Come modernizzare le strategie di Data Protection, Backup e Recovery

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come modernizzare le strategie di Data Protection, Backup e Recovery"

Transcript

1 2014 Come modernizzare le strategie di Data Protection, Backup e Recovery Gennaio 2014

2 SOMMARIO TREND ICT CHE IMPATTANO SULLA GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE DI DATA CENTER 2 E DI CONSEGUENZA SUI PROCESSI DI BACKUP E RECOVERY 3 BENEFICI DI UNA SOLUZIONE UNIFICATA PER IL BACKUP DI AMBIENTI FISICI E VIRTUALI 7 COME MODERNIZZARE LA DATA PROTECTION E I PROCESSI DI BACKUP E RECOVERY 8 DEFINIRE UN APPROPRIATA STRATEGIA DI INFORMATION MANAGEMENT E INDIVIDUARE SOLUZIONI PERFORMANTI E COMPLETE PER LA PROTEZIONE DEI DATI CRITICI IN AZIENDA 9 INTEGRARE LA GESTIONE DEL BACKUP/RECOVERY PER AMBIENTI FISICI E VIRTUALI 9 AUTOMATIZZARE, SEMPLIFICARE, SECURIZZARE 10 RENDERE AGILE E AUTOMATICO IL DISCOVERY E LA PROTEZIONE DEI WORKLOAD 10 TESTARE IL RECOVERY PER ESSERE PRONTI NEL CASO DI INCIDENTI 11 PREDISPORSI PER UN BACKUP/RESTORE NEL CLOUD 12 VALORE DI UNA SOLUZIONE END-TO-END SYMANTEC PER BACKUP, RECOVERY E DATA PROTECTION 14 The Innovation Group

3 TREND ICT CHE IMPATTANO SULLA GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE DI DATA CENTER Una serie di elementi stanno avendo profondo impatto sulle attività di gestione delle infrastrutture dei data center: Consolidamento e virtualizzazione degli ambienti IT permettono di raggiungere maggiore efficienza e flessibilità nell attività operativa dell IT ma richiedono anche una revisione di numerosi processi (tra cui, come vedremo, quelli di backup e recovery). L automazione spinta delle attività, secondo il modello di un IT-as-a-service, comporta una riduzione del tempo per il provisioning dei servizi IT, libera le persone da attività ripetitive e sposta il focus delle attività su aspetti a maggiore valore aggiunto o più critici per l impresa, come il disegno di opportune misure di data protection. Contemporaneamente però il business si aspetta un reporting più attento e meccanismi di chargeback collegati al livello dei servizi offerti. La direzione verso l IT-as-a-service si basa sulla definizione di un Service Catalogue, all interno dei quale rientrano anche aspetti di backup e recovery, con una definizione esatta del livello di servizio offerto (in termini di RTOs e RPOs). La spinta verso la standardizzazione e un automated self-service, oltre che verso l adozione di modelli di Cloud ibridi, non deve essere disgiunta da una revisione delle policy di security e information management. La convergenza a livello di data center di soluzioni prima gestite in modo separato comporta, tra le altre cose, una revisione dei processi di acquisto e di manutenzione delle stesse. Se si guarda poi nello specifico all ambito dell Information Management, anche qui si evidenziano forti dinamiche di trasformazione e rinnovamento. Riportiamo i trend principali: Una crescita enorme dei dati nei data center (il fenomeno dei Big Data) richiede una modifica delle strategie di archiviazione e salvaguardia delle informazioni, che dal punto di vista della gestione delle infrastrutture deve tener conto delle specificità di ambienti Hadoop like. L IT deve gestire un incremento delle richieste provenienti sia dall interno, in merito alla disponibilità di informazioni puntuali e tempestive, sia dall esterno, in termini di requirement normativi. I Budget continuano ad essere sotto pressione, per cui si ha una continua revisione dei costi e ottimizzazione delle attività collegate alla gestione dei dati. I dati risiedono in modalità distribuita su device mobile, o anche nel Cloud, e questo comporta la necessità di rivedere le politiche di data management per proteggerne il valore e limitare i rischi legati a perdite o doli. The Innovation Group

4 E DI CONSEGUENZA SUI PROCESSI DI BACKUP E RECOVERY L IT aziendale è sotto pressione, deve tener conto di tutte queste evoluzioni per disegnare la soluzione più generale di Information Management e nello specifico di backup e recovery ottimale per la propria situazione, oggi e in prospettiva nei prossimi anni. Le aziende stanno sperimentando come, in assenza di upgrade e modernizzazione delle infrastrutture, si subisca un degradamento delle prestazioni dei processi di backup e recovery attuali, ossia: Allungamento delle finestre di backup, fino alla possibilità di backup incompleti per mancanza di tempo/larghezza di banda. Tempi di recovery più ampi, recovery poco granulare; incertezza sul recovery. Costi più elevati per risorse storage, rete, server. Costi più elevati per le operations. Processi di virtualizzazioni che partono senza un appropriata protezione dei dati. Dati periferici (su mobile o cloud) non protetti. Il tutto comporta il rischio di incorrere in livelli più elevati di downtime e in maggiori perdite di dati rilevanti per il business. Nella figura successiva sono riportate le priorità maggiormente sentite dai responsabili della Data Protection, oggi e soprattutto in futuro, come conseguenza da un lato del rinnovamento delle attuali soluzioni di backup (permetterà alle aziende di essere maggiormente produttive a costi più contenuti) ma anche, d altro canto, in rapporto a un incremento della complessità sul fronte della quantità di dati da proteggere e di SLA più elevati richiesti dal business. Figura 1: Priorità odierne e future dei processi di backup e recovery OGGI Ridurre il tempo richiesto per i backup entro termini ragionevoli Ridurre i costi operativi legati alla gestione del backup/recovery Recovery veloce dei dati, riduzione del downtime in caso di incidenti Ridurre i costi per lo storage e per la rete Fonte: TIG, gennaio 2014 IN FUTURO Consolidare, centralizzare le soluzioni di backup/restore Recovery in near real time, azzerramento del downtime Alternative cost-effective (Cloud backup) per lo storage Abbandono dei tape, maggiore ricorso a backup basato su snapshot e replication The Innovation Group

5 I processi di backup/recovery sono tra le misure più diffuse adottate dalle aziende italiane per la protezione dei dati aziendali: come emerge da una survey di The Innovation Group, il 90% delle aziende italiane ha adottato misure di backup/recovery, quota che diventa un 100% nei settori Finance e Industria. Figura 2: Backup/recovery ai primi posti tra le misure di sicurezza delle aziende italiane Anti - Malware tradizionali (antivirus, antispam) Network Technologies - firewall, routers, switches, etc. Access control Backup/recovery Intrusion prevention/detection (IPS/IDS) Web Application Firewall Business continuity/high Availability Identity control (role management) SIEM/Log management/event correlation Nuovi anti-malware: sender reputation/whitelisting Data Loss Prevention/encryption Messaging security Soluzioni anti-apts 96% 94% 91% 90% 79% 72% 71% 62% 60% 50% 10% 46% 12% 45% 8% 30% 11% 3% 1% 4% 3% 3% 6% 4% 6% 8% 13% 3% 25% 7% 22% 9% 29% 9% 31% 40% 42% 46% 59% 0% 20% 40% 60% 80% 100% Non previsto Fonte: TIG Cybersecurity Survey, aprile N=110 I metodi tradizionali di backup ed archiviazione risultano però oggi superati, a causa dei rapidi tassi di crescita dei dati, dei workload altamente virtualizzati, della convergenza che avviene a livello di infrastrutture oltre che per aspettative di SLA elevati da parte del business. La modernizzazione della Data Protection sta diventando fattore critico per il successo dell IT. Oggi è possibile raggiungere livelli più importanti nella protezione, perseguendo una sana gestione in equilibrio tra conservazione, velocità di ripristino e TCO, sfruttando le metodologie più moderne disponibili sul mercato, come: Snapshot basati su array, per creare copie istantanee, application-aware, indicizzate per il recovery. Deduplica globale e alla fonte, per eliminare dati ridondanti, ridurre il consumo di risorse di rete, abbattere quindi i tempi di backup. The Innovation Group

6 DISEGNARE PROCESSI SINERGICI DI BACKUP E ARCHIVIAZIONE I backup servono a ripristinare dati e processi che sono in uso corrente nel caso di verifichi un interruzione imprevista e i dati non siano più disponibili. Invece, gli archivi servono a riottenere informazioni o processi che non sono più in utilizzo corrente, ma che potrebbero ancora servire, ad esempio per qualche ricerca o interrogazione dovuta a controlli esterni o norme di settore. Poiché di solito all archiviazione non si attribuisce un valore di salvaguardia del business come nel caso del backup, la sua importanza può essere sottostimata. In realtà, una corretta archiviazione permette di rendere più efficiente il disegno complessivo dell Information Management, riducendo l utilizzo di storage, i tempi di backup/recovery, l utilizzo della rete, migliorando quindi nel complesso i livelli di servizio verso gli utenti. Gli archivi sono specializzati per fornire aspetti di protezione, ricerca, storage di documenti non strutturati, in modo da rispondere velocemente ad esigenze di legal discovery. Comprendono funzioni di deduplica, integrated storage management, e soprattutto abilitano gli utenti a ricerche self service, riducendo quindi di molto l onere per l IT aziendale. In più, una corretta suddivisione delle finalità di protezione dei dati, da un lato i backup, pensati per un veloce recovery dei dati, dall altra parte gli archivi, progettati per semplificare il discovery di informazioni non più in uso, alleggerisce anche il carico di lavoro per i processi di backup. E anche pensabile effettuare un backup degli archivi, dove questi sono costantemente utilizzati per funzioni di ricerca, per cui si vuole evitare che siano loro stessi soggetti di eventuali perdite di dati o danni agli stessi. Infine, se gli archivi raggiungono elevate dimensioni, possono essere predisposti processi di migrazione dei dati da dischi a tape o altro media (politiche di tiered storage o Hierarchical Storage Management, HSM) liberando così ulteriormente risorse storage ad alta performance, che possono invece essere impiegate per ridurre i tempi di backup e accelerare i recovery 1. Nello specifico poi, la diffusione della virtualizzazione degli ambienti IT rende necessario un ripensamento delle modalità di protezione di dati e applicazioni, che tenga conto della caratteristiche peculiari dei nuovi ambienti virtualizzati. Se non si corre ai ripari, il mantenimento di soluzioni di backup e restore tradizionali può limitare i benefici di un esteso piano di virtualizzazione. Una virtualizzazione spinta degli ambienti applicativi core dell azienda comporta benefici come l incremento enorme di flessibilità nel provisioning di risorse, nel bilanciamento dei workload e nell ottimizzazione dell utilizzo dei sistemi, ma nel contempo, proteggere un grande insieme di istanze virtuali porta nuovi problemi agli amministratori IT, soprattutto quando si tratta di effettuare backup e restore di Virtual Machine (VM). Prima delle virtualizzazione, le applicazioni giravano su server dedicati accedendo a tutte le risorse (storage, memoria, CPU, rete) disponibili per il singolo server. Il backup era rivolto alla singola applicazione, utilizzava quindi tutte le risorse a disposizione inviando la copia a una destinazione di backup separata. Con la virtualizzazione cambiano alcune cose. Le risorse non sono più dedicate ma condivise da più VM. Se non si corre ai ripari, il mantenimento di soluzioni di backup e restore tradizionali può limitare i benefici di un esteso piano di virtualizzazione 1 Your Backup in not an Archive, Symantec White Paper, 2011 The Innovation Group

7 Se il processo di backup non viene modificato, tutte le VMs inviano i propri dati nello stesso momento, e dallo stesso server. Questo comporta un evidente collasso delle risorse, di memoria, CPU o rete. Una volta il problema era risolto attribuendo diverse finestre temporali ai vari backup, ma con la crescita delle VMs e della loro densità sui server, si richiedono scelte alternative. La soluzione che già molti hanno adottato è quella di utilizzare soluzioni di backup specifiche per ambienti virtuali, integrate quindi con l hypervisor, ambiente che tra l altro è dotato oggi di funzionalità come la gestione di snapshot o la funzione CBT (Changed Block Tracking) che permette di ottenere soluzioni di backup molto efficienti per ambienti virtualizzati. DEFINIZIONE DI CHANGED BLOCK TRACKING Gli Hypervisor sono oggi dotati di APIs, come il Changed Block Tracking (CBT) di VMware, che permette al software di backup di comprendere quale parte del file di imagine di una VM è cambiato rispetto all ultimo backup. Si tratta di una funzione chiave per migliorare le prestazioni di backup, permettendo di effettuare backup più frequenti con trasmissioni molto contenute dei dati. Di conseguenza, ottenere un rischio di perdita di dati molto inferiore nel caso in cui una VM sia rovinata per qualche incidente. Anche il ripristino dei dati migliora in modo significativo negli ambienti virtualizzati. Oggi, invece di fare il restore di tutta l immagine di una VM è possibile ripristinare, a bisogno, un singolo file o set di file. La funzione CBT può essere sfruttata anche per il recovery, ad esempio nel caso in cui si sia corrotto un database di grandi dimensioni, effettuando il restore della parte di database modificata rispetto all ultimo backup. Inoltre, si sta diffondendo la possibilità di eseguire le VM direttamente dal device di recovery, con un in-place recovery, quindi eliminando di fatto il tempo per la trasmissione all indietro dei dati e rendendo disponibile la VM in pochi minuti (eliminando quindi in alcuni casi il bisogno di una costosa soluzione di Business Continuity). Di seguito riportiamo quelli che ad oggi appaiono essere i principali punti critici - ma d altro canto anche le opportunità (se si utilizzano gli opportuni strumenti) - per backup di ambienti virtualizzati. The Innovation Group

8 Figura 3: Punti critici e opportunità per il backup/restore negli ambienti virtualizzati PUNTI CRITICI Impatto sulle risorse host, con la limitazione della potenza di elaborazione per il completamento dei backup Risorse di rete limitate per il backup: colli di bottiglia di rete e/o di I/O che influiscono negativamente sui backup Necessità di prevedere un integrazione con 1 o più hypervisor Fonte: TIG, gennaio 2014 OPPORTUNITA Aumento della prestazioni dei backup grazie a funzionalità messe a disposizione dagli hypervisor Possibilità di recovery molto veloce a livello di immagine dell intera VM o anche recovery a livello di file In-place recovery con accensione remota della VM sul device di recovery Infine, le aziende stanno cominciano a valutare la possibilità di utilizzare servizi alternativi di Cloud backup. A livello internazionale, circa un 25% di aziende utilizza servizi di data protection cloud-based, per backup, disaster recovery o archiviazione (secondo una survey condotta in settembre 2013 da Enterprise Strategy Group, ESG). Un ulteriore 46% di aziende ha intenzione di farlo nel prossimo futuro. Le motivazioni di questa scelta sono che i dati nel Cloud risiedono automaticamente in remoto. Inoltre, questi servizi risultano particolarmente cost-effective, motivazioni per cui anche in Italia le aziende stanno cominciando a utilizzarli, per lo più in via complementare alle soluzioni in house. Il principale punto critico nel ricorrere a servizi di Cloud backup è verificare che i livelli di servizio offerti dai provider siano quelli richiesti dall azienda: con questi servizi è indispensabile testare il tempo per il recovery. Inoltre, il ricorso esteso a questi servizi può richiedere una revisione del contratto di connettività Internet, per non subire una degradazione del servizio stesso a causa dei backup frequenti. BENEFICI DI UNA SOLUZIONE UNIFICATA PER IL BACKUP DI AMBIENTI FISICI E VIRTUALI In molti data center si ha in utilizzo un insieme eterogeneo di server che girano su host fisici e altri su virtual machine (VMs). Ci sono vantaggi nell avere una completa virtualizzazione, ma ad oggi lo stato delle cose è che molte aziende si trovano con processi di trasformazione in corso. Dal punto di vista della soluzione per i backup, si hanno spesso situazioni miste, sia tradizionali sia di nuova generazione. In una fase di passaggio contraddistinta dalla convivenza di vecchio e nuovo, quest ultimo nato per risolvere l esigenza specifica della protezione degli ambienti virtuali, molte realtà si trovano in una situazione complicata da gestire. La soluzione ideale dovrebbe essere quella di unificare, tramite soluzioni unitarie e interoperanti in ambienti misti, la gestione di backup e recovery per ambienti fisici e virtuali, in modo da ottenere un controllo completo e semplificato dei processi. Gestire silos e soluzioni di protezione dei dati duplicate o triplicate porta a perdite di tempo e quindi in definitiva a un maggiore Total Cost of Ownership (TCO). Le motivazioni In una fase di passaggio contraddistinta dalla convivenza di vecchio e nuovo, quest ultimo nato per risolvere l esigenza specifica della protezione degli ambienti virtuali, molte realtà di trovano in una situazione complicata da gestire The Innovation Group

9 per cui in generale le aziende propendono nel tempo a consolidare le soluzioni di backup sono: Costi più bassi per storage, infrastruttura e operations. Tempi di recovery più veloci, increment dell uptime. Supporto fornito dagli strumenti di backup nella migrazione da fisico a virtuale. Migliore capacità di risposta a esigenze di compliance. Recovery più veloce anche a livello di file e cartelle. Migliore monitoraggio delle attività tramite consolle unitaria. COME MODERNIZZARE LA DATA PROTECTION E I PROCESSI DI BACKUP E RECOVERY Nelle pagine precedenti sono state affrontate le principali problematiche incontrate dagli amministratori dei processi di backup e restore. Proponiamo di seguito alcune raccomandazioni su come migliorare questi processi, nella direzione di realizzare un servizio attuale e rispondente alle richieste del business. Figura 4: Come modernizzare i processi di backup e recovery Automatizzare, semplificare, securizzare Rendere sinergica l archiviazione e la protezione dei dati Predisporsi per un backup/restore nel Cloud RISPONDERE A SLAs ELEVATI PER IL BACKUP / RESTORE Controllare da un unico punto tutte le attività Proteggere macchine fisiche e virtuali Testare il recovery, produrre reportistica sui risultati Fonte: TIG, gennaio 2014 The Innovation Group

10 Definire un appropriata strategia di Information Management e individuare soluzioni performanti e complete per la protezione dei dati critici in azienda Per modernizzare le procedure di Data Protection è oggi necessario partire da un approccio innovativo e olistico della gestione dei dati aziendali (Data e Information Management). Gli obiettivi in questa fase generale devono essere: Comprendere qual è l Information Lyfecycle specifico della propria realtà aziendale/settore, in modo da sapere, per i Business data, quali sono gli obblighi di archiviazione e le necessità di recovery da prevedere, sia per aspetti di compliance sia di Business Continuity. Facilitare l accesso ai dati da parte della forza lavoro, per permetterle di raggiungere obiettivi di produttività più elevati, e implementare punti di accesso sicuri ai dati. Ottimizzare la gestione dei dati, con riduzione dei costi di gestione, puntando a supportare la rapida crescita dei dati senza dover ampliare l organico dedicato a questi aspetti. Disegnare un modello moderno di Protezione dei dati, che punti ad essere massimamente efficiente, a una riduzione sensibile delle finestre di protezione (da ore a secondi, oppure da giorni a minuti); prestazioni più elevate per le operazioni di backup e archiviazione; sinergia tra esigenze di backup e archiviazione; riduzione del rischio di eventuali colli di bottiglia nella rete. I dati stanno diventando uno degli asset a maggiore valore e sempre di più le aziende ricercano soluzioni unitarie in grado di proteggere, archiviare, replicare, ricercare, ripristinare, monitorare i dati critici dell azienda. Facendo leva su piattaforme integrate, composte di più moduli e dashboard di controllo, appliance hardware dedicate e ambienti software, le risorse IT riescono ad ottenere i livelli maggiori di performance ed efficacia nelle proprie attività. Integrare la gestione del backup/recovery per ambienti fisici e virtuali Soprattutto nelle organizzazioni di maggiore dimensione, possono essersi stratificati nel tempo diversi approcci e tecnologie per le attività di backup e recovery, e la possibilità di aggiungere a questi altri repositories nel Cloud non fa che complicare il disegno complessivo. La definizione di una strategia unitaria di Data Protection deve servire a garantire che i diversi ambienti adottino tassonomie e obiettivi comuni e condivisi. Inoltre, è consigliabile avere un monitoraggio unitario per verificare il successo delle attività di backup e recovery. I dati stanno diventando uno degli asset a maggiore valore e sempre di più le aziende ricercano soluzioni unitarie in grado di proteggere, archiviare, replicare, ricercare, ripristinare, monitorare i dati critici dell azienda Quante organizzazioni si chiedono oggi: Quale percentuale di backup è stata completata con successo? Qualora questo non sia avvenuto, perché? dove stavano i colli di bottiglia? Sono stati identificati? Anche con buoni SLAs, in quali ambiti si potrebbe essere più produttivi, o migliorare le performance? The Innovation Group

11 Il recovery è validato e sicuro? Si può dimostrarlo tramite un reporting da condividere con il business? Un infrastruttura complessa di protezione dei dati comprende un eterogeneità di risorse, fisiche, virtuali, switch di rete, dischi e tape, varie soluzioni di backup, appliances e sistemi di archiviazione. Avere una visibilità end-to-end è oggi una sfida significativa per gli IT Manager. INTERVISTA A PETER JAKOBS, DATA PROTECTION SPECIALIST, SELEX ES La nostra priorità è stata negli ultimi anni garantire una soluzione di Data Protection che rispondesse a tutte le esigenze, sia per la parte fisica sia per quella virtuale, attraverso un interfaccia di gestione unitaria ha spiegato Peter Jakobs, Data Protection Specialist di Selex ES. La società è già passata all ultima release 7.6 di NetBackup, potendo così ottenere un ripristino molto più veloce dagli ambienti virtuali, attraverso la funzione di Instant Recovery per cui, anche senza un restore completo, si può accendere una macchina virtuale. Usando l Accelerator anche per l ambiente virtuale, i backup sono fatti in tempi molto più brevi ha aggiunto Peter Jakobs. Automatizzare, semplificare, securizzare Una strategia di Data Protection deve far leva su un ampio ricorso ad aspetti di automatizzazione e semplificazione delle procedure. Le attività manuali che tra l altro sono le principali indiziate di possibili errori vanno eliminate il più possibile. A questo scopo sono da preferire approcci policy-based e un amministrazione centralizzata, soprattutto in organizzazioni in cui i vari Owner dei dati tendono a gestire in proprio i singoli backup. Il ricorso sempre maggiore ad appliance specifiche di backup (Purpose- Built Backup Appliance, PBBA) va proprio in questa direzione, in quanto si tratta di sistemi che comprendono tutte le funzionalità, dalla compressione dei dati, alla deduplica, replica su remoto ed encryption, che possono ottimizzare il processo. Inoltre, gli aspetti di security, come encryption o controllo degli accessi (con vari livelli di autorizzazioni basati sul ruolo delle persone), faranno sempre più parte delle soluzioni di backup e recovery. Rendere agile e automatic o il discovery e la protezione dei Workload La facilità con cui al giorno d oggi in ambienti altamente virtualizzati sono create nuove applicazioni, inizialmente per scopi di test, successivamente messe in produzione, fa sì che a volte i backup Manager non vengano informati e quindi che non siano attivate tutte le misure di Data Protection. La frequenza con cui tutto questo avviene, in organizzazioni che hanno adottato soluzioni di self service provisioning su architetture Private Cloud, porta in primo piano il valore di strumenti per il discovery e la protezione automatica dei nuovi workload. The Innovation Group

12 INTERVISTA A RAFFAELE DI GENNARO, RESPONSABILE AREA STORAGE E SISTEMI DI INFOCAMERE I trend che osserviamo a livello di gestione delle infrastrutture di data center sono una proliferazione di dati e sistemi, un incremento dei livelli di servizio, per essere in grado di rispondere ad esigenze molto spinte, e una richiesta di maggiore velocità e agilità nel provisioning di nuovi servizi commenta Raffaele Di Gennaro, Responsabile area Storage e Sistemi di InfoCamere Come questo va a impattare sulla Data Protection? Innanzi tutto, ci sono molti più dati da proteggere. Livelli di servizio più elevati comportano una revisione dei meccanismi di backup, non si può più bloccare l accesso ai sistemi durante il salvataggio dei dati. Inoltre, bisogna essere più veloci nel rispondere alle richieste del business. InfoCamere (2 data center a Padova e Milano, comprensivi di sistemi e 2 Petabyte di dati su disco da proteggere) in seguito all avvio di un attività pesante di virtualizzazione (oggi arrivata a una quota dell 85% circa), già 5 anni fa aveva consolidato il software di gestione di backup scegliendo la soluzione NetBackup di Symantec. La scelta è dipesa dalla stretta integrazione con l Hypervisor di VMware e dalla protezione unitaria di ambienti fisici e virtuali. Incrementi di efficienza sono stati poi ottenuti sfruttando intensamente le funzioni di deduplica, tanto che oggi per la maggior parte il backup di InfoCamere avviene su disco e non più su tape. Un elemento importante che permette di rendere molto agile la risposta verso gli utenti ha aggiunto Raffaele Di Gennaro - è la funzione di discovery automatica messa a disposizione dal software, con cui riusciamo a ridurre i costi gestionali e il rischio di una mancata protezione di nuovi workload. La società, che opera come service provider verso il sistema camerale, propone i servizi di backup a catalogo (oltre a personalizzarli per i clienti) e quindi effettua un monitoraggio attento delle attività di backup/restore, tenendo tutto sotto controllo e verificando i risultati del servizio. Non fa al momento uso di Cloud backup ma ritiene che in futuro potrebbe avere senso utilizzare un modello di Cloud brokering per disporre a bisogno di risorse di storage in remoto senza dover continuare ad espandere la capacità dei propri data center. Testare il recovery per essere pronti nel caso di incidenti Un aspetto su cui non si insiste mai abbastanza è l importanza dei test per il recovery. Al giorno d oggi quasi tutte le aziende fanno test periodici di data recovery, ma spesso in modo semplicistico, ottenendo soltanto un falso senso di sicurezza. L IT dovrebbe invece essere pronto a rispondere a un vero disastro, come può avvenire nel mondo reale. Documentare i test è un modo per migliorarne la qualità. Serve ad esempio a misurare i tempi del ripristino di server e dati. Oggi quello che l IT deve ricercare nelle soluzioni di recovery è la possibilità di effettuare anche restore molto granulari, solo di singoli file che sono andati corrotti, ed eventualmente, di lasciarlo fare da altre risorse che non siano quelle deputate alla gestione dei backup (ad esempio, come riportato nell intervista che segue, direttamente dall Help Desk). The Innovation Group

13 INTERVISTA A: MAURO GATTI, UNIX & STORAGE SYSTEM SUPERVISOR DI DIRECT LINE I trend che osserviamo avere maggiore impatto sui processi di backup sono quelli della virtualizzazione e della grande crescita dei dati da gestire commenta Mauro Gatti, Unix & Storage System Supervisor dell assicurazione diretta Direct Line Le priorità che abbiamo in ambito backup e restore sono oggi di velocizzare i processi, gestirli per tutti gli ambienti e diminuire la domanda di storage, in modo da risparmiare sui costi. Abbiamo una soluzione unica per backup fisici e virtuali, NetBackup, che ci ha supportato nel raggiungere una virtualizzazione sempre più spinta. Tra le evoluzioni che ci interessano di più, quella di poter accendere le VMs direttamente dallo storage di backup, evitando quindi la movimentazione di VM e annullando quasi il tempo di restore. Una soluzione di backup deve poi permettere all azienda di risolvere sue specifiche esigenze. Nel nostro caso ha aggiunto Gatti dovendo proteggere come assicurazione moltissimi file diversi, fino a qualche milione, di dimensione anche piccola (ad esempio le foto delle perizie), avevamo continue richieste di restore molto rapidi di singoli file, non particolarmente critici, che impattavano singole persone. Non volendo appesantire il lavoro delle risorse dedicate ai backup, abbiamo risolto il problema abilitando le risorse dell Help Desk a un attività di ripristino, su alcuni dataset, permettendo loro di accedere e utilizzare la piattaforma web di NetBackup per un attività di restore puntuale. Predisporsi per un backup/r estore nel Cloud In futuro, un alternativa o una soluzione complementare a risorse e competenze disponibili on premises sarà sempre più quella del Cloud backup, che permette di accedere a un servizio completo erogato dal Cloud, a un prezzo competitivo rispetto a quello realizzato internamente, sfruttando la disponibilità di competenze e attività di gestione che possono essere istantaneamente disponibili, senza la necessità di fare quindi investimenti up front per dotarsene internamente. Ad oggi la possibilità del Cloud storage è presa in seria considerazione per aspetti come la protezione di dati da endpoint, device Mobile o sedi periferiche. Tenendo presente la possibilità del cloud come target di un maggior numero di backup in futuro, le aziende dovrebbero predisporre policy e strumenti per una gestione centralizzata della Data Protection che, indipendentemente dalla quantità di server e dati da proteggere, garantisca la possibilità di gestire varie tipologie di storage offsite: dai tradizionali tape, ai dischi, al Cloud storage, oltre alla possibilità di repliche in un altro data center dell azienda. The Innovation Group

14 INTERVISTA A: RINO SIMIONI, DIRETTORE DATA CENTER FACTORY, ENGINEERING Per un outsourcer delle dimensioni di Engineering, 6 data center in tutta Italia, di cui uno storico a Post Saint Martin in Valle d Aosta (ex Atos Origin), server gestiti per oltre 320 clienti, oltre 4 Petabyte di dati, la Data Protection rappresenta una delle sfide più rilevanti. Quello che sta diventando sempre più problematico è dover proteggere informazioni distribuite, su molteplici device ha detto Rino Simioni, Direttore Data Center Factory in Engineering La posta elettronica è diventata uno strumento di scambio estremamente potente ma anche delicato: dati vitali possono risiedere su device eterogenei e tutte le persone, non solo lo staff IT, devono farsi carico tassativamente di operazioni di backup per il salvataggio dei dati che li riguardano. Noi ci stiamo impegnando per diffondere questa cultura. Fino ad oggi il tema della Data Protection è stato affrontato come un problema di sicurezza, la perdita dei dati era equiparata al rischio di un virus sul computer. Invece, la salvaguardia dei dati deve diventare un attività operativa, parte del modus operandi di ogni persona. Le evoluzioni del backup in Engineering vanno in prospettiva verso 2 direzioni: da un lato, capacità di restore sempre più rapide, in modo da abilitare forme di recupero dei dati che si avvicinano a un just-in-time. Il secondo tema è trovare soluzioni nuove, concepite per rispondere in modo innovativo ai nuovi modelli operativi degli utenti, per far fronte all incremento vertiginoso delle quantità di dati da proteggere. Sta diventando quasi impossibile salvare tutti i dati, e soprattutto non ha più senso farlo per dati che poi non si utilizzano ha commentato Rino Simioni Andremo inevitabilmente verso nuove configurazioni, tipo quelle prospettate dal paradigma della Future Internet, per cui la rete sarà non solo un modo di collegarsi ma anche di avere applicazioni e dati già salvati nel Cloud. Engineering segue questo trend e si propone di fornire servizi di Smart Backup in modo da venire incontro alle esigenze più disparate degli utenti finali. The Innovation Group

15 VALORE DI UNA SOLUZIONE END-TO-END SYMANTEC PER BACKUP, RECOVERY E DATA PROTECTION Il focus di Symantec per quanto riguarda la linea di prodotti per il backup (NetBackup e Backup Exec) è quello di favorire la trasformazione di questi processi, aiutando i clienti a spendere meno in tempo, denaro, risorse 2. Gli sviluppi sono quindi diretti a migliorare gli aspetti di gestione, di self-service automation, di integrazione con le applicazioni enterprise. La soluzione NetBackup è dotata di prestazioni elevate di integrazione, compresa la possibilità di controllare attività di snapshots e replica sullo storage primario, oltre che il supporto per diversi backup accelerator. La tecnologia V-Ray di Symantec, lanciata nel 2011, serve ad avere maggiore visibilità e quindi ad estendere gli aspetti di protezione, backup e recovery agli ambienti virtuali (VMware e Hyper-V). In aggiunta, il NetBackup Accelerator, introdotto nel 2012 con la versione 7.5, serve a ridurre le finestre di backup e quindi ad effettuare backup veloci e space-efficient. Punto di forza di Symantec è poi quello di prevedere continue innovazioni e avanzamenti nei prodotti della linea NetBackup: con la release 7.6 vengono proposti numerose nuove funzionalità. Di seguito elenchiamo le principali: NetBackup Accelerator per VMware Accelerator serve a ridurre i tempi dei backup di macchine virtuali, fornendo un full image backup nel tempo in cui si completa un backup incrementale. Utilizza la tecnologia VMware Changed Block Tracking (CBT) per cui vengono trasferiti soltanto blocchi di dati modificati. Si ottengono così backup virtuali 35 volte più veloci, e si ha un minore carico sull'infrastruttura perché vengono trasmessi meno dati. NetBackup Replication Director per VMware Fornisce un controllo end-to-end integrato della gestione e recovery di array-based snapshots e di replicated snapshots. Si rivolge anche a chi ha datastores NetApp (possono usare la tecnologia di snapshot NetApp per proteggere gli ambienti virtuali, utilizzando l interfaccia di NetBackup). Protegge 300 virtual machines in 300 secondi. Offre un miglioramento degli recovery point objectives (RPOs) da snapshots e migliori recovery time objectives (RTOs). Offre una gestione unificata delle policy, che comprende l'intero ciclo di vita dei dati, e un singolo quadro di controllo semplificato per le operazioni di monitoraggio, avviso e reporting. NetBackup Instant Recovery per VMware Le VM protette possono essere accese direttamente dallo storage di backup, effettuando un Immediate DR senza interruzione del servizio. Offre quindi capacità di restore molto più veloci (400x) e un notevole miglioramento dei recovery time objectives (RTOs). La funzionalità è supportata con soluzioni disk based di Symantec. VMware vcloud Director Support 2 Forrester Research, The Forrester Wave : Enterprise Backup And Recovery Software, Q The Innovation Group

16 Funzione per il discovery e la protezione automatica di nuove VMs in ambienti vcd pubblici e privati, realizzata tramite integrazione con vcloud Director Backup API. Oracle Policy Framework per NetBackup 7.6 NetBackup scopre in automatico le istanze Oracle che richiedono backup in modo che l amministratore possa applicare le policy opportune. Semplifica così lo scheduling dei backup ed elimina il bisogno degli scripts. BMR Integrated Physical to Virtual (P2V) Rende possibile effettuare con un click un recovery di server fisici in macchine virtuali, con la possibilità di convertire a ritroso questi backup in macchine fisiche. Questo offre un miglioramento di SLAs e RTOs, e abbassa le spese operative effettuando un DR su ambienti virtuali. In conclusione, benefici esclusivi della soluzione NetBackup di Symantec sono: Protezione unificata e di alto livello per ambienti virtuali e fisici che permette di eliminare il ricorso a soluzioni specifiche per singole esigenze. Offre migliore visibilità, fa leva su quanto già in casa, riduce costi, complessità, rischi legati alla virtualizzazione di ambienti mission-critical. La tecnologia V-Ray consente di cercare e recuperare un singolo file da un'immagine di backup in pochi minuti invece di ricorrere al metodo manuale di montaggio, ricerca e ripristino - che può richiedere ore o anche giorni. Gestione semplificata e recovery più rapido di snapshot e replicated snapshot da qualsiasi posizione nell'ambiente di backup. Protezione sempre attiva delle macchine virtuali nuove, spostate o clonate: elimina incertezza e sovraccarico degli host durante i backup. Deduplica intelligente di NetBackup: riduce i costi di storage con percentuali di riduzione dei dati fino al 98%, ottimizzando in tal modo le prestazioni e le risorse di backup con flessibili opzioni di implementazione end-to-end. The Innovation Group

17 Hanno collaborato alla realizzazione del White Paper: Elena Vaciago, Research Manager, The Innovation Group Camilla Bellini, Junior Analyst, The Innovation Group The Innovation Group (TIG) è una società di servizi di consulenza direzionale, advisory e ricerca indipendente fondata da Roberto Masiero ed Ezio Viola, specializzata nella innovazione del Business e dei processi aziendali attraverso l utilizzo delle tecnologie digitali e delle nuove tecnologie della conoscenza. Si rivolge ad Aziende ed Organizzazioni che desiderano sviluppare strategie di crescita attraverso programmi, iniziative e progetti di innovazione del Business, di go to market, di produzione e gestione integrata della conoscenza interna ed esterna dell azienda tramite le tecnologie ICT. The Innovation Group è formato da un Team con esperienze consolidate, sia a livello locale sia internazionale, si avvale del contributo di partnership strategiche con Aziende e Istituti internazionali che garantiscono un forte e continuo sviluppo di ricerca e di conoscenza dei mercati, delle tecnologie e delle migliori pratiche nei principali settori verticali. Alle Aziende e alle Organizzazioni The Innovation Group si propone con un approccio pragmatico, volto ad affiancarle ed accompagnarle nella fase di realizzazione di piani strategici, per valorizzare le risorse e le capacità esistenti all interno e prendere le decisioni più utili in tempi rapidi. The Innovation Group si avvale di forti partnership internazionali per la ricerca e la conoscenza di mercati, tecnologie e best practice. Tutte le informazioni/i contenuti presenti sono di proprietà esclusiva di The Innovation Group (TIG) e sono da riferirsi al momento della pubblicazione. Nessuna informazione o parte del report può essere copiata, modificata, ripubblicata, caricata, trasmessa, postata o distribuita in alcuna forma senza un permesso scritto da parte di TIG. L uso non autorizzato delle informazioni / i contenuti della presente pubblicazione viola il copyright e comporta penalità per chi lo commette. Copyright 2014 The Innovation Group. The Innovation Group

18 The Innovation Group

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

3 domande che i CIO dovrebbero fare circa la protezione dei dati sui server virtuali. Aprile 2013

3 domande che i CIO dovrebbero fare circa la protezione dei dati sui server virtuali. Aprile 2013 3 domande che i CIO dovrebbero fare circa la protezione dei dati sui server virtuali Aprile 2013 1 Contenuti Perché è importante per i CIO... 3 Quello che tutti i CIO dovrebbero sapere... 4 3 domande da

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015 Portfolio Prodotti Gennaio 2015 L azienda Symbolic Fondata nel 1994, Symbolic è presente da vent'anni sul mercato italiano come Distributore a Valore Aggiunto (VAD) di soluzioni di Data & Network Security.

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli