per consentirci di raggiungere tutti i nostri obiettivi operativi. Per migliorare in quest area, abbiamo avviato varie iniziative a livello di Gruppo, una di queste è la configurazione di uno strumento di gestione del rischio aziendale per facilitare l individuazione e la mitigazione dei rischi trasversali in tutto il nostro business nel suo complesso. Inoltre, abbiamo un team dedicato allo sviluppo ed alla gestione dei fornitori nella nostra organizzazione della supply chain che ha sviluppato ed ulteriormente potenziato strumenti che ci garantiscono che la nostra base fornitori abbia una formazione omogenea in queste aree e sia dotata di strutture di comunicazione e di governance effettive e mature al fine di mitigare i rischi connessi. Queste iniziative sono state introdotte essenzialmente per garantire che l azienda possa onorare i suoi impegni con i clienti. 12 Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

15 ECONOMIA Finanza Nel 2014 la Direzione Finance ha ulteriormente potenziato visione, missione ed obiettivi fornendo indicatori più efficaci per misurare il suo coinvolgimento e sostegno del business. Nel grafico seguente sono evidenziati per relazioni con il cliente: il Business. Lavoriamo assieme aiutandoci a vicenda, condividendo onestamente i problemi, prendendo decisioni informate, vincendo le sfide, affrontando i rischi e massimizzando le opportunità. Servendoci delle nostre conoscenze approfondite e della nostra esperienza, ci impegniamo per raggiungere i nostri obiettivi a tutti i livelli. Prendiamo decisioni informate in modo coerente tenendo conto dell impatto sull organizzazione finanziaria del gruppo e su MBDA nel suo complesso. Rispettiamo le differenze tra le culture e le tradizioni di ciascun Paese ed al contempo ci impegniamo per una maggiore uniformità all interno del Gruppo. Forniamo un supporto proattivo e consigli al business, facilitando il processo di presa delle decisioni. Ci automotiviamo e promuoviamo e incoraggiamo questa attitudine internamente. L innovazione è una pietra miliare ed incoraggiamo le nuove idee, in particolare relativamente alle aree di identificazione e mitigazione dei rischi al fine di agire come un sistema di avviso preliminare per il business. Ci impegniamo per onorare i nostri impegni in modo completo e nelle scadenze concordate e per definire i requisiti. Incoraggiamo la cultura dell innovazione e ci prefiggiamo di migliorare servendoci, tra le altre cose, della gestione continua della conoscenza e favorendo la crescita del nostro personale. Valutiamo il contributo delle persone, ricompensandole per il loro impegno e sforzo nel realizzare ciò che viene chiesto loro, ed al contempo tuttavia riconosciamo anche l importanza di un equilibrio tra vita e lavoro. Ci assicuriamo che dati coerenti, precisi e specifici siano disponibili sia internamente che esternamente all azienda pensando e gestendo la trasparenza. Abbiamo un ruolo integrale all interno di MBDA, cercando di ottenere economicità ed l efficienza e dei costi a tutti i livelli nell azienda. Promuoviamo una cultura di creazione del valore, di consapevolezza dei costi e della liquidità all interno di MBDA. Riconosciamo l importanza della conoscenza e mettiamo in atto strategie per raccogliere e fare crescere la conoscenza della comunità finanziaria. Assicurazioni Il nostro obbligo primario è quello di offrire un adeguato livello di assicurazioni (Assurance) è ciò viene gestito attraverso le discipline di audit interno (Internal Audit), conformità (Group Compliance), gestione dei rischi (Risk Management) e controllo qualità (Quality Audit). Il Sistema di Garanzia riguarda la governance e si espleta attraverso metodi sistematici di valutazione dell efficacia della progettazione e dell esecuzione dei controlli interni. È consigliabile implementare nuove procedure di controllo e migliorare l efficienza di quelle esistenti. Inoltre, un metodo di gestione dei rischi d impresa (ERM) garantisce l identificazione dei rischi e la loro gestione a livello aziendale. Tali rischi influiscono sul programma di garanzia interna. Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità

16 ECONOMIA Valutazione dei rischi da parte degli assicuratori e miglioramenti MBDA continua a collaborare con i propri assicuratori per migliorare la qualità del rischio dei suoi siti e delle sue operazioni. Allianz Global Corporate & Speciality (AGCS), il principale ente assicurativo delle proprietà, effettua controlli regolari in tutte i siti MBDA per valutare la vulnerabilità ed il possibile impatto di potenziali incidenti, quali inondazioni, tempeste (e altre calamità naturali), incendi, danni accidentali e altri pericoli. Sono redatti rapporti che descrivono i rischi presenti e producono stime indipendenti sull efficacia delle misure attuate per evitare o mitigare tali rischi. Inoltre, sono forniti suggerimenti relativi a potenziali miglioramenti. MBDA, rispondendo positivamente a tali consigli, investendo ad esempio in misure per la protezione dai rischi o modificando le procedure operative dei siti, ha migliorato sensibilmente il proprio profilo di rischio negli ultimi anni. AGCS ed i nostri altri assicuratori delle proprietà rimborsano annualmente parte dei premi assicurativi se l azienda nell anno precedente ha presentato poche richieste di risarcimento. Tale rimborso viene quindi reinvestito in ulteriori misure per la protezione da rischi, al fine di continuare a migliorare la sicurezza nei siti per il nostro personale ed evitare incidenti che potrebbero interrompere le attività dell azienda. Nel 2007, gran parte di MBDA è stata valutata esternamente dagli assicuratori, ottenendo una valutazione dei rischi standard. Una percentuale dell azienda inferiore al 10% è stata valutata superiore allo standard o meglio. Sebbene una classificazione standard sia soddisfacente per la maggior parte delle aziende, MBDA si è impegnata affinché, entro cinque anni, l 80% dell azienda raggiungesse una valutazione superiore allo standard o migliore. Questo traguardo è stato raggiunto nel 2011, anno in cui l 84% di MBDA ha ottenuto tale classificazione più elevata. L obiettivo è stato successivamente modificato, per mantenere o migliorare questo standard e aumentare la percentuale di siti MBDA che ottengono la valutazione massima, ovvero sicuro. Nel novembre del 2014 il 94% di MBDA ha raggiunto la valutazione superiore allo standard o migliore, di cui il 42% ha ottenuto la valutazione massima sicuro. I punteggi numerici di seguito assegnati da AGCS ai siti MBDA mostrano che l azienda supera ampiamente gli standard di settore per attività e ambiti simili o confrontabili. Inoltre, MBDA ha collaborato con il broker assicurativo Willis per esaminare l approccio e la gestione sulle questioni salute, sicurezza e responsabilità. Ciò, assieme a una più ampia revisione di queste tematiche, ha comportato l introduzione di un programma completo di educazione e formazione sui temi di salute e sicurezza, che coinvolge più di 700 dirigenti che si sottopongono a una formazione aggiuntiva su questo argomento. Qualità del rischio nei siti MBDA 100% 80% 60% 40% 20% 0% Sicuro Superiore allo standard Standard Inferiore allo standard 14 Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

17 ECONOMIA Supply Chain In qualità di azienda leader del settore difesa con un ampia gamma di prodotti consolidati e nuovi, MBDA si dedica con costanza al miglioramento delle relazioni con i suoi maggiori fornitori. Selezioniamo attentamente i nostri fornitori e collaboriamo con loro per sviluppare e produrre prodotti complessi a sostegno del nostro programma dedicato ai sistemi missilistici. La longevità dei nostri programmi, dal concepimento allo smaltimento, richiede relazioni con i fornitori altrettanto durevoli. La performance dei nostri maggiori fornitori sono molto importanti per la nostra stessa performance. Ciò significa che la selezione e lo sviluppo di una supply chain è di importanza vitale per il mantenimento delle prestazioni di livello mondiale che i nostri clienti hanno imparato ad apprezzare ed a pretendere da noi. Pertanto, prima di selezionare i propri fornitori, MBDA intraprende una rigorosa valutazione mirata ad identificare anche il minimo rischio percepibile. La valutazione include la capacità del fornitore di gestire la propria supply chain. Dopo avere selezionato i nostri fornitori principali, li monitoriamo e li aiutiamo a svilupparsi continuamente, per anticipare e comprendere ogni eventuale prestazione scadente o rischio percepito ed anche per garantire l attenuazione dei rischi individuati. Disponiamo di un ampia gamma di metodi e strumenti per sviluppare di continuo la nostra supply chain. Lavoriamo insieme ai fornitori per sviluppare un prodotto e ciò significa che condividiamo realmente con loro l interesse per il successo di tale prodotto. Riconosciamo un aumento dei livelli di legislazione (come il REACH) in tutte le nostre entità nazionali e, pertanto, è indispensabile allargare i nostri principi CSR all intera rete di supply chain, comunicando, formando e garantendo così che la supply chain sia gestita nel rispetto di tali normative. Proprietà intellettuale La proprietà intellettuale comprende tutte le risorse intangibili dell azienda. La sua protezione è garantita dai brevetti, dai marchi di fabbrica e dalla segretezza. Nella gestione della proprietà intellettuale, la riservatezza è un fattore fondamentale. All interno di MBDA, la riservatezza fa parte delle nostre normali condizioni di assunzione ed è controllata e protetta dalle legislazioni nazionali. La gestione della divulgazione pubblica delle nostre informazioni protegge i dati mantenendo la segretezza in modo costante o almeno fino a quando la domanda di brevetto è stata depositata. Nei casi in cui la proprietà intellettuale appartiene a terzi, la riservatezza è gestita dal processo di governance con un programma di formazione sulla risorsa interessata. Innovazione L innovazione e l eccellenza tecnica sono al centro del nostro operato e sono gli elementi portanti del miglioramento dei nostri prodotti e dell aumento della nostra competitività in campo mondiale. Per potenziare il nostro portafoglio futuro in modo da soddisfare i nuovi requisiti di mercato, è essenziale identificare nuove opportunità per le risorse e i prodotti di MBDA. A tale scopo, l innovazione è un fattore chiave ed è sostenuta e incoraggiata a ogni livello della nostra azienda. Abbiamo pertanto sviluppato una serie esclusiva di strumenti e tecniche che puntano a promuovere sia la creatività individuale che l innovazione dei team, prestando particolare attenzione allo sviluppo di comunità e strumenti che favoriscano un approccio collaborativo alla risoluzione creativa dei problemi. Ad esempio, come progetto pilota, abbiamo introdotto un Corporate Social Network, che aggrega le comunità che, per pratica o interesse, sono focalizzate su argomenti professionali. Abbiamo lanciato una sfida annuale, l Innovation Lab, che consente di finanziare la maggior parte dei nostri progetti emergenti, e abbiamo rivisto il programma IDEA, che promuoverà la cultura della creatività e dell imprenditorialità in tutti i settori aziendali di MBDA. In un ambiente tecnico ed altamente specializzato come quello di MBDA, l innovazione aperta è essenziale. Inoltre, incoraggiamo i nostri partner affinché aderiscano a tale innovazione (azionisti, maggiori fornitori, PMI, ambienti accademici) e collaboriamo con le autorità governative per promuovere, sia a livello locale che mondiale, le nuove tecnologie emergenti in seno alla nostra azienda, ad esempio tramite il programma ITP che supporta le applicazioni ai livelli TRL inferiori. Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità

18 ECONOMIA Partnership accademiche Come azienda all avanguardia nelle tecnologie associate alla difesa, abbiamo sviluppato relazioni e legami ufficiali con università e centri di ricerca volti al reciproco vantaggio. Ad esempio, nel Regno Unito, abbiamo siglato un memorandum d intesa (MoU) con l università di Cranfield, nel campus di Shrivenham. In Francia, abbiamo stretto legami con l Institut National des Sciences Appliquées (INSA) di Strasburgo e l École Polytechnique di Parigi. In Germania, abbiamo implementato una collaborazione strategica con la University of the Armed Forces ed in Italia cooperiamo con le università della regione Campania. Queste relazioni si sono sviluppate nel corso degli anni e comprendono, ma non riguardano solo, una serie di attività, tra cui studi condivisi su vari argomenti correlati alla difesa, incontri regolari con professori, lezioni da parte di esperti MBDA e corsi di formazione specialistici. I nostri investimenti sono distribuiti tra le nostre entità nazionali, in modo da assicurarci l accesso a ricerche di classe internazionale. I quattro temi su cui si basa il nostro approccio sono i seguenti: Persone - I Technical Expert di MBDA ricercano attentamente il personale accademico più dotato nei loro settori d interesse per assicurarsi collaborazioni con le persone più preparate sugli ultimi sviluppi tecnologici e sulla direzione futura della ricerca. Innovazione - Il nostro orientamento verso l esterno ci apre all innovazione in tutte le sue forme. Lavorando a stretto contatto con le maggiori università e i più importanti centri di ricerca, ci teniamo aggiornati sugli sviluppi dell innovazione, del pensiero creativo e dei nuovi approcci. Tecnologie - Le università e i centri di ricerca sono spesso all avanguardia in materia di ricerca innovativa e scoperte scientifiche. Collaborando con questi partner, riusciamo a identificare tecnologie potenzialmente in grado di migliorare in modo radicale i suoi prodotti e servizi. Finanziamenti - Poiché lavoriamo in stretto contatto con numerose università, siamo in grado di formare consorzi che ci consentono l accesso a diversi tipi di sovvenzioni e finanziamenti da parte delle autorità governative ed enti regionali. Knowledge Management (gestione delle conoscenze) Il Knowledge Management (KM) sta emergendo come disciplina professionale in molti settori del business e tratta tutte le conoscenze individuali e collettive come se fossero un unica risorsa aziendale. Ciò significa adottare ruoli, tecnologie e processi definiti per gestire in modo proattivo tutte le informazioni di MBDA e proteggere meglio la memoria d impresa, sviluppare la condivisione e le competenze individuali e migliorare i risultati e le performance a livello aziendale. MBDA al momento sta introducendo e pilotando vari elementi di un sistema integrato di KM, fra cui, ad esempio, programmi di knowledge per funzioni e progetti, ruoli di knowledge manager e processi di formazione per i team, comunità di condivisione del knowledge e tecniche di trasferimento del knowledge individuali per il personale in procinto di andare in pensione. Tra i settori dell azienda che hanno iniziato a implementare i piani KM durante il 2014, sono comprese, a titolo di esempio, le direzioni di Technical, Security e Finance. Un vantaggio di questo tipo di approccio è che tutti i settori del business utilizzano le stesse strutture di applicazione del KM. Ciò dà origine alla necessità di una comune comprensione del linguaggio, che deve essere coerente ed uguale tanto per chi lavora sul KM in un dato settore tecnico nel Regno Unito quanto per chi opera in un settore non tecnico in Francia o in Italia. In quanto organizzazione formativa proattiva, il KM assicura una serie di vantaggi, tra cui una maggiore ripetizione dei successi, più innovazione ed un uso più efficiente delle risorse. Ad esempio, il Lessons Review Group di MBDA si è riunito in quattro occasioni nel corso del 2014, per esaminare le lezioni identificate da una serie di attività dell azienda e garantire che la formazione sia mirata ad apportare benefici alle attività future. 16 Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

19 SOCIALE Facilitare l accesso per i più giovani ad un occupazione sostenibile e di qualità rappresenta un impegno fondamentale che MBDA sente di dover rispettare nell ambito della responsabilità sociale d impresa. Nel 2014, il numero di laureati e tirocinanti assunti da MBDA ha superato quota 600. Tuttavia, la retribuzione non costituisce l unica motivazione alla base del desiderio di questi nuovi dipendenti di lavorare per la nostra azienda. Esistono importanti fattori che fanno sempre più la differenza per i nuovi assunti, riassumibili nella posizione di MBDA nei confronti di tutta una serie di tematiche, quali, le nostre idee sull etica del business, la cultura inclusiva della forza lavoro, nonché attività sociali e sportive e programmi di welfare e beneficenza. Pertanto, siano pienamente consapevoli che non possiamo permetterci di adottare un approccio statico in merito a queste tematiche, per le quali cerchiamo costantemente di rafforzarci ed apportare miglioramenti. Ci auguriamo che il capitolo seguente possa offrire una valida panoramica sui progressi registrati nel 2014 e sui piani per il 2015 e costituire un approfondimento sulla natura diversificata del pilastro sociale della sostenibilità. Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità

20 SOCIALE Il nostro personale MBDA si impegna per essere un buon datore di lavoro per i suoi dipendenti. Inoltre, cerchiamo di suscitare interesse nei confronti dell azienda sul mercato, data la necessità di assumere annualmente centinaia di persone. Crediamo nell importanza di un ambiente lavorativo inclusivo e fondato sulla collaborazione, con programmi di formazione e sviluppo a disposizione di tutti i dipendenti e ruoli stimolanti e gratificanti. Per la nostra strategia di impiego è di fondamentale importanza un Sondaggio di Opinione che realizziamo ogni due anni, l Employee Opinion Survey. L ultimo sondaggio, condotto nell ottobre del 2014, è stato completato dal 7% dei dipendenti. Le domande relative al coinvolgimento hanno ricevuto il 79% di risposte positive, mentre i risultati relativi allo sviluppo della carriera sono migliorati del 6%, passando dal 54% al 60%. Sono cinque i fondamenti della nostra strategia di impiego: Collaborazione Nel promuovere una cultura di comunicazione onesta e trasparente, chiediamo il contributo dei dipendenti su tutti gli aspetti del loro rapporto con MBDA. Le opportunità di collaborare ed innovare rappresentano un fattore in crescita nel contesto della partecipazione attiva del personale. Ambiente di lavoro sano e sicuro Investiamo continuamente nella salute e nel benessere dei nostri dipendenti. Offriamo condizioni di lavoro flessibili laddove possibile, con particolare attenzione all importanza della sicurezza e della salute sul lavoro. Cultura inclusiva ed a favore della diversità Il nostro personale esprime una forza lavoro eterogenea e promuove una cultura inclusiva dove ognuno deve sentirsi benvenuto, valorizzato, rispettato ed ascoltato. Opportunità di formazione e sviluppo Offriamo un ampia gamma di programmi di formazione e sviluppo ed incoraggiamo i nostri dipendenti a crescere professionalmente all interno di MBDA. Retribuzione delle nostre risorse Offriamo un pacchetto retributivo competitivo che include una serie di benefit e riconosciamo inoltre i contributi ed i risultati del personale. Risposte chiave delle nostre risorse L 8% pensa che il proprio lavoro sia stimolante e interessante L 80% consiglierebbe MBDA ad altre persone, considerandolo un ottimo ambiente di lavoro L 80% dei dipendenti prova un forte senso di coinvolgimento in MBDA. Fonte: sondaggio sulle opinioni dei dipendenti (EOS) 2014 di MBDA Equilibrio vita-lavoro Ci impegniamo per promuovere un ambiente armonizzato in cui, mediante l utilizzo di procedure e strumenti consolidati che consentano condizioni di lavoro equilibrate, vengano soddisfatte sia le esigenze dell azienda che quelle del personale. Benessere dei dipendenti La nostra nuova sfida è quella di fornire un servizio sanitario e di welfare aziendale standardizzato per l intero personale di tutte le entità nazionali che, pur riconoscendo le diverse legislazioni dei vari Paesi, abbia come obiettivo quello di fornire ai nostri dipendenti l accesso a una serie di servizi sanitari aziendali, a prescindere dalla nazionalità del lavoratore o del sito MBDA in cui si trovi. 18 Report su Responsabilità Sociale Aziendale e Sostenibilità 2014

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi.

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. la forza di un idea una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. una forza creativa Comer Group, da gruppo di aziende operanti nel settore della trasmissione di potenza,

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA Ottobre 12 Si ringrazia La professione della CSR in Italia Pag. 1 Si ringraziano SAS è presente in Italia dal 1987 ed è la maggiore società indipendente di software e

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Linee guida per il reporting di sostenibilità

Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Linee guida per il reporting di sostenibilità 2000-2011 GRI Versione 3.1 2000-2011 GRI Versione 3.1 Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Indice Prefazione Lo sviluppo sostenibile e l imperativo

Dettagli

Dichiarazione dei diritti dell uomo

Dichiarazione dei diritti dell uomo Dichiarazione dei diritti dell uomo Politica dei diritti sul posto di lavoro Per noi è importante il rapporto che abbiamo con i nostri dipendenti. Il successo della nostra azienda dipende da ogni singolo

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 1 L ASSETTO ORGANIZZATIVO, IL COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO In organizzazione il centro

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità General Business Principles Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta :-) Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità pww.gbp.philips.com June 2014 Abbiamo

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Ambiente di lavoro improntato al rispetto

Ambiente di lavoro improntato al rispetto Principio: Tutti hanno diritto a un trattamento rispettoso nell ambiente di lavoro 3M. Essere rispettati significa essere trattati in maniera onesta e professionale, valorizzando il talento unico, le esperienze

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale

L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale CAPITOLO PRIMO L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale SOMMARIO * : 1. Il ruolo dell innovazione tecnologica 2. L attività di ricerca e sviluppo: contenuti 3. L area funzionale della

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti Ufficio Stampa Jacobacci & Partners DATASTAMPA Simonetta Carbone Via Tiepolo, 10-10126 Torino, Italy Tel.: (+39) 011.19706371 Fax: (+39) 011.19706372 e-mail: piemonte@datastampa.it torino milano roma madrid

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent.

Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent. Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent. Immagine copertina Verifica routing Questa pagina Visualizzazione spazio

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli