SOMMARIO. Giampio Bracchi e Donato Masciandaro INTRODUZIONE 11. Parte prima - I RAPPORTI TRA BANCHE E IMPRESE. Donato Masciandaro e Gianluca Rizzi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOMMARIO. Giampio Bracchi e Donato Masciandaro INTRODUZIONE 11. Parte prima - I RAPPORTI TRA BANCHE E IMPRESE. Donato Masciandaro e Gianluca Rizzi"

Transcript

1 SOMMARIO Giampio Bracchi e Donato Masciandaro INTRODUZIONE 11 Parte prima - I RAPPORTI TRA BANCHE E IMPRESE Donato Masciandaro e Gianluca Rizzi Il tango si balla in due? Uno sguardo all internazionalizzazione delle imprese e della finanza in Italia 1. Premessa L internazionalizzazione reale e finanziaria: le mappe globali L internazionalizzazione reale e finanziaria: l Europa e gli altri Conclusioni 35 Bibliografia 35 Fabrizio Guelpa Dal come fare al cosa fare: la capacità di reinventarsi come prerequisito di successo 1. Premessa Il vecchio paradigma: come fare (e dove vendere) un prodotto dato Il nuovo paradigma 1: cosa fare Il nuovo paradigma 2: dove fare (patria vs estero) le varie fasi del processo Cosa fare (che attività svolgere): gli indizi Cosa fare (quale prodotto): gli indizi Dove fare: gli indizi Le criticità: ruolo del capitale umano Le criticità: capacità di ricerca asimmetrica sul territorio Le criticità: necessità di una struttura finanziaria solida Conclusioni 54 Bibliografia 55 Carlo Altomonte The reform of labour and capital markets in Europe after the crisis 1. Introduction The Eu Response to the Crisis: Jobs, Investment and Access to Credit Cyclical vs. Structural Labour and Capital Markets Functioning in Europe Conclusions and Policy Recommendations 68 Appendix 1 Productivity Decomposition 69 References 70 5

2 sedicesimo rapporto sul sistema finanziario italiano Francesca Bartoli, Giovanni Ferri, Eugenio Maccarone and Zeno Rotondi Can Banks Help Small Businesses Export Performance? 1. Introduction The Literature Background The Empirical Evidence Data Sources Variables Description The Extensive Margin of Export The Intensive Margin of Export Conclusions 89 References 91 Serena Frazzoni, Marialuisa Mancusi, Zeno Rotondi, Maurizio Sobrero and Andrea Vezzulli Relationships with banks and access to credit for innovation and internationalization of Smes 1. Introduction Econometric Model First Stage: Intensity of Credit Relationship Equation Second Stage: Firm s Innovation Equations Third Stage: Firm s Export Equations Data and Variables Data Sources Main Dependent and Explanatory Variables Instrumental Variables Control Variables Results Determinants of Innovation Determinants of Exporting Conclusions 111 References 113 Stefano Di Colli, Roberto Di Salvo e Juan Sergio Lopez Prociclicità degli impieghi bancari e qualità del credito durante la crisi del Premessa Le sofferenze nel sistema bancario italiano nel periodo Letteratura empirica di riferimento I l campione dei dati Il dataset Analisi statistica preliminare Risultati empirici Determinanti macroeconomiche di sofferenze e impieghi Stima di un VaR strutturale mediante la Blanchard, Quah Decomposition Conclusioni 144 Bibliografia 145 6

3 SOMMARIO Massimo Arnone e Francesco Faraci Le scelte strategiche e operative delle banche locali nelle regioni dei distretti tecnologici italiani 1. Premessa Il concetto di distretto tecnologico: una rassegna della letteratura Il mercato del private equity nelle regioni dei distretti tecnologici Metodologia adottata Variabili del modello Risultati ottenuti: un interpretazione economica Conclusioni: quali sfide culturali e organizzative affrontare? 170 Appendice 1 Le banche locali indagate 173 Appendice 2 Il private equity nelle regioni dei distretti tecnologici (output 1) 174 Bibliografia 175 Marina Brogi CAPITAL ADEQUACY, CORPORATE GOVERNANCE AND ORGANIZATION IN THE SUPPORT OF THE BANK-FIRM RELATIONSHIP 1. Introduction The Need for Bank Regulation Reform: Evidence from the Financial Crisis The New Capital Adequacy Requirements and the Bank-Firm Relationship Corporate Governance and Organization Commercial Banking and Investment Banking Activities in Large European Banks Conclusions 203 References 210 Paola Leone e Pasqualina Porretta Banche, Confidi, Pmi: un trinomio notevole tra presente, passato e futuro? 1. Premessa e quadro normativo Verifica empirica: introduzione metodologica I risultati patrimoniali e finanziari aggregati Lo stato patrimoniale Il conto economico riclassificato Caratteristiche operative e organizzative dei Confidi: contenuti principali Processo di gestione della garanzia: contenuti principali Conclusioni 248 Bibliografia 250 Anna Gervasoni e Consolata Erica Scionti L impatto della Direttiva alternative investment fund managers sugli scenari competitivi degli operatori di private equity globali 1. Premessa e contenuti Il contesto istituzionale ed economico Definizione e caratteristiche degli investimenti alternativi 256 7

4 sedicesimo rapporto sul sistema finanziario italiano 4. Il mercato degli investimenti alternativi in Europa e alcune statistiche a livello globale Contesto, motivazioni e obiettivi della Direttiva Aifm: affrontare la natura transfrontaliera del rischio Campo di applicazione della Direttiva Aifm Requisiti operativi introdotti dalla Direttiva Aifm L impatto della direttiva sui flussi di private equity e venture capital in Europa L impatto della direttiva sul mercato italiano del private equity 272 Bibliografia 276 Michele Bagella and Francesco Busato Defining green finance 1. Introduction Background Dataset The Model Results and Conclusions 285 References 288 Parte seconda - La governance e le alleanze Alessandra Amici, Franco Fiordelisi, Francesco Masala, Ornella Ricci e Federica Sist Il valore creato da alleanze strategiche e joint venture nel settore bancario 1. Premessa e obiettivi del lavoro Analisi della letteratura Le alleanze strategiche e le joint venture nelle imprese non finanziarie Le alleanze strategiche e le joint venture nelle imprese finanziarie Metodologia Event study Descrizione del campione Risultati Conclusioni 311 Bibliografia 313 Stefano Caiazza e Alberto Franco Pozzolo Le determinanti dell abbandono nelle operazioni di fusione e acquisizione nel settore bancario 1. Premessa Il quadro di riferimento I dati utilizzati per l analisi empirica L analisi econometrica 325 8

5 SOMMARIO 5. Conclusioni 330 Bibliografia 331 Francesca Battaglia, Antonio Meles and Maria Grazia Starita Governance, Risk-Taking and Risk-Adjusted Performance: Evidence from the Banking Industry 1. Introduction Related Literature Data and Methodology Sample Bank Risk-Taking and Risk-Adjusted Performance Measures of Explanatory Variables Methodology Empirical Analysis and Results Further Results Conclusions 351 References 353 Maria-Gaia Soana e Paola Schwizer Il valore della reputazione negli intermediari finanziari 1. Premessa Review della letteratura Il campione e la metodologia La misurazione della corporate reputation La misurazione del rischio sistematico Le variabili di controllo Le statistiche descrittive I risultati Conclusioni 370 Appendice 1 La relazione tra corporate reputation e performance economico-finanziaria (Cfp) 372 Bibliografia 376 Parte terza - Le regole e la vigilanza Lucia Dalla Pellegrina e Donato Masciandaro Un Risultato Antipatico? Instabilità Macroeconomica, Regolamentazione Bancaria, Istituzioni 1. Premessa Instabilità macroeconomica e regolamentazione bancaria: lo stato dell arte Non solo la regolamentazione? Instabilità macroeconomica e istituzioni Conclusioni 401 Bibliografia 402 9

6 sedicesimo rapporto sul sistema finanziario italiano Alessandro Carretta, Vincenzo Farina ed Elvira Anna Graziano Dal dire al fare. Principi della regolamentazione e azione di vigilanza: l evoluzione nel disegno delle regole e dei controlli 1. Premessa La comunicazione delle banche centrali L influenza sulle aspettative del mercato La riduzione dell incertezza La garanzia di indipendenza La comunicazione e l azione di vigilanza Analisi empirica Risultati Il contenuto dei discorsi Le sanzioni presenti nei Bollettini di Vigilanza Enfasi regolamentare e sanzioni Conclusioni 418 Bibliografia 419 Alessandro Carretta, Giovanni Liccardo and Gianni Nicolini The Role of Supervision in the Derivatives Trading: towards a new Pillar of individual behaviour s control 1. Introduction Literature Review Data and Methodologies Results Conclusions and Suggestions 431 References 432 Luigi Donato e Michele Cossa giocare d anticipo. CRISI BANCARIE E INTERVENTI PREVENTIVI DELL AUTORITà DI VIGILANZA 1. Premessa Corporate governance e crisi bancarie Anomalie nella governance e strumenti di vigilanza Le indicazioni a livello internazionale Uno sguardo comparativo: Inghilterra, Francia, Germania e Stati Uniti La possibile soluzione: la rimozione degli esponenti aziendali Conclusioni 455 Bibliografia 457 biografie degli autori

FONDAZIONE ROSSELLI DICIOTTESIMO RAPPORTO. SUL SlSTEMA FlNANZIARIO ITALIANO

FONDAZIONE ROSSELLI DICIOTTESIMO RAPPORTO. SUL SlSTEMA FlNANZIARIO ITALIANO FONDAZIONE ROSSELLI DICIOTTESIMO RAPPORTO SUL SlSTEMA FlNANZIARIO ITALIANO BANCHE E (10.0 ECONOMICO: REDDITIVITÄ, STABIUTÄ E NUOVA VIGILANZA a cura di Giampio Bracchi e Donato Masciandaro saggi di A. Aracne,

Dettagli

BANCHE ITALIANE E GOVERNO DEI RISCHI Imprese, famiglie, regole

BANCHE ITALIANE E GOVERNO DEI RISCHI Imprese, famiglie, regole A FONDAZIONE ROSSELLI TREDICESIMO RAPPORTO SUL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO BANCHE ITALIANE E GOVERNO DEI RISCHI Imprese, famiglie, regole a cura di G. Bracchi e D. Masciandaro saggi di R. Barone, E Battaglia,

Dettagli

LA CRISI. L'INDUSTRIA FINANZIARIA ITALIANA TRA STABILITÀ E SVILUPPO

LA CRISI. L'INDUSTRIA FINANZIARIA ITALIANA TRA STABILITÀ E SVILUPPO A FONDAZIONE ROSSELLI QUATTORDICESIMO RAPPORTO SUL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA CRISI. L'INDUSTRIA FINANZIARIA ITALIANA TRA STABILITÀ E SVILUPPO Hi 1 ' a cura di G. Bracchi e D. Masciandaro saggi di

Dettagli

DOPO LA CRISI. L INDUSTRIA FINANZIARIA ITALIANA TRA STABILITÀ E SVILUPPO

DOPO LA CRISI. L INDUSTRIA FINANZIARIA ITALIANA TRA STABILITÀ E SVILUPPO 00_Sommario:00_Sommario 14-09-2009 16:04 Pagina 1 QUATTORDICESIMO RAPPORTO SUL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO DOPO LA CRISI. L INDUSTRIA FINANZIARIA ITALIANA TRA STABILITÀ E SVILUPPO a cura di G. Bracchi

Dettagli

Presentazione del laboratorio: Linguaggio e media per la finanza

Presentazione del laboratorio: Linguaggio e media per la finanza Università degli studi di Roma Tor vergata Dottorato di ricerca in Economia Aziendale Presentazione del laboratorio: Linguaggio e media per la finanza Roma, 21 Gennaio 2014 Obiettivi Il Laboratorio si

Dettagli

CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO

CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome: MAZZU SEBASTIANO E-mail: s.mazzu@unict.it Nazionalità: ITALIANA Data e luogo di nascita: 27/11/1967 - BARCELLONA POZZO DI GOTTO

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Esperienza professionale. Istruzione e formazione. Nome(i) / Cognome(i) Maria-Gaia Soana

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Esperienza professionale. Istruzione e formazione. Nome(i) / Cognome(i) Maria-Gaia Soana Curriculum Vitae Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Maria-Gaia Soana Indirizzo(i) 25, Largo Pertini, 26041, Casalmaggiore (CR) Telefono(i) 0375/40659 Cellulare: 339/2740692 Fax 0375/40659 E-mail

Dettagli

CURRICULUM ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA

CURRICULUM ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA CURRICULUM ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA di Marina Brogi marina.brogi@uniroma1.it ATTUALE POSIZIONE ACCADEMICA - Vicepreside della Facoltà di Economia dell Università di Roma La Sapienza - Professore

Dettagli

Presentazione del laboratorio: Linguaggio e media per la finanza

Presentazione del laboratorio: Linguaggio e media per la finanza Università degli studi di Roma Tor vergata Dottorato di ricerca in Economia Aziendale Presentazione del laboratorio: Linguaggio e media per la finanza Roma, 16 Gennaio 2013 Obiettivi Il Laboratorio si

Dettagli

Curriculum Vitae CLAUDIO GIANNOTTI. Posizione attuale

Curriculum Vitae CLAUDIO GIANNOTTI. Posizione attuale Curriculum Vitae CLAUDIO GIANNOTTI Nato a Roma l 11 dicembre 1969 Indirizzi e-mail: giannotti@economia.uniroma2.it giannotti@lum.it Posizione attuale Professore Ordinario di Economia degli intermediari

Dettagli

2003 oggi Professore ordinario di Economia degli intermediari finanziari, Università di Parma.

2003 oggi Professore ordinario di Economia degli intermediari finanziari, Università di Parma. Paola Schwizer Curriculum Vitae Informazioni personali Formazione Nata il 30 maggio 1965 a Milano Nazionalità italiana Lingue: tedesco, inglese, francese 1989, Laurea in Economia Aziendale, Università

Dettagli

Massimo Matthias Professore a contratto - Università degli Studi di Siena Consulente Aziendale

Massimo Matthias Professore a contratto - Università degli Studi di Siena Consulente Aziendale Massimo Matthias Professore a contratto - Università degli Studi di Siena Consulente Aziendale CURRICULUM VITAE FORMAZIONE Laurea in Economia e Commercio conseguita presso l Università degli Studi La Sapienza

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI FABIOMASSIMO MANGO

CURRICULUM VITAE DI FABIOMASSIMO MANGO CURRICULUM VITAE DI FABIOMASSIMO MANGO INFORMAZIONI PERSONALI Cognome: Mango Nome: Fabiomassimo Data di nascita: 01.01.1970 Comune di Nascita: Castrovillari (CS) Nazionalità: italiana Telefono mobile:

Dettagli

CURRICULUM VITAE. di Maria-Gaia Soana

CURRICULUM VITAE. di Maria-Gaia Soana CURRICULUM VITAE di Maria-Gaia Soana Dati anagrafici Nata a Casalmaggiore (CR) il 29/08/1982 Residenza e domicilio: Largo Pertini n.25, 26041 Casalmaggiore (CR) Recapito e-mail: gaiasoana@gmail.com Posizione

Dettagli

26 e 27 giugno. Convegno Annuale

26 e 27 giugno. Convegno Annuale e 26 e 27 giugno Convegno Annuale 1 SCHEMA DI SINTESI MARTEDÌ 26 MATTINA SESSIONE PLENARIA DI APERTURA CAPITALE E REDDITIVITA : PROSPETTIVE PER IL SISTEMA BANCARIO Giovanni Sabatini, ABI MARTEDÌ 26 POMERIGGIO

Dettagli

Crescita macroeconomica e trattamento prudenziale dei prestiti alle PMI: il "PMI Supporting Factor" (Giugno 2011)

Crescita macroeconomica e trattamento prudenziale dei prestiti alle PMI: il PMI Supporting Factor (Giugno 2011) Crescita macroeconomica e trattamento prudenziale dei prestiti alle PMI: il "PMI Supporting Factor" (Giugno 2011) 0 Il quadro regolamentare di Basilea 3 L impatto sulle banche: i modelli di business L

Dettagli

Teoria degli intermediari finanziari e sviluppo economico

Teoria degli intermediari finanziari e sviluppo economico Teoria degli intermediari finanziari e sviluppo economico Alberto Zazzaro Andrea Presbitero Aprile Maggio 2007 1 Struttura del corso Table 1: Calendario delle lezioni (ora: 11.30-13.30) Giorno Lezione

Dettagli

PIANI DI STUDIO a.a. 2015 16. Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1. Economia e finanza (CLEF) pag. 2

PIANI DI STUDIO a.a. 2015 16. Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1. Economia e finanza (CLEF) pag. 2 PIANI DI STUDIO a.a. 015 1 Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1 Economia e finanza (CLEF) pag. Economia e scienze sociali (CLEF) pag. Economia e management per arte, cultura e comunicazione (CLEACC)

Dettagli

Convegno Estivo ADEIMF 2015. 9-10 Settembre 2015 UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE Piacenza via Emilia Parmense, 84

Convegno Estivo ADEIMF 2015. 9-10 Settembre 2015 UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE Piacenza via Emilia Parmense, 84 Convegno Estivo ADEIMF 2015 9-10 Settembre 2015 UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE Piacenza via Emilia Parmense, 84 9 Settembre 2015 14,00 Saluti(Sala Piana) Cesare Bisoni, Presidente ADEIMF, Università

Dettagli

Banca, Credito. e Rischi. Saggi in onore ditancredi Bianchi B 374812. Mario Comana (a cura di) Volume 2. Prefazione di Corrado Faissola

Banca, Credito. e Rischi. Saggi in onore ditancredi Bianchi B 374812. Mario Comana (a cura di) Volume 2. Prefazione di Corrado Faissola tnca E MERCATI, Mario Comana (a cura di) Banca, Credito e Rischi Saggi in onore ditancredi Bianchi Volume 2 Prefazione di Corrado Faissola B 374812 BANCARIA EDITRICE Prefazione Corrado Faissola Presentazione

Dettagli

TABELLA INSEGNAMENTI ATTIVI A.A. 2013-14 MAGISTRALI. Codice Insegnamento Des. Insegnamento Inglese SSD Q CF Docente

TABELLA INSEGNAMENTI ATTIVI A.A. 2013-14 MAGISTRALI. Codice Insegnamento Des. Insegnamento Inglese SSD Q CF Docente Codice Insegnamento Des. Insegnamento Inglese SSD CF Docente 751072 ANALISI DEI DATI AZIENDALI E FINANZIARI DATA ANALYSIS FOR BUSINESS AND FINANCE SECS-S/01 2 6 MANISERA MARICA 703055 ANALISI DI BILANCIO

Dettagli

CV breve e Pubblicazioni di Gabriele Sampagnaro

CV breve e Pubblicazioni di Gabriele Sampagnaro CV breve e Pubblicazioni di Gabriele Sampagnaro SINTESI ANAGRAFICA E DI CARRIERA Nato a Napoli nel 1975, nel 2003 è dottore di ricerca in Banca e Finanza presso l Università di Roma Tor Vergata. Nello

Dettagli

Master Universitario di I livello in. Gestione e Sviluppo dei Progetti Internazionali

Master Universitario di I livello in. Gestione e Sviluppo dei Progetti Internazionali Master Universitario di I livello in Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti del master in Gestione e Sviluppo dei Progetti Internazionali le competenze

Dettagli

Prof.ssa Mariantonietta Intonti CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

Prof.ssa Mariantonietta Intonti CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Prof.ssa Mariantonietta Intonti CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Dipartimento di studi aziendali e giusprivatistici Università di Bari Aldo Moro Largo Abbazia Santa Scolastica, 53-70124 Bari Tel. Ufficio

Dettagli

Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso

Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso Convegno di presentazione delle attività di ricerca e incontro con gli operatori Claudio Giannotti Direttore del Laboratorio Università LUM giannotti@lum.it

Dettagli

Convegno su RICICLAGGIO E CORRUZIONE: PREVENZIONE E CONTROLLO TRA FONTI INTERNE E INTERNAZIONALI

Convegno su RICICLAGGIO E CORRUZIONE: PREVENZIONE E CONTROLLO TRA FONTI INTERNE E INTERNAZIONALI Convegno su RICICLAGGIO E CORRUZIONE: PREVENZIONE E CONTROLLO TRA FONTI INTERNE E INTERNAZIONALI Courmayeur, 28-29 settembre 2012 Consiglio di amministrazione Giuseppe DE RITA, presidente Camilla BERIA

Dettagli

LM Ingegneria Gestionale Orientamento BUSINESS ECONOMICS

LM Ingegneria Gestionale Orientamento BUSINESS ECONOMICS LM Ingegneria Gestionale Orientamento BUSINESS ECONOMICS 2 Il progetto formativo e la figura professionale Globalizzazione e aumento della complessità del sistema economico (come l attuale crisi dimostra)

Dettagli

Titolo del progetto di ricerca: L accesso al mercato borsistico come strumento di crescita delle PMI

Titolo del progetto di ricerca: L accesso al mercato borsistico come strumento di crescita delle PMI Titolo del progetto di ricerca: L accesso al mercato borsistico come strumento di crescita delle PMI Settore disciplinare: SECS-P09 (Finanza Aziendale) Professore Tutor: Dott.sa Barbara Petracci 1) Il

Dettagli

S A B R I N A L E O. POSIZIONE ATTUALE: Assegnista di ricerca FORMAZIONE

S A B R I N A L E O. POSIZIONE ATTUALE: Assegnista di ricerca FORMAZIONE S A B R I N A L E O POSIZIONE ATTUALE: Assegnista di ricerca FORMAZIONE Novembre 2013 (21-22 novembre) Sapienza Università di Roma. Partecipazione Corso di Formazione Come presentare una proposta di successo

Dettagli

Curriculum della propria attività scientifica e didattica

Curriculum della propria attività scientifica e didattica Curriculum della propria attività scientifica e didattica 2000 Laurea (Economia e Commercio) 2004 Dottorato di ricerca in Banca e finanza 2007 Ricercatore confermato di Economia degli intermediari finanziari

Dettagli

Presentazione dell attività del Laboratorio sul Credito alle Famiglie

Presentazione dell attività del Laboratorio sul Credito alle Famiglie UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA Presentazione dell attività del Laboratorio sul Credito alle Famiglie Dottorato di ricerca in Banca e Finanza Università degli Studi di Parma 8-9 marzo 2011 Umberto Filotto

Dettagli

Il credito cooperativo negli anni della crisi: un analisi territoriale

Il credito cooperativo negli anni della crisi: un analisi territoriale Massimo Arnone * Il credito cooperativo negli anni della crisi: un analisi territoriale * ISSiRFA-CNR. Introduzione Già dalle disaggregazioni dell andamento del credito cooperativo nelle diverse Federazioni

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria

Dettagli

CURRICULUM ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA

CURRICULUM ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA CURRICULUM ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA di ida.panetta@uniroma1.it ATTUALE POSIZIONE ACCADEMICA - Professore Associato (SECS p/11) - Componente del Team di Qualità di Facoltà - Componente del Nucleo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1. È

Dettagli

Indice 3 PREFAZIONE. 29 Premessa

Indice 3 PREFAZIONE. 29 Premessa Indice 3 PREFAZIONE 5 INTRODUZIONE - Tendenze evolutive del rapporto banca-impresa 5 I.1 Premessa 6 I.2 Le recenti riforme dell ordinamento bancario 9 I.2.1 Le direttive del Comitato di Basilea 12 I.2.2

Dettagli

DOMENICO SARNO CURRICULUM VITAE. Professore Ordinario di Economia Politica alla Seconda Università di Napoli, Dipartimento di Economia.

DOMENICO SARNO CURRICULUM VITAE. Professore Ordinario di Economia Politica alla Seconda Università di Napoli, Dipartimento di Economia. DOMENICO SARNO CURRICULUM VITAE Luogo e anno di nascita: Avellino, 1956 Residenza: Avellino, via Macchia, 25/A; Stato civile: coniugato con un figlio. Posizione attuale Professore Ordinario di Economia

Dettagli

Piani di studio corsi di Laurea magistrale coorte 2015-2016

Piani di studio corsi di Laurea magistrale coorte 2015-2016 Allegato A al Regolamento dei Corsi di laurea magistrale emanato con Decreto Rettorale n. 114 del 4 agosto 2015 Piani di studio corsi di Laurea magistrale coorte 2015-2016 Allegato A1: Piano studi del

Dettagli

Factoring tour: Torino Imprese e finanza nella prospettiva della ripresa economica e di Basilea 3: il ruolo del factoring

Factoring tour: Torino Imprese e finanza nella prospettiva della ripresa economica e di Basilea 3: il ruolo del factoring Factoring tour: Torino Imprese e finanza nella prospettiva della ripresa economica e di Basilea 3: il ruolo del factoring La finanza delle imprese tra crisi e ripresa Mario Valletta Università degli Studi

Dettagli

La gestione finanziaria delle piccole e medie imprese: le prospettive per il 2011 e oltre

La gestione finanziaria delle piccole e medie imprese: le prospettive per il 2011 e oltre La gestione finanziaria delle piccole e medie imprese: le prospettive per il 2011 e oltre Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti Contabili Bergamo, 11 febbraio 2011 PROF. MARIO COMANA Ordinario

Dettagli

Corso di Politica economica L-Z (prof. G. Ferri): Lezione 23 TRASMISSIONE POLITICA MONETARIA IN DIVERSI SISTEMI FINANZIARI

Corso di Politica economica L-Z (prof. G. Ferri): Lezione 23 TRASMISSIONE POLITICA MONETARIA IN DIVERSI SISTEMI FINANZIARI Corso di Politica economica L-Z (prof. G. Ferri): Lezione 23 TRASMISSIONE POLITICA MONETARIA IN DIVERSI SISTEMI FINANZIARI Riprendendo il discorso del credit channel, un discorso a parte viene fatto con

Dettagli

IL SUPPORTO DEL PROFESSIONISTA AGLI IMPRENDITORI NELLA FINANZA DI IMPRESA. Prof. Carlo Arlotta

IL SUPPORTO DEL PROFESSIONISTA AGLI IMPRENDITORI NELLA FINANZA DI IMPRESA. Prof. Carlo Arlotta IL SUPPORTO DEL PROFESSIONISTA AGLI IMPRENDITORI NELLA FINANZA DI IMPRESA Prof. Carlo Arlotta Agenda Introduzione al tema Il supporto del professionista La consulenza nella finanza d impresa Conclusioni

Dettagli

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Prospettive di sviluppo per il private equity in Italia

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Prospettive di sviluppo per il private equity in Italia AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Prospettive di sviluppo per il private equity in Italia Il ruolo degli investitori istituzionali Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Roma,

Dettagli

Sommario. Presentazione Giancarlo Forestieri. Introduzione Vincenzo Cupizzi

Sommario. Presentazione Giancarlo Forestieri. Introduzione Vincenzo Cupizzi Presentazione Giancarlo Forestieri Introduzione Vincenzo Cupizzi 1. Il settore dei servizi di investment banking in Italia: confini, dimensione e trend di mercato 1.1 Premessa 1.2 I1 settore dell investment

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria e la loro

Dettagli

MODULI: CONTENUTI GENERALI

MODULI: CONTENUTI GENERALI MODULI: CONTENUTI GENERALI Primo Modulo LO SCENARIO COMPETITIVO INTERNAZIONALE, L EVOLUZIONE DEL BUSINESS: LE PROSPETTIVE DEGLI OPERATORI DEL DIRITTO (4 gg) Secondo Modulo SISTEMI DI GOVERNANCE, PERFORMANCE

Dettagli

INDICE. Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2. Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3

INDICE. Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2. Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3 INDICE Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2 Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3 Laurea magistrale in Banking and finance 6 Laurea magistrale in Scienze

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DEI MERCATI FINANZIARI (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1.

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

a cura di Guido Giommi

a cura di Guido Giommi Autori vari Centro Studi Finanziari, Giuridici, Sociali a cura di Guido Giommi Prefazione di David Ward Contiene indagine Private Equity e M&A Italia 2009 Guida al M&A e Private Equity Aggiornato con

Dettagli

Curriculum Scientifico e Didattico di Matteo Cotugno

Curriculum Scientifico e Didattico di Matteo Cotugno Curriculum Scientifico e Didattico di Matteo Cotugno DATI PERSONALI Cognome e Nome Cotugno Matteo Ufficio Corso Italia, 55 Piano III, Stanza 16 Catania Tel/Fax +39 095 7537618 / +39 095 7537510 E-mail

Dettagli

Quali regole per il sistema bancario dopo la crisi?

Quali regole per il sistema bancario dopo la crisi? Quali regole per il sistema bancario dopo la crisi? Andrea Enria Banca d Italia Milano, 26 novembre 2009 Schema della presentazione Lezioni della crisi e riforma della regolamentazione Perimetro ampio

Dettagli

Sistema bancario. Angelo Baglioni. Ciclo di seminari: La congiuntura più lunga 15/4/2014 1

Sistema bancario. Angelo Baglioni. Ciclo di seminari: La congiuntura più lunga 15/4/2014 1 Sistema bancario Angelo Baglioni Ciclo di seminari: La congiuntura più lunga 1 Schema della presentazione Credit crunch Rischio di credito - sovrano Patrimonio Funding, liquidità Prospettive: vie d uscita?

Dettagli

Forum delle Funzioni Aziendali di Controllo

Forum delle Funzioni Aziendali di Controllo Forum delle Funzioni Aziendali di Controllo 8 Edizione Compliance in Banks Programma Verso un nuovo Sistema di Controlli Interni Roma, 7-8 novembre 2013 Sede abi, Palazzo Altieri Piazza del Gesù, 49 Schema

Dettagli

Convegno su RICICLAGGIO E CORRUZIONE: PREVENZIONE E CONTROLLO TRA FONTI INTERNE E INTERNAZIONALI

Convegno su RICICLAGGIO E CORRUZIONE: PREVENZIONE E CONTROLLO TRA FONTI INTERNE E INTERNAZIONALI Convegno su RICICLAGGIO E CORRUZIONE: PREVENZIONE E CONTROLLO TRA FONTI INTERNE E INTERNAZIONALI Courmayeur, 28-29 settembre 2012 Consiglio di amministrazione Giuseppe DE RITA, presidente Camilla BERIA

Dettagli

XV Introduzione XXI Profili degli autori. 3 Parte prima - Profili istituzionali. 5 Capitolo primo Storia ed evoluzione della banca di Stefano Perri

XV Introduzione XXI Profili degli autori. 3 Parte prima - Profili istituzionali. 5 Capitolo primo Storia ed evoluzione della banca di Stefano Perri XV Introduzione XXI Profili degli autori 3 Parte prima - Profili istituzionali 5 Capitolo primo Storia ed evoluzione della banca di Stefano Perri 5 1.1 Premessa: l attività bancaria e il moltiplicatore

Dettagli

Lo stato dell arte dei progetti di ORM nelle banche italiane

Lo stato dell arte dei progetti di ORM nelle banche italiane IX Convention ABI 29 e 30 novembre 2005 Lo stato dell arte dei progetti di ORM nelle banche italiane Giampaolo Gabbi Università degli Studi di Siena SDA Bocconi 1 Le fasi dell ORM nei progetti in essere

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE. MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MERCHANT BANKING Settima Edizione

BANDO DI AMMISSIONE. MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MERCHANT BANKING Settima Edizione BANDO DI AMMISSIONE MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MERCHANT BANKING Settima Edizione DIRETTORE Prof. Anna Gervasoni COORDINATORE Dott. Francesco Bollazzi OBIETTIVI E FINALITA La finanza straordinaria

Dettagli

26 e 27 giugno. Direttore Scientifico Prof. Andrea Resti

26 e 27 giugno. Direttore Scientifico Prof. Andrea Resti 26 e 27 giugno Direttore Scientifico Prof. Andrea Resti 1 SCHEMA DI SINTESI MARTEDÌ 23 MATTINA (9.15 13.00) SESSIONE PLENARIA DI APERTURA SUPERVISIONE E RISCHI: DENTRO LA VIGILANZA UNICA Giovanni Sabatini,

Dettagli

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011 AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI Lecco, 23 marzo 2011 Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Agenda Il mercato

Dettagli

Curriculum Vitae CLAUDIO GIANNOTTI

Curriculum Vitae CLAUDIO GIANNOTTI Curriculum Vitae CLAUDIO GIANNOTTI Nato a Roma l 11 dicembre 1969 Indirizzo di riferimento: Via Madonna del Riposo, 52-00165 Roma Indirizzi e-mail: giannotti@economia.uniroma2.it giannotti@lum.it Posizione

Dettagli

Gli Autori. Simbologia. Presentazione. Introduzione INDICE XIII XVII XIX

Gli Autori. Simbologia. Presentazione. Introduzione INDICE XIII XVII XIX INDICE XIII XV XVII XIX Gli Autori Simbologia Presentazione Introduzione 3 Parte prima: Corporate Finance e creazione di valore 5 Capitolo 1 Introduzione alla Corporate Finance: significato, ruolo ed obiettivo

Dettagli

Le sfide imprenditoriali tra crisi e ripresa Donatella Depperu Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali

Le sfide imprenditoriali tra crisi e ripresa Donatella Depperu Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali DIES ACADEMICUS Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Cremona 20 marzo 2013 Le sfide imprenditoriali tra crisi e ripresa Donatella Depperu Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali

Dettagli

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti Banca europea per gli investimenti Gruppo BEI: PMI per occupazione e crescita Convegno ABI «Credito al Credito» Marguerite Mc Mahon Roma, 28 novembre 2013 Gruppo BEI cifre principali Gruppo BEI risposta

Dettagli

https://asn.cineca.it/ministero.php/public/esito/settore/13%252fb4/fascia/2.

https://asn.cineca.it/ministero.php/public/esito/settore/13%252fb4/fascia/2. Antonio Meles Dati anagrafici Cognome: Meles Nome: Antonio Luogo di nascita: Napoli Data di nascita: 30/10/1982 Residenza: Sant Antimo (NA), Piazzetta III Millennio, 5. Posizione accademica Dicembre 2014

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE. MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MERCHANT BANKING Nona Edizione

BANDO DI AMMISSIONE. MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MERCHANT BANKING Nona Edizione BANDO DI AMMISSIONE MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MERCHANT BANKING Nona Edizione DIRETTORE Prof. Anna Gervasoni COORDINATORE Prof. Francesco Bollazzi OBIETTIVI E FINALITA La finanza straordinaria

Dettagli

GLI EFFETTI DELLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA SULLA RISCHIOSITÀ DELLE BCC ITALIANE: UN ANALISI COMPARATA CENTRO-NORD E MEZZOGIORNO

GLI EFFETTI DELLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA SULLA RISCHIOSITÀ DELLE BCC ITALIANE: UN ANALISI COMPARATA CENTRO-NORD E MEZZOGIORNO XXXIV CONFERENZA ITALIANA DI SCIENZE REGIONALI GLI EFFETTI DELLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA SULLA RISCHIOSITÀ DELLE BCC ITALIANE: UN ANALISI COMPARATA CENTRO-NORD E MEZZOGIORNO Massimo ARNONE*, Ferdinando

Dettagli

THE REAL EFFECT OF BANKING CRISES

THE REAL EFFECT OF BANKING CRISES THE REAL EFFECT OF BANKING CRISES Giovanni Dell Ariccia, Enrica Detragiache, Raghuram Rajan ECONOMIA MONETARIA INTERNAZIONALE Anno Accademico 2009/2010 Alessandro Paci Valentina Peruzzi Mariangela Scorrano

Dettagli

Il nuovo accordo di Basilea: una simulazione dell impatto del calcolo del coefficiente di capitale sulle Banche di Credito Cooperativo

Il nuovo accordo di Basilea: una simulazione dell impatto del calcolo del coefficiente di capitale sulle Banche di Credito Cooperativo SAGGIO PUBBLICATO SU COOPERAZIONE DI CREDITO N. 181 Il nuovo accordo di Basilea: una simulazione dell impatto del calcolo del coefficiente di capitale sulle Banche di Credito Cooperativo JUAN SERGIO LOPEZ

Dettagli

Indice. Prefazione, di Tancredi Bianchi XIII. Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XVII

Indice. Prefazione, di Tancredi Bianchi XIII. Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XVII Prefazione, di Tancredi Bianchi Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XIII XVII Parte prima Il mercato, le istituzioni e gli strumenti di valutazione 1 Il sistema finanziario e

Dettagli

Curriculum Vitae CLAUDIO GIANNOTTI. Posizione attuale

Curriculum Vitae CLAUDIO GIANNOTTI. Posizione attuale Curriculum Vitae CLAUDIO GIANNOTTI Nato a Roma l 11 dicembre 1969 Indirizzi e-mail: giannotti@lum.it Posizione attuale Professore Ordinario di Economia degli intermediari finanziari nell Università LUM

Dettagli

La gestione finanziaria delle Pmi: criticità e possibili soluzioni

La gestione finanziaria delle Pmi: criticità e possibili soluzioni La gestione finanziaria delle Pmi: criticità e possibili soluzioni di Antonio Ricciardi (*) Nell attuale scenario competitivo, caratterizzato da una profonda crisi strutturale, dalla globalizzazione dei

Dettagli

IV edizione del Workshop Le regioni italiane: ciclo economico e dati strutturali

IV edizione del Workshop Le regioni italiane: ciclo economico e dati strutturali IV edizione del Workshop Le regioni italiane: ciclo economico e dati strutturali Il capitale territoriale: una leva per lo sviluppo? Bologna, 17 aprile 2012 Andamenti del credito e organizzazione territoriale

Dettagli

Paolo Bigotto AIAF Consulente aziendale Andrea Gasperini - AIAF MISSION INTANGIBLES Emanuele Plata Presidente PLEF

Paolo Bigotto AIAF Consulente aziendale Andrea Gasperini - AIAF MISSION INTANGIBLES Emanuele Plata Presidente PLEF Paolo Bigotto AIAF Consulente aziendale Andrea Gasperini - AIAF MISSION INTANGIBLES Emanuele Plata Presidente PLEF Mercoledì 8 Ottobre 2014 www.intangibiliesostenibilità.it INTANGIBLE ASSETS / MARKET VALUE

Dettagli

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE COMUNICATO STAMPA Il Sistema Confidi al centro dello studio curato da Fondazione Rosselli, Gruppo Impresa, Unicredit in collaborazione con l Università degli Studi di Torino CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI

Dettagli

Ph.D in Economia, Birkbeck College, Londra, 2000 POSIZIONE ACCADEMICA ATTUALE POSIZIONE. Professore Associato di Politica Economica

Ph.D in Economia, Birkbeck College, Londra, 2000 POSIZIONE ACCADEMICA ATTUALE POSIZIONE. Professore Associato di Politica Economica (Aggiornato a Aprile 2013) NOME E COGNOME DATA E LUOGO DI NASCITA RESIDENZA NAZIONALITÀ Marco Tronzano 01-01-1952, Torino Strada del Cresto 9, 10132 TORINO Italiana CURRICULUM STUDI LAUREA Scienze Politiche

Dettagli

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo FORMAZIONE AVANZATA ECONOMIA AREA A Amministrazione e Bilancio MODULO 1 PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI I 25 febbraio 11.00-19.00 Presentazione master

Dettagli

Agenda. La società. Industries. I servizi. Credentials. Il network. I contatti

Agenda. La società. Industries. I servizi. Credentials. Il network. I contatti Company profile Agenda La società Industries I servizi Credentials Il network I contatti 1 La società Profile KEP Consulting è una società di consulenza indipendente creata da professionisti con esperienza

Dettagli

Progetto coordinato da Simona Cosma e Paola Schwizer

Progetto coordinato da Simona Cosma e Paola Schwizer Laboratorio di Ricerca in Governance e Controlli Interni Convegno Il ruolo del consiglio di amministrazione nel governo del sistema di rischi aziendale Roma, 27 Gennaio 2010 L efficienza della compliancenelle

Dettagli

Global Wealth Advisory SIM SpA

Global Wealth Advisory SIM SpA Global Wealth Advisory SIM SpA Multi Family Office Indice Introduzione 3 Team 4 Offerta 5 Benchmark 6 Asset Allocation 7 Reporting 8 Performance Attribution 9 Risk Management 10 Conclusioni 11 Contatti

Dettagli

CORSO DI POLITICA ECONOMICA PER L INNOVAZIONE FACOLTÀ DI ECONOMIA R.GOODWIN UNIVERSITÀ DI SIENA

CORSO DI POLITICA ECONOMICA PER L INNOVAZIONE FACOLTÀ DI ECONOMIA R.GOODWIN UNIVERSITÀ DI SIENA FACOLTÀ DI ECONOMIA R.GOODWIN UNIVERSITÀ DI SIENA PROF.SSA MARIA ALESSANDRA ROSSI ALESSANDRA.ROSSI@UNISI.IT Innovazione e lavoro UN TEMA (DI)BATTUTO DA TEMPO SCHEMA DELLA LEZIONE Effetti dell innovazione

Dettagli

Seminario. Diritti di proprietà intellettuale tra incentivi e strategie. Problemi di ricerca e casi di studio. Torino, venerdì 17 giugno

Seminario. Diritti di proprietà intellettuale tra incentivi e strategie. Problemi di ricerca e casi di studio. Torino, venerdì 17 giugno Seminario Diritti di proprietà intellettuale tra incentivi e strategie. Problemi di ricerca e casi di studio Torino, venerdì 17 giugno LORENZO CASSI Università Bocconi, Milano Tema di ricerca Network sociali

Dettagli

DISCORSO DI APERTURA:

DISCORSO DI APERTURA: 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 09:20 Osservazioni preliminari del presidente Programma 09:30 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali e internazionali e di come esse trasformino

Dettagli

COSTI & BUSINESS 2011

COSTI & BUSINESS 2011 Modelli Investimenti Performance COSTI & BUSINESS Misurazione Orientamento Strategia COSTI & BUSINESS 2011 Super-performance e super-compliance: quali strategie? Programma Roma - Centro Congressi ABI Palazzo

Dettagli

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Incontro di Orientamento 5 maggio 2015 Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Novità : 4 nuovi curricula LM 2015/16 Novità: 2 curricula in lingua inglese; Informazioni sul primo anno;

Dettagli

Curriculum Vitae VINCENZO FARINA. Date of birth: 27/03/1978 vincenzo.farina@uniroma2.it. Education

Curriculum Vitae VINCENZO FARINA. Date of birth: 27/03/1978 vincenzo.farina@uniroma2.it. Education Curriculum Vitae VINCENZO FARINA Date of birth: 27/03/1978 vincenzo.farina@uniroma2.it Education 2007 Phd, Banking and Finance, University of Rome Tor Vergata. 2001 Degree, Business administration, Bocconi

Dettagli

Il rapporto banca-impresa: l evoluzione dell interpretazione teorica

Il rapporto banca-impresa: l evoluzione dell interpretazione teorica Workshop di presentazione dell attività dei Laboratori di ricerca Università degli studi di Parma, 9 Marzo 2012 Il rapporto banca-impresa: l evoluzione dell interpretazione teorica Giuseppe Torluccio,

Dettagli

Marketing. e Finanza

Marketing. e Finanza Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Analisi e Strategie Quanto è ancora attrattivo il Retail Banking nella nuova normalità? 4 Walter Lironi, McKinsey Enrico Lucchinetti,

Dettagli

E B R EUROPEAN BANKING REPORT

E B R EUROPEAN BANKING REPORT IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO NELL INDUSTRIA BANCARIA ITALIANA ED EUROPEA: MOVENTI ED EFFETTI GESTIONALI Francesco Masala Head of EBR Research Department Roma - 24 Novembre 2003 1 AGENDA Introduzione Analisi

Dettagli

Il marketplace per le Piccole e Medie Imprese italiane ad alto potenziale di crescita

Il marketplace per le Piccole e Medie Imprese italiane ad alto potenziale di crescita Il marketplace per le Piccole e Medie Imprese italiane ad alto potenziale di crescita Primi è il marketplace per le Piccole Medie e Imprese italiane ad alto potenziale di crescita Cos è Primi? Primi è

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

L apporto di una banca commerciale nella crescita dell impresa tramite capitale di rischio

L apporto di una banca commerciale nella crescita dell impresa tramite capitale di rischio 1 L apporto di una banca commerciale nella crescita dell impresa tramite capitale di rischio L esperienza del Gruppo Cariparma FriulAdria Roma, 5 Maggio 2010 Carlo PIANA Responsabile Direzione Centrale

Dettagli

CV sintetico di Daniele Angelo Previati, con elenco completo delle pubblicazioni

CV sintetico di Daniele Angelo Previati, con elenco completo delle pubblicazioni CV sintetico di Daniele Angelo Previati, con elenco completo delle pubblicazioni Informazioni personali ed educazione Nato a Milano il 21 giugno 1957, sposato con due figli Diploma Liceo Classico, Liceo

Dettagli

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO Roma, 28 giugno 2013 Luigi Tommasini Senior Partner Funds-of-Funds CONTENUTO Il Fondo Italiano di Investimento: fatti e

Dettagli

Banche e imprese italiane nel credit crunch

Banche e imprese italiane nel credit crunch Convegno Una finanza per la crescita in collaborazione con CO.MO.I Group 12 giugno 2013, Milano Banche e imprese italiane nel credit crunch Angelo Baglioni Università Cattolica e REF Ricerche www.refricerche.it

Dettagli

Dott. Antonio Renzi. Banca d Italia Servizio Vigilanza sugli Enti Creditizi Vigilanza Creditizia e Finanziaria

Dott. Antonio Renzi. Banca d Italia Servizio Vigilanza sugli Enti Creditizi Vigilanza Creditizia e Finanziaria Il quadro di riferimento per l entrata in vigore delle nuove disposizioni di Vigilanza per le Banche e per gli Intermediari Finanziari iscritti nell Assilea, Assifact, Assofin Le nuove

Dettagli

Alessandro Carretta carretta@uniroma2.it

Alessandro Carretta carretta@uniroma2.it CURRICULUM VITAE Alessandro Carretta carretta@uniroma2.it Nato a Milano il 20 gennaio 1954. Laurea in Economia Aziendale nell Università Bocconi di Milano, 1976. ITP International Schools of Business Management,

Dettagli

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo FORMAZIONE AVANZATA ECONOMIA AREA A Amministrazione e Bilancio MODULO 1 PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI I 27 febbraio 11.00-19.00 Presentazione master

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI IGNAZIO BASILE

CURRICULUM VITAE DI IGNAZIO BASILE CURRICULUM VITAE DI IGNAZIO BASILE Laureato in Economia Aziendale all Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano il 2 giugno 1981 con una tesi su Le prospettive del mercato monetario italiano. Problemi

Dettagli