B R O C H U R E D E I C O R S I

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "B R O C H U R E D E I C O R S I"

Transcript

1 Dipartimento di Scienze Economico-Sociali e Matematico-Statistiche B R O C H U R E D E I C O R S I Corso di studio in Economia e Management Printed by Campusnet - 23/08/ :43

2 Indice Indice DIRITTO COMMERCIALE II A COMMERCIAL LAW II DIRITTO COMPARATO DEI CONSUMI Consumer Comparative Law DIRITTO TRIBUTARIO INTERNAZIONALE, EUROPEO E COMPARATO TAX LAW INTERNATIONAL, EUROPEAN AND COMPARATIVE ECONOMIA DELLE ISTITUZIONI ECONOMICS OF INSTITUTIONS ECONOMIA E GESTIONE DELL'INNOVAZIONE INNOVATION MANAGEMENT ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI DI WELFARE ECONOMICS AND ORGANIZATION OF WELFARE SYSTEMS ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI TRIBUTARI ECONOMICS AND ORGANIZATION OF THE TAX SYSTEMS ECONOMIA E POLITICA DEL LAVORO LABOR ECONOMICS AND POLICY ECONOMIA E POLITICA DELLA CONCORRENZA COMPETITION ECONOMICS AND POLICY ECONOMIA E STORIA DELL'UNIONE EUROPEA ECONOMICS AND HISTORY OF THE EUROPEAN UNION ECONOMIA MANAGERIALE MANAGERIAL ECONOMICS FINANZA E MANAGEMENT - CORSO INTEGRATO FINANZA E MANAGEMENT - MODULO: ANALISI FINANZIARIA FINANCIAL ANALYSIS FINANZA E MANAGEMENT - MODULO: CORPORATE FINANCE AND MANAGEMENT CORPORATE FINANCE AND MANAGEMENT FINANZA E MERCATI FINANZIARI INTERNAZIONALI INTERNATIONAL FINANCE AND INTERNATIONAL FINANCIAL MARKETS LINGUA FRANCESE French langauge LINGUA INGLESE ENGLISH LINGUA SPAGNOLA SPANISH LINGUA TEDESCA ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E GESTIONE DEI PROCESSI BUSINESS AND PROCESSES MANAGEMENT PIANIFICAZIONE E CONTROLLO STRATEGICO STRATEGIC PLANNING AND CONTROL POLITICA ECONOMICA INTERNAZIONALE INTERNATIONAL ECONOMIC POLICY PROCESSI ORGANIZZATIVI INTERCULTURALI Intercultural organisational processes SISTEMI ECONOMICI MONDIALI WORLD ECONOMIC SYSTEM STATISTICA SOCIALE E DECISIONI D'IMPRESA - CORSO INTEGRATO STATISTICA SOCIALE E DECISIONI D'IMPRESA - MODULO: DECISIONI D'IMPRESA social statistic and decision making for managers - decision making STATISTICA SOCIALE E DECISIONI D'IMPRESA - MODULO: STATISTICA SOCIALE SOCIAL STATISTICS AND DECISIONS OF BUSINESS - Modulo: Social Statistics STORIA DELLO SVILUPPO ECONOMICO

3 HISTORY OF ECONOMIC DEVELOPMENT STORIA E SOCIOLOGIA DELLO SVILUPPO ECONOMICO - CORSO INTEGRATO STORIA E SOCIOLOGIA DELLO SVILUPPO ECONOMICO - MODULO DI SOCIOLOGIA DELLO SVILUPPO ECONOMICO HISTORY AND SOCIOLOGY OF ECONOMIC DEVELOPMENT - MODULE OF SOCIOLOGY OF ECONOMIC DEVELOPMENT STORIA E SOCIOLOGIA DELLO SVILUPPO ECONOMICO - MODULO DI STORIA HISTORY AND SOCIOLOGY OF ECONOMIC DEVELOPMENT STRATEGIE INTERNAZIONALI D'IMPRESA - CORSO INTEGRATO STRATEGIE INTERNAZIONALI D'IMPRESA - MODULO ECONOMIA DELLE IMPRESE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STRATEGIES OF COMPANIES STRATEGIE INTERNAZIONALI D'IMPRESA - MODULO ECONOMIA DELLE RISORSE ENERGETICHE

4 DIRITTO COMMERCIALE II A COMMERCIAL LAW II Anno accademico: 2015/2016 Codice attività didattica: ECO0209 Docente: Contatti docente: Corso di studio: Anno: Tipologia: Crediti/Valenza: 6 SSD attvità didattica: Erogazione: Lingua: Frequenza: Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Prof. Patrizia Grosso (Titolare del corso) , Economia Organizzazione e Management Economia Management Internazionale 1 anno Caratterizzante IUS/04 - diritto commerciale Tradizionale Italiano Facoltativa Orale Il corso esamina i principali contratti d'impresa nazionali ed internazionali. RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI Rendere lo studente consapevole delle insidie nascoste in un contratto. MODALITA' DI INSEGNAMENTO Analisi discipline generali e particolari, esame singoli contratti specifici. MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO Esame orale finale preceduto da riepilogo temi più importanti alla fine delle lezioni ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA L'imprenditore I principali contratti d'impresa nazionali ed internazionali - 3 -

5 Nazionali: Contratto estimatorio Contratto di vendita Contratto di agenzia Contratto di somministrazione Contratto di factoring Contratto di leasing Contratto di franchising Internazionali Contratto di compravendita di beni mobili Contratto di agenzia Contratto di franchising Contratto di leasing Contratto di factoring TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA Parte nazionale: Galgano, Imprenditori-Società, ed. compatta, Giuffrè, MIlano, ultima edizione (capitoli 1-7) Parte Internazionale: Frignani-Torsello, Il contratto internazionale, Trattato di Diritto commerciale, vol. 12, 2 edizione, Cedam, Padova parte I - capitoli II parte II - capitoli III, IV, V, VI parte III - capitoli IX, X, XII, XVI e XVII Pagina web del corso:

6 DIRITTO COMPARATO DEI CONSUMI Consumer Comparative Law Anno accademico: 2015/2016 Codice attività didattica: SEM0029 Docente: Contatti docente: Corso di studio: Anno: Tipologia: Crediti/Valenza: 6 SSD attvità didattica: Erogazione: Lingua: Frequenza: Tipologia esame: PREREQUISITI Prof. Oreste Calliano (Titolare del corso) , Economia Organizzazione e Management Economia Management Internazionale Istituzioni e Territorio Management e Scambi Internazionali Istituzioni Economiche Internazionali 2 anno A scelta dello studente IUS/02 - diritto privato comparato Tradizionale Italiano Facoltativa Orale Conoscenze di diritto privato e di diritto pubblico dell'economia OBIETTIVI FORMATIVI Il corso è volto ad introdurre alla conoscenza delle regole giuridiche utilizzate nella distribuzione e negli scambi internazionali. In particolare le regole che si sono sviluppate nel Mercato unico europeo in tema di tutela del consumatore e di Internet law. RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI Lo studente al termine del corso, dopo avere avuto una inquadratura sulle fonti del diritto europeo, avrà esaminato le principali direttive in tema di Diritto europeo dei Consumi e il loro recepimento in Italia, nonchè lo sviluppo e l'evoluzione del diritto dell'internet in USA e in Europa e la sua utilizzazione nell'ambito del commercio elettronico. Ciò consentirà di esaminarein termini di costi e benefici le strategie giuridiche di impresa volte a sviluppare l'internazionalizzazione MODALITA' DI INSEGNAMENTO L'insegnamento utilizza il metodo comparatistico, individuando i principali modelli di regolamentazione e la loro diffusione a livello globale ( Internet Law) o europeo ( Consumer law) a mezzo delle direttive comunitarie Verrà quindi utilizzata la casistica sia statunitense, che dei principali paesi europei con particolare riferimento alle decisioni della corte di giustizia delle comunità europee, attraverso la partecipazione attiva e il metodo dialogico e problematico

7 E' prevista la partecipazione di operatori economici e professionisti quali testimoni aziendali. MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO L'accertamento delle conoscenze acquisite verterà sugli aspetti istituzionali I frequentanti potranno inoltre discutere un caso giurisprudenziale ( europeo o nazionale) e le strategie di impresa conseguenti. ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA 1. Le fonti del diritto comunitario : direttive di armonizzazione e ruolo della Corte di giustizia 2. Nascita in USA ed evoluzione in Europa del diritto dei consumi 3. La direttiva clausole abusive nei contratti di consumo 4. La responsabilità del produttore e la sicurezza dei prodotti 5. L'informazione e la pubblicità 6. Le vendite speciali e il diritto di recesso 7. Le garanzie post-vendita 8. Le pratiche commerciali sleali 9. L'accesso dei consumatori alla giustizia 10. Origine ed evoluzione del Computer Law e dell'internet law 11. La libertà di informazione in rete 12. la Privacy in rete 13. la tutela del software 14. I domani name 15. I contratti dell'informatica 16. La conclusione del contratto on line 17. La responsabilità degli Internet Provider 18. Il documento informatico 19. La firma digitale 20. I reati informatici - 6 -

8 TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA Gianantonio Benacchio, Diritto Privato della Unione Europea. Fonti, modelli, regole. Cedam, ult. ed. Cap.1,3,4,8,9, Alberto Gambino, Andrea Stazi, Diritto dell'informatica e della comunicazione, Giappichelli Pagina web del corso: -

9 DIRITTO TRIBUTARIO INTERNAZIONALE, EUROPEO E COMPARATO TAX LAW INTERNATIONAL, EUROPEAN AND COMPARATIVE Anno accademico: 2015/2016 Codice attività didattica: SEM0030 Docente: Contatti docente: Corso di studio: Anno: Tipologia: Crediti/Valenza: 6 SSD attvità didattica: Erogazione: Lingua: Frequenza: Tipologia esame: OBIETTIVI FORMATIVI Prof. Claudio Sacchetto (Titolare del corso) Prof. Alessandro Vicini Ronchetti (Titolare del corso) , Economia Organizzazione e Management Economia Management Internazionale 2 anno Affine o integrativo IUS/12 - diritto tributario Tradizionale Italiano Facoltativa Orale Il corso si propone l'obiettivo di illustrare le nozioni fondamentali del diritto tributario internazionale e del diritto tributario europeo, i principi, la disciplina e le problematiche, anche applicative, relative all'imposizione delle fattispecie transnazionali, nonché la disciplina di istituti e categorie di altri ordinamenti che disciplinano le fattispecie tributarie transnazionali (diritto tributario comparato). The course will explain the basics of international tax law and tax law European principles, and practice related to the taxation of transnational activities; moreover, the course will analyze the legislation of other countries dealing with the taxation of transnational activities (comparative tax law). RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI 1) Conoscenza e capacità di comprensione. Gli studenti acquisiscono conoscenza e capacità di comprensione dei principi fondamentali del diritto tributario internazionale, del diritto tributario europeo e del diritto tributario comparato. 2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Gli studenti sono in grado di applicare i principi generali indicati nella sezione precedente per ciò che attiene alla metodologia della pianificazione fiscale internazionale. 3) Autonomia di giudizio. Gli studenti acquisiscono capacità critiche al fine di discutere, anche in gruppo, i casi di studio sottoposti alla loro attenzione. 4) Abilità comunicative. Gli studenti sono in grado di valutare i collegamenti del diritto tributario nazionale, europeo ed internazionale, al fine di individuare i principali strumenti teorici per una corretta impostazione della problematica oggetto di studio. 5) Capacità di apprendimento. Gli studenti acquisendo i fondamentali strumenti per la ricerca giuridica sono in grado di analizzare la problematica fiscale sia in ambito nazionale, sia europeo e internazionale. ATTIVITÀ DI SUPPORTO - 8 -

10 PROGRAMMA Il programma del corso è suddiviso in tre parti. Parte prima: le fonti del diritto internazionale tributario; le convenzioni contro le doppie imposizioni (il Modello OCSE); il diritto tributario comunitario; le norme di diritto tributario internazionale italiane; i principi della fiscalità internazionale: neutralità, territorialità, tassazione mondiale, non discriminazione, ecc.; Parte seconda: i principi della fiscalità comunitaria: armonizzazione fiscale, direttive comunitarie, principio di non discriminazione, ecc.; l'imposta sul valore aggiunto nei rapporti internazionali. Parte terza: il metodo della comparazione nel diritto tributario; lo studio del diritto straniero; l'interpretazione nella comparazione tributaria; esame della struttura di alcuni sistemi fiscali europei ed extraeuropei; la comparazione della nozione di tributo; la comparazione delle nozioni di reddito; la comparazione delle imposte sulle società; profili di comparazione dei metodi di accertamento e contenzioso. Program The course is divided into three parts. Part One: the sources of international tax law: double taxation agreements (the OECD Model), the EC Tax Law, the Italian international tax law, the principles of international tax neutrality, territoriality, global taxation, non-discrimination etc..; Part Two: the principles of EC taxation: tax harmonization, EU directives, the principle of non discrimination, etc.., the value added tax in international relations. Part Three: the method of comparison in tax law and the study of foreign law, the interpretation in comparing fiscal administration, examining the structure of certain tax systems in Europe and beyond, the comparison of the concept of tribute, the comparison of the concepts of income, the comparison of corporate tax; comparison of methods of investigation and litigation. TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA C. Sacchetto ( a cura di), Principi di Diritto Tributario Europeo e Internazionale Giappichelli, Pagina web del corso:

11 ECONOMIA DELLE ISTITUZIONI ECONOMICS OF INSTITUTIONS Anno accademico: 2015/2016 Codice attività didattica: ECO0145 Docente: Contatti docente: Corso di studio: Anno: Tipologia: Crediti/Valenza: 9 SSD attvità didattica: Erogazione: Lingua: Frequenza: Tipologia esame: PREREQUISITI Prof. Gilberto Turati (Titolare del corso) Prof. Massimiliano Piacenza (Titolare del corso) , Economia Organizzazione e Management 1 anno Caratterizzante SECS-P/03 - scienza delle finanze Tradizionale Italiano Facoltativa Scritto Conoscenze di base di Microeconomia ed Economia Pubblica. Basic knowledge of Microeconomics and Public Economics. OBIETTIVI FORMATIVI Obiettivo del corso è introdurre gli studenti all'analisi delle istituzioni e del loro funzionamento all'interno dei sistemi economici moderni, attraverso i principali strumenti analitici sviluppati dalla microeconomia dell'organizzazione (quali la teoria dei contratti e la teoria dei giochi). Saranno analizzate le tematiche relative agli obiettivi, alla struttura e all'organizzazione interna delle diverse tipologie di istituzioni, nell'ambito sia del settore privato (Modulo A) sia del settore pubblico (Modulo B). In particolare, la discussione verterà sulle differenti modalità organizzative dell'attività privata (mercati, imprese) e sui principali aspetti critici delle decisioni collettive (voto, lobby, livelli di governo). The aim of the course is to introduce the students to the analysis of institutions within modern market economies, relying on analytical tools developed by the microeconomics of organization (contract theory, game theory). The issues concerning the objectives, the structure and the internal organization of different types of institutions will be analysed, with reference to both the private sector (Module A) and the public sector (Module B). In particular, the lectures will be focused on the alternative organizational settings of private economic activity (markets, firms) and the main critical aspects of collective decision making (voting, lobbying, multiple jurisdictions). RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI Dopo il corso lo studente dovrebbe essere in grado di: conoscere istituzioni economiche alternative, pubbliche e private; applicare la moderna teoria microeconomica per studiare le funzioni di vari tipi di istituzioni;

12 conoscere l'evidenza empirica rilevante ed utilizzare questa evidenza per discriminare fra teorie alternative; capire l'impatto di diverse istituzioni sulla crescita di lungo periodo di un paese; conoscere la letteratura rilevante sull'analisi economica delle istituzioni. After the course the student should be able to: learn about alternative economic institutions, public and private; apply the modern microeconomic theory to analyse the functions of various types of institutions; know the relevant empirical evidence and use this evidence to choice among alternative theories; understand the impact of different institutions on long-term growth of a country; know the relevant literature on the economic analysis of institutions. MODALITA' DI INSEGNAMENTO Lezioni frontali con frequenti interazioni tra docenti e studenti. Lectures with frequent interactions between teachers and students. MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO L'esame è scritto e consta di una parte con domande a scelta multipla e di una parte con domande aperte di carattere teorico e/o applicato. La durata della prova è di 1 ora. Il numero massimo di prove che possono essere sostenute in un anno accademico è pari a tre. The exam is written. Students are required to answer multiple choice questions and open questions. Time: 1 hour. It is possible to seat for this exam up to three times per academic year. ATTIVITÀ DI SUPPORTO Ricevimento studenti. Office hours. PROGRAMMA Modulo A. ISTITUZIONI PRIVATE - Proprietà delle imprese e mercati walrasiani - La scelta tra impresa e mercato - L'organizzazione interna dell'impresa - Una rivisitazione della teoria degli incentivi - Teorie endogene dei diritti di proprietà delle imprese

13 - Imprese particolari: organizzazioni nonprofit e imprese cooperative Modulo B. ISTITUZIONI PUBBLICHE - Fatti stilizzati sulle attività e le dimensioni del settore pubblico - Teorie sulla crescita del settore pubblico - Teorie sui fallimenti del settore pubblico - Scelte collettive e meccanismi di voto - Comportamenti rent-seeking e ruolo delle lobby - Livelli di governo e teorie sul federalismo fiscale Part A. PRIVATE INSTITUTIONS - Firm ownership and Walrasian markets - The choice between firm and market - The internal organization of firms - The theory of incentives - Endogenous theories of firm property rights - Particular firms: nonprofit organizations and cooperatives Part B. PUBLIC INSTITUTIONS - Stylized facts about the activities and the size of public sector - Theories on the growth of public sector - Theories on the failures of public sector - Collective choices and voting mechanisms - Rent-seeking behavior and the role of lobbies - Levels of government and fiscal federalism theories TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA BROSIO G., Introduzione all'economia dell'organizzazione, Carocci, Roma, HINDRIKS J., MYLES G.D., Intermediate Public Economics, MIT Press, MILGROM P., ROBERTS J., Economia, organizzazione e management, Il Mulino, Bologna, Le parti dei libri di testo da studiare e le ulteriori indicazioni bibliografiche verranno comunicate a lezione. Il materiale didattico utilizzato a lezione sarà reso disponibile sul sito Moodle del corso e costituisce parte integrante del programma

14 BROSIO G., Introduzione all'economia dell'organizzazione, Carocci, Roma, HINDRIKS J., MYLES G.D., Intermediate Public Economics, MIT Press, MILGROM P., ROBERTS J., Economia, organizzazione e management, Il Mulino, Bologna, The parts of the textbooks to be prepared for the examination, jointly with additional references, will be communicated in the class. The teaching material (lecture slides, papers) will be available on Moodle web site and is a compulsory part of the program. Pagina web del corso:

15 ECONOMIA E GESTIONE DELL'INNOVAZIONE INNOVATION MANAGEMENT Anno accademico: 2015/2016 Codice attività didattica: ECO0147 Docente: Contatti docente: Corso di studio: Economia Organizzazione e Management Anno: 1 anno Tipologia: Caratterizzante Crediti/Valenza: 9 SSD attvità didattica: SECS-P/08 - economia e gestione delle imprese Erogazione: Tradizionale Lingua: Italiano Frequenza: Facoltativa Tipologia esame: Scritto Mutuato da: Pagina web del corso:

16 ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI DI WELFARE ECONOMICS AND ORGANIZATION OF WELFARE SYSTEMS Anno accademico: 2015/2016 Codice attività didattica: SEM0031 Docente: Contatti docente: Corso di studio: Anno: Tipologia: Crediti/Valenza: 6 SSD attvità didattica: Erogazione: Lingua: Frequenza: Tipologia esame: PREREQUISITI Prof. Gilberto Turati (Titolare del corso) Prof. Massimiliano Piacenza (Titolare del corso) , Economia Organizzazione e Management Economia Management Internazionale 2 anno Affine o integrativo SECS-P/03 - scienza delle finanze Tradizionale Italiano Facoltativa Scritto Conoscenze di base di Microeconomia ed Economia Pubblica. Basic knowledge of Microeconomics and Public Economics. OBIETTIVI FORMATIVI Obiettivo del corso è introdurre gli studenti all'analisi delle istituzioni che caratterizzano il Welfare State e del loro funzionamento all'interno dei sistemi economici moderni, attraverso i principali strumenti analitici sviluppati dalla microeconomia dell'organizzazione (quali la teoria dei contratti e la teoria dei giochi). Saranno analizzati in particolare i settori della previdenza e dell'assistenza sociale, dei servizi sanitari e dei servizi di istruzione. The course aims at introducing the students to the analysis of the institutions that characterize the Welfare State and how they work within the modern economic systems, through the main analytical tools developed by the microeconomics of the organization (contract theory and game theory). In particular, they will be analyzed the sectors of pensions and social assistance, health services and education services. RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI Dopo il corso lo studente dovrebbe essere in grado di: conoscere il funzionamento delle istituzioni che caratterizzano il Welfare State; applicare la moderna teoria microeconomica per studiare le funzioni di vari tipi di istituzioni; conoscere l'evidenza empirica rilevante sul funzionamento di diversi strumenti e istituzioni nell'ambito del Welfare State; conoscere la letteratura rilevante sull'analisi economica delle istituzioni del Welfare State

17 After the course the student should be able to: learn about the functioning of the institutions that characterize the welfare state; apply the modern microeconomic theory to study the functions of different types of welfare state institutions; know the relevant empirical evidence about the functioning of different instruments and institutions within the welfare state; know the relevant literature on the economic analysis of welfare state institutions. MODALITA' DI INSEGNAMENTO Lezioni frontali con frequenti interazioni tra docenti e studenti. Lectures with frequent interactions between teachers and students. MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO L'esame è scritto e consta di una parte con domande a scelta multipla e di una parte con domande aperte di carattere teorico e/o applicato. La durata della prova è di 1 ora. Il numero massimo di prove che possono essere sostenute in un anno accademico è pari a tre. The exam is written. Students are required to answer multiple choice questions and open questions. Time: 1 hour. It is possible to seat for this exam up to three times per academic year. ATTIVITÀ DI SUPPORTO Ricevimento studenti. Office hours. PROGRAMMA Il Welfare State nell'ambito dell'intervento pubblico. L'intervento nell'ambito della previdenza sociale. L'intervento nell'ambito dell'assistenza sociale. L'intervento nell'ambito dei servizi sanitari. L'intervento nell'ambito dei servizi di istruzione. The Welfare State in the context of public intervention. The intervention in the field of social security. The intervention in the field of social assistance. The intervention in health services. The intervention in the field of education services. TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA - Barbetta G.P., Turati G. (2007), Organizzazione industriale dei sistemi di welfare, Vita e Pensiero. - Bosi P. (2012), Corso di scienza delle finanze, Il Mulino. - Altri articoli. Le parti dei libri di testo da studiare e le ulteriori indicazioni bibliografiche verranno comunicate a lezione. Il

18 materiale didattico utilizzato a lezione sarà reso disponibile sul sito Moodle del corso e costituisce parte integrante del programma. - Barbetta G.P., Turati G. (2007), Organizzazione industriale dei sistemi di welfare, Vita e Pensiero. - Bosi P. (2012), Corso di scienza delle finanze, Il Mulino. - Other papers. The parts of the textbooks to be prepared for the examination, jointly with additional references, will be communicated in the class. The teaching material (lecture slides, papers) will be available on Moodle web site and is a compulsory part of the program. Pagina web del corso: -

19 ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI TRIBUTARI ECONOMICS AND ORGANIZATION OF THE TAX SYSTEMS Anno accademico: 2015/2016 Codice attività didattica: SEM0032 Docente: Contatti docente: Corso di studio: Anno: Tipologia: Crediti/Valenza: 6 SSD attvità didattica: Erogazione: Lingua: Frequenza: Tipologia esame: Prof. Simone Pellegrino (Titolare del corso) , Economia Organizzazione e Management Economia Management Internazionale Istituzioni e Territorio Management e Scambi Internazionali Istituzioni Economiche Internazionali 2 anno Affine o integrativo SECS-P/03 - scienza delle finanze Tradizionale Italiano Facoltativa Scritto PREREQUISITI Microeconomia, Macroeconomia, Statistica, Economia pubblica. PROPEDEUTICO A Nessun corso. OBIETTIVI FORMATIVI Il corso si pone l'obiettivo di illustrare le giustificazioni economiche alla base della struttura dei sistemi impositivi moderni, con particolare riferimento al sistema fiscale attualmente vigente in Italia. La parte iniziale del corso è di carattere teorico ed è diretta a fornire agli studenti gli elementi essenziali di teoria della tassazione; la parte restante analizza le principali imposte oggi in vigore nel nostro paese. RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI Alla fine del corso gli studenti potranno: 1) conoscere gli aspetti fondamentali di teoria della tassazione; 2) capire le giustificazioni economiche alla base della struttura dei sistemi impositivi moderni e di quello in particolare; 3) studiare nel dettaglio gli aspetti istituzionali del sistema fiscale ; 4) imparare il calcolo e i meccanismi applicativi delle principali imposte. Gli studenti potranno acquisire la capacità di analizzare in modo critico le leggi tributarie, i documenti di finanza pubblica e gli studi empirici che valutano gli effetti delle imposte e delle riforme fiscali, con particolare riferimento alla distribuzione e alla redistribuzione del reddito e della ricchezza. MODALITA' DI INSEGNAMENTO Lezioni di didattica frontale. Durante le lezioni saranno presentati esempi di calcolo per ogni argomento oggetto di

20 studio. MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO L'esame è scritto. La prova ha una durata di 2 ore ed è strutturata come segue: - prima parte (10 punti): 10 domande a risposta multipla; - seconda parte (10 punti): una o due domande di carattere qualitativo; - terza parte (10 punti): una o due domande di carattere quantitativo. ATTIVITÀ DI SUPPORTO Sono previste solamente lezioni di didattica frontale. PROGRAMMA Il corso è strutturato in 10 parti: la classificazione dei tributi; gli effetti economici delle imposte; progressività e misure di disuguaglianza; l'imposta personale e progressiva sul reddito; la tassazione dei lavoratori indipendenti e delle società di persone; la tassazione delle società di capitali; la tassazione delle attività finanziarie; la tassazione del consumo; la tassazione degli immobili; evasione, accertamento, riscossione e condoni. TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA Il materiale oggetto di studio sarà comunicato all'inizio del corso e inserito su moodle. Pagina web del corso: -

21 ECONOMIA E POLITICA DEL LAVORO LABOR ECONOMICS AND POLICY Anno accademico: 2015/2016 Codice attività didattica: SEM0033 Docente: Contatti docente: Corso di studio: Anno: Tipologia: Crediti/Valenza: 9 SSD attvità didattica: Erogazione: Lingua: Frequenza: Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Prof. Francesco Serafino M. Devicienti (Titolare del corso) Prof. Maria Maddalena Favro-Paris (Titolare del corso) , Economia Organizzazione e Management 1 anno Caratterizzante SECS-P/01 - economia politica Tradizionale Italiano Facoltativa Scritto Il corso di economia e politica del lavoro intende presentare le principali tematiche inerenti al funzionamento del mercato del lavoro. La struttura del corso approfondisce, da un lato, i problemi teorici relativi al comportamento dei lavoratori, delle imprese e delle istituzioni nella determinazione dei salari e dell'occupazione; dall'altro, fornisce alcune indicazioni relativamente alla metodologia di analisi applicata ai problemi del mercato del lavoro e presenta l'evidenza empirica per i principali paesi industrializzati. Il corso affronta inoltre le tematiche legate alla gestione delle risorse umane ed alle relazioni industriali. L'obiettivo finale è quello di far acquisire una padronanza degli strumenti analitici per poter studiare e operare nel campo del mercato del lavoro e delle politiche del lavoro. The course deals with all main topics related to the functioning of the labor market. It covers the theoretical problems related to the behavior of workers, firms and institutions in the determination of wages and employment. It also provides students with the basic methodological tools used in empirical labor economics and surveys the available empirical evidence for both OECD countries and developing economies. The course also covers topics of human resource management and industrial relations. The final objective is to RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI Alla fine del corso, lo studente avrà acquisito il necessario bagaglio teorico per analizzare e comprendere le recenti evoluzioni delle dinamiche e delle caratteristiche strutturali del mercato del lavoro, sia dal punto di vista della domanda, sia da quello dell'offerta di lavoro. Avrà inoltre approfondito gli strumenti necessari per disegnare, implementare e valutare le politiche del lavoro

22 At the end of the course, students will acquire the theoretical and empirical tools necessary to analyze and understand the structural characteristics of the labor market and its recent evolution, from both a labor demand and a labor supply perspectives. Students will also learn the tools to design, implement and evaluate labor policies. The objective of the course is provide students with a sound knowledge of the modern analytical tools to study and operate in the field of labor economics and of labor policies. MODALITA' DI INSEGNAMENTO lezioni in aula; utilizzo di slides classroom lectures, using slides MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO esame scritto. Durata 90'. Written 90' exam. ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA Programma del corso 1) Introduzione e ripasso dei concetti fondamentali della microeconomia 2) Scuola formazione e mercato del lavoro 3) Offerta di lavoro 4) Domanda di lavoro 5) Equilibrio nel mercato del lavoro in concorrenza perfetta 6) Introduzione ai mercati non concorrenziali 7) Determinazione dei salari e discriminazione 8) Economia del personale 9) Salari di efficienza 10) I sindacati e la contrattazione collettiva 11) Regimi di protezione dell'impiego 12) Politiche del lavoro

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Testi del Syllabus Docente AZZALI STEFANO Matricola: 004466 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE Corso di studio: 3035 - ECONOMIA AZIENDALE Anno regolamento:

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici Prof. Roberto Di Pietra ROBERTO DI PIETRA MAY, 2015 1 Roberto Di Pietra Informazioni generali

Dettagli

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E MANAGEMENT (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 2000655 - MARKETING Corso di studio: LE007 - COMUNICAZIONE, LINGUE E CULTURE Anno regolamento: 2012

Dettagli

DIPARTIMENTO di ECONOMIA - DIEC Scuola di Scienze Sociali. Economia internazionale e dell'unione Europea - Codice 63744

DIPARTIMENTO di ECONOMIA - DIEC Scuola di Scienze Sociali. Economia internazionale e dell'unione Europea - Codice 63744 Economia internazionale e dell'unione Europea - Codice 63744 Corso di laurea in Economia e commercio - A.A. 2015/16 Docente Cognome e nome D ALAURO GIOVANNI e-mail: dalauro@economia.unige.it Anno di corso:

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe 28: Scienze Economiche)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe 28: Scienze Economiche) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe 28: Scienze Economiche) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1. È istituito presso l Università degli Studi

Dettagli

PIANI DI STUDIO a.a. 2015 16. Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1. Economia e finanza (CLEF) pag. 2

PIANI DI STUDIO a.a. 2015 16. Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1. Economia e finanza (CLEF) pag. 2 PIANI DI STUDIO a.a. 015 1 Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1 Economia e finanza (CLEF) pag. Economia e scienze sociali (CLEF) pag. Economia e management per arte, cultura e comunicazione (CLEACC)

Dettagli

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Incontro di Orientamento 5 maggio 2015 Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Novità : 4 nuovi curricula LM 2015/16 Novità: 2 curricula in lingua inglese; Informazioni sul primo anno;

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FINANZA (19/S - Classe delle lauree specialistiche in finanza)

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FINANZA (19/S - Classe delle lauree specialistiche in finanza) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FINANZA (19/S - Classe delle lauree specialistiche in finanza) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Beni Culturali Insegnamento: Applicazioni informatiche all archeologia Docente Giuliano De Felice S.S.D. dell insegnamento L-ANT/10 Anno

Dettagli

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN DIREZIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (71/S Classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni) Articolo 1 Denominazione

Dettagli

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE Gli studenti che si iscrivono al I anno nell anno accademico 2003/2004 possono scegliere tra: ECONOMIA AZIENDALE - EA ECONOMIA

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GOVERNO E CONTROLLO AZIENDALE (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente PAVARANI EUGENIO Matricola: 002525. Insegnamento: 1001399 - CORPORATE BANKING AND FINANCE. Anno regolamento: 2012

Testi del Syllabus. Docente PAVARANI EUGENIO Matricola: 002525. Insegnamento: 1001399 - CORPORATE BANKING AND FINANCE. Anno regolamento: 2012 Testi del Syllabus Docente PAVARANI EUGENIO Matricola: 002525 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1001399 - CORPORATE BANKING AND FINANCE Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

SCELTE LIBERE A.A 2014-2015. Insegnamenti o moduli selezionabili per Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA

SCELTE LIBERE A.A 2014-2015. Insegnamenti o moduli selezionabili per Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA SCELTE LIBERE A.A 2014-2015 Insegnamenti o moduli selezionabili per Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA Curriculum in lingua italiana Psicologia clinica 1) Lista per iscritti al I anno SCELTE

Dettagli

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467 Corso di Laurea: Scienze e Tecnologie Alimentari Corso Integrato: Tecnologie alimentari e packaging (9 CFU) Modulo: Packaging (3 CFU: 2.5 CFU Lezioni + 0.5 CFU Esercitazioni) Docente Dott. Vito Michele

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1. È

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288

Testi del Syllabus. Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288 Testi del Syllabus Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288 Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2014 CFU: Settore: Tipo attività: 2014/2015 1005960 - PROGRAMMAZIONE, CONTROLLO

Dettagli

Il Corso di Studi in ECONOMIA AZIENDALE

Il Corso di Studi in ECONOMIA AZIENDALE Il Corso di Studi in ECONOMIA AZIENDALE Focus del Corso di Studi in Economia Aziendale Focus AZIENDA ED IL SUO MANAGEMENT FORMAZIONE DEI MANAGERS DIVERSE TIPOLOGIE DI AZIENDE DIVERSI MOMENTI DI VITA APPROCCIO

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA INSEGNAMENTO: LINGUA INGLESE / INGLESE SCIENTIFICO (A.A. 2012-2013) 7 CFU

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA INSEGNAMENTO: LINGUA INGLESE / INGLESE SCIENTIFICO (A.A. 2012-2013) 7 CFU UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA INSEGNAMENTO: LINGUA INGLESE / INGLESE SCIENTIFICO (A.A. 2012-2013) 7 CFU OBIETTIVI DEL CORSO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DELL AMBIENTE E DEL TURISMO SOSTENIBILE (Classe 28: Scienze Economiche)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DELL AMBIENTE E DEL TURISMO SOSTENIBILE (Classe 28: Scienze Economiche) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DELL AMBIENTE E DEL TURISMO SOSTENIBILE (Classe 28: Scienze Economiche) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e relativa classe di appartenenza 1. È istituito

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata biennale appartenente

Dettagli

La porta d accesso alle aziende

La porta d accesso alle aziende Laurea Magistrale Economia e Management La porta d accesso alle aziende Presidente: Prof. Maria Francesca Renzi (renzi@uniroma3.it) (lm.economia.management@uniroma3.it ) Indice Obiettivi Struttura e articolazione

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA DEPARTMENT OF LAW A.A. 2015-16 FOR ERASMUS STUDENTS

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA DEPARTMENT OF LAW A.A. 2015-16 FOR ERASMUS STUDENTS Insegnamenti SUBJECT DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA DEPARTMENT OF LAW A.A. 2015-16 FOR ERASMUS STUDENTS CODICE CODE ECTS CREDITS A/S PERIODO SEMESTER Advanced Legal English* L-LIN/12 9 A Annuale Analisi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E GESTIONE DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI EGIF (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di FOGGIA DIPARTIMENTO di ECONOMIA (DEPARTMENT of ECONOMICS)

UNIVERSITA degli STUDI di FOGGIA DIPARTIMENTO di ECONOMIA (DEPARTMENT of ECONOMICS) UNIVERSITA degli STUDI di FOGGIA DIPARTIMENTO di ECONOMIA (DEPARTMENT of ECONOMICS) CORSO DI LAUREA/CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in Marketing Management Master Degree Programme: Marketing Management a.a.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AMBIENTALE (Classe 28: Scienze Economiche )

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AMBIENTALE (Classe 28: Scienze Economiche ) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AMBIENTALE (Classe 28: Scienze Economiche ) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza. 1. È istituito presso l Università degli Studi

Dettagli

MERCATI FINANZIARI, INTEGRAZIONE ECONOMICA INTERNAZIONALE Durata del corso di studi:

MERCATI FINANZIARI, INTEGRAZIONE ECONOMICA INTERNAZIONALE Durata del corso di studi: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE (EFI) - Classe LM- 77 Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 GENERALITA' Classe di

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E GESTIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale )

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E GESTIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale ) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E GESTIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale ) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, mercati e sviluppo (L33) a.a. 2014/15

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, mercati e sviluppo (L33) a.a. 2014/15 Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, mercati e sviluppo (L33) a.a. 2014/15 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo intende fornire una formazione finalizzata

Dettagli

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 (A-L)

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 (A-L) A): INFORMAZIONI GENERALI: Corso di studio: GIURISPRUDENZA Insegnamento: ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 (A-L) Docente titolare del corso: PROF. GIOVANNI D AMICO Altri docenti del corso: (Indicare eventuali

Dettagli

ECONOMIA E FINANZA (MEF)

ECONOMIA E FINANZA (MEF) ECONOMIA E FINANZA (MEF) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Finanza si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività di natura specialistica

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 101507 - ECONOMIA APPLICATA. Anno regolamento: 2011 CFU:

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 101507 - ECONOMIA APPLICATA. Anno regolamento: 2011 CFU: Testi del Syllabus Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 101507 - ECONOMIA APPLICATA Corso di studio: PE002 - SCIENZE POLITICHE Anno regolamento: 2011 CFU:

Dettagli

Università degli Studi di Catania - Dipartimento di Economia e impresa

Università degli Studi di Catania - Dipartimento di Economia e impresa Università degli Studi di Catania - Dipartimento di Economia e impresa Corso di Laurea in DIREZIONE AZIENDALE Anno Accademico 2015/16 STATISTICA PER IL BUSINESS o BUSINESS STATISTICS (2015/16, semestre

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo (L33) a.a. 2015/16

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo (L33) a.a. 2015/16 Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo (L33) a.a. 2015/1 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo intende fornire una formazione finalizzata

Dettagli

2. ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA (Vedi parte comune)

2. ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA (Vedi parte comune) ECONOMIA E COMMERCIO A.A. 2010-11 Classe L-33 Scienze economiche http://ecom.ec.unipi.it/ 1. OBIETTIVI FORMATIVI Il corso, dal punto di vista professionale, ha lo scopo di formare esperti, dirigenti ed

Dettagli

RIPARTIZIONE SEMESTRI A.A. 2015/2016

RIPARTIZIONE SEMESTRI A.A. 2015/2016 RIPARTIZIONE SEMESTRI A.A. 2015/2016 Cod. Insegnamento CFU NOTE EC01 - Economia e gestione - 1 anno - (tutti i curriculum ITA) 004EC ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO (A-L /M-Z) 9 001EC MATEMATICA GENERALE

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Economia aziendale b)

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI ECONOMIA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI 1. Corsi di laurea L offerta formativa della Facoltà di Economia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1.

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Scienze della Formazione e dell educazione Insegnamento: Laboratorio di informatica applicata alla didattica Docente Prof. Limone Pierpaolo

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Giurisprudenza CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A CICLO UNICO (classe LMG/01) Anno accademico 2014-2015 (per gli studenti immatricolati dall a.a. 2014/2015) 1. Obiettivi formativi

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE BIENNALE IN SCIENZE ECONOMICHE (LM-56)

LAUREA MAGISTRALE BIENNALE IN SCIENZE ECONOMICHE (LM-56) LAUREA MAGISTRALE BIENNALE IN SCIENZE ECONOMICHE (LM-56) Il corso di laurea in breve Il corso di laurea magistrale in Scienze Economiche, in modalità E-learning, mira a consentire l'acquisizione di conoscenze

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Scienze del lavoro (classe delle

Dettagli

Tecnica industriale e commerciale

Tecnica industriale e commerciale Università degli Studi di Catania Facoltà di Economia AEGI - Area di Economia e Gestione delle Imprese Corso di Laurea in Economia Aziendale Anno accademico 2009-2010 Tecnica industriale e commerciale

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente LASAGNI ANDREA Matricola: Insegnamento: ISTITUZIONI DI ECONOMIA POLITICA I. Anno regolamento: 2013

Testi del Syllabus. Docente LASAGNI ANDREA Matricola: Insegnamento: ISTITUZIONI DI ECONOMIA POLITICA I. Anno regolamento: 2013 Testi del Syllabus Docente LASAGNI ANDREA Matricola: 005479 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 03934 - ISTITUZIONI DI ECONOMIA POLITICA I Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

Syllabus Course description

Syllabus Course description Syllabus Course description Course title BANKING and FINANCIAL LAW Course code 27193 Scientific sector Degree Bachelor in Economics and Management Semester and academic year 2 semester 2016-17 Year 2 Credits

Dettagli

Denominazione insegnamento monodisciplinare

Denominazione insegnamento monodisciplinare Denominazione insegnamento monodisciplinare A.A. 2015/2016 Denominazione insegnamento LINGUA TEDESCA PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE German Language for international Communication

Dettagli

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU www.unipegasotrapani.it ECONOMIA AZIENDALE L-18 triennale 180 CFU Facoltà di Giurisprudenza OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI Il corso di laurea in Economia

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente BENAZZI ADRIANO Matricola: 005390

Testi del Syllabus. Docente BENAZZI ADRIANO Matricola: 005390 Testi del Syllabus Docente BENAZZI ADRIANO Matricola: 005390 Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2014 CFU: Settore: Tipo attività: 2014/2015 1003985 - DIRITTO TRIBUTARIO ED ELEMENTI

Dettagli

Corso di laurea magistrale in Economia Internazionale MEI a.a. 2014-15

Corso di laurea magistrale in Economia Internazionale MEI a.a. 2014-15 Segreteria: didattica.economia@unipd.it DIPARTIMENTO DI Corso di laurea magistrale in Economia Internazionale MEI a.a. 014-15 Presidente Prof.ssa Donata Favaro Descrizione del corso di studio Piano degli

Dettagli

Denominazione equipollente presso Università straniera. International Financial Management. Development Economics. Environmental Economics

Denominazione equipollente presso Università straniera. International Financial Management. Development Economics. Environmental Economics ESAMI NUOVO ORDINAMENTO Corsi di laurea SPECIALISTICA ELENCO ORIENTATIVO DEGLI ESAMI SOSTENUTI PRESSO LE SEDI NOSTRE PARTNER NEI PRECEDENTI ANNI ACCADEMICI SEGNALIAMO CHE GLI ESAMI RICONOSCIUTI DAI DOCENTI

Dettagli

Piani di studio corsi di Laurea magistrale coorte 2015-2016

Piani di studio corsi di Laurea magistrale coorte 2015-2016 Allegato A al Regolamento dei Corsi di laurea magistrale emanato con Decreto Rettorale n. 114 del 4 agosto 2015 Piani di studio corsi di Laurea magistrale coorte 2015-2016 Allegato A1: Piano studi del

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2013/2014. Indirizzo: Maxisperimentazione ad indirizzo socio-biologico

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2013/2014. Indirizzo: Maxisperimentazione ad indirizzo socio-biologico ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE G.V.GRAVINA Anno scolastico 2013/2014 Classe Quinta B Indirizzo: Maxisperimentazione ad indirizzo socio-biologico Prof. Michele Rossitti SITUAZIONE DI PARTENZA DELLA CLASSE

Dettagli

Dipartimento di Economia e Management

Dipartimento di Economia e Management Dipartimento di Economia e Management Corsi di laurea magistrale 1) Consulenza aziendale e libera professione 2) Management in italiano (curriculum in Finanza; Marketing; Produzione e logistica) in inglese

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERNAZIONALE INTERCLASSE IN ECONOMIA E POLITICHE PUBBLICHE,AMBIENTE, CULTURA (EPPAC)

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERNAZIONALE INTERCLASSE IN ECONOMIA E POLITICHE PUBBLICHE,AMBIENTE, CULTURA (EPPAC) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERNAZIONALE INTERCLASSE IN ECONOMIA E POLITICHE PUBBLICHE,AMBIENTE, CULTURA (EPPAC) classe delle lauree Magistrali in Scienze dell economia (LM-56), Sede didattica del Corso

Dettagli

Scienze della comunicazione e dell'animazione socioculturale Curriculum Crediti formativi 3

Scienze della comunicazione e dell'animazione socioculturale Curriculum Crediti formativi 3 Principali informazioni sull insegnamento Denominazione italiana Laboratorio di comunicazione aziendale Corso di studio Scienze della comunicazione e dell'animazione socioculturale Curriculum Crediti formativi

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA BASILICATA DIPARTIMENTO DI SCIENZE

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA BASILICATA DIPARTIMENTO DI SCIENZE Programma di insegnamento per l A.A. 2015-2016 Insegnamento: Economia e gestione delle imprese Docente: Giuseppe Festa Corso di studio: Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Farmacia (LM-13) Anno di corso:

Dettagli

Curriculum Amministrazione e controllo ( 1 ) I anno 002EC Economia aziendale 12 SECS-P/07 Base Aziendale

Curriculum Amministrazione e controllo ( 1 ) I anno 002EC Economia aziendale 12 SECS-P/07 Base Aziendale EC01 ANNO ACCADEMICO 201/2017 Corso di laurea triennale in ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE (classe L-18) CON ORDINAMENTO SECONDO DM 270/04 Coordinatore: Prof. Alberto Dreassi Referente per le pratiche studenti:

Dettagli

- Allo studente che non presenta il piano degli studi nei termini previsti verrà attribuito il piano di studio d ufficio.

- Allo studente che non presenta il piano degli studi nei termini previsti verrà attribuito il piano di studio d ufficio. Manifesto degli Studi A.A. 2013-2014 Corsi di Laurea Magistrale DM 270/04 Per studenti che si immatricolano nell A.A. 2013-2014 (1 anno) Avvertenze per la compilazione del piano degli studi - Allo studente

Dettagli

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione Sommario Caratteri e finalità del corso Obiettivi formativi p. 3 Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4 Ambiti professionali tipici p. 4 Prospettive formative successive p. 4 Quadro

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO di LAUREA magistrale in Internazionalizzazione delle Relazioni Commerciali LM-52

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO di LAUREA magistrale in Internazionalizzazione delle Relazioni Commerciali LM-52 REGLAMENT DIDATTIC CRS di LAUREA magistrale in Internazionalizzazione delle Relazioni Commerciali LM-52 CRTE 20152016 approvato dal Senato Accademico nella seduta del 27 ottobre 2015 1. DATI GENERALI 1.1

Dettagli

Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16

Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16 Università degli Studi di Catania - Dipartimento di Economia e impresa Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16 Marketing (Anno II, semestre I, n 9

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN: FORMAZIONE DI OPERATORI TURISTICI Classe L15 Art. 1 - Premesse 1. Il corso

Dettagli

Dipartimento Economia e Impresa

Dipartimento Economia e Impresa Dipartimento Economia e Impresa 1 Dipartimento Economia e Impresa Il Dipartimento Economia e Impresa dell Università di Catania articola la propria offerta formativa in corsi di laurea, corsi di laurea

Dettagli

BANCA, FINANZA AZIENDALE E MERCATI FINANZIARI Classe LM-77 - Scienze economico-aziendali

BANCA, FINANZA AZIENDALE E MERCATI FINANZIARI Classe LM-77 - Scienze economico-aziendali BN, FINNZ ZIENDLE E MERTI FINNZIRI lasse LM-77 - Scienze economico-aziendali OBIETTIVI FORMTIVI Obiettivo è formare un laureato specialista dei problemi finanziari che da un lato abbia competenze sulla

Dettagli

1 anno Bilancio IFRS delle imprese e bilancio dei gruppi 6 SECS-P/07 1 SEM

1 anno Bilancio IFRS delle imprese e bilancio dei gruppi 6 SECS-P/07 1 SEM Economia Laurea magistrale in Economia aziendale 29 PIANI DI STUDIO CONSIGLIATI CURRICULUM AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO PERCORSO DIREZIONE D AZIENDA 1 anno Bilancio IFRS delle imprese e bilancio dei gruppi

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016

OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016 OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016 Obiettivi formativi corsi di laurea, raggruppamenti disciplinari, insegnamenti Economia: banche, aziende e mercati Obiettivi formativi corso di laurea I laureati in Economia:

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Economia e finanza

Dettagli

SVILUPPO (Modulo A) Docente responsabile Nome Cognome Indirizzo Mail SSD ALESSANDRO TAURINO

SVILUPPO (Modulo A) Docente responsabile Nome Cognome Indirizzo Mail SSD ALESSANDRO TAURINO Principali informazioni sull insegnamento Corso di studio Curriculum Crediti formativi Denominazione dell'insegnamento Denominazione inglese (Modulo A) Denominazione generale insegnamento (modulo A+B)

Dettagli

LICEO STATALE "DOMENICO BERTI OGGETTO : PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELLE DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016

LICEO STATALE DOMENICO BERTI OGGETTO : PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELLE DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016 LICEO STATALE "DOMENICO BERTI Allegato A al verbale n. 45 OGGETTO : PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELLE DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CARATTERISTICH E GENERALI DELL

Dettagli

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corso di laurea specialistica in Economia e Commercio Corso di laurea specialistica in Economia

Dettagli

LIVELLO BASE LIVELLO AUTONOMO. Università degli Studi di Bergamo Anno Accademico 2001-2002 Facoltà di Economia LINGUE STRANIERE

LIVELLO BASE LIVELLO AUTONOMO. Università degli Studi di Bergamo Anno Accademico 2001-2002 Facoltà di Economia LINGUE STRANIERE Università degli Studi di Bergamo Anno Accademico 2001-2002 Facoltà di Economia LINGUE STRANIERE La conoscenza di almeno due lingue straniere è da tempo diventata pre-requisito indispensabile per coloro

Dettagli

Dipartimento di Scienze Umane a. a. 2015/2016

Dipartimento di Scienze Umane a. a. 2015/2016 Dipartimento di Scienze Umane a. a. 2015/2016 Programma di insegnamento per l anno accademico 2015/2016 Programma dell insegnamento d i: Laboratorio di lingua latina SSD dell insegnamento: LET0088 Classe

Dettagli

Economia. Management. Amministrazione, controllo e finanza aziendale ECONOMIA

Economia. Management. Amministrazione, controllo e finanza aziendale ECONOMIA Economia Management Amministrazione, controllo e finanza aziendale ECONOMIA ECONOMIA CORSI DI LAUREA Economia Management Amministrazione, controllo e finanza aziendale CORSI DI LAUREA MAGISTRALE Economia

Dettagli

INDICE. Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2. Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3

INDICE. Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2. Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3 INDICE Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2 Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3 Laurea magistrale in Banking and finance 6 Laurea magistrale in Scienze

Dettagli

Curriculum AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO ( 1 ) I anno (60 CFU)

Curriculum AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO ( 1 ) I anno (60 CFU) CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE / BUSINESS ADMINISTRATION AND MANAGEMENT CLASSE L-18 PIANO DEGLI STUDI per gli studenti che si iscrivono al I anno nell a.a. 2016/17 Il Corso

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

EC11 ANNO ACCADEMICO 2013/2014 CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA, COMMERCIO INTERNAZIONALE e MERCATI FINANZIARI

EC11 ANNO ACCADEMICO 2013/2014 CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA, COMMERCIO INTERNAZIONALE e MERCATI FINANZIARI EC11 ANNO ACCADEMICO 2013/2014 CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA, COMMERCIO INTERNAZIONALE e MERCATI FINANZIARI CON ORDINAMENTO SECONDO DM 270/04 Coordinatore: Prof. Gaetano CARMECI Referente per le pratiche

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA)

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Direzione Aziendale si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing Essere, Divenire, Comprendere, Progredire Being, Becoming, Understanding, Progressing Liceo Classico Liceo linguistico Liceo delle scienze umane Human Sciences Foreign Languages Life Science Our contacts:

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) (Classe L-16) Immatricolati fino all'a.a. 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza:

Dettagli

Insegnamento: DIDATTICA DELL ELETTROTECNICA A Corso di studio: TFA A035 Elettrotecnica e Applicazioni CFU: 4

Insegnamento: DIDATTICA DELL ELETTROTECNICA A Corso di studio: TFA A035 Elettrotecnica e Applicazioni CFU: 4 Insegnamento: DIDATTICA DELL ELETTROTECNICA A Corso di studio: TFA A035 Elettrotecnica e Applicazioni CFU: 4 Contenuti: didattica della progettazione, simulazione e controllo di circuiti elettrici e sistemi

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA Anno Accademico 2014/2015 1 ANNO 2 ANNO Economia e Finanza (Classe LM16 D.M. 270/2004) Attivato Attivato Il corso di laurea

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

Percorso didattico del Tecnico Superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici. secondo l European Qualification Framework - EQF

Percorso didattico del Tecnico Superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici. secondo l European Qualification Framework - EQF Percorso didattico del Tecnico Superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici secondo l European Qualification Framework - EQF matrice EQF del Percorso in Risorse energetiche, valutazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE ECONOMICHE (64/S - Classe delle lauree specialistiche in Scienze dell economia)

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE ECONOMICHE (64/S - Classe delle lauree specialistiche in Scienze dell economia) REGOLAMENTO DDATTCO DEL CORSO D LAUREA SPECALSTCA N SCENZE ECONOMCHE (64/S - Classe delle lauree specialistiche in Scienze dell economia) Articolo 1 Denominazione del Corso e classe di appartenenza 1.

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035. Insegnamento: 1005205 - SOCIAL MEDIA MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035. Insegnamento: 1005205 - SOCIAL MEDIA MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1005205 - SOCIAL MEDIA MARKETING Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI Anno

Dettagli

Regolamento Didattico

Regolamento Didattico Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Economia Aziendale Classe n. 17 - Scienze dell economia e della gestione aziendale Anno Accademico 2007-2008 1. OBIETTIVI FORMATIVI L'obiettivo formativo generale

Dettagli