Corrado Passera Ministro dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corrado Passera Ministro dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti"

Transcript

1 Intervent di Crrad Passera Ministr dell Svilupp Ecnmic, delle Infrastrutture e dei Trasprti Presentazine Pian Exprt Rma, 16 gennai 2013

2 Presentazine Pian Exprt Rma 16 gennai 2013 Spunti per l intervent del Ministr Le esprtazini di merci e servizi hann interamente recuperat e superat il livell pre-crisi: dp la caduta del 20% nel 2009, a fine 2012 supererann quta 470 miliardi (ltre 390 miliardi le sle merci). Nell ultim ventenni ltre la metà tass medi di crescita del PIL italian è spiegat dal cntribut delle esprtazini; nel medesim rizznte temprale, il rapprt esprtazini/pil è quasi raddppiat passand dal 18% dei primi anni nvanta al 30% del 2012 (25% limitatamente alle sle merci). Dp tt anni di deficit, nel 2012 il sald della bilancia cmmerciale è trnat in attiv, cn un avanz che ptrebbe raggiungere i 10 miliardi a fine Se nn fsse per il sald cmmerciale del manifatturier - 60,2 miliardi l avanz nell interscambi di prdtti nn energetici nei primi dieci mesi del il nstr Paese avrebbe grandi difficltà a far frnte ai csti della blletta energetica (che nel frattemp hann raggiunt un recrd stric) e sarebbe in una cndizine delicata cn squilibri macrecnmici più accentuati e cn un indebitament sull ester ben più prnunciat. È grazie alla dinamica dell exprt che l Italia beneficia di una psizine finanziaria cn l ester del tutt diversa e ben più slida di quella che invece indeblisce gli altri Paesi dell Eurpa del Sud investiti dalle tensini sui mercati. Dinamica italiana delle esprtazini di merci e servizi e prpensine all exprt , ,8 25,9 30, Quta exprt/pil % (scala dx) Exprt (mld ) Fnte: Eurstat 2

3 Presentazine Pian Exprt Rma 16 gennai 2013 Spunti per l intervent del Ministr Dinamica italiana delle esprtazini di merci e prpensine all exprt , , , , Quta exprt/pil % (scala dx) Exprt (mld ) Fnte: Istat Da questi dati risulta evidente cme la sfida sul frnte dell internazinalizzazine cstituisce in tanti settri, nicchie e cmparti, il discrimine tra esserci e nn esserci, tra crescere e svilupparsi rimanere indietr e scmparire. In Italia ci sn circa 200 mila imprese esprtatrici. Ma le imprese che partecipan alla priezine internazinale del nstr Paese sn mlte di più. Mlte di queste imprese infatti si prtan dietr una filiera che vende statisticamente sul mercat dmestic, ma che in realtà frnisce un rilevante cntribut all internazinalizzazine. Nnstante i numersi svantaggi cmpetitivi che gravan sul nstr sistema prduttiv (csti energetici superiri, burcrazia pprimente, scarsi investimenti in R&S, ridtta dimensine d impresa), l Italia si pne al settim pst in termini di quta sull exprt mndiale e al secnd pst tra i Paesi EU15 per rilevanza delle esprtazini. Le nstre qute di mercat, pur declinand, hann mstrat una tenuta relativamente superire a quella dei principali cmpetitrs, supprtate dal cntinu upgrading qualitativ dei beni prdtti: il valre medi unitari dell exprt è cresciut del 3,8% annu dal 2005, a frnte di tassi più cntenuti di Germania e Francia (rispettivamente +2,7% e +3,1%). La quta di mercat delle esprtazini italiane è del 3,7% nel 2011: nell ultim decenni abbiam pers 0,8 p.p, a frnte di una cntrazine di ltre 2 p.p negli Stati Uniti, di 1,7 p.p. in Francia e in Giappne e di 1,5 p.p. nel Regn Unit (sl la Germania ha fatt megli perdend 0,4 p.p.). 3

4 Presentazine Pian Exprt Rma 16 gennai 2013 Spunti per l intervent del Ministr Nel cmpless le nstre imprese sn state in grad di reagire cn efficacia al sistematic spstament del baricentr della dmanda mndiale vers i paesi emergenti, avviand una strategia di maggire diversificazine gegrafica. Nn a cas l Italia sta traend un frte impuls dalla ripresa della crescita in prim lug sui mercati lntani : rispett al 2008 la quta exprt diretta ai Paesi extra-eurpei è aumentata di tre punti percentuali, passand dal 41% all attuale 44%. Le nstre imprese sn leader in mlti settri, sia tradizinali che ad alt cntenut tecnlgic: l Italia è il secnd paese esprtatre di beni dell autmazine: la meccanica spiega circa il 70% del sald cmmerciale manifatturier e presenta margini prmettenti di increment dell exprt anche in termini prspettici, in larga parte cnnessi alla pssibilità di cnslidament dei flussi vers i Paesi emergenti (sprattutt Cina); siam il prim Paese EU15 nel sistema mda cn margini di crescita sia nei mercati tradizinali sia in quelli emergenti: basti pensare che in Cina la dmanda di prdtti italiani è raddppiata nell ultim bienni e rappresenta adess ltre un quint delle imprtazini cinesi; siam il secnd Paese EU15 nel sistema casa, cn una quta mndiale superire al 6% e margini di crescita cncentrati nei Paesi emergenti ma cn un pssibile cnslidament anche delle qute eurpee; i quasi 30 miliardi dell alimentare pssn diventare 60 se facciam bene il nstr lavr e se riuscirem a ridurre la nta deblezza sul frnte distributiv; dp la brusca caduta del 2009 il settre metallurgic nell ultim bienni è cresciut a ritmi sstenuti: l Italia si psizina al secnd pst tra gli EU15 cn una quta intrn al 5% del mercat mndiale e ptenzialità di crescita se sarem capaci di rislvere psitivamente il nd ILVA - cme subfrnitri sia del mercat statunitense che della filiera prduttiva dell Eurpa dell Est; tra i settri più tecnlgici e innvativi, siam cresciuti di quasi il 20% nell ultim bienni nella farmaceutica; la quta di mercat italiana si attesta intrn al 5%, quint prduttre EU15; bune ptenzialità anche nella chimica sstenibile; tra i settri innvativi un psizinament ancra miglire caratterizza le macchine elettriche: siam il terz paese EU15, cn interessanti prspettive di crescita nel mercat statunitense e in quell cinese. 4

5 Presentazine Pian Exprt Rma 16 gennai 2013 Spunti per l intervent del Ministr Diventa strategic raffrzare i nstri elementi di ricnscibilità nel mnd, puntand sulle cd. infrastrutture leggere del Made in Italy: cultura, qualità, design, stile di vita e wellness, elementi su cui investire per cnslidare l appeal del prdtt italian nel mnd. Gli istituti italiani di cultura all ester dvrebber essere cnsiderati anch essi un asset da valrizzare tant per la priezine internazinale delle nstre prduzini quant per l attrazine degli investimenti esteri in Italia (nn è casuale che l Ambasciatre cinese in Italia sia stat un alt funzinari del Minister della Cultura cinese). Il deprezzament dell Eur e il cntinu miglirament qualitativ dei nstri prdtti ptrebber cntribuire a miglirare ulterirmente le perfrmance, cnsentend alle nstre imprese di sfruttare le pprtunità derivanti dalla crescente apertura dei mercati internazinali, ricercand nuvi mercati di sbcc e cnslidand quelli in cui siam ggi presenti. Sebbene in frte crescita, la penetrazine dei mercati esteri da parte delle imprese italiane presenta ampi margini di miglirament, sprattutt se cnfrntata cn quella del principale sistema ecnmic eurpe cncrrente (Germania). Esistn spazi significativi per raffrzare la nstra psizine sui mercati esteri: saper cgliere queste pprtunità è l unica via per assicurare la crescita sstenuta della nstra ecnmia. Appare ambizis ma alla nstra prtata raggiungere e superare i 600 miliardi di exprt entr il 2015, trnand a crescere ai ritmi del perid pre crisi secnd le indicazini e le azini strategiche individuate dal Pian Nazinale, che ci verrann illustrate dal Presidente della Nuva Agenzia ICE, Riccard Mnti. 5

6 Presentazine Pian Exprt Rma 16 gennai 2013 Spunti per l intervent del Ministr Dinamica delle esprtazini italiane e mndiali (tassi di crescita su valri in dllari) tass di crescita medi pre crisi: Italia +9,9% Mnd +12,5% Differenziale Italia Mnd Fnte: WTO L inasprirsi della cncrrenza internazinale, la cnvergenza degli stili di vita e di cnsum e i mutamenti nella divisine internazinale della supply chain rendn anacrnistica la classica visine dei mndi separati: la stessa differenza tra mercat dmestic e mercat internazinale nn ha più mlt sens ecnmic e imprenditriale. Il mercat è glbale, il camp di gic è quest: si è in grad di scendere in quest camp nn si può fare impresa. A livell di Sistema Paese bisgna essere in grad di intervenire cgliend le pprtunità fferte dalle single aree, agend cn strategie mirate per Paese di destinazine e tenend cnt dei vincli e delle caratteristiche legati alla natura dei beni e servizi. Quest deve anche essere il sens del supprt pubblic all internazinalizzazine: mantenere naturalmente il presidi sui mercati tradizinali ma intensificare le azini sui Paesi più difficili, perché la stragrande maggiranza degli imprenditri italiani nn ha più bisgn di essere aiutata in Paesi cnsciuti dve sn presenti da anni. È imprtante invece incrementare le nstre qute nei Paesi più dinamici cme i BRICS, cme i Paesi in crescita nel sud est asiatic in Africa. Sulla base di questi presuppsti abbiam rimdulat, nell ultim ann, il sistema di supprt all internazinalizzazine. Al fine di favrire l exprt e l internazinalizzazine delle imprese italiane, il Gvern ha pst in essere azini che, stt il patrcini del MISE e di cncert cn il MAE e gli altri Ministeri cmpetenti, sn articlate lung tre direttrici: 6

7 Presentazine Pian Exprt Rma 16 gennai 2013 Spunti per l intervent del Ministr l ttimizzazine dell us delle risrse dedicate alla prmzine delle imprese italiane all ester: Prgett Nuva Ice; il ptenziament dei servizi di finanza e assicurazine a sstegn dell internazinalizzazine delle imprese: Prgett Pl Exprt Finance; l avvi di un prgramma di miglirament delle cndizini per fare venire impresa in Italia funzinale anche all attrazine di maggiri investimenti esteri nel nstr Paese: Prgett Desk Italia. Prgett Nuva Ice Cn la recente firma del DPCM abbiam chius la cmplessa parte nrmativa per la cstituzine della nuva Agenzia ICE che ha richiest temp e impegn anche superiri alle nstre attese: siam riusciti a trasfrmare la sppressine dell ICE, una decisine certamente nn saggia, in un pprtunità. L Italia, per le caratteristiche del su sistema prduttiv fndat sulla piccla e media impresa, nn può pensare di fare a men di una struttura di supprt pubblic all internazinalizzazine. Siam sddisfatti del lavr fatt: abbiam creat tutte le premesse perché l ICE e l inter sistema di supprt all internazinalizzazine superin definitivamente i prblemi strutturali che ne avevan impedit un efficace peratività. Mi riferisc alla grande frammentazine dell impegn che negli anni ha dat vita quasi a una cmpetizine tra entità che si sentivan tutte respnsabili e cinvlte nella prmzine dell attività delle imprese italiane all ester. La sluzine è stt gli cchi di tutti: la Cabina di Regia della nuva ICE, un lug di raccrd dve tutti clr che pssn cntribuire a spingere le esprtazini e gli investimenti italiani all ester e anche attirarli lavran insieme. Era ciò che mancava: un punt di riferiment frte e centrale, in assenza del quale si disperdevan energie in iniziative spess mlt valide, ma nn sempre crdinate. L assunzine chiara di respnsabilità era il prim biettiv da raggiungere: prima nn era chiar chi facesse csa e trpp spess c era una svrappsizine di cmpiti, ruli, azini. Oggi ci siam dati un schema di lavr semplice e chiar dve tutte le parti in causa hann un rul definit e una respnsabilità certa, agend all intern di una struttura che lavra insieme e che fa sistema. Il mdell di access ai mercati esteri che abbiam realizzat è una grande nvità ed è al temp stess la dimstrazine cncreta di un Italia che vule lavrare insieme. Le nvità intrdtte nell azine di prmzine delle imprese italiane all ester, prevedn in sintesi: 7

8 Presentazine Pian Exprt Rma 16 gennai 2013 Spunti per l intervent del Ministr la definizine di chiare prirità strategiche e di una miglire pianificazine delle risrse, puntand a una allcazine maggirmente rientata vers le gegrafie e i cmparti che incrpran le maggiri ptenzialità per l attività internazinale delle imprese italiane; un utilizz a scala e nn frammentat delle risrse, biettiv che intendiam cnseguire cn il ptenziament di meccanismi e strumenti per l allineament dei diversi sggetti cinvlti (es. prgrammi di partenariat cn Assciazini di Categria, Camere di Cmmerci, Regini; accrdi di cfinanziament di ICE cn altri sggetti), la messa a fattr cmune di una quta significativa delle risrse dispnibili e la lr cnvergenza su biettivi cndivisi, secnd gli indirizzi frniti dalla Cabina di Regia; l ttimizzazine del presidi a rete della filiera di supprt all attività internazinale delle imprese italiane, assicurand un rul centrale di prpulsine al nuv ICE cme bracci perativ e centr di business intelligence della Cabina di Regia, in raccrd cn il sistema camerale in Italia e all ester e, di cncert cn il MAE, in cperazine cn le Ambasciate. Prgett Pl Exprt Finance L elevat cst dei finanziamenti dvut al rischi svran Italia, cn un svantaggi per le imprese italiane quantificabile in circa 3 punti percentuali rispett alla Germania e cn un impatt negativ anche sulla cmpetitività della garanzia pubblica italiana fferta da SACE a supprt dei finanziamenti exprt, rappresenta un ulterire svantaggi del sistema Italia nell exprt e nell internazinalizzazine. Il Gvern, pertant, si è pst l biettiv di raffrzare l fferta di finanza pubblica a cndizini vantaggise per il supprt all exprt e all internazinalizzazine delle imprese attravers una strategia finalizzata a: aumentare in misura sstanziale la dispnibilità per ergazini di finanziamenti a sstegn dell svilupp internazinale delle imprese italiane a valere sia sulle grandi iniziative che ricevn il sstegn di prgrammi statali, sia sui prgetti di crescita internazinale di natura privatistica in particlare nel mnd delle medie imprese; creare le cndizini per dare access a una finanza cmpetitiva che cnsenta di sstenere l attività internazinale delle imprese italiane su un pian di parità quasi parità cn i lr diretti cncrrenti di altri paesi, anche attravers la definizine di accrdi cn le istituzini eurpee finalizzati a mitigare il cst del funding di risrse destinate al sstegn dell attività internazinale. 8

9 Presentazine Pian Exprt Rma 16 gennai 2013 Spunti per l intervent del Ministr Cnsiderand che l attuale quta di esprtazini finanziate cn il sstegn di un prgramma statale in Italia è pari all 0,35% (circa 1,3 miliardi di eur annui) e che tale valre si attesta all 1,02% in Germania (circa 11,4 miliardi di eur annui), l ambizine strategica è frnire finanziamenti per un ammntare pari ad almen 3 vlte il valre attuale. In particlare, per ptenziare il sistema di finanza a supprt della crescita internazinale delle imprese, il Gvern ha dat impuls alla realizzazine di alcune perazini strardinarie acquisizine di SACE e SIMEST da parte di Cassa Depsiti e Prestiti che cnsentn di realizzare imprtanti sinergie di carattere industriale e di creare un sistema integrat di finanza internazinale specializzat in servizi di finanza e assicurazine per le attività internazinali delle imprese. Tale perazine permette di integrare cmpetenze e risrse finanziarie dei tre sggetti (in particlare funding, risrse patrimniali e cmpetenze in finanza a medi termine di CDP, cmpetenze assicurative, di exprt credit, di trade insurance di SACE, cmpetenze su investimenti industriali internazinali e agevlazine di tass di interesse di SIMEST) per ptenziare l fferta di finanza a cndizini cmpetitive (credit all exprt, trade finance e trade insurance, investimenti equity e quasi equity ) e frnire un ulterire cntribut alla penetrazine dell exprt italian e all internazinalizzazine delle imprese nei diversi segmenti dimensinali e settriali. Prgett Desk Italia A fianc di questi punti il Gvern ha affrntat anche il tema del recuper di attrattività del Paese cme destinazine di investimenti dall ester per spingere la crescita e il recuper ccupazinale. Esiste infatti una frte crrelazine fra plitiche di prmzine dell exprt e quelle vlte all attrazine di capitali esteri: una maggire incidenza degli IDE si riflette anche in una maggire prpensine all exprt. Secnd le mlteplici classifiche internazinali sul Fare Impresa, negli ultimi 20 anni l Italia, quale ecsistema pr business, ha pers terren in misura cnsiderevle rispett a diversi Paesi cncrrenti, psizini che sl recentissimamente abbiam iniziat a recuperare cme ci è stat ricnsciut nella recente edizine del Ding Business Reprt della Banca Mndiale. A integrazine delle plitiche adttate per superare il deficit di efficienza e nersità per imprese e investitri italiani e stranieri interessati ad allcare risrse nel Paese, è stat res più efficiente il mdell di prmzine dell Italia cme lug di investimenti. Cn la cstituzine del Desk Italia press il MiSE si è creat un unic punt di access per la gestine di tutte le pratiche cnnesse cn i più imprtanti prgetti di investiment dall ester: un unic punt di crdinament stabile, 9

10 Presentazine Pian Exprt Rma 16 gennai 2013 Spunti per l intervent del Ministr tempestiv ed efficace, cn funzini di accmpagnament per i sggetti imprenditriali esteri che abbian il prpsit di investire in Italia. Attravers il Desk sarann semplificate e velcizzate le prcedure legate all investiment, accrescend di cnseguenza l attrattività del nstr Paese. **** Sintesi dei messaggi L exprt si cnferma fndamentale mtre di crescita per il nstr sistema industriale e l internazinalizzazine è stata un dei cardini della plitica industriale del Gvern nel crs di quest ann. Anche nel perid di crisi la prpensine internazinale del nstr sistema prduttiv, misurata dalla quta di exprt sul PIL, è cresciuta in md significativ: dal 22 al 30%. Le nstre qute di exprt sul cmmerci internazinale tengn megli rispett a quelle dei nstri cmpetitrs (facciam megli degli Stati Uniti, della Francia, del Regn Unit), cn una perfrmance nn csì distante da quella della Germania. Il Pian Nazinale dell Exprt fissa un biettiv ambizis che è alla nstra prtata. In quest ann il Gvern ha lavrat per raffrzare e ampliare gli strumenti a supprt dell internazinalizzazine delle imprese. Cn la ricstituzine e rirganizzazine della Nuva Ice, la cncentrazine di tutti gli strumenti di exprt finance press la CDP e l istituzine del nuv Desk Italia per l attrazine degli investimenti esteri si è creat un mdell di supprt all internazinalizzazine cmplet, dimstrand che se si lavra insieme si può fare la differenza. 10

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista Il Business Plan, dcument essenziale per l svilupp e la crescita dell impresa Sintesi del nstr punt di vista Settembre 2014 Preparare il Business Plan Sintesi del nstr punt di vista La preparazine del

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA STRUTTURA GENERALE DEI CORSI DI LAUREA E SISTEMA DEI "CREDITI" In base alla rifrma universitaria (D.M. 3.11.99 n. 509) l impegn dell studente (frequenza dei crsi e studi individuale)

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Toscana

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Toscana Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Tscana Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Tscana che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 26 maggi 2015, delinea

Dettagli

Lezione Le Strategie e le Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Strategie e le Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Rma Tr Vergata Facltà di Lettere e Filsfia Lezine Le Strategie e le Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prf.ssa Claudia M. Glinelli Imprese alberghiere Mn-Unit/Multi-Unit Lcalizzazine

Dettagli

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 Misura INTERNAZIONALIZZAZIONE Finalità della Misura Incentivare gli investimenti diretti ad accrescere l espansine gegrafica dei prdtti campani e la penetrazine

Dettagli

LE PREVISIONI MACROECONOMICHE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA

LE PREVISIONI MACROECONOMICHE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA Rapprti e Sintesi rilascia delle sintesi relative ai temi presidiati dal Centr Studi nella sua attività di mnitraggi dell andament ecnmic LE PREVISIONI MACROECONOMICHE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA Rma,

Dettagli

Dal 2013 sono Presidente di ADACI, Emilia Romagna e Marche. Associazione nazionale di Manager Uffici Acquisti e Supply Chain. PROGRAMMA DI PRESIDENZA

Dal 2013 sono Presidente di ADACI, Emilia Romagna e Marche. Associazione nazionale di Manager Uffici Acquisti e Supply Chain. PROGRAMMA DI PRESIDENZA Carpi, nvembre 2014 Cari Amici, Sn Marc Arletti, nat il 18 nvembre 1977, spsat cn Teresa e abbiam 2 figli Francesc di 8 anni e Maria Vittria di 4. Sn Amministratre Delegat di CHIMAR SPA, azienda che pera

Dettagli

Scheda tecnica sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Valle d'aosta

Scheda tecnica sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Valle d'aosta Scheda tecnica sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 della Regine Valle d'asta Il prgramma di svilupp rurale della Regine Valle d'asta è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea l 11 nvembre 2015,

Dettagli

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

IL MODELLO DI RIFERIMENTO

IL MODELLO DI RIFERIMENTO allegat 1 Alternanza Scula Lavr Il Prgett Rete telematica delle Imprese Frmative Simulate-IFSper la diffusine dell innvazine metdlgica ed rganizzativa IL MODELLO DI RIFERIMENTO Sit Web: www.ifsitalia.net

Dettagli

Politiche Comunitarie. Sintesi dell esistente e progettualità future

Politiche Comunitarie. Sintesi dell esistente e progettualità future Plitiche Cmunitarie Sintesi dell esistente e prgettualità future 1. La Cmmissine Eurpa: analisi e prpste di lavr Nel mandat 2005 2009 la Cmmissine UPI Eurpa e Plitiche Internazinali ha raggiunt i seguenti

Dettagli

Fondo di investimento nel capitale di rischio

Fondo di investimento nel capitale di rischio Fnd di investiment nel capitale di rischi Finalità e Obiettivi Supprtare gli investimenti delle Piccle e Medie Imprese (PMI), peranti nel settre agricl, agralimentare di prima trasfrmazine, della pesca

Dettagli

Agevolazioni previste

Agevolazioni previste Le agevlazini per l autimpieg di cui al Dgls 185/2000. Svilupp Italia Abruzz spa gestisce in Abruzz per cnt di Invitalia spa e del Minister del Lavr le Misure inerenti gli incentivi all Autimpieg di cui

Dettagli

Business Plan On Line - RRN

Business Plan On Line - RRN Business Plan On Line - RRN Servizi n line per la cstruzine, l elabrazine e la valutazine dei business plan delle imprese Rbert D Auria bpl.assistenza@ismea.it Udine, 21 gennai 2016 Intrduzine Nel perid

Dettagli

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Lgistica, Trasprti, Cmmerci Internazinale La frmazine rganizzata dal nstr netwrk mira a sddisfare la necessità d apprfndiment dei temi relativi ai temi di Acquisti,Lgistica

Dettagli

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM Master in Alt Apprendistat Sluzini di supprt alla gestine e svilupp di prdtt in ambit NPD e Figura prfessinale e biettiv Gli apprendisti destinatari del prgett frmativ sn: laureati, di prim e secnd livell,

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero...

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero... Sistema di Gestine Offerte e Organizzazine dell Attività Cmmerciale Perché e per chi. Il prcess di interazine cliente azienda che prta alla predispsizine dell fferta di un mezz di prduzine è mlt cmplicat

Dettagli

Scuola C.A.S.T. Trani, 18 marzo 2010 Ragionamenti a più voci sul Centro del Futuro1

Scuola C.A.S.T. Trani, 18 marzo 2010 Ragionamenti a più voci sul Centro del Futuro1 Scula C.A.S.T. Trani, 18 marz 2010 Raginamenti a più vci sul Centr del Futur1 I partecipanti alla Scula C.A.S.T. hann sviluppat due METAPLAN2 cntempranei in due tempi: Prim Metaplan: Esigenze dal territri

Dettagli

Esempio di Business Plan

Esempio di Business Plan Esempi di Business Plan Presentiam un esempi di business plan relativ ad un pian industriale nel settre della plastica. Stria dell azienda E stata da pc cstituita la scietà PLASTICA spa. Il settre nel

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Provincia di Bolzano

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Provincia di Bolzano Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Prvincia di Blzan Il prgramma di svilupp rurale (PSR) della Prvincia autnma di Blzan è stat ufficialmente adttat dalla Cmmissine eurpea

Dettagli

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012 Grundbreaking Innvative Financing f Training in a Eurpean Dimensin D2.1 MODELLO GIFTED Nvembre 2012 N di riferiment del 517624-LLP-1-2011-1-AT-GRUNDTVIG-GMP prgett N del pian WP 2 Mdelling retributiv Deliverable

Dettagli

CALENDARIO DEL CORSO DI FORMAZIONE GENNAIO/MARZO 2011 ROMA

CALENDARIO DEL CORSO DI FORMAZIONE GENNAIO/MARZO 2011 ROMA CALENDARIO DEL CORSO DI FORMAZIONE GENNAIO/MARZO 2011 ROMA Mdul I: Pratica dell Exprt Lug: Cnfcperative, Palazz della Cperazine, Via Trin 146 00184 Rma Data: 21 gennai 2011 re 9.00 13.00 prima parte re

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA BENEFICIARI SCADENZA RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI BANDO SCHEDA SINTESI BANDO MIUR PER CLUSTER CENTRO NORD 2012 AVVISO PER LO SVILUPPO E POTENZIAMENTO DI CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI Fndi FAR cmplessivi

Dettagli

Secondo Rapporto annuale al Parlamento. Conferenza stampa

Secondo Rapporto annuale al Parlamento. Conferenza stampa Secnd Rapprt annuale al Parlament Cnferenza stampa 15 lugli 2015 IL NUOVO QUADRO DELLA REGOLAZIONE Efficienza ecnmica delle gestini, cnteniment dei csti per gli utenti/cntribuenti e nuve cndizini di access

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Lombardia

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Lombardia Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Regine Lmbardia Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Regine Lmbardia, che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 15 lugli

Dettagli

Accordo di Collaborazione per l Internazionalizzazione tra:

Accordo di Collaborazione per l Internazionalizzazione tra: Accrd di Cllabrazine per l Internazinalizzazine tra: Organizzazine Exprt Alt Adige - EOS, cn sede a Blzan, Via Alt Adige, -, rappresentata dal Direttre Generale Hansjerg Prast (di seguit "EOS"); Banca

Dettagli

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia Pratica di Certificazine energetica e Acustica in edilizia Cncetti e spunti applicativi Relatre: Davide Stefan Guerra La Gestine Energetica cme mderna risrsa ambientale, ecnmica e lavrativa Gestine dell

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nme Marc GARGIULO Data di nascita 20 ttbre 1962 Qualifica Categria D Amministrazine Giunta Reginale della Campania - AGC Turism e Beni Culturali Settre

Dettagli

Euro7 è una agenzia di consulenza con sede a Sofia, creata nel 2005, in grado di offrire alle società

Euro7 è una agenzia di consulenza con sede a Sofia, creata nel 2005, in grado di offrire alle società Eur7 Grup per essere cstantemente presenti sul territri PRESENTAZIONE Eur7 è una agenzia di cnsulenza cn sede a Sfia, creata nel 2005, in grad di ffrire alle scietà eurpee servizi di cnsulenza per la ricerca

Dettagli

Chi è AIGET Benvenuto ddl concorrenza Elementi di distorsione della concorrenza nell energia e idee per superarli

Chi è AIGET Benvenuto ddl concorrenza Elementi di distorsione della concorrenza nell energia e idee per superarli Agenda Chi è AIGET Benvenut ddl cncrrenza Elementi di distrsine della cncrrenza nell energia e idee per superarli Agenda Chi è AIGET Benvenut ddl cncrrenza Elementi di distrsine della cncrrenza nell energia

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE E D APPOLONIA s.p.a. ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a. PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA E PROGETTI PER LO SVILUPPO E LA DIFFUSIONE

Dettagli

Indice. 1. Comunicato stampa. 2. Documentazione aggiuntiva

Indice. 1. Comunicato stampa. 2. Documentazione aggiuntiva Indice 1. Cmunicat stampa NTN e SNR uniscn le lr frze per assumere un leadership mndiale nella prduzine di cuscinetti 2. Dcumentazine aggiuntiva - La cmplementarietà di NTN e di SNR per le gamme di prdtti

Dettagli

ELENCO AGEVOLAZIONI PUBBLICHE AMMESSE A BENEFICIO. Breve descrizione dell agevolazione. Contributi in conto. finanziamenti per la realizzazione di

ELENCO AGEVOLAZIONI PUBBLICHE AMMESSE A BENEFICIO. Breve descrizione dell agevolazione. Contributi in conto. finanziamenti per la realizzazione di Allegat alla Delib.G.R. n. 9/16 del 12.2.2013 Adesine della Regine Sardegna all Accrd "Nuve mire il cret alle PMI", sttscritt dal Minister dell'ecnmia e delle Finanze, dal Minister dell Svilupp Ecnmic,

Dettagli

Nuovi canali di finanziamento per le PMI: le prospettive del mercato italiano. Prof.ssa Cristiana Schena Dott. Carlo Arlotta

Nuovi canali di finanziamento per le PMI: le prospettive del mercato italiano. Prof.ssa Cristiana Schena Dott. Carlo Arlotta Nuvi canali di finanziament per le PMI: le prspettive del mercat italian Prf.ssa Cristiana Schena Dtt. Carl Arltta Milan, 14 Febbrai 2014 Agenda Le premesse 4 Metdlgia di analisi 7 Canali e strumenti finanziari

Dettagli

Bando della CCIAA di Roma

Bando della CCIAA di Roma LHYRA srl ROMA Band della CCIAA di Rma La Camera di Cmmerci di Rma al fine di cntribuire alle spese sstenute dalle imprese della Capitale clpite dall'alluvine del 20 ttbre scrs, che ha causat al sistema

Dettagli

Linee guida per la determinazione dell ammontare dei crediti

Linee guida per la determinazione dell ammontare dei crediti Linee guida per la determinazine dell ammntare dei crediti edilizi Nta di lavr Antnella Faggiani, Mesa srl Venezia, 15 ttbre 2008 L biettiv della nta è di illustrare i criteri per determinare l ammntare

Dettagli

Sodastream al Festival dell Acqua. L Aquila 6-11 Ottobre 2013

Sodastream al Festival dell Acqua. L Aquila 6-11 Ottobre 2013 Sdastream al Festival dell Acqua L Aquila 6-11 Ottbre 2013 Chi è Sdastream Sdastream è la scietà leader nel mercat mndiale degli strumenti per la preparazine dmestica di acqua frizzante e di bevande gasate.

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA Scpi, biettivi ed rganizzazine Premessa: L'art. 23 del D. Lgs. 114/98 ha previst la cstituzine dei C.A.T. (Centri di Assistenza Tecnica) per accmpagnare

Dettagli

World Wealth Report 2013: panoramica regionale

World Wealth Report 2013: panoramica regionale Wrld Wealth Reprt 2013: panramica reginale Nrd America La pplazine HNWI (High Net Wrth Individuals) nrdamericana è aumentata dell'11,5% nel 2012 raggiungend 3,73 milini di individui, dp essere diminuita

Dettagli

Un patto intergenerazionale per il lavoro

Un patto intergenerazionale per il lavoro Verna Un patt intergenerazinale per il lavr 27 Settembre 2011 2 Per presentare il prgett 020 mi facci aiutare dal ferr da stir del mi amic Mari 2 Era un ttim ferr, legger ma rbust, A bass cnsum. Stirava

Dettagli

GLI AIUTI DI STATO DESTINATI A PROMUOVERE GLI

GLI AIUTI DI STATO DESTINATI A PROMUOVERE GLI GLI AIUTI DI STATO DESTINATI A PROMUOVERE GLI INVESTIMENTI PER IL FINANZIAMENTO DEL RISCHIO Milan, 31 Marz 2015 Vanessa Bruynghe COMP H2, Aiuti di Stat per R&S&I and risk capital 1 Disclaimer Le pinini

Dettagli

Economia principi e pratiche

Economia principi e pratiche Ecnmia principi e pratiche Lezine 4 Macrecnmia: Plitiche Marc Savili m.savili@unib.it Test di riferiment: Gary E. Claytn, 2008, Ecnmics: Principles & Practices, Glence McGraw Hill Perfrmance ecnmica Misurazine

Dettagli

InfoCenter Product a PLM Product

InfoCenter Product a PLM Product InfCenter Prduct a PLM Prduct Inf Center Prduct Cmpnenti di Inf Center Prduct La gestine dcumenti Definizine e ggett Acquisizine di un ggett Funzini sugli ggetti L integrazine prgettazine e gestinali Le

Dettagli

Curriculum dell Ente al 27-10-2010

Curriculum dell Ente al 27-10-2010 Via Dum 214, 80138 Napli, Piazza Filibert 39, 80049 Smma Vesuviana E-mail inf@finetica.net, Web www.finetica.net, CF 94183600637 Curriculum dell Ente al 27-10-2010 FINETICA viene cstituita da un grupp

Dettagli

Scheda tecnica sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Calabria

Scheda tecnica sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Calabria Scheda tecnica sul Prgramma di svilupp rurale 2014-2020 della Regine Calabria Il prgramma di svilupp rurale (PSR) della Calabria, frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 20 nvembre 2015, delinea le

Dettagli

Studio sulla vendita diretta con il coinvolgimento delle imprese agricole delle Marche ed attraverso il monitoraggio del progetto pilota VDO

Studio sulla vendita diretta con il coinvolgimento delle imprese agricole delle Marche ed attraverso il monitoraggio del progetto pilota VDO REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Studi sulla vendita diretta cn il cinvlgiment delle imprese agricle delle Marche ed attravers il mnitraggi del prgett pilta VDO Relazine di mnitraggi Rma, 31 gennai 2012

Dettagli

Scheda informativa sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 per l Emilia Romagna

Scheda informativa sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 per l Emilia Romagna Scheda infrmativa sul Prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per l Emilia Rmagna Il Prgramma di svilupp rurale (PSR) dell Emilia Rmagna, che delinea le prirità della Regine per l utilizz di circa 1,19 miliardi

Dettagli

Intervento del ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Letizia Moratti

Intervento del ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Letizia Moratti Intervent del ministr dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Letizia Mratti all inaugurazine dell ann accademic all Università del Mlise Campbass, 15 gennai 2002 UN UNIVERSITA DI ECCELLENZA E

Dettagli

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare LaReS Labratri Relazini Sindacali Il sistema pensinistic e la previdenza cmplementare a cura di Matte Zendrn, Pensplan Centrum spa A partire dagli anni 90, gverni e maggiranze di divers rientament plitic

Dettagli

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere ITS S. Bandini Siena Indirizz Turism pag. 1/5 Turism Chi è? Eredita il vecchi crs per Perit Turistic Il Diplmat nel Turism ha cmpetenze specifiche nel cmpart delle imprese del settre turistic e cmpetenze

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Cllegi Gemetri e Gemetri Laureati di Mnza e Brianza, nella persna di Cesare Galbiati, in qualità di Presidente del Cllegi e L Istitut di Istruzine Superire Ezi Vanni di Vimercate,

Dettagli

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale Scheda 1. Band per la cncessine di agevlazini alle imprese per favrire la registrazine di marchi cmunitari e internazinali Nazinale Tempistiche e scadenze del band Le dmande ptrann essere presentate dal

Dettagli

Studio Frasson. Consulenza di Direzione e Supporto Certificazione Sistemi di Gestione per la Qualità TITOLO. Di Alessio Frasson.

Studio Frasson. Consulenza di Direzione e Supporto Certificazione Sistemi di Gestione per la Qualità TITOLO. Di Alessio Frasson. TITOLO Di Alessi Frassn Cpyright 2008 Pag 1/13 1. MOTIVAZIONE ALL ORIGINE DEL PROGETTO...3 2. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO DIDATTICO:...5 3. RISULTATI ATTESI...12 4. TEMPI...12 5. RISORSE...13 6. POTENZIALI

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Piemonte

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Piemonte Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Regine Piemnte Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Regine Piemnte, che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 28 ttbre

Dettagli

Garanzie di Portafoglio

Garanzie di Portafoglio Garanzie di Prtafgli Ergare nuvi finanziamenti minimizzand il cst del rischi e il capitale assrbit Giuseppe Sapienza Head f Credit Prtfli Management Grup Credit Treasury Finance Department Rma, 29 nvembre

Dettagli

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi Amministrazine e Bilanci Dcente di riferiment: Patrizia Tettamanzi Il prim macr-mdul ha l biettiv di permettere ai partecipanti di apprfndire la cnscenza degli strumenti fndamentali per una crretta applicazine

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari

Università degli Studi di Cagliari Università degli Studi di Cagliari Direzine per la Ricerca e il Territri Settre Orientament al lavr Prgett di ricerca-azine azine sull Orientament attiv : : sintesi e risultati. Il prgett di ricerca -

Dettagli

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO Infrmativa relativa all attuazine attuazine del Prgramma Patt per l Svilupp Milan, 27 ttbre 2008 Stat attuazine del POR Cmpetitività 2007-2013 2013 Sistema Gestine e Cntrll Allegat XII POR Cmpetitività

Dettagli

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese Allegat A Tecnic superire per il marketing, l internazinalizzazine delle imprese 2011 Prgett didattic frmativ Nuve Tecnlgie per il Made in Italy nel settre dei servizi alle imprese ITS SERVIZI ALLE IMPRESE

Dettagli

DOCUMENTO P.L.I.V.I.S.

DOCUMENTO P.L.I.V.I.S. DOCUMENTO P.L.I.V.I.S. LE PROVINCE LOMBARDE E L INNOVAZIONE: UNA VISIONE INTEGRATA E DI SISTEMA 1. Intrduzine... 2 2. La visin delle Prvince lmbarde sull innvazine... 2 3. L infrastruttura di rete... 2

Dettagli

QUANDO E DOVE. Segreteria organizzativa: info@nuoviscenarisrl.eu, tel. 342 0946344 e 393 1501613 W W W. N U O V I S C E N A R I S R L.

QUANDO E DOVE. Segreteria organizzativa: info@nuoviscenarisrl.eu, tel. 342 0946344 e 393 1501613 W W W. N U O V I S C E N A R I S R L. UNIVERSITÀ DIFFUSA PROGETTO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PERMANENTE in cllabrazine cn QUANDO E DOVE I Edizine della Summer Schl di Eurprgettazine per l ecnmia sciale, dal 16 al 20 settembre 2013, nell

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONI ABI - 2011 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE INDUSTRIA Indagine cnscitiva sull access al credit e sugli strumenti di finanziament delle imprese, cn particlare riguard alle PMI 21 giugn 2011

Dettagli

Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Unità Politiche di Adattamento ai Cambiamenti Climatici

Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Unità Politiche di Adattamento ai Cambiamenti Climatici Rma, 22 Nvembre 2012 Vers la Strategia Nazinale di Adattament. Respnsabilità di Gvern e cmpetenze dei territri. Vers la Strategia Nazinale di Adattament Respnsabilità di Gvern e cmpetenze dei territri.

Dettagli

FAQ. 1. Cos è Italia Team? 2. Cos è Casa Italia?

FAQ. 1. Cos è Italia Team? 2. Cos è Casa Italia? FAQ 1. Cs è Italia Team? Italia Team è il prgett triennale di marketing e cmunicazine che il CONI, per la prima vlta nella sua stria, ha decis di legare alla squadra limpica italiana e ai tre grandi appuntamenti

Dettagli

WCM e partecipazione nel vissuto dei lavoratori

WCM e partecipazione nel vissuto dei lavoratori Le persne e la fabbrica Ricerca FIM CISL sulle cndizini dei lavratri negli stabilimenti FIAT COMITATO SCIENTIFICO WCM e partecipazine nel vissut dei lavratri Milan 14 maggi 2014 Luisella Erlicher MIP-

Dettagli

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Cnvenzine tra la Prvincia di Campbass e il Cmune di per l adesine alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Oggi, nella sede della Prvincia di Campbass, si sn cstituiti i Sigg.,

Dettagli

La giustizia ambientale e la lotta al cambiamento climatico: un accordo globale per la difesa e lo sviluppo dei più poveri del pianeta

La giustizia ambientale e la lotta al cambiamento climatico: un accordo globale per la difesa e lo sviluppo dei più poveri del pianeta La giustizia ambientale e la ltta al cambiament climatic: un accrd glbale per la difesa e l svilupp dei più pveri del pianeta Federica Crsi 3 nvembre 2015 Cambiament climatic: respnsabilità e impatti Il

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE La Camera di Cmmerci di Rvig in attuazine del Prtcll di intesa per l svilupp delle cmpetenze digitali nei sistemi prduttivi

Dettagli

Tutti a scuola almeno fino a 16 anni

Tutti a scuola almeno fino a 16 anni Tutti a scula almen fin a 16 anni LE BUONE PRATICHE: BIENNIO UNITARIO SUBITO L Esperienza dell ITIS Cbianchi di Verbania raccntata da Guid Bschini Nell ann 1886 venne fndata a Intra cittadina del Lag Maggire

Dettagli

INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI NELLE AZIENDE DEL SETTORE METALMECCANICO DELLE PROVINCE DI LUCCA, PISTOIA, MASSA CARRARA E PISA

INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI NELLE AZIENDE DEL SETTORE METALMECCANICO DELLE PROVINCE DI LUCCA, PISTOIA, MASSA CARRARA E PISA INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI NELLE AZIENDE DEL SETTORE METALMECCANICO DELLE PROVINCE DI LUCCA, PISTOIA, MASSA CARRARA E PISA 20 APRILE 2015 Quest dcument è di prprietà di ALFA CONSULT S.r.l. cn sede

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Settore 14 Pianificazione territoriale, Programmazione, Urbanistica e Trasporti

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Settore 14 Pianificazione territoriale, Programmazione, Urbanistica e Trasporti Settre 14 Pianificazine territriale, Prgrammazine, Urbanistica e Trasprti Uffici del Pian ESTRATTO POR FESR CALABRIA 2007/2013 (Le dtazini finanziarie indicate per ciascuna Linea di Intervent sn da intendersi

Dettagli

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA'

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' 1. Finalità Le ragini del prgett: Il sit internet del Cmune è stat realizzat nel 2002 nella sua attuale

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE La Camera di Cmmerci di Ragusa in attuazine del Prtcll di intesa per l svilupp delle cmpetenze digitali nei sistemi prduttivi

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI ORIGINE DELLE MERCI

CERTIFICAZIONE DI ORIGINE DELLE MERCI CERTIFICAZIONE DI ORIGINE DELLE MERCI Le nrme che disciplinan la certificazine dell rigine delle merci nei paesi UE sn di cmpetenza cmunitaria, fndandsi il mercat cmune sull unine dganale, vver una tariffa

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania L'Assessra Plitiche Sciali, Plitiche Givanili, Pari pprtunità. Prblemi dell Immigrazine, Demani e Patrimni e l Area Generale Di Crdinament - 17 Istruzine, Musei, Plitiche Givanili, Lavr, Frmazine Prfessinale,

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

Web Marketing Plan. Obiettivi e Strategie

Web Marketing Plan. Obiettivi e Strategie Web Marketing Plan Obiettivi e Strategie L imprtanza degli biettivi Avere biettivi ben precisi in un pian di web marketing è fndamentale! Gli biettivi devn essere: Realistici Attuabili Obiettivi realistici

Dettagli

I nuovi incentivi per l energia termica da biomasse legnose: opportunità per gli investitori pubblici e privati Marino Berton - Aiel

I nuovi incentivi per l energia termica da biomasse legnose: opportunità per gli investitori pubblici e privati Marino Berton - Aiel I nuvi incentivi per l energia termica da bimasse legnse: pprtunità per gli investitri pubblici e privati Marin Bertn - Aiel Quant cntan le bienergie IN ITALIA nel quadr cmplessiv delle FER secnd le previsini

Dettagli

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 Prvincia di Csenza Settre Mercat del Lavr PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 OBIETTIVI E FINALITA Scp del prgett è favrire la frmazine di sggetti inccupati/disccupati residenti nelle Regini dell biettiv Cnvergenza

Dettagli

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa prgetti 1.1 Denminazine prgett ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE 1.2 Respnsabile prgett Prf.ssa Marr Anna Elisabetta Indicare l ambit disciplinare: Ambit linguistic/stric gegrafic-ambientale

Dettagli

Le soluzioni MBI a supporto del cinema digitale

Le soluzioni MBI a supporto del cinema digitale Le sluzini MBI a supprt del cinema digitale Intrduzine MBI, scietà pisana che pera nel settre ICT nel trattament di cntenuti multimediali su reti etergenee, ha cncepit e realizzat una sluzine in grad di

Dettagli

Le proposte delle PMI per il Piemonte. Torino, maggio 2014

Le proposte delle PMI per il Piemonte. Torino, maggio 2014 Le prpste delle PMI per il Piemnte Trin, maggi 2014 Indice Il cntest Gli ambiti di intervent Le prpste Il cntest - 1/5 In questi anni attraversati da prfndi mutamenti nell scenari cmpetitiv glbale, il

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA 2003-2004

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA 2003-2004 L INNOVAZIONE TECNOLOGICA 2003-2004 Il Cambiament in att Negli ultimi due anni la Ragineria Generale dell Stat ha pst al vertice degli biettivi istituzinali il miglirament dei sistemi e delle metdlgie

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

Allegato al cv di Gianmarco Falzi

Allegato al cv di Gianmarco Falzi 10 gennai 2010 Vi aiutiam ad ttenere il massim dai vstri cllabratri Allegat al cv di Gianmarc Falzi Gianmarc Falzi PERSONE E ORGANIZZAZIONI s.a.s. Via F.lli Cairli 55/1 41125 Mdena c.f. p.i. 02878490362

Dettagli

Sfide e soluzioni per il GPP

Sfide e soluzioni per il GPP Event di Netwrking Nazinale GPP2020 Sfide e sluzini per il GPP 1 ttbre 2014, Rma L 1 ttbre 2014 press l Acquari Rman-Casa dell Architettura, nell ambit del Frum Internazinale degli acquisti verdi, CmpraVerde-BuyGreen,

Dettagli

SCENARI E OPZIONI PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE UN RAPPORTO PER ROMA CAPITALE

SCENARI E OPZIONI PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE UN RAPPORTO PER ROMA CAPITALE SCENARI E OPZIONI PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE UN RAPPORTO PER ROMA CAPITALE Stt la supervisine scientifica del Prf. Agstin Cappelli e del Prf. Cesare Pzzi (Grupp di Ricerche Industriali e Finanziarie

Dettagli

CATALOGO COMARKETING MADE 2015

CATALOGO COMARKETING MADE 2015 CATALOGO COMARKETING MADE 2015 Car cllega, l ardu qutidian lavr finalizzat, per vi cme per ni, alla crescita ed al cnslidament della percezine del valre della nstra marca, necessità, l sappiam bene, di

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1 POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Cmpetitività BANDO PUBBLICO Vucher Startup Incentivi per la cmpetitività delle Startup innvative ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DATI IMPRESA TRATTAMENTO DEI DATI

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA Direzine Generale UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI MILANO 1- SINTESI DELL INCONTRO DEL 19

Dettagli

COTEC: Fondazione per l Innovazione Tecnologica. Rilancio i dell azione nazionale e internazionale

COTEC: Fondazione per l Innovazione Tecnologica. Rilancio i dell azione nazionale e internazionale COTEC: Fndazine per l Innvazine Tecnlgica Rilanci i dell azine nazinale e internazinale i Scp della Fndazine (Art. 4 dell Statut) Incraggiare e prmuvere attività, studi, ricerche e crsi di frmazine nel

Dettagli