Proposta Architetturale Disaster Recovery

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Proposta Architetturale Disaster Recovery"

Transcript

1 Custmer Prpsta Architetturale Disaster Recvery Data: Custmer Prpsta Architetturale Disaster Recvery Sluzini BMC Sftware Il materiale cntenut nel presente dcument cstituisce infrmazine di carattere cnfidenziale, anche relativa a prdtti e metdlgie di BMC Sftware, Inc. Il materiale nn può essere duplicat, utilizzat diffus, tutt in parte, per alcun scp divers da quell di valutare il presente dcument. Questa restrizine nn limita i diritti del Cliente di utilizzare le infrmazini qui cntenute se ttenute da altre fnti prive di restrizine. 1

2 Custmer Prpsta Architetturale Disaster Recvery Data: 1 Indice 1 INDICE OBIETTIVO DEL DOCUMENTO OBIETTIVI DEL PROGETTO SITUAZIONE ATTUALE CONSIDERAZIONI ANALISI E SOLUZIONE PROPOSTA INTRODUZIONE ANALISI Architettura prpsta Metdlgia di backup Backup Settimanali Backup Girnalieri Attività press il sit Lcale Attività press il sit Remt CONCLUSIONI APPENDICE A RECOVERY DELLE BASI DATI DB2 APPLICATIVE (DAY BY DAY) Benefici RECOVERY DEGLI OGGETTI DI SISTEMA DB Benefici APPENDICE B COPY PLUS FOR DB SNAPSHOT UPGRADE FEATURE FOR DB RECOVERY PLUS FOR DB RECOVERY MANAGER FOR DB LOG MASTER FOR DB R+/CHANGE ACCUM FOR DB

3 2 Obiettiv del dcument Un prgramma san di Disaster Recvery è essenziale per prteggere il benessere di un'rganizzazine. A quest aspett in realtà nn viene ancra dat il giust risalt, infatti mlte imprese anche grandi scietà tengn in piedi prgrammi prcessi per il Disaster Recvery antiquati del tutt inadeguati. I dati cstituiscn il principale patrimni aziendale. La perdita di queste infrmazini può rivelarsi disastrsa, rendend impssibile cntinuare a gestire persin le più semplici attività. Per prevenire simili incidenti è necessari affidarsi a sluzini che riescn a memrizzare, gestire e prteggere i dati in md affidabile e cert. Fatta questa premessa inseriam l scp di quest dcument, che è quell di prprre a livell architetturale una sluzine di Disaster Recvery che vule essere realistica nel mantenere gli biettivi che si prefigge in qualsiasi situazine si crei il disastr. 2.1 OBIETTIVI DEL PROGETTO L biettiv di quest prgett è quell di miglirare l attuale prcess di Disaster Recvery in ambit DB2 attualmente in essere ed in us in Custmer_Name. Nell specific, la prpsta della sluzine di Disaster Recvery in ambit DB2 trattata in quest dcument, si prpne tre biettivi: Minimizzazine di qualsiasi impatt press il CED di Prduzine di Custmer_Name. Perdita dati al massim di 12 re. Ripristin cmplet press il centr di backup entr 24 re. 2.2 SITUAZIONE ATTUALE Attualmente la prcedura di Disaster Recvery di Custmer_Name è basata sull utilizz di funzinalità hardware che permettn la cpia dei dischi su cui risiedn i dati di prduzine. Cn una funzinalità di flashcpy vengn cpiati tutti i dati di prduzine, circa 8TB, per quand riguarda dati DB2, File Sequenziali, File VSAM, File di Sistema e Librerie Applicative e di Sistema. Nn vengn salvati cn questa tecnica i dati migrati a Livell 2 (su Tape), i dati di prduzine relativi ad ambienti distribuiti e i dati che risiedn su dischi ttici. Questa tecnica permette a Custmer_Name di effettuare la flashcpy di tutti i dischi cinvlti nel salvataggi in circa 1 minut e 30 secndi. Dp questa perazine, tutti i dischi che hann subit questa perazine, vengn salvati su nastr. Quest prcess di salvataggi su nastr dura all incirca 7 re e 30 minuti. L perazine descritta viene effettuata una vlta al girn, alle circa. I nastri di cpia generati vengn prtati in sicurezza tramite autmezz. In cas di Disastr, Custmer_Name è in grad di ripristinare il servizi alle del girn precedente. Dp il ripristin del Sistema Operativ alle del girn precedente, vengn eseguiti i batch necessari al ripsizinament del Sistema Operativ all inizi della girnata lavrativa (apertura nline). Cn questa tecnica, Custmer_Name garantisce il ripristin del Sistema Operativ in 48 re, cn una perdita al massim di 24 re di dati.

4 2.3 CONSIDERAZIONI L architettura della sluzine prpsta si basa su infrmazini e riflessini apprtate dal persnale di Custmer_Name che ha partecipat al lavr e sulla dcumentazine dell attuale pian di Disaster Recvery. La sluzine prpsta da BMC Sftware tratta esclusivamente il Disaster Recvery delle basi dati DB2 su mainframe. Per l implementazine della sluzine prpsta, deve esserci la dispnibilità sia nel sit primari, che nel sit di Disaster Recvery di dispsitivi sftware specifici necessari per la realizzazine e velcizzazine dei prcessi di salvataggi e ripristin dei dati e delle applicazini. I prdtti sftware a cui si fa riferiment sn: RECOVERY MANAGER fr DB2 RECOVERY PLUS fr DB2 COPY PLUS fr DB2 LOG MASTER fr DB2 SNAPSHOT UPGRADE FEATURE fr DB2 Tutti i prdtti elencati fann parte di una sluzine che viene identificata cme: RECOVERY MANAGEMENT SOLUTION fr DB2 Per ulterirmente velcizzare il ripristin delle applicazini press il sit remt, si fa riferement ad un prdtt che nn è parte integrante della sluzine RECOVERY MANAGEMENT SOLUTION fr DB2. Il prdtt è R+/CHANGE ACCUM.

5 3 Analisi e Sluzine prpsta 3.1 INTRODUZIONE In questa sezine viene trattat il ripristin dell inter sttsistema DB2 press un sit remt a seguit dell inutilizzabilità dell inter sit primari, causat da sistuazini estreme cme ad esempi terremt, alluvini, att terrristic, etc. Pur rispettand l biettiv di minimizzare l impatt sulle prcedure del ced di prduzine, la sluzine cmprta un aggirnament delle mdalità di pervenire al punt di cnsistenza del recvery al fine di limitare il temp di Backup/Recvery 3.2 ANALISI Architettura prpsta L architettura della sluzine che BMC Sftware prpne per rislvere le prblematiche di Disaster Recvery viene di seguit riprtata. Il prdtt di riferiment è il RECOVERY MANAGER fr DB2 di BMC Sftware. Click t add an utline DB2 Catalg/Directry & BMC RM Repsitry Remte Full Cpies (Change r Reference) ARCHIVE LOG (Truncate Active) Applicatin Remte Cpies (Full/Incremental, Change/Reference) ARMBARC (cpy lg) ARMBSRR (Gen System) TMS Pull ICF Dump ARMBGEN (Gen Apps JCL) Truck L architettura della sluzine si articla principalmente sulle attivita da effettuare sul sit lcale. L attività press il sit lcale è per la massima parte di backup. Queste perazini devn essere integrate cn le attuali perazini di backup attualmente eseguite da Custmer_Name.

6 3.2.2 Metdlgia di backup Custmer_Name, cme già dett, ggi utilizza un fluss di backup finalizzat ad un prgett di Disaster Recvery; dat che questa sluzine ha cme biettiv il miglirament e la velcizzazine nel ripristin dei dati, le attività di backup prpste sn diverse e più ampie di quelle già esistenti. Rivediam punt per punt cme sarà il nuv fluss: Backup Settimanali SYNC Backup Girnalieri Backup Girnalieri Lun Mar Mer Backup Settimanali Per i dati DB2 viene eseguita una FULL COPY DB2 in mdalità Snapsht cn il prdtt COPY PLUS fr DB2 di BMC Sftware cn la creazine di cpie valide per il sit di Disaster Recvery. FULL COPY DB2 per il Catalg e la Directry DB2 cn il prdtt COPY PLUS fr DB2 di BMC Sftware cn la creazine di cpie valide per il sit di Disaster Recvery. Spedizine di tutte le cartucce direttamente al sit di sicurezza tramite autmezz.

7 Backup Girnalieri Per i dati DB2 viene eseguita una INCREMENTAL COPY DB2 in mdalità Snapsht cn il prdtt COPY PLUS fr DB2 di BMC Sftware cn la creazine di cpie valide per il sit di Disaster Recvery. FULL COPY DB2 per il Catalg e la Directry DB2 cn il prdtt COPY PLUS fr DB2 di BMC Sftware cn la creazine di cpie valide per il sit di Disaster Recvery. Spedizine di tutte le cartucce direttamente al sit di sicurezza tramite autmezz. Le mdalità di backup Settimanali/Girnalieri necessitan di un apprfndiment tecnic tramite studi di fattibilità. Si può prendere in cnsiderazine l implementazine di una metdlgia di backup che nn sia esplicitamente studiata per prblematiche di Disaster Recvery, ma che segua il fluss lgic delle applicazini. Per il salvataggi di tutti gli altri dati, viene mantenuta l attuale prcedura utilizzata da Custmer_Name. Viene quindi esguita una flashcpy di tutti i dischi di prduzine che nn cntengn dati DB2.

8 3.2.3 Attività press il sit Lcale La peridicità prpsta di queste attività è di due vlte al girn. Le attività da effettuare sn le seguenti: Creare un GDG per l utput del prgramma ARMBSRR. Sl una vlta in fase di predispsizine. Creare un GDG per l utput del prgramma ARMBGEN. Sl una vlta in fase di predispsizine. Creare gruppi Recvery Manager cntenenti i database applicativi da ripristinare press il centr remt. I gruppi hann una nmenclatura che facilmente indica la sequenza di ripristin. Questa attività viene effettuata in fase di predispsizine e a frnte di mdifiche alla lista di ggetti da ripristinare. Creare un grupp Recvery Manager cntenente gli ggetti del repsitry di Recvery Manager più BMCSYNC e BMCUTIL. Sl una vlta in fase di predispsizine. Eseguire i jb di revalidatin degli ggetti da ripristinare. Dp avere eseguit le cpie dei dati DB2 applicativi, del catalg DB2, della Directry DB2, e del Repsitry del Recvery Manager, stabilire un punt di cnsistenza (SYNC), attravers l archiviazine del lg DB2 attiv (Truncate Active). Creare cpie dell archive lg, attravers il prgramma ARMBARC di Recvery Manager. Generare il jcl per il recvery del sttsistema DB2, attravers il prgramma ARMBSRR. Revalidatin dei gruppi Recvery Manager (attravers il prgramma ARMBGPV, specificand TORESTARTRBA cme recvery pint, RECOVERABILITY YES, POPULATION YES e REPLACE YES). Generare i jcl per il recvery applicativ, dei gruppi Recvery Manager pprtunamente creati attravers il prgramma ARMBGEN Al termine delle attività DB2 ccrre effettuare le cpie di tutti gli ggetti che nn sn DB2, Catalg MVS, Dataset Sequenziali, VSAM, Librerie di Sistema, File di Sistema, cn le mdalità descritte nel capitl Metdlgia di Backup. Nel cas in cui si desideri velcizzare il ripristin press il sit di Disaster Recvery, è pssibile utilizzare il prdtt di BMC Sftware R+/CHANGE ACCUM. Cn quest prdtt, basandsi sui gruppi definiti in Recvery Manager, è pssibile creare dei lg, da spedire press il sit remt, nei quali sian inserite sl le mdifiche effettuate sugli ggetti appartenenti al grupp Recvery Manager. Questi lg vengn creati sul sit lcale in md ffline. In quest md, press il sit di Disaster Recvery, è pssibile ttimizzare i tempi di ripristin in quant è pssibile parallelizzare l attività di recver (avend a dispsizine più dataset di lg) e, avend sui lgs sl le infrmazini necessarie, la lettura degli stessi risulta essere di minr impatt. In fase di implementazine della prcedura di Disaster Recvery, si deve verificare l eventuale necessità di prendere più punti di cnsistenza, durante l arc della girnata elabrativa, cmpatibilmente cn i tempi necessari al cmpletament dei passi lgici necessari dp questa perazine.

9 3.2.4 Attività press il sit Remt Sul sit remt, l attività di ripristin del sttsistema DB2 deve seguire quella dell inter sistema perativ. Una vlta restrat il sistema perativ e le librerie di sistema, i passi da effettuare sn i seguenti: Ricmpilazine di DSNZPARM specificand il parametr RESTART DEFER. Inizializzazine delle risrse DB2 per il recvery. Creazine dei dataset di lg, BSDS, VSAM files per catalg e directry e viene stabilit il CRCP (Cnditinal Restart Cntrl Pint). Di default le transazini INDOUBT vengn impstate cn ACTION(ABORT). Se si vule eseguire cmmit, ccrre mdificare il jb impstand ACTION(COMMIT). In quest pass vengn eseguiti i Phase 1 jb(s) generati da ARMBSRR. I Phase 2 jb(s) vengn impstati in HOLD. START DB2 ACCESS(MAINT) Recver di catalg e directry del DB2, inizializzazine del wrk database (DSNDB07) e recver del repsitry di RMGR. In quest pass vengn eseguiti i Phase 2 jb(s) generati da ARMBSRR. I jbs devn essere rilasciati dal lr stat HOLD. I jb devn essere eseguiti da un utente INSTALL SYSADM. START DB2 Recver dei database applicativi. Quest pass esegue il jb generat da ARMBGEN (pass 14 del paragraf Attività press il sit lcale ). STOP DB2 Ricmpilazine di DSNZPARM specificand il parametr RESTART ALL. START DB2 Backup di catalg e directry. Per eseguire il ripristin di catalg e directry viene utilizzata l utility IBM Recver DB2 mentre per i database applicativi viene utilizzata l utility BMC Recver Plus.

10 4 Cnclusini L architettura prpsta in quest dcument, previa verifica tecnica tramite studi di fattibilità, permette a Custmer_Name di implementare un pian di Disaster Recvery rispndente ai tre requisiti richiesti: Minimizzazine di qualsiasi impatt press il CED di Prduzine di Custmer_Name. Perdita dati al massim di 12 re. Ripristin cmplet press il centr di backup entr 24 re. Ai tre punti su citati si può sicuramente aggiungere la minimizzazine dell investiment ecnmic necessari all implementazine di un prcess di Disaster Recvery, certamente ridtt rispett ad una sluzine cmpletamente Hardware. Nn da ultim, bisgn tenere in cnsiderazine l spazi fisic su disc che si viene a risparmiare dall utilizz di una tecnica alternativa alla flashcpy per i dati DB2 (circa 4TB di spazi disc). Altri benefici che risultan evidenti dall utilizz di questa prcedura sn di seguit riprtati: press il sit remt si hann a dispsizine dei semplici JCL da eseguire per il ripristin dell inter sttsistema DB2. rispett alla prcedura standard DB2 nn ccrre recuperare il CRCP, nn ccrre pplare il BSDS e le dimensini dei VSAM di sistema sn già crrettamente acquisite. avend i jcl a dispsizine e un utility ad altre prestazini quale la RECOVER PLUS fr DB2, i tempi di ripristin sn ridtti al minim. BMC Sftware si rende dispnibile, sin da ra, a supprtare ulterirmente Custmer_Name nell eventuale finalizzazine di tale architettura, mettend a dispsizine le sue strutture tecniche per un studi di fattibilità, tutti i test perativi intermedi e l implementazine finale della sluzine.

11 5 APPENDICE A L utilizz dei prdtti BMC Sftware descritti in questa prpsta architetturale di Disaster Recvery nn è esclusivamente crrelat al prgett di Disaster Recvery, ma può essere ampliat a sluzini relative a servizi di: Recvery delle basi dati DB2 applicative (day by day) Recvery degli ggetti di sistema DB2 L utilizz di questi prdtti ha l scp di garantire un miglir servizi, riducend il numer di risrse impiegate, aumentand la dispnibilità del sistema, riducend al minim l eventuale disservizi e miglirand le perfrmance delle applicazini. 5.1 RECOVERY DELLE BASI DATI DB2 APPLICATIVE (DAY BY DAY) Situazini di malfunzinamenti e/ rttura di media nn pssn vviamente essere previste. In quest cas il prdtt RECOVERY MANAGER fr DB2 permette di generare il jb di recvery per tutti gli ggetti che risiedevan sul/i vlume/i in errre. Al cntrari, in cas di ripristin a seguit di errri applicativi è pssibile impstare perazini preventive. Attravers il prdtt RECOVERY MANAGER fr DB2 è pssibile creare gruppi di ggetti i quali verrann trattati cme un unica entità. Attravers questa funzinalità si pssn creare dei gruppi per il ripristin degli ggetti che, applicativamente ppure attravers vincli di referential integrity, sn crrelati tra lr. In cas di errri applicativi l biettiv è quell di trnare al punt di cnsistenza più vicin. Secnd l architettura di backup, vengn eseguite delle Quiesce prima dell esecuzine di gni jb batch e prima della riapertura del servizi TP. Nel cas in cui, ad esempi a frnte del caricament in prduzine di un prgramma errat, applicativamente vengan crrtte le basi dati, è pprtun eseguire un recvery. In quest cas, per trvare il punt di cnsistenza il più vicin pssibile al mment prima della messa in prduzine del prgramma, può essere utilizzat il prdtt di BMC Sftware LOGMASTER fr DB2. Ess analizza il lg DB2 e cerca dei quiet pint, ciè dei punti di cnsistenza nn espliciti (cme ad esempi una Quiesce) ai quali è pssibile ripristinare gli ggetti. Nel cas in cui si utilizzin wildcard nella specifica degli ggetti del grupp ccrre prevedere l esecuzine peridica della fase di revalidatin. Per eseguire il ripristin viene utilizzata l utility RECOVERY PLUS fr DB2 di BMC Sftware Benefici La sluzine prpsta ffre i seguenti benefici: unic punt per le attività di recvery analisi dei vincli effettuata prima che accada l anmalia cn cnseguente maggire reattività e sicurezza tempi di ripristin ttimizzati

12 5.2 RECOVERY DEGLI OGGETTI DI SISTEMA DB2 Anmalie sugli ggetti del sistema DB2 pssn generare situazini mlt critiche in quant viene pregiudicat il funzinament dell inter sttsistema DB2. In questi casi il prdtt RECOVERY MANAGER fr DB2 di BMC Sftware mette a dispsizine delle prcedure preimpstate per la risluzine di queste situazini critiche. In particlare sn previste le prcedure di ripristin per i seguenti ggetti di sistema: Catalg e Directry: ripristin di tutti gli ggetti secnd un particlare rdine (impst da DB2) ppure ripristin di un singl ggett. Viene utilizzata l utility IBM di RECOVER. Active lg: ripristin di un entrambi i lg a causa di I/O errr nel cas di perdita di sincrnizzazine. Archive lg: ripristin dell archive lg a seguit di I/O errr BSDS: ripristin a seguit di I/O errr Wrk file temprary database (DSNDB07): riallcazine di un file appartenente al temprary database a seguit di I/O errr per mdificare le dimensini Benefici La sluzine prpsta ffre i seguenti benefici: unic punt per le attività di recvery prcedure preimpstate per la risluzine di situazini critiche

13 6 APPENDICE B Di seguit viene riprtata una breve descrizine dei prdtti BMC Sftware che fann parte di questa prpsta architetturale di Disaster Recvery. 6.1 COPY PLUS FOR DB2 COPY PLUS fr DB2 rappresenta un alternativa rapida, efficace e flessibile alla IMAGE COPY IBM. Utilizzand tecniche di I/O avanzate, COPY PLUS fr DB2 è in grad di prdurre cpie da due a tre vlte più velcemente e più efficacemente rispett alla utility IMAGE COPY DB2 di IBM. Offre inltre un ampia serie di funzinalità di cntrll ed ttimizzazine cn l'biettiv di sddisfare il più alt numer di requirements che gni ambiente prcedurale richiede. L'adzine di COPY PLUS fr DB2 cnsente di ttenere imprtanti benefici nella gestine delle principali risrse infrmatiche: Riduzine dei csti: Prduzine di image cpy cn minre utilizz di CPU. Eliminazine di RUNSTAT per l'aggirnament delle statistiche di Catalg DB2. Ptenziament delle perfrmance di Recvery: La riduzine dei csti di backup incraggia il backup stess, utilizzare Cpy recenti velcizza il Recvery. La prduzine di Cpy di indici permette il recver degli stessi mente si esegue il data recvery. Ottimizzazine all'intern della finestra batch: Pssibilità di implementare attività che precedentemente nn riuscivan ad entrare nella finestra batch. Access 24X7in lettura/scrittura sui dati DB2: Utilizz della cmpnente SNAPSHOT UPGRADE FEATURE fr DB2 per ttenere image cpy in Share Level Cuncurrent. Questa tecnica nn necessita della presenza di device che supprtin la snapsht a livell di dataset. La funzinalità di snasht viene eseguita via sftware. Ottimizzazine dei prcessi di backup: Prduzine di cpy multiple. Merge autmatica ad gni incrementale. Scalabilità autmatica cndizinata su incremental/full. Capacità di restart avanzat. Utilizz di wildcard nella selezine dei tablespace. Allcazine dinamica dei datatset di utput. Output stacked su cartucce. Esecuzini parallele su gruppi di tablespace. Prduzine di nuve cpy da input di cpy già esistenti. Integrazine cmpleta cn SMS.

14 6.2 SNAPSHOT UPGRADE FEATURE FOR DB2 Cn l'utilizz della cmpnente SNAPSHOTUPGRADE FEATURE fr DB2 è pssibile ttenere delle cpie cnsistenti di un più tablespace senza blccare l'access ai dati DB2. Infatti cn un meccanism di caching delle pagine in memria, tutti gli aggirnamenti in flight vengn esternalizzati al mment della clse del dataset. La cpy DB2 csì ttenuta viene registrata sul catalg DB2 cme FULL e SHRLEVEL REFERENCE. La tecnica spradescritta cnsente di ttenere una cpia cnsistente in qualsiasi mment della girnata durante un servizi 24X7 e supprta ggeti DB2 in ambiente DATA SHARING. 6.3 RECOVERY PLUS FOR DB2 L utility di RECOVERY PLUS fr DB2 viene utilizzata per ripristinare gli ggetti fisici del sttsistema DB2. In particlare il prdtt rimpiazza l utility DB2 RECOVER di IBM nella maggir parte dei casi, frnisce ulteriri funzini e sprattutt una maggire velcità di esecuzine attravers l us di strategie alternative. Di seguit alcune delle principali caratteristiche: Srting del lg: I recrd di lg vengn rdinati prima di essere applicati all ggett. Ciò cnsente una scrittura più velce e singla sulle pagine DB2. Pint in time recvery senza image cpy: In cas di pint in time recvery (TOLOGPOINT), tipicamente applicativ, se l ggett nn è danneggiat, è pssibile utilizzare una tecnica che legga sl il lg senza usare l image cpy. Recvery degli indici cn image cpy: E pssibile ripristinare un indice partend dalla cpia e applicand il lg. Frward Recvery senza image cpy: E pssibile ripristinare l ggett partend da una cpia nn DB2 e applicand il lg. Ricstruzine degli indici nn clustering su tablespace partitined: Pssn essere eseguiti più jbs per estrarre e rdinare le chiavi dalle varie partizini, relativamente all indice nncluster, quindi cn un altr jb è pssibile ricstruire l inter indice. Anteprima dell attività di recvery: E pssibile cnscere le risrse che verrann impiegate nel recvery. Test dell attività di Recver: E pssibile utilizzare un dataset divers per il ripristin di un tablespace di un indice. PIT: E pssibile impstare semplici pzini per pint in time recvery, cme ad esempi LASTCOPY.

15 6.4 RECOVERY MANAGER FOR DB2 Il prdtt RECOVERY MANAGER fr DB2 permette di autmatizzare i prcessi di backup e, sprattutt, di recvery degli ggetti DB2, garantend un prcess di esecuzine velce e sicur. Il prdtt permette di raggruppare più ggetti in un grupp, in md da pterli trattare cme una sla entità. Per gni grupp è pssibile specificare le mdalità di backup e le pzini di recvery. A frnte di un malfunzinament sui dischi è pssibile eseguire autmaticamente il recvery di tutti gli ggetti che risiedevan sul disc. Il prdtt è un ttim ausili anche al System Administratr in quant sn già previste le prcedure di ripristin delle risrse di sistema quali catalg e directry, active e archive lg, BSDS e temprary wrk database. Per quant cncerne l attività di disaster recvery è pssibile, press il sit lcale, eseguire una serie di perazini per generare tutte le risrse e i jcl necessari per un crrett ripristin press il sit remt. Le dimensini delle risrse utilizzate (cmprese le aree di wrk) vengn calclate dinamicamente. Prima di un attività di recvery permette di verificare se tutte le risrse necessarie sn dispnibili. In cnclusine il prdtt ffre un ttim aiut in cas di recvery in quant permette di utilizzare la strategia pianificata e pprtunamente studiata in mmenti di calma e nn dver ricercare le pprtune sluzini in situazini di cnfusine di tensine. 6.5 LOG MASTER FOR DB2 Il prdtt permette di analizzare il lg del DB2 per estrarre infrmazini da utilizzare per recvery, audit migrazine dei dati. Di seguit alcune delle principali caratteristiche: Esecuzine del backut di transazini e analisi delle ripercussini in cas di esecuzine. Determinazine dei punti di cnsistenza nn registrati (quiet pint) su catalg a cui pter fare recvery. Supprt per autmatizzare il recvery di ggetti cancellati (DROP), insieme a RECOVERY PLUS fr DB2 di BMC Sftware. Migrazine di dati da una base dati all altra, anche su base peridica, dell inter ggett ppure parte di ess (selezinand le clnne della tabella), di tutte le mdifiche sl di alcune (ad esempi sl insert). Reprt di audit. Analisi di recrd di lg relativi a tabelle cancellate (DROP); Creazine di lgical lg nei quali inserire le infrmazini relative ai sli ggetti che rivestn particlare interesse. Essi pssn essere utilizzati in md ffline per attività di auditing.

16 6.6 R+/CHANGE ACCUM FOR DB2 E una add n feature di RECOVER PLUS fr DB2. Permette di creare delle nuve risrse da utilizzarsi in cas di recvery. E pssibile creare gruppi di risrse e, per ciascun di essi, viene creat un file, chiamat Change Accumulatin File, nel quale sn registrate tutte le infrmazini di update, prese dal lg del DB2, relative ai sli ggetti appartenenti al grupp. In quest md l eventuale recver, effettuat cn RECOVER PLUS fr DB2 di BMC Sftware, risulta essere più velce. Il prdtt è cmpst da una parte interattiva ISPF, attravers la quale è pssibile definire i Change Accumulatin Grups in un prpri repsitry e da una una utility batch per generare i Change Accumulatin File.

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

PRODUCT FAMILY BRIEF CA Database Management for DB2 for z/os. una solida base per la gestione efficace dei database DB2

PRODUCT FAMILY BRIEF CA Database Management for DB2 for z/os. una solida base per la gestione efficace dei database DB2 PRODUCT FAMILY BRIEF CA Database Management for DB2 for z/os una solida base per la gestione efficace dei database DB2 Gestione del database CA Database Performance Management Database Administration Database

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Release Management Obiettivi Obiettivo del Release Management è di raggiungere una visione d insieme del cambiamento nei servizi IT e accertarsi che tutti gli aspetti di una release (tecnici e non) siano

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata Gli acciai inssidabili resistenti all'urt alle basse temperature, impiegati nella cstruzine di caldareria saldata dr. ing- Gabriele DI CAPRIO dirìgente del servizi tecnic del Centr Inx O Le applicazini

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

CA RC/Update for DB2 for z/os

CA RC/Update for DB2 for z/os SCHEDA PRODOTTO CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os (CA RC/Update) è uno strumento di gestione di dati e oggetti DB2 che consente agli amministratori

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

Il linguaggio SQL: transazioni

Il linguaggio SQL: transazioni Il linguaggio SQL: transazioni Sistemi Informativi T Versione elettronica: 4.8.SQL.transazioni.pdf Cos è una transazione? Una transazione è un unità logica di elaborazione che corrisponde a una serie di

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO Scuola elementare istituto comprensivo Adro Classi seconde a.s. 2003 2004 TRASFRMAZINI: DALL UVA AL VIN BIETTIV: sservare, porre domande, fare ipotesi e verificarle. Riconoscere e descrivere fenomeni del

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Il Concetto di Processo

Il Concetto di Processo Processi e Thread Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione. È l unità di esecuzione all interno del S.O. Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ALCUNE NOTE SU R Matte Dell Omdarme agst 2012 Cpyright c 2012 Matte Dell Omdarme versin 1.3.3 mattdell@fastmail.fm Permissin is granted t cpy, distribute and/r mdify

Dettagli

QUICK-PRESS Quick-DOC Suite

QUICK-PRESS Quick-DOC Suite QUICK-PRESS Quick-DOC Suite QSL Group Quick Software Line Suite Sicurezza 1. Quick-EDD/HA - Disaster Recovery & Data Replicator ETL 2. Quick-EDD/OPEN Disaster Recovery e Business Continuity 3. Quick-EDD

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli