ORACLE DATA GUARD 11G OVERVIEW

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ORACLE DATA GUARD 11G OVERVIEW"

Transcript

1 Rbert Scarpitti ORACLE DATA GUARD 11G OVERVIEW Oracle Database e la business cntinuity: Oracle Data Guard 11g Pagina 1 di 11

2 Rbert Scarpitti Indice INDICE... 2 INTRODUZIONE... 3 Benefici... 3 CONFIGURAZIONE... 4 Prerequisiti... 4 Primary Database... 4 Standby Database... 4 Tiplgia di Standby Database... 5 METODI DI PROTEZIONE... 6 Esempi di cnfigurazine: physical standby database... 7 SERVIZI OPERATIVI DELLA TECNOLOGIA DATA GUARD... 8 Red Transprt Services... 8 Apply Services... 8 Rle Transitins... 8 DATA GUARD BROKER... 9 DATA GUARD E LE TECNOLOGIE AVANZATE DI ORACLE Oracle Real Applicatin Clusters (RAC) Flashback Database Recvery Manager (RMAN) PERCHÉ SCEGLIERE ORACLE DATA GUARD 11G Pagina 2 di 11

3 Rbert Scarpitti Intrduzine Oracle Data Guard 11g è l evluzine naturale di Oracle Standby Database di Oracle 8i, passand dalle versini 9i e 10g. Per quant riguarda la sla base dati, la tecnlgia Oracle Data Guard può essere impiegat in ambit high availability, data prtectin, disaster recvery e business cntinuity basandsi semplicemente sul mtre Oracle 11g e sulle ptenzialità fferte dalla versine Enterprise Editin, senza dver installare nessun altr sftware aggiuntiv apparat hardware. Data Guard frnisce inltre servizi adeguati a creare, mantenere e mnitrare un più standby databases, prevened le situazine di disastr semplicemente di crruzine di dati, cnsentend di mantenere cstantemente allineati due più database identici, ubicati in siti differenti, anche a distanze rilevanti, purché cnnessi via netwrk tra lr. Quest permette di attivare l istanza secndaria in qualsiasi istante, nel mment in cui la primaria divenisse inutilizzabile per cause vlute men, schedulate n, riducend al minim il temp di dwntime e sprattutt prevenend la perdita di dati. Data Guard può inltre integrare in maniera del tutt nativa, le ptenzialità di Oracle Real Applicatin Cluster, realizzand in maniera sinergica la tecnlgia Real Applicatin Guard che garantisce una prtezine cmpleta a frnte di guasti hardware, sftware e di disastri. Grazie all standby database è pssible demandare all istanza secndaria sia le prcedure di backup che la reprtistica massiva ed invasiva, nrmalmente attuata sulle istanze di prduzine direttamente, semplicemente integrandsi cn l utility Recvery Manager di Oracle. Benefici Cme megli illustrat in seguit sn mlteplici le mtivazini che inducn a scegliere la tecnlgia Data Guard. Eccne un elenc: Nn si hann perdite di dati in cas di disastr ed è inltre pssibile garantire un sistema in alta affidabilità. E pssibile scegliere le plitiche di prtezine dei dati e di ripristin a frnte di un disastr, in base alle esigenze applicative. La gestine della struttura Data Guard nel su cmpless può essere fatta da riga cmand tramite interfacce http(oracle Enterprise Manager). Attivazine del sit di DR a rul primari, per attività di manutenzine prgrammata al termine della quale il sit primari ritrna ad assumere il su rul nativ. Distribuzine dei carichi di lavr su tutti i ndi della cnfigurazine, cn differenziazine dei ruli assunti dai database(oltp, DDS, DATA WAREHOUSE). Integrazine di Data Guard cn altre pzini ed utility fferte da Oracle (RAC ed RMAN) per garantire massima prtezine, massima dispnibilità e massime perfrmance. Pagina 3 di 11

4 Rbert Scarpitti Cnfigurazine Oracle Data Guard si basa essenzialmente sulla presenza di due database identici, allineati applicand in mdalità sincrna a asincrna gli archivelgs generati dal prim Oracle Data Guard si basa essenzialmente sulla presenza di due database identici, allineati applicand in mdalità sincrna a asincrna gli archivelgs generati dal primari. Di seguit la tplgia appena descritta: Prerequisiti L installazine base in mdalità primari-secndari di Oracle Data Guard prevede essenzialmente che vengan rispettati i seguenti prerequisiti: 1. RDBMS Oracle 11g Database Enterprise Editin cmprendente la feature Data Guard e apertura della base dati in mdalità ARCHIVELOG. 2. Due server che abbian la stessa cnfigurazine sftware ed hardware ma per cui è pssibile decidere di utilizzare hardware ridimensinat sui sit secndari, riducend csì i csti cmplessivi di infrastruttura. E preferibile che i due server sian ubicati in pstazini fisicamente separate, quest per garantire, in cas di disaster, che almen un dei due nn venga cmprmess. 3. Un apparat di rete efficiente che cnsenta il trasprt degli archive lgs dal server primai vers i clne in tempi brevi e senza perdita di dati. Per quant riguarda la cnfigurazine base, nn è necessari alcun apparat disc estern cndivis, il sistema lavra tranquillamente sui dischi interni. In cnfigurazine RAC invece, essend Cluster, al cntrari è necessari far us di dischi shared. La gestine dei siti primari e secndari può essere fatta utilizzand riga cmand e SQL*PLUS ppure utilizzand l interfaccia frnita da Data Guard Brker Interface la cui utility di sistema è DGMGRL ppure direttamente integrata in Oracle Enterprise Manager. Primary Database Standby Database La tecnlgia Data Guard prevede la presenza di un database primari di prduzine attiv in mdalità primary rle, in single instance d in RAC, il quale allinea il database secndari attravers l invi e l applicazine degli archivelgs. Il database primari deve quindi essere sempre apert in mdalità lettura/scrittura vviamente. L standby database è ttenut cme restre da una cpia di backup a fredd del database primari, per cui cnsistente. E pssibile attivare fin a trenta cpie di standby database tutte appartenenti ad un unica cnfigurazine Oracle Data Guard. Opprtunamente cnfigurat sia lat primary che standby, il meccanism di trasmissine dei redlgs ed applicazine degli stessi nei siti remti è cmpletamente autmatic. Cme il sit primari, anche l standby database può appartenere alla cnfigurazine single-instance RAC. Pagina 4 di 11

5 Rbert Scarpitti L standby database a differenza del primari è generalmente apert in mdalità recver, vver nn accessibile all estern, ma in cntinu aggirnament. In quest md tutte le transazini generate dal sit primari ed inviate tramite i prcessi Oracle al sit secndari, vengn applicate sull standby. Ovviamente le plitiche di recver e la scelta della cnfigurazine cmplessiva dipendn frtemente dalle esigenze applicative. Dalla versine Oracle 9i il database secndari può essere apert e accessibile e dalla 11g è addirittura pssibile lavrare in cnfigurazine updatable snapsht sul secndari, cme megli spiegat di seguit, per cui cn istanza aperta in mdalità read/write. Tiplgia di Standby Database Per prcedere cn il disegn dell architettura in Standby è necessari decidere a priri due aspetti: che tip di database secndari creare e quale livell di prtezine attuare all intera architettura lgica. Physical standby database Riprende la cnfigurazine riginaria del classic Standby Database: il database secndari è identic a quell primari, blcc per blcc; la sincrnizzazine avviene attravers l applicazine degli archive lgs e la base dati è chiusa, nn accessibile dall estern in quant in stat di recver. Dalla versine 11g release 1 (11.1.X) i red lg sull standby database pssn essere applicati anche se il database è apert in mdalità read-nly. Questa ptenzialità garantisce la massima prtezine dei dati ma anche la pssibilità di accedere in lettura per reprtistica agli stessi dati di prduzine, ma lavrand su database remt. Lgical standby database La base dati primaria è identica all standby sl a livell di dati mentre l rganizzazine fisica e la struttura dati ptrebbe essere differente; L allineament tra le basi dati avviene attravers l applicazine diretta degli statement SQL estratti dai red del primari ed applicati direttamente all standby database, per cui la base dati secndaria dvrà essere aperta. Quest cnsente l utilizz del database secndari nn sl per garantire il disaster recvery, bensì anche per sfruttare megli le attività di reprtistica ed infine per pter aggirnare l RDBMS Oracle sftware cn il minim dwntime di sistema sul primari. Snapsht Standby Database In quest cas l standby è apert e cmpletamente aggirnabile! Le transazini generate dal primari nn sn applicate direttamente sul secndari finché quest ultim nn viene riprtat nella mdalità di physical standby database, effettuand un rllback su tutte le transazini lcalmente applicate sull snapsht standby database. In sintesi il physical standby può essere apert in mdalità snapsht ed adperat cme se fsse un database primari, accedend ai dati in lettura/scrittura per fare test reprting massivi su delle immagini di database primari ed al termine di tutt, riattivare l allineament delle base dati tra primari e secndari. Ovviamente finché su tutte le transazini applicate sull snapsht standby database nn viene effettuata la rllback, quest nn sarà dispnibile per il sit di DR e la tempistica necessaria ad un eventuale failver switchver è direttamente legata alla quantità di transazini applicate. Pagina 5 di 11

6 Rbert Scarpitti Metdi di prtezine La scelta del metd di prtezine dati dipende dalle plitiche adttabili a frnte del disastr, ma anche dalle perfrmance che si vrrebber mantenere sul sit primari. Sulla base di queste scelte vengn cnfigurate le tecnlgie per determinare il livell di sincrnizzazine tra le basi dati ma anche quale livell di rischi di perdita dati garantire. Data Guard cnsente di scegliere di massimizzare un dei tre ambiti: prtezine dati, dispnibilità di servizi e perfrmance: 1. Maximum prtectin: garantisce il massim livell di dispnibilità e prtezine dei dati sul database primari e secndari, assicurand una perdita dati in cas di disaster pari a zer. In quest cas i redlgs del primari sn immediatamente inviati dal primari vers il secndari, realizzand csì una sincrnizzazine delle basi di dati cmpleta: la transazine sul primari è cmpletata e cmmittata sl quand c è la certezza che questa sia dispnibile ed applicata sul server secndari. Tale sluzine è adttata per sistemi ad alta prtezine cn almen due standby database ed un primari in cui basta che almen un dei due DB secndari abbia ricevut la transazine affinché il primari pssa ultimarla. Nel mment in cui l standby database risulta irraggiungibile anche il primari viene blccat, assicurand quindi che nessuna transazine venga persa. Tale sluzine è pssibile sl per physical standby database. 2. Maximum availability: questa cnfigurazine garantisce la massima prtezine a frnte di failures dvute ai cmpnenti singli della base dati(crruzine fisica dei datafiles) senza cmprmettere la dispnibilità del sistema primari. Anche in quest cas, la transazine sul primari è cmpletata sl quand c è la certezza che questa sia dispnibile su almen un server secndari però, a differenza della mdalità Maximum Prtectin, nel mment in cui l standby database nn è più dispnibile(a causa di prblemi di rete per esempi), il primari cntinua a lavrare nn creand quindi alcun disservizi. In quest md l standby database può tempraneamente divergere dal primari ma, nel mment in cui l standby trna ad essere dispnibile, verrà autmaticamente sincrnizzat al primari senza perdita di dati. Tale cnfigurazine è dispnibile sia per il physical che per il lgical standby database. 3. Maximum perfrmance: è la cnfigurazine di default in cui viene garantit il massim livell di perfrmance ma anche una limitata prbabilità di perdita di dati in quant le transazini vengn spedite dal primari al secndari in mdalità asincrna dai prcessi Oracle LGWR ARCH. La cmmit sulle transazini del primari nn è minimamente cndizinata dalla crretta applicazine della transazine sul secndari. Se l standby database si rende nn dispnibile per qualunque ragine, il database primari cntinua a lavrare indisturbat, evitand perdite di perfrmance e di servizi. Per tutte e tre le pssibili cnfigurazini di Data Guard è necessari apprre mdifiche pprtune ai parametri di istanza primaria e secndaria dell infrastruttura, per cui sarà necessari un ferm del database primari, un backup cnsistente dell stess, un restre sul secndari ed un avvi dell istanza in mdalità recver. La seguente tabella riassume le caratteristiche salienti delle tre mdalità: Prtectin Mde Rischi di perdita di dati Mdalità di invi transazini Maximum Prtectin Null; prtezine dppia dalle failures Sincrn vers due siti tramite LGWR Maximum Availability Null; prtezine singla dalle faillures Sincrn attravers LGWR Maximum Perfrmance Limitat tra 0 e diversi secndi Asincrn attravers LGWR ARCH La cnfigurazine maggirmente utilizzata è quella di default vver Maximum Perfrmance, in cui è più imprtante mantenere alt il livell di servizi sul master Pagina 6 di 11

7 Rbert Scarpitti mentre sul secndari, è cnsentit un margine di pssibilità di perdita di dati e quindi di divergenza dal primari. La mdalità di aggirnament del secndari può variare a secnda delle esigenze, ma sprattutt della frequenza cn cui vengn generati gli archive lgs sul primari, per cui si può scegliere di archiviare in autmatic le transazini sul secndari gni vlta che viene emess un archive lg nuv, piuttst che demandare a degli shell script tali cmpiti. Esempi di cnfigurazine: physical standby database Di seguit h rappresentat graficamente la cnfigurazine Data Guard su due siti, Master e Secndari, su una architettura a tre livelli basata su SAP. La prima rappresentazine riguarda il cas di funzinament nrmale, la secnda invece il cas di disastr. Client level SAP Gui Applicatin Level (SAP Server) CONFIGURAZIONE IN MODALITA NORMALE Netwrk Oracle Net Data Base Level Master Site (Primary Database Active Instance) Data Base Level Remte Site (Secndary Database Recver Instance) Netwrk base dati archive lg base dati archive lg Cme si può ntare dal grafic la base dati è acceduta sl dall applicatin server il quale punta al Master Site, mentre il database server secndari nn viene accedut. Sarà il database primari ad inviare le transazini generate dal primari anche sul secndari tramite gli archive lgs e, quindi ad applicarle sul secndari mantenend allineati i database. In cas di Disaster la nuva cnfigurazine diventerà la seguente, per quant cncerne la base dati: Client level SAP Gui CONFIGURAZIONE IN MODALITA DISASTER Netwrk Applicatin Level (SAP Server) Oracle Net Data Base Level: disastered site (Primary Database defunct instance) Data Base Level Remte Site (Primary Database Active Instance) base dati archive base dati archive lg lg Dp il disastr il database primari è inaccessibile, l standby è diventat primari e l applicazine punterà al sit remt invece che a quell riginari senza aver pers nessuna transazine derivante dal primari. Pagina 7 di 11

8 Rbert Scarpitti Servizi perativi della tecnlgia Data Guard Red Transprt Services La tecnlgia Data Guard fa us di tre tipi di servizi: un dedicat alla trasmissine dei redlg, un all applicazine degli stessi ed un alla gestine dei ruli delle istanze. Sn adibiti al trasferiment autmatic del cntenut dei redlg da database primari agli standby database. Queste le attività svlte: Trasmissine dei redlg dal database primari a tutti gli standby presenti in cnfigurazine Data Guard Risluzine del gap esistente tra gli archive lg spediti dal primari e quelli effettivamente pervenuti sui secndary; la differenza può essere causata da una caduta di rete tempranea assenza dei database secndari Individuazine degli archive lg persi crrtti sugli standby database e sstituzine degli stessi, richiedendli al primari ad altri database secndary che li hann ancra dispnibili Apply Services Si ccupan di applicare le transazini prvenienti dal database primari, sull standby, garantendne l allineament. La sincrnia è gestita tramite l applicazine degli archivelg, ve pprtunamente cnfigurat, direttamente degli standby redlg del secndari. La principale differenza tra il physical ed il lgical standby database risiede nella mdalità in cui i redlg sn applicati: Nel physical standby database Data Guard utilizza la tecnlgia REDO APPLY applicand le transazini sul database secndari in mdalità tradizinale cn DB in stat recver e nn accessibile. Nel lgical standby database Data Guard utilizza la tecnlgia SQL APPLY trasfrmand le transazini pervenute dal database primari in statement sql applicate al database secndari apert, in stat readwrite. Rle Transitins Un database Oracle può essere attivat in mdalità primaria standby: questi sn i ruli assciati alle istanze. Cn Oracle Data Guard è pssibile scambiare il rul delle istanze tramite le perazini di switchver e failver. Switchver è il rul che cnsente di eleggere un dei physical standby database a primari e, successivamente a far assumenre al primari riginari il su rul, senza perdita di dati. Questa tecnica viene impiegata nrmalmente durante attività di manutenzine prgrammata sul database primari, per cui il database primari assume il rul di standby ed un dei secndari assumn quell di primari fin al termine della manutenzine. Finita l attività I ruli vengn nuvamente scambiati cn un dwntime mlt bass e senza perdita di transazini, il rul è quindi reversibile. Failver invece è la situazine in cui il primari risulta inaccessibile per cui l standby database assume il rul di primari senza perdita di dati ed in mdalità irreversibile, per cui senza la pssibilità di ritrnare a rul secndari. L scambi di ruli all intern della cnfigurazine in Data Guard è gestita tramite cmandi SQL ppure tramite Data Guard Brker di OEM tramite l utility di riga cmand DMGRL. Pagina 8 di 11

9 Rbert Scarpitti Data Guard Brker Data Guard brker è un framewrk di gestine distribuita utilizzat per la creazine, la gestine e la manutenzine di Data Guard. Si può utilizzare sia Oracle Enterprise Manager graphical user interface (GUI) sia Data Guard cmmand-line interface (DGMGRL). Le principali perazini cnsentite tramite quest tl sn: Cnfigurazine di Oracle Data Guard, inclusi la definizine del red transprt services e degli apply services. Gestine e mnitring dell inter sistema Data Guard da un unic sistema in cnfigurazine single instance RAC. Switchver ed failver da interfaccia grafica da riga cmand tramite l utility DGMGRL. Abilitazine della facility fast-start failver cn cui, in maniera del tutt autmatica viene avviat il failver vers un istananza di standby specificata, nel mment in cui Data Guard Brker si accrge che l istanza primaria è diventata inaccessibile, senza l intervent di un DBA. Tramite Oracle Enterprise Manager è inltre pssibile: Creare un physical lgical standby database partend da una cpia di backup cnsistente di un database primari. Aggiungere un nuv standby database ad una cnfigurazine Data Guard già presente. Mnitrare l inter sistema, verificand la frequenza di applicazine dei redlgs, le infrmazini relative a prblematiche di disallineament e perfrmance. Avviare chiudere istanze. Verificare eventi e schedulare jbs. Avviare prcessi di backup e recvery. Pagina 9 di 11

10 Rbert Scarpitti Data Guard e le tecnlgie avanzate di Oracle Per massimizzare i servizi in alta affidabilità rendend i sistemi ancra più sicuri e facilmente ripristinabili a frnte di failure, Oracle integra in maniera del tutt nativa Data Guard cn RAC, Flash Back Recvery e Recvery Manager. Oracle Real Applicatin Clusters (RAC) Flashback Database Recvery Manager (RMAN) Il cnnubi tra RAC e Data Guard prta ad avere i sistemi al più alt livell di prtezine ed affidabilità, garantend cntinuità di servizi a frnte di prblemi hardware, sftware, crruzine dati e perdita di dati. Flashback Database cnsente invece di recuperare i dati a frnte di crruzine lgica degli stessi a frnte di errri umani, andand a ripristinare le infrmazini ad un istante prima dell avvenuta crruzine perdita di dati, eliminand la necessità di restrare l inter database da un backup cnsistente. L utilizz del Flashback Database cnsente inltre di ridurre il temp di delay di applicazine dei redlgs sull standby database, nrmalmente attuat per prteggere cntr errri lgici di crruzine. Riducend il temp di delay si riduce anche il temp di failver e di switchver. Infine attivand Flashback Database sull standby database si evita di dver ricreare cmpletamente i siti secndari dp il failver. Recver Manager(RMAN) è una feature integrata in tutte le installazini Oracle che nn necessita particlari cnfigurazini ma che, integrat cn Data Guard, cnsente di creare un nuv standby database dal backup del primari utilizzand il cmand DUPLICATE, attivand le plitiche di backup sull standby database invece che sul primari. Pagina 10 di 11

11 Rbert Scarpitti Perché scegliere Oracle Data Guard 11g I principali benefici fferti da questa architettura sn principalmente 6: 1. Implementazine dell alta affidabilità e prtezine da eventi di disastr, grazie alla cnfigurazine distribuita, ma anche di prtezine a frnte di crruzine fisica dei dati, cn bassi tempi di disservizi, garantend zer data lss. 2. Differenziazine nella scelta delle plitiche di implementazine di Data Guarding rispett agli aspetti salienti quali perfrmance, prtezine dei dati e livell di servizi. 3. Centralizzazine e semplificazine del prcess di gestine di Data Guard, cn l intrduzine di Data Guard Manager, una interfaccia grafica di Oracle 11g. 4. Assunzine dei ruli di Switchver per l switch temprane del sit primari sull standby, a frnte di manutenzine preventiva(reversibile) del sul di Failver in cas di disastr failure(irreversibile). 5. Ottimizzazine delle risrse hardware utilizzate, riducend il caric di lavr sul server primari e distribuendl invece sui siti di standby. 6. Integrazine di Data Guard cn RAC ed RMAN che cnsente di garantire massima prtezine, massima dispnibilità e massime perfrmance. Pagina 11 di 11

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

MailStore Server PANORAMICA

MailStore Server PANORAMICA MailStore Server PANORAMICA Lo standard per archiviare e gestire le Email Le aziende possono beneficiare legalmente, tecnicamente, finanziariamente ed in modo moderno e sicuro dell'archiviazione email

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE OO E AZZATO PECSONE raddrzzar ( refcar) sn crcu mpega per la rasfrmazne d segnal bdreznal n segnal undreznal. Usand, però, dd per raddrzzare segnal, s avrà l svanagg d nn per raddrzzare segnal la cu ampezza

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata Gli acciai inssidabili resistenti all'urt alle basse temperature, impiegati nella cstruzine di caldareria saldata dr. ing- Gabriele DI CAPRIO dirìgente del servizi tecnic del Centr Inx O Le applicazini

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER 2012 NUMERO 16 SOLUZIONI PER IL TUO BUSINESS IN PRIMO PIANO PRENDI LA DECISIONE GIUSTA Assumi il controllo dei tuoi dati UN NUOVO SGUARDO AI DATI ANALITICI Trasforma le informazioni sul tuo business MAGGIORE

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli